Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

L'Islam moderato

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Confutazione modernismo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Lug 12, 2020 5:18 am    Oggetto: Ads

Top
Samir al Dhaki
Disattivato
Disattivato


Registrato: 15/07/09 09:28
Messaggi: 158

MessaggioInviato: Gio Lug 16, 2009 12:10 pm    Oggetto: L'Islam moderato Rispondi citando

Pace a tutti voi, sorelle e fratelli.

Negli ultimi tempi si sente sempre più parlare di un Islam moderato, spesso in contrapposizione all'integralismo di matrice islamica.

Cosa ne pensate? esiste per voi un Islam moderato? E se sì, cos'è? Può una religione essere "moderata" e in che modo? Si può essere moderati senza tradire i dettami della relligione rivelata dal Profeta Maometto (SAWS)?

_________________
"Non c'è costrizione nella religione. La retta via ben si distingue dall'errore." (2,256)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Lug 16, 2009 11:40 pm    Oggetto: Re: L'Islam moderato Rispondi citando

Samir al Dhaki ha scritto:
Pace a tutti voi, sorelle e fratelli.

Negli ultimi tempi si sente sempre più parlare di un Islam moderato, spesso in contrapposizione all'integralismo di matrice islamica.

Cosa ne pensate? esiste per voi un Islam moderato? E se sì, cos'è? Può una religione essere "moderata" e in che modo? Si può essere moderati senza tradire i dettami della relligione rivelata dal Profeta Maometto (SAWS)?


L'Islam è in sé la religione della moderazione e della via mediana.

Coloro che parlano di "Islam moderato" intendono però qualcosa di diverso, e partono dall'assurdo presupposto che l'Islam in quanto tale sia in sé qualcosa di "estremo" che vada "moderato", "annacquato" ed "adattato" ad altri standard per essere reso accettabile.

Inoltre, la definizione generale di "Islam moderato" non ha nulla a che fare con quanto una persona sia "moderata" o "estremista" in questioni giuridiche o dottrinali, ma sulle sue opinioni politiche: chi non spende una parola negativa su Israele, è un "moderato", qualsiasi posizione giuridico-dottrinale abbia; chi critica lo Stato sionista è un "estremista", anche se ha posizioni estremamente "annacquate" e lassiste in campo giuridico-dottrinale.

Questo basta a svelare l'inganno che si cela dietro la definizione di "Islam moderato".

Consiglio i seguenti articoli:

"Gli" islam e la crociata contro l'UCOII - di 'Umar Andrea -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Islam moderato? No grazie - di Suri -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



ed i risultati che compaiono in questa ricerca:
Search: "Islam moderato" su Kelebekler.com -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Samir al Dhaki
Disattivato
Disattivato


Registrato: 15/07/09 09:28
Messaggi: 158

MessaggioInviato: Ven Lug 17, 2009 7:45 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie mille,

una risposta molto esauriente.

Citazione:
L'Islam è in sé la religione della moderazione e della via mediana.

Sono parole bellissime.

Io ho un po' il sentore che spesso nel mondo occidentale si auspichi una secolarizzazione dell'Islam come avvenne un po' di tempo fa per il cristianesimo.
Da un punto di vista sociale, ciò potrebbe anche essere un catalizzatore nell'integrazione di modi di vedere il mondo a volte divergenti. E' ovvio però che snaturare una religione per facilitarne la sua accettazione è un po' come dire al nero di farsi grigio per non essere troppo differente dal bianco... qualcosa di molto poco logico.

Forse bisognerebbe spendere qualche parola in più sulla tolleranza reciproca, invece. Accettarci per quello che siamo con grande rispetto.

_________________
"Non c'è costrizione nella religione. La retta via ben si distingue dall'errore." (2,256)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Ven Lug 17, 2009 5:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Samir al Dhaki ha scritto:
Forse bisognerebbe spendere qualche parola in più sulla tolleranza reciproca, invece. Accettarci per quello che siamo con grande rispetto.


Beh, direi come è sempre stato, prima della nascita e della diffusione delle ideologie nazionalistiche e del connesso "Stato-nazione".

Prima di questo, la presenza-convivenza (e anche scontro, ovviamente) di etnie, culture, lingue e religioni diverse sotto la stessa autorità e potere politico era assolutamente la norma.

Questa mappa (

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

) dei gruppi linguistici nel relativamente minuscolo Caucaso mi sembra un buon esempio di quello che sto dicendo.

E' con il nazionalismo che è nata la mania di "omogeneità nazionale", con il corollario di connesse e derivate deportazioni di popolazioni, pulizie etniche, massacri, discriminazioni, etc.

Ed in particolare, la nascita dello Stato-nazione (e delle connesse manie di omogeneità) è stata possibile solo in Europa, a causa di diversi fattori, tra cui in particolare:

-il ruolo storico della Chiesa cattolica nell'eliminare non solo le altre religioni (ad esempio, Islam ed ebraismo dalla penisola iberica), ma anche le altre differenti confessioni cristiane (si è dovuti passare per feroci stermini e guerre di religione prima di accettare l'idea della presenza di cristiani non cattolici in terre cattoliche).

-paradossalmente, il fatto che l'Europa fosse "isolata" dai commerci internazionali, in termini passaggi e interscambi sul territorio di popoli diversi che creino un milieu etnico-culturale (che invece vediamo chiaramente pressoché in ogni altro spazio mediamente popolato: Asia Centrale, India, Cina, Iran, Caucaso, Corno d'Africa, etc etc.). Così, mentre altrove l'Altro era l'abitante del quartiere accanto, con il quale si intrattenevano una serie di rapporti (commerci, guerre, accordi, matrimoni, etc.), nell'Europa moderna chiusa in sé stessa e nel proprio eurocentrismo (non in quella antica) l'Altro diventa l'abitante di terre lontane e più o meno sconosciute.

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Ven Lug 17, 2009 11:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

As salamu alaycum wa rahmatullah wa barakatuhu

Samir al Dhaki ha scritto:
Citazione:
Forse bisognerebbe spendere qualche parola in più sulla tolleranza reciproca, invece. Accettarci per quello che siamo con grande rispetto.

Mi piacerebbe che le cose si risolvessero come dici tu, ma la realtà è diversa, ed è Allah sophana tala che ce lo dice tramite il Suo Sacro Libro.
Sura Al-Baqara
120 - Nè i giudei nè i nazareni saranno mai soddisfatti di te, finchè non seguirai la loro religione. Dì <<E' la guida di Allah, la vera Guida>> .......
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
stefra
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/04/09 18:10
Messaggi: 577

MessaggioInviato: Sab Lug 18, 2009 7:24 am    Oggetto: Rispondi citando

NADIA R. ha scritto:
...
Sura Al-Baqara
120 - Nè i giudei nè i nazareni saranno mai soddisfatti di te, finchè non seguirai la loro religione. Dì <<E' la guida di Allah, la vera Guida>> .......


Quindi troviamo assolutamente inutile cercare di instaurare un dialogo di "sopravvivenza" e invece cerchiamo di combattere e sterminare questi miscredenti poichè: "Nè i giudei nè i nazareni saranno mai soddisfatti di te, finchè non seguirai la loro religione."?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Samir al Dhaki
Disattivato
Disattivato


Registrato: 15/07/09 09:28
Messaggi: 158

MessaggioInviato: Sab Lug 18, 2009 3:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Nè i giudei nè i nazareni saranno mai soddisfatti di te, finchè non seguirai la loro religione. Dì <<E' la guida di Allah, la vera Guida>>


Io sono soddisfattissimo di te sorella, come di tutti gli altri frateli muslim e non anelo ad una loro conversione... Magari qualche giudeo o cristiano in malafede lo fa...

_________________
"Non c'è costrizione nella religione. La retta via ben si distingue dall'errore." (2,256)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Lug 18, 2009 3:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

stefra ha scritto:
NADIA R. ha scritto:
...
Sura Al-Baqara
120 - Nè i giudei nè i nazareni saranno mai soddisfatti di te, finchè non seguirai la loro religione. Dì <<E' la guida di Allah, la vera Guida>> .......


Quindi troviamo assolutamente inutile cercare di instaurare un dialogo di "sopravvivenza" e invece cerchiamo di combattere e sterminare questi miscredenti poichè: "Nè i giudei nè i nazareni saranno mai soddisfatti di te, finchè non seguirai la loro religione."?


Ma chi ha detto una cosa del genere? Non spingiamoci a tali forzate interpretazione..

La sorella intende fare riferimento a qualcosa di evidente sotto i nostri occhi: i tentativi (che prendono le forme più diverse) di "assimilare" i musulmani e "riformare" l'Islam per renderlo "più accettabile" ad interessati e partigiani palati: lo si chiami "Islam moderato", "Islam riformista", "Islam liberale", "Islam moderno" o in qualsiasi altro modo; tutti questi approcci hanno in comune:

1. l'idea che l'Islam così com'è (e come è sempre stato, quello del Profeta -Pace e Benedizioni su di lui-, dei suoi Compagni -Iddio sia soddisfatto di tutti loro-, degli `ulama' e degli awliya') non vada bene, e debba essere adattato - ai tempo d'oggi - alle necessità ed ai bisogni dell'imperialismo occidentale, del capitalismo e del sionismo.

2. il non mettere assolutamente in discussione il modello di società, di sviluppo e di "modernità" di cui la cosiddetta "civiltà occidentale" si fa portatrice, che agli occhi di queste persone non deve avere alcuna briglia ed alcun freno, né essere limitato da alcun principio estraneo (che sia religioso od ideologico o altro). Visto che essa ritiene di essere la perfezione storicamente realizzata e che la Legge divina non abbia alcun diritto di regolare la legge umana del profitto, dello sfruttamento, dell'oppressione e del razzismo, per queste persone è l'Islam che dovrebbe adattarsi al capitalismo, alla "modernità", e starsene zitto e confinato nella "pratica intima e privata".

Ne avevo parlato ad esempio qui:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Il fatto che nessuno abbia il diritto di dire cosa e come i musulmani debbano fare e che i musulmani debbono rimanere fermi sulla loro religione e non ascoltare chi li invita a modificare la loro religione (il che non c'entra con l'integrazione sociale), non significa sostenere che tutti i non-musulmani vadano sterminati...

La stessa secolare storia dell'Islam dimostra esattamente il contrario: mentre in Europa si organizzavano inquisizioni, caccia alle streghe, guerre sante contro minoranza cristiane non-cattoliche (oltre che contro musulmani ed ebrei) e pogrom, i paesi musulmani ad esempio proteggevano ed ospitavano ebrei fuggiti dalla Spagna, e davano protezione e diritti a confessioni cristiane non cattoliche (nestoriani, copti, etc etc), che se fosse stato per l'Europa, oggi esisterebbero solo sui libri di storia, come i Catari.

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
FdB
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 07/08/08 14:13
Messaggi: 142

MessaggioInviato: Dom Lug 19, 2009 10:23 am    Oggetto: Rispondi citando

Samir al Dhaki ha scritto:
Citazione:
Nè i giudei nè i nazareni saranno mai soddisfatti di te, finchè non seguirai la loro religione. Dì <<E' la guida di Allah, la vera Guida>>


Io sono soddisfattissimo di te sorella, come di tutti gli altri frateli muslim e non anelo ad una loro conversione... Magari qualche giudeo o cristiano in malafede lo fa...



ditemi che ho capito male.....

_________________
« Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo imparato l'arte di vivere come fratelli. »
(Martin Luther King)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Dom Lug 19, 2009 2:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

stefra ha scritto:

..... Quindi troviamo assolutamente inutile cercare di instaurare un dialogo di "sopravvivenza" e invece cerchiamo di combattere e sterminare questi miscredenti ......

Caro Stefano, queste parole le hai riportate tu e non mi metti in bocca parole che non ho detto.

Io ho riporato una aya del Corano e la spiegazione del fratello Umar, che ringrazio, rispecchia il mio pensiero e dà una fotografia della realtà che viviamo.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Samir al Dhaki
Disattivato
Disattivato


Registrato: 15/07/09 09:28
Messaggi: 158

MessaggioInviato: Dom Lug 19, 2009 6:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Samir al Dhaki ha scritto:
Citazione:
Nè i giudei nè i nazareni saranno mai soddisfatti di te, finchè non seguirai la loro religione. Dì <<E' la guida di Allah, la vera Guida>>


Io sono soddisfattissimo di te sorella, come di tutti gli altri frateli muslim e non anelo ad una loro conversione... Magari qualche giudeo o cristiano in malafede lo fa...



ditemi che ho capito male.....



...non so, tu che hai capito?

Citazione:

che se fosse stato per l'Europa, oggi esisterebbero solo sui libri di storia, come i Catari.


Sacrosanta verità.

_________________
"Non c'è costrizione nella religione. La retta via ben si distingue dall'errore." (2,256)
Top
Profilo Invia messaggio privato
stefra
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/04/09 18:10
Messaggi: 577

MessaggioInviato: Lun Lug 20, 2009 8:14 am    Oggetto: Rispondi citando

'umar andrea[/quote]

Caro 'Umar Andrea, qui purtroppo non ti seguo.
Ti prego di coreggermi se sbaglio, ma mi sembra che troppe volte si sente, e purtroppo è questa l'immagine che ma massa ha, che nell'Islam ci sia una sorta di "giudizionismo" su chi non segue la Via. L'intervento della sorella Nadia R., a cui va tutta la mia stima per innumerevoli interventi acuti che ho avuto il piacere di leggere, mi ha fatto vedere una sorta di "sufficenza" nel giudizio verso tutti coloro che non seguono la Via, ampiamente confermato, a mio parere, poi dagli altri utenti. Mi è sembrata una sorta di "autocommiserazione sostenuta". Credo che la tollerenza non si a questa, ma sia figlia del confronto e rispetto.

Citazione:

La sorella intende fare riferimento a qualcosa di evidente sotto i nostri occhi: i tentativi (che prendono le forme più diverse) di "assimilare" i musulmani e "riformare" l'Islam per renderlo "più accettabile" ad interessati e partigiani palati: lo si chiami "Islam moderato", "Islam riformista", "Islam liberale", "Islam moderno" o in qualsiasi altro modo...

Di questo però non puoi fare colpa a nessun altro se non ad ali integrazionalistiche ortodosse del mondo musulmano! La massa non sa neppure della differenza tra Sunnita e sciita, non sa neppure cosa sta alla base del Islam.
Mia moglie lavora ad una Asl, sta all'ufficio esenzioni. Mi viene a casa tutta arrabbiata perchè ha litigato con il marito di una donna musulmana poichè non gli permetteva di parlare direttamente con lei. Ci ho messo un pomeriggio a spiegare come stavano le cose, per quel poco che ne ho capito io, e dell'importanza della cultura e tradizione nella vita di questa coppia. Ora mia moglie sa almeno le basi, e grazie anche al forum, su come "approcciare" un discorso con una coppia musulmana.
Le forme di autocommiserazione non servono. Serve invece controbattere punto su punto l'imperialismo sull'informazione.

Citazione:
1. l'idea che l'Islam così com'è (e come è sempre stato, quello del Profeta -Pace e Benedizioni su di lui-, dei suoi Compagni -Iddio sia soddisfatto di tutti loro-, degli `ulama' e degli awliya') non vada bene, e debba essere adattato - ai tempo d'oggi - alle necessità ed ai bisogni dell'imperialismo occidentale, del capitalismo e del sionismo.
E torno a dire, caro 'Umar Andrea, a chi farne la colpa? Qual'è l'Islam conosciuto dalla massa impecorita soggetta all'informazione manipolata? E' quello dei proclami di vittoria quando vengono distrutti due alberghi in Indonesia (non mi ricordo bene, scusa), oppure di un musulmano ubriaco che picchia la moglie, o di una donna morta per infibulazione! E basta! Ma tu senti parlare dell'Islam in altre occasioni? Ci sono trasmissioni su canali di stato (anche se in orari assurdi) per l'ebraismo, per il protestantesimo, ma hai visto nulla per l'Islamismo? E pure voi (perdona questo Voi, non mi veniva l'aggettivo giusto) avete mai fatto un, che dire, canale satellitare per divulgare il vero volto dell'Islam? E' vero, ci servono soldi, e i soldi purtoppo sono in mano a quelli a cui guadagno dal lasciare le cose così come stanno.
Citazione:

2. ... Visto che essa ritiene di essere la perfezione storicamente realizzata e che la Legge divina non abbia alcun diritto di regolare la legge umana del profitto, dello sfruttamento, dell'oppressione e del razzismo, per queste persone è l'Islam che dovrebbe adattarsi al capitalismo, alla "modernità", e starsene zitto e confinato nella "pratica intima e privata".

Purtoppo continuo a ribadire che "chi è causa del suo male pianga se stesso"!
Questa è l'immagine dei media! Non vedo alcuno sforzo vero, concreto, culturale per divulgare la vera dottrina dell'Islam. E il tuo discorso in questo caso, caro fratello, lo vedo con troppa acredine nel cuore. Putroppo la guerra di milioni di persone viene sempre manovrata da un pugno di uomini. Sta nell'intelligenza di chi combatte distinguere e ribellarsi.

Citazione:
... Il fatto che nessuno abbia il diritto di dire cosa e come i musulmani debbano fare e che i musulmani debbono rimanere fermi sulla loro religione e non ascoltare chi li invita a modificare la loro religione (il che non c'entra con l'integrazione sociale), non significa sostenere che tutti i non-musulmani vadano sterminati...

Vallo a raccontare alla casalinga di Voghera, che intervistata da emilio fido ha paura che prima o poi tutti si dovranno mettere "la burda"!!! Ma che fate voi (aridaje...) per combattere questa ignoranza? Combattete le guerre contro l'imperialismo americanoe contro il capitalismo sionista, ma la cultura deve partire dalla base, dal popolo! Vallo a dire a quei servizi in cui si vede che in Eritrea ci sono dei missionari cristiani rinchiusi dentro un container da mesi! Dicono solo questo senza dire le motivazioni per cui stanno lì!!! Io penso che la vera rivoluzione avvenga dalla base.

Citazione:
La stessa secolare storia dell'Islam dimostra esattamente il contrario: mentre in Europa si organizzavano inquisizioni, caccia alle streghe, guerre sante contro minoranza cristiane non-cattoliche (oltre che contro musulmani ed ebrei) e pogrom, i paesi musulmani ad esempio proteggevano ed ospitavano ebrei fuggiti dalla Spagna, e davano protezione e diritti a confessioni cristiane non cattoliche (nestoriani, copti, etc etc), che se fosse stato per l'Europa, oggi esisterebbero solo sui libri di storia, come i Catari.

Non viviamo al passato! Addirittura il vaticano ha fatto pubblica ammenda... :-)
Questo problema è nella globalizzazione! Prima dell'Islam si conosceva quello che hai detto e riportato, adesso quale è? Mi dici che cosa si conosce dell'Islam? Nulla, caro Umar, nulla di nulla! E purtoppo da questa ignoranza non ci si esce con le guerre e i proclami! Si devono distinguere le "guerre islamiche" che attualmente si combattono, giustamente, dal "quotidiano islamico". Chi sta in guerra con l'occidente non è l'Islam, ma strange oltranziste che di musulmano hanno soltanto il nome!
Stefano
Top
Profilo Invia messaggio privato
stefra
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/04/09 18:10
Messaggi: 577

MessaggioInviato: Lun Lug 20, 2009 8:16 am    Oggetto: Rispondi citando

NADIA R. ha scritto:
stefra ha scritto:

..... Quindi troviamo assolutamente inutile cercare di instaurare un dialogo di "sopravvivenza" e invece cerchiamo di combattere e sterminare questi miscredenti ......

Caro Stefano, queste parole le hai riportate tu e non mi metti in bocca parole che non ho detto.

Io ho riporato una aya del Corano e la spiegazione del fratello Umar, che ringrazio, rispecchia il mio pensiero e dà una fotografia della realtà che viviamo.


Scusami gentile Nadia. Ho risposto d'impeto. Il mio pensiero lo trovi nella risposta data ad 'Umar Andrea
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hanna63
Matricola
Matricola


Registrato: 03/12/09 11:07
Messaggi: 17
Residenza: prov. di Roma

MessaggioInviato: Sab Dic 12, 2009 9:03 am    Oggetto: Rispondi citando

Vorrei aggiungere solo una cosa: la Chiesa Cattolica ha cominciato il suo lento e ineluttabile declino proprio quando ha pensato di dover adattare la dottrina alla modernità, quando è scesa a compromessi con il "progresso" dei costumi nella società. Infatti oggi in chiesa non ci va più nessuno, mentre l'islam, che giustamente è sempre rimasto se stesso, è in crescita.
Top
Profilo Invia messaggio privato
ni3mi
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 03/12/09 14:09
Messaggi: 67

MessaggioInviato: Sab Dic 12, 2009 7:33 pm    Oggetto: Re: L'Islam moderato Rispondi citando

Samir al Dhaki ha scritto:
Pace a tutti voi, sorelle e fratelli.

Negli ultimi tempi si sente sempre più parlare di un Islam moderato, spesso in contrapposizione all'integralismo di matrice islamica.

Cosa ne pensate? esiste per voi un Islam moderato? E se sì, cos'è? Può una religione essere "moderata" e in che modo? Si può essere moderati senza tradire i dettami della relligione rivelata dal Profeta Maometto (SAWS)?

Secondo me si può parlare di Islam moderato nel senso di Islam che accetta gli ideali di libertà politica e di culto, laicità dello Stato, democrazia, parità di diritti e doveri tra uomo e donna.
E' fattibile oppure comporterebbe lo snaturamento dell'Islam? Mi interessa sapere come la pensate.
Top
Profilo Invia messaggio privato
ni3mi
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 03/12/09 14:09
Messaggi: 67

MessaggioInviato: Dom Dic 13, 2009 7:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hanna63 ha scritto:
Vorrei aggiungere solo una cosa: la Chiesa Cattolica ha cominciato il suo lento e ineluttabile declino proprio quando ha pensato di dover adattare la dottrina alla modernità, quando è scesa a compromessi con il "progresso" dei costumi nella società. Infatti oggi in chiesa non ci va più nessuno, mentre l'islam, che giustamente è sempre rimasto se stesso, è in crescita.

Non condivido questa analisi.
Il declino della Chiesa cattolica è iniziato prima, già da quando si sono affermati gli stati nazionali al posto dell'ideale medioevale di Res Publica Christiana. Poi è arrivata la Riforma Protestante, il dispotismo illuminato, la Rivoluzione Francese, la Rivoluzione Russa......e la Chiesa ha perso sempre più potere e seguito. Ma a quei tempi ancora non avevano compiuto alcuna revisione, avevano solo subito sconfitte da forze esterne.
La Chiesa ha iniziato a cambiare se stessa col Concilio Vaticano II, ma siamo già agli anni '60 del secolo scorso e lo scollamento tra Chiesa e società era già molto evidente da un bel po'.

_________________
Italiano, agnostico, di background cattolico. Sono qui per capire di più sull'Islam.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hanna63
Matricola
Matricola


Registrato: 03/12/09 11:07
Messaggi: 17
Residenza: prov. di Roma

MessaggioInviato: Lun Dic 14, 2009 8:57 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:

Non condivido questa analisi.
Il declino della Chiesa cattolica è iniziato prima, già da quando si sono affermati gli stati nazionali al posto dell'ideale medioevale di Res Publica Christiana. Poi è arrivata la Riforma Protestante, il dispotismo illuminato, la Rivoluzione Francese, la Rivoluzione Russa......e la Chiesa ha perso sempre più potere e seguito. Ma a quei tempi ancora non avevano compiuto alcuna revisione, avevano solo subito sconfitte da forze esterne.
La Chiesa ha iniziato a cambiare se stessa col Concilio Vaticano II, ma siamo già agli anni '60 del secolo scorso e lo scollamento tra Chiesa e società era già molto evidente da un bel po'.


E' vero, ma dagli anni 60 in poi, nell'ansia di perdere fedeli, la Chiesa si è modernizzata, prima lasciando il Latino, poi nell'atteggiamento verso la società, nel rito, poi con la storia dell'Ecumenismo, chiedendo scusa a Tizio, Caio e Sempronio...Di fatto, il problema della Chiesa Cattolica è l'organizzazione stessa. Nell'Islam, non esiste, fortunatamente, un vaticano islamico, e questa è stata la sua salvezza.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hanna63
Matricola
Matricola


Registrato: 03/12/09 11:07
Messaggi: 17
Residenza: prov. di Roma

MessaggioInviato: Lun Dic 14, 2009 8:59 am    Oggetto: Rispondi citando

Volevo solo aggiungere, che per l'occidente un Islam moderato è semplicemente quello che snatura la sua essenza, che abbandona le sue tradizioni, che viene a patti con il modo di pensare dei kuffar ( si dice così, credo), che si piega alla società consumista dell'immagine e del mercato del sesso...non può esistere.
Top
Profilo Invia messaggio privato
AbdalKhaliq
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 05/01/09 15:33
Messaggi: 435

MessaggioInviato: Lun Dic 14, 2009 9:55 am    Oggetto: Rispondi citando

ni3mi ha scritto:
Hanna63 ha scritto:
Vorrei aggiungere solo una cosa: la Chiesa Cattolica ha cominciato il suo lento e ineluttabile declino proprio quando ha pensato di dover adattare la dottrina alla modernità, quando è scesa a compromessi con il "progresso" dei costumi nella società. Infatti oggi in chiesa non ci va più nessuno, mentre l'islam, che giustamente è sempre rimasto se stesso, è in crescita.

Non condivido questa analisi.
Il declino della Chiesa cattolica è iniziato prima, già da quando si sono affermati gli stati nazionali al posto dell'ideale medioevale di Res Publica Christiana. Poi è arrivata la Riforma Protestante, il dispotismo illuminato, la Rivoluzione Francese, la Rivoluzione Russa......e la Chiesa ha perso sempre più potere e seguito. Ma a quei tempi ancora non avevano compiuto alcuna revisione, avevano solo subito sconfitte da forze esterne.
La Chiesa ha iniziato a cambiare se stessa col Concilio Vaticano II, ma siamo già agli anni '60 del secolo scorso e lo scollamento tra Chiesa e società era già molto evidente da un bel po'.


A me pare che il primo evidente indizio del tentativo di "adattare la dottrina alla modernità" si abbia intorno all'anno mille, con lo Scisma dei Latini. Il Vaticano II è già ben oltre il punto di non ritorno che si può secondo Guénon collocare alla pace di Westfalla.

_________________
Uno solo io cerco
Top
Profilo Invia messaggio privato
ni3mi
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 03/12/09 14:09
Messaggi: 67

MessaggioInviato: Lun Dic 14, 2009 12:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

AbdalKhaliq ha scritto:
A me pare che il primo evidente indizio del tentativo di "adattare la dottrina alla modernità" si abbia intorno all'anno mille, con lo Scisma dei Latini. Il Vaticano II è già ben oltre il punto di non ritorno che si può secondo Guénon collocare alla pace di Westfalia.

In che modo lo Scisma d'Oriente rappresenterebbe una decisione della Chiesa di adattare la dottrina alla modernità?

_________________
Italiano, agnostico, di background cattolico. Sono qui per capire di più sull'Islam.
Top
Profilo Invia messaggio privato
AbdalKhaliq
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 05/01/09 15:33
Messaggi: 435

MessaggioInviato: Lun Dic 14, 2009 12:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

ni3mi ha scritto:
AbdalKhaliq ha scritto:
A me pare che il primo evidente indizio del tentativo di "adattare la dottrina alla modernità" si abbia intorno all'anno mille, con lo Scisma dei Latini. Il Vaticano II è già ben oltre il punto di non ritorno che si può secondo Guénon collocare alla pace di Westfalia.

In che modo lo Scisma d'Oriente rappresenterebbe una decisione della Chiesa di adattare la dottrina alla modernità?


Sottomettendo la dottrina alla politica.

_________________
Uno solo io cerco
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Confutazione modernismo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.316