Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

AIUTATEMI!!!

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Set 20, 2020 12:35 am    Oggetto: Ads

Top
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Mer Lug 01, 2009 12:35 am    Oggetto: AIUTATEMI!!! Rispondi citando

Ciao a tutti voi, persone meravigliose di questo forum,
E' con grande ammirazione e rispetto che vi scrivo.
Sono iscritta da pochi giorni e, dal primo istante, ho avvertito grande
calore e umanità, un amore troppo grande a cui, vi confesso, non sono abituata. La votra è una fede pura, incondizionata..Complimenti!!!
Ho letto diversi interventi e sinceramente, inaspettatamente, mi sento molto vicina a voi..
Generosità, disponibilità, rispetto, sacrificio... da sempre caratterizzano la mia persona. Ho sempre dato, nei rapporti interpersonali, senza chiedere nulla in cambio. Sono sempre stata fedele e sincera nelle relazioni... Aiuto i bisognosi quando c'è occasione, ho assisito i miei nonni, fino alla fine, li ho curati e amati come nessuno della mia famiglia ha fatto..Sono propensa all'ascolto, senza giudicare: non spetta a me farlo...
Ho sempre chiesto a Dio, soprattutto ultimamente, nelle mie preghiere, di essere amata come meritavo..(sono stata lasciata dopo 13 anni per un'altra che fingeva essere mia amica..tralascio i dettagli).
Ho sofferto molto ma sono andata oltre...Ho amato quell'uomo, l'ho sempre rispettato contro tutto e tutti, l'ho difeso a oltranza, ho fatto tante rinunce per lui, sacrificando, a volte, la mia vita privata, lo studio, la famiglia...
Oggi finalmente, dopo un anno, mi sento amata e sono innamorata di un ragazzo, di una persona splendida, meravigliosa...Dal primo sguardo abbiamo capito che c'era qualcosa tra noi.. qualcosa di diverso, di nuovo, di puro...non so spiegarlo, non si può con le parole...
Lui è egiziano, musulmano, vive e lavora in Italia da diversi anni. Sempre e solo lavoro e sacrificio, mai una distrazione... Poi io...noi...l'amore. Il primo amore per lui eil VERO amore per me...Però (motivo per cui vi scrivo e vi chiedo aiuto) c'è un grande e insormontabile ostacolo per il nostro futuro:
Da qualche anno è sposato con un'egiziana di cui non è innamorato, ha una bambina che invece ama più della sua vita! Ne abbiamo parlato tanto, lui è stato onesto e sicero con me dal primo momento...
E' una situazione dolorosa...Da un parte io che gli dò amore, dedizione, serenità...dall'altra l'amore per la figlia, il senso di colpa verso la famiglia, verso la religione, il tormento e il conflitto contiui! Adesso si è allontanato forzatamente da me...perchè è giusto, perchè si deve...(lui dice)
Stiamo soffrendo tantissimo entrambi...
Perhè succede questo? Mi chiedo: Se Dio ci ha fatti incontrare c'è un motivo? Esiste un disegno? Cosa devo fare? Cosa dice la legge in questi casi? E l'Islam? Vi prego aiutatemi!!!
Proprio adesso che Dio ci ha dato l'Amore, non può finire!
Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione che avete dedicto alla mia storìa. Sono certa che mi aiuterete a capire!
Vi abbraccio.
Top
Profilo Invia messaggio privato
imen111
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 29/04/09 13:10
Messaggi: 89

MessaggioInviato: Mer Lug 01, 2009 11:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

sorella mi dispiace x la tua situazione però secondo me avrai più punti con allah(swt) se ti metti da parte nn si può rovinare una famiglia consolidata solo perkè c'è un'amore ke poi può essere solo un'attrazione fisica non è giusto e poi lui farà un grande peccato ke colpa ne ha quella moglie ke si è sposato e quella bambina??! stai attenta xkè uomini ke si comportano così fanno così anke con le altre perciò quello ke sta facendo a sua mogle lo potrebbe fare anke a te...
Top
Profilo Invia messaggio privato
amazigh
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 12/02/09 13:53
Messaggi: 76

MessaggioInviato: Gio Lug 02, 2009 12:44 am    Oggetto: Re: AIUTATEMI!!! Rispondi citando

e la moglie? c'è una risposta a quelli come voi nel corano.
Top
Profilo Invia messaggio privato
letigiò
Disattivato
Disattivato


Registrato: 16/02/09 00:16
Messaggi: 632

MessaggioInviato: Gio Lug 02, 2009 1:15 am    Oggetto: Rispondi citando

salam alaykum

Per quanto riguarda la domanda "che dice l'Islam?", prova a leggere questi...ci sarà sicuramente altro, prova col "cerca" su in alto.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Un saluto,
Amal

_________________
sono una donna : ))))
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Gio Lug 02, 2009 2:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao a tutti,
vi ringrazio per aver considerato la mia richiesta di aiuto...Grazie davvero!! Ci tengo a precisare che non si tratta solo di attrazione fisica, ci amiamo veramete..Non posso dilungarmi ma ci sarebbero diversi episodi che lo confermano...vi assicuro...!
Credo in lui, nel suo amore per me. E' un persona meravigliosa e onesta e lo testimonia il fatto che sta sacrificando il nostro amore per la famiglia... Vi chiedo: Esiste un modo per non sentirsi in colpa nei confronti della religione, un modo per non commettere peccato?
So dell'orfi... Potrebbe essere una soluzione per continure la nostra storia "nel giusto"...senza sentirsi in colpa??? Vi prego datemi una risposta..dei chiarimenti sull'orfi... Aspetto con ansia...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Talib
Disattivato
Disattivato


Registrato: 31/07/07 11:54
Messaggi: 686

MessaggioInviato: Gio Lug 02, 2009 4:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

...


L'ultima modifica di Talib il Dom Dic 20, 2009 5:37 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Gio Lug 02, 2009 10:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Caro Talib,
ho letto e riletto la tua risposta cercando di trovare, tra le righe, una parola a mio favore ma la realtà è questa... è vero, le cose stanno così!
Al divorzio, lui ci è andato vicinissimo in seguito ad un comportamento scorretto da parte della moglie e della sua famiglia nei confronti del marito e della sua famiglia...(devo tralasciare molti dettagli)... Poi è stata perdonata perchè, come dici bene tu, non c'è cosa che Dio odi più del divorzio.
Questo uomo non ama sua moglie, non hanno alcun tipo di rapporto, nemmeno telefonico (lui torna in Egitto una volta l'anno) non c'è nulla che li accomuni eccetto la bambina arrivata, però, con grandi difficoltà (finch'è lei non si è sottoposta a lunghe cure).
Forse hai ragione tu, quando dici che l'uomo che veramente mi merita potrebbe essere da un'altra parte! Non so...
Ho conosciuto diversi ragazzi..è finita sul nascere, già dal primo dialogo... Solo lui mi ha fatto battere forte il cuore... pur sapendo che era sbagliato... Ma come mai, ogni volta che ci allontaniamo, succede qualcosa che ci fa riunire inevitabilmente?
C'è qualcosa di grande, di forte, di puro tra noi...
Sai, a volte è come se riuscissimo a sentire, a toccare quello che abbiamo dentro, quello che proviamo...Potrei raccontarti diversi aneddoti inerenti a ciò. E' per questo che sono fortemete convinta che il nostro incontro sia voluto dalla Provvidenza... Penso che Dio abbia osservato i sacrifici e le rinunce che questo uomo ha fatto...(e non ti posso dire quanti)...abbia guardato nel suo animo: è puro e sincero...
Mi piace pensare che proprio Lui, abbia messo me davanti a questo uomo...me, non una qualsiasi...
Credo in Dio, mi affido alla sua volontà, Lui mi guiderà...

Scusa Talib, non vorrei approfittare della tua disponibilità ma avrei una domanda riguardo l'orfi (non so se si chiama così quello di cui ho sentito parlare oppure esiste un altro con un altro nome).
Almeno questo, potrebbe liberarlo dal senso di colpa, dal peccato verso la religione, verso Dio?
Aspetto una tua risposta..
Grazie ancora Talib.
Top
Profilo Invia messaggio privato
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Gio Lug 02, 2009 11:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

As salamu alaycum wa rahmatullah wa baracatuhu

cara bianca ho letto il tuo messaggio ed è un po toccante, in quanto la situazione è un po complicato.

Fate bene ad interromper questo rapporto in quanto è illecito davanti a Dio.

Io penso che tutta la questione dipenda principalmente da questo ragazzo.
Bisogna che chiarisca il suo rapporto con sua moglie e prenda una decisione definitiva con lei.
Dopodichè se veramente tiene a te, ti sposa con un matrimonio lecito e non orfi, perche questo è un matrimonio illecito e molti ulema l'hanno considerato come zina.

Considerato che la moglie non vive con lui qui in Italia, e la vede una volta l'anno, lui ha tutto il diritto di avere una moglie vicino a lui, per cui ti potrebbe sposare con un matrimonio lecito e non orfi.

E spero che la questione si risolva al meglio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 12:26 am    Oggetto: Rispondi citando

Cara Nadia,
ti ringrazio della considerazione e del tuo coinvolgimento emotivo per la mia storia molto bella sì ma altrettanto complicata...
Per quanto riguarda la moglie, non sarebbe affatto un problema, anzi, la decisione sarebbe semplice e immediata. Il punto è un altro:c'è una figlia..
Cosa accadrebbe? Manterrebbe tutti i diritti di padre? Potrebbe vederla?

Quanto all'orfi è stato un suo amico avvocato, messo al corrente di tutta la situazione nei dettagli (che qui non posso riportare), a consigliarlo come soluzione. Lui ritiene che con questo "foglio"(se pur illegale in Egitto, ma sarà fatto in Italia)e due testimoni uomini musulmani, la sua relazione con me non sarebbe peccato davanti a Dio in quanto, in questo "foglio" appunto, si dichiarerebbe AMORE. Delucidami Nadia (delucidatemi) perchè ho un grande bisogno di capire...
Top
Profilo Invia messaggio privato
letigiò
Disattivato
Disattivato


Registrato: 16/02/09 00:16
Messaggi: 632

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 8:36 am    Oggetto: Rispondi citando

salam alaykum,

scusate, ma a questo punto devo fare sfoggio di tutta la mia ignoranza (tante volte a qualcuno fosse venuto il dubbio : D) perchè comincio a non capire più l'argomento: ma il matrimonio urfi e quello temporaneo sono la stessa cosa?

(Se così dovesse essere, cara Bianca, un musulmano sunnita non può metterlo in pratica, per cui se lo facesse non sarebbe nel giusto davanti a Dio, quanto piuttosto doppiamente nel torto...credo...).

Grazie per gli eventuali chiarimenti,
Amal

_________________
sono una donna : ))))
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Talib
Disattivato
Disattivato


Registrato: 31/07/07 11:54
Messaggi: 686

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 8:40 am    Oggetto: Rispondi citando

...


L'ultima modifica di Talib il Dom Dic 20, 2009 5:37 pm, modificato 4 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
amazigh
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 12/02/09 13:53
Messaggi: 76

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 8:50 am    Oggetto: Rispondi citando

amore? dove sta l'amore nel mettere fine ad un matrimonio? dove sta l'amore nel togliere il padre ad una bambina? io c vedo lo zampino di chaytan..(è la cosa che piu ama).. na3udu billah minh.
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 10:14 am    Oggetto: Rispondi citando

Salam Amazigh,
mi dispiace leggere il tuo commento...
Forse non hai letto attentamente la mia storia!
Non ho mai detto di voler togliere un marito a sua moglie e un padre alla sua bambina...Non l'ho mai considerato nemmeno per un istante...MAI!!
Ci sono dei sentimenti veri...non c'è altro...
Quanto a chaytan...non voglio commentare...
Io considero solo Dio..nient'altro...
Mi affido a Lui e come ho già sritto, Lui ci guiderà per la via più giusta.


L'ultima modifica di bianca il Ven Lug 03, 2009 1:42 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 10:16 am    Oggetto: Rispondi citando

Talib ha scritto:
bianca ha scritto:
Caro Talib,
ho letto e riletto la tua risposta cercando di trovare, tra le righe, una parola a mio favore ma la realtà è questa... è vero, le cose stanno così!
Al divorzio, lui ci è andato vicinissimo in seguito ad un comportamento scorretto da parte della moglie e della sua famiglia nei confronti del marito e della sua famiglia...(devo tralasciare molti dettagli)... Poi è stata perdonata perchè, come dici bene tu, non c'è cosa che Dio odi più del divorzio.
Questo uomo non ama sua moglie, non hanno alcun tipo di rapporto, nemmeno telefonico (lui torna in Egitto una volta l'anno) non c'è nulla che li accomuni eccetto la bambina arrivata, però, con grandi difficoltà (finch'è lei non si è sottoposta a lunghe cure).
Forse hai ragione tu, quando dici che l'uomo che veramente mi merita potrebbe essere da un'altra parte! Non so...
Ho conosciuto diversi ragazzi..è finita sul nascere, già dal primo dialogo... Solo lui mi ha fatto battere forte il cuore... pur sapendo che era sbagliato... Ma come mai, ogni volta che ci allontaniamo, succede qualcosa che ci fa riunire inevitabilmente?
C'è qualcosa di grande, di forte, di puro tra noi...
Sai, a volte è come se riuscissimo a sentire, a toccare quello che abbiamo dentro, quello che proviamo...Potrei raccontarti diversi aneddoti inerenti a ciò. E' per questo che sono fortemete convinta che il nostro incontro sia voluto dalla Provvidenza... Penso che Dio abbia osservato i sacrifici e le rinunce che questo uomo ha fatto...(e non ti posso dire quanti)...abbia guardato nel suo animo: è puro e sincero...
Mi piace pensare che proprio Lui, abbia messo me davanti a questo uomo...me, non una qualsiasi...
Credo in Dio, mi affido alla sua volontà, Lui mi guiderà...

Scusa Talib, non vorrei approfittare della tua disponibilità ma avrei una domanda riguardo l'orfi (non so se si chiama così quello di cui ho sentito parlare oppure esiste un altro con un altro nome).
Almeno questo, potrebbe liberarlo dal senso di colpa, dal peccato verso la religione, verso Dio?
Aspetto una tua risposta..
Grazie ancora Talib.


Cara Bianca, mi rendo certamente conto che la situazione è molto delicata, ed ho davvero un grande pudore nell'esprimermi in merito a situazioni che non vivo personalmente.
Come già detto, il divorzio è certamente qualcosa che Dio odia sommamente, ma è comunque qualcosa che, tolta ogni possibilità di riconciliazione, è consentita. Così come è poi consentito, ovviamente, risposarsi con un'altra donna.
Insomma, io vorrei cercare di mettere sul tavolo tutte le considerazioni teoriche che si possono trarre dal tuo caso. Quanto poi all'operare praticamente alla luce di tali considerazioni, è una scelta che sta solo nelle vostre mani, così come sono solo nelle vostre mani le responabilità delle scelte.

Come ti è già stato ripetuto, il matrimonio temporaneo è illecito per le quattro scuole sunnite, quindi l'unico modo in cui potete lecitamente condividere l'intimità è alla luce di un matrimonio musulmano celebrato secondo i criteri delle quattro scuole. Le scappatoie giuridiche che appartengono alla legge degli uomini non hanno valore per la Shari'ah.

Per quanto riguarda la questione della bambina, da un punto di vista religioso non sono in grado di risponderti, in quanto necessiti dell'opinione di un mufti al quale esporre il tuo caso. Al-Hamdu li-Llah, l'Egitto è una terra ricca di fuqaha, ed è la patria della Grande Università dell'Azhar, quindi non bisogna fare altro che chiedere.
Dal punto di vista della legge egiziana ne so ancora meno, non essendo un avvocato. Pertanto, ti consiglio di rivolgerti a chi di competenza, e non su questo forum, dove potrai trovare consiglio, amicizia e conforto umano, ma non altro.

Infine, non trascurare il fattore più importante di tutti: prega. Dio è largo nella Sua Misericordia, e si compiace di elargire i suoi doni agli uomini, sopratutto a coloro che credono in Lui e si affidano alla Sua Volontà Sovrana. Quindi non dimenticarti di pregare Dio, di confidarGli i tuoi dolori, e di chiederGli di guidare te, quest'uomo, sua mgolie, e sua figlia, verso ciò che è il bene per tutti voi. Chi fa un passo verso Dio, Dio fa due passi verso di lui :).

Possa Allah guidare tutti i coinvolti in questa faccenda a ciò che è bene per loro, ovunque esso si trovi. Amin, Amin, Amin.

Pace,
Talib.
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 1:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

Caro Talib,
ti ringrazio infinitamente per le delucidazioni, per il conforto offertomi...
Seguirò i tuoi consigli: ci rivolgeremo, quanto prima, a chi di competenza!
Ovviamente prego e pregherò: è la cosa più importante da fare. Ci affidiamo a Dio, siamo nelle Sue mani.. Sia fatta la Sua volontà.
Intanto cercherò di non perdere i contatti con te per informarti degli sviluppi che avrà questa storia...
Grazie, grazie, grazie Talib. Infinite grazie.

A presto.
Bianca
Top
Profilo Invia messaggio privato
Talib
Disattivato
Disattivato


Registrato: 31/07/07 11:54
Messaggi: 686

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 2:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

...


L'ultima modifica di Talib il Dom Dic 20, 2009 5:36 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 2:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

Gentile Talib,
devo precisare che quando ho scritto "preghiamo" non mi riferivo a te(non mi sarei mi permessa). Mi riferivo a me e all'uomo che amo...ovviamente!
Ribadisco che non credo affatto ci sia lo zampino di qualcuno o qualcosa... Assolutamente no, non ci posso credere...
Poi comunque non spetta a me nè a nessun altro pretendere di sapere: Dio sa più di noi! (lo hai detto anche tu)
Inoltre, mi sà tanto che si è perso di vista il motivo per cui ho scritto in questo forum chiedendo il vostro aiuto.
Non ho mai parlato di divorzio...mai! (lo ribadisco per l'ennesima volta)
Semplicemente, non essendo io musulmana, chiedevo se mai ci fosse una possibilità per rendere lecito il nostro AMORE senza mancare di rispetto a Nessuno! CHIEDEVO SEMPLICEMENTE DELLE DELUCIDAZIONI... non dei pareri o giudizi: non mi sarei rivolta qui... (Infatti nel passato messaggio ti ringraziavo dicendo che mi sarei rivolta a chi di competenza). Solo speravo ci fosse qualcosa, DI LECITO ovviamente, a cui aggrapparmi!

Infine, devo precisare un altro elemento che si è perso di vista: Io mi sono già fatta da parte infatti non ci stiamo vedendo, se pur con grande sofferensa e sacrficio...
Sono consapevole di tutto... so che c'è una famiglia e mai permetterei che, per questo AMORE, debba finire un legame che già esiste.
(Conosco bene cosa ne pensa Dio a riguardo) Non lo faccio solo perchè me lo ha chiesto lui, da musulmano, ma anche perchè lo penso sinceramente, da cristiana... per la mia moralità, per l'educazione ricevuta dai miei genitori...
A presto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
amazigh
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 12/02/09 13:53
Messaggi: 76

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 3:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

senza mancare di rispetto a nessuno?

secondo me ne dovresti parlare con la moglie di quel nostro bravissimo fratello-
Top
Profilo Invia messaggio privato
Midi Riccardo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/02/09 13:58
Messaggi: 133
Residenza: TORINO

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 9:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

As salamu alaycum

desidero solo fare due considerazioni:

che matrimonio è quello di due persone che si vedono solo una volta all'anno e non si sentono nemmeno al telefono?
è un matrimonio abbastanza discutibile.

ora qualcuno punta il dito contro Bianca, ma penso che se non ci fosse lei, forse ci sarebbe un'altra ragazza, perchè un uomo solo è debole davanti alle occasioni.

Con l'occasione chiedo:
in una situazione come quella di Bianca, è possibile che quest'uomo possa risposarsi senza divorziare l'attuale moglie?
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 9:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sì Amazigh, è esattamente come ho scritto: non è mai stata mia intenzione mancare di rispetto e lo dimostra il fatto che non sto facendo nulla contro la volontà dell'uomo che amo. Lui ha deciso che sarebbe meglio non vedersi più ed io non ho battuto ciglio...anzi, si può dire che l'abbiamo capito subito e deciso insieme...
Stiamo sacrificando il nostro AMORE... frse non è ancora chiaro!

Riguardo la moglie, cosa intendi quando scrivi che dovrei parlare con lei?
In che senso "parlare"?
Cosa dovrei direle?...
Potresti spiegarti meglio? Vorrei capire...
Salam
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 9:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Midi Riccardo ha scritto:
As salamu alaycum

desidero solo fare due considerazioni:

che matrimonio è quello di due persone che si vedono solo una volta all'anno e non si sentono nemmeno al telefono?
è un matrimonio abbastanza discutibile.

ora qualcuno punta il dito contro Bianca, ma penso che se non ci fosse lei, forse ci sarebbe un'altra ragazza, perchè un uomo solo è debole davanti alle occasioni.

Con l'occasione chiedo:
in una situazione come quella di Bianca, è possibile che quest'uomo possa risposarsi senza divorziare l'attuale moglie?
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 9:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Carissimo Midi,
non so come ringraziarti per il tuo Provvidenziale intervento...
(Finalmente c'è qualcuno che ha capito la vera ed unica motivazione per cui scrivo in questo forum).
Fin'ora l'attenzione si era concentrata solo su alcuni punti...sull'aspetto del peccato, dell'illegittimo...etc

Grazie Midi per aver formulato la domanda alla quale cerco una risposta da giorni, qui, in questo forum.
Infatti io non ho mai parlato di divorzio..io per prima ne sono contraria, va contro la mia morale, la mia educazione (ho già esposto sopra a riguardo..)

Adesso spero che almeno dopo il tuo intervento, qualcuno risponda alle tue domande, solo alle tue domande senza giudicare..
Grazie ancora Midi..grazie davvero.
Bianca.
Top
Profilo Invia messaggio privato
imen111
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 29/04/09 13:10
Messaggi: 89

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 11:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

cara bianca non ti voglio assulutamente giudicare ma visto ke tu sei italiana non sei araba per ciò certe cose a te sono un po uscure dico arba ma non musulmana perchè il matrimonio URFI E HARAM conosco benissimo gli egiziani lui potrebbe benissimo sposarti anke come seconda moglie non gli lo vieta nessuno. questo matrimonio URFI e usatissimo sopratutto in egitto e lo usano gli uomini per sposare quante donne vorrebbero di nascosto dalla moglie poi quel atto di matrimonio quando lui vuole lo po straciare e il matrimonio come se non fosse mai esestito in poke parole se lui ha pensato per un solo momento di sposarti urfi allora nn ha delle intenzioni proprio buone nei tuoi confronti...tu mi puoi dire allora ke senso ha questo matrimonio urfi so ke in egitto l'atto di matrimonio urfi e riconosciuto dalla loro legge ma nn dalla legge di dio gli uomini allora xkè lo fanno la risposta è facile lo fanno per convincere e illudere queste povere donne sopratutto quando vedono ke la donna vuole fare una cosa seria cioè una famiglia figli ecc... allora loro per arrivare a un loro preciso scopo quando si stancano le scaricano come un nulla!i consigli nella vita nn fanno mai male ke dio sia con te e ti riporta nella strada giusta!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Sab Lug 04, 2009 1:01 am    Oggetto: Rispondi citando

Cara Imen,
quanto all'urfi/orfi, è stato un amico avvocato a consigliarlo.. perchè non ci si senta in colpa verso Dio. L'amico dice che su questo "foglio" (riconosciuto da Dio)l'uomo che amo dichiara il suo amore per me davanti a Dio...
Lui, pur esendo egiziano non conosce bene questo documento..ne ha solo sentito parlare ( è in Italia da molto giovane).
Non so se l'amico avvocato si riferisce all'urfi o ad un altro tipo di "foglio" riconosciuto da Dio... Sempre che ne esista uno...Io non so nulla in merito..purtroppo...solo confusione.
Non abbiamo mai parlato di matrimonio e figli forse perchè lui ha già una famiglia...
Cerchiamo semplicemente una soluzione che renda lecito davanti a Dio il nostro amore.
Mi dici che potrebbe sposarsi un'altra volta...
Dimmi, se sai, come farebbe?
Così passerebbe, inevitabilmente, la maggior parte del tempo con me.
lavora in Italia e in Egitto ci può andare una volta l'anno per le ferie (è così stabilito sul posto di lavoro). Poi con la moglie non ha alcun tipo di rapporto...nessuna affinità...niente li accomuna eccetto che la figlia.
Dovrò informarmi bene sulla questione...
Intanto ti ringrazio Imen per il tuo intervento...
Se sai qualcosa in più in merito, fammi sapere!
Comunque mi rivolgerò a chi di competenza.
Salam
Top
Profilo Invia messaggio privato
imen111
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 29/04/09 13:10
Messaggi: 89

MessaggioInviato: Sab Lug 04, 2009 10:10 am    Oggetto: Rispondi citando

allora bianca se voi volete legalizare il vostro rapporto davanti a dio di sicuro l'avvocato nn è la risposta e neanke un matrimonio urfi ma andare da uno scheikh andare a chiedere in moschea li fanno gli atti e vi possono dare le risposte ke volete in quanto riguarda il fatto ke nn avete mai parlato di fare una famiglia non è tanto un bene perkè una delle cose ke accumunano il matrimonio davanti a dio è proprio di fare figli ecc...da quello ke ho capito volete legalizare vostri rapporti intimi è basta x dio è giustissimo la domanda ke mi viene visto ke tu hai detto ke nn sai musulmana per ciò nn te ne frega più di tanto di sposarti solo per legalizare il vostro rapporto allora e lui ke vorrebbe sposarsi per legalizzare tutto ciò???? cmq ti posso assicurare ke tutti gli egiziani sanno cos'è 1matrimonio orfi e ti dico un'altra cosa nn puoi sapere bene il rapporto ke ha con sua moglie quasi il 50% hanno lasciato le moglie di paese di proveninza quando passano un po di anni o se le portano in italia oppure se ne tornano loro al proprio paese della propria famiglia è difficilissimo ke loro lasciano la propria famiglia e di sicuro quei fannolloni di uomini ke nn hanno paura di dio allora si fanno le storielle qua in italia...per cìiò secondo me pensaci bene!
Top
Profilo Invia messaggio privato
delcorsaro
Bannato
Bannato


Registrato: 16/12/07 18:57
Messaggi: 444

MessaggioInviato: Sab Lug 04, 2009 12:51 pm    Oggetto: bismilLàh Rispondi citando

assalama
cara Bianca

è evidente che dopo tanti secoli di religione bloccata oggi giorno stiamo vivendo un mescolarsi di nuovo di questa religione con gli altri mondi e gli altri metodi...

questo porterà evidentemente come il tuo caso a molte e nuove problematiche di coppia!!!

Bisogna partire dal presupposto che il matrimonio è un contratto per la custodia dei figli nell'islam!!! non solo per l'amore e basta cosa che deve esserci ovviamente, ma cosa CHE SI CREA COL TEMPO E LE MODALITà NEL QUOTIDIANO e che Allàh mi perdoni se mi stò sbagliando.

Dunque quello che fosse un possibile contratto tra tè e lui sarebbe un contratto per un eventuale figlio che nasca, ma poi questo tu lo lasceresti che venisse educato nell'islam?! Perchè per i mussulmani se due si dividono il fglio viene lasciato alla custodia del padre. Allora dovresti prima di tutto stabilire questo punto ammesso che con i contraccettivi d'oggi sarà difficile che anche con 1000 preghiere e l'atto sessuale possa mai nascere un figlio...chiarito questo punto è ovvio che potreste sposarvi ma non è che bisogna chiedere l'assenso della prima moglie?! E poi quanto lui pensa di rimanere in italia tutta la vita e se torna nel suo paese tu andresti? Se lui stesse un anno per esempio senza tornare al suo paese e lui decidesse di sposarti e tu accettassi e poi lui dopo un anno tornasse al suo paese fgilia moglie ecc. cosa accadrebbe ? E se lui ti sposasse con la possibilità piuttosto evidente del divorzio e poi divorziasse perchè il ritorno al suo paese è sicuro non andrebbe incontro all'odio di AlLàh Ta Ala?! Ho l'impressione che il vostro potrebbe essere più un momento di grande coinvolgimento emotivo sul genere della infattuazione!!!! E che questo sia descritto nel Corano sotto i termini di matrimonio di godimento secondo cui si stabilisce anche una dote che l'uomo paga alla donna dopo il tempo stabilito con riserva di lasciare qualcosa in più o penso ma non ne so' molto di rinnovare il matrimonio, ma non è consentito per i sunniti solo per gli sciiti.
A tal riguardo non ti sò dire molto dovresti informarti e comunque se ci fosse una recondita possibiltà lui dovrebbe ricnoscere di appartenere ad una fazione sciita perchè non troverebbe nessun imam sunnita che vi sposerebbe. Come vedi nell'islam si trovano moltisssssssime soluzioni perchè moltisssssssssime sono le fazioni e le divergenze fino allo sconfinamento dalle terre dell'islam, quindi tutto è sempre in funzione di un contratto dentro i termini e i limiti imposti da AlLàh TaAla e questo è ciò che solo i sapienti ti possono spiegare, ed il fai da tè che dilaga oggi giorno ovunque non è consigliato da nessuno, buona ricerca inchalLàh.

E aLLàh ne sà di più.

Subhanaka alLàhumma wà bihamdik ashadùanLà ilahà ilLa Anta, astgagfiruka wà atubù ilehik.
Gloria a Te o Allàh e per la Tua Lode! Testimonio che non c'è divinità tranne Te! Ti chiedo perdono e a Tè ritono pentito!

Assalama

_________________
Assalamu aleykom wà rahmatulLàh
A.

Subhanaka alLàhumma wà bihamdik ashadùanLà ilahà ilLa Anta, astgagfiruka wà atubù ilehik.
O Signore Lodato testimonio che non c'è altro Dio che Tè , a Tè chiedo perdono e a Tè ritorno pentito.

Allàh Taala , dice: Gareggiate nel bene ovunque voi siate, Allah vi riunirà tutti. In verità Allah è Onnipotente.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Sab Lug 04, 2009 1:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

Salam Imen,
Salam delcorsaro,
Sì abbiamo pensato di recarci da uno scheikh in moschea.
E' vero, non sono musulmana ma mi sento molto vicina al vostro modo di pensare. La vostra è una fede "allo stato puro", pertanto rispettabilissima!
Voglio precisare che non si tratta solo di legalizzare i "rapporti intimi" ma tutt'altro...si tratta di amore...
L'argomento "figli" l'abbiamo solo sfiorato, mai seriamante affrontato per la delicatezza del caso!
Lui non intende lasciare la famiglia infatti, tempo fa, avevano parlato (lui e sua moglie) di far venire lei e sua figlia qui in Italia per alcuni mesi perchè lei capisca che tipo di vita conduce qui il marito (tutt'altro che bella vita)...Diventerà moto difficile, tra le spese e il sostentamento della piccola, riuscire ad andare avanti con un solo stipendio...(per non parlare della parte da destinare alla sua famiglia, nel suo paese).

Delcorsaro dice che l'amore si crea col tempo, nel quotidiano...
Ma come si fa se lui è in Italia? se non c'è nessun rapporto con sua moglie? Se non riescono a comunicare nemmeno telefonicamente?
Non ho ben capito se, per un eventuale matrimonio, serva o meno l'assenso della moglie..

Preciso che non si tratta solo di un'infatuazione..ve lo assicuro.. (sono capace di fare una distinzione).Potrei riportare diversi episodi a testimonianza.
Lui è molto timoroso di Dio, è per questo che è in grade difficoltà, è per questo che per il momento non ci stiamo frequentando, almeno finchè non riusciamo a consultare uno scheikh...

Vi ringrazio per l'attenzione dedicatami.
Sicuramente insieme all'uomo che amo(che è sciita-non lo avevo precisato-), mi metterò alla ricerca.
Sarà faticosa e dura la strada da percorrere ma so per certo che Dio ci guiderà.
Salam.
Top
Profilo Invia messaggio privato
rana
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/01/09 07:36
Messaggi: 140
Residenza: egitto

MessaggioInviato: Sab Lug 04, 2009 2:03 pm    Oggetto: assalamu 3alicum Rispondi citando

ciao ,cara sorella bianca

non so cosa dire

ma quello che sta facendo il marito con sua moglie non e' altro che ingiustizia. come non la vede che una volta l'anno! come non parla con lei al telefono! questa moglie e' un essere umano come lui e come te, bianca , ha bisogno anche lei dell'amore e lui non le da nulla .

nell'islam e' lecito avere due mogli ma a patto che l'uomo abbia la capacita' economica e la giustizia tra le due mogli. cioe' lui puo' sposarti ma nello stesso tempo deve dare alla sua prima moglie tutti i suoi diritti , deve mantenerla come mantiene la seconda moglie, deve amarla come ama la seconda , deve parlare con lei come parla con la seconda, deve ascoltarla come ascolta la seconda , se sta dalla seconda per un giorno deve stare dalla prima anche per un giorno , se scherza con la seconda deve scherzare con la prima ecc ecc insomma deve essere giusto . per quanto riguarda i sentimenti che stanno nel suo cuore se ama una piu' dell'altra Allah non lo punisce ma per quanto riguarda i comportamenti e l'amore mostrato deve essere giusto altrimenti Allah lo punisce . e se lui odia sua moglie al punto che non possa darle i suoi diritti credo che debba fare il divorzio anche se Allah odia il divorzio ma nello stesso tempo Allah lo ha fatto come ultima soluzione se l'uomo non puo' dare alla moglie i suoi diritti a causa dell'odio che c'e' tra di loro . spero di essermi spiegata bene

Che Allah ci guidi tutti alla via giusta!


L'ultima modifica di rana il Sab Lug 04, 2009 2:54 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Sab Lug 04, 2009 2:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Rana,
è un piacere risponderti!
Sei stata chiarissima...
Sin dal primo momento i rapporti con sua moglie non sono andati bene. Infatti in un messaggio passato raccontavo di comportamenti scorretti di lei e della famiglia di lei nei confronti del marito e della sua famiglia...(ovviamente tralascio i dettagli). Erano sul punto del divorzio...poi lei è stata perdonata...(si sa, Dio è contrario al divorzio)...
A proposito del secondo matrimonio hai parlato del tempo da trascorrere..tutto deve essere fatto in ugual modo...Ma com si fa se siamo in due paesi diversi? E poi i sentimenti? Non prova le stesse cose per entrambe..è innamorato di me...
Mi parli di divorzio come soluzione dolorosa ed estrema...
E la bambina???
Cosa accadrebbe in questo caso??
Se sai qualcosa in merito, ti prego, spiegamelo...
Grazie Rana...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ana
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 30/04/09 18:49
Messaggi: 98

MessaggioInviato: Sab Lug 04, 2009 2:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
"foglio" riconosciuto da Dio


Però scusa Bianca ma non è chiarissimo cosa vai cercando. Questo fantomatico foglio dovrebbe servire per fare stare più tranquillo Dio, tu o l'uomo in questione?
A Dio non credo che servano fogli, non avrebbe nessun valore legale, tu non sei musulmana e l'aspirante marito urfi mi pare che ha preferito allontanarsi da te. Dunque serve a te per prospettargli una soluzione islamicamente corretta (posso anche aver capito male). Tu dici che non sei in cerca di giudizi, ma in realtà ne vorresti uno positivo, perchè sei tu la prima a giudicare male una situazione del genere quando parli del tuo precedente matrimonio e tendi a differenziare la tua situazione idealizzandola in una dimensione di grande amore travagliato. Se sei convinta non ti servono fogli né la benedizione degli sconosciuti di un forum né il processo di beatificazione, se non sei decisa e cerchi un consiglio, pensaci bene perchè ti stai infilando in una situazione dove qualcuno deve stare male per forza e non credo che la moglie egiziana ti sarà grata del tuo interessamento nei suoi confronti. Dovrebbe essere una cosa positiva che tu non vuoi che si lascino, però la poveretta deve stare in Egitto sola a crescere una figlia aspettando che cosa, che il marito si stanchi del matrimonio urfi italiano? E il marito che poveretto lavora tutto il giorno ed è solo in Italia perchè si è sposato con una donna che non ama, o ha deciso dopo che non l'amava e perchè ha fatto una figlia ricorrendo addirittura a cure per la fertilità, che ancora a quanto ho capito è piccola e perchè preferisce allontanarsi da te visto che dici che ti ama tanto? E la moglie non è pure sola e lavora tutto il giorno? E se voi avrete altri figli, il marito sarà in grado di mantenere due famiglie, e tu che garanzia avresti col matrimonio urfi? Io non te lo dico per giudicarti, che neanche ti conosco, però cerca di valutare bene la situazione e chi hai davanti, perchè essere innamorati non significa amare, poi un giorno ti togli le lentine rosa e vedi le cose per come sono realmente. E non devi farlo per fare un favore alla moglie egiziana, ma a te stessa visto che già sei passata da una situazione negativa. E purtroppo la vita non procede per compensazione, non è che se ti comporti bene o hai avuto delle sfortune poi per forza ti tocca in sorte il principe azzurro sul cavallo bianco inviato da Dio in persona.
Top
Profilo Invia messaggio privato
delcorsaro
Bannato
Bannato


Registrato: 16/12/07 18:57
Messaggi: 444

MessaggioInviato: Sab Lug 04, 2009 7:47 pm    Oggetto: bismilLàh ta Ala Rispondi citando

assalama
cara Bianca queste parole sono chiare che hai detto tu?
Le riporto:
"Vi ringrazio per l'attenzione dedicatami.
Sicuramente insieme all'uomo che amo(che è sciita-non lo avevo precisato-), mi metterò alla ricerca."

Perchè se tuo marito è shiita questo forum non è quello giusto...questo è un forum espliciatamente sunnita da statuto e quindi come tale và rispettato e non facilmente troverai qualcuno che sia shiita per discutere e nello stesso tmepo no ti sò dire se l'amministrazione sia d'accordo nel avere molti post su tematiche prettamente sciite. Null'altro in più, che AlLàh ta Ala vi guidi nel bene e nella sua misericordia con la sua mano.

AstagfirulLàh
Assalama
A.

_________________
Assalamu aleykom wà rahmatulLàh
A.

Subhanaka alLàhumma wà bihamdik ashadùanLà ilahà ilLa Anta, astgagfiruka wà atubù ilehik.
O Signore Lodato testimonio che non c'è altro Dio che Tè , a Tè chiedo perdono e a Tè ritorno pentito.

Allàh Taala , dice: Gareggiate nel bene ovunque voi siate, Allah vi riunirà tutti. In verità Allah è Onnipotente.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
rana
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/01/09 07:36
Messaggi: 140
Residenza: egitto

MessaggioInviato: Sab Lug 04, 2009 9:20 pm    Oggetto: assalamu alicum Rispondi citando

sorella bianca, sei sicura che lui e' sciita?

io sono egiziana e secondo quello che so tutti gli egiziani sono sunniti

correggetemi se ho sbagliato :-)


Che Allah ci guidi tutti sulla via giusta!
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Dom Lug 05, 2009 5:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

Salam,
devo doverosamente chiedervi scusa...
Ho parlato con lui e ha ragione rana...lui è sunnita...
Perdonatemi e vi chiedo di essere comprensivi con me. E'da poco tempo che mi sono avvicinate a questa religione per cui, per me, è tutto nuovo, sono termini sconosciuti, difficili da ricordare e tali che faccio ancora molta confusone... Sto imparando..e voi di questo forum (insieme all'uomo che amo) mi siete di grande aiuto!
Vi ringrazio e vi chiedo ancora scusa per la confusione...
Spero che la mia situazione, comunque vada, abbia gli sviluppi più giusti per tutti...
Salam.
Bianca.
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Lun Lug 06, 2009 2:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Salam Ana,
mi sa che hai capito male o io non mi sono espressa bene!
Non è facile per iscritto raccontarsi facendo attenzione a concentrare in un messaggio quello che vorresti dire!..
Quanto a quel foglio, non ne conoscvo nemmeno l'esistenza, me lo ha acennato lui...So benissimo che non è un foglio a risolvere tutto, infatti scrivo qui per saperne di più!
Non sono mai stata sposata e la relazione precedente di cui ho scritto, era un fidanzamento!
Non mi sono "infilata" volutamente in questa storia ma è successo e adesso cerco di affrontare la situazione nella maniera più corretta...
Quando ho conosciuto questo ragazzo, la sua storia era già complicata per i motivi che ho già esposto.. Si ritrova sposato con una bambina per scelta della sua famiglia ( le motivazioni sono svariate..) e adesso che ama me, è molto combattuo fra ciò che prova e ciò che deve!
Ti assicuro che non ho mai portato le lentine rosa e non ho mai sognato il principe azzurro ma sono una persona concreta e razionale (infatti non mi conosci)...
Comunque ti ringrazio per il tuo intervento e sono pronta a ricevere altri messaggi..sicuramente ne capirò sempre di più...
Salam. Bianca.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Lug 07, 2009 12:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

Benvenuta gentile Bianca,

Ricapitoliamo la situazione, questa persona è sposata nel suo paese d'origine, ma vorrebbe sposarti per rendere lecito davanti a Dio il vostro rapporto, giusto?

Allora, senza che egli debba abbandonare la prima moglie e la figlia, perchè non contempla semplicemente di sposare anche te, con un matrimonio solamente religioso (nikah) che abbia valore solo di fronte a Dio, e nessuna ripercussione ai sensi della legge italiana?

In tal modo non c'è bisogno di avvocati, di documenti, di divorziare una moglie madre di una bambina (e senza che nessuna di loro abbia alcuna colpa), di dubbi che voglia solo avere i documenti italiani, di matrimoni strani e dubbiosi.... etc.

Mi sembra la soluzione più semplice, comoda, giusta nei confronti di tutte le parti interessate, ed adatta alle vostre esigenze.

Fermo restando che avendo due mogli, questa persona sarebbe obbligata a dividere il tempo, le risorse economiche, i doni, gli spazi, in maniera assolutamente eguale tra le due mogli; eventualmente facendo venire in Italia la sua prima moglie, in modo da poter gestire meglio la situazione e non privarla dei suoi diritti; che qui mi sembra quella che sta subendo di più, e senza alcuna colpa.

Pace su chi segue la Retta Guida,

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ana
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 30/04/09 18:49
Messaggi: 98

MessaggioInviato: Mar Lug 07, 2009 3:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

bianca ha scritto:
Salam Ana,
mi sa che hai capito male o io non mi sono espressa bene!
Non è facile per iscritto raccontarsi facendo attenzione a concentrare in un messaggio quello che vorresti dire!..
Quanto a quel foglio, non ne conoscvo nemmeno l'esistenza, me lo ha acennato lui...So benissimo che non è un foglio a risolvere tutto, infatti scrivo qui per saperne di più!
Non sono mai stata sposata e la relazione precedente di cui ho scritto, era un fidanzamento!
Non mi sono "infilata" volutamente in questa storia ma è successo e adesso cerco di affrontare la situazione nella maniera più corretta...
Quando ho conosciuto questo ragazzo, la sua storia era già complicata per i motivi che ho già esposto.. Si ritrova sposato con una bambina per scelta della sua famiglia ( le motivazioni sono svariate..) e adesso che ama me, è molto combattuo fra ciò che prova e ciò che deve!
Ti assicuro che non ho mai portato le lentine rosa e non ho mai sognato il principe azzurro ma sono una persona concreta e razionale (infatti non mi conosci)...
Comunque ti ringrazio per il tuo intervento e sono pronta a ricevere altri messaggi..sicuramente ne capirò sempre di più...
Salam. Bianca.


Cara Bianca, io non conosco te né le altre persone coinvolte né i dettagli della situazione stessa, sugli aspetti religiosi non ti posso aiutare e in verità neanche per il resto, non sono certo io a poterti dire cosa fare o cosa è meglio per te, il consiglio era semplicemente di riflettere più lucidamente possibile e cercare di capire chi sei tu e cosa vuoi veramente e chi è lui e cosa vuole e se ha capito chi sei tu e cosa vuoi (detto così sembra un giro di parole, spero che si capisca), visto che di solito quando si è innamorati - e dalle tue parole si vede che lo sei - si tende a vedere gli aspetti positivi, ma non era riferito in particolare a te, e se lo stai già facendo meglio. Il matrimonio precedente l'ho dedotto erroneamente io per il fatto dei 13 anni e che mi sembrava in relazione a quanto raccontavi dopo, sorry. Poi non ti volevo dire che ti sei cercata apposta questa situazione, ma che ne sei coinvolta, pur non essendo tu la portatrice di situazione “confusa”. E' apprezzabile la tua volontà di informarti, di saperne di più, ed è tua la decisione, ma non sarebbe meglio che la sua situazione con la moglie e la famiglia la chiarisse lui visto che il problema è precedente a te? Se non vi foste conosciuti che avrebbe fatto? Probabilmente cerca in te la spinta o l'aiuto per cambiare una situazione che già gli pesava, però così tu assumi il ruolo di causa delle decisioni che prenderà, agli occhi degli altri lo farà per te. Io credo alla tua buona fede quando dici di preoccuparti per la sua famiglia, ma non spetta a te, sei nella posizione meno indicata per farlo, potete avere le migliori intenzioni ma non sempre esiste la soluzione che non lascia scontento nessuno, a volte bisogna fare delle scelte e rinunziare a qualcosa. Tu dici che “si è ritrovato sposato”, e tendi a presentarlo come la vittima di un complesso di situazioni, che non conosco, ma cosa vuol dire ritrovarsi sposati, ci avrà messo anche del suo o gli hanno puntato una pistola alla tempia? E se non ha avuto il coraggio di opporsi quando era più facile, lo avrà adesso che è più complicato, e il suo è tutto rispetto per il matrimonio e la famiglia o non ha la forza o la voglia di prendere una decisione sgradita ai suoi parenti o a quelli della moglie? Non sottovalutare la famiglia, è vero che state in Italia ma se formerete anche voi una famiglia come verresti vista e considerata tu, specie nell'eventualità di un matrimonio Urfi, che davvero mi sento di sconsigliarti?
C'è l'ipotesi della “seconda moglie”, ma lì davvero dovresti cercare di capire cosa significhi e se sei nello spirito giusto, è vero che uno non decide di innamorarsi, però le altre cose può e deve deciderle: a parte che bisognerebbe conoscere anche l'opinione della moglie, se veramente pensi di essere in grado di essere serena e di potere stare bene in una tale situazione fallo pure, ma se pensassi di accettarla per amore o spirito di sacrificio o peggio ancora per sensi di colpa, ma non è quello che veramente vuoi o ti può fare stare bene, non accettare un compromesso perchè prima o poi i nodi verrebbero al pettine. E considera pure l'aspetto finanziario e della tutela che non avresti, che pesa pure quello. Buona fortuna.

Citazione:
questa persona sarebbe obbligata a dividere il tempo, le risorse economiche, i doni, gli spazi, in maniera assolutamente eguale tra le due mogli

Non prova le stesse cose per entrambe..è innamorato di me...
Da un parte io che gli dò amore, dedizione, serenità...dall'altra l'amore per la figlia, il senso di colpa verso la famiglia, verso la religione, il tormento e il conflitto contiui!
Questo uomo non ama sua moglie, non hanno alcun tipo di rapporto, nemmeno telefonico (lui torna in Egitto una volta l'anno) non c'è nulla che li accomuni eccetto la bambina arrivata, però, con grandi difficoltà (finch'è lei non si è sottoposta a lunghe cure).
Top
Profilo Invia messaggio privato
ÚÇÆÔÉ
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 16/03/08 13:00
Messaggi: 282
Residenza: varese

MessaggioInviato: Mar Lug 07, 2009 6:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Andrea ha scritto:
Benvenuta gentile Bianca,

Ricapitoliamo la situazione, questa persona è sposata nel suo paese d'origine, ma vorrebbe sposarti per rendere lecito davanti a Dio il vostro rapporto, giusto?

Allora, senza che egli debba abbandonare la prima moglie e la figlia, perchè non contempla semplicemente di sposare anche te, con un matrimonio solamente religioso (nikah) che abbia valore solo di fronte a Dio, e nessuna ripercussione ai sensi della legge italiana?

In tal modo non c'è bisogno di avvocati, di documenti, di divorziare una moglie madre di una bambina (e senza che nessuna di loro abbia alcuna colpa), di dubbi che voglia solo avere i documenti italiani, di matrimoni strani e dubbiosi.... etc.

Mi sembra la soluzione più semplice, comoda, giusta nei confronti di tutte le parti interessate, ed adatta alle vostre esigenze.



Pace su chi segue la Retta Guida,

'umar andrea


assalamu 3alaikum

CONCORDO CON IL FRATELLO UMAR.

soprattutto in questo punto:

Citazione:
Fermo restando che avendo due mogli, questa persona sarebbe obbligata a dividere il tempo, le risorse economiche, i doni, gli spazi, in maniera assolutamente eguale tra le due mogli; eventualmente facendo venire in Italia la sua prima moglie, in modo da poter gestire meglio la situazione e non privarla dei suoi diritti; che qui mi sembra quella che sta subendo di più, e senza alcuna colpa.


wa assalamu 3alaikum

_________________
“La ilaha illa Allah, Muhammad rasoulu Allah (salla allahu 3alaihi wa sallama)”

“Non esiste vero dio se non Dio (Allah), e Mohammed è il messaggero (Profeta) di Dio.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
rana
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/01/09 07:36
Messaggi: 140
Residenza: egitto

MessaggioInviato: Mar Lug 07, 2009 7:24 pm    Oggetto: assalamu alicum Rispondi citando

anch'io concordo con il fratello umar

Che Allah ci guidi tutti sulla via giusta!
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Mer Lug 08, 2009 12:08 am    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Andrea ha scritto:
Benvenuta gentile Bianca,

Ricapitoliamo la situazione, questa persona è sposata nel suo paese d'origine, ma vorrebbe sposarti per rendere lecito davanti a Dio il vostro rapporto, giusto?

Allora, senza che egli debba abbandonare la prima moglie e la figlia, perchè non contempla semplicemente di sposare anche te, con un matrimonio solamente religioso (nikah) che abbia valore solo di fronte a Dio, e nessuna ripercussione ai sensi della legge italiana?

In tal modo non c'è bisogno di avvocati, di documenti, di divorziare una moglie madre di una bambina (e senza che nessuna di loro abbia alcuna colpa), di dubbi che voglia solo avere i documenti italiani, di matrimoni strani e dubbiosi.... etc.

Mi sembra la soluzione più semplice, comoda, giusta nei confronti di tutte le parti interessate, ed adatta alle vostre esigenze.

Fermo restando che avendo due mogli, questa persona sarebbe obbligata a dividere il tempo, le risorse economiche, i doni, gli spazi, in maniera assolutamente eguale tra le due mogli; eventualmente facendo venire in Italia la sua prima moglie, in modo da poter gestire meglio la situazione e non privarla dei suoi diritti; che qui mi sembra quella che sta subendo di più, e senza alcuna colpa.

Pace su chi segue la Retta Guida,

'umar andrea
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Mer Lug 08, 2009 12:31 am    Oggetto: Rispondi citando

Gentile Umar Andrea,
ti ringrazio per la tua risposta (che, confesso, aspettavo da un pò)
saggia, concisa e dettagliata!
Spero che dalle delucidazioni che sto per darti, tu possa darmi un ulteriore aiuto...
L'arrivo in Italia della moglie e della figlia è previsto non oltre l'inizio del prossimo anno.
Lui, consapevole della situazione, è convinto che non sarà possibile vivere qui in Italia tutti e tre per lungo tempo perchè buona parte del suo stipendio è destinata a coprire delle spese in Egitto(tralascio particolari..sarebbero troppi).
Poi c'è la moglie che, per alcuni aspetti del suo carattere, non resisterebbe lontano dalla sua famiglia(motivo per cui erano sul punto di divorziare)...
Allora, Umar, ti chiedo: Nel caso in cui la situazione risultasse insostenibile e la convivenza con questa donna impossibile(visti i precedenti in Egitto) quale sarebbe la via d'uscita?
Lui, quando ne parla è preccupato solo della bambina e dice che, in caso di divorzio, gli negherebbero di vederla, privandolo dei diritti di padre...
Allora, alla luce di tutto ciò,(a proposito del matrimonio religioso da te consigliato) come è possibile dividere tutto equamente?
Ti ringrazio anticipatamente per il tuo aiuto e attendo un tuo messaggio!
Salam.
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Mer Lug 08, 2009 12:42 am    Oggetto: Rispondi citando

Ana ha scritto:
bianca ha scritto:
Salam Ana,
mi sa che hai capito male o io non mi sono espressa bene!
Non è facile per iscritto raccontarsi facendo attenzione a concentrare in un messaggio quello che vorresti dire!..
Quanto a quel foglio, non ne conoscvo nemmeno l'esistenza, me lo ha acennato lui...So benissimo che non è un foglio a risolvere tutto, infatti scrivo qui per saperne di più!
Non sono mai stata sposata e la relazione precedente di cui ho scritto, era un fidanzamento!
Non mi sono "infilata" volutamente in questa storia ma è successo e adesso cerco di affrontare la situazione nella maniera più corretta...
Quando ho conosciuto questo ragazzo, la sua storia era già complicata per i motivi che ho già esposto.. Si ritrova sposato con una bambina per scelta della sua famiglia ( le motivazioni sono svariate..) e adesso che ama me, è molto combattuo fra ciò che prova e ciò che deve!
Ti assicuro che non ho mai portato le lentine rosa e non ho mai sognato il principe azzurro ma sono una persona concreta e razionale (infatti non mi conosci)...
Comunque ti ringrazio per il tuo intervento e sono pronta a ricevere altri messaggi..sicuramente ne capirò sempre di più...
Salam. Bianca.


Cara Bianca, io non conosco te né le altre persone coinvolte né i dettagli della situazione stessa, sugli aspetti religiosi non ti posso aiutare e in verità neanche per il resto, non sono certo io a poterti dire cosa fare o cosa è meglio per te, il consiglio era semplicemente di riflettere più lucidamente possibile e cercare di capire chi sei tu e cosa vuoi veramente e chi è lui e cosa vuole e se ha capito chi sei tu e cosa vuoi (detto così sembra un giro di parole, spero che si capisca), visto che di solito quando si è innamorati - e dalle tue parole si vede che lo sei - si tende a vedere gli aspetti positivi, ma non era riferito in particolare a te, e se lo stai già facendo meglio. Il matrimonio precedente l'ho dedotto erroneamente io per il fatto dei 13 anni e che mi sembrava in relazione a quanto raccontavi dopo, sorry. Poi non ti volevo dire che ti sei cercata apposta questa situazione, ma che ne sei coinvolta, pur non essendo tu la portatrice di situazione “confusa”. E' apprezzabile la tua volontà di informarti, di saperne di più, ed è tua la decisione, ma non sarebbe meglio che la sua situazione con la moglie e la famiglia la chiarisse lui visto che il problema è precedente a te? Se non vi foste conosciuti che avrebbe fatto? Probabilmente cerca in te la spinta o l'aiuto per cambiare una situazione che già gli pesava, però così tu assumi il ruolo di causa delle decisioni che prenderà, agli occhi degli altri lo farà per te. Io credo alla tua buona fede quando dici di preoccuparti per la sua famiglia, ma non spetta a te, sei nella posizione meno indicata per farlo, potete avere le migliori intenzioni ma non sempre esiste la soluzione che non lascia scontento nessuno, a volte bisogna fare delle scelte e rinunziare a qualcosa. Tu dici che “si è ritrovato sposato”, e tendi a presentarlo come la vittima di un complesso di situazioni, che non conosco, ma cosa vuol dire ritrovarsi sposati, ci avrà messo anche del suo o gli hanno puntato una pistola alla tempia? E se non ha avuto il coraggio di opporsi quando era più facile, lo avrà adesso che è più complicato, e il suo è tutto rispetto per il matrimonio e la famiglia o non ha la forza o la voglia di prendere una decisione sgradita ai suoi parenti o a quelli della moglie? Non sottovalutare la famiglia, è vero che state in Italia ma se formerete anche voi una famiglia come verresti vista e considerata tu, specie nell'eventualità di un matrimonio Urfi, che davvero mi sento di sconsigliarti?
C'è l'ipotesi della “seconda moglie”, ma lì davvero dovresti cercare di capire cosa significhi e se sei nello spirito giusto, è vero che uno non decide di innamorarsi, però le altre cose può e deve deciderle: a parte che bisognerebbe conoscere anche l'opinione della moglie, se veramente pensi di essere in grado di essere serena e di potere stare bene in una tale situazione fallo pure, ma se pensassi di accettarla per amore o spirito di sacrificio o peggio ancora per sensi di colpa, ma non è quello che veramente vuoi o ti può fare stare bene, non accettare un compromesso perchè prima o poi i nodi verrebbero al pettine. E considera pure l'aspetto finanziario e della tutela che non avresti, che pesa pure quello. Buona fortuna.

Citazione:
questa persona sarebbe obbligata a dividere il tempo, le risorse economiche, i doni, gli spazi, in maniera assolutamente eguale tra le due mogli

Non prova le stesse cose per entrambe..è innamorato di me...
Da un parte io che gli dò amore, dedizione, serenità...dall'altra l'amore per la figlia, il senso di colpa verso la famiglia, verso la religione, il tormento e il conflitto contiui!
Questo uomo non ama sua moglie, non hanno alcun tipo di rapporto, nemmeno telefonico (lui torna in Egitto una volta l'anno) non c'è nulla che li accomuni eccetto la bambina arrivata, però, con grandi difficoltà (finch'è lei non si è sottoposta a lunghe cure).
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Mer Lug 08, 2009 12:56 am    Oggetto: Rispondi citando

Cara Ana,
le tue sono osservazini oggettive e razionali... Ti ringrazio, le ho apprezzate!
Hai ragione nel dire che il problema c'era già con lei e la famiglia di lei...incomprensioni, divergenze, incompatibilità. Problemi che non tocca a
me risolvere! E' anche vero che prma di me questo ragazzo conosceva solo angosce e preoccupazioni...l'unica grande gioia è stata sua figlia..l'unica..
Forse in me cerca l'ascolto, l'appoggio e la comprensione ch non ha mai avuto...Forse cerca la forza di reagire ad una profonda insofferenza...Ma il suo costante pensiero è la figlia...Morirebbe al sol pensiero di non poterla più vedere...
Sarei felce di saperne di più in merito...se qualcuno volesse intervenire!!!
Ancora grazie a tutti per le attenzioni che mi state dedicando...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Lug 08, 2009 6:25 am    Oggetto: Rispondi citando

Gentile Bianca, come abbiamo precisato in un apposito messaggio di introduzione a questa sezione (chiamato non a caso "Avviso fondamentale, e da leggere prima di postare"),

Citazione:
Avviso importante:

Questa sezione nasce in seguito al grande numero di messaggi riguardanti il matrimonio islamico, i rapporti e l'interazione tra i generi nell'Islam, e tematiche connesse.

Proprio per la ragion d’essere della sezione, e visto che le domande sono quasi sempre le stesse, e le situazioni quasi sempre uguali, invitiamo a leggere tutti gli altri messaggi prima di inserirne uno nuovo, per evitare inutili doppioni e per risparmiarci il dover scrivere sempre le stesse risposte.

Eventuali messaggi in cui si ripetono punti già toccati, domande già fatte o situazioni già descritte, verranno chiusi e l'unica risposta data sarà il link a questo stesso avviso, con l’invito quindi ad andarsi a rileggere tutti gli altri post della sezione.
Se Dio vuole, risponderemo solo riguardo a questioni non ancora affrontate e domande non ancora poste, e solo su questioni di ambito giuridico-dottrinale, non a problemi personali di cuore.

Teniamo a sottolineare che questa sezione non è nata per fungere da “angolo rosa”, da spazio per pettegolezzi; né per consulenze matrimoniali e confessioni amorose. Il nostro scopo è e sarà unicamente quello di trattare questa tematica da un punto di vista prettamente giuridico, con il permesso di Allah SwT.

Proprio perché comprendiamo la delicatezza di certi argomenti, riconosciamo quale è il luogo adatto per parlarne, e quale no; ed un forum su internet non lo è.

P.S.: Questo è un forum sull’Islam (religione).
Ciò significa che non rispondiamo (né ci interessano) né a questioni di natura burocratico-istituzionale (documenti, visti, ambiasciate, permessi e quant’altro), né a quesiti di natura socio-caratterial-culturale ("Reggerà il mio matrimonio con Fulan proveniente dal Fulanistan?", "E‘ Tizio l‘uomo giusto per me?").

Se volete parlare di giurisprudenza o dottrina islamica, siamo qui insha’Llah, se volete parlare di documenti e visti, o della passionalità dell’uomo del Medio Atlante e del Lungo-Tevere, ci sono rispettivamente ambiasciate e fora “etno/nazional/culturali” che fanno al caso vostro.

Per questo motivo confidiamo nel vostro buonsenso e nella vostra comprensione.

Con la speranza di non doverci ripetere troppe volte, e di non dover postare troppe volte il link a questo avviso.


Per cui, più che consigli personali, vogliamo limitarci ad offrire - nel limite delle nostre capacità - qualche chiarimento sul piano strettamente giuridico-religioso.

Veniamo perciò a questo aspetto nelle tue domande:

bianca ha scritto:
Allora, Umar, ti chiedo: Nel caso in cui la situazione risultasse insostenibile e la convivenza con questa donna impossibile(visti i precedenti in Egitto) quale sarebbe la via d'uscita?


Il divorzio è permesso come ultima risorsa, sebbere sia tra le cose lecite la cosa più odiata da Allah. Ma, non di meno, è possibile.
Spetta ai singoli valutare la propria condizione.

bianca ha scritto:
Lui, quando ne parla è preccupato solo della bambina e dice che, in caso di divorzio, gli negherebbero di vederla, privandolo dei diritti di padre...


In caso di divorzio l'affidamento dei figli spetta alla madre, fino alla loro raggiunta maturità.
Al padre spetta il mantenimento, ma ha tutti i diritti di vedere il figlio/a.
Ne abbiamo parlato più in dettaglio qui:

Divorzio: a chi vengono affidati i figli? -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Citazione:
Allora, alla luce di tutto ciò,(a proposito del matrimonio religioso da te consigliato) come è possibile dividere tutto equamente?


Organizzandosi bene: facendo venire la moglie in Italia, invece di abbandonarla in un altro paese senza degnarla di alcuna attenzione, e dandole un'abitazione, delle stesse caratteristiche (dimensioni, etc) di quello che spetta a te.
Al limite, se entrambe siete d'accordo, fosse anche solo una camera ciascuna della quale ognuna di voi sia completamente "padrona".
Per il resto, eguale ripartizione delle risorse economiche, del mantenimento, del tempo speso, etc.

Pace su chi segue la Retta Guida,
'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Mer Lug 08, 2009 9:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

GRAZIE.
Top
Profilo Invia messaggio privato
taziri
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 11/03/09 00:53
Messaggi: 78

MessaggioInviato: Sab Lug 11, 2009 5:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

No, scusate, ma stiamo impazzendo?
Qua si sta confondendo ciò che è lecito e ciò che è illecito per noi, in quanto Italia.
Umar qua nn vige la shaaria.
Come ti permetti di consigliare una cosa simile a Bianca che, tra l'altro, nn ne sa nulla di riti, controriti, tradizioni, etc.!
Le state proponendo una soluzione poligamica!
Beh, che il Corano e la Sunna la consentano nn significa che debba esistere anche qui. Inoltre vivere in una condizione poligamica è cosa difficile e una come Bianca, che nn ha tale idea insita in sè faticherebbe ad accettarlo dopo pochissimo, senza contare l'altra moglie come gestirebbe la cosa.
E poi, ti faccio una domanda e gradirei una risposta, ma nn di quelle saccenti che sai dare tu fatte di fatwe, link, etc, una risposta logica:
- DAVANTI ALLO STATO ITALIANO QUESTA DONNA CHE DIRITTI AVREBBE?
Non è la moglie, non è la convivente, non è l'amante. Vive con la moglie reale però, perchè la tipa dall'Egitto verrebbe qui come moglie riconosciuta!
Già esiste la possibiltà che poi, in caso avessero dei figli, lui li prenda e vada via, se non è nemmeno la moglie che reclama?
Ma insomma, dove la stiamo buttando sta ragazza?
E che nessuno cancelli il messaggio, per favore.

Bianca, ascoltami, ti prego. Rifletti.
Non annullare ogni tuo dovuto diritto. Non mettere lui in condizioni di dovere entrare nel dubbio. Lascia a lui la sua vita ed a te la tua.
Credo sia la cosa migliore.
Top
Profilo Invia messaggio privato
letigiò
Disattivato
Disattivato


Registrato: 16/02/09 00:16
Messaggi: 632

MessaggioInviato: Sab Lug 11, 2009 6:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

taziri ha scritto:
No, scusate, ma stiamo impazzendo?
Qua si sta confondendo ciò che è lecito e ciò che è illecito per noi, in quanto Italia.
Umar qua nn vige la shaaria.
Come ti permetti di consigliare una cosa simile a Bianca che, tra l'altro, nn ne sa nulla di riti, controriti, tradizioni, etc.!
Le state proponendo una soluzione poligamica!
Beh, che il Corano e la Sunna la consentano nn significa che debba esistere anche qui. Inoltre vivere in una condizione poligamica è cosa difficile e una come Bianca, che nn ha tale idea insita in sè faticherebbe ad accettarlo dopo pochissimo, senza contare l'altra moglie come gestirebbe la cosa.
E poi, ti faccio una domanda e gradirei una risposta, ma nn di quelle saccenti che sai dare tu fatte di fatwe, link, etc, una risposta logica:
- DAVANTI ALLO STATO ITALIANO QUESTA DONNA CHE DIRITTI AVREBBE?
Non è la moglie, non è la convivente, non è l'amante. Vive con la moglie reale però, perchè la tipa dall'Egitto verrebbe qui come moglie riconosciuta!
Già esiste la possibiltà che poi, in caso avessero dei figli, lui li prenda e vada via, se non è nemmeno la moglie che reclama?
Ma insomma, dove la stiamo buttando sta ragazza?
E che nessuno cancelli il messaggio, per favore.

Bianca, ascoltami, ti prego. Rifletti.
Non annullare ogni tuo dovuto diritto. Non mettere lui in condizioni di dovere entrare nel dubbio. Lascia a lui la sua vita ed a te la tua.
Credo sia la cosa migliore.


Non mi permetto di dirti ciò che penso in relazione a quello che hai detto perchè ti sei rivolta ad 'Umar, per cui ti risponderà lui...ma leggendo ciò che hai scritto ti confesso che ho sorriso e mi è venuto in mente che quando era Amanda Lear a vivere con Salvador Dalì e consorte (e lì sì che l'amante era dentro casa) faceva tanto "in", tanto "artista"...e nessuno ha mai detto niente.
Qui si parla di matrimoni che hanno valore davanti a Dio, non di amanti o conviventi. Tutto sta a rispettare la Sharia o meno..
Bè...comunque non dico altro, era solo una riflessione che volevo condividere..pare che quando sono i musulmani a fare le cose non va mai bene niente...bo.

Un saluto,
Amal

_________________
sono una donna : ))))
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
taziri
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 11/03/09 00:53
Messaggi: 78

MessaggioInviato: Sab Lug 11, 2009 6:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Che per la Lear e Dalì facesse chic, me ne frego. Non era certo opinione condivisa.
Non usiamo poi il paravento degli occidentali che hanno la moglie a casa e l'amante fuori, perchè nn regge.
Io non ho criticato la shaaria, nè la poligamia, che in altre sedi ho anche "difeso" dagli attacchi senza arte nè parte, proprio perchè occorre contestualizzarla in un contesto islamico e nn occidentale o cristiano che dir si voglia.
Ma nn voglio e non devo spiegare qui le mie posizioni di difesa verso chi, spesso, si sente attaccato pure se ha torto.

In Italia il matrimonio è valido davanti a Dio solo se riconosciuto anche dalla legge dello stato, sacra ed inviolabile per chi si sente cittadino di un paese.

Rispettare le regole della shaaria, in questo caso, porrebbe la donna in una condizione di nullità davanti alla legge e questo nn si può ignorare.
Top
Profilo Invia messaggio privato
letigiò
Disattivato
Disattivato


Registrato: 16/02/09 00:16
Messaggi: 632

MessaggioInviato: Sab Lug 11, 2009 7:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

taziri ha scritto:

In Italia il matrimonio è valido davanti a Dio solo se riconosciuto anche dalla legge dello stato


leggendo questo mi verrebbe proprio da dire che in Occidente o in contesto cristiano (riprendendo le tue parole ovviamente), non si hanno le idee molto chiare su cosa sia un matrimonio davanti a Dio ed un matrimonio valido per lo Stato. Sai che anche un non musulmano può fare un matrimonio solo religioso? E per il credente di qualsiasi religione questo dovrebbe essere la priorità, non ha certo la precedenza quello civile. Le due cose sono ben diverse: non riterrò mai il mio eventuale matrimonio valido davanti a Dio se lo è davanti allo Stato e vicersa. Sta alla singola persona valutare la possibilità di un matrimoio con effetti civili.

Poi hai detto: Rispettare le regole della shaaria, in questo caso, porrebbe la donna in una condizione di nullità davanti alla legge e questo nn si può ignorare.
Questo sta a Bianca valutarlo, certo così facendo non violerebbe le leggi dello Stato. Non ci sarebbero due matrimoni civili contratti dallo stesso soggetto..

Comunque, ripeto: ti risponderà 'Umar. Ho solo espresso un parere su un punto.

P.S: ma veramente ti aspetti che in un forum che si chiama "discussioni sull'Islam" si parli delle leggi dello Stato? Per questo esistono altri forum..ci sono anche quelli per gli immigrati che affrontano queste problematiche (matrimonio primo tra tutti)... non vedo perchè se ne debba parlare qua.

_________________
sono una donna : ))))
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
taziri
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 11/03/09 00:53
Messaggi: 78

MessaggioInviato: Sab Lug 11, 2009 7:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Va bene. Giochiamo a rimpiattino.
Mi sembra chiaro, noto a tutti che se ti sposi solo davanti all'ufficiale di stato civile, non hai fatto un matrimonio valido davanti a Dio.
Ma è vero pure che, prima di sposarsi in chiesa, si fa la promessa (civile) o cmq se si evita di farla, durante la celebrazione in chiesa vengono letti gli articoli che sanciscono il matrimonio anche davati alla legge.

E fin qui ci siamo, no? Ok.
Ovviamente, chi crede, non rinuncerà mai ad un matrimonio benedetto da Dio.
Un musulmano può sposarsi anche solo religiosamente, ma non qui. Altrimenti non ti viene riconosciuto. O cmq, passi per il consolato per il nulla osta matrimoniale.

Ah, da questo forum nn mi aspetto nulla. Mi aspettavo u pò di conoscenza in più per me e qualche scambio, che sembra nn sia possibile.
So bene che nulla si "discute". Qui.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/09/08 18:19
Messaggi: 197
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Sab Lug 11, 2009 9:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

La pace sia con tutti voi!
Intervengo solo per buttare acqua su una discussione che sta riscaldandosi troppo e forse immotivatamente. Non sono intervenuto prima perché (sono cattolico) Bianca non ha chiesto un parere anche alla luce di quella che dovrebbe essere la sua attuale religione né ha chiesto un parere giuridico ma solo un parere alla luce della dottrina islamica.
Le è stato consigliato ripetutamente di lasciar perdere ma avendo lei insistito le si è spiegato che il matrimonio urfi (è corretto?) non è rito accettabile dai sunniti e le si sono date le spiegazioni in merito alla possibilità di divenire una seconda moglie.
Non sempre sono d'accordo con quanto scrive il fratello Umar ma metterei la mano sul fuoco sulla correttezza della sua risposta e sulla sua buona fede. Certo, è possibile che in un caso del genere vi siano implicazioni giuridiche impensate: ma poterle valutare richiede una profonda conoscenza del diritto italiano, del diritto egiziano (islamico) nonché delle leggi internazionali che regolano i rapporti fra cittadini di paesi diversi. Cosa non facilissima; io che pure sono laureato in giurisprudenza non sarei in grado non dico di dare una risposta ma neanche di azzardare un'ipotesi.
La cosa migliore quindi sarebbe che Bianca lasciasse perdere, come le è stato consigliato; per il resto faccia lei, che da quel che ho capito non è una ragazzina ma una donna.
Una precisazione per letigiò e taziri: in virtù del Concordato fra Chiesa cattolica e Stato italiano, il matrimonio religioso ha di solito sempre effetti civili; il celebrante in quei momenti è anche pubblico ufficiale, legge le norme del codice civile che riguardano gli effetti civili del matrimonio, redige un atto che poi sarà trascritto negli appositi registri dello Stato, conferendo così valore civile al matrimonio religioso. Essendo in tale occasione pubblico ufficiale è obbligato a fare ciò, insomma non potrebbe omettere di eseguire la trascrizione. Solo in casi particolarissimi e limitati, previsti anche dalla legge, e dopo che le competenti autorità ecclesiastiche hanno compiuto adeguata valutazione, è possibile che il matrimonio non venga trascritto e, pertanto, abbia valore solo religioso.
Pax vobiscum!
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Sab Lug 11, 2009 10:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao a tutti,
avrete notato come ho risposto all'ultimo messaggio di 'Umar: con un semplice e riduttivo "GRAZIE".
Mi veniva precisato(con un pizzico di ironia che poteva essere risparmiata) che in questo forum ci sarebbero state risposte solo su questioni di ambito giuridico-dottinale, non su problemi personali di cuore... Poi Letigiò ha scritto che qui non si parla di leggi....
Ammetto di avere un pò di confusione in merito allo scopo di questo forum...
Ho esposto la mia situazione cercando delle risposte di tipo giuridico-dottrinale...ma (mi scuso con 'Umar) non ho potuto evitare che trapelasse la mia forte sensibilità e il mio "cuore"...Sono una donna cattolica che, a prescindere da tutto, prova dei sentimenti forti e veri... A proposito di questo, ringrazio Giuseppe e gli sarei grata se volesse darmi delle delucidazioni in merito al fatto che sono cattolica... (infatti, aspetto il rientro in sede del mio parroco per "parlare" con lui di tutto questo).
Giuseppe (e non solo lui) dice di lascir stare ma questa sarebbe la soluzione più facile e comoda per tutti! (è semplice parlarne, viverla è tutt'altra cosa..) Avrei dato anch'io la stessa risposta dall'esterno...
Dovrei lasciar stare solo perchè (dice Giuseppe) "le leggi internazionali che regolano i rapporti fra cittaini di diversi paesi sono cosa non facilissima"? Non mi sembra un motivo per lasciar stare... Si tratta di sentimenti...Voglio andare a fondo, voglio capire, informarmi, imparare...
Poi, se questo forum non è il luogo adatto, cercherò altrove...
Ringrazio chiunque voglia intervenire!

PS: Ringrazio Taziri per il suo intervento. Mi piacerebbe conoscere le risposte alle sue domande...
Top
Profilo Invia messaggio privato
letigiò
Disattivato
Disattivato


Registrato: 16/02/09 00:16
Messaggi: 632

MessaggioInviato: Sab Lug 11, 2009 11:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

bianca ha scritto:
Mi veniva precisato(con un pizzico di ironia che poteva essere risparmiata) che in questo forum ci sarebbero state risposte solo su questioni di ambito giuridico-dottinale, non su problemi personali di cuore... Poi Letigiò ha scritto che qui non si parla di leggi....

No Bianca io ho parlato di leggi dello Stato, ho detto che qui si parla di Islam (stessa cosa che ti ha detto 'Umar riportando il regolamento del forum). Per cui si parlerà di leggi islamiche, di Sharia, e non di leggi italiane. Tutto qui. E questo l'ho detto perchè Taziri sottolineava che se tu ti sposassi solo religiosamente non avresti gli stessi diritti di chi contrae un matrimonio civile. Intendevo dire che la scelta spetta a te.
Se non ho capito male sei qui per comprendere l' "aspetto" islamico e poi ti informerai altrove sulle altre questioni che ti premono di più...(infatti sei già stata da un avvocato).
Spero di essere stata più chiara : )))

Amal
Citazione:

_________________
sono una donna : ))))


L'ultima modifica di letigiò il Dom Lug 12, 2009 12:45 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
letigiò
Disattivato
Disattivato


Registrato: 16/02/09 00:16
Messaggi: 632

MessaggioInviato: Dom Lug 12, 2009 12:02 am    Oggetto: Rispondi citando

taziri ha scritto:
Va bene. Giochiamo a rimpiattino..


Potresti gentilmente usare dei toni più tranquilli? Stiamo parlando di un argomento per cui non c'è bisogno di scaldarsi. Concordo con Giuseppe nel dire che non ce n'è motivo. Se ti ho dato l'impressione di essermi adirata mi dispiace, ti assicuro che stavolta ho scritto con totale tranquillità..per una volta che non mi arrabbio : )))) !!!

Citazione:
Mi sembra chiaro, noto a tutti che se ti sposi solo davanti all'ufficiale di stato civile, non hai fatto un matrimonio valido davanti a Dio.

Se non sbaglio, nell'Islam rendere pubblico il proprio matrimonio non vuol dire andare al comune... mescoli usi, costumi, cultura, tradizionie leggi italiane con l'Islam. Sono d'accordo con te nel dire che è meglio sposarsi anche civilmente, ma non vedo perchè uno non possa scegliere di fare solo un matrimonio islamico. Le puntualizzazioni di Giuseppe in merito alla Chiesa sono giustissime, ma per l'appunto riguardano una confessione religiosa che ha con lo Stato italiano fior di accordi (vedi Patti Lateranensi)...al momento l'Islam in Italia non ha stipulato alcuna Intesa e nemmeno un qualsiasi accordo che regoli il matrimonio islamico ed eventuali effetti civili (però c'è la famosa Consulta...staremo a vedere cosa faranno).

Citazione:
Ma è vero pure che, prima di sposarsi in chiesa, si fa la promessa (civile) o cmq se si evita di farla, durante la celebrazione in chiesa vengono letti gli articoli che sanciscono il matrimonio anche davati alla legge.

Per la Chiesa cattolica. Per l'Islam vedi sopra.

Citazione:
Ah, da questo forum nn mi aspetto nulla. Mi aspettavo u pò di conoscenza in più per me e qualche scambio, che sembra nn sia possibile.
So bene che nulla si "discute". Qui.

E qui non commento, semplicemente mi limito a dire che mi dispiace che tu abbia questa idea.

Amal

_________________
sono una donna : ))))
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
taziri
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 11/03/09 00:53
Messaggi: 78

MessaggioInviato: Dom Lug 12, 2009 9:50 am    Oggetto: Rispondi citando

Giuseppe ha scritto:
Una precisazione per letigiò e taziri: in virtù del Concordato fra Chiesa cattolica e Stato italiano, il matrimonio religioso ha di solito sempre effetti civili; il celebrante in quei momenti è anche pubblico ufficiale, legge le norme del codice civile che riguardano gli effetti civili del matrimonio, redige un atto che poi sarà trascritto negli appositi registri dello Stato, conferendo così valore civile al matrimonio religioso. Essendo in tale occasione pubblico ufficiale è obbligato a fare ciò, insomma non potrebbe omettere di eseguire la trascrizione. Solo in casi particolarissimi e limitati, previsti anche dalla legge, e dopo che le competenti autorità ecclesiastiche hanno compiuto adeguata valutazione, è possibile che il matrimonio non venga trascritto e, pertanto, abbia valore solo religioso.
Pax vobiscum!


Ciao Giuseppe,
grazie per il tuo intrvento e le tue parole pacate.
Ciò che dici è vero; era quello che cercavo di spiegare io.
Pace a te.
Top
Profilo Invia messaggio privato
taziri
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 11/03/09 00:53
Messaggi: 78

MessaggioInviato: Dom Lug 12, 2009 10:09 am    Oggetto: Rispondi citando

letigiò ha scritto:


Potresti gentilmente usare dei toni più tranquilli? Stiamo parlando di un argomento per cui non c'è bisogno di scaldarsi. Concordo con Giuseppe nel dire che non ce n'è motivo. Se ti ho dato l'impressione di essermi adirata mi dispiace, ti assicuro che stavolta ho scritto con totale tranquillità..per una volta che non mi arrabbio : )))) !!!


Ciao Amal,
ti assicuro che nemmeno il mio tono voleva essere adirato ed infatti nn lo sono. Davvero. Quello che ho scritto è solo quello che mi è sgorgato dal cuore dopo aver letto. Mi dispiace che ciò nn sia trapelato, ma al contrario abbia dato l'impressione di essere arrabbiata e di voler attaccare.
Per questo mi scuso. :-)

Citazione:

Se non sbaglio, nell'Islam rendere pubblico il proprio matrimonio non vuol dire andare al comune... mescoli usi, costumi, cultura, tradizionie leggi italiane con l'Islam. Sono d'accordo con te nel dire che è meglio sposarsi anche civilmente, ma non vedo perchè uno non possa scegliere di fare solo un matrimonio islamico.


Ovviamente il mio commento si riferiva ad un ambiente dove il solo matrimonio riconosciuto è quello valido sia davanti a Dio che davanti alla legge.
So bene che per l'Islam rendere pubblico il proprio matrimonio non vuol dire andare al comune, ma nel caso specifico lei è una cittadina italiana, per ora intenzionata a rimanere qui e con il solo rito religoso nn avrebbe nessuna garanzia davanti alla legge. Questo volevo intendere. Senza mescolare nulla, infatti ho ben distinto le due cose.

Citazione:
Ah, da questo forum nn mi aspetto nulla. Mi aspettavo u pò di conoscenza in più per me e qualche scambio, che sembra nn sia possibile.
So bene che nulla si "discute". Qui.


Frase infelice, lo ammetto. E mi scuso. Un'arte che nn ho ancora imparato è quella della calma. L'impulsività che mi caratterizza, ancora, prende spesso il sopravvento.

Voglio, inoltre aggiungere che è chiaro e manifesto a tutti che il consiglio di Umar è stato dato riferendosi ad un contesto islamico, sarei cretina se nn me ne fossi accorta.
Ma in tutta onestà avrebbe, credo, dovuto specificare a Bianca che, forse, nn è la scelta migliore per gli argomenti sopra esposti. Se poi fosse decisa a trasferirsi in egitto con il suo lui, allora il discorso cambia, ma, in ogni caso, credo sia cosa buona che il matrimonio tra due persone di paesi diversi sia riconosciuto validamente da entrambi gli stati di appartenenza.

Termino dicendo che se solo io mi sbagliassi e cioè un matrimonio religioso potrebbe poi essere registrato senza problemi dallo stato italiano, ne sarei ben contenta e felice. Ma la cosa non mi risulta.

Un saluto a te che tanto ho apprezzato altrove .
Un saluto di pace a tutti
Top
Profilo Invia messaggio privato
letigiò
Disattivato
Disattivato


Registrato: 16/02/09 00:16
Messaggi: 632

MessaggioInviato: Dom Lug 12, 2009 12:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

taziri ha scritto:

Un saluto a te che tanto ho apprezzato altrove .


Assolutamente reciproco : )))

Amal

_________________
sono una donna : ))))
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Dom Lug 12, 2009 10:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Amal,
sì, sei stata chiara però preciso che non sono stata da un avvocato ma semplicemente il mio lui ne aveva parlato con un suo amico egiziano avvocato...Dovrebbero risentirsi a breve... Vedremo...
Cmq vorrei chiedere a te (o a chi voglia intevenire) cosa si intende precisamente per MATRIMONIO SOLO RELIGIOSO.
Grazie per la pazienza.
Bianca.
Top
Profilo Invia messaggio privato
letigiò
Disattivato
Disattivato


Registrato: 16/02/09 00:16
Messaggi: 632

MessaggioInviato: Dom Lug 12, 2009 11:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Bianca,

allora...sperando di non dire bestialità (quindi chiedo a chi ne sa più di me di correggermi nel caso in cui dovessi sbagliare) provo una spiegazione:


L'uomo di cui sei innamorata è già sposato in Egitto. Immagino che il suo matrimonio sia regolarmente riconosciuto dallo Stato egiziano. Il che significa che lui non si può sposare anche in Italia, poichè verrebbe a configurarsi il reato di bigamia....e questo nel caso in cui riusciste, non so come, a contrarre un matrimonio riconosciuto dallo Stato: ma sarebbe praticamente impossibile, vi verrebbe negata la possibilità in partenza.
Di conseguenza, se volesse sposare anche te (e quindi tenerti come seconda moglie) dovrebbe ricorrere al puro e semplice matrimonio islamico: 2 testimoni maschi capaci di intendere e di volere, la dote, la dichiarazione reciproca di volontà... e non mi ricordo : ), ma qui sul forum trovi tutte le informazioni sui requisiti di validità (cioè perchè il matrimonio sia islamicamente valido). Per intenderci proprio chiaramente: lo potreste celebrare anche in casa perchè non è un' unione ufficialmente riconosciuta... ma anche se il rito si tenesse in moschea, non avrebbe valore legale.
Un matrimonio fatto con questi requisiti, ma ovviamente non dichiarato allo Stato (come invece un matrimonio civile, quello che si fa in comune insomma) per i suddetti motivi, è semplicemente religioso, cioè vale per te, lui e Dio...e pure per la prima moglie : )))

Di conseguenza tu non avresti gli stessi diritti della prima moglie per lo Stato italiano. Faccio un esempio banale: in caso di morte di lui tu non avresti diritto a niente, a meno che lui non si premunisca di testamento in cui lascia a te la cosiddetta quota disponibile (pur sempre meno di quella che spetta alla prima moglie)... E via dicendo. Non potresti neanche fare un accordo di convivenza perchè un requisito è non essere coniugati. Cara Bianca, detto proprio "terra terra", saresti una signora Nessuno, e a rischio di finire in mezzo a una strada. Tutti motivi per cui credo sia importante guardare quanto un uomo sia devoto e timorato di Dio prima di sposarlo. Non si vive di solo amore : ( purtroppo...

Un saluto,
amal

_________________
sono una donna : ))))
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Talib
Disattivato
Disattivato


Registrato: 31/07/07 11:54
Messaggi: 686

MessaggioInviato: Lun Lug 13, 2009 10:29 am    Oggetto: Rispondi citando

...


L'ultima modifica di Talib il Dom Dic 20, 2009 5:46 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
AbdalKhaliq
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 05/01/09 15:33
Messaggi: 435

MessaggioInviato: Lun Lug 13, 2009 10:53 am    Oggetto: Rispondi citando

Talib ha scritto:
Sono assolutamente d'accordo con Taziri e con Giuseppe.
Rinnovo quanto già detto all'amica Bianca: lascia perdere. Quest'uomo ha una sua vita con un'altra donna. E' molto meglio se ci metti una pietra sopra, e sono sicuro che troverai altrove la felicità che sicuramente meriti.
L'opzione poligamica è una cosa talmente complessa e articolata, per di più priva di garanzie da un punto di vista legale, che è decisamente meglio evitarla (seppure non possa considerarla, in linea di principio, illegittima). D'altronde l'ho inizialmente citata a titolo puramente teorico (com'era teorica l'opzione del divorzio dell'uomo in questione per sposare te), come Giuseppe ha ben compreso.


Entro con prudenza su questo topic bollente, solo per dire che questa opinione riportata da Talib riguardo la poligamia è condivisa ampiamente anche dal sottoscritto. Solo per dire che Talib non è solo, poi cerco di evitare polemiche inutili coi fratelli :)

_________________
Uno solo io cerco
Top
Profilo Invia messaggio privato
taziri
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 11/03/09 00:53
Messaggi: 78

MessaggioInviato: Lun Lug 13, 2009 10:55 am    Oggetto: Rispondi citando

Talib...GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE per aver capito quel che volevo dire!!
Ufff, che faticaccia, ragazzi!

Però Bianca ha anche poi precisato che lui non è sciita, ma sunnita.
Ma cmq essendo egiziano mi stupisca nn conosca il matrimonio 'orfi...
Speriamo che Bianca trovi la soluzione da sè grazie all'aiuto di Dio, che dire di più?
Saluti a tutti.
Pace, pace, pace
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ana
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 30/04/09 18:49
Messaggi: 98

MessaggioInviato: Lun Lug 13, 2009 11:56 am    Oggetto: Rispondi citando

La miglior tutela rimane sempre quella di capire chi si ha di fronte, perchè anche il matrimonio civile riconosciuto in Italia di per sè non mette al riparo dai problemi che possono sorgere da un'unione tra persone di culture, religioni, paesi diversi. Per es. l'educazione dei figli o il loro affidamento in caso di separazione. O l'aspetto della cittadinanza. Purtroppo ce ne sono tanti di questo matrimoni partiti con l'amore e finiti male, non è detto che debba essere per forza così ovviamente.
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Lun Lug 13, 2009 11:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie a tutti, ragazzi,
grazie per la pazienza e la considerazione che avete avuto per il mio caso!
E' tutto chiaro(o quasi)...Perlomeno oggi, grazie a voi, so qualcosa in più dell'Islam...Forse avrò ancora bisogno di voi ...soprattutto quando moglie e figlia saranno in Italia...Vedremo!!...
Che dire ancora... Confido in Dio, Lui mi indicherà la strada più giusta.."Sia fatta la Sua volontà".
Vi abbraccio tutti (uno ad uno).
Bianca.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Ven Lug 17, 2009 1:02 am    Oggetto: Rispondi citando

Inspirare, espirare, inspirare, espirare.

Taziri, la prossima volta, prima di scrivere con questi toni, conta fino a 100 e cerca di calmarti.

La "poligamia" che ho "proposto" come soluzione non ha nulla di illegale in Italia, perchè quello che Bianca contrarrebbe è un "matrimonio religioso" che per la legge italiana ha lo stesso valore di un fidanzamento tra due ragazzini, per intenderci.

Similmente, Tizio potrebbe "sposare" con un matrimonio di sua invenzione (chessò, il "matrimonio dell'acero") anche ventitré (23) ragazze, ma per la legge italiana non sarebbe un poligamo, perchè questi non sono matrimoni legalmente riconosciuti dallo Stato; al massimo sarebbe un soggetto curioso.

Bianca ha chiesto semplicemente "un pezzo di carta", "qualcosa che davanti a Dio renda lecito i loro rapporti", non è sembrata affatto interessata a diritti, doveri e atti burocratici.

Ovviamente, così come un fidanzamento, o come il "matrimonio dell'acero", un matrimonio religioso islamico qui in Italia ed ai sensi della legge italiana non dà alcun diritto ed alcun dovere , se non è affiancato da un matrimonio civile.
Ma questo non è per colpa del matrimonio islamico (che i diritti li dà, eccome), ma dal fatto che la Legge Sacra non sia applicata in questo paese, e perciò non vi è alcun apparato che possa applicare o reinforzare questi diritti, nel caso essi non siano rispettati.

Quindi, bianca, sii più chiara su cosa cerchi:
-ti interessa soltanto poter stare con questa persona, ma vuoi che egli non commetta un peccato davanti a Dio?
In tal caso vi basta fare un "contratto di matrimonio islamico" davanti a due testimoni, senza alcun rito, foglio o documento.
Questo ti dà dei diritti teorici, , il cui rispetto però (purtroppo) in Italia ti può essere garantito solo dalla religiosità e dalla coscienza di tuo marito (purrtroppo), perché tali diritti non sono riconosciuti dallo Stato italiano (purtroppo), e questo "matrimonio" è tale solo di fronte a Dio, non per la legge italiana.

-vuoi essere la moglie di questa persona, anche di fronte allo Stato italiano, ed avere la possibilità di reclamare in sede giudiziaria i tuoi diritti come moglie? In tal caso l'unica possibilità è effettuare (anche) un matrimonio civile, ma lui non può sposarsi in Italia, perchè risulta già sposato in Egitto.

That's all.

Ah, riguardo a:

taziri ha scritto:
Ah, da questo forum nn mi aspetto nulla. Mi aspettavo u pò di conoscenza in più per me e qualche scambio, che sembra nn sia possibile.
So bene che nulla si "discute". Qui.


Hai scritto cinquantacinque (55) messaggi in "questo forum", in quale occasione hai accumulato tutto l'astio ed il rancore che stai liberando solo ora?
Fammi sapere, altrimenti, se insisti a lanciare accuse prive di fondamenta in tanto sotterranea maniera, non mi farò molti problemi a contraddirmi e, per una volta, darti ragione, bannandoti per i tuoi insulti.

bianca ha scritto:
Ciao a tutti,
avrete notato come ho risposto all'ultimo messaggio di 'Umar: con un semplice e riduttivo "GRAZIE".
Mi veniva precisato(con un pizzico di ironia che poteva essere risparmiata) che in questo forum ci sarebbero state risposte solo su questioni di ambito giuridico-dottinale, non su problemi personali di cuore... Poi Letigiò ha scritto che qui non si parla di leggi....
Ammetto di avere un pò di confusione in merito allo scopo di questo forum...


Si parla di giurisprudenza islamica, non del diritto italiano.

L'ironia di cui mi accusi è quella di un messaggio che non ho scritto per te, ma che abbiamo scritto il 28 Febbraio 2009 per evitare che questo forum si abbassi al livello della "posta del cuore" di un settimanale per ragazzine, e del quale ho semplicemente fatto "copia-incolla":
Avviso fondamentale (e da leggere prima di postare) -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Citazione:
Sono una donna cattolica che, a prescindere da tutto, prova dei sentimenti forti e veri...


"E che solo i cattolici possono provare, non quegli insensibili di musulmani". ;-)

(Mi si conceda l'ironia).

letigiò ha scritto:
Un matrimonio fatto con questi requisiti, ma ovviamente non dichiarato allo Stato (come invece un matrimonio civile, quello che si fa in comune insomma) per i suddetti motivi, è semplicemente religioso, cioè vale per te, lui e Dio...e pure per la prima moglie : )))

Di conseguenza tu non avresti gli stessi diritti della prima moglie per lo Stato italiano. Faccio un esempio banale: in caso di morte di lui tu non avresti diritto a niente, a meno che lui non si premunisca di testamento in cui lascia a te la cosiddetta quota disponibile (pur sempre meno di quella che spetta alla prima moglie)... E via dicendo. Non potresti neanche fare un accordo di convivenza perchè un requisito è non essere coniugati. Cara Bianca, detto proprio "terra terra", saresti una signora Nessuno, e a rischio di finire in mezzo a una strada.


Attenzione, precisiamo ancora che questo "non avere diritti" non è perchè l'Islam non conceda questi diritti (al contrario), ma perchè questi diritti che bianca avrebbe teoricamente non sono reinforzabili dalla legge italiana (e dai suoi tribunali), perchè essa non riconosce un matrimonio religioso islamico (a meno che non lo si affianchi con un matrimonio civile, ovviamente).

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
taziri
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 11/03/09 00:53
Messaggi: 78

MessaggioInviato: Ven Lug 17, 2009 1:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Andrea ha scritto:
Inspirare, espirare, inspirare, espirare.

Taziri, la prossima volta, prima di scrivere con questi toni, conta fino a 100 e cerca di calmarti.


Ehmmm, credo tu abbia letto solo il primo post. Non il resto. Ero molto calma.

'Umar Andrea ha scritto:
La "poligamia" che ho "proposto" come soluzione non ha nulla di illegale in Italia, perchè quello che Bianca contrarrebbe è un "matrimonio religioso" che per la legge italiana ha lo stesso valore di un fidanzamento tra due ragazzini, per intenderci.


Lei però vivrebbe una situazione poligamica o mi sbaglio? E sappiamo bene che nn è cosa facile nè per l'uomo, nè per la donna, nè, immagino, per una donna che nn è "educata" alla cosa perchè nn musulmana.
Chiariscimi tu se erro e perchè

'Umar Andrea ha scritto:
Bianca ha chiesto semplicemente "un pezzo di carta", "qualcosa che davanti a Dio renda lecito i loro rapporti", non è sembrata affatto interessata a diritti, doveri e atti burocratici.


Bianca cercava un consiglio. Era alquanto confusa ed ignara delle diverse soluzioni.Infatti, nei post successivi ha ben chiarito la sua posizione.

'Umar Andrea ha scritto:
Ma questo non è per colpa del matrimonio islamico (che i diritti li dà, eccome), ma dal fatto che la Legge Sacra non sia applicata in questo paese, e perciò non vi è alcun apparato che possa applicare o reinforzare questi diritti, nel caso essi non siano rispettati.


Non mi sembra di aver tolto "validità" al matrimonio islamico.

'Umar Andrea ha scritto:
Quindi, bianca, sii più chiara su cosa cerchi:
-ti interessa soltanto poter stare con questa persona, ma vuoi che egli non commetta un peccato davanti a Dio?
In tal caso vi basta fare un "contratto di matrimonio islamico" davanti a due testimoni, senza alcun rito, foglio o documento.
Questo ti dà dei diritti teorici, , il cui rispetto però (purtroppo) in Italia ti può essere garantito solo dalla religiosità e dalla coscienza di tuo marito (purrtroppo), perché tali diritti non sono riconosciuti dallo Stato italiano (purtroppo), e questo "matrimonio" è tale solo di fronte a Dio, non per la legge italiana.

-vuoi essere la moglie di questa persona, anche di fronte allo Stato italiano, ed avere la possibilità di reclamare in sede giudiziaria i tuoi diritti come moglie? In tal caso l'unica possibilità è effettuare (anche) un matrimonio civile, ma lui non può sposarsi in Italia, perchè risulta già sposato in Egitto.


Questo mi sembra un consiglio ad hoc e, se proprio lo vuoi sapere, era ciò che mi aspettavo da te.


taziri ha scritto:
Ah, da questo forum nn mi aspetto nulla. Mi aspettavo u pò di conoscenza in più per me e qualche scambio, che sembra nn sia possibile.
So bene che nulla si "discute". Qui.


Mi sembra di aver già fatto ammenda.

'Umar Andrea ha scritto:
in quale occasione hai accumulato tutto l'astio ed il rancore che stai liberando solo ora?
Fammi sapere, altrimenti, se insisti a lanciare accuse prive di fondamenta in tanto sotterranea maniera, non mi farò molti problemi a contraddirmi e, per una volta, darti ragione, bannandoti per i tuoi insulti.


Nè astio, nè rancore. Quelli li hai voluti vedere tu. Dopo 55 messaggi pensavo che almeno le persone con cui più di frequente ho "parlato" nn facessero fatica a capire l'intenzione ed i "toni".
Se poi tu ritieni che tutto debba svolgersi secondo idee generali e nn personali allora, da gestore, fai come credi.
Non ho accusato.
Non faccio nulla in "tanto sotterranea maniera", anzi sono anche troppo diretta. ed è questo, credo, il problema.

Dimmi tu.
Saluti
Top
Profilo Invia messaggio privato
AbdalKhaliq
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 05/01/09 15:33
Messaggi: 435

MessaggioInviato: Ven Lug 17, 2009 1:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

Io lo so che non dovrei toccare l'argomento "poligamia", perché finisco col litigare con qualcuno, e il litigio non è mai cosa buona.

Ma, proprio in questo caso, non mi pare una soluzione così semplice come si voglia far sembrare.

'Umar Andrea ha scritto:

Quindi, bianca, sii più chiara su cosa cerchi:
-ti interessa soltanto poter stare con questa persona, ma vuoi che egli non commetta un peccato davanti a Dio?
In tal caso vi basta fare un "contratto di matrimonio islamico" davanti a due testimoni, senza alcun rito, foglio o documento.
Questo ti dà dei diritti teorici, , il cui rispetto però (purtroppo) in Italia ti può essere garantito solo dalla religiosità e dalla coscienza di tuo marito (purrtroppo), perché tali diritti non sono riconosciuti dallo Stato italiano (purtroppo), e questo "matrimonio" è tale solo di fronte a Dio, non per la legge italiana.

-vuoi essere la moglie di questa persona, anche di fronte allo Stato italiano, ed avere la possibilità di reclamare in sede giudiziaria i tuoi diritti come moglie? In tal caso l'unica possibilità è effettuare (anche) un matrimonio civile, ma lui non può sposarsi in Italia, perchè risulta già sposato in Egitto.


Ecco, nel caso si decidesse per la prima ipotesi (matrimonio islamico, non riconosciuto dallo stato italiano), il marito in questione si troverebbe con due mogli (consentite) sposate con rito religioso di cui una sposata in Egitto con diritti e doveri riconosciuti anche dallo stato egiziano.
A me pare davvero che una situazione del genere (una moglie con diritti e doveri tutelati da uno stato, l'altra con diritti e doveri affidati alla religiosità del marito. Una moglie quindi con diritti "teorici", l'altra con diritti "effettivi") sia una palese violazione del principio di parità di trattamento che è una condizione necessaria per contrarre un secondo matrimonio.
Mi pare quindi che la soluzione "islamicamente corretta" per un caso come quello di bianca, nel caso si opti per la poligamia, sia sposarsi con matrimonio islamico e riconosciuto anche civilmente da un qualsiasi stato. Ovvero, andarsi a sposare in Egitto.

E Allah sa meglio.

_________________
Uno solo io cerco
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Ven Lug 17, 2009 5:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

taziri ha scritto:
'Umar Andrea ha scritto:
Inspirare, espirare, inspirare, espirare.

Taziri, la prossima volta, prima di scrivere con questi toni, conta fino a 100 e cerca di calmarti.


Ehmmm, credo tu abbia letto solo il primo post. Non il resto. Ero molto calma.


Evidentemente il primo post è andato eccessivamente fuori dalle righe, da qui il mio messaggio.

taziri ha scritto:
Lei però vivrebbe una situazione poligamica o mi sbaglio? E sappiamo bene che nn è cosa facile nè per l'uomo, nè per la donna, nè, immagino, per una donna che nn è "educata" alla cosa perchè nn musulmana.
Chiariscimi tu se erro e perchè


Non erri affatto, hai assolutamente ragione.
Ma nessuno qui l'ha costretta a prendere questa decisione, abbiamo semplicemente cercato di presentare le varie possibili opportunità, e sta a lei e solo a lei decidere quale scegliere.

taziri ha scritto:
'Umar Andrea ha scritto:
Ma questo non è per colpa del matrimonio islamico (che i diritti li dà, eccome), ma dal fatto che la Legge Sacra non sia applicata in questo paese, e perciò non vi è alcun apparato che possa applicare o reinforzare questi diritti, nel caso essi non siano rispettati.


Non mi sembra di aver tolto "validità" al matrimonio islamico.


Non mi riferivo a te in questa parte, ma ho voluto precisare per evitare fraintendimenti.

taziri ha scritto:
taziri ha scritto:
Ah, da questo forum nn mi aspetto nulla. Mi aspettavo u pò di conoscenza in più per me e qualche scambio, che sembra nn sia possibile.
So bene che nulla si "discute". Qui.


Citazione:
Mi sembra di aver già fatto ammenda.


Ottimo, nessuno vuole processarti, solo avere rispetto, e dare rispetto, e si è sempre felici di "fare pace" e chiarire, qualora ve ne sia la possibilità e l'occasione.

AbdalKhaliq ha scritto:
Io lo so che non dovrei toccare l'argomento "poligamia", perché finisco col litigare con qualcuno, e il litigio non è mai cosa buona.

Ma, proprio in questo caso, non mi pare una soluzione così semplice come si voglia far sembrare.

'Umar Andrea ha scritto:

Quindi, bianca, sii più chiara su cosa cerchi:
-ti interessa soltanto poter stare con questa persona, ma vuoi che egli non commetta un peccato davanti a Dio?
In tal caso vi basta fare un "contratto di matrimonio islamico" davanti a due testimoni, senza alcun rito, foglio o documento.
Questo ti dà dei diritti teorici, , il cui rispetto però (purtroppo) in Italia ti può essere garantito solo dalla religiosità e dalla coscienza di tuo marito (purrtroppo), perché tali diritti non sono riconosciuti dallo Stato italiano (purtroppo), e questo "matrimonio" è tale solo di fronte a Dio, non per la legge italiana.

-vuoi essere la moglie di questa persona, anche di fronte allo Stato italiano, ed avere la possibilità di reclamare in sede giudiziaria i tuoi diritti come moglie? In tal caso l'unica possibilità è effettuare (anche) un matrimonio civile, ma lui non può sposarsi in Italia, perchè risulta già sposato in Egitto.


Ecco, nel caso si decidesse per la prima ipotesi (matrimonio islamico, non riconosciuto dallo stato italiano), il marito in questione si troverebbe con due mogli (consentite) sposate con rito religioso di cui una sposata in Egitto con diritti e doveri riconosciuti anche dallo stato egiziano.
A me pare davvero che una situazione del genere (una moglie con diritti e doveri tutelati da uno stato, l'altra con diritti e doveri affidati alla religiosità del marito. Una moglie quindi con diritti "teorici", l'altra con diritti "effettivi") sia una palese violazione del principio di parità di trattamento che è una condizione necessaria per contrarre un secondo matrimonio.
Mi pare quindi che la soluzione "islamicamente corretta" per un caso come quello di bianca, nel caso si opti per la poligamia, sia sposarsi con matrimonio islamico e riconosciuto anche civilmente da un qualsiasi stato. Ovvero, andarsi a sposare in Egitto.

E Allah sa meglio.


Hai ragione fratello, bisognerebbe approfondire questa questione con un sapiente, e verificare se la questione di avere diritti diversi sia in contraddizione con il principio di eguaglianza tra le mogli (come effettivamente pare essere il caso).

Dio sa meglio.

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Sab Lug 18, 2009 3:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao a tutti ragazzi,
i vostri interventi continuano ad essermi di grande aiuto! Infatti gli ho letti attentamente...
Giustamente 'Umar mi chiede di fare chiarezza su cosa cerco...
Cerco semplicemente di poter stare con l'uomo che amo senza che lui si senta in colpa davanti a Dio e alla sua famiglia, senza doverlo mettere davanti ad una scelta. Non voglio condizionarlo e non chiedo di cambiare forzatamente la sua situazione attuale (ha una mogie ed una figlia). E' difficile ragazzi, è veramente difficile per me, più di quanto pensassi...credetemi!!
Gli sono stata vicina quando ha avviato (e concluso) tutte le pratiche per il "ricongiungimeto familiare", mi sono impegnata a cercare( e trovare) una casa più carina e accogliente in previsione dell'arrivo della famiglia...
Ma il sol pensiero delle difficoltà da affrontare e della decisione che ci toccherà prendere, mi fa stare male... E' tutto così assurdo, surreale per me che sono "educata" diversamente da lui... Adesso mi sento sospesa, ma dovrò riflettere...capire...
Vedremo!!!
Vi ringazio per il sostegno...
Top
Profilo Invia messaggio privato
taziri
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 11/03/09 00:53
Messaggi: 78

MessaggioInviato: Mar Lug 21, 2009 11:12 am    Oggetto: Rispondi citando

Bianca cara,
io ti auguro solo che Dio ti protegga sempre e ti illumini suggerendoti la strada migliore da prendere, dandoti la forza di superare i momenti difficili che verranno...
Spero solo che la tua scelta sia consapevole e matura.
Spero che tu nn rinneghi completamente te stessa ed i tuoi dirittti per agevolare lui.
Spero che la tua personalità sia sempre in primo piano e che la tua persona trovi giovamento dalle scelte prese.
Mi sembri molto concentrata su di lui e un pò meno su di te.
spero che anche lui, in cuor suo, terminato il suo iter per soddisfare le sua esigenze, si fermi a riflettere su ciò che sarebbe meglio anche per te, sul fatto che tu ti senta o no a disagio davanti alla famiglia o in colpa davanti a Dio...
In bocca al lupo.
Sappi che noi ci siamo.
Io poi...quando vuoi.
Un abbraccio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ana
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 30/04/09 18:49
Messaggi: 98

MessaggioInviato: Mar Lug 21, 2009 2:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
senza che lui si senta in colpa davanti a Dio e alla sua famiglia, senza doverlo mettere davanti ad una scelta

Non ti preoccupare non farà mai una scelta.

Citazione:
Gli sono stata vicina quando ha avviato (e concluso) tutte le pratiche per il "ricongiungimeto familiare", mi sono impegnata a cercare( e trovare) una casa più carina e accogliente in previsione dell'arrivo della famiglia..


Questo è masochismo più che amore, scusa se te lo dico ma credo che tu ti stia costruendo da sola la tua infelicità e un giorno gli dirai: ma come, con tutti i sacrifici e le rinunce che ho fatto per te...
Ma la moglie sa nulla di tutta questa situazione o si sta "ricongiungendo" ignara di tutto?
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Mer Lug 22, 2009 11:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Taziri,
grazie per le belle parole! Grazie ancora per il sostegno...sei molto cara...
Sì...spero che Dio mi illumini la strada che è così buia adesso...spero che mi aiuti perchè ne ho bisogno più che mai...
Ana diceva che lui non avrebbe mai scelto, invece l'ha fatto proprio oggi...Ha fatto la sua scelta: ha scelto la figlia!
Ultimamente diceva di essere troppo combattuto e tormentato...
Con me non starebbe mai bene, il senso di colpa lo logorerebbe...
Ha scelto lui, contrariamente a quello he ha sempre sostenuto:
"Lasciamo che le cose vadano naturalmente, senza forzature... Aspettiamo il ricongiungimento perchè solo allora potrò capire tante cose...(ci sono dei seri problemi di fondo nel rapporto con la moglie) e poi sarà Dio a decidere... Aspettiamo un suo segnale..."
Lui non ha aspettato...Molto freddamente ha detto basta...L'amore per me, sebbene forte e sincero, non conta, non è la prima pagina del libro della vita...
Come è possibile? Come può essere tanto insensibile?
Io posso solo augurargli che questa scelta lo renda davvero felice, che metta fine ai tormenti e ai sensi di colpa...
Cercherò di concentrarmi su me stessa, come consigli tu, Taziri...
Adesso mi ci vorrà un pò di tempo per smaltire il duro colpo...poi, pian piano tutto si sistemerà..
Chissà forse questa è la cosa migliore per tutti..
Lo spero...con tutto il cuore!
Grazie Taziri, grazie Ana...
grazie a tutti...
Vi abbraccio.
Bianca.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ana
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 30/04/09 18:49
Messaggi: 98

MessaggioInviato: Gio Lug 23, 2009 1:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bianca, credimi, mi fai tirare un sospiro di sollievo! Sono sicura che per te quest'epilogo sarà una cosa positiva, anche se naturalmente adesso non ti sembra così. Pare impossibile, ma col tempo passerà anche questo e ti auguro di incontrare la persona giusta per te, che ti saprà apprezzare ed amare e con cui potrai costruire una famiglia tua. Dai tempo al tempo, vai in vacanza, distraiti, fai qualunque cosa ti possa interessare ed occupare, e prima o paoi, quandio meno te lo aspetti, ti capiterà qualcosa di positivo, ma ti prego butta via il numero di telefono e non cercare di sapere che fa neanche per curiosità, fai conto che non esista :) In bocca al lupo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Gio Lug 23, 2009 2:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ana grazie,
sai, ho pregato tanto perchè succedesse qualcosa che risolvesse questa situazione sospesa... Poi, non so...è successo questo...doloroso sì, ma forse era l'unica soluzione...
Sicuramente cercherò di andare avanti anche se non è affatto facile.. troppe cose, tanti luoghi, tante situazioni mi riportano inevitabilmente a lui ma ce la posso fare... Ho vissuto e superato momenti peggiori! E' solo che questo, proprio adesso, non me lo aspettavo... Non in questo modo!
Grazie ancora Ana... Grazie a tutti...
Spero di farmi risentire presto... Anzi, mi farebbe piacere che mi scriviate...
Vi sento vicini...
Bianca.
Top
Profilo Invia messaggio privato
taziri
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 11/03/09 00:53
Messaggi: 78

MessaggioInviato: Ven Lug 24, 2009 4:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cara, cara Bianca,
sono felice.
No, nn sono insensibile o impazzita.
Sono felice perchè lui ha scelto ciò che doveva: la figlia, la famiglia. Ora dovrà fare del suo meglio anche per recuperare il rapporto con una donna che, malgrado i problemi di fondo, è la madre di sua figlia e che la lontananza nn gli ha permesso di conoscere a fondo.
Diciamo che lui si è riscattato agli occhi di tutti, anche di chi qui ha diffidato di lui, ma soprattutto davanti a Dio.

Sono felice per te, credimi. Ho il cuore che mi scoppia di gioia e sai perchè
Perchè la soluzione è arrivata e come sappiamo bene i piani di Dio per noi sono infiniti ed incomprensibili.
Quello che ci da e che alle volte nn ci sembra il meglio per noi o non è quello che realmente aspettavamo o volevamo è sempre e dico sempre la cosa giusta per noi.
Ora è presto, ma poi te ne accorgerai.
Grazie a te per averci scelto e siamo sempre qui.
Concentrati su te stessa si, è giusto. Ma prega, credimi l'unico balsamo per il cuore.
Prega e sempre ci sarà una risposta.
Un abbraccio.
Top
Profilo Invia messaggio privato
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Sab Lug 25, 2009 1:01 am    Oggetto: Rispondi citando

Ebbene sì, Taziri,
la soluzione è arrivata, inaspettatamente, prima del previsto...
Ebbene sì, lui ha scelto ciò che doveva.
Io sono a pezzi, è vero, ma se è questo il prezzo da pagare per il suo riscatto, ben venga questa mia sofferenza...!
Credimi Taziri, nonostante tutto non riesco a odiarlo anzi...sono contenta per lui! Non potevo più vederlo confuso e combattuto. Non avrei permesso che una famiglia si spezzasse(soprattutto per la bambina) a causa mia...
Chissà, come dici tu, potrà conoscere meglio questa donna che è la madre di sua figlia...(ne ha tutti i diritti)
E comunque vadano le cose, spero che almeno lui sia felice...
Perchè io non ho ancora capito quale ruolo ho avuto in tutta questa storia.
Credo che Dio abbia scelto me, che abbia messo proprio me davanti lui, in un momento delicato della sua vita (fortemente provato e deluso dai comportamenti della moglie... solo, lontano dai suoi cari...) perchè con me capisse delle cose importanti mettendosi, in un certo qual modo, alla prova...
Non so, Taziri, davvero non so cosa pensare...
Adesso pregherò, continuerò a farlo.
Pregherò per lui, per la sua famiglia...
Pregherò per me, perchè un giorno ci possa essere una ricompensa per me che ho amato davvero questo uomo e lo amo ancora tanto da lasciarlo stare rinunciandoci, nel rispetto della sua scelta, facedndomi da parte...
Adesso prego e inevitabilmente...piango...
Gazie Taziri.
Ti abbraccio forte anch'io.
Bianca.
Top
Profilo Invia messaggio privato
taziri
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 11/03/09 00:53
Messaggi: 78

MessaggioInviato: Sab Lug 25, 2009 11:17 am    Oggetto: Rispondi citando

Brava, così si fa.
Presto le lacrime lasceranno il posto alla voglia di fare e tutto tornerà normale. La vostra storia la ricorderai sempre con affetto ed un sorriso tenero.
Si, hai ragione, tu sei stata quella che ha dovuto aprirgli gli occhi.
Ecco il tuo ruolo e sei stata scelta tu perchè, si vede, hai un cuore enorme e puro che è stato messo a dura prova, ma la cui sofferenza sarà ricompensata.
Perchè dovresti odiarlo!?!? L'odio è un sentimento terribile che ci logora nel profondo!
Inoltre, ne sono convinta, quando la burrasca sarà finita e sarai più lucida per riflettere, capirai che doveva andare così anche e soprattutto per te.
Un abbraccio di affetto e fede.
Top
Profilo Invia messaggio privato
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Sab Lug 25, 2009 3:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cara Bianca

ho seguito tutta la tua storia e ci ho riflettuto molto.
Se inizialmente sono stata alle tue parole di un amore grande, analizzando bene e dalle esperienze sentite da altra gente, mi sono resa conto che l'amore era solo da parte tua, e forse ancora adesso non ti rendi conto della persona con cui hai avuto a che fare.
Penso che lui ti abbia solo usata per sua convenienza e la dimostrazione è che adesso che è venuta la moglie, è finito tutto il grande amore.

Bianca, sicuramente sei una persona molto sensibile, con veri sentimenti, per questo io ti scrivo come ad una sorella.
Purtroppo nella vita c'è molta gente senza scrupoli e persone come te diventano le loro vittime le quali escono da queste storie, distrutte, senza alcun giovamento e solo con una grossa perdita di tempo.

Da tutta questa storia una sola cosa buona ti è arrivata, e forse neanche te ne rendi conto:
hai conosciuto l'islam ma con una persona sbagliata, e davanti a te l'opportunità di conoscerlo meglio, e vedrai che con l'aiuto di Dio la tua vita cambierà totalmente, certamente al meglio.
Non è un caso che con questa storia tu sia entrata in questo forum, ma è Dio che ti ha guidato, perchè Dio conosce quello che abbiamo nei nostri cuori, e a te, ti ha voluto salvare dal matrimonio orfi, e ti ha dato la possibilità di conoscere l'Islam.
Ti augro una buona permanenza nel forum e buone cose per il tuo futuro.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/09/08 07:36
Messaggi: 1091
Residenza: Bologna, Taranto

MessaggioInviato: Dom Lug 26, 2009 2:42 am    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

AlhamduliLlah!

Questa storia mi aveva fatto sobbalzare sulla sedia e ho esitato molto a scrivere, non sapendo come esprimere nel modo migliore il mio sdegno e cosa poter mai affermare davanti ad una situazione così delicata.

Ora sono felicissimo e gioioso nel sapere che ognuno ha ripreso in mano i suoi diritti ed i suoi doveri e prego affinché Allah ta °ala perdoni quest'uomo per il male che stava compiendo e lo protegga dall'errore.

Non mi sento in grado o in diritto di criticare l'operato di chi, certamente nellle migliori intenzioni, ha cercato di trovare comunque una soluzione al fattaccio dando consigli ed avanzando proposte per rimetterlo in una cornice di liceità. Mi complimento anzi con i fratelli e le sorelle che hanno scritto in precedenza per il loro buon cuore e la loro correttezza e che Allah li ricompensi e li perdoni per ciò che hanno sbagliato.

Né in fondo sono incapace di comprendere le "ragioni" della signorina Bianca, vittima dei gravi errori suoi e di questo fratello, ma pur comprendendo non posso certamente giustificare.

Cara Bianca, la pietà per i suoi sentimenti non mi può impedire di essere severo con le mie parole, perché farei un torto anzitutto a lei non essendo sincero.

Seguendo la Via di Allah subhanahu ua ta °ala (Iddio, Gloria a Lui l'Altissimo), l'Islam ci porta a soddisfare i nostri desideri e bisogni senza intralciare i diritti altrui; al contrario il musulmano che insegue il suo bene dona il bene anche a chi lo circonda!

Un esempio tipico è proprio quello del matrimonio.
Attenendoci alla Shari°a, la Legge che Allah ci ha dato per vivere in Pace, noi uomini soddisfiamo il nostro bisogno di affetto, sessualità, compagnia e numerosi altri bisogni, sposando una donna permettendo così anche a lei di ottenere gli stessi benefici e con essi la protezione, la tutela economica totale e così via.
Anche le famiglie dei coniugi hanno garantiti i loro diritti; i due sposi infatti cercano il più possibile il loro consenso e solo in casi gravi escono di casa senza averlo ricevuto.
Inoltre il frutto del loro amore è anche protetto: ogni bambino che nasca accidentalmente o volutamente dalla loro unione amorosa ha infatti la garanzia di una famiglia, di protezione e sostentamento e non è invece abbandonato alla sola madre, a parenti, istituti o peggio abortito.

Quest'ordine quasi perfetto (e dietro quel quasi c'è tuttta l'imperfezione umana dei due amanti, insieme all'intervento esterno di chi vuole dividerli) è essenziale per la felicità individuale (come abbiamo visto, sia alla nostra nascita come figli, che poi come amanti, e infine come genitori) ed alla pace sociale.

Il cuore, e lei in questo momento immagino lo sappia bene, è assai delicato, e proprio per questo quanto più lo si lascia scorrazzare fuori dai binari, tanto più si fanno danni a sé stessi e agli altri.

La invito a riflettere su quanto queste ultime sue vicende siano in realtà una benedizione e quanto male stava facendo a persone che non lo meritavano affatto, a prescindere da quanto potessero essere brutte e cattive!

La invito anche a riflettere su quanta saggezza c'è negli ordini che Allah ci ha dato e se le è stato presentato un cattivo esempio di Islam è stato per l'errore di un uomo fra tanti, che magari è già perdonato da Allah, se Lui lo vuole, mentre la realtà dell'Islam è tutt'altra e vale la pena informarsi e conformarsi ad essa per ottenere il bene in questa vita ma soprattutto poter ambire alla dimora eterna nei Giardini dell'Eden inshaAllah.

Pace su chi segue la Guida

_________________
((Poi, quando verrà il grande cataclisma,
il Giorno in cui l'uomo ricorderà in cosa si è impegnato,
e apparirà la Fornace per chi potrà vederla,
colui che si sarà ribellato,
e avrà preferito la vita terrena,
avrà invero la Fornace per rifugio.
E colui che avrà paventato di comparire davanti al suo Signore e avrà preservato l'animo suo dalle passioni,
avrà invero il Giardino per rifugio.))
79:34-41
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
bianca
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 24/06/09 00:53
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Dom Lug 26, 2009 4:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Salam a tutti,
grazie per le vostre risposte e per essermi stati vicini in tutte le fasi di questa storia, a prescindere dai diversi punti di vista di ognuno di voi...
Ringrazio Taziri per le sue parole...(Taziri sei molto cara e tanto sensibile!)
Ringrazio anche Nadia ma devo fare una precisazione: la moglie non è ancora venuta in talia. Quano a lui, credo nel suo amore, ci ho creduto dal primo momento... Anzi credo che, nonostante il suo amore per me, lui abbia scelto ciò che doveva...risparmiandomi e risparmiandosi la grande sofferenza che avrebbe comportato il continuare questa relazione... soprattutto dopo l'arrivo della famiglia...
Nonostante tutto, questa storia ha lasciato qualcosa di positivo:
L'amore per questo uomo mi ha dato la possibilità di conoscere questo forum e tutti voi, persone meravigliose di questo forum...(continuerò a seguirvi).
Ma soprattuto, l'amore per questo uomo e la rinuncia di questo amore, mi hanno avvicinato di più a Dio...
Credo in Lui, nel Suo Disegno...
Mi affido a Lui, sia fatta la Sua volontà!
Via abbraccio.
Bianca.
Top
Profilo Invia messaggio privato
ÚÇÆÔÉ
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 16/03/08 13:00
Messaggi: 282
Residenza: varese

MessaggioInviato: Dom Lug 26, 2009 7:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Ma soprattuto, l'amore per questo uomo e la rinuncia di questo amore, mi hanno avvicinato di più a Dio...
Credo in Lui, nel Suo Disegno...
Mi affido a Lui, sia fatta la Sua volontà!
Via abbraccio.
Bianca


assalamu 3alaikum

jazaki Allahu khairan sorella...che Allah ta3ala ti da la forza per superare questo ostacolo....e ti guidi nella retta via INCHALLAH.

_________________
“La ilaha illa Allah, Muhammad rasoulu Allah (salla allahu 3alaihi wa sallama)”

“Non esiste vero dio se non Dio (Allah), e Mohammed è il messaggero (Profeta) di Dio.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
stellina
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/11/08 10:32
Messaggi: 136

MessaggioInviato: Gio Ago 06, 2009 9:50 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
(ma il vero amore è puro dono vissuto per Allah, che esclude la possessività)


per la donna naturalmente

_________________
Omnia vincit amor et nos cedamus amori
Top
Profilo Invia messaggio privato
stellina
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/11/08 10:32
Messaggi: 136

MessaggioInviato: Gio Ago 06, 2009 9:53 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
che matrimonio è quello di due persone che si vedono solo una volta all'anno e non si sentono nemmeno al telefono?
è un matrimonio abbastanza discutibile.


è un matrimonio. probabilmente e verosimilmente lontano dlla concezione che ne hai magari tu, ma è un matrimonio.
Cadiamo molto spesso nell'errore di misurare tutto con i nostri parametri.

_________________
Omnia vincit amor et nos cedamus amori
Top
Profilo Invia messaggio privato
Talib
Disattivato
Disattivato


Registrato: 31/07/07 11:54
Messaggi: 686

MessaggioInviato: Gio Ago 06, 2009 10:23 am    Oggetto: Rispondi citando

...


L'ultima modifica di Talib il Lun Dic 21, 2009 6:03 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
stellina
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/11/08 10:32
Messaggi: 136

MessaggioInviato: Gio Ago 06, 2009 10:32 am    Oggetto: Rispondi citando

non era una battuta, ma una precisazione. E' poi facile filosofeggiare ma fondamentalmente è una verità quantomeno palese.

_________________
Omnia vincit amor et nos cedamus amori
Top
Profilo Invia messaggio privato
Talib
Disattivato
Disattivato


Registrato: 31/07/07 11:54
Messaggi: 686

MessaggioInviato: Gio Ago 06, 2009 10:45 am    Oggetto: Rispondi citando

...


L'ultima modifica di Talib il Lun Dic 21, 2009 6:02 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
stellina
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/11/08 10:32
Messaggi: 136

MessaggioInviato: Gio Ago 06, 2009 10:51 am    Oggetto: Rispondi citando

Talib ha scritto:
stellina ha scritto:
non era una battuta, ma una precisazione. E' poi facile filosofeggiare ma fondamentalmente è una verità quantomeno palese.


Una precisazione errata.
si riferisce la verità tradizionale. Chi non vi aderisce lo fa a suo esclusiva responsabilità e danno, e se anche la natura umana è generalmente incline ad agire in disaccordo con la verità tradizionale, ciò non è un motivo valido per non ricordare in cosa essa consiste e per non compiere uno sforzo per aderirvi.


sono assolutamente d'accordo su questo. Ognuno è responsabile di ciò che sceglie e di ciò in cui crede.

_________________
Omnia vincit amor et nos cedamus amori
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.057