Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Falsi convertiti

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Lug 11, 2020 12:59 pm    Oggetto: Ads

Top
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Mer Mar 09, 2011 11:33 pm    Oggetto: Falsi convertiti Rispondi citando

A s salamu alaicum wa rahmatullah wa barakatuhu

mi è capitato spesso di sentire storie di uomini che si sono convertiti all'islam solo per sposare una donna musulmana, ma dopo il matrimonio o dopo un certo periodo di finzione, sono tornati a fare la vita da miscredenti.
All'inizio tutto andava bene, c'era l'entusiasmo di entrare in una nuova religione, di conoscere una cultura diversa, e questo incentivava anche lo studio della religione, ma tutto e durato solo per un periodo.
La cosa più drammatica è il fatto che lui ha tirato anche la moglie nella miscredenza la quale per la vergogna nei confronti della comunità, finge, con l'appoggio della famiglia, che la favola iniziale va ancora avanti.

Cosa spinge queste donne e queste famiglie a mantenere una situazione del genere?
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Mar 10, 2011 10:49 am    Oggetto: Rispondi citando

Wa `alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuhu.

E' un grosso problema e mi è capitato di sentire diverse brutte storie al riguardo.

Il brutto è che molto spesso queste sorelle sono complici in tutto ciò, perchè sanno benissimo che la conversione è solo di comodo, un "passo necessario" per i documenti, dopo mesi o anni di zina col "fidanzato italiano".

Ma la cosa peggiore è che invece a volte questi uomini orchestrano tutto per finta, completamente all'oscuro di queste povere ragazze, per poi mostrare il loro vero volto dopo il matrimonio: un fratello mi ha raccontato di una persona in Spagna che dopo essersi "convertito" per finta ed essere andato a prelevare la moglie in Marocco, una volta arrivati in Spagna le ha detto "ok adesso togliti questo foulard e facciamola finita con queste ....", astaghfirullah.

Il problema sta anche nella facilità con cui certe sorelle si innamorano del "duktur italiano bianco": non capirò mai come ci si possa buttare tra le braccia di un kafir (per poi "invitarlo" all'Islam in situazioni molto imbarazzanti), o anche di un neo-convertito che ha ancora molta strada da fare e non ha la garanzia di altri fratelli che lo conoscono e possano garantire per lui.

Chiaramente i casi di fratelli sinceri sono tutt'altra storia..

E' doveroso però tenere gli occhi ben aperti.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Amatullah Maria
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/07/08 06:48
Messaggi: 1108
Residenza: bologna / modena

MessaggioInviato: Gio Mar 10, 2011 10:59 am    Oggetto: Rispondi citando

Wa aleikom salam.

Beh... io credo che in questo come in altri casi, ciò che spinge persone e famiglie a mantenere delle "facciate", delle parvenze di normalità, sia la paura (assurda a mio avviso) di essere esposti alla critica ed al giudizio della gente.

Personalmente credo che la componente scatenante sia, oltre all'ignoranza, anche un maggior attaccamento alla tradizione che alla religione,visto che, dal punto di vista religioso, quella che tu descrivi sarebbe un motivo più che valido per il divorzio.

Ma alcuni tirano fuori il vecchio "chissà cosa dirà la gente". Seppur patetica, è una delle scuse più usate insieme a "per amore dei figli" (altra cretinata, perchè farli crescere con un padre kafir non mi sembra affatto una dimostrazione di affetto nei loro confronti, anzi!!!!)

Purtroppo, ancora oggi, spesso, quando si annuncia un matrimonio con una persona di nazionalità diversa o con una persona tornata all'Islam in età adolescenziale o adulta, in automatico scattano i vari consigli sgraditi ed inopportuni su come il vecchio detto "mogli e buoi dei paesi tuoi" sia da ritenersi sempre attuale. Come se l'importante sia condividere tradizioni più che la religione. Così, quando si ci trova davanti al fallimento, come nel caso da te descritto, pur di non sentirsi dire "te lo avevo detto" si mandano avanti queste farse.

E' ovvio, ed io stessa ne sono prova, che non è sempre così, anzi... nella mia esperienza personale, di casi del genere ne ho visti 1 su 100. Il problema è che per via di quel caso su 100, a volte molti pensano che tutti i matrimoni misti siano nelle stesse condizioni.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



“Non considerare morti quelli che sono stati uccisi sul sentiero di Allah. Sono vivi invece e ben provvisti dal loro Signore” (Corano III. Al-’Imran, 169)

“Siamo di Allah e a Lui faremo ritorno” (Corano II. Al-Baqara, 156)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
amatoLlah
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/02/11 12:25
Messaggi: 1067
Residenza: Toscana Madhab: Maliki

MessaggioInviato: Gio Mar 10, 2011 11:18 am    Oggetto: Rispondi citando

sorella nadia,a me mi e capitato di vedere storie dove proprio i mariti si sono convertiti SOLO sui documenti,e nn hanno mai pensato di cambiare religione,io nn mi sono mai permessa di parlare con nessuna di loro,xche gia quando ti raccontano la loro storia,ti dicono: cosa vuoi che faccio?ho un bambino/i e sono divorziata,da dove li do a mangiare?,o un altra ti dice,io ho tot anni,e non ho nessuno x mantenermi,..credimi,sono delle brutte storie..ce un detto egiziano che dice:xche ti sei buttato sul amaro,dice l'amarissimo.
in questi casi ripeto sempre: se la poverta e una persona,l'avrei uccisa.
io personalmente non mi meraviglio nemmeno delle P. che sono x la strada,di sicuro ogni una ha una storia che ti spezza il cuore.solo a scrivere questi parole mi vengono le lacrime,xche nn si sa mai cosa ci nasconde il futuro,finche nn abbiamo altra alternativa ad aiutarli,dico e prego solo che Allah yahfad banat lmominin.
queste donne non hanno il stesso livello di fede che hanno gli altri,sara x educazione o per ignoranza,non lo so,che Allah abbia pieta di tutti quanti.
la storia che ha raccontato il fratello umar,mi dice che fine fara quella povera ragazza?torna in marocco divorziata,se ha qualcuno che la mantieni,o si tiene il suo iman nel cuore e continua a vivere con questo?
e anche se torna al marocco,la ammazzano solo con le parole,..
la peggiore cosa e che all estero,nn e mica facile,senza soldi e senza documenti e forse anche senza lingua, andare avanti.
infine,io nn dico che hanno ragione ,ma cerco sempre di capire il xche?(li ma3dar yatabla)
sorelle,se volete fare qualsiasi passo,sopratutto il matrimonio,ce salat al-istikhara.(ma khaba mani istakhar).
Allah yahfad banat lmominin,wa yarzo9hom azwaj alihin inshalah.

_________________
يا حي يا قيوم برحمتك أستغيث أصلح لي شأني كله ولا تكلني إلى نفسي طرفة عين
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
olga
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 23/05/09 14:37
Messaggi: 680
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio Mar 10, 2011 11:43 am    Oggetto: Rispondi citando

Una volta a me è capitato che stavo in aereo per andare in Marocco, forse la prima volta che andavo, e ho incontrato una marocchina che mi ha raccontato un pò la sua storia.
Lei era sposata con un italiano, pseudo convertito (solo per i documenti) e avevano una bambina che avevano addirittura battezzato tanto mica c'erano i suoi parenti (di lei) a vedere, la bambina mangiava maiale e lei stessa mi ah detto che la religione è solo un fattore legato al territorio, diciamo una tradizione culturale legata al luogo di appartenenza, astgfirulillah.
Al tempo non ero convertita e nemmeno mi passva per l'anticamera del cervello e gli ho anche dato ragione.
Poi parlando mi ha detto che il marito aveva una ditta edile, avevano una villetta, e lei lavorava solo per passare il tempo, allora ho capito tutto come sempre il denaro ha vinto sulla fede, ma nel giorno del giudizio che cosa presenterà ad Allah swt il suo denaro?

_________________
Io sono musulmana, Alhamdulillah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Gio Mar 10, 2011 4:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

amatollah,e inutile dire che qualsiasi parolaccia detta dai parenti o difficolta economica e infinitamente migliore di vivere una vita come delle prostitute di un kafir.
in ogni caso,spesso alcune famiglie musulmane chiudono gli occhi di fronte a un passaporto rosso e una molto allettante quota mensile da un paese europeo.
e triste ma e cosi,io di casi e persone del genere posso dire di averne visti a DOZZINE
a partire dai vitelloni con bei redditi,o poveri vecchi illusi da qualche magrebina furba che li fa sentire ancora giovani
c e chi si prostituisce solo per il passaporto,chi per una villetta e una probabile eredita.
purtroppo la maggioranza di matrimoni misti,musulmana di nascita musulmano "convertito" che ho visto,non sono certo autentici matrimoni islamici.
ci sono anche famiglie musulmane che prima di farsi convincere a dare la figlia al convertito hanno bisogno di vederlo pregare le 5 salat in masjid,vestire la sunna,presentarsi con entrambi i genitori ed apparire piu musulmano di loro oltre che avere la certezza che e musulmano da almeno un paio d anni per paura di eventuali colpi di testa o marce in dietro sul din.
pero chiaramente e difficile che la ragazza timorata di famiglia buona e tradizionale entri in contatto con il neo convertito smanioso di sposarsi e tantomeno col kafir con le manie di dominio sulle "islamiche".
cara sorella olga quello che riporti fa di questa donna una kafira,perche non soltanto compie un peccato gravissimo,ma limita l islam a una forma della sua cultura,puramente relegata ad un area geografica,io prego Allah che gli apra gli occhi e la faccia tornare,o forse entrare (perche magari non ci e mai stata) nell islam
purtroppo queste storie sono una delle tante ferite aperte e sanguinanti della nostra umma
allo schifo non c e limite,neppure fra i so called muslims
io comunque do un consiglio d oro a tutte coloro che possono trovarsi in situazioni del genere.
lasciate perdere tre categorie di uomini,ovviamente i kuffar,poi i kuffar che stranamente in seguito ad avervi conosciuto si interessano all islam;o dicono di essere sempre stati interessati,ed i NEO convertiti.....considerate solo i convertiti con almeno un paio d anni di islam alle spalle,e che siano musulmani retti che adempino a tutti i loro obblighi.perche di matti che entrano nella religione "diversa dal comune" che poi hanno fatto marcia in dietro ne ho visti e sentiti un bel po.

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
amatoLlah
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/02/11 12:25
Messaggi: 1067
Residenza: Toscana Madhab: Maliki

MessaggioInviato: Gio Mar 10, 2011 6:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
amatollah,e inutile dire che qualsiasi parolaccia detta dai parenti o difficolta economica e infinitamente migliore di vivere una vita come delle prostitute di un kafir

io non ho detto cosi,io ho detto che non hanno il stesso livello di fede che hanno altre.e poi nn si tratta solo di parolacce,si tratta proprio di parole pesanti a vita,che sono capace a mandarli al manicomio.cmq,che Allah abbia cura di tutti quanti.

_________________
يا حي يا قيوم برحمتك أستغيث أصلح لي شأني كله ولا تكلني إلى نفسي طرفة عين
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Sab Mar 12, 2011 4:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

As salamu alaycum wa rahmatullah wa barakatuhu

ringrazio per i vostri interventi, che mi hanno fatto capire quanto queste storie sono effettivamente presenti.

C'è una tipologia di situazione che non è stata menzionata, e che a me stà a cuore, perchè è toccata ad una mia parente.
In questi matrimoni "particolari" non tutte le donne si sposano per i soldi o per i documenti, ci sono anche delle donne che cercano il matrimonio con un uomo occidentale, perchè vedeono in lui un uomo diverso da quello che hanno conosciuto nel loro paese:
queste donne, nella loro famiglia o nelle famiglie conoscenti, hanno conosciuto un uomo duro, violento con la loro moglie, per cui hanno paura di capitare con una persona come quella mentre vedono nell'uomo occidentale un uomo più dolce, amorevole, gentile.
Per questi motivi, queste ragazze trasgrediscono la volontà della famiglia per inseguire il loro sogno, ma all volte anche loro finiscono in cattive mani.
Quando questi matrimoni si rivelano diversi dalle aspettative, e vanno verso il fallimento, queste donne si ritrovano sole, in quanto hanno perso il legame con la famiglia e si ritrovano perse in un mondo straniero.

Citazione:
.
io personalmente non mi meraviglio nemmeno delle P. che sono x la strada,di sicuro ogni una ha una storia che ti spezza il cuore.solo a scrivere questi parole mi vengono le lacrime

queste storie le conosco anche io, ma non sono daccordo con te, sorella. a giustificarle:
una persona credente, preferisce la morte anzichè mettersi in vendita.
Ricodiamo che se Allah ci ha creati ci ha dato anche la possibilità di vivere, ma se aspiriamo ad una vita di lusso, con il conto in banca ed altre cose superflue, con il guadagno facile, questo non si può giustificare.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
amatoLlah
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/02/11 12:25
Messaggi: 1067
Residenza: Toscana Madhab: Maliki

MessaggioInviato: Sab Mar 12, 2011 5:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
queste donne, nella loro famiglia o nelle famiglie conoscenti, hanno conosciuto un uomo duro, violento con la loro moglie, per cui hanno paura di capitare con una persona come quella ..

questo e verissimo

Citazione:

mentre vedono nell'uomo occidentale un uomo più dolce, amorevole, gentile


pero di questi tempi,basta leggere i giornali x capire quanti sono dolci nel ammazzare le moglie e farla a pezzi,quanti sono amorevoli a tradire,e quanto sono cosi gentile a violentare le ragazzine.

Citazione:
una persona credente, preferisce la morte anzichè mettersi in vendita

si lo so,ma sinceramente nn ho pensato a persone credenti.

_________________
يا حي يا قيوم برحمتك أستغيث أصلح لي شأني كله ولا تكلني إلى نفسي طرفة عين
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ibrahim-Abu Ismail
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 27/10/10 09:24
Messaggi: 408
Residenza: Madhhab: Shafi'i

MessaggioInviato: Dom Mar 13, 2011 12:24 am    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu alaikum..........per mia esperienza, ho visto matrimoni di facciata, ma tanti matrimoni "mistri" con fratelli e sorelle veramente timorati di Allah l'Altissimo, credimi...........
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1420
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Dom Mar 13, 2011 4:22 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

NADIA R. ha scritto:
As salamu alaycum wa rahmatullah wa barakatuhu

ringrazio per i vostri interventi, che mi hanno fatto capire quanto queste storie sono effettivamente presenti.

C'è una tipologia di situazione che non è stata menzionata, e che a me stà a cuore, perchè è toccata ad una mia parente.
In questi matrimoni "particolari" non tutte le donne si sposano per i soldi o per i documenti, ci sono anche delle donne che cercano il matrimonio con un uomo occidentale, perchè vedeono in lui un uomo diverso da quello che hanno conosciuto nel loro paese:
queste donne, nella loro famiglia o nelle famiglie conoscenti, hanno conosciuto un uomo duro, violento con la loro moglie, per cui hanno paura di capitare con una persona come quella mentre vedono nell'uomo occidentale un uomo più dolce, amorevole, gentile.
Per questi motivi, queste ragazze trasgrediscono la volontà della famiglia per inseguire il loro sogno, ma all volte anche loro finiscono in cattive mani.
Quando questi matrimoni si rivelano diversi dalle aspettative, e vanno verso il fallimento, queste donne si ritrovano sole, in quanto hanno perso il legame con la famiglia e si ritrovano perse in un mondo straniero.


E' grave che alcune sorelle ricevano un esempio così negativo dagli uomini di casa. E' gravissimo, però, che pensino che un kafir sia più dolce, amorevole, gentile. Temo che ci sia una sottile forma di kufr in questo stesso pensiero, perché è come pensare che nel kufr ci siano cose migliori che nell'Islam, se il solo fatto di essere kafir è una garanzia di maggiore giustizia.

Semmai ci fosse un fatto culturale, e non ne sarei tanto sicuro, perché non cercano un europeo già musulmano? E' pieno anche in Italia di musulmani macedoni, albanesi, bosniaci, ecc.
Diciamocela tutta, mi sa che semplicemente certe persone idolatrano l'uomo autoctono solo perché è più ricco, accettato, rispettato. C'è un complesso di inferiorità veterocoloniale, quello stesso che spinge certe persone cresciute in paesi dominati un tempo dai francesi a parlare francese per acquisire un'aria da nobile, imitando le classi dominanti straniere.

---

Vorrei ricordare, comunque, che noi non possiamo giudicare in alcun modo se un convertito sia "vero" o "falso", fino a prova contraria, e che ci sono anche tante storie di uomini che si sono convertiti per sposare una musulmana e col tempo la fede è cresciuta forte nei loro cuori.
Mentre ci sono certi convertiti con convinzione per cui temo molto per certe strade deviate che hanno preso, che potrebbero perfino annullare del tutto il loro Islam.

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Dom Mar 13, 2011 9:14 pm    Oggetto: Re: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Fabb Yusuf Tarenti ha scritto:
E' grave che alcune sorelle ricevano un esempio così negativo dagli uomini di casa. E' gravissimo, però, che pensino che un kafir sia più dolce, amorevole, gentile. Temo che ci sia una sottile forma di kufr in questo stesso pensiero, perché è come pensare che nel kufr ci siano cose migliori che nell'Islam, se il solo fatto di essere kafir è una garanzia di maggiore giustizia.

Semmai ci fosse un fatto culturale, e non ne sarei tanto sicuro, perché non cercano un europeo già musulmano? E' pieno anche in Italia di musulmani macedoni, albanesi, bosniaci, ecc.
Diciamocela tutta, mi sa che semplicemente certe persone idolatrano l'uomo autoctono solo perché è più ricco, accettato, rispettato. C'è un complesso di inferiorità veterocoloniale, quello stesso che spinge certe persone cresciute in paesi dominati un tempo dai francesi a parlare francese per acquisire un'aria da nobile, imitando le classi dominanti straniere.


S-T-R-A-Q-U-O-T-O.

Fabb Yusuf Tarenti ha scritto:
Vorrei ricordare, comunque, che noi non possiamo giudicare in alcun modo se un convertito sia "vero" o "falso", fino a prova contraria, e che ci sono anche tante storie di uomini che si sono convertiti per sposare una musulmana e col tempo la fede è cresciuta forte nei loro cuori.
Mentre ci sono certi convertiti con convinzione per cui temo molto per certe strade deviate che hanno preso, che potrebbero perfino annullare del tutto il loro Islam.


E quoto pure qui.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Dom Mar 13, 2011 10:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

nadia il caso che hai citato tu e senz altro il peggiore..........perche sinceramente quella che lo fa per il denaro o per la vita "migliore" ha comunque una specie di ragionamento che non pretende di essere giusto o religioso
non so se mi spiego,ma in soldoni io piglierei piu a pigne in faccia (ovviamente in senso metaforico finche non ci sia uno stato islamico che me lo permetta) una cretina che dice l ammmore,piuttosto che una pragmatica sfigata che lo fa per i soldi.e che magari dopotutto effettivamente migliora la vita dei suoi parenti al paese.
comunque non posso che essere d accordo al cento per cento col fratello yusuf fabbosco e sono contentissimo che sia tornato

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
olga
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 23/05/09 14:37
Messaggi: 680
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 10:09 am    Oggetto: Rispondi citando

Assalam aleikum

anche io sono d'accordo con il fratelloo Yusuf anche se però è inutile negare che quello che dice la sorella Nadia esiste e anche in grande quantità, non diciamo che non è vero che alcuni uomini arabi (musulmani) sono molto duri con le proprie mogli e non solo manifestnsolo con la violenza ma anche e soprattutto con i modi di fare.
Sicuramente il fattore ignoranza è predominante però è anche vero che "gli occidentali" vengono visti come più amorevoli con le mogli e anche io lo noto con i fratelli di mio marito che vivono giù in Marocco.

Io non ho mai visto un fratello di mio marito uscire con la moglie a fare una passeggiata, sicuramente è ignoranza, ripeto, ma a volte una donna si trova a dover scegliere quello che è meglio per lei (e per i futuri figli) e non sapendo bene come stanno le cose si affidano al convertito occidentale un pò per comodo e un pò perchè magari pensano che potrebbe davvero diventare un bravo musulmano.

La differenza è tanta (secondo me e per esperienza personale) fra chi vive lì e chi magari è cresciuto qui.

Ripeto che è un atteggiamento scaturito dall'ignoranza e la religione non c'entra niente.

_________________
Io sono musulmana, Alhamdulillah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1420
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 4:33 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Wa `alaykum asSalaamu wa rahmatuLlahi wa barakaatuhu Olga,

non è però nemmeno detto che l'apparente "durezza" degli arabi verso le mogli e rispettiva "dolcezza" degli "occidentali" non sia una illusione dovuta al fatto di giudicare proprio sulla base della cultura occidentale, che inevitabilmente permane un po' in te e in me, e che è stata assorbita anche da tante sorelle e fratelli magrebini vuoi perché nati o cresciuti qui, vuoi anche perché cresciuti in città nei loro paesi influenzati dalle tv.

L'esempio che fai è peculiare: perché un marito che porta a passeggio la propria moglie dovrebbe essere migliore di uno che non lo fa'? Magari quello che non porta a passeggio la propria signora - o almeno che tu non vedi farlo - semplicemente non vuole mostrarla ai quattro venti in questo ambientaccio, ma magari in casa la tratta molto meglio dell'occidentale medio e magari la porta in giro in mezzo alla natura alla domenica o fa' passeggiate con lei in giorni o orari meno trafficati.

Inoltre i fatti di cronaca parlano chiaro e mostrano che purtroppo questa "dolcezza" è solo uno specchietto per le allodole, poiché le violenze contro le donne, fino ai delitti passionali, sono prevalenti tra chi non pratica l'Islam e via via sempre peggio quanto più ci si allontana dal credo in Allah.

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di Fabb Yusuf Tarenti il Lun Mar 14, 2011 9:39 pm, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
zahra26
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 21/12/08 08:43
Messaggi: 586
Residenza: roma madhab: hanafi

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 7:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

salama aleykum,
le violenze avvengono tra tutti musulmani e nn musulmani. si tratta di individui senza che una connotazione pregiudichi o favorisca un'altra. si potrebbero riportare casi di violenze nel mondo nell'ambito famigliare da parte di qualsiasi comunità e gruppo religioso. perchè sono essere umani, individui, nn fatti con lo stampino i buoni da una parte i cattivi dall'altra. nn è un passaporto o una religione a dire se una persona sia predisposta o meno alla violenza o alla dolcezza.

_________________
Subhanaka-Llahuma Rabbana wa bi-hamdik ALLAH-umma ighfir li
Gloria a te o ALLAH nostro Signore a te solo la lode o ALLAH perdonami
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 8:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

olga ha scritto
Citazione:
La differenza è tanta (secondo me e per esperienza personale) fra chi vive lì e chi magari è cresciuto qui.

cara sorella io in marocco ho visto centinaia di signore sorridenti,serene e felici,andare fuori con i mariti a fare shopping,o portare i bambini al parco.
poi chiaramente ci saranno anche i mariti oppressivi che le picchiano spesso e le chiudono a chiave,ma questo inutile dirlo succede in ogni comunita e in ogni posto del mondo
anche se io quoto yusuf e zahra e anche vero che sopratutto per gli uomini egiziani ho sentito un po di storie,che spesso sono estremamente gelosi,possessivi e violenti.
pero anche qui non si puo fare di tutta l erba un fascio.
in genere le donne piu soggette a mariti violenti e oppressori in ambito islamico sono le convertite,perche non trovandosi famiglie islamiche forti alle spalle che le tutelano,sono spesso alla mercé completa di chi se le sposa,che a volte sono bravissime persone e a volte sono dei gran sfruttatori e violenti

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 9:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

Fabri IBRA Khan ha scritto:
nadia il caso che hai citato tu e senz altro il peggiore..........perche sinceramente quella che lo fa per il denaro o per la vita "migliore" ha comunque una specie di ragionamento che non pretende di essere giusto o religioso
non so se mi spiego,ma in soldoni io piglierei piu a pigne in faccia (ovviamente in senso metaforico finche non ci sia uno stato islamico che me lo permetta) una cretina che dice l ammmore,piuttosto che una pragmatica sfigata che lo fa per i soldi.e che magari dopotutto effettivamente migliora la vita dei suoi parenti al paese.
comunque non posso che essere d accordo al cento per cento col fratello yusuf fabbosco e sono contentissimo che sia tornato

Fratelli Ibra, Umar e Yussuf, ma dove siete arrivati a parare con il mio esempio?
Mi dispiace che quando si parla di immigrato si pensa al poveretto che viene in Europa per cercare la fortuna e cambiare vita, ma gli immigrati non sono tutti cosi!
Innanzi tutto vorrei precisare che il poveretto che in marocco non ha nulla e fatica a vivere, non ha quasi nessuna possibilità di venire in Europa, perchè non si puà permettere il viaggio, i documenti, per cui la maggior parte della gente che arriva qui, dietro ha almeno la famiglia che lo ha finanziato, e quindi hanno una discreta situazione economica.

E non parliamo di tutte quelle famiglie che mandano i loro figli a studiare in Canada, in Francia, In Belgio, ecc..
L'esempio che ho portato io rientra in questa categoria di persone, e si tratta di mia cugina che è stata mandata in Francia per proseguire gli studi, ha poi conosciuto un uomo semplice, che si è convertito all'islam e l'ha voluto sposare, contro la volontà della suoi famigliari che invece desideravano una laurea ed una carriera per la loro figlia e non che gli portasse in casa uno straniero.
Lei ha fatto la sua scelta ed ha rotto con i suoi famigliari che sono rimasti delusi e la più grande delusione è stato il fatto che lui è uscito dall'islam e lei ha perso tutto.


Citazione:
una cretina che dice l ammmore,piuttosto che una pragmatica sfigata che lo fa per i soldi.e che magari dopotutto effettivamente migliora la vita dei suoi parenti al paese

magari cretina si, ma il resto che hai scritto è un offesa all'onore di un padre che ha preferito seppellirla in vita e dimenticarla piuttosto che vederla peccatrice davanti a a lui.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1420
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 9:41 pm    Oggetto: BismiLlahi arRarhmani arRahim Rispondi citando

Nadia scusa per le divagazioni, a volte forse anche troppo vaghe e sommarie.
Comunque la cosa più grave nel racconto che ci fai è che oltretutto, se si trattava del primo matrimonio, questo non era neanche valido se il legittimo Wali della sposa si è opposto e non è stato destituita la sua autorità.
O ho capito male io?

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 9:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

zahra26 ha scritto:
salama aleykum,
le violenze avvengono tra tutti musulmani e nn musulmani. si tratta di individui senza che una connotazione pregiudichi o favorisca un'altra. si potrebbero riportare casi di violenze nel mondo nell'ambito famigliare da parte di qualsiasi comunità e gruppo religioso. perchè sono essere umani, individui, nn fatti con lo stampino i buoni da una parte i cattivi dall'altra. nn è un passaporto o una religione a dire se una persona sia predisposta o meno alla violenza o alla dolcezza.

mashallah sorella, quoto quello che hai scritto, comunque è vero che i comportamenti violenti non sono "un passaporto o una religione" ma hanno una identità precisa, è UOMO maschilista.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 9:47 pm    Oggetto: Re: BismiLlahi arRarhmani arRahim Rispondi citando

Fabb Yusuf Tarenti ha scritto:
Nadia scusa per le divagazioni, a volte forse anche troppo vaghe e sommarie.
Comunque la cosa più grave nel racconto che ci fai è che oltretutto, se si trattava del primo matrimonio, questo non era neanche valido se il legittimo Wali della sposa si è opposto e non è stato destituita la sua autorità.
O ho capito male io?


La legge in Marocco è cambiata, adesso la donna a diciotto anni è libera di sposarsi e non è più richiesto il consenso dei genitori.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1420
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 10:11 pm    Oggetto: Re: BismiLlahi arRarhmani arRahim Rispondi citando

NADIA R. ha scritto:
Fabb Yusuf Tarenti ha scritto:
Nadia scusa per le divagazioni, a volte forse anche troppo vaghe e sommarie.
Comunque la cosa più grave nel racconto che ci fai è che oltretutto, se si trattava del primo matrimonio, questo non era neanche valido se il legittimo Wali della sposa si è opposto e non è stato destituita la sua autorità.
O ho capito male io?


La legge in Marocco è cambiata, adesso la donna a diciotto anni è libera di sposarsi e non è più richiesto il consenso dei genitori.


Sì vabbè, ma io parlavo di Shari`a non di legge del Marocco.
Per il fiqh maliki - seguito in grande maggioranza in Marocco - non mi risulta che questo sia possibile; è possibile per il fiqh hanafi, ma a certe condizioni che se non vengono rispettate il wali può poi appellarsi.

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 10:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

anche per hanafi nel caso summenzionato si tratta di un araba per un non arabo,in questo caso senza il consenso del wali non si fa nulla
comunque sorella nadia,capisco che e un topic che ti tocca molto da vicino,ma se leggi con attenzione non vi e nessuna diffamazione al padre di tua cugina,che perlomeno doveva pensarci prima,non mandando sua figlia in europa per "studiare" ma che comunque a differenza di alcuni padri musulmani,di cui uno ho avuto lo spiacere di conoscere di persona,che mandano il vitellone kafir di sua figlia in moskea per cercare di estorcere un " certificato di conversione" ha avuto il merito di disdegnare la scelta della figlia.

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1420
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 10:37 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

AsSalaamu `alaykum wa rahmatuLlahi wa barakaatuhu Ibrahim,

non sapevo che c'entrasse la nazionalità, mi citeresti una fatwa in proposito?
Non te lo chiedo per sfiducia, ma solo per approfondire questa cosa inshaAllah.
Io sapevo che fosse solo una questione di posizione economica.

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 10:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

lo so fratello che non e per sfiducia,al hamdulillah ci conosciamo
comunque fatwa vera e propria non te la posso citare IO pero so che e una cosa che il libroso fratello umar ha imparato da un libro che lui conosce,e mi e stata confermata in inghilterra da mawlana mufti zubayr dudha,
in sostanza e cosi se lei e araba e lui no,il wali ha il potere di annullare la cosa,se lui e arabo e lei qurayshi e se lui e qurqyshy e lei ashimi

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1420
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 11:10 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Oh, ovviamente precisando che il wali può annullare il matrimonio nei casi sovracitati (mi fido ;)) solo se i due si sono sposati senza il suo consenso!
O sbaglio? : O

Cmq mi era stato detto da un Mufti hanafi che ci sono `Ulema che in linea generale sconsigliano matrimoni interetnici, o comunque invitano alla cautela. Chiaramente solo per questioni di compatibilità.

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 11:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

senz altro,comunque a me e stato detto dal mufti che soltanto queste categorie sono soggette a questa regola,gia per esempio se lei e italiana e lui senegalese questo potere il wali non ce l ha piu

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1420
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 11:45 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Che storia!
Sarà forse perché un arabo potrebbe legittimamente voler tutelare i suoi nipoti dal perdere la conoscenza della lingua araba classica?

Oh vieni su yahoo!!

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Mar 15, 2011 12:56 am    Oggetto: Rispondi citando

Fabri IBRA Khan ha scritto:
anche per hanafi nel caso summenzionato si tratta di un araba per un non arabo,in questo caso senza il consenso del wali non si fa nulla


Sì, questo è uno dei criteri presi in considerazione, e ve ne sono anche altri da valutare per la compatibilità (kafa`ah), che è un modo per tutelare la donna da scelte poco ragionate che vanno contro i suoi interessi; vedi cos'ha scritto Hakim al-Ummat Maulana Ashraf `Ali Thanawi in proposito:

The Question of Compatibility or Kufu'

1. The Sharî‘ah has taken great precautions in ensuring that nikâh with an incompatible person or a person of a lower social standing does not take place. In other words, do not perform the nikâh of a girl with a man who is not equal to her in status or who is of no match to her.

2. Compatibility or equality is considered in several factors : (1) lineage, (2) Islam, (3) piety, (4) wealth, (5) profession or occupation.

Equality in Lineage

1. Equality in lineage is that the Shaykh, Sayyid, Ansâri, and ‘Alawi are all equal to each other. In other words, although the status of a Sayyid is more than the others, if the daughter of a Sayyid marries a Shaykh boy; it will not be said that she did not marry someone who is of her family relations. Instead, it will also be regarded as if she has married one of her relatives.

2. In matters of lineage, the lineage of the father is considered and not the mother. If the father is a Sayyid, the son is also a Sayyid; and if the father is a Shaykh, the son is also a Shaykh - irrespective of what the mother may be. If a Sayyid marries a woman who is not a Sayyid, their son will be regarded as a Sayyid. This son will be equal in status to all other Sayyids. Although the son whose father and mother are both from a noble family is respected more, according to the Shariah they will all be regarded as relatives or of the same social standing.

3. The Moghuls and Pathans are regarded as one nation and are not of the same class as that of the Sayyids and Shaykhs. If the daughter of a Sayyid or Shaykh gets married with one of them, it will be said that she married someone who is of a lower social standing than her.

Equality in being a Muslim

1. Equality in being a Muslim is only considered among the Moghuls, Pathans, and other non-Arab nations. There is no consideration of this among the Shaykhs, Sayyids, ‘Alawis, and Ansâris. A man who accepts Islam and his father was a kâfir cannot be on par or equal to a woman who is a Muslim and her father was also a Muslim. The man who is a Muslim, his father is also a Muslim, but his grandfather was a kâfir; cannot be equal to a woman whose grandfather was also a Muslim.

2. A man whose father and grandfather were Muslims, but his great grandfather was a kâfir will be regarded as equal to a woman whose several forefathers were Muslims. In short, this equality is only considered till the grandfather. Equality beyond the grandfather, such as the great grandfather and beyond him is not considered.

Equality in Piety

Equality in piety means that a man who does not follow the dictates of the Sharî‘ah - who is a wicked person, a scoundrel, an alcoholic, a shameless person - will not be considered to be equal to a pious, chaste and religious woman.

Equality in Wealth

Equality in wealth means that a person who is an absolute pauper cannot be compatible to a rich woman. If the man is not an absolute pauper, but is capable of giving that amount of mahr that is normally given on the first night and is also capable of giving her maintenance, then he will be regarded to be equal to her in status even if he is unable to give the entire amount of mahr. It is not necessary for the man to be in exactly the same financial position as that of the woman. Nor is it necessary for him to be close to that financial position.

Equality in Occupation

1. Equality in occupation is that, e.g. weavers are not regarded as equal to tailors and are accorded a status that is lower than that of tailors. Similarly, barbers, washermen, etc. are not regarded as being equal to tailors, but are regarded as being lower than tailors.

2. A mad, lunatic person cannot be equal to an intelligent, understanding woman
".

Dunque, se il marito è "compatibile", una donna - per il Madhhab Hanafi - può sposarsi anche senza il consenso del Wali; se il marito non è compatibile (nel senso che è ad un livello "inferiore" di compatibilità rispetto a lei, non superiore) serve il consenso del suo Wali, e se la donna si sposa comunque senza di esso, egli ha il diritto di annullare il matrimonio.

Fabb Yusuf Tarenti ha scritto:
non sapevo che c'entrasse la nazionalità, mi citeresti una fatwa in proposito?
Non te lo chiedo per sfiducia, ma solo per approfondire questa cosa inshaAllah.
Io sapevo che fosse solo una questione di posizione economica.


Non la nazionalità bensì il lignaggio, per il resto, vedi sopra, più:

Kafa`ah (Suitability and Compatibility) in Nikah -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Suitability in Marriage: Kafa'a - Shaykh Faraz Rabbani -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Marriage: Arabs & Non-Arabs - Shaykh Faraz Rabbani -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Sezione sul Matrimonio dal Mukhtasar al-Quduri -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

[N.B.: La menzione di "Religion" nella lista dei criteri di compatibilità non si riferisce al fatto di essere o meno Musulmani, ma al fatto che il marito o i suoi genitori siano nati Musulmani o convertiti; in base a quanto avevo letto altrove]

Fabb Yusuf Tarenti ha scritto:
Oh, ovviamente precisando che il wali può annullare il matrimonio nei casi sovracitati (mi fido ;)) solo se i due si sono sposati senza il suo consenso!


Esatto.

Fabri IBRA Khan ha scritto:
senz altro,comunque a me e stato detto dal mufti che soltanto queste categorie sono soggette a questa regola


Soltanto queste due categorie per quanto riguarda il livello dell'etnia, poi - come abbiamo visto - vi sono anche altre categorie prese in considerazione.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
olga
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 23/05/09 14:37
Messaggi: 680
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Mar 15, 2011 9:44 am    Oggetto: Rispondi citando

Scusate se ritorno un pò indietro nel post.

Fratello Ibra io non so in quale parte del Marocco vai ma io tutte queste donne felici e sorridenti che camminano per strada con il marito non ne ho viste tante...la maggior parte delle mie cognate stanno davanti alla televisione a vedere quelle famose telenovelas sudamericane e i mariti a giocare a calcetto in spiaggia o al bar con gli amici.
Infatti per loro è strano vedere io e mio marito che stiamo sempre insieme (non solo in Marocco :))
Forse è la realtà del piccolo centro in cui abitano i parenti di mio marito ad essere diversa dalla grande città dove magari sei stato tu ma per quello che vedo io ogni volta che vado è così.

Ovviamente io NON ho detto che la violenza è una prerogativa dell'uomo arabo ho solo detto che in molti casi la donna vede nell'uomo occidentale una docezza e un modo di fare che non c'è nell'uomo arabo, forse sbaglio, Allahu alem.
Non voglio offendere nessuno intendiamoci.

Forse per loro è normale che la donna esce da sola a fare una passeggiata e il marito sta al bar o a giocare a pallone (e succede anche a me questo, che esco sola mentre lui sta al lavoro) però magari in un giorno festivo io vado al parco, alle giostre, da qualsiasi parte e lo faccio con mio marito, lì questo non l'ho mai visto.

_________________
Io sono musulmana, Alhamdulillah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Mar 15, 2011 4:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Escluso il bar, forse quelle che hai notato sono semplicemente differenze di natura culturale? Ovvero, in certe culture non c'è l'usanza di uscire assieme marito e moglie per fare delle "passeggiate", soprattutto visto che l'ambito femminile per eccellenza è quello domestico.

Soprattutto, il fatto che il marito non porti la propria moglie in giro non è assolutamente indice del fatto che sia più "duro" o "violento" nei suoi confronti: non capisco il legame..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Mar Mar 15, 2011 4:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

beh io posso dire che le campagne non le conosco bene.
nelle citta vedi donne coi mariti,con hijab piu che decenti,a volte anche niqab che escono insieme,poi vedi anche cose che sono gravi,come donne che prendono il taxi da sole,chiaramente il taxi e guidato da uomini
e poi vedi donne che sono delle libertine e girano come vogliono.
poi io so che capita che le donne li devono gestire case di 4 o 5 piani,tenerle pulite e far da mangiare per famiglie numerose,quindi magari hanno meno tempo per uscire.
in ogni caso in marocco non ho mai visto persone guardare strano altre persone perche girano con il partner,invece le ho viste guardare strano persone che girano con il partner urobeo,magari e per quello che vi lanciano le okkiataccie invidioso stupite.........

olga ha scritto
Citazione:
ho solo detto che in molti casi la donna vede nell'uomo occidentale una docezza e un modo di fare che non c'è nell'uomo arabo, forse sbaglio, Allahu alem.
Non voglio offendere nessuno intendiamoci.
si magari donne che hanno avuto un padre violento e che non hanno visto altre cose che la televisione,pero sorella in genere la mentalita che hanno queste persone,non e che sia piu dolce e bravo l urobeo,semplicemente pensano che sia piu scemo,che ti fa fare di piu quello che vuoi e sopratutto che ha una disponibilita economica maggiore,perche loro stesse sanno benissimo che uomini decenti li trovano anche fra i loro paesani,a meno che non sono cresciute in qualche comunita di immigrati della peggior specie dove il migliore di loro prega ma come attivita procura permessi di lavoro falsi ad altri paesani per farli venire su.........ma qui e un altro discorso

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
olga
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 23/05/09 14:37
Messaggi: 680
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Mar 15, 2011 5:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Era per dire che se ne fregano delle mogli, comunque ripeto (anzi ho riflettuto) non c'entra niente e in realtà non è da collegare al muslim, anche se io non ho mai detto questo.
E' effettivamente un retaggio culturale.

Un bravo musulmano non si comporta così.

Il fatto comunque che un marito non porti la moglie a fare una passeggiata con i figli o anche da soli per me e sottolineo per me è una mancanza di amore per la famiglia, il condividere con la famiglia i giorni in cui non c'è lavoro/scuola per me è fondamentale per il benessere dei figli e della coppia.
Io ancora ricordo da piccola quando andavo a villa Borghese con mia madre e mio padre come dei bellissimi momenti.

_________________
Io sono musulmana, Alhamdulillah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1420
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Mer Mar 16, 2011 12:36 am    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Olga, questo è appunto ciò che per te è giusto o sbagliato, ma quando giudichiamo, sino addirittura al punto di valutare quanto uno sia un buon musulmano o meno, dobbiamo mettere da parte il nostro mero arbitrio e giudicare secondo ciò che Allah e il Suo Profeta sallaLlahu `alayhi wa sallam ci hanno apportato.

Oltretutto, come i fratelli hanno già ripetuto, il punto non è che uno sia cattivo e non voglia fare compagnia alla moglie o meno, ma che tu o io non possiamo giungere a simili conclusioni solo perché non lo vediamo passeggiare con la moglie. Cosa possiamo noi sapere dei fatti loro?

Ribadisco che tra l'altro non è certo una buona cosa mettere in mostra la propria moglie in giro, dunque potrebbe essere che una coppia devota non la vedresti mai in giro a passeggio solo perché lei sta piuttosto in casa e se escono assieme lo fanno nel modo più discreto possibile, magari in mezzo alla natura.

Stiamo attenti a non giudicare secondo le nostre passioni o, forse peggio, secondo usi e costumi estranei all'Islam.

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Mar 16, 2011 4:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

olga ha scritto:
Era per dire che se ne fregano delle mogli, comunque ripeto (anzi ho riflettuto) non c'entra niente e in realtà non è da collegare al muslim, anche se io non ho mai detto questo.
E' effettivamente un retaggio culturale.

Un bravo musulmano non si comporta così.


Ma scusa sorella, perchè no?

Quando ho parlato di "cultura" non intendevo in senso di "ecco l'ennesima tradizione anti-islamica", parlavo semplicemente di uso culturale, di abitudine.
Cos'ha di anti-islamico il non portare la moglie a spasso, in un contesto in cui le donne sono - giustamente ed islamicamente - abiutate a restare dentro casa, uscite di necessità a parte?

E soprattutto, ripeto, il fatto che un marito non porti la moglie in giro uscendo assieme non significa certamente in modo automatico che quando è casa con lei la tratta male!
Così come il fatto che la porti fuori non significa che magari invece a casa non la riempia di botte..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
*Sara Arwen*
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 14/09/17 13:24
Messaggi: 74

MessaggioInviato: Lun Ott 16, 2017 7:32 am    Oggetto: Rispondi citando

Quoto l'ultima riga scritta da Umar Andrea.
Però mi sorprendo di come mai nessuno di voi abbia sollevato l'altra faccia della questione, ossia di tutte quelle donne che si convertono all'Islam "perchè mio marito è musulmano e devo esserlo anche io".
Ovviamente ciò avviene per scelta e magari queste ragazze iniziano pure a vestirsi in maniera islamicamente corretta con hijab e abiti lunghi e larghi.
Peccato che questa "conversione" (che poi conversione non è) è soltanto un "fuoco di paglia" o un' "infatuazione passeggera" e molte volte (ovviamente non sempre) in caso di separazione dal marito, esse fanno apostasia e iniziano a sparare a zero sull'Islam con somma gioia degli islamofobi e dei mezzobusti televisivi perchè di solito certi ipocriti vengono puntualmente invitati nei talk show dove con argomentazioni sterili e assolutamente ridicole (mio marito musulmano mi ha lasciato, ergo i musulmani sono tutti così; l'Islam permette questo e gne gne gne...) infangano la religione di Allah!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Hosh dar Dam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/07/07 04:20
Messaggi: 663
Residenza: Ma Wara' an-Nahr

MessaggioInviato: Lun Ott 16, 2017 8:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

*Sara Arwen* ha scritto:
Quoto l'ultima riga scritta da Umar Andrea.
Però mi sorprendo di come mai nessuno di voi abbia sollevato l'altra faccia della questione, ossia di tutte quelle donne che si convertono all'Islam "perchè mio marito è musulmano e devo esserlo anche io".
Ovviamente ciò avviene per scelta e magari queste ragazze iniziano pure a vestirsi in maniera islamicamente corretta con hijab e abiti lunghi e larghi.
Peccato che questa "conversione" (che poi conversione non è) è soltanto un "fuoco di paglia" o un' "infatuazione passeggera" e molte volte (ovviamente non sempre) in caso di separazione dal marito, esse fanno apostasia e iniziano a sparare a zero sull'Islam con somma gioia degli islamofobi e dei mezzobusti televisivi perchè di solito certi ipocriti vengono puntualmente invitati nei talk show dove con argomentazioni sterili e assolutamente ridicole (mio marito musulmano mi ha lasciato, ergo i musulmani sono tutti così; l'Islam permette questo e gne gne gne...) infangano la religione di Allah!


Ottimi punti, Sara! Sembra che tu abbia già avuto molte esperienze in questo campo, descrivi molto bene il fenomeno!

Penso che la ragione per cui l'altra faccia non sia stata sollevata in questa discussione (vado sulla fiducia: ancora devo leggerla!) è che c'è una sottile ma importante differenza:
-nel caso di una "finta conversione" da parte dell'uomo, c'è un fondamentale elemento di raggiro e menzogna: lui mente sapendo di mentire e lo fa per ottenere qualcosa che altrimenti non potrebbe avere (e spesso alla base c'è una forte dose di orientalismo perverso nel voler conquistare la "donna esotica" del caso).
-nel caso della "conversione superfiicale" da parte della donna, invece, ciò che emerge è la tipica instabilità emotiva e mancanza di serietà e razionalità, ma lei stessa - almeno nel periodo in cui è Musulmana - crede di essere convinta; semplicemente, poi cambia idea appena finisca la storia col suo "uomo esotico dal sapor mediorientale/quant'altro". Uomo con cui tra l'altra nella maggior parte dei casi era già sposata, né la conversione è finalizzata a poter rendere lecita la loro unione, visto che anche se fosse rimasta cristiana o ebrea sarebbero comunque potuti rimanere sposati (fosse invece stata atea o buddhista, allora sì, c'è anche quest'elemento.

Dunque l'esito di ciò è che una donna Musulmana cui capiti un "finto convertito" rischia molto di più (anche considerando la visione islamica che prioritizza maggiori tutele e protezioni nei confronti della donna), e siamo di fronte ad un'artificio; mentre un uomo Musulmano che abbia a che fare con una delle donne che descrivi, alla fine può uscirne più facilmente, e comunque lei non era inizialmente in malafede.

Detto questo, la prudenza è d'obbligo per entrambi!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



یک زمانہ صحبت با اولیاء
بہتر از صد سالہ طاعت بے ریا
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.067