Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

"Il Mullah Omar" - di Massimo Fini

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Storia, biografie, conoscenze, arte, poesie ed immagini
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Lug 05, 2020 10:31 pm    Oggetto: Ads

Top
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Apr 13, 2011 4:49 am    Oggetto: "Il Mullah Omar" - di Massimo Fini Rispondi citando

Il Mullah Omar
Di Massimo Fini

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



"La biografia del misterioso e inafferrabile leader dei Talebani che da dieci anni tiene in scacco il più potente e tecnologico esercito del mondo. Una storia che inizia con un ragazzo diciottenne che si batte contro gli invasori sovietici e in battaglia viene ferito irrimediabilmente a un occhio, se lo strappa, si benda da sé e torna a combattere. Che prosegue con quattro ragazzi, Omar, Ghaus, Hassan e Rabbani, che sulla piazza del loro povero villaggio, Singesar, decidono di fare qualcosa contro le prepotenze, gli abusi, le violenze, gli stupri, gli assassinii dei "signori della guerra" che, impegnati in una feroce lotta per il potere, agiscono nel più pieno arbitrio. Nasce così il movimento talebano che nel giro di soli due anni (1994-96), grazie all'appoggio della popolazione, sconfiggerà i "signori della guerra" riportando l'ordine e la legge, sia pur una dura legge, la sharia, nel Paese di cui Omar diventerà la guida. Ne vien fuori il ritratto di un uomo singolare, riservato, di poche parole ma attento a quelle degli altri, timido, quasi umile, e anche per questo adorato dai suoi, ma per nulla cupo, ironico e sarcastico, che arrivato al potere continuerà a condurre la vita spartana di sempre e non lo userà per arricchirsi o ritagliarsi privilegi ma per inseguire un suo sogno. Quello di un Afghanistan finalmente unificato e pacificato, lontanissimo dagli stili di vita dell'Occidente. Fini legge inoltre la guerra in corso in Afghanistan come la lotta dell'uomo contro la macchina, dell'uomo contro il potere del denaro che crede di poter tutto comprare, e corrompere, anche valori molto diversi dai suoi, ma forse altrettanto degni di essere vissuti, e per difendere i quali c'è chi, come il Mullah Omar e i suoi giovani Talebani, è disposto a battersi e a morire".

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/08/10 22:31
Messaggi: 1098

MessaggioInviato: Mer Apr 13, 2011 10:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

dici che è da prendere? ;)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Apr 13, 2011 11:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

baia ha scritto:
dici che è da prendere? ;)


Io l'ho comprato oggi, un paio di giorni e vi faccio sapere insha'Allah, ma direi proprio di sì! :-)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/08/10 22:31
Messaggi: 1098

MessaggioInviato: Mer Apr 13, 2011 11:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

RISPOSTA A MUGHINI

Giampiero Mughini, su Libero di venerdì 8 aprile, scriveva dell'infatuamento di Massimo Fini per il Mullah Omar: "Innamorato del talebano, dimentica com'è bello l'occidente". L'occasione per il dibattito è stata la pubblicazione del nuovo provocatorio saggio del giornalista, un'esaltazione del combattente afghano. Ecco la replica di Massimo Fini.

Caro Giampiero, c’era una battuta che facevo a teatro, nel mio Cyrano, se vi pare..., che riscuoteva un certo successo. Dicevo, storpiando un po’ l’italiano per esigenze di spettacolo: «Nego nel modo più assoluto che il Mullah Omar sia meno rappresentativo della sua gente del fatto che qui da noi si infili una scheda in un’urna e salta fuori Renato Schifani». Boato. Con ciò non intendevo dire, come non lo intendo nel mio libro, che noi dobbiamo cuccarci il Mullah, ma nemmeno che dobbiamo imporre gli equivalenti di Schifani, i nostri valori, le nostre istituzioni a un popolo, che tu stesso definisci «remotissimo», che ha una storia, tradizioni, sistemi familiari, concezioni della vita e della morte completamente diversi da quelli che si sono sviluppati in Occidente a partire dalla Rivoluzione industriale.

Ma questa è già ideologia. Nel mio libro io riporto fatti, dati, documenti. Racconto innanzitutto come nasce il movimento talebano. Se non si conoscono le sue origini e le sue ragioni, non si può capire come mai i Talebani si siano affermati in Afghanistan e l’abbiamo governato per sei anni, fino all’invasione americana e all’occupazione della Nato. I leggendari comandanti militari che avevano sconfitto l’Unione Sovietica, i “signori della guerra”, i Massud, gli Ismail Khan, gli Heckmatyar, i Dostum, impegnati in una feroce guerra civile per la conquista di un potere lasciato vacante dall’uscita di scena dei russi, si erano trasformati, con i loro sottoposti e vassalli, in bande di borseggiatori, di ladri, di taglieggiatori, di stupratori (di stupratori, Giampiero, tu che difendi, giustamente, la dignità della donna), di assassini che vessavano in ogni modo la popolazione agendo nel più pieno arbitrio. Il movimento talebano, che nasce letteralmente dall’iniziativa di quattro ragazzi, Omar, Ghaus, Hassan e Rabbani, che avevano combattuto giovanissimi gli invasori sovietici, è una reazione a questo intollerabile stato di cose. Dirà il giovane Omar: «Come potevamo starcene tranquilli vedendo tanti crimini commessi contro le donne e la povera gente?».

I giovanissimi Talebani sconfiggeranno i ben più esperti e meglio armati “signori della guerra” non solo per la fortissima carica ideale che li anima ma perché hanno il pieno appoggio della popolazione che non ne può più di quegli abusi, riporteranno l’ordine e la legge nel Paese, sia pure una dura legge, la sharia, e daranno all’Afghanistan sei anni di relativa pace tra tanti di guerra. E l’appoggio della popolazione lo conservano tutt’oggi di fronte ad altre violenze, quelle dei bombardieri Nato che, secondo un rapporto dell’Onu del 2009, sono in gran parte responsabili delle circa 60mila vittime civili (maschi adulti, vecchi, donne e bambini) provocate da dieci anni di guerra all’Afghanistan.

ELEMENTI CRUCIALI
Tu poi, nella tua recensione, non affronti alcuni fatti cruciali e non lo fai, credo, perché sono inconfutabili.
1) Nell’Afghanistan guidato dal Mullah Omar c’era sicurezza. Come mi ha detto Gino Strada, che vi ha vissuto, si poteva girare tranquilli anche di notte perché i Talebani avevano ricacciato oltreconfine i feudali “signori della guerra”, eliminato le bande di predoni, disarmato la popolazione.
2) In quell’Afghanistan non c’era corruzione per la semplice ragione che ai corrotti i Talebani tagliavano le mani e, nei casi più gravi, anche un piede. Cosa ovviamente inapplicabile in Italia perché avremmo un Parlamento di moncherini. Non c’è un solo leader talebano che, nei sei anni in cui il Mullah Omar è stato al potere, possa essere accusato di essersi arricchito personalmente.
3) Negli anni 2001-2002 il Mullah Omar bloccò, con decisione autonoma, la coltivazione del papavero da cui si ricava l’oppio e in seguito l’eroina. Una misura difficilissima, un’antica richiesta dell’Agenzia contro il narcotraffico delle Nazioni Unite, che tutti i governi precedenti si erano ben guardati dall’esaudire. Il Mullah la impose perché per lui l’etica del Corano, che vieta la produzione e il consumo degli stupefacenti, era più importante dell’economia. E il traffico dell’oppio, com’è documentato, crollò quasi a zero.

ORA E' UN DISASTRO
Vediamo, sempre dati alla mano, qual è oggi la situazione dell’Afghanistan, dopo dieci anni di occupazione occidentale. Il Paese è distrutto, economicamente, socialmente, moralmente. L’introduzione forzata del modello occidentale ha devastato la povera, ma autosufficiente e dignitosa, “economia di sussistenza” afghana (sostanzialmente: autoproduzione e autoconsumo). Durante il periodo talebano a Kabul vivevano un milione e duecentomila persone, oggi sono cinque milioni e mezzo. Basterebbe questo dato. La disoccupazione, che era all’8%, è salita al 40% e in alcune regioni all’80%. L’artigianato locale è stato spazzato via.

IPOCRISIE SUL BURQA

Oggi i burqa, a cui le afgane non hanno rinunciato ritenendolo più dignitoso che sculettare in tanga, e che comunque non è un’invenzione talebana ma un’antichissima tradizione riguardante vaste aree dell’Asia Centrale e del Medio Oriente, lo fabbricano i cinesi. La corruzione è endemica. E riguarda non solo la cricca di Karzai, i funzionari locali, la polizia, la magistratura ma anche i contingenti internazionali e parecchie Ong con le loro “vispe terese” che, fra una seduta in palestra e un tuffo in piscina, sculettano in short per le vie di Kabul senza alcun rispetto per la sensibilità degli afghani, che è diversa dalla nostra.
Particolarmente grave è la corruzione della magistratura. Per avere una sentenza bisogna pagare, per averla favorevole bisogna strapagare. Tanto che gli afghani preferiscono rivolgersi ai tribunali talebani non necessariamente perché aderiscano alla sharia ma perché, in assenza di qualsiasi giustizia, quella talebana è almeno una giustizia, sia pur spiccia e sbrigativa.
Riferendosi all’imperante corruzione che ha corroso il suo Paese, Ashraf Ghani, un medico afgano che ha fatto il dottorato alla Columbia University, insegnato per otto anni a Berkley e alla John Hopkins University, ed è stato funzionario della Banca Mondiale, il più occidentalizzante dei candidati che si sono presentati alle elezioni presidenziali del 2008, le cui parole sono quindi al di sopra di ogni sospetto di simpatie talebane, ha commentato amaramente: «Nel 2001 eravamo poveri, ma avevamo la nostra moralità. I miliardi di dollari che hanno inondato il Paese ci hanno tolto l’integrità, la fiducia l’un nell’altro». Infine l’Afghanistan produce oggi il 93% dell’oppio mondiale.

LA DEVASTAZIONE
La devastazione portata in Afghanistan dagli occidentali è stata molto più profonda di quella sovietica. I russi hanno fatto grandi distruzioni materiali, ma non si erano messi in testa di cambiare l’economia, la socialità, la mentalità, i valori, le tradizioni, i costumi di quel Paese. La distruzione occidentale, oltre che materiale, è stata economica, sociale e morale.
E allora perché rimaniamo in Afghanistan ad ammazzare gente che non ci ha fatto nulla di male e che mai ce ne farebbe, se non stessimo sulla loro testa con 170mila soldati in armi? Forse a te, che mi consideri anti-americano e forse anche anti-italiano, è sfuggito che ho dedicato il mio libro a un nostro soldato, Matteo Miotto, ucciso in battaglia da un cecchino. Matteo Miotto, un ragazzo semplice, un veneto orgoglioso delle proprie radici, aveva capito quello che i politici occidentali, gli intellettuali occidentali, al sicuro nelle loro case, si rifiutano o fan finta di non capire: che anche gli altri, che anche i ragazzi talebani, che deve considerare dei nemici, hanno diritto alle loro radici e a difenderle.

E in una bella, commovente, sensibile e coraggiosa “lettera aperta” scritta due mesi prima di morire, e di cui voglio qui riportare uno stralcio, dirà: «Questi popoli hanno saputo conservare le proprie radici, dopo che i migliori eserciti, le più grosse armate hanno marciato sulle loro case, invano. L’essenza del popolo afgano è viva, le loro tradizioni si ripetono immutate, possiamo ritenerle sbagliate, arcaiche, ma da migliaia di anni sono rimaste immutate. Gente che nasce, vive e muore per amore delle proprie radici, della propria terra e di essa si nutre. E allora capiamo che questo strano popolo dalle usanze a volte anche stravaganti ha qualcosa da insegnare anche a noi».

In quanto a Omar, di cui il mio libro ripercorre la storia, ha combattuto, giovanissimo, per dieci anni, gli invasori sovietici, è stato ferito gravemente quattro volte, ci ha perso un occhio (non mi è piaciuta per niente la tua espressione «orbo», non l’avresti mai usata per un soldato italiano semiaccecato in battaglia), ha combattuto i “signori della guerra” in difesa della povera gente, e ora, da dieci anni, in condizioni difficilissime, senza l’aiuto di alcuno (altro che i rivoltosi libici che dopo aver assaggiato pochi giorni di bombardamenti di Gheddafi si sono messi a “chiagne” e a invocare Papà Sarkozy e Mamma Nato), combatte il più potente, tecnologico, sofisficato e robotico esercito del mondo.

UN UOMO ONESTO
Un uomo che quando è stato al potere non lo ha utilizzato per arricchirsi o per ritagliarsi posizioni di privilegio, né per sé né per la sua famiglia né per il suo povero villaggio natio né per i suoi seguaci, ma per inseguire un suo Sogno, giusto o sbagliato che sia. Io uomini del genere, cioè uomini, li rispetto profondamente, molto più dei “sessantottini” che, senza nulla rischiare, pretendevano di fare la rivoluzione con la mutua e sono diventati direttori del Corriere della Sera. Quanto a noi due, inguaribile Mughini, tu all’inizio del tuo articolo riporti solo la prima parte della mia dedica: «A Giampiero, in nome di un eterno litigio». Ma non la seconda, che dice, se non ricordo male, «con affetto». Ed è con affetto che replico alla tua, peraltro civilissima, critica.

di Massimo Fini
09/04/2011

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



yess da questo commento sembra proprio che sia da prendere inchallah!
aspettiamo anche le tue osservazioni!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ibrahim-Abu Ismail
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 27/10/10 09:24
Messaggi: 408
Residenza: Madhhab: Shafi'i

MessaggioInviato: Gio Apr 14, 2011 11:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu Alaikum, Chapeu per Massimo Fini...........un libro che comprerò sicuramente Insch'Allah, ma sopratutto bella la risposta a Mughini
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Unintended
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/08 00:49
Messaggi: 899

MessaggioInviato: Ven Apr 15, 2011 12:29 am    Oggetto: Rispondi citando

questo libro è classificabile come romanzo?
non fare caso a questa domanda strana ma mi serve per un particolare motivo. :-)

_________________
“Only God can Judge Me?”,”Naah False People can and will Judge me everyday but God will only judge me ONCE and his judgment is the ONLY one that matters.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Ven Apr 15, 2011 1:01 am    Oggetto: Rispondi citando

Allora, prime impressioni (ne ho letto solo metà ieri notte e non l'ho ancora finito): l'entusiasmo che Massimo Fini ci mette è senz'altro encomiabile, così come diverse considerazioni e soprattutto l'idea generale del libro, peccato però per diversi errori qua e là, e non parlo solo della trascrizione dei nomi, ma di errori piuttosto grossi come quando si dice che la pena per l'adulterio è la lapidazione è per le donne mentre gli uomini sarebbe la fustigazione fino alla morte (e invece è la stessa sia per gli uomini che per le donne), o quando si parla di fantomatiche "verghe sacre" con cui punire non ricordo quale crimine, o l'accostamento tra il Mullah Umar (hafizahullah) e Khomeini, e cose simili...

Inutile dirlo, qualsiasi cosa scritta sull'Islam ed i Musulmani dall'esterno resterà sempre dall'esterno, incapace di cogliere aspetti essenziali.

Perciò ecco, non sarà il libro dell'anno, non avrà la precedenza - soprattutto per chi è a corto di finanze - su un bel testo di dottrina, giurisprudenza, spiritualità o storia islamiche, ma sicuramente è una ventata d'aria fresca nel panorama asfissiante dell'editoria italiana con i suoi "romanzi" in serie con una donna col velo in copertina (con titoli improponibili tipo: "Sfigurata", "Oppressa", "Mutilata", "Inciampata", "Vittima", "Sottomessa", "Poverina", "Vorrei Ma Non Posso (Anzi,-Non-Me-Lo-Lasciano-Fare:-Liberatemi)", etc.).

A chi è interessato all'argomento Taliban, consiglio piuttosto quanto ha scritto uno di loro, ovvero l'ottimo:

Mullah Abdul Salam Zaeef - "My Life with the Taliban" - Colombia University Press, New York (scaricabile
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

, dopo essersi iscritti al forum).

Amani ha scritto:
questo libro è classificabile come romanzo?
non fare caso a questa domanda strana ma mi serve per un particolare motivo. :-)


Uhm, a me sembra più rientrare nella saggistica con un piede nella biografia...

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Unintended
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/08 00:49
Messaggi: 899

MessaggioInviato: Ven Apr 15, 2011 3:31 am    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Andrea Khan ha scritto:


Inutile dirlo, qualsiasi cosa scritta sull'Islam ed i Musulmani dall'esterno resterà sempre dall'esterno, incapace di cogliere aspetti essenziali.

Perciò ecco, non sarà il libro dell'anno, non avrà la precedenza - soprattutto per chi è a corto di finanze - su un bel testo di dottrina, giurisprudenza, spiritualità o storia islamiche, ma sicuramente è una ventata d'aria fresca nel panorama asfissiante dell'editoria italiana con i suoi "romanzi" in serie con una donna col velo in copertina (con titoli improponibili tipo: "Sfigurata", "Oppressa", "Mutilata", "Inciampata", "Vittima", "Sottomessa", "Poverina", "Vorrei Ma Non Posso (Anzi,-Non-Me-Lo-Lasciano-Fare:-Liberatemi)", etc.).


Ho rischiato il soffocamento per le risate dopo aver letto questo. Aiutoo!!

Tornando seria (o almeno provandoci), in effetti noto che tali libri non finiscono mai, sembra abbiano sviluppato una collana a parte dedicato al genere. Mi ricordo che quando a mala pena sapevo cosa fosse l'Islam, ne comprai parecchi di libri di questo genere e la cosa curiosa che invece di suscitarmi sentimenti di rabbia e odio verso la religione (mi è sembrato che lo scopo di molti autori di questi libri fosse questo), non fece che aumentare la mia curiosità, perchè se tante donne erano oppresse, picchiate, maltrattate ecc. da questi brutti islamici cattivi, forse voleva dire che tale religione era parecchio diffusa, e se qualcosa è diffuso un motivo alla base ci dev'essere e non è possibile che tutto nasca dal male. Mi hai fatto tornare alla mente queste mie considerazioni dell'epoca....

Il mio unico rimpianto è di averli prestati a mia madre e aver contribuito a costruire nella sua testa l'islam-terrorismo-donne oppresse-kamikaze. Mi raccomando, attenzione a cosa acquistate ma sopratutto a chi lo prestate...




Amani ha scritto:
questo libro è classificabile come romanzo?
non fare caso a questa domanda strana ma mi serve per un particolare motivo. :-)


Citazione:
Uhm, a me sembra più rientrare nella saggistica con un piede nella biografia...


Va bene, grazie. Se per caso conosci un romanzo scritto da un italiano sull'Islam ti prego segnalamelo :-)

Torno a studiare...uff..

_________________
“Only God can Judge Me?”,”Naah False People can and will Judge me everyday but God will only judge me ONCE and his judgment is the ONLY one that matters.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
olga
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 23/05/09 14:37
Messaggi: 680
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Ven Apr 15, 2011 9:14 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Mi ricordo che quando a mala pena sapevo cosa fosse l'Islam, ne comprai parecchi di libri di questo genere e la cosa curiosa che invece di suscitarmi sentimenti di rabbia e odio verso la religione (mi è sembrato che lo scopo di molti autori di questi libri fosse questo), non fece che aumentare la mia curiosità, perchè se tante donne erano oppresse, picchiate, maltrattate ecc. da questi brutti islamici cattivi, forse voleva dire che tale religione era parecchio diffusa, e se qualcosa è diffuso un motivo alla base ci dev'essere e non è possibile che tutto nasca dal male. Mi hai fatto tornare alla mente queste mie considerazioni dell'epoca....

A me è successo l'esatto contrario, devo dire che li ho letti anceh in un momento della mia vita non proprio sereno, però ricordo che dopo che leggevo qualche riga mi convicevo sempre di più che l'Islam era una religione da evitare.
Quando ho letto Il cacciatore di aquiloni e Mille splendidi soli ho pianto per tutto il tempo e poi me la prendevo con mio marito.
La cosa più scioccante è che a scriverli sono musulmani e non come nel caso del libro portato da Umar italiani o comunque non musulmani.

Comunque ora ho smesso di leggere quei libri e meno male che non li ho fatti leggere a mia madre :)

_________________
Io sono musulmana, Alhamdulillah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Umm Hajar
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/03/10 18:25
Messaggi: 1074
Residenza: Sicilia

MessaggioInviato: Ven Apr 15, 2011 12:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu aleikum wr wb
scusate a proposito di libri in generale vorrei porvi una questione che fino ad ora shaitan rajim mi ha impedito di scrivere...ebbene io tempo fa leggevo dei romanzi inventati sulle storie delle streghe, in particolare wicca..ecco io ovviamente da praticante non ho mai creduto a certe cose tranne per la magia riconosciuta dalla nostra religione..visto che li leggevo e ne ho comprati parecchi di libri, essendo storie fantastiche, questi libri possono restare nella mia libreria o devo disfarmene?...a tutt'ora mi piacciono le storie fantastiche, non che ci perdo la giornata! ma cinque minuti a fantasticare dopo aver fatto il resto, tra Qur'an studio della religione , casa bambina, e tutto quanto quei cinque minuti a fantasticare mi saranno rimproverati? spero possiate darmi una risposta precisa inshallah come sempre

_________________
Per ogni giorno vissuto ci sarà rivolta una domanda: "Hai rispettatoin esso i diritti di Allah e quellidelle Sue creature? Sono state misericordia e generosità ad illuminare la tua giornata?"
Chiedi dunque perdonoper ogni dubbi, sii contritoper ogni mancanza, fai un bene per ogni male commesso.
Allah Tawab (Colui Che riceve il pentimento)
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo MSN
olga
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 23/05/09 14:37
Messaggi: 680
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Ven Apr 15, 2011 12:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
ma cinque minuti a fantasticare dopo aver fatto il resto, tra Qur'an studio della religione , casa bambina, e tutto quanto quei cinque minuti a fantasticare

cioè alle 2 di notte....sempre se non ti si sveglia la bambina hihihi :)

_________________
Io sono musulmana, Alhamdulillah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Ven Apr 15, 2011 12:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

mio padre l ha comprato da poco....

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Ven Apr 15, 2011 4:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

olga ha scritto:
Quando ho letto Il cacciatore di aquiloni e Mille splendidi soli ho pianto per tutto il tempo e poi me la prendevo con mio marito.
La cosa più scioccante è che a scriverli sono musulmani e non come nel caso del libro portato da Umar italiani o comunque non musulmani.


Mi permetto di dubitare dell'"Islam" di chi approfitta della guerra in corso contro la nostra Religione per diventare ricco e famoso pubblicando romanzi e memorie, sfruttando il fatto di avere un nome Musulmano come se fosse garanzia di veridicità ("oh, e lo dice lui che è Musulmano!").

Grazie a Dio ci sono anche dei non Musulmani più o meno obiettivi e "non allineati", che Allah li guidi.

Umm Hajar ha scritto:
Assalamu aleikum wr wb
scusate a proposito di libri in generale vorrei porvi una questione che fino ad ora shaitan rajim mi ha impedito di scrivere...ebbene io tempo fa leggevo dei romanzi inventati sulle storie delle streghe, in particolare wicca..ecco io ovviamente da praticante non ho mai creduto a certe cose tranne per la magia riconosciuta dalla nostra religione..visto che li leggevo e ne ho comprati parecchi di libri, essendo storie fantastiche, questi libri possono restare nella mia libreria o devo disfarmene?...a tutt'ora mi piacciono le storie fantastiche, non che ci perdo la giornata! ma cinque minuti a fantasticare dopo aver fatto il resto, tra Qur'an studio della religione , casa bambina, e tutto quanto quei cinque minuti a fantasticare mi saranno rimproverati? spero possiate darmi una risposta precisa inshallah come sempre


Wa `alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuhu.

Avendo a che fare con la magia e la stregoneria (attività assolutamente proibite e legate a Shaytan), direi proprio che sia il caso di disfarsene.

Sono sicuro che insha'Allah riuscirai a trovare dei romanzi assolutamente "innocui" da utilizzare come legittimo passatempo.

Fabri IBRA Khan ha scritto:
mio padre l ha comprato da poco....


Ottimo masha'Allah!

Un altro scrittore che tuo padre dovrebbe leggere è Buttafuoco...

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Ven Apr 15, 2011 7:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

umar ha scritto
Citazione:
Un altro scrittore che tuo padre dovrebbe leggere è Buttafuoco...


e infatti lo legge,peccato che lo faccia simpatizzare per gli sciiti

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Umm Hajar
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/03/10 18:25
Messaggi: 1074
Residenza: Sicilia

MessaggioInviato: Sab Apr 16, 2011 12:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Posso venderli alla libreria come roba vecchia e dare i soldi in beneficienza??
o usarli per la raccolta della carta?sono tanti i libri..sono 13 libri tra cui due mattoni di più di 2000 pagine l'uno..che faccio Umar, se non mi dici tu tche fare non mi verrà mai in mente che farmene...però visto che sono tutti sulla magia devo liberarmene..

_________________
Per ogni giorno vissuto ci sarà rivolta una domanda: "Hai rispettatoin esso i diritti di Allah e quellidelle Sue creature? Sono state misericordia e generosità ad illuminare la tua giornata?"
Chiedi dunque perdonoper ogni dubbi, sii contritoper ogni mancanza, fai un bene per ogni male commesso.
Allah Tawab (Colui Che riceve il pentimento)
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo MSN
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Apr 16, 2011 3:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

Umm Hajar ha scritto:
Posso venderli alla libreria come roba vecchia e dare i soldi in beneficienza??
o usarli per la raccolta della carta?sono tanti i libri..sono 13 libri tra cui due mattoni di più di 2000 pagine l'uno..che faccio Umar, se non mi dici tu tche fare non mi verrà mai in mente che farmene...però visto che sono tutti sulla magia devo liberarmene..


Il mio consiglio è di metterli nella raccolta della carta.
Vendendoli contribuiresti a diffondere qualcosa di palesemente sbagliato, e come Musulmani dobbiamo diffondere solo il bene..

Ripeto, è semplicemente il mio consiglio, non una fatwa..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Sab Apr 16, 2011 6:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

vendere libri pornografici e meno grave che vendere libri che in qualche modo sponsorizzano la magia

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Muslim2012
Affezionato
Affezionato


Registrato: 25/08/11 17:21
Messaggi: 49

MessaggioInviato: Lun Ago 20, 2012 1:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Waziristani ha scritto:

A chi è interessato all'argomento Taliban, consiglio piuttosto quanto ha scritto uno di loro, ovvero l'ottimo:
Mullah Abdul Salam Zaeef - "My Life with the Taliban" - Colombia University Press, New York (scaricabile
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

, dopo essersi iscritti al forum).

As-salaamu alaykum, fratello Umar scusa la mia domanda off topic dettata da semplice curiosita': e' vero quello che dicono i media occidentali circa il fatto che il Mullah Mullah Abdus Salam Zaeef sia un "fan" dell'IPhone della Apple? Magari ti e' capitato di leggere qualche conferma o smentita in siti piu' affidabili di quelli che compaiono cercando su Google...

_________________
Nanakorobi Yaoki, insha'Allah
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Ago 20, 2012 1:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Muslim2012 ha scritto:
As-salaamu alaykum, fratello Umar scusa la mia domanda off topic dettata da semplice curiosita': e' vero quello che dicono i media occidentali circa il fatto che il Mullah Mullah Abdus Salam Zaeef sia un "fan" dell'IPhone della Apple? Magari ti e' capitato di leggere qualche conferma o smentita in siti piu' affidabili di quelli che compaiono cercando su Google...


Wa `alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh,

Non ne ho idea, ma qualcuno mi può spiegare cosa ci sia di così "strano" o "scandaloso" se anche così fosse?

Mi viene in mente quello che avevo scritto in un altro post:

"Non fare come quei giornalisti occidentali islamofobi che -confondendo modernità con modernismo- pensano che i Taliban siano "cavernicoli che odiano le cose moderne" e si divertono a far notare una presunta incoerenza quando sottolineano che "eh, però usano i telefoni satellitari ed armamenti moderni!". Quando il punto non è "essere contro le cose nuove", è essere contro le cose proibite (ad esempio i dvd di film di bollywood non venivano distrutti perché erano "moderni", ma perché contenevano diverse cose haram messe assieme)".

Ho l'impressione che tutto questo "fuss" e tutte le foto di Mullah Abdus Salam con in mano un iPhone sia dovuto proprio a quest'idea..

-Ovviamente non mi riferisco a te fratello!-

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
hupaska
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 02/03/13 10:50
Messaggi: 641
Residenza: Italia (Emilia Romagna)

MessaggioInviato: Gio Lug 18, 2013 8:01 am    Oggetto: Rispondi citando

Tornando un attimo all'oggetto del post, chiedevo se è comunque consigliabile come lettura a una non - musulmana (io) che voglia leggere qualcosa di abbastanza imparziale per capire meglio questo Mullah, che stando ai TG e ai Media viene visto come persona abbastanza negativa, ma sto divntando molto cauta nel prendere alla lettera le parole del TG. Inoltre, a prescindere, sono abbastanza contraria di mio agli interventismi americani in ogni angolo del mondo anche perchè il loro standard di democrazia può non essere lo stesso di quello di altri paesi e mi sembra poco "democratico" imporlo ad altri!...
A parte questo mi interessava... Mi pare che anche la sorella Mujahidah ne abbia parlato in termini positivi in un suo post...
Inoltre purtropppo (pecca mia) sono molto poco anglofona e ho visto che altri testi che consigliate sono tutti in inglese (il mio è a livello delle elementari...): se ci fosse qualcosa in francese o spagnolo me la caverei decisamente meglio... soprattutto nella lettura di testi dall'argomento comunque importante...
Vi chiedevo quindi se lo considerate un buon testo italiano almeno per una conoscenza di massima (tenendo presente che ci può essere qualche errore, come avete giustamente segnalato). Grazie.

Mi piace comunque anche la risposta a Mughini... :-)

_________________
Son troppi i colori nel mondo, non li puoi chiudere in una bandiera...

“Cadi sette volte, rialzati otto”

"Quando soffia la tempesta e hai paura di annegare
Chiama, chiama piano Sai che non sarò lontano ..."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Lug 18, 2013 4:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

hupaska ha scritto:
Tornando un attimo all'oggetto del post, chiedevo se è comunque consigliabile come lettura a una non - musulmana (io) che voglia leggere qualcosa di abbastanza imparziale per capire meglio questo Mullah, che stando ai TG e ai Media viene visto come persona abbastanza negativa, ma sto divntando molto cauta nel prendere alla lettera le parole del TG. Inoltre, a prescindere, sono abbastanza contraria di mio agli interventismi americani in ogni angolo del mondo anche perchè il loro standard di democrazia può non essere lo stesso di quello di altri paesi e mi sembra poco "democratico" imporlo ad altri!...
A parte questo mi interessava... Mi pare che anche la sorella Mujahidah ne abbia parlato in termini positivi in un suo post...
Inoltre purtropppo (pecca mia) sono molto poco anglofona e ho visto che altri testi che consigliate sono tutti in inglese (il mio è a livello delle elementari...): se ci fosse qualcosa in francese o spagnolo me la caverei decisamente meglio... soprattutto nella lettura di testi dall'argomento comunque importante...
Vi chiedevo quindi se lo considerate un buon testo italiano almeno per una conoscenza di massima (tenendo presente che ci può essere qualche errore, come avete giustamente segnalato). Grazie.

Mi piace comunque anche la risposta a Mughini... :-)


Sicuramente non c'è paragone tra il libro di Massimo Fini e qualsiasi articolo dei vari giornalisti prezzolati italiani..
Al tempo stesso bisogna tenere a mente che ci sono diversi errori ed imprecisioni, ma tutto sommato è una boccata d'aria fresca nella mefitica editoria italiana.

Se lo leggi facci sapere che ne pensi!

Comunque dell'

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

mi pare fosse stata pubblicata pure una traduzione in francese, ma al momento non trovo nulla..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
hupaska
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 02/03/13 10:50
Messaggi: 641
Residenza: Italia (Emilia Romagna)

MessaggioInviato: Gio Lug 18, 2013 7:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

Aurangzeb 'Umarzai ha scritto:


Sicuramente non c'è paragone tra il libro di Massimo Fini e qualsiasi articolo dei vari giornalisti prezzolati italiani..
Al tempo stesso bisogna tenere a mente che ci sono diversi errori ed imprecisioni, ma tutto sommato è una boccata d'aria fresca nella mefitica editoria italiana.

Se lo leggi facci sapere che ne pensi!

Comunque dell'
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

mi pare fosse stata pubblicata pure una traduzione in francese, ma al momento non trovo nulla..


Grazie! Andrò a prenderlo in prestito in biblioteca al rientro dalle ferie (oggi ho guardato, ma era in prestito...); mi interessa comunque farmi un'idea più imparziale...

Per quello in francese magari chiedo a una mia collega musulmana che ho conosciuto nel mio stage in Francia e con la quale sono ancora in contatto. Magari per lei è più facile trovarlo e me lo può inviare.

Grazie dei suggerimenti!

_________________
Son troppi i colori nel mondo, non li puoi chiudere in una bandiera...

“Cadi sette volte, rialzati otto”

"Quando soffia la tempesta e hai paura di annegare
Chiama, chiama piano Sai che non sarò lontano ..."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Storia, biografie, conoscenze, arte, poesie ed immagini Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.095