Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Iran dopo-elezioni

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Storia, biografie, conoscenze, arte, poesie ed immagini
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Ago 08, 2020 10:02 pm    Oggetto: Ads

Top
gx2
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 28/06/09 23:20
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Lun Giu 29, 2009 12:18 am    Oggetto: Iran dopo-elezioni Rispondi citando

Un saluto affettuoso alla vostra comunità.
Mi presento:
Sono Luigi, ho 27 anni faccio il consulente informatico, sono cresciuto in un ambiente cattolico ma ora non pratico nessuna religione.
Sono una persona aperta e sensibile alla diversità e, soprattutto nauseato dalla stragrande maggioranza della gente che mi circonda e dalle loro abitudini.
Se sono qui, non è perchè voglio avvicinarmi all'Islam, o,almeno, non per convertirmi.
Il mio scopo è cercare di capire cosa sta accadendo in Iran.
La mia conoscenza a propostito è ciò che ho letto su qualche blog. Per fortuna mi ritengo non-influenzabile dai media, non ho una televisione, leggo i giornali con il sopracciglio alzato.
Essendo un anti-imperialista mi ha sempre suscitato una certa "simpatia" l'atteggiamento dell'Iran in politica estera degli ultimi anni.
Come potete benissimo constatare anche voi, l'Iran è praticamente demonizzato. Non si legge un commento pro-ahamadinejad. Zero assoluto.
Io so che la maggioranza degli iraniani è sciita e leggendo un po' di vostri post ho capito che siete sunniti. Quindi se vi secca rispondere a questo post non ci sono assolutamente problemi.
So anche che vale la shari'a, e le mie conoscenze si fermano qui.
Io capisco che vige una legge ed una cultura che un occidentale lontano da tutto ciò che riguarda l'Iran, non può oggettivamente capire, e mi fa male vedere con quanta leggerezza tutti ormai si lanciano nei giudizi più negativi.

Io ho 1000 domande e nessuna, preferirei iniziare la discussione per poi ampliarla man mano, da parte mia non che da imparare, tutto da guadagnare.

Vorrei che mi faceste capire il rapporto che c'è tra la politica e la religione in Iran.
Se ci sono effettivamente delle persecuzioni sulle minoranze,
se l'operato dell'ultimo governo può comunque dirsi positivo per la popolazione,
se la religione è vista più come un imposizione o come una scelta,
se effettivamente gli uomini hanno più diritti delle donne,
se la rivoluzione è ancora sulla strada che era stata prefissata o ha subito "deviazioni" come tutte le rivoluzioni,
ed altro che spero verrà fuori in seguito.

Immagino che per la maggior parte siate italiani, se non tutti e che non siate mai stati in Iran, però sono sicuro di poter informarmi più su questo forum che non sul sito del corriere.
Su questo non ho alcun dubbio!

Perdonatemi davvero se sono un completo ignorante, ma almeno ho desiderio di conoscere e guardare aldilà del mio naso.
Ultima cosa, poi ho finito, anche perchè l'ora è tarda
ho da pochi giorni creato un blog
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Siccome è della questione iraniana che mi sto occupando, naturalmente siete invitati quando volete ad intervenire.

PS. il motivo per cui mi sta a cuore la questione iraniana è che mi inquieta l'utilizzo che è stato fatto in questi anni dei media per disinformare. Dal dopo-elezioni mi inquieta ancor di più la possibilità dell'occidente di complottare dell'esterno e di mandare in crisi un paese che sembrava abbastanza compatto. Mi inquieta ancor di piu l'uso improprio dei media e soprattutto di internet per spostare l'opinione pubblica sdruttandone l'ipocrita emotività (vedere il caso Neda)
Insomma in questi giorni sono inorridito.

Sono ansioso di poter iniziare un VERO dialogo sulla questione.
Buonanotte
Gigi
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Tissaferne
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/12/07 21:53
Messaggi: 135

MessaggioInviato: Lun Giu 29, 2009 2:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Buongiorno!
A dire la verità l'Iran per quanto mi riguarda personalmente è una incognita totale, e intuisco che la maggior parte delle persone che provano a capirci qualcosa restano ingabbiate dalle propagande dell'una p dell'altra parte. esistono vari siti spiccatamente filo-iraniani, nel senso di fedeli all'attuale reggenza, e pressappoco dappertutto, tra gli sciiti, troverai chi pronuncia parole di immensa fiducia nei confronti del sistema iraniano.

Non ci sono dubbi che si tratti di una forma di governo assolutamente particolare, non classificabile. La società iraniana appare incomprensibile ai più - e beninteso, io sono tra i più - proprio perchè ha delle caratteristiche assolutamente uniche. L a sua storia, fin dall'alba della sua esistenza è un intricato gioco di ambiguità. Basti pensare all'odio-amore che contraddistingue i rapporti con israele.

Forse vuoi sapere se, in generale, è possibile e giusto provare simpatia per "i manifestanti" o per "la polizia". Beh, dal canto mio posso dirti che se da un lato c'è una popolazione che protesta e dall'altro degli agenti antisommossa difficilmente la mia simpatia potrà ricadere su questi ultimi. Ma non me la sento neppure di sostenere la tesi che quello sia un popolo in rivolta contro un oppressore, e che chiede la libertà. No, temo che il discorso sia molto più complesso, sono in atto delle manovre interne al potere iraniano, dei giochi di forza e purtroppo a rimetterci è sempre la polazione che non si rende conto di essere una pedina sacrificabile.

L'omicidio della povera ragazza iraniana non può essere liquidato come frutto di mera propaganda, semplicemnente - come vale per qualsiasi atto di violenza-terrorismo che coinvolge civili innocenti (o anche militari innocenti) ci si dovrebbe fermare un attimo a capire cosa succede davvero, come giustamente fai tu, invece di utilizzare certi eventi per argomentare le proprie tesi. Nella qual cosa sono specializzati i "nostri" (miei non sono) "giornalisti" (giornalisti??? ahahah).

mi permetto di consigliarti qualche sito cosiddetto di controinformazione

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

(c'è la sezione in italiano)
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

(qui trovi tanti articoli interessantissimi sull'Iran a dispetto del nome)
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

(un'altra fonte interessante) e infine per completezza ti passo un sito che si occupa di palestina:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

..sai mai ti venga voglia di visitarlo...

Con questo non intendo assolutamente prendermi la responsabilità di sostenere quello che troverai colà scritto, ma soltanto passarti alcuni degli strumenti che utilizzo io per orientarmi relativamente all'attualità. Posto che un bel libro di storia fa capire più di mille telegiornali.
A Presto, fammi sapere se ne hai tratto qualòcosa di interessante.

_________________
"I sette Cieli e la Terra e tutto ciò che in essi si trova Lo glorificano, non c'è nulla che non Lo glorifichi lodandoLo, ma voi non percepite la loro lode" (CXII, 44)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
gx2
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 28/06/09 23:20
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Lun Giu 29, 2009 10:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao
ti ringrazio per la risposta e per i link, in particolare infopal e peacereporter, mi capita di consultarli spesso.
Si il discorso è molto complesso e per quanto si possa provar simpatia per i manifestanti, la leggerezza con cui il popolo occidentale ha preso una posizione definitiva è inaccettabile.

La cosa più inquietante, è che per questa propaganda è stato utilizzato prevalentemente il web.
Lo stretto intreccio fra blog, forum e social network (che ho sempre detestato e questi avvenimento non fanno che aumentare la mia avversione verso questo mezzo di non-comunicazione) ha contribuito a generare un volume di informazioni cosi ampio che è difficilissimo trovare qualche commento lucido sui blog per esempio.
Nelle precedenti guerre su internet c'era chiarezza ed unità nella denuncia dei fatti. Mentre ora è stato imbavagliato per overflow di informazioni.

Considero la cosa inquietante perchè a me sembra chiaro come il sole che dietro l'organizzazione di queste manifestazioni ci sia la mano dell'occidente. E' dimostrato che un paese grande e compatto nell'anti-imperialismo (suppongo) si possa sovvertire. Pensate che scenari che apre questa deduzione...

Ora
Quello che invece non mi è ancora molto chiaro è su cosa abbia fatto leva questo complotto.
Apparentemente, sembra che abbia fatto leva sulla rabbia latente nelle donne iraniane. Sui parzialmente riconosciuti diritti delle donne.
Mousavi mi sambra solo il pupazzo che fa bene la parte che avrebbe potuto fare qualcunaltro. Lo strumento tramite cui aizzare le donne contro il governo.

Visto che
-le donne islamiche viste dal punto di vista occidentale, non godono degli stessi diritti dell'uomo (indipendentemente dalla correttezza di questa opinione, perchè giusta o no è comunque indotta)
-La pressione sempre maggiore dell'occidente che grazie ai media "pubblicizza" quello che di apparentemente positivo c'è nel nostro stile di vita
-Le tentazioni che possono rappresentare, per una donna iraniana che è religiosa per imposizione o per educazione, le sirene dell'occidente
-uno stato islamico sicuramente fa gli interessi dei poteri forti al governo

non è utopico per il popolo iraniano pensare ancora che ci possa essere uno stato islamico?
non è una forzatura, un imposizione?
Se governo può aver paura di perdere il controllo sul popolo, il popolo di cosa ha paura in una laicizzazione dello stato?
E soprattutto non capisco se è vero che in Iran per le donne ci sono casi di discriminazione, perchè il governo continui a perpetrare, visto che sono sotto gli occhi vigili (e furbi) del mondo.

non so...spero di essere stato chiareo e di essermi espresso nei giusti termini.
mi piacerebbe conoscere ii vostri pareri,
un saluto
gigi
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ana
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 30/04/09 18:49
Messaggi: 98

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 2:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

Zittire i giornalisti, imbavagliare Internet, il complotto internazionale, la Tv controllata, l'opposizione disfattista, il popolo vuole solo me, le donne non contano nulla, la corruzione, le autorità religiose conniventi imbarazzate, il riconteggio dei voti, sorrisone a 366 denti che va tutto bene, che paese strano l'Iran.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Midi Riccardo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/02/09 13:58
Messaggi: 133
Residenza: TORINO

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 9:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ana ha scritto:
Zittire i giornalisti, imbavagliare Internet, il complotto internazionale, la Tv controllata, l'opposizione disfattista, il popolo vuole solo me, le donne non contano nulla, la corruzione, le autorità religiose conniventi imbarazzate, il riconteggio dei voti, sorrisone a 366 denti che va tutto bene, che paese strano l'Iran.


INCREDIBILE!
Ho iniziato a leggere dal tuo intervento e fino alla fine mi è sembrato che parlassi della nostra strana ITALIA!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Lug 07, 2009 8:16 am    Oggetto: Re: Iran dopo-elezioni Rispondi citando

Ciao Luigi,

Meriti un benvenuto particolare visto il tuo anti-imperialismo. ;-)

Siccome l'Iran è un paese a maggioranza "sciita" (verso la cui religione non abbiamo molta "simpatia"), e questo forum si riallaccia all'Islam sunnita, sarà forse più fruttuoso concentrarci sugli aspetti politico-mediatico-ideologici delle proteste degli scorsi giorni.

In particolare, ecco qualche articolo che svela i retroscena del tentativo di una cosiddetta, manovrata, "rivoluzione verde" in Iran:

La “Rivoluzione Verde”: il copione è stato riproposto; questa volta in Iran - di Eva Golinger -
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



In Iran un tentativo di colpo di stato filo-imperialista - di Domenico Losurdo -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ne uccide più la penna che la spada. Lo scandaloso caso della stampa occidentale -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Riguardo il presunto "antiimperialismo" dell'Iran, in realtà lo Stato iraniano porta avanti una politica egemonica di potenza regionale, che in alcune zone (Libano, Palestina) lo portano a scontrarsi con Stati Uniti ed Israele, e ad adottare una retorica "antiimperialista" di liberazione; mentre in altre zone (Iraq e soprattutto Afghanistan), collaborano attivamente con gli imperialisti e conducono una politica imperialista per proprio conto.
Per non parlare dell'egemonia persiano-sciita all'interno dello stesso Iran - nel quale la "maggioranza" persiano-sciita è in realtà numericamente una minoranza!

gx2 ha scritto:
Vorrei che mi faceste capire il rapporto che c'è tra la politica e la religione in Iran.


Per farla breve, tradizionalmente gli "sciiti imamiti"/"duodecimani" (che sono la maggioranza in Iran, e sono presenti anche in altri paesi come Iraq, Libano, Azerbaigian etc.) hanno avuto per secoli un rapporto estramemante "rinunciatario" nei confronti del potere, considerando illegittimo qualsiasi potere che non fosse quello del Mahdi, e quindi posticipando - con toni fortemente messianici - la loro "riscossa" e l'instaurazione di un governo giusto e legittimo, al "ritorno" del loro dodicesimo imam, che essi ritengono essere il Mahdi (mentre invece per i musulmani (sunniti) il Mahdi nascerà e vivrà alla fine dei tempi, e non è quello che gli sciiti duodecimani considerano il loro "dodicesimo imam").

Khomeini nella seconda metà del secolo scorso, rivoluzionò la concezione politica della Shia duodecimana, introducendo il concetto della Wilayat al-Faqih: in sintesi, proponendo di smettere di aspettare passivamente il loro Mahdi per avere un governo giusto, ma intervenendo attivamente sulla scena politica ed instaurando uno "Stato islamico" presieduto da una persona "retta" che regga le redini del governo ed implementi la legge in attesa dell'arrivo del Mahdi.

Questo è il principio essenziale su cui si reggono -dal punto di vista religioso- le fondamenta della "Repubblica islamica dell'Iran", che per il resto è uno Stato estremamente aperto alla cosiddetta "modernità" tecnologica, alla ricerca scientifica, e la cui organizzazione, forme governativo/istituzionali sono fortemente influenzate dalla modernità occidentale (ma questo è argomento di un saggio, più che di una semplice risposta su un forum).

Ca va sans dire, questa "rivoluzione ideologica" operata da Khomeini non è stata accettata da tutti i sapienti sciiti duodecimani; ed inoltre, gli stessi sciiti duodecimani sono considerati dai musulmani (sunniti) degli eretici al di fuori dell'Islam.

Perciò, se vogliamo analizzarla a livello religioso, parliamo di "Stato sciita", non di "Stato islamico".

gx2 ha scritto:
Se ci sono effettivamente delle persecuzioni sulle minoranze,


Si ha notizia di persecuzioni anche aspre nei confronti dei musulmani sunniti (di etnia persiana, araba, curda, turcomanna e baluchi).
Gli ebrei ed i cristiani invece hanno molti diritti e non soffrono persecuzioni.

gx2 ha scritto:
se l'operato dell'ultimo governo può comunque dirsi positivo per la popolazione,


Lasciano da parte le divergenze religiose e analizzando la questione da un punto di vista meramente socio-politico, il programma di Ahmadinejad mi risulta più attento ai bisogni sociali e popolari.
Ma non ho informazioni adeguate per poterti dare una risposta più approfondita.

gx2 ha scritto:
se la religione è vista più come un imposizione o come una scelta,


Dipende dai casi; ma non mi risulta che il governo iraniano obblighi nessuno a pregare.
Oltretutto, dalle immagini i giovani iranani sembrano essere i più stupidamente "occidentalizzati" della zona.

gx2 ha scritto:
se effettivamente gli uomini hanno più diritti delle donne,


Questo è un cavallo di battaglia della propaganda anti-islamica, basato su malignità, ignoranza e incomprensione.
Si portino delle prove! ;-)

gx2 ha scritto:
PS. il motivo per cui mi sta a cuore la questione iraniana è che mi inquieta l'utilizzo che è stato fatto in questi anni dei media per disinformare. Dal dopo-elezioni mi inquieta ancor di più la possibilità dell'occidente di complottare dell'esterno e di mandare in crisi un paese che sembrava abbastanza compatto. Mi inquieta ancor di piu l'uso improprio dei media e soprattutto di internet per spostare l'opinione pubblica sdruttandone l'ipocrita emotività (vedere il caso Neda)
Insomma in questi giorni sono inorridito.


Condivido il tuo stato d'animo. La propaganda mediatica non è niente di nuovo, ma con l'invadenza dei moderni mezzi di comunicazione, oggi può raggiungere effetti orripilanti.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Talib
Disattivato
Disattivato


Registrato: 31/07/07 11:54
Messaggi: 686

MessaggioInviato: Mar Lug 07, 2009 4:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

...


L'ultima modifica di Talib il Dom Dic 20, 2009 5:36 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Lug 07, 2009 6:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Talib ha scritto:
Caro 'Umar, grazie di questo bel post, che condivido completamente. Potresti sviluppare più estesamente questa tua affermazione, per piacere?

Citazione:
Per non parlare dell'egemonia persiano-sciita all'interno dello stesso Iran - nel quale la "maggioranza" persiano-sciita è in realtà numericamente una minoranza!


Mi piacerebbe saperne di più.

Salam,
Talib.


Wa `alaykum asSalam wa RahmatuLlahi wa BarakatuHu carissimo.

I persiani, come gruppo etnico, ammontano a circa il 51% della popolazione iraniana.
Considerando che ci sono anche persiani sunniti, è facile derivare che i persiani sciiti sono meno del 50% e quindi quella persiana&sciita è una "minoranza" che si comporta da maggioranza e dà l'illusione di una omogeneità etnico/religiosa che non corrisponde al vero.
Comunque gli sciiti -nelle diverse composizioni etniche, in primo piano gli Azeri-, sono comunque la maggioranza della popolazione iraniana.

Copi-'ncollando da wikipedia, abbiamo "minoranze" quali:
Azeris (24%),
Gilaki and Mazandarani (8%),
Kurds (7%),
Arabs (3%),
Baluchi (2%),
Lurs (2%),
Turkmens (2%),
Laks,
Qashqai,
Armenians,
Persian Jews,
Georgians,
Assyrians,
Circassians,
Tats,
Mandaeans,
Gypsies,
Brahuis,
Hazara,
Kazakhs and others (1%).

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Storia, biografie, conoscenze, arte, poesie ed immagini Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.056