Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

LA VERA ESSENZA DELLA MATERIA 2

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Intellettuali, considerazioni e dibattiti sull'Islam
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Lug 09, 2020 5:27 pm    Oggetto: Ads

Top
MUHAMMAD LUCA VELUDO
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 19/09/08 08:16
Messaggi: 22
Residenza: TORINO

MessaggioInviato: Gio Ott 16, 2008 11:22 pm    Oggetto: LA VERA ESSENZA DELLA MATERIA 2 Rispondi citando

Il pensiero materialista è sempre esistito, in tutta la storia dell’umanità. Essendo molto sicuri di sé e della filosofia in cui credono, si sono rivoltati contro Allah che li ha creati. Lo scenario che hanno formulato afferma che la materia non ha inizio né fine, e che tutto ciò non può avere un Creatore. A causa della loro arroganza, essi hanno negato Allah e si sono rifugiati nella materia, che sostengono abbia un’esistenza reale. Essi sono così fiduciosi in questa filosofia da pensare che non sarebbe mai stato possibile avanzare una spiegazione che dimostrasse il contrario.
È per questo che i fatti narrati in questo libro, riguardanti la vera natura della materia, sorpresero così tanto questa gente. Ciò che qui è stato detto ha distrutto la base stessa della loro filosofia, e non ha lasciato margine per ulteriori discussioni. La materia, sulla quale essi hanno basato tutti i loro pensieri, le loro vite, la loro arroganza e negazione, tutto a un tratto è svanita. Come può esistere il materialismo, quando la materia non esiste?
Uno degli attributi di Allah è il Suo tramare contro i miscredenti. Questo viene esposto nel versetto "Essi tramavano intrighi e Allah tesseva strategie. Allah è il migliore degli strateghi" (Surat al- Anfal: 30).
Allah ha intrappolato i materialisti, facendo loro pensare che la materia esista e, così facendo, li ha umiliati in un modo mai visto. I materialisti ritenevano che i loro beni, lo status, il rango, la società alla quale appartengono, il mondo intero e ogni altra cosa esistesse veramente, e si fecero arroganti contro Allah, facendo affidamento su queste cose. Essi si rivoltarono contro Allah, essendo presuntuosi e increduli. Facendo ciò, essi facevano un totale affidamento sulla materia. Tuttavia, il loro comprendonio è così scarso che essi non riescono a pensare che Allah li circonda tutto intorno. Allah annuncia lo stato in cui sono ridotti i non credenti a causa del loro annebbiamento mentale:
Vogliono tramare un'insidia? Saranno piuttosto i miscredenti ad essere ingannati (Surat at-Tur: 42).
Questa è, probabilmente, la loro più grande sconfitta nella storia. Mentre si facevano sempre più arroganti, i materialisti sono stati ingannati e hanno subito una grande sconfitta nella guerra che avevano intrapreso contro Allah, sollevando contro di Lui qualcosa di mostruoso. Il versetto "Così, in ogni città, facemmo capi i suoi peccatori più grandi, affinché ordiscano in essa le loro trame. Ma tramano solo contro loro stessi e non ne sono coscienti!" annuncia quanto incoscienti siano queste persone che si rivoltano contro il loro Creatore, e la fine che faranno (Surat al- An'am: 123). In un altro versetto lo stesso fatto è così narrato:
Cercano di ingannare Allah e coloro che credono, ma non ingannano che loro stessi e non se ne accorgono (Surat al-Baqarah: 9).
Mentre i non credenti cercano di tramare, non realizzano un fatto importante sottolineato dalle parole del versetto: "non ingannano che loro stessi e non se ne accorgono!". Questo fatto è che ogni cosa che essi vivono è un’immaginazione destinata ad essere percepita da loro, e tutti i piani che escogitano sono semplicemente immagini formate nel loro cervello, proprio come ogni altra azione che essi compiono. La loro follia ha fatto loro dimenticare di essere tutti soli di fronte ad Allah e perciò essi sono intrappolati nei loro stessi falsi piani.
Non meno di quei miscredenti che vissero nel passato, quelli che vivono oggi affrontano una realtà che demolirà alle fondamenta i loro progetti erronei. Con il versetto "…Deboli sono le astuzie di Satana" (Surat an-Nisa: 76), Allah dice che questi inganni sono destinati a terminare con il fallimento fin dal giorno in cui sono stati architettati. Egli dà la buona novella ai credenti con il verso "… i loro intrighi non vi procureranno alcun male" (Surat Ali 'Imran: 120).
In un altro versetto Allah dice: "Quanto a coloro che sono miscredenti, le loro opere sono come un miraggio in una piana desertica che l'assetato scambia per acqua e poi, quando vi giunge, non trova nulla" (Surat an-Nur: 39). Anche il materialismo diventa un "miraggio" per i ribelli, proprio come viene detto in questo versetto; quando vi fanno ricorso, essi scoprono che non è altro che un’illusione. Allah li ha ingannati con un simile miraggio, e li ha affascinati facendo loro percepire come reale questo insieme di immagini. Tutte queste persone "eminenti", professori, astronomi, biologi, fisici, e tutti gli altri, non importa il loro rango e la loro carica, sono semplicemente ingannati come bambini, e sono umiliati perché hanno preso la materia per loro dio. Credendo assoluto questo insieme di immagini, essi hanno basato su di esso la loro filosofia e ideologia, si sono impegnati in serie discussioni su di esso, ed hanno adottato la cosiddetta discussione intellettuale. Essi si consideravano abbastanza saggi da offrire un argomento sulla verità dell’universo e, cosa più importante, da discutere di Allah con la loro limitata intelligenza. Allah spiega la loro situazione nel versetto seguente:
Tessono strategie e anche Allah ne tesse. Allah è il migliore degli strateghi! (Surat Ali 'Imran: 54).
Può essere possibile sfuggire ad alcune trappole; tuttavia, questo piano di Allah contro i miscredenti è così saldo che non vi è modo per fuggire da esso. Non importa ciò che fanno o a chi fanno appello, non possono trovare un aiuto se non in Allah. Come Allah ci informa nel Corano, "Non troveranno, oltre ad Allah, né patrono né alleato" (Surat an-Nisa: 173).
I materialisti non si sarebbero mai aspettati di finire in una simile trappola. Avendo a loro disposizione tutti i mezzi del ventesimo secolo, pensarono di potersi ostinare nella loro negazione, e trascinare la gente alla miscredenza. Allah descrive questa perenne mentalità dei non credenti come segue, nel Corano:
Ordirono una trama e Noi ordimmo una trama senza che se ne accorgessero. Guarda cosa ne è stato della loro trama: li facemmo perire insieme con tutto il loro popolo (Surat an-Naml: 50-51).
Ad un altro livello, i versetti significano questo: ai materialisti viene fatto capire che ogni cosa che possiedono non è altro che un’illusione, e perciò ogni cosa che possiedono è stata distrutta. Nel momento in cui vedono i loro beni, fabbriche, oro, dollari, figli, coniugi, amici, rango e status, e anche i loro stessi corpi, tutto ciò che credevano esistere, sfuggire via dalle loro mani, essi sono "fatti perire", nelle parole del cinquantunesimo versetto della Surat an-Naml. A questo punto, essi non sono più entità materiali, ma anime.
Senza dubbio, comprendere questa verità è la peggior situazione possibile per i materialisti. Il fatto che ogni cosa possiedano sia solo un’illusione è equivalente, nelle loro stesse parole, alla "morte prima di morire" in questo mondo.
Questo fatto li lascia soli con Allah. Con il versetto, "LasciaMi solo con colui che ho creato", Allah ci esorta ad essere presenti al fatto che ogni essere umano è, in verità, solo alla Sua presenza (Surat al- Muddaththir: 11). Questo importante fatto viene ripetuto in molti altri versetti:
Siete venuti a Noi da soli, come vi abbiamo creati la prima volta. Quello che vi abbiamo concesso, lo avete gettato dietro le spalle… (Surat al-An'am: 94).
E nel Giorno della Resurrezione ognuno si presenterà da solo, davanti a Lui (Surah Maryam: 95).
Ad un altro livello, questo è ciò che indica il versetto: anche coloro che prendono la materia come loro dio sono venuti da Allah e ritornano a Lui. Essi hanno sottomesso la loro volontà ad Allah, che lo abbiano voluto o meno. Ora essi attendono il Giorno del Giudizio, quando ciascuno di loro verrà ritenuto responsabile, per quanto non abbia avuto la volontà di capirlo.
Conclusione
L’argomento che abbiamo spiegato fin qui è una delle più grandi verità che vi siano mai state dette nella vostra vita. Dimostrando come l’intero mondo materiale sia, in realtà, un "essere ombra", questa nozione è la chiave per comprendere l’esistenza di Allah e la Sua creazione, e per capire che Egli è il solo essere assoluto.
La persona che comprende questo concetto realizza che il mondo non è il genere di luogo che la maggior parte della gente pensa. Il mondo non è un luogo assoluto con una vera esistenza, come creduto da coloro che vagano per le strade senza uno scopo, provocano risse nei pub, si mettono in mostra nei caffè di lusso, si gloriano dei propri beni, o dedicano la loro vita a cercare uno scopo. Il mondo è solo un insieme di percezioni, un’illusione. Tutte le persone che abbiamo citato sopra sono soltanto degli esseri ombra che osservano queste percezioni nelle loro menti; tuttavia, essi non ne sono consapevoli.
Questo concetto è molto importante, poiché mina la filosofia materialista che nega l’esistenza di Allah, e la fa crollare. È per questo che materialisti come Marx, Engels e Lenin caddero nel panico, divennero rabbiosi e misero in guardia i loro seguaci di "non pensare" a questo concetto, quando ne vennero a conoscenza. Queste persone sono mentalmente così deboli da non poter nemmeno comprendere che le percezioni sono formate nel cervello. Esse credono che il mondo che vedono nel loro cervello sia il "mondo esterno", e non riescono a capire l’ovvia evidenza del contrario.
Questa mancata consapevolezza è il prodotto della scarsa saggezza che Allah ha dato ai miscredenti. Come Allah dice nel Corano, i non credenti "hanno cuori che non comprendono, occhi che non vedono e orecchi che non sentono, sono come bestiame, anzi ancor peggio" (Surat al-A'raf: 179).
Si può andare al di là di questo punto utilizzando il potere della nostra riflessione personale. Per questo, è necessario concentrarsi, dedicare attenzione, e meditare sul modo in cui si vedono gli oggetti intorno a noi, e sul modo in cui percepiamo il loro contatto. Se si riflette attentamente, si può sentire come l’essere intelligente che vede, ode, tocca, pensa, e legge questo libro in questo momento sia soltanto un’anima, e guardi su uno schermo le percezioni chiamate "materia". La persona che comprende questo si è spostata dal dominio del mondo materiale, che inganna la maggior parte dell’umanità, ed è entrata nella sfera della vera esistenza.
Questa realtà è stata compresa da un certo numero di teisti o filosofi nella storia. Intellettuali islamici come l’Imam Rabbani, Muhyiddin Ibn al-'Arabi e Mawlana Jami si resero conto di questo a partire dai segni del Corano e utilizzando la propria ragione. Alcuni filosofi occidentali come George Berkeley hanno afferrato la stessa realtà per mezzo della ragione. L’Imam Rabbani scrisse nel suo Maktubat (Lettere) che l’intero universo materiale è un’"illusione e una supposizione (percezione)" e che l’unico essere assoluto è Allah:
Allah… La sostanza di questi esseri che Egli ha creato non è che il nulla… Egli ha creato tutto nella sfera dei sensi e delle illusioni… l’esistenza dell’universo si trova nella sfera dei sensi e delle illusioni, e non è materiale… In realtà, non c’è nulla al di fuori, eccetto l’Essere Glorioso, (Che è Allah).29
L’Imam Rabbani dichiara esplicitamente che tutte le immagini presentate all’uomo sono soltanto illusioni, e che non hanno originali nell’"esterno".
Questo ciclo immaginario viene raffigurato nell’immaginazione. Esso viene visto nella misura in cui viene rappresentato con gli occhi della mente. Al di fuori, esso sembra essere visto con gli occhi della testa. Tuttavia, le cose non stanno così. Esso non ha né un titolo né una traccia, al di fuori. Non c’è alcun evento da vedere. Anche il viso di una persona riflesso in uno specchio è così. Non ha consistenza, al di fuori. Senza dubbio, sia la sua consistenza che la sua immagine sono nell’IMMAGINAZIONE. Allah ne sa di più.30
Mawlana Jami dichiarò lo stesso fatto, che scoprì seguendo i segni del Corano e usando la propria intelligenza: "Qualsiasi cosa ci sia nell’universo, sono sensi e illusioni. Sono come riflessi in uno specchio o come ombre".
Tuttavia, il numero di coloro che hanno compreso questo fatto, nel corso della storia, è sempre stato limitato. I grandi studiosi come l’Imam Rabbani hanno scritto che non sarebbe saggio rivelare questo fatto alle masse, poiché la maggior parte della gente non è in grado di afferrarlo.
Nell’epoca in cui viviamo, questo è divenuto un dato di fatto empirico a causa della mole di prove presentate dalla scienza. Il fatto che l’universo sia un essere ombra viene descritto in modo molto concreto, chiaro ed esplicito per la prima volta nella storia.
Per questo motivo, il ventunesimo secolo sarà un punto di svolta storico, quando la gente comprenderà in generale le realtà divine e sarà condotta in massa verso Allah, il solo Essere Assoluto. I credi materialistici del diciannovesimo secolo saranno relegati nei cumuli di spazzatura della storia, l’esistenza e la creazione di Allah verranno comprese, l’assenza di spazio e di tempo saranno capite, l’umanità si libererà del velo dei secoli, degli inganni e delle superstizioni che l’hanno confusa.
Non è possibile che questo corso inevitabile venga intralciato da un qualsiasi essere ombra.

_________________
MUHAMMAD LUCA VELUDO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Intellettuali, considerazioni e dibattiti sull'Islam Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.044