Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Bella esperienza (velo, sorellanza, famiglia ecc.)
Vai a Precedente  1, 2
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Tematiche femminili
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Lug 06, 2020 4:21 pm    Oggetto: Ads

Top
chbraoui
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/02/12 20:38
Messaggi: 416

MessaggioInviato: Lun Lug 01, 2013 8:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

PS: la "parabola" della malattia XD, deve essere letta con una chiave di letture "generalizzata.

_________________
ASHADUH ANA LA ILAH ILA ALLAH UA ASHADUH ANA MUHAMMAD RASULLULAH
Top
Profilo Invia messaggio privato
chbraoui
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/02/12 20:38
Messaggi: 416

MessaggioInviato: Lun Lug 01, 2013 9:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Starlight al-Darwisha ha scritto:
chbraoui ha scritto:
Starlight al-Darwisha ha scritto:
chbraoui ha scritto:


Scusate se mi intrometto, ma leggendo la discussione ho capito che dobbiamo aprire un thred per ogni male della società dai maltrattamenti alle uccisioni alle fornicazioni ecc..... XD


Allora dovremo lasciare un commento simile su tutti i thread in cui abbiamo criticato le femministe, la democrazia, la guerra in afghanistan, in iraq, in siria, in palestina, quando abbiamo parlato di Erdogan ecc ecc ecc.. in pratica su tutti i trhead che appunto abbiamo aperto finora che parlano per ogni male della società .. è inutile che vi ricordiate di fare questi commenti solo sui thread che parlano di questo. Mi spiace ma non funziona.
,



Salam 3alaikum gentilissima sorella,

Una cosa è criticare delle ideologie contrapposte all'islam e un'altra cosa è criticare tizio o caio perchè hanno atteggiamenti che non corrispondono al Corano e la Sunnah ;)


Wa 'alaikum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh,

Io non ho intenzione di aprire un thread per ogni singola persona che è ingiusta, menzionando i loro nomi, cognomi e indirizzi di casa.
Non è questo che voglio fare.

L'argomento dell'abusività è un argomento come tutti gli altri, come l'argomento del femminismo, nazionalismo, ecc ecc, con la differenza che di questo invece la gente spesso evita di parlare per vari motivi.

A me questo non mi sta bene invece, sono convinta che alcune persone che conosco e che non posso aiutare perchè sono troppo convinte che è una vergogna se cercano aiuto, queste persone forse non si sarebbero convinte di questo se avessero sentito più spesso parlare di queste cose e che non è vero che si devono vergognare.

Non voglio che anche altre persone (ma alla fine non solo donne, anche se fossero uomini) fanno il loro errore e evitano di cercare aiuto solo perchè sono convinti che è una vergogna cercare aiuto. Forse se la gente sente parlare un po' più spesso che non è vero questo, forse avranno più coraggio a cercare aiuto invece che nascondere tutto.

E' vero la nuova generazione soprattutto qui in occidente ormai non è così, non hanno paura di chiedere aiuto o di andare via, ma esistono però ancora donne di questo tipo, soprattutto in alcuni paesi dove di queste cose si parla pochissimo, e questo non è giusto.. devono sapere che alcune cose che loro pensano siano giuste invece sono sbagliate, e per sapere questo qualcuno dovrebbe informarli.
E io voglio fare questo, e voglio che la gente faccia questo.. ovviamente sempre con cautela come dice il fratello Fabb. e stando attenti a cosa uno dice ecc, ecco perchè ritengo sia utile informarsi di queste cose.


Non ha utilità critucare l'abusivismo, le uccisisioni, le calunnie ecc... , invece c'è utilità di 3ilm nel criticare le ideologie tipo il femminismo e il nazionalismo.

_________________
ASHADUH ANA LA ILAH ILA ALLAH UA ASHADUH ANA MUHAMMAD RASULLULAH
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2765
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Lun Lug 01, 2013 10:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

chraboui ha scritto:
Mi sembra che state parlando della stessa cosa solo con 2 punti di vista diversi.


Beh certo fratello. Se qualcuno parlasse di kiwi e qualcun altro parlasse di capre sarebbe un pò difficile riuscire a comunicare.


Citazione:
Non ha utilità critucare l'abusivismo, le uccisisioni, le calunnie ecc... , invece c'è utilità di 3ilm nel criticare le ideologie tipo il femminismo e il nazionalismo.

Ma in questo senso no.
Il motivo per il quale questo discorso ha un suo senso è questo:

Nell'islam l'uomo ha molti diritti (autorità, potere decisionale ecc) ma anche molti doveri( mantenere la famiglia e fare il possibile per renderla felice e soddisfatta, andare in guerra in caso di guerra ecc, essere un bravo musulmano, educare la famiglia ecc.)
Gli abusi però subentrano quando le persone si appropriano dei loro diritti ( che se accompagnati dai rispettivi doveri sarebbero sani equilibrati nonchè giusti) trascurando completamente i doveri.
Quindi la giusta autorità di cui l'uomo è investito degenera in autoritarismo e abusi se questi uomini dimenticano che hanno anche dei doveri nei confronti della donna, primo tra i quali il rispetto.
La soluzione a queste degenerazioni maschili( non per fare la femminista ma questo è l'argomento del thread) non è quella di privare l'uomo dei suoi diritti di uomo e trasformarlo in una femmina (come invece vorrebbero le femministe) bensì quello di rimarcare, sottolineare informare fino alla nausea che la medaglia dei diritti ha un'altra faccia che è quella dei doveri, che c'è differenza tra autorità ed autoritarismo e che è malafede prendere dalla religione solo ciò che più ci fa comodo.

Così come la femmina degenera completamente se si appropria solo dei suoi diritti (non dover per forza lavorare, essere mantenuta, , rispettata, onorata, soddisfatta nei suoi desideri almeno una volta ogni 6 mesi mi sembra) trascurando i rispettivi doveri di moglie, madre casalinga (se non hanno la donna delle pulizie) ecc. .

Ed entrambi hanno tutto il diritto di esigere dall'altro il rispetto dei rispettivi diritti ovviamente se accompagnati da un reciproco rispetto dei rispettivi doveri. Scusate se ho scritto la parola rispetto e rispettivi 150 volte.

Quindi ciò che contestavo/amo alla sorella Hind è che a nessuno viene chiesto di sopportare con il silenzio e il sacrificio situazioni nelle quali i propri diritti vengono completamente calpestati. Ma anzi è dovere di ogni musulmano, uomo donna o alieno che sia, far valere i diritti che Allah subhana wa taala gli ha concesso.
Addirittura Dio ha fatto scendere una Surah per scagionare AIsha (radiAllahu anha) dalle calunnie che gravavano su di lei e ripristinare il suo onore.
"Coloro che calunniano le [donne] oneste, distratte [ma] credenti, sono maledetti in questa vita e nell'altra e toccherà loro castigo immenso,"

Questi versetti dimostrano quanto sia importante dare alla donna il rispetto che le è dovuto. Quindi figuriamoci che castigo tocccherà a quegli uomini che maltrattano le loro donne.
Il Profeta (la pace sia su di lui) disse: Il migliore di voi è il migliore con la sua famiglia.
Quindi se un uomo si comporta come il peggiore degli uomini con la sua famiglia, è giusto che la gente gli ricordi che così egli diviene il peggiore dei credenti.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2765
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Lun Lug 01, 2013 10:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

E aggiungo anche che Aisha (radiallahu anha) ci riporta che a causa di quella faccenda pianse tutta la notte e che quando sua madre le disse "Alzati e va da lui" , lei rispose: " Per Allah, non andrò da lui, né ringrazierò nessuno tranne Allah'".

Quindi l'atteggiamento di donna 'sottona' che subisce ingiustizie senza reagire in nome dell'accettazione del destino, non trova riscontro nemmeno nei comportamenti delle migliori delle Musulmane-

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2127

MessaggioInviato: Lun Lug 01, 2013 10:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Fino adesso avresti dovuto capire come minimo le seguenti utilità: 1) informare la gente che i discorsi come quelli di Hind che sono abbastanza diffusi, sono ERRATI. Non c'entrano nè con essere pazienti nè con il tawakul e non solo non aiutano queste persone a cercare aiuto nè per se stesse nè per il marito che a volte ha semplicemente bisogno di farsi curare, ma servono solo per scoraggiare queste persone e per rifiutarsi di cercare aiuto, quando invece dovrebbero perchè i problemi vanno affrontati e non ignorati, altrimenti si multiplicano.
2) far capire a queste persone quanto può essere grave rifiutarsi di farsi aiutare, spiegando le conseguenze ecc (qsto lo spiegherò ancora meglio un'altra volta)
3) la nostra ummah non sarà mai forte e unita finchè le persone non capiranno quant'è importante prendersi cura della famiglia e educare correttamente i figli e crescerli bene xchè un giorno formeranno la futura ummah: l'umma quindi è formata di individui che crescono all'interno di una famiglia che a volte ha tanti problemi che possono influire in modo negativo su questi individui che rappresentano la futura ummah. In poche parole se le famiglie hanno problemi, l'ummah ha problemi.
4) non tutte ma alcune donne che hanno subito vari tipi di violenze da mariti e/o padri poi provano una profonda avversione per il genere maschile e quindi diventano femministe e questo spesso influisce sugli altri.

Le altre utilità inshaaAllah le spiegherò prossimamente.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2127

MessaggioInviato: Lun Lug 01, 2013 11:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Quindi in poche parole penso che spiegando le conseguenze negative che comportano gli abusi le persone forse si renderebbero conto di quanto può essere grave e di conseguenza forse ci penserebbero due volte prima di abusare anzichè sottovalutare la sua gravità, come spesso alcuni fanno.

Sono convinta che alcune persone diventato abusive perchè seriamente hanno qualche problema psicologico, e hanno seriamente bisogno d'aiuto, ma se nessuno si rende conto che hanno bisogno d'aiuto, come fanno a cercare aiuto se invece la gente intorno insegna solo a sopportare con pazienza?

Altre persone diventano abusive solo perchè non si rendono conto che è una cosa grave, sottovalutano quindi le conseguenze, e invece forse non lo farebbero se si rendessero conto che invece è grave, e quindi discutere di questo potrebbe aiutarli ad aprire gli occhi e a rendersi conto che non è una cosa da sottovalutare, e questo potrebbero capirlo informandoli appunto sulle conseguenze.

E comunque mi spiace di non poter essere gentile, ma a me, come detto tante volte ma sembra che le persone fanno fatica a capire anche questo, è una cosa che mi fa soffrire (e mi ha sempre fatto soffrire) quando le persone mi dicono che non devo cercare di fare qualcosa per tutto questo o che non c'è nulla da fare, e che devo evitare di discutere di questo, è una cosa che mi fa soffrire sul serio e non poco, e di conseguenza no riesco ad essere gentile quando me lo sento dire in continuazione, non più!

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2127

MessaggioInviato: Lun Lug 01, 2013 11:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

E infine avevo anche intenzione di discutere su come cercare aiuto, in che modo ecc ecc.. questo pure potrebbe essere utile, no?

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
chbraoui
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/02/12 20:38
Messaggi: 416

MessaggioInviato: Lun Lug 01, 2013 11:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mujahidah Von Sor ha scritto:
chraboui ha scritto:
Mi sembra che state parlando della stessa cosa solo con 2 punti di vista diversi.


Beh certo fratello. Se qualcuno parlasse di kiwi e qualcun altro parlasse di capre sarebbe un pò difficile riuscire a comunicare.


Citazione:
Non ha utilità critucare l'abusivismo, le uccisisioni, le calunnie ecc... , invece c'è utilità di 3ilm nel criticare le ideologie tipo il femminismo e il nazionalismo.

Ma in questo senso no.
Il motivo per il quale questo discorso ha un suo senso è questo:

Nell'islam l'uomo ha molti diritti (autorità, potere decisionale ecc) ma anche molti doveri( mantenere la famiglia e fare il possibile per renderla felice e soddisfatta, andare in guerra in caso di guerra ecc, essere un bravo musulmano, educare la famiglia ecc.)
Gli abusi però subentrano quando le persone si appropriano dei loro diritti ( che se accompagnati dai rispettivi doveri sarebbero sani equilibrati nonchè giusti) trascurando completamente i doveri.
Quindi la giusta autorità di cui l'uomo è investito degenera in autoritarismo e abusi se questi uomini dimenticano che hanno anche dei doveri nei confronti della donna, primo tra i quali il rispetto.
La soluzione a queste degenerazioni maschili( non per fare la femminista ma questo è l'argomento del thread) non è quella di privare l'uomo dei suoi diritti di uomo e trasformarlo in una femmina (come invece vorrebbero le femministe) bensì quello di rimarcare, sottolineare informare fino alla nausea che la medaglia dei diritti ha un'altra faccia che è quella dei doveri, che c'è differenza tra autorità ed autoritarismo e che è malafede prendere dalla religione solo ciò che più ci fa comodo.

Così come la femmina degenera completamente se si appropria solo dei suoi diritti (non dover per forza lavorare, essere mantenuta, , rispettata, onorata, soddisfatta nei suoi desideri almeno una volta ogni 6 mesi mi sembra) trascurando i rispettivi doveri di moglie, madre casalinga (se non hanno la donna delle pulizie) ecc. .

Ed entrambi hanno tutto il diritto di esigere dall'altro il rispetto dei rispettivi diritti ovviamente se accompagnati da un reciproco rispetto dei rispettivi doveri. Scusate se ho scritto la parola rispetto e rispettivi 150 volte.

Quindi ciò che contestavo/amo alla sorella Hind è che a nessuno viene chiesto di sopportare con il silenzio e il sacrificio situazioni nelle quali i propri diritti vengono completamente calpestati. Ma anzi è dovere di ogni musulmano, uomo donna o alieno che sia, far valere i diritti che Allah subhana wa taala gli ha concesso.
Addirittura Dio ha fatto scendere una Surah per scagionare AIsha (radiAllahu anha) dalle calunnie che gravavano su di lei e ripristinare il suo onore.
"Coloro che calunniano le [donne] oneste, distratte [ma] credenti, sono maledetti in questa vita e nell'altra e toccherà loro castigo immenso,"

Questi versetti dimostrano quanto sia importante dare alla donna il rispetto che le è dovuto. Quindi figuriamoci che castigo tocccherà a quegli uomini che maltrattano le loro donne.
Il Profeta (la pace sia su di lui) disse: Il migliore di voi è il migliore con la sua famiglia.
Quindi se un uomo si comporta come il peggiore degli uomini con la sua famiglia, è giusto che la gente gli ricordi che così egli diviene il peggiore dei credenti.


Sono d'accordo, come posso non esserlo ;)

_________________
ASHADUH ANA LA ILAH ILA ALLAH UA ASHADUH ANA MUHAMMAD RASULLULAH
Top
Profilo Invia messaggio privato
chbraoui
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/02/12 20:38
Messaggi: 416

MessaggioInviato: Lun Lug 01, 2013 11:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

chbraoui ha scritto:
PS: Secondo il mio punto di vista l'unica cosa che possiamo fare è far capire alla gente che sbaglia, cosa dice il Corano e la Sunnah, non potremmo fare altro siccome non siamo in uno stato islamico. Che Allah abbia Misericordia di noi


E questo è quello che ha fatto mujahida con un post ;)

X sorella starlight

Forse hind voleva farti capire che c'è anche la faccia dell'altra medaglia, cioè non dico di stare inermi ai maltrattamenti subiti da uomini o da donne, ma averè pazienza.

_________________
ASHADUH ANA LA ILAH ILA ALLAH UA ASHADUH ANA MUHAMMAD RASULLULAH
Top
Profilo Invia messaggio privato
chbraoui
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/02/12 20:38
Messaggi: 416

MessaggioInviato: Lun Lug 01, 2013 11:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Mi sembra che state parlando della stessa cosa solocon2 puntidivista diversi.

Beh certo fratello. Se qualcuno parlasse di kiwi equalcun altro parlasse di capre sarebbe un pò difficile riuscire a comunicare.


Forse mi sono espresso male, parlate dello stesso kiwi, ma l'avete sezionato in maniera diversa.

Uno parla del reagire e l'altro della pazienza, ma uno non esclude l'altro.[/quote]

_________________
ASHADUH ANA LA ILAH ILA ALLAH UA ASHADUH ANA MUHAMMAD RASULLULAH
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2127

MessaggioInviato: Lun Lug 01, 2013 11:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

chbraoui ha scritto:

X sorella starlight

Forse hind voleva farti capire che c'è anche la faccia dell'altra medaglia, cioè non dico di stare inermi ai maltrattamenti subiti da uomini o da donne, ma averè pazienza.


Sì ma bisogna quando avere pazienza.
Avere pazienza non significa non cercare di risolvere i tuoi problemi con tuo marito (e viceversa), non informarlo che sbaglia, non cercare di trovare una soluzione. Questa non è pazienza.

Una persona potrebbe sopportare gli abusi con pazienza, ma questo non è richiesto. Bisogna sapere su cosa avere pazienza.
Alla fine una madre può o potrebbe anche cavarsela con un marito simile e a sopravvivere e forse riuscirà ad avere pazienza.
Ma come cresceranno i suoi figli? Pensi che non subiranno dei traumi? Alcune donne (quindi non tutte) come ti avevo detto diventano femministe, oppure alcuni bambini (non tutti) maschilisti e alcuni fanno come faceva suo padre perchè erano abituati a vederlo così e quindi per loro è normale comportarsi così oppure per loro non è in fondo una cosa così grave, oppure potrebbero invece essere proprio femministi anche se uomini.. o spesso crescono sin da piccoli depressi e negativi..
Potrebbe anche succedere che crescono bene lo stesso, ma difficilmente e raramente, è proprio difficile non dico impossibile ma proprio difficile trovare una persona che nonostante i problemi familiari è riuscita a crescere bene lo stesso. Quindi ci sono dei rischi molto alti per i figli.

Quindi non è che se una madre riesce a sopportare tutto con pazienza fa necessariamente bene. Potrebbe invece usare la pazienza per cercare soluzioni, per non rimanere passiva, e si deve rendere conto che i bambini non hanno bisogno di crescere con un padre simile.. ma nemmeno con una madre simile e nemmeno con una madre abusiva.

Dopo è ovvio che escono fuori persone psicopatiche, femministe, maschilisti (anche se alhamdulilah non sempre) ecc ecc... non è che tutto questo succede sempre per caso.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2765
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mar Lug 02, 2013 12:00 am    Oggetto: Rispondi citando

Chrabou ha scritto:
Forse mi sono espresso male, parlate dello stesso kiwi, ma l'avete sezionato in maniera diversa.


Hahahahhaha! QUesta frase è espressa in modo ultra tenero. Sono commossa.
A parte questo.
Ti ricordo solo che pazientare non significa sopportare.
Ed è giusto pazientare ma non sopportare.
E che la pazienza è necessaria anche e soprattutto a chi reagisce: perchè che ne sa l'ipotetica donna in questione se le arriverà un altro uomo o no? se la sua vita diventerà più difficile o no? Se passerà il resto della vita da sola con a carico la responsabilità dei figli o no? A quel punto le servirà tanta fede e tanta pazienza.
Ma io credo che Dio premi gli audaci.
Quindi hai ragione che uno non esclude l'altro, ma in un senso diverso dalla visione mia e quella Hindica che invece si escludono a vicenda.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2765
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mar Lug 02, 2013 12:46 am    Oggetto: Rispondi citando

Comunque in questi casi sarebbe giusto trovare il modo di far leggere ai maltrattatori determinati detti del profeta:

"Narrated Mu'awiyah ibn Haydah: "I said: Apostle of Allah, how should we approach our wives and how should we leave them? He replied: Approach your tilth when or how you will, give her (your wife) food when you take food, clothe when you clothe yourself, do not revile her face, and do not beat her. (Sunan Abu-Dawud, Book 11, Marriage (Kitab Al-Nikah), Number 2138)"


"He who believes in Allah and the Hereafter, if he witnesses any matter he should talk in good terms about it or keep quiet. Act kindly towards woman, for woman is created from a rib, and the most crooked part of the rib is its top. If you attempt to straighten it, you will break it, and if you leave it, its crookedness will remain there. So act kindly towards women. (Translation of Sahih Muslim, The Book of Marriage (Kitab Al-Nikah), Book 008, Number 3468)

"So beware of Allah regarding women for you have taken them as a trust from Allah and you have made their bodies lawful with the word of Allah. You have the right over them that they should not allow anyone on your furnishings who you dislike. If they do that, hit them in a way which causes no injury. And, they have the right over you to provision and clothing according to custom." (Bukhari & Muslim)

Ata’(Ra) said: I said to Ibn ‘Abbaas, what is the kind of hitting that is not harsh? He said," Hitting with a siwaak and the like. ""

L'unico tipo di "violenza" leggittima è colpirle con un siwak che non farebbe male nemmeno a un topo:

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2127

MessaggioInviato: Mar Lug 02, 2013 3:08 am    Oggetto: Rispondi citando

Mujahidah Von Sor ha scritto:
Comunque in questi casi sarebbe giusto trovare il modo di far leggere ai maltrattatori determinati detti del profeta:



La situazione è un po' più complessa e non è così semplice e concordo su Hind su questo, però non mi arrendo così.

Alcune persone che hanno problemi seri a controllare la rabbia, a volte lo sanno questo ma in quel momento non riescono a controllarsi lo stesso ecco perchè dicevo che hanno bisogno d'aiuto, e bisogna stare attenti a come offrire l'aiuto, bisogna trovare un modo per farli ragionare e oltre a farli capire che hanno bisogno d'aiuto, devono accettare l'aiuto e per questo ci sarebbe da dire alcune cose.

Bisognerebbe trovare le persone giuste oltre ai modi giusti e il momento giusto per aiutarlo.

Altre persone sono solo dei somari a cui non importa nulla dei detti del profeta.

Altre persone ancora riescono a giustificarsi lo stesso, non so come ma ci riescono, nonostante sanno che è sbagliato e di solito hanno pure qualcuno che li giustifica, delle volte sono proprio i suoi genitori o uno dei due, qualche volta persino la moglie che invece di appunto cercare aiuto, preferisce autocommiserarsi e dargli ragione e convincersi che è colpa sua e che deve sopportare e che è addirittura giusto tutto questo. E il mio obiettivo è fare di tutto per far capire a queste persone che tutto questo è sbagliato, ecco perchè è utile discutere di questo, perchè se non si fa mai, a loro questo non entrerà mai in testa e saranno convinti che è giusto tutto questo quando invece non è così. E far capire questo a queste persone sarebbe già tanto.

Ecco perchè pensavo e penso che informare le persone su queste cose, potrebbe cambiare la loro percezione di queste situazioni o almeno quella di alcuni e forse si decideranno finalmente che è giusto cercare di fare qualcosa.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hind
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 21/10/10 13:38
Messaggi: 311

MessaggioInviato: Mar Lug 02, 2013 8:26 am    Oggetto: Rispondi citando

Qindi solo una piccola domanda.
Come si stabilisce quando bisogna avere pazienza e quando bisogna mujahidizzarzi? Pensate che una donna in quelle condizioni sia in grado di poter stabilire con lucidità e saggezza il da farsi?
Il mio non è e non è mai stato un invito a fregarsene o un invito a stare con le mani in mano, il mio è e continua ad essere un invito a chiedere aiuto ad Allah subhana wa ta'ala e mettere in conto che non sempre è possibile scegliere la cosa "migliore" (per l'ambiente che ci circonda), ma che a volte bisogna accontentarsi di scegliere il male minore.
Non ho nemmeno mai ordinato a nessuno di non parlarne o di non fare niente, per me puoi fare tutto quello che ritieni giusto e necessario Starlight, solo il tempo ti dirà se sarà servito a qualcosa, con molta serenità.


P.S. Non sono un mostro.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2765
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mar Lug 02, 2013 11:00 am    Oggetto: Rispondi citando

Hind ha scritto:
La situazione è un po' più complessa e non è così semplice e concordo su Hind su questo, però non mi arrendo così.


Si certo era solo un piccolo suggerimento, non la soluzione a tutti i mali.
Hind ha scritto:

P.S. Non sono un mostro.


Ah veramente sorella? Non lo sapevo.
Dai scherzo sorella.
E' solo un pacifico scambio di opinioni tra non-mostri =). Anzi, come direbbe il fratello chraboui, stiamo solo sezionando un kiwi
Citazione:

Qindi solo una piccola domanda.
Come si stabilisce quando bisogna avere pazienza e quando bisogna mujahidizzarzi? Pensate che una donna in quelle condizioni sia in grado di poter stabilire con lucidità e saggezza il da farsi?
Il mio non è e non è mai stato un invito a fregarsene o un invito a stare con le mani in mano, il mio è e continua ad essere un invito a chiedere aiuto ad Allah subhana wa ta'ala e mettere in conto che non sempre è possibile scegliere la cosa "migliore" (per l'ambiente che ci circonda), ma che a volte bisogna accontentarsi di scegliere il male minore.
Non ho nemmeno mai ordinato a nessuno di non parlarne o di non fare niente, per me puoi fare tutto quello che ritieni giusto e necessario Starlight, solo il tempo ti dirà se sarà servito a qualcosa, con molta serenità.


Premetto che secondo me le donne sono un pò paranoiche rispetto al problema della violenza, per cui basta uno schiaffo e il marito passa per bestia sanguinaria che ha violato la loro sacralità.
Ma ormai questo succede pure a scuola. Una righellata, e subito la maestra viene accusata di essere psicotica violenta e omicida.
Quindi quest'aura di sacro terrore che circola intorno al concetto di "violenza "spesso è esagerata ed è ciò che poi rende le donne realmente vittime di violenza, incapaci e timorose di chiedere aiuto.
Ma a parte questo secondo me bisogna dire al marito: se lo fai un'altra volta me ne vado. Se lo fa un'altra volta ci si mujahidizza. Oppure lo si fa picchiare a sua volta da un uomo più forzuto che si troverà con l'aiuto di altre sorelle.
Se poi questa situazione priva la donna della sua lucidità e saggezza è proprio il caso di andarsene. E poi una persona lo sa quando la sana pazienza sfocia nella sopportazione.
Se poi una sorella decide di accettare la situazione e farsi picchiare. a. è masochista. b. non si lamenti. c. non credo ci sia nulla di meritevole in questo. Perchè se è haram fare del male, è haram anche farsi fare del male passivamente.4. sarebbe effettivamente dovere delle altre sorelle cercare di scuoterla da questo torpore masochistico

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
chbraoui
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/02/12 20:38
Messaggi: 416

MessaggioInviato: Mar Lug 02, 2013 11:30 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Ma a parte questo secondo mebisogna dire al marito: se lo fai un'altra volta me ne vado. Se lo fa un'altra volta ci si mujahidizza. Oppurelo si fa picchiare a sua volta da un uomo più forzuto che si troverà con l'aiuto di altresorelle.


Ahahahah XD, purtroppo non siamo in uno stato islamico oppure ci pensava lo Stato a fare questa Jihad.

_________________
ASHADUH ANA LA ILAH ILA ALLAH UA ASHADUH ANA MUHAMMAD RASULLULAH
Top
Profilo Invia messaggio privato
chbraoui
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/02/12 20:38
Messaggi: 416

MessaggioInviato: Mar Lug 02, 2013 12:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

PS: io no sono dell'idea di farsi giustizia da soli perchè si creerebbe il caos, come spiega bene il fratello Yusuf sulle vicende che li sono capitate.

_________________
ASHADUH ANA LA ILAH ILA ALLAH UA ASHADUH ANA MUHAMMAD RASULLULAH
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2127

MessaggioInviato: Mar Lug 02, 2013 3:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hind ha scritto:
Qindi solo una piccola domanda.
Come si stabilisce quando bisogna avere pazienza e quando bisogna mujahidizzarzi? Pensate che una donna in quelle condizioni sia in grado di poter stabilire con lucidità e saggezza il da farsi?


In realtà è semplice, quando qualcosa non va, che siano donne o uomini, bisogna cercare di affrontare i problemi se uno non sa come allora bisognerebbe trovare qualcuno di affidabile a cui rivolgersi e appunto farsi aiutare. Ma non aspettare e aspettare e aspettare in continuazione che forse uno all'improvviso si sveglierà e capirà che sta sbagliando, alcune donne sperano in questo e questo non succede così per caso, io vorrei solo che capissero questo e alcune hanno bisogno di saperlo.


Citazione:
Il mio non è e non è mai stato un invito a fregarsene o un invito a stare con le mani in mano, il mio è e continua ad essere un invito a chiedere aiuto ad Allah subhana wa ta'ala e mettere in conto che non sempre è possibile scegliere la cosa "migliore" (per l'ambiente che ci circonda), ma che a volte bisogna accontentarsi di scegliere il male minore.


Su questo sono completamente d'accordo.
Infatti alcune donne non hanno molta scelta, anche se volessero cercare aiuto non saprebbero a chi: tipo l'amica mia che quando si rivolge ai genitori le dicono che non c'è nulla che possono fare, quando si rivolge al padre del marito lui dice che non sa cosa fare, e quindi si arrangia così, passa alcuni mesi in una centro antiviolenza poi ritorna dal marito e poi ritorna di nuovo in quel centro.

E quindi per le persone come lei, è difficile aiutarle perchè hanno aspettato troppo, hanno aspettato di avere 3 figli, alcune aspettano fino a quando hano 6 figli per dire.. a quel punto è difficile trovare aiuto.
Ma se si rendessero conto che uno appena vede qualcosa che non va deve metterlo in chiaro e cercare di risolverlo, sarebbe più facile.
Ad esempio se vedi che tuo marito è un idiota, fai qualcosa, cerca di discuterne con lui se non capisce chiedi a qualcuno di aiutarti e non aspettare quando fai circa 10 figli e lui si è ormai abituato a comportarsi male perchè tanto sa che tu non puoi fare nulla e quindi non ha nulla da perdere, a quel punto è ovvio che è difficile aiutare qualcuno.

Ma se informiamo le persone che non devono aspettare con tanta pazienza che suo marito cambi all'improvviso, forse farebbero in tempo a trovare soluzioni e quando non ci sono i figli è più facile risolvere queste cose, sto dicendo solo questo ed ecco perchè ritengo sia utile discutere di queste cose, in modo che le altre donne siano consapevoli di queste cose con la speranza che evitino di fare gli errori che alcune fanno.

Altre invece come mia zia, anche se hanno figli se solo lo volessero, potrebbero andare via visto che siamo disposti ad aiutarla e prenderci cura di lei, ma lei non vuole perchè è troppo convinta che è meglio se fa finta di niente... e invece sbaglia e quindi ecco un'altra utilità di queste discussioni, informare le donne come lei che sbagliano.

Citazione:
P.S. Non sono un mostro.


Lo so sorella che non sei un mostro, e mi spiace davvero quando reagisco così, sono io che devo stare più serena quando parlo di queste cose ma invece sono troppo emotiva quando si tratta di questo e quindi scusa di nuovo per il mio tono, spero di poterlo evitare la prossima volta.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2127

MessaggioInviato: Mar Lug 02, 2013 3:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

chbraoui ha scritto:
PS: io no sono dell'idea di farsi giustizia da soli perchè si creerebbe il caos, come spiega bene il fratello Yusuf sulle vicende che li sono capitate.


Sì sono d'accordo che non dobbiamo fare giustizia da soli anche se sarebbe bello avere una squadra di tante mujahide pronte ad intervenire qualora ci fossero questi problemi .:D Devo dire che il verbo mujahidizzare è bellissimo :D

Non voglio che la gente faccia giustizia da sola, voglio solo che si rendano conto che bisogna trovare un modo per affrontare questi argomenti perchè per qualcuno potrebbero essere utili, tutto qui e non evitare completamente di parlarne.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hind
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 21/10/10 13:38
Messaggi: 311

MessaggioInviato: Mer Lug 03, 2013 9:46 am    Oggetto: Rispondi citando

Mujahidah Von Sor ha scritto:

E' solo un pacifico scambio di opinioni tra non-mostri =). Anzi, come direbbe il fratello chraboui, stiamo solo sezionando un kiwi


La cosa del kiwi è vera.

Mujahidah Von Sor ha scritto:
Premetto che secondo me le donne sono un pò paranoiche rispetto al problema della violenza, per cui basta uno schiaffo e il marito passa per bestia sanguinaria che ha violato la loro sacralità.


Vabbè questo lo vado dicendo anch'io da tipo 4 giorni.

Mujahidah Von Sor ha scritto:

Ma a parte questo secondo me bisogna dire al marito: se lo fai un'altra volta me ne vado. Se lo fa un'altra volta ci si mujahidizza. Oppure lo si fa picchiare a sua volta da un uomo più forzuto che si troverà con l'aiuto di altre sorelle.


:-D

Mujahidah Von Sor ha scritto:

Se poi una sorella decide di accettare la situazione e farsi picchiare. a. è masochista. b. non si lamenti. c. non credo ci sia nulla di meritevole in questo. Perchè se è haram fare del male, è haram anche farsi fare del male passivamente.4. sarebbe effettivamente dovere delle altre sorelle cercare di scuoterla da questo torpore masochistico


Sul masochismo niente da obiettare.
Il problema è che se c'è il pericolo di attirare l'attenzione di persone malevole (e quindi in un contesto di assenza di familiari che non sono tali solo biologicamente e di fratelli e sorelle che hanno realmente un qualche potere), ci si deve pensare 3, 4, 5 volte prima di annunciare al mondo intero quanto sia violento e psicopatico il proprio marito, perché i primi che verrano in soccorso saranno quelli che si nutrono di odio verso gli uomini e verso l'islam, non quelli che hanno un reale interesse verso i diritti delle donne.

Starlight al-Darwisha ha scritto:
Hind ha scritto:
Qindi solo una piccola domanda.
Come si stabilisce quando bisogna avere pazienza e quando bisogna mujahidizzarzi? Pensate che una donna in quelle condizioni sia in grado di poter stabilire con lucidità e saggezza il da farsi?


In realtà è semplice, quando qualcosa non va, che siano donne o uomini, bisogna cercare di affrontare i problemi se uno non sa come allora bisognerebbe trovare qualcuno di affidabile a cui rivolgersi e appunto farsi aiutare.


Allora come vedi non è sempre tutto bianco o nero, se la donna per pigrizia o per altre malattie dell'anima per anni si è trascinata senza chiedersi il perché delle cose, senza consultarsi con persone sagge prima di prendere delle decisioni, allora alla fine sarà anche un po' colpa sua delle disgrazie che la colpiscono.

Starlight al-Darwisha ha scritto:
Ma non aspettare e aspettare e aspettare in continuazione che forse uno all'improvviso si sveglierà e capirà che sta sbagliando, alcune donne sperano in questo e questo non succede così per caso, io vorrei solo che capissero questo e alcune hanno bisogno di saperlo.


Starlight, anche loro stavano dormendo però, e paradossalmente il marito che le tratta male ad un certo punto le sveglia, mentre lui continua ad agire senza sapere quello che fa.

Starlight al-Darwisha ha scritto:
Infatti alcune donne non hanno molta scelta, anche se volessero cercare aiuto non saprebbero a chi


Già.

Starlight al-Darwisha ha scritto:
E quindi per le persone come lei, è difficile aiutarle perchè hanno aspettato troppo, hanno aspettato di avere 3 figli, alcune aspettano fino a quando hano 6 figli per dire.. a quel punto è difficile trovare aiuto.
Ma se si rendessero conto che uno appena vede qualcosa che non va deve metterlo in chiaro e cercare di risolverlo, sarebbe più facile.
Ad esempio se vedi che tuo marito è un idiota, fai qualcosa, cerca di discuterne con lui se non capisce chiedi a qualcuno di aiutarti e non aspettare quando fai circa 10 figli e lui si è ormai abituato a comportarsi male perchè tanto sa che tu non puoi fare nulla e quindi non ha nulla da perdere, a quel punto è ovvio che è difficile aiutare qualcuno.


Sono d'accordo, i segni ci sono quasi sempre, il problema è volerli riconoscere.
Se per 10 anni si va avanti ad inerzia poi non solo è difficile ricevere aiuto, ma secondo me si è anche responsabili.

Starlight al-Darwisha ha scritto:
Ma se informiamo le persone che non devono aspettare con tanta pazienza che suo marito cambi all'improvviso, forse farebbero in tempo a trovare soluzioni e quando non ci sono i figli è più facile risolvere queste cose, sto dicendo solo questo ed ecco perchè ritengo sia utile discutere di queste cose, in modo che le altre donne siano consapevoli di queste cose con la speranza che evitino di fare gli errori che alcune fanno.


Quando dico che a volte sarebbe il caso di avere pazienza non intendo sopportare a tempo indeterminato e illudersi che succedano i miracoli, quando parlo di pazienza intendendo fare prima di tutto pace con Dio e con se stessi. Se si parte dal fatto che comunque qualsiasi cosa succede avviene perché Dio vuole che avvenga si è già sulla buona strada. Se si parte dal fatto che siamo esseri tante volte pigri, deboli e un po' addormentati siamo ancora una volta sulla buona strada, perché così non si vedrà più la realtà a 2 colori.
Non per parlare sempre di incendi, ma se la mia casa va in fiamme e io devo trovare un estintore lo troverò sicuramente prima se mantengo la calma e accetto che "è solo un incendio". Se invece mi faccio prendere dal panico "O Signore! UN INCENDIOOOOOO!!!" e mi metto a correre per le strade urlando cosa avrò risolto?


Starlight al-Darwisha ha scritto:
Altre invece come mia zia, anche se hanno figli se solo lo volessero, potrebbero andare via visto che siamo disposti ad aiutarla e prenderci cura di lei, ma lei non vuole perchè è troppo convinta che è meglio se fa finta di niente... e invece sbaglia e quindi ecco un'altra utilità di queste discussioni, informare le donne come lei che sbagliano.


A me dispiace per tua zia, ma fattene anche tu una ragione, ricordati di Al-Khidr, non possiamo sapere il perché delle cose mentre accadono. Magari sbaglia, ma se Allah non rimuove questa ostinazione dal suo cuore vuol dire che ha un piano, no?

Starlight al-Darwisha ha scritto:
Lo so sorella che non sei un mostro, e mi spiace davvero quando reagisco così, sono io che devo stare più serena quando parlo di queste cose ma invece sono troppo emotiva quando si tratta di questo e quindi scusa di nuovo per il mio tono, spero di poterlo evitare la prossima volta.


Ti ripeto, io non mi offendo, lo capisco che se ti lasci prendere così è perché alHamdulillah hai un cuore, ma te lo dico appunto per te, stai serena, Lui sa quello che fa.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2127

MessaggioInviato: Mer Lug 03, 2013 12:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

Io cerco di stare serena, però alla fine dopo un po' comincio a preoccuparmi lo stesso visto che queste situazioni mi portano a non fidarmi mai di nessuno e ad essere ipersensibile anche per le donne sconosciute.
E poi non è una cosa che succede di recente, è questo che mi preoccupa, è una cosa che va avanti forse da sempre (?) e purtroppo a volte si tramanda da generazione a generazione e questo mi preoccupa.. per esempio, come avevo detto, alcuni bambini con genitori abusivi da grandi ci sono parecchie probabilità che diventino abusivi, alcune bambine con madri passive e insicure da grandi diventano così, è vero non sempre ma a volte sì.. almeno questo non deve succedere.

E comunque non sempre è anche colpa loro (lasciando da parte mia zia) se si trascinano una situazione del genere per anni e anni.
Da quello che ne so, in alcuni paese è normale che un uomo punisca una donna per uno sbaglio banale (tipo in Pakistan e mi è stato riferito proprio da uno del pakistan), ma non è normale se questa cerca aiuto e se si rivolge ai genitori, i quali sono come suo marito, le rispondono ti sta bene.

Vedi a me mi preoccupano ora anche i casi sconosciuti.. queste cose non devono succedere, basta punire le donne con l'acido o con la morte ingiustamente.. Perchè alcuni fratelli quando vanno in questi paesi a fare dawa non si concentrano a parlare e a cercare di far ragionare queste persone che quello che fanno è sbagliato? anzichè parlare solo delle solite cose che loro già sanno, parlate a queste persone di cose che non sanno e cioè che tutto questo è vergognoso e non è vero che li onorifica.

Non hai idea di quanto odio le culture e forse sbaglio, ma è incredibile in ogni cultura ci deve essere sempre un usanza stupida e vergognosa.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2127

MessaggioInviato: Mer Lug 03, 2013 12:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Starlight al-Darwisha ha scritto:
(tipo in Pakistan e mi è stato riferito proprio da uno del pakistan),


più precisamente in alcune zone del pakistan, bangladesh e non ricordo in quali altre zone.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2127

MessaggioInviato: Mer Lug 03, 2013 3:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

E quindi se non si è ancora capito, è contro alcune usanze e mentalità culturali che sto protestando, inutile che protestiamo solo contro il femminismo perchè nel mondo non esiste solo quello.
E' questo che mi preoccupa pure, perchè mi sembra che stiamo passando sempre da un estremo all'altro.. invece questo non dovrebbe succedere ma succede sempre quando i problemi non vanno risolti ma ignorati, a quel punto succede sempre così: si va in continuazione da un estremo all'altro.

Nel mio paese il femminismo si sta diffondendo da far impressione, eppure il femminismo non ha risolti i casi di donne maltrattate.
In pakistan (giusto per fare un esempio), è difficile trovare tante donnne montate e femministe come da me o cmq come qui in occidente, eppure vengono maltrattate.
Significa che ci sono due estremi, proprio perchè non abbiamo mai saputo affrontare bene questi problemi nella maniera giusta.. e quello che sto chiedendo alle persone e quello che sto dicendo è che dobbiamo cercare di affrontarli nella maniera giusta e dobbiamo capire come e in che modo, e non credo proprio che protestare solo contro il femminismo e ignorare il resto sia la maniera giusta dato che temo che questo ci porterà sempre da un estremo all'altro.

Il riassunto di tutto questo che ho sempre voluto dire fino adesso, in poche parole è questo.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2127

MessaggioInviato: Mer Lug 03, 2013 3:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

Starlight al-Darwisha ha scritto:


Il riassunto di tutto quello che ho sempre voluto dire fino adesso, in poche parole è questo.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Tematiche femminili Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.044