Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Riflessioni sul rapporto con i genitori (kuffar)

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Rapporti coi non-Musulmani
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mer Lug 15, 2020 10:16 am    Oggetto: Ads

Top
olga
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 23/05/09 14:37
Messaggi: 680
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Dom Mar 27, 2011 10:12 pm    Oggetto: Riflessioni sul rapporto con i genitori (kuffar) Rispondi citando

Assalam aleikum.

Oggi come quasi tutte le domeniche sono andata a pranzo da mia madre e parlando con lei mi sono resa conto di quanto l'Islam ormai fa parte della mia vita come il sangue nelle vene.

Si parlava dei rapporti con gli altri.
Diciamo che io sono una persona molto selettiva o forse molto sincera quindi non mi interessa avere rapporti con le persone se non infondono in me un qualcosa si sincero.
Si parlava sul fatto che io non volevo che mia figlia frequentasse i figli delle mia cugine perchè sono bambini (anche adolescenti) tutti marche, cellualare, musica e danza. Lei mi diceva che io così non facevo socializzare mia figlia, ovviamente questo per me è stata una coltellata in piano petto (poi detto da mia madre) e io gli dicevo che non voleva che socializzasse con persone che quando capita che stiamo insieme in qualche occsione la escludono dal gruppo, e lei "E vabe (in realtà "E vabuò...) mica la puoi isolare, a volte bisogna mantenere rapporti con la gente anche se non ci piacciono" e io "E chi lo dice?" e lei "E che fai state da sole?" io gli ho spiegato con tutta la calma edel mondo che io con certe persone (cugine, cognata, zia) non mi ci trovo e no faccio buon viso a cattivo gioco, certo se mi ci trovo non è che gli giro la faccia ma neanche le chiamo per prenderci un caffè, gli dicevo che io ho una buona amica (non musulmana, però inch'allah devo fare da'wah con lei pechè è una bravissima persona) e a me bastava lei, poi gli dicevo che avevo lei (mia madre) e mio marito, quindi se volevo fare qualcosa la facevo con lui e lei "Vabè allora stattene sempre tu e lui...."

Dopo la discussione, che non è finita lì ho dovuto ancora prendermi i suoi giudizi su come educo mia figlia e via discorrendo, riflettevo su quanto mi aveva detto.

Prima che diventassi musulmana e che ero la "ragazza mezza svampita" come le altre allora le mie cugine mi chiamavano, mai cognata mi cercava, ora non esisto più.
Mai che si fanno sentire mai che mi cercano.
Ma la cosa bella è che io sono felice di questo perchè Allah swt mi ha dato una forza e una convinzione delle mie azioni che le parole degli altri non mi scalfiscono nemmeno di 1 millimetro.
Ora sono "diversa" e loro non possono capirlo e accettarlo ma la cosa buffa è che mia madre mi diceva di intrattenere rapporti di comodo solo perchè sono miei parenti, ma chi se ne frega!!!!!!!!

Ora mi sento bene solo quando parlo di Islam, solo quando cerco su internet, solo quando sto qui sul forum, solo quando sto con altre sorelle che mi infondono una pace interiore che mai nessuno mi potrebbe trasmettere, ora sto bene se mi vesto in un certo modo, se capita che mi trucco non mi riconosco, se la mia bocca pronuncia una parola fuori luogo subito dico Astgfirulillah ( e mia madre "Che?"), la mai vita è diversa e i rapporti con gli altri non sono più per pura convenienza, ecco perchè a volte si arriva a dire che avere rapporti con i kuffar può essere haram, perchè loro non potranno mai vedere le stesse cose come le vediamo noi, non potremo mai guardare nella stessa direzione.

Con questo non voglio dire che non amo i miei genitori li STRAAMO, anche se ahimè sono miscredenti, ma siccome Allah è grande e io faccio duà per loro spero che un giorno anche loro aprano gli occhi e vedano la immensa luce che vedo io, inch'allah.

Scusate se mi sono dilungata ma volevo portarvi la mia testimoniazna perchè a volte ci si può sentire "lo strano" della famiglia senza però capire che gli strani sono gli altri.

_________________
Io sono musulmana, Alhamdulillah


L'ultima modifica di olga il Lun Mar 28, 2011 8:45 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Unintended
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/08 00:49
Messaggi: 899

MessaggioInviato: Dom Mar 27, 2011 11:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

Devo assolutamente riportare un paragrafo di un libro che ho letto, appena posso prometto di farlo, parla esattamente di queste cose.
L'autrice di questo libro racconta il processo della sua conversione e le testimonianze di altre sorelle, e riporta sempre i suoi pensieri e le sue riflessioni.
Mi è piaciuta la parte in cui spiegava che quando abbracciamo l'Islam ci viene spontaneo cercare persone e cose connesse a questa religione e che non lo facciamo apposta ad escludere tutto il resto, è che semplicemente questo resto, che generalmente fa' parte della vita che avevamo prima, ci sta "stretto", non riusciamo più a conviverci.
Io l'ho notato subito con la scelta delle amicizie. Non riesco più a stare con amiche che conducono una vita frivola solo bar, pub, vestiti e ragazzi. Non ho più niente in comune con loro, sarebbe assurdo ed ipocrita continuare a cercarle.
Poi cambiano i nostri valori, il nostro modo di vedere il mondo e di pensare alla vita, perciò tutto ciò che è diverso dal nostro nuovo punto di vista, è naturale vada il conflitto con noi stessi.

Mia mamma ad esempio mi vorrebbe esattamente come le ragazze di cui sopra, e come dici tu è evidente che guardiamo in due direzioni diverse.
L'unica cosa che ci resta la pazienza ma senza che ciò significhi conformarci ai loro desideri che contrastano con le regole islamiche.
Non preoccuparti di sentirti quella "strana", poi ti ci abitui e si abituano anche loro.

_________________
“Only God can Judge Me?”,”Naah False People can and will Judge me everyday but God will only judge me ONCE and his judgment is the ONLY one that matters.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1420
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Lun Mar 28, 2011 2:27 am    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Olga ha scritto:
Ora mi sento bene solo quando parlo di Islam, solo quando cerco su internet, solo quando sto qui sul forum, solo quando sto con altre sorelle che mi infondono una pace interiore che mai nessuno mi potrebbe trasmettere, ora sto bene se mi vesto in un certo modo, se capita che mi trucco non mi riconosco, se la mia bocca pronuncia una parola fuori luogo subito dico Astgfirulillah ( e mia madre "Che?"), la mai vita è diversa e i rapporti con gli altri non sono più per pura convenienza, ecco perchè a volte si arriva a dire che avere rapporti con i kuffar può essere haram, perchè loro non potranno mai vedere le stesse cose come le vediamo noi, non potremo mai guardare nella stessa direzione.

Con questo non voglio dire che non amo i miei genitori li STRAAMO, anche se ahimè sono miscredenti, ma siccome Allah è grande e io faccio duà per loro spero che un giorno anche loro aprano gli occhi e vedano la immensa luce che vedo io, inch'allah.


Sorella non sono sicuro che questo tuo sentimento sia del tutto una cosa buona, detto sinceramente. Il tema è delicato e ho molta premura ad esprimermi, comunque mi colpisce la contraddizione tra l'accento che hai dato alla frase "non potremo mai guardare nella stessa direzione" e ciò che hai scritto in seguito.
Voglio dire che sicuramente dobbiamo essere consci della distanza fra noi e i kuffar, ma appunto la speranza di poter guardare nella stessa direzione deve essere sempre viva inshaAllah, oltre il fatto che in alcune cose ben precise può accadere anche ora di avere punti in comune e spesso è bene cercarli ed evidenziarli, anche a fini di da`wa.

Riguardo il rapporto coi genitori, mi sento solo di citare la traduzione dei significati del Qur'an al Karim:

((Il tuo Signore ha decretato di non adorare altri che Lui e di trattare bene i vostri genitori. Se uno di loro, o entrambi, dovessero invecchiare presso di te, non dir loro “uff!” e non li rimproverare; ma parla loro con rispetto,

e inclina con bontà, verso di loro, l'ala della tenerezza; e di': “O Signore, sii misericordioso nei loro confronti, come essi lo sono stati nei miei, allevandomi quando ero piccolo”.))
17:23-24

((Abbiamo imposto all'uomo di trattare bene i suoi genitori: lo portò sua madre di travaglio in travaglio e lo svezzò dopo due anni: “Sii riconoscente a Me e ai tuoi genitori. Il destino ultimo è verso di Me.

E se entrambi ti obbligassero ad associarMi ciò di cui non hai conoscenza alcuna, non obbedire loro, ma sii comunque cortese con loro in questa vita e segui la via di chi si rivolge a Me. Poi a Me farete ritorno e vi informerò su quello che avrete fatto”.))
31:14-15

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Mar 28, 2011 2:42 am    Oggetto: Re: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Fabb Yusuf Tarenti ha scritto:
Sorella non sono sicuro che questo tuo sentimento sia del tutto una cosa buona, detto sinceramente. Il tema è delicato e ho molta premura ad esprimermi, comunque mi colpisce la contraddizione tra l'accento che hai dato alla frase "non potremo mai guardare nella stessa direzione" e ciò che hai scritto in seguito.


Beh, ma difatto è così.

L'importante è mettere le cose in prospettiva:

Dato di fatto: "un credente ed un non credente non possono vedere le cose alla stessa maniera, nè "guardare nella stessa direzione".

Esito: Ciò non significa comunque che bisogna andare in giro a picchiare chiunque non sia Musulmano.

Speranza: E c'è comunque la speranza che anche chi adesso non creda possa un giorno farlo, per cui qui entra in gioco l'elemento da`wah; ovvero, non si parla di una condizione statica, ma dinamica.

Secondo me mantentendo separati questi tre piani dovremmo esserci nel descrivere abbastanza accuratamente tale questione...

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1420
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Lun Mar 28, 2011 3:21 am    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Chiaro, logico e sintetico come sempre mashaAllah.

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Rapporti coi non-Musulmani Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.052