Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Essere donna in questi anni

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Tematiche femminili
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Lug 04, 2020 9:56 am    Oggetto: Ads

Top
lunastorta
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 16/12/13 14:06
Messaggi: 37
Residenza: Italia

MessaggioInviato: Mer Dic 18, 2013 3:54 pm    Oggetto: Essere donna in questi anni Rispondi citando

Buongiorno a tutte,
come già detto nel topic che ho postato nella sezione presentazioni sto cercando di sviluppare il mio pensiero riguardo alla popolazione femminile che ha deciso di seguire questa religione, che ogni giorno mi appare più interessante.
Ho letto buona parte delle discussioni in questa sezione perciò cercherò di non riscrivere domande già poste,e di essere il più delicata possibile. Non ho assolutamente intenzione di mettere a disagio con le miei parole, quindi se sono inopportuna perdonate la mia ignoranza.

Dopo una doverosa introduzione passo alla questione vera e propria; Nel passato la donna era simbolo di fertilità, era colei che dava la vita, ( le statuette delle veneri di willendorf sottolineano, con le loro grazie abbondanti la considerazione che si aveva della figura femminile)
Oggi la donna, nella società (di cui parlo intendendo la società in cui sono cresciuta, ciò che mi circonda) mi appare sempre più volta al maschio, essa si veste in modo succinto per mostrarsi, per essere ciò che lui si aspetta che lei sia, non è più fertilità ma puro desiderio, quasi un oggetto il cui scopo secondario è il generare figli...
Questo cambiamento di prospettiva è avvenuto nei secoli, e trova il suo punto di svolta nel mito di adamo ed eva, dove la donna (generata dalle costole di adamo, perdendo così la sua fecondità) diventa la causa di tutti i mali, essa porta il peccato sull'umanità e la condanna ad una vita che non è più nella tranquillità del paradiso terrestre.
Da quel momento la donna ha perso sempre più il diritto di essere se stessa, essa è sempre stata considerata come qualcosa meno del maschio, con meno potere sociale e i tentativi moderni di emergere non sono altro che il cercare di emulare l'uomo, colui che ha socialmente potere. La donna non cerca di essere riconosciuta in quanto madre ma in quando donna di carriera, in quanto al pari dell'uomo..Perchè essa non può lottare perchè le sia riconosciuto il diritto alla sua essenza di donna?
Io vorrei sapere, se è una cosa di cui si può parlare, se anche nell'islam c'è stata un'evoluzione di questo genere, vorrei sapere cosa significa l'essere velata per una donna, e se questo la protegga dalla strumentalizzazione e dal declino che le donne "comuni" (scusate il termine, lo so che non è dei più azzeccati ma non ne ho trovato uno migliore. Non intendo indicare con esso che in voi ci sia qualcosa di anomalo, ma di non comune dal mio punto di vista poichè non ne ho esperienza proprio per mia cultura) stanno vivendo. Spero di essere stata chiara e di non essere stata inopportuna,

un saluto e un grande ringraziamento a tutte per la disponibilità.
(mi rivolgo alle donne perchè la sezione è a loro dedicata, ma se gli uomini voglio partecipare io ascolto volentieri anche il loro punto di vista)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Gio Dic 19, 2013 12:35 am    Oggetto: Rispondi citando

Innanzi tutto benvenuta (non ti avevo salutato nell'altro thread).

Per me indossare il velo è stato un vero traguardo. È per fede che l'ho indossato, visto che per ogni musulmana è obbligatorio velarsi e vestire adeguatamente., al contrario di chi indossa un velo in testa e si ferma li.
Essere velata significa avere pudore, significa essere considerate per quello che si è veramente e non per come si appare.
Anche una donna velata si trucca e fa tutto ciò che tutte le donne occidentali fanno fuori casa, solo che lo fa a casa propria per piacere personale e del marito e di certo non è ossessionata dagli schemi che la società impone al giorno d'oggi.
Io mi sento molto più libera di una donna non velata, non sono sottomessa dai media e dalla società maschile. Dico società maschile perchè secondo me le donne oggi non si rendono conto di essere schiave degli uomini e di loro stesse.
Per essere guardate devono essere taglia 40, con kg di trucco e tacchi alti mentre una donna velata se considerata lo è per come è dentro e non per l'apparenza!

Sono fiera del mio traguardo raggiunto e non mi interessa della gente che mi fissa per strada come se avesse visto un alieno, mi sento libera e sono felice che nessun uomo mi guardi con desiderio.
Se una donna si copre vuol dire che si vuole bene, non vuole mettersi a rischio quando è fuori casa, non vuole essere importunata ne ricevere complimenti che potrebbero sfociare in molte altre vicende ( tradimenti, violenze e stupri).
Per me essere velata significa tutto questo. Mi sento una donna vera che non ha bisogno di mostrarsi fisicamente agli altri per essere considerata ed accettata. So che se un giorno raggiungerò altri traguardi, li raggiungerò grazie alle mie sole capacità e non per la mia apparenza.


Spero possa esserti d'aiuto.
Vorrei comunque sottolineare che è dovere di ogni musulmana coprirsi correttamente ed avere pudore.
Top
Profilo Invia messaggio privato
lunastorta
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 16/12/13 14:06
Messaggi: 37
Residenza: Italia

MessaggioInviato: Ven Dic 20, 2013 3:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie per la risposta e per il benvenuto, mi è stato senz'altro utile!!!
Sono totalmente d'accordo su quello che dici sulla società moderna, che spinge le donne a sentirsi apprezzate solo per il loro aspetto.
Per questo ho sempre guardato a voi come donne più sicure, più indipendenti. Ho anche ammirato la vostra fede, come ammiro quella di chiunque trovi il coraggio, la speranza e la forza di credere.
Quello che però trovo sbagliato, non nel tuo pensiero ma in generale, è il fatto che una donna per essere rispettata debba nascondersi. Trovo sbagliato il modo in cui le donne si vestono in questi tempi, infatti non condivido questa moda di gonne corte e abiti aderenti per il semplice fatto che mi sento a disagio. Tuttavia non penso che il coprirsi cambi la situazione, non per gli uomini. Capisco che sia fondamentale per la vostra religione, e lo rispetto e ammiro; ma davvero vi protegge anche dalle idee e dalle pretese del maschio?
E' senz'altro vero che voi avete la possibilità, che forse noi non abbiamo (intese come donne senza velo in generale, è ovvio che poi ognuna è unica e capace di cose importanti) è di essere davvero amate e considerate per quello che siete, e non per il corpo. Non capita spesso intorno a me di vedere ragazze apprezzate per la loro mente, ne ragazze che ricercano questo tipo di apprezzamento dagli altri.
Non so se è chiaro ciò che intendo... Sottolineo comunque il mio totale rispetto per il vostro credo, che trovo estremamente ammirevole, anche solo per la pace che vi trovate!
Un saluto e un grande ringraziamento!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Ven Dic 20, 2013 6:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho capito benissimo ciò che intendi. Tengo anche a precisare che mica tutte le donne della società moderna sono tutte uguali e pensano solo all'apparire (meno male!).

Ovvio che non basta avere pudore e coprirsi per eliminare totalmente gli sguardi degli uomini. Però così non si attira l'attenzione come con una minigonna. Poi ci sono comunque uomini che ti fissano lo stesso, vuoi per stupore nel vedere il velo in testa o le maniche lunghe d'estate, vuoi perchè voglio guardarti per chissà che motivo.
Resta comunque il fatto che noi dobbiamo coprirci perchè così ci è stato imposto.
Cioè ogni donna deve rispettare ciò che le è stato imposto di fare, se io eseguo tutto correttamente e poi un uomo mi fissa lo stesso non posso farci nulla.
Come ti sarà già capitato di vedere ci sono donne che se vanno in giro con il velo ma poi sono truccate o vestite all'occidentale con maglie super aderenti e tacchi, tutte profumate o con veli decorati. Ecco questo non è l'abbigliamento islamico corretto, perchè andando in giro così si attirano gli sguardi di tutti e di fatto si azzera il significato che il velo ha.
Tanta donne lo fanno perchè poco informate.

Io personalmente, come già scritto, con il velo mi sento libera dagli schemi imposti dalla società, posso scegliere; molte donne invece sono schiave pur non essendo coperte.
Mettendo per un attimo il fatto "velo" religioso, se tutte le donne si volessero bene e iniziassero a mostrarsi meno, sicuramente non avremmo così tanti stupri e violenze.
Ecco molte volte non capisco le ragazze che girano in spiaggia con costumi non-costumi e poi se ricevono "complimenti" anche volgari si arrabbiano. Siamo tutti umani ed è ovvio che l'uomo guardi la donna, certo che se questa pretende di vestire provocante e poi pretende di non essere importunata...

Molte volte noi musulmane, soprattutto chi come me si è convertita, viene tacciata di essere ritornata all'era del medioevo, calpestando "gli sforzi" fatti per ottenere la parità dei diritti tra uomo e donna. Ecco io qui rispondo che il mio corpo non è merce, il mio corpo è appunto mio e sono libera di coprirlo per preservarmi da malizie altrui.
Noi musulmane abbiamo il mistero, il fascino nascosto che ogni donna ha ma che le donne occidentali mettono tutto in piazza mentre noi lo preserviamo per il futuro marito e per noi stesse, proprio come si fa per i gioielli: sono preziosi e si mettono in mostra solo nelle occasioni speciali, mica tutti i giorni!
Top
Profilo Invia messaggio privato
lunastorta
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 16/12/13 14:06
Messaggi: 37
Residenza: Italia

MessaggioInviato: Ven Dic 20, 2013 7:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi trasmette un senso di benessere la tua fede, deve essere bello sentirsi così al sicuro e cullata da Dio.
Comunque io lego molto il fatto di velarsi con l'amore per se stesse, perchè oltre a seguire i comandamenti di Dio come hai detto tu si protegge il proprio corpo dalla strumentalizzazione. Io non credo come già detto, perciò l'importanza del velo non la capisco affondo, ma non lo considero affatto un tornare al medioevo.
Sono anche d'accordo sul fatto che, velo a parte, che molti costumi moderni portano gli uomini a commentare, ad importunare, tuttavia anche l'uomo stesso penso consideri la donna come un oggetto, come qualcosa di inferiore e di cui può servirsi liberamente. E' per questo secondo me che gli stupri e le violenze aumentano. Non conosco la cultura mussulmana se non per i soliti pregiudizi con cui cresce una comune ragazza delle mie parti, perciò parlo per quanto riguarda la mia cultura. (So benissimo che molti di voi sono italiani, intendo la mia cultura di ragazza proveniente da una famiglia semi cattolica, che ha sempre subito l'influenza dei media). Leggendo nel forum ho letto molto su come l'islam considera la donna, come da proteggere e trattare con cura e gentilezza, ma non credo che dipenda dalla fede il modo in cui viene trattata una donna. Ogni uomo dovrebbe amare sua moglie, se la maltratta o altro non dipende dalla religione, che penso spinga sempre al bene.
Grazie per il tuo pensiero,
un saluto!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Ven Dic 20, 2013 8:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Vorrei precisare che non tutte le musulmane avranno le mie stesse opinioni sul velo e posso capire che per le donne non-musulmane sia un argomento un po' difficile da comprendere.
Quello che è importante è che tutte le musulmane devono coprirsi perchè così ci ha detto Dio, le motivazioni/opinioni personali sono in più. Intendo che anche se una donna ad una musulmana il velo non piace, dovrebbe comunque indossarlo.
Detto ciò, continuo.

La mia famiglia è cristiana tutta, o almeno cristiana ma non praticante.
Tutti hanno pregiudizi verso l'Islam e questo perchè i media ne dicono di tutti i colori e poi perchè parte dei musulmani non segue il vero Islam ma l'Islam mischiato alla tradizione e cultura della propria terra.
Quindi si sente di donne picchiate e maltrattate, uomini che hanno una moglie "legale" e molte altre amiche, donne comandate dal genere maschile e via dicendo.
Questi sono uomini ignoranti, o meglio non sanno che nell'Islam la donna è come un fiore delicato da non sciupare.
Ci sono Hadit del Profeta (PBsL) ed un'intera Sura del Corano che tratta della donna.
La donna in generale, che sia la moglie la mamma o la sorella, nell'Islam deve essere rispettata. Se un uomo è sposato con più mogli è obbligato a rispettarle tutte senza distinzioni.
Le donne velate studiano, si laureano, sanno divertirsi. Piangono, soffrono. Non siamo diverse da tutte le altre donne, solo che oggi la società ci vuole vedere diverse.

Mi fa piacere che ci sono persone come te, anche se non credenti, che vogliono togliere le fette di carne dagli occhi e vedere aldilà dei pregiudizi che oggi sono nella società.
Perchè alla fine non siamo aliene, abbiamo solo un altro modo di vestire.
Top
Profilo Invia messaggio privato
lunastorta
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 16/12/13 14:06
Messaggi: 37
Residenza: Italia

MessaggioInviato: Ven Dic 20, 2013 9:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Certo che sono donne normali, ci mancherebbe altro! Ed in effetti la religione spesso si mischia con le tradizioni, ma accade con la vostra come con tutte le altre religioni...solo che è più facile prenderla con l'islam perchè è il credo con più elementi distintivi forse.
Io non vi ho mai visto come aliene, un po' perchè mia madre ha avuto un grande amore per le cultura islamica, fino a qualche anno fa, un po perchè quando guardo le donne velate che camminano per strada, o le ragazze in facoltà con me, mi trasmettono una grande emozione.
Ho scelto per questo un'argomento così importante, ma sento la responsabilità di non fare errori, e cercare di capire il più possibile, perchè i pregiudizi sono tanti e non voglio incrementarli. Anche per me stessa e per la mia conoscenza personale.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Sab Dic 21, 2013 1:54 am    Oggetto: Rispondi citando

Chissà magari arriverai a credere in Dio attraverso questo tuo viaggio.
Sto leggendo anche altri tuoi post e devo dire che li trovo interessanti.
Posso fare una domanda, anche se non c'entra nulla con il thread?
Come mai tua mamma si è interessata all'Islam fino a poco fa? O meglio perchè ha smesso? Ovviamente puoi anche non rispondermi se vuoi, è solo mia curiosità.

Speriamo che altre ragazze ti rispondano sul significato dell'essere velate! Cosí potra tener conto di varie opinioni.
Top
Profilo Invia messaggio privato
lunastorta
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 16/12/13 14:06
Messaggi: 37
Residenza: Italia

MessaggioInviato: Sab Dic 21, 2013 12:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

Vedremo, io lascio aperte tutte le porte!
Ti ringrazio per l'interesse, si certo che puoi domandare, e ti rispondo volentieri.

Io non voglio crescere con i pregiudizi e i paraocchi, io voglio imparare a conoscere le culture e imparare ad amare chi mi circonda, per le sue differenze e per le sue peculiarità...Non voglio una vita nell'odio e nel disprezzo gli uni per gli altri, perchè le difficoltà di oggi sembrano portare a questo.
So benissimo che non tutti vivono così, ma sono cresciuta in un contesto particolare e ho quello su cui basarmi, e so anche che portare avanti una famiglia, senza lavoro o con lavori a rischio e molto difficile e ti segna nel profondo...Ma l'amore e la gioia di vivere, di conoscere, secondo me potrebbero allentare questa catena.
Come sempre mi sono dilungata troppo,
spero anche io che altre ragazze rispondano, ma ringrazio te per l'attenzione con cui mi rispondi.
Un saluto!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Sab Dic 21, 2013 2:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Capisco e mi dispiace per la situazione.
Purtroppo al giorno d'oggi è una situazione dilagante, gli sforzi di una vita vengono spazzati via in un secondo.
Ma dobbiamo andare avanti e ragionare con la propria testa e non con l'opinione pubblica!
Ti ringrazio di avermi risposto.
Per me è un piacere rispondere a persone che non hanno pregiudizi e aspettano le risposte per contrattaccare e offendere!

Un saluto
Top
Profilo Invia messaggio privato
UmmNabil
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 06/01/14 22:14
Messaggi: 60
Residenza: Kafiristan

MessaggioInviato: Mer Gen 08, 2014 6:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

Se posso darti il mio punto di vista, anche io come donna convertita, ritengo che con il passare degli anni la donna occidentale stessa, in questa lotta di parita, che prima le era assolutamente negata, si sia immischiata e messa in un gioco piu grosso di lei.

In ogni caso, come la sorella Simo, anche io provengo da una famiglia cattolica, mia madre una cattolica bigotta come poche, mio padre agnostico. E la lotta per farmi accettare non fu poca, i legami cominciarono a migliorare quando arrivarono i figli (miei) ed allora per amore loro ritirarono le unghie, ma ancora oggi, ho la netta convinzione che non mi abbiano mai accettato, ragione per cui non vado quasi mai a casa in Italia, semplicemente e' invivibile per me che porto il jilbab.
Semplicemente mia madre non vuole accettare che io mi sia convertita da sola, non accetta che io abbia fatto tutti i cambiamenti che sono oggi i valori fondamentali della mia fede e della mia vita.

Ma che dopotutto erano i valori dei miei nonni e bisnonni.
Solo loro, fieri 68tottini li hanno rinnegati per una societa' "diversa".

Se guardiamo indietro i valori delle nostre mamme e delle nostre nonne vediamo come tutto era piu semplice di oggi e la stessa intimita' familiare era protetta, a maggior ragione la donna, forse anche con un velo di maschilismo marcato da una chiesa misogina, che prima di aprirsi verso le donne ha dovuto bruciarne migliaia in nome di Dio, marchiandole streghe, quando il loro crimine era solo di essere donne e di essere la minoranza.

La donna di oggi invece e' un mero pezzo di carne messo solo a fare pubblicita', ad attrarre. Se non c'e' una supermodella con delle maxicurve, nessuno degna un minimo di attenzione.
Vediamo donne scoperte praticamente dappertutto, vendono il loro corpo agli occhi degli uomini occidentali e non, insieme ai prodotti a cui vengono associate, dal semplice autosalone, ai viaggi per le vacanze. E lo trovo di una tristezza infinita, credimi.

Anni fa vi fu un predicatore, i cui video si trovano ancora su youtube, Ahmed Deedath (rahimallahu) passato a miglior vita da qualche anno ormai, e rispondendo alla domanda di una giovane ragazza sul velo delle donne musulmane, associandolo ad un segno di oppressione, la sua risposta fu fantastica. Fece riferimento ad un autosalone, il cui cartellone pubblicitario mostrava un camion/furgone (in inglese lo ha definito truck) di cui aldi sopra vi stava una donna in bikini, e chiese al rivenditore, che descrisse come un amico, quale fosse la connessione tra le due cose, lui vendeva camion, ma senza la ragazza, quindi che senso aveva mettere il camion con la ragazza in bikini, e la risposta fu semplice: cosa attrae -> LA DONNA, e chi attrae? --> l'UOMO.
Ed il riferimento non poteva essere piu azzeccato!

Va pero' chiarito che non tutte le donne musulmane si coprono, non tutte hanno la stessa fede, non tutte praticano o conoscono l'islam.
Ti potrei portare decine e decine di ragazze arabe, che parlano e scrivono l'arabo correttamente, ma che non conoscono manco i piu basilari precetti dell'Islam, pur provenendo da famiglie musulmane, medesima cosa per ragazzi che non conoscono nulla dei diritti della donna secondo la sha'ria, e pensano che sposandosi, o forzando la cugina a sposarli, abbiano cosi acquistato una lavastoviglie/lavatrice a vita. Che Dio ci aiuti.

Oggi come oggi ovviamente la campagna di disinformazione e' piu bombardante che mai, i mass media vengono usati dai piu' per poter screditare il nemico, ma grazie a Dio, piu la gente sente parlare di Islam e piu lo vuole conoscere, vuole capire perche' sia tanto odiato, cosa vi sia in questa religoine da essere cosi temuta. E non hai idea di quanto ritorni all'Islam ci sia stato dal 2001 a questa parte, con il crollo delle torri gemelle. Pensano di danneggiarci, ma in realta' ci stan facendo pubblicita' gratuita, ovviamente che poi non tutti hanno l'intelligenza di poter vedere oltre il loro naso, ed allora tanto vale accodarsi alla massa ed odiare "l'islamico" cosi da poter far parte della maggioranza, o semplicemente queste persone non sono nel disegno di Dio di ritrovare la verita'.

scusa per il papiro, ma mi sto rendendo conto che sto divagando e ne avrei tanto da dire.
Top
Profilo Invia messaggio privato
lunastorta
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 16/12/13 14:06
Messaggi: 37
Residenza: Italia

MessaggioInviato: Mer Gen 08, 2014 9:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ti ringrazio per la tua risposta, hai scritto cose molto interessanti!!
Sono d'accordo con ciò che hai detto in particolare riguardo alla società e al lavoro che i media fanno da molti anni a questa parte contro l'islam.
Capisco che poi ogni donna sia diversa, ma in generale trovo che le donne non mussulmane, avvicinandosi a voi e alla vostra religione, potrebbero avere la possibilità di riflettere su se stesse e su ciò che viene loro chiesto di essere.
Come ho già detto precedentemente il rispetto che avete per voi stesse e per il vostro corpo è qualcosa che io, come donna cresciuta in questa società, sento di non avere a sufficienza; spesso infatti basta che il nostro corpo non sia al top, non sia ciò che la società ci impone, per farci sentire inferiori o non degne di essere considerate persone a tutti gli effetti. E questo accade anche se si è consapevoli dei giochi dei media e del mondo circostante, è qualcosa che si radica nell'animo e che è difficile da scacciare.
Grazie ancora per la tua attenzione,
un saluto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Gio Gen 09, 2014 1:54 am    Oggetto: Rispondi citando

Salam aleykum sorella UmmNabil, ciao Lunastorta.

D'accordo con la sorella! Concordo che c'è talmente tanto da dire riguardo l'hijab, l'opinione pubblica e le donne in generale che non si può scrivere tutto in un post o scriverne uno breve!
(Fuori thread: vivi anche tu all'estero?)

Lunastorta, io non credo che tu non abbia il rispetto per il tuo corpo, a meno che tu non vada in bikini per strada.
Piuttosto credo che non hai un "perchè" che ti possa far cambiare stile di vita pur capendo che la donna oggi è strumentalizzata e soggiogata, cosa potrebbe spingerti a cambiare anche solo di un poco ciò che sei, o meglio come appari esteriormente?
Noi donne musulmane (non tutte purtroppo) abbiamo il nostro "perchè" , ovvero la fede e la religione che ci impone un codice di abbigliamento da seguire dal quale poi trarre tutte le nostre opinioni a riguardo e che ci da modo di capirne l'importanza del "coprirsi" e cosa le donne occidentali non vedono o non si rendono conto di fare, perchè troppo dentro il gioco moderno che da conduttrici sono diventate pedine di quest'ultimo.
Tutte noi abbiamo rispetto di noi stesse, e questo lo pensa anche una ragazza che se ne va in giro in topless. Il problema è capire il significato di rispetto.

Le donne dentro dentro sanno di non essere rispettate ma se ne fregano. Tanto per loro i mondo gira così e non avrebbe senso cambiare se tutte sono nude. Lo fanno tutte quindi chi se ne frega?
Noi invece abbiamo un obbligo e un motivo ben valido per il quale coprirci, ed è questo obbligo che ci fa riflettere e vedere le cose sotto un altro punto di vista!
Non essenzialmente il fatto del "coprirsi" quano il senso.

Secondo te, se la moda oggi sarebbe una tunica, non la indosserebbero tutte?
Sì, ma senza il peso e il senso che noi musulmane a quella tunica e a quel velo diamo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Gio Gen 09, 2014 3:08 am    Oggetto: Rispondi citando

Scusate ma lggendo gli altri post ho scoperto che la sorella UmmNabil vive in UK.
Top
Profilo Invia messaggio privato
UmmNabil
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 06/01/14 22:14
Messaggi: 60
Residenza: Kafiristan

MessaggioInviato: Gio Gen 09, 2014 2:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Simo; ha scritto:
Salam aleykum sorella UmmNabil, ciao Lunastorta.

D'accordo con la sorella! Concordo che c'è talmente tanto da dire riguardo l'hijab, l'opinione pubblica e le donne in generale che non si può scrivere tutto in un post o scriverne uno breve!
(Fuori thread: vivi anche tu all'estero?)


Ce ne sarebbe da dire da fare un convegno, non basta assolutamente un semplice topic.

(eggia'... inshAllah ancora per poco, fa tanti du'ha per me che desidero tanto fare hijjra!)

Citazione:
Il problema è capire il significato di rispetto.


tristemente vero!

Citazione:
Le donne dentro dentro sanno di non essere rispettate ma se ne fregano.


Esattamente! Non si rendono conto, o non vogliono accettare, che e' la loro societa' ad essere sessista. Non l'Islam.

Citazione:
Secondo te, se la moda oggi sarebbe una tunica, non la indosserebbero tutte?
Sì, ma senza il peso e il senso che noi musulmane a quella tunica e a quel velo diamo.


appunto! MashAllah!
Top
Profilo Invia messaggio privato
lunastorta
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 16/12/13 14:06
Messaggi: 37
Residenza: Italia

MessaggioInviato: Dom Gen 12, 2014 4:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Buongiorno anche oggi!
Io dicendo che non sento di avere abbastanza rispetto di me stessa intendevo dire che non trovo giusto che sia il mio corpo a pregiudicare la mia autostima. Non credo nemmeno io che il rispetto per se stessi derivi da ciò che si ha indosso; ma se basta non essere ciò che la società chiede per sentirsi inferiori allora ritengo di non avere rispetto per me stessa. Perchè nelle persone c'è molto più che il loro corpo e questo è un concetto che, almeno io, faccio più fatica ad applicare a me stessa che agli altri.
Ad esempio una ragazza potrebbe essere consapevole di avere buone qualità interiori, ma annullarsi del tutto per via di un corpo che ritiene essere socialmente imbarazzante. E questo significa non rispettarsi e non amarsi.
Quello che trovo maggiormente affascinante nell'islam è che grazie al dovere che avete di mettervi il velo avete l'occasione di apprezzarvi come persone, di mettere al primo posto la vostra individualità. E' uno spunto di riflessione in più, dal mio punto di vista, oltre che il simbolo della vostra fede.
I vestiti poi sono solo una convenzione, il discorso del velo è affascinante la fede e i pensieri che ci sono dietro ovviamente.
In ogni caso concordo con te Simo, quando dici che quello che cerco è un motivo, ma non per cambiare ma per accettarmi forse.
Grazie per le vostre condivisioni, come sempre!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Dom Gen 12, 2014 4:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

lunastorta ha scritto:
Buongiorno anche oggi!
Io dicendo che non sento di avere abbastanza rispetto di me stessa intendevo dire che non trovo giusto che sia il mio corpo a pregiudicare la mia autostima. Non credo nemmeno io che il rispetto per se stessi derivi da ciò che si ha indosso; ma se basta non essere ciò che la società chiede per sentirsi inferiori allora ritengo di non avere rispetto per me stessa. Perchè nelle persone c'è molto più che il loro corpo e questo è un concetto che, almeno io, faccio più fatica ad applicare a me stessa che agli altri.
Ad esempio una ragazza potrebbe essere consapevole di avere buone qualità interiori, ma annullarsi del tutto per via di un corpo che ritiene essere socialmente imbarazzante. E questo significa non rispettarsi e non amarsi.
Quello che trovo maggiormente affascinante nell'islam è che grazie al dovere che avete di mettervi il velo avete l'occasione di apprezzarvi come persone, di mettere al primo posto la vostra individualità. E' uno spunto di riflessione in più, dal mio punto di vista, oltre che il simbolo della vostra fede.
I vestiti poi sono solo una convenzione, il discorso del velo è affascinante la fede e i pensieri che ci sono dietro ovviamente.
In ogni caso concordo con te Simo, quando dici che quello che cerco è un motivo, ma non per cambiare ma per accettarmi forse.
Grazie per le vostre condivisioni, come sempre!!


Buongiorno Lunastorta!
Adesso mi è più chiaro ciò che intendevi dire.
Top
Profilo Invia messaggio privato
lunastorta
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 16/12/13 14:06
Messaggi: 37
Residenza: Italia

MessaggioInviato: Dom Gen 12, 2014 6:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi devo essere espressa male, ero un po di fretta e come sempre sarebbe meglio se aspettassi di fare le cose in momenti opportuni. Grazie!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Dom Gen 12, 2014 6:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

lunastorta ha scritto:
Mi devo essere espressa male, ero un po di fretta e come sempre sarebbe meglio se aspettassi di fare le cose in momenti opportuni. Grazie!


Ciao,
può anche essere che sia io a non aver ben capito. Comunque nessun problema, l'importante è che ci siamo intese!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Tematiche femminili Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.045