Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Haram, pentimento e perdono (un consiglio, non un giudizio)

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Pratiche Sunnah ed Invocazioni
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Lug 06, 2020 7:21 pm    Oggetto: Ads

Top
Alessandra Saffyeh
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 20/03/12 01:10
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Mar Mar 20, 2012 1:35 am    Oggetto: Haram, pentimento e perdono (un consiglio, non un giudizio) Rispondi citando

Salamu Alaykom a tutti,
questa è la prima volta che scrivo. Ho un terribile tormento.

Mi sono convertita pochi mesi fa, in agosto.
Amo moltissimo una persona, musumano anche lui, con cui per diverso tempo abbiamo parlato di matrimonio e fidanzamento. Poi qualcosa è cambiato e non so se tornerà mai. Lui non è italiano e non vive in Italia.

Purtroppo fra me e lui sono stati fatti degli errori e delle cose haram sono successe.
Sapevo che era haram, ma temo di avere valutato con leggerezza il significato, probabilmente fuorviata anche dal peso relativo che viene generalmente dato dalla cultura europea ai rapporti fra uomo e donna, come ben sapete.
Dall'ultima volta che ci siamo visti, in novembre, ho cominciato a leggere regolarmente il Corano, ritenendo un mio dovere di conosce la Parola del Signore.

Ebbene, man mano che procedo nella lettura vedo sempre più chiaro l'errore e la serietà del peccato commesso e trovo di avere compiuto un orribile misfatto. Più leggo le parole di Allah, più trovo tutto scioccantemente chiaro, come se mi si aprissero gli occhi, e prendo coscienza e mi pento ogni giorno più profondamente.
Al punto che già da diversi mesi ero arrivata alla determinazione di non ripetere mai più l'errore (sebbene ora abbia perso lui).

Ora mi chiedo se Allah potrebbe perdonarmi per il mio peccato e se la vergogna ed il pentimento sincero e profondo che provo comunque non sia abbastanza.
Chiedo il vostro parere e vi ringrazio moltissimo.
Ma3issalame

_________________
Alessandra Saffyeh
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Mar 20, 2012 8:15 am    Oggetto: Re: Haram, pentimento e perdono (un consiglio, non un giudiz Rispondi citando

Alessandra Saffyeh ha scritto:
Ebbene, man mano che procedo nella lettura vedo sempre più chiaro l'errore e la serietà del peccato commesso e trovo di avere compiuto un orribile misfatto. Più leggo le parole di Allah, più trovo tutto scioccantemente chiaro, come se mi si aprissero gli occhi, e prendo coscienza e mi pento ogni giorno più profondamente.
Al punto che già da diversi mesi ero arrivata alla determinazione di non ripetere mai più l'errore (sebbene ora abbia perso lui).

Ora mi chiedo se Allah potrebbe perdonarmi per il mio peccato e se la vergogna ed il pentimento sincero e profondo che provo comunque non sia abbastanza.
Chiedo il vostro parere e vi ringrazio moltissimo.
Ma3issalame


Wa `alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh.

"Congratulazioni" sorella per la tua conversione, e benvenuta sul forum.

Alhamdulillah, è una cosa ottima che tu abbia realizzato la gravità dei tuoi errori; ciò che ora devi fare è:
1. Smettere di compiere questi peccati;
2. Pentirti sinceramente di averli compiuti, provando sincero rimorso e chiedendo ad Allah di perdonarti;
3. Riproporti sinceramente di non compierli mai più.

Dopo di ciò, sì devi aver fede nel perdono di Allah (che cancella qualsiasi peccato al Suo servo che torni a lui pentito) e superare questa fase: ciò che è passato (e di cui ci si è sinceramente pentiti) è passato, ed Allah ci ha assicurato più volte nel Santo Qur'an e tramite gli ahadith del Suo Messaggero (sallallahu `alayhi wa sallam) che nessun peccato potrà mai essere "troppo grande" perchè Egli - per la Sua Misericordia - non possa perdonarlo;

Il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) ha detto: "Chi se pente del suo peccato è come se non avesse mai peccato".

E aggiungo anche delle parole molto importanti di un grande Shaykh (Shaykh Masihullah Khan, rahimahullah) sull'importanza del pentimento (spero tu capisca l'inglese):

"Allah Ta’ala says:
“O Believers! Make taubah unto Allah Ta’ala a pure taubah.”

Rasulullah (saws) said: “O people! Make taubah unto Allah.” Muslim

The Nature of Tawbah
Taubah (repentance) is the regret and sadness which arise in the heart when remembering a sin. For the validity of the taubah, shunning the sin, firmly resolving to abstain from it in future and controlling the nafs when it urges for the sin, are necessary.

The meaning of taubah is to return and to return from the far side to the near side. It has a beginning and an end. The beginning (ibtida’) of taubah is the spreading of the rays of Nur-e-Ma’rifat (the Light of Divine Recognition) of the heart which thus realises that the sin committed is a fatal poison which wroughts great spiritual disaster. This realization induces regret and fear which result in a true and sincere yearning to compensate for the sin. This yearning is to such a degree that shunning of the sin is immediate. Further, a firm resolve and intention are made to totally abstain from the sin in future. Along with this intention a full effort is made to compensate for the past shortcoming. When the result is this fruit of taubah pertaining to the past, present and future, then perfection of taubah has been acquired. This then is the end (intiha) of taubah.

The Need for Tawbah
It should be clear that taubah is Waajib (compulsory) upon every person because Allah Ta’ala addresses all Muslims in the aayat:

“O Believers! Make taubah unto Allah, a pure taubah.”

Since the reality of taubah is to regard sin as a fatal poison and disaster for the life of the Hereafter, and to firmly resolve to shun sin, and this much is part of Imaan, it therefore being waajib and necessary is apparent to every Mu’min. Hence, Allah Ta’ala says:

“He who makes taubah after his transgression and reforms, verily Allah turns towards him.” Qur’aan

The meaning of this aayat is:

Allah Ta’ala will forgive, have mercy upon and aid the person who after having sinned renders taubah according to the rule of the Shariat and reforms his acts for the future, i.e. he abstains from all evil, practices in conformity with the Shariat and remains firm on his taubah.

The Way of Making Tawbah
Taubah or repentance is to confess to Allah Ta’ala one’s sins and to regret such commission. Resolve firmly to discharge all huqoaqul Ibaad (rights of others) and other duties which are obligatory, but which have not been rendered. This intention should be immediately made and thereafter the actual fulfilment of such rights and duties put into motion. Alternatively, the pardon of those whose rights were usurped should be obtained.

When a sin has been committed, immediately perform two raka’ts Salaat with the intention of Taubah. One then has to offer repentance with both the tongue and heart. The taubah should be made fervently and vigorously. If one is unable to shed tears, then one’s face should rake on the appearance of a concerned and crying person while making taubah.

For the purpose of making taubah, recall your sins and then offer repentance in profusion. However, do not meditate about the sins committed or do not make vigorous attempts in a bid to remember what sins had been committed, for this attitude will create a barrier between the repenter and Allah Ta’ala. This constitutes an obstacle in the path of love and progress. After having made a sincere taubah, if previous sins come to mind then renew the taubah. Do not be too much concerned about sins for which taubah has already been made.

While making taubah there should be a degree of moderation in mentioning the sins. There is no need to recite a whole list of sins while making taubah. Seek forgiveness for all sins in general. According to the Hadith Shareef one should say:

“And, I repent of even such sins which You are more aware of.”

“I repent of such sins which I am aware of and of such sins which I am unaware.”

Pondering about sins is in actual fact destruction of time and diversion from the remembrance of Allah. However, one should make special taubah for sins which one recalls automatically. The real Goal is Allah Ta’ala and not the remembrance of sins neither the remembrance of acts of obedience. The purpose of remembering sins is to offer repentance. Hence, once taubah has been made, one should not deliberately and consciously ponder over sins thereby making such remembrance a definite purpose because this will engender the idea that Allah Ta’ala is displeased with one, and this is a dangerous idea.

The Method of Acquiring Tawbah
Remember and reflect about the warnings sounded in the Qur’aan and Hadith in regard to sins. The pang of regret which enters the heart as a result of such reflection is in actual fact taubah".
"
[Shaykh Masihullah Khan, "The Path to Perfection", Chap. Repentance -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

]

Infine, vedi pure il capitolo sul pentimento dal "Riyad as-Salihin" dell'Imam Nawawi:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



E

Repentance -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



I Want to Repent, but... -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



What is Sincere Repentance -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Che Allah ti guidi al meglio in questa vita e nell'altra!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Alessandra Saffyeh
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 20/03/12 01:10
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Mar Mar 20, 2012 1:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Shokran kteer.
Faccio tesoro di quanto letto.

Ashkor Allah, IlRahman IlRahim.

Ma3issalame

_________________
Alessandra Saffyeh
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Pratiche Sunnah ed Invocazioni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.077