Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

info matrimonio in moschea

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Ven Lug 03, 2020 10:14 pm    Oggetto: Ads

Top
sham88
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 18/05/15 18:58
Messaggi: 5

MessaggioInviato: Lun Mag 18, 2015 8:51 pm    Oggetto: info matrimonio in moschea Rispondi citando

Salve a tutti. Sono nuova in questo forum.Premetto che sono cristiana ma da qualche tempo mi frequento con un ragazzo siriano e sto cercando di informarmi il più possibile sull'Islam,che rispetto tantissimo. Ho bisogno di capire un aspetto fondamentale del rapporto che ho con questo ragazzo. Lui ,molto osservante e praticante,di recente mi ha chiesto di recarci in moschea per poterci sposare effettuando però solo il rito religioso in modo da poter vivere la nostra storia senza fargli commettere alcun peccato. Di fatto fino adesso ci siamo limitati ad una conoscenza nel rispetto delle regole islamiche. Vorrei sapere che valore legale ha questo tipo di matrimonio? Saremo solo io e lui e non avverrà in Italia,ma ad Istanbul. E' vero che questo tipo di rito anche se contempla il firmare delle carte non ha alcun valore per lo Stato? Ammetto di fare questa cosa solo per lui per fargli vivere serenamente la nostra storia ed eventualmente formalizzarla in seguito. Vi ringrazio per le risposte che mi darete.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Hosh dar Dam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/07/07 04:20
Messaggi: 663
Residenza: Ma Wara' an-Nahr

MessaggioInviato: Lun Mag 18, 2015 9:18 pm    Oggetto: Re: info matrimonio in moschea Rispondi citando

sham88 ha scritto:
sto cercando di informarmi il più possibile sull'Islam,che rispetto tantissimo.


Benvenuta Sham, che Dio ti guidi alla Verità!
Facci sapere se possiamo esserti utili.

sham88 ha scritto:
Ho bisogno di capire un aspetto fondamentale del rapporto che ho con questo ragazzo. Lui ,molto osservante e praticante,di recente mi ha chiesto di recarci in moschea per poterci sposare effettuando però solo il rito religioso in modo da poter vivere la nostra storia senza fargli commettere alcun peccato. Di fatto fino adesso ci siamo limitati ad una conoscenza nel rispetto delle regole islamiche. Vorrei sapere che valore legale ha questo tipo di matrimonio?


Intendi per la legge islamica o per la legge di questo o quello Stato (italiano, turco o siriano)?
Nel primo caso, se tutti gli elementi necessari sono presenti (vedi:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

), il tuo matrimonio sarà perfettamente valido ai sensi della Shari`ah e sarete dunque considerati marito e moglie.
Per quanto riguarda invece il "valore legale" ai sensi delle leggi dei vari paesi, il vostro matrimonio islamico (se lo fate solo così) non sarà riconosciuto da alcuna autorità statale.

Citazione:
Saremo solo io e lui


Non potete sposarvi solo in due: ci vogliono almeno altre due persone: due testimoni Musulmani maschi che assistano al momento in cui vi scambiate verbalmente offerta di matrimonio ed accettazione!

Se siete solo voi due, non è valido come matrimonio.

Citazione:
E' vero che questo tipo di rito anche se contempla il firmare delle carte non ha alcun valore per lo Stato?


Sì, se fatto in tale maniera in moschea o altrove (senza "autorità" quali giudici, notai, etc.).
Top
Profilo Invia messaggio privato
sham88
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 18/05/15 18:58
Messaggi: 5

MessaggioInviato: Lun Mag 18, 2015 10:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie mille Hosh dar Dam per la tua gentile risposta. Si effettivamente intendevo proprio questo,ovvero che valore legale avrebbe avuto questo tipo di rito per lo Stato. Io farei questo atto solo per rispetto a quest'uomo che altrimenti vivrebbe tutto come un peccato,ma allo stesso tempo mi sento di mancare di rispetto alla mia famiglia (che sarà all'oscuro di tutto) se questo gesto implicherebbe delle conseguenze legali o un cambiamento del mio stato civile. Ma se poi questa relazione non dovesse andare bene come sarebbe possibile scindere questa unione? O non ci sarà bisogno di fare niente in quanto appunto ha solo un valore religioso ma non legale? Io non voglio sbagliare niente nè nel rispetto dell'Islam ma nemmeno nel rispetto della mia cultura cristiana. Scusate le molte domande ma sono in difficoltà...come ogni coppia mista. Ci tengo a trovare un giusto compromesso.... Grazie mille in anticipo
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
walid
Matricola
Matricola


Registrato: 12/05/15 19:39
Messaggi: 14

MessaggioInviato: Lun Mag 18, 2015 11:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Sham88! Si,difficile situazione la tua.
Di fatto, questo matrimonio per te ha un valore completamente differente da quello che ha per lui.
Stai cercando di mediare tra il non voler mancare di rispetto ne' a lui ne' alla tua famiglia,ma questi hanno posizioni completamente opposte. Trovarsi in mezzo a due "fuochi" in questa maniera rischia di farti mancare alla fine di rispetto a tutti e due senza volerlo e con le migliori intenzioni (per esempio, mentendo ad entrambi).
E' difficile tenere il piede in due staffe. E , come ben sai, "non si puo' essere servi di due padroni".
Ma se ci pensi bene, alla fine conta solo quello che vuoi fare tu , il tuo sentimento! Non mediare tra quello che vogliono gli altri, ma segui la tua volonta'. Agisci con sincerita',e sara' la decisione giusta. Rimarrai soprattutto in pace con te stessa perchè non avrai mentito a nessuno. Chiediti come ti senti, cosa vuoi fare. Lui è al corrente che saresti disposta a questo matrimonio solo in quanto non riconosciuto dalla legge italiana? Pensi possa sentirsi ferito sapendo questo? O è invece d'accordo con te e sarebbe disposto a fare tutto questo solo per fare un "esperimento e vedere come va"?
FAi questo piccolo "check-up"(è importante), datti delle risposte, fai un respiro,e .....prenderai la decisione giusta.
Buona fortuna, di cuore!
P.S.= se andasse male,credo a matrimonio religioso debba seguire conseguente divorzio..
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Hosh dar Dam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/07/07 04:20
Messaggi: 663
Residenza: Ma Wara' an-Nahr

MessaggioInviato: Mar Mag 19, 2015 1:58 am    Oggetto: Rispondi citando

sham88 ha scritto:
Si effettivamente intendevo proprio questo,ovvero che valore legale avrebbe avuto questo tipo di rito per lo Stato.


Come abbiamo visto, se non ci sono documenti officiali di un qualche Stato etc., nessun valore per lo Stato.

Citazione:
se questo gesto implicherebbe delle conseguenze legali o un cambiamento del mio stato civile.


No, nessuna conseguenza legale (ai sensi della legge italiana) né alcun cambiamento sul tuo stato civile.

Citazione:
Ma se poi questa relazione non dovesse andare bene come sarebbe possibile scindere questa unione?


In caso di separazione consensuale o per sua volontà, basta che lui affermi verbalmente di divorziarti, ed il vostro matrimonio sarà concluso (con alcuni dettagli, etc., ma in sostanza è così).
In caso invece l'intenzione di rompere provenga soltanto da te e lui non sia d'accordo e non riesci a convincerlo, la questione è più complessa in quanto sarà necessario che il matrimonio venga annullato da un giudice islamico od una corte islamica, e ciò avviene solo in presenza di determinate condizioni.
Tutto ciò non perché ci sia un qualche valore legale in base alle legislazioni di questo o quello Stato, ma "religiosamente" e dunque di fronte a Dio.
Chiaramente tu - non essendo Musulmana - potresti pure "fregartene" e piantarlo anche (nella terza ipotesi di cui sopra) se non volesse acconsentire a concederti il divorzio, che tanto valore legale per la legge italiana o di altri paesi non ne ha, ma non sarebbe corretto.

Citazione:
O non ci sarà bisogno di fare niente in quanto appunto ha solo un valore religioso ma non legale?


Dal punto di vista "legale" della legislazione italiana no, non ci sarebbe bisogno di far niente. Per lo Stato italiano o qualsiasi altro è semplicemente come se foste "fidanzati".
Ma in base alla nostra religione la differenza è tra un matrimonio lecito (sebbene non consigliato, visto che non sei Musulmana, ma fintanto che tu sia cristiana o ebrea è comunque tecnicamente valido) ed il commettere peccati molto gravi.

Citazione:
Io non voglio sbagliare niente nè nel rispetto dell'Islam


Se acconsenti a sposarti con questo ragazzo per rispettare la sua religione e la sua volontà di non commettere peccati non vedo come il tuo gesto possa essere considerato "irrispettoso"!
Ovviamente, non devi prenderlo come un gioco e devi comprendere che - per quanto non ci siano in questo caso conseguenze legali - dal nostro punto di vista è un matrimonio in tutto e per tutto e soprattutto lo è agli occhi di Dio.

Ad ogni modo, ci fa piacere invitarti ad approfondire l'Islam ed, una volta compreso il suo messaggio ed i suoi elementi essenziali, accettarlo!

Citazione:
Scusate le molte domande ma sono in difficoltà...come ogni coppia mista. Ci tengo a trovare un giusto compromesso.... Grazie mille in anticipo


Non preoccuparti per le domande, sei gentile e immagino che ti frullino mille domande per la testa; chiedi pure ciò che vuoi!

walid ha scritto:
Chiediti come ti senti, cosa vuoi fare. Lui è al corrente che saresti disposta a questo matrimonio solo in quanto non riconosciuto dalla legge italiana? Pensi possa sentirsi ferito sapendo questo? O è invece d'accordo con te e sarebbe disposto a fare tutto questo solo per fare un "esperimento e vedere come va"?


Beh caro walid, penso che per questo ragazzo non sia semplicemente questione di "fare un esperimento e vedere come va": stipulare un contratto di matrimonio "solo religioso" (ovverosia, senza celebrare pure un matrimonio "ufficiale", civile o civilmente riconosciuto) non vuol dire "non farlo sul serio": per diversi motivi una persona può scegliere di limitarsi al solo contratto di matrimonio islamico, senza che ciò renda un tale matrimonio qualcosa di meno "serio"!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



یک زمانہ صحبت با اولیاء
بہتر از صد سالہ طاعت بے ریا
Top
Profilo Invia messaggio privato
sham88
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 18/05/15 18:58
Messaggi: 5

MessaggioInviato: Mar Mag 19, 2015 11:00 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie per le risposte...sono in evidente difficoltà. Lui vorrebbe compiere questo passo perchè sente di essere innamorato e vorrebbe vivere la nostra relazione senza commettere peccati cioè quello che per me da italiana-cristiana di fatto significa essere "fidanzati" ma che per lui diventa un pò complicato essendo arabo e musulmano. Probabilmente forse non faremo questo rito in Moschea ma credo sia lo stesso,no? Vi premetto che la mia è una relazione che si complica maggiormente per il fatto che ci parliamo in inglese e quindi devo filtrare tutto attraverso una lingua comune... per questo Vi ringrazio tantissimo per le vostre spiegazioni ed effettivamente vorrei farvi altre 100 domande! :)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
walid
Matricola
Matricola


Registrato: 12/05/15 19:39
Messaggi: 14

MessaggioInviato: Mar Mag 19, 2015 12:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hosh dar Dam ha scritto:


walid ha scritto:
Chiediti come ti senti, cosa vuoi fare. Lui è al corrente che saresti disposta a questo matrimonio solo in quanto non riconosciuto dalla legge italiana? Pensi possa sentirsi ferito sapendo questo? O è invece d'accordo con te e sarebbe disposto a fare tutto questo solo per fare un "esperimento e vedere come va"?


Beh caro walid, penso che per questo ragazzo non sia semplicemente questione di "fare un esperimento e vedere come va": stipulare un contratto di matrimonio "solo religioso" (ovverosia, senza celebrare pure un matrimonio "ufficiale", civile o civilmente riconosciuto) non vuol dire "non farlo sul serio": per diversi motivi una persona può scegliere di limitarsi al solo contratto di matrimonio islamico, senza che ciò renda un tale matrimonio qualcosa di meno "serio"!


sono d'accordo, infatti quella era la terza di tre domande,di cui le prime due erano domande reali,la terza retorica.
è evidente il significato diverso che per entrambi ha questo matrimonio e, complice la mediazione linguistica(altro pericolo,perchè si rischia di non capirsi ulteriormente)rischiano di fare dei casini pazzeschi. Per lui un matrimonio religioso è un matrimonio al cento per cento. Per lei no,altrimenti non chiederebbe rassicurazioni di avere la legge dalla sua parte in ITalia.


P.S.= sham88, guarda che anche per la religione cristiana sareste nel peccato,in certe circostanze . solo che spesso si fa finta di no:-))))))
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Hosh dar Dam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/07/07 04:20
Messaggi: 663
Residenza: Ma Wara' an-Nahr

MessaggioInviato: Mar Mag 19, 2015 3:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

sham88 ha scritto:
vorrebbe vivere la nostra relazione senza commettere peccati cioè quello che per me da italiana-cristiana di fatto significa essere "fidanzati" ma che per lui diventa un pò complicato essendo arabo e musulmano.


Uhm, ti assicuro che essere arabo, turco, nigeriano o italiano non cambia niente, fin quando una persona crede nella e pratica la sua religione - che è (l'Islam) una religione universale per tutta l'umanità!

Citazione:
Probabilmente forse non faremo questo rito in Moschea ma credo sia lo stesso,no?


Sì; considera che islamicamente il matrimonio non è un "rito" bensì un contratto.
Non servono "preti", "vescovi" o nulla del genere - che nell'Islam non ci sono proprio.

Citazione:
per questo Vi ringrazio tantissimo per le vostre spiegazioni ed effettivamente vorrei farvi altre 100 domande! :)


Beh, siamo qui apposta!..

walid ha scritto:
sono d'accordo, infatti quella era la terza di tre domande,di cui le prime due erano domande reali,la terza retorica.
è evidente il significato diverso che per entrambi ha questo matrimonio e, complice la mediazione linguistica(altro pericolo,perchè si rischia di non capirsi ulteriormente)rischiano di fare dei casini pazzeschi. Per lui un matrimonio religioso è un matrimonio al cento per cento. Per lei no,altrimenti non chiederebbe rassicurazioni di avere la legge dalla sua parte in ITalia.


Ah, ora ho capito meglio cosa intendessi; siamo d'accordo allora!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



یک زمانہ صحبت با اولیاء
بہتر از صد سالہ طاعت بے ریا
Top
Profilo Invia messaggio privato
sham88
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 18/05/15 18:58
Messaggi: 5

MessaggioInviato: Mar Mag 19, 2015 4:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

a dire il vero è stato lui a propormi questo passo dicendo che sarebbe solo un modo per non si sentirsi nel peccato ( e non parlo di rapporti prematrimoniali ma in generale.). Per la mia mentalità è un passo decisamente azzardato per questo ho premura di capire se ha un valore legale. Con questo non intendo dire che affronterei questa situazione con leggerezza ma che lo farei più che altro perchè lui si sente a disagio nel vivere queste situazione e, forte del fatto che comunque c'è di base un sentimento importante, vorrebbe conciliare la morale islamica con la nostra relazione...ed eventualmente in seguito avere un matrimonio legale, ovviamente con la partecipazione delle nostre famiglie. Ed è per questo che lui vuole solo in matrimonio religioso... Spero di essere stata chiara..comunque voi mi avete aiutato tanto. Grazie mille :)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Hosh dar Dam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/07/07 04:20
Messaggi: 663
Residenza: Ma Wara' an-Nahr

MessaggioInviato: Mar Mag 19, 2015 5:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

sham88 ha scritto:
a dire il vero è stato lui a propormi questo passo dicendo che sarebbe solo un modo per non si sentirsi nel peccato ( e non parlo di rapporti prematrimoniali ma in generale.). Per la mia mentalità è un passo decisamente azzardato per questo ho premura di capire se ha un valore legale. Con questo non intendo dire che affronterei questa situazione con leggerezza ma che lo farei più che altro perchè lui si sente a disagio nel vivere queste situazione e, forte del fatto che comunque c'è di base un sentimento importante, vorrebbe conciliare la morale islamica con la nostra relazione...ed eventualmente in seguito avere un matrimonio legale, ovviamente con la partecipazione delle nostre famiglie. Ed è per questo che lui vuole solo in matrimonio religioso... Spero di essere stata chiara..comunque voi mi avete aiutato tanto. Grazie mille :)


C'è anche da dire che di questi tempi in cui è molto diffuso che persone straniere cerchino poll.. ehm, partner "europei" da sposare (ufficialmente) così da aver modo di raggiungere la tanto amata "Europa", il fatto che lui si preoccupi solo del matrimonio religioso depone decisamente al favore delle sue buone intenzioni e pietà religiosa e mancanza di secondi fini (che di solito sono talmente chiari da essere "primi fini"!), che Allah lo benedica!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



یک زمانہ صحبت با اولیاء
بہتر از صد سالہ طاعت بے ریا
Top
Profilo Invia messaggio privato
Stella d'Oriente
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/04/13 19:09
Messaggi: 196
Residenza: Svizzera - Zurich

MessaggioInviato: Mar Mag 19, 2015 6:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

Comunque oltre a questo, sai a cosa andresti incontro sposando un uomo musulmano? Intendo educazione dei figli, feste cristiane in famiglia, cibi haram, ecc?
Top
Profilo Invia messaggio privato
sham88
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 18/05/15 18:58
Messaggi: 5

MessaggioInviato: Mer Mag 20, 2015 12:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

si, Hosh dar Dam. Infatti per questo volevo mi fosse chiaro se si potesse trasformare in un matrimonio legale se avessi firmato queste carte... è appunto anche per valutare le sue intenzioni... io dentro al mio cuore confido in questa persona ma allo stesso tempo mi voglio tutelare. :)
Beh Stella d'Oriente in generale affrontiamo tutti i giorni questi discorsi su come conciliare le nostre differenze. Siamo entrambi molto tolleranti nel senso che ciò che avviene nel privato della nostra anima rimane appunto una decisione personale..ovvero io accetto senza problemi la sua fede(e annesse regole) come lui la mia. Sono disposta a dare una educazione islamica ai miei figli eventualmente perchè so che è importante (e soprattutto perchè non ho niente contro l'Islam),così come lui condivide le feste cristiane con me. Abbiamo lo stesso grado di rispetto e tolleranza :)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.04