Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Come rendere felice la propria moglie/ Poliginia
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Ven Lug 10, 2020 11:56 am    Oggetto: Ads

Top
sarettaislam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/08/10 18:09
Messaggi: 391
Residenza: modena Madhhab: Maliki

MessaggioInviato: Gio Lug 12, 2012 1:23 pm    Oggetto: Come rendere felice la propria moglie/ Poliginia Rispondi citando

Come rendere felice la propria moglie?
 


[ Italiano – Italian –  ]
Una dolce accoglienza
Tornando dal lavoro, dalla scuola, da un viaggio o da qualunque cosa vi
abbia separati :
*Cominciare con un saluto dolce.
*Cominciare con “Assalamu ‘aleikom” (pace su di te)ed un sorriso. il saluto
è sunna , come anche è “dua’a”(invocazione) per lei.
*Stringerle la mano e lasciare a dopo le notizie poco piacevoli!
Dolci discorsi e inviti incantevoli
*Scegliere parole che siano positive e evitare quelle negative.
*Darle la vostra attenzione quando parlate o quando lei sta parlando.
*Rivolgersi con chiarezza e ripetere le parole se necessario sino a che vi
comprenda.
*Chiamarla con nomi graziosi che le piacciano, come: mio dolce-cuore,
amore….
Amicizia e svago
*Spendere del tempo a parlare con lei.
*Comunicarle le buone notizie.
*Ricordarle i vostri bei momenti passati assieme.
Giochi e distrazioni
*Divertirsi e avere senso dell'humor.
*Giocare e competere l’un l’altro negli sport e hobby.

*Evitare le cose proibite (haram) nelle vostre scelte di divertimento.
Aiuto nelle faccende domestiche
* Fare ciò che puoi per aiutarla, specialmente se lei è malata o stanca.
* La cosa più importante è dimostrarle che si apprezza lo sforzo che compie.
Consolarsi (Shurah)
*Specialmente nei problemi familiari.
*Dandole la consapevolezza che la sua opinione è importante per te.
*Studiando la sua opinione attentamente.
*Avere la volontà di cambiare anche un’opinione per lei, se è questa la cosa
migliore
*Ringraziarla per l’aiuto che ti dà con i suoi consigli
Fare visita agli altri
*Scegliere gente perbene con la quale costruire delle relazioni. C’è una grossa
ricompensa nel fare visita ai parenti e alla gente pia. (Non perdendo tempo
mentre si fa visita!)
*Fare attenzione ad assicurare i modi islamicamente corretti durante le visite.
*Non forzarla a fare visita a coloro con i quali non si trova a proprio agio.
Condotta durante un viaggio
*Darle un caldo commiato e buone raccomandazioni.
*Chiedere a parenti o amici pii di prendersi cura della famiglia durante la
vostra assenza.
*Darle abbastanza soldi per quello che potrebbe necessitare.
*Cercare di stare in contatto con lei anche se via telefono, e-mail, lettera ecc.
*Ritornare prima possibile.
*Comprarle un regalo!
*Evitare di ritornare al momento inaspettato o nella notte.
*Portarla con se, quando possibile.


Supporto finanziario
*Il marito deve essere generoso nei limiti delle proprie capacità finanziarie.
Non deve essere meschino con i propri soldi (neanche spendaccione).
*Egli avrà una ricompensa per ciò che spenderà nel mantenimento di lei
anche per un piccolo pezzo di pane con il quale la ciberà con la sua mano
(hadith).
*Egli è fortemente incoraggiato a darle prima che ella chieda.
Profumare e rendersi fisicamente belli
*Essere sempre puliti e curati.
*Mettersi del profumo per lei.
Proteggere la Privacy
*Evitare di rivelare informazioni private come i segreti del letto, i propri
problemi personali e altre questioni private.
Aiutarla nell’obbedienza ad Allah
*Svegliatela nell’ultimo terzo della notte per pregare "Qiyam-ul-Layl" (
preghiera supererogatoria eseguita nella notte con lunghi sujud e ruku’ua)
*Insegnarle quello che conosci del Corano e i suoi “tafsir”.
*Insegnarle “Dhikr” ( i modi di rimembranza di Allah , attraverso l’esempio
del Profeta (Saws) al mattino e alla sera.
*Incoraggiarla a spendere denaro per la causa di Allah come anche nelle
offerte di carità.
*Portarla al Hajj e all’Umrah quando potrai permetterti di farlo.
Mostrare rispetto per la sua famiglia e i suoi amici
*Portarla a far visita alla propria famiglia e parenti, specialmente ai genitori.
*Invitarli a visitarla e dare loro il benvenuto.

*Dare loro regali in occasioni speciali.
*Aiutarli quando essi hanno necessità di soldi, o sforzo o conforto altro.
*Mantenere buone relazioni con la sua famiglia anche dopo la morte di lei ,
se lei muore prima. Anche in questi casi il marito è invitato a seguire la
sunna e mantenere l’abitudine di dare quel che ella era solito dare durante la
vita ai propri amici e familiari.
Allenamento e ammonizioni (secondo l’Islam)
Ciò include :
*I fondamenti basilari dell’Islam
*I doveri e diritti di lei
*Leggere e scrivere
*Incoraggiarla a seguire lezioni e discorsi (“halaqat”)
*Regole islamiche (ahkam) riferite alle donne
*Comprare libri islamici e nastri per la biblioteca di casa
Un’ammirevole gelosia
*Assicurarsi che ella indossi il proprio, corretto hijab(velo) prima di uscire da
casa.
*Limitare il libero mescolarsi con uomini non-mahram.
*Evitare l’eccesso di gelosia.
Alcuni esempi di ciò (dell'eccesso di gelosia) sono :
-Analizzare ogni parola e frase che lei dice e porre ulteriori significati ai
suoi discorsi che lei non intendeva dire.
-Evitarle di andare fuori di casa quando le ragioni sono giuste.

-Evitarle di rispondere al telefono.
Pazienza e mitezza

*I problemi sono da aspettarsi in ogni matrimonio, questa è la norma. Quel
che è sbagliato sono le risposte di troppo o l’ingigantire i problemi fino alla
rottura del matrimonio.
*La rabbia dovrebbe esser rivelata quando essa oltrepassa i limiti di Allah
(swt) , per esempio , ritardando le preghiere , usando linguaggio sconcio , o
guardando scene proibite in Tv , ecc..
*Perdona gli sbagli che fa nei tuoi confronti.
*Avvertirla, implicitamente ed esplicitamente, diverse volte , degli errori.
*Evitare di maltrattare, come il Profeta (Saws) non ha mai maltrattato una
donna o una serva.
Perdonare e censurare in modo opportuno
*Tener conto (a mente) solo degli errori grossi.
*Perdonare gli errori fatti a lui, ma tener conto degli errori fatti nei doveri
verso Allah, ad esempio ritardando le preghiere, ecc…
*Ricordare tutte le cose buone che lei fa ogni qualvolta fa uno sbaglio.
*Ricordare che tutti gli esseri umani sbagliano, quindi cercare di trovare
attenuanti per lei, come per esempio che potrebbe esser stanca, triste, o
avere il ciclo mestruale.
*Evitare di attaccarla per l’aver cucinato male il cibo, perché il Profeta (saws)
non ha mai rimproverato nessuna delle proprie mogli per questo. Il marito
se gli piacciono le pietanze, mangi e se non gli piacciono allora non le mangi
e non commenti a riguardo.
*Prima di dichiararle di essere in errore, cercare altri modi d’approccio
indiretti che siano più sottili di accuse dirette.
*Evitare di usare insulti e parole che potrebbero ferire i suoi sentimenti.
*Quando diventa necessario discutere un problema aspettare fino a che ci
sia privacy dall’altra gente.
*Aspettare fino a che la rabbia si sia attenuata un po’ può aiutare a
mantenere il controllo delle parole.

_________________
LA ilaha illaLlah"! , Muhammed 3abduhu wa rasul Allah!!!

ai miscredenti abbiamo reso piacevole la vita terrena ed essi scherniscono i credenti. Ma coloro che saranno stati timorati saranno superiori a loro nel giorno della Resurrezione. Allah da a chi vuole senza contare.

Sura Al- Baqarah verso 212
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Gio Lug 12, 2012 10:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Come rendere felici le proprie mogli?

Citazione:

Una dolce accoglienza

[ ...]

*Aspettare fino a che la rabbia si sia attenuata un po’ può aiutare a
mantenere il controllo delle parole.
x 2,3,4

Praticamente impossibile

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Gio Lug 12, 2012 10:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Come rendere felici le proprie mogli?


quello che mi chiedo spesso anch'io! ma non voglio pensare nè che è possibile nè che è impossibile.. preferisco non pensarci per niente, almeno così non rischio di pensare male.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Ven Lug 13, 2012 7:22 am    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Come rendere felici le proprie mogli?

Citazione:

Una dolce accoglienza

[ ...]

*Aspettare fino a che la rabbia si sia attenuata un po’ può aiutare a
mantenere il controllo delle parole.
x 2,3,4

Praticamente impossibile


Forse per (buona parte del)le donne! :-D

Starlight ha scritto:
soroboru ha scritto:
Come rendere felici le proprie mogli?


quello che mi chiedo spesso anch'io! ma non voglio pensare nè che è possibile nè che è impossibile.. preferisco non pensarci per niente, almeno così non rischio di pensare male.


Uhm, cosa c'è di così difficile?..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
amatoLlah
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/02/11 12:25
Messaggi: 1067
Residenza: Toscana Madhab: Maliki

MessaggioInviato: Ven Lug 13, 2012 7:58 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Starlight ha scritto:
soroboru ha scritto:
Come rendere felici le proprie mogli?


quello che mi chiedo spesso anch'io! ma non voglio pensare nè che è possibile nè che è impossibile.. preferisco non pensarci per niente, almeno così non rischio di pensare male.


Uhm, cosa c'è di così difficile?..


e che le donne non si accontentano Mai:-) io x prima persona!!

_________________
يا حي يا قيوم برحمتك أستغيث أصلح لي شأني كله ولا تكلني إلى نفسي طرفة عين
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Yuki
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/07/12 20:26
Messaggi: 275

MessaggioInviato: Ven Lug 13, 2012 8:28 am    Oggetto: Rispondi citando

"Aiuto nelle faccende domestiche"

questo è una bellissima cosa ! caro puoi spostare quel divano più in là ? XD ( scherzo ^^ )

"*Svegliatela nell’ultimo terzo della notte per pregare "Qiyam-ul-Layl"

°°, con tutto il rispetto se vengo svegliata prima dell'alba divento nervosissima pur con tutto ciò che è di buono nella preghiera °°
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Ven Lug 13, 2012 9:21 am    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Mujaddidi ha scritto:

Uhm, cosa c'è di così difficile?..


Starlight ha scritto:
preferisco non pensarci


Citazione:
e che le donne non si accontentano Mai:-)

O.o???

_________________

"and this too shall pass.."


L'ultima modifica di Starlight il Ven Lug 13, 2012 4:00 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Ven Lug 13, 2012 9:44 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
e che le donne non si accontentano Mai:


Infatti, già è difficile accontentare una, figuriamoci molte..! = )
Ma se qualcuno ci riesce, Mabrook!

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Umm Hajar
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/03/10 18:25
Messaggi: 1074
Residenza: Sicilia

MessaggioInviato: Ven Lug 13, 2012 3:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

:-) XDXDXDXD

_________________
Per ogni giorno vissuto ci sarà rivolta una domanda: "Hai rispettatoin esso i diritti di Allah e quellidelle Sue creature? Sono state misericordia e generosità ad illuminare la tua giornata?"
Chiedi dunque perdonoper ogni dubbi, sii contritoper ogni mancanza, fai un bene per ogni male commesso.
Allah Tawab (Colui Che riceve il pentimento)
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo MSN
Unintended
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/08 00:49
Messaggi: 899

MessaggioInviato: Ven Lug 13, 2012 4:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

Posso aggiungere qualche personale integrazione?

*Portarla con se, quando possibile.
Possibilmente evitando che l'unica uscita sia quella da casa verso il supermercato.

*Aiuto nelle faccende domestiche
L'aiuto s'intende attivo e non passivo.
Aiuto attivo: prendi l'aspirapolvere e togli la polvere. Aiuto passivo: eviti di calpestare la polvere per non trascinarla per casa.

*Insegnarle quello che conosci del Corano e i suoi “tafsir”.
*Insegnarle “Dhikr”

Usando la dolcezza e la pazienza onde evitare che impari tali cose perchè forzata.

_________________
“Only God can Judge Me?”,”Naah False People can and will Judge me everyday but God will only judge me ONCE and his judgment is the ONLY one that matters.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Ven Lug 13, 2012 4:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

e io aggiungo anche:

- se ti importa veramente della sua felicità, non pensare solamente alla tua, quindi: non tradirla con un'altra!

- e se proprio non te ne importa niente (di renderla felice), allora sii onesto almeno con te stesso e invece di tradirla, divorziala, poi fai pure quello che ti pare! (così almeno forse sarà un po' meno infelice, e chissà forse troverà uno molto meglio di te e riuscirà ad essere pure felice, quindi farle almeno questo favore).

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
MusliMind
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/11/08 00:37
Messaggi: 452

MessaggioInviato: Ven Lug 13, 2012 8:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalam alaikum wa wa Rahmatullah wa barakatuH

Io direi che queste "istruzioni per l'uso" sono valide per entrambe i coniugi.. della serie : "come essere una coppia felice"...perchè così com'è impostata mi da l'idea che la donna sia un essere indomabile, alla quale tutto è dovuto altrimenti diventa Hulk!...in effetti.. ;-)


salam

_________________
Abu Hurayra (Allah si compiaccia di lui) ha detto: Ho sentito il Messaggero di Allah (sallAllahu alayhi wa sallam) dire:

"Evitate ciò che vi ho proibito e fate ciò che vi ho ordinato, come meglio potete. In verità, quanti vi hanno preceduto si sono perduti proprio per le loro troppe domande e per i loro disaccordi con i loro Profeti."
(Riferito da al-Bukhari e Muslim)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Ven Lug 13, 2012 8:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

fatimazz ha scritto:
Assalam alaikum wa wa Rahmatullah wa barakatuH

Io direi che queste "istruzioni per l'uso" sono valide per entrambe i coniugi.. della serie : "come essere una coppia felice"...perchè così com'è impostata mi da l'idea che la donna sia un essere indomabile, alla quale tutto è dovuto altrimenti diventa Hulk!...in effetti.. ;-)


salam

Wa 'alaikum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh,

Quoto, tranne che le istruzioni che ho aggiunto io, quelle sono valide solamente per gli uomini dato che le donne non possono divorziare di propria iniziativa (ovvimente a meno che non ottengono la delega del divorzio, ma siccome molte non lo ottengono e anzi molte non sanno nemmeno che esiste.. allora quelle regole sono valide solo per gli uomini).

Per gli uomini che vengono tradite dalle proprie mogli è tutto più facile, (giustamente) possono divorziarle tranquillamente!

e aggiungo altre regole:

- non ricorrete subito alla poligamia dopo aver tradito la vostra moglie soltanto per semplificarvi le cose, perchè tanto quello rimane e rimarrà un tradimento, (e usate anche un pizzico di sensibilità ogni tanto), e questa regola non è valida solo per gli uomini non praticanti ma è valida anche per gli uomini praticanti, e per tutti coloro che pensano solamente a se stessi e alle proprie "cotte" da ragazzini. quindi prima di ricorrere ad un eventuale tradimento, pensateci seriamente e cercate di capire cosa c'è che non va, se è la vostra moglie, questo non vi giustifica.. cercate di risolvere i problemi con lei, e se proprio non va, allora come dicevo, invece di tradirla, divorziatela.. e poi fate come vi pare.

- se proprio vi interessa la poligamia, e se siete veramente così convinti di essere all'altezza di poter mantenere più mogli rispettandole tutte:allora risposatevi come si deve, senza andare alla ricerca di avventure con altre donne (anche questo è una specie di 'forma di rispetto' nei confronti della vostra prima moglie, forse in questo modo -prima o poi- riuscirà a farsi una ragione o a soffrire un po' di meno, e chissà che riuscirà pure ad accettare in qualche modo il fatto che vi siete risposati per praticare la sunna del profeta, cosa che non risulta credibile altrimenti: cioè se andate a innamorarvi di un'altra e dopo aver tradito vostra moglie vi risposate - così è troppo facile- ... in questo modo soffrirà molto di più perchè non ci crederà mai che eravate intenzionati a praticare la poligamia, e perderà per sempra la fiducia in voi e soprattutto non crederà mai che sarete capaci di rispettarla ma solamente a prenderla in giro e a tenerla lì per non si sa quale misterioso motivo).

_________________

"and this too shall pass.."


L'ultima modifica di Starlight il Ven Lug 13, 2012 10:18 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Ven Lug 13, 2012 9:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

ora mi sono venute in mente altre regole (valide per tutti quanti, sia per gli uomini che per le donne)

1. Il matrimonio non è un gioco:
- non lo è la monogamia e soprattutto non lo è la poligamia.

2. Mettetevi in testa una volta per tutte che quando vi sposate dovete smettere di pensare solamente a voi stessi perchè non esistete solamente voi e i vostri desideri e sentimenti ma esistono anche gli altri che dovreste rispettare.

3. Onestà e Rispetto per tutti.

se non potete rispettare tutte queste regole: non vi sposate per niente!

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yuki
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/07/12 20:26
Messaggi: 275

MessaggioInviato: Ven Lug 13, 2012 9:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:
ora mi sono venute in mente altre regole (valide per tutti quanti, sia per gli uomini che per le donne)

1. Il matrimonio non è un gioco:
- non lo è la monogamia e soprattutto non lo è la poligamia.

2. Mettetevi in testa una volta per tutte che quando vi sposate dovete smettere di pensare solamente a voi stessi perchè non esistete solamente voi e i vostri desideri e sentimenti ma esistono anche gli altri che dovreste rispettare.

3. Onestà e Rispetto per tutti.

se non potete rispettare tutte queste regole: non vi sposate per niente!


megaquoto a 100%

sei mitica ! **
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Ven Lug 13, 2012 10:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Yuki ha scritto:

megaquoto a 100%

sei mitica ! **


ありがとう ;-)

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yuki
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/07/12 20:26
Messaggi: 275

MessaggioInviato: Ven Lug 13, 2012 10:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:
Yuki ha scritto:

megaquoto a 100%

sei mitica ! **


ありがとう ;-)


あなたは素晴らしい !!! ( anata ha subarasii ^^ sei mitica ^^ )
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 12:30 am    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Come rendere felici le proprie mogli?

Citazione:

Una dolce accoglienza

[ ...]

*Aspettare fino a che la rabbia si sia attenuata un po’ può aiutare a
mantenere il controllo delle parole.
x 2,3,4

Praticamente impossibile


soroboru ha scritto:
Citazione:
e che le donne non si accontentano Mai:


Infatti, già è difficile accontentare una, figuriamoci molte..! = )
Ma se qualcuno ci riesce, Mabrook!


Aaah, ho capito solo ora che ti riferivi alla poliginia.
Avevo capito invece all'inizio -al contrario- che per una donna è praticamente impossibile trattenere la rabbia due, tre, quattro volte; ed è in base a quello che avevo risposto "Forse per (buona parte del)le donne! :-D".

Per quanto riguarda invece la presunta "impossibilità" del gestire la poliginia, ho già messo in guardia sulla gravità di definire come "impossibile" qualcosa sancito nella Shari`ah ed ampiamente praticato dai Musulmani fino all'epoca del colonialismo.

Starlight ha scritto:
e io aggiungo anche:

- se ti importa veramente della sua felicità, non pensare solamente alla tua, quindi: non tradirla con un'altra!

- e se proprio non te ne importa niente (di renderla felice), allora sii onesto almeno con te stesso e invece di tradirla, divorziala, poi fai pure quello che ti pare! (così almeno forse sarà un po' meno infelice, e chissà forse troverà uno molto meglio di te e riuscirà ad essere pure felice, quindi farle almeno questo favore).


Sono consigli senz'altro giusti sorella, però credo sia il caso di sottolineare che questo è un caso talmente limite che non è nemmeno il caso di citare tra "normali consigli quotidiani", come se fosse la norma per i Musulmani tradire le proprie mogli.
Il tradimento (inteso come rapporti illeciti fuori dal nikah) è un peccato gravissimo e la punizione sancita dalla Shariah per esso (la lapidazione) dà proprio l'idea di quanto sia grave!
E' un po' come aggiungere a questi "consigli quotidiani", tra quello sull'usare le parole dolci e quello sullo svegliare la moglie per la Salah, "non accoltellatele se scuoce la pasta": sono cose talmente fuori dall'ordinario e gravi da apparire pure ovvie e sproporzionate come consigli, e stonano decisamente nell'ambito di questo thread!...

Starlight ha scritto:
e aggiungo altre regole:

- non ricorrete subito alla poligamia dopo aver tradito la vostra moglie soltanto per semplificarvi le cose, perchè tanto quello rimane e rimarrà un tradimento, (e usate anche un pizzico di sensibilità ogni tanto), e questa regola non è valida solo per gli uomini non praticanti ma è valida anche per gli uomini praticanti, e per tutti coloro che pensano solamente a se stessi e alle proprie "cotte" da ragazzini. quindi prima di ricorrere ad un eventuale tradimento, pensateci seriamente e cercate di capire cosa c'è che non va, se è la vostra moglie, questo non vi giustifica.. cercate di risolvere i problemi con lei, e se proprio non va, allora come dicevo, invece di tradirla, divorziatela.. e poi fate come vi pare.

- se proprio vi interessa la poligamia, e se siete veramente così convinti di essere all'altezza di poter mantenere più mogli rispettandole tutte:allora risposatevi come si deve, senza andare alla ricerca di avventure con altre donne (anche questo è una specie di 'forma di rispetto' nei confronti della vostra prima moglie, forse in questo modo -prima o poi- riuscirà a farsi una ragione o a soffrire un po' di meno, e chissà che riuscirà pure ad accettare in qualche modo il fatto che vi siete risposati per praticare la sunna del profeta, cosa che non risulta credibile altrimenti: cioè se andate a innamorarvi di un'altra e dopo aver tradito vostra moglie vi risposate - così è troppo facile- ... in questo modo soffrirà molto di più perchè non ci crederà mai che eravate intenzionati a praticare la poligamia, e perderà per sempra la fiducia in voi e soprattutto non crederà mai che sarete capaci di rispettarla ma solamente a prenderla in giro e a tenerla lì per non si sa quale misterioso motivo).


Sorella trovo particolarmente problematico (ed offensivo!) riassumere la questione poliginia come una mera "legalizzazione a posteriori di un (gravissimo) peccato", soprattutto come se tutti i casi di poliginia nascessero così e non invece magari in maniera perfettamente lecita.
Non è giusto dare quest'idea e trattare come "normalità" casi che sono senz'altro limitate eccezioni. E soprattutto non è giusto legare una pratica normale con casi isolati di questo genere, come se la prima fosse sempre automaticamente una conseguenza della seconda.

E poi l'abbiamo detto che il fatto di sposare una donna dopo aver compiuto zina con essa non giustifica o legittima quanto fatto prima di allora (e questo vale per la prima come per la seconda/terza/quarta). Perché tornare sulla questione, e soprattutto perché legarla alla poliginia (col risultato di metterla in "cattiva luce")?

Starlight ha scritto:
ora mi sono venute in mente altre regole (valide per tutti quanti, sia per gli uomini che per le donne)

1. Il matrimonio non è un gioco:
- non lo è la monogamia e soprattutto non lo è la poligamia.

2. Mettetevi in testa una volta per tutte che quando vi sposate dovete smettere di pensare solamente a voi stessi perchè non esistete solamente voi e i vostri desideri e sentimenti ma esistono anche gli altri che dovreste rispettare.

3. Onestà e Rispetto per tutti.

se non potete rispettare tutte queste regole: non vi sposate per niente!


Sorella ti leggo un po' "negativa", come mai?
E' vero che ci sono condizioni per sposarsi, ma non sono nemmeno così ardue da limitare il matrimonio a qualcosa per "pochi eletti perfetti". Capitano pure errori e sbagli, certo, e per quello è molto importante la pazienza, etc., ma il matrimonio è in fondo una cosa estremamente "naturale", nella quale il 99,9% dei Musulmani si trova senza "corsi introduttivi", ed in questo modo l'umanità si è riprodotta per secoli sino ad arrivare a noi.
Consiglio (mi permetto): non permettere ad eventuali esperienze negative tu possa aver visto attorno a te di rendere eccessivamente complicato e difficile qualcosa di assolutamente normale e semplice.
E non permettere a queste esperienza negative di gettare un'ombra di problematicità e gravi peccati (come se fossero la norma) su qualcosa che ha invece proprio lo scopo di rendere lecito il proibito. Non perdere la "speranza" ed un minimo di ottimismo. In fondo le nostre esperienze personali sono sempre uno spaccato estremamente limitato di una realtà estremamente più vasta..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 1:08 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Sorella ti leggo un po' "negativa", come mai?

non lo so, io non mi leggo negativa.. mi leggo piuttosto realista.

e non è la poligamia o la monogamia di per sè che sto mettendo in cattiva luce, piuttosto il modo di come si prende alla leggera come se niente fosse.

e secondo me consigli così bisognerebbe darli proprio quotidianamente.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Unintended
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/08 00:49
Messaggi: 899

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 1:12 am    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:

non lo so, io non mi leggo negativa.. mi leggo piuttosto realista.

e non è la poligamia o la monogamia di per sè che sto mettendo in cattiva luce, piuttosto il modo di come si prende alla leggera come se niente fosse.

e secondo me consigli così bisognerebbe darli proprio quotidianamente.


Io capisco quello che intendeva dire Umar. Tali consigli dovrebbero essere impliciti come "base" nel rapporto di coppia anzi, come base nell'essere musulmano. Credo che il thread partisse dal presupposto che le regole basilari della sharia fossero rispettate e da lì dare consigli di tipo più "leggero".

Comunque le tue riflessioni mi hanno portato a formulare un altro consiglio:

far sentire speciale tua moglie, evitare di nominare altre donne. Che ne dici? :-)

_________________
“Only God can Judge Me?”,”Naah False People can and will Judge me everyday but God will only judge me ONCE and his judgment is the ONLY one that matters.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 1:18 am    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:
e non è la poligamia o la monogamia di per sè che sto mettendo in cattiva luce, piuttosto il modo di come si prende alla leggera come se niente fosse.


Di come si prende alla leggere il matrimonio?
Non è un caso che nell'Islam la procedura per sposarsi sia così semplice.

Starlight ha scritto:
e secondo me consigli così bisognerebbe darli proprio quotidianamente.


Va' bene, allora ricordiamo quotidianamente che non bisogna fare shirk, uccidere, rubare, fare stragi, tradire la propria moglie/marito, però facciamolo singolarmente.
Perché se io inizio a parlare di "quelli che pregano però poi uccidono", immancabilmente avrò stabilito una relazione tra una presunta "ipocrisia/inutilità" del pregare, e la gravità enorme di uccidere senza un motivo valido.
Così come quando si dice "quelli che tradiscono e poi praticano la poliginia", immancabilmente si sarà stabilita una relazione tra tradimento e poliginia, come se la seconda fosse "normalmente" un risultato della prima.
E lo stesso si può dire di discorsi tipo "quelli che pagano la Zakah e poi fanno scommesse e giocano d'azzardo", "quelli che digiunano e poi si drogano", etc. etc.

Però quando si tratta di poliginia stabilire ogni sorta di relazione negativa è considerato ovvio e normale.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 1:23 am    Oggetto: Rispondi citando

mi spiace ma io vedo casi così e vedo anche che quasi nessuno ne discute mai quasi come se queste cose non succedono veramente o come se non succedono veramente così spesso, io invece la vedo e la penso diversamente..

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 1:27 am    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:
mi spiace ma io vedo casi così e vedo anche che quasi nessuno ne discute mai quasi come se queste cose non succedono veramente o come se non succedono veramente così spesso, io invece la vedo e la penso diversamente..


Forse perché (personalmente) di casi così non ne ho mai visti né sentiti (alhamdulillah), quindi come faccio a parlarne se non ne sono a conoscenza (e poi chi ha detto che bisogna discutere di tutte le cose negative che esistono? Ad esempio non ricordo alcun thread di discussione sul problema della droga, etc...)?

Come già detto prima le esperienze personali sono sempre prospettive molto limitate; io da parte mia quasi "non avevo idea" di fenomeni di questo genere; tu dall'altro estremo vedi in continuazione casi del genere..

Logica suggerirebbe una "spiegazione mediana" per la quale ci sono sia casi del genere che no..
E i casi che non c'entrano con questi fenomeni, che colpa ne hanno loro?

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 1:36 am    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Mujaddidi ha scritto:
Starlight ha scritto:
mi spiace ma io vedo casi così e vedo anche che quasi nessuno ne discute mai quasi come se queste cose non succedono veramente o come se non succedono veramente così spesso, io invece la vedo e la penso diversamente..


Forse perché (personalmente) di casi così non ne ho mai visti né sentiti (alhamdulillah), quindi come faccio a parlarne se non ne sono a conoscenza (e poi chi ha detto che bisogna discutere di tutte le cose negative che esistono? Ad esempio non ricordo alcun thread di discussione sul problema della droga, etc...)?

Come già detto prima le esperienze personali sono sempre prospettive molto limitate; io da parte mia quasi "non avevo idea" di fenomeni di questo genere; tu dall'altro estremo vedi in continuazione casi del genere..

Logica suggerirebbe una "spiegazione mediana" per la quale ci sono sia casi del genere che no..
E i casi che non c'entrano con questi fenomeni, che colpa ne hanno loro?


quando dicevo che nessuno ne parla non mi riferivo a te ma parlavo in generale.
e non mi sembra di aver dato la colpa a casi innocenti, anzi non ho dato la colpa proprio a nessuno ho solo cercato di spiegare che non esistono solamente quei uomini felici sposati con una o con due o con tre o quattro mogli, che vivono tutti felicemente.. esistono anche altri casi di cui nessuno ne parla.. è giusto parlarne ogni tanto, no?

_________________

"and this too shall pass.."


L'ultima modifica di Starlight il Sab Lug 14, 2012 1:40 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
aud3r3_s3mp3r
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 28/05/12 13:30
Messaggi: 74

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 1:38 am    Oggetto: Rispondi citando

Si, casi di tradimento ne vedo molti anche io anche se non mi è capitato ancora di vedere qualcuno che si sposasse per rimediare. Semplicemente hanno la moglie da qualche parte e vanno con altre donne in maniera illecita.
Ma stiamo parlando di Musulmani non praticanti, gente che si beve la birretta, si fuma un pacchetto di sigarette al giorno e non prega. Gente che non mangia maiale solo se c'è scritto a lettere cubitali che è maiale altrimenti chissenefrega di chiedere cos'è e forse seguono il ramadan.
Non credo, visto che la pena è la lapidazione, ci siano molti Musulmani praticanti e timorosi di Dio che mettono in atto il tradimento, o almeno io non ne conosco. A meno che per tradimento si intenda anche solo il guardare altre donne o nel mio caso specifico lo scambio di un paio di baci.
A questo proposito volevo chiedere, nel caso di un uomo sposato che bacia un'altra donna, qual'è la punizione?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 1:42 am    Oggetto: Rispondi citando

aud3r3_s3mp3r ha scritto:
A questo proposito volevo chiedere, nel caso di un uomo sposato che bacia un'altra donna, qual'è la punizione?


sono curiosa di saperlo anch'io, o nel caso in cui una donna sposata che bacia un altro uomo, quale sarebbe la punizione?

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 1:44 am    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:
non mi sembra di aver dato la colpa a casi innocenti, anzi non ho dato la colpa proprio a nessuno ho solo cercato di spiegare che non esistono solamente quei uomini felici sposati con una o con due o con tre o quattro mogli.. esistono anche altri casi di cui nessuno ne parla.. è giusto parlarne ogni tanto, no?


Se è per questo ti avevo invitato io stesso mesi fa ad aprire un thread sull'argomento di determinati approcci errati alla questione.
Ho già spiegato nell'altro messaggio che il punto che sto sollevando è soltanto il fatto di menzionare ciclicamente ed immancabilmente "lati negativi" solo e soltanto quando si parla (ed ogni volta che si parla) della poliginia.
E come ho già detto in tutte le altre discussioni al riguardo, questo risulta in fondo in una sorta di implicita critica e delegittimazione di qualcosa, se ogni volta che esce fuori il discorso (stavolta manco me n'ero accorto che il riferimento era a questo) si avverte la necessità di ricordare che "esistono (anche) casi bruttissimi terribili negativi".
L'effetto di "distogliere" è quasi automatico.

Spero tu non ti sia offesa, noto solo una dinamica che non è certo unicamente tua, bensì qualcosa di automatico - come d'altronde già abbiamo visto in tutti gli altri thread sulla poligamia.

E' un po' come se ogni volta che si parlasse dell'Hajj si sottolineasse quanto "ad un sacco di gente hanno tagliato la cintura in cui tenevano tutti i soldi, rubandoglieli", o di "quante persone finiscono calpestate". L'effetto di distogliere (anche se in minor misura) dall'Hajj sarebbe quasi automatico.

Invece quando si tratta di poliginia è "normale" menzionare sempre "casi negativi", "abusi", etc.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 1:48 am    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:
aud3r3_s3mp3r ha scritto:
A questo proposito volevo chiedere, nel caso di un uomo sposato che bacia un'altra donna, qual'è la punizione?


sono curiosa di saperlo anch'io, o nel caso in cui una donna sposata che bacia un altro uomo, quale sarebbe la punizione?


Non c'è una pena fissa (hadd).
La pena fissa è solo per il rapporto completo, e può essere 100 frustate (se il colpevole non è sposato) o la lapidazione (se il colpevole è o è stato sposato, ed altre condizioni). Più tutta la serie di condizioni che ormai sappiamo.

Mentre per altre azioni (pur considerate anch'esse "zina" ed assolutamente proibite, ma non nel suo significato "tecnico"), ho l'impressione che stia al governante stabilire una pena discrezionale (ta'dhir): può essere il carcere, un tot numero di frustate, etc.

Ma visto che non c'è un'autorità islamica che hai il potere in Italia, la questione resta puramente "teorica".

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 1:50 am    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Mujaddidi ha scritto:

.
Ho già spiegato nell'altro messaggio che il punto che sto sollevando è soltanto il fatto di menzionare ciclicamente ed immancabilmente "lati negativi" solo e soltanto quando si parla (ed ogni volta che si parla) della poliginia.

io però di solito menziono volentieri lati negativi anche quando si parla di monogamia e non soltanto di poligamia..

Citazione:
Spero tu non ti sia offesa,

no, non mi sono offesa.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 1:56 am    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:
'Umar Mujaddidi ha scritto:

.
Ho già spiegato nell'altro messaggio che il punto che sto sollevando è soltanto il fatto di menzionare ciclicamente ed immancabilmente "lati negativi" solo e soltanto quando si parla (ed ogni volta che si parla) della poliginia.

io però di solito menziono volentieri lati negativi anche quando si parla di monogamia e non soltanto di poligamia..


Tu sei un'estremista! ;-)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 2:05 am    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Mujaddidi ha scritto:

Tu sei un'estremista! ;-)


sì me lo hanno già detto. lol.

_________________

"and this too shall pass.."


L'ultima modifica di Starlight il Sab Lug 14, 2012 3:32 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
aud3r3_s3mp3r
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 28/05/12 13:30
Messaggi: 74

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 2:21 am    Oggetto: Rispondi citando

Il tradimento per me è sostanzialmente ingannare l'altro, non necessariamente solo con zina, non solo la moglie. Sposare un altra donna non è un tradimento, se fatto in maniera corretta e parlandone con la prima moglie. Poi, va da se che comunque non fa piacere sapere di dover dividere il proprio marito con un altra , ma questa è un'altra questione :)
Cè il tradimento fisico, delle aspettative, della fiducia, di un ideale...la vita è piena di tradimenti e sinceramente non so se il tradimento carnale del proprio compagno sia fra i peggiori
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 2:29 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:

Per quanto riguarda invece la presunta "impossibilità" del gestire la poliginia, ho già messo in guardia sulla gravità di definire come "impossibile" qualcosa sancito nella Shari`ah ed ampiamente praticato dai Musulmani fino all'epoca del colonialismo.


Ho parlato di
Citazione:
quasi
impossibile, e infatti il profeta che è il migliore degli uomini lo ha fatto. Ma per gli altri uomini..Mmm... Li sfido!
Penso che sarebbe bello se un uomo non decidesse di sposarne un'altra in quanto si è stufato della prima. Ma raramente è cosi'.
Se la prima ti da tutto, ti rende felice, è brava simpatica dolce sensuale religiosa, ma perchè a un uomo dovrebbe venire in mente di sposarne un'altra???
Non per fare polemica, ma mettendomi nei panni di un uomo, non capisco proprio perchè.
Qualcuno poligamo e aspirante tale sa dirmi perchè un uomo, soddisfatto della propria moglie, ad un certo punto pensa a sposarne un'altra???

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
una sorella
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 09/09/08 12:16
Messaggi: 184
Residenza: V°

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 4:13 am    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Citazione:

Per quanto riguarda invece la presunta "impossibilità" del gestire la poliginia, ho già messo in guardia sulla gravità di definire come "impossibile" qualcosa sancito nella Shari`ah ed ampiamente praticato dai Musulmani fino all'epoca del colonialismo.


Ho parlato di
Citazione:
quasi
impossibile, e infatti il profeta che è il migliore degli uomini lo ha fatto. Ma per gli altri uomini..Mmm... Li sfido!
Penso che sarebbe bello se un uomo non decidesse di sposarne un'altra in quanto si è stufato della prima. Ma raramente è cosi'.
Se la prima ti da tutto, ti rende felice, è brava simpatica dolce sensuale religiosa, ma perchè a un uomo dovrebbe venire in mente di sposarne un'altra???
Non per fare polemica, ma mettendomi nei panni di un uomo, non capisco proprio perchè.
Qualcuno poligamo e aspirante tale sa dirmi perchè un uomo, soddisfatto della propria moglie, ad un certo punto pensa a sposarne un'altra???


Credo che la risposta sia nella domanda: NON è soddisfatto della propria moglie, nel senso che non gli basta (nei sentimenti, sessualmente, ecc), semplicemente. Poi bisognerebbe vedere caso per caso...
Se hai un bicchiere pieno d'acqua fino all'orlo non puoi assolutamente aggiungerne altra, evidentemente per alcuni uomini il bicchiere è pieno a metà.

Il mio non vuole essere l'ennesimo commento negativo, cercavo solo di trovare una risposta "logica" e semplice, vedi esempio del bicchiere.
Top
Profilo Invia messaggio privato
amatoLlah
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/02/11 12:25
Messaggi: 1067
Residenza: Toscana Madhab: Maliki

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 5:43 am    Oggetto: Rispondi citando

forse ce chi la vede come Sunna, non sempre ce dietro "il non essere soddisfatto".
x quanto riguarda i consigli x marito e moglio, io consiglio sempre di vivere nel spazio positivo dell'altro, cioè vedere e ingrandire le qualita positive del proprio partner, e non stare a litigare x qualsiasi cosa, chiudere occhio ogni tanto, e fare andare avanti la barca. non e bello sopratutto quando ci sono bambini in mezz. fate sempre du'a insieme e magari anche i salawat se possibile.

_________________
يا حي يا قيوم برحمتك أستغيث أصلح لي شأني كله ولا تكلني إلى نفسي طرفة عين
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
amatoLlah
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/02/11 12:25
Messaggi: 1067
Residenza: Toscana Madhab: Maliki

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 5:53 am    Oggetto: Rispondi citando

Yuki ha scritto:

"*Svegliatela nell’ultimo terzo della notte per pregare "Qiyam-ul-Layl"

°°, con tutto il rispetto se vengo svegliata prima dell'alba divento nervosissima pur con tutto ciò che è di buono nella preghiera °°


se ti dicono che il presidente "X" arriva all aeroporto alle due di notte, e vuole che tu vai a prenderlo, e qualsiasi cosa tu vuoi, te la esaudisce. cosa faresti??
e cosi x i Musulmani, Allah swt scende nell'ultimo terzo della notte e dice chi mi chiede cosi lo rispondo, chi mi chiede perdono cosi lo perdono...

في الصحيحين والسنن وغيرهما عن أبي هريرة رضي الله عنه أن النبي صلى الله عليه وسلم قال : { ينزل ربنا تبارك وتعالى إلى السماء الدنيا حين يبقى ثلث الليل الآخر ، فيقول : من يدعوني فأستجيب له ، من يسألني فأعطيه ، من يستغفرني فأغفر له } . زاد ابن ماجه فيه : { حتى يطلع الفجر } فلذلك كانوا يحبون صلاة آخر الليل على أوله ، وفي رواية لمسلم : { أن الله عز وجل يمهل حتى إذا ذهب ثلث الليل الأول نزل إلى السماء الدنيا فيقول : هل من مستغفر ؟ هل من تائب ؟ هل من سائل ؟ هل من داع ؟ حتى ينفجر الفجر }

pls traduzione

_________________
يا حي يا قيوم برحمتك أستغيث أصلح لي شأني كله ولا تكلني إلى نفسي طرفة عين
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 11:48 am    Oggetto: Rispondi citando

una sorella ha scritto:

Credo che la risposta sia nella domanda: NON è soddisfatto della propria moglie, nel senso che non gli basta (nei sentimenti, sessualmente, ecc), semplicemente. Poi bisognerebbe vedere caso per caso...
Se hai un bicchiere pieno d'acqua fino all'orlo non puoi assolutamente aggiungerne altra, evidentemente per alcuni uomini il bicchiere è pieno a metà.

Il mio non vuole essere l'ennesimo commento negativo, cercavo solo di trovare una risposta "logica" e semplice, vedi esempio del bicchiere.


se posso dire la mia, io credo che esistono anche gli uomini onesti che sono realmente intenzionati a risposarsi in modo corretto e non perchè non sono soddisfatti della propria moglie..solo che sono talmente pochi che è difficile credere che esistono per davvero, la maggior parte (e spero che non si offenda nessuno) fa come gli pare, e cioè si risposa quando gli pare solo perchè può farlo punto e basta e chi se ne frega dell'altra se non gli sta bene..

ecco perchè a me mi è così difficile credere in una poligamia che avviene in modo totalmente legittimo e corretto, rispettando i diritti di tutte quante.. etc etc. etc.

e personalemente faccio già fatica a credere che esistono tanti uomini onesti, rispettosi, leali, con una sola donna figuriamoci con più donne, se poi mi sbaglio e la maggior parte degli uomini invece non è così e anzi se mi sbaglio ed esistono realmente tantissimi uomini in grado di rispettare veramente come si deve non solo una donna ma più donne, beh vi assicuro che sarei felicissima di sbagliarmi... e mi piacerebbe pure fare due chiacchiere con persone così.. chissà magari riusciranno pure a trasformarmi in una persona super-ottimista.. ma comunque non credo di essere così pessimista, non così tanto.. io mi definirei piuttosto realista con un pizzico di pessimismo, e questo pizzico di pessimismo spero di poterlo cambiare prima o poi con ottimismo.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
una sorella
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 09/09/08 12:16
Messaggi: 184
Residenza: V°

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 12:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:
una sorella ha scritto:

Credo che la risposta sia nella domanda: NON è soddisfatto della propria moglie, nel senso che non gli basta (nei sentimenti, sessualmente, ecc), semplicemente. Poi bisognerebbe vedere caso per caso...
Se hai un bicchiere pieno d'acqua fino all'orlo non puoi assolutamente aggiungerne altra, evidentemente per alcuni uomini il bicchiere è pieno a metà.

Il mio non vuole essere l'ennesimo commento negativo, cercavo solo di trovare una risposta "logica" e semplice, vedi esempio del bicchiere.


se posso dire la mia, io credo che esistono anche gli uomini onesti che sono realmente intenzionati a risposarsi in modo corretto e non perchè non sono soddisfatti della propria moglie..solo che sono talmente pochi che è difficile credere che esistono per davvero, la maggior parte (e spero che non si offenda nessuno) fa come gli pare, e cioè si risposa quando gli pare solo perchè può farlo punto e basta e chi se ne frega dell'altra se non gli sta bene..

ecco perchè a me mi è così difficile credere in una poligamia che avviene in modo totalmente legittimo e corretto, rispettando i diritti di tutte quante.. etc etc. etc.

e personalemente faccio già fatica a credere che esistono tanti uomini onesti, rispettosi, leali, con una sola donna figuriamoci con più donne, se poi mi sbaglio e la maggior parte degli uomini invece non è così e anzi se mi sbaglio ed esistono realmente tantissimi uomini in grado di rispettare veramente come si deve non solo una donna ma più donne, beh vi assicuro che sarei felicissima di sbagliarmi... e mi piacerebbe pure fare due chiacchiere con persone così.. chissà magari riusciranno pure a trasformarmi in una persona super-ottimista.. ma comunque non credo di essere così pessimista, non così tanto.. io mi definirei piuttosto realista con un pizzico di pessimismo, e questo pizzico di pessimismo spero di poterlo cambiare prima o poi con ottimismo.


Non mi sono spiegata bene. Che si tratti del miglior marito e musulmano possibile, o della carogna più carogna che c'è, uno che si risposa vuole qualcosa in più, è ovvio, sia che poi si comporti in modo impeccabile perché vuole praticare la Sunnah, sia che tratti le mogli come serve. Ovviamente l'intenzione del primo sarà nobilissima, quella del secondo no.
Allo stesso modo c'è chi tratta malissimo la prima moglie, ma non si sognerebbe mai di sposarne un'altra, e c'è chi la tratta come una regina e non si sognerebbe mai di sposarne un'atra, perché è posto cosi, e ri-cito l'esempio del bicchiere.
Volevo rispondere a Soroboru che chiedeva perché un uomo SODDISFATTO della propria moglie si risposa: perché in realtà non lo è, se sei soddisfatto non vuoi altro, quindi non credo a chi dice "Ti amo, ma..." e si risposa, perché se una moglie non basta vuol dire che ti manca qualcosa che lei non ti sa dare. Dovrebbe bastare quella che si "ama" e l'uomo non dovrebbe neanche pensare a o guardare le altre donne. Se non ci riesce basta ammetterlo.
Allo stesso modo ci saranno donne che dicono "ti amo" al proprio marito ma poi magari invidiano l'amica per il suo-marito-. Ma questo ovviamente è un altro discorso.
Spero di essermi spiegata e, contagiata dal pessimismo di Starlight, mi rispondo da sola: non esistono le favolette sull'amore per come lo intendo io ;-)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 12:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

una sorella ha scritto:

Spero di essermi spiegata e, contagiata dal pessimismo di Starlight, mi rispondo da sola: non esistono le favolette sull'amore per come lo intendo io ;-)


allora spero che ti farai contagiare da qualcun altro ottimista!

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
una sorella
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 09/09/08 12:16
Messaggi: 184
Residenza: V°

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 12:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:
una sorella ha scritto:

Spero di essermi spiegata e, contagiata dal pessimismo di Starlight, mi rispondo da sola: non esistono le favolette sull'amore per come lo intendo io ;-)




allora spero che ti farai contagiare da qualcun altro ottimista!


Era una battuta, anch'io sono pessimista ma mica per colpa tua! :-) E poi non dire che sei pessimista, dai sempre ottime risposte e consigli qui sul forum ^_^
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 12:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

una sorella ha scritto:
Starlight ha scritto:
una sorella ha scritto:

Spero di essermi spiegata e, contagiata dal pessimismo di Starlight, mi rispondo da sola: non esistono le favolette sull'amore per come lo intendo io ;-)




allora spero che ti farai contagiare da qualcun altro ottimista!


Era una battuta, anch'io sono pessimista ma mica per colpa tua! :-) E poi non dire che sei pessimista, dai sempre ottime risposte e consigli qui sul forum ^_^


non si direbbe che sono ottimista, di solito mi dicono che sono pessimista.. dai che un giorno forse diventeremo ottimiste anche noi :)

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
una sorella
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 09/09/08 12:16
Messaggi: 184
Residenza: V°

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 1:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sono riuscita a leggere prima che cancellassi :-)

Hai ragione cavoli T___T ma se cambiamo la famosa frase in "Se puoi sognarlo E NON È HARAM, puoi farlo", io ci credo ;-D
Top
Profilo Invia messaggio privato
amatoLlah
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/02/11 12:25
Messaggi: 1067
Residenza: Toscana Madhab: Maliki

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 1:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:

e personalemente faccio già fatica a credere che esistono tanti uomini onesti, rispettosi, leali, con una sola donna figuriamoci con più donne, se poi mi sbaglio e la maggior parte degli uomini invece non è così e anzi se mi sbaglio ed esistono realmente tantissimi uomini in grado di rispettare veramente come si deve non solo una donna ma più donne, beh vi assicuro che sarei felicissima di sbagliarmi... e mi piacerebbe pure fare due chiacchiere con persone così.. chissà magari riusciranno pure a trasformarmi in una persona super-ottimista.. ma comunque non credo di essere così pessimista, non così tanto.. io mi definirei piuttosto realista con un pizzico di pessimismo, e questo pizzico di pessimismo spero di poterlo cambiare prima o poi con ottimismo.


menomale che hai solo un pizzico di pessimismo:-))
ti assicuro sorella che si ce un uomo che teme Dio, allora di conseguenza è onesto,corretto, rispettoso,leale e tutto quello che vuoi. se non teme Dio, allora non teme nessuno. ecco xche si sceglie il partner a base del din, non dei soldi non della bellezza. e lascia stare quelli che non pregano nemmeno xche alcuni studiosi gli hanno categorati come "non-musulmani".

_________________
يا حي يا قيوم برحمتك أستغيث أصلح لي شأني كله ولا تكلني إلى نفسي طرفة عين
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 2:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

una sorella ha scritto:
Sono riuscita a leggere prima che cancellassi :-)

Hai ragione cavoli T___T ma se cambiamo la famosa frase in "Se puoi sognarlo E NON È HARAM, puoi farlo", io ci credo ;-D


hahahah.. Nuuu.. dopo ci sentiamo per email, e ne parleremo XD

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 2:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

amatollah ha scritto:
Starlight ha scritto:

e personalemente faccio già fatica a credere che esistono tanti uomini onesti, rispettosi, leali, con una sola donna figuriamoci con più donne, se poi mi sbaglio e la maggior parte degli uomini invece non è così e anzi se mi sbaglio ed esistono realmente tantissimi uomini in grado di rispettare veramente come si deve non solo una donna ma più donne, beh vi assicuro che sarei felicissima di sbagliarmi... e mi piacerebbe pure fare due chiacchiere con persone così.. chissà magari riusciranno pure a trasformarmi in una persona super-ottimista.. ma comunque non credo di essere così pessimista, non così tanto.. io mi definirei piuttosto realista con un pizzico di pessimismo, e questo pizzico di pessimismo spero di poterlo cambiare prima o poi con ottimismo.


menomale che hai solo un pizzico di pessimismo:-))
ti assicuro sorella che si ce un uomo che teme Dio, allora di conseguenza è onesto,corretto, rispettoso,leale e tutto quello che vuoi. se non teme Dio, allora non teme nessuno. ecco xche si sceglie il partner a base del din, non dei soldi non della bellezza. e lascia stare quelli che non pregano nemmeno xche alcuni studiosi gli hanno categorati come "non-musulmani".


sì ma non tutti quelli che pregano risultano vermante timorosi! è questo il mistero.. capire chi è realmente timoroso o no, e se solo si capisse soltanto in base alla salah.. già sarebbe una gran cosa.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 2:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
on mi sono spiegata bene. Che si tratti del miglior marito e musulmano possibile, o della carogna più carogna che c'è, uno che si risposa vuole qualcosa in più, è ovvio, sia che poi si comporti in modo impeccabile perché vuole praticare la Sunnah, sia che tratti le mogli come serve. Ovviamente l'intenzione del primo sarà nobilissima, quella del secondo no.
Allo stesso modo c'è chi tratta malissimo la prima moglie, ma non si sognerebbe mai di sposarne un'altra, e c'è chi la tratta come una regina e non si sognerebbe mai di sposarne un'atra, perché è posto cosi, e ri-cito l'esempio del bicchiere.
Volevo rispondere a Soroboru che chiedeva perché un uomo SODDISFATTO della propria moglie si risposa: perché in realtà non lo è, se sei soddisfatto non vuoi altro, quindi non credo a chi dice "Ti amo, ma..." e si risposa, perché se una moglie non basta vuol dire che ti manca qualcosa che lei non ti sa dare. Dovrebbe bastare quella che si "ama" e l'uomo non dovrebbe neanche pensare a o guardare le altre donne. Se non ci riesce basta ammetterlo.
Allo stesso modo ci saranno donne che dicono "ti amo" al proprio marito ma poi magari invidiano l'amica per il suo-marito-. Ma questo ovviamente è un altro discorso.
Spero di essermi spiegata e, contagiata dal pessimismo di Starlight, mi rispondo da sola: non esistono le favolette sull'amore per come lo intendo io ;-)


Hai ragione Sorella. Quindi forse (per dare una sfumatura ottimista a questo discorso) dipende dalla moglie. Se lei riesce a dare tutto a suo marito senza diventare un incubo lagnante e oppressivo passati i primi anni di matrimonio, il marito non sentirà il bisogno di sposarne un'altra.

Però pensandoci la poligamia un lato positivo (per la donna) ce l'ha: la vita dopo il matrmonio non diventa una routine noiosa e scontata. Visto che ogni tanto il proprio marito dorme con un'altra, non si vede l'ora di rivederlo e magari provare a dargli qualcosa che l'altra non gli ha dato.
Invece magari dormendo tutti i giorni insieme, dopo un po' tramontano le fantasie.
Poi quella sensazione di perenne "sfida" tra le mogli, vivifica e tiene acceso l'amore.
Ma ci vuole davvero un grande uomo per trasformare la poligamia in un'esperienza "positiva" per tutti, in cui l'uomo davvero ama qualcosa in ognuna delle sue spose e le tratta tutte con amore e rispetto.
Invece purtroppo nella maggior parte dei casi gli uomini si sposano perchè sono stufi della prima moglie, poi della seconda e cosi via e vogliono solo una donna " nuova" che dia loro qualcosa di "nuovo", salvo poi stufarsi anche di questa novità dopo poco. Io credo che un uomo che non riesce ad amare per tutta la vita sua moglie (o anche le sue mogli, ma allo stesso modo) è un uomo debole ed edonista. E in questo tipo di poligamia non c'è nulla di diverso dallo squallido e Occidentale "mi faccio un amante perchè mia moglie non mi soddisfa piu'".

Infatti l'amore non dovrebbe essere una questione di fregola e raptus momentaneo, ma un impegno quotidiano. Ci vuole forza e fede per amare ogni giorno qualcosa che la vita ci concede tutti i giorni. Infatti solo i credenti forti ringraziano sempre Allah di cose che le persone "normali" danno per scontate (il sole, il cibo, l'acqua, lla fortuna di avere una donna / uomo accanto, di avere un lavoro una casa ecc.)

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Umm Hajar
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/03/10 18:25
Messaggi: 1074
Residenza: Sicilia

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 3:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Citazione:
on mi sono spiegata bene. Che si tratti del miglior marito e musulmano possibile, o della carogna più carogna che c'è, uno che si risposa vuole qualcosa in più, è ovvio, sia che poi si comporti in modo impeccabile perché vuole praticare la Sunnah, sia che tratti le mogli come serve. Ovviamente l'intenzione del primo sarà nobilissima, quella del secondo no.
Allo stesso modo c'è chi tratta malissimo la prima moglie, ma non si sognerebbe mai di sposarne un'altra, e c'è chi la tratta come una regina e non si sognerebbe mai di sposarne un'atra, perché è posto cosi, e ri-cito l'esempio del bicchiere.
Volevo rispondere a Soroboru che chiedeva perché un uomo SODDISFATTO della propria moglie si risposa: perché in realtà non lo è, se sei soddisfatto non vuoi altro, quindi non credo a chi dice "Ti amo, ma..." e si risposa, perché se una moglie non basta vuol dire che ti manca qualcosa che lei non ti sa dare. Dovrebbe bastare quella che si "ama" e l'uomo non dovrebbe neanche pensare a o guardare le altre donne. Se non ci riesce basta ammetterlo.
Allo stesso modo ci saranno donne che dicono "ti amo" al proprio marito ma poi magari invidiano l'amica per il suo-marito-. Ma questo ovviamente è un altro discorso.
Spero di essermi spiegata e, contagiata dal pessimismo di Starlight, mi rispondo da sola: non esistono le favolette sull'amore per come lo intendo io ;-)


Hai ragione Sorella. Quindi forse (per dare una sfumatura ottimista a questo discorso) dipende dalla moglie. Se lei riesce a dare tutto a suo marito senza diventare un incubo lagnante e oppressivo passati i primi anni di matrimonio, il marito non sentirà il bisogno di sposarne un'altra.

Però pensandoci la poligamia un lato positivo (per la donna) ce l'ha: la vita dopo il matrmonio non diventa una routine noiosa e scontata. Visto che ogni tanto il proprio marito dorme con un'altra, non si vede l'ora di rivederlo e magari provare a dargli qualcosa che l'altra non gli ha dato.
Invece magari dormendo tutti i giorni insieme, dopo un po' tramontano le fantasie.
Poi quella sensazione di perenne "sfida" tra le mogli, vivifica e tiene acceso l'amore.
Ma ci vuole davvero un grande uomo per trasformare la poligamia in un'esperienza "positiva" per tutti, in cui l'uomo davvero ama qualcosa in ognuna delle sue spose e le tratta tutte con amore e rispetto.
Invece purtroppo nella maggior parte dei casi gli uomini si sposano perchè sono stufi della prima moglie, poi della seconda e cosi via e vogliono solo una donna " nuova" che dia loro qualcosa di "nuovo", salvo poi stufarsi anche di questa novità dopo poco. Io credo che un uomo che non riesce ad amare per tutta la vita sua moglie (o anche le sue mogli, ma allo stesso modo) è un uomo debole ed edonista. E in questo tipo di poligamia non c'è nulla di diverso dallo squallido e Occidentale "mi faccio un amante perchè mia moglie non mi soddisfa piu'".

Infatti l'amore non dovrebbe essere una questione di fregola e raptus momentaneo, ma un impegno quotidiano. Ci vuole forza e fede per amare ogni giorno qualcosa che la vita ci concede tutti i giorni. Infatti solo i credenti forti ringraziano sempre Allah di cose che le persone "normali" danno per scontate (il sole, il cibo, l'acqua, lla fortuna di avere una donna / uomo accanto, di avere un lavoro una casa ecc.)


^.^

_________________
Per ogni giorno vissuto ci sarà rivolta una domanda: "Hai rispettatoin esso i diritti di Allah e quellidelle Sue creature? Sono state misericordia e generosità ad illuminare la tua giornata?"
Chiedi dunque perdonoper ogni dubbi, sii contritoper ogni mancanza, fai un bene per ogni male commesso.
Allah Tawab (Colui Che riceve il pentimento)
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo MSN
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 3:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:

Hai ragione Sorella. Quindi forse (per dare una sfumatura ottimista a questo discorso) dipende dalla moglie. Se lei riesce a dare tutto a suo marito senza diventare un incubo lagnante e oppressivo passati i primi anni di matrimonio, il marito non sentirà il bisogno di sposarne un'altra.

Però pensandoci la poligamia un lato positivo (per la donna) ce l'ha: la vita dopo il matrmonio non diventa una routine noiosa e scontata. Visto che ogni tanto il proprio marito dorme con un'altra, non si vede l'ora di rivederlo e magari provare a dargli qualcosa che l'altra non gli ha dato.
Invece magari dormendo tutti i giorni insieme, dopo un po' tramontano le fantasie.
Poi quella sensazione di perenne "sfida" tra le mogli, vivifica e tiene acceso l'amore.
Ma ci vuole davvero un grande uomo per trasformare la poligamia in un'esperienza "positiva" per tutti, in cui l'uomo davvero ama qualcosa in ognuna delle sue spose e le tratta tutte con amore e rispetto.
Invece purtroppo nella maggior parte dei casi gli uomini si sposano perchè sono stufi della prima moglie, poi della seconda e cosi via e vogliono solo una donna " nuova" che dia loro qualcosa di "nuovo", salvo poi stufarsi anche di questa novità dopo poco. Io credo che un uomo che non riesce ad amare per tutta la vita sua moglie (o anche le sue mogli, ma allo stesso modo) è un uomo debole ed edonista. E in questo tipo di poligamia non c'è nulla di diverso dallo squallido e Occidentale "mi faccio un amante perchè mia moglie non mi soddisfa piu'".

Infatti l'amore non dovrebbe essere una questione di fregola e raptus momentaneo, ma un impegno quotidiano. Ci vuole forza e fede per amare ogni giorno qualcosa che la vita ci concede tutti i giorni. Infatti solo i credenti forti ringraziano sempre Allah di cose che le persone "normali" danno per scontate (il sole, il cibo, l'acqua, lla fortuna di avere una donna / uomo accanto, di avere un lavoro una casa ecc.)


devo dire che per una volta sono d'accordo con te (almeno teoricamente parlando), se ci fossero tanti uomini così, chissà persino io potrei incoraggiare le persone a risposarsi ma purtroppo nella (mia) realtà vedo altro.

_________________

"and this too shall pass.."


L'ultima modifica di Starlight il Sab Lug 14, 2012 4:54 pm, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
Unintended
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/08 00:49
Messaggi: 899

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 3:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi piace quello che dice soroboru quando parla di esperienza positiva per tutti.
Questa secondo me è la chiave di tutto il discorso.
Appurato che la poligamia è sunnah, la pratica di questa sunnah deve essere applicata sempre e comunque a discapito dell'infelicità di altri esseri?
Provo a spiegarmi con un esempio più banale.
In questo thread è saltato fuori che aiutare la moglie nei lavori domestici è sunnah, ma conosco tante donne che se vedono un uomo con lo straccio in mano si disperano e gli chiedono di non fare nulla in casa, per paura che possa fare più danni che altro. Ma poichè aiutare la moglie nei lavori è sunnah, quindi tutti gli uomini dovrebbero sentirsi obbligati a farlo oppure, poichè sia lui che la moglie riconoscono che sarebbe meglio che si occupasse solo lei della casa, sarebbe più opportuno che lui si astenesse a farlo?

Secondo me ci vuole una certa sensibilità, mettersi i paraocchi con il cartello davanti "è sunnah, va fatto a tutti i costi" lo trovo un po' rischioso, si rischia di calpestare i sentimenti e i cuori di altre persone.
Attenzione, non sto dicendo che per paura di ferire gli altri ci si debba astenere dalla pratica islamica, sarebbe un messaggio pericoloso e che non voglio trasmettere poichè l'Islam ci insegna l'obbedienza, ma quello che intendo dire è che se vi è una possibilità islamicamente lecita di applicare o NON applicare qualcosa, andrebbe presa in considerazione. E se la NON pratica di qualcosa, che comunque non implica commettere un peccato, è un'ipotesi da prendere in considerazione, e se la motivazione alla base della scelta di NON fare fosse quella di preservare la felicità della moglie o di chiunque altro, non vale forse la pena riflettere e prendere una decisione in tal senso?

_________________
“Only God can Judge Me?”,”Naah False People can and will Judge me everyday but God will only judge me ONCE and his judgment is the ONLY one that matters.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 6:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:

devo dire che per una volta sono d'accordo con te (almeno teoricamente parlando), se ci fossero tanti uomini così, chissà persino io potrei incoraggiare le persone a risposarsi ma purtroppo nella (mia) realtà vedo altro.


hehe! In realtà è la seconda. In questo stesso thread avevi scritto di concordare con me su una cosa, ma poi quell'intervento è sparito! = )

Comunque sorella io credo che spesso la realtà sia peggiore perchè le persone sia uomini che donne, non hanno la forza e la pazienza, di prendere decisioni realmente sentite e giuste.
Nel senso che spesso le persone, accecate dalla fretta di sposarsi, accettano una proposta ma magari sanno che quella persona non è proprio la persona piu' adatta.
Pensano " ma quando mi ricapita una proposta cosi " oppure "magari non siamo fatti proprio l'una per l'altro ma comunque possiamo riuscire a stare bene".
Tutti i problemi del dopo nascono dalla volontà di "illudersi" prima.
Invece quelle persone molto pazienti che non si lasciano prendere dalla fretta del matrimonio hanno piu' possibilità di trovare un compagno/a realmente compatibile.
Io nella mia famiglia avevo un esempio veramente bello. I genitori di mia Zia hanno continuato ad amarsi fino alla vecchiaia. Lui era talmente innamorato della moglie che era commuovente vedere come anche da anziano avesse tantissime premure e attenzioni per lei. Trovava ogni scusa per farla sentire speciale. Entrava e ad alta voce diceva "dov'è la donna piu' bella del mondo?" e le portava i fiori. E nonostane lei fosse anziana, rimaneva per lui la piu' bella,Lei gli ha regalato un cuscino con su scritta una loro frase di amore, e lui non ha mai voluto separarsene. La fodera di quel cuscino era l'unica cosa che non faceva lavare alla signora delle pulizie. Ed era bello vedere come anche a novantanni, le tenesse sempre affettuosamente la mano. E la guardava sempre con occhi innamorati.Guardarli insieme era proprio un piacere e una speranza per tutti. Spero anche io di incontrare un uomo cosi' e lo auguro a tutte le sorelle non sposate.

Citazione:
E se la NON pratica di qualcosa, che comunque non implica commettere un peccato, è un'ipotesi da prendere in considerazione, e se la motivazione alla base della scelta di NON fare fosse quella di preservare la felicità della moglie o di chiunque altro, non vale forse la pena riflettere e prendere una decisione in tal senso?


Forse qualcuno risponderebbe che è la moglie che deve imparare e non essere infelice se il marito segue una pratica Sunnah.
E poi a questo punto basta sposare un uomo povero che non si può permettere di mantenere piu' di una moglie! = )

"ma se temete di essere ingiusti, allora sia una sola…"
Sono pochi gli uomini che in buona fede pensano di poter essere giusti! In realtà per l'uomo credente prendere piu' mogli dovrebbe essere un grande impegno e una grande responabilità, e non una cosa fatta cosi' per divertirsi.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Sab Lug 14, 2012 6:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
hehe! In realtà è la seconda. In questo stesso thread avevi scritto di concordare con me su una cosa, ma poi quell'intervento è sparito! = )


heheh sì perchè aspettavo l'occasione giusta per dirtelo :P

davvero molto bella la storia dei tuoi zii. :)
Cmq Quoto tutto quello che hai scritto.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Dom Lug 15, 2012 6:47 am    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Ho parlato di
Citazione:
quasi
impossibile, e infatti il profeta che è il migliore degli uomini lo ha fatto. Ma per gli altri uomini..Mmm... Li sfido!


La poliginia è stata egualmente praticata dalla stragrande maggioranza dei Sahabah, e dalle generazioni successive, e così via.

Anche solo prendere in considerazione l'ipotesi che praticamente tutti i Sahabah siano colpevoli di gravi mancanze è molto grave ed inaccettabile.
Il fatto è che la poliginia è lecita per qualsiasi Musulmani che ne abbia la possibilità, con le relative condizioni, in qualsiasi epoca.
Non è un'"eccezione" prevista solo per il Profeta (sallallaahu); l'eccezione prevista per il Profeta sallallaahu riguarda invece il fatto di poter avere nello stesso momento più di quattro mogli; se il versetto che invece limita la poliginia ad un massimo di quattro mogli (in contemporanea) fosse riferito solo al Profeta, perché porre il limite di quattro, se l'eccezione per il Profeta sallallaahu era costituita da un numero superiore?!

Ma tutto questo l'abbiamo già approfondito nelle altre due recenti discussioni principali sulla poliginia (solo che si ripetono le stesse obiezioni):

Ta'addud Zawjaat in Islam (polygyny) -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Per i Poligami -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Se vogliamo ricordare l'importanza delle condizioni ricordiamolo (così magari correggiamo pure diversi fraintendimenti che ci sono al riguardo, tipo l'idea che "bisogna amare tutte le mogli allo stesso modo"), ma trattare come impossibile qualcosa che non lo è - perdipiù sulla base del nutrire una cattiva opinione (su' adh-dhann) verso i Musulmani, che non è permesso - non è affatto corretto.

Si può invece dire che come donne non sapreste come gestire tutto ciò e non ve ne capacitate di come sia possibile.
E difatti uomini e donne sono diversi, e difatti la possibilità della poligamia è stata non a caso concessa agli uomini, non alle donne.
tutto torna.
Basta non avere su' adh-dhann dei Musulmani ad avere un minimo di fiducia (non cieca, ingenua irresponsabilità; semplicemente fiducia).

soroboru ha scritto:
Penso che sarebbe bello se un uomo non decidesse di sposarne un'altra in quanto si è stufato della prima. Ma raramente è cosi'.


Questo lo dici tu.

soroboru ha scritto:
Se la prima ti da tutto, ti rende felice, è brava simpatica dolce sensuale religiosa, ma perchè a un uomo dovrebbe venire in mente di sposarne un'altra???


Già discusso.
Non ti viene in mente che magari tu - proprio in quanto donna - non riesci a capire il motivo di questo, ma che magari per un uomo è chiaro e molto diverso?
Non a caso uomini e donne sono differenti.

soroboru ha scritto:
Qualcuno poligamo e aspirante tale sa dirmi perchè un uomo, soddisfatto della propria moglie, ad un certo punto pensa a sposarne un'altra???


Non c'entra nulla non amare più la prima moglie.
Non c'entra nulla non essere più soddisfatti della prima moglie.
Non c'entra nulla cercare un "divertimento".
Non c'entra nulla "riparare"/"legittimare" una scappatella/tradimento.
Non c'entra nulla essersi innamorati di qualcun'altra (l'amore è qualcosa che dovrebbe nascere dopo il matrimonio, non prima).

(Per carità, in alcuni/vari/molti casi magari sarà invece stato proprio per questi motivi.. Ma non per tutti).

C'entrano, invece, le stesse ragioni per le quali una persona decide di voler sposare la prima moglie.
E' in questo che non c'è differenza tra prima, seconda, terza o quarta moglie. Un altro caso in cui si mantiene l'eguaglianza tra le mogli. Non è che la prima la si sposa "per amore", la seconda "per correggere un tradimento", e la terza "così tanto per"..

E la prima ragione nello sposare una donna (che sia la prima/seconda/terza/quarta moglie) è il Din, ed il Din è la cosa più importante da cercare in una donna. L'"amore", eventualmente, sboccerà dopo il matrimonio.

Voi invece partite in fondo dal presupposto ideologico per il quale la norma è la monogamia, e per la poliginia invece dev'esserci per forza qualche "strano"/"brutto" motivo.. E' tutto qui il fondo della discussione, ed è tutta qui la base di stupidaggini (spero che nessuno si offenda) tipo "se ami davvero una persona ti basta solo lei" e bla bla bla. Viene sempre in mente l'esempio dei figli; è come se alla notizia di un fratellino/sorellina in arrivo, il/la primo/a figlio/a, invece di essere felice (assieme ad un po' di comprensibile "gelosia", certo!), dicesse "ecco vedi volete un altro figlio perché non mi volete bene abbastanza"/"se mi voleste davvero bene vi basterei solo io"/"bicchiere pieno bla bla bla", etc. etc.

Semplicemente, non è questo il punto.

una sorella ha scritto:
Credo che la risposta sia nella domanda: NON è soddisfatto della propria moglie, nel senso che non gli basta (nei sentimenti, sessualmente, ecc), semplicemente. Poi bisognerebbe vedere caso per caso...
Se hai un bicchiere pieno d'acqua fino all'orlo non puoi assolutamente aggiungerne altra, evidentemente per alcuni uomini il bicchiere è pieno a metà.

Il mio non vuole essere l'ennesimo commento negativo, cercavo solo di trovare una risposta "logica" e semplice, vedi esempio del bicchiere.


Ed è una risposta completamente errata.

Starlight ha scritto:
se posso dire la mia, io credo che esistono anche gli uomini onesti che sono realmente intenzionati a risposarsi in modo corretto e non perchè non sono soddisfatti della propria moglie..solo che sono talmente pochi che è difficile credere che esistono per davvero,


Beh dai è già tanto che almeno si ammette che possano esistere casi del genere e non sia "impossibile"/"malvagio"/"ingiustificabile".

Starlight ha scritto:
la maggior parte (e spero che non si offenda nessuno) fa come gli pare


Se parli di "maggior parte" puoi avere o meno ragione, ma è finalmente un discorso accettabile perché non generalizza e non considera impossibile ciò che è possibile, né considera indistintamente uno "squallido peccatore" qualsiasi Musulmano che pratichi od abbia intenzione di "praticare la poliginia".

Starlight ha scritto:
ecco perchè a me mi è così difficile credere in una poligamia che avviene in modo totalmente legittimo e corretto, rispettando i diritti di tutte quante.. etc etc. etc.


Basta capire la differenza tra "maggioranza" (ammesso che sia davvero maggioranza) e "totalità"/"impossibilità"..
Ed un minimo di fiducia negli esseri umani - basata ovviamente su fatti concreti, come già detto prima.
Prova a pensare che magari Dio non avrebbe concesso agli uomini come permesso qualcosa che nessuno è in grado di rispettare - così come non ordina a nessuno qualcosa che non è in grado di compiere - e Allah sa meglio.

Starlight ha scritto:
e personalemente faccio già fatica a credere che esistono tanti uomini onesti, rispettosi, leali, con una sola donna figuriamoci con più donne, se poi mi sbaglio e la maggior parte degli uomini invece non è così e anzi se mi sbaglio ed esistono realmente tantissimi uomini in grado di rispettare veramente come si deve non solo una donna ma più donne, beh vi assicuro che sarei felicissima di sbagliarmi... e mi piacerebbe pure fare due chiacchiere con persone così.. chissà magari riusciranno pure a trasformarmi in una persona super-ottimista.. ma comunque non credo di essere così pessimista, non così tanto.. io mi definirei piuttosto realista con un pizzico di pessimismo, e questo pizzico di pessimismo spero di poterlo cambiare prima o poi con ottimismo.


Insha'Allah.
Anche secondo me tutto il punto - nel tuo caso - sta nel tuo "realismo con un """pizzico""" (coff) di pessimismo".

una sorella ha scritto:
Volevo rispondere a Soroboru che chiedeva perché un uomo SODDISFATTO della propria moglie si risposa: perché in realtà non lo è, se sei soddisfatto non vuoi altro, quindi non credo a chi dice "Ti amo, ma..." e si risposa, perché se una moglie non basta vuol dire che ti manca qualcosa che lei non ti sa dare. Dovrebbe bastare quella che si "ama" e l'uomo non dovrebbe neanche pensare a o guardare le altre donne. Se non ci riesce basta ammetterlo.


Sarebbe così come dici tu se il matrimonio fosse basato unicamente sull'"ammore" in stile favoletta di Walt Disney. Stile "segui il tuo cuore" etc. etc.
Allora sì, in tal caso solo chi non è "abbastanza innamorato" può pensare di cercare una seconda moglie.

Ma il matrimonio non è soltanto "ammore". E' molto altro, e molto di più.

L'idea stessa del "matrimonio d'amore" è un'idea diffusasi in tempi molto recenti in Europa, per poi essere diffusa da romanzi, libri, media (in particolare romanzi che puntavano ad un pubblico femminile - e ci sarebbe molto da dire sugli scopi del diffondere determinate ideologie proprio tra le donne, come ad esempio per sovvertire il loro essenziale ruolo nelle famiglie).
Ma "paradossalmente" proprio oggi che viviamo nell'epoca e nella società del "matrimonio d'ammore", i matrimoni durano pochissimo e sono sempre di meno, i tradimenti sono sempre di più.
Mentre in società ed epoche in cui i matrimoni assolvevano pure molte altre funzioni, la famiglia era molto più solida.
Perché l'amore è un sentimento volatile, passeggero, debole. "Amore eterni" si promettono per poi spezzarsi dopo qualche settimana, mese od anno.
E per tutto ciò, l'"ammore" non può davvero costituire una vera base per un matrimonio solido.

Sarebbe ora di svegliarsi dal sogno dell'"ammore", soprattutto se si é Musulmani, e capire cosa sia davvero l'amore vero (quello per Dio, e quello "in Dio"), che non l'"ammore" delle favole e dei romanzi rosa.

una sorella ha scritto:
ma se cambiamo la famosa frase in "Se puoi sognarlo E NON È HARAM, puoi farlo", io ci credo ;-D


Ed aggiungendo anche "e le mogli non ti mettono i bastoni tra le ruote"!.. :-D

amatollah ha scritto:
menomale che hai solo un pizzico di pessimismo:-))
ti assicuro sorella che si ce un uomo che teme Dio, allora di conseguenza è onesto,corretto, rispettoso,leale e tutto quello che vuoi. se non teme Dio, allora non teme nessuno. ecco xche si sceglie il partner a base del din, non dei soldi non della bellezza. e lascia stare quelli che non pregano nemmeno xche alcuni studiosi gli hanno categorati come "non-musulmani".


Barakallahu fiki sayyidati!

Starlight ha scritto:
sì ma non tutti quelli che pregano risultano vermante timorosi! è questo il mistero.. capire chi è realmente timoroso o no, e se solo si capisse soltanto in base alla salah.. già sarebbe una gran cosa.


Vero.
Ma non è nemmeno così impossibile (anche se certamente solo Allah conosce i nostri cuori e la nostra realtà):


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



soroboru ha scritto:
Hai ragione Sorella. Quindi forse (per dare una sfumatura ottimista a questo discorso) dipende dalla moglie. Se lei riesce a dare tutto a suo marito senza diventare un incubo lagnante e oppressivo passati i primi anni di matrimonio, il marito non sentirà il bisogno di sposarne un'altra.


Falso. :-)

Amani ha scritto:
Mi piace quello che dice soroboru quando parla di esperienza positiva per tutti.
Questa secondo me è la chiave di tutto il discorso.
Appurato che la poligamia è sunnah, la pratica di questa sunnah deve essere applicata sempre e comunque a discapito dell'infelicità di altri esseri?
Provo a spiegarmi con un esempio più banale.
In questo thread è saltato fuori che aiutare la moglie nei lavori domestici è sunnah, ma conosco tante donne che se vedono un uomo con lo straccio in mano si disperano e gli chiedono di non fare nulla in casa, per paura che possa fare più danni che altro. Ma poichè aiutare la moglie nei lavori è sunnah, quindi tutti gli uomini dovrebbero sentirsi obbligati a farlo oppure, poichè sia lui che la moglie riconoscono che sarebbe meglio che si occupasse solo lei della casa, sarebbe più opportuno che lui si astenesse a farlo?

Secondo me ci vuole una certa sensibilità, mettersi i paraocchi con il cartello davanti "è sunnah, va fatto a tutti i costi" lo trovo un po' rischioso, si rischia di calpestare i sentimenti e i cuori di altre persone.
Attenzione, non sto dicendo che per paura di ferire gli altri ci si debba astenere dalla pratica islamica, sarebbe un messaggio pericoloso e che non voglio trasmettere poichè l'Islam ci insegna l'obbedienza, ma quello che intendo dire è che se vi è una possibilità islamicamente lecita di applicare o NON applicare qualcosa, andrebbe presa in considerazione. E se la NON pratica di qualcosa, che comunque non implica commettere un peccato, è un'ipotesi da prendere in considerazione, e se la motivazione alla base della scelta di NON fare fosse quella di preservare la felicità della moglie o di chiunque altro, non vale forse la pena riflettere e prendere una decisione in tal senso?


Questo riguarderà eventualmente le scelte personali delle singole persone.. E certamente la poliginia non è un obbligo individuale su ogni Musulmano (anche se in singoli casi può divenire obbligatorio avere più mogli).

Qui però si parlava di "massimi sistemi", e di presunte "impossibilità" di praticare qualcosa che invece non è affatto impossibile, o di presunte "mancanze" nell'impegno e nei sentimenti di chi abbia tale intenzione, etc.

soroboru ha scritto:
Sono pochi gli uomini che in buona fede pensano di poter essere giusti!


Abbiamo già visto il significato effettivo di quel versetto (e non ciò che sembra voler dire nella traduzione)..

soroboru ha scritto:
In realtà per l'uomo credente prendere piu' mogli dovrebbe essere un grande impegno e una grande responabilità, e non una cosa fatta cosi' per divertirsi.


Beh, sei tu che pensi male delle persone e pensi che gli uomini lo vogliano fare "solo per divertirsi".

Magari posso cominciare anche io a "pensare male" di tutte le donne e citare un lungo elenco di "motivi" terribili per cui tante donne si sposano (comprese quelle che si sposano con i kuffar e vendono il loro iman per sposare un "italiano con la pelle bianca", e tante altre brutte storie, fino alla prostituzione).
Ma non avrebbe senso fare così, né mi interessano "guerre di genere".

Faccio solo notare dove si potrebbe arrivare se ci si vuole concentrare sul pensar male e sul voler menzionare sempre solo le cose negative.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Dom Lug 15, 2012 11:46 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:

heheh sì perchè aspettavo l'occasione giusta per dirtelo :P

davvero molto bella la storia dei tuoi zii. :)
Cmq Quoto tutto quello che hai scritto.


= )

Grazie Sorella!

Per Umar:
Premesso che l'unica cosa positiva che ho scritto l'hai completamente ignorata:
"Ma ci vuole davvero un grande uomo per trasformare la poligamia in un'esperienza "positiva" per tutti" e difatto il profeta e tutti i suoi compagni erano grandi uomini ed erano in grado di gestire la situazione.
Comunque non è una questione di credere alla favoletta dell'"Ammoore". A parte che il Corano dice "Fra i Suoi Segni v'è quello di aver creato per voi, da voi stessi, delle spose, perché troviate in esse grata compagnia, e ponendo tra voi affetto e simpatia".
Quindi non mi sembra che nel matrimonio ci sia solo la divisione dei ruoli che ciascun genere come un automa deve eseguire. Tu schiavo porta da mangiare a casa io schiava pulisco e poi quando abbiamo finito, freddamente procreiamo.

Citazione:
Non c'entra nulla non amare più la prima moglie.
Non c'entra nulla non essere più soddisfatti della prima moglie.
Non c'entra nulla cercare un "divertimento".
Non c'entra nulla "riparare"/"legittimare" una scappatella/tradimento.
Non c'entra nulla essersi innamorati di qualcun'altra (l'amore è qualcosa che dovrebbe nascere dopo il matrimonio, non prima).

(Per carità, in alcuni/vari/molti casi magari sarà invece stato proprio per questi motivi.. Ma non per tutti).

C'entrano, invece, le stesse ragioni per le quali una persona decide di voler sposare la prima moglie.


Beh, diciamo che spesso le opinioni nascono osservando la realtà.
Magari non per te,ma per la stragrande maggioranza dei casi (99 %) gli uomini si risposano per quelle ragioni sopra elencate. Tanto è che quando ad un musulmano convertito o ad un giovane musulmano gli si dice : potrai sposare piu' di una donna, fino a quattro, gli occhi gli escono fuori dalle orbite. Nel senso che praticamente la poligamia rappresenta il sogno erotico di tutto il genere maschile. E negare questo mi sembra un'ipocrisia.
Ma detto questo prendo in considerazione un uomo che invece non si sposa per quei motivi:
Citazione:
C'entrano, invece, le stesse ragioni per le quali una persona decide di voler sposare la prima moglie.

Se sono le stesse ragioni, c'è ridondanza.Insomma, non serve. Un uomo magari si sposa perchè non ce la fa a resistere senza un moglie, perchè vuole dei figli (infatti se la moglie è sterile condivido pienamente la poligamia, per favore fate duah che questa frase che ho detto non sia una "macumba" auto-proiettva, che Allah non mi renda sterile perchè sto criticando la poligamia cosi' che sarò costretta a dire a mio marito di sposare un'altra donna).La seconda è un eccesso, se le motivazioni sono quelle che spingono l'uomo a sposarsi la prima volta.

Citazione:
Non ti viene in mente che magari tu - proprio in quanto donna - non riesci a capire il motivo di questo, ma che magari per un uomo è chiaro e molto diverso?
Non a caso uomini e donne sono differenti.

Maybe. Ma allora perchè gli uomini anzichè dire "tu non puoi capire, sei donna", non lo spiegano chiaro e rotondo?

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Dom Lug 15, 2012 12:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ok. ormai è ufficiale, soroboru comincia a starmi veramente simpatica, a proposito, ti va di conoscerci in privato (scambiandoci le email)?

ritornando alla questione della poligamia:

Citazione:
La poliginia è stata egualmente praticata dalla stragrande maggioranza dei Sahabah, e dalle generazioni successive, e così via.

esatto! questo non l'ha negato nessuno. e nessuno ha detto che i sahaba non hanno praticato la poligamia o le generazioni successive o le generazioni attuali.. alcuni uomini che conosco io non sono nemmeno praticanti eppure praticano la poligamia (male devo dire), perchè? perchè ovviamente secondo me l'importanza che hanno dato al matrimonio- in questo caso alla poligamia- è stata ridotta ai minimi termini proprio.. ecco perchè penso che non dobbiamo limitarci a dire soltanto "non è così difficile, Allah ce lo ha permesso non dobbiamo renderla impossibile" con questo ragionamento si rischia di dare "via libera" a tutti quanti, e si rischia anche di non chiedere a se stessi "ma sono veramente un uomo capace di mantenere più mogli e di trattarle bene".. e si rischia solamente di riflettere su questo "sono un uomo, posso avere più donne, gli ulama hanno detto che non è impossibile che dobbiamo mantenere questa sunna" e poi basta... ok, va bene che non è impossibile.. e questo lo sappiamo.. ma perchè non pensarci due volte prima di arrivare a prendere una decisione del genere.. perchè non rifletterci seriamente invece di limitarsi al "dobbiamo praticare questa sunna del profeta" e basta.. Dio pure ha detto che vi potete risposare ma con delle condizioni ben precise, e allora perchè non riflettere seriamente su quelle condizioni ma soltanto sul fatto che è sunna e che gli ulama consigliano di praticare la poligamia perchè lo hanno fatto le generazioni passate??

io non sto dicendo che non si deve fare, sto dicendo che bisogna rifletterci seriamente prima di prendere una decisione del genere e di prendere in considerazione anche tutte le responsabilità, obblighi, doveri etc.. nei confronti di tutti quindi perchè farla diventare una cosa talmente semplice da rischiare di trascurare tutte le responsabilità, obblighi e doveri che comporta?

quello che ho cercato di dire era questo, e non che gli uomini non si devono risposare ma che gli uomini devono pensarci seriamente prima di farlo perchè come avevo già detto non è un gioco è una cosa seria.. che c'è di male nel prendere sul serio queste cose?

Citazione:
Non c'entra nulla non amare più la prima moglie.
Non c'entra nulla non essere più soddisfatti della prima moglie.
Non c'entra nulla cercare un "divertimento".
Non c'entra nulla "riparare"/"legittimare" una scappatella/tradimento.
Non c'entra nulla essersi innamorati di qualcun'altra (l'amore è qualcosa che dovrebbe nascere dopo il matrimonio, non prima).


io ci posso credere che è così.. e soprattutto credo che esiste 1 uomo su 10 che non lo fa per questi motivi.. ma tutti gli altri? perchè non discutere anche di tutti gli altri che lo fanno solamente per questi motivi e metterli in guardia? che male c'è? ah forse lo so.. perchè dopo rischiamo di far apparire la poligamia come una cosa limitata per pochi.. ma per pochi deve essere secondo me dato che sono pochi gli uomini che non lo fanno solamente per quei motivi.. infatti non credo proprio che Dio ha concesso questo "priviliegio" a tutti quanti, ma a quei pochi che sono onesti, capaci, rispettosi, saggi.. etc etc.. in grado di praticare la poligamia come si deve e non come se fosse un gioco.

Citazione:
Beh dai è già tanto che almeno si ammette che possano esistere casi del genere e non sia "impossibile"/"malvagio"/"ingiustificabile".


ma infatti pensavo di essere stata molto ma molto chiara, non ho mai detto di avercela con la poligamia di per sè e non ho mai voluto farla apparire una cosa brutta criticandola in modo implicito etc.. non ce l'ho nemmeno con la monogamia.. ma siccome vedo tanti uomini (come già detto) che non sono capaci di trattare bene nemmeno una sola donna.. allora vorrei solo mettere in guardia le persone per spingerle ad usare anche la testa ogni tanto e di basarsi su seri motivi e non solo sul fatto che sono innamorati persi.. anche perchè il matrimonio non si basa solo su un mero innamoramento (unico motivo per cui tante persone- ma ovviamente non tutti- si sposano o si risposano) ma il matrimonio deve essere basato anche su valori, responsabilità etc etc e non solo su sentimenti e basta.. quindi che male c'è nel avvertire le persone di tutto questo?


Citazione:
Se parli di "maggior parte" puoi avere o meno ragione, ma è finalmente un discorso accettabile perché non generalizza e non considera impossibile ciò che è possibile, né considera indistintamente uno "squallido peccatore" qualsiasi Musulmano che pratichi od abbia intenzione di "praticare la poliginia".


come già detto non ce l'ho con la poligamia di per sò o con le persone che la praticano in modo corretto.

(P.S. con tutto quello che ho scritto precedentemente o attualmente non voglio e non ho voluto far apparire la poligamia come una cosa disgustosa o che ne so.. ma soltanto come una cosa seria, per la quale ne vale la pena riflettere seriamente e onestamente e non prenderla, lo ripeto di nuovo, come una cosa talmente semplice o talmente facile come se fosse un gioco.. perchè non lo è, così come non lo è nemmeno la monogamia),


Citazione:
Basta capire la differenza tra "maggioranza" (ammesso che sia davvero maggioranza) e "totalità"/"impossibilità"..
Ed un minimo di fiducia negli esseri umani - basata ovviamente su fatti concreti, come già detto prima.

Ok.. forse i miei calcoli sono errati e mi sbaglio, solo che ancora non me ne rendo conto.. e non sono ancora sicura di sbagliarmi.. quando lo sarò, sarò sicuramente felice che la maggioranza non è come credo io.

e per la fiducia sull'umanità, ammetto che ho qualche difficoltà a fidarmi degli esseri umani ma hamdulilah mi fido di Dio e inshallah mi farà cambiare idea, se cambiare idea è la cosa giusta, ovviamente..

Citazione:
Ma non è nemmeno così impossibile (anche se certamente solo Allah conosce i nostri cuori e la nostra realtà):

mica ho detto che è impossibile, ma solo che non è così facile capirlo solamente in base alla salah.. tutto qui (e anche sta volta non sono pessimista ma realista.. sta voltà però senza nessun pizzico di pessimismo)

Citazione:
E certamente la poliginia non è un obbligo individuale su ogni Musulmano

FINALMENTE! era proprio questo che volevo sentire ed era proprio questo che ho sempre cercato di dire.

Citazione:
Qui però si parlava di "massimi sistemi", e di presunte "impossibilità" di praticare qualcosa che invece non è affatto impossibile, o di presunte "mancanze" nell'impegno e nei sentimenti di chi abbia tale intenzione, etc.


per quanto mi riguarda, non credo di aver parlato di impossibilità, credo che forse il modo in cui ho impostato tutti i miei discorsi magari ha fatto passare la poligamia come una cosa impossibile, ma invece no! non era questo che volevo dire.. volevo dire, come già detto e ripetuto che non è un gioco, è una cosa seria!

Citazione:
Ma il matrimonio non è soltanto "ammore". E' molto altro, e molto di più.


Quoto! anche questo è quello che ho sempre cercato di far capire!

Citazione:
Non ti viene in mente che magari tu - proprio in quanto donna - non riesci a capire il motivo di questo, ma che magari per un uomo è chiaro e molto diverso?

O.o

Interessante: Illuminateci allora, cos'è che noi non riusciamo a capire esattamente?

_________________

"and this too shall pass.."


L'ultima modifica di Starlight il Dom Lug 15, 2012 2:23 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yuki
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/07/12 20:26
Messaggi: 275

MessaggioInviato: Dom Lug 15, 2012 1:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Mujaddidi ha scritto:

Ma il matrimonio non è soltanto "ammore". E' molto altro, e molto di più.

L'idea stessa del "matrimonio d'amore" è un'idea diffusasi in tempi molto recenti in Europa, per poi essere diffusa da romanzi, libri, media (in particolare romanzi che puntavano ad un pubblico femminile - e ci sarebbe molto da dire sugli scopi del diffondere determinate ideologie proprio tra le donne, come ad esempio per sovvertire il loro essenziale ruolo nelle famiglie).
Ma "paradossalmente" proprio oggi che viviamo nell'epoca e nella società del "matrimonio d'ammore", i matrimoni durano pochissimo e sono sempre di meno, i tradimenti sono sempre di più.
Mentre in società ed epoche in cui i matrimoni assolvevano pure molte altre funzioni, la famiglia era molto più solida.
Perché l'amore è un sentimento volatile, passeggero, debole. "Amore eterni" si promettono per poi spezzarsi dopo qualche settimana, mese od anno.
E per tutto ciò, l'"ammore" non può davvero costituire una vera base per un matrimonio solido.

Sarebbe ora di svegliarsi dal sogno dell'"ammore", soprattutto se si é Musulmani, e capire cosa sia davvero l'amore vero (quello per Dio, e quello "in Dio"), che non l'"ammore" delle favole e dei romanzi rosa.


devo dire che riguardo ai media che diffondono il matrimonio d'amore io sono nell'opinione contraria nel senso che la letteratura "rosa" della cultura occidentale ( di estrazione soipratutto anglosassone ) non ha avuto affatto scopo di sovvertire il ruolo della donna nella famiglia anzi è stata rielaborata in modo sottile la figura della donna come moglie in sè non come donna. Nel senso che la letteratura rosa ( e anche il cinema ) tende a "desessualizare" la donna che nei romanzi e nei film "rosa" ( anche nella versione teen di twilight e di Tre Metri Sopra il Cielo ) "ama" la persona amata rifiutando il carattere istintivo pur naturale dell'attrazione sessuale e dell'atto sessuale in sè limitando a come atto d'amore "sublime" il bacio ( come il cattolicissimo twilight ). Penso che nonostante l'apparente "stravolgimento dei valori" il sistema massmediatico cotinua a suggerire sotto sottili ( e furbe ) forme il grande "scandalo" della sessualità femminile e la superiore validità invece della donna come madre-moglie e non come donna-amante.

premetto che non sono affatto femminista ma voglio solo far notare che la propaganda massmediatica occidentale sul matrimonio d'amore non è che altro che la continuazione della cultura borghese della famiglia in senso occidentale pur mascherato da furbe ( per ragioni di incasso ) apparenze di sessualità libera ( come il falsissimo sex&city, un trionfo della cultura americana )
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Dom Lug 15, 2012 3:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Nel senso che la letteratura rosa ( e anche il cinema ) tende a "desessualizare" la donna che nei romanzi e nei film "rosa" ( anche nella versione teen di twilight e di Tre Metri Sopra il Cielo ) "ama" la persona amata rifiutando il carattere istintivo pur naturale dell'attrazione sessuale e dell'atto sessuale in sè limitando a come atto d'amore "sublime" il bacio ( come il cattolicissimo twilight ).


Mii sembra un pò retorica. A parte i film che hai citato che non ho visto, ogni volta che vado al cinema vedo sempre scene ultra spinte. Altro che bacio sublime.

Citazione:
il grande "scandalo" della sessualità femminile


Secondo me non si scandalizza piu' nessuno.

Citazione:
e la superiore validità invece della donna come madre-moglie e non come donna-amante.



La dicotomia donna amante, madre moglie è un retaggio della stessa mentalità che critichi. Quello che una società è non è solo quanto produce alla luce del sole, ma anche quanto produce nelle sue “segrete” nei suoi ghetti, nei suoi vicoli abbandonati. E' riduttivo pensare che la “società borghese” abbia prodotto repressione e moralizzazione, poiché essa ha prodotto accanto a queste cose anche la perversione piu' totale. Nella famigliola Borghese al secono piano c'era la brava mogliettina, poi al paino terra prostitute e case di tolleranza, e magari il marito prima di tornare dalla moglie, faceva scalo al piano terra..

Tutti i grandi tentativi di “liberare” la donna sono nati falliti in quanto volevano lottare contro una società ma erano intrappolati nei clichè prodotti da quella stessa società.
Avere come modello la “donna-amante” finalmente libera dai vincoli borghesi, non è nulla di diverso dall'aspirare ad essere la borghese “madre-moglie”.
Sono entrambe etichette che mutilano la donna, entrambe il prodotto della stessa società.
Separando la donna madre- moglie, dalla donna amante,la società borghese ha prodotto la perversione che essa stessa condanna. E chi parla in termini di queste dicotomie, è assoggettato agli stessi meccanismi che vuole distruggere.

Citazione:
Penso che nonostante l'apparente "stravolgimento dei valori" il sistema massmediatico cotinua a suggerire sotto sottili ( e furbe ) forme il grande "scandalo" della sessualità femminile e la superiore validità invece della donna come madre-moglie e non come donna-amante.


La sovversione implicita in questi romanzi è proprio quella di diffondere la dicotomia: la donna o è amante o è moglie.
Ma chi l'ha detto che una brava moglie deve per forza rompersi le scatole dalla noia, farsi tre amanti e poi magari morire suicida alla Emma Bovary?


Nell'Islam la donna non è affatto mutilata. Non esiste questa dicotomia.
Basta pensare che il coito interrotto è lecito. La donna può anche essere solo “amante” del proprio marito. E il piacere non è condannato come qualcosa di “satanico” da cui allontanarsi, ma viene inquadrato e accettato come bisogno primario dell'uomo. (Al punto che oltre un tot di tempo, mi sembra sei mesi, la moglie può esigere dal proprio marito un rapporto sessuale).


Starlight ha scritto:
Citazione:
Ok. ormai è ufficiale, soroboru comincia a starmi veramente simpatica, a proposito, ti va di conoscerci in privato (scambiandoci le email)?


Grazie sorella! Chi l'avrebbe mai detto. = ) Mi farebbe molto piacere, magari chiediamo a Umar di fare da mediatore nello scambio di e-mail!

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Dom Lug 15, 2012 4:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Per Umar:
Premesso che l'unica cosa positiva che ho scritto l'hai completamente ignorata:
"Ma ci vuole davvero un grande uomo per trasformare la poligamia in un'esperienza "positiva" per tutti" e difatto il profeta e tutti i suoi compagni erano grandi uomini ed erano in grado di gestire la situazione.


Scusa non intendevo "ignorarti", è che ero fondamentalmente d'accordo e non ho trovato nulla da dire..

soroboru ha scritto:
Comunque non è una questione di credere alla favoletta dell'"Ammoore". A parte che il Corano dice "Fra i Suoi Segni v'è quello di aver creato per voi, da voi stessi, delle spose, perché troviate in esse grata compagnia, e ponendo tra voi affetto e simpatia".
Quindi non mi sembra che nel matrimonio ci sia solo la divisione dei ruoli che ciascun genere come un automa deve eseguire. Tu schiavo porta da mangiare a casa io schiava pulisco e poi quando abbiamo finito, freddamente procreiamo.


Certo che no! Mi sono spiegato male o mi hai frainteso.
Dicevo che la base di un matrimonio non può essere l'"ammore" (quello con due "m", volubile, non basato su cose solide). Ma poi senz'altro è molto importante la presenza di tutto ciò che esula dalla mera divisione dei ruoli!

soroboru ha scritto:
Beh, diciamo che spesso le opinioni nascono osservando la realtà.
Magari non per te,ma per la stragrande maggioranza dei casi (99 %) gli uomini si risposano per quelle ragioni sopra elencate. Tanto è che quando ad un musulmano convertito o ad un giovane musulmano gli si dice : potrai sposare piu' di una donna, fino a quattro, gli occhi gli escono fuori dalle orbite. Nel senso che praticamente la poligamia rappresenta il sogno erotico di tutto il genere maschile. E negare questo mi sembra un'ipocrisia.


99% mi sembra un tantino esagerato. Senza "statistiche" non si possono dare numeri.
Io, nei fratelli poligami che ho conosciuto, non ho mai visto questo genere di cose.
E per quanto riguarda "l'ipocrisia", ho già parlato chiaramente sul valore e la non-denunciabilità di qualsiasi motivazione lecita che possa spingere alla poliginia, non ho negato nulla..

soroboru ha scritto:
Ma detto questo prendo in considerazione un uomo che invece non si sposa per quei motivi:


Stiamo facendo dei passi avanti!

soroboru ha scritto:
Se sono le stesse ragioni, c'è ridondanza.Insomma, non serve.


Beh, non è così.
Se Dio ha lasciato tale possibilità evidentemente è perché c'è chi possa non ritenerla un'"inutile ridondanza"..
Non è un problema il fatto che tu singolarmente non ne possa vedere le ragioni; l'importante è che anche se non si capisce perché mai si possa ricorrere a ciò non lo si critichi né lo si ritenga impossibile, né si dipinga chi è coinvolto in essa come un mostro. Tutto qui!

soroboru ha scritto:
Citazione:
Non ti viene in mente che magari tu - proprio in quanto donna - non riesci a capire il motivo di questo, ma che magari per un uomo è chiaro e molto diverso?
Non a caso uomini e donne sono differenti.

Maybe. Ma allora perchè gli uomini anzichè dire "tu non puoi capire, sei donna", non lo spiegano chiaro e rotondo?


Guarda non intendevo dirlo in senso denigratorio/derogatorio.
Volevo solo spingere a riflettere sul fatto che:
-la conformazione mentale (non solo fisica) degli uomini e delle donne è differente;
-la poligamia è concessa solo agli uomini;
-quindi ci sta che una donna possa non arrivare a comprenderne le ragioni od il perché, e questo non è affatto un problema. Anzi, questa è proprio un'ulteriore "conferma" della saggezza nelle regole della Legge Sacra (che infatti lo concede solo a chi potrebbe vederne i motivi.. (non so se mi sono spiegato).

Starlight ha scritto:
alcuni uomini che conosco io non sono nemmeno praticanti eppure praticano la poligamia (male devo dire), perchè?


Beh perché comunque è un elemento dell'Islam - al di là delle motivazioni singole personali per le quali una persona la pratica.
Ci sono tantissimi Musulmani che praticano "selettivamente" alcune cose del Din e non altre.. (Non sto affatto giustificando ciò)..

Starlight ha scritto:
ecco perchè penso che non dobbiamo limitarci a dire soltanto "non è così difficile, Allah ce lo ha permesso non dobbiamo renderla impossibile" con questo ragionamento si rischia di dare "via libera" a tutti quanti, e si rischia anche di non chiedere a se stessi "ma sono veramente un uomo capace di mantenere più mogli e di trattarle bene".. e si rischia solamente di riflettere su questo "sono un uomo, posso avere più donne, gli ulama hanno detto che non è impossibile che dobbiamo mantenere questa sunna" e poi basta... ok, va bene che non è impossibile.. e questo lo sappiamo.. ma perchè non pensarci due volte prima di arrivare a prendere una decisione del genere.. perchè non rifletterci seriamente invece di limitarsi al "dobbiamo praticare questa sunna del profeta" e basta.. Dio pure ha detto che vi potete risposare ma con delle condizioni ben precise, e allora perchè non riflettere seriamente su quelle condizioni ma soltanto sul fatto che è sunna e che gli ulama consigliano di praticare la poligamia perchè lo hanno fatto le generazioni passate??


Beh sono d'accordo sorella.
E' una questione di "accenti" da porre in base alle circostanze.
Io in questa "campagna per la poliginia" iniziata da Mawlana Taliban1 ho ritenuto essere abbastanza "vocale" sulla questione perché mi sono reso conto delle gravi affermazioni ed idee che circolano tra gli stessi Musulmani sulla poliginia, su influenza delle società islamiche e di ideologie del kufr, fino al punto di criticarla o negarla! Ma ciò chiaramente non significa che si debbano tacere tutte le condizioni e responsabilità!
Se invece fossimo vissuti in un contesto in cui la poliginia è correntemente praticata e nessuno la nega o critica, ed in cui si riscontrino gravi violazioni delle condizioni e dei diritti delle mogli, allora lì sarebbe stato il momento di porre l'accento sulle condizioni e le responsabilità, etc.
Quindi in ogni situazione vanno presentati entrambi i lati, ma in base al "contesto" potrebbe diventare necessario mettere l'accento su un aspetto piuttosto che sull'altro, per "correggere" le maggiori incomprensioni.
Ma mi sembrava di aver già spiegato questo punto nella vecchia discussione...

Starlight ha scritto:
io non sto dicendo che non si deve fare, sto dicendo che bisogna rifletterci seriamente prima di prendere una decisione del genere e di prendere in considerazione anche tutte le responsabilità, obblighi, doveri etc.. nei confronti di tutti quindi perchè farla diventare una cosa talmente semplice da rischiare di trascurare tutte le responsabilità, obblighi e doveri che comporta?


Sono senz'altro d'accordo con te e non ho mai avuto intenzione di farla "diventare" così "semplice" da trascurare responsabilità, obblighi e doveri.

Starlight ha scritto:
quello che ho cercato di dire era questo, e non che gli uomini non si devono risposare ma che gli uomini devono pensarci seriamente prima di farlo perchè come avevo già detto non è un gioco è una cosa seria.. che c'è di male nel prendere sul serio queste cose?


Niente, fondamentalmente.. Basta non arrivare nemmeno a dipingere tali condizioni come "impossibili" e come se potesse riuscirci solo un qualche "super-uomo"!

Starlight ha scritto:
ma infatti pensavo di essere stata molto ma molto chiara, non ho mai detto di avercela con la poligamia di per sè e non ho mai voluto farla apparire una cosa brutta criticandola in modo implicito etc.. non ce l'ho nemmeno con la monogamia.. ma siccome vedo tanti uomini (come già detto) che non sono capaci di trattare bene nemmeno una sola donna.. allora vorrei solo mettere in guardia le persone per spingerle ad usare anche la testa ogni tanto e di basarsi su seri motivi e non solo sul fatto che sono innamorati persi.. anche perchè il matrimonio non si basa solo su un mero innamoramento (unico motivo per cui tante persone- ma ovviamente non tutti- si sposano o si risposano) ma il matrimonio deve essere basato anche su valori, responsabilità etc etc e non solo su sentimenti e basta.. quindi che male c'è nel avvertire le persone di tutto questo?


Ancora una volta completamente d'accordo..

Starlight ha scritto:
mica ho detto che è impossibile, ma solo che non è così facile capirlo solamente in base alla salah.. tutto qui (e anche sta volta non sono pessimista ma realista.. sta voltà però senza nessun pizzico di pessimismo)


Sì, questo l'ho "ammesso" pure io.

Starlight ha scritto:
Interessante: Illuminateci allora, cos'è che noi non riusciamo a capire esattamente?


Spiegato prima in risposta a Soroboru..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Unintended
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/08 00:49
Messaggi: 899

MessaggioInviato: Dom Lug 15, 2012 5:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Mujaddidi ha scritto:


Questo riguarderà eventualmente le scelte personali delle singole persone.. E certamente la poliginia non è un obbligo individuale su ogni Musulmano (anche se in singoli casi può divenire obbligatorio avere più mogli).

Qui però si parlava di "massimi sistemi", e di presunte "impossibilità" di praticare qualcosa che invece non è affatto impossibile, o di presunte "mancanze" nell'impegno e nei sentimenti di chi abbia tale intenzione, etc.


Il discorso che facevo io in parte si ricollegava al tema iniziale del thread, ovvero la felicità della moglie. Volevo porre in risalto il fatto che non praticare la poligamia per fare felice la moglie, sia qualcosa da prendere in considerazione e di cui, secondo me, non c'è niente di cui vergognarsi.
Inoltre leggo spesso motivazioni sul perchè praticare la poligamia, sul come e sul quando, ma raramente leggo qualcosa sul non praticarla per amore della moglie, quasi come fosse una motivazione vergognosa.

Citazione:
Guarda non intendevo dirlo in senso denigratorio/derogatorio.
Volevo solo spingere a riflettere sul fatto che:
-la conformazione mentale (non solo fisica) degli uomini e delle donne è differente;
-la poligamia è concessa solo agli uomini;
-quindi ci sta che una donna possa non arrivare a comprenderne le ragioni od il perché, e questo non è affatto un problema. Anzi, questa è proprio un'ulteriore "conferma" della saggezza nelle regole della Legge Sacra (che infatti lo concede solo a chi potrebbe vederne i motivi.. (non so se mi sono spiegato).


Ok, diciamo che effettivamente gli uomini non capiscono sempre le scelte delle donne e viceversa, ma cosa rispondere a quei fratelli monogami che si chiedono perchè mai dovrebbero prendere un'altra moglie? So che ce ne sono, io stessa ci ho parlato, perciò la curiosità sui perchè diciamo che viene da entrambe le parti.

_________________
“Only God can Judge Me?”,”Naah False People can and will Judge me everyday but God will only judge me ONCE and his judgment is the ONLY one that matters.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yuki
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/07/12 20:26
Messaggi: 275

MessaggioInviato: Dom Lug 15, 2012 6:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:

Mii sembra un pò retorica. A parte i film che hai citato che non ho visto, ogni volta che vado al cinema vedo sempre scene ultra spinte. Altro che bacio sublime.

Citazione:
il grande "scandalo" della sessualità femminile


Secondo me non si scandalizza piu' nessuno.

Citazione:
e la superiore validità invece della donna come madre-moglie e non come donna-amante.



La dicotomia donna amante, madre moglie è un retaggio della stessa mentalità che critichi. Quello che una società è non è solo quanto produce alla luce del sole, ma anche quanto produce nelle sue “segrete” nei suoi ghetti, nei suoi vicoli abbandonati. E' riduttivo pensare che la “società borghese” abbia prodotto repressione e moralizzazione, poiché essa ha prodotto accanto a queste cose anche la perversione piu' totale. Nella famigliola Borghese al secono piano c'era la brava mogliettina, poi al paino terra prostitute e case di tolleranza, e magari il marito prima di tornare dalla moglie, faceva scalo al piano terra..

Tutti i grandi tentativi di “liberare” la donna sono nati falliti in quanto volevano lottare contro una società ma erano intrappolati nei clichè prodotti da quella stessa società.
Avere come modello la “donna-amante” finalmente libera dai vincoli borghesi, non è nulla di diverso dall'aspirare ad essere la borghese “madre-moglie”.
Sono entrambe etichette che mutilano la donna, entrambe il prodotto della stessa società.
Separando la donna madre- moglie, dalla donna amante,la società borghese ha prodotto la perversione che essa stessa condanna. E chi parla in termini di queste dicotomie, è assoggettato agli stessi meccanismi che vuole distruggere.

Citazione:
Penso che nonostante l'apparente "stravolgimento dei valori" il sistema massmediatico cotinua a suggerire sotto sottili ( e furbe ) forme il grande "scandalo" della sessualità femminile e la superiore validità invece della donna come madre-moglie e non come donna-amante.


La sovversione implicita in questi romanzi è proprio quella di diffondere la dicotomia: la donna o è amante o è moglie.
Ma chi l'ha detto che una brava moglie deve per forza rompersi le scatole dalla noia, farsi tre amanti e poi magari morire suicida alla Emma Bovary?


Nell'Islam la donna non è affatto mutilata. Non esiste questa dicotomia.
Basta pensare che il coito interrotto è lecito. La donna può anche essere solo “amante” del proprio marito. E il piacere non è condannato come qualcosa di “satanico” da cui allontanarsi, ma viene inquadrato e accettato come bisogno primario dell'uomo. (Al punto che oltre un tot di tempo, mi sembra sei mesi, la moglie può esigere dal proprio marito un rapporto sessuale).


le cosidette scene "ultra spinte" se ci pensi bene sono scaturite da situazioni da fantasia sessuale sopratutto maschile e nella cinematografia americana le scene di sesso assumono valenza "pericolosa" ( per la concezione americana tutto sommato abbastanza puritana nonostante il modernismo ) se volute e guidate dalla donna che di propria iniziativa agisce. Di solito i film di forte carattere sessuale ma con protagoniste donne che rompono gli schemi ( sesso-fidanzato-matrimonio ) sono o volutamente dissacratori ( quindi si cerca di non prendere sul serio la situazione evitando il significato più proriamente "politico" ) oppure estremamente tragici ( sindrome madame bovary insomma ). Nel cinema occidentale ( sopratutto il cinema americano ) vede nel matrimonio la "deus ex machina" che ristabilisce ideologicamente la situazione di chaos sociale ( sopratutto nel genere commedia americana ) e l'assenza di matrimonio percepita come fallimento per la donna americana ( nel cinema ). Inoltre il cinema occidentale pur incoraggiando il "tempo delle mele" delle adolescenti viene comunque promosso il sesso come iniziazione solo dal punto di vista maschile mentre il sesso adolescenziale femminile diventa sempre elemento di "disturbo" con significato politico ( l'adolescente sessualmente libera suscita più discussioni quasi a livello politico-parlamentare di un ragazzino che si fa una compagna a mare ). Quando parlo infatti di "scandalo" della sessualità femminile io parlavo non dei centimetri di pelle scoperti ma dello "scandalo" per la cultura occidentale della iniziativa sessuale femminile,della inquietante figura di Lilith rispetto all'Eva che intimidisce il maschio occidentale.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Dom Lug 15, 2012 7:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

Comunque siamo su un forum Islamico. Personalmente non vedo lo scopo di questo discorso. Il profeta incoraggiava le persone a non parlare di cose che non portano a nulla.
Qual'è lo scopo di questo discorso? Incoraggiare l'iniziativa femminile?
I Musulmani non dovrebbero proprio andare al cinema a vedere certa spazzatura.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yuki
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/07/12 20:26
Messaggi: 275

MessaggioInviato: Dom Lug 15, 2012 9:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Comunque siamo su un forum Islamico. Personalmente non vedo lo scopo di questo discorso. Il profeta incoraggiava le persone a non parlare di cose che non portano a nulla.
Qual'è lo scopo di questo discorso? Incoraggiare l'iniziativa femminile?
I Musulmani non dovrebbero proprio andare al cinema a vedere certa spazzatura.


non incoraggio iniziativa femminile, il senso del mio discorso verteva semplicemente su come Umar aveva dapprima parlato di letteratura rosa cme deviazione del ruolo femminile nella società e io avevo semplicemente detto che in realtà la letteratura rosa e i mass media in genere ( sopratutto di ispirazione americana e europea ) hanno semplicemente modificato il modo di espressione ma la finalità resta la medesima sul ruolo della donna al suo posto nella società ^^

tutto qui, se poi non si vuole discutere, no problem, il mio intervento non aveva alcuno scopo offensivo. pace.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2012 8:00 am    Oggetto: Rispondi citando

Yuki ha scritto:
devo dire che riguardo ai media che diffondono il matrimonio d'amore io sono nell'opinione contraria nel senso che la letteratura "rosa" della cultura occidentale ( di estrazione soipratutto anglosassone ) non ha avuto affatto scopo di sovvertire il ruolo della donna nella famiglia anzi è stata rielaborata in modo sottile la figura della donna come moglie in sè non come donna. Nel senso che la letteratura rosa ( e anche il cinema ) tende a "desessualizare" la donna che nei romanzi e nei film "rosa" ( anche nella versione teen di twilight e di Tre Metri Sopra il Cielo ) "ama" la persona amata rifiutando il carattere istintivo pur naturale dell'attrazione sessuale e dell'atto sessuale in sè limitando a come atto d'amore "sublime" il bacio ( come il cattolicissimo twilight ). Penso che nonostante l'apparente "stravolgimento dei valori" il sistema massmediatico cotinua a suggerire sotto sottili ( e furbe ) forme il grande "scandalo" della sessualità femminile e la superiore validità invece della donna come madre-moglie e non come donna-amante.

premetto che non sono affatto femminista ma voglio solo far notare che la propaganda massmediatica occidentale sul matrimonio d'amore non è che altro che la continuazione della cultura borghese della famiglia in senso occidentale pur mascherato da furbe ( per ragioni di incasso ) apparenze di sessualità libera ( come il falsissimo sex&city, un trionfo della cultura americana )


Mi sembra una critica di sapore "femminista", molto probabilmente tratta da fonti femministe.
E soprattutto non c'è alcun problema nella figura della donna come madre-moglie (detto anche in riferimento al post di soroboru che accusa tale concezione di "mutilare" la donna) - sarebbe da chiedersi cosa ci sia per una donna di migliore cui aspirare, davvero! Se solo si avesse presente l'enorme importanza e responsabilità di tali ruoli!..
Comunque in effetti è abbastanza off topic, quindi mi sento di quotare questo:

soroboru ha scritto:
Comunque siamo su un forum Islamico. Personalmente non vedo lo scopo di questo discorso. Il profeta incoraggiava le persone a non parlare di cose che non portano a nulla.
Qual'è lo scopo di questo discorso? Incoraggiare l'iniziativa femminile?
I Musulmani non dovrebbero proprio andare al cinema a vedere certa spazzatura.


Tornando all'argomento del thread...

Amani ha scritto:
Il discorso che facevo io in parte si ricollegava al tema iniziale del thread, ovvero la felicità della moglie. Volevo porre in risalto il fatto che non praticare la poligamia per fare felice la moglie, sia qualcosa da prendere in considerazione e di cui, secondo me, non c'è niente di cui vergognarsi.
Inoltre leggo spesso motivazioni sul perchè praticare la poligamia, sul come e sul quando, ma raramente leggo qualcosa sul non praticarla per amore della moglie, quasi come fosse una motivazione vergognosa.


Credo di aver capito cosa intendi. Ma riflettendoci è proprio per questo che dico che ciò andrà comunque delegato alla specifica situazione di ogni coppia, e discusso in privato. E' chiaro che se uno si rende conto che la moglie arriverà davvero a compiere azioni estreme, non è che per forza punta i piedi fregandosene completamente delle conseguenze.. Ma starà appunto ad ognuno "valutare" la propria situazione personale e fare le sue scelte di conseguenza. E soprattutto, questi sono casi limite, nel contesto di specifiche situazioni psicologiche. Non invece nel contesto di gelosie gonfiate oltre ogni limite o di influenza di modelli mentali e socio-culturali anti-islamici: in questi casi invece trovo che buttarla sul piano della "felicità della moglie" sia assolutamente ingiusto.

Cerco di spiegarmi meglio..

Menzionare come "condizione-tipo" questo discorso sulla felicità-infelicità della (prima) moglie ritengo rovesci completamente la questione. In origine abbiamo che non solo non è necessario il consenso della prima moglie; non è nemmeno necessario che lei lo sappia (sebbene sia senz'altro molto meglio che lo sappia, ma non è necessario, non è una condizione di validità)!
Al marito in questo modo viene riconosciuto il suo ruolo di responsabilità e direzione familiare, e la donna riconosce il suo ambito, anche in "preparazione" del Jannah, nel quale in ogni caso dovrà "condividere" il marito con altre donne, anche se in questa vita avrà voluto comportarsi da donna-padrona e da "boss", anche se in questa società non c'è più la presenza di schiave (lo cito in quanto esempio di realtà sociale differente; non sto ovviamente facendo alcun paragone con le mogli).

Parlare così di "felicità" significa ridurre la questione a "capriccio" del marito, un capriccio considerato intrinsecamente dannoso nei confronti della prima moglie, che (condizionata mentalmente-culturalmente da modelli extra-islamici) sarà imprescindibilmente "infelice" di questa situazione, e dunque trasformerà il marito in una figura di "carnefice insensibile" per il suo "volersi impuntare nella sua scelta pur nonostante l'infelicità della sua povera moglie che lo ama tanto".

E così, chi si vede privato di un diritto concesso da Allah, viene considerato un "marito-modello, sensibile, che ama davvero la moglie ("bicchiere pieno")"; chi invece "utilizza" tale diritto assolutamente lecito, viene considerato un "bruto-maniaco-malvagio-insensibile che se ne frega della felicità della prima moglie", a prescindere dalla bontà o meno delle sue intenzioni e dal fatto che rispetti o meno ogni singola condizione per la poliginia.
E la colpa è considerata essere tutta sua, non della moglie che non vuole purificare la sua mente da concezioni anti-islamiche di matrice cattolica-romanzesca-walt disneyana ed alla quale vengono comunque riconosciuti tutti i diritti che le spettano...

Quindi, in tale visione, da diritto del marito (alle condizioni che sappiamo etc. etc.) si trasforma (in tale visione) in "reato distruttivo, causa dell'infelicità della moglie, motivato dal mero egoismo ed insensibilità del marito".

Oltre al fatto - cui già hai accennato tu stessa - del problema ideologico nel fatto che una donna Musulmana veda come fattore di infelicità/depressione qualcosa che dovrebbe essere quasi la norma; e lo vede in questo modo non tanto in base ad una normale e legittima gelosia, ma sulla base dell'influenza socio-culturale del modello cristiano monogamico. La monogamia viene vista come "norma", e la poliginia come pericolosa minaccia alla felicità che risiede nella "norma" sociale.
Ed è proprio questo ciò che bisogna sconfiggere, ed è proprio per questo che la vedo come una "battaglia culturale" tra i Musulmani stessi.

Ed è proprio per questo che mi trovo qui a dover "giustificare" perché mai un "buon marito che ama davvero la moglie" debba voler desiderare di averne un'altra, ed ogni tentativo di spiegazione viene dettagliatamente analizzato e posto al vaglio.
Ci dimentichiamo che in fondo non c'è nulla da giustificare nella Legge di Allah (da tentare di spiegare magari sì, soprattutto per correggere le incomprensioni fomentate dalla propaganda "monogamista"), e che in fondo, se non si riesce davvero a capire, non è qualcosa di male, anzi, potrebbe proprio essere una dimostrazione della saggezza della Legge Sacra nel fatto di aver rivolto tale concessione soltanto a chi effettivamente la "comprende" (in maniera relativa, senz'altra) e ne ha "bisogno".

Amani ha scritto:
ma cosa rispondere a quei fratelli monogami che si chiedono perchè mai dovrebbero prendere un'altra moglie? So che ce ne sono, io stessa ci ho parlato, perciò la curiosità sui perchè diciamo che viene da entrambe le parti.


Che sono semplicemente eccezioni..
Se è per questo ci sono pure uomini che proprio non provano alcun desiderio di sposarsi, o che sono presi da altri impegni e non si sposano mai nell'arco della loro vita.
Ma sono eccezioni (e tra l'altro generalmente non-consigliate e contrarie alle raccomandazioni del Profeta sallallaahu, se non per determinati casi in cui invece la loro scelta è certamente lecita - come alcuni sapienti del passato che furono così concentrati ed impegnati nello studio e nella trasmissione del Din da non aver mai avuto il tempo di dedicarsi ad una famiglia e dunque non si sono mai sposati).
Per non parlare di chi è addirittura omosessuale.
Sono sempre eccezioni.
La "norma" non deve rendere conto delle eccezioni, e le eccezioni non possono pretendere di rappresentare la norma generale. E quindi non si può chiedere a chi si sposa di giustificare la sua scelta a fronte di chi invece non si sposa.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2012 11:32 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
detto anche in riferimento al post di soroboru che accusa tale concezione di "mutilare" la donna


No veramente io ritengo che la separazione in due "archetipi" madre-moglie, donna amante, mutili la donna.
Come se appunto uno escludesse l'altro.
E non che la maternità o "moglità" in sè mutilino la donna, ci mancherebbe!
Mentre volevo sottolineare che nell'Islam la donna, proprio quando diventa moglie impara la sua femminilita'. Non è che prima è l'amante di tutti, poi si sposa e allora si trasmuta in una noiosa e arcigna moglie che non può piu' divertirsi.Diventa amante moglie madre donna, insieme con il proprio marito,e proprio quando fa emergere in pieno tutti questi aspetti probabilmente la sua vita matrimoniale sarà felice e armoniosa.

Il fatto è che qua c'è il culto della donna scheletro. Appena la donna partorisce diventa un pò cicciotta e agli occhi del marito necrofilo la sua femminilità svanisce e quindi lei affranta dentro di sè dice "prima ero la sua amante ora sono solo una mogliee madre" .
Viva le donne ciccione e i mariti che amano le donne ciccione.
Mi sembra che ci sia pure un Hadith da cui si capisce che all'epoca piu' una aveva rotoli di ciccia piu' era bella! Haha!

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2012 6:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Citazione:
detto anche in riferimento al post di soroboru che accusa tale concezione di "mutilare" la donna


No veramente io ritengo che la separazione in due "archetipi" madre-moglie, donna amante, mutili la donna.
Come se appunto uno escludesse l'altro.
E non che la maternità o "moglità" in sè mutilino la donna, ci mancherebbe!
Mentre volevo sottolineare che nell'Islam la donna, proprio quando diventa moglie impara la sua femminilita'. Non è che prima è l'amante di tutti, poi si sposa e allora si trasmuta in una noiosa e arcigna moglie che non può piu' divertirsi.Diventa amante moglie madre donna, insieme con il proprio marito,e proprio quando fa emergere in pieno tutti questi aspetti probabilmente la sua vita matrimoniale sarà felice e armoniosa.


Ops, scusami, ho frainteso completamente il tuo messaggio, l'ho letto troppo di fretta.
Siamo d'accordo allora..

P.S.: Avevo dimenticato questa parte:

soroboru ha scritto:
(Al punto che oltre un tot di tempo, mi sembra sei mesi, la moglie può esigere dal proprio marito un rapporto sessuale).


Può esigerlo anche prima di quel lasso di tempo, e se non lo ottiene per quattro mesi, ha diritto di chiedere la separazione.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2012 8:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:

Viva le donne ciccione e i mariti che amano le donne ciccione.
Mi sembra che ci sia pure un Hadith da cui si capisce che all'epoca piu' una aveva rotoli di ciccia piu' era bella! Haha!


Viva anche quelle sottopeso (non a causa di anoressia/bulimia però - anche se le auguro di guarire presto) e quelle di normopeso pure
;-)

Mi hai fatto venire in mente un mio professore che diceva più o meno lo stesso, e cioè che in passato andavano di moda le donne "robuste", lui diceva che si capiva anche grazie ai quadri di alcuni pittori e poi ci diceva che avrebbero sputato in faccia alle donne magre in quanto considerate brutte solo per questo!

io penso però che in passato essendoci molta più povertà (secondo me), spesso i poveri erano magri, anche perchè non potevano nutrirsi come i ricchi che spesso esageravano pure con il cibo, e quindi essere più "grasso" o robusto era sinonimo di "più ricco" quindi "più sano", anche perchè i poveri spesso erano malati, quindi magro era anche sinonimo di malato!

e quindi non solo le donne più "grasse" andavano di moda, ma anche gli uomini, secondo me soltanto per il motivo che ho appena spiegato.. e quindi era anche un modo per vantarsi..

e poi se non ricordo male, il profeta s.a.s ci ha insegnato anche come mangiare e cioè di non esagerare con il cibo perchè poi si diventa pigri e finiamo nelle mani di shaytan, ma bisogna invece mangiare nè troppo nè poco ma quanto basta.. quindi non è che uno deve per forza essere grasso o per forza magro.. secondo me esaltare soltanto la magrezza o soltanto l'obesità è sbagliato, ma ci vorrebbe piuttosto una via di mezzo anche perchè non è vero che mangiare tanto significa essere sani così come non è vero che mangiare poco significa essere sani, o più belli etc..

poi è anche vero che ci sono casi eccezionali, persone che nonostante mangiano, dimagriscono in continuazione oppure persone che invece ingrassano lo stesso, ma questo è un problema da curare, a volte le cause sono di tipo fisiologico-biologico oppure genetico, altre volte psico-somatico (come l'anoressia o la bulimia ma ci sono però anche altre "malattie" psicosomatiche che non dipendono dalla volontà del soggetto) quindi non sempre la causa è l'anoressia o il mangiare troppo...

e per quanto riguarda la società e la tv, praticamente sono due cose complementari anzi sono l'uno lo specchio dell'altro, nel senso che tutto ciò che c'è nella società finisce in tv e tutto ciò che c'è nella tv finisce nella società..

soroboru ha scritto:

Starlight ha scritto:
Citazione:
Ok. ormai è ufficiale, soroboru comincia a starmi veramente simpatica, a proposito, ti va di conoscerci in privato (scambiandoci le email)?


Grazie sorella! Chi l'avrebbe mai detto. = ) Mi farebbe molto piacere, magari chiediamo a Umar di fare da mediatore nello scambio di e-mail!


sì infatti, @admin, pls inoltraci le email.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Lug 17, 2012 4:00 am    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:
sì infatti, @admin, pls inoltraci le email.


Sent!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Mar Lug 17, 2012 12:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Mujaddidi ha scritto:
Starlight ha scritto:
sì infatti, @admin, pls inoltraci le email.


Sent!

Jazakallahu Khair!

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mar Lug 17, 2012 1:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie fratello Umar = )

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Lun Lug 30, 2012 4:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

An-Nisa, 129. "Non potrete mai essere equi con le vostre mogli anche se lo desiderate"

Questo versette non dimostra che non è possibile sposare piu' moglie senza cadere nell'ingiustizia, e quindi non è lecito, dato il versetto 4 della stessa sura: "ma se temete di essere ingiusti, allora sia una sola"?

Inoltre ho trovato questo hadith: "La persona che ha due mogli, ma è ingiusta con loro, apparirà nel Giorno del Giudizio in una condizione tale che una metà del suo corpo non riuscirà a reggersi"..

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Lug 30, 2012 4:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
An-Nisa, 129. "Non potrete mai essere equi con le vostre mogli anche se lo desiderate"

Questo versette non dimostra che non è possibile sposare piu' moglie senza cadere nell'ingiustizia, e quindi non è lecito, dato il versetto 4 della stessa sura: "ma se temete di essere ingiusti, allora sia una sola"?


NO.

Sennò la poliginia sarebbe haram e basta. Invece è halal. O vogliamo dire che il Profeta stesso sallallaahu ed i Sahabah radiyallahu anhum non abbiano "capito" questo versetto, astaghfirullah?

Il versetto tradotto con "Non potrete mai essere equi con le vostre mogli anche se lo desiderate" si riferisce al'essere "equi" dal punto di vista di sentimenti, etc., che come abbiamo visto, non è assolutamente parte della "giustizia" stipulata come condizione per poter praticare la poliginia, giustizia che invece si riferisce all'equità di trattamento e mantenimento economico.

Quindi, la questione è così:
-Allah ordina la giustizia e l'equità nel trattamento delle proprie mogli.
-Sorge la preoccupazione che tale equità sia "negata" dal provare sentimenti maggiori per una moglie piuttosto che per le altre.
-Dio "chiarisce" che non è quella, l'equità che viene chiesta, perché quella (dei sentimenti etc.) è impossibile da raggiungere e va' oltre il proprio controllo.
-Quindi, l'"equità" di cui si parla è quella del pari trattamento economico, etc.

Dal "Tafsir Ma`ariful Qur'an" di Surah an-Nisa', versetto 129, di Mufti Muhammad Shafi` Usmani (rahimahullah) (da leggere con attenzione così non dovrò ripetere queste stesse cose tra qualche settimana).

"No One is Responsible for Something Beyond His Control

In order to make married life pleasant and stable, the Holy Qur'an has given important instructions to both parties in these verses. Out of these, there is the verse:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

(And you shall never be able to maintain real equality between wives ... -129) which carries a special instruction for both. At this point it will be recalled that the Holy Qur'an has already established in the beginning of Surah al-Nisa' that a man who holds more than one wife in the bond of marriage is duty-bond to maintain justice and equality among all wives, and that if one thinks that he would be unable to fulfill this obligation, he should not take more than one wife. It was said:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

"But, if you fear that you will not maintain equity, then, (keep to) one woman (4:3)."

The Holy Prophet

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

has, by his word and deed, declared that maintaining justice and equality among wives is a very emphatic injunction and he has given stern warnings to those who contravene it. Sayyidah 'A'ishah
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

has said that the Holy Prophet
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

took great care in making perfectly sure that he treats his wives equally and justly. While he did so, he prayed to Allah:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



O Allah, this equalization of mine is in what I have in my control, therefore, do not make me answerable for what is in Your control (that is, emotional inclination) and not in mine.


Who could be in control of his self more than the Holy Prophet

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

?

Yet, the matter of emotional inclination was what he too ruled as something out of his control and prayed to Almighty Allah that he be excused on that count.

The veneer of the words in verse 3 of Surah al-Nisa' gave the impression that maintaining equity between wives was an absolute obligation which, obviously, includes equity in emotional inclination while this is something not in one's control. Therefore, in this verse of the Surah al-Nisa', the matter was clarified by saying that in things which one does not control, equality is not obligatory. However, equality shall be observed in matters within one's control, for example, equality in spending nights with them, their living standards and cost of maintenance. Allah Almighty has revealed this injunction in a way which compels a God-fearing person to put it into practice. It was said:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

(And you shall never be able to maintain real equality between wives, even though you are eager to. So, do not lean totally (towards one) and leave the other hanging).

This leads us to realize that the inability to maintain equality pointed out in this verse actually refers to the equality in emotional inclination which is beyond human control. Then, the words of this verse:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

(So, do not lean totally ...) themselves contain the justification of this sense. This is because the words mean: 'Even though maintaining equality in emotional inclination is not within your power, yet you should not lean totally towards one of your wives so much so that you start preferring her even in matters which lie within your power and control'.

Thus, this verse of Surah al-Nisa' (129) becomes a clarification of the earlier verse (3) of the same Surah which outwarldly appeared to be suggesting that equality in emotional inclination too was obligatory. Now, this verse makes it precisely clear that this is not obligatory because it does not lie in one's power. Instead, what is obligatory is the equality in matters which do lie in one's power and discretion.
.
[

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

]

"This Verse Cannot be Used Against Polygamy

Incidentally, the details appearing above also serve to remove the misunderstanding of those who, by juxtaposing these two verses, wish to conclude that the verse appearing at the beginning of Surah al-Nis'a (3) says; 'If you cannot maintain equality between wives, marry only one'; while, the other verse (129) says: 'Maintaining equality between two wives is just not possible'; therefore, the outcome is: The very keeping of two (or more) wives in the bond of marriage is impermissible as such!

Though surprising, Allah Almighty has Himself phrased these very two verses with the necessary material to remove this misunderstanding. The indication given in the present verses by the use of the words:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

(So, do not lean totally) has appeared immediately before while the words used in verse 3 were:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

: "But, if you fear that you will not maintain equity, then, (keep to) one woman." Here, in the later verse, saying: If you fear' as a condition openly indi­cates that maintaining justice and equality between wives is not beyond the realm of possibility or ability. Otherwise, there was no need for this extended word arrangement, more so, not to the limit of two full verses. For example, the verse which says:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

(Forbidden for you are your mothers and your daughters - 4:23) carries details pertaining to women marriage with whom is forbidden. Then, by saying:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

(and that you combine two sisters in the bond of marriage - 4:23), it has been declared that combining two sisters in marriage is unlawful. Similarly, it was quite possible to say that having more than one wife simultaneously is unlawful. If so, the restriction of
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

(two sisters) with
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

(that you combine) would have become redundant. It was possible to say this in one single sentence, something like:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

(and that you combine two women in the bond of marriage) which would have made it unlawful in the absolute sense. But, the Holy Qur'an avoids this lexical brevity for the sake of a longer narration, the detail of which extends to as much as two full verses. This treatment also indicates that the verse:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

(that you combine two sisters in the bond of marriage - 4:23) is, in a way, suggesting the justification of combining more than one woman in the bond of marriage which is quite permissible with the condition that they should not be sisters of each other."
[

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

]

soroboru ha scritto:
Inoltre ho trovato questo hadith: "La persona che ha due mogli, ma è ingiusta con loro, apparirà nel Giorno del Giudizio in una condizione tale che una metà del suo corpo non riuscirà a reggersi"..


Sì, esatto, questo si riferisce alla punizione di chi non manterrà la giustizia e l'equità di trattamento nei confronti delle sue mogli. (Così come pure chi non si concederà i suoi diritti alla sua unica moglie, verrà punito).
Difatti abbiamo sempre detto che la condizione per poter praticare la poliginia è quella di mantenere un pari trattamento, e Mawlana Madni Sahab ha spiegato qui cosa si intende per la "giustizia" da mantenere nei confronti delle proprie mogli (nulla di impossibile o fantascentifico):

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Lun Lug 30, 2012 5:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Il versetto tradotto con "Non potrete mai essere equi con le vostre mogli anche se lo desiderate" si riferisce al'essere "equi" dal punto di vista di sentimenti, etc., che come abbiamo visto, non è assolutamente parte della "giustizia" stipulata come condizione per poter praticare la poliginia, giustizia che invece si riferisce all'equità di trattamento e mantenimento economico.


Ho capito.
Però questo dimostra almeno una cosa: tu hai detto che un uomo può amare piu' donne allo stesso modo, cosa che una donna non potrebbe capire. E questo il Corano dice che non è vero.

Citazione:
Quindi, la questione è così:
-Allah ordina la giustizia e l'equità nel trattamento delle proprie mogli.
-Sorge la preoccupazione che tale equità sia "negata" dal provare sentimenti maggiori per una moglie piuttosto che per le altre.
-Dio "chiarisce" che non è quella, l'equità che viene chiesta, perché quella (dei sentimenti etc.) è impossibile da raggiungere e va' oltre il proprio controllo.
-Quindi, l'"equità" di cui si parla è quella del pari trattamento economico, etc.


Chiarissimo!

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Lug 30, 2012 6:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Però questo dimostra almeno una cosa: tu hai detto che un uomo può amare piu' donne allo stesso modo, cosa che una donna non potrebbe capire. E questo il Corano dice che non è vero.


Sono sicuro di aver detto che un uomo può amare più donne (anche se non è nemmeno necessario che si ami una persona per sposarla, ma lì si parlava di amore etc.), e anche che le (molte) donne a quanto pare non lo capiscono.
Ma non ricordo proprio di aver aggiunto "allo stesso modo". Potresti per favore indicarmi il posto in cui l'ho/avrei scritto?

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Lun Lug 30, 2012 6:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non lo trovo. Forse me lo sono semplicemente inventata. Sorry.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yuki
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/07/12 20:26
Messaggi: 275

MessaggioInviato: Lun Lug 30, 2012 7:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

ma la poligamia richiede sedi separate in casa fra più mogli ? in questo caso è ancora di più un elemento di carattere economico a favore dei più abbienti la pratica della poligamia..

tutto sommato il letto coniugale fra persone sposate non è un harem che all'epoca era luogo per donne con status di concubina e le favorite che acquistavano requisito di moglie per nascita di figlio maschio restavano in serraglio si ma pare sempre in stanza separata dalle altre donne..

una domanda, esiste ancora nel diritto islamico lo status di concubina ?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Lug 31, 2012 4:35 am    Oggetto: Rispondi citando

Yuki ha scritto:
ma la poligamia richiede sedi separate in casa fra più mogli ?


Non necessariamente, ciò dipende dalla situazione economica del marito e delle mogli.
Se non sono possibili case separate per ogni moglie, sarà sufficiente almeno una stanza separata per ognuna.

Yuki ha scritto:
tutto sommato il letto coniugale fra persone sposate non è un harem che all'epoca era luogo per donne con status di concubina e le favorite che acquistavano requisito di moglie per nascita di figlio maschio restavano in serraglio si ma pare sempre in stanza separata dalle altre donne..


Bisogna distinguere chiaramente tra mogli e concubine. Le prime sono donne libere (ma possono essere anche schiave, visto che si può sposare una schiava - ma non la propria), mentre le secondo possono essere solo schiave.

Yuki ha scritto:
una domanda, esiste ancora nel diritto islamico lo status di concubina ?


Ti riferisci alle schiave?
In tal caso certamente, il diritto islamico non "cambia" in base alle epoche.
Al momento nel mondo non mi risulta vi siano schiave giuridicamente riconosciute come tali e quindi al momento le relative regole non trovano applicazione pratica, ma se ad esempio i Mujahidin in Siria dovessero catturare delle donne della fazione di miscredenti ba'athisti-alawiti con cui combattono, il loro Amir (comandante) potrà scegliere di distribuirle tra i combattenti e le loro famiglie come schiave.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di Sufi Aqa il Mar Lug 31, 2012 6:33 pm, modificato 3 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Yuki
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/07/12 20:26
Messaggi: 275

MessaggioInviato: Mar Lug 31, 2012 8:44 am    Oggetto: Rispondi citando

l'uso di donne come schiave di bottino di guerra andrebbe però in contraddizione con l'articolo 4 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo:

"Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù; La schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma."

va da sè che la Carta ovviamente non la rispetta nessuno nemmeno le potenze che l'hanno sancita ipocritamente nel 1948 visto la spietata natura delle loro azioni nei conflitti interni ed esterni senza alcun ritegno...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Lug 31, 2012 5:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

Yuki ha scritto:
l'uso di donne come schiave di bottino di guerra andrebbe però in contraddizione con l'articolo 4 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo:


Pazienza!
Perché dovrebbe abbandonare la legge di Dio per un complesso di leggi stabilite dagli uomini di un'unica cultura e "civiltà" (quella euro-occidentale), e pesantemente influenzate dal contesto storico-filosofico-ideologico in cui sono state elaborate eppure pretese "universali" senza nemmeno aver consultato altri popoli e civilità, e che i paesi che le hanno ratificate sono i primi a non rispettare?

Vedi:

Shariah e Diritti Umani -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Yuki ha scritto:
va da sè che la Carta ovviamente non la rispetta nessuno nemmeno le potenze che l'hanno sancita ipocritamente nel 1948 visto la spietata natura delle loro azioni nei conflitti interni ed esterni senza alcun ritegno...


Appunto.
Il fatto che una singola cultura, per i suoi interessi elabori una pretesa "carta dei diritti umani" non obbliga in alcun modo il resto del mondo ad accettarla o condividerne la presunta "universalità"; se non con la forza dell'imperialismo economico, militare e culturale.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
aud3r3_s3mp3r
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 28/05/12 13:30
Messaggi: 74

MessaggioInviato: Mar Lug 31, 2012 5:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Le prime sono donne libere (ma possono essere anche schiave, visto che si può sposare una schiava).


Una curiosità, ma se si sposa una schiava ella rimane comunque una schiava anche se moglie o con il matrimonio la si "eleva" a donna libera?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yuki
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/07/12 20:26
Messaggi: 275

MessaggioInviato: Mar Lug 31, 2012 5:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

certo però che lo schiavismo secondo me non sarà un concetto facilmente "ammissibile" in occidente però va anche detto senza ipocrizia che fu "grazie" agli schiavi venduti dagli arabi ai c"civilizzatori" europei per le americhe come volano della "civiltà occidentale" americana....

personalmente in cuore mio non lo ritengo giusto lo schiavismo ma penso che comunque non è neanche giusto andare in un altro paese a dire la propria a suon di bombe, importante per me è quello che è in atto dove vivo io, non altrove...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Lug 31, 2012 6:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

aud3r3_s3mp3r ha scritto:
Citazione:
Le prime sono donne libere (ma possono essere anche schiave, visto che si può sposare una schiava).


Una curiosità, ma se si sposa una schiava ella rimane comunque una schiava anche se moglie o con il matrimonio la si "eleva" a donna libera?


Precisando meglio, si può sposare una schiava, ma non la propria schiava (quella in proprio possesso) non si può sposare la prschiava. O la si possiede come schiava, o la si libera e la si può sposare, o la si dà in sposa ad una terza persona.

"A question that may still arise is that why does the owner of a slave woman not marry her before having relations with her? Well, this is impracticable because of a few intricate technicalities. Firstly, we know that a man has to give "Mahr" (dower-money) to his bride. The Holy Quran says:-

[ A r a b i c ]

Trans: "And allowed unto you is whatsoever is beyond that, so that ye may seek them with your substance (i.e. with your dower-money). " - (4:24).

Thus, "Mahr" is a conditional prerequisite of Nikah. If a man has to marry his slave woman, it would not be possible for him to abide by this condition of 'Mahr' because by Islamic law, a slave does not have rights over any property, i.e. she cannot own anything. In fact, whatever she has with her too, i.e. her clothing, etc., is all regarded as the property of her owner. Therefore, If he gets married to his slave girl and gives her the 'Mahr' she cannot become the owner of it because she has no right of ownership. The 'Mahr' would bounce back to the owner of the slave girl and it would tantamount to giving the 'mahr' to himself. Hence, the owner would become the payer as well as the PAYEE of the 'mahr' which would only result in the mockery of the whole system of 'mahr'. It would be absolutely superflous to have such a marriage ceremony performed that makes a mockery of the 'mahr' system. Hence, the owner cannot get married to her while she remains a slave girl. However, if he sets her free, then he can get married to her on the basis of her having become a liberated woman.

Although the owner himself cannot get married to his slave woman, without giving her freedom, he can get her married to someone else. If he gets her married to someone else, then only her husband can now have intercourse with her and the owner's right of having intercourse with her comes to an end. All these facts prove that the slave girl does not become an instrument of sex; on the contrary, her honour is upheld, in that only one man is allowed to have intercourse with her JUST AS only one man (the husband) is allowed to have intercourse with his lawfully wedded wife.

Islam ensured that the slave girl's duties were not restricted merely to domestic chores but also gave her master permission to copulate with her. This concession created an atmosphere of love and harmony between the slave girl and her master. Islam thereby raised the status of the war captive-maidens close to that of wives. It was a psychological cure to her grief-stricken heart, being deprived of her family and thrown into the hands of a strange society.
Rasulullah (Sallallahu Alayhi Wasallam) enjoined his followers to treat the slaves kindly, gently, and, above all, to regard them as members of the family. In this way, they were made to feel wanted; which was far better than treating them as outcasts and leaving them to wander the streets of a strange society in a peniless, destitute condition. Such treatment would have ultimately forced them to take up evil occupations such as prostitution in the case of slave woman in order to fill their hungry stomachs. The First World War in 1914 was a clear reflection of the evils involved in setting captive women free to roars about in a strange society with strange surroundings. During that war, German and English women prisoners on either side were set free to roam the streets with no-one to feed them. The result was obvious that they resorted to other unrefined and uncivilised methods of income on the streets. Thus, it is evident that the Islamic treatment of women prisoners of war was conducive towards better social relations and led to the refinement of their overall social lives."
[

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

]

Yuki ha scritto:
certo però che lo schiavismo secondo me non sarà un concetto facilmente "ammissibile" in occidente


Pazienza!
Sono le persone che devono sottomettersi alle regole provenienti da Dio, e non le regole proveniente da Dio che devono sottomettersi alla religione.

Yuki ha scritto:
però va anche detto senza ipocrizia che fu "grazie" agli schiavi venduti dagli arabi ai c"civilizzatori" europei per le americhe come volano della "civiltà occidentale" americana....


Solo una parte degli schiavi fu venduta da Musulmani.

Yuki ha scritto:
personalmente in cuore mio non lo ritengo giusto lo schiavismo


Leggi con attenzione questa fatwa.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
aud3r3_s3mp3r
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 28/05/12 13:30
Messaggi: 74

MessaggioInviato: Mar Lug 31, 2012 6:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

I see. Thank you!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yuki
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/07/12 20:26
Messaggi: 275

MessaggioInviato: Mar Lug 31, 2012 7:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

molto interessante il testo della fatwa :)

tutto sommato riflettendo bene lo schiavismo "legalizzato" paradossalmente offre molte più garanzie dello svhiavismo "nascosto" del sistema economico globalizzato di oggi ( che sostituisce gli "schiavi" nel senso generale con basso salariati,precari,lavoratori in nero etc etc )

i sistemi basati sulla schiavitù legale pone un rapporto giuridico fra padrone e schiavo/a sottoponendo il padrone al dovere di conservare la "merce" nella qualità necessaria per poter effettuare i suoi compiti assegnati ( quindi vestirlo, nutrirlo e farlo dormire nei migliori modi possibili ) ed è di sola responsabilità del padrone sugli atti legali e penali di cui può incorrere lo schiavo ( in molte legislazioni lo schiavo è solo per la metà punibile di reati non essendo cittadino libero e lo stesso diritto romano poneva riserve sulle fattispecie riguardanti atti di responsabilità dello schiavo ). In pratica lo schiavo poteva essere sì ucciso dal padrone ma chi feriva o uccideva lo schiavo del padrone,anche come cittadino libero, doveva ripagare il danno allo schiavo o ai parenti dello schiavo di proprietà del signore. E nella fatwa si è citato anche che anche le schiave vengono sottoposte ad un vincolo giuridico che limita l'arbitrarietà del padrone che appunto crea un rapporto simile ad un matrimonio con tutti i doveri di buon trattamento della "moglie" non ufficiale con il diritto della schiava anche ad acquisire beni di sua legittima proprietà e di acquistare anche diritto allo stato libero in caso di figlio nato ( così mi sembra di aver capito ).

insomma lo schiavismo legalizzato pone una posizione precisa dello schiavo che acquista un insieme di diritti che lo salvaguardano da abuso ( almeno forlmamente ) perchè la "merce" va salvaguardata essendo base fondamentale del funzionamento di quel tipo di economia basato allora sul lavoro servile ( come la società romana o la società americana degli stati del sud ).

come si evince dalle conclusioni della fatwa l'affrancamento degli schiavi è stato un processo inevitabile anche senza il necessario intervento "liberale" e mi sembra che sia giusto così.

lo schiavismo "nascosto" della globalizzazione è ben peggiore dello schiavismo "dichiarato" perchè il datore di lavoro non è per nulla tenuto a mantenere a sè i lavoratori mantenendoli e curandoli e mentre lo schiavo "vendeva" il corpo nei tempi e luoghi del padrone ma restava sotto il tetto della casa padronale ( con tutti i vantaggi derivabili ) lo schiavo "moderno" offre solo la prestazione senza i gratuiti servizi di un tetto dove vivere finendo per poter usare il "salario" che è di solito solo la metà del valore di un luogo e di servizi minimi per una condizione sopportabile.

insomma lo schiavismo legalizzato "compra" lo schiavo impegnandosi a conservarlo come quando ci impegniamo a consevare un mobile o un computer, lo schiavismo globalizzato "sfrutta" lo schiavo per consumarlo come noi compriamo un DVD e una volta visto il film lo buttiamo via perchè ha fornito il suo "servizio" utile.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Ago 01, 2012 1:29 am    Oggetto: Rispondi citando

Yuki ha scritto:
molto interessante il testo della fatwa :)


Questo ci insegna l'importanza di avere molta cautela ed evitare di dire "secondo me non è giusto" quando si tratta di qualcosa di sancito dalla Legge di Dio. Anche se in un certo momento potremmo non riuscire a capirlo, magari basterebbe anche solo conoscere un dettaglio in più per farci cambiare idea, ma ormai avremo accusato qualcosa parte della Shari`ah di essere "ingiusto", con gravi danni per il nostro iman.
Ed il punto è che se anche non riusciamo a capire qualcosa, il nostro compito è di obbedire alla Legge di Dio.

Vedi:
La saggezza nella leggi della Shari`a e la nostra limitatezza -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Yuki ha scritto:
tutto sommato riflettendo bene lo schiavismo "legalizzato" paradossalmente offre molte più garanzie dello svhiavismo "nascosto" del sistema economico globalizzato di oggi ( che sostituisce gli "schiavi" nel senso generale con basso salariati,precari,lavoratori in nero etc etc )


Esattamente! Sono sicuro di aver fatto lo stesso paragone in qualche altro thread in cui si discuteva a riguardo della schiavitù..

Yuki ha scritto:
i sistemi basati sulla schiavitù legale pone un rapporto giuridico fra padrone e schiavo/a sottoponendo il padrone al dovere di conservare la "merce" nella qualità necessaria per poter effettuare i suoi compiti assegnati ( quindi vestirlo, nutrirlo e farlo dormire nei migliori modi possibili )


Con la differenza che il proprio schiavo non è considerato una merce, e che i diritti che egli ha sul suo padrone (perché ha dei diritti) non sono meramente funzionali alla sua buona conservazione in vista di una futura vendita, bensì rientrano nelle responsabilità e doveri dei quali il padrone dovrà rispondere di fronte a Dio.

Yuki ha scritto:
In pratica lo schiavo poteva essere sì ucciso dal padrone


Questo non nella Shari`ah: il padrone di uno schiavo non ha diritto di vita o di morte su di lui...
Il fatto che la Shari`ah ed il diritto romano (e dozzine di altri sistemi legali in giro per il mondo) abbiano in comune una determinata istituzione giuridica non significa certo che tale istituzione venga trattata nello stesso modo.

Yuki ha scritto:
insomma lo schiavismo legalizzato pone una posizione precisa dello schiavo che acquista un insieme di diritti che lo salvaguardano da abuso ( almeno forlmamente ) perchè la "merce" va salvaguardata essendo base fondamentale del funzionamento di quel tipo di economia basato allora sul lavoro servile ( come la società romana o la società americana degli stati del sud ).


L'economia islamica non è basata sul lavoro servile.
Come già accennato, non condivido affatto le ragioni che ritieni di individuare essere alla base del diritti riservati agli schiavi.
Il sistema islamico va' analizzato separatamente da altri sistemi che eventualmente possano avere in comune con esso questo o quel singolo elemento, per il semplice fatto che è basato su presupposti completamente diversi.

Yuki ha scritto:
come si evince dalle conclusioni della fatwa l'affrancamento degli schiavi è stato un processo inevitabile anche senza il necessario intervento "liberale" e mi sembra che sia giusto così.


L'Islam - che non ha introdotto lo schiavismo - ha sempre certamente spinto in direzione della liberazione degli schiavi (in moltissimi modi, dal raccomandarla fortemente in se stessa, al renderla necessaria come forma di espiazione nel caso si commettano determinati peccati/errori, etc.), ma ciò non significa che tale istituzione non potrà mai più tornare ad essere presente in futuro o che sia stata "abrogata" definitivamente. Semplicemente, al momento non esiste viste le presenti condizioni socio-politiche prevalenti nel mondo.
In futuro, Allah sa meglio.
Già l'esempio che ho fatto sui prigionieri di guerra `alawiti in Siria è un esempio molto attuale.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Mer Ago 01, 2012 3:00 am    Oggetto: Rispondi citando

Io non ho ancora capito una cosa pero': e se una schiava si rifiuta di avere rapporti sessuali con il proprio padrone? Puo' rifiutarsi oppure no? Se la risp. e' no, perche'? Non sarebbe uno stupro senza il suo consenso?
Ps. se il motivo e' lo stesso xcui anche una moglie non si puo' o non dovrebe rifiutarsi, beh non capisco nemmeno questo cosi come non capisco i matrimoni forzati dato che tutti questi casi io purtroppo li vedo come uno stupro e non diversamente.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Ago 01, 2012 4:17 am    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:
Io non ho ancora capito una cosa pero': e se una schiava si rifiuta di avere rapporti sessuali con il proprio padrone? Puo' rifiutarsi oppure no? Se la risp. e' no, perche'? Non sarebbe uno stupro senza il suo consenso?
Ps. se il motivo e' lo stesso xcui anche una moglie non si puo' o non dovrebe rifiutarsi, beh non capisco nemmeno questo cosi come non capisco i matrimoni forzati dato che tutti questi casi io purtroppo li vedo come uno stupro e non diversamente.


Proprio come già detto:

"Lo "stupro", inoltre, legalmente indica un rapporto sessuale imposto ad una persona con la quale non è lecito avere rapporti; non ha dunque senso parlare di stupro verso la propria moglie o una schiava che si possiede lecitamente".
[

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

- Link utile pure per la questione schiavitù, discussa anche di là]

Aggiungendo comunque che non è permesso usare violenza tale da recare ferite o danni alla propria moglie od alla propria schiava, quindi ciò esclude comunque i casi di "stupro" vero e proprio.

Ed aggiungendo che i "matrimoni forzati" - per esempio ed almeno della scuola Hanafi - di fatto non sono validi, per cui il problema non si pone!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Ven Ago 03, 2012 4:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scusate ma dal momento che è giusto seguire l'esempio del Profeta (Sallallahu alahi wa sallam) , e dal momento che il Profeta (Sallallahu alahi wa sallam) non praticò la poligamia se non dopo la morte della prima moglie, non sarebbe giusto che anche gli altri credenti si comportassero in questo modo?
Oppure in questo caso non è piu' giusto seguire l'esempio del profeta SAllallahu alahi wa Sallam..?

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Ven Ago 03, 2012 6:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Scusate ma dal momento che è giusto seguire l'esempio del Profeta (Sallallahu alahi wa sallam) , e dal momento che il Profeta (Sallallahu alahi wa sallam) non praticò la poligamia se non dopo la morte della prima moglie, non sarebbe giusto che anche gli altri credenti si comportassero in questo modo?
Oppure in questo caso non è piu' giusto seguire l'esempio del profeta SAllallahu alahi wa Sallam..?


Sorella, questo particolarismo nel modo in cui andrebbe seguita la Sunnah (che non è sinonimo di "Sirah") la vita del Profeta sallallaahu vale solo per la poliginia (fondamentalmente motivata dal volerla limitare il più possibile), o in tutto?
E allora possiamo pure dire che ogni Musulmano dovrebbe sposare una donna araba di 15 anni più grande e di nome Khadijah?
E che quindi se io sposo una donna più grande di me di "soli" 13 anni, pakistana e di nome Jamilah, mi si può accusare e dire che "ah ecco ora non è più giusto seguire l'esempio del Profeta sallallaahu?!"...

Sorella, tu ti chiami Khadijah e sei araba e sei una commerciante etc. etc.? No? Ah, mi spiace, allora chissà come farai a sposare una persona che segua "davvero" la Sunnah per come lo intendi tu! :-D

Il significato di Sunnah è leggermente differente dal complesso dei singoli ahadith ed avvenimenti.

Il matrimonio in generale è Sunnah. E la poliginia in generale è Sunnah e lecita (non solo perché il Profeta sallallaahu "incidentalmente" ha sposato più donne nella sua vita, ma perché Allah lo ha reso lecito ai credenti tutti, alle condizioni di mantenere giustizia tra le mogli).

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Sab Ago 04, 2012 12:35 am    Oggetto: Rispondi citando

"Cosa succede quando una forza irrefrenabile incontra un ostacolo inamovibile"?!
=)
Beh, la morte della prima moglie mi sembra un possibilità abbastanza "possibile" .. e di certo non sfocia nel particolarismo del tuo esempio!

Ma ok, lasciamo stare.

Però visto che il profeta Sallallahu Alahi wa Wa SAllam per gratificare la sua prima moglie, ha deciso di non sposarne altre, ogni Musulmano che voglia gratificare la sua prima moglie e renderla davvero felice, si ricordi dell'esempio del comportamento del Profeta Sallallahu Alahi wa Sallam con Khadijah!

Spero almeno che questo invito a ricordare mi venga concesso!
=)

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Ago 04, 2012 1:05 am    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:

Beh, la morte della prima moglie mi sembra un possibilità abbastanza "possibile" ..


Certo, ma non c'è nulla che dica che bisogna aspettare che muoia la prima moglie per potersi risposare.

soroboru ha scritto:
Però visto che il profeta Sallallahu Alahi wa Wa SAllam per gratificare la sua prima moglie, ha deciso di non sposarne altre,


Hai delle prove che fosse quello il motivo, è una delle solite "deduzioni sulla motivazione (illa)"? :-)

soroboru ha scritto:
Spero almeno che questo invito a ricordare mi venga concesso!


Sorella se è per questo puoi pure invitare tutti a sposarsi solo una volta, o pure a non sposarsi affatto. Basta che non consideri illecito/ingiusto/impossibile/proibito fare diversamente. E' tutto lì il discorso.

Si può avere una proprio opinione su "cosa voglio fare io nella mia vita" senza arrivare a considerare illecite/ingiuste/impossibili/proibite altre opzioni che sono invece lecite, e senza considerare peccatore/criminale chi fa una scelta differente purché lecita.

Il problema nelle discussioni sulla poliginia è proprio questo: che c'è un'"opinione" che per evidenziare la scelta/preferenza monogamica (del tutto legittima) arriva a sminuire/criticare/denunciare quella poliginica, e ciò è assolutamente scorretto (è tutto qui il senso della mia "battaglia"; mica che ogni singolo uomo debba sposare più donne: non è affatto obbligatorio. Ma ogni Musulmano deve accettare come lecito ciò che Dio ha reso lecito, anche se per le ideologie ipocrite dei kuffar, influenzate a loro volta dalle norme di un'altra religione, è considerato "sbagliato").

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Sab Ago 04, 2012 1:43 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Certo, ma non c'è nulla che dica che bisogna aspettare che muoia la prima moglie per potersi risposare.

Nulla che lo dica certo. Fu semplicemente ciò che fece il profeta.

Citazione:

Hai delle prove che fosse quello il motivo, è una delle solite "deduzioni sulla motivazione (illa)"? :-)


Mm.. veramente sono sicura di averlo letto da qualche parte. Appena trovo la fonte la riporto. Si diceva che era grato a lei per la sua generosità, per il suo amore e anche per avergli permesso di diventare economicamente indipendente e quindi decise di non sposarne altre.

Citazione:
Il problema nelle discussioni sulla poliginia è proprio questo: che c'è un'"opinione" che per evidenziare la scelta/preferenza monogamica (del tutto legittima) arriva a sminuire/criticare/denunciare quella poliginica, e ciò è assolutamente scorretto (è tutto qui il senso della mia "battaglia"; mica che ogni singolo uomo debba sposare più donne: non è affatto obbligatorio. Ma ogni Musulmano deve accettare come lecito ciò che Dio ha reso lecito, anche se per le ideologie ipocrite dei kuffar, influenzate a loro volta dalle norme di un'altra religione, è considerato "sbagliato").


Magari è da kuffar reputare che è sbagliato ok, ma non è da kuffar essere infastiditi da questa pratica, perchè le donne del Profeta stesse Sallallahu alahi wa sallam erano gelose di dividere il proprio marito con altre mogli e certamente avrebbero preferito avere l'esclusiva.
Poi ovviamente in queste discussioni c'è sempre un conflitto di interessi. Gli uomini difenderanno sempre un loro privilegio lecito e le donne spereranno sempre che gli uomini che sposano non faranno uso di questo privilegio lecito con loro.

Magari una donna mangia tantissimo ed è sposata con un uomo a cui piacciono le donne magre. Il marito potrebbe dirle "moglie, per favore mangia di meno" e la moglie potrebbe rispondere "marito, è un mio diritto mangiare". E alla fine ognuno per la sua! Ma è bello quando le persone si vanno incontro e quando uomini che hanno tutto il diritto di sposare tante donne, fanno felice la loro prima moglie, non sposandone altre e viceversa è bello che una donna sposata con un marito che ama le donne magre, rinunci al suo diritto di mangiare e anche al suo diritto di essere cicciona, per far piacere a suo marito.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Ago 04, 2012 4:02 am    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Citazione:
Certo, ma non c'è nulla che dica che bisogna aspettare che muoia la prima moglie per potersi risposare.

Nulla che lo dica certo. Fu semplicemente ciò che fece il profeta.


Ti invito ad approfondire il concetto di "Sunnah". Vedi ad esempio:

Che Cos'è la Sunnah? "Ma Ana `alayhi wa Ashabiy"! -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'Autorità della Sunnah -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



La Necessità di Seguire la Sunnah in Ogni Questione -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



soroboru ha scritto:
Mm.. veramente sono sicura di averlo letto da qualche parte. Appena trovo la fonte la riporto. Si diceva che era grato a lei per la sua generosità, per il suo amore e anche per avergli permesso di diventare economicamente indipendente e quindi decise di non sposarne altre.


Resto in attesa della fonte. Ma se si tratta di "romanzi" o libri di qualche "intellettuale" moderno ti avviso già che non la prenderò in considerazione.. :-)

soroboru ha scritto:
Magari è da kuffar reputare che è sbagliato ok, ma non è da kuffar essere infastiditi da questa pratica


""Infastiditi"" a livello di gelosia che non arrivi a privare una persona dei suoi diritti, sì, senz'altro è possibile.

soroboru ha scritto:
Gli uomini difenderanno sempre un loro privilegio lecito e le donne spereranno sempre che gli uomini che sposano non faranno uso di questo privilegio lecito con loro.


Dipende da quali donne.. Dove le donne non sono influenzate da ideologie cristiane, femministe e quant'altro, la poliginia è vissuta come qualcosa di assolutamente normale. Anzi, un uomo che abbia una sola moglie è considerato "strano".

soroboru ha scritto:
Ma è bello quando le persone si vanno incontro e quando uomini che hanno tutto il diritto di sposare tante donne, fanno felice la loro prima moglie, non sposandone altre e viceversa è bello che una donna sposata con un marito che ama le donne magre, rinunci al suo diritto di mangiare e anche al suo diritto di essere cicciona, per far piacere a suo marito.


Premesso che non trovo il paragone corretto per diversi motivi.
Ma al di là di questo, come già detto questo è qualcosa che sta poi alle singole persone. Ma ponendola solo in questi termini si ritorna alla rilettura per la quale la poliginia è solo una forma di "capriccio egotistico maschile praticato da uomini che "non amano abbastanza" la loro prima moglie", come già detto qui:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
amatoLlah
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/02/11 12:25
Messaggi: 1067
Residenza: Toscana Madhab: Maliki

MessaggioInviato: Sab Ago 04, 2012 11:32 am    Oggetto: Rispondi citando

assalamo alaykom wa rahmatollahi wa barakatoh,

Citazione:

soroboru ha scritto:
Mm.. veramente sono sicura di averlo letto da qualche parte. Appena trovo la fonte la riporto. Si diceva che era grato a lei per la sua generosità, per il suo amore e anche per avergli permesso di diventare economicamente indipendente e quindi decise di non sposarne altre.

Resto in attesa della fonte. Ma se si tratta di "romanzi" o libri di qualche "intellettuale" moderno ti avviso già che non la prenderò in considerazione.. :-)


la menzionato il Hafidh Ibn Hajar in Fath Al-Bary :-)

_________________
يا حي يا قيوم برحمتك أستغيث أصلح لي شأني كله ولا تكلني إلى نفسي طرفة عين
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Sab Ago 04, 2012 2:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:

Dipende da quali donne.. Dove le donne non sono influenzate da ideologie cristiane, femministe e quant'altro, la poliginia è vissuta come qualcosa di assolutamente normale. Anzi, un uomo che abbia una sola moglie è considerato "strano".

Beh, ideologie a parte, essere possessivi è una cosa piuttosto naturale.
Ma comunque ok.

Grazie sorella Amatollah = ).

Non sono sicura che questa sia la fonte da cui io ho tratto quest'informazione, ma magari indirettamente si. E di certo da nessun libretto modernista, filo-femminista in quanto ovviamente non leggo quella roba! Ma comunque una fonte è stata trovata!
Quindi come ho gia' detto è giusto che un marito che voglia gratificare sua moglie, segua l'esempio 'esemplare' del nostro Profeta sallallahu alahi wa sallam con Khadigia.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ibrahim al-Albani
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/12/09 17:47
Messaggi: 506
Residenza: Casa. Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Sab Ago 04, 2012 3:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:

Quindi come ho gia' detto è giusto che un marito che voglia gratificare sua moglie, segua l'esempio 'esemplare' del nostro Profeta sallallahu alahi wa sallam con Khadigia.

Mi chiedo come mai l'esempio "esemplare" è solo con Khadija radiAllahu anha e non invece con le altre!
:-D


سَمِعْنَا وَأَطَعْنَا

“Ascoltiamo e obbediamo”

Finché non lo accetteremo la poligamia non lo ameremo mai cosi come per ogni altra legge di Allah.


Mi chiedo quale effetto possa avere sul nostro iman (fede) il fatto di non riuscire ad accettare una legge decretata da Allah e soprattutto con che faccia possiamo andare a chiedere l'aiuto del Profeta sallallaahu il giorno del giudizio se non siamo neppure in grado di praticare/amare qualcosa che lui sallallaahu ha fatto
(lo sto dicendo prima a me stesso e poi a quelli che vogliono prenderlo come consiglio. non lo sto dicendo direttamente a te soroboru)

Comunque non è assolutamente vero che "Gli uomini difenderanno sempre un loro privilegio lecito e le donne spereranno sempre che gli uomini che sposano non faranno uso di questo privilegio lecito con loro." perchè ci sono uomini che non vogliono la poligamia cosi come ci sono donne che lo vogliono. Conosco persone che hanno sposato una seconda moglie perchè lo ha voluto la prima.

_________________
Ibn al-Mubârak e l’Imâm Ahmad (che Allah abbia misericordia di loro) dissero:
“Quando la gente diverge, restate saldi su ciò su cui si tengono i Mujâhidîn, la verità è con loro, poiché Allah (‘azza waJalla) dice:

وَالَّذِينَ جَاهَدُوا فِينَا لَنَهْدِيَنَّهُمْ سُبُلَنَا

Quanto a coloro che combattono per la Nostra causa, Noi li guideremo certo sulle Nostre Vie (Corano. Al-’Ankabût, 69)

Siate alberi che colpiti dalle pietre, rispondono con i frutti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Ago 04, 2012 5:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

amatollah ha scritto:
assalamo alaykom wa rahmatollahi wa barakatoh,

Citazione:

soroboru ha scritto:
Mm.. veramente sono sicura di averlo letto da qualche parte. Appena trovo la fonte la riporto. Si diceva che era grato a lei per la sua generosità, per il suo amore e anche per avergli permesso di diventare economicamente indipendente e quindi decise di non sposarne altre.

Resto in attesa della fonte. Ma se si tratta di "romanzi" o libri di qualche "intellettuale" moderno ti avviso già che non la prenderò in considerazione.. :-)


la menzionato il Hafidh Ibn Hajar in Fath Al-Bary :-)


Allora certo che lo "prendo in considerazione"! :-)

Però bisogna intendere correttamente il senso di "onorare"/gratificare, per non dare l'impressione che invece Rasulullah sallallaahu non abbia "onorato" adeguatamente le sue altre mogli, e chiaramente non è così.

Menderes al-Arnauti ha scritto:
Mi chiedo come mai l'esempio "esemplare" è solo con Khadija radiAllahu anha e non invece con le altre!
:-D


سَمِعْنَا وَأَطَعْنَا

“Ascoltiamo e obbediamo”

Finché non lo accetteremo la poligamia non lo ameremo mai cosi come per ogni altra legge di Allah.


Mi chiedo quale effetto possa avere sul nostro iman (fede) il fatto di non riuscire ad accettare una legge decretata da Allah e soprattutto con che faccia possiamo andare a chiedere l'aiuto del Profeta <img src="http://img97.imageshack.us/img97/6042/saaws.png"> il giorno del giudizio se non siamo neppure in grado di praticare/amare qualcosa che lui <img src="http://img97.imageshack.us/img97/6042/saaws.png"> ha fatto
(lo sto dicendo prima a me stesso e poi a quelli che vogliono prenderlo come consiglio. non lo sto dicendo direttamente a te soroboru)

Comunque non è assolutamente vero che "Gli uomini difenderanno sempre un loro privilegio lecito e le donne spereranno sempre che gli uomini che sposano non faranno uso di questo privilegio lecito con loro." perchè ci sono uomini che non vogliono la poligamia cosi come ci sono donne che lo vogliono. Conosco persone che hanno sposato una seconda moglie perchè lo ha voluto la prima.


Oh, finalmente, jazakallahu khayran!

Sono mesi che mi sento "uno contro mille" ed attaccato da tutti i fronti! :-D

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Sab Ago 04, 2012 6:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:

Mi chiedo come mai l'esempio "esemplare" è solo con Khadija radiAllahu anha e non invece con le altre!
:-D


Uno dei tanti esempi esemplari, ma quello al quelo spero si ispirerà un giorno mio marito!
=)


Citazione:

“Ascoltiamo e obbediamo”

Finché non lo accetteremo la poligamia non lo ameremo mai cosi come per ogni altra legge di Allah.


Mi chiedo quale effetto possa avere sul nostro iman (fede) il fatto di non riuscire ad accettare una legge decretata da Allah e soprattutto con che faccia possiamo andare a chiedere l'aiuto del Profeta il giorno del giudizio se non siamo neppure in grado di praticare/amare qualcosa che lui ha fatto


La risposta di un Musulmano potrebbe essere: non mi sentivo all'altezza di praticare qualcosa che il "profeta" ha pratica con giustizia, per timore di non essere abbastanza giusto.
Una simile risposta sarebbe un segno di grande umiltà.



Citazione:
perchè ci sono uomini che non vogliono la poligamia
Oo!! Aghi in un pagliaio! = )

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Ago 04, 2012 6:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
La risposta di un Musulmano potrebbe essere: non mi sentivo all'altezza di praticare qualcosa che il "profeta" ha pratica con giustizia, per timore di non essere abbastanza giusto.
Una simile risposta sarebbe un segno di grande umiltà.


Sorella sono sette pagine di questo argomento, e molte altre di altri argomenti, che ripetiamo che la poliginia non è unicamente una "pratica unica del Profeta" sallallaahu, riservata solo a lui. E' stata la pratica normale di generazioni di Musulmani, dai Sahabah (radiyallahu `anhum ajma`yn) fino a circa un secolo fa quando il colonialismo a distrutto società intere.

Se chiedi a qualsiasi Musulmano "da generazioni", ti racconterà di un qualche nonno o bisnonno con più mogli. E non era profeti né al livello del Profeta sallallaahu.

Perché non serve essere "al livello del Profeta" sallallaahu per praticare qualcosa che è stato reso lecito per tutti i Musulmani, ad un certo numero di condizioni.

Quindi è del tutto errato metterla sul "ah ti credi di poter essere al livello del Profeta sallallaahu per fare ciò che ha fatto, arrogante presuntuoso che non sei altro?".

E la "giustizia" da mantenere tra le mogli è qualcosa di assolutamente fattibile:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Sab Ago 04, 2012 7:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Beh, strano che ci siano cosi' tanti i poligami. Di questi giorni a mala pena la gente riesce a permettesi una casa e di mantere una moglie e i suoi figli. Mi chiedo proprio come facciano tutti questi poligami a mantenere tante mogli e tanti figli. Mah!
Sono tutti miliardari i Musulmani.
Poi magari qualcuno pensa : vabbeh, anzichè sposarne una e mantenerla come si deve, ne sposo due a cui darò da mangiare riso tutti i giorni. E ciò rientrerebbe pure nei canoni della cosiddetta giustizia.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yahya Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 04/09/10 01:01
Messaggi: 464
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Sab Ago 04, 2012 7:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Beh, strano che ci siano cosi' tanti i poligami.

io in tre anni penso di aver conosciuto cento mila mussulmani di quasi tutte le parti del mondo (compresa la calabria) e mai un poligamo.
soroboru ha scritto:

Di questi giorni a mala pena la gente riesce a permettesi una casa e di mantere una moglie e i suoi figli. Mi chiedo proprio come facciano tutti questi poligami a mantenere tante mogli e tanti figli. Mah!
Sono tutti miliardari i Musulmani.

se seguissimo i tuoi ragionamenti strampalati non farmo più figli e non ci sposeremo più!
NOI NON MANTENIAMO LE NOSTRE FAMIGLIE, E' ALLAH ALTISSIMO A FARLO!
LUI "MANTIENE" TUTTE LE CREATURE DELL'UNIVERSO!!!
ALLAHU AKBAR
soroboru ha scritto:

Poi magari qualcuno pensa : vabbeh, anzichè sposarne una e mantenerla come si deve, ne sposo due a cui darò da mangiare riso tutti i giorni. E ciò rientrerebbe pure nei canoni della cosiddetta giustizia.

Cosa significa come si deve??
La maggior parte degli esseri umani mangia riso tutti i giorni, cosa c'è di male?

_________________
[center]Spegnete la tv e accendete l'iman!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Sab Ago 04, 2012 10:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
se seguissimo i tuoi ragionamenti strampalati non farmo più figli e non ci sposeremo più!
NOI NON MANTENIAMO LE NOSTRE FAMIGLIE, E' ALLAH ALTISSIMO A FARLO!
LUI "MANTIENE" TUTTE LE CREATURE DELL'UNIVERSO!!!
ALLAHU AKBAR


Secondo questo concetto non dovresti andare a lavorare, tanto ci pensa Allah a darti da mangiare. Sono discorsi veramente assurdi questi. Del tipo, mi butto dal grattacielo, tanto se non è destino non muoio.
Il bello è che sono sicura che nemmeno te credi in quello che dici. Ci metto la mano sul fuoco che non te ne stai seduto tutto il giorno su un palo ad aspettare che gli uccellini per ordine di Allah ti diano da magiare. Quanto mi svervano queste risposte ipocrite.

Citazione:
Cosa significa come si deve??
La maggior parte degli esseri umani mangia riso tutti i giorni, cosa c'è di male?


C'è che l'uomo è onnivoro e non vive di solo riso. Poi se te vuoi mangiare riso tutta la vita prego.
Io voglio un marito che non mi da da mangiare solo riso, pur di sposarne un altra. Ma magari ogni tanto mi porta anche un piatto di carne o insalata. Ma questi sono affari miei.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.161