Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 



 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Confutazione modernismo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Lug 11, 2020 10:12 pm    Oggetto: Ads

Top
girardo
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 11/05/09 08:20
Messaggi: 96

MessaggioInviato: Mar Ott 06, 2009 1:31 pm    Oggetto: Imam contro il velo all´universitá Rispondi citando

che ne pensate di questa notizia?
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Amatullah Maria
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/07/08 06:48
Messaggi: 1108
Residenza: bologna / modena

MessaggioInviato: Mar Ott 06, 2009 1:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

la pagina è stata rimossa e l'articolo non è più visibile....... a me esce questo messaggio....
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
girardo
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 11/05/09 08:20
Messaggi: 96

MessaggioInviato: Mar Ott 06, 2009 1:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

ecco la notizia nel dettaglio:
Egitto, imam contro velo all’università di Al Azhar

Il grande imam Mohammed Said Tantawi dell’università egiziana di Al Azhar, massimo centro dell’islam sunnita, ha fatto togliere il niqab ad una studentessa e ha annunciato che il velo integrale verrà bandito dalla stessa università. L’imam si sarebbe alterato durante una conferenza, secondo quanto riporta il quotidiano “Al-Masri Al-Yom”, dopo aver visto una studentessa col niqab, alla quale ha intimato di toglierselo affermando che “il niqab è un’usanza tribale che non ha niente a che vedere con l’islam […] e io mi intendo di religione molto più di te e dei tuoi genitori”. Tantawi ha intenzione di diramare una direttiva per bandire il niqab dall’università e dalla istituzioni che dipendono da essa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
AbdalKhaliq
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 05/01/09 15:33
Messaggi: 435

MessaggioInviato: Mar Ott 06, 2009 1:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

girardo ha scritto:
ecco la notizia nel dettaglio:


(Hai fatto bene a riportarla, credo che fra poco qualche amministratore casserà il link al sito dell'UAAR)


Mi pare comunque che l'imam ribadisca la differenza sostanziale fra Islam e tradizione araba, cosa spesso ribadita anche qui.
In un articolo più esteso inoltre si faceva presente che in Egitto il niqab è usato in ambienti salafiti (o presunti tali), e quindi questo attacco dell'imam è da intendersi anche come un attacco ai salafiti.

_________________
Uno solo io cerco
Top
Profilo Invia messaggio privato
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Mar Ott 06, 2009 2:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Al hamdu lillah
Top
Profilo Invia messaggio privato
'Omar
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 29/09/08 19:19
Messaggi: 94
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Ott 06, 2009 2:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Al Azhar non è nuova a posizioni quantomeno discutibili. Basti riportare una notizia che è stata riportata recentemente su un portale di notizie italiano, ma che risale a oltre due anni fa:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



In questo caso mi spiace vedere fratelli abbracciare la posizione del mufti alla luce di precedenti discussioni qui tenute che hanno dimostrato come la posizione del suddetto non sia altro che parziale, e che verranno senz'altro linkate da qualcuno che ne sa meglio di me.

Saluti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Mar Ott 06, 2009 2:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Resta il fatto che Al Azhar rappresenta una prestigiosa "università" nell'ambito religioso sunnita, e l'Imam ne sa certamente più di noi, ma meno di Allah (swt).
Top
Profilo Invia messaggio privato
'Omar
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 29/09/08 19:19
Messaggi: 94
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Ott 06, 2009 2:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

AlhamduliLlah, il mufti in questione non è neppure il Papa.

Il fatto stesso che tu non abbia trovato nulla da ridire sul fatto che le scuole non abbiamo un'opinione comune sul niqab dovrebbe consigliare alla prudenza ed al rispetto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Mar Ott 06, 2009 2:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

Umar ha scritto:
AlhamduliLlah, il mufti in questione non è neppure il Papa.

Il fatto stesso che tu non abbia trovato nulla da ridire sul fatto che le scuole non abbiamo un'opinione comune sul niqab dovrebbe consigliare alla prudenza ed al rispetto.


Proprio perché non c'è consenso unanime, è possibile che singoli sapienti esprimano un loro orientamento o proprie fatawa.

E sul niqab non c'è unanime consenso circa la sua assoluta obbligatorietà
Top
Profilo Invia messaggio privato
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Mar Ott 06, 2009 2:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Appunto.
Se per i malikiti esso è "raccomandato", significa che non è obbligatorio.

Se vi possono essere dispense per gli occidentali, significa che non è questione di fede assoluta.

Su altre questioni (alcool e maiale o zina) non mi risulta ci siano delle "dispense", a conferma dell'assoluta obbligatorietà.

Dove sbaglio?
Top
Profilo Invia messaggio privato
AbdalKhaliq
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 05/01/09 15:33
Messaggi: 435

MessaggioInviato: Mar Ott 06, 2009 2:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Umar ha scritto:

In questo caso mi spiace vedere fratelli abbracciare la posizione del mufti alla luce di precedenti discussioni qui tenute che hanno dimostrato come la posizione del suddetto non sia altro che parziale, e che verranno senz'altro linkate da qualcuno che ne sa meglio di me.


Ci tengo a dire che non ho preso nessuna posizione: ho completato l'informazione riportando parte delle motivazioni sopra non riportate (il gesto interpretato come anti-salafita e tradizione araba differente dall'islam).

Del gesto del mufti, se errato, ne risponderà lui. Di sicuro io non ho né competenza, né autorità, né la voglia per andare in giro a chiedere alle donne di levarsi il niqab.

_________________
Uno solo io cerco
Top
Profilo Invia messaggio privato
'Omar
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 29/09/08 19:19
Messaggi: 94
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Ott 06, 2009 3:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

AsSalamu Aleykum fratello.

Esprimere un orientamento non dovrebbe tradursi immediatamente nell'imposizione della propria idea ad altri, peraltro affermando che "non ha niente a che fare con l'Islam".

Tra l'altro affermare la non obbligatorietà di qualcosa è logicamente diverso dall'affermare la necessità di evitare quella cosa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Amatullah Maria
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/07/08 06:48
Messaggi: 1108
Residenza: bologna / modena

MessaggioInviato: Mar Ott 06, 2009 6:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Youssefpaolo ha scritto:
Appunto.
Se per i malikiti esso è "raccomandato", significa che non è obbligatorio.

Se vi possono essere dispense per gli occidentali, significa che non è questione di fede assoluta.

Su altre questioni (alcool e maiale o zina) non mi risulta ci siano delle "dispense", a conferma dell'assoluta obbligatorietà.

Dove sbaglio?


La dispensa non é per gli occidentali, ma per chi vive in alcuni paesi occidentali in particolari situazioni.

Raccomandato significa che vi é più merito nel portarlo, ma la fede ha vari livelli e cambia da persona a persona, non si puo' fare un tutt'uno.

Stavolta quelli di Al-Azhar hanno davvero toccato il fondo........
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Mar Ott 06, 2009 8:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

girardo ha scritto:
[…] e io mi intendo di religione molto più di te e dei tuoi genitori”.


ma chi si crede di essere questo qui ? non solo nn si intende di religione ma anche di rispetto...
Top
Profilo Invia messaggio privato
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Mar Ott 06, 2009 8:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

As salamu alaycum wa rahmatullah

Questo shaykh tantawi mufti al azhar responsabile della decisione di non accettare le ragazze che portano il niqab.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


alhmma al islamia ha bisogno di ulema come lui

hasbona llah wa n3ma al wakil
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Amatullah Maria
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/07/08 06:48
Messaggi: 1108
Residenza: bologna / modena

MessaggioInviato: Mar Ott 06, 2009 11:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

Salam.

Purtroppo fratelli e sorelle, a volte la politica entra a far parte di cose che non dovrebbero mai interessarle..... questo è un tipico esempio....

Chiedo solo ai fratelli ed alle sorelle di non lasciarsi trascinare da queste cose.... difendete le vostre sorelle, invece di puntare il dito contro di loro "prendendo per amico il vostro nemico".
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/09/08 07:36
Messaggi: 1091
Residenza: Bologna, Taranto

MessaggioInviato: Mer Ott 07, 2009 10:13 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

La risposta più corretta è quella del fratello Youssef che faccio mia:

ALHAMDULILLAH!

Non si può che lodare Allah subhanahu ua ta °ala davanti a cotanta ignoranza e malvagità, poiché è un chiaro segno della Verità dell'Islam e specialmente delle profezie sugli ultimi tempi.

Pazientiamo fratelli, questo è solo uno dei tanti segni del degrado di questi giorni.

P.S.: Mi preparo all'eventualità che mi si risponda con accuse e diatribe informando tutti che:

la copertura dell'intero corpo della donna allo sguardo estraneo di ghair mahram (uomini estranei ai legami familiari stretti) è fino a prova contraria confermata dal Corano e dalla Sunna, dai Sahaba radhiaAllahu °anhum e dai Sapienti sunniti, ed è confermata come una pratica come minimo raccomandata e meritoria;

chiunque affermi che una donna che indossa il niqab sta seguendo tradizioni estranee all'Islam è semplicemente o:
un ignorante o
un corrotto o
un pazzo o
un ipocrita o
un po' tutte queste cose assieme.

_________________
((Poi, quando verrà il grande cataclisma,
il Giorno in cui l'uomo ricorderà in cosa si è impegnato,
e apparirà la Fornace per chi potrà vederla,
colui che si sarà ribellato,
e avrà preferito la vita terrena,
avrà invero la Fornace per rifugio.
E colui che avrà paventato di comparire davanti al suo Signore e avrà preservato l'animo suo dalle passioni,
avrà invero il Giardino per rifugio.))
79:34-41
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
zqrthr
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/05/09 15:21
Messaggi: 122
Residenza: lombardia

MessaggioInviato: Gio Ott 08, 2009 4:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

asslamu alykum wa rahmatullòahi wa barakatuh
ecco leggete qui un simile articolo he tratta in modo piu' circostanziato le grandiosi gesta di codesto "signorotto" che va frgaiandosi del titolo di uno delle piu' grandi autorita'n religiose in egitto:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Citazione:
chiunque affermi che una donna che indossa il niqab sta seguendo tradizioni estranee all'Islam è semplicemente o:
un ignorante o
un corrotto o
un pazzo o
un ipocrita o
un po' tutte queste cose assieme.


mah..perche no?potrebbe anche essere un BUFFONE!

_________________
Invero abbiamo reso facile il Corano, che vi servisse da Monito. C'e qualcuno che rifletta [su di esso]?
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
zqrthr
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/05/09 15:21
Messaggi: 122
Residenza: lombardia

MessaggioInviato: Gio Ott 08, 2009 5:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

e vabbene..chiedo scusa :)

_________________
Invero abbiamo reso facile il Corano, che vi servisse da Monito. C'e qualcuno che rifletta [su di esso]?
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/09/08 07:36
Messaggi: 1091
Residenza: Bologna, Taranto

MessaggioInviato: Gio Ott 08, 2009 6:51 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

AsSalaamu °aleikum ua rahmatuLlahi ua barakatuh,

Allah ti ricompensi fratello per aver ricordato questa cosa importante.
Teniamo conto sempre di questa aya del Qur'an, così tradotta in italiano:

((O credenti, se un malvagio vi reca una notizia, verificatela, affinché non portiate, per disinformazione, pregiudizio a qualcuno e abbiate poi a pentirvi di quel che avrete fatto.)) 49:6

P.S.: Ho sentito che pare siano giunti chiarimenti da parte dello Sheikh Tantawi, e così spero inshaAllah che sia tutto un grosso fraintendimento orchestrato dai nemici dell'Islam.

_________________
((Poi, quando verrà il grande cataclisma,
il Giorno in cui l'uomo ricorderà in cosa si è impegnato,
e apparirà la Fornace per chi potrà vederla,
colui che si sarà ribellato,
e avrà preferito la vita terrena,
avrà invero la Fornace per rifugio.
E colui che avrà paventato di comparire davanti al suo Signore e avrà preservato l'animo suo dalle passioni,
avrà invero il Giardino per rifugio.))
79:34-41
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
IbnAraby74
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 28/07/09 17:13
Messaggi: 224
Residenza: Padova

MessaggioInviato: Gio Ott 08, 2009 9:31 pm    Oggetto: Rispondi citando


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


as-salamu °alikum wa rahmatullah wa barakatuhu,
sulla scia dell'intervento del fratello Talib e contravvenendo ad un principio che chi mi conosce sa bene che cerco di rispettare sempre e fino in fondo ho linkato questa notizia.
Il principio a cui sono contravvenuta è quello di non intervenire mai in thread in cui vi siano toni polemici o denigratori verso chiccessia e l'intervento del fratello Talib è sotto i vostri occhi. Diciamo che mi tengo sempre volentieri lontana da qualsiasi forma di polemica o nei casi di Ikhtilef che esiste ed è al hamdu lilleh rispettata da tutti gli ulema delle 4 scuole oltre che essere una prassi dei compagni anche al tempo del Profeta(sAas)

Credo che in questo caso siamo caduti nella più banale trappola di shayton
(il minuscolo è giustificato dal fatto come diceva Rabia°al Adawyyah... Chi è Satana? Ho talmente dedicato la mia mente al ricordo di Allah che non mi resta tempo per altro... A buon intenditor.)
Di credere a quanto avevano riportato i nostri media e poi di sparare a zero contravvenendo ad alcuni principi fondamentali:
Non Abbandonatevi alle contestazione perché coloro che vi hanno preceduti si sono perduti proprio a causa delle contestazioni: ( Bukhari LX-54)
Nessuno dei miei compagni mi riferisca alcunché sul conto di qualcuno perché io preferisco andare incontro a tutti con il cuore sgombro da pregiudizi ( Abu Da'wud: Nawawy XVIII-5)
Perché ho postato questi ahadith perché Satana fa proprio questo cercare di farci litigare senza ragione facendoci peccare verso i nostri confratelli che ancorché imperfetti la perfezione è solo in Allah, sono comunque nostri confratelli e secondo una notizia che sicuramente avrebbe suscitato enormi polemiche di fatto ha svolto in pieno il suo compito.

Credo che essere fratelli significhi innanzitutto consigliarsi reciprocamente il bene e la verità.
E la verità non può venire da chi come molti non musulmani ha come unico interesse quello di denigrare e infangare la nostra religione e quello di creare divisioni all'interno della umma.
Come musulmani invece di criticare a destra e a manca dove è possibile trovare uno spiraglio di dialogo e di reciproca comprensione, anche se su posizioni diverse e opposte e ove fossimo in grado di riscontrare la buona fede di chi opera lo sforzo, abbiamo il dovere di cercare la concordia e rafforzare la fratellanza perché siamo mattoni di un edificio chiamato umma e anche nelle avversità dovremmo cercare di capire e inquadrare la situazione.

Per concludere senza che io voglia assolutamente fare apologia di Tantawy che peraltro mi lascia perplessa ma solo per amore di Allah e dell'insegnamento del nostro nobile e amato Profeta (sAas) riporto il seguente versetto del Corano:
"o credenti, se un malvagio vi reca una notizia verificatela, affinchè non portiate, per disinformazione, pregiudizio a qualcuno e abbiate poi a pentirvi di ciò che avete fatto." (Corano- XLIX-6)
Spero che prendiate il mio intervento per ciò che vuole essere pacificatore e soprattutto un intervento che inviti, me per prima, a riflettere sul fatto che spesso la nostra fede "si appassiona" e perdiamo il controllo.
Il Profeta(sAas) ha detto :" L'uomo energico non è colui che usa la forza ma colui che resta padrone di se nel momento della collera." Bukhari LXVIII-76)

Spero di avere offerto spunti di riflessione importanti.
Ricordiamo fratelli che il cammino per giungere ad Allah è irto di difficoltà e stracolmo di prove difficili sia a livello individuale che di umma.
Un adab corretto da parte di chi potesse farlo sarebbe stato quello inviare messaggi allo sheikh per sincerarsi della veridicità delle sue affermazioni e secondo che in 3 madha'ib il niqab è wajib sunnah e in uno mustahabb quindi completamente islamico.
Io non lo porto, non lo sento mio, ma questo non mi da alcun diritto di contestare ciò che gran parte degli °ulema considerano comunque una sunnah.
Per qualcuno è anche fard, non è l'opinione dei miei maestri ma c'è anche questa opinione che comunque risulta da una interpretazione delle fonti riconosciute.

Che Allah perdoni i miei errori e la perfezione e solo sua!
La vostra Aaminah.
salamat

_________________
A colui che non ha compassione per gli uomini Allah non darà la sua compassione.
(Bukhary & Muslim)
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Dom Ott 11, 2009 10:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sottolineo quanto scritto dal fratello Hamza Piccardo, soprattutto nella prima parte del sottoriportato stralcio (la sottolineatura è mia).



Vogliamo ribadire quello che abbiam sempre detto e ripetuto in questi giorni: riteniamo che portare il niqab hic et nunc (qui e adesso) sia frutto di una lettura estrema, decontestualizzata e sostanzialmente contraria alla maslaha (l’interesse generale della comunità) e tuttavia poichè si tratta di una scelta possibile e islamicamente lecita la difenderemo in ogni dove e con ogni mezzo legale in ogni istanza nazionale ed europea.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/09/08 07:36
Messaggi: 1091
Residenza: Bologna, Taranto

MessaggioInviato: Dom Ott 11, 2009 11:28 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Io avevo preferito non esprimermi sull'unica pecca di un bellissimo articolo, mi dispiace che si sottolinei praticamente solo quello.
Senza entrare in critiche, in ogni modo, la faccenda è chiara: ognuno può avere le sue opinioni e ne è responsabile, soprattutto di divulgarle in tal modo.

Io invito soltanto tutti a pregare per le nostre sorelle, che non subiscano danni per l'irresponsabilità di molti, purtroppo anche musulmani, e che siano immensamente ricompensate per il loro jihad.

_________________
((Poi, quando verrà il grande cataclisma,
il Giorno in cui l'uomo ricorderà in cosa si è impegnato,
e apparirà la Fornace per chi potrà vederla,
colui che si sarà ribellato,
e avrà preferito la vita terrena,
avrà invero la Fornace per rifugio.
E colui che avrà paventato di comparire davanti al suo Signore e avrà preservato l'animo suo dalle passioni,
avrà invero il Giardino per rifugio.))
79:34-41
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Lun Ott 12, 2009 10:23 am    Oggetto: Rispondi citando

A mio parere, quella che tu chiami "pecca", è per me un notevole segno di arricchimento a favore di un Islam che sia cotemporaneamente ortodosso e contestualizzato.

La lungimiranza è l'intelligenza religiosa del fratello Hamza Piccardo è da lodare.
Top
Profilo Invia messaggio privato
'Omar
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 29/09/08 19:19
Messaggi: 94
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Lun Ott 12, 2009 5:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Caro fratello Youssef, bentornato.

Rischiando di suonare stucchevole, posso chiederti di rispondere ad una domanda?

Ritieni il niqab inerente all'Islam, seppure non esista concordia sulla sua obbligarietà?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Lun Ott 12, 2009 6:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Omar ha scritto:
Caro fratello Youssef, bentornato.

Rischiando di suonare stucchevole, posso chiederti di rispondere ad una domanda?

Ritieni il niqab inerente all'Islam, seppure non esista concordia sulla sua obbligarietà?


Ritengo che sia inerente, MA che non vi sia concordia sulla sua obbligatorietà e, quindi, vi sia la libertà per ogni credente di scegliere secondo la sua coscienza.
E il giudizio finale spetta solo a Dio.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/09/08 07:36
Messaggi: 1091
Residenza: Bologna, Taranto

MessaggioInviato: Lun Ott 12, 2009 7:58 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Scrivo solo per precisare una cosa che sinceramente mi pare ovvia, ed è anche stancante essere malintesi su qualcosa di così chiaro, ma ho notato che capita spesso qui e altrove e dunque nel dubbio è sempre meglio essere trasparenti fin da subito.

Io personalmente, e sinceramente non mi risulta sia il caso di nessuno dei presenti qui nel forum, non ho mai voluto imporre una delle (almeno) due posizioni legittime sul niqab (la prima per cui è obbligatorio o necessario, la seconda per cui è raccomandato coprire l'intero corpo femminile agli uomini ghair mahram, cioè "estranei").

E' proprio per questo motivo che qui e altrove si sono osteggiate con decisione le barbare e volgari affermazioni imputate a Sheikh Tantawi - e sono felice se, come si afferma, esse erano in realtà un'invenzione giornalistica - ed è per questo che esprimo dubbi su quella che ho scritto essere una pecca, del comunque ottimo comunicato di islamonline.it

Cioè perché il problema è tutto dall'altra parte, da chi vuole rigettare una pratica del tutto islamica e unanimemente considerata tale e considerata benefica, che sia affermando falsità - negando del tutto il Corano e la Sunna - per cui non sarebbe una pratica islamica, o che sia parlando di inopportunità nel contesto, che è un concetto delicato da valutare con maggiore attenzione da parte di gente competente e qualificata, e che tra l'altro è negato dalla vita concreta di numerosissime sorelle munaqabat in Italia.

Dunque nel primo caso c'è da parte mia, e deve esserci da parte di ogni musulmano, rancore e ribellione verso chi sparge falsità ed ignominia sulle nostre nobili sorelle; nel secondo, anche a seconda dei toni, esprimo semplicemente un forte dubbio d una leggera critica, ma non vado oltre nel caso specifico perché non ritengo giusto parlarne qui ora.

Pace

_________________
((Poi, quando verrà il grande cataclisma,
il Giorno in cui l'uomo ricorderà in cosa si è impegnato,
e apparirà la Fornace per chi potrà vederla,
colui che si sarà ribellato,
e avrà preferito la vita terrena,
avrà invero la Fornace per rifugio.
E colui che avrà paventato di comparire davanti al suo Signore e avrà preservato l'animo suo dalle passioni,
avrà invero il Giardino per rifugio.))
79:34-41
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
'Omar
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 29/09/08 19:19
Messaggi: 94
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Ott 13, 2009 8:37 am    Oggetto: Rispondi citando

Fratello Youssef, sempre a proposito qualche giorno fa scrivevi:

Youssefpaolo ha scritto:

Proprio perché non c'è consenso unanime, è possibile che singoli sapienti esprimano un loro orientamento o proprie fatawa.


...e che delle sorelle scelgano quale orientamento seguire in piena libertà, giusto?

Ora, non so se la notizia è stata smentita, ma quello che l'imam avrebbe detto e fatto andava proprio nella direzione di imporre un proprio orientamento apparentemente estraneo al dibattito pur esistente sul niqab, limitando la libertà delle sorelle ed offrendo l'occasione ai nemici dell'Islam di proibire il niqab stesso perchè non espressione di religiosità.

Questo è un mio parere. Nello spirito di chiarezza, sei d'accordo?

ma asSalama
Top
Profilo Invia messaggio privato
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Mar Ott 13, 2009 9:08 am    Oggetto: Rispondi citando

'Omar ha scritto:


...e che delle sorelle scelgano quale orientamento seguire in piena libertà, giusto?

Questo è un mio parere. Nello spirito di chiarezza, sei d'accordo?



Giustissimo!

Trovo che "proibire", così come "imporre", in materia di religione sia sempre sbagliato, dovendo ogni credente rispondere personalmente di fronte a Dio.

Di contro, però, la boutade dell'accademico ha avuto il pregio di ricordare agli studenti che il niqab NON è un obbligo universale per una credente, essendoci su di esso difformità di giudizio tra i sapienti.

Concludendo: intenzione lodevole, messa in pratica però malamente.

Salam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/09/08 07:36
Messaggi: 1091
Residenza: Bologna, Taranto

MessaggioInviato: Mar Ott 13, 2009 3:46 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Youssefpaolo ha scritto:
[
Di contro, però, la boutade dell'accademico ha avuto il pregio di ricordare agli studenti che il niqab NON è un obbligo universale per una credente, essendoci su di esso difformità di giudizio tra i sapienti.

Concludendo: intenzione lodevole, messa in pratica però malamente.

Salam


Ua °aleikum Salaam,

ma abbiamo letto la stessa notizia?

Ci sono due versioni:

1) la prima, diffusa dai media, per cui un cafonaccio avrebbe aggredito una ragazza dicendole che "il niqab è un'usanza tribale che non ha niente a che vedere con l'islam", "e io mi intendo di religione molto di più di te e dei tuoi genitori", ed infine l'avrebbe costretta a toglierlo per poi dire sarcasticamente "se tu fossi bella, lo indosseresti lo stesso?"
Ora una persona così andrebbe soltanto bastonata nella pubblica piazza o almeno costretto a risarcire moralmente la ragazza e chiedere umilmente perdono all'intera comunità islamica mondiale; oltretutto qualcuno che si presume abbia studiato a fondo i tafsir ed i testi di fiqh e la storia islamica ed affermi che il niqab sia qualcosa di non islamico è evidentemente un ipocrita e rasenta il kufr.

2) la seconda versione, o la smentita, sarebbe che le critiche erano rivolte semplicemente al fatto che si tenesse il niqab in una classe solo femminile - cosa non richiesta da nessuna scuola giuridica islamica infatti - , poiché egli era entrato in una classe femminile e pensava che la ragazza indossasse comunemente il velo integrale, mentre le insegnanti avrebbero poi chiarito che la classe era stata avvertita del suo ingresso e in quel momento lei si era velata.

Al di là della verosimiglianza o meno delle due versioni io mi sento in dovere di prendere per buona la seconda, poiché le fonti restano inattendibili e non sarei capace - né ho interesse - di indagare oltre, dunque è giusto credere alla versione che discolpa lo Sheikh e metterci una pietra sopra inshaAllah.

Comunque sia dov'è l'utilità di discutere dei provvedimenti di un governo faraonico che osteggia l'Islam? Potremmo trovare tanti "Sapienti" di regime appuntati da governi taghut, come la Tunisia, l'Albania o l'Uzbekistan ed altre repubbliche centrasiatiche, e facilmente potremmo sentirli sentenziare cose ben più assurde, cosa conta questo?

Com'è risaputo un Sapiente non è un'autorità di per sé, come preti o rabbini, ma l'autorità è quella del Sapere che egli trasmette; qualora dunque neghi espressamente e chiaramente ciò che è nel Qur'an e nella Sunna cessa di essere un Sapiente, ed eventualmente anche di essere musulmano.

Ed Allah ne sa di più

_________________
((Poi, quando verrà il grande cataclisma,
il Giorno in cui l'uomo ricorderà in cosa si è impegnato,
e apparirà la Fornace per chi potrà vederla,
colui che si sarà ribellato,
e avrà preferito la vita terrena,
avrà invero la Fornace per rifugio.
E colui che avrà paventato di comparire davanti al suo Signore e avrà preservato l'animo suo dalle passioni,
avrà invero il Giardino per rifugio.))
79:34-41
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/09/08 07:36
Messaggi: 1091
Residenza: Bologna, Taranto

MessaggioInviato: Mar Ott 13, 2009 3:49 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Talib ha scritto:
Non per citarmi da solo, ma in un messaggio precedente avevo scritto:

Citazione:
Non mi sembra che il tuo [di Yusuf] discorso sia "sbagliato". Quel che è sbagliato è il sostenere, come fa Shaykh Tantawi, che il niqab non appartenga alla tradizione musulmana, ed è sbagliato esserne avversari.


A volte basta leggersi e comprendersi vicendevolmente, invece che caricarsi a testa bassa come mufloni ;). Praticamente tutte le discusisoni di queste settimane sono nate solo da questo.

Salam,
Talib.

PS: l'aggettivo "muflone" non vuole essere offensivo; personalmente lo considero un animale stupendo :P


Va da sé che sono d'accordo, ultimamente qui si discute spesso sul nulla e verso il nulla, mentre basterebbe essere chiari gli uni verso gli altri e riflettere un po' prima di scrivere avventatamente inshaAllah.

Ovvio che sono anche d'accordo con Youssef sul fatto che non ci sia nulla di negativo, anzi, nel ricordare che esistono più posizioni in merito alla questione e nessuna va imposta sopra l'altra, ma purtroppo come ho scritto nel messaggio precedente non mi sembra affatto fosse il caso - almeno per come è stato riportato inizialmente.

_________________
((Poi, quando verrà il grande cataclisma,
il Giorno in cui l'uomo ricorderà in cosa si è impegnato,
e apparirà la Fornace per chi potrà vederla,
colui che si sarà ribellato,
e avrà preferito la vita terrena,
avrà invero la Fornace per rifugio.
E colui che avrà paventato di comparire davanti al suo Signore e avrà preservato l'animo suo dalle passioni,
avrà invero il Giardino per rifugio.))
79:34-41
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
al-Hanafi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 29/03/07 21:41
Messaggi: 1162

MessaggioInviato: Mar Ott 13, 2009 10:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

As-salam alaykum waRahmatuLlahi waBarakatuHu.
Ringrazio innazi tutto tutti coloro che hanno correttamente risposto alla questione.
Pare ormai chiaro che la faccenda almeno all'interno del forum sia risolta, e pare anche chiaro quale sia la posizione di ahl as-Sunnah su tale argomento. Quanto successo è un'episodio che non va sottovalutato. Che sia per questioni di fraintendimento o meno, non scordiamoci che c'è una grandissima differenza tra quello che sono le nostre opinioni personali, i nostri punti di vista condizionati dalla società in cui viviamo e quanto sacito dall'Islam.
Le quattro scuole giuridiche sono estremamente chiare sul fatto che il niqab non abbia niente a che fare con la tradizione popolare (quindi caratteristica di un determinato popolo), ma sia direttamente collegato all'Islam in quanto tale.
Ora credo che si sia un pò usciti dal topic iniziando a citare contesti estranei da quello di al Azhar. Se in europa in alcune determinate situazioni e con alcune determinate comprensioni è stato consigliato o permesso dai sapienti di non indossare il niqab, questo non significa che il niqab sia estraneo all'Islam o che vi sia qualcosa di negativo in esso, significa semplicemente che chi ha le competenze per fare questo sforzo di comprensione (ijtihad) ha valutato la migliore soluzione per il bene della comunità e l'incolumità delle sorelle che ci vivono.
Dobbiamo sempre fare la distinzione.....e come spesso ribadito anche da Talib, bisogna andarci leggeri nel giudicare.

As-salam alaykum waRahmatuLlahi waBarakatuHu
Nassim

_________________
Tutto ciò di cui hai bisogno è un sogno [Sifu Wang Zi Ping]

''Islam significa vivere la vita in ogni respiro''
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Ott 13, 2009 11:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

AsSalamu `alaykum wa RahmatuLlahi wa BarakatuHu.

La hawla wa la quwwata illa billah!

La dichiarazione di Sh. (Shaytan?) Tantawi è estremamente grave (anche per la conclusione che la vicenda avuto, con gli infelicissimi commenti sull'aspetto fisico della sorella), e completamente in contraddizione con dati espliciti della tradizione profetica e con quattordici secoli di giurisprudenza islamica.

Gli `ulama' al-Haqq in tutto il mondo hanno denunciato con forza le sue parole, e molti hanno annunciato la preparazione di risposte da inviare ad al-Azhar per chiedere le dimissioni di Tantawi.

Ecco qualche articolo ed una fatwa in reazione all'accaduto:

Tantawi’s Verdict on The Niqab, Our Response -
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



With Scholars Like These… – Shaykh Yasir Qadhi on “Shaykh al-Azhar” Tantawi / Niqaab Incident -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



The Shari’ Basis of Niqab (Face Covering) and Shaykh Tantawi's Incorrect View -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ed ecco un link in cui abbiamo affrontato ampiamente la "questione-niqab":

Care sorelle, qualcuna di voi porta il niqab? -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

(in particolare:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

)


Due punti fondamentali per inquadrare la questione:

1. Purtroppo certi riformisti/modernisti hanno sparso molta confusione su una questione che è sempre stata chiara: il "niqab" (ovvero il coprire anche il viso, da parte di una donna, di fronte a uomini estranei (non-mahram), a prescindere da fattori soggettivi come la bellezza) è necessario (wajib) o obbligatorio (fard) per la gran parte dei sapienti di tutti i tempi, e per la "posizione standard" di tre madhahib su quattro: Shafi'i, Hanafi e Hanbali, e forse lo è anche per il madhhab Maliki, ma non so dire con esattezza, avendo sentito dire a volte che sia wajib, a volte che sia wajib solo a certe condizioni, e mustahabb (raccomandato) nelle altre.

Quello è che è certo, è:
-che è come minimo mustahabb (raccomandato) e Sunnah;
-che criticare una Sunnah è estremamente grave per il proprio iman;
-che per la gran parte degli `ulama' - a partire da celebri tafasir del Corano e da ahadith chiari ed espliciti - è wajib.

"Culturali" sono solo le forme specifiche per adempiere alla copertura del viso da uomini estranei, non il coprirsi in sé, che è testimoniato da numerosissimi episodi nella Sunnah, nelle vite delle Sahabiat (le donne dei Compagni del Profeta (Iddio sia soddisfatto di tutti loro) ed in qualsiasi manuale classico di Fiqh.

2. Non esistono - grazie a Dio - Papi nell'Islam.
Agli `ulama' spetta l'interpretazione di quello che è il volere di Allah per come espresso nel Corano e nella Sunnah, e non la legislazione, che appartiene ad Allah soltanto.

Si veda questo articolo chiarificatorio su questo argomento:

Authority to Permit and Prohibit - By 'Allamah Sarfaraz Khan Safdar -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ciò significa che se un "`alim" afferma qualcosa chiaramente in contrasto con il Corano, la Sunnah o l'Ijma` (e perciò con quanto affermato da tutti gli altri `ulama' nel corso dei secoli), la sua posizione viene completamente rigettata, ed in questo caso il suo essere "`alim" non gli è di alcun aiuto.

E uno di questi casi, è l'affermazione secondo cui "coprire il volto da parte della donna di fronte ad uomini estranei non abbia base nell'Islam": è tale affermazione, ad essere giuridicamente priva di basi!

AbdalKhaliq ha scritto:
Mi pare comunque che l'imam ribadisca la differenza sostanziale fra Islam e tradizione araba, cosa spesso ribadita anche qui.


Distinzione in questo caso assurda, perchè il coprire il volto è solidamente basato nell'Islam, non nelle "tradizioni arabe".

AbdalKhaliq ha scritto:
In un articolo più esteso inoltre si faceva presente che in Egitto il niqab è usato in ambienti salafiti (o presunti tali), e quindi questo attacco dell'imam è da intendersi anche come un attacco ai salafiti.


Noi, come sunniti, dobbiamo la Sunnah, non "seguire il contrario di quello che fanno i salafiti".
I salafiti fanno anche la preghiera, smettiamo anche di pregare per "attaccarli"?!
"Attacchiamoli" nei loro errori, non in quello che fanno di giusto.

Youssefpaolo ha scritto:
Resta il fatto che Al Azhar rappresenta una prestigiosa "università" nell'ambito religioso sunnita, e l'Imam ne sa certamente più di noi, ma meno di Allah (swt).


Al-Azhar era una prestigiosa università, ma negli ultimi decenni - complice anche l'impegno messo da Mish-"Mubarak" per addomesticarla ai suoi interessi (con la collaborazione dei vari Tantawi et cetera) - sta velocemente perdendo ogni credibilità tra gli `ulama' ed i credenti di tutto il mondo.

Basti ricordare la "fatwa" che permette gli interessi, guarda caso emessa proprio da Tantawi!
Val la pena di riproporre le considerazioni di Mufti Taqi Usmani in merito a quell'occasione; considerazioni che possono essere riproposte - in maniera del tutto simile - anche in occasione della recente uscita di Tantawi:

"The following points may be kept in view about this resolution:

1. Majma-ul-Bahoos, at present, does not comprise of very competent scholars of Shariah. There was a time when this institution was regarded as the most prestigious research institute with regard to Shariah and great scholars from all over the world used to attend its meetings. At that point of time this very institute had issued a detailed resolution about the prohibition of bank interest which was adopted unanimously by the personalities not less than Sheikh Abu Zahra, Hassanain Makhloof, Mustafa Zarqa etc. At present no one of that caliber is available in this institution.

2. It is well known that Sheikh Tantavi had issued his opinion about the permissibility of bank interest as a Mufti of Egypt after which he was elevated by the government to the post of Sheikh of Al-Azhar. His views were forcefully rejected and refuted by the Shariah scholars throughout the world and he was condemned by them for the Fatwa issued by him in this regard. It seems that the same Sheikh Tantavi has somehow managed to get this resolution issued by the Majma-ul-Bahoos which has at present has no outstanding scholars in it.

3. The importance in Shariah is always of the evidence produced from the Qur'an and Sunnah and not from the individual opinion expressed by some scholars. Since all the noteworthy Shariah Scholars have declared the bank interest as Riba and prohibited by Qur'an. This scanty opinions expressed by some unknown persons cannot contradict the position taken by the Ummah throughout the centuries.

Mufti Taqi Usmani

Posted: 25 Ramadan 1423, 30 November 2002

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

"
[Al-Azhar Fatwa Declaring Interest Permissible -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

]

Quanto differenza tra Shuyukh come Abdul-Hamid Kishk e Sharawi (che dicevano la verità in faccia ai tiranni), e Tantawi, che dai tiranni prende ordini!

Youssefpaolo ha scritto:
Proprio perché non c'è consenso unanime, è possibile che singoli sapienti esprimano un loro orientamento o proprie fatawa.

E sul niqab non c'è unanime consenso circa la sua assoluta obbligatorietà


Qui non stiamo parlando del fatto se coprire il volto sia obbligatorio o meno, qui si sta parlando del completo errore nell'affermare che ciò sia una "tradizione culturale che non ha basi nell'Islam": anche la minoranza di sapienti che non lo considera né fardwajib, mantiene ben chiaro che esso è come minimo Sunnah e mustahabb!

Talib ha scritto:
se e quando lo stato italiano deciderà di rendere illegale il niqab (non unanimemente obbligatorio), noi musulmani semplicemente lo leveremo; e se e quando lo stato italiano deciderà di rendere illegale l'hijab (unanimemente obbligatorio), noi musulmani faremo l'egira nelle terre dove potremmo liberamente praticare la nostra fede.


Un fratello aveva messo il seguente commento alla mia nota su FB; ecco che mi torna utile!: ;-)

"Mauritanian maliki faqih who used to teach in zaytuna california - shaykh salek - "if you don't feel safe to wear niqab, then go somewhere where it is safe to wear it"....or words to that effect".

Hasbuna Allah wa ni`ma al-Wakil!

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di Sufi Aqa il Mer Gen 27, 2010 10:44 pm, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 1:25 am    Oggetto: Rispondi citando

Talib ha scritto:
Col dovuto rispetto verso Sidi Salek bin Siddina (che è un gigante tra i giuristi malikiti contemporanei), questa è solo la sua opinione e non quanto è necessariamente richiesto ai musulmani, per i quali solo il rispetto di ciò che è obbligatorio impone l'hijra (libero poi ognuno di farla comunque, se lo preferisce) e giustifica la disobbedienza all'autorità che Dio ci ha imposto (sia quando l'autorità incontra il nostro favore, sia - e sopratutto - quando non lo incontra, perchè può darsi che il suo giogo sia una punizione divina per la comunità, che in quanto tale va accettata; l'Islam è tutto meno che una fede "rivoluzionaria", se non nel solo ambito dello spirito). E considerato che il niqab non è unanimemente obbligatorio per i giuristi, e che anche coloro che lo ritengono tale hanno la possibilità di ricorrere ad una dispensa (rukhsa fi'l-madhahhib) in caso di stretta necessità, la posizione di Shaykh Salek mi pare certamente nobile e seguibile da chi vi si riconosce, ma non necessaria.
Per quel che mi riguarda, rimango nella mia posizione di assoluto distacco e rifiuto da ogni coinvolgimento nell'agone politico e da ogni resistenza attiva al tiranno (accettando senza batter ciglio persino gli sputi e le "vesciche di capra" sulla testa, se necessario), libero poi ognuno di avere la sensibilità che più ritiene consona alla sua coscienza in simili questioni.


Wa `alaykum asSalam wa RahmatuLlahi wa BarakatuHu.

Si sarebbe dovuti essere presenti per avere un'idea chiara di cosa intendesse, ma non mi sembra che Shaykh Salek abbia affermato un'obbligo riguardo la hijrah nel caso in cui si abbia difficoltà a coprire il viso; pare piuttosto un consiglio generale: "se sai/senti di non riuscire a praticare il Din al livello che vorresti, va' in un luogo dove ciò è possibile", consiglio "sacrosanto", che non sancisce alcun obbligo. E senza che politica, resistenze e tiranni c'entrino alcunché.

Talib ha scritto:
Personalmente (e ovviamente non mi riferisco a Shaykh Salek, motivato da tutt'altro spirito), guardo a certi "attaccamenti" alla forma di una sunnah (che mi paiono più identitari, che realmente spirituali), con lo stesso sospetto con cui guardo ai tentativi di sradicarla.


E per generalizzare un tale giudizio dovresti conoscere cosa vi è nei cuori di ogni singola persona che cerca di "attaccarsi" (con i denti, magari, come menzionato negli ahadith) alla Sunnah, distinguendo magari tra certi formalisti moderni, e chi non vede dicotomie tra interiore ed esteriore; perchè l'esistenza (innegabile) di posizioni ideologico-identitario-letteraliste non significa automaticamente che non possano esservi altri approcci ed intenzioni, o che siano quelle posizioni ad avere il monopoliod della "forma". Ma ne avevamo già parlato ampliamente qualche tempo fa.

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Amatullah Maria
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/07/08 06:48
Messaggi: 1108
Residenza: bologna / modena

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 4:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Salam.

la sera dopo l'uscita dell'articolo in questione, Tantawi si è affrettato ad accettare l'invito ad una nota trasmissione televisiva sul canale satellitare egiziano ESC.

Ho visto la trascrizione dell'intervista con questi miei occhi e mio cognato ha visto un pezzo dell'intervista dove Tantawi stesso ha respinto con forza (o ritrattato) tutte le parole ed i fatti che l'articolo del giornale egiziano gli attribuiva.

Guarda caso, prima che riuscissimo a tradurre qualunque cosa, i siti sono stati oscurati ed in tutto il mondo la (falsa) notizia ha dato il via all'ennessima lotta, non solo contro il niqab, ma anche contro l'hijab.

So che non posso produrre prove..... ma tutto questo mi ha lasciato sconvolta, arrabbiata e ........ mi sento inutile davanti a tutto questo meccanismo diabolico.......

Che Allah ci aiuti.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 9:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Fatwa fresca fresca da AskImam (Mufti Ebrahim Desai) sulla vicenda Tantawi/niqab:

The Shari’ Basis of Niqab (Face Covering) and Shaykh Tantawi's Incorrect View -
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
AbdalKhaliq
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 05/01/09 15:33
Messaggi: 435

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 10:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

maria ha scritto:

Ho visto la trascrizione dell'intervista con questi miei occhi e mio cognato ha visto un pezzo dell'intervista dove Tantawi stesso ha respinto con forza (o ritrattato) tutte le parole ed i fatti che l'articolo del giornale egiziano gli attribuiva.


Ammetto che lo sospettavo.

_________________
Uno solo io cerco
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Confutazione modernismo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.049