Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

fede, questa sconosciuta

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Accettare l'Islam; percorsi e problemi di fede
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Set 21, 2020 6:22 am    Oggetto: Ads

Top
Manuel
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 08/06/08 07:26
Messaggi: 23

MessaggioInviato: Gio Giu 12, 2008 5:44 am    Oggetto: fede, questa sconosciuta Rispondi citando

ciao a tutti
sono manuel da roma
sembrerà stupida ed anche un pò impertinente come domanda, ma spero che qualcuno voglia rispondermi...
perchè dovrei credere al Corano e quindi ad Allah?
ho provato a leggerlo ma a me sembra fantascienza... pensavo fosse diverso dalla Bibbia :|
Top
Profilo Invia messaggio privato
bashir1961
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 12/11/07 16:57
Messaggi: 93
Residenza: Impero Ottomano

MessaggioInviato: Gio Giu 12, 2008 3:58 pm    Oggetto: Salam al aikum Manuel Rispondi citando

provo a risponderti dal mio modesto livello di comprensione, prego i fratelli piu' esperti di correggermi o completare la risposta.

Personalmente mi e' stato sconsigliato, almeno in fase iniziale, di leggere "traduzioni" del Sacro Corano, per le immense possibilita' di errore, senza una guida.
Per fare un esempio e' uscito da poco un libro in italiano dedicato alla prima Sura del Sacro Corano, la "Fatiha", e questo libro e' di 430 pagine dedicate all'interpretazione di 7 versetti.

Mi e' stato consigliato invece di semplicemente recitarlo, in Arabo ovviamente, ma puoi trovare la trasliterrazione abbastanza facilmente.

Se invece la domanda e' "come si trova la Fede?", ti posso rispondere solo portando la mia esperienza personale, anche io me lo sono chiesto per tanto tempo, poi e' arrivata -Alhamdulillah-, credo ci sia un Hadith del Profeta (pbsl), di nuovo prego i fratelli piu' anziani di correggermi, che dice qualcosa come "chi agisce come loro, diventa uno di loro", nel senso, anche se non credi adesso potresti iniziare a pregare lo stesso, fai un passo verso Dio, lui ne fara' 10 verso di te, manda dei segnali al mondo spirituale, sono sicuro che se lo fai sarai aiutato.

E Allah e' il piu' sapiente.

Bashir
Top
Profilo Invia messaggio privato
giakka
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 09/06/08 09:56
Messaggi: 4

MessaggioInviato: Gio Giu 12, 2008 6:15 pm    Oggetto: Re: fede, questa sconosciuta Rispondi citando

Manuel ha scritto:

perchè dovrei credere al Corano e quindi ad Allah?


ti voglio solo chiarire una cosa perche anch'io non lo sapevo...
Allah non è un altro Dio, ma è lo stesso Dio che i cristiani e gli ebrei credono.
quindi per esempio se un cattolico diventa musulmano non è che non crede piu al Dio che ha sempre creduto, ma cambia l'idea che hai di lui e i comportamenti che dovresti assumere una volta diventato musulmano.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mOuslima
Disattivato
Disattivato


Registrato: 14/01/08 20:36
Messaggi: 311
Residenza: Varese

MessaggioInviato: Gio Giu 12, 2008 7:27 pm    Oggetto: Re: fede, questa sconosciuta Rispondi citando

Salam alikom.

fratello "Manuel"..da musulmana ti dico il motivo per il quale credo ad Allah ta'ala ed al sacro corano.

perchè credo ad Allah ed al suo profeta Mohammad (s.a.w.s) e nel sacro corano?perchè nel Corano caro fratello a differenza della Bibbia trovo tutte le risposte alle mie domende,perchè il corano è chiaro,perchè Allah ta'ala spiega la scienza ancora prima che l'uomo sapesse..se hai letto il corano..ti sei chiesto mai se Mohammad(s.a.w.s)sarebbe in grado in quell'epoca di sapere una serie di conoscenza,che solo senza strumenti e studi recenti nessuno mai ci sarebbe arrivato?!

Intanto ti consiglio questo sito:e vedi se ti ritrovo con ciò che hai letto nel Corano.
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Ritornando..caro fratello..aggiungo che allah ta'ala ha scelto la lingua araba chiara nel corso dei secoli rimasta immuta,...inoltre seguire l'islam vuol dire seguire i precetti del credo puro!


perchè?perchè mi sento considerata una donna ed in quanto tale con un mio ruolo ben preciso, con i miei diritti e doveri!!perchè nell'islam trovi un Dio buono e giusto, l'islam è la religione di pace.
Tu fratello dici che tra la Bibbia ed il Corano non ci sia differenza...ma per esempio io credo che Maria è davvero la madre di gesù,perchè è un profeta a riconferma del primo comandamento dato da Mosè(io sono il signore Dio tuo e non avrai altro Dio all'infuori)..non penso che nel cristianesimo si crede al solo Dio!

quindi""E' Allàh stesso il Quale rende testimonianza che non c'è divinità tranne Lui."
"Egli (Allàh) conosce di loro (gli uomini) il passato ed il futuro, mentre essi non sanno di Lui se non ciò che Egli ha voluto far sapere di Sè."
"Sia lode ad Allàh il Quale non ha preso figlio e non ha condominio nella Sua regalità."
"Allàh è unico, Allàh è L'Eterno non generò ne fu generato non c'è nessuno co-eguale a Lui." "Allàh è il Creatore di tutto ciò che esiste"


Perciò l'uomo non deve rivolgere la sua adorazione ad altri che Allàh, Allàh è l'Onnipotente e Lui soltanto ha il potere di soccorrere l'uomo e di concedere le grazie che l'uomo Lo implora di fargli.
Perciò ogni richiesta di soccorso o implorazione di grazia non deve essere rivolta ad altri che a Lui !


Il profeta Muhammad (pbsl) ha detto:
"Allàh ha novantanove nomi; cento meno uno. Chi li conosce (e li mette in pratica), entrerà in Paradiso."
"Allàh è al di sopra delle vostra capacità di comprensione e perciò non fate meditazione su Allàh, ma sulla creazione di Allàh."


La qualità divina appartiene soltanto ad Allàh e, pertanto , soltanto ad Allàh è dovuta l'obbedienza dell'uomo, e l'uomo ubbidisce ad Allàh solo quando regola la sua vita in base al Codice di vita islamico, con l'esclusione di qualsiasi condotta che sia espressione dell'obbedienza a regole di vita provenienti da fonti diverse dal Corano e della Sunna.
"

L'islam è pace ma l'islam è anche sottomissione a Dio,perchè non c'è remissione dei peccati se non proviene da Dio stesso(non con una sempilice confessione dal parroco)..perchè?..perchè nessuno sa dopo la morte cosa lo attende ne tanto meno l'uomo sa la dimora finale, credo nel paradiso(al-jannah) ma anche nell'inferno(jahannama).

andare avanti sarebbe scrivere un romanzo.. come ti ho detto ci sono tanti risposte ai perchè,e io da musulmana posso dire Alhamdulillah.

_________________
9ad yatahawalu kulla shai diddak,
wa yab9a Allahu ma3ak,
fakun ma3a Allah,
yakun kulla shai ma3ak.

islam=pace
wa alikom salam wa rahmatu allah wa barakatuh
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Manuel
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 08/06/08 07:26
Messaggi: 23

MessaggioInviato: Gio Giu 12, 2008 10:21 pm    Oggetto: Re: Salam al aikum Manuel Rispondi citando

vorrei precisare che sono ateo, o almeno credevo di esserlo, alla Bibbia sinceramente non ho mai dato importanza, così come al Vangelo...
ultimamente però sto passando un periodo non molto felice e per varie ragioni, tra cui la semplice curiosità, sto provando a ricredermi sulla religione (qualsiasi essa sia).
bashir1961 ha centrato il punto: come si trova la fede?
a me risulta veramente difficile credere a ciò che non vedo e non riesco a concepire, cosa che reputavo normale (anzi vedevo i religiosi come una sorta di "creduloni"), ma adesso, dopo quello che sto passando, provo invidia verso di loro che hanno un bastone su cui poggiarsi nei momenti peggiori.
purtroppo (o per fortuna, a seconda dei punti di vista) non ho ricevuto un educazione ne cristiana ne islamica, e perciò mi chiedo: chi non ha radicata in sè la fede, come può trovarla? semplicemente leggendo le Scritture non ce la faccio :cry:
Top
Profilo Invia messaggio privato
MusicaClassica
Affezionato
Affezionato


Registrato: 20/04/08 10:28
Messaggi: 47
Residenza: Napoli

MessaggioInviato: Gio Giu 12, 2008 11:41 pm    Oggetto: Re: Salam al aikum Manuel Rispondi citando

Manuel ha scritto:
vorrei precisare che sono ateo, o almeno credevo di esserlo, alla Bibbia sinceramente non ho mai dato importanza, così come al Vangelo...
ultimamente però sto passando un periodo non molto felice e per varie ragioni, tra cui la semplice curiosità, sto provando a ricredermi sulla religione (qualsiasi essa sia).
bashir1961 ha centrato il punto: come si trova la fede?
a me risulta veramente difficile credere a ciò che non vedo e non riesco a concepire, cosa che reputavo normale (anzi vedevo i religiosi come una sorta di "creduloni"), ma adesso, dopo quello che sto passando, provo invidia verso di loro che hanno un bastone su cui poggiarsi nei momenti peggiori.
purtroppo (o per fortuna, a seconda dei punti di vista) non ho ricevuto un educazione ne cristiana ne islamica, e perciò mi chiedo: chi non ha radicata in sè la fede, come può trovarla? semplicemente leggendo le Scritture non ce la faccio :cry:



Ciao Manuel ,le tue parole mi hanno toccata profondamente (ed anche le risposte che hai ricevuto), perchè sono nella tua stessa situazione da un pò di tempo. Le cose che scrivi sono le stesse che provo io. INfatti se leggi da qualche parte ci dovrebbe essere una discussione sull'ateismo...
Per quanto riguarda i testi sacri io però ho sempre fatto una distinzione tra Bibbia e Vangelo. Devo dire che sono testi antichissimi e ovviamente ci sembrano molto lontani da noi proprio perchè non parlano solo di spiritualità, ma sono anche calati in un contesto storico e sociale molto lontano dal nostro. Per questo la lettura risulta molto difficile. Alcuni episodi sembrano persino ingiusti. Anche il Vangelo proviene da una serie di fonti, tutte manipolate nei secoli, e quindi non possiamo considerarlo pura verità storica. Le lettere di Paolo poi, sono il modo in cui un uomo ha creato una dottrina. Tante cose che a noi non piacciono della religione cristiana, derivano proprio da questi cambiamenti apportati nei secoli. Infatti le preghiere dovevano essere libere, non esisteva la confessione come sacramento, e gli stessi romani erano convinti che i Cristiani fossero una sorta di setta ebraica, tanto non avevano capito la differenza, etc...
Tutto questo per dirti che, sebbene non siano attendibili al 100% come fonte storica, i Vangeli raccontano la storia di un uomo. Anche se si trattasse di una semplice biografia di un uomo vissuto tra il 6a.C e il 30 d.C, non si può ignorare che i messaggi contenuti in essa sono impressionanti. Come mentalità, intendo. Parla del concetto di perdono, dell'obbedienza ai conquistatori romani (che in quella situazione storica è del tutto fuori luogo), del rifiuto della violenza, della fede come fatto prima di tutto interiore. Potrei continuare a lungo.

Anche se non credo che fosse proprio il figlio di Dio, leggo il Vangelo perchè penso che contenga degli importanti spunti per affrontare la vita quotidiana.Sì, credo sia corretto parlare di lezione di vita. Quando frequentavo la chiesa (secoli addietro) la liturgia della parola era la parte della messa che io seguivo con più attenzione.
Forse anche gli altri libri sacri (ha ragione chi dice che il Corano è più difficile da interpretare...la scuola non ci da una minima base di conoscenza per comprendere quel mondo)contengono qualcosa del genere. E chi lo sa che, attraverso la lettura, non arrivi quella "folgorazione" che aspettiamo!

L'approccio molto razionale che hai, ti sembra un ostacolo, ma secondo me può guidarti ad uno studio approfondito. Perchè la fede è per metà una concessione di Dio, per l'altra metà una conquista (a mio avviso).

Per quanto riguarda il brutto periodo che stai passando, spero che le cose si risolvano per il meglio. Ti auguro di trovare la forza per affrontarle nella religione e - se proprio non ci riesci - in te stesso :wink: !!!

Buona notte a questo bel forum!

_________________
-Maria-
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Giu 17, 2008 11:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bismi-Llahi-r-Rahmani-r-Rahim - Nel nome di Dio, il Clemente, il Misericordioso.

Spero mi si perdonerà la ripetizione, ma ogni volta che sento parlare della voglia di "avere fede", mi viene in mente la stessa considerazione: "credere" e "avere fede" non sono dei fatti anti-razionali, opera di una sorta di "intuito spirituale", di un "va' dove ti porta il cuore" pseudo-metafisico.

Se certamente l'iman la Fede vera e propria, è un dono di Dio che non si può conquistare se non con il Suo Volere, d'altra parte è vero - almeno, personalmente lo è - che lo studio dell'Islam, della vita del Messaggero di Allah (Pace e Benedizioni su di lui), dei suoi miracoli, della vita dei suoi Compagni e così via, sono i segni e le prove della verità del messaggio da lui portato.

Di fatto, i contemporanei di Muhammad (Pace e Benedizioni su di lui) non credettero all'origine divina del Corano ed alla sua predicazione per un mero "fideismo intuitivo", per una semplice "voglia di credere in qualcosa", ma vi credettero per aver riconosciuto i segni e le prove che testimoniavano del rango profetico di Muhammad (Pace e Benedizioni su di lui), e dell'origine divina del Corano; più ovviamente la Guida di Allah.

In sintesi, la fede è un misto di a. riconoscere i segni di Allah nel creato, riconoscere l'origine divina del Corano, riconoscere la missione profetica di Muhammad (Pace e Benedizioni su di lui), e ovviamente e preliminarmente b. essere guidati da Allah sulla Retta Via.

Quindi, il mio consiglio a chi ha intenzione di intraprendere un percorso spirituale è:

1. Pregare Dio di essere guidati sulla Retta Via ed alla Religione che Lui accetta;

2. Studiare, studiare, studiare.

e se vogliamo, anche

3. Riflettere, riflettere, riflettere: sulla creazione, sulla nostra vita, sul senso e sul significato di entrambe...

"Credere" è conoscere e capire.

MI piace ripetermi, quindi voglio approfittare di questa discussione per fare copia-incolla di un altro intervento simile, sempre su questo argomento, e che spero possa essere utile a chi è alla "ricerca", come io stesso ed altri fratelli siamo stati:

"Di fatto, se non si riconosce l'esistenza di Dio, la vita è puro non-senso, puro vuoto: l'unico esito possibile è un radicale "pessimismo cosmico", ma non tutti gli atei se ne rendono conto e sono coerenti in questo.

Non sono però d'accordo sull'ultima parte, che può valere per il cristianesimo, ma non per l'Islam: per noi musulmani non è questione di "fede cieca" (la quale piuttosto si richiede nei diversi "misteri della fede" cristiani, per definizione in-conoscibili e non comprendibili): la fede è accompagnata dall'intelletto, e dai segni.

Lo preciso perchè è un punto che sento spesso, ma è sbagliato ridurre l'Islam ad un mero fideismo "d'intuito", magari "sentimentale", "di trasporto", quando invece Dio nel Corano richiama moltissime volte a "comprendere", a "ragionare" sui Suoi segni nel creato, e così via.

Detto questo, grazie a Dio ti chiedi il senso della nostra vita.
E' un problema che oggigiorno molti nemmeno si pongono, limitandosi a perpetuare la routine quotidiana all'insegna di un vuoto "produci-consuma-crepa".
Chiedi a Dio di guidarti e farti comprendere, con sincerità d'intenzione, e Lui ti mostrerà la strada
".

"l'Islam non ha molto a che fare con il cieco fideismo emozionale, ma raggiunge i propri ambiti di conoscenza con la ragione e soprattutto con l'Intelletto (e di questo avremo, se Dio vuole, modo di parlare prossimamente), ed all'uso della ragione - ad esempio - Allah ci invita numerose volte nel Corano".

E Iddio è il più sapiente!

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di Sufi Aqa il Mer Giu 18, 2008 5:52 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
bashir1961
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 12/11/07 16:57
Messaggi: 93
Residenza: Impero Ottomano

MessaggioInviato: Mer Giu 18, 2008 11:13 am    Oggetto: Rispondi citando

Mashallah fratello Umar, grazie per il tuo intervento !

Vorrei aggiungere anche io un consiglio, oltre a quelli tuoi validissimi, cioe' quello di praticare qualcosa, anche se l"Io dice "non credo in niente, etc.ect.", iniziare a fare anche solo 2 rakat al giorno, anche controvoglia, credo sia -prego i fratelli piu' esperti di me- un segnale importantissimo che sicuramente verra' notato "dall'altra parte dello specchio".
E Allah e' il piu' sapiente.

Salam al aykum a tutti

Bashir
Top
Profilo Invia messaggio privato
mOuslima
Disattivato
Disattivato


Registrato: 14/01/08 20:36
Messaggi: 311
Residenza: Varese

MessaggioInviato: Mer Giu 18, 2008 1:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Salam alikom.

grazie fratelli per i vostri interventi!!perchè in questi casi è difficile convincere o per meglio dire aiutare a far capire ad un non credente(ateo)
che davvero esiste Dio l'onnipotente,altrimenti la vita sarebbe senza senso,senza motivo..io credo perchè ho delle prove nella vera esistenza di Dio,così come il nostro profeta Muhammad(s.a.w.s) e i sahaba.

Quindi caro Manuel ti vorrei dare un consiglio,è quello di studiare,molti fratelli e sorelle ritornati all'islam,lo fecero grazie allo studio,hanno ritrovato la retta via proprio grazie allo studio!insomma tu fai un passo verso Dio e lui ne farà 100 verso di te!
Che Allah ti protegga e ti aiuta.

_________________
9ad yatahawalu kulla shai diddak,
wa yab9a Allahu ma3ak,
fakun ma3a Allah,
yakun kulla shai ma3ak.

islam=pace
wa alikom salam wa rahmatu allah wa barakatuh
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ÚÇÆÔÉ
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 16/03/08 13:00
Messaggi: 282
Residenza: varese

MessaggioInviato: Ven Giu 20, 2008 10:46 pm    Oggetto: Re: fede, questa sconosciuta Rispondi citando

Manuel ha scritto:
ciao a tutti
sono manuel da roma
sembrerà stupida ed anche un pò impertinente come domanda, ma spero che qualcuno voglia rispondermi...
perchè dovrei credere al Corano e quindi ad Allah?
ho provato a leggerlo ma a me sembra fantascienza... pensavo fosse diverso dalla Bibbia :|


Assalamu 3alaikom

CHE COS'E' L'ISLAM
L' Islam non è una religione nuova, bensì è la stessa verità rivelata da Dio a tutti i suoi profeti dalla creazione del mondo. Per un quinto della popolazione mondiale, l'Islam è sia religione, sia uno stile di vita. I Musulmani professano una religione di pace, misericordia e perdono che nulla ha a che vedere con le gravi vicende erroneamente associate all'Islam.

Chi sono i Musulmani?
Un miliardo di persone di ogni razza, nazionalità e cultura, dalle Filippine del Sud fino alla Nigeria, sono legate da un' unica, comune, fede islamica. Circa il 18% risiede nel mondo arabo; la comunità musulmana più numerosa del mondo si trova in Indonesia;vaste zone del continente asiatico e gran parte dell' Africa sono abitate da popolazioni di religione islamica, mentre numerose minoranze vivono nell'ex Unione Sovietica, in Cina, nell'America Settentrionale e meridionale ed in Europa.

In che cosa credono i Musulmani?
I Musulmani credono in un Unico Dio; negli Angeli da Lui creati, nei Profeti grazie ai quali il suo verbo è stato rivelato all'umanità; nel Giorno del Giudizio, quando ciascuno di noi verrà giudicato individualmente a seconda del suo operato; nel autorità suprema di Dio sul destino degli uomini, e nella vita dopo la morte. I Musulmani credono nella concatenazione dei profeti che inizia con Adamo. Ma il messaggio finale di Dio all'uomo, conferma del messaggio eterno e comprende tutto ciò che è stato, fu rivelato al profeta Maometto, attraverso l'Arcangelo Gabriele.

Che cosa è il Corano?
Il Corano è la testimonianza delle parole rivelate da Dio attraverso l' Arcangelo Gabriele al profeta Maometto. Memorizzato da Maometto e dettato ai suoi Compagni, la sua scrittura venne affidata agli scribi che ne riscontrarono l' esattezza mentre il Profeta era in vita. Non una parola di quelle che compongono i 114 capitoli, le Sure, è stata cambiata nel corso dei secoli, e di conseguenza il Corano è l'unico, miracoloso testo rivelato a Maometto quattordici secoli fa.

Di che cosa tratta il Corano?
Il Corano, l'ultimo Verbo di Dio rivelato, è la fonte primaria della fede e della pratica religiosa musulmana. Tratta di ogni argomento che ci riguardi in quanto esseri umani: saggezza, dottrina, culto e legge, ma il tema centrale è il rapporto di Dio con le sue creature. Nello stesso tempo fornisce le linee guida per una società giusta, per un corretto comportamento degli uomini e per un corretto sistema economico.

Quali sono i cinque pilastri dell'Islam?
Fede, preghiera, elemosina obbligatoria, digiuno durante il mese del Ramadan e il pellegrinaggio alla Mecca per chi è in grado di farlo, sono la base della vita musulmana.
FEDE: non vi è alcun Dio all'infuori di Dio e Maometto è il suo profeta, questa dichiarazione di fede si chiama shahada, una semplice formula che pronunciano tutti i fedeli.
PREGHIERA: il nome delle preghiere obbligatorie, che devono essere recitate 5 volte al giorno e che costituiscono il legame diretto tra il credente e il Dio, è Salat. Non esistono autorità gerarchiche, né preti nell'Islam, di conseguenza la guida delle preghiere è affidata ad una persona che conosca bene il Corano.
LA ZAKAT: uno dei principali fondamentali dell'Islam è che tutte le cose appartengono a Dio e quindi la ricchezza è data in affidamento al genere umano.
IL DIGIUNO: ogni anno, durante il mese del Ramadan, tutti i Musulmani digiunano dall'alba al tramonto, astenendosi da cibo, bevande e rapporti sessuali. Gli ammalati, i vecchi, chi si trova in viaggio o le donne incinte, sono autorizzate ad interrompere il digiuno, osservando poi nell'anno un numero di giorni di digiuno equivalente a quello non effettuato. I bambini iniziano a digiunare all'inizio della pubertà, sebbene molti inizino ancora prima. Il digiuno, anche se molto salutare, viene osservato principalmente come metodo di autopurificazione. Chi digiuna, anche se per breve tempo, si pone in sintonia con tutti coloro che digiunano e nel contempo cresce spiritualmente.

IL PELLEGRINAGGIO


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Il pellegrinaggio annuale alla Mecca, è un dovere per tutti coloro che siano in grado di adempirlo, sia fisicamente che economicamente. Circa due milioni di fedeli, provenienti da ogni parte del mondo si recano ogni anno alla Mecca e ciò rappresenta, tra l'altro, un'opportunità unica di incontro tra individui di diverse nazionalità. Oggi, l'Arabia Saudita offre una moderna rete di mezzi di trasporto, e attrezzature dotate di ogni confort. La fine del pellegrinaggio è segnata da una festività. Questa ricorrenza, insieme a quella del Ramadan, è la più importante del calendario musulmano.

Come vedono la morte i Musulmani?
Come gli Ebrei e i Cristiani, i Musulmani credono che la vita presente sia solo una prova in attesa della vita dopo la morte. I punti fondamentali della fede comprendono: il Giorno del Giudizio, la Resurrezione, il Paradiso e l'Inferno. Quando un musulmano muore, viene lavato, generalmente da un familiare, avvolto in un lenzuolo candido e sepolto con una semplice preghiera, di preferenza lo stesso giorno del decesso. I Musulmani considerano questo gesto uno dei servizi finali da offrire ai propri cari e un'opportunità per ricordare la brevità della vita su questa terra. Il Profeta riteneva che tre cose possono continuare ad aiutare una persona, anche dopo la morte: la carità che aveva profuso, la conoscenza che aveva trasmesso e le preghiere dette per loro da parte di un figlio giusto.


wa assalamo 3alaikom

_________________
“La ilaha illa Allah, Muhammad rasoulu Allah (salla allahu 3alaihi wa sallama)”

“Non esiste vero dio se non Dio (Allah), e Mohammed è il messaggero (Profeta) di Dio.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Accettare l'Islam; percorsi e problemi di fede Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.034