Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Rabi'ul-Awwal ed il Mawlid del Profeta (saws)

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Il Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam): Sunnah, Ahadith e Sira
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Ven Set 18, 2020 10:06 pm    Oggetto: Ads

Top
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2010 8:55 am    Oggetto: Rabi'ul-Awwal ed il Mawlid del Profeta (saws) Rispondi citando

Rabi'ul-Awwal
di: Mufti Taqi Usmani
Da:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Traduzione a cura di: `Umar.

Dalle Superstizioni alla Luce
Quello di Rabi’ul-Awwal è il mese più significativo nella storia islamica, perché in questo mese l’umanità è stata benedetta con la nascita del Santo Profeta Muhammad, Sall-Allahu `alayhi wa sallam. Prima della nascita del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam), non solo la penisola araba, ma anche le cosiddette “nazioni civilizzate” di Roma e di Persia erano immerse nel buio di ignoranza, superstizione, oppressione e disordine. Il Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) arrivò con l’eterna verità del Tawhid (Unicità di Allah), la sola fede che fornisce una solida base ai veri concetti di conoscenza, equità e pace. E’ stata questa fede a liberare l’umanità dall’ignoranza e dalle superstizioni, ed a diffondere la luce della vera conoscenza in tutto il mondo.

Feste islamiche
Perciò la nascita del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) è stato l’evento più significativo e notevole nella storia umana. Se negli insegnamenti islamici ci fosse stato spazio per la celebrazione di compleanni o anniversari, il compleanno del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam), avrebbe senza dubbio meritato tale celebrazione più del compleanno di qualsiasi altra persona. Ma ciò è contrario alla natura degli insegnamenti islamici. Questo è il motivo per cui, a differenza di Ebraismo, Cristianesimo ed Induismo, ci sono molto poche feste nell’Islam: soltanto i due `Aid (`Aid-ul-Fitr ed `Aid-ul-Adha) nell’intero anno. Le date di questi due `Aid non corrispondono alla data di nascita di alcuna delle persone importanti della storia islamica, né la loro origine è attribuibile ad alcun evento particolare della storia avvenuto in queste date.

Entrambi questi `Aid sono stati prescritti per esprimere gratitudine ad Allah in occasione di eventi felici che hanno luogo ogni anno. Il primo evento è il completamento dei digiuni di Ramadan, ed il secondo evento è il completamento dell’Hajj, un’altra forma di adorazione che fa parte dei cinque pilastri dell’Islam.

Anche il modo prescritto per la celebrazione di questi due `Aid (feste) è differente dalle feste non islamiche. Non ci sono processioni formali, illuminazioni od altre attività che mostrino felicità formale. Al contrario, ci sono preghiere congregazionali e visite informali e reciproche, che danno vera felicità, invece che mostrarne semplicemente i simboli.

Nessun compleanno
Dall’altra parte, l’Islam non ha prescritto alcuna festa per la nascita di alcuna persona, per quanto grande o significativa possa essere. I Profeti di Allah sono le persone di rango più elevato tra tutti gli esseri umani. Ma né il Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam), né i suoi nobili compagni hanno mai osservato il compleanno o l’anniversario di alcuno di loro. Persino la data di nascita del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam), che è stato l’evento più felice per l’intera umanità, non è mai stato celebrato dal Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) o dai suoi Compagni benedetti.

I Compagni del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) rimasero vivi dopo di lui per circa un secolo, ma nonostante il loro amore profondo e senza paragoni verso il Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) non hanno mai festeggiato il compleanno o l’anniversario della morte del Santo Profeta, Sall-Allahu `alayhi wa sallam. Essi piuttosto hanno dedicato le loro vite a promuovere la causa dell’Islam, a mettere in pratica i suoi insegnamenti, a diffondere il suo messaggio ai quattro angoli del mondo ed a stabilire l’ordine islamico in ogni ambito della vita.

Le origini del Natale
Difatti, la commemorazione della nascita di una persona importante non è mai stata prescritta da alcuna religione ritenutasi rivelazione divina. In origine è stata un’usanza prevalente soltanto tra comunità pagane. Persino il Natale, la famosa festa cristiana che commemora la nascita di Gesù Cristo, non è menzionata nella Bibbia né negli scritti cristiani antichi. E’ stato solo nel quarto secolo dopo l’ascensione di Gesù Cristo che il Natale è stato riconosciuto come una normale festa Cristiana. Citando l’Enciclopedia Collier:

“E’ impossibile determinare l’esatta data di nascita di Cristo, dalle testimonianza dei vangeli o da alcuna tradizione affidabile. Durante i primi tre secoli dell’era cristiana all’interno della Chiesa vi era una considerevole opposizione alle abitudini pagane di celebrare i compleanni, sebbene vi siano tracce che una commemorazione puramente religiosa della nascita di Cristo fosse inclusa nella celebrazione dell’Epifania. Clemente di Alessandria menziona l’esistenza di questa festa in Egitto intorno all’anno 200 d.C., ed abbiamo qualche prova della sua celebrazione in aree sparse. Dopo il trionfo di Costantino, la Chiesa ha Roma ha fissato il 25 Dicembre come data per la celebrazione della festa, probabilmente intorno al 320 o al 353 d.C. Entro la fine del quarto secolo l’intero mondo cristiano celebrava il Natale in quel giorno, ad eccezione delle Chiese orientali, che lo celebravano il 6 Gennaio. La scelta del 25 Dicembre fu probabilmente influenzata dal fatto che in questo giorno i romani celebravano la festa Mithraica del dio-Sole, ed anche i Saturnalia avvenivano in quella data.”
(Enciclopedia Collier, edizione del 1984, v. 6, p. 403).

Una descrizione simile dell’origine del Natale si trova nell’Enciclopedia Britannica, con qualche dettaglio in più. Il seguente passaggio farà più luce su tale questione:

“Il Natale non faceva parte delle antiche celebrazioni della Chiesa, e prima del quinto secolo non vi era generale consenso d'opinioni riguardo a quando lo si dovesse stabilire nel calendario, se il 6 Gennaio, il 25 Marzo od il 25 Dicembre. La più antica identificazione del 25 Dicembre con la nascita di Cristo si trova in un passaggio, altrimenti sconosciuto e probabilmente spurio, di Filo di Antiochia (c. 180), preservato in latino dai Centuriatori di Magdeburgo (i, 3, 118), indicante che i Galli contendevano che siccome essi celebravano la nascita del Signore il 25 Dicembre, dovrebbero celebrare la resurrezione il 25 Marzo. Un passaggio, quasi certamente interpolato, nel commentario di Hippelates di Daniele, IV, 23, afferma che Gesù sia nato a Betlemme Mercoledì 25 Dicembre, nel quaranteduesimo anno del regno di Augusto, ma non menziona nessuna festa, festa che effettivamente avrebbe contrastato con le idee allora ortodosse.
Non più tardi del 245, Origene, (hem. viii sul Leviticus) ripudiava l'idea di osservare il compleanno di Cristo “come se fosse un re Faraone”. (Britannica, 1953 ed. v. 5, p.642)

Queste due citazioni sono più che sufficienti per provare i seguenti punti:

1. La commemorazione dei compleanni era originariamente un costume pagano, mai approvato da una scrittura divina o da un insegnamento profetico.

2. La data esatta della nascita di Sayyidina 'Isa è sconosciuta ed impossibile da accertare.

3. La commemorazione della nascita di Gesù Cristo non era una pratica riconosciuta nei primi secoli della storia cristiana.

4. E' stato solo nel IV o V secolo che è stata riconosciuta come festività religiosa, ed anche questo, sotto l'influenza dei pagani che adoravano il dio-Sole.

5. C'era una forte opposizione da parte di sapienti cristiani come Origene contro la commemorazione della nascita di Gesù, sulla base del suo essere originariamente un'usanza di pagani ed idolatri.

Fonti Islamiche delle Origini
Neppure nelle fonti Islamiche delle origini possiamo trovare alcuna indicazione sulla celebrazione dei compleanni o degli anniversari di morte. Molti Compagni del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa Sallam), morirono durante la sua vita. La sua amata moglie, Sayyidah Khadijah (Radi-Allahu `anha) morì a Makkah. Il suo amato zio, Sayyidina Hamzah (Radi-Allahu `anhu) fu massacrato brutalmente durante la battaglia di Uhud. Ma il Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) non osservò mai il loro compleanno o gli anniversari della loro morte, né mai raccomandò ai suoi seguaci di celebrare il suo stesso compleanno nel mese di Rabi'ul-Awwal.

Cosa C'è di Sbagliato in Queste Celebrazioni
La ragione dell'astinenza da tali celebrazioni è che esse distolgono l'attenzione della gente dai veri insegnamenti dell'Islam, dirigendola verso la sola osservanza di alcune attività formali. All'inizio queste celebrazioni possono cominciare con la massima devozione e con l'intenzione in buona fede di fare omaggio ad una persona pia. Però, l'esperienza ci dimostra che la celebrazione è poi mescolata con un elemento di baldoria e festeggiamenti, e generalmente confusa con feste profane; ed attività profane, e spesso peccaminose, vi penetrano gradualmente.

La Trasformazione del Natale
L'esempio del Natale risulterà ancora una volta pertinente. Questa festa cristiana fu originariamente innovata per commemorare la nascita di Gesù Cristo e, ovviamente, ricordare i suoi insegnamenti. Ma una volta che tale occasione venne riconosciuta come festa, tutti gli elementi profani delle feste pubbliche fecero la loro comparsa. La seguente citazione dall'Enciclopedia Britannia merita attenzione:

“Per diversi secoli il Natale fu soltanto un anniversario ecclesiastico osservato dai servizi religiosi. Ma col diffondersi del Cristianesimo tra i popoli delle terre pagane, molte delle pratiche del solstizio d'inverno vennero mischiate a quelle del Cristianesimo, per le regole liberali di Gregorio I il grande, e la collaborazione dei missionari. Perciò, il Natale divenne assieme religioso e profano nella sua celebrazione, a tratti riverente, a tratti gaio”.

In seguito, quali genere di attività siano state adottate per celebrare il Natale è menzionato nel seguente paragrafo, dal quale la seguente citazione risulta qui molto pertinente:

“Il far baldoria divenne parte dell'osservanza del Natale attraverso l'entusiasmo popolare anche quando l'enfasi era sulla fase religiosa. (...) Nelle grandi sale completamente adorne dei signori feudali - la cui ospitalità era estesa a tutti i loro amici, inquilini e domestici - vela, feste, canti e giochi, danze, balli in maschera e mimi che presentavano pantomime e maschere erano tutti elementi dei festeggiamenti”. (Encyclopedia Britannica, 1953 v. 5, p. 643)

Ciò è sufficiente a mostrare come un'apparentemente innocente festa di reverenza fu mutata in una festa profana in cui la baldoria e la ricerca del divertimento con qualsiasi mezzo ebbero la meglio su tutte le attività religiose e spirituali.

Pienamente cosciente di questa psicologia umana, l'Islam non ha mai prescritto né incoraggiato l'osservanza di compleanni ed anniversari, e quando queste celebrazioni vengono osservate come una parte della religione, esse sono totalmente proibite.

La Religione è Completa
Il Sacro Qur'an ha chiaramente affermato in occasione dell'ultimo Hajj del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam): “Oggi, ho completato gli insegnamenti della vostra religione”. [Al-Maida, 5; 3].

Ciò significa che tutti gli insegnamenti dell'Islam sono stati comunicati ai Musulmani attraverso il Sacro Qu'ran e la Sunnah del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa Sallam). A nessuno è permesso dopo di ciò aggiungere ad esse alcunché come parte della religione. Ciò che non era parte della religione durante la vita del Santo Profeta, Sall-Allahu `alayhi wa sallam, non potrà mai diventarlo. Tali aggiunte sono definite “bid`ah”, innovazione, dal Santo Profeta, Sall-Allahu `alayhi wa sallam.

Perciò, l'osservanza del 12 di Rabi'ul-Awwal come festa religiosa non è sancita da alcun versetto del Sacro Qur'an né da alcun insegnamento del Santo Profeta, Sall-Allahu `alayhi wa sallam. Se essa fosse stata una componente della religione, sarebbe stata chiaramente ordinata o praticata dal Santo Profeta ( Sall-Allahu `alayhi wa sallam) e dai suoi benedetti compagni, o, almeno, dai loro diretti discepoli. Ma nessun esempio di celebrazione di questa giornata può venir rintracciato nei primi secoli della storia islamica. Fu dopo molti secoli [Nota di Albalagh: secondo Maulana Yusuf Ludhianwi era l'anno 604 Hijri] che qualche monarca iniziò ad osservare la data del 12 di Rabi'ul-Awwal come giorno di nascita del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam), senza alcuna solida base religiosa, e furono organizzate riunioni col nome di Mawlud o Milad, in cui era solitamente narrata la storia della nascita del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam).

Disaccordi sulla Data
L'osservanza del 12 di questo mese come data di nascita del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam), non è soltanto un'innovazione che non ha basi negli insegnamenti dell'Islam, ma persino l'accuratezza di questa data come la vera data di nascita del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) è molto discussa. Vi sono diverse date indicate in diverse tradizioni, e la maggioranza dei sapienti autentici è propensa a ritenere che il Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) sia nato in realtà il 9 di Rabi'ul-Awwal. Tale differenza d'opinioni è un'altra prova che l'osservanza del suo compleanno non è una parte della religione, altrimenti la sua data esatta sarebbe stata custodita con precisione.

La vita del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) è senza dubbio la più importante fonte di guida per tutti i Musulmani, e ad ogni Musulmano è obbligatorio imparare e studiare gli eventi della sua vita, e seguire l'esempio pratico da lui stabilito in ogni sfera della vita. La narrazione della sua vita devota (la Sirah) è in sé stessa un atto di devozione, che invoca le benedizioni divine, ma il Sacro Qur'an e la Sunnah non hanno prescritto un tempo od un metodo particolare per essa. Questo atto devoto dovrebbe essere eseguito in tutti i mesi e in tutti i tempi. Il mese di Rabi'ul-Awwal non è stato designato dalla Shari `ah come un periodo speciale per tenere tali incontri per commemorare la nascita o la vita del Santo Profeta, Sall-Allahu `alayhi wa sallam. E' perciò un'innovazione (Bid`ah) limitare gli incontri sulla Sirah esclusivamente al mese di Rabi'ul-Awwal, o ritenere che gli incontri tenuti in questo mese siano meritevoli di una maggiore ricompensa rispetto agli incontri tenuti in qualsiasi altro periodo dell'anno. Infatti, i Compagni del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) erano soliti ricordare la vita del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) durante tutto il corso dell'anno, e non solo studiando e trasmettendo agli altri il suo messaggio, ma anche seguendo il suo stile di vita e mettendo in pratica i suoi insegnamenti in ciascun ambito delle loro attività, e questo è esattamente ciò che al Musulmano è richiesto e ciò che egli dovrebbe fare.

Con questo non vogliamo dire che gli incontri sulla Sirah non debbano essere tenuti nel mese di Rabi'ul-Awwal; il punto è soltanto che essi non debbono essere limitati a questo mese, né bisogna credere che la Shari`ah abbia posto alcun accento sul tenere tali incontri in questo particolare mese.

Un altro punto che dovrebbe essere sempre tenuto a mente nell'organizzare tali incontri è che essi debbono essere in completa conformità con le regole della Shari`ah. Un Musulmano dovrebbe rispettare i precetti della Shari`ah in tutte le sue attività; ma almeno gli incontri organizzati in memoria del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) dovrebbero essere liberi da ogni azione proibita dalla Shari`ah.

Gli odierni Incontri sulla Sirah e la Shari`ah
Si nota spesso, specialmente nei paesi occidentali, che le persone organizzano incontri sulla Sirah in cui uomini e donne sono seduti assieme senza rispettare le regole di hijab prescritte dalla Shari`ah. Gli insegnamenti del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) sono ovviamente contrari a tali incontri misti. Come può avere alcun frutto un incontro sulla Sirah in cui tali fondamentali insegnamenti della Shari`ah vengono apertamente violati?

In alcuni incontri, dei Na't (poemi) in memoria del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) vengono recitate da donne di fronte ad un pubblico maschile, talvolta accompagnati da della musica, il che è totalmente contrario alle istruzioni del Santo Profeta, Sall-Allahu `alayhi wa sallam. Tenere tali incontri o parteciparvi è chiaramente proibito dalla Shari`ah, poiché non è solo una violazione dei precetti della Shari`ah, ma un affronto alla santità della Sirah del Santo Profeta, Sall-Allahu `alayhi wa sallam.

Tutte le altre attività, spesso tenute il 12 di Rabi'ul-Awwal, come organizzare delle processioni, costruire imitazioni della tomba del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam), illuminazioni di edifici e strade, non sono autorizzate da alcuna regola della Shari`ah. Semmai sono basate sua una più o meno cosciente imitazione di certe altre religioni. Nessun esempio di tali attività può essere rintracciato nella storia Islamica delle origini.

Il Vero Messaggio della Sirah
Ciò che è davvero importante, a riguardo del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) è, innanzitutto, seguire i suoi insegnamenti, e quindi rendere disponibile la sua Sirah devota ad ogni Musulmano, preservarla nei cuori dei Musulmani sin dalla più tenera infanzia, educare i membri della famiglia a condurre le loro vite in conformità con essa e ritenerla il più magnifico esempio di condotta umana di cui l'universo sia mai stato testimone – e tutto ciò con il massimo amore e riverenza, non manifestati soltanto da qualche attività formale, ma anche attraverso l'effettiva condotta del seguire la Sunnah. Ciò non può essere ottenuto meramente organizzando processioni ed illuminando i muri; ciò richiede sforzi costanti e coerenti, ed un significativo programma di educazione e pratica.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di Sufi Aqa il Mar Mar 17, 2015 5:50 pm, modificato 3 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
AbdalKhaliq
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 05/01/09 15:33
Messaggi: 435

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2010 9:10 am    Oggetto: Re: Rabi'ul-Awwal ed il Mawlid del Profeta (saws) Rispondi citando

...

_________________
Uno solo io cerco


L'ultima modifica di AbdalKhaliq il Dom Lug 06, 2014 7:29 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ayesha
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/08/09 17:36
Messaggi: 296

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2010 11:52 am    Oggetto: Rispondi citando


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Deobandis & the Mawlid

Citazione:
In general, this [i.e. the mawlid being a bid`a] is not the position taken by the Arab Hanafi (or other Arab Sunni) scholars. The difference is one of methodology.

One way of looking at it is that the difference is not very real at the academic level, insofar as the major Deobandi ulema explain their stance of regarding it as an innovation being because of the impermissible factors and circumstances related to the actual celebration.

However, at a functional level, the Deobandis have a different focus and set of things they emphasize, which arise out of their understanding of needs and priorities. It is a matter of understanding and outlook. One may disagree, but we should (ALL) accept the right of others to disagree with us too, in a spirit of love and brotherhood.

It also relates to what they perceive of as an imbalance in focus among the masses, whether primary essential religious obligations and duties are treated with laxity or even disregard, and secondary non-essential matters (such as the Mawlid, istighatha, etc) are given undue attention. This imbalance is itself a dangerous and most serious innovation, they say.

May Allah be well pleased with all the scholars of the Sunni path, and benefit us from their example, teachings, and barakaat.

Wassalam, your brother,

Faraz Rabbani.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Amatullah Maria
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/07/08 06:48
Messaggi: 1108
Residenza: bologna / modena

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2010 2:14 pm    Oggetto: Re: Rabi'ul-Awwal ed il Mawlid del Profeta (saws) Rispondi citando

AbdalKhaliq ha scritto:
'Umar Andrea Aurangzeb ha scritto:

2. La data esatta della nascita di Sayyidina 'Isa è sconosciuta ed impossibile da accertare.


Mi risultava essere il giorno dell'Ashura, secondo tradizione.

Per il resto: io il Mawlid lo festeggio.


Secondo quali basi fratello?

No, perchè sennò anche io domani dico: io l'alcool lo bevo. Ma se non ho fonti chiare e certe sul perchè posso ritenere lecito bere alcool, non stò facendo altro che scrivere: io pecco.

NOTA BENE: non ti stò dicendo che stai peccando o altre cose simili.... era solo per dare senso all'esempio che ti ho fatto.

Wa salam.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
AbdalKhaliq
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 05/01/09 15:33
Messaggi: 435

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2010 2:27 pm    Oggetto: Re: Rabi'ul-Awwal ed il Mawlid del Profeta (saws) Rispondi citando

...

_________________
Uno solo io cerco


L'ultima modifica di AbdalKhaliq il Dom Lug 06, 2014 7:28 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ali Brandon
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 05/02/08 14:31
Messaggi: 382
Residenza: Napoli

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2010 3:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

assalamu alaykum wa rahmatuLah wa barakatu

Questa giornata è dedicata ad onorare la Migliore delle Creazioni saws con intensificazioni di preghiere, salawat, du' a e letture del Sacro Corano.
L' imam as-Suyuti RA nel suo Al-Hawi lil Fatawi riporta:

"“To commemorate the Mawlid, which is basically gathering people together, reciting parts of the Qu'ran, narrating stories about the Prophet's birth and the signs that accompanied it, then serving food, and afterwards, departing, is one of the good innovations; and the one who practices it gets rewarded, because it involves venerating the status of the Prophet and expressing joy at his honorable birth.”

Siete liberi di "festeggiarlo" o meno dato che non si tratta ne di un atto fard ne di un atto haram.

salam

_________________
Oltre la Verità cosa c' è, se non l' errore?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
delcorsaro
Bannato
Bannato


Registrato: 16/12/07 18:57
Messaggi: 444

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2010 3:06 pm    Oggetto: bismilLàh Rispondi citando

assalam aleykom wà rahmatulLàh

ciò che può essere piuttosto curioso sarebbe ricercare gli eventi o i segni che hanno scosso gli imperi preesistenti nel momento della nascita del Profeta sellallàh alehi' wè sellem, ho sentito dire per esempio che il fuoco sacro degi zoroastriani acceso da secoli quel giorno improvvisamente si spense! Alcuni altri segni avranno dato un messaggio certo dell'importanza di quel giorno, ma dopo la sua nascita i segni dovrebbero essere visibili attraverso il nostro aderire al retto comportamento islamico, al qurhan e quindi alla sunna. Festeggiare la nascita di un Profeta ed in questo caso dell'ultimo e più significativo dei Profeti perchè arrivato per tutta l'umanità, senza aderire (come quando ci si mette un vestito) a ciò che ci ha tramandato di fare, sembrerebbe un pò ipocrita come comportamento, ma con ciò chi volesse mai ingannare qualcuno, potrebbe solo ingannare sè stesso prima di tutto. Se questo giorno fosse uno dei tanti motivi perchè la gente si avvicinasse all'Islam potrei aderire ai festeggiamenti non penso me ne asterrei, ma per festeggiare con i fratelli muslimani penso che sia sufficente cercare di fare come ci ha insegnato il Profeta sellalàh alehi' wè sellem ed incontrarci per amore di AlLàh Azoujel, meglio cercare di raggiungere 364 giorni di dikr AlLàh seguendo i pilastri della religione che ridurli ad un solo giorno (estremizzando il concetto per capirci inteso bene!!!). Queste sono comunque umilissime e personalissime opinioni da considerare come tali.

_________________
Assalamu aleykom wà rahmatulLàh
A.

Subhanaka alLàhumma wà bihamdik ashadùanLà ilahà ilLa Anta, astgagfiruka wà atubù ilehik.
O Signore Lodato testimonio che non c'è altro Dio che Tè , a Tè chiedo perdono e a Tè ritorno pentito.

Allàh Taala , dice: Gareggiate nel bene ovunque voi siate, Allah vi riunirà tutti. In verità Allah è Onnipotente.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ali Brandon
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 05/02/08 14:31
Messaggi: 382
Residenza: Napoli

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2010 3:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

wa alaykum assalam

ma sai anche cosa mi viene in mente, fratello?
che magari persone che, come dici giustamente, non sono esempi di rettitudine nel resto dell' anno, hanno in queste particolari occasioni un momento non solo per intensificare i propri atti di fede, ma anche per ravvivare la stessa fede e trovare quello spunto per fare, diciamo così, un salto in avanti nel loro percorso.
Sai benissimo, ad esempio, che intensificare la salawat porta enormi benefici e, dico, quale migliore occasione di questo giorno?

un abbraccio

_________________
Oltre la Verità cosa c' è, se non l' errore?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Musàfir
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 16/01/08 19:04
Messaggi: 333

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2010 4:21 pm    Oggetto: Mawlid - nascita del Profeta Rispondi citando

Bismillahi r-Rahmàni r-Rahìm
wa-ssalàtu wa-salàmu 'alà sayydinà Muhammad


Cari fratelli e sorelle in Allàh e della Nobile Umma Muhammadyana
assalamu 'alaykum

mi rincresce leggere ancora questi...freni alla "gioia" di ricordare la nascita del "Migliore della Creazione" il nostro Maestro sayydinà Muhammad, su di lui le preghiere e le benedizioni divine, il nostro migliore esempio da seguire, freni ingiusti e incomprensibili.

Invito fraternamente il caro fratello Umar e chi sa l'inglese a leggere con attenzione questo Articolo del sapiente Sidi G.F. Haddad (vedi sotto) dove si fa chiarezza, con dimostrazioni Tradizionali, Coraniche, di Sunna e Sapienziali, sulla non correttezza di quanto detto nell'articolo del Mufti Taqi Usmani's sul divieto di festeggiare il Mawlid, la nascita del nostro amatissimo Profeta Muhammad, su di lui le preghiere e le bendizioni di Allàh, Misericordia dei Mondi.

Questo è l'articolo:
Mufti Taqi Usmani's
Fatwa on Mawlid
Comments on His Fatwa
by Sh. G. F. Haddad

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



riporto solo questo breve passaggio:
(Mufti Taqi Usmani's)
8. "Islam has not prescribed any festival for the birthday of any person, however great or significant he may be. The prophets of Allah are the persons of the highest status amongst all human beings. But the Holy Prophet, Sall-Allahu alayhi wa sallam, or his noble companions never observed the birthday or anniversary of any of them. Even the birthday of the Holy Prophet, Sall-Allahu alayhi wa sallam, which was the most happy day for the whole mankind was never celebrated by the Holy Prophet, Sall-Allahu alayhi wa sallam, himself, nor by his blessed Companions."

(G.F.Haddad)
Comment:
Regarding the first phrase: It is true that "Islam has not prescribed any festival for the birthday of any person" but nobody claimed it did. On the other hand, it is untrue that Islam has prescribed NOT to commemorate the birthday of any person, yet this is being claimed by the opponents of Mawlid. As for the rest of the paragraph I am sorry to say it is a blatant lie, the Prophet expressly commemorated his own birthday - as did the early Umma in his wake - by fasting every Monday. He and they treated his birthday as the cause and driving factor (`illa) for this act of devotion as shown in the Sahih and as illustrated by the commentators of those narrations, among them Ibn Khuzayma and his student Ibn Hibban, each one of them in his Sahih. And this suffices as evidence for those endowed with sight.

"[Subheading:] Mention of the Desirability of the Fast of Yawm al-Ithnayn BECAUSE (li'anna) on that Day was Born Rasulullah and on that Day Descended upon Him the Beginning of Revelation." Sahih Ibn Hibban (Arna'ut ed. 8:403).

"Chapter of the Desirability of the Fast of Yawm al-Ithnayn SINCE (idh) the Prophet was Born on Yawm al-Ithnayn and on that Day Revelation Came to Him and on that Day He Died." Sahih Ibn Khuzayma (A`zami ed. 3:298).
fonte:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



(mio) tentativo grossolano di traduzione italiana:
Mufti Taqi Usmani's
8. L"Islam non prescrive la festa del compleanno di alcuna persona, grande o importante che possa esserel I profeti di Allah sono le persone dello status più alto fra tutti gli esseri umani. Ma il Profeta Santo, Sall-Allahu alayhi wa sallam, o i suoi nobili compagni non osservarono mai il compleanno o anniversario di alcuno di loro. Anche il compleanno del Profeta Santo, Sall-Allahu alayhi wa sallam che era il giorno più felice per l'umanità intera non fu celebrato mai dal Profeta Santo, Sall-Allahu alayhi wa sallam, lui né dai suoi Compagni benedetti."

Commento - G:F:Haddad:
Riguardo alla prima frase: È vero che "Islam non prescrive la festa del compleanno di nessuna persona" ma nessuno ha chiesto che venga fatto. D'altra parte è falso che l'Islam ha prescritto di non commemorare il compleanno di alcuna persona, questo è richieto ancora dagli oppositori del Mawlid. Come per il resto del paragrafo, io sono spiacente nel dirlo ma è una grossa bugia, il Profeta commemorò espressamente il suo giorno di nascita - come faceva la prima Umma nella sua veglia funebre - digiunando ogni lunedì. Lui e loro trattarono il suo giorno di nascita come la causa e guida fattore (` l'illa) per questo atto della devozione come mostrato nel Sahih e come illustrato dai commentatori di quelle narrazioni, fra loro Ibn Khuzayma ed il suo Ibn Hibban studentesco, ogni uno di loro nel suo Sahih. E questo basta come evidenza per quelli dotati di vista.

"[Il sottotitolo:] Menzione della Desiderabilità del Digiuno di Yawm al-Ithnayn (lunedi) Perché (il li'anna) in quel giorno Nacque Rasulullah ed in quel giorno è Disceso su Lui l'Inizio di Rivelazione." Sahih Ibn Hibban (ed di Arna'ut. 8:403).

"Capitolo della Desiderabilità del Digiuno di Yawm al-Ithnayn (lunedi) da (l'idh) il Profeta Nacque su Yawm al-Ithnayn e su quel giorno la Rivelazione venne a Lui ed in quel giorno che Lui è Morto." Sahih Ibn Khuzaym
fonte:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



"In verità, Allàh e i suoi Angeli benedicono il Profeta. O voi che credete, beneditelo e invocate su di lui la pace " (Corano 33,56)

assalamu 'alaykum
Umar

_________________
" O uomini, voi siete i poveri (fuqarà) i bisognosi di Dio, mentre Allàh è il Ricco (Al-Ghanì) Colui che è sufficiente a Se stesso, il Degno di lode." (Corano 35,15)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ayesha
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/08/09 17:36
Messaggi: 296

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2010 4:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

bismillahi r-Rahmani r-Rahim
assalamu alaykum wa rahmatullahi wa barakatu-Hu

fratelli miei, scusatemi..
intanto che Allah ricompensi tutti i vostri sforzi per riportare il pensiero dei sapienti pro E contro.
non è importante prevalere su un punto di vista piuttosto che un altro. I deobandi non festeggeranno il mawlid, gli altri si. Senza nulla dare e nulla togliere a nessuno inchallah t'ala.

Come ho riportato sopra:
It is a matter of understanding and outlook. One may disagree, but we should (ALL) accept the right of others to disagree with us too, in a spirit of love and brotherhood.

inchallah!!

wassalam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Amatullah Maria
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/07/08 06:48
Messaggi: 1108
Residenza: bologna / modena

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2010 7:07 pm    Oggetto: Re: Rabi'ul-Awwal ed il Mawlid del Profeta (saws) Rispondi citando

AbdalKhaliq ha scritto:


Per carità, comprendo appieno il senso della tua osservazione e te ne ringrazio, non c'è bisogno di specificare il "nota bene" :)

In ogni caso, non ti so riportare fonti: non sono granché bravo a destreggiarmi fra gli hadith o le fatawa. Mi limito solo ad osservare che la mia tariqah lo festeggia.

Andando comunque a frugare in questo stesso forum, ho trovato questo intervento di Umar Andrea:

'Umar Andrea Aurangzeb ha scritto:

Tra i veri sapienti a volte troviamo opinioni diverse sul mawlid, ma molto spesso quello che cambia è la definizione che si dà a questo termine: a chi propone innovazioni di qualsiasi tipo il nostro rifiuto è totale, a chi chiama "mawlid" semplici riunioni con interventi e letture sulla vita del Profeta (Pace e Benedizioni su di lui), Durud sharif etc., non pensa che questi incontri sia Sunnah o addirittura obbligatorio farli in un preciso giorno, rimane assolutamente nei limiti della Shari`ah, ebbene, in questo non c'è niente di male - e appunto, un vero sunnita festeggia il "mawlid" ogni giorno.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



E Allah è il più sapiente,



Non posso da lavoro andare a leggere quanto scritto su askimam e qui sopra riportato, spero che i link chiariscano.
Dico solo che, a conferma di quanto ho sottolineato dell'intervento di cui sopra, durante un viaggio in Tunisia abbiamo celebrato un Mawlid in un giorno ben distante dal 12 Rabi Al-Awwal :)


Ehehhehe.... fratello mio, credimi! Meglio che lo abbia specificato :)
Grazie cmq per aver compreso il mio fine, che Allah ti ricompensi.

Cmq, il fatto di ricordare la nascita del Profeta sAaws come fa la tua tariqa è una cosa..... io di solito mi sono trovata a parlare con gente che festeggia il mawlid come fosse il natale... cioè scambiandosi auguri (?), regali.... altro che preghiere e dhikr.....

Ecco, non so se magari le varie posizioni sono dovute proprio all'interpretazione di "festeggiamento"...... è possibile?
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2010 9:20 pm    Oggetto: Re: Rabi'ul-Awwal ed il Mawlid del Profeta (saws) Rispondi citando

Wa `alaykum asSalam wa RahmatuLlahi wa BarakatuHu.

AbdalKhaliq ha scritto:
'Umar Andrea Aurangzeb ha scritto:
2. La data esatta della nascita di Sayyidina 'Isa è sconosciuta ed impossibile da accertare.


Mi risultava essere il giorno dell'Ashura, secondo tradizione.


Credo sia la prima volta che lo sento; hai qualche riferimento?

Ayesha ha scritto:
Deobandis & the Mawlid
(...)
I deobandi non festeggeranno il mawlid, gli altri si.


Sia chiaro che gli `ulama' Deobandi non sono gli unici ad avere questa posizione, che è condivisa da molti altri `ulama' di Ahl as-Sunnah in giro per il mondo (nonostante alcuni invece vogliano far passare l'idea che siano solo "quei Deobandi un po' wahhabiti", ad avere certe posizioni), ad esempio:

1. Mujaddid Alf-i-Sani Shaykh Ahmad Sirhindi
2. Imam Shatibi al-Gharnati al-Maliki
3. 'Allamah Qadi Shihab al-Din Dolatabadi Hanafi, Sahib Tafsir Bahr al-Mawaj
4. 'Allamah Muhammad bin Fazal Jonpuri
5. 'Allamah Qadi Nasir al-Din Gujrati
6. 'Allamah Taaj al-Din Fakhani al-Maliki
7. Hafiz Abul Hassan Ali bin Fazal Maliki
8. 'Allamah ibn al-Haaj Maliki
9. Hafiz ibn Taymiyyah
10. Shaykh Abd al-Rahman Maghribi
11. Imam Nasir al-Din Shafi
12. 'Allamah Sharf al-Din Hanbali, conosciuto come Qadi Jabal.
13. Shaykh Nur al-Din Sharalmsi
14. 'Allamah Hassan bin Ali
15. Shaykh Ahmad bin Muhammad Maliki
16. 'Allamah Abul Qasim Abd al-Rahman Maliki
17. Shaykh Usman Dan Fodio Maliki
18. Shaykh Muhammad bin Abu Bakar Makhzumi Maliki
19. 'Allamah Alu al-Din ibn Ismail Shafi
20. Hafiz Abu Bakar, conosciuto come Ibn Nukta Baghdadi
21. Shaykh ibn Rajab Efindi, Sahib Sharh Tariqah Muhammadiyyah
22. 'Allamah Fakhr al-Din Khurasani
23. Shaykh Abd al-Wahhab Sha'rani
24. Sahib Nur al-Yaqin
25. Sahib Tariqah Muhammadiyyah.
26. Imam Anwar Shah Kashmiri
27. Imam Rasheed Ahmad Gangohi
28. Hakim al-Ummah Mawlana Thanwi
[Elenco tratto da Saad da:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

]

AbdalKhaliq ha scritto:
Dico solo che, a conferma di quanto ho sottolineato dell'intervento di cui sopra, durante un viaggio in Tunisia abbiamo celebrato un Mawlid in un giorno ben distante dal 12 Rabi Al-Awwal :)


Beh fratello, ad un'attenta lettura dell'articolo di Mufti Taqi Usmani ti renderai conto che non è questo genere di “Mawlid” ad essere definito una bid`ah ed illecito, ma semmai l'organizzare ed il partecipare a celebrazioni limitate ad uno specifico giorno dell'anno (il 12 di Rabi'ul-Awwal, con la credenza che fare una "festa" in questo giorno sia parte del Din, ed abbia una specifica ricompensa, ed eventualmente con elementi proibiti: questo è bid`ah, ed in alcuni paesi è talmente diffuso dall'essere ritenuto una parte della religione, e dall'attaccare chi non prenda parte ai "festeggiamenti".

Dice infatti Mufti Taqi Usmani:

Mufti Taqi Usmani ha scritto:
Perciò, l'osservanza del 12 di Rabi'ul-Awwal come festa religiosa non è sancita da alcun versetto del Sacro Qur'an né da alcun insegnamento del Santo Profeta, Sall-Allahu `alayhi wa sallam.
(...)

La vita del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) è senza dubbio la più importante fonte di guida per tutti i Musulmani, e ad ogni Musulmano è obbligatorio imparare e studiare gli eventi della sua vita, e seguire l'esempio pratico da lui stabilito in ogni sfera della vita. La narrazione della sua vita devota (la Sirah) è in sé stessa un atto di devozione, che invoca le benedizioni divine, ma il Sacro Qur'an e la Sunnah non hanno prescritto un tempo od un metodo particolare per essa. Questo atto devoto dovrebbe essere eseguito in tutti i mesi e in tutti i tempi. Il mese di Rabi'ul-Awwal non è stato designato dalla Shari `ah come un periodo speciale per tenere tali incontri per commemorare la nascita o la vita del Santo Profeta, Sall-Allahu `alayhi wa sallam. E' perciò un'innovazione (Bid`ah) limitare gli incontri sulla Sirah esclusivamente al mese di Rabi'ul-Awwal, o ritenere che gli incontri tenuti in questo mese siano meritevoli di una maggiore ricompensa rispetto agli incontri tenuti in qualsiasi altro periodo dell'anno. Infatti, i Compagni del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) erano soliti ricordare la vita del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) durante tutto il corso dell'anno, e non solo studiando e trasmettendo agli altri il suo messaggio, ma anche seguendo il suo stile di vita e mettendo in pratica i suoi insegnamenti in ciascun ambito delle loro attività, e questo è esattamente ciò che al Musulmano è richiesto e ciò che egli dovrebbe fare.

Con questo non vogliamo dire che gli incontri sulla Sirah non debbano essere tenuti nel mese di Rabi'ul-Awwal; il punto è soltanto che essi non debbono essere limitati a questo mese, né bisogna credere che la Shari`ah abbia posto alcun accento sul tenere tali incontri in questo particolare mese.

Un altro punto che dovrebbe essere sempre tenuto a mente nell'organizzare tali incontri è che essi debbono essere in completa conformità con le regole della Shari`ah. Un Musulmano dovrebbe rispettare i precetti della Shari`ah in tutte le sue attività; ma almeno gli incontri organizzati in memoria del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) dovrebbero essere liberi da ogni azione proibita dalla Shari`ah.


Come appare chiaro, Mufti Taqi Usmani non afferma che sia proibito organizzare incontri sulla Sirah del Profeta (Pace e Benedizioni su di lui), ed in tal senso può essere letta anche la citazione dell'Imam Suyuti (ra) portata dal fratello Ali Brandon:

"To commemorate the Mawlid, which is basically gathering people together, reciting parts of the Qu'ran, narrating stories about the Prophet's birth and the signs that accompanied it, then serving food, and afterwards, departing, is one of the good innovations; and the one who practices it gets rewarded, because it involves venerating the status of the Prophet and expressing joy at his honorable birth."

Umar al faqir ha scritto:
mi rincresce leggere ancora questi...freni alla "gioia" di ricordare la nascita del "Migliore della Creazione" il nostro Maestro sayydinà Muhammad, su di lui le preghiere e le benedizioni divine, il nostro migliore esempio da seguire, freni ingiusti e incomprensibili.


Come si può dire che quest'articolo sia un freno alla "gioia" del ricordare il Messaggero di Allah (Pace e Benedizioni su di lui), quando in realtà parla di "estendere" questa gioia ad ogni momento dell'anno ed in ogni ambito della nostra vita, piuttosto che "limitarla" ad un solo momento dell'anno?

E quando - lo ripeto - non afferma l'impermissibilità di qualunque cosa vada sotto il termine di "Mawlid", o del ricordare la nascita del Migliore della Creazione (Pace e Benedizioni su di lui), ma di determinate pratiche e della comprensione della commemorazione di una specifica giornata come una "parte del Din".

Non è tutto un bianco e nero dove qualunque cosa venga chiamata "Mawlid" sia assolutamente permessa o assolutamente proibita; ci sono invece diverse possibilità situazioni, in base alle quali la regola cambierà, comprendendo la possibilità che qualcosa di inizialmente permesso possa diventare una bid`ah, come accade in taluni casi, descritti in quest'articolo.

Purtroppo ho già avuto modo di leggere l'infelice ed irrispettosa risposta di Shaykh GF Haddad alla fatwa di Mufti Taqi Usmani.

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
AbdalKhaliq
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 05/01/09 15:33
Messaggi: 435

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2010 9:46 pm    Oggetto: Re: Rabi'ul-Awwal ed il Mawlid del Profeta (saws) Rispondi citando

...

_________________
Uno solo io cerco


L'ultima modifica di AbdalKhaliq il Dom Lug 06, 2014 7:28 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2010 9:55 pm    Oggetto: Re: Rabi'ul-Awwal ed il Mawlid del Profeta (saws) Rispondi citando

AbdalKhaliq ha scritto:
'Umar Andrea Aurangzeb ha scritto:

Credo sia la prima volta che lo sento; hai qualche riferimento?


Dovrebbe esserci un hadith a riguardo, ma purtroppo non ho i riferimenti precisi. Ho solo un "foglio misterioso" che ho trovato per casa, dove c'è scritto questo:

sul foglio misterioso che ho trovato per casa qualcuno ha scritto:
Il Profeta (saws), ai Compagni che esclamavano che Allah aveva favorito il giorno di Ashura rispetto agli altri rispose di sì, perché Allah ha creato i cieli il giorno dell'A., le montagne il giorno dell'A., i mari il giorno dell'A., Adamo il giorno dell'A., ki ha fatto entrare nel paradiso il giorno dell'A., Abramo nacque il giorno dell'A., Faraone fu annegato il giorno dell'A., Allah tolse le prove a Giobbe il giorno dell'A., Allah ritornò da Adamo il giorno dell'A., perdonò il peccato di Davide il giorno dell'A., Gesù nacque il giorno dell'A., e il giorno della Resurrezione sarà il giorno dell'A.


Posso chiedere a chi mi ha dato il foglio da quali raccolte di hadith è stato preso questo brano (onestamente non lo so)


Ricordo di aver letto che un "hadith" simile sui "meriti" del giorno di `Ashura (in cui sono menzionati diversi avvenimenti che avrebbero avuto luogo in quel giorno) fosse come minimo debole, o addirittura fabbricato.
Se trovi qualcos'altro fammi sapere insha'Allah, Allah ti ricompensi!

EDIT: Ecco un riferimento:

"Misconceptions and Baseless Traditions

However, there are some legends and misconceptions with regard to 'Ashura' that have managed to find their way into the minds of the ignorant, but have no support of authentic Islamic sources, some very common of them are these: This is the day on which Adam, alayhi salam, was created. This is the day when Ibrahim, alayhi salam, was born. This is the day when Allah accepted the repentance of Sayyidina Adam, alayhi salam. This is the day when Qiyaamah (doomsday) will take place. Whoever takes bath on the day of 'Ashura' will never get ill.

All these and other similar whims and fancies are totally baseless and the traditions referred to in this respect are not worthy of any credit.
"
[Muharram - Mufti Taqi Usmani -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

#Misconceptions and Baseless Traditions]

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
AbdalKhaliq
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 05/01/09 15:33
Messaggi: 435

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2010 10:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

...

_________________
Uno solo io cerco


L'ultima modifica di AbdalKhaliq il Dom Lug 06, 2014 7:27 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
'Ikrimah Iqbal
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/09/08 13:51
Messaggi: 317
Residenza: Torinistan

MessaggioInviato: Lun Mar 01, 2010 4:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

~SIR BAKAF ~ SIR BULAND~DEOBAND DEOBAND~
~HALWA BAND ~ KHEER BAND~DEOBAND DEOBAND~


Halwa e Kheer sono dei dolci che usano i barelwi nel Milad qndi HALWA BAND KHEER BAND si intende Niente Halwa Niente Kheer! xD


Ulema e Haq , Ulema e Deoband!

_________________
“If you reject (Allâh), truly Allâh has no need of you; but He likes not ingratitude from
His slaves: if you are grateful, He is pleased with you...” (az-Zumar 39:7).
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage Yahoo MSN
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/09/08 07:36
Messaggi: 1091
Residenza: Bologna, Taranto

MessaggioInviato: Lun Mar 01, 2010 5:22 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

'Ikrimah Iqbal ha scritto:
~SIR BAKAF ~ SIR BULAND~DEOBAND DEOBAND~
~HALWA BAND ~ KHEER BAND~DEOBAND DEOBAND~


Halwa e Kheer sono dei dolci che usano i barelwi nel Milad qndi HALWA BAND KHEER BAND si intende Niente Halwa Niente Kheer! xD


Ulema e Haq , Ulema e Deoband!


Va bene va bene, ma negli altri giorni dell'anno posso mangiarmi il kheer e l'halwa? Pleeeeeeeaaase!

_________________
((Poi, quando verrà il grande cataclisma,
il Giorno in cui l'uomo ricorderà in cosa si è impegnato,
e apparirà la Fornace per chi potrà vederla,
colui che si sarà ribellato,
e avrà preferito la vita terrena,
avrà invero la Fornace per rifugio.
E colui che avrà paventato di comparire davanti al suo Signore e avrà preservato l'animo suo dalle passioni,
avrà invero il Giardino per rifugio.))
79:34-41
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
'Ikrimah Iqbal
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/09/08 13:51
Messaggi: 317
Residenza: Torinistan

MessaggioInviato: Gio Mar 04, 2010 6:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

si nei altri giorni poi mangiare... : )

_________________
“If you reject (Allâh), truly Allâh has no need of you; but He likes not ingratitude from
His slaves: if you are grateful, He is pleased with you...” (az-Zumar 39:7).
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage Yahoo MSN
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Feb 09, 2011 6:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

Su.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Abdellah_87
Affezionato
Affezionato


Registrato: 06/01/11 19:40
Messaggi: 45
Residenza: milano-brianza ____________________________________ madhhab maliki

MessaggioInviato: Mer Feb 09, 2011 6:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
'Umar Andrea Khan ha scritto:
Su.


?!? ;)

_________________
Credete forse che entrerete nel Paradiso senza provare quello che provarono coloro che furono prima di voi? Furono toccati da disgrazie e calamità e furono talmente scossi, che il Messaggero e coloro che erano con lui gridarono: "Quando verrà il soccorso di Allah?". Non è forse vicino il soccorso di Allah?
ALAA INNA NASRA ALLAHI kARìB !!!!!!!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ibrahim-Abu Ismail
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 27/10/10 09:24
Messaggi: 408
Residenza: Madhhab: Shafi'i

MessaggioInviato: Gio Feb 10, 2011 10:42 am    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu Alaikum a tutti, questo argomento mi sembra era già stato trattato...comunque sorella Ayesha quello che hai scritto non è esatto. Nessuno vuole prevalere......qui prevale solo la parola di Allah L'Altissimo, quella del Profeta (saws) dei Califfi (ra), dei compagni del Profeta, e dai seguaci, tra cui i 4 Imam delle madhab. Quindi non centra Deobandi, salafi e chissà che cosa.
Stabilire la celebrazione del compleanno del Profeta (sallAllahu 'alayhi wa sallam) o il compleanno di qualsiasi altra persona, è un'innovazione.

Ed è stato confermato sull'autorità del Profeta (sallAllahu 'alayhi wa sallam) che disse:

"Chiunque introduce qualcosa in questa nostra materia (l'Islam) che non è parte di essa, allora sarà rifiutato."
[Sahih Al-Bukhari, 2697 e Sahih Muslim 1718]

Rispettare ed onorare il Profeta (sallAllahu 'alayhi wa sallam) è credere nella sua missione ed agire in accordo con ciò con cui è venuto da parte di Allah. E celebrare il suo compleanno è un'innovazione, ed è stato confermato sull'autorità del Profeta (sallAllahu 'alayhi wa sallam)
Riunire la gente la notte del compleanno del Profeta (sallAllahu 'alayhi wa sallam) e leggere la storia della sua vita, non è legiferato ed è piuttosto un'innovazione.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Hafsa1438
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 07/03/17 18:00
Messaggi: 229
Residenza: Madhhab Hanafi

MessaggioInviato: Mar Apr 18, 2017 11:16 am    Oggetto: Mawlid-un-Nabi Rispondi citando

As-Salamu ´alaykum wa rahmatullah wa barakatuhu,
il Mufti Ismail ibn Musa Menk spiega le ragioni per cui non dobbiamo festeggiare il Mawlid-un-Nabi ovvero il "compleanno" del Profeta Muhammad sallallahu ´alayhi wa sallam

The reason NOT to celebrate Mawlid-un-Nabi



Was-salam ´alaykum
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Il Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam): Sunnah, Ahadith e Sira Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.066