Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Matrimonio tra musulmani e cristiani?

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Ven Set 18, 2020 4:01 pm    Oggetto: Ads

Top
salialiss
Matricola
Matricola


Registrato: 18/04/13 15:39
Messaggi: 13

MessaggioInviato: Sab Apr 27, 2013 10:06 pm    Oggetto: Matrimonio tra musulmani e cristiani? Rispondi citando

cosa ne pensate di questo fatto? più che altro credo ke se una persona islamica si innamora di un'altra cristiana non possa farci niente no? nn è colpa sua credo
Top
Profilo Invia messaggio privato
chbraoui
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/02/12 20:38
Messaggi: 416

MessaggioInviato: Sab Apr 27, 2013 11:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalam 3alaikum U rahmatullah saliass,

Se la persona islamica in questione è una donna, penso se questa donna ama più Iddio che l'altra persona non può farci niente, quindi rininciurebbe al suo amore effimero per qualcosa di ben più grande ;)

_________________
ASHADUH ANA LA ILAH ILA ALLAH UA ASHADUH ANA MUHAMMAD RASULLULAH
Top
Profilo Invia messaggio privato
Andalucia
Matricola
Matricola


Registrato: 27/04/13 23:55
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Dom Apr 28, 2013 12:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

piu´che altro un uomo cristiano accetterebbe una donna con lo hijab ? che non vuole andare al mare in bikini, che non cucina la porchetta o affettati vari ??? che non mette il vino a tavola ? no perche´tutti a criticare i musulmani come chiusi ma io mi chiedo quale uomo accetta e rispetta una donna cosi´senza pretendere che cambi...quindi non funzionerebbe anche per altri motivi che servono per andare avanti nel matrimonio che non e´fatto di solo amore ma bisognerebbe anche andare d´accordo in diversi aspetti se non si da d´accordo l ´amore finisce e il matrimonio diventa un martirio
Top
Profilo Invia messaggio privato
salialiss
Matricola
Matricola


Registrato: 18/04/13 15:39
Messaggi: 13

MessaggioInviato: Dom Apr 28, 2013 5:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Andalucia ha scritto:
piu´che altro un uomo cristiano accetterebbe una donna con lo hijab ? che non vuole andare al mare in bikini, che non cucina la porchetta o affettati vari ??? che non mette il vino a tavola ? no perche´tutti a criticare i musulmani come chiusi ma io mi chiedo quale uomo accetta e rispetta una donna cosi´senza pretendere che cambi...quindi non funzionerebbe anche per altri motivi che servono per andare avanti nel matrimonio che non e´fatto di solo amore ma bisognerebbe anche andare d´accordo in diversi aspetti se non si da d´accordo l ´amore finisce e il matrimonio diventa un martirio



Vi ringrazio tutte e due per le risposte..è stato illuminante
Top
Profilo Invia messaggio privato
Andalucia
Matricola
Matricola


Registrato: 27/04/13 23:55
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Lun Apr 29, 2013 11:51 am    Oggetto: Rispondi citando

:) salam alaykum !
la pace sia con te
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Mag 02, 2013 12:09 am    Oggetto: Re: Matrimonio tra musulmani e cristiani? Rispondi citando

salialiss ha scritto:
cosa ne pensate di questo fatto?


Ne pensiamo ciò che Allah ha decretato nella Sua Legge: che un uomo Musulmano può sposare una donna cristiana credente (ma ciò è proibitivamente riprovevole fuori dal contesto di un paese Musulmano), mentre una donna Musulmana non può sposare un uomo cristiano.

salialiss ha scritto:
più che altro credo ke se una persona islamica si innamora di un'altra cristiana non possa farci niente no? nn è colpa sua credo


Se sia o meno colpa sua dipende da cos'abbia fatto o non fatto per arrivare ad innamorarsi, visto che normalmente se si rispettano le regole ed i limiti sull'interazione tra maschi e femmine è molto difficile innamorarsi di un estraneo.

Al di là di questo, se anche ci si innamora un uomo od una donna Musulmani non sono schiavi delle loro passioni né possono sottomettere le loro decisioni ai propri bassi desideri materiali o alle loro "emozioni", e devono mantenere la guida salda del Qur'an e della Sunnah al di sopra di "colpi di fulmine" o di stimoli materiali.

Sul "non poterci fare niente", il punto è che, visto che parli di matrimonio, nessuno ha detto che se una donna Musulmana si innamora di un uomo miscredente tale "amore" la debba costringere a violare la Legge sacra e sposarlo; nel malaugurato caso in cui ciò accada, la donna Musulmana dovrà fare eccome: evitare ogni interazione con quella persona e proteggere la sua Religione ed il suo onore allontanandosi da tale relazione illecita - visto che il matrimonio di una donna Musulmana con un uomo non-Musulmano non è valido ed ogni loro relazione sarebbe dunque zina (fornicazione/adulterio).

Andalucia ha scritto:
piu´che altro un uomo cristiano accetterebbe una donna con lo hijab ? che non vuole andare al mare in bikini, che non cucina la porchetta o affettati vari ??? che non mette il vino a tavola ? no perche´tutti a criticare i musulmani come chiusi ma io mi chiedo quale uomo accetta e rispetta una donna cosi´senza pretendere che cambi...


Questi aspetti pratici sarebbero in realtà il minimo, perché il punto non è semplicemente l'hijab od il non mangiare alimenti illeciti: il punto essenziale è innanzitutto l'iman.

Evitando di ridurre l'Islam unicamente ad un foulard sulla testa ed al non mangiare maiale e non bere alcolici, se anche un uomo non-Musulmano fosse astemio e vegetariano e non avesse problemi al fatto che la propria "moglie" Musulmana indossi l'hijab e cresca i suoi figli come Musulmani, un tale matrimonio sarebbe comunque invalido e proibito, perché lui non ha iman e dunque non può sposare una donna che ha iman .

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ràjiyah
Bannato
Bannato


Registrato: 16/07/12 20:28
Messaggi: 459
Residenza: Madhhab___Maliki

MessaggioInviato: Mar Mag 28, 2013 12:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
piu´che altro un uomo cristiano accetterebbe una donna con lo hijab ? che non vuole andare al mare in bikini, che non cucina la porchetta o affettati vari ??? che non mette il vino a tavola ? no perche´tutti a criticare i musulmani come chiusi ma io mi chiedo quale uomo accetta e rispetta una donna cosi´senza pretendere che cambi...


Forse si può amare qualcuno che ti vuole cambiare, ma certamente quel qualcuno non ti ama se pretende che la compagna cambi per lui, quando, per altro sei una persona votata al bene.

Se ami qualcuno è perché ami il suo modo di essere, di pensare e di agire.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Signor nostro, non lasciare che i nostri cuori si perdano dopo che li hai guidati...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maryam__
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 01/09/13 22:25
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Mer Set 04, 2013 2:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao a tutti!
premettendo che ho riso molto alla divulgazione dello " SBATTEZZATEVI ! " nell'altro post, scrivo qui il mio primo messaggio poiché il matrimonio tra musulmano e una donna cattolica ( che ha da sempre pensato allo sbattezzo [o sbattezzamento? vabè] ) è un argomento che mi tocca personalmente.

Io sono di Roma, e durante un mio soggiorno di 1 anno all'estero ho conosciuto il mio compagno, musulmano appunto.
premettendo che non sia un musulmano perfetto ( ha qualche vizietto insomma) ho cercato sin dall'inizio di cercare di capire la sua cultura ed il suo modo di pensare.
Purtroppo non ci sono mai riuscita, ma in questo forum ho trovato moltissime conversazioni interessanti, e sono tutte pagine salvate che mi leggo man mano.
Ho però voluto scrivere un post sotto questo topic in quanto io e lui vorremmo sposarci. Lui sa che io non diventerò musulmana, e che non vorrò dare nessun tipo di educazione religiosa ai miei figli, però lui mi accetta per quello che sono.

Io penso che l'amore vada al di la delle singole religioni, l'importante è il rispetto reciproco e una vita secondo principi sani.

Conosco tanti musulmani, o cattolici, o protestanti, evangelici e via dicendo che "predicano bene e razzolano male" , cattolici che "io mi sposo in chiesa perché voglio la marcia nuziale e l'abito bianco, ah ed i regali!!!" " io battezzo mio figlio perché lo fanno tutti e poi riceverà tanti regali" "io sono musulmano al paese mio ma quando esco faccio quello che mi pare e non rispetto nessun principio" "io sono evangelica, la mia chiesa guarda male chi mette pantaloncini a tre quarti quindi aspetta, vado al bagno del bar e mi cambio prima che inizi la funzione religiosa"

e vi assicuro, sono tutte frasi sentite con le mie orecchie.

Io trovo molti principi della dottrina musulmana come principi giusti, forse troppo esagerati (ovviamente)per una persona cresciuta senza di essi come me, che quindi non posso capirli a pieno. Ma molte vorrei tanto che le persone accanto a me si comportassero meglio, che avessero più RISPETTO di chi si ha davanti.

Si, perché è il RISPETTO che fa girare tutto nel senso giusto.

Ma evitando di andare offtopic, ho un pò paura per il discorso matrimonio, non tanto per la mia famiglia, che passati i primi pregiudizi iniziali del "ti ruba i figli ti picchia ti rapisce" etc, pregiudizi dati dalla società in cui viviamo, han detto la vita è tua e scegli tu....
io ho timore per la sua famiglia, ho paura che loro non mi accetteranno mai per via delle mie origini, nonostante io sia una persona dai principi sani anzi, considerata pure all'antica a volte da questi bipedi che vivono intorno a me.

Mi sono sforzata di capire, di parlare, ho trovato un vostro post anche sul come comportarsi, sul non salutare in maniera "musulmana" se non si è credenti, e altre piccole accortezze. è molto difficile per me, ho cercato di parlare con persone più dotte, che sanno molte cose riguardo il sacro Corano e ciò che è halal e haram.

Se avete qualche altro post da suggerirmi, che magari mi è scappato di vista, o anche qualche parolaccia carina, ditemi pure! :D

Sono una pecorella smarrita che, dopo aver visto ed essersi vergognata per quello che i pilastri di una religione che mi è stata imposta hanno fatto in centinaia di anni e soprattutto ultimaente, ha iniziato a ragionare con la propria testa e guardare oltre.

Scusate il super mega lunghissimo post, buona giornata a tutti!!!

_________________
________________________________
Quando l'amore vi chiama seguitelo. Anche se le sue vie sono dure e scoscese. E quando le sue ali vi avvolgono, affidatevi a lui. Anche se la sua lama nascosta tra le piume potrebbe ferirvi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
chbraoui
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/02/12 20:38
Messaggi: 416

MessaggioInviato: Mer Set 04, 2013 4:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Maryam__ ha scritto:
Ciao a tutti!
premettendo che ho riso molto alla divulgazione dello " SBATTEZZATEVI ! " nell'altro post, scrivo qui il mio primo messaggio poiché il matrimonio tra musulmano e una donna cattolica ( che ha da sempre pensato allo sbattezzo [o sbattezzamento? vabè] ) è un argomento che mi tocca personalmente.

Io sono di Roma, e durante un mio soggiorno di 1 anno all'estero ho conosciuto il mio compagno, musulmano appunto.
premettendo che non sia un musulmano perfetto ( ha qualche vizietto insomma) ho cercato sin dall'inizio di cercare di capire la sua cultura ed il suo modo di pensare.
Purtroppo non ci sono mai riuscita, ma in questo forum ho trovato moltissime conversazioni interessanti, e sono tutte pagine salvate che mi leggo man mano.
Ho però voluto scrivere un post sotto questo topic in quanto io e lui vorremmo sposarci. Lui sa che io non diventerò musulmana, e che non vorrò dare nessun tipo di educazione religiosa ai miei figli, però lui mi accetta per quello che sono.

Io penso che l'amore vada al di la delle singole religioni, l'importante è il rispetto reciproco e una vita secondo principi sani.

Conosco tanti musulmani, o cattolici, o protestanti, evangelici e via dicendo che "predicano bene e razzolano male" , cattolici che "io mi sposo in chiesa perché voglio la marcia nuziale e l'abito bianco, ah ed i regali!!!" " io battezzo mio figlio perché lo fanno tutti e poi riceverà tanti regali" "io sono musulmano al paese mio ma quando esco faccio quello che mi pare e non rispetto nessun principio" "io sono evangelica, la mia chiesa guarda male chi mette pantaloncini a tre quarti quindi aspetta, vado al bagno del bar e mi cambio prima che inizi la funzione religiosa"

e vi assicuro, sono tutte frasi sentite con le mie orecchie.

Io trovo molti principi della dottrina musulmana come principi giusti, forse troppo esagerati (ovviamente)per una persona cresciuta senza di essi come me, che quindi non posso capirli a pieno. Ma molte vorrei tanto che le persone accanto a me si comportassero meglio, che avessero più RISPETTO di chi si ha davanti.

Si, perché è il RISPETTO che fa girare tutto nel senso giusto.

Ma evitando di andare offtopic, ho un pò paura per il discorso matrimonio, non tanto per la mia famiglia, che passati i primi pregiudizi iniziali del "ti ruba i figli ti picchia ti rapisce" etc, pregiudizi dati dalla società in cui viviamo, han detto la vita è tua e scegli tu....
io ho timore per la sua famiglia, ho paura che loro non mi accetteranno mai per via delle mie origini, nonostante io sia una persona dai principi sani anzi, considerata pure all'antica a volte da questi bipedi che vivono intorno a me.

Mi sono sforzata di capire, di parlare, ho trovato un vostro post anche sul come comportarsi, sul non salutare in maniera "musulmana" se non si è credenti, e altre piccole accortezze. è molto difficile per me, ho cercato di parlare con persone più dotte, che sanno molte cose riguardo il sacro Corano e ciò che è halal e haram.

Se avete qualche altro post da suggerirmi, che magari mi è scappato di vista, o anche qualche parolaccia carina, ditemi pure! :D

Sono una pecorella smarrita che, dopo aver visto ed essersi vergognata per quello che i pilastri di una religione che mi è stata imposta hanno fatto in centinaia di anni e soprattutto ultimaente, ha iniziato a ragionare con la propria testa e guardare oltre.

Scusate il super mega lunghissimo post, buona giornata a tutti!!!


L'unica parolaccia carina che sento di dirti è... Benvenuta ;)

_________________
ASHADUH ANA LA ILAH ILA ALLAH UA ASHADUH ANA MUHAMMAD RASULLULAH
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maryam__
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 01/09/13 22:25
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Gio Set 05, 2013 4:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie!

_________________
________________________________
Quando l'amore vi chiama seguitelo. Anche se le sue vie sono dure e scoscese. E quando le sue ali vi avvolgono, affidatevi a lui. Anche se la sua lama nascosta tra le piume potrebbe ferirvi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Set 07, 2013 8:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

Maryam__ ha scritto:
Se avete qualche altro post da suggerirmi, che magari mi è scappato di vista, o anche qualche parolaccia carina, ditemi pure! :D


Ciao,

Ti suggerisco di iniziare dalle basi:

Alcune risorse essenziali da cui iniziare -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Restiamo a tua disposizione.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
nadiaounadia
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 30/01/14 14:06
Messaggi: 2
Residenza: Italia

MessaggioInviato: Gio Gen 30, 2014 10:28 pm    Oggetto: matrimonio misto Rispondi citando

Buonasera, scusate la mia totale ignoranza di termini e modi di comportamento, vi prego di perdonarmi, ma mi sto avvicinando ora all'Islam...
Le domande che vorrei porvi sono le seguenti:
so che è consentito il matrimonio tra un musulmano e una cristiana (potreste per favore dirmi dove esattamente nel Corano è prevista tale eventualità?)
e nel caso arrivino, se Dio vuole, dei figli, ci si accorda che siano di fede islamica. Bene. Non sembra quindi che sia necessaria la conversione della moglie, contrariamente a quanto richiesto in caso sia la donna di fede islamica a voler sposare un cristiano che in questo si dovrebbe convertire all'Islam.
Ma a questo punto si apre la questione del hijab: se la donna rimane cristiana, teoricamente non sarebbe necessario che lo indossasse.
Anche perché oltre che una prescrizione è anche un simbolo di appartenenza al mondo islamico, che in questo caso però non corrisponderebbe al vero, se essa è rimasta cristiana.
Che si dice in merito?
Ultima domanda: risponde al precetto per cui la moglie sia d'aiuto e sostegno alla fede islamica del marito il fatto che essa, pur rimanendo cristiana, la rispetti e ponga in essere tutto quanto necessario affinché il marito non cada in errore (quindi mangiare solo cibi halal, creare le condizioni affinché possa pregare, digiunare, etc. etc.)?
Grazie per le risposte che vorrete darmi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Ven Gen 31, 2014 2:38 am    Oggetto: Re: matrimonio misto Rispondi citando

nadiaounadia ha scritto:
Buonasera, scusate la mia totale ignoranza di termini e modi di comportamento, vi prego di perdonarmi, ma mi sto avvicinando ora all'Islam...


Buonasera e benvenuta!

nadiaounadia ha scritto:
Le domande che vorrei porvi sono le seguenti:
so che è consentito il matrimonio tra un musulmano e una cristiana (potreste per favore dirmi dove esattamente nel Corano è prevista tale eventualità?)


Il punto esatto dove viene citato non lo so, mi sembra nella Sura "Le donne" (è una delle prime Sure del Corano).
Oltre ad essere spiegato a chi è lecito chi, tipo che non è permesso essere sposati con 2 sorelle contemporaneamente, non è permesso sposare le suocere e le sorelle da latte, ecc... è anche spiegato che ad un uomo musulmano è permesso sposare le donne che fanno parte "della gente del Libro" , che sarebbero cristiane ed ebree, oltre alle musulmane; la donna musulmana può solo sposare un uomo musulmano.
nadiaounadia ha scritto:

e nel caso arrivino, se Dio vuole, dei figli, ci si accorda che siano di fede islamica. Bene. Non sembra quindi che sia necessaria la conversione della moglie, contrariamente a quanto richiesto in caso sia la donna di fede islamica a voler sposare un cristiano che in questo si dovrebbe convertire all'Islam.
.

Giusto, non c'è obbligo di conversione da parte della donna cristiana o ebrea (donne di altre religioni nn sono permesse), anzi il marito è tenuto a rispettare tale scelta religiosa della moglie.
Ricordo che convertirsi solo per sposarsi non va bene, se una persona è convinta della veridicità dell'Islam e si converte e si sposa, è un discorso, mentre se si converte solo per potersi sposare è un'altro.
Così facendo si inganna il futuro coniuge e non si è nemmeno riconosciuti musulmani .

Per quanto riguarda i figli, non è che ci si accorda: nascono già musulmani e seguiranno l'Islam. Non esiste l'aspettare che crescano o la scelta loro una volta grandi.
I figli nati da matrimonio "misto" (brutto termine ma non me ne vengono altri) sono musulmani e dovranno ricevere un' educazione islamica.
[quote="nadiaounadia]
Ma a questo punto si apre la questione del hijab: se la donna rimane cristiana, teoricamente non sarebbe necessario che lo indossasse.
Anche perché oltre che una prescrizione è anche un simbolo di appartenenza al mondo islamico, che in questo caso però non corrisponderebbe al vero, se essa è rimasta cristiana.
Che si dice in merito? [/quote]

In teoria pure la donna cristana dovrebbe velarsi, lo dice la Bibbia.
Comunque il marito musulmano che si sposa con una donna "del Libro" non può imporre lei nulla in ambito religioso e non può obbligarla alla conversione.
Non può imporle l'hijab.
Se però la donna si copre secondo la religione che segue, può.
Imitare una musulmana invece non va bene.

nadiaounadia ha scritto:

Ultima domanda: risponde al precetto per cui la moglie sia d'aiuto e sostegno alla fede islamica del marito il fatto che essa, pur rimanendo cristiana, la rispetti e ponga in essere tutto quanto necessario affinché il marito non cada in errore (quindi mangiare solo cibi halal, creare le condizioni affinché possa pregare, digiunare, etc. etc.)?


Ovvio che la moglie non deve fare cose che possono far commettere peccati al marito (e viceversa). Quindi non dovrà cucinare lui maiale o impedire lo svolgimento di azionj islamiche.
Ma questo vale anche per il marito: non potrà impedire alla donna di partecipare alla Messa, di pregare o di svolgere qualsiasi azione religiosa legata al suo credo.
L'unica cosa che può fare i marito è invogliare la moglie all'Islam, magari regalandole un libro o parlandole della religione.

nadiaounadia ha scritto:
Grazie per le risposte che vorrete darmi!


Di nulla, figurati! Se hai altre domande non esitare a scriverle!
Inchallah ti risponderemo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
nadiaounadia
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 30/01/14 14:06
Messaggi: 2
Residenza: Italia

MessaggioInviato: Ven Gen 31, 2014 3:31 pm    Oggetto: Re: matrmonio misto Rispondi citando

Grazie!!!! Approfitterò ancora con gioia di tanta disponibilità, gentilezza e rapidità nel rispondere: ho già altre domande da porvi! Grazie davvero!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Sab Feb 01, 2014 1:40 am    Oggetto: Re: matrmonio misto Rispondi citando

nadiaounadia ha scritto:
Grazie!!!! Approfitterò ancora con gioia di tanta disponibilità, gentilezza e rapidità nel rispondere: ho già altre domande da porvi! Grazie davvero!!!


Di nulla!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ràjiyah
Bannato
Bannato


Registrato: 16/07/12 20:28
Messaggi: 459
Residenza: Madhhab___Maliki

MessaggioInviato: Lun Feb 03, 2014 7:47 am    Oggetto: Rispondi citando

BismiLlahi ir-Rahmani ir-Rahiim

Assalamu 'alaykum wa rahmatuLlah wa barakatuh

Nel seminario che si è tenuto lo scorso autunno con il Mufti Tosir Miah è stato parlato del matrimonio tra un uomo Musulmano e una donna della Gente del Libro.
A tal fine è stato puntualizzato che il matrimonio tra i suddetti richiede un aspetto fondamentale che deve essere applicato dalla donna della Gente del Libro: la pratica.
La donna Cristiana o Ebrea deve praticare in maniera esatta la sua religione, adempiendo agli obblighi della stessa, sia essa Critianesimo o Ebraismo.

Non dobbiamo dimenticare, inoltre, l'importanza della dottrina e del credo dei primi Ebrei e dei primi Cristiani che, in accordo con la fede Islamica, professavano il culto dell'Unico Dio e riconoscevano le Sue Scritture.
La dottrina Cristiana e Ebrea è tuttavia oggi cambiata.

Inoltre, è doveroso ricordare ai fratelli Musulmani che queste spose (Ebree o Cristiane che siano) gli siano date in sposa in maniera lecita, e non dopo averle conosciute sul posto di lavoro, al bar, per strada...

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Signor nostro, non lasciare che i nostri cuori si perdano dopo che li hai guidati...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Lun Feb 03, 2014 11:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ràjiyah ha scritto:
BismiLlahi ir-Rahmani ir-Rahiim

Assalamu 'alaykum wa rahmatuLlah wa barakatuh

Nel seminario che si è tenuto lo scorso autunno con il Mufti Tosir Miah è stato parlato del matrimonio tra un uomo Musulmano e una donna della Gente del Libro.
A tal fine è stato puntualizzato che il matrimonio tra i suddetti richiede un aspetto fondamentale che deve essere applicato dalla donna della Gente del Libro: la pratica.
La donna Cristiana o Ebrea deve praticare in maniera esatta la sua religione, adempiendo agli obblighi della stessa, sia essa Critianesimo o Ebraismo.

Non dobbiamo dimenticare, inoltre, l'importanza della dottrina e del credo dei primi Ebrei e dei primi Cristiani che, in accordo con la fede Islamica, professavano il culto dell'Unico Dio e riconoscevano le Sue Scritture.
La dottrina Cristiana e Ebrea è tuttavia oggi cambiata.

Inoltre, è doveroso ricordare ai fratelli Musulmani che queste spose (Ebree o Cristiane che siano) gli siano date in sposa in maniera lecita, e non dopo averle conosciute sul posto di lavoro, al bar, per strada...


Salam aleykum sorella.
Non ho capito bene un pezzo. Se un mhsulmano conosce per strada una donna del Libro e poi alla fine vogliono sposarsi, non possono?
E i musulmani che si sposano dopo aver magari commesso qualcosa di haram, tipo incontrarsi o parlare prima dl matrimonio?

Non è una critica, sono proprio domande perché non ho ben capito. Grazie.
Salam. =))
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ràjiyah
Bannato
Bannato


Registrato: 16/07/12 20:28
Messaggi: 459
Residenza: Madhhab___Maliki

MessaggioInviato: Mar Feb 04, 2014 9:31 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Salam aleykum sorella.
Non ho capito bene un pezzo. Se un mhsulmano conosce per strada una donna del Libro e poi alla fine vogliono sposarsi, non possono?
E i musulmani che si sposano dopo aver magari commesso qualcosa di haram, tipo incontrarsi o parlare prima dl matrimonio?

Non è una critica, sono proprio domande perché non ho ben capito. Grazie.
Salam. =))


Intanto vorrei precisare che il Mufti ha solamente detto che la donna Ebrea o Cristiana deve praticare correttamente la sua religione.

La seconda, è una mia osservazione, quindi non mi esprimo sulle basi dalla Shari'a di cui non conosco la posizione circa il combinare il matrimonio con donne di altra fede.
Tuttavia, la promiscuità non è lecita. Non credo che si possa fare differenza su chi hai davanti; cioè, se è Musulmana non la frequento perché non è mi è lecita fuori dal matrimonio, ma se è Cristiana sì perché tanto per lei (ma per l'uomo musulmani sì) non vige il buon comportamento islamico(?).
Anche se quest'ultima non è musulmana, frequentarla è pur sempre promiscuità. Basta un niente per arrivare alla fornicazione o all'adulterio.

Al seminario si è parlato anche di questo: la diffusione della promiscuità attraverso le scuole, i posti di lavoro e i social network.
Certamente non possiamo impedire di punto in bianco a un paese miscredente di smettere di fare peccati, ma noi Musulmani non dobbiamo farci corrompere adeguandoci agli usi dei Kafir solo perché viviamo nei loro paesi.

Hai fatto una bella osservazione: "e i musulmani che si sposano dopo aver magari commesso qualcosa di haram, tipo incontrarsi o parlare prima dl matrimonio?".
Questo non accadrebbe se vigesse la Shari'a e se i Musulmani si comportassero come timorati.

Siamo noi che dobbiamo educare i kafir al timore di Allah Ta'aala, non loro a educare noi al peccato.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Signor nostro, non lasciare che i nostri cuori si perdano dopo che li hai guidati...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Mar Feb 04, 2014 1:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ràjiyah ha scritto:
Citazione:
Salam aleykum sorella.
Non ho capito bene un pezzo. Se un mhsulmano conosce per strada una donna del Libro e poi alla fine vogliono sposarsi, non possono?
E i musulmani che si sposano dopo aver magari commesso qualcosa di haram, tipo incontrarsi o parlare prima dl matrimonio?

Non è una critica, sono proprio domande perché non ho ben capito. Grazie.
Salam. =))


Intanto vorrei precisare che il Mufti ha solamente detto che la donna Ebrea o Cristiana deve praticare correttamente la sua religione.

La seconda, è una mia osservazione, quindi non mi esprimo sulle basi dalla Shari'a di cui non conosco la posizione circa il combinare il matrimonio con donne di altra fede.
Tuttavia, la promiscuità non è lecita. Non credo che si possa fare differenza su chi hai davanti; cioè, se è Musulmana non la frequento perché non è mi è lecita fuori dal matrimonio, ma se è Cristiana sì perché tanto per lei (ma per l'uomo musulmani sì) non vige il buon comportamento islamico(?).
Anche se quest'ultima non è musulmana, frequentarla è pur sempre promiscuità. Basta un niente per arrivare alla fornicazione o all'adulterio.

Al seminario si è parlato anche di questo: la diffusione della promiscuità attraverso le scuole, i posti di lavoro e i social network.
Certamente non possiamo impedire di punto in bianco a un paese miscredente di smettere di fare peccati, ma noi Musulmani non dobbiamo farci corrompere adeguandoci agli usi dei Kafir solo perché viviamo nei loro paesi.

Hai fatto una bella osservazione: "e i musulmani che si sposano dopo aver magari commesso qualcosa di haram, tipo incontrarsi o parlare prima dl matrimonio?".
Questo non accadrebbe se vigesse la Shari'a e se i Musulmani si comportassero come timorati.

Siamo noi che dobbiamo educare i kafir al timore di Allah Ta'aala, non loro a educare noi al peccato.


Salam aleykum sorella,
grazie dell'appunto. L'ultima frase è proprio logica e di effetto. È proprio da sottolineare!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ràjiyah
Bannato
Bannato


Registrato: 16/07/12 20:28
Messaggi: 459
Residenza: Madhhab___Maliki

MessaggioInviato: Mar Feb 04, 2014 1:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Salam aleykum sorella,
grazie dell'appunto. L'ultima frase è proprio logica e di effetto. È proprio da sottolineare!


Di nulla sorella. ^^
Chiediamo sempre che Allah Ta'aala rafforzi la Ummah in questo periodo di corruzione.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Signor nostro, non lasciare che i nostri cuori si perdano dopo che li hai guidati...
Top
Profilo Invia messaggio privato
carole
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 23/06/14 21:39
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Lun Giu 23, 2014 11:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao a tutti. Sono cattolica e il mio fidanzato è musulmano. Ci amiamo molto e stiamo affrontando una relazione molto difficile in quanto lui vive in Africa e io qui in Italia, perciò confrontarci su questioni dottrinali risulta seriamente complesso, passando così tanto tempo lontani. Io sto cercando di informarmi e capire che tipo di matrimonio si attende, ma ho molta confusione, soprattutto sul tipo di celebrazione che possiamo condividere, rispettando entrambi le religioni e i nostri principi. Per quanto mi riguarda, so che per la Chiesa cattolica esiste un rito di tipo misto, ma il mio fidanzato è molto scettico perchè non sa se è lecito per lui sposarsi in una chiesa, sebbene il rito sia valido davanti a Dio solo per me (ovviamente la sto facendo molto più semplice di quanto in realtà non sia.)
Io ho il desiderio di sposarmi davanti a Dio, perchè senza una Guida non si può affrontare una vita ardua come quella matrimoniale, e so che anche lui vuole la Sua benedizione. Come è possibile conciliare tutto ciò? Grazie in anticipo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/09/08 18:19
Messaggi: 197
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Giu 24, 2014 12:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

carole ha scritto:
Ciao a tutti. Sono cattolica e il mio fidanzato è musulmano. Ci amiamo molto e stiamo affrontando una relazione molto difficile in quanto lui vive in Africa e io qui in Italia, perciò confrontarci su questioni dottrinali risulta seriamente complesso, passando così tanto tempo lontani. Io sto cercando di informarmi e capire che tipo di matrimonio si attende, ma ho molta confusione, soprattutto sul tipo di celebrazione che possiamo condividere, rispettando entrambi le religioni e i nostri principi. Per quanto mi riguarda, so che per la Chiesa cattolica esiste un rito di tipo misto, ma il mio fidanzato è molto scettico perchè non sa se è lecito per lui sposarsi in una chiesa, sebbene il rito sia valido davanti a Dio solo per me (ovviamente la sto facendo molto più semplice di quanto in realtà non sia.)
Io ho il desiderio di sposarmi davanti a Dio, perchè senza una Guida non si può affrontare una vita ardua come quella matrimoniale, e so che anche lui vuole la Sua benedizione. Come è possibile conciliare tutto ciò? Grazie in anticipo.

Cara sorella, sono un utente cattolico del forum. Ti invito a riflettere bene sul passo che vorresti fare. E' vero, la Chiesa ammette il matrimonio per disparità di culto, ma non so l'Islam ne consenta la partecipazione a un suo fedele.
Pensa però ad altri aspetti: un coniuge della stessa religione è importante perché la fede comune possa crescere e perché, nei momenti di crisi, sia un appoggio sicuro: tu un tale appoggio non lo potresti avere. Poi c'è il problema dei figli: come li educhereste? Il tuo fidanzato non potrebbe accettare che fossero educati da cattolici ma nemmeno tu potresti accettare il contrario. E poi, dove vivreste, in Italia o nel suo Paese? Anche questo è un dato da tener presente. L'Islam gli consente di divorziare, tu non potresti. L'Islam gli consente di avere più mogli, tu questo non potresti accettarlo. Di più nopn posso dirti; solo, pensaci bene e, meglio ancora, interpella il tuo padre spirituale o, se non ce l'hai, un bravo sacerdote.
Un abbraccio.

_________________
Dal sorgere del sole al suo tramonto sia lodato il nome del Signore (Sal 112,3).
Top
Profilo Invia messaggio privato
carole
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 23/06/14 21:39
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Mar Giu 24, 2014 2:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Caro fratello, grazie per la tua risposta. Il suo non è un paese islamico, ma cattolico: prima di sposarci andrò a vivere nel suo paese (che conosco molto bene) per un periodo consistente, attendendo che lui finisca la sua università. Sarà una cosa estremamente complicata, ne prendo atto, e proprio per questo voglio avere le cose ben chiare fin da subito, almeno dal punto di vista dottrinale. Per questo mi informo, leggo e studio.
Lui mi ama così come sono, così come io amo lui: amo il suo modo di prendersi cura di me e sono convinta che questa sua attenzione derivi dalla sua devozione a Dio.Lui pensa lo stesso di me. Siamo le persone che siamo grazie anche al nostro background culturale e soprattutto religioso. Ci deve essere una ragione in tutto questo, perciò non voglio arrendermi e pensare che due religioni non possano comunicare in un matrimonio.
Top
Profilo Invia messaggio privato
hupaska
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 02/03/13 10:50
Messaggi: 641
Residenza: Italia (Emilia Romagna)

MessaggioInviato: Mer Giu 25, 2014 7:43 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Carole,
sono cristiana anch'io, anche se non di religione cattolica, ma condivido un po' le preoccupazioni di Giuseppe, soprattutto riguardo all'educazione dei figli, in quanto pur con tutto il rispetto del mondo uno dei due inevitabilmente dovrà adottare dei compromessi e secondo la religione islamica anche se il matrimonio tra due credenti, musulmano e cristiana, è permesso i figli dovrebbero seguire la religione paterna.
Con questo non dico che sia impossibile, esistono delle felici eccezioni, ma dovete parlarne molto apertamente PRIMA di sposarvi, trovare un accorso su come vorrete impostare la vostra vita coniugale e di possibili genitorio, in modo da non avere sorprese che non accetterete in futuro.

Ti faccio in ogni caso i miei migliori auguri!

Flavia

_________________
Son troppi i colori nel mondo, non li puoi chiudere in una bandiera...

“Cadi sette volte, rialzati otto”

"Quando soffia la tempesta e hai paura di annegare
Chiama, chiama piano Sai che non sarò lontano ..."
Top
Profilo Invia messaggio privato
hupaska
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 02/03/13 10:50
Messaggi: 641
Residenza: Italia (Emilia Romagna)

MessaggioInviato: Mer Giu 25, 2014 7:46 am    Oggetto: Rispondi citando

PS: Scusa gli errori di scrittura, ma la mia tastiera sta arrivando agli ultimi e il programma non mi consente di modificare il messaggio! :-P

_________________
Son troppi i colori nel mondo, non li puoi chiudere in una bandiera...

“Cadi sette volte, rialzati otto”

"Quando soffia la tempesta e hai paura di annegare
Chiama, chiama piano Sai che non sarò lontano ..."
Top
Profilo Invia messaggio privato
carole
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 23/06/14 21:39
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Mer Giu 25, 2014 11:20 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie sorella. Abbiamo proprio bisogno di tante preghiere,Dio vede e provvede! Sono convinta che affidarsi alla Sua volontà sarà l'unica strada percorribile per entrambi! Nel frattempo non ci stanchiamo di studiare il mondo dell'altro! :)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1189

MessaggioInviato: Mer Giu 25, 2014 11:34 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Nel frattempo non ci stanchiamo di studiare il mondo dell'altro! :)

ottimo..!

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
stefra
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/04/09 18:10
Messaggi: 577

MessaggioInviato: Gio Giu 26, 2014 8:42 am    Oggetto: Rispondi citando

Ràjiyah ha scritto:
...
A tal fine è stato puntualizzato che il matrimonio tra i suddetti richiede un aspetto fondamentale che deve essere applicato dalla donna della Gente del Libro: la pratica.
La donna Cristiana o Ebrea deve praticare in maniera esatta la sua religione, adempiendo agli obblighi della stessa, sia essa Critianesimo o Ebraismo.
...



Gentile Ràjiyah, c'è una profonda contraddizione in quello che hai riportato, poichè se una donna cristiana segue fedelmente e pratica quella che per noi è la Parola di Dio, non potrà mai mettersi con un musulmano, poichè c'è scritto:
2Cor 6:14 Non vi mettete con gli infedeli sotto un giogo diverso, perché quale relazione c'è tra la giustizia e l'iniquità? E quale comunione c'è tra la luce e le tenebre?

Questo brano, tratto dalla seconda lettera di Paolo ai Corinti riguardava proprio questi casi.
Gli infedeli erano/sono tutti coloro che non sono "fedeli" alla Buona Novella.

Va da se quindi che se una donna cristiana (ma anche ebrea, c'è scritto anche nell'At una cosa simile, vedi il libro di Esdra) è pia e devota "non" potrà mettersi con nessun'altro che non sia cristiana/musulmana.

E la trovo una cosa giusta.
Quanto è bello poter condividere la propria fede con tutta la famiglia!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ibrahim-Abu Ismail
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 27/10/10 09:24
Messaggi: 408
Residenza: Madhhab: Shafi'i

MessaggioInviato: Gio Giu 26, 2014 10:43 am    Oggetto: Rispondi citando

Invece a me sembra che noi siamo l'unica religioni monoteistica che riconosce tutti i Profeti e il loro messaggio sul Tawhid (unicita' di Dio)....paradossale che veniamo apostrofati infedeli da una religione politeista che su basa su dogmi che si smontano in 5 minuti come una costruzione di lego.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
stefra
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/04/09 18:10
Messaggi: 577

MessaggioInviato: Ven Giu 27, 2014 10:01 am    Oggetto: Rispondi citando

Gentile Ibrahim-Abu Ismail

Cosa c'entra quello che hai detto con il tema della discussione? Io ho riportato quello che è scritto nella Bibbia.

Ti puoi arrabbiare quanto vuoi, ma così è scritto.

Per inciso, non c'è evidenziato che era rivolto al popolo musulmano, ma sicuramente a quello greco e/o romano.

Se poi vuoi creare un flame, con me non funziona.


Pace.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Ago 12, 2014 2:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

carole ha scritto:
Per quanto mi riguarda, so che per la Chiesa cattolica esiste un rito di tipo misto, ma il mio fidanzato è molto scettico perchè non sa se è lecito per lui sposarsi in una chiesa,


Esatto, non è permesso.
L'Islam riconosce i matrimoni eseguiti in chiesa o in sinagoga, ma tra (rispettivamente) due cristiani o due ebrei; mentre per un Musulmano è proibito partecipare a riti religiosi di altre religioni.

Ti invitiamo comunque ad approfondire la tua conoscenza dell'Islam; non tanto per il tuo fidanzato o per il matrimonio, ma per il tuo stesso bene e la tua stessa salvezza!

Ibrahim-Abu Ismail ha scritto:
Invece a me sembra che noi siamo l'unica religioni monoteistica che riconosce tutti i Profeti e il loro messaggio sul Tawhid (unicita' di Dio)....paradossale che veniamo apostrofati infedeli da una religione politeista che su basa su dogmi che si smontano in 5 minuti come una costruzione di lego.


Presumo che stefra si riferisca al senso di "infedele" rispetto al cristianesimo, e difatti noi non possiamo essere considerati né ebrei né cristiani, e dunque dalle rispettive religioni siamo considerati "infedeli" rispetto alla loro religione; così come d'altronde anche per noi i non-Musulmani sono "infedeli"..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Luqman
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 11/03/15 10:19
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Lun Mag 25, 2015 11:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

Perdonatemi ma io sono in una situazione complicata e ho bisogno di consigli, io ho 9 anni di convivenza con la mia ragazza credente cristiana ma non praticante e ho un figlio di 3 anni un dono ricevuto prima della mia recente shahada.

Chiaramente ho deciso di non avere piu' rapporti sessuali con lei per non cadere ( di nuovo ) nella fornicazione.

Mio figlio essendo nato prima del mio ritorno all'Islam ho diritto di imporre alla madre di non traviarlo?

Un eventuale matrimonio lo devo svolgere in comune e solo i miei due testimoni devono essere musulmani mentre i suoi li puo' decidere lei?

Dopo il matrimonio in comune serve andare dal notaio per mettere per iscritto i punti concordati? ( anche in questo caso servono testimoni musulmani?

Oltre alle mie domande ragazzi qualsiasi consiglio e' ben accetto dato che non so dove sbattere la testa
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hosh dar Dam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/07/07 04:20
Messaggi: 663
Residenza: Ma Wara' an-Nahr

MessaggioInviato: Mar Mag 26, 2015 3:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Luqman ha scritto:
Perdonatemi ma io sono in una situazione complicata e ho bisogno di consigli, io ho 9 anni di convivenza con la mia ragazza credente cristiana ma non praticante e ho un figlio di 3 anni un dono ricevuto prima della mia recente shahada.

Chiaramente ho deciso di non avere piu' rapporti sessuali con lei per non cadere ( di nuovo ) nella fornicazione.

Mio figlio essendo nato prima del mio ritorno all'Islam ho diritto di imporre alla madre di non traviarlo?


Allora fratello,

Tecnicamente tuo figlio in base alla Shari`ah - visto che non eravate sposati con matrimonio cristiano (se eravate entrambi cristiani) - non è considerato "legittimo", ma il punto è che se anche tu fossi "religiosamente in diritto" o meno di "imporre" la tua educazione a tuo figlio [non lo so!], per la tua ragazza ciò non cambierebbe nulla: non è un diritto che potresti "far valere" né presso di lei (che non essendo Musulmana, non riconoscerebbe tale diritto come tale)..

Suggerisco allora di vedere la questione da un punto di vista differente; al di là dei "dettagli tecnici" e di eventuali "diritti" o meno, spiegale quanto è importante per te la tua religione e che tuo figlio abbia le conoscenze adeguata e l'educazione necessaria a crescere da buon Musulmano, e "fa valere" la tua esigenza di crescere tuo figlio da Musulmano: è innanzitutto un suo diritto, quello di conoscere la Verità e di venire educato in base ad essa!

Luqman ha scritto:
Un eventuale matrimonio lo devo svolgere in comune e solo i miei due testimoni devono essere musulmani mentre i suoi li puo' decidere lei?


Puoi (e dovresti!) fare un matrimonio islamico (che è una cosa molto "semplice e veloce", vedi
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

)!

Se poi vuoi fare anche un matrimonio al comune è una scelta vostra, ma per la nostra religione è importante che tu ti sposi innanzitutto "islamicamente".

Poi ci sarebbe anche il modo in cui un matrimonio al comune può funzionare anche come matrimonio islamico (se tutte le condizioni di quest'ultimo vengono rispettate), ma forse è più complicato da spiegare e si fa prima a fare innanzitutto un matrimonio islamico e poi, se volete farlo, anche un matrimonio in comune.

Citazione:
Dopo il matrimonio in comune serve andare dal notaio per mettere per iscritto i punti concordati? ( anche in questo caso servono testimoni musulmani?


Non vi è -islamicamente- alcuna necessità.

Luqman ha scritto:
Oltre alle mie domande ragazzi qualsiasi consiglio e' ben accetto dato che non so dove sbattere la testa


Tranquillo fratello, è tutto molto semplice. Visto che la tua ragazza è cristiana credente (e non atea o agnostica o buddhista o altro) c'è comunque la possibilità (per quanto non sia raccomandato, ma c'è da considerare che c'è di mezzo anche un figlio!) di rendere lecita la vostra unione, ed il modo per farlo è estremamente semplice!

Facci sapere se qualcosa non è chiaro!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



یک زمانہ صحبت با اولیاء
بہتر از صد سالہ طاعت بے ریا
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.117