Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Divisa della croce Rossa Italiana?

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> -Servizio Fatawa - Responsi giuridici!-
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Lug 12, 2020 8:12 am    Oggetto: Ads

Top
Narsete
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/06/12 19:27
Messaggi: 28

MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2012 6:41 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
No, non sono haram - a meno che non vi siano sopra immagini di esseri animati o croci (come negli stemmi di molti comuni italiani), ed in tal caso dovrebbe bastare coprire quella--


io oltre ad altri ho quelli della croce rossa.. ( premetto che la croce rossa non ha nessuno fondamento di religione è semplicemente la bandiera svizzera con i colori al contrario, e anche la bandiera svizzera non è di base religiosa) anche questo haram?[/quote]
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2012 6:48 am    Oggetto: Rispondi citando

Narsete ha scritto:
Citazione:
No, non sono haram - a meno che non vi siano sopra immagini di esseri animati o croci (come negli stemmi di molti comuni italiani), ed in tal caso dovrebbe bastare coprire quella--


io oltre ad altri ho quelli della croce rossa.. ( premetto che la croce rossa non ha nessuno fondamento di religione è semplicemente la bandiera svizzera con i colori al contrario, e anche la bandiera svizzera non è di base religiosa) anche questo haram?


Fratello non sono un Mufti e non possono risponderti nel dettaglio.
Come hai detto anche tu la croce rossa non è un'organizzazione religiosa e quindi non credo proprio ci siano problemi nel tenere certificati ed attestati emessi da essa; però decisamente coprirei eventuali croci che compaiono sul certificato: il simbolo è comunque legato ad un'altra religione (e per di più alla loro credenza errata che Gesù (Pace su di lui) sia stato torturato ed ucciso sulla croce).

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Narsete
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/06/12 19:27
Messaggi: 28

MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2012 7:33 am    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Mujaddidi ha scritto:
Narsete ha scritto:
Citazione:
No, non sono haram - a meno che non vi siano sopra immagini di esseri animati o croci (come negli stemmi di molti comuni italiani), ed in tal caso dovrebbe bastare coprire quella--


io oltre ad altri ho quelli della croce rossa.. ( premetto che la croce rossa non ha nessuno fondamento di religione è semplicemente la bandiera svizzera con i colori al contrario, e anche la bandiera svizzera non è di base religiosa) anche questo haram?


Fratello non sono un Mufti e non possono risponderti nel dettaglio.
Come hai detto anche tu la croce rossa non è un'organizzazione religiosa e quindi non credo proprio ci siano problemi nel tenere certificati ed attestati emessi da essa; però decisamente coprirei eventuali croci che compaiono sul certificato: il simbolo è comunque legato ad un'altra religione (e per di più alla loro credenza errata che Gesù (Pace su di lui) sia stato torturato ed ucciso sulla croce).


se io vedo qualcuno che disegna una mezzaluna o scrive arabo non è automatico che sia mussulmana e c'entri con l'islam

esempio la svastica era un simbolo religioso e propizio per le culture religiose originarie dell'India quali il Giainismo, il Buddhismo e l'Induismo.

poi fu adottato dal Partito nazista come simbolo dello stesso, finendo per essere inserito nella bandiera della Germania nazista, senza tuttavia alcun diretto collegamento simbolico, filosofico o religioso con le religioni orientali da cui esso era originato ed era già diffuso.

se incontrassimo un indiano con questi simboli gli si da del nazista?


L'ultima modifica di Narsete il Lun Lug 16, 2012 7:45 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2012 7:39 am    Oggetto: Rispondi citando

Narsete ha scritto:
[Ripeto.. la croce della bandiera svizzera non è religiosa risale all'impero germanico


Alias "Sacro Romano Impero".. :-)

Quello che voglio dire è che al di là delle motivazioni per le quali la Svizzera o la Croce Rossa Int. abbiano adottato tale simbolo, la croce in se é un simbolo di un'altra religione, e come tale io personalmente non lo terrei mai in casa mia.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Narsete
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/06/12 19:27
Messaggi: 28

MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2012 7:50 am    Oggetto: Rispondi citando

sto collassando.. non capisco piu niente praticamente in casa mia anche la piu piccola delle cose non va bene.. non so piu che fare sono disperato cose nelle quale ho dato anni della mia vita non le posso piu fare
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2012 7:59 am    Oggetto: Rispondi citando

Narsete ha scritto:
sto collassando.. non capisco piu niente praticamente in casa mia anche la piu piccola delle cose non va bene.. non so piu che fare sono disperato cose nelle quale ho dato anni della mia vita non le posso piu fare


Fratello, hai una casa piena di crocefissi?!... Non credo, e nel caso specifico non mi sembra così difficile eventualmente mettere un pezzetto di carta su una piccola croce su un certificato, se la mia comprensione della questione è corretta - poi magari potrei sbagliarmi e potrebbe non esserci alcun problema ad esporre un simboli di un'altra religione sui muri della propria casa, Allah sa meglio.

Tranquillizzati e non disperarti.. Se capita di rendersi conto di aver fatto un errore anche per anni, diciamo "alhamdulillah" di aver avuto la possibilità di renderci conto di tale errore e proponiamoci di rimediare. Che altro si può fare?

Anche per le arti marziali (l'altro discorso) volendo ci può essere la possibilità di almeno provare a continuare con le opportune modifiche.
Ma se per anni non si è avuta la benedizione-preoccupazione di rendersi conto della gravità ed assoluta proibizione del prostrarsi ad altri che ad Allah, non è comunque una benedizione essersene almeno potuti rendere conto in tempo, ed inoltre di essersene resi conto in una lodevole condizione di accettazione degli ordini di Allah e con la capacità di chiedere a Lui perdono e rimediare?
Quindi alhamdulillah, in ogni caso c'è un'occasione per ringraziare Allah!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Narsete
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/06/12 19:27
Messaggi: 28

MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2012 8:26 am    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Mujaddidi ha scritto:
Narsete ha scritto:
sto collassando.. non capisco piu niente praticamente in casa mia anche la piu piccola delle cose non va bene.. non so piu che fare sono disperato cose nelle quale ho dato anni della mia vita non le posso piu fare


Fratello, hai una casa piena di crocefissi?!... Non credo, e nel caso specifico non mi sembra così difficile eventualmente mettere un pezzetto di carta su una piccola croce su un certificato, se la mia comprensione della questione è corretta - poi magari potrei sbagliarmi e potrebbe non esserci alcun problema ad esporre un simboli di un'altra religione sui muri della propria casa, Allah sa meglio.

Tranquillizzati e non disperarti.. Se capita di rendersi conto di aver fatto un errore anche per anni, diciamo "alhamdulillah" di aver avuto la possibilità di renderci conto di tale errore e proponiamoci di rimediare. Che altro si può fare?

Anche per le arti marziali (l'altro discorso) volendo ci può essere la possibilità di almeno provare a continuare con le opportune modifiche.
Ma se per anni non si è avuta la benedizione-preoccupazione di rendersi conto della gravità ed assoluta proibizione del prostrarsi ad altri che ad Allah, non è comunque una benedizione essersene almeno potuti rendere conto in tempo, ed inoltre di essersene resi conto in una lodevole condizione di accettazione degli ordini di Allah e con la capacità di chiedere a Lui perdono e rimediare?
Quindi alhamdulillah, in ogni caso c'è un'occasione per ringraziare Allah!


Dunque prova a matterti nei miei panni hai fatto il che hai fatto arti marziali tutta la vita e poi scopri che per la tua religione la metà delle pratiche di rispetto che ci sono, sono haram.. hai fatto il volontario di croce rossa da una vita aiutando le persone gratuitamente per vocazione e porti una croce sulla schiena.. quindi haram.. ogni foto, fotografia che ho in camera ecc sono haram.. ok alhamdulillah.. hai capito tante cose ma da un giorno con un'altro di punto in bianco ti ritrovi con niente.. alla fine la risposta sarà "ti rimane la fede in allah" giustissimo ma questa vita la devi pure vivere.. se arrivi ad una certa eta dove hai costruito e poi non ti ritrovi piu niente non è bello.. perchè poi finisci di dimenticare questa vita sperare che arrivi la prossima
Top
Profilo Invia messaggio privato
Narsete
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/06/12 19:27
Messaggi: 28

MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2012 8:28 am    Oggetto: Rispondi citando

in ambulanza mi dovrei presentare senza divisa?

e ripeto continuare ad allenarmi sapendo che non progredirò mai perchè non mostro rispetto al maestro?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2012 5:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

Narsete ha scritto:
Dunque prova a matterti nei miei panni (...)


Fratello io ho quasi sempre a che fare con convertiti e neo-convertiti che hanno passato una vita (anche parti di secolo) a compiere azioni assolutamente haram, e quando accettano l'Islam si sforzano per dirigere la propria vita secondo già che è giusto. Viviamo in questa vita per l'altra vita.

Purtroppo evidentemente non hai mai avuto l'occasione di capire/sapere da subito che queste cose fossero proibite (se ti fossi informato subito - come è nostro dovere fare - non avresti avuto questi problemi), però alhamdulillah ora hai avuto la possibilità di saperlo e questa è un'occasione che Allah ti concede e può essere una prova per "testare" la tua fede e la tua obbedienza: vediamo se il fratello Narsete riesce ad abbandonare (se non si può correggere come invece cercavo di suggerirti) qualcosa che per lui è molto importante ed al quale ha dedicato anni della sua vita.

Pensa, almeno ti stai preoccupando di tutto ciò. Qualcun altro magari avrebbe potuto dire "ma vabbè, chissene importa, non è che posso mollare tutto", e invece tu masha'Allah la prima cosa che hai pensato è che abbandonerai tutto appena hai scoperto che è haram. Quindi masha'Allah wa alhamdulillah.

Chiaramente questo discorso si riferisce alle pratiche di saluto/rispetto che hai descritto, non alle arti marziali di per se.
Per quanto riguarda invece la tua divisa di volontario con la croce sulla schiena, credo proprio sia il caso di chiedere ad un Mufti, che ne dici?

Narsete ha scritto:
hai capito tante cose ma da un giorno con un'altro di punto in bianco ti ritrovi con niente.. alla fine la risposta sarà "ti rimane la fede in allah" giustissimo ma questa vita la devi pure vivere.. se arrivi ad una certa eta dove hai costruito e poi non ti ritrovi piu niente non è bello.. perchè poi finisci di dimenticare questa vita sperare che arrivi la prossima


Fratello prenditi una piccola "pausa" da questo "shock" e insha'Allah ti renderai conto che non è che ti ritrovi davvero con niente. Sono solo alcune cose da correggere, e ci sono molte soluzioni per ognuna di esse. Doversi sbarazzare di foto ed immagini nella propria camera non è qualcosa dal quale dipenda la propria vita, è qualcosa di molto semplice, e l'unico a guadagnarci sei tu. Sulle arti marziali ho già provato a pensare a soluzioni meno "drastiche" (mi riferisco al continuare pure eccetto che per ciò che è haram), e per la divisa ti suggerirei di chiedere ad un Mufti; se sei d'accordo mando subito un'e-mail insha'Allah..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Narsete
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/06/12 19:27
Messaggi: 28

MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2012 8:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Si per l'email ti ringrazio...

prima di convertirmi come hai detto tu hanno fatto tutto cose tipo ascoltare tutti i giorni musica a tutto volume, andare in discoteca ecc ma una volta capito che era sbagliato ci ho messo due secondi a elimarle dalla mia vita.. ma quando riguardano sottigliezze elimnare parti di vita vado in crisi..

PER LE ARTI MARZIALI: gli istruttori ho gia chiesto non cambiano tradizioni millenarie per me.. e non posso astenermi dal dimostrare rispetto quindi devo abbandonare..

PER LA CROCE ROSSA: quindi è meglio stare a casa a dormire.. al posto che aiutare le persone per Allah.. solo per un simbolo sulla schiena.. io penso che Allah guarda i cuori non i simboli.. ma magari è sbliato pensare.. giusto?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Lug 17, 2012 6:25 am    Oggetto: Rispondi citando

Narsete ha scritto:
Si per l'email ti ringrazio...


Fatto, insha'Allah ti farò sapere appena ottengo la risposta!

Per le arti marziali: sono sicuro allora che troverai altre discipline nelle quali potrai continuare ad allenarti senza che contengano cose assolutamente proibite come il prostrarsi ad altri che ad Allah.

Narsete ha scritto:
PER LA CROCE ROSSA: quindi è meglio stare a casa a dormire.. al posto che aiutare le persone per Allah.. solo per un simbolo sulla schiena.. io penso che Allah guarda i cuori non i simboli.. ma magari è sbliato pensare.. giusto?


Fratello non porta a nulla reagire così.
Chi l'ha detto che è sbagliato pensare?
Ma dobbiamo pensare sulla base del Din che Allah ci ha rivelato; e nel Din dell'Islam non c'è separazione tra azioni ed intenzioni: sia l'intenzione che l'azione che la mette in pratica devono essere conformi al volere di Dio.
E tra le azioni che Dio ci ha ordinato, vi è l'evitare la somiglianza coi non-Musulmani, il partecipare ai loro riti religiosi, e l'utilizzare i loro simboli caratteristici.

Comunque ho chiesto riguardo alla divisa della croce rossa ed insha'Allah ti farò sapere..

Non buttarti giù, per ogni sacrificio per Allah vi sarà insha'Allah un'enorme ricompensa, e per ogni cosa che abbandoniamo per amore di Dio e per obbedire ai Suoi ordini, insha'Allah riceveremo qualcosa di migliore!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Narsete
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/06/12 19:27
Messaggi: 28

MessaggioInviato: Mer Lug 18, 2012 10:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ti ringrazio Fratello per la disponibiltà.. inshallah mi arriveranno le risposte

Assalamu Aleikum
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Lug 21, 2012 2:31 am    Oggetto: Rispondi citando

Ecco la risposta (fammi sapere se c'è bisogno di una traduzione):

Risposta di Mufti Muhammad Tosir Miah Sahab:

"In the name of Allah, the most Beneficent, the most Merciful.
Answer


The Prophet of Allah Sallallahu Alahi Wasalam said, “Whoever imitates a group of people he is one of them.” (Sunan Abu Dawud & Musnad Ahmad)
A cross is a religious symbol of Christianity representing the crucifixion of Jesus and also a sign of their attachment to their beliefs and faithfulness.
Regarding your question, even though the Red Cross does not have a Christian meaning, it will still be necessary to refrain from wearing it because of the hadith of the Prophet of Allah Sallallahu Alahi Wasalam altering things on which there were crosses.
It is narrated by Saaidah Aaisha Radiallahu Anha that the Prophet of Allah Sallallahu Alahi Wasalam would not leave anything in his house on which there was a cross but he would alter it. (Sahih Bukhari)
My advice to the brother in question would be to ask the organisers whether it will be possible to carry out the duties without wearing the Red Cross logo on the back. If it is not possible, it will be best that the brother does not continue with his duties with them.
Only Allah Knows Best

[Mufti] Mohammed Tosir Miah
Darul Ifta Birmingham
".

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Narsete
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/06/12 19:27
Messaggi: 28

MessaggioInviato: Lun Lug 23, 2012 6:23 am    Oggetto: Rispondi citando

Purtroppo ho capito.. praticamente qui la linea di ragionamento generale è la paranoia dell'haram.. io non capisco..

Anni di arti marziali piu o meno buttati nel dubbio che qualcosa possa assomigliare a qualcs che non è..

Anni di Croce rossa buttati per la paura che un croce possa rappresentare cristianità anche se non c'entra...

bel ragionamento davvero stare a casa a dormire piuttosto che intere notti sveglio a salvare le persone per la paura di un simbolo...

spero proprio che nessuno di voi un giorno abbia bisogno di un'ambulanza.. magari potrebbe arrivare qualcuno con una croce rossa sulla spalle a salvarvi e sareste costretti a rinunciare all'aiuto

ringrazio per la disponibiltà
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Lun Lug 23, 2012 12:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ma infatti il Profeta , la pace sia su di lui, invitava a rendere semplici le cose non a complicarle.
Allora bisognrebbe buttare i libri di matematica e non studiare la matematica perchè il segno + ricorda, o meglio, è una croce?
Inoltre secondo me c'è una totale differenza tra inchinarsi e prosternarsi.
Per esempio tanto tempo fa praticavo Ninjutsu e li' bisogna fare una vera e propria prosternazione che è simile a quella che si fa durante la Salah.
Invece a Karate Kung fu Ecc.. bisogna solo inclinare leggermente il petto, non in segno di venerazione ma in segno di rispetto.
Esempio: E' come se un Musulmano, entrando in un ristorante Giapponese dove sono abituati a fare il loro inchino, reagisse dicendo "non mi adorare, bisogna adorare solo Allah". Quello lo prenderebbe per pazzo, in quanto non c'è nessuna intenzione di adorazione.


Insomma, tu sai che quando fai quell'inchino al maestro non lo stai minimamente adorando, ma gli stai solo portando rispetto perchè è depositario di un'antica arte, perchè è maestro dei tuoi maestri, ecc e se fosse per te nemmeno faresti l'inchino ma lo fai solo perchè per l'oro è un'usanza antica ec.

La croce non è haram a priori, ma è haram se la si prende come simbolo della crocifissione eccetera. Se però noi facessimo un lavaggio del cervello all'umanità togliendole dal cervello l'associazione Croce - Cristianesimo, la croce smetterebbe di essere un simbolo e insieme smetterebbe di essere haram.
Quando quelli della croce rossa aiutano le persone nessuno pensa "ah, guarda questi che fanno propaganda". E poi a questo punto se un Musulmano sviene per la strada davanti a sua moglie, e arriva la croce rossa, la moglie per coerenza deve dire "no scusate, non accettiamo soccorso perchè portate una croce sulla divisa".

E poi dare tutta questa importanza al simbolo lo rafforza, pure inconsciamente.
Per dire, prima vedendo la Croce Rossa non avrei mai pensato al Cristianesimo. Ora grazie a questo discorso invece ci penserò!

Ci sono tantissimi casi in cui il Profeta ha mostrato di non essere assolutamente puntiglioso e intransigente, come invece mostrate di essere voi, a volte, del Forum.

Per esempio quando disse di non tagliare alberi alla Mecca. Uno dei presenti gli fece notare che un particolare albero era necessario non mi ricordo a fare cosa, allora il Profeta, la pace sia su di lui, disse che allora per quell'albero si poteva fare un'eccezione.
Oppure appunto quando disse che era importante non complicare le cose, ma facilitarle.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Lug 23, 2012 6:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Narsete ha scritto:
Purtroppo ho capito.. praticamente qui la linea di ragionamento generale è la paranoia dell'haram.. io non capisco..


Perché - invece di accusare di "paranoia" dei Mufti che hanno studiato le scienze islamiche per anni e anni - non prendi in considerazione che magari ci sono dei principi chiaramente enunciati nel Qur'an e nella Sunnah che proibiscono chiaramente cose nonostante il fatto che a noi potrebbero - se non lo sappiamo - sembrare "normali" ed "innocenti"?
Ma che poi basta approfondire per rendersi conto noi stessi che tanto "normali" ed "innocenti" in realtà non lo sono...

Narsete ha scritto:
Anni di arti marziali piu o meno buttati nel dubbio che qualcosa possa assomigliare a qualcs che non è..


Non è un "dubbio". Se fai sujud di fronte a delle foto di gente morta, è assolutamente proibito, non è un "dubbio". Ci sono decine e decine di prove dagli ahadith e dalle vite dei Sahabah (radiyallahu `anhum) su questo.
Sulla questione di un saluto che non abbia la forma di un ruku` od una sajdah, invece, stiamo ancora aspettando la risposta.

Narsete ha scritto:
Anni di Croce rossa buttati per la paura che un croce possa rappresentare cristianità anche se non c'entra...


Non c'è nessuna "paura", c'è una regola che proibisce l'utilizzo di simboli di altre religioni, basate sull'hadith del Profeta sallallaahu che cancellava le cose sulle quali vi erano croci. Non è abbastanza chiaro?

Narsete ha scritto:
bel ragionamento davvero stare a casa a dormire piuttosto che intere notti sveglio a salvare le persone per la paura di un simbolo...


Nessuno ti ha detto di stare a casa a dormire; lo stesso Mufti ti ha suggerito di parlare con i responsabili per trovare un'alternativa.
Se anche non ci fosse, ci sono decine di modi e di tipi di volontariato con il quale puoi essere al servizio della comunità in cui vivi.

Narsete ha scritto:
spero proprio che nessuno di voi un giorno abbia bisogno di un'ambulanza.. magari potrebbe arrivare qualcuno con una croce rossa sulla spalle a salvarvi e sareste costretti a rinunciare all'aiuto


Scusa ma qui cadiamo nel ridicolo. Non c'è alcuna ragione di rifiutare l'aiuto di una persona che abbia una croce sulla spalla o un crocefisso al collo. Ma non devo nemmeno essere obbligato io - che sono Musulmano - ad indossare un simbolo di un'altra religione, se questo è proibito.
C'è una grossa differenza.

soroboru ha scritto:
Ma infatti il Profeta , la pace sia su di lui, invitava a rendere semplici le cose non a complicarle.


Questo non significa rendere lecito ciò che è proibito perché così "è più facile".

Per una spiegazione del vero significato di questo concetto, rimando a:

"L'Islam è facile", la Shari`ah ed il nafs -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



soroboru ha scritto:
Inoltre secondo me c'è una totale differenza tra inchinarsi e prosternarsi.
Per esempio tanto tempo fa praticavo Ninjutsu e li' bisogna fare una vera e propria prosternazione che è simile a quella che si fa durante la Salah.
Invece a Karate Kung fu Ecc.. bisogna solo inclinare leggermente il petto, non in segno di venerazione ma in segno di rispetto.


Come ho già detto stiamo ancora aspettando una risposta a tale riguardo.
Ciò di cui si è parlato finora è proprio la prosternazione completa, per di più a degli idoli di "maestri morti".

soroboru ha scritto:
Insomma, tu sai che quando fai quell'inchino al maestro non lo stai minimamente adorando, ma gli stai solo portando rispetto perchè è depositario di un'antica arte, perchè è maestro dei tuoi maestri, ecc e se fosse per te nemmeno faresti l'inchino ma lo fai solo perchè per l'oro è un'usanza antica ec.


Ci sono alcune cose che sono proibite a prescindere dall'intenzione. Lo sto dicendo come argomento generale, ed applicato specificamente alla sajdah.
Se si facesse sajdah anche senza intenzione di adorazione, ma solo per "rispetto", sarebbe comunque proibito, perché è un atto riservato a Dio.
Così come dichararsi "cristiano" per scherzo è comunque kufr.
Se abbiamo un portafoglio pieno di soldi controlliamo ogni secondo se ce l'abbiamo ancora in tasca.
Invece quando si tratta del nostro iman, che è la cosa più preziosa che possiamo avere, "ma sì, è tutto facile, hakuna matata fratello, relax!".

soroboru ha scritto:
La croce non è haram a priori, ma è haram se la si prende come simbolo della crocifissione eccetera.


Di fatto è simbolo della crocifissione ed è simbolo ed idolo di un'altra religione, dunque è proibita.

soroboru ha scritto:
Quando quelli della croce rossa aiutano le persone nessuno pensa "ah, guarda questi che fanno propaganda". E poi a questo punto se un Musulmano sviene per la strada davanti a sua moglie, e arriva la croce rossa, la moglie per coerenza deve dire "no scusate, non accettiamo soccorso perchè portate una croce sulla divisa".


Questo non ha alcun senso.

soroboru ha scritto:
Ci sono tantissimi casi in cui il Profeta ha mostrato di non essere assolutamente puntiglioso e intransigente, come invece mostrate di essere voi, a volte, del Forum.


Alhamdulillah "noi del forum" cerchiamo di prendere la conoscenza del Din da coloro che dedicano le loro vite a studiarne e trasmetterne le scienze, e lo mettono in pratica in ogni aspetto delle loro vite. Queste sono le fonti dalle quali prendere il Din.

Non da "discorsi intorno al tavolo" come se si parlasse di partite di calcio, e nei quali Dr. Caio, Ingegner Tizio, Architetto Fulan e muratore Rossi dicono "la loro".

Chiaramente sentirete cose diverse tra un ambiente e l'altro, ma dovrebbe essere abbastanza ovvio capire chi tra i due abbia l'autorevolezza di aprire la bocca sul Din e chi no.

soroboru ha scritto:
Oppure appunto quando disse che era importante non complicare le cose, ma facilitarle.


"Sono un convertito pigro e mi sembra "complicato" imparare la preghiera in arabo e doverla fare cinque volte al giorno.
Per non parlare di dover andare fino a Makkah per fare l'Hajj, o dover pagare la Zakah quando mi devo finanziare i miei corsi di salsa e merengue (su, l'Islam proibirà mica il divertimento? Che male c'è?!)".
L'Islam è facile, giusto?
Quindi non ci sarà problema se invece di fare la preghiera cinque volte al giorno con quella serie di movimenti che al momento mi sembra tanto "complessa" da memorizzare, mi rivolgo a Dio "a modo mio" la sera prima di andare a dormire, giusto?
Poi magari da fare mettendosi in ginocchio con le mani unite, perché sono abituato così e quando ero cristiano lo facevo in chiesa, ma l'Islam è facile e mica posso buttare via anni delle mie abitudini, in fondo è solo il collegamento ossessivo con la chiesa cattolica (ecco, vedi, adesso mi hai fatto pensare alla chiesa, è colpa vostra che siete ossessionati!!) che lega un normale inchino con mani unite e segno della croce al cristianesimo, giusto?...
".

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Lun Lug 23, 2012 8:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:

"Sono un convertito pigro e mi sembra "complicato" imparare la preghiera in arabo e doverla fare cinque volte al giorno.
Per non parlare di dover andare fino a Makkah per fare l'Hajj, o dover pagare la Zakah quando mi devo finanziare i miei corsi di salsa e merengue (su, l'Islam proibirà mica il divertimento? Che male c'è?!)".
L'Islam è facile, giusto?
Quindi non ci sarà problema se invece di fare la preghiera cinque volte al giorno con quella serie di movimenti che al momento mi sembra tanto "complessa" da memorizzare, mi rivolgo a Dio "a modo mio" la sera prima di andare a dormire, giusto?
Poi magari da fare mettendosi in ginocchio con le mani unite, perché sono abituato così e quando ero cristiano lo facevo in chiesa, ma l'Islam è facile e mica posso buttare via anni delle mie abitudini, in fondo è solo il collegamento ossessivo con la chiesa cattolica (ecco, vedi, adesso mi hai fatto pensare alla chiesa, è colpa vostra che siete ossessionati!!) che lega un normale inchino con mani unite e segno della croce al cristianesimo, giusto?...".


Beh il mio era un discorso un pò diverso.
E' ovvio che non biosgna rinunciare alle cose obbligatorie per evitare di "complicare" le cose, ma sulle cose non propriamente obbligatorie si dovrebbe chiudere un occhio, esattamente come ha fatto il profeta quando ha fatto l'eccezione dell'albero, nell'hadith di cui ho parlato nel post prima.
Questo in riferimento per esempio al simbolo delle due stanghe perpendicolari che tu, ideologizzato dal Cristianesimo devi a tutti i costi chiamare Croce.

Citazione:
Ciò di cui si è parlato finora è proprio la prosternazione completa, per di più a degli idoli di "maestri morti".


Ah, ok sorry, questa cosa me la ero persa.

Comunque, fratello Narsete, mi sembra assurdo che se tu spieghi ai maestri che non ti puoi inchinare per motivi religiosi, loro si possano offendere.
Cosi' come tengono al rispetto delle loro tradizioni, dovrebbero rispettare quelle altrui.

Inoltre questi maestri che vivono in Occidente sono completamente abituati ad accantonare le loro abitudini tradizionali, che mi sembra strano che solo perchè state nel Dojo o in un templio o in una palestra, debbano "riesumarle" in modo cosi' intransigente.


Citazione:
soroboru ha scritto:
Quando quelli della croce rossa aiutano le persone nessuno pensa "ah, guarda questi che fanno propaganda". E poi a questo punto se un Musulmano sviene per la strada davanti a sua moglie, e arriva la croce rossa, la moglie per coerenza deve dire "no scusate, non accettiamo soccorso perchè portate una croce sulla divisa".


Questo non ha alcun senso.

Ok, è vero hai ragione.

Citazione:

Di fatto è simbolo della crocifissione ed è simbolo ed idolo di un'altra religione, dunque è proibita.


Su questo non sono assolutamente d'accordo.
Perchè a questo punto, come già ho scritto sopra, bisognrebbe "boicottare" la matematica perchè è piena di croci.
Poi manco a dire che la croce rossa fè un'associazione Cristiana che fa volontariato religioso. Mah.
Poi è chiaro che ai tempi del profeta, in cui i Musulmani dovevano diffondere il loro credo, c'era anche una battaglia di "vessilli" e simboli.
Ma adesso il Cristianesimo è una religione in decadenza. E' un mezzo cadavere. Non c'è piu' questa necessità urgente di distruggere i loro simboli.
Ma a parte questo discorso trovo veramente strano che una persona debba rinunciare ad un lavoro socialmente molto utile, perchè sopra c'è la bandiera della Svizzera (invertita) che guarda caso è una croce.
Mah.
Comunque, fratello Narsete, sono andata su internet ed ho visto che un altro simbolo della Croce Rossa è la mezzaluna- Per tagliare la testa al toro, perchè non chiedi alla tua associazione di farti indossare quello, cosi' nel frattempo fai pure propaganda Islamica? = )

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Lug 24, 2012 1:32 am    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Beh il mio era un discorso un pò diverso.
E' ovvio che non biosgna rinunciare alle cose obbligatorie per evitare di "complicare" le cose, ma sulle cose non propriamente obbligatorie si dovrebbe chiudere un occhio, esattamente come ha fatto il profeta quando ha fatto l'eccezione dell'albero, nell'hadith di cui ho parlato nel post prima.


Qui si parla di qualcosa di proibito, bisogna "chiudere un occhio" anche su questo?
La comprensione effettiva del significato di singoli eventi dalla vita del Profeta sallallaahu e la derivazione di eventuali "principi giuridici" richiede competenze elevatissime, che vanno ben oltre l'essere in grado di leggere una traduzione di un episodio della vita del Profeta sallallaahu.
Sulla base di che cosa ritieni di essere in grado di estrapolare un principio giuridico da quest'episodio? Sulla base di che cosa puoi essere certe che si sia trattato di "chiudere un occhio su cose non propriamente obbligatorie" e non piuttosto del modo divinamente stabilito di rendere chiare per mezzo delle domande dei Sahabah (radiyallahu `anhum) delle eccezioni ad un ordine più generale?

L'ho già detto molte volte ma è un punto essenziale. Oggigiorno tutti i gruppi deviati hanno in comune questa caratteristica di bypassare la metodologia sapienziale stabilita e basata su una catena ininterrotta di trasmissione e comprensione direttamente dai tempi dei Sahabah (radiyallahu `anhum), per limitarsi a citare (traduzioni di) singoli "episodi" decontestualizzati ed ahadith, in base ai quali disquisire ed argomentare a piacimento, illudendosi che essere in grado di citare un episodio sia sinonimo di comprendere ogni sua dimensione e contesto. E così abbiamo salafiti, riformisti, modernisti, femministe, .
Senza "metodo", senza principi giuridici (usul), senza catene di trasmissione (ijazat) non può esserci alcuna vera comprensione del Din, perché la comprensione del Din è quella trasmessa dai sapienti, non uno sterile esercizio accademico di un gruppo di persone sedute in cerchio ad "argomentare" in maniera pseudo-intellettuale illudendosi di poter dare la loro "interpretazione" ed "esegesi" e di utilizzare delle "prove" da qualche traduzione di versetti del Qur'an o di ahadith.
Comprendere a fondo tale punto è essenziale, imprescindibile, per avere una corretta comprensione del Din.

soroboru ha scritto:
Questo in riferimento per esempio al simbolo delle due stanghe perpendicolari che tu, ideologizzato dal Cristianesimo devi a tutti i costi chiamare Croce.


Quel simbolo è banalmente il simbolo di un'altra religione, non c'è nulla da ricamare né ci sono scuse da trovare per "rivalutarlo" (magari memori delle opere di qualche ex-occultista francese che parlava di "simbolismo delle croci).

soroboru ha scritto:
Comunque, fratello Narsete, mi sembra assurdo che se tu spieghi ai maestri che non ti puoi inchinare per motivi religiosi, loro si possano offendere.
Cosi' come tengono al rispetto delle loro tradizioni, dovrebbero rispettare quelle altrui.

Inoltre questi maestri che vivono in Occidente sono completamente abituati ad accantonare le loro abitudini tradizionali, che mi sembra strano che solo perchè state nel Dojo o in un templio o in una palestra, debbano "riesumarle" in modo cosi' intransigente.


Un punto molto interessante!

soroboru ha scritto:
Su questo non sono assolutamente d'accordo.
Perchè a questo punto, come già ho scritto sopra, bisognrebbe "boicottare" la matematica perchè è piena di croci.
Poi manco a dire che la croce rossa fè un'associazione Cristiana che fa volontariato religioso. Mah.


Il problema appunto non è lavorare per la croce rossa o per il comune di Genova (anch'esso ha una croce come simbolo). Il problema è indossare sul proprio corpo un simbolo che il Profeta sallallaahu non incontrava senza cancellarlo o modificarlo.

soroboru ha scritto:
Poi è chiaro che ai tempi del profeta, in cui i Musulmani dovevano diffondere il loro credo, c'era anche una battaglia di "vessilli" e simboli.
Ma adesso il Cristianesimo è una religione in decadenza. E' un mezzo cadavere. Non c'è piu' questa necessità urgente di distruggere i loro simboli.


Ok, questa è la tua "contestualizzazione ideologico-filosofica".
Poi più su abbiamo già la fatwa.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ibrahim-Abu Ismail
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 27/10/10 09:24
Messaggi: 408
Residenza: Madhhab: Shafi'i

MessaggioInviato: Mar Lug 24, 2012 1:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Citazione:
Su questo non sono assolutamente d'accordo.
Perchè a questo punto, come già ho scritto sopra, bisognrebbe "boicottare" la matematica perchè è piena di croci.
Poi manco a dire che la croce rossa fè un'associazione Cristiana che fa volontariato religioso. Mah.
Poi è chiaro che ai tempi del profeta, in cui i Musulmani dovevano diffondere il loro credo, c'era anche una battaglia di "vessilli" e simboli.
Ma adesso il Cristianesimo è una religione in decadenza. E' un mezzo cadavere. Non c'è piu' questa necessità urgente di distruggere i loro simboli.


Non sapevo che avessi fatto studi tanto da diventare mujtāhid e quindi di poter trarre conclusioni all'interno della Shari'ah e di esperimere posizioni in conformità con il Glorioso Corano e la Nobile Sunnah.
Un semplice invito attieniti a ciò che dice la gente del ricordo.

“Chiedete alle Genti del Ricordo, se non sapete” (Corano 16,43),
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mar Lug 24, 2012 3:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Non sapevo che avessi fatto studi tanto da diventare mujtāhid e quindi di poter trarre conclusioni all'interno della Shari'ah e di esperimere posizioni in conformità con il Glorioso Corano e la Nobile Sunnah.
Un semplice invito attieniti a ciò che dice la gente del ricordo.

“Chiedete alle Genti del Ricordo, se non sapete” (Corano 16,43),


A parte che potrei anche aver fatto questi studi e tu non lo sopresti visto che non ci conosciamo.
Sai cos'è che da fastidio:
E' che vengono emesse 150 fatwe al secondo. Spesso in contrraddizione tra di loro.
Magari ogni tanto sfornano fatwe quando fa comodo a qualcuno.
Non sto assolutamente dicendo che sia questo il caso.
Ma a volte uno impara a fare affidamento sul proprio ragionamento, perchè fuori tutti si contraddicono.
Allora direte, ma se ognuno fa di testa propria, si ritorna nel caos e nella contraddizione.
E la mia risposta è che comunque i Mufti sono umani. Hanno studiato per diventare mufti ma che c'entra? Mica sono profeti che bisogna fidarsi ciecamente di loro.
Anche i medici sono lauerati, hanno studiato, ma spesso uccidono la gente.
Insomma, non vedo perchè idolatrare in questo modo i Mufti, come se la loro parola fosse insindacabile, quando sarebbe pure haram pensare una cosa del genere,

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Mar Lug 24, 2012 4:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:

Anche i medici sono lauerati, hanno studiato, ma spesso uccidono la gente.
Insomma, non vedo perchè idolatrare in questo modo i Mufti, come se la loro parola fosse insindacabile, quando sarebbe pure haram pensare una cosa del genere,


che c'entra? anche se possono capitare casi in cui un medico uccide un paziente magari era anche solo un incidente, non puoi pretendere di sapere più di un medico senza aver mai studiato medicina, quindi anche se c'è questo rischio un medico è un medico e un paziente non può pretendere di saperne di più soltanto perchè pensa che anche i medici possono sbagliare!

tante cose anch'io tutt'ora non le capisco però preferisco aspettare di capire invece che giungere subito a delle conclusioni affrettate, infatti ti dò lo stesso consiglio!

_________________

"and this too shall pass.."


L'ultima modifica di Starlight il Mar Lug 24, 2012 6:00 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/08/10 22:31
Messaggi: 1098

MessaggioInviato: Mar Lug 24, 2012 5:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

chi ha detto che il simbolo della croce rossa non presenta fondamenta religiose?

Il fattp che ora come ora la gente non lo consideri un simbolo che evoca aspetti religiosi non significa che non lo sia!
Qual è la storia di quel simbolo?

Wikipedia dice:
L'emblema
Dimensioni dell'emblema
L'emblema della Croce Rossa Italiana (art. 7 dello Statuto) è una croce rossa su fondo bianco. La scelta di questo emblema (che caratterizza il Movimento Internazionale, insieme alla Mezzaluna Rossa) è stata ispirata dalla bandiera della Svizzera (infatti ne è l'inversione dei colori), in onore della nazione che ospita il Comitato Internazionale retto da soli cittadini Svizzeri a simbolo della neutralità dell'organizzazione.


in sostanza si è utilizzato il simbolo della bandiera Svizzera, in suo onore, visto per l'appunto che ospita il comitato internazionale..

Qual'è l'origine della bandiera svizzera?

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ergo quel simbolo non va bene!

Ciò non significa che l'organizzazione Croce Rossa sia di aspirazione religiosa..Nessun qui sta dibattendo su questo; stiamo invece parlando di simboli difatti il mufti mi sembra abbia detto solo di evitare il simbolo non l'organizzazione.

Chiedi se puoi indossare una divisa con la mezza luna, non dovrebbero avere problemi a riguardo visto che è riconosciuta dallo stesso statuto, no?

Per quanto riguarda il segno matematico + esistono alternative di scrittura come la T rovescta ebraica

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Il problema è che ancora segni alternativi conosciuti e diffusi non esistono questo è un aspetto interessante inchallah chiederemo al mufti pareri:)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Narsete
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/06/12 19:27
Messaggi: 28

MessaggioInviato: Mar Lug 24, 2012 6:27 pm    Oggetto: Rispondi citando


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Dibattito dell'emblema...

Posso provare a chiedere per la mezzaluna ma alla fine andrei comuque in ambulanza con aerografata la croce rossa sulla carrozzeria..
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mar Lug 24, 2012 7:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Da Wikipedia:
Citazione:
è stato proposto di creare un nuovo emblema che sia accettabile da tutte le nazioni indipendentemente dalla loro cultura o religione.
Il terzo protocollo [modifica]
L'emblema del terzo protocollo: il Cristallo Rosso

Il movimento della Croce Rossa ha quindi sviluppato un nuovo simbolo, il Cristallo Rosso, all'interno del quale potranno essere inseriti i simboli locali o anche nessun simbolo. Il cristallo rosso è il simbolo ufficiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa Internazionale dall'8 dicembre 2005, approvato con 98 voti favorevoli, 27 contrari e 9 astensioni.
Il nuovo simbolo adottato da Israele

Anche Israele, nel giugno 2006, ha successivamente adottato il cristallo rosso, rinunciando all'uso della Stella di David, conservandolo però per usi interni e utilizzando il nuovo simbolo nelle missioni all'estero.


Se rifutano la mezzaluna rossa in quanto islamofila potresti chiedere di adottare il Cristallo Rosso che a quanto pare dal 2005 è il simbolo ufficiale di quest'associazione.

Comunque a quanto pare questa cosa dei simboli è una questione internazionale quindi devo ricredermi ed effettivamente un riferimento al Cristianesimo c'è.

Citazione:

Il problema è che ancora segni alternativi conosciuti e diffusi non esistono questo è un aspetto interessante inchallah chiederemo al mufti pareri:)


Potremmo proporre alle organizzazioni matematico-scientifiche internazionali di sostituire al + Cristianofilo una piccola mezzaluna.

Non pensavo ci fosse realmente un dibattito sul + e le sue possibili alternative.
Ma sarà un messaggio subliminale intenzionale che qualche massone Cristiano vuole imprimere alla società del tipo anche in matematica la croce rappresenta qualcosa di positivo?. Mah.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Lug 24, 2012 9:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
A parte che potrei anche aver fatto questi studi e tu non lo sopresti visto che non ci conosciamo.


Se avessi fatto quegli studi si capirebbe da come e cosa scrivi, fidati.. :-)

soroboru ha scritto:
Sai cos'è che da fastidio:
E' che vengono emesse 150 fatwe al secondo. Spesso in contrraddizione tra di loro.
Magari ogni tanto sfornano fatwe quando fa comodo a qualcuno.


Parli con cognizione di causa, dopo aver frequentato Dar al-Ifta, conosciuto Mufti, interagito con loro, avuto esperienza diretta di queste "150 fatwe (sic) al secondo, spesso in contraddizione tra loro"? E nello specifico, quali sarebbero le fatawa che dicono qualcosa di differente sull'utilizzare una croce?

O parli invece per sentito dire, riflettendo - involontariamente, certo - pregiudizi e calunnie rivolte dalla propaganda "liberal"/"progressista" contro gli `Ulama', diffuse sui media così come nel "sentito dire" in certi ambienti di Musulmani staccati e deprivati della compagnia degli `Ulama'?

In questo caso allora ti rimando a quanto scritto qui, invitando a leggerlo con attenzione:

Il Rispetto della Conoscenza e dei Sapienti -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



soroboru ha scritto:
Ma a volte uno impara a fare affidamento sul proprio ragionamento, perchè fuori tutti si contraddicono.


Chi avrebbe contraddetto questa fatwa, e sulla base di che cosa?

Non è che si può tirare fuori quando fa comodo l'argomento "tanto tutti si contraddicono" per non dover seguire una fatwa che non si vuole seguire..

soroboru ha scritto:
E la mia risposta è che comunque i Mufti sono umani. Hanno studiato per diventare mufti ma che c'entra? Mica sono profeti che bisogna fidarsi ciecamente di loro.


Quindi invece di fidarci dei Mufti che almeno hanno studiato per anni, finiamo per fidarci di noi stessi che non abbiamo studiato manco un'ora.
E questo è esattamente il motivo per cui "là fuori tutti si contraddicono", perché ognuno crede di avere il diritto di poter "dire la sua".
Democrazia, egualitarismo.
Vedi in fondo dove si arriva?

soroboru ha scritto:
Insomma, non vedo perchè idolatrare in questo modo i Mufti, come se la loro parola fosse insindacabile, quando sarebbe pure haram pensare una cosa del genere,


Nessuno idolatra i Mufti, alhamdulillah.
Ma non ha senso buttarla su questo genere di "relativismo" quando si riceve una fatwa che il proprio nafs non vuole accettare/seguire, e per sostituire i Mufti con che cosa, poi? Col fai-da-te di chi non ha la minima qualifica?
It doesn't make any sense..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mar Lug 24, 2012 11:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
che c'entra? anche se possono capitare casi in cui un medico uccide un paziente magari era anche solo un incidente, non puoi pretendere di sapere più di un medico senza aver mai studiato medicina, quindi anche se c'è questo rischio un medico è un medico e un paziente non può pretendere di saperne di più soltanto perchè pensa che anche i medici possono sbagliare!

Risposta intelligente sorella. Hai ragione.
= )

Citazione:

Se avessi fatto quegli studi si capirebbe da come e cosa scrivi, fidati.. :-)

Thanks!


Citazione:
Parli con cognizione di causa, dopo aver frequentato Dar al-Ifta, conosciuto Mufti, interagito con loro, avuto esperienza diretta di queste "150 fatwe (sic) al secondo, spesso in contraddizione tra loro". E nello specifico, quali sarebbero le fatawa che dicono qualcosa di differente sull'utilizzare una croce?

O parli invece per sentito dire, riflettendo - involontariamente, certo - pregiudizi e calunnie rivolte dalla propaganda "liberal"/"progressista" contro gli `Ulama', diffuse sui media così come nel "sentito dire" in certi ambienti di Musulmani staccati e deprivati della compagnia degli `Ulama'?


Ho parlato solo per sentito dire. Sorry! Cercherò di non rifarlo!

Mi scusi Mufti se ha letto il mio messaggio e si è sentito preso in causa.

Ma una piccola cognizione di causa in quanto ho scritto c'è: avevo letto sul Forum qualcuno che si chiedeva qualcosa del genere: "ma se delle fatwe si contraddicono, uno quale deve seguire?". E mi sembra che la risposta fosse: "quella del sapiente piu' affidabile". Questo comunque dimostra che almeno quella persona che si è posta il problema si è imbattuta in Fatwe tra loro contraddittorie.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Lug 25, 2012 6:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
'Umar Mujaddidi ha scritto:

Se avessi fatto quegli studi si capirebbe da come e cosa scrivi, fidati.. :-)

Thanks!


Guarda che non è mica un'offesa.
Io non sono un medico. Se un medico mi vedesse anche solo tenere in mano una pinza od un bisturi, capirebbe che non sono un medico.
Ed io e te non siamo `Ulama'. Non vuol mica dire che non possiamo essere ottimi Musulmani, insha'Allah. Vuol dire semplicemente che non siamo `Ulama' e non abbiamo le relative conoscenze; è un dato di fatto, non un insulto.. :-)

soroboru ha scritto:
Ma una piccola cognizione di causa in quanto ho scritto c'è: avevo letto sul Forum qualcuno che si chiedeva qualcosa del genere: "ma se delle fatwe si contraddicono, uno quale deve seguire?". E mi sembra che la risposta fosse: "quella del sapiente piu' affidabile". Questo comunque dimostra che almeno quella persona che si è posta il problema si è imbattuta in Fatwe tra loro contraddittorie.


E' risaputo da sempre che ci sono posizioni differenti nella giurisprudenza islamica, in particolare tra le diverse scuole giuridiche. Ciò è assolutamente accettato e non è affatto un problema né un indice di corruzione dei sapienti, né una ragione per perdere la "fiducia" in loro o per deprivarli del ruolo che Allah ed il Suo Profeta sallallaahu hanno dato loro.
Ognuno segue la sua scuola, e tutti vivono felici.
Invece, suggerire che ci siano "150 fatwe al secondo, spesso in contraddizione tra loro", e dando l'impressione che che siano prodotte da persone ignoranti e corrotte in cambio magari di qualche interesse o gratificazione economica, è ben diverso dal notare l'esistenza di divergenze giuridiche, ed è chiaramente inaccettabile.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Narsete
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/06/12 19:27
Messaggi: 28

MessaggioInviato: Sab Lug 28, 2012 7:12 am    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Mujaddidi ha scritto:
soroboru ha scritto:
'Umar Mujaddidi ha scritto:

Se avessi fatto quegli studi si capirebbe da come e cosa scrivi, fidati.. :-)

Thanks!


Guarda che non è mica un'offesa.
Io non sono un medico. Se un medico mi vedesse anche solo tenere in mano una pinza od un bisturi, capirebbe che non sono un medico.
Ed io e te non siamo `Ulama'. Non vuol mica dire che non possiamo essere ottimi Musulmani, insha'Allah. Vuol dire semplicemente che non siamo `Ulama' e non abbiamo le relative conoscenze; è un dato di fatto, non un insulto.. :-)

soroboru ha scritto:
Ma una piccola cognizione di causa in quanto ho scritto c'è: avevo letto sul Forum qualcuno che si chiedeva qualcosa del genere: "ma se delle fatwe si contraddicono, uno quale deve seguire?". E mi sembra che la risposta fosse: "quella del sapiente piu' affidabile". Questo comunque dimostra che almeno quella persona che si è posta il problema si è imbattuta in Fatwe tra loro contraddittorie.


E' risaputo da sempre che ci sono posizioni differenti nella giurisprudenza islamica, in particolare tra le diverse scuole giuridiche. Ciò è assolutamente accettato e non è affatto un problema né un indice di corruzione dei sapienti, né una ragione per perdere la "fiducia" in loro o per deprivarli del ruolo che Allah ed il Suo Profeta <img> hanno dato loro.
Ognuno segue la sua scuola, e tutti vivono felici.
Invece, suggerire che ci siano "150 fatwe al secondo, spesso in contraddizione tra loro", e dando l'impressione che che siano prodotte da persone ignoranti e corrotte in cambio magari di qualche interesse o gratificazione economica, è ben diverso dal notare l'esistenza di divergenze giuridiche, ed è chiaramente inaccettabile.


Penso che suroboru intenda dire che anche persone che hanno fatto opportuni studi per essere considerati sapienti comunque hanno opinioni in contraddizione.. allora dunque vuol dire che se ce le hanno loro.. è quindi chiaramente ovvio quanto possiamo averne noi.. quanto pur seguendo la sunna possono esserci opinioni differenti ma comunque giuste.. e quante sfumature puo avere il pensiero umano pur seguendo la legge di dio..

penso che se tutti i sapienti avessero le stesse opinioni non si farebbero questi discorsi

cioè io faccio gli opportuni studi.. dedico completamente la mia vita alla religione e poi diventuto sapiente pur seguendo la sunna ho opinioni divergenti..

chi potrebbe legittimare di fatto che sono in torto? oltre Allah Subhana Wa Tala?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Lug 28, 2012 6:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Narsete ha scritto:
Penso che suroboru intenda dire che anche persone che hanno fatto opportuni studi per essere considerati sapienti comunque hanno opinioni in contraddizione.. allora dunque vuol dire che se ce le hanno loro.. è quindi chiaramente ovvio quanto possiamo averne noi.. quanto pur seguendo la sunna possono esserci opinioni differenti ma comunque giuste.. e quante sfumature puo avere il pensiero umano pur seguendo la legge di dio..

penso che se tutti i sapienti avessero le stesse opinioni non si farebbero questi discorsi

cioè io faccio gli opportuni studi.. dedico completamente la mia vita alla religione e poi diventuto sapiente pur seguendo la sunna ho opinioni divergenti..

chi potrebbe legittimare di fatto che sono in torto? oltre Allah Subhana Wa Tala?


Sì fratello, sicuramente ci possono essere e ci sono opinioni divergenti, e non vi è nulla di male in questo, e ci sono anche modi per "orientarsi" chiaramente tra di esse ed evitare di cadere:
-nel "relativismo", o
-nel rigettare qualsiasi opinione, perché tanto "ci sono mille opinioni diverse", o
-nello scegliere a piacimento ciò che fa comodo pescando tra le "differenti opinioni" ciò che il proprio nafs preferisce (e ciò è chiaramente proibito).

Non intendevo certo negare l'esistenza delle divergenze giuridiche (quelle basate su prove ed ottenute per mezzo della corretta metodologia di derivazione, non semplicemente "qualsiasi opinione espressa dal primo che capita", sia chiaro!).

Tanto più che in questo caso specifico abbiamo una sola opinione, "contrastata" inizialmente da "opinioni personali", e questo non è decisamente il modo corretto di approcciarsi alle scienze islamiche.

Si veda:

Il peso delle opinioni personali nella Shari`ah -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Dom Lug 29, 2012 12:10 am    Oggetto: Rispondi citando

Secondo me il profeta Gesu' (la pace sia su di lui) è venuto a vivificare la legge Mosaica, a dare un cuore alla forma.. E arginare la deriva Farisaica dell'ebraismo-
Ci ha insegnato che ci sono certi ambiti in cui seguire troppo alla lettera la legge, distrugge lo spirito della legge. Disse ad esempioi che "il Shabbat è fatto per l'uomo e non l'uomo per il Shabbat".
E l'Islam dovrebbe rappresentare la perfetta sintesi di forma e sostanza, legge e spirito della legge. Non si possono dimenticare gli insegnamenti di Gesu', e bisognerebbe sempre ricordare che egli ci invitava a non cadere in formalismi che uccidono lo spirito.

Se un uomo nudo sta perdendo tantissimo sangue, e una donna si accorge di lui. Non ha altri pezzi di stoffa se non i vestiti che indossa. E' forse haram se si toglie i vestiti davanti a lui, per fermare il sangue dell'uomo?

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Dom Lug 29, 2012 2:04 am    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Secondo me


Cominciamo bene... E meno male che avevo appena linkato a "il peso delle opinioni personali nella Shari`ah"!

Citazione:
il profeta Gesu' (la pace sia su di lui) è venuto a vivificare la legge Mosaica, a dare un cuore alla forma.. E arginare la deriva Farisaica dell'ebraismo-


Se l'ebraismo ha avuto "derive farisaiche", il cristianesimo è andato ben presto nella direzione opposto, scadendo nell'antinomismo e nell' "l'importante è ciò che c'è nel cuore", e questo tuo genere di post sembrano mostrare le stesse tendenze.

Ma noi alhamdulillah non siamo né cristiani né ebrei, e abbiamo già la guida completa e la via mediana e perfettamente equilibrata della Shari`ah data al Profeta Muhammad sallallaahu.

soroboru ha scritto:
Ci ha insegnato che ci sono certi ambiti in cui seguire troppo alla lettera la legge, distrugge lo spirito della legge. Disse ad esempioi che "il Shabbat è fatto per l'uomo e non l'uomo per il Shabbat".


Segui la Shari`ah di Isa (alayhi assalam) o quella perfetta del Profeta Muhammad sallallaahu?

soroboru ha scritto:
E l'Islam dovrebbe rappresentare la perfetta sintesi di forma e sostanza, legge e spirito della legge. Non si possono dimenticare gli insegnamenti di Gesu', e bisognerebbe sempre ricordare che egli ci invitava a non cadere in formalismi che uccidono lo spirito.


Verissimo, ma senza nemmeno scadere nell'antinomismo.

Appunto, l'Islam è già (non "dovrebbe rappresentare" sulla base delle tue idee e desideri) la perfetta sintesi di forma e sostanza, legge e spirito.

Ma questo tuo discorso a cosa si riferisce? Dovremmo forse credere che tu - senza alcuna qualificazione sapienziale (non lo dico in senso "sacerdotale", proprio nel senso delle tue conoscenze delle scienze della Shari`ah) - abbia una qualche autorità per tacciare implicitamente di "fariseismo" le regole che gli `Ulama' al-Haqq da sempre e con catene ininterrotte di trasmissione hanno estratto dalla perfetta Shari`ah, e che sono supportate dall'esempio chiaro del comportamento e delle vite dei Sahabah (radiyallahu `anhum)? E magari sulla base delle influenze filosofiche da te subite vivendo in un contesto extra-islamico?...

Per favore non ti offendere perché ti assicuro che non vi è nulla di personale né ho alcuna intenzione di offenderti (difatti quanto ho scritto sono solo dati di fatto, non giudizi valutative). Ma pretendere di tacciare implicitamente di fariseismo l'intero complesso degli `Ulama' per mezzo dei quali hai la possibilità di poter conoscere il Qur'an e la Sunnah ed i loro significati (e per di più farlo richiamandosi ad altri messaggi abrogati ed a concezioni filosofiche estranee), richiede chiarimenti fermi ed espliciti.

Ripeto, al di là delle prove o meno, queste tue "obiezioni" non hanno alcun senso nemmeno logicamente.

Sarebbe come pretendere che un bambino di 5 anni possa correggere "palesi errori" commessi da un qualche gruppo di espertissimi e qualificati ingegneri aerospaziali che hanno dedicato le loro vite a questa scienza ed hanno acquisito le loro conoscenze direttamente dagli inventori delle varie scienze ad essa collegata.

soroboru ha scritto:
Se un uomo nudo sta perdendo tantissimo sangue, e una donna si accorge di lui. Non ha altri pezzi di stoffa se non i vestiti che indossa. E' forse haram se si toglie i vestiti davanti a lui, per fermare il sangue dell'uomo?


Sorella i principi giuridici che regolano le situazioni di necessità stabilendo la priorità del salvare la vita etc. sono cosa nota da 14 secoli sin dalla prima generazione di Musulmani. Fanno parte integrante della guida completa e della metodologia di questa Ummah, senza alcun bisogno di fare riferimento ai messaggi abrogati di altri Profeti (Pace su tutti loro) ed alle loro situazioni specifiche.
Sennò potremmo fare riferimento alla Shari`ah del profeta Adamo (Pace su di lui) per considerare lecito l'incesto tra fratello e sorella.
Alhamdulillah abbiamo una guida completa nel messaggio rivelato al Profeta Muhammad sallallaahu e non abbiamo alcun bisogno di far riferimento alle precedenti leggi abrogate, che tale "bisogno" sia avvertito per le pressioni dalla società circostante o dal nostro nafs e tentativi di modellare il Din a nostro piacimento in base alle nostre "idee" e "desideri".

Se poi vuoi accusarci di "estremismo", "radicalismo", "legalismo", "integralismo", "fariseismo", "cocciutaggine", "chiusura mentale", di essere bigotti, wahhabiti, retrogradi, rigoristi, legalisti e quant'altro, solo perché qualcosa che diciamo non ti sta bene, non ti piace, non ti fa comodo, o non ti trova "d'accordo" (senza avere alcuna prova per il tuo "disaccordo"), fai pure, ma sarebbe molto, molto meglio avere un atteggiamento più cauto e valutare se forse non fosse forse il caso che il tuo ego si debba abituare agli ordini di Dio trasmessi da coloro che li hanno studiati e trasmessi, invece di continuare a procedere con mille "secondo me", "io penso che" senza conoscenza ed estremamente fragili (tu stessa difatti cambi molto spesso opinione, anche a breve distanza) e condizionati da ideologie e filosofie extra-islamiche.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Dom Lug 29, 2012 4:24 am    Oggetto: Rispondi citando

Insomma, quello che voglio dire è che la nostra guida completa è nella Shari`ah. Tutti gli awliya' e mashaykh del Tasawwuf hanno sempre posto l'accento sulla supremazia della Shari`ah come criterio unico e definitivo di distinzione del giusto dallo sbagliato.

Se la buttiamo su idee e nozioni filosofiche, dove segnare poi il limite?
A te oggi sembra "fariseismo" la chiara proibizione delle croci. Domani a Tizio sembra "letteralismo" il dover pregare cinque volte al giorno con determinate serie di movimenti, e sosterrà che invece l'importante è "ciò che c'è nel cuore". Dopodomani Tizia farà lo stesso discorso sull'obbligo dell'hijab, distinguendo la "forma" dal "contenuto" e pretendendo che l'importante sia la "purezza interiore", non i centimetri di vestiti. Etc. etc.
Finché non rimanga in piedi un singolo precetto della nobile Shari`ah, piegata alle "idee", alle "opinioni", ai desideri ed alle opinioni di Dottor Tizio, di Ingegner Caio e di tornitore Sempronio.

Ed il criterio diviene il proprio animo passionale, il proprio ego, i propri desideri.
Un completo stravolgimento del Din.

Praticamente quello che hanno fatto i cristiani con il messaggio dato a Gesù (Pace su di lui).
E dobbiamo aprire gli occhi sul fatto che vivendo noi in un contesto culturale (post)-cristiano, siamo a rischio di contaminazione da concetti "cristiani", e dobbiamo tenere alta la guardia, invece che lasciar passare e spronare qualsiasi genere di influenza esercitata dagli ideali dominanti della società in cui viviamo.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Dom Lug 29, 2012 1:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

Vabbeh.
Il punto è che all'epoca del profeta non esistevano Mufti, non esistevano le migliaia di pagine di diritto Islamico che esistono oggi.
E tutto quello che esiste tra noi e l'epoca del profeta è un prodotto umano al quale si può decidere arrogantemente di non prestare fede.
Allah può "illuminare" chi vuole e dare la sapienza anche ad un analfabeta..E può anche decidere di non illuminare un uomo che per tutta la sua vita si è dedicato allo studio delle scienze Islamiche, cosi' come può decidere di "illuminare" una persona che non ha alcuna qualificazione sapienziale. Non vedo l'automatismo: tizio ha studiato dunque è piu' competente di te. Visto che non si tratta appunto di medicina, ma di accedere alla comprensione di un testo Sacro, accesso che Allah(subhana wa taala) potrebbe negare anche ad un uomo che conosce le scienze Islamiche alla perfezione, e invece permetterlo ad una persona ignorante.

E' vero che c'è un hadith che parla di una prostituta che andrà in paradiso perchè ha dato da mangiare a un gattino?

Insomma non è detto che una persona che si attiene alla Shariaa alla perfezione possieda quel chiccho di Fede necessario a portarla in paradiso.
Non per fare l'individualista smielata "conta solo la sostanza" ma di fatto ciò che vi fu di rivoluzionario in Gesu' fu proprio il non prestare attenzione a chi esternamente osservava la legge, ma guardare nei cuori.
Il criminale che si vergognava di camminare accanto a lui era migliore del discepolo che invece non provava vergogna a camminargli accanto.
La prostituta cha "ha tanto amato" è migliore di una donna osservante ma dal cuore freddo.
Se il fratello si sente meglio ad aiutare le persone piuttosto che a stare a casa per non indossare una divisa con la croce, io credo che quel "sentirsi meglio" gli sta indicando che è meglio farlo piuttosto che non farlo. A volte il bene si sente. Poi sicuramente la legge del Mufti è giusta, ma questo non vuol dire che sia giusto seguirla. Non so se mi spiego.
A volte è giusto seguire ciò che non è giusto. E Allah sicuramente tiene conto di una persona che ha il coraggio di non seguire un precetto perchè sente che cosi' è giusto.
Altrimenti sembra che siamo automi. Basta seguire la Shariaa e andiamo in paradiso. Quando in realtà secondo me non basta.
Sono d'accordo sul fatto che voi abbiate il dovere di dire com'è la legge, perchè altrimenti appunto si cade nel relativismo, ma poi sta alla persona decidere se è effettivamente giusto seguire la legge.

I Musulmani hanno una sorta di fobia a parlare di Gesu' perchè forse temono di parlare da "Cristiani".
Quando Allah ci ha chiesto esplicitamente di credere in tutti i profeti. E tutti quello che gli altri disprezzavano perchè non erano Shariaticamente impeccabili, lui li prendeva come propri dicepoli.
Citazione:
Ma noi alhamdulillah non siamo né cristiani né ebrei, e abbiamo già la guida completa e la via mediana e perfettamente equilibrata della Shari`ah data al Profeta Muhammad .

Va bene l'orgoglio Muslim, ma non vedo perchè si debbano dimenticare gli insegnamenti di un profeta.
Citazione:

Dovremmo forse credere che tu - senza alcuna qualificazione sapienziale (non lo dico in senso "sacerdotale", proprio nel senso delle tue conoscenze delle scienze della Shari`ah) abbia una qualche autorità per tacciare implicitamente di "fariseismo" le regole che gli `Ulama' al-Haqq da sempre e con catene ininterrotte di trasmissione hanno estratto dalla perfetta Shari`ah, e che sono supportate dall'esempio chiaro del comportamento e delle vite dei Sahabah (radiyallahu `anhum)?


I libri che sono stati scritti sono qualcosa di molto piu' complesso delle vite semplici che vivevano i compagni del profeta ed il Profeta Sallallahu Alahi wa Sallam stesso.
Loro pensavano a pregare, combattare per l'Islam, non a studiare sui libri come si dovevano comportare.
Citazione:

(tu stessa difatti cambi molto spesso opinione, anche a breve distanza
)
E' segno che non sono schiava del mio ego nè dei miei "secondo me" nè di qualcosa di definitivo ma semplicemente cerco di captare ciò che mi sembra giusto.

Comunque non penso che ci sia qualcosa di male se la penso diversamente da voi.
Io so che è giusto conoscere e diffondere la legge, ma mi permetto a volte di "ignorarala" quando lo ritengo opportuno( poi tanto se sbaglio ci rimetto solo io) .

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Dom Lug 29, 2012 9:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Vabbeh.
Il punto è che all'epoca del profeta non esistevano Mufti,


E invece ti sbagli proprio!
Il Profeta stesso sallallaahu durante la sua vita aveva appuntato un numero limitato di Sahabah (radiyallahu `anhu) come Mufti ai quali i Musulmani dovevano rivolgersi per le loro domande.

Come ho già spiegato diverse volte il "sistema degli `Ulama'" è qualcosa che Allah stesso ha stabilito nel Qur'an e che il Profeta sallallaahu ha implementato già durante la sua stessa vita delegando diversi Sahabah a diverse funzioni (rinviando i Musulmani ad alcuni Sahabah per la scienza del tafsir, ad altri per le fatawa sull'eredità, ad altri ancora per le fatawa su altre questioni, etc.).

Vedi anche qui:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Se poi tu, non avendo studiato la storia del Fiqh, vuoi dire che "non esistevano i Mufti" pensando - in base all'esempio del cristianesimo - che sia un'"invenzione umana", non so che dirti, se non è che è assolutamente falso.

soroboru ha scritto:
E tutto quello che esiste tra noi e l'epoca del profeta è un prodotto umano al quale si può decidere arrogantemente di non prestare fede.


Come abbiamo visto è assolutamente falso.
Quest'idea è la base del modernismo in tutte le sue salse (dal riformismo alla salafiyyah), che con la pretesa di "ritornare al Qur'an ed alla Sunnah" (scegliendo senza alcun metodo né rigore né coerenza né competenza episodi che possano "portare l'acqua al proprio mulino" a prescindere dal loro vero significato, contesto ed interpretazione), demoliscono la struttura stessa del Din per come Allah ed il Suo Profeta sallallaahu l'hanno stabilita.

E' "paradossale" che tu che sei così tanto "anti-moderna" caschi nel peggior modernismo relativista ed individualizzante proprio quando si tratta della comprensione del Din.

soroboru ha scritto:
Allah può "illuminare" chi vuole e dare la sapienza anche ad un analfabeta..E può anche decidere di non illuminare un uomo che per tutta la sua vita si è dedicato allo studio delle scienze Islamiche, cosi' come può decidere di "illuminare" una persona che non ha alcuna qualificazione sapienziale. Non vedo l'automatismo: tizio ha studiato dunque è piu' competente di te. Visto che non si tratta appunto di medicina, ma di accedere alla comprensione di un testo Sacro, accesso che Allah(subhana wa taala) potrebbe negare anche ad un uomo che conosce le scienze Islamiche alla perfezione, e invece permetterlo ad una persona ignorante.


Sulla comprensione di verità spirituali, è vero.
Ma sulla comprensione della giurisprudenza, della dottrina e di altre scienze, non è affatto così. Allah ha stabilito il metodo della trasmissione e delle prove proprio come metodo cui accedere a qeuste scienze.
Per sapere che cosa invalida il proprio wudu', bisogna studiare le regole del wudu', non aspettare di essere "illuminati" da queste conoscenze.
Altrimenti perché Dio avrebbe dovuto rivelare il Qur'an e gli ahadith ed il Profeta sallallaahu avrebbe dovuto appuntare dei Sahabah (radiyallahu `anhu) per istruire le persone nelle scienze della religione?

soroboru ha scritto:
E' vero che c'è un hadith che parla di una prostituta che andrà in paradiso perchè ha dato da mangiare a un gattino?


Sai qual'è il suo significato o vorresti lasciare intendere che ciò sia una prova che una può fare la prostituta e poi salvarsi soltanto dando da mangiare ad un gattino?

soroboru ha scritto:
Insomma non è detto che una persona che si attiene alla Shariaa alla perfezione possieda quel chiccho di Fede necessario a portarla in paradiso.


Vero, sappiamo difatti che ci sono anche i munafiqun.
Ma per chi ha anche Fede è necessario seguire anche la Shari`ah. Stiamo parlando di ciò che Allah ha ordinato non di un qualcosa di "semplicemente raccomandato".
Se poi tu vuoi basarti soltanto sul minimo essenziale di fede e poi passare la tua vita nell'haram, e basarti soltanto sulla speranza di poter almeno accedere al Paradiso anche se dopo secoli passati nel fuoco dell'inferno, nessuno qui te lo impedisce.
Però prima di dichiararlo baldanzosamente, arrogantemente e "superomisticamente" prova a pensare davvero anche solo cinque minuti alla possibilità di passare anche solo qualche secondo all'inferno o punita nella tomba.

soroboru ha scritto:
Il criminale che si vergognava di camminare accanto a lui era migliore del discepolo che invece non provava vergogna a camminargli accanto.
La prostituta cha "ha tanto amato" è migliore di una donna osservante ma dal cuore freddo.


Sorella i tuoi "meglio questo di quello" ormai li conosciamo a memoria.
A quanto pare ancora non siamo riusciti a convincerti di smettere con i tentativi di giustificare uno sbaglio "minore" mettendolo a confronto con uno "maggiore".
In fondo qualsiasi peccatore è meglio di un miscredente, vuol dire che il nostro orizzonte mentale in termini di obiettivi debba fermarsi a questo?
Ciò che è davvero meglio è fare ciò che è giusto nel modo giusto dentro e fuori, stop.

soroboru ha scritto:
Se il fratello si sente meglio ad aiutare le persone piuttosto che a stare a casa per non indossare una divisa con la croce, io credo che quel "sentirsi meglio" gli sta indicando che è meglio farlo piuttosto che non farlo.


Quindi l'ispirazione del proprio nafs ha la precedenza sul Wahy (rivelazione divina)?
E allora che bisogna c'è della Rivelazione, se "basta quello che sento dentro di me?

soroboru ha scritto:
A volte il bene si sente.


Attenzione, se l'animo non è purificato dall'iman completo, dalla taqwa, dall'obbedienza a Dio, ciò che "si sente" non sono ispirazioni divine, ma sussurri satanici e desideri dell'animo passionale.

C'è gente che "sente dentro di se" che uccidere il proprio figlio è "giusto". Senza una Shari`ah chiara come criterio unico, ogni cosa diviene "soggettiva".

soroboru ha scritto:
Poi sicuramente la legge del Mufti è giusta, ma questo non vuol dire che sia giusto seguirla. Non so se mi spiego.


Non è la legge del Mufti.
L'unico compito dei Mufti è spiegare e derivare la legge di Dio, non di inventarla o elaborarla di testa loro. Ti confondi con papi e preti.

soroboru ha scritto:
A volte è giusto seguire ciò che non è giusto.


Sorella ma ti rendi conto di quello che stai dicendo?
Pensi prima di scrivere, o ti dai ai flussi di coscienza?

soroboru ha scritto:
E Allah sicuramente tiene conto di una persona che ha il coraggio di non seguire un precetto perchè sente che cosi' è giusto.


Sì, ne tiene conto punendolo per aver anteposto i suoi desideri personali ai Suoi ordini.

soroboru ha scritto:
Altrimenti sembra che siamo automi. Basta seguire la Shariaa e andiamo in paradiso. Quando in realtà secondo me non basta.


Ci vuole obbedire alla Shari`ah dentro e fuori & avere Iman. Il fatto che "non basta" non vuol dire "non è necessario". Vuol dire che oltre all'esteriore ci vuole anche l'interiore. Non che l'esteriore sia inutile.
Quando smetterai di voler separare questi due aspetti che Dio ha unito, tutte queste discussioni ti appariranno del tutto inutili.

soroboru ha scritto:
ma poi sta alla persona decidere se è effettivamente giusto seguire la legge.


Quindi una persona avrebbe il diritto di "decidere" se la Legge di Dio è "giusta" o meno?
Semmai può decidere se obbedire o disobbedire, ma non se è "giusta" o meno.
Se è per questo uno può anche scegliere di rigettare il messaggio di Dio e andare all'inferno per sempre. Ma ciò non toglierà nulla al fatto che l'Islam è la Verità e la Legge di Dio è Giusta.

Citazione:
I Musulmani hanno una sorta di fobia a parlare di Gesu' perchè forse temono di parlare da "Cristiani".


Assolutamente no.
Quello che contestavo è di pretendere di derivare principi giuridici da quello che ti sembra fosse la Shari`ah data a Gesù (Pace su di lui).
Ripeto, allora perché non prendere anche dalla Shari`ah di Adamo (Pace su di lui)?

soroboru ha scritto:
Quando Allah ci ha chiesto esplicitamente di credere in tutti i profeti.


Sì, ma di seguire la Shari`ah data al Profeta Muhammad sallallaahu, non quella di Musa o di `Isa (pace su di entrambi).
Gesù quando tornerà seguirà la Shari`ah data al Profeta Muhammad sallallaahu.

soborou ha scritto:
Citazione:

(tu stessa difatti cambi molto spesso opinione, anche a breve distanza
)
E' segno che non sono schiava del mio ego nè dei miei "secondo me" nè di qualcosa di definitivo ma semplicemente cerco di captare ciò che mi sembra giusto.


No, è un segno del fatto che avere come criterio di "giustizia" "quello che sembra a me" non è affatto solido.

soroboru ha scritto:
Comunque non penso che ci sia qualcosa di male se la penso diversamente da voi.


Dipende: se si tratta solo di "quello che pensiamo noi" in termini di colori preferiti, piatti preferiti e squadra di calcio da tifare hai tutto il diritto di pensarla diversamente.
Mentre se ci limitiamo a trasmettere i precetti dell'Islam non è questione di "mia opinione" o di "tua opinione".

soroboru ha scritto:
Io so che è giusto conoscere e diffondere la legge, ma mi permetto a volte di "ignorarala" quando lo ritengo opportuno( poi tanto se sbaglio ci rimetto solo io) .


Astaghfirullah!

Ma almeno alla fine l'hai detto chiaramente..
Allora non è questione di "interpretazioni", o di dire che "i mufti sono un'invenzione umana" o che "i punti di vista sono relativi", o di "ciò che sento sia giusto".
E' soltanto che tu senti di poterti permettere di ignorare gli ordini di Dio.
Ma allora non pararti dietro pseudo-giustificazioni: ammetti chiaramente "sì, lo so che è haram, però io sono debole e lo faccio lo stesso".
Insha'Allah spero che la tua taqwah ed iman aumentino presto e ti renda conto della gravità di questo genere di affermazioni "leggere".
E soprattutto spero che la smetti di cercare pretesti e pseudo-ragionamenti filosofico-intellettuali per giustificare ciò che non riguarda né idee né ragionamenti.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Lun Lug 30, 2012 1:07 am    Oggetto: Rispondi citando

Io prego ma la mia fede non aumenta. Cosa dovrei fare?
Io ho questo modo di ragionare, perchè Allah (subhana wa Taala) non me lo toglie?
Forse dopo i tanti errori che ho fatto, Allah ha deciso di rompere ogni contatto con me.
E a volte mi balena in testa un pensiero: meglio la miscredenza che una preghiera senza cuore.
Forse è solo un momento lunatico o forse no.
Citazione:

Sulla comprensione di verità spirituali, è vero.
Ma sulla comprensione della giurisprudenza, della dottrina e di altre scienze, non è affatto così. Allah ha stabilito il metodo della trasmissione e delle prove proprio come metodo cui accedere a qeuste scienze.
Per sapere che cosa invalida il proprio wudu', bisogna studiare le regole del wudu', non aspettare di essere "illuminati" da queste conoscenze.
Haha! Sei simpatico. =)
Mi hai convinto. Adesso accusami pure di cambiare sempre idea, solo perchè sono onesta e ammetto di aver cambiato idea.
Citazione:

soroboru ha scritto:
E' vero che c'è un hadith che parla di una prostituta che andrà in paradiso perchè ha dato da mangiare a un gattino?


Sai qual'è il suo significato o vorresti lasciare intendere che ciò sia una prova che una può fare la prostituta e poi salvarsi soltanto dando da mangiare ad un gattino?


So benissimo che fare una cosa volontariamente, la falsifica e distrugge. Insomma è lo stesso discorso del "fare apostasia e poi tornare all'Islam per purificarsi da tutti i peccati.
Non si fa. Non intendevo questo. Era solo per fare un esempio di una donna non Shariaticamente impeccabile che tuttavia viene premiata per la sua purezza interiore.
O come Maddalena. Dal male (essere una prostitura) ha imparato il bene (l'umiltà). Era l'unica che non si sentiva umiliata a lavare i piedi di Gesu(su di lui la pace).
Volevo solo dire che essendo il male una forza sottomessa ad Allah (suphana wa taala) a volte può essere usata come strumento di bene.
Il Diavolo è "parte di quella forza che vuole costantemente il male ma opera costantemente il bene".
Libri sbagliati possono "per sbaglio" condurre una persona sulla retta via, sostanze stupefacenti produrre visioni estatiche e portare uomini alla fede. Insomma, a volte è proprio lo squallore a costringere gli occhi dell'uomo a voltarsi dall'altra parte e a cercare il bene.
C'è un passo del Corano che dice piu' o meno: se voi non sbagliaste mai, sarei io a farvi sbagliare. Non mi ricordo esattamente cosa dice. Questo perchè è nell'errore che l'uomo cerca il perdono, cerca il bene ecc.
Questo per dire che a volte è giusto sbagliare perchè magari quell'errore è proprio ciò che ci illuminerà verso il bene. E non bisogna credere che solo perchè ci si avvolge nel mantello sicuro della Shariaa allora si andrà in paradiso.
Io preferisco essere un' umile criminale piuttosto che una legalista formalista farisea.

Chi sono i Munafikun? Gli ipocriti?
Citazione:

E' soltanto che tu senti di poterti permettere di ignorare gli ordini di Dio.
Ma allora non pararti dietro pseudo-giustificazioni: ammetti chiaramente "sì, lo so che è haram, però io sono debole e lo faccio lo stesso".
Insha'Allah spero che la tua taqwah ed iman aumentino presto e ti renda conto della gravità di questo genere di affermazioni "leggere".
E soprattutto spero che la smetti di cercare pretesti e pseudo-ragionamenti filosofico-intellettuali per giustificare ciò che non riguarda né idee né ragionamenti.


Il mio in realtà voleva solo essere un semplice ed umile invito a non essere troppo formalisti. Tutto qui.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Lug 30, 2012 1:30 am    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Io prego ma la mia fede non aumenta. Cosa dovrei fare?


Il fatto stesso che stai continuando a pregare è un segno della tua fede. Forse hai dei waswasa sulla tua fede, che Shaytan aumenta proprio ora che stai pregando. Sei una preda importante per lui ora.

soroboru ha scritto:
Io ho questo modo di ragionare, perchè Allah (subhana wa Taala) non me lo toglie?


Hai chiesto ad Allah di togliertelo? Hai fatto tu degli sforzi per eliminarlo, o aspetti il "miracolo"? Stai cercando tu di smettere di pensarla così, od ogni volta continua a dire queste cose aspettando di cambiare "da sola" e senza fare sforzi?

soroboru ha scritto:
Forse dopo i tanti errori che ho fatto, Allah ha deciso di rompere ogni contatto con me.


Questo è quello che Shaytan vuole farti pensare per farti perdere speranza nella misericordia di Allah e farti smettere di pregare etc.
Allah ci ha ordinato di non disperare mai nella Sua misericordia. Bussa e continua a bussare finché non ti verrà aperto: insha'Allah non resterai delusa.

Citazione:
E a volte mi balena in testa un pensiero: meglio la miscredenza che una preghiera senza cuore.


ANCORA CON QUESTI "meglio x che y?".
Basta sorella per favore, non li voglio sentire questi ragionamenti assurdi.
Se sei qui a scrivere è perché c'è anche solo un pizzico di iman dentro di te. Ma Shaytan sussurra che non hai iman (e allora che ci fai qui?). Credi davvero che sia "meglio" essere miscredenti ed andare al'inferno per sempre, quando tu stessa riconosci la verità? Che senso ha?

soroboru ha scritto:
Mi hai convinto. Adesso accusami pure di cambiare sempre idea, solo perchè sono onesta e ammetto di aver cambiato idea.


Non era un'accusa!
Vedi l'e-mail che ti ho scritto qualche minuto fa in risposta a quell'altra questione (perennialismo), dovrebbe farti capire meglio cosa intendevo.

soroboru ha scritto:
So benissimo che fare una cosa volontariamente, la falsifica e distrugge. Insomma è lo stesso discorso del "fare apostasia e poi tornare all'Islam per purificarsi da tutti i peccati.
Non si fa. Non intendevo questo. Era solo per fare un esempio di una donna non Shariaticamente impeccabile che tuttavia viene premiata per la sua purezza interiore.


Da come lo dici tu sembra che fare la prostituta non intacchi la purezza interiore. Il significato dell'hadith è differente.
Parli come se le nostre azioni esteriori non fossero una conseguenza e dimostrazione delle nostre disposizioni interiori. Non eri tu a dire (giustamente) che l'Islam è unione di conoscenza e azione? Allora perché cadere nell'antinomismo cristiano (reazione estrema all'estremo del formalismo rabbinico, ma noi alhamdulillah non siamo né ebrei né cristiani ed abbiamo superato entrambi i "problemi": perché cercare risposte altrove)?)?

soroboru ha scritto:
Questo perchè è nell'errore che l'uomo cerca il perdono, cerca il bene ecc.


Questo è vero. Ma tu stai idealizzando il male ed i peccati come se la reazione corretta ad essi stesse intrinsecamente in essi.
Quando non è affatto così.
La reazione corretta ai peccati commessi sta nella Misericordia di Allah che ci fa reagire correttamente.
Questo punto l'avevo spiegato su un altro forum dicendo:

"I'd say in short that it's all about how you react to what befalls over you.

If something "good" happens to you and you give thanks to Allah, that was a blessing.
If something "bad" happens to you and you persevere with sabr and ask Him for help and accept his Qadr, that too will become a "blessing" for you, as you turned to Allah then too.

While,
If something "good" happens to you and you grow kibr in your heart, that was actually a curse for you.
If something "bad" happens to you and you don't turn to Allah for help or "complain" to him, that indeed was a curse.

So "good" and "bad" in reality are such according to how we "react" to them.

Everything in this life is a test, both "good" happenings and "bad" ones.
You don't know "why" you are tested nor what's there hidden for you in the future, nor you can know already now in this life if you'll be saved or not, but you know how to "react" to pass these tests: always remembering Allah in every condition and submitting to him..

And Allah knows best
".

soroboru ha scritto:
Questo per dire che a volte è giusto sbagliare perchè magari quell'errore è proprio ciò che ci illuminerà verso il bene. E non bisogna credere che solo perchè ci si avvolge nel mantello sicuro della Shariaa allora si andrà in paradiso.
Io preferisco essere un' umile criminale piuttosto che una legalista formalista farisea.


Ancora?! Mi sa che ti devo minacciare di ban per farti finire con questi "meglio x che y"!
Perché non puoi aspirare a ciò cui Allah ci ha ordinato di aspirare, ovvero di essere un'umile Musulmana che rispetta la Legge Sacra? Chi ti ordina di scegliere o "l'interno" o "l'esterno"?

soroboru ha scritto:
Chi sono i Munafikun? Gli ipocriti?


Sì, ma non in senso "morale"; proprio nel senso di fingere di essere Musulmani esteriormente ma senza avere l'iman nel cuore.
Ci penserà già Allah a punirli nell'altra vita, noi dobbiamo solo preoccuparci di essere Musulmani dentro e fuori.
Se indossi l'hijab (esempio) qualcosa ti impedisce di avere il cuore pulito? O puoi avere il "cuore pulito" solo se commetti peccati? Ma che cuore pulito sarebbe, quello di chi lo ha annerito dai peccati (in un hadith Rasulullah sallallaahu ci informa che i peccati provocano macchie nere sul cuore).
Quindi sorella le tue dicotomie non hanno basi.
Non siamo né ebrei né cristiani, abbiamo superato le dicotomie, ed abbiamo una Legge perfetta che riguarda l'esteriore e l'interiore. Basta seguirla completamente e si sarà sia servi obbedienti che umili e sinceri, insha'Allah.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Lun Lug 30, 2012 2:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Il fatto stesso che stai continuando a pregare è un segno della tua fede. Forse hai dei waswasa sulla tua fede, che Shaytan aumenta proprio ora che stai pregando. Sei una preda importante per lui ora.

Grazie, hai ragione. Forse si è offeso perchè non voglio piu' essere sua amica, e sta cercando di sconfiggermi!


Citazione:
Hai chiesto ad Allah di togliertelo? Hai fatto tu degli sforzi per eliminarlo, o aspetti il "miracolo"? Stai cercando tu di smettere di pensarla così, od ogni volta continua a dire queste cose aspettando di cambiare "da sola" e senza fare sforzi?


= ) si ogni tanto chiedo ad Allah di togliermelo aspettando il miracolo. Però hai ragione proverò a seguire il proverbio aiutati che Dio ti aiuta.

Citazione:
ANCORA CON QUESTI "meglio x che y?".
Basta sorella per favore, non li voglio sentire questi ragionamenti assurdi.
Se sei qui a scrivere è perché c'è anche solo un pizzico di iman dentro di te. Ma Shaytan sussurra che non hai iman (e allora che ci fai qui?). Credi davvero che sia "meglio" essere miscredenti ed andare al'inferno per sempre, quando tu stessa riconosci la verità? Che senso ha?


Speriamo che sia come dici te. A volte è facile usare Shaytan come capro espiatorio.
E poi se uno si comporta bene solo per non andare all'inferno è sempre e solo interessato a preservare se stesso dalla sofferenza. Quindi ha come massima aspirazione il non provare dolore e non l'amare Dio..

Citazione:
Da come lo dici tu sembra che fare la prostituta non intacchi la purezza interiore. Il significato dell'hadith è differente.
Parli come se le nostre azioni esteriori non fossero una conseguenza e dimostrazione delle nostre disposizioni interiori. Non eri tu a dire (giustamente) che l'Islam è unione di conoscenza e azione? Allora perché cadere nell'antinomismo cristiano (reazione estrema all'estremo del formalismo rabbinico, ma noi alhamdulillah non siamo né ebrei né cristiani ed abbiamo superato entrambi i "problemi": perché cercare risposte altrove)?)?


Quindi secondo l'Islam l'abito fa il monaco! Hehe!
Hai ragione! Rifugiarsi in una pseudo interiorità migliore della propria esteriorità è patetico nonchè da anime belle.
Oggi sono di umore positivo. Non sono io che ho scelto di essere una donna e quindi lunatica. A volte repentini cambiamenti d'umore impediscono di perseguire un cammino costante! Infatti si dice anche che una donna che sconfigge il diavolo è piu' sublime di qualsiasi altra creatura, proprio perchè per lei è molto piu' difficile.“The world and all things in it are valuable; but the most valuable thing in the world is a
virtuous woman.” (60) Hadith
Citazione:

"I'd say in short that it's all about how you react to what befalls over you.

If something "good" happens to you and you give thanks to Allah, that was a blessing.
If something "bad" happens to you and you persevere with sabr and ask Him for help and accept his Qadr, that too will become a "blessing" for you, as you turned to Allah then too.

Ok, ho capito che odii quando dico che x è meglio di y, però reagire bene al male è meglio di reagire bene al bene.
E' solo nello scontro dialettico che il bene si manifesta in tutta la sua grandezza
e quindi in questo senso il bene compiuto da una prostituta rifulge di piu', per contrasto, di un bene compiuto da una donna virtuosa.
Non intendo dire che bisogna diventare prostitute per far rifulgere maggiormente il proprio bene. Però mi sembra che se uno diventa completamente impeccabile, se da da mangiare a un gatto, non importa piu' a nessuno. Quindi in poche parole perchè se una prostituta da da mangiare a un gatto va in paradiso, mentre se una donna brava da da mangiare a un gatto non se ne accorge nessuno nè sarà piu' di tanto premiata per questo?

Un'ultima domanda.
Allah premia l'intenzione, giusto ?
E non premia una persona che avendo una buona intenzione nel cuore, trasgredisce una sua piccola legge, addirittura rischiando di essere punita pur di compiere qualcosa che considera bene?

Per esempio: se non sbaglio è haram toccare i maiali.
Ma se io vedo un maialino sofferente e in pericolo e lo voglio salvare e dentro di me dico "Allah mi perdonerà se trasgredisco il precetto "non toccate i maiali" per salvare questo maialino dalla morte", allora lo prendo e lo porto da un veterinario, ho commesso un peccato?

Citazione:
Ancora?! Mi sa che ti devo minacciare di ban per farti finire con questi "meglio x che y"!
Perché non puoi aspirare a ciò cui Allah ci ha ordinato di aspirare, ovvero di essere un'umile Musulmana che rispetta la Legge Sacra? Chi ti ordina di scegliere o "l'interno" o "l'esterno"?


No per favore, se minacci non resisto alla tentazione di rifarlo!
= ) scherzo.. piu' o meno.
Ci provo. Ho capito il concetto. Meglio aspirare al bene, che al meglio di un male! In effetti c'est vrai! Cercherò di ricordarmelo!

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Lug 30, 2012 5:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
E poi se uno si comporta bene solo per non andare all'inferno è sempre e solo interessato a preservare se stesso dalla sofferenza. Quindi ha come massima aspirazione il non provare dolore e non l'amare Dio..


Ma vuol dire che almeno crede in Dio e nell'esistenza del paradiso e dell'inferno, e ciò lo rende superiore a qualsiasi miscredente, per quanto "eroico"/"stoico" uno di questi possa sembrare.
Poi nulla impedisce di cercare di "aumentare" il proprio amore per Dio fianco a fianco all'aver paura di andare all'inferno. (DI NUOVO DICOTOMIE?!?!).

Citazione:
Quindi secondo l'Islam l'abito fa il monaco! Hehe!


Diciamo che nell'Islam non è "seguire la Legge" che è "formalismo". "Seguire la Legge" è Islam. Il formalismo semmai è "ridurre l'Islam unicamente ai precetti esteriori della Legge Sacra".
C'è una grande differenza.

soroboru ha scritto:
Rifugiarsi in una pseudo interiorità migliore della propria esteriorità è patetico nonchè da anime belle.


Oh, finalmente!

soroboru ha scritto:
Non sono io che ho scelto di essere una donna e quindi lunatica.


Però stai scegliendo tu di usarla come scusa e di rifugiarti in essa.
Una può essere lunatica nell'umore, non nell'`Aqidah!....

soroboru ha scritto:
però reagire bene al male è meglio di reagire bene al bene.


Filosofia. Lascia perdere. L'importante è reagire bene, punto.

soroboru ha scritto:
E' solo nello scontro dialettico che il bene si manifesta in tutta la sua grandezza
e quindi in questo senso il bene compiuto da una prostituta rifulge di piu', per contrasto, di un bene compiuto da una donna virtuosa.
Non intendo dire che bisogna diventare prostitute per far rifulgere maggiormente il proprio bene. Però mi sembra che se uno diventa completamente impeccabile, se da da mangiare a un gatto, non importa piu' a nessuno. Quindi in poche parole perchè se una prostituta da da mangiare a un gatto va in paradiso, mentre se una donna brava da da mangiare a un gatto non se ne accorge nessuno nè sarà piu' di tanto premiata per questo?


Quell'hadith non dice che quella donna ha superato in virtù tutte le donne pie del mondo. Dice soltanto che è stata perdonata. Il resto sono letture "eroisticheggianti".
Che ne sai che non potrebbe pure aver fatto tawbah del suo passato? L'hadith ci mostra la misericordia di Allah che usa come ""scusa"" per perdonarci anche una piccola azione; non ci mostra che è "fiero" fare azioni rifulgenti etc. etc.

soroboru ha scritto:
Allah premia l'intenzione, giusto ?


Non solo. Allah premia l'intenzione eseguita attraverso un'azione lecita.
Come abbiamo già detto molte volte, avere anche la migliore intenzione del mondo nel fare qualcosa di illecito non lo rende lecito. Full stop.
Sennò non avremmo una Legge Sacra ed ognuno potrebbe giustificare qualsiasi cosa con la scusa del "cuore pulito" e delle "buone intenzioni". Senza che le loro azioni però mostrino nulla di buono.
Un po' come la retorica dominante post-cristiana-buonista del "l'importante è ciò che c'è nel cuore".

soroboru ha scritto:
Per esempio: se non sbaglio è haram toccare i maiali.
Ma se io vedo un maialino sofferente e in pericolo e lo voglio salvare e dentro di me dico "Allah mi perdonerà se trasgredisco il precetto "non toccate i maiali" per salvare questo maialino dalla morte", allora lo prendo e lo porto da un veterinario, ho commesso un peccato?


Sorella qui non c'entra niente "l'intenzione" etc. C'entra conoscere un minimo la Legge Sacra e sapere che ci sono eccezioni quando si tratta di preservare alcune cose essenziali.
Ora, non so nello specifico nel caso del "maialino sofferente ed in pericolo", ma ad esempio se un uomo è ferito e c'è solo una donna medico nelle vicinanze che può salvarlo, non sarà peccato per lei curarlo mantenendo qualsiasi contatto fisico nei limiti dello stretto necessario. Ma qeusto non c'entra con "l'intenzione che rende lecito ciò che è illecito". C'entra piuttosto col fatto che in quel caso non sarà affatto illecito, per la stessa Legge Sacra.
Il problema è nel tuo voler leggere certe cose in chiave "cuore-intenzione" ed antinomista, quando non c'entra nulla con questo.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Lun Lug 30, 2012 6:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Molte grazie fratello..
I miei dubbi sono stati momentaneamente placati!
= )

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Lug 30, 2012 6:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Molte grazie fratello..
I miei dubbi sono stati momentaneamente placati!
= )


:-O!
Alhamdulillah! :-)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> -Servizio Fatawa - Responsi giuridici!- Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.056