Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Recitazione femminile del Corano con altre persone

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Tematiche femminili
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Lug 11, 2020 5:15 pm    Oggetto: Ads

Top
Bonnie90
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 07/02/14 19:19
Messaggi: 71

MessaggioInviato: Mar Mag 12, 2015 5:05 pm    Oggetto: Recitazione femminile del Corano con altre persone Rispondi citando

Assalamu 'aleykum,

Una domanda che mi è stata girata da una sorella.
Se ci si trova in compagnia di altre persone (soprattutto parenti) e una di queste insiste affinché la sorella reciti passi di Corano davanti a tutti, può questa sorella recitarli a voce alta e, rispettivamente, può rifiutarsi di farlo (per timidezza o altro)?

Jazak'Allah khairan.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hosh dar Dam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/07/07 04:20
Messaggi: 663
Residenza: Ma Wara' an-Nahr

MessaggioInviato: Mar Mag 12, 2015 6:26 pm    Oggetto: Re: Recitazione femminile del Corano con altre persone Rispondi citando

Bonnie90 ha scritto:
Assalamu 'aleykum,

Una domanda che mi è stata girata da una sorella.
Se ci si trova in compagnia di altre persone (soprattutto parenti) e una di queste insiste affinché la sorella reciti passi di Corano davanti a tutti, può questa sorella recitarli a voce alta e, rispettivamente, può rifiutarsi di farlo (per timidezza o altro)?

Jazak'Allah khairan.


Wa`alaykum as-salam,

-Se sono tutti suoi maharim può recitare il Qur'an a voce alta se vuole, e può anche "rifiutarsi" se proprio è molto timida (non certo perché "non voglia recitare il Qur'an") - nel senso, non è che il solo fatto che glielo chiedano lo rende obbligatorio su di lei..

-Se c'è qualche ghayr-mahram, non potrà recitare davanti a lui.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Bonnie90
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 07/02/14 19:19
Messaggi: 71

MessaggioInviato: Mer Mag 13, 2015 11:41 am    Oggetto: Rispondi citando

Va bene, riferisco, grazie! Più che altro, da quello che ho capito, si sente sotto pressione perché queste persone sono curiose di sentire la sua pronuncia.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hosh dar Dam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/07/07 04:20
Messaggi: 663
Residenza: Ma Wara' an-Nahr

MessaggioInviato: Dom Mag 17, 2015 4:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bonnie90 ha scritto:
Va bene, riferisco, grazie! Più che altro, da quello che ho capito, si sente sotto pressione perché queste persone sono curiose di sentire la sua pronuncia.


Devo dire che queste forme un po' furbette e mascherate di "mettere alla prova" e "verificare" determinate categorie di persone mi generano sempre un certo senso di fastidio.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Bonnie90
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 07/02/14 19:19
Messaggi: 71

MessaggioInviato: Gio Mag 21, 2015 11:27 am    Oggetto: Rispondi citando

Concordo. Penso sia anche il motivo per cui la sorella non se la senta di recitare ogni volta qualcosa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1188

MessaggioInviato: Gio Mag 21, 2015 9:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
furbette e mascherate

cosa intendi piu precisamente con questo fratello?

ps: penso che tantissima gente musulmana non sappia che sia haram o magari non ne sono certi...

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Hosh dar Dam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/07/07 04:20
Messaggi: 663
Residenza: Ma Wara' an-Nahr

MessaggioInviato: Gio Mag 21, 2015 9:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

Dhakir13 ha scritto:
Citazione:
furbette e mascherate

cosa intendi piu precisamente con questo fratello?


Intendo quei comportamenti proprio da "furbetti", tipo chiedere informazioni su cose che già si sanno, agire in maniera raggirante ed astrusa, non essere diretti, etc.
Un esempio del primo: la persona con cui parli sa che hai trovato lavoro e di cosa si tratta e dove, e invece di dirti "ah ho saputo che hai trovato lavoro" comincia una serie di domande tipo: "ma ora cosa fai, studi o lavori? Ah, davvero, hai trovato lavoro? Che cosa? Dove?", quando queste informazioni le ha già. Non so se sia un modo furbetto per verificare la tua sincerità, ma l'ho riscontrato diverse volte e mi risulta piuttosto fastidioso.

O in questo caso, invece di dire chiaramente "sorella vorremmo sentire come reciti il Qur'an" (e poi perché questa curiosità morbosa? Perché è "convertita" e si vuole sapere se un italiano è capace a recitare quello che si presume sia patrimonio esclusivo di una certa etnia?), lo si fa in modi indiretti etc.

Non so, forse sono io troppo "discreto", ma queste cose non mi piacciono..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



یک زمانہ صحبت با اولیاء
بہتر از صد سالہ طاعت بے ریا
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1188

MessaggioInviato: Sab Mag 23, 2015 4:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hosh dar Dam ha scritto:
Intendo quei comportamenti proprio da "furbetti", tipo chiedere informazioni su cose che già si sanno, agire in maniera raggirante ed astrusa, non essere diretti, etc.
Un esempio del primo: la persona con cui parli sa che hai trovato lavoro e di cosa si tratta e dove, e invece di dirti "ah ho saputo che hai trovato lavoro" comincia una serie di domande tipo: "ma ora cosa fai, studi o lavori? Ah, davvero, hai trovato lavoro? Che cosa? Dove?", quando queste informazioni le ha già. Non so se sia un modo furbetto per verificare la tua sincerità, ma l'ho riscontrato diverse volte e mi risulta piuttosto fastidioso.

si è vero è irritante, bisognerebbe rispondere con fredezza pero puo essere che qualcuno vuole solo "parlare un po" ma sta a te sapere chi hai di fronte..

Hosh dar Dam ha scritto:
O in questo caso, invece di dire chiaramente "sorella vorremmo sentire come reciti il Qur'an" (e poi perché questa curiosità morbosa? Perché è "convertita" e si vuole sapere se un italiano è capace a recitare quello che si presume sia patrimonio esclusivo di una certa etnia?), lo si fa in modi indiretti etc.

veramente bonnie90 non ci ha informato del modo in cui è stata fatta la richiesta
e poi di morboso vedo solo la faccenda musulmano arabo/non arabo che nella mia vita ho visto solo in questo forum perche tutti i musulmani arabi che ho conosciuto (tanti, abbastanza per affermare cio) hanno sempre apprezzato e stimato i convertiti ed erano felici per loro. al massimo la vedevano come una cosa normale...

Hosh dar Dam ha scritto:
Non so, forse sono io troppo "discreto", ma queste cose non mi piacciono..

non piacciono a nessuno, credo...

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Hosh dar Dam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/07/07 04:20
Messaggi: 663
Residenza: Ma Wara' an-Nahr

MessaggioInviato: Sab Mag 23, 2015 7:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

Dhakir13 ha scritto:
veramente bonnie90 non ci ha informato del modo in cui è stata fatta la richiesta
e poi di morboso vedo solo la faccenda musulmano arabo/non arabo che nella mia vita ho visto solo in questo forum perche tutti i musulmani arabi che ho conosciuto (tanti, abbastanza per affermare cio) hanno sempre apprezzato e stimato i convertiti ed erano felici per loro. al massimo la vedevano come una cosa normale...


E' vero non ci ha informato del modo ma traspirava una cosa simile, come mi pare abbia di fatto confermato.

Comunque in questo caso arabi o non-arabi non c'entra nulla - e mi scuso se ho dato l'impressione io di essere a mia volta morboso: anzi, personalmente ho avuto esperienze di questo genere non solo con arabi ma anche con bengalesi, turchi, senegalesi, etc. quindi non era una frecciatina ad un particolare gruppo!..

Per me tutti i Musulmani vanno trattati egualmente (le uniche differenze sono nei gradi di `ilm e di taqwa, ed entrambi non hanno alcun legame con etnia, nazionalità o lingua), e mi danno fastidio allo stesso modo sia le favole sui "Musulmani originali" perfetti in quanto "nati Musulmani" (di cui ho visto che si parla in

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

), sia le favole sui "convertiti" superstar che raccontano ogni volta la storia della loro conversione e si vantano di essere "Musulmani per scelta" e vengono trattati come "speciali" (soprattutto se bianchi ed europei)!

Che Allah ci faccia amare tutti i nostri fratelli indifferentemente da etnia, nazionalita, lingua e colore della pelle, e ci protegga da rancori, inimicizie e "pregiudizi" - lo dico in primis per me stesso!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



یک زمانہ صحبت با اولیاء
بہتر از صد سالہ طاعت بے ریا
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1188

MessaggioInviato: Dom Mag 24, 2015 1:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

amin

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1188

MessaggioInviato: Sab Mag 30, 2015 2:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Comunque in questo caso arabi o non-arabi non c'entra nulla

ecco, appunto.

Citazione:
anzi, personalmente ho avuto esperienze di questo genere non solo con arabi ma anche con bengalesi, turchi, senegalesi, etc. quindi non era una frecciatina ad un particolare gruppo!..

che tipo di esperienze? quella del "patrimonio nazionale"? con bengalesi e senegalesi?

o forse quella del nazionalismo?
in questo caso fratelli vi posso assicurare personalmente che nel maghreb non esiste. se vogliamo esiste un buono e puro patriottismo. il primo ("nazionalismo" anti-"arabo"), sempre personalmente, l'ho trovato in tantissimi pachistani (per esempio). per qualcuno è adirittura un ossessione!

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Hosh dar Dam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/07/07 04:20
Messaggi: 663
Residenza: Ma Wara' an-Nahr

MessaggioInviato: Sab Mag 30, 2015 7:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

Dhakir13 ha scritto:
Citazione:
Comunque in questo caso arabi o non-arabi non c'entra nulla

ecco, appunto.


Beh fratello guarda che l'hai tirato fuori tu, eh! :-)
Noi qua prima parlavamo solo del "furbettismo" del comportarsi in certi modi "obliqui"; nessun riferimento ad arabi o ad a`jam o ad una nazionalità specifica - solo quando ho parlato dell'idea che recitare il Qur'an sia patrimonio esclusivo di una certa etnia, ma tale idea errata non è certo solo degli arabi!

Forse ti sei confuso con un altro thread?

Citazione:
Citazione:
anzi, personalmente ho avuto esperienze di questo genere non solo con arabi ma anche con bengalesi, turchi, senegalesi, etc. quindi non era una frecciatina ad un particolare gruppo!..

che tipo di esperienze? quella del "patrimonio nazionale"? con bengalesi e senegalesi?

o forse quella del nazionalismo?


No, in questo caso mi riferivo ad atteggiamenti fastidiosi (di vario genere, direzione e tipo: dall'idealizzazione estrema alla delegittimazione automatica) nei confronti dei "convertiti".

Nel "patrimonio cultural-nazionale" non ci vedo nulla di male, mentre invece il nazionalismo è un morbo che purtroppo appesta persone tutte le varie etnie, mica solo gli arabi.

Citazione:
in questo caso fratelli vi posso assicurare personalmente che nel maghreb non esiste. se vogliamo esiste un buono e puro patriottismo.


Mi permetto di dissentire! :-)

Citazione:
il primo ("nazionalismo" anti-"arabo"), sempre personalmente, l'ho trovato in tantissimi pachistani (per esempio). per qualcuno è adirittura un ossessione!


Anche questo è chiaramente sbagliato!
Curioso comunque che abbia incontrato ciò, io al contrario tra diversi/molti pakistani e bengalesi ho riscontrato uno vero e proprio complesso di inferiorità nei confronti degli arabi!

Che dire, c'è proprio di tutto a questo mondo! :-)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



یک زمانہ صحبت با اولیاء
بہتر از صد سالہ طاعت بے ریا


L'ultima modifica di Hosh dar Dam il Dom Mag 31, 2015 5:02 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1188

MessaggioInviato: Dom Mag 31, 2015 9:14 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Beh fratello guarda che l'hai tirato fuori tu, eh! :-)


sicuro?
Citazione:
(e poi perché questa curiosità morbosa? Perché è "convertita" e si vuole sapere se un italiano è capace a recitare quello che si presume sia patrimonio esclusivo di una certa etnia?)

dai lasciamo stare!

Citazione:
Mi permetto di dissentire! :-)

ecco! xD fai pure.. (se vuoi dirci anche alla base di cosa dici questo.. qualche esperienza personale? sei stato nel maghreb?)
conosco tantissimi italiani (conosciuti qui in italia e in marocco) che sono stati in marocco e ne sono rimasti meravigliati. tanti vanno li periodicamente, tanti ormai l'italia è solo un ricordo e si sono resi conto dell aria pesante che c'è qua ma mai nessuno ho visto lamentarsi per qualcosa del genere!
Citazione:
Curioso comunque che abbia incontrato ciò, io al contrario tra diversi/molti pakistani e bengalesi ho riscontrato uno vero e proprio complesso di inferiorità nei confronti degli arabi!

non solo loro e non solo degli arabi a quanto pare perchè si ghettizzano da pertutto , nelle case.. nelle moschee!
ma questo è un problema loro.
ecco dove a volte sarebbe necessaria un po di coerenza ed ammettere a se stessi che è solo l invidia e i complessi di inferiorità a far vedere cose che in realtà non ci sono e di conseguenza sparare a zero su una "particolare gruppo".

l'altro giorno subito dopo essersi presentato un pakistano mi fa: pero i marocchini sono bastardi. (non so se questa è educazione)
gli avevano rubato il motorino di notte e non sapendo chi fosse ha detto che erano marocchini.
un altro li rubano le 4 ruote della macchina e sono stati i marocchini.
non si sentirà parlare mai di un marocchino musulmano modello perchè non fa audience ma lo si sentirà in caso di reato.

Citazione:
Che dire, c'è proprio di tutto a questo mondo! :-)

si!

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah


L'ultima modifica di Dhakir13 il Mar Giu 02, 2015 3:05 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Hosh dar Dam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/07/07 04:20
Messaggi: 663
Residenza: Ma Wara' an-Nahr

MessaggioInviato: Dom Mag 31, 2015 5:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Dhakir13 ha scritto:
Citazione:
Beh fratello guarda che l'hai tirato fuori tu, eh! :-)


sicuro?
Citazione:
(e poi perché questa curiosità morbosa? Perché è "convertita" e si vuole sapere se un italiano è capace a recitare quello che si presume sia patrimonio esclusivo di una certa etnia?)

dai lasciamo stare!


Ho già spiegato cosa intendevo:

"Noi qua prima parlavamo solo del "furbettismo" del comportarsi in certi modi "obliqui"; nessun riferimento ad arabi o ad a`jam o ad una nazionalità specifica - solo quando ho parlato dell'idea che recitare il Qur'an sia patrimonio esclusivo di una certa etnia, ma tale idea errata non è certo solo degli arabi!".

Di nuovo: chi ha nominato "arabi" o "marocchini"? Soltanto tu..

Citazione:
Citazione:
Mi permetto di dissentire! :-)

ecco! xD fai pure.. (se vuoi dirci anche alla base di cosa dici questo.. qualche esperienza personale? sei stato nel maghreb?)


Beh tu hai detto che "non esiste" nazionalismo nel maghreb, e io ho solo detto che invece ho trovato anche nazionalisti e razzisti anche tra alcuni maghrebini (così come tra italiani, turchi, pakistani, bengalesi, afghani..).
Averlo riscontrato non significa che tutti ne siano affetti, significa solo che non è che "non esista" affatto..

Citazione:
conosco tantissimi italiani (conosciuti qui in italia e in marocco) che sono stati in marocco e ne sono rimasti meravigliati.


Ok fratello buon per loro, chi ha detto che "il Marocco fa schifo" o chissà che altro?
Ripeto, né Bonnie90 ha mai parlato di Marocco né io ho mai fatto riferimento al Marocco o a qualsiasi altro paese..

Poi magari si scopre che la famiglia di cui parlava sono -chessò- bengalesi! :-)

Citazione:
non solo loro e non solo degli arabi a quanto pare perchè si ghettizzano da pertutto , nelle case.. nelle moschee!
ma questo è un problema loro.


Ma scusa se è inammissibile anche solo immaginare che qualche maghrebino possa essere affetto da qualche errore o difetto com'è che invece va bene generalizzare e criticare i pakistani o chiunque altro?
Se ti danno fastidio le generalizzazioni verso i maghrebini dovresti evitarle anche verso i pakistani.
Altrimenti si ricade proprio in stupide diatribe di sapore nazionalistico, confermando che esso - purtroppo - esiste eccome.

Citazione:
l'altro giorno subito dopo essersi presentato un pakistano mi fa: pero i marocchini sono bastardi. (non so se questa è educazione)
gli avevano rubato il motorino di notte e non sapendo chi fosse ha detto che erano marocchini.
un altro li rubano le 4 ruote della macchina e sono stati i marocchini.


E' ovvio che hanno sbagliato, ma non capisco come si sia finiti a parlare di questo! :-)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



یک زمانہ صحبت با اولیاء
بہتر از صد سالہ طاعت بے ریا
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1188

MessaggioInviato: Dom Mag 31, 2015 6:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Di nuovo: chi ha nominato "arabi" o "marocchini"? Soltanto tu..


si sono stato io, e e nello specifico poi anche marocchini perchè io parlo per me.

poi guarda che dal contesto sembra proprio l avessi dato a intendere che ti riferivi agli arabi. altrimenti sarò io paranoico.

Citazione:
Averlo riscontrato non significa che tutti ne siano affetti, significa solo che non è che "non esista" affatto..


gia è vero.. è un po come musulmani=terroristi

Citazione:
Ma scusa se è inammissibile anche solo immaginare che qualche maghrebino possa essere affetto da qualche errore o difetto com'è che invece va bene generalizzare e criticare i pakistani o chiunque altro?
Se ti danno fastidio le generalizzazioni verso i maghrebini dovresti evitarle anche verso i pakistani.


io non volevo assolutamente generalizzare e ne ho mai detto che i maghrebini sono privi da diffetti, ne ho fatto intendere che è inammissibile parlarne e ne sto difendendo qualche nazionalismo perchè penso che in un contesto di umanità siamo tutti uguali.

a ognuno poi cosa da fastidio.

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Hosh dar Dam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/07/07 04:20
Messaggi: 663
Residenza: Ma Wara' an-Nahr

MessaggioInviato: Lun Giu 01, 2015 3:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Dhakir13 ha scritto:
Citazione:
Di nuovo: chi ha nominato "arabi" o "marocchini"? Soltanto tu..


si sono stato io, e e nello specifico poi anche marocchini perchè io parlo per me.

poi guarda che dal contesto sembra proprio l avessi dato a intendere che ti riferivi agli arabi. altrimenti sarò io paranoico.


No, non soltanto; per quello ho scritto "particolare etnia": c'è la tendenza tra diverse persone ad associare l'Islam alla propria etnia; succede ad esempio nel contesto malese ad associare automaticamente etnia Malay a religione islamica, etc. etc.
Ed anche quando l'associazione viene fatta con l'essere arabi, molto spesso a fare tale associazione sono anche non-arabi, quindi anche volendosi riferire solo agli arabi, in questo caso la colpa ricade anche sui non-arabi (e non sono pochi) che perpetuano tale automatismo.

Citazione:
Citazione:
Averlo riscontrato non significa che tutti ne siano affetti, significa solo che non è che "non esista" affatto..


gia è vero.. è un po come musulmani=terroristi


Personalmente mi asterrei dall'equiparare analisi sociali su determinati gruppi etnici e nazionali con ciò che riguarda stereotipi e propaganda anti-islamica.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



یک زمانہ صحبت با اولیاء
بہتر از صد سالہ طاعت بے ریا
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Lun Giu 01, 2015 6:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Comunque fratello Jihad, mi sembra che stai montando un caso su cose che nessuno ha mai detto.
Ti stai impuntando a difendere il Marocco e Marocchini come se qualcuno li avesse offesi. Ma così come non ha senso insultare un popolo in blocco, non ha senso nemmeno difenderlo in blocco. Ovunque ci sono buoni e meno buoni musulmani..

Poi da quanto ho capito qui si parlava semplicemente di quell'atteggiamento un pò strano diffuso presso alcuni nati musulmani (arabi, cinesi, malesi marocchini, filippins) di mettere alla prova i convertiti chiedendo loro cose del tipo "Ma sai fare la Salah?" "Si?" "Oooooooh". "Sai recitare il Corano?" "Si" "Ooooooohhh allora recitamelo". "Non ti ubriachi più?" "Si" "Ohhh ma dai che bravooo" "Però hai la ragazza ammettilo" "No" "Ohhhhhhhh ma allora se proprio bravo". O di stupirsi che sappiano fare queste cose, come se ci fosse motivo di pensare il contrario.
Poi io in questo atteggiamento non ci vedo nulla di particolarmente malizioso ma forse probabilmente solo un atteggiamento inconscio di stupore nel vedere che uno non nato musulmano si districhi tranquillamente nelle "cose dell'islam". Insomma io non ci scorgo chissà quale malafede. E' un pò come quando un turista arriva, ti dice Ciao e tu gli dici "Ohhh allora parli Italiano! Dimmi qualche altra parolina".. "Ciao, Come Stai, Spaghetti, Parmigiano" "Ohhhhhhhhh"

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)


L'ultima modifica di Von Sor il Mar Giu 02, 2015 9:57 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1188

MessaggioInviato: Mar Giu 02, 2015 8:29 am    Oggetto: Rispondi citando

ok sarebbe da lasciare come messaggio conclusivo.. ma ti devo ringraziare!

comunque,
Citazione:
Ti stai impuntando a difendere il Marocco e Marocchini come se qualcuno li avesse offesi.


cosi strano che qualcuno parla "per se"? i maghrebini, marocchinni sono arabi. qui si parlava della pronuncia del corano, che è in arabo! con riferimento poi ad un certo patrimonio personale.

e poi volentieri si fanno citazioni di qualche parola in darija(dialetto arabo parlato nel maghreb) palesemente a presa in giro. (sempre sbagliate poi, tutt altre parole xD)

E BASTA DAI SU!!

dunque allora io mi vorrei scusare per lo sfogo esagerato, sopratutto con i pachistani di qui ne ho incontrati di bravi, e senza pregiudizi ("parolone" che sembra spaventare) "puliti dentro", diciamo..

ma il fatto è che da ormai tanto tempo che vedo in questo forum orientamenti ed atteggiamenti prevenuti che prima cercavo di capire e comprendere in buona fede ma che poi non vedendovi piu nulla di giustamente e razionalmente fondato non ho piu tollerato.

non voglio specificare nulla, anche perchè si puo estendere questo discorso in altre questioni.

di solito queste cose me le scrollo via ma questo è un forum dove molta gente viene qui a cercare una guida e consigli e non dovremmo usare queste persone come la nostra pattumiera. scusate le parole forti ma il senso è questo, e io per primo mi scuso se ne sono stato coinvolto.

wa salaam.

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
ibrahim sulemain
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/04/15 17:53
Messaggi: 148

MessaggioInviato: Mar Giu 02, 2015 11:24 am    Oggetto: Rispondi citando

Lasciamo perdere. Tutti hanno un po' ragione. Alla fine Allah ci giudichera' per la nostra fede, ogni campanilismo e' sbagliato.
Assalamu aleikum wa ramatullahi wa barakathu
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mar Giu 02, 2015 1:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
i maghrebini, marocchinni sono arabi.

No.
Citazione:

cosi strano che qualcuno parla "per se"?


Solo che così crolli nel nazionalismo che prima criticavi.
Tu non sei tutto il Marocco. Sei semplicemente una persona che rappresenta se stessa e non un intero popolo.
Ognuno si relaziona alle persone, non a interi popoli.
Quindi è un atteggiamento, quello di difendere popoli in blocco o criticarli in blocco, che ovviamente non è molto sensato.

Citazione:
ma il fatto è che da ormai tanto tempo che vedo in questo forum orientamenti ed atteggiamenti prevenuti che prima cercavo di capire e comprendere in buona fede ma che poi non vedendovi piu nulla di giustamente e razionalmente fondato non ho piu tollerato.


Io personalmente non ho mai assistito a questo tipo di atteggiamenti.
Al massimo si critica il nazionalismo; determinati atteggiamenti che provengono sia da parte di alcuni nati musulmani (di considerarsi in qualche modo i veri depositari dell'Islam --> prodotto del Kibr che l'Islam condanna) sia dei neo-convertiti -->(che invece si ritengono immuni dall'influenza di tradizioni, cultura ecc. e quindi più duri e puri). Ma in tutto questo non c'è mai la critica ad un popolo in particolare.
Citazione:

e poi volentieri si fanno citazioni di qualche parola in darija(dialetto arabo parlato nel maghreb) palesemente a presa in giro. (sempre sbagliate poi, tutt altre parole xD)

Più che i marocchini, di solito si prendono in giro gli egiziani per il loro modo di dire 'brego', 'Ijitto', 'bir favori', ecc. al punto che loro per 'paura' di scambiare la b con la P, hanno iniziato a chiamare i negozi di Kebab, Kepap...

Però dai, queste cose fanno ridere. Mica c'è da prendersela.
Citazione:

ma il fatto è che da ormai tanto tempo che vedo in questo forum orientamenti ed atteggiamenti prevenuti che prima cercavo di capire e comprendere in buona fede ma che poi non vedendovi piu nulla di giustamente e razionalmente fondato non ho piu tollerato.

Boh fratello, a me non sembra.
Pure ora hai sentito che qualcuno ha criticato i marocchini quando palesemente non è così. In ogni caso 'I Marocchini' non esistono. Esistono le persone. E Dio le giudica una ad una, non in blocco.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1188

MessaggioInviato: Mar Giu 02, 2015 2:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
No.

ah scusa, ci sono ANCHE arabi o discendenze di arabi.
comunque si è come dici tu :\ ...

Citazione:
Solo che così crolli nel nazionalismo che prima criticavi.

mmmh.. sinceramente non mi vedo cosi in pericolo o cosi coinvolto.


Citazione:
Più che i marocchini, di solito si prendono in giro gli egiziani per il loro modo di dire 'brego', 'Ijitto', 'bir favori', ecc. al punto che loro per 'paura' di scambiare la b con la P, hanno iniziato a chiamare i negozi di Kebab, Kepap...

Però dai, queste cose fanno ridere. Mica c'è da prendersela.


devi sapere che con maghreb si intende nord africa e io non mi riferivo alla pronuncia dei maghrebini di parole italiane ma di parole in lingua del maghreb ripetute qui in questo forum da italiani.
che se voliamo anche quest ultime fanno altrettanto ridere ma son sempre gli altri a far ridere

Citazione:
Boh fratello, a me non sembra.
Pure ora hai sentito che qualcuno ha criticato i marocchini quando palesemente non è così. In ogni caso 'I Marocchini' non esistono. Esistono le persone. E Dio le giudica una ad una, non in blocco.


eh si sto iniziando anchio a vedere cose che non ci sono xD

comunque in fondo era quello che volevo dire e che penso anchio ma bisognava pure bilanciare le critiche eccessive, indirette e non, in questo thread e in altri.

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Hosh dar Dam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/07/07 04:20
Messaggi: 663
Residenza: Ma Wara' an-Nahr

MessaggioInviato: Mar Giu 02, 2015 10:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Von Sor ha scritto:
Poi da quanto ho capito qui si parlava semplicemente di quell'atteggiamento un pò strano diffuso presso alcuni nati musulmani (arabi, cinesi, malesi marocchini, filippins) di mettere alla prova i convertiti chiedendo loro cose del tipo "Ma sai fare la Salah?" "Si?" "Oooooooh". "Sai recitare il Corano?" "Si" "Ooooooohhh allora recitamelo". "Non ti ubriachi più?" "Si" "Ohhh ma dai che bravooo" "Però hai la ragazza ammettilo" "No" "Ohhhhhhhh ma allora se proprio bravo". O di stupirsi che sappiano fare queste cose, come se ci fosse motivo di pensare il contrario.


Esatto sorella.

Von Sor ha scritto:
Poi io in questo atteggiamento non ci vedo nulla di particolarmente malizioso ma forse probabilmente solo un atteggiamento inconscio di stupore nel vedere che uno non nato musulmano si districhi tranquillamente nelle "cose dell'islam". Insomma io non ci scorgo chissà quale malafede. E' un pò come quando un turista arriva, ti dice Ciao e tu gli dici "Ohhh allora parli Italiano! Dimmi qualche altra parolina".. "Ciao, Come Stai, Spaghetti, Parmigiano" "Ohhhhhhhhh"


Sai, invece per me il problema è proprio questo!
Nel senso che io lo vedo come uno dei sintomi della nostra crisi, perché significa aver perso l'abitudine nel vedere persone delle più diverse origini accettare l'Islam!
Quando l'Islam era politicamente e culturalmente al suo apice (ma diciamo pure fino a poco tempo fa), il fatto che qualcuno accettasse l'Islam era accolto sì con gioia e felicità, ma anche con normalità: non era che ovvio che una persona capisse che l'Islam è la verità! E non lo si trasformava in un fenomeno da baraccone facendogli video in cui se ne mostrano i tatuaggi e gli si chiedono dettagli della sua vita da jahiliyyah. Non gli si metteva in mano un microfono facendogli raccontare la sua storia davanti a platee intere con il risultato -da una parte- di gonfiargli il nafs e -dall'altra- di idealizzare i "convertiti".

Abbiamo "anormalizzato" i convertiti.
Anche l'esistenza stessa del termine e della categoria "convertito" è una sorta di innovazione sintomo della nostra crisi.

Prima era semplicemente normale che qualcuno si convertisse. Nessuno si sarebbe sognato di chiedere il "perchè", come se fosse qualcosa da cui doversi quasi giustificare: il perché era ovvio (è ovvio che l'Islam è la verità); al massimo si poteva raccontare il come, ovvero il modo in cui fosse giunto alla consapevolezza che l'Islam è la verità.

Uno Shaykh ha detto che tutta quest'enfasi sui convertiti nasconde anche una crisi d'identità ed una insicurezza e debolezza di convinzione in taluni "nati Musulmani", nel senso che si ha quasi bisogno del fatto che un bianco europeo [la "civiltà superiore" dal colonialismo in poi, sia per colonializzatori che per i colonizzati] ci dia la conferma che l'Islam è la verità: "se l'ha capito il dottore europeo John allora è davvero la verità"!

Tutti i miei discorsi su "convertiti" nascono in fondo dal voler de-anormalizzare, rinormalizzare qualcosa che c'è sempre stato, e che dunque non bisogna prendere come un avvenimento straordinario, con atteggiamenti discriminatori.


Dhakir13 ha scritto:
qui si parlava della pronuncia del corano, che è in arabo! con riferimento poi ad un certo patrimonio personale.


Sì ma fratello ti ho già chiarito che non intendevo quello che hai capito tu:

No, non soltanto; per quello ho scritto "particolare etnia": c'è la tendenza tra diverse persone ad associare l'Islam alla propria etnia; succede ad esempio nel contesto malese ad associare automaticamente etnia Malay a religione islamica, etc. etc.
Ed anche quando l'associazione viene fatta con l'essere arabi, molto spesso a fare tale associazione sono anche non-arabi, quindi anche volendosi riferire solo agli arabi, in questo caso la colpa ricade anche sui non-arabi (e non sono pochi) che perpetuano tale automatismo
.

C'è stato un fraintendimento, perché continuarlo anche quando è stato chiarito (o almeno speravo)?

Citazione:
e poi volentieri si fanno citazioni di qualche parola in darija(dialetto arabo parlato nel maghreb) palesemente a presa in giro. (sempre sbagliate poi, tutt altre parole xD)


Scusa, dove?..

Von Sor ha scritto:
Al massimo si critica il nazionalismo; determinati atteggiamenti che provengono sia da parte di alcuni nati musulmani (di considerarsi in qualche modo i veri depositari dell'Islam --> prodotto del Kibr che l'Islam condanna) sia dei neo-convertiti -->(che invece si ritengono immuni dall'influenza di tradizioni, cultura ecc. e quindi più duri e puri).


Esatto!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



یک زمانہ صحبت با اولیاء
بہتر از صد سالہ طاعت بے ریا
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hosh dar Dam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/07/07 04:20
Messaggi: 663
Residenza: Ma Wara' an-Nahr

MessaggioInviato: Gio Giu 04, 2015 3:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

Volevo anche aggiungere un'altra considerazione, non per continuare la "polemica" (che spero anzi si sia conclusa), ma per inquadrare un po' meglio la questione.

Sebbene in questo thread in effetti non c'erano riferimenti ai "marocchini" nello specifico, se a volte in altri thread sono comparsi tali riferimenti penso ci sia un motivo primario: ovverosia che in Italia c'è un'associazione tra l'essere Musulmani e l'essere marocchini.

Ed in tale situazione, per preservare la corretta comprensione della natura universale dell'Islam, magari si tenderà a specificare che l'Islam non è qualcosa di unicamente "marocchino"/"per i marocchini", citando nello specifico il Marocco non per una particolare antipatia proprio verso il Marocco, ma per il semplice fatto che in Italia (1) in quest'epoca (2) l'associazione primaria è tra l'essere Musulmani e l'essere marocchini, innanzitutto per la natura demografica della presenza dei Musulmani in Italia, ma anche per una serie di altre ragioni (che però non è il caso di discutere qui).

(1) Ho specificato "in Italia" perché in altri paesi invece è differente: in Germania la maggior parte dei Musulmani sono di origine turca, ed allora lì sarà il caso di specificare che l'Islam non è qualcosa di unicamente "turco" bensì è per tutta l'umanità, e giù a criticare associazioni tra essere Musulmani e mangiare cibo turco, o cose del genere.
In Inghilterra la maggior parte dei Musulmani sono originariamente del subcontinente indiano (Pakistan, Bangladesh, India), e dunque lì sì dirà che l'Islam non è solo per gli indo-pakistani e che diventare Musulmani non significa "pakistanizzarsi", e così via..

(2) Ho specificato "in quest'epoca" perché in passato invece "turco" era sinonimo di "Musulmano", e quando nei secoli precedenti un italiano diventava Musulmano si diceva che "si era fatto turco"!..
Il solito consueto meccanismo di "esterizzazione" dell'Islam, di esoticizzazione, di relegazione a qualcosa di inerentemente straniero ed intrinsecamente "anti-italiano" al punto che una persona che cambi religione viene definita come se avesse cambiato "etnia"/"razza".
E che prosegue tutt'ora: ad un fratello italiano, una volta sentito che era Musulmano, è stato chiesto più volte se fosse "diventato marocchino"!..

E' per questo motivo che si critica principalmente l'associazione tra l'essere Musulmani e l'essere marocchini, laddove la seconda componente di questa associazione è dettata dalla natura della situazione di questo paese, e non da uno specifico odio od antipatia verso i marocchini; se l'associazione fosse fatta con l'essere somali o cinesi, sarebbe d'uopo parlare di quello! :-)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



یک زمانہ صحبت با اولیاء
بہتر از صد سالہ طاعت بے ریا
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Gio Giu 04, 2015 5:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Sai, invece per me il problema è proprio questo!
Nel senso che io lo vedo come uno dei sintomi della nostra crisi, perché significa aver perso l'abitudine nel vedere persone delle più diverse origini accettare l'Islam!
Quando l'Islam era politicamente e culturalmente al suo apice (ma diciamo pure fino a poco tempo fa), il fatto che qualcuno accettasse l'Islam era accolto sì con gioia e felicità, ma anche con normalità: non era che ovvio che una persona capisse che l'Islam è la verità! E non lo si trasformava in un fenomeno da baraccone facendogli video in cui se ne mostrano i tatuaggi e gli si chiedono dettagli della sua vita da jahiliyyah. Non gli si metteva in mano un microfono facendogli raccontare la sua storia davanti a platee intere con il risultato -da una parte- di gonfiargli il nafs e -dall'altra- di idealizzare i "convertiti".

Abbiamo "anormalizzato" i convertiti.
Anche l'esistenza stessa del termine e della categoria "convertito" è una sorta di innovazione sintomo della nostra crisi.

Prima era semplicemente normale che qualcuno si convertisse. Nessuno si sarebbe sognato di chiedere il "perchè", come se fosse qualcosa da cui doversi quasi giustificare: il perché era ovvio (è ovvio che l'Islam è la verità); al massimo si poteva raccontare il come, ovvero il modo in cui fosse giunto alla consapevolezza che l'Islam è la verità.

Uno Shaykh ha detto che tutta quest'enfasi sui convertiti nasconde anche una crisi d'identità ed una insicurezza e debolezza di convinzione in taluni "nati Musulmani", nel senso che si ha quasi bisogno del fatto che un bianco europeo [la "civiltà superiore" dal colonialismo in poi, sia per colonializzatori che per i colonizzati] ci dia la conferma che l'Islam è la verità: "se l'ha capito il dottore europeo John allora è davvero la verità"!

Tutti i miei discorsi su "convertiti" nascono in fondo dal voler de-anormalizzare, rinormalizzare qualcosa che c'è sempre stato, e che dunque non bisogna prendere né come un avvenimento straordinario, né con atteggiamenti discriminatori.

Interessante!

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Tematiche femminili Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.088