Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Consiglio questione delicatissima

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Accettare l'Islam; percorsi e problemi di fede
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Lug 13, 2020 2:36 pm    Oggetto: Ads

Top
Salaam
Moderatore
Moderatore


Registrato: 25/08/09 14:05
Messaggi: 488
Residenza: Nord-Est Italia Madhhab:Maliki

MessaggioInviato: Mar Gen 11, 2011 12:45 am    Oggetto: Consiglio questione delicatissima Rispondi citando

Bismillah
Salam aleykum,
cari fratelli e sorelle, avrei bisogno di un vostro prezioso consiglio. Un mio amico ha una figlia quattordicenne. Lui e la moglie (che tra l'altro e' amica della mia) sono delle brave persone e dei buoni musulmani. Di recente ho saputo che la ragazzina frequenta amicizie poco raccomandabili, pericolose per la sua Fede. Il padre, piuttosto che vederla uscire di casa, ha preferito attivare l'adsl e lasciarla navigare liberamente in rete senza curarsi troppo delle insidie che internet nasconde. Purtroppo sia lui che la moglie parlano poco l'Italiano e soprattutto non ne capiscono niente di computer, tanto meno di internet. Io ho cercato di consigliare il mio amico, spiegandogli che lasciare un minore in balia della rete puo' rivelarsi assai pericoloso, ma non mi ha voluto ascoltare. Ora la ragazzina, in presenza di sua madre, ha raccontato a mia moglie di essersi iscritta in due importanti social networks. I suoi profili sono visibili a tutti come le sue foto e le sue amicizie. Mi sono permesso di leggere un paio dei suoi posts e devo dire che sembra di avere "di fronte" un'altra persona: usa un linguaggio volgare, che sara' anche di moda tra i giovani ma che di certo non si addice ad una giovane brava musulmana... Gli amici sono in gran parte maschi, anche piu' che ventenni sullo stile "emo".....con dei visi davvero poco raccomandabili. Accetta ognuno che le chieda amicizia e non disdegna apprezzamenti riguardo le sue foto, che , alhamdulillah, almeno quelle, ritraggono il suo viso o in compagnia delle amiche. Mia moglie ha provato a parlarle, ma la ragazzine si e' dimostrata una tipa alquanto "ribelle": dice che non capisce alcune leggi della nostra religione, che la donna dovrebbe avere il diritto di spostarsi ovunque da sola, che il suo sogno e', dopo gli studi, viaggiare in liberta' e che il matrimonio lo vede come una cosa da fare solo dopo i trenta perche' c'e' sempre tempo per "far da schiava ad un uomo" (!!!). Intanto, pero', non si rende conto che quei "poveri" deficienti che ha nella lista degli amici, sono loro che la vogliono schiavizzare ingannandola e forse un giorno, che Allah la guidi e la protegga, anche usandola e poi gettandola via come un oggetto che non serve piu'. La migliore amica della ragazzina, nonche' compagna di banco, e' una tipa molto "libera", abituata a "marinare" la scuola ed assidua frequentatrice delle discoteche. Il mio timore e' che la figlia del mio amico possa venir influenzata da certe amicizie e che un giorno salti fuori che la ragazzina conduceva una..."vita parallela": in casa tranquilla, ma fuori dalle mura domestiche, lontana dagli sguardi dei genitori, liberta' di ogni tipo... I fatti di cronaca (vedi il caso di Hina o di Sanaa), purtroppo, ci insegnano che queste cose succedono e che poi hanno portato a tragedie che potevano e DOVEVANO essere evitate perche' l'Islam, quello vero, non ammette certe atrocita'.
Il mio amico lavora duramente e spesso fa i turni di notte. Quando arriva a casa e' stanchissimo, mangia, si lava, prega e riposa. Sono sicuro che e' all'oscuro di tutto e sapere che la figlia sta prendendo una brutta strada sarebbe per lui un trauma. La moglie, invece, ho il sospetto "copra" la figlia. Infatti quando la ragazzina ha parlato con mia moglie esternandole le sue "bizzarre" idee, lei era presente, ed invece di redarguirla l'ha giustificata dicendo che "e' ancora giovane, crescendo cambiera'". Quando poi il padre e' al lavoro la ragazzina esce, di sicuro con il permesso della madre che non si preoccupa dove o con chi stia andando sua figlia. La moglie del mio amico e' una musulmana molto osservante ma ha il difetto di essere ingenua ed il pregio di essere troppo buona, qualita' che al giorno d'oggi puo' rivelarsi pericolosa. Soprattutto quando si incontrano persone furbette come un'adolescente ribelle con tanta voglia di trasgressione. Ora io non so davvero cosa fare. Sono combattutto tra il raccontare tutto al mio amico e tacere, "limitandomi" a pregare affinche' Allah Il Misericordioso guidi e protegga la povera ragazzina. Temo che se il mio amico venisse a conoscenza della realta' e se fosse vero il fatto che la madre stia "coprendo" la ragazzina all'insaputa del padre, quest'ultimo potrebbe addirittura pensare di divorziarla. Senza contare, poi, alla reazione che potrebbe avere nei confronti della figlia... Sicuramente non e' una persona violenta, ma quello che e' certo e' che prenderebbe dei provvedimenti seri nei suoi confronti. Magari impedendole di uscire se non per recarsi a scuola e vietandole internet. Cosi' facendo la ragazzina potrebbe reagire, per ripicca, comportandosi ancora peggio di come sta facendo adesso... Mia moglie avrebbe anche voluto parlare con la mamma, ma quest'ultima difende sempre a "spada tratta" la figlia giustificandola in tutto e per tutto, quindi escluderei questa possibilita'. Che fare allora? Io se fossi nei panni del mio amico, che Allah mi risparmi una simile prova, apprezzerei che un fratello mi "aprisse gli occhi" aiutandomi cosi' , forse, ad evitare, in futuro, un male peggiore. Ma non siamo tutti uguali e questa e' davvero una questione delicatissima. Che Allah Il Misericordioso guidi e protegga i nostri giovani, Li faccia crescere nella Fede, illumini i loro cuori e faciliti il nostro difficile mestiere di genitori.
Vi ringrazio fin d'ora per i vostri consigli e prego affinche' Allah vi ricompensi per le vostre parole.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Mar Gen 11, 2011 12:57 am    Oggetto: Rispondi citando

fratello,dal momento che lo sai io lo farei presente al padre,ne ha piu diritto di chiunque altro e come reagira e una cosa che riguarda solo e soltanto lui.

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
olga
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 23/05/09 14:37
Messaggi: 680
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Gen 11, 2011 10:32 am    Oggetto: Rispondi citando

Salam aleikum,
questa è la mia paura più grande per il futuro delle mie figlie.
Prego Allah swt affinchè mi preservi da questo e cerco di educarle affinchè non arrivino a questo.
Io ti consiglierei di passare per la madre e se non capisce allora parlare con il padre.

Che Allah swt mi preservi da questo.

_________________
Io sono musulmana, Alhamdulillah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Mar Gen 11, 2011 10:46 am    Oggetto: Rispondi citando

olga ha scritto
Citazione:
Io ti consiglierei di passare per la madre e se non capisce allora parlare con il padre.
fra moglie e marito non mettere il dito.

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Umm Hajar
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/03/10 18:25
Messaggi: 1074
Residenza: Sicilia

MessaggioInviato: Mar Gen 11, 2011 1:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu aleikum wr wb
cari fratelli, come altri ribadisco che questa è la paura più grande per noi genitori musulmani in italia, ma viu assicuro che nei paesi arabi oramai è la stessa identica cosa, non fa differenza...ora, fratello non credo che sia una questione di tra moglie e marito non mettere il dito, si cerca solo di fare meno danni possibili con i migliori risultati. Quindi meglio provare a parlare prima con la madre e vedere se prende provvedimenti, oppure il fratello potrebbe parlare alla ragazza difronte sua moglie e la madre della ragazza...alla fine dopo aver tentato tutto dovrebbe rivolgersi al padre...poi che Allah vi dia un consiglio migliore del mio inshallah.
fi aminillah
Umm Hajar

_________________
Per ogni giorno vissuto ci sarà rivolta una domanda: "Hai rispettatoin esso i diritti di Allah e quellidelle Sue creature? Sono state misericordia e generosità ad illuminare la tua giornata?"
Chiedi dunque perdonoper ogni dubbi, sii contritoper ogni mancanza, fai un bene per ogni male commesso.
Allah Tawab (Colui Che riceve il pentimento)
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo MSN
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Mar Gen 11, 2011 1:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

sorella ummhajar,sinceramente ti sembra corretto che un uomo non marham ed estraneo alla famiglia (per quanto un ottimo fratello e in buonissima fede)parli alla moglie di un altro fratello su una questione riguardante sua figlia?dovesse succedere una cosa del genere a me mi sentirei profondamente offeso.
le cose secondo me sono due,o il fratello lascia perdere del tutto e lascia che il padre di famiglia si accorga da solo di cio che avviene (secondo me la scelta piu saggia),o al limite puo dargli un segnale discreto ma chiaro che qualcosa sta succedendo,facendoli quindi capire che è ora di lavare un pò di panni sporchi in famiglia.
umm hajar ha scritto
Citazione:
ma viu assicuro che nei paesi arabi oramai è la stessa identica cosa, non fa differenza.
le solite esagerazioni molto comode per autoconvincersi e giustificarsi del fatto,che tanto anche se fossi rimasto in marocco/tunisia/egitto ecc ecc accontentandomi di un utilitaria per 10 persone invece che di tre macchine e un telefonino nuovo ogni tre mesi i miei figli sarebbero comunque cresciuti male,sorella umm hajar non mi sto assolutamente riferendo a te con questa mia frase,non sentirti offesa,sto semplicemente dicendo che ho visto con i miei occhi bambini che in marocco nelle normalissime scuole studiano su libri di testo contenenti ayat del corano da memorizzare e capirne il significato,imparano la disciplina e il rispetto per gli anziani,mettono un uniforme e vengono ancora penalizzate le ragazzine succinte.tutto qui.

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"


L'ultima modifica di Ibrahim al-Youtubi il Mar Gen 11, 2011 1:25 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Umm Hajar
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/03/10 18:25
Messaggi: 1074
Residenza: Sicilia

MessaggioInviato: Mar Gen 11, 2011 1:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ma io ho specificato davanti a sua moglie, non si può anche in questo caso? scusa la mia ignoranza, ma visto che è una cosa delicata..pensavo che in presenza di sua moglie e con il suo aiuto potesse parlarle...

_________________
Per ogni giorno vissuto ci sarà rivolta una domanda: "Hai rispettatoin esso i diritti di Allah e quellidelle Sue creature? Sono state misericordia e generosità ad illuminare la tua giornata?"
Chiedi dunque perdonoper ogni dubbi, sii contritoper ogni mancanza, fai un bene per ogni male commesso.
Allah Tawab (Colui Che riceve il pentimento)
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo MSN
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Gen 11, 2011 2:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

Wa `alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuhu.

E' una situazione delicata, che mostra purtroppo le enormi problematiche derivanti dal far crescere dei figli in un paese non-Musulmano senza prendere provvedimenti per assicurar loro un'educazione islamica, limitandosi semmai ad ad aspettarsi che "automaticamente", crescendo, capiscano da soli il valore del Din, e piangendo quando ormai è troppo tardi.

Secondo me (e ci limitiamo a dare dei consigli al fratello Salaam, non c'è bisogno di scannarci; sta poi a lui decidere il da farsi) la cosa migliore sarebbe parlare con il padre della ragazza.

Non c'è bisogno di fargli presente che hai l'impressione che sua madre la copra; questo potrebbe solo accrescere le tensioni in famiglia, e non servirebbe a nulla.

E se poi le taglia le uscite e la connessione ad internet, ben venga!

Al tempo stesso è fondamentale, però, che il padre passi più tempo con la figlia, e le spieghi ed insegni di più riguardo al Din, invece che limitarsi a misure "repressive"; altrimenti, il rischio - come hai riconosciuto tu stesso - è che la ragazza reagisca per "ripicca".

Che Allah ci protegga.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ibrahim-Abu Ismail
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 27/10/10 09:24
Messaggi: 408
Residenza: Madhhab: Shafi'i

MessaggioInviato: Mar Gen 11, 2011 2:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu Alaikum a tutti, dal quello che hai postato mi è rimasta questa frase impressa e mi ha molto colpito:

"Il mio amico lavora duramente e spesso fa i turni di notte. Quando arriva a casa e' stanchissimo, mangia, si lava, prega e riposa"

La spiegazione appunto sta in questa frase, non voglio giudicare e insegnare niente a nessuno, ma non credi che la figlia doveva essere seguita islamicamente da molto piccola. Quando intendo seguire islamicamente voglio dire portarla in moschea, cercare altre sorelle con figlie per farla vivere in un contesto più sano.
Penso che il padre, abbia delle responsabilità in quanto doveva trovare tempo per fare queste cose, perchè in età adolescenziale è molto difficile,........quando il ramo cresce storto è molto difficle raddrizzarlo........chiediamo ad Allah L'Altissimo di far ritornare sulla retta guida la ragazza.[/quote]
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Aida89
Ospite





MessaggioInviato: Mar Gen 11, 2011 4:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Purtroppo, da insegnante, mi sono ritrovata in una situazione simile.

Questa ragazzina di dodici anni che frequenta la mia scuola esce di casa vestita in un modo e per strada si cambia di abito. Al posto magari di una felpa e un paio di jeans indossa minigonne, legging aderenti e top.
Ha ricevuto un'educazione molto rigorosa, non severa; viene da una famiglia marocchina osservante, rispettabile.
I genitori parlano pochissimo italiano, anche se lo stanno studiando entrambi, ma con il lavoro e i tre figli sicuramente non hanno molto tempo.
Il padre trova sempre e comunque almeno mezzora al giorno per stare con loro e leggere, parlare alla sera.
Nonostante tutto questo non hanno (o meglio non avevano) idea che la figlia mettesse foto di lei seminuda su facebook oppure che sostenesse di essere fidanzata con un coetaneo perchè "le aveva toccato il sedere".
Abbiamo deciso quindi di parlare con la ragazzina prima e poi di parlarne con la madre.
La cosa sembra risoltasi perchè la ragazzina ha capito che i suoi atteggiamenti l'avrebbero potuta mettere in pericolo.


Non vorrei far polemica comunque sia da non musulmana che vuol crescere un figlio in un paese non musulmano non credo che vorrei che avesse accesso libero a tv, internet e altro senza una supervisione, vorrei che i miei figli rispettassero gli anziani e imparassero la disciplina come ha detto Sect&Politics
Non è un problema di tutti paesi occidentali, ma di occidentalizzazione di paesi come l'Italia che si stanno purtroppo adeguando a un modello educativo, uno stile di vita, mezzi di comunicazioni non nostri.
Top
Salaam
Moderatore
Moderatore


Registrato: 25/08/09 14:05
Messaggi: 488
Residenza: Nord-Est Italia Madhhab:Maliki

MessaggioInviato: Mer Gen 12, 2011 1:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bismillah Ar-Rahman Ar-Rahim
Salaam aleykum,
grazie a tutti per le vostre risposte e consigli, che Allah Il Misericordioso vi ricompensi. Ho pensato di fare come mi ha suggerito il fratello Umar, inshAllah. Parlero' al padre in maniera molto "soft": lo mettero' in guardia circa la pericolosita' dei social networks, gli diro' che le amicizie della figlia non sono tra le piu' adeguate per una giovane musulmana ed infine gli consigliero' di dedicarle piu' tempo. Concordo pienamente con il pensiero del fratello Ibrahim Abu-Ismail ma spesso la famosa frase "bake xsrera" (dal dialetto marocchino = ancora piccola) fa posticipare degli elementi fondamentali nell'educazione dei giovani musulmani. Spesso quando poi i genitori si accorgono di tali lacune e' troppo tardi...
Vi terro' aggiornati. Che Allah guidi questa nostra piccola sorella e faciliti le cose ai genitori.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Mer Gen 12, 2011 9:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

assalamu alaycom

questa storia mi fa pensare a molte altre che ho conosciuto o mi hanno riferito di connazionali che vivono questo dramma dovuto alla differenza cultuirale tra loro ed i loro figli che sono nati e cresciuti qui in Europa.
E di queste situazioni gli ultimi che scoprono la verità su questi ragazzi sono i loro genitori, che presi dal lavoro e dalla vita quotidiana non sono in grado di seguire la vita dei loro figli, e quello che ho notato che in queste famiglie manca lo spirito reliogioso, l'islam diventa solo una tradizione nel mese di ramadan e nel giorno del sacrificio e fare attenzione a non mangiare il maiale.
Come facciamo a pretendere da questi ragazzi ad essere buoni musulmani, quando mai nessuno gli ha parlato dell'islam?
Il seme della credenza e l'amore per religione va messo da bambini e va curato come una pianta, giorno per giorno.

Quale guadagno hanno questi genitori, dopo una vita di sacrifici per lavorare all'estero, quando scoprono che la loro figlia balla sul cubo o il loro figlio naviga nei vizi, forse è meglio tornare al proprio paese ed accontentarsi del poco, ma almeno si può avere maggiore sicurezza per i figli.

Per quanto riguarda il problema in oggetto, consiglio al fratello di parlare al più presto con il padre della ragazza, prenderla con le buone, evitare la violenza, e cercare di riempire il suo vuoto con qualcosa di utile come lo sport, e di avvicinarla a frequentare amicizie di musulmani, e la cosa importante è il dialogo.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
olga
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 23/05/09 14:37
Messaggi: 680
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio Gen 13, 2011 10:49 am    Oggetto: Rispondi citando

Assalam aleikum sorella condivido le tue parole ma quale sport far fare alle nostre figlie???
Per me è un grande problema che già avevo posto in passato.
In ogni sport per femmine o sono nude o c'è musica p mescolanza fra i sessi.
Tu mi puoi consigliare qualcosa???

_________________
Io sono musulmana, Alhamdulillah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Aida89
Ospite





MessaggioInviato: Gio Gen 13, 2011 5:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sorella Olga non so nella tua città, ma dalle mie parti ci sono un sacco di cose da fare; per esmepio abbiamo hockey, calcio, pallavolo, yoga e danze tradizionali solo femminili.
Non ho capito perchè non si possono praticare sport con la musica..
Top
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Gio Gen 13, 2011 6:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

aida89 ha scritto
Citazione:
Non ho capito perchè non si possono praticare sport con la musica..
perche la musica e haram

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Aida89
Ospite





MessaggioInviato: Gio Gen 13, 2011 7:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sects&Politics ha scritto:
aida89 ha scritto
Citazione:
Non ho capito perchè non si possono praticare sport con la musica..
perche la musica e haram


Tutta la musica?
Top
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Gen 13, 2011 7:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Aida89 ha scritto:
Tutta la musica?


Sì, tutta quella che contenga strumenti musicali (qualcuno permette l'uso di un tipo di tamburo, il duff).

Il canto è permesso.

Music and Singing: A Detailed Fatwa - Mufti Muhammad Ibn Adam al-Kawthari -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
MusliMind
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/11/08 00:37
Messaggi: 452

MessaggioInviato: Gio Gen 13, 2011 8:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

salam
l'educazione dei figli è una grandissima responsabilità... ma sono convinta che se i precetti islamici venissero insegnati ai figli sin da piccoli le cose sarebbero molto più semplici ,appunto perchè l'educazione islamica tende a formare personalità equilibrate e con gran senso del pudore...e in questo la famiglia riveste un'importanza assoluta!

_________________
Abu Hurayra (Allah si compiaccia di lui) ha detto: Ho sentito il Messaggero di Allah (sallAllahu alayhi wa sallam) dire:

"Evitate ciò che vi ho proibito e fate ciò che vi ho ordinato, come meglio potete. In verità, quanti vi hanno preceduto si sono perduti proprio per le loro troppe domande e per i loro disaccordi con i loro Profeti."
(Riferito da al-Bukhari e Muslim)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Gio Gen 13, 2011 8:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

umar khan ha scritto
Citazione:
Il canto è permesso.
certamente il canto e permesso ma nel caso del canto di donne e permesso ascoltarlo soltanto alle donne,(non voleva essere un apostrofo al fratello umar khan,il quale sa benissimo questa cosa,piuttosto un ulteriore chiarimento volto ad evitare futuri equivoci)

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Gio Gen 13, 2011 9:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

wa alicum salam wa rahmatullah wa barakatuhu

olga ha scritto:
Assalam aleikum sorella condivido le tue parole ma quale sport far fare alle nostre figlie???
Per me è un grande problema che già avevo posto in passato.
In ogni sport per femmine o sono nude o c'è musica p mescolanza fra i sessi.
Tu mi puoi consigliare qualcosa???


sorella Olga, io ho parlato di sport per quella ragazza, per dargli un alternativa alla piega negativa che stà prendendo, e gli servirebbe per concentrare la sua attenzione a qualche cosa di costruttivo e salutare per il fisico e la mente.
Purtroppo concordo con te che non è facile trovare uno sport adeguato per le bambine o ragazze, ma quello che mi viene alla mente, che potrebbe andare bene, potrebbe essere il tiro con l'arco e l'equitazione, che ci ha consigliato Umar Ibno Khatab, Dio sia soddisfatto di lui.
Un altra cosa che mi viene in mente, dove il corpo è coperto e si può anche tenere un adeguato foular, possono essere le arti marziali tradizionali, che contrariamente come alcuni reputano essere uno sport violento, si lavora molto con la respirazione, per scaricare l'energia negativa del corpo, oltre a tutta la cordinazione dei movimenti.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Salaam
Moderatore
Moderatore


Registrato: 25/08/09 14:05
Messaggi: 488
Residenza: Nord-Est Italia Madhhab:Maliki

MessaggioInviato: Mer Mag 11, 2011 5:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bismillah Ar-Rahman Ar-Rahim
Assalaam aleykum,
scrivo questo post per raccontarvi com'e' andata ma soprattutto per sfogarmi. Ho preso del tempo per parlare con il padre della ragazzina perche' ha avuto in famiglia dei piccoli problemi di salute, dunque ho pensato di non aggiungerne altri parlandogli di cosa la figlia stesse combinando. Poi, sinceramente, speravo che la situazione potesse aggiustarsi da sola, che il comportamento dell'adolescente fosse solo un periodo di momentanea defaiance. Putroppo, invece, piu' passava il tempo piu' la situazione peggiorava: espressioni volgarissime, links di video e foto dal contenuto poco pulito, foto del profilo con abiti succinti, ecc. Cosi' mi sono deciso ed ho parlato con il padre della ragazzina. Non ci crederete ma ha avuto pure il coraggio di prendere quasi le sue difese, giustificandola e dicendo che in fondo e' ancora piccola! Ma come si fa a lasciare un'adolescente davanti internet da sola chiusa nella sua camera e poi essere anche talmente ingenui da dire che la connessione la usa solo per studiare! Naturalmente per rispetto nei confronti di questo fratello non gli ho mostrato quello che sua figlia pubblica in rete, ma ho cercato di farglielo capire in maniera "soft" perche' "a buon intenditore poche parole". Invece ho avuto quasi l'impressione che si sia persino un po' risentito, wa Allahu 'alam. Gli ho consigliato di prendere dei provvedimenti in maniera graduale e di dedicare piu' tempo alla figlia ed alla sua educazione, invece cosa scopro oggi? Scopro che al posto di farle cancellare il profilo nel social network, ha nascosto la bacheca e le foto rendendole visibili solo agli amici, quando prima del mio discorsetto al padre per mesi erano visibili a tutti! Davvero un bel modo di risolvere i problemi! Che Allah Il Misericordioso li guidi. Io mi sono tolto un peso dalla coscienza avvisando il mio amico della situazione, domani davanti ad Allah non dovro' rispondere del fatto di essere venuto a conoscenza che una sorella era in pericolo e di non aver fatto niente per aiutarla. Poi ognuno e' liberissimo di educare i figli come meglio crede, ma che poi quando arrivano ad essere maggiorenni (o anche prima) e si mettono nei guai, non vengano a lamentarsi. Vi giuro fratelli, sono rimasto cosi' amareggiato e deluso... peccato, davvero peccato lasciare che una ragazzina nostra sorella si butti via cosi'. Non mi resta che pregare per lei.

_________________
“Fear Allah in the way you treat animals...” (Abu Dawood 2/328)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Gio Mag 12, 2011 1:57 am    Oggetto: Rispondi citando

fratello salam,la gente combatte per cose sbagliate,per lo stipendio invece che per il din.
sacrificano il figlio per la salute del capretto e non viceversa.
poi quando tornano al paese costruiscono due palazzine in qualche collina finora limpida e incontaminata,e poi creperanno fra i loro divani di gomma piuma con la pancia piena di pecore e the ultrazuccherato,e allora si che si sveglieranno davvero quando vedranno l angelo della morte nella sua forma peggiore,ma sarà troppo tardi allora.

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Mag 12, 2011 7:14 am    Oggetto: Rispondi citando

C'è un fenomeno di "piccole Ruby" private della guida e dell'educazione islamica da parte dei loro genitori che fa spavento.

Mio fratello - che va' alle medie - mi racconta delle cose terribili su una compagna di classe "Musulmana" che si è rovinata in pochissimi mesi ed in classe (e soprattutto fuori) assume dei comportamenti su cui non mi dilungo ma che mi fanno restare a bocca aperta se penso a quando andavo io stesso alle medie ed a come (non) si comportavano le mie compagne di classe - non Musulmane - dell'epoca.

Ecco cosa succede quando si buttano i propri figli nelle scuole in mezzo ai non Musulmani senza prendere alcun provvedimento per la loro guida e la loro educazione islamica.

Quando poi la figlia resta incinta, forse, si accorgono che c'è qualcosa che non va', ma allora sarà troppo tardi.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
InnomediDio
Rahimahullah


Registrato: 15/05/10 20:52
Messaggi: 273

MessaggioInviato: Sab Mag 14, 2011 2:09 am    Oggetto: Rispondi citando

Il motivo chee si lavora duramente non eslude il padre dall'educazione anzi deve stare più accorto. Io nè parlerei con il paà magari per vie traverse fino ad arrivare all'argomento che lo riguarda.
Dico questo, percè il figlio di un mio vicino, fumava gli spinelli sooto la mia finestra, informata la madre, mi disse che era impossibile, fino a quando non la chiamai e l'ho fatto constatare di persona.
Poi non dimentichiamo che quello che si semina si raccoglie: oggi internet, non si va a scuola e si esce con l'amica, si va a ballare, poi lo spinello, ed infine quando il padre scopre tutto meno che era coperta dalla mamma taglia la gola.
Ma finiamola, teniamoci i figli vicini e accompagniamoli a scuola. Mia moglie ed io lo faremo per anni fino a l'età di 17 anni, e dopo non finirò di seguirla ed informarmi delle compagnie.
E troppo comodo sedersi d'avanti al the con le amiche, lasciare ai figli la libertà di uscire a 14 anni da sole, ed aspettare quello che si verifica successivamente. Ovviamente il mio discorso e generico e non ha riferimenti precisi ma solo casuali.

_________________
Con Allah non si è mai soli.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Jarysse
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 10/04/13 14:44
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Mer Apr 10, 2013 3:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Aleikum salam.
Apprezzo particolarmente la tua sincera preoccupazione nei confronti della ragazzina. Io sono poco più grande di lei e posso confermare che è un'età abbastanza difficile la sua. Io frequento molte ragazze cristiane,bravissime persone, la mia migliore amica, di professione evangelica è talmente interessata alla mia religione che partecipa sempre alle nostre festività, viene a volte in mosche eccetera eccetera... Tornando alla ragazza. Facebook è senza dubbio pericoloso se usato male, ma credo sia anche una risorsa. Io credo che la cosa migliore sia consigliare alla ragazza pagine sull'islam di adolescenti. Consigliare ai genitori di mandarla ai convegni organizzati dalla moschea italiana potrebbe essere utile in modo che lei possa socializzare anche con musulmani. Effettivamente minacciarla o metterle contro i genitori peggiorerebbe soltanto la situazione. Prova a parlarle tu, con calma, senza dire ''Dio ti punirà'' o ''andrai all'inferno per questo''. Cerca di farle capire il pericolo che corre senza minacce troppo esplicite che non farebbero altro che allontanare la ragazza dalla giusta strada.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Apr 11, 2013 1:04 am    Oggetto: Rispondi citando

Wa `alaykum assalam warahmatullahi wabarakatuh,

quote="Jarysse"]Prova a parlarle tu, con calma, senza dire ''Dio ti punirà'' o ''andrai all'inferno per questo''. Cerca di farle capire il pericolo che corre senza minacce troppo esplicite che non farebbero altro che allontanare la ragazza dalla giusta strada.[/quote]

Non è detto che la farebbero allontanare, magari la farebbero "svegliare", ovviamente dicendo tutto con saggezza non per forza urlando e scuotendola.

La minaccia divina di punizione e castigo non è qualcosa da "nascondere" o "tenere segreto": dovremmo anzi sempre averla presente nella nostra mente (assieme ed in pari misura alla speranza nella Sua misericordia, ovviamente).

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Accettare l'Islam; percorsi e problemi di fede Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.072