Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Terra dei miscredenti

 
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Politica islamica
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Lug 13, 2020 4:31 pm    Oggetto: Ads

Top
arby90
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 05/11/10 03:14
Messaggi: 34

MessaggioInviato: Gio Dic 26, 2013 10:50 pm    Oggetto: Terra dei miscredenti Rispondi citando

salve sono musulmano figlio di padre palestinese e madre italian sono uno studente di medicina ,volevo notare che essere musulmani in italia è veramente diffcile ormai la corruzione e il degrado sono assai diffusi ,nudita sesso ostentato, truffe ,anche la politica è piena di gay ladri ma come puo uno coltivare la fede in questo ambiente, stavo pensando che dopo la laurea,di andare a vivere in un paese islamico,magari li potro trovare la tranquillita e la fede, voi cosa mi consigliate
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Gio Dic 26, 2013 11:14 pm    Oggetto: Re: Terra dei miscredenti Rispondi citando

arby90 ha scritto:
salve sono musulmano figlio di padre palestinese e madre italian sono uno studente di medicina ,volevo notare che essere musulmani in italia è veramente diffcile ormai la corruzione e il degrado sono assai diffusi ,nudita sesso ostentato, truffe ,anche la politica è piena di gay ladri ma come puo uno coltivare la fede in questo ambiente, stavo pensando che dopo la laurea,di andare a vivere in un paese islamico,magari li potro trovare la tranquillita e la fede, voi cosa mi consigliate


Salam aleykum,
ormai è risaputa la difficoltà di vivere l'Islam vero in occidente. Poi in Italia secondo me è peggio in quanto la gente è chiusa verso "la diversità".
Certo che anche nei paesi a maggioranza musulmana stanno dilagando i comportamenti non tipicamente islamici, ma restano comunque meno di quelli presenti qui.
Se hai le possibilità di andare, perchè non farlo?
So anche che qui sul forum ci sono discussioni sui rischi del far crescere i figli, avere la cittadinanza o vivere semplicemente in un paese non musulmano.
Io non so darti un parere islamico perchè non ne sono proprio in grado, però da persona ti consiglio di andare.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Musàfir
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 16/01/08 19:04
Messaggi: 333

MessaggioInviato: Gio Dic 26, 2013 11:36 pm    Oggetto: Re: Terra dei miscredenti Rispondi citando

arby90 ha scritto:
salve sono musulmano figlio di padre palestinese e madre italian sono uno studente di medicina ,volevo notare che essere musulmani in italia è veramente diffcile ormai la corruzione e il degrado sono assai diffusi ,nudita sesso ostentato, truffe ,anche la politica è piena di gay ladri ma come puo uno coltivare la fede in questo ambiente, stavo pensando che dopo la laurea,di andare a vivere in un paese islamico,magari li potro trovare la tranquillita e la fede, voi cosa mi consigliate


Bismillahi r-Rahmàni r-Rahìm
assalamu 'alaykum wa rahmatullahi wa barakatuhu

Questo è un consiglio che il Profeta Muhammad (sallà Allàhu 'alayhi wa sallam) ha dato a un giovane, che spero ti possa essere di aiuto, in sha Allàh.

Abu al-Abbas Abdullah figlio di Abbas (DCL) racconta: Un giorno mi trovavo dietro il Profeta (SLPBD) ed egli mi disse: « Giovanotto, ti insegnerò qualche parola. Ricordati sempre di Allah ed Egli ti proteggerà. Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti. Se tu chiedi, chiedi ad Allah. Se tu cerchi aiuto, chiedilo ad Allah. Sappi che se l'intera comunità si riunisse per farti beneficiare di qualcosa, non potrebbe farlo che della sola cosa che Dio ha già scritto per te. E se essa si riunisse per farti del male, non ti nuocerebbe che in quello che Dio ha già scritto per te. Ormai le penne sono alzate e le pagine scritte sono asciutte ».
(Hadith riferito da at-Tirmidhi che lo ritiene Hasan e Sahih).

In un'altra versione, oltre a quella di at-Tirmidhi, - si dice:
«Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti. Riconosci Dio nella prosperità ed Egli ti riconoscerà nell'avversità. Sappi che ciò che ti è mancato non ti era destinato e ciò che hai avuto non poteva mancarti. Sappi che la vittoria viene con la pazienza, il sollievo dopo l'afflizione e con la difficoltà la soluzione».
(Hadith n.19 tratto dai 40 Hadith di An-Nawawi)

_________________
" O uomini, voi siete i poveri (fuqarà) i bisognosi di Dio, mentre Allàh è il Ricco (Al-Ghanì) Colui che è sufficiente a Se stesso, il Degno di lode." (Corano 35,15)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1188

MessaggioInviato: Ven Dic 27, 2013 12:12 am    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu`aleikom

Si, vattene da questo degrado, trovati una una moglie timorata, e cresci i tuoi figli in un paese musulmano.

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Ven Dic 27, 2013 3:30 pm    Oggetto: Re: Terra dei miscredenti Rispondi citando

arby90 ha scritto:
salve sono musulmano figlio di padre palestinese e madre italian sono uno studente di medicina ,volevo notare che essere musulmani in italia è veramente diffcile ormai la corruzione e il degrado sono assai diffusi ,nudita sesso ostentato, truffe ,anche la politica è piena di gay ladri ma come puo uno coltivare la fede in questo ambiente, stavo pensando che dopo la laurea,di andare a vivere in un paese islamico,magari li potro trovare la tranquillita e la fede, voi cosa mi consigliate

Salam alaykum, ti capisco, farei la stessa cosa se fossi più giovane. L'Italia non è forse il peggiore dei posti dove abitare per un Musulmano, ma, a parer mio, il grado di diffusione della corruzione, di tutti i tipi ed a tutti i livelli, a volte e' davvero intollerabile per un Credente.
Wassalam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Ven Dic 27, 2013 9:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

Io ho fatto due anni di scuole medie in un paese "musulmano" e ti posso garantire che il degrado è presente in ogni luogo. Anzi, rispetto a come sono i ragazzini alle medie qui in Italia, lì erano dei criminali. Io però non andavo in una scuola "islamica". Ma in generale ho viaggiato abbastanza. E poi quale sarebbe il suddetto paese Musulmano?
L'importante è frequentare bravi musulmani. Quelli li trove lì, qui, in Tibet ecc.
Quoto il messaggio del fratllo Musafir

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Musàfir
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 16/01/08 19:04
Messaggi: 333

MessaggioInviato: Sab Dic 28, 2013 12:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bismillahi r-Rahmàni r-Rahìm
assalamu 'alaykum wa rahmatullahi wa barakatuhu

Alcune Saggezze Spirituali per dare coraggio,
Tratte da "Hikam -Saggezze" di Shaykh Ibn 'Atà Allàh un grande mistico Sufi musulmano del XIII secolo

" I devoti e gli asceti diffidano di ogni cosa, perché ogni cosa li distoglie da Dio: ma se Lo contemplassero in ogni cosa non diffiderebbero di nulla " (106)

"Talvolta nelle tribolazioni puoi trovare in abbondanza ciò che non puoi trovare nel digiuno e nella preghiera: le tribolazioni sono il dispiegarsi dei doni"
(Hikma 163)

" Quando non essere accolto da parte della gente o essere oggetto della loro malevolenza ti fa soffrire, ritorna alla scienza che Dio ha di te. E se non ti basta la scienza di Lui, la tua sventura di non accontentarti della Sua scienza è peggiore della tua sventura per quanto soffri da parte loro" (Hikma 215)

" Egli (Dio) ti fa soffrire da parte loro affinchè tu non riposi in loro: vuole strapparti da ogni cosa, perché nessuna cosa ti distragga da Lui" (Hikma 216)
--------
Una volta uno Shaykh del Marocco con il quale mi lamentavo della difficoltà di vivere l'islam in Italia mi ha detto: una recitazione di "Là ilàha illà Allàh" detta qui in Italia vale 1000 recitazioni di "Là ilàha illà Allàh" dette in un paese dove la Religione principale è l'Islam.

"Nella difficoltà c'è la facilità" e non scordiamoci che -Allàh è con noi- nel nostro cuore. “Non ti affliggere perché Allàh è con noi.” (Corano, 9/40), frase detta dal Profeta Muhammad (sas) al suo compagno Abu Bakr nella grotta (all'esterno della quale c'erano i nemici quraesciti che volevano uccidere il Profeta) per tranquillizzarlo.
Da questa presenza, l'invocatore (chi fa il dhikr Allàh) trae molti vantaggi come indica questo hadîth qudsi: "Io sono assieme a colui che Mi invoca, fintantoché esso Mi invoca e che le sue labbra si muovono menzionandomi”. [citato dall'Iman Ahmad, Ibn Maja]

assalamu 'alaykum

_________________
" O uomini, voi siete i poveri (fuqarà) i bisognosi di Dio, mentre Allàh è il Ricco (Al-Ghanì) Colui che è sufficiente a Se stesso, il Degno di lode." (Corano 35,15)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Lia
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 27/11/12 12:12
Messaggi: 175

MessaggioInviato: Sab Dic 28, 2013 10:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

è vero che ormai la corruzione si trova anche in tanti paesi dove la maggioranza della popolazione è musulmana (quindi non dico uno stato musulmano) però per quanta corruzione ci possa essere alla fine è sempre meglio di un paese ufficialmente islamofobo che non vuole proprio sentire la parola islam.
Finché si ha la possibilità di poter scegliere di vivere in un paese dove la vita per una persona praticante è più facile (non dico per rafforzare il proprio iman perchè sono d'accordo con voi che alla fine Allah è sufficiente per guidarci) meglio scegliere il meno peggio.
In italia purtroppo non abbiamo quasi nulla.. una volta mi trovavo in vacanza in un paese dove era facile trovare moschee e quindi non dovevo per forza uscire (ovviamente per necessità) due ore prima in modo da tornare a casa in tempo per la salah e non dovevo pregare per strada, bastava che entravo per cinque min in moschea e subito dopo potevo tranquillamente proseguire con le mie facende senza diventare ansiosa per non fare in tempo a tornare a casa per la salah.
E già solo questo mi rendeva le cose più facili.. quindi alla fine è sempre meglio vivere tra persone che sebbene non praticanti o altro almeno alcuni aspetti che ti facilitano la vita ci sono comunque. E poi si potrebbe scegliere almeno un paese dove ci sono più agevolazioni per la vita di un praticante (come madrasa, moschee, ecc) anche se magari
non è un paese islamico dove vige la shariah.. come Londra, Turchia, Jeddah, ecc.

Personalmente anch'io la vedo dura in Italia, inshallah spero anch'io di cambiare presto paese.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



"And the life of this world is only a deceiving enjoyment."[57:20]
"It is not beneficial to be a master at speech when you are immature at heart." - Shaykh Abd Al Qadir Al Jilani
Top
Profilo Invia messaggio privato
Seb Meister
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 02/01/14 20:19
Messaggi: 30
Residenza: Svizzera

MessaggioInviato: Mer Gen 08, 2014 4:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hai ragione!
C'è in giro molta corruzione e non solo materiale, bensì anche dell'anima.
Viviamo in una società dedita al consumismo, al guadagno di soldi a volte con ogni mezzo, ci sono pubblicità e giochi che inneggiano alla violenza, al sesso.

L'uomo dovrebbe avere cura prima della propria anima, di capire e di ragionare con i suoi simili.
Capisco che si dice che in tanti stati europei si sono persi dei valori.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Seb Meister
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 02/01/14 20:19
Messaggi: 30
Residenza: Svizzera

MessaggioInviato: Mer Gen 08, 2014 4:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hai ragione!
C'è in giro molta corruzione e non solo materiale, bensì anche dell'anima.
Viviamo in una società dedita al consumismo, al guadagno di soldi a volte con ogni mezzo, ci sono pubblicità e giochi che inneggiano alla violenza, al sesso.

L'uomo dovrebbe avere cura prima della propria anima, di capire e di ragionare con i suoi simili.
Capisco che si dice che in tanti stati europei si sono persi dei valori.
Top
Profilo Invia messaggio privato
UmmNabil
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 06/01/14 22:14
Messaggi: 60
Residenza: Kafiristan

MessaggioInviato: Mer Gen 08, 2014 4:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

#se non sono di troppo , vorrei condividere con voi questi articoli riguardo la crescita e l'educazione islamica in occidente e la necessita' di compiere hijjra quando ormai la vivibilita' nel luogo in cui residiamo, e' divenuta impossibile.

Educazione Islamica nell’Occidente
Quesito:
Come possiamo noi Musulmani impartire (e preservare) una certa un’educazione islamica ai nostri figli? Esistono delle scuole islamiche elementari e medie (purtroppo troppo costose!) ma non esiste nessuna istituzione universitaria del genere. Persino a livello di scuola media in agenda del Curriculum, non si hanno a disposizione testi che trattino alcune branche della conoscenza disponibili invece in istituti secolari, come Scienze Politiche, Sociologia, Psicologia, Pedagogia. Per favore ci offra dei consigli su come provvedere ad un sistema di educazione/istruzione islamica per i giovani che vivono in Occidente (tenendo conto che è impossibile per noi emigrare in paesi arabi/musulmani a causa delle restrizioni sull’immigrazione)
La Lode appartiene ad Allah
Per preservare la struttura della famiglia musulmana in paesi non musulmani, si devono incontrare un certo numero di condizioni e requisiti, sia in casa che fuori:
All’interno delle mura domestiche
È essenziale che i genitori abbiamo l’abitudine di pregare regolarmente in moschea insieme ai propri figli; se non c’è una moschea vicina, allora che si preghi jamma’ah (preghiera in congregazione) a casa.
Si deve leggere ed ascoltare il Corano quotidianamente.
Si devono consumare i pasti insieme.
Si deve parlare il più possibile nella lingua del Corano.
Ci si attenga ai modi e alle maniere dettati dal Signore dei Mondi in famiglia e anche in contesti mondani (inclusi quelli che si trovano in Surat al-Nur).
Non si permetta che si guardino film o shows immorali e corrotti.
I ragazzi devono dormire a casa e dovrebbero stare a casa più a lungo possibile, per proteggerli dall’influenza negativa dall’ambiete esterno. Si dovrebbe essere molto severi nel probire eventuali pigiama party in casa di amici.
Si dovrebbe evitare di mandare i propri figli ad università lontane da casa dove i ragazzi dovrebbero alloggiare; in tal modo perderemmo i nostri figli che verranno assimilati dalla società non musulmana.
Si dovrebbe essere molto cauti nel cibarsi solo di alimenti halal (permessi) e i genitori dovrebbero evitare ogni forma di cosa haram (illecite) come sigarette, marijuana e altri prodotti largamente diffusi nei paesi non musulmani.
Fuori casa:
I nostri figli dovrebbero frequentare soltanto scuole islamiche dall’asilo alla fine della scuola superiore.
Dovremmo mandarli in moschea quanto più possibile per pregare Jumu’ah (la preghiera congregazionale del venerdi) e altre preghiere in jama’ah, per partecipare a delle letture, dei circoli di studio e lezioni varie.
Dovremmo organizzargli delle attività educative e sportive in luoghi supervisionati da Musulmani.
Organizzando dei campi educativi dove tutti i membri della famiglia possano andare.
I genitori devono fare il possibile per andare a visitare i luoghi sacri per eseguire la ‘Umrah (pellegrinaggio minore) e l’Hajj (pellegrinaggio) accompagnati dai propri figli.
Istruire i propri figli a parlare dell’Islam in linguaggio semplice con adulti e bambini, Musulmani e non Musulmani.
Istruirli alla memorizzazione del Qur’an e inviarli, se possibile, in un paese musulmano dove possano comprendere profondamente la religione, per poi diventare dei daa’iyah (invitanti) all’Islam equipaggiati con la dovuta sapienza dell’Islam e del linguaggio del Qur’an.
Istruire alcuni dei nostri figli a tenere il sermone del venerdi e a condurre i Musulmani nella preghiera, in modo da poter diventare dei leaders della Comunità Islamica.
Incoraggiarli a sposarsi presto in modo da preteggere la propria fede.
Dobbiamo incoraggiarli a sposare delle ragazze Musulmane che provengano da famiglie che sono note per il proprio impegno religioso e buoni modi.
Dobbiamo evitare di telefonare alla polizia per risovere i nostri problemi. Se sorge un conflitto, si devono contattare i responsabili della Comunità Islamica o dei Musulmani saggi che possano aiutare a risolvere il conflitto.
Non frequentare feste in cui ci siano balli, musica e canzoni, oppure unirsi in festeggiamenti immorali o feste del kufr; bisogna fermare i nostri figli, con saggezza, dal frequentare la chiesa di domenica con studenti cristiani.
E Allah è Fonte di forza e Guida alla Strada Giusta.
Da Islam q&a
Top
Profilo Invia messaggio privato
UmmNabil
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 06/01/14 22:14
Messaggi: 60
Residenza: Kafiristan

MessaggioInviato: Mer Gen 08, 2014 5:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

ed ancora:

A riguardo dell’obbligo della migrazione (hijrah) verso Dar Al-Islam, ho avuto modo di incontrare diverse perplessita’ circa la situazione odierna dei Paesi musulmani in termini legislativi (la shari’a non viene applicata in maniera pura e integrale), di alleanze (diversi Governi hanno ingaggiato alleanze con Stati occidentali e collaborano con le operazioni anti-terrorismo), di integrita’ morale degli uomini di governo (numerosi i casi di corruzione, l’Egitto ne e’ un esempio eloquente, ne’ si trova alcun leader impegnato nel reale implemento dela shari’a), di sicurezza per i musulmani che vi risiedono (accadono casi di imprigionamento anche arbitrario e torture).

Nonostante questo, non concordo sul fatto che la Terra Musulmana oggi non esista piu’. Sicuramente i governi centrali degli Stati musulmani sono lontani anni luce dai leader della Ummah nei secoli dell’affermazione dell’Islam autentico, ma i principali argomenti legislativi (ad esempio matrimonio, eredita’, punizione dei crimini) seguono le norme della shari’a. Inoltre, tralasciando le grandi citta’, ormai travolte dalla corruzione e dai modelli occidentali, nei centri piu’ piccoli e nei villaggi la condotta degli abitanti e’ molto piu’ aderente, se non completamente aderente, ai principi di fede e di legge dell’Islam autentico, cosi’ come e’ stato rivelato da Allah subhanahu wa ta’ala al Profeta Muhammad sallAllahu alaihi wa sallam. In queste realta’ locali c’e’ ancora modo di praticare e vivere appieno le norme comandate da Allah.

Il Profeta sallAllahu alaihi wa sallam ha detto: ‘Non sono responsabile per nessun musulmano che risiede tra i politeisti’. Gli chiesero: ‘Perche’, o Messaggero di Allah?’. Disse: ‘I loro fuochi (con i quali cucinano) non devono essere per voi visibili’. E disse: ‘Chi si unisce ai politeisti e vive tra loro, ebbene e’ come loro’. E disse: ‘La migrazione non terminera’ fino a che il pentimento non finira’, e il pentimento non finira’ fino a quando il sole sorgera’ da Occidente’.

“Al-Musnad”, Vol.4/99, Abu Dawud, Kitab al-Jihad, Vol.3/7, Hadith 2479, and ad-Darami, Kitab
as_Siyyar, Vol.2/239. Albani classifies it as Sahih. See: “Sahih al-Ja’mi as-Sagheer”, Vol.6/186,
Hadith 7346

Aggiungo che, qualora sussistessero comunque dubbi circa l’effettiva esistenza del Dar Al-Islam oggi, non possono certamente esserci dubbi sull’esistenza del Dar Al Kufr e su come identificarlo: le destinazioni da evitare sono percio’ assolutamente chiare.

Ancora, ritengo che l’argomento per cui “il Dar Al-Islam e’ dentro di noi” sia debole, troppo debole, se abbiamo presente che l’Islam non si limita alla sola dimensione interiore della persona, ma coinvolge le sue relazioni sociali, politiche, commerciali e, inoltre, da’ primaria importanza alla vita nella comunita’ musulmana per il benessere di tutti coloro che vi risiedono, musulmani o non musulmani sotto la loro protezione (perche’ e’ sottinteso che la Ummah deve essere in posizione di forza, indipendenza, non di debolezza e sudditanza agli Stati non musulmani). Vivere in un Paese non musulmano significa di fatto rinunciare ad una pratica aperta e completamente aderente. Menziono solo il fatto che l’Adhaan non viene pronunciato ad alta voce, e l’adhaan scandisce la giornata del credente con l’adorazione di Allah e afferma la supremazia della fede nel Signore dei Mondi. L’uomo non ha la possibilita’ di compiere la preghiera obbligatoria in moschea, la collocazione lavorativa tanto dell’uomo quanto della donna musulmana e’ sempre piu’ compromessa da un clima sospettoso e ostile nei confronti dei musulmani.

Oltre a questi aspetti, se vogliamo, piu’ esteriori, c’e’ la grande catastrofe: la corruzione morale e sociale di questi Paesi, che impregna i comportamenti e i principi morali dei loro abitanti. Non possiamo relegare gli ostacoli del musulmano in Occidente solo alla preghiera, al digiuno, all’abbigliamento e al cibo halal. C’e’ anche (e soprattutto) una disastrosa degenerazione visibile non appena si mette piede in strada e a volte, con la tv, anche dentro casa. Esserne immuni, anche se difficile, puo’ essere (forse) possibile, per un adulto, ma lo ritengo impossibile per un individuo in formazione. La corruzione morale occidentale e’ ben studiata: non e’ il solo “vuoto di valori” di cui si parla tanto in Italia, ma e’ la distruzione della morale e della capacita’ critica delle nuove generazioni. Non e’ una questione teoretica di discorsi sui valori: la corruzione morale e spirituale agisce in modo molto concreto e pratico. Come? Lo sappiamo bene, e credo che chi abbia vissuto in Italia lo abbia visto con sufficiente chiarezza. Proponendo modelli di comportamento attraverso tv (cartoni, canali musicali, trasmissioni tv), testi di canzoni, musiche, pubblicita’, manifesti pubblicitari, film: l’abbigliamento diventa succinto e provocante, il rispetto dei genitori viene sostituito dalla disobbedienza e dalla derisione, la perversione sessuale ed erotica e’ la normale componente delle relazioni tra i due sessi, fumo, droga, alcol e sballo sono le uniche modalita’ di divertimento immaginabili, la fede e la moralita’ sono attitudini superate e ‘bigotte’. Facciamo i conti con la realta’ delle cose: e’ impensabile che un bambino o un ragazzo non entrino in qualche modo in contatto con queste realta’ e non ne siano in qualche modo plasmati. Il Dar al Islam non puo’solo essere dentro di noi: la societa’ esterna ha la forza di trasformare (e corrompere) l’individuo in modo troppo potente. Se la persona in fase di formazione pscicologica, sociale e caratteriale non ha attorno un contesto che rispetta e valorizza la moralita’, non la sviluppera’ di certo autonomamente, se non per Benedizione di Allah Azza wa Jall. Non e’ possibile pensare di impedire ai propri figli i contatti con il mondo esterno (istruendolo a casa): non e’ naturale per lo sviluppo della persona e, prima o poi, l’”uscita” fuori dovra’ accadere. Il rischio e’ quello di soccombere alla pressione di questi modelli sociali prevalenti, perche’la forza di controbatterli viene affrontandoli, non rifuggendoli. Se il ragazzo musulmano rifiuta questi modelli? Sara’ un outcast e, se Allah lo guida e gli da’ questa benedizione, se ne andra’ da se’ tra i musulmani.
Francamente, senza mezzi termini, preferisco, se Allah mi dara’ figli, crescerli in una cittadina dove il pediatra e’ a pagamento e lontano chilometri da casa, dove l’istruzione non sia di qualita’ elevata, senza comodita’, piuttosto che porli a crescere in un contesto occidentale: mio marito in primis ed io saremmo responsabili del risultato. I figli dei musulmani devono crescere nella comunita’ musulmana, dove l’azione educativa dei genitori non venga sminuita, corrotta e distrutta dai modelli comportamentali che il bambino trova fuori casa, ma approvata e consolidata.
Non si tratta di un discorso meramente religioso: stiamo parlando della formazione delle nuove gnerazioni di musulmani. Credo che un padre di famiglia debba essere cosciente dell’importanza di stabilire la propria dimora in un Paese musulmano. Se il problema e’ di natura economica, ebbene Allah Ar-Razzaq, Colui che da’ il Sostentamento, da’ a chi lo invoca nella dua’a. Allah dice:


Di’, ‘Se I vostri padri, I vostri figli, I vostri fratelli, le vostre mogli, I vostri consanguinei, il benessere che avete acquisito, il commercio di cui temete il declino, e le case che amate - se queste cose vi sono piu’ care di Allah e del Suo Messaggero, e del duro sforzo e della lotta per la Sua causa, allora attendete fino a quando Allah manifesta il Suo Ordine (Tormento). Allah non guida coloro che sono Al Faasiqun.

[b](Surah At-Taubah, 9:24)


L’invocazione ad Allah e’ il mezzo con cui il credente, fermamente certo che Allah da’ al Suo servo cio’ che e’ bene per lui, avanza richieste al suo Signore: se la volonta’ del credente e’ solo quella di aderire a cio’ che compiace Allah, ebbene Egli gli dara’ cio’ che chiede, si tratti di sostentamento, di sicurezza, di prosperita’. Ma il prerequisito fondamentale e’ la sincera volonta’ di obbedire ad Allah in cio’ che Egli ha comandato.

Vivere in un Paese non musulmano significa anche mettersi sotto la protezione politica ed economica dei nemici della Ummah (sappiamo come il denaro degli Stati europei finanzi le guerre USA a danno della nostra gente), il che e’ assolutamente proibito:

O voi che credete! Non prendete gli Ebrei e I Cristiani come protettori, sono protettori gli uni degli altri, chiunque li prende come protettori e’ uno di loro.

(Al Maidah, 5:51)

Inoltre, la situazione dei musulmani in Inghilterra, dopo gli ultimi eventi, non e’ certamente incoraggiante: sono divenuti oggetto di ostilita’ e insofferenza. Le condizioni non possono che peggiorare, e Allah descrive la condizione di chi e’ morto in oppressione e limitazione nella pratica dell’Islam:

Davvero! Come per coloro che gli Angeli hanno preso (nella morte) mentre stavano errando contro loro stessi (in quanto risiedevano tra I non musulmani anche se l’emigrazione era per loro obbligatoria), essi (gli Angeli) chiederanno loro: ‘In che condizioni eravate?’. Risponderanno: ‘Eravamo deboli e oppressi sulla terra’. Gli Angeli chiederanno: ‘Non era la terra di Allah sufficientemente vasta per voi per migrarvi?’. Costoro troveranno la loro dimora nell’Inferno – quale trista destinazione!

(An-Nisa’, 4:97)

Invito chi desiderasse approfondire ulteriormente a leggere l’articolo sulla hijrah al seguente link:

Auspico che Allah apra il cuore di chi legge e, se la sua sola intenzione e’ l’obbedienza ad Allah, che Egli fornisca a costui i mezzi e la possibilita’ per risiedere tra la sua gente.

Shaitan vi incute timore con la paura della poverta’ e vi ordina l'avarizia mentre Allah vi promette il Suo perdono e abbondanza, e Allah e’ Colui Che da’ ogni cosa, il Sapiente

(Al Baqarah, 2:268)

spero che queste riflessioni possano essere di aiuto, ed incoraggio a chi ancora non lo abbia fatto, a compiere hijjra e tornare nei paesi islamici - inshAllah io lo compiero' il prima possibile - , che si, non sarano dar-al-islam, ma sempre meglio che soccombere in terra kuffar, poiche' proprio nei Paesi a maggioranza musulmana vi e' estremo bisogno di ricostruire e rafforzare questa Ummah cosi debole e corrotta.
Top
Profilo Invia messaggio privato
UmmNabil
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 06/01/14 22:14
Messaggi: 60
Residenza: Kafiristan

MessaggioInviato: Mer Gen 08, 2014 5:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

ed ancora:

A riguardo dell’obbligo della migrazione (hijrah) verso Dar Al-Islam, ho avuto modo di incontrare diverse perplessita’ circa la situazione odierna dei Paesi musulmani in termini legislativi (la shari’a non viene applicata in maniera pura e integrale), di alleanze (diversi Governi hanno ingaggiato alleanze con Stati occidentali e collaborano con le operazioni anti-terrorismo), di integrita’ morale degli uomini di governo (numerosi i casi di corruzione, l’Egitto ne e’ un esempio eloquente, ne’ si trova alcun leader impegnato nel reale implemento dela shari’a), di sicurezza per i musulmani che vi risiedono (accadono casi di imprigionamento anche arbitrario e torture).

Nonostante questo, non concordo sul fatto che la Terra Musulmana oggi non esista piu’. Sicuramente i governi centrali degli Stati musulmani sono lontani anni luce dai leader della Ummah nei secoli dell’affermazione dell’Islam autentico, ma i principali argomenti legislativi (ad esempio matrimonio, eredita’, punizione dei crimini) seguono le norme della shari’a. Inoltre, tralasciando le grandi citta’, ormai travolte dalla corruzione e dai modelli occidentali, nei centri piu’ piccoli e nei villaggi la condotta degli abitanti e’ molto piu’ aderente, se non completamente aderente, ai principi di fede e di legge dell’Islam autentico, cosi’ come e’ stato rivelato da Allah subhanahu wa ta’ala al Profeta Muhammad sallAllahu alaihi wa sallam. In queste realta’ locali c’e’ ancora modo di praticare e vivere appieno le norme comandate da Allah.

Il Profeta sallAllahu alaihi wa sallam ha detto: ‘Non sono responsabile per nessun musulmano che risiede tra i politeisti’. Gli chiesero: ‘Perche’, o Messaggero di Allah?’. Disse: ‘I loro fuochi (con i quali cucinano) non devono essere per voi visibili’. E disse: ‘Chi si unisce ai politeisti e vive tra loro, ebbene e’ come loro’. E disse: ‘La migrazione non terminera’ fino a che il pentimento non finira’, e il pentimento non finira’ fino a quando il sole sorgera’ da Occidente’.

“Al-Musnad”, Vol.4/99, Abu Dawud, Kitab al-Jihad, Vol.3/7, Hadith 2479, and ad-Darami, Kitab
as_Siyyar, Vol.2/239. Albani classifies it as Sahih. See: “Sahih al-Ja’mi as-Sagheer”, Vol.6/186,
Hadith 7346

Aggiungo che, qualora sussistessero comunque dubbi circa l’effettiva esistenza del Dar Al-Islam oggi, non possono certamente esserci dubbi sull’esistenza del Dar Al Kufr e su come identificarlo: le destinazioni da evitare sono percio’ assolutamente chiare.

Ancora, ritengo che l’argomento per cui “il Dar Al-Islam e’ dentro di noi” sia debole, troppo debole, se abbiamo presente che l’Islam non si limita alla sola dimensione interiore della persona, ma coinvolge le sue relazioni sociali, politiche, commerciali e, inoltre, da’ primaria importanza alla vita nella comunita’ musulmana per il benessere di tutti coloro che vi risiedono, musulmani o non musulmani sotto la loro protezione (perche’ e’ sottinteso che la Ummah deve essere in posizione di forza, indipendenza, non di debolezza e sudditanza agli Stati non musulmani). Vivere in un Paese non musulmano significa di fatto rinunciare ad una pratica aperta e completamente aderente. Menziono solo il fatto che l’Adhaan non viene pronunciato ad alta voce, e l’adhaan scandisce la giornata del credente con l’adorazione di Allah e afferma la supremazia della fede nel Signore dei Mondi. L’uomo non ha la possibilita’ di compiere la preghiera obbligatoria in moschea, la collocazione lavorativa tanto dell’uomo quanto della donna musulmana e’ sempre piu’ compromessa da un clima sospettoso e ostile nei confronti dei musulmani.

Oltre a questi aspetti, se vogliamo, piu’ esteriori, c’e’ la grande catastrofe: la corruzione morale e sociale di questi Paesi, che impregna i comportamenti e i principi morali dei loro abitanti. Non possiamo relegare gli ostacoli del musulmano in Occidente solo alla preghiera, al digiuno, all’abbigliamento e al cibo halal. C’e’ anche (e soprattutto) una disastrosa degenerazione visibile non appena si mette piede in strada e a volte, con la tv, anche dentro casa. Esserne immuni, anche se difficile, puo’ essere (forse) possibile, per un adulto, ma lo ritengo impossibile per un individuo in formazione. La corruzione morale occidentale e’ ben studiata: non e’ il solo “vuoto di valori” di cui si parla tanto in Italia, ma e’ la distruzione della morale e della capacita’ critica delle nuove generazioni. Non e’ una questione teoretica di discorsi sui valori: la corruzione morale e spirituale agisce in modo molto concreto e pratico. Come? Lo sappiamo bene, e credo che chi abbia vissuto in Italia lo abbia visto con sufficiente chiarezza. Proponendo modelli di comportamento attraverso tv (cartoni, canali musicali, trasmissioni tv), testi di canzoni, musiche, pubblicita’, manifesti pubblicitari, film: l’abbigliamento diventa succinto e provocante, il rispetto dei genitori viene sostituito dalla disobbedienza e dalla derisione, la perversione sessuale ed erotica e’ la normale componente delle relazioni tra i due sessi, fumo, droga, alcol e sballo sono le uniche modalita’ di divertimento immaginabili, la fede e la moralita’ sono attitudini superate e ‘bigotte’. Facciamo i conti con la realta’ delle cose: e’ impensabile che un bambino o un ragazzo non entrino in qualche modo in contatto con queste realta’ e non ne siano in qualche modo plasmati. Il Dar al Islam non puo’solo essere dentro di noi: la societa’ esterna ha la forza di trasformare (e corrompere) l’individuo in modo troppo potente. Se la persona in fase di formazione pscicologica, sociale e caratteriale non ha attorno un contesto che rispetta e valorizza la moralita’, non la sviluppera’ di certo autonomamente, se non per Benedizione di Allah Azza wa Jall. Non e’ possibile pensare di impedire ai propri figli i contatti con il mondo esterno (istruendolo a casa): non e’ naturale per lo sviluppo della persona e, prima o poi, l’”uscita” fuori dovra’ accadere. Il rischio e’ quello di soccombere alla pressione di questi modelli sociali prevalenti, perche’la forza di controbatterli viene affrontandoli, non rifuggendoli. Se il ragazzo musulmano rifiuta questi modelli? Sara’ un outcast e, se Allah lo guida e gli da’ questa benedizione, se ne andra’ da se’ tra i musulmani.
Francamente, senza mezzi termini, preferisco, se Allah mi dara’ figli, crescerli in una cittadina dove il pediatra e’ a pagamento e lontano chilometri da casa, dove l’istruzione non sia di qualita’ elevata, senza comodita’, piuttosto che porli a crescere in un contesto occidentale: mio marito in primis ed io saremmo responsabili del risultato. I figli dei musulmani devono crescere nella comunita’ musulmana, dove l’azione educativa dei genitori non venga sminuita, corrotta e distrutta dai modelli comportamentali che il bambino trova fuori casa, ma approvata e consolidata.
Non si tratta di un discorso meramente religioso: stiamo parlando della formazione delle nuove gnerazioni di musulmani. Credo che un padre di famiglia debba essere cosciente dell’importanza di stabilire la propria dimora in un Paese musulmano. Se il problema e’ di natura economica, ebbene Allah Ar-Razzaq, Colui che da’ il Sostentamento, da’ a chi lo invoca nella dua’a. Allah dice:


Di’, ‘Se I vostri padri, I vostri figli, I vostri fratelli, le vostre mogli, I vostri consanguinei, il benessere che avete acquisito, il commercio di cui temete il declino, e le case che amate - se queste cose vi sono piu’ care di Allah e del Suo Messaggero, e del duro sforzo e della lotta per la Sua causa, allora attendete fino a quando Allah manifesta il Suo Ordine (Tormento). Allah non guida coloro che sono Al Faasiqun.

[b](Surah At-Taubah, 9:24)


L’invocazione ad Allah e’ il mezzo con cui il credente, fermamente certo che Allah da’ al Suo servo cio’ che e’ bene per lui, avanza richieste al suo Signore: se la volonta’ del credente e’ solo quella di aderire a cio’ che compiace Allah, ebbene Egli gli dara’ cio’ che chiede, si tratti di sostentamento, di sicurezza, di prosperita’. Ma il prerequisito fondamentale e’ la sincera volonta’ di obbedire ad Allah in cio’ che Egli ha comandato.

Vivere in un Paese non musulmano significa anche mettersi sotto la protezione politica ed economica dei nemici della Ummah (sappiamo come il denaro degli Stati europei finanzi le guerre USA a danno della nostra gente), il che e’ assolutamente proibito:

O voi che credete! Non prendete gli Ebrei e I Cristiani come protettori, sono protettori gli uni degli altri, chiunque li prende come protettori e’ uno di loro.

(Al Maidah, 5:51)

Inoltre, la situazione dei musulmani in Inghilterra, dopo gli ultimi eventi, non e’ certamente incoraggiante: sono divenuti oggetto di ostilita’ e insofferenza. Le condizioni non possono che peggiorare, e Allah descrive la condizione di chi e’ morto in oppressione e limitazione nella pratica dell’Islam:

Davvero! Come per coloro che gli Angeli hanno preso (nella morte) mentre stavano errando contro loro stessi (in quanto risiedevano tra I non musulmani anche se l’emigrazione era per loro obbligatoria), essi (gli Angeli) chiederanno loro: ‘In che condizioni eravate?’. Risponderanno: ‘Eravamo deboli e oppressi sulla terra’. Gli Angeli chiederanno: ‘Non era la terra di Allah sufficientemente vasta per voi per migrarvi?’. Costoro troveranno la loro dimora nell’Inferno – quale trista destinazione!

(An-Nisa’, 4:97)

Invito chi desiderasse approfondire ulteriormente a leggere l’articolo sulla hijrah al seguente link:

Auspico che Allah apra il cuore di chi legge e, se la sua sola intenzione e’ l’obbedienza ad Allah, che Egli fornisca a costui i mezzi e la possibilita’ per risiedere tra la sua gente.

Shaitan vi incute timore con la paura della poverta’ e vi ordina l'avarizia mentre Allah vi promette il Suo perdono e abbondanza, e Allah e’ Colui Che da’ ogni cosa, il Sapiente

(Al Baqarah, 2:268)

spero che queste riflessioni possano essere di aiuto, ed incoraggio a chi ancora non lo abbia fatto, a compiere hijjra e tornare nei paesi islamici - inshAllah io lo compiero' il prima possibile - , che si, non sarano dar-al-islam, ma sempre meglio che soccombere in terra kuffar, poiche' proprio nei Paesi a maggioranza musulmana vi e' estremo bisogno di ricostruire e rafforzare questa Ummah cosi debole e corrotta.
Top
Profilo Invia messaggio privato
UmmNabil
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 06/01/14 22:14
Messaggi: 60
Residenza: Kafiristan

MessaggioInviato: Mer Gen 08, 2014 5:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

أستغفر الله
vi chiedo scusa, ma non so perche' il secondo messaggio e' stato mandato due volte, un admin/moderatore puo' cancellarne uno qual'ora lo ritenga necessario.
scusate ancora.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Gio Gen 09, 2014 2:11 am    Oggetto: Rispondi citando

Salam aleykum.

Due post che senz'altro fanno riflettere.

Dobbiamo sforzarci molto di più e far sì che le generazioni di musulmani che verranno siano forti e con veri principi.

Il lavoro è più difficile per chi non abita in paesi a maggioranza musulmana, ma niente è impossibile.sono del parere che se i genitori si impegnano nell'educazione dei figli, in qualunque parte del mondo loro si trovino, questi cresceranno bene e buoni musulmani (sempre che Allah lo voglia).
Top
Profilo Invia messaggio privato
Salaam
Moderatore
Moderatore


Registrato: 25/08/09 14:05
Messaggi: 488
Residenza: Nord-Est Italia Madhhab:Maliki

MessaggioInviato: Gio Gen 09, 2014 11:18 am    Oggetto: Rispondi citando

UmmNabil ha scritto:
........Da Islam q&a

Assalamu alaikum wa rahmatullahi wa barakatuh sorella, siccome sei nuova sicuramente non sai che come gia' precisato dal nostro amministratore, nel sito da te citato "su certe questioni di giurisprudenza a volte dicono anche cose assolutamente corrette, ma di per sé non è un sito che posso definire "affidabile" ".
Circa Ibn Baaz: "in questo forum non seguiamo la metodologia da lui seguita, ma ciò non toglie che molto spesso si finisca per avere la stessa opinione su molte questioni, e che comunque - nonostante qualche divergenza - è stato un `alim molto più vicino alla verità di qualunque modernista da quattro soldi in voga ai giorni nostri."
Qui invece puoi trovare i links di siti a cui noi facciamo riferimento:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
“Fear Allah in the way you treat animals...” (Abu Dawood 2/328)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
UmmNabil
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 06/01/14 22:14
Messaggi: 60
Residenza: Kafiristan

MessaggioInviato: Gio Gen 09, 2014 1:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

MashAllah!
grazie per la precisazione, daro' una buona lettura ai siti riportati ed in futuro inshAllah staro' piu' attenta.

Wassalam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Alisad
Bannato
Bannato


Registrato: 10/01/14 07:05
Messaggi: 9

MessaggioInviato: Dom Gen 12, 2014 2:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

cit.

Inoltre, la situazione dei musulmani in Inghilterra, dopo gli ultimi eventi, non e’ certamente incoraggiante.....

-----
vediamola in questo modo:

se due italiani cominciassero a sparare in una via del Cairo facendo secce un po di persone a casoi e gridando"Viva il papa", gli egiziani come reagirebbero nei confronti di ogni italiano che va in vacanza in Egitto?

_________________
SP
Di parola, ma comunque credente.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Muhammad Jahid al-Balarmi
Rahimahullah


Registrato: 28/10/11 22:18
Messaggi: 101
Residenza: Sicilia ________ Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Dom Gen 12, 2014 3:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alisad ha scritto:
vediamola in questo modo:
se due italiani cominciassero a sparare in una via del Cairo facendo secce un po di persone a casoi e gridando"Viva il papa", gli egiziani come reagirebbero nei confronti di ogni italiano che va in vacanza in Egitto?


Allora, ti ho seguito da 4 messaggi e sono uno più infamante verso l'Islam dell'altro. Vuoi farci credere di essere musulmano per far trionfare i tuoi pregiudizi e pubblicizzarli a nome di un "musulmano"?
se è questo che ti sei messo in mente, cioè infangare i convertiti, la pratica, i principi ecc., ti consiglio coscienziosamente di chiedere scusa e non farti più vedere se non per vero interesse e con sincerità.
per il resto, mi fai pena. Non hai né dignità né onore.

_________________
“Signore, non hai creato tutto questo invano. Gloria a Te! Preservaci dal castigo del Fuoco. O Signore, colui che fai entrare nel Fuoco lo copri di ignominia e gli empi non avranno chi li soccorra. Signore, abbiamo inteso un nunzio che invitava alla fede [dicendo]: "Credete nel vostro Signore!" e abbiamo creduto. Signore, perdona i nostri peccati, cancella le nostre colpe e facci morire con i probi. Signore, dacci quello che ci hai promesso attraverso i Tuoi messaggeri e non coprirci di ignominia nel Giorno della Resurrezione. In verità Tu non manchi alla promessa”.

"[O Muhammad], annuncia ai Miei servi che in verità Io sono il Perdonatore, il Misericordioso" (15:49)

“Siamo di Allah e a Lui faremo ritorno” (Corano II. Al-Baqara, 156)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Dom Gen 12, 2014 4:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alisad ha scritto:
cit.

Inoltre, la situazione dei musulmani in Inghilterra, dopo gli ultimi eventi, non e’ certamente incoraggiante.....

-----
vediamola in questo modo:

se due italiani cominciassero a sparare in una via del Cairo facendo secce un po di persone a casoi e gridando"Viva il papa", gli egiziani come reagirebbero nei confronti di ogni italiano che va in vacanza in Egitto?


Ultimamente in questo forum c'è un'invasione di troll...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Muhammad Jahid al-Balarmi
Rahimahullah


Registrato: 28/10/11 22:18
Messaggi: 101
Residenza: Sicilia ________ Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Dom Gen 12, 2014 4:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

è patetico quello che fanno. Nella vita non hanno un minimo di senso d'onore, si camuffano dietro identità inventate, dietro mascherate d'ogni tipo per accumulare "virtualmente" campi di lancio per odio islamofobo. Al tempo dei sahabah (RA) almeno si combatteva contro nemici forti, uomini quantomeno, oggi ci tocca scacciare e pestare scarafaggi (senza offesa per gli scarafaggi).
Abbiamo davanti idioti di ogni strato sociale che armati delle loro calibro-mouse sparano di tutto, rendendosi peggio che ridicoli.
da quello che scrive questo imbecille nella sua presentazione è chiaro che gli fa male quanto sia ingombra di ipocrisia la sua religione popolata da gente che occasionalmente si ricorda di essere "cristiana" e viene qui a rinfacciarcelo a nome nostro per far ricadere i loro difetti su di noi. Ci invidiano perché sono falliti. E non meritano neanche il tempo che uno ci perde a dargli risposte.
Alisad, mentre tu ti adagi per i tuoi desideri, noi preghiamo e percorriamo minuto per minuto la via che Allah Gloria a Lui l'Altissimo ci ha dato, e questo ci serve per il Paradiso. Invidiaci per questo, inizia a pregare e camminare sulla stessa Via, quella della Rettitudine e della Salvezza.

_________________
“Signore, non hai creato tutto questo invano. Gloria a Te! Preservaci dal castigo del Fuoco. O Signore, colui che fai entrare nel Fuoco lo copri di ignominia e gli empi non avranno chi li soccorra. Signore, abbiamo inteso un nunzio che invitava alla fede [dicendo]: "Credete nel vostro Signore!" e abbiamo creduto. Signore, perdona i nostri peccati, cancella le nostre colpe e facci morire con i probi. Signore, dacci quello che ci hai promesso attraverso i Tuoi messaggeri e non coprirci di ignominia nel Giorno della Resurrezione. In verità Tu non manchi alla promessa”.

"[O Muhammad], annuncia ai Miei servi che in verità Io sono il Perdonatore, il Misericordioso" (15:49)

“Siamo di Allah e a Lui faremo ritorno” (Corano II. Al-Baqara, 156)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Dom Gen 12, 2014 4:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hud ha scritto:


Ultimamente in questo forum c'è un'invasione di troll...


Saranno la stessa persona...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Dom Gen 12, 2014 4:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Muhammad Jahid ha scritto:
è patetico quello che fanno. Nella vita non hanno un minimo di senso d'onore, si camuffano dietro identità inventate, dietro mascherate d'ogni tipo per accumulare "virtualmente" campi di lancio per odio islamofobo. Al tempo dei sahabah (RA) almeno si combatteva contro nemici forti, uomini quantomeno, oggi ci tocca scacciare e pestare scarafaggi (senza offesa per gli scarafaggi).
Abbiamo davanti idioti di ogni strato sociale che armati delle loro calibro-mouse sparano di tutto, rendendosi peggio che ridicoli.
da quello che scrive questo imbecille nella sua presentazione è chiaro che gli fa male quanto sia ingombra di ipocrisia la sua religione popolata da gente che occasionalmente si ricorda di essere "cristiana" e viene qui a rinfacciarcelo a nome nostro per far ricadere i loro difetti su di noi. Ci invidiano perché sono falliti. E non meritano neanche il tempo che uno ci perde a dargli risposte.
Alisad, mentre tu ti adagi per i tuoi desideri, noi preghiamo e percorriamo minuto per minuto la via che Allah Gloria a Lui l'Altissimo ci ha dato, e questo ci serve per il Paradiso. Invidiaci per questo, inizia a pregare e camminare sulla stessa Via, quella della Rettitudine e della Salvezza.



Salam aleykum,
concordo con te.
Che poi dico io no, se uno non tollera l'islam, perchè dovrebbe perdere tempo ad iscriversi in un forum musulmano e iniziare ad offendere?
Cioè se uno si è convertito o comunque pratica la sua religione convinto, nessuno riuscirà mai a fargli cambiare idea o peggio religione.
Quindi è tutto tempo perso.

Io non ho mai sentito di musulmani che si iscrivono a forum di altre religioni ed iniziano a offendere e quant'altro.

A tutti i troll: un po' di maturità no è??
Top
Profilo Invia messaggio privato
Alisad
Bannato
Bannato


Registrato: 10/01/14 07:05
Messaggi: 9

MessaggioInviato: Dom Gen 12, 2014 4:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

io sono musulmano, ho fatto la Shahada davanti a testimoni, faccio quindi parte della Ummah, ma se ho detto qualcosa di male chiedo scusa.

_________________
SP
Di parola, ma comunque credente.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Muhammad Jahid al-Balarmi
Rahimahullah


Registrato: 28/10/11 22:18
Messaggi: 101
Residenza: Sicilia ________ Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Dom Gen 12, 2014 4:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Continui a fare il furbo?
Cos'è, sei pronto alla fase vittimistica? Di solito a quelli come te ne ho viste scomodare ben tre di fasi, tu sei già alla seconda.
La terza la vedremo fra un pò quando inizierai ad abbaiare in tutte le lingue con offese palesi ed insulti. Vergognati.

_________________
“Signore, non hai creato tutto questo invano. Gloria a Te! Preservaci dal castigo del Fuoco. O Signore, colui che fai entrare nel Fuoco lo copri di ignominia e gli empi non avranno chi li soccorra. Signore, abbiamo inteso un nunzio che invitava alla fede [dicendo]: "Credete nel vostro Signore!" e abbiamo creduto. Signore, perdona i nostri peccati, cancella le nostre colpe e facci morire con i probi. Signore, dacci quello che ci hai promesso attraverso i Tuoi messaggeri e non coprirci di ignominia nel Giorno della Resurrezione. In verità Tu non manchi alla promessa”.

"[O Muhammad], annuncia ai Miei servi che in verità Io sono il Perdonatore, il Misericordioso" (15:49)

“Siamo di Allah e a Lui faremo ritorno” (Corano II. Al-Baqara, 156)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Dom Gen 12, 2014 4:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alisad ha scritto:
io sono musulmano, ho fatto la Shahada davanti a testimoni, faccio quindi parte della Ummah, ma se ho detto qualcosa di male chiedo scusa.


Salam aleykum,
io di solito non giudico nessuno come troll finche inveisce con frasi insensate contro l'Islam.
E poi hai scritto 2 o 3 post quindi...
Se ti va puoi rispondere alle mie domande fatte nella tua presentazione. Grazie.
Salam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1188

MessaggioInviato: Dom Gen 12, 2014 6:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

(...-clip: messaggio eliminato su richiesta dell'utente)

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
AbuMuhammad
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 26/03/12 18:44
Messaggi: 936

MessaggioInviato: Dom Gen 12, 2014 8:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

..


L'ultima modifica di AbuMuhammad il Sab Giu 07, 2014 10:07 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Lun Gen 13, 2014 1:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ah ecco. Infatti si capiva anche dalle affermazioni idiote dell'altro Thread.

Citazione:
è patetico quello che fanno. Nella vita non hanno un minimo di senso d'onore, si camuffano dietro identità inventate, dietro mascherate d'ogni tipo per accumulare "virtualmente" campi di lancio per odio islamofobo. Al tempo dei sahabah (RA) almeno si combatteva contro nemici forti, uomini quantomeno, oggi ci tocca scacciare e pestare scarafaggi (senza offesa per gli scarafaggi).
Abbiamo davanti idioti di ogni strato sociale che armati delle loro calibro-mouse sparano di tutto, rendendosi peggio che ridicoli.
da quello che scrive questo imbecille nella sua presentazione è chiaro che gli fa male quanto sia ingombra di ipocrisia la sua religione popolata da gente che occasionalmente si ricorda di essere "cristiana" e viene qui a rinfacciarcelo a nome nostro per far ricadere i loro difetti su di noi. Ci invidiano perché sono falliti. E non meritano neanche il tempo che uno ci perde a dargli risposte.
Alisad, mentre tu ti adagi per i tuoi desideri, noi preghiamo e percorriamo minuto per minuto la via che Allah Gloria a Lui l'Altissimo ci ha dato, e questo ci serve per il Paradiso. Invidiaci per questo, inizia a pregare e camminare sulla stessa Via, quella della Rettitudine e della Salvezza.


Quoto anche io. Gran bel messaggio

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Feb 08, 2014 3:35 pm    Oggetto: Re: Terra dei miscredenti Rispondi citando

arby90 ha scritto:
salve sono musulmano figlio di padre palestinese e madre italian sono uno studente di medicina ,volevo notare che essere musulmani in italia è veramente diffcile ormai la corruzione e il degrado sono assai diffusi ,nudita sesso ostentato, truffe ,anche la politica è piena di gay ladri ma come puo uno coltivare la fede in questo ambiente, stavo pensando che dopo la laurea,di andare a vivere in un paese islamico,magari li potro trovare la tranquillita e la fede, voi cosa mi consigliate


Se conosci un paese Musulmano in cui puoi effettivamente vivere e praticare la tua religione in maniera migliore e senza problemi per la tua sicurezza, ottima scelta!

La hijrah verso un posto in cui praticare più pienamente il proprio Din è sempre qualcosa di raccomandato; in alcuni casi persino obbligatorio!
Sebbene certe volte ci sia l'idea che isamo "costretti" a vivere nel paese in cui ci troviamo qualsiasi cosa succeda, quando invece il concetto di "hijrah" è chiaramente presente nella nostra religione e nella nostra Shari`ah!

Dawah o Educazione dei Figli? Hijrah? -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Londra e l'Islam -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Immigrazione/Hijrah -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ma mi raccomando di verificare effettivamente le specifiche condizioni di "pratica del Din" del paese che consideri, e di non farti abbagliare da idee romantico-utopistiche degli odierni "paesi Musulmani". ...Perchè se devi finire in uno di quei paesi nominalmente "Musulmani" in cui gli "imam" di stato recitano la khutbah scritta dal governo ed in cui diventi persona interessata ai locali servizi segreti per il solo fatto di avere la barba e pregare il fajr in moschea, allora tanto meglio restare in Italia!...

UmmNabil ha scritto:
ma i principali argomenti legislativi (ad esempio matrimonio, eredita’, punizione dei crimini) seguono le norme della shari’a.


Hmm, tipo dove?..

In genere le uniche norme dove vi sia una qualche apparenza annacquata di Shari`ah sono quelle dell'ambito familiare (matrimonio, eredità, ed anche qui non completamente), rileggendo l'Islam in chiave di "forza conservatrice", e dimenticando però tutto il resto, a cominciare dalla proibizione dell'usura e della corruzione, dalla necessità di giustizia sociale, etc. etc.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1188

MessaggioInviato: Sab Feb 08, 2014 3:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu3aleikom fratello Umar e bentornato
per favore potresti rimuovere il mio ultimo messaggio in questo thread

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Feb 08, 2014 3:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Jihad13 ha scritto:
Assalamu3aleikom fratello Umar e bentornato
per favore potresti rimuovere il mio ultimo messaggio in questo thread


Wa`alaykum assalam warahmatullahi wabarakatuh,

Grazie fratello.

Ok, fatto!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Politica islamica Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.091