Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Divorzio e figli

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mar Lug 07, 2020 2:21 pm    Oggetto: Ads

Top
Maryamhayat
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 09/08/15 13:08
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Dom Ago 09, 2015 1:38 pm    Oggetto: Divorzio e figli Rispondi citando

Asalam alaikum,sono una sorella ritornata all'islam 4 anni fa Alhamdulillah,circa un anno dopo conosco un uomo e per non commettere peccato decidiamo assieme di sposarci (nikah,non matrimonio civile).Poco dopo scopriamo che saremmo diventati genitori,lui non si mostra minimamente contento,non chiede mai informazioni dopo i controlli e addirittura mi lascia 3 mesi da sola per andare a trovare la sua famiglia (in Pakistan)..e io per non rimanere tutto il tempo sola vado 1 mese dalla mia..ero molto arrabbiata con lui,forse anche per la fase delicata e quando torna gli dico chiaramente quello che provo e gli dico che così non va avanti..lui non cambia,o meglio sì ma in peggio,inizia ad insultarmi e a mettermi le mano addosso molto spesso e a vista mia,senza ragione (ad esempio perché una notte non riuscivo a dormire e per non disturbare lui sono andata a leggere un libro in salotto,è successo un finimondo)..avevo una cara amica nonché vicina di casa che mi ha aiutata molto nel periodo della gravidanza (ed era anche stata nostra testimone alla nikah) e cercava sempre di darmi la forza per andare avanti e così ho fatto,pensavo solo alla creatura che doveva nascere e avere papà e mamma vicini..loro due non avevano rapporti personali o almeno così credevo,invece a fine della gravidanza scopro che loro due hanno una storia..faccio una sfuriata,voglio cacciare lui di casa e lei farla sparire dalla mia vita..ma non lo faccio,mostro pazienza,nasce la bimba e diventa l'inizio del mio incubo..lui che mi picchia ogni giorno,dice che è colpa mia se lui era in quella situazione e anche lì,pensando bene gli chiedo per favore di sedersi e ne parliamo civilmente,anche tutti e tre..infine,nonostante tutto amavo mio marito e volevo il meglio per lui e volevo che comunque la mia bimba avesse il padre vicino..alla fine vedendo il loro amore gli chiedo se non era più ragionevole prendere lei come seconda moglie (lei ha anche figli piccoli e si era appena separata dal marito per questa storia)l'avrei accettato purché si conducesse una via halal..quelle parole non me le ha mai perdonate e mi ha accusato di non amarlo e avere il diavolo che parla per me (perché era meglio avere una storia haram?)o cercato comunque con lui tutte le soluzioni,scegli una delle due,avere 2 mogli,cambiare città e riniziare da zero..ne ho solo ricavato che ha tentato di uccidermi e voleva rapire la bambina che aveva tre mesi..una sera stanca di tutto sono scappata,ho aspettato che lui uscisse (appunto per andare dall'altra donna)e sono andata dai vicini per chiamare aiuto (non potevo avere il telefono)..da lì sono stata portata primo in ospedale e poi in una struttura donna e bambini..lui non ha fatto nulla per cercarmi veramente,dopo circa un mese scrive ai miei genitori,che dovevano poi riferirmi,per tre volte la talaq..ma è valida così senza testimoni?ovviamente stiamo procedendo per via legali,ma comunque come mi sono ripresa l'ho cercato per cercare si instaurare un rapporto tra il padre e la figlia,lui continua a insultarmi e non gli interessa minimamente la bimba,sì dice di amarla ma non fa nulla per avvicinarsi,quando gliel'ho portata per fargliela vedere (oggi la bimba ha dieci mesi) lui anziché interagire con la bimba insultava e litigava con me..ci ho provato per cinque mesi,capisco che tra me e lui è finita,ma perché mettere la bimba nel mezzo?quale comportamento dovrei tenere nei suoi riguardi?come dovrei comportarmi con lui?sto cercando di imparare sempre di più anche sull islam visto che io sarò ad insegnarlo alla bimba (o meglio,già lo sto facendo) ma non trovo risposte alle mie domande?ho tentato di tutto per cercare di salvare il matrimonio,io non volevo divorziare,ma non ce la facevo più e spero che Allah mi perdoni se sono stata io a sbagliare
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Ago 11, 2015 6:31 pm    Oggetto: Re: Divorzio e figli Rispondi citando

Maryamhayat ha scritto:
Asalam alaikum,sono una sorella ritornata all'islam 4 anni fa Alhamdulillah,circa un anno dopo conosco un uomo e per non commettere peccato decidiamo assieme di sposarci (nikah,non matrimonio civile).Poco dopo scopriamo che saremmo diventati genitori,lui non si mostra minimamente contento,non chiede mai informazioni dopo i controlli e addirittura mi lascia 3 mesi da sola per andare a trovare la sua famiglia (in Pakistan)..e io per non rimanere tutto il tempo sola vado 1 mese dalla mia..ero molto arrabbiata con lui,forse anche per la fase delicata e quando torna gli dico chiaramente quello che provo e gli dico che così non va avanti..lui non cambia,o meglio sì ma in peggio,inizia ad insultarmi e a mettermi le mano addosso molto spesso e a vista mia,senza ragione (ad esempio perché una notte non riuscivo a dormire e per non disturbare lui sono andata a leggere un libro in salotto,è successo un finimondo)..avevo una cara amica nonché vicina di casa che mi ha aiutata molto nel periodo della gravidanza (ed era anche stata nostra testimone alla nikah) e cercava sempre di darmi la forza per andare avanti e così ho fatto,pensavo solo alla creatura che doveva nascere e avere papà e mamma vicini..loro due non avevano rapporti personali o almeno così credevo,invece a fine della gravidanza scopro che loro due hanno una storia..faccio una sfuriata,voglio cacciare lui di casa e lei farla sparire dalla mia vita..ma non lo faccio,mostro pazienza,nasce la bimba e diventa l'inizio del mio incubo..lui che mi picchia ogni giorno,dice che è colpa mia se lui era in quella situazione e anche lì,pensando bene gli chiedo per favore di sedersi e ne parliamo civilmente,anche tutti e tre..infine,nonostante tutto amavo mio marito e volevo il meglio per lui e volevo che comunque la mia bimba avesse il padre vicino..alla fine vedendo il loro amore gli chiedo se non era più ragionevole prendere lei come seconda moglie (lei ha anche figli piccoli e si era appena separata dal marito per questa storia)l'avrei accettato purché si conducesse una via halal..quelle parole non me le ha mai perdonate e mi ha accusato di non amarlo e avere il diavolo che parla per me (perché era meglio avere una storia haram?)o cercato comunque con lui tutte le soluzioni,scegli una delle due,avere 2 mogli,cambiare città e riniziare da zero..ne ho solo ricavato che ha tentato di uccidermi e voleva rapire la bambina che aveva tre mesi..una sera stanca di tutto sono scappata,ho aspettato che lui uscisse (appunto per andare dall'altra donna)e sono andata dai vicini per chiamare aiuto (non potevo avere il telefono)..da lì sono stata portata primo in ospedale e poi in una struttura donna e bambini..lui non ha fatto nulla per cercarmi veramente,dopo circa un mese scrive ai miei genitori,che dovevano poi riferirmi,per tre volte la talaq..ma è valida così senza testimoni?ovviamente stiamo procedendo per via legali,ma comunque come mi sono ripresa l'ho cercato per cercare si instaurare un rapporto tra il padre e la figlia,lui continua a insultarmi e non gli interessa minimamente la bimba,sì dice di amarla ma non fa nulla per avvicinarsi,quando gliel'ho portata per fargliela vedere (oggi la bimba ha dieci mesi) lui anziché interagire con la bimba insultava e litigava con me..ci ho provato per cinque mesi,capisco che tra me e lui è finita,ma perché mettere la bimba nel mezzo?quale comportamento dovrei tenere nei suoi riguardi?come dovrei comportarmi con lui?sto cercando di imparare sempre di più anche sull islam visto che io sarò ad insegnarlo alla bimba (o meglio,già lo sto facendo) ma non trovo risposte alle mie domande?ho tentato di tutto per cercare di salvare il matrimonio,io non volevo divorziare,ma non ce la facevo più e spero che Allah mi perdoni se sono stata io a sbagliare


Wa`alaykum assalam warahmatullahi wabarakatuhu sorella,

Il metodo islamico per dirimere dispute etc. è sempre quello di ascoltare entrambe le parti e sentire entrambe le opinioni, d'altra parte, questa non è una corte islamica e non abbiamo comunque l'autorità di esprimere decisioni.

Quello che possiamo dire - stando al quadro da te fornito - è che purtroppo l'atteggiamento del tuo ex-marito è una sfilza sia di gravi violazioni della Shari`ah, sia di comportamento moralmente deprecabile ed lontano dai valori islamici.

Venendo alla tua domanda:

Citazione:
lui non ha fatto nulla per cercarmi veramente,dopo circa un mese scrive ai miei genitori,che dovevano poi riferirmi,per tre volte la talaq..ma è valida così senza testimoni?


Sì, non sono necessari testimoni per il talaq. Ed avendo pronunciati tutti e tre assieme, non potete nemmeno risposarvi (se non dopo che tu eventualmente ti risposassi con qualcun altro, consumassi il matrimonio con lui, ed in seguito divorziaste e si concludesse poi il periodo della `iddah).

Citazione:
capisco che tra me e lui è finita,ma perché mettere la bimba nel mezzo?quale comportamento dovrei tenere nei suoi riguardi?come dovrei comportarmi con lui?


Sorella, per capire questo dovremmo entrare nella sua testa; il suo comportamento si è dimostrato finora estremamente scorretto, ma d'altra parte è senz'altro lodevole che tu cerchi comunque di mantenere dei rapporti tra lui e vostra figlia.
Mi è difficile (e responsabilità troppo grande) riuscirti a dare altri consigli; tieni però conto che ormai non siete più sposati, e questo per quanto riguarda il "come dovresti comportarti con lui"..

Citazione:
sto cercando di imparare sempre di più anche sull islam visto che io sarò ad insegnarlo alla bimba (o meglio,già lo sto facendo) ma non trovo risposte alle mie domande?


Per quanto nelle nostre limitate capacità, conta pure su di noi sorella.

Citazione:
ho tentato di tutto per cercare di salvare il matrimonio,io non volevo divorziare,ma non ce la facevo più e spero che Allah mi perdoni se sono stata io a sbagliare


Sinceramente da quanto riporti non riesco proprio a vedere quale sia il tuo errore in questa storia.
E' giusto in ogni caso chiedere perdono ad Allah per le nostre mancanze ed i nostri errori (anche inconsapevoli), ma per il resto non stare a macerarti o a farti venire complessi di colpa continuando a rimuginare sul passato, e raccogli piuttosto la forza per andare avanti e crescere tua figlia in sha' Allah!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Maryamhayat
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 09/08/15 13:08
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Mar Ago 11, 2015 8:52 pm    Oggetto: Re: Divorzio e figli Rispondi citando

Alsalam alaikum,volevo ringraziare per la risposta e mi è sorto anche un altro dubbio.Ho trovato l'informazione che in caso di divorzio i figli dovrebbero andare al padre,il maschio all'età di 7 anni e la femmina all'età di 10,ma è vera questa informazione?o comunque nel caso io decidessi di riposarmi dovrei avere il consenso dell'ex marito e lui potrebbe anche decidere in tal caso di prendere i figli con lui.come funziona in caso io mi dovessi risposare?al momento non ci penso ma non possiamo sapere cosa ha deciso Allah per noi,comunque sono molto giovane e inshallah troverò un uomo adatto a me nell' halal.Dato che so com'è il padre di mia figlia io non accetterei mai di dargliela,non voglio che lei cresca nella violenza e nella costrizione,e so per certo che se anche lui la prendesse non si occuperebbe di lei ma la lasciarebbe ad un eventuale moglie.Ok,dal punto di vista dell'educazione religiosa della bimba finora non mi ha rimproverato nulla,anzi,la bimba è molto sveglia Alhamdulillah e le ho già insegnato a dire bismillah primo di qualsiasi azione (lo ripete a modo suo,ma si fa capire),le ho insegnato a dire mashallah,Alhamdulillah e subanallah (anche queste ripetute come può per i suoi 11 mesi oggi)..per pregare la metto sempre vicino a me e lei osserva attenta,anziché mostrarle solo cartoni animati "normali"le faccio vedere cartoni animati sull'islam insomma quello più adatto alla sua età diciamo e lui di questo almeno sembra contento..aveva dubbi visto che io sono stata cresciuta cristiana e pensava che non fossi in grado di dare un'educazione islamica alla piccola,ma comunque per me è importante e con l'aiuto e la guida di Allah subhana wa thala ci riuscirò..spero che riuscirete a rispondere anche a questi miei dubbi,su come ho spiegato all'inizio in caso io mi risposarsi e se è veri che a 10 anni comunque dovrei dare la bimba al padre.ringrazio in anticipo
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Set 14, 2015 10:47 pm    Oggetto: Re: Divorzio e figli Rispondi citando

Wa`alaykum assalam warahmatullahi wabarakatuh,

Scusa per il grande ritardo.

Maryamhayat ha scritto:
Ho trovato l'informazione che in caso di divorzio i figli dovrebbero andare al padre,il maschio all'età di 7 anni e la femmina all'età di 10,ma è vera questa informazione?


Sì [per la femmina 9, non 10], ma più che "dovrebbero andare", si tratta di chi abbia maggiore diritto (in casi normali; ma ci possono poi essere delle eccezioni a seconda dei casi) alla loro custodia.
Trattandosi di "diritto" di custodia, se, nonostante una delle parti abbia maggiore diritto alla loro custodia, entrambi concordano nel lasciarla all'altra parte, non c'è problema in ciò.

Maryamhayat ha scritto:
o comunque nel caso io decidessi di riposarmi dovrei avere il consenso dell'ex marito


Intendi che hai bisogno del consenso del tuo ex-marito per risposarti? No, no, nient'affatto!

Maryamhayat ha scritto:
e lui potrebbe anche decidere in tal caso di prendere i figli con lui. come funziona in caso io mi dovessi risposare?


In base alla fatwa di Mufti Muhammad Ibn Adam al-Kawhtari linkata qui sotto, in caso la madre si risposi perde il "maggior diritto" di tenere i figli nel caso in cui "She marries a non-relative (stranger) to the child by which the child may be affected".

Child Custody After Divorce -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



E ad ogni modo, se anche risposandoti perdessi il "maggior diritto" di tenere tua figlia (alle condizioni di cui sopra) a favore del tuo ex-marito, se lui resta d'accordo puoi continuare a tenerla tu, non è che diventa obbligatorio che sia lui a crescerla!

Citazione:
Ok,dal punto di vista dell'educazione religiosa della bimba finora non mi ha rimproverato nulla,
(...)
e lui di questo almeno sembra contento..aveva dubbi visto che io sono stata cresciuta cristiana e pensava che non fossi in grado di dare un'educazione islamica alla piccola


Ricordati sempre, sorella: l'educazione islamica è un diritto che tua figlia ha su di te, per il suo stesso bene, e per il tuo bene, non qualcosa che fai per fare felice il tuo ex-marito, sia chiaro.

Maryamhayat ha scritto:
e se è veri che a 10 anni comunque dovrei dare la bimba al padre.ringrazio in anticipo


Come abbiamo visto non si tratta di "dover dare", bensì di chi abbia maggior diritto alla custodia. Anche se ti risposi ed anche dopo che raggiunge i 9 anni, in entrambi i casi se il tuo ex-marito è d'accordo che tu prosegua la tua custodia di vostra figlia, non c'è alcun problema.

Tutto questo in base alla fatwa linkata prima, waLlahu a`lam!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Maryamhayat
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 09/08/15 13:08
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Ven Set 18, 2015 7:13 pm    Oggetto: Re: Divorzio e figli Rispondi citando

Salam aleikum,grazie della risposta.Ho cercato di leggere il link e comprenderlo,ma ho ancora quindi una domanda: il padre della mia bambina non ha mai provveduto a lei,in nessun modo.Ne nel comprarle un paio di calzini o comunque ciò di cui aveva e ha bisogno la bimba,nessun insegnamento religioso,ne di cercare di vederla o per lo meno chiedere come stà,e in qualche modo nessun segno di amore verso di lei.Ora Inshallah è molto probabile che io mi risposi,se tutto va bene l'anno prossimo Inshallah e cambierò paese portando con me la bimba visto che per legge io sono l'unico genitore affidatario (decretato da un giudice a causa delle mancanze di lui,ma lui alla scelta nemmeno si è opposto)..risposandomi prenderà anche la bimba il cognome del nuovo marito (così come me)che risulterà in tutte le carte,quindi il nuovo marito sarà,almeno per le carte,a tutti gli effetti il papà affidatario..la bimba è molto piccola e non ricorderebbe nulla,ma comunque nel suo interesse arriverà l'età in cui le dovrò dire la verità..il papà non la può vedere a causa della sua aggressività e probabilmente verrà mandato di nuovo al suo paese di origine perdendo così la possibilità di contatto con la bambina..in quel caso lui potrebbe presentarsi ai 9 anni della bimba e dire che vuole che sia affidata a lui?e io come dovrei comportarmi?personalmente nell'interesse della bimba sarebbe meglio nemmeno sapere chi è il padre e cosa ha fatto è cercato di fare..ma questo è quello che penso io..
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.065