Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Viaggio negli EAU

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Storia, biografie, conoscenze, arte, poesie ed immagini
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Lug 09, 2020 11:11 pm    Oggetto: Ads

Top
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Gio Ago 08, 2013 12:26 am    Oggetto: Viaggio negli EAU Rispondi citando

Assalamu alaykum wa rahmatullah wa barakatuh.
Alhamdulillah durante le vacanze potrò fare un breve viaggio in un paese arabo (EAU e forse Oman).

Già diverse volte sono stato in paesi a maggioranza musulmana, ma quest'anno e' la prima volta che lo faccio da quando sono tornato all'Islam.

Paradossalmente è più facile sapere come comportarsi per un non Musulmano, basta essere rispettosi ed adeguarsi un minimo in modo da non urtare l'altrui sensibilità.

Ma ora da neo convertito ho molti dubbi:
Innanzi tutto la preghiera: in quei paesi ci sono moschee vere (non come qui in Italia), ed in mancanza di quelle nei luoghi pubblici vi sono locali destinati al culto, negli orari prescritti dovrei partecipare alle preghiere collettive, ma ho paura di non essere accettato, sono troppo evidentemente un Europeo, non vorrei che qualcuno pensasse che voglio sbeffeggiare l'Islam, che Allah (SWT) mi perdoni.
D'altronde dire le preghiere da solo in albergo mi sembra un po' tristo.

Secondo l'etichetta: ho visto che gli Arabi stanno molto sulle loro, non come gli Egiziani, simpatici ed ospitali (se andassi in Egitto tanti problemi non me li farei), devo quindi usare la formula rituale Assalamu Alaykum wa rahmatullah wa barakatuh o invece stare proprio zitto ? Posso salutare che so, anche i funzionari pubblici (ad es. Dogana)/tassisti o mi devo limitare ai lavoratori degli alberghi dove alloggerò ? La mia tendenza sarebbe fraternizzare ma non sono sicuro che sia opportuno.

Terzo: come vestirsi ? Pensavo di indossare, se facesse caldo, i pantaloncini corti fino al ginocchio, ma non sono sicuro vada bene.
In alternativa potrei comprare qualche vestito " locale" ma ho paura di urtare la suscettibilità di qualcuno

Sono graditi suggerimenti, tenete prente che non so l'Arabo, non padroneggio bene l'Inglese orale e non sono neanche sicuro della mia pronuncia delle preghiere.

Wassalam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1188

MessaggioInviato: Gio Ago 08, 2013 1:32 am    Oggetto: Rispondi citando

Ahah ma quanti problemi!
Inanzitutto cosa intendi per vere moschee? La moschea è un luogo preghiera collettiva, tutto qui, nella sua definizione non credo ci siano criteri estetici, anzi! Pensa alle moschee al tempo del nostro profeta (saws)

Inoltre dovresti pensare che stai andando in un paesi dove ci sono tanti tuoi fratelli, simili a te! Il saluto credo proprio sia obbligatorio tra musulmani.
Capisco che tu sia imbarazzato ma secondo me farai un figurone a presentarti da convertito e troverai i fratelli molto ospitali, sei loro fratello, fratello! InshaAllah

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
AbuMuhammad
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 26/03/12 18:44
Messaggi: 936

MessaggioInviato: Gio Ago 08, 2013 2:52 am    Oggetto: Re: Viaggio negli EAU Rispondi citando

..


L'ultima modifica di AbuMuhammad il Sab Giu 07, 2014 10:59 am, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Gio Ago 08, 2013 10:32 am    Oggetto: Rispondi citando

Jihad92 ha scritto:
Ahah ma quanti problemi!
Inanzitutto cosa intendi per vere moschee? La moschea è un luogo preghiera collettiva, tutto qui, nella sua definizione non credo ci siano criteri estetici, anzi! Pensa alle moschee al tempo del nostro profeta (saws)

Inoltre dovresti pensare che stai andando in un paesi dove ci sono tanti tuoi fratelli, simili a te! Il saluto credo proprio sia obbligatorio tra musulmani.
Capisco che tu sia imbarazzato ma secondo me farai un figurone a presentarti da convertito e troverai i fratelli molto ospitali, sei loro fratello, fratello! InshaAllah

Assalam Alaykum fratello Jihad92, hai ragione ed io ho detto una cosa sciocca, non ci dovrebbe essere un criterio estetico per le moschee... Una moschea e' una moschea e basta sia la moschea blu di Istanbul o un capannone riadattato in Brianza.
Spero davvero di ricevere una buona accoglienza, sono molto emozionato, in un certo senso e' come ritornare a casa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Gio Ago 08, 2013 10:40 am    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu alaykum fratello AbuMuhammad, forse hai ragione tu mi sto facendo troppi problemi !!! Comunque come dicevo anche prima questo viaggio davvero mi emoziona, solo che penso che finalmente sarò circondato da fratelli e sorelle con cui condivido lo stesso Din.
È poi chissà, prima che mi faccia troppo vecchio riuscirò Inshallah a compiere lo Hajj.
Wassalam
Top
Profilo Invia messaggio privato
AbuMuhammad
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 26/03/12 18:44
Messaggi: 936

MessaggioInviato: Gio Ago 08, 2013 1:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

..


L'ultima modifica di AbuMuhammad il Sab Giu 07, 2014 10:55 am, modificato 3 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Gio Ago 08, 2013 2:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
li Egiziani, simpatici ed ospitali (se andassi in Egitto tanti problemi non me li farei),
Quoto. =)

Comunque in realtà tutti i Musulmani sono calorosi e accoglienti, soprattutto con i nuovi Musulmani. Lo sono perchè l'Islam insegna a "onorare" l'ospite. Ed ogni nuovo arrivato in una città è come se fosse un ospite per i Musulmani.
Quindi vedrai che ti troverai bene.
E se ti piace mangiare, vedrai che mangerai tanto=)

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
hupaska
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 02/03/13 10:50
Messaggi: 641
Residenza: Italia (Emilia Romagna)

MessaggioInviato: Gio Ago 08, 2013 2:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mujahidah Von Sor ha scritto:
Comunque in realtà tutti i Musulmani sono calorosi e accoglienti, soprattutto con i nuovi Musulmani. Lo sono perchè l'Islam insegna a "onorare" l'ospite.



Concordo! Io ho conosciuto diversi musulmani in Senegal ed erano molto gentili ed ospitali, anche con i cristiani e gli animisti... Per lo meno lì ho visto in generale molta concordia e un grande valore dell'ospitalità... Poi il Medioriente lo conosco poco, ma immagino l'ospitalità sia molto forte anche lì!
Buon viaggio Hud!

_________________
Son troppi i colori nel mondo, non li puoi chiudere in una bandiera...

“Cadi sette volte, rialzati otto”

"Quando soffia la tempesta e hai paura di annegare
Chiama, chiama piano Sai che non sarò lontano ..."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1420
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Gio Ago 08, 2013 4:21 pm    Oggetto: BismiLlāhi arRaḥmāni arRaḥīm Rispondi citando

AsSalāmu ‘alaykum wa rahmatuLlāhi wa barakātuHu,

caro fratello non avere alcuna preoccupazione: approfitta di questa grande occasione che Allāh ti dà per fare tutte le tue preghiere in moschea, sapendo che la ricompensa è almeno 27 volte superiore a farle da solo, oltre a tante altre ricompense speciali (ogni passo verso la moschea col wuḍū un peccato perdonato e elevato un livello, ecc.), approfitta per acquistare abiti locali che seguono la Sunna per avere ancora più merito nella preghiera e avvicinarti ad Allāh adottando la Sunna del suo Amato Messaggero sallallaahu, e fai tante du‘ā per noi tutti.

Sarà pieno di europei e altri stranieri musulmani là ed è inverosimile che qualcuno abbia i comportamenti che temi. Il mondo, poi, è pieno anche di ignoranti, ma la gran parte dei musulmani vedrai che là saranno felicissimi di conoscerti e in šā’ Allāh ti riempiranno di regalo ed affetto.

Bada solo in Oman che la religione maggiormente diffusa è una setta islamica chiamata ibadita, che differisce in diversi aspetti dalla dottrina islamica ortodossa; poi ci sono sciiti in entrambi i paesi. Ti raccomando dunque di cercare moschee sunni.

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Ago 10, 2013 8:15 am    Oggetto: Re: Viaggio negli EAU Rispondi citando

Wa`alaykum assalam warahmatullahi wabarakatuh,

Hud ha scritto:
Ma ora da neo convertito ho molti dubbi:
Innanzi tutto la preghiera: in quei paesi ci sono moschee vere (non come qui in Italia), ed in mancanza di quelle nei luoghi pubblici vi sono locali destinati al culto, negli orari prescritti dovrei partecipare alle preghiere collettive, ma ho paura di non essere accettato, sono troppo evidentemente un Europeo, non vorrei che qualcuno pensasse che voglio sbeffeggiare l'Islam, che Allah (SWT) mi perdoni.


No fratello non farti questo genere di problemi..
A parte che da secoli nel mondo ci sono "Musulmani bianchi" sia come "etnia" (ariani "puri" (Balcani, Cecenia, Afghanistan o "misti" (Turchia)) che per colorito della carnagione (diversi siriani, giordani, libanesi) - e quindi non è nemmeno detto che ti scambino subito per "convertito europeo occidentale), anche fosse ormai ci si è abbastanza abituati all'esistenza di "convertiti europei" (a parte che non è mai stato un fenomeno "nuovo").
E poi negli Emirati c'è gente da ogni parte del mondo: i "locals" sono solo una piccola minoranza; tutti gli altri sono immigrati da praticamente ogni parte del mondo (arabi di altri paesi, indo-pakistani, bengalesi, africani, malesi, filippini, cinesi, sudamericani, europei, americani...). Andassi in un villaggio sperduto dello Yemen, del Punjab o del Burkina Faso posso immaginare che saresti oggetto di sguardi curiosi, ma negli Emirati non corri proprio questo "rischio"! :-)

Entra serenamente, fai la Salah in tutta tranquillità, e non preoccuparti; nessuno penserà che sei entrato per "sbeffeggiare l'Islam", figuriamoci!

Hud ha scritto:
Secondo l'etichetta: ho visto che gli Arabi stanno molto sulle loro, non come gli Egiziani, simpatici ed ospitali (se andassi in Egitto tanti problemi non me li farei), devo quindi usare la formula rituale Assalamu Alaykum wa rahmatullah wa barakatuh o invece stare proprio zitto ? Posso salutare che so, anche i funzionari pubblici (ad es. Dogana)/tassisti o mi devo limitare ai lavoratori degli alberghi dove alloggerò ? La mia tendenza sarebbe fraternizzare ma non sono sicuro che sia opportuno.


Come abbiamo visto negli Emirati ci sono non solo non-arabi da quasi ogni parte del mondo ma anche molti arabi da altri paesi (egiziani, siriani, giordani, yemeniti), quindi generalizzare è ancora più difficile del solito! :-)
Certo, trattandosi di un "paese islamico" con popolazione in maggioranza Musulmana risulterebbe piuttosto "strano" se ti fermassi a salutare ogni Musulmano che incroci per la strada, ma se si tratta di persone con cui devi scambiare anche solo due parole, non c'è alcun problema a dargli il salam, anzi!
Il salam poi non conosce classi sociali, lo si rivolge a tutti, dal netturbino al re; quindi non c'è assolutamente alcun problema a rivolgerlo a funzionari e poliziotti all'aeroporto, a tassisti, commessi dei negozi, etc..

Hud ha scritto:
Terzo: come vestirsi ? Pensavo di indossare, se facesse caldo, i pantaloncini corti fino al ginocchio, ma non sono sicuro vada bene.


L'`awrah di un uomo (da coprire sia davanti ad altre persone, che durante la Salah, che da soli) va dall'ombelico alle ginocchia), quindi dei pantaloncini corti fino al ginocchio, se lo lasciano scoperto, decisamente non vanno bene. Anche se arrivano poco sotto al ginocchio non vanno bene comunque, perché c'è il rischio che sedendosi o facendo la Salah si scopra il ginocchio od una sua parte. Se invece arrivano ben oltre il ginocchio, non c'è problema..

Hud ha scritto:
In alternativa potrei comprare qualche vestito " locale" ma ho paura di urtare la suscettibilità di qualcuno


In sé è del tutto permesso utilizzare abbigliamento islamico tradizionale di questo o quel paese, ma credo ci sia un altro aspetto da considerare: se non hai mai indossato prima una jallabiyyah/dishdasha/jubbah/qamis e già da ora ti poni tutti questi problemi, temo ci sia il rischio che saresti piuttosto impacciato nell'indossarli le prime volte, e allora sì che attireresti più attenzione del dovuto..

Inoltre, compra pure quello che vuoi ma ti consiglio di evitare di esagerare nell'indossare lì abbigliamento tipicamente locale (ghutra, etc.); avevo sentito che alcuni "locals" si erano risentiti del fatto che degli espatriati stranieri indossassero capi di abbigliamento tipicamente locali che da alcuni sono considerati una sorta di "simbolo nazionale"..

In alternativa, puoi tranquillamente utilizzare un "[url=]abbigliamento islamicamente compatibile[/url]", che non dev'essere necessariamente questo o quell'abbigliamento tradizionale di un altro paese islamico. Dei pantaloni larghi, coprenti (non stretta né trasparente) e che arrivino sopra le caviglie, una camicia larga e coprente (non stretta né trasparente), un cappellino, e sei a posto!

P.S.: Considera che negli Emirati fa caldissimo ed è estremamente umido!

Hud ha scritto:
e non sono neanche sicuro della mia pronuncia delle preghiere.


Allora approfitta di quest'occasione per fermare l'imam (magari in una delle moschee minori) e chiedergli se può dedicarti qualche minuto per ascoltare ed eventualmente correggere la tua recitazione!

Jihad92 ha scritto:
Ahah ma quanti problemi!
Inanzitutto cosa intendi per vere moschee? La moschea è un luogo preghiera collettiva, tutto qui, nella sua definizione non credo ci siano criteri estetici, anzi! Pensa alle moschee al tempo del nostro profeta (saws)


Estetici no, ma c'è una differenza anche di statuto giuridico tra una "vera moschea" (masjid) ed una musalla in un garage in affitto come la maggior parte di quelle in Italia.

Vedi:

Masjid or Musalla - Mufti Abdur Rahman Ibn Yusuf Mangera -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Jihad92 ha scritto:
Il saluto credo proprio sia obbligatorio tra musulmani.


Per la precisione, dare il salam per primi è Sunnah, rispondere è wajib (necessario).

AbuMuhammad ha scritto:
Nulla ti impedisce di pregare da solo in albergo, magari le preghiere supererogatorie e sunnah, ma se c'è una moschea nelle vicinanze è per te (se non erro) Fard farle in comunità, un obbligo e oltre che un obbligo un tuo diritto!


Per la scuola Hanafi fare la Salah in jama`ah è Sunnah mu'akkadah, non fard.
Credo sia solo la scuola Hanbali a ritenere che farla in jama`ah sia fard e addirittura un prerequisito per la validità della Salah!

Hud ha scritto:
È poi chissà, prima che mi faccia troppo vecchio riuscirò Inshallah a compiere lo Hajj.


Che Allah ti conceda presto questa possibilità, amin!

AbuMuhammad ha scritto:
Insh'Allah andrà tutto benone; poi magari ci racconterai al ritorno ;)


Quoto; facci sapere! :-)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Sab Ago 10, 2013 11:33 am    Oggetto: Rispondi citando

Mujahidah Von Sor ha scritto:
Citazione:
li Egiziani, simpatici ed ospitali (se andassi in Egitto tanti problemi non me li farei),
Quoto. =)

Comunque in realtà tutti i Musulmani sono calorosi e accoglienti, soprattutto con i nuovi Musulmani. Lo sono perchè l'Islam insegna a "onorare" l'ospite. Ed ogni nuovo arrivato in una città è come se fosse un ospite per i Musulmani.
Quindi vedrai che ti troverai bene.
E se ti piace mangiare, vedrai che mangerai tanto=)

Assalamu alaykum sorella Mujahidah, spero davvero di trovarmi bene! In quanto al cibo, ebbene si mi piace mangiare ! Ma mi devo moderare, non voglio che la parte più bassa della mia nafs prenda il sopravvento... Comunque finalmente non avrò dubbi di mangiare halal, qui in Italia non si sa mai bene cosa stai mangiando !
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Sab Ago 10, 2013 1:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

@ Fratello AbuMuhammad
Alhamdulillah questo forum mi sta dando un validissimo aiuto. Senza di esso e senza i suoi utenti e moderatori il mio ritorno all' Islam sarebbe stato più difficoltoso e mi sarei sentito più isolato.
Wassalam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Sab Ago 10, 2013 2:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

@ Fratello Aurangzeb Umarzai:
Come hai detto tu la cosa migliore e' che io contatti l'Imam della moschea più vicina e gli spieghi la situazione, penso che sicuramente mi darà una mano.
Per quanto riguarda i pantaloncini allora no problem: i miei sono simili ai pantaloni ascellari di Fantozziana memoria, e certo non pregherò in pantaloncini.
Comunque vorrei indossare qualcosa di diverso da quello che indossa il tipico turista europeo o USA certamente niente ghutra, visto che e' un simbolo nazionale, pensavo di comprare ed indossare una tunica con un paio di pantaloni larghi da portare sotto (non so c'è si chiama in Arabo questo tipo di vestito).
Due domande ancora, infine:
Qui sul forum e' comune usare l'appellativo fratello/sorella; e' un appellativo comunemente in uso tra Musulmani?
Riguardo alle moschee: ma allora quante moschee vere e proprie ci son in Italia? Roma e poi?

Chiaramente appena tornato vi dirò come e' andata.
Grazie a tutti per i vostri consigli, fratelli !
Top
Profilo Invia messaggio privato
AbuMuhammad
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 26/03/12 18:44
Messaggi: 936

MessaggioInviato: Dom Ago 11, 2013 8:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

..


L'ultima modifica di AbuMuhammad il Sab Giu 07, 2014 10:58 pm, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Ago 12, 2013 7:06 am    Oggetto: Rispondi citando

Hud ha scritto:
Comunque finalmente non avrò dubbi di mangiare halal, qui in Italia non si sa mai bene cosa stai mangiando !


Temo che la situazione negli Emirati non siano così rosea. Come diversi altri paesi del golfo, importano tonnellate di carne non macellata islamicamente da paesi non-Musulmani (Brasile, Nuova Zelanda, etc.).

Per la carne macellata localmente, invece, non c'è particolare motivo di dubitare.

Hud ha scritto:
Alhamdulillah questo forum mi sta dando un validissimo aiuto. Senza di esso e senza i suoi utenti e moderatori il mio ritorno all' Islam sarebbe stato più difficoltoso e mi sarei sentito più isolato.
Wassalam


Davvero onorati di esserti utili fratello Hud!

Hud ha scritto:
Per quanto riguarda i pantaloncini allora no problem: i miei sono simili ai pantaloni ascellari di Fantozziana memoria


Haha! :-D

Hud ha scritto:
Comunque vorrei indossare qualcosa di diverso da quello che indossa il tipico turista europeo o USA certamente niente ghutra, visto che e' un simbolo nazionale, pensavo di comprare ed indossare una tunica con un paio di pantaloni larghi da portare sotto (non so c'è si chiama in Arabo questo tipo di vestito).


Ottimo! Li troverai facilmente in giro..

Hud ha scritto:
Qui sul forum e' comune usare l'appellativo fratello/sorella; e' un appellativo comunemente in uso tra Musulmani?


Dipende dai contesti e dalle culture. In alcuni paesi arabi tra persone "dello stesso livello" soprattutto giovani è usato. In altri paesi si usano forme simili al "voi" italiano.
Comunque la cosa più importante è mostrare rispetto ai sapienti evitandoli di riferirsi a loro con termini come "fratello, brother, akhy, bhai" (a seconda della lingua).. Si usa invece "Shaykh" e si parla con rispetto, etc. Sono cose ovvie, in fondo.

Hud ha scritto:
Riguardo alle moschee: ma allora quante moschee vere e proprie ci son in Italia? Roma e poi?


Roma, mi pare Catania, Milano, e ultimamente alhamdulillah ne stanno costruendo parecchie: ho sentito di Ravenna e Torino in particolare!

Hud ha scritto:
Chiaramente appena tornato vi dirò come e' andata.


Bene, restiamo in attesa!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
hupaska
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 02/03/13 10:50
Messaggi: 641
Residenza: Italia (Emilia Romagna)

MessaggioInviato: Lun Ago 12, 2013 8:00 am    Oggetto: Rispondi citando

Aurangzeb 'Umarzai ha scritto:
Hud ha scritto:
Riguardo alle moschee: ma allora quante moschee vere e proprie ci son in Italia? Roma e poi?



Confermo Ravenna! L'ho vista proprio un paio di settimane fa!!!!

_________________
Son troppi i colori nel mondo, non li puoi chiudere in una bandiera...

“Cadi sette volte, rialzati otto”

"Quando soffia la tempesta e hai paura di annegare
Chiama, chiama piano Sai che non sarò lontano ..."
Top
Profilo Invia messaggio privato
chbraoui
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/02/12 20:38
Messaggi: 416

MessaggioInviato: Mer Ago 28, 2013 2:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

Com'è andato il viaggio :) ?

_________________
ASHADUH ANA LA ILAH ILA ALLAH UA ASHADUH ANA MUHAMMAD RASULLULAH
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Mer Ago 28, 2013 2:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

chbraoui ha scritto:
Com'è andato il viaggio :) ?

Assalamu alaykum wa rahamatullah wa barakatuh fratello...
sono stato subito intercettato :)
Il viaggio è stato straordinario, ed ho fatto delle cose importantissime per la mia Fede
Innanzitutto, Alhamdulillah, ho recitato la mia Shahada in una moschea, di fronte a due testimoni musulmani maschi; prima l'avevo detta, di notte, al cospetto di Allah, ma senza testimoni. Vi dico solo che è stato bellissimo... ed in quanto alla moschea, era stupenda, la principale di Abu Dhabi, la terza più grande nell'Islam (almeno così dicono).
Poi sono riuscito ad andare in moschea il venerdì per la preghiera collettiva... ed anche là è stato emozionante, ritrovarsi tra fratelli di tutte le razze che pregano l'Unico Dio... i miei timori di suscitare scandalo erano infondati, sono stato accolto con la massima naturalezza.
Inoltre ogni volta che ho potuto ho pregato in moschea/sale per la preghiera, invece di pregare da solo... è stato superlativo !
Infine in quelle terre mi sono sentito più vicino ad Allah (SWT)... non sono influenzabile, quindi non esagero, forse era la consapevolezza di essere circondato da fratelli e sorelle, forse era il deserto che con la sua immensità e maestà mi rimandava per analagia al Creatore.
Ho tante altre cose da raccontare, ma sono tornato solo l'altro ieri sera, mi perdonerete se le racconterò poco alla volta.
Wassalam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Mer Ago 28, 2013 3:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hud ha scritto:
chbraoui ha scritto:
Com'è andato il viaggio :) ?

Assalamu alaykum wa rahamatullah wa barakatuh fratello...
sono stato subito intercettato :)
Il viaggio è stato straordinario, ed ho fatto delle cose importantissime per la mia Fede
Innanzitutto, Alhamdulillah, ho recitato la mia Shahada in una moschea, di fronte a due testimoni musulmani maschi; prima l'avevo detta, di notte, al cospetto di Allah, ma senza testimoni. Vi dico solo che è stato bellissimo... ed in quanto alla moschea, era stupenda, la principale di Abu Dhabi, la terza più grande nell'Islam (almeno così dicono).
Poi sono riuscito ad andare in moschea il venerdì per la preghiera collettiva... ed anche là è stato emozionante, ritrovarsi tra fratelli di tutte le razze che pregano l'Unico Dio... i miei timori di suscitare scandalo erano infondati, sono stato accolto con la massima naturalezza.
Inoltre ogni volta che ho potuto ho pregato in moschea/sale per la preghiera, invece di pregare da solo... è stato superlativo !
Infine in quelle terre mi sono sentito più vicino ad Allah (SWT)... non sono influenzabile, quindi non esagero, forse era la consapevolezza di essere circondato da fratelli e sorelle, forse era il deserto che con la sua immensità e maestà mi rimandava per analagia al Creatore.
Ho tante altre cose da raccontare, ma sono tornato solo l'altro ieri sera, mi perdonerete se le racconterò poco alla volta.
Wassalam


Tutto è andato per il meglio. Bentornato.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Ago 28, 2013 4:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Wa`alaykum assalam warahmatullahi wabarakatuh,

Masha'Allah ben ritrovato caro fratello Hud, abbiamo sentito la tua mancanza! :-)

Sono molto felice di sentire che è stato un'ottima esperienza! Come ti avevamo detto, non c'era nulla di cui preoccuparsi! :-)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
AbuMuhammad
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 26/03/12 18:44
Messaggi: 936

MessaggioInviato: Mer Ago 28, 2013 5:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

..


L'ultima modifica di AbuMuhammad il Sab Giu 07, 2014 11:00 pm, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Mer Ago 28, 2013 10:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu alaykum,
grazie a tutti per il bentornato !
@ fratello AbuMuhammad:
ghutra: ne ho comprato ben 2, con relativo Dishdasha ! Roba da pochi euro, ma belli, comodi e soprattutto islamici; purtroppo non ho il fisico di Peter O'Toole in Lawrence d'Arabia, ma quello di Antonio de Curtis in Totò d'Arabia !
The: ne ho bevuto a litri, buonissimo, ed ogni tanto una tazzina di caffè, ottima anche quella (la miscela è sopraffina !). Tra l'altro il the ha avuto un effetto curativo: la mia vacanza è stata infatti funestata da un disturbo intestinale fastidiosissimo (preso in Italia) ed il the locale mi ha fato bene.
Purtroppo però a causa di questi disturbi ho dovuto rinunciare alla puntata in Oman.
Il cibo: vedi sopra... mi sono dovuto limitare, meglio così, ma quello che ho assaggiato era buonissimo, cucina turca e libanese per la maggior parte, però.

Tutto bene per i rapporti con gli altri fratelli musulmani, pensavo che avrebbero avuto qualche remora ad avere a che fare con un musulmano europeo, invece nulla di tutto ciò: negli EAU vi sono fratelli di ogni razza e nazionalità, anche se a dir la verità non ho visto nativi americani :) e non ero l'unico "viso pallido" a frequentare moschee e sale da preghiera alhamdulillah.
L'unico che ha avuto una sia pur minima reazione al mio dichiararmi musulmano è stato Imtiaz (penso si scriva così) il simpatico autista Pakistano che mi ha scarrozzato per Dubai. Quando gli ho chiesto se era musulmano mi ha detto di si, ed io gli ho risposto in inglese "anche io".
Forse pensava di aver capito male perchè dopo un paio di ore mi ha chiesto se ero musulmano; si ho detto io, sunnita... anche lui era sunnita.
Allora si è aperto e mi ha raccontato un pò di lui, torna a casa in Kashmir un mese all'anno, ed è amareggiato dal fatto che metà della sua terra sia in mano indiana (troppi Indiani a Dubai, diceva).
Alla dogana, in ingresso, ho educatamente salutato con un Salamu alaykum ed il dignitoso doganiere, naturalmente in ghutra e dishdasha mi ha ricambiato il saluto con un sorriso cordiale... ed anche tornando in Italia, al controllo passaporti, ho avuto in risposta un "salamu alaykum wa rahmatullah wa barakatuh" davvero cordialissimo.
Sono quindi stati tutti gentilissimi e cordialissimi, compresi i due addetti della moschea di Abu Dhabi che hanno fatto da testimoni alla mia shahada, ed anche tutti molto pazienti visto che:
non parlo arabo (ma a questo porrò presto rimedio, Ishallah)
il mio inglese parlato non è un gran che
sono un pò sordo all'orecchio sinistro.

Ed insomma gli unici che mi hanno dato problemi sono state un gruppo di signore italiane ed una guida... Serba (ma che ci faceva una guida serba alla testa di un gruppo di Italiani ad Abu Dhabi direte voi)... ma di questo dirò più tardi Ishallah.

A proposito di guide, ho parlato un pò con una guida degli EAU che conosceva abbastanza bene l'italiano, secondo lui il problema in Europa è che le donne ci comandano e fanno quello che vogliono... mah, secondo me il nostro malessere spirituale e morale ha radici più profonde, comunque ci siamo trovati d'accordo sulla importanza basilare della famiglia... gli Arabi hanno un profondo amore per i bambini e cercano in tutti modi di favorire le famiglie.

La prossima volta che andrò in un paese a maggioranza islamica però niente guide ... sono di ostacolo ai contatti con la gente del posto.

Per il resto un'esperienza bellissima che mi ha arricchito spiritualmente
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Mer Ago 28, 2013 10:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hud ha scritto:
Assalamu alaykum,
grazie a tutti per il bentornato !
@ fratello AbuMuhammad:
ghutra: ne ho comprato ben 2, con relativo Dishdasha ! Roba da pochi euro, ma belli, comodi e soprattutto islamici; purtroppo non ho il fisico di Peter O'Toole in Lawrence d'Arabia, ma quello di Antonio de Curtis in Totò d'Arabia !
The: ne ho bevuto a litri, buonissimo, ed ogni tanto una tazzina di caffè, ottima anche quella (la miscela è sopraffina !). Tra l'altro il the ha avuto un effetto curativo: la mia vacanza è stata infatti funestata da un disturbo intestinale fastidiosissimo (preso in Italia) ed il the locale mi ha fato bene.
Purtroppo però a causa di questi disturbi ho dovuto rinunciare alla puntata in Oman.
Il cibo: vedi sopra... mi sono dovuto limitare, meglio così, ma quello che ho assaggiato era buonissimo, cucina turca e libanese per la maggior parte, però.

Tutto bene per i rapporti con gli altri fratelli musulmani, pensavo che avrebbero avuto qualche remora ad avere a che fare con un musulmano europeo, invece nulla di tutto ciò: negli EAU vi sono fratelli di ogni razza e nazionalità, anche se a dir la verità non ho visto nativi americani :) e non ero l'unico "viso pallido" a frequentare moschee e sale da preghiera alhamdulillah.
L'unico che ha avuto una sia pur minima reazione al mio dichiararmi musulmano è stato Imtiaz (penso si scriva così) il simpatico autista Pakistano che mi ha scarrozzato per Dubai. Quando gli ho chiesto se era musulmano mi ha detto di si, ed io gli ho risposto in inglese "anche io".
Forse pensava di aver capito male perchè dopo un paio di ore mi ha chiesto se ero musulmano; si ho detto io, sunnita... anche lui era sunnita.
Allora si è aperto e mi ha raccontato un pò di lui, torna a casa in Kashmir un mese all'anno, ed è amareggiato dal fatto che metà della sua terra sia in mano indiana (troppi Indiani a Dubai, diceva).
Alla dogana, in ingresso, ho educatamente salutato con un Salamu alaykum ed il dignitoso doganiere, naturalmente in ghutra e dishdasha mi ha ricambiato il saluto con un sorriso cordiale... ed anche tornando in Italia, al controllo passaporti, ho avuto in risposta un "salamu alaykum wa rahmatullah wa barakatuh" davvero cordialissimo.
Sono quindi stati tutti gentilissimi e cordialissimi, compresi i due addetti della moschea di Abu Dhabi che hanno fatto da testimoni alla mia shahada, ed anche tutti molto pazienti visto che:
non parlo arabo (ma a questo porrò presto rimedio, Ishallah)
il mio inglese parlato non è un gran che
sono un pò sordo all'orecchio sinistro.

Ed insomma gli unici che mi hanno dato problemi sono state un gruppo di signore italiane ed una guida... Serba (ma che ci faceva una guida serba alla testa di un gruppo di Italiani ad Abu Dhabi direte voi)... ma di questo dirò più tardi Ishallah.

A proposito di guide, ho parlato un pò con una guida degli EAU che conosceva abbastanza bene l'italiano, secondo lui il problema in Europa è che le donne ci comandano e fanno quello che vogliono... mah, secondo me il nostro malessere spirituale e morale ha radici più profonde, comunque ci siamo trovati d'accordo sulla importanza basilare della famiglia... gli Arabi hanno un profondo amore per i bambini e cercano in tutti modi di favorire le famiglie.

La prossima volta che andrò in un paese a maggioranza islamica però niente guide ... sono di ostacolo ai contatti con la gente del posto.

Per il resto un'esperienza bellissima che mi ha arricchito spiritualmente


Siamo curiosi riguardo il fatto della guida serba a degli italiani ad Abu Dhabi. Aaaaa...
No scherzo, il tuo racconto è d'incoraggiamento a chi come te prima, si fa problemi a partire per paesi a maggioranza musulmana, magari per vergogna!
Top
Profilo Invia messaggio privato
AbuMuhammad
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 26/03/12 18:44
Messaggi: 936

MessaggioInviato: Mer Ago 28, 2013 10:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

..


L'ultima modifica di AbuMuhammad il Sab Giu 07, 2014 11:02 pm, modificato 3 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Mer Ago 28, 2013 11:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Simo; ha scritto:
Hud ha scritto:
Assalamu alaykum,
grazie a tutti per il bentornato !
@ fratello AbuMuhammad:
ghutra: ne ho comprato ben 2, con relativo Dishdasha ! Roba da pochi euro, ma belli, comodi e soprattutto islamici; purtroppo non ho il fisico di Peter O'Toole in Lawrence d'Arabia, ma quello di Antonio de Curtis in Totò d'Arabia !
The: ne ho bevuto a litri, buonissimo, ed ogni tanto una tazzina di caffè, ottima anche quella (la miscela è sopraffina !). Tra l'altro il the ha avuto un effetto curativo: la mia vacanza è stata infatti funestata da un disturbo intestinale fastidiosissimo (preso in Italia) ed il the locale mi ha fato bene.
Purtroppo però a causa di questi disturbi ho dovuto rinunciare alla puntata in Oman.
Il cibo: vedi sopra... mi sono dovuto limitare, meglio così, ma quello che ho assaggiato era buonissimo, cucina turca e libanese per la maggior parte, però.

Tutto bene per i rapporti con gli altri fratelli musulmani, pensavo che avrebbero avuto qualche remora ad avere a che fare con un musulmano europeo, invece nulla di tutto ciò: negli EAU vi sono fratelli di ogni razza e nazionalità, anche se a dir la verità non ho visto nativi americani :) e non ero l'unico "viso pallido" a frequentare moschee e sale da preghiera alhamdulillah.
L'unico che ha avuto una sia pur minima reazione al mio dichiararmi musulmano è stato Imtiaz (penso si scriva così) il simpatico autista Pakistano che mi ha scarrozzato per Dubai. Quando gli ho chiesto se era musulmano mi ha detto di si, ed io gli ho risposto in inglese "anche io".
Forse pensava di aver capito male perchè dopo un paio di ore mi ha chiesto se ero musulmano; si ho detto io, sunnita... anche lui era sunnita.
Allora si è aperto e mi ha raccontato un pò di lui, torna a casa in Kashmir un mese all'anno, ed è amareggiato dal fatto che metà della sua terra sia in mano indiana (troppi Indiani a Dubai, diceva).
Alla dogana, in ingresso, ho educatamente salutato con un Salamu alaykum ed il dignitoso doganiere, naturalmente in ghutra e dishdasha mi ha ricambiato il saluto con un sorriso cordiale... ed anche tornando in Italia, al controllo passaporti, ho avuto in risposta un "salamu alaykum wa rahmatullah wa barakatuh" davvero cordialissimo.
Sono quindi stati tutti gentilissimi e cordialissimi, compresi i due addetti della moschea di Abu Dhabi che hanno fatto da testimoni alla mia shahada, ed anche tutti molto pazienti visto che:
non parlo arabo (ma a questo porrò presto rimedio, Ishallah)
il mio inglese parlato non è un gran che
sono un pò sordo all'orecchio sinistro.

Ed insomma gli unici che mi hanno dato problemi sono state un gruppo di signore italiane ed una guida... Serba (ma che ci faceva una guida serba alla testa di un gruppo di Italiani ad Abu Dhabi direte voi)... ma di questo dirò più tardi Ishallah.

A proposito di guide, ho parlato un pò con una guida degli EAU che conosceva abbastanza bene l'italiano, secondo lui il problema in Europa è che le donne ci comandano e fanno quello che vogliono... mah, secondo me il nostro malessere spirituale e morale ha radici più profonde, comunque ci siamo trovati d'accordo sulla importanza basilare della famiglia... gli Arabi hanno un profondo amore per i bambini e cercano in tutti modi di favorire le famiglie.

La prossima volta che andrò in un paese a maggioranza islamica però niente guide ... sono di ostacolo ai contatti con la gente del posto.

Per il resto un'esperienza bellissima che mi ha arricchito spiritualmente


Siamo curiosi riguardo il fatto della guida serba a degli italiani ad Abu Dhabi. Aaaaa...
No scherzo, il tuo racconto è d'incoraggiamento a chi come te prima, si fa problemi a partire per paesi a maggioranza musulmana, magari per vergogna!


Beh il fatto della guida Serba e delle Italiane ad Abu Dhabi è istruttivo.

Come già detto avevo deciso di fare la shahada ufficialmente, e, stando ad Abu Dhabi ho pensato di farlo nella moschea più importante della città (mi avevano detto che è molto suggestiva).
Non sapendo bene come muovermi mi sono iscritto ad una visita guidata alla suddetta moschea (solo più tardi ho capito che se prendevo un tassi ed andavo lì da solo era la stessa cosa, forse anzi meglio).

Quando arrivo sul luogo del raduno non so se ridere o piangere, c'erano uomini e donne, tutti italiani, ma mentre gli uomini erano vestiti più o meno dignitosamente (tranne un paio in pantaloncini da bagno corti), le signore erano... beh a dir poco discinte.
Eppure sul depliant del tour c'era scritto di vestirsi dignitosamente ed era ricordato che quella era una delle poche, forse l'unica moschea negli EAU aperta ai non Musulmani.
Poi arriva la guida che si rivela essere un serbo (dice di essere cristiano, quindi greco ortodosso) che durante il tour si dimostrerà essere ridicolmente prevenuto nei confronti dell'Islam.
Comunque anche la guida si rende conto che c'è qualcosa che non va nell'abbigliamento delle signore ed annuncia che prenderà dalle forniture della moschea stessa un paio di dishdasha per i ragazzi e gli abaya (con cappuccio a mo' di velo) per le signore.

Conclusione, mentre i due ragazzi prontamente indossano dignitosamente i dishdasha, le signore piantano una grana incredibile per gli abaya, inoltre indossandoli, non so se volutamente o meno, sbagliano le misure, di modo che gli abaya diventano delle specie di gonne midi stile anni '70, che non coprono le caviglie. Giuste rimostranze dei guardiani della moschea, innervatura della guida e delle signore, altro cambio di abaya... in pratica metà del tempo che poteva essere impiegato per girare liberamente per questa stupenda ed enorme moschea se ne va per questo balletto.

Le signore borbottano per tutto il tempo.
La guida è seccata, e con i guardiani che hanno solo fatto il loro dovere e con le signore che non avevano minimamente recepito gli avvertimenti del depliant del tour.
Io sono sbalordito: (s)vestite così non le facevano entrare neanche in una chiesa.
Quando lo faccio notare vengo guardato pure male, va beh, non mi tiro la questione e mi dedico a trovare come fare la shahada.

Ma non finisce qui, come corollario alla guida ci portano in un museo all'aperto che illustra la vita ad Abu Dhabi prima dell'urbanizzazione selvaggia degli ultimi 30 anni; nel museo c'è una piccola graziosa moschea.
Risuona il richiamo del muezzin ed una delle signore esclama qualcosa del tipo: se la cercano loro quando li prendiamo in giro per questi comportamenti. Al che, abbastanza seccato, spiego alla signora di cosa si tratta, facendo un paragone forse un pò scemo con il richiamo delle campane, ma lei non si convince.
Rinuncio per la seconda volta a tirarmi la questione (so che le autorità là sono abbastanza severe con le liti in pubblico) e preferisco fare un salto a pregare nella moschea, abbandonando momentaneamente gruppo e guida.
Credo che mi abbiano visto (ho fatto tutto apertamente) perchè poi durante il tragitto di ritorno mi sento "osservato".
E quindi l'unica volta che mi sono sentito a disagio negli EAU è stato per colpa di un gruppo di Italiani, anzi di Italiane (i maschi si sono mostrati molto più comprensivi e rispettosi).
Davvero l'ignoranza che circonda l'Islam e la cultura dei vari popoli di fede islamica qui in Italia è abbissale !

Si comunque non si ci deve fare problemi ad andare in paesi a maggioranza musulmana... anzi mi sa che cercherò di viaggiare in futuro prevalentemente in quei paesi, Inshallah.
Top
Profilo Invia messaggio privato
AbuMuhammad
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 26/03/12 18:44
Messaggi: 936

MessaggioInviato: Mer Ago 28, 2013 11:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

..


L'ultima modifica di AbuMuhammad il Sab Giu 07, 2014 10:58 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mer Ago 28, 2013 11:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
purtroppo non ho il fisico di Peter O'Toole in Lawrence d'Arabia, ma quello di Antonio de Curtis in Totò d'Arabia !

Hahahhaha!

Citazione:
Quando arrivo sul luogo del raduno non so se ridere o piangere, c'erano uomini e donne, tutti italiani, ma mentre gli uomini erano vestiti più o meno dignitosamente (tranne un paio in pantaloncini da bagno corti), le signore erano... beh a dir poco discinte.

Ehh queste donne!
Però Mash'Allah grazie per aver condiviso con noi questa esperienza fratello!

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Mer Ago 28, 2013 11:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

AbuMuhammad ha scritto:
Hud ha scritto:
Il cibo: vedi sopra... mi sono dovuto limitare, meglio così, ma quello che ho assaggiato era buonissimo, cucina turca e libanese per la maggior parte, però.

Ah!! ^__^
Sentito gente?! Ahahah..

Comunque.. Mash'Allah! Il tuo racconto è stato bellissimo, mi hai fatto sorridere di gusto per la gioia, son felice per te.


Grazie fratello AbuMuhammad, ed a proposito di cibo, a Ras al Khaiman sono entrato in un supermercato ed ho trovato conferma di quello che diceva fratello Umar: la carne di manzo e vitello viene in buona parte dall'Australia e non è Halal (la carne Halal viene chiaramente identificata come tale).
Al ristorante dell'albergo era inoltre disponibile carne di maiale (non sempre), chiaramente identificata come tale. Ho saputo anche che in alcuni supermercati viene venduta carne di maiale, penso ad uso e consumo dei residenti non islamici.
Ho chiesto alla reception dell'albergo se la carne che ci veniva fornita era halal, e mi è stato risposto di sì, dato che una buona parte degli ospiti era di fede islamica.

Per quanto riguarda infine l'alcool era servito presso tutti gli alberghi ai maggiori di 21 anni, per il solo consumo in loco, ma ci sono limiti precisi al consumo fuori di questi posti e mostrarsi ubriaco in pubblico può comportare l'arresto, da quello che ho capito.

Una curiosità: l'unico negozio che vende liberamente alcool è sito nel nord del paese, e gli occidentali residenti si recano là per fare "rifornimento".
Il bello che quando tornano indietro verso Dubai ed Abu Dhabi attraversano l'emirato di Sharjah dove anche il solo trasporto di alcool è illegale... che fa certa gente per una bevuta !

Infatti Sharjah è chiamata dagli occidentali dediti all'alcool "Dry Sharjah" :)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mer Ago 28, 2013 11:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
che fa certa gente per una bevuta !


Si si! Pure moltissimi sauditi si fanno la traversata della King Fahd Causeway che collega l'Arabia Saudita al Bahrain, perchè nel Bahrain non è proibita la vendita di alcolici ed i shopping mall sono pieni di night club! OoOo!

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Mer Ago 28, 2013 11:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Von Sor ha scritto:
Citazione:
purtroppo non ho il fisico di Peter O'Toole in Lawrence d'Arabia, ma quello di Antonio de Curtis in Totò d'Arabia !

Hahahhaha!

Citazione:
Quando arrivo sul luogo del raduno non so se ridere o piangere, c'erano uomini e donne, tutti italiani, ma mentre gli uomini erano vestiti più o meno dignitosamente (tranne un paio in pantaloncini da bagno corti), le signore erano... beh a dir poco discinte.

Ehh queste donne!
Però Mash'Allah grazie per aver condiviso con noi questa esperienza fratello!

Si infatti, queste donne... mi interessava sapere che ne pensate voi signore di questo forum in merito all'accaduto, come credenti e come donne.
Ad esempio c'è stata malizia da parte di queste turiste italiane, o solo un'informazione non ben recepita ?
Certo anche la guida serba ha contribuito alla confusione generale !!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Mer Ago 28, 2013 11:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Von Sor ha scritto:
Citazione:
che fa certa gente per una bevuta !


Si si! Pure moltissimi sauditi si fanno la traversata della King Fahd Causeway che collega l'Arabia Saudita al Bahrain, perchè nel Bahrain non è proibita la vendita di alcolici ed i shopping mall sono pieni di night club! OoOo!

Si si, ho sentito anche io voci del genere, ed in generale su comportamenti ben poco islamici.
E sono stato testimone anche di un comportamento poco consono.
Ma mica essere Musulmano significa automaticamente essere esente da peccato, una cosa che mi ha colpito è stata l'estrema variabilità degli atteggiamenti dei nostri fratelli e sorelle di Fede.
Ma d'altronde anche tra i Cristiani non è la stessa cosa ?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Gio Ago 29, 2013 12:14 am    Oggetto: Rispondi citando

Molto donne se si chiede loro di coprirsi si sentono lese nel loro diritto di andare in giro svestite!E il massimo che riescono a fare è mettere il foulard anni '50 alla Audrey Hepburn. Purtroppo l'autostima di molte donne si fonda sul numero di sguardi al minuto. Quindi diminuire per qualche ora la quota di sguardi al minuto può essere un'esperienza profondamente traumatica!
In ogni caso ci sono persone e persone. Chi si sente in dovere di mostrare rispetto nei confronti di altre tradizioni e lo fa spontaneamente, chi no.
E di solito le persone che non si fanno problemi ad entrare in una moschea semi-nude non se ne fanno nemmeno ad entrare in una Chiesa semi-nude. E' proprio una questione di "classe"!

Citazione:
Ma mica essere Musulmano significa automaticamente essere esente da peccato, una cosa che mi ha colpito è stata l'estrema variabilità degli atteggiamenti dei nostri fratelli e sorelle di Fede.
Ma d'altronde anche tra i Cristiani non è la stessa cosa ?



Si si infatti! E' che mi faceva ridere il concetto di esodo alcolico! Poi i bravi Musulmani sono dapertutto e viceversa.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Gio Ago 29, 2013 12:31 am    Oggetto: Rispondi citando

Von Sor ha scritto:
Molto donne se si chiede loro di coprirsi si sentono lese nel loro diritto di andare in giro svestite!E il massimo che riescono a fare è mettere il foulard anni '50 alla Audrey Hepburn. Purtroppo l'autostima di molte donne si fonda sul numero di sguardi al minuto. Quindi diminuire per qualche ora la quota di sguardi al minuto può essere un'esperienza profondamente traumatica!
In ogni caso ci sono persone e persone. Chi si sente in dovere di mostrare rispetto nei confronti di altre tradizioni e lo fa spontaneamente, chi no.
E di solito le persone che non si fanno problemi ad entrare in una moschea semi-nude non se ne fanno nemmeno ad entrare in una Chiesa semi-nude. E' proprio una questione di "classe"!

Citazione:
Ma mica essere Musulmano significa automaticamente essere esente da peccato, una cosa che mi ha colpito è stata l'estrema variabilità degli atteggiamenti dei nostri fratelli e sorelle di Fede.
Ma d'altronde anche tra i Cristiani non è la stessa cosa ?



Si si infatti! E' che mi faceva ridere il concetto di esodo alcolico! Poi i bravi Musulmani sono dapertutto e viceversa.


Si il concetto di esodo alcolico è davvero divertente.
Ma tornando al foulard anni '50 alla A. Hepburn, molte sorelle negli EAU lo indossano effettivamente, con occhiali da sole ed un abaya indossato su abiti occidentali (in modo che detti abiti si possano vedere o quanto meno intravedere).
Secondo te è un tipo di abbigliamento islamico corretto ?
Devo dire che si capiva che spesso le sorelle che portavano questo tipo di abbigliamento erano estremamente attraenti... e quindi quando le vedevo avvicinarsi mi mettevo a guardare verso terra, per rispetto nei loro confronti, anche se si capiva che in fondo volevano farsi notare.

Dal lato opposto ho visto anche sorelle completamente velate (solo gli occhi scoperti) ed addirittura i guanti (penso fossero Saudite).

Ed in mezzo tutti i comportamenti possibili ed immaginabili.
Top
Profilo Invia messaggio privato
hupaska
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 02/03/13 10:50
Messaggi: 641
Residenza: Italia (Emilia Romagna)

MessaggioInviato: Gio Ago 29, 2013 7:47 am    Oggetto: Rispondi citando

Von Sor ha scritto:
Purtroppo l'autostima di molte donne si fonda sul numero di sguardi al minuto. Quindi diminuire per qualche ora la quota di sguardi al minuto può essere un'esperienza profondamente traumatica!
In ogni caso ci sono persone e persone. Chi si sente in dovere di mostrare rispetto nei confronti di altre tradizioni e lo fa spontaneamente, chi no.
E di solito le persone che non si fanno problemi ad entrare in una moschea semi-nude non se ne fanno nemmeno ad entrare in una Chiesa semi-nude. E' proprio una questione di "classe"!


Hai proprio ragione...
Anche se quando si va "in casa d'altri" mostrare rispetto per le loro tradizioni mi sembrerebbe il minimo... Ma purtroppo non tutti la pensano così... :-/

Hud ha scritto:
Ma mica essere Musulmano significa automaticamente essere esente da peccato, una cosa che mi ha colpito è stata l'estrema variabilità degli atteggiamenti dei nostri fratelli e sorelle di Fede.
Ma d'altronde anche tra i Cristiani non è la stessa cosa ?


Confermo... -_-

Mi fa invece piacere che sia stata una bella esperienza Hud! :-) Ho letto con piacere il tuo resoconto del viaggio! E mi ha fatto piacere che i tuoi fratelli di fede ti abbiano accolto con ospitalità e gentilezza, a prescindere dalla tua "europeità", ma anch'io credo che contino più i valori comuni che la provenienza in sè delle persone...

_________________
Son troppi i colori nel mondo, non li puoi chiudere in una bandiera...

“Cadi sette volte, rialzati otto”

"Quando soffia la tempesta e hai paura di annegare
Chiama, chiama piano Sai che non sarò lontano ..."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Gio Ago 29, 2013 7:57 am    Oggetto: Rispondi citando

Hud ha scritto:
Von Sor ha scritto:
Citazione:
purtroppo non ho il fisico di Peter O'Toole in Lawrence d'Arabia, ma quello di Antonio de Curtis in Totò d'Arabia !

Hahahhaha!

Citazione:
Quando arrivo sul luogo del raduno non so se ridere o piangere, c'erano uomini e donne, tutti italiani, ma mentre gli uomini erano vestiti più o meno dignitosamente (tranne un paio in pantaloncini da bagno corti), le signore erano... beh a dir poco discinte.

Ehh queste donne!
Però Mash'Allah grazie per aver condiviso con noi questa esperienza fratello!

Si infatti, queste donne... mi interessava sapere che ne pensate voi signore di questo forum in merito all'accaduto, come credenti e come donne.
Ad esempio c'è stata malizia da parte di queste turiste italiane, o solo un'informazione non ben recepita ?
Certo anche la guida serba ha contribuito alla confusione generale !!


Ho letto tutti i post precedenti. Ti dirò: io sono musulmana e quindi ovvio che se andrei a visitare una moschea mi coprirei come faccio già tutti i giorni (Hamdulillah).
Però, prima di essere musulmana, ricordo di aver sempre rispettato le religioni altrui, senza malizia o pregiudizi. Per esempio quando mi sono sposata in moschea, non ero ancora convertita. Nonostante ciò ho indossato un'abaya e il velo messo bene, proprio perché mi era stata indicata come cosa giusta e di rispetto.
Riguardo a quelle donne che hai avuto la sfortuna di incontrare, devo dire che erano orgogliose per "abbassarsi" coprendo le loro parti nude.
Il problema è che molti italiani pensano: se gli stranieri vengono qui nel nostro paese e si vestono come vogliono, anche noi se andiamo nei loro paesi dobbiamo vestirci come vogliamo.
Quello che non capiscono è che se vanno a visitare una moschea non stanno andando in spiaggia. Nessuno obbliga i turisti a visitare le moschee, peró se vuoi visitarla, o ti attieni al rispetto e alle regole o stai in albergo.
Molte volte la moschea viene presa come simbolo del fascino arabo, dimenticando che ka moschea è un luogo di culto.
Per esempio, quando fanno pubblicità sui paesi a maggioranza musulmana o un documentario, non manca mai la ripresa di una moschea dall'alto e di un uomo in semiombra prostrato in preghiera: mai fatto caso?
Perchè ci si dimentica che l'Islam è fede, non attrattiva di turismo!.
Ritornando alle donne italiane: non sia mai coprire le gambe o il seno 5 minuti! Che segno dispregiativo e di sottomissione delle donne! No no no, o minigonna o niente, non sono mica arabe sottomesse è! Devono distinguersi! (Così dicono loro)
(In generale gli italiani all'estero fanno sempre brutte figure! )
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Gio Ago 29, 2013 11:08 am    Oggetto: Rispondi citando

Simo; ha scritto:
Hud ha scritto:
Von Sor ha scritto:
Citazione:
purtroppo non ho il fisico di Peter O'Toole in Lawrence d'Arabia, ma quello di Antonio de Curtis in Totò d'Arabia !

Hahahhaha!

Citazione:
Quando arrivo sul luogo del raduno non so se ridere o piangere, c'erano uomini e donne, tutti italiani, ma mentre gli uomini erano vestiti più o meno dignitosamente (tranne un paio in pantaloncini da bagno corti), le signore erano... beh a dir poco discinte.

Ehh queste donne!
Però Mash'Allah grazie per aver condiviso con noi questa esperienza fratello!

Si infatti, queste donne... mi interessava sapere che ne pensate voi signore di questo forum in merito all'accaduto, come credenti e come donne.
Ad esempio c'è stata malizia da parte di queste turiste italiane, o solo un'informazione non ben recepita ?
Certo anche la guida serba ha contribuito alla confusione generale !!


Ho letto tutti i post precedenti. Ti dirò: io sono musulmana e quindi ovvio che se andrei a visitare una moschea mi coprirei come faccio già tutti i giorni (Hamdulillah).
Però, prima di essere musulmana, ricordo di aver sempre rispettato le religioni altrui, senza malizia o pregiudizi. Per esempio quando mi sono sposata in moschea, non ero ancora convertita. Nonostante ciò ho indossato un'abaya e il velo messo bene, proprio perché mi era stata indicata come cosa giusta e di rispetto.
Riguardo a quelle donne che hai avuto la sfortuna di incontrare, devo dire che erano orgogliose per "abbassarsi" coprendo le loro parti nude.
Il problema è che molti italiani pensano: se gli stranieri vengono qui nel nostro paese e si vestono come vogliono, anche noi se andiamo nei loro paesi dobbiamo vestirci come vogliamo.
Quello che non capiscono è che se vanno a visitare una moschea non stanno andando in spiaggia. Nessuno obbliga i turisti a visitare le moschee, peró se vuoi visitarla, o ti attieni al rispetto e alle regole o stai in albergo.
Molte volte la moschea viene presa come simbolo del fascino arabo, dimenticando che ka moschea è un luogo di culto.
Per esempio, quando fanno pubblicità sui paesi a maggioranza musulmana o un documentario, non manca mai la ripresa di una moschea dall'alto e di un uomo in semiombra prostrato in preghiera: mai fatto caso?
Perchè ci si dimentica che l'Islam è fede, non attrattiva di turismo!.
Ritornando alle donne italiane: non sia mai coprire le gambe o il seno 5 minuti! Che segno dispregiativo e di sottomissione delle donne! No no no, o minigonna o niente, non sono mica arabe sottomesse è! Devono distinguersi! (Così dicono loro)
(In generale gli italiani all'estero fanno sempre brutte figure! )

Assalamu alaykum wa rahmatullah wa barakatuh sorella Simo, come non darti ragione, specialmente riguardo all'arroganza di alcune donne italiane che pensano che indossare un'abaya per un paio di ora durante una visita in un luogo sacro significhi "abbassarsi".
Ed infatti le signore in oggetto si sentivano, a torto, umiliate dal machismo dei custodi Arabi, mentre era solo loro richiesto un abbigliamento dignitoso.
Ed è anche vero che purtroppo nell'immaginario italiano le moschee non sono luoghi di culto, e perciò sacri, ma attrattive turistiche esotiche!
Ed infine è anche vero che spesso noi Italiani facciamo brutta figura all'estero.

Comunque voglio concedere alle signore protagoniste dell'episodio il beneficio dell'inventario: forse non si erano informate bene, forse anche i depliant non erano espliciti, e sicuramente un pò di confusione l'ha fatta anche la nostra guida. Devo dire la verità: siccome mi sono sempre e solo interessato all'aspetto maschile dell'abbigliamento islamico, neanche io sapevo dare un consiglio utile, certo è che la faccenda ha avuto risvolti comici quando le signore hanno provato la prima volta gli abaya: avendo sbagliato misura pareva che tutte portassero gonne midi stile anni '70, ed i guardiani non ne hanno voluto sapere di farle passare, quindi le più alte hanno dato le loro abaya alle più basse, la guida è andato a prendere un altro paio di abaya di misura adatta alle più alte, e finalmente siamo entrati, ma abbiamo perso un bel pò di tempo e si sono tutti innervositi !

Devo anche dire però che molte orientali (Cinesi o Giapponesi) che entravano si erano preparate: foulard enormi anni '50, occhialoni da sole, jeans larghi o pantaloni larghi stretti alle caviglie, caftani o camicioni e scarpe chiuse e i guardiani le hanno fatto passare... magari loro erano più informate :)
Wassalam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Gio Ago 29, 2013 11:10 am    Oggetto: Rispondi citando

hupaska ha scritto:
Von Sor ha scritto:
Purtroppo l'autostima di molte donne si fonda sul numero di sguardi al minuto. Quindi diminuire per qualche ora la quota di sguardi al minuto può essere un'esperienza profondamente traumatica!
In ogni caso ci sono persone e persone. Chi si sente in dovere di mostrare rispetto nei confronti di altre tradizioni e lo fa spontaneamente, chi no.
E di solito le persone che non si fanno problemi ad entrare in una moschea semi-nude non se ne fanno nemmeno ad entrare in una Chiesa semi-nude. E' proprio una questione di "classe"!


Hai proprio ragione...
Anche se quando si va "in casa d'altri" mostrare rispetto per le loro tradizioni mi sembrerebbe il minimo... Ma purtroppo non tutti la pensano così... :-/

Hud ha scritto:
Ma mica essere Musulmano significa automaticamente essere esente da peccato, una cosa che mi ha colpito è stata l'estrema variabilità degli atteggiamenti dei nostri fratelli e sorelle di Fede.
Ma d'altronde anche tra i Cristiani non è la stessa cosa ?


Confermo... -_-

Mi fa invece piacere che sia stata una bella esperienza Hud! :-) Ho letto con piacere il tuo resoconto del viaggio! E mi ha fatto piacere che i tuoi fratelli di fede ti abbiano accolto con ospitalità e gentilezza, a prescindere dalla tua "europeità", ma anch'io credo che contino più i valori comuni che la provenienza in sè delle persone...

La pace sia con te gentile Hupaska, grazie per le tue belle parole, sono sicuro che tu ti saresti comportata adeguatamnte.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Gio Ago 29, 2013 11:18 am    Oggetto: Rispondi citando

Hud ha scritto:
Von Sor ha scritto:
Citazione:
che fa certa gente per una bevuta !


Si si! Pure moltissimi sauditi si fanno la traversata della King Fahd Causeway che collega l'Arabia Saudita al Bahrain, perchè nel Bahrain non è proibita la vendita di alcolici ed i shopping mall sono pieni di night club! OoOo!

Si si, ho sentito anche io voci del genere, ed in generale su comportamenti ben poco islamici.
E sono stato testimone anche di un comportamento poco consono.
Ma mica essere Musulmano significa automaticamente essere esente da peccato, una cosa che mi ha colpito è stata l'estrema variabilità degli atteggiamenti dei nostri fratelli e sorelle di Fede.
Ma d'altronde anche tra i Cristiani non è la stessa cosa ?


In tutte le religioni è così. Guarda quanti cattolici si proclamano tali e dopo fanno di tutto, fregandosene altamente.
E nel cattolicesimo non ci sono molte regole.
C'è chi veramente crede nella vita dopo la morte e chi no, c'è chi ci crede e basta e chi la prende sul serio cercando finche in tempo di guadagnarsi il Paradiso. È così.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Gio Ago 29, 2013 11:42 am    Oggetto: Rispondi citando

Hud ha scritto:

Assalamu alaykum wa rahmatullah wa barakatuh sorella Simo, come non darti ragione, specialmente riguardo all'arroganza di alcune donne italiane che pensano che indossare un'abaya per un paio di ora durante una visita in un luogo sacro significhi "abbassarsi".
Ed infatti le signore in oggetto si sentivano, a torto, umiliate dal machismo dei custodi Arabi, mentre era solo loro richiesto un abbigliamento dignitoso.
Ed è anche vero che purtroppo nell'immaginario italiano le moschee non sono luoghi di culto, e perciò sacri, ma attrattive turistiche esotiche!
Ed infine è anche vero che spesso noi Italiani facciamo brutta figura all'estero.

Comunque voglio concedere alle signore protagoniste dell'episodio il beneficio dell'inventario: forse non si erano informate bene, forse anche i depliant non erano espliciti, e sicuramente un pò di confusione l'ha fatta anche la nostra guida. Devo dire la verità: siccome mi sono sempre e solo interessato all'aspetto maschile dell'abbigliamento islamico, neanche io sapevo dare un consiglio utile, certo è che la faccenda ha avuto risvolti comici quando le signore hanno provato la prima volta gli abaya: avendo sbagliato misura pareva che tutte portassero gonne midi stile anni '70, ed i guardiani non ne hanno voluto sapere di farle passare, quindi le più alte hanno dato le loro abaya alle più basse, la guida è andato a prendere un altro paio di abaya di misura adatta alle più alte, e finalmente siamo entrati, ma abbiamo perso un bel pò di tempo e si sono tutti innervositi !

Devo anche dire però che molte orientali (Cinesi o Giapponesi) che entravano si erano preparate: foulard enormi anni '50, occhialoni da sole, jeans larghi o pantaloni larghi stretti alle caviglie, caftani o camicioni e scarpe chiuse e i guardiani le hanno fatto passare... magari loro erano più informate :)
Wassalam


salam fratello Hud.
chissà perchè in un gruppo di stranieri, chi è meno informato è sempre italiano! Meglio, come dici tu, lasciare un margine di dubbio per queste donne.
Ti dirò un'altra cosa: io non riesco a capire perchè alcune moschee debbano essere aperte a gite turistiche. Analizziamo la cosa:
quando una persona va in gita o in viaggio,va per visitare, per esempio visitando castelli, monumenti, musei. Uno va, scatta foto di paesaggi o qualcosa del genere, si rilassa e torna. C'è gente a cui piace visitare le chiese, sempre aperte a tutti, dove sono presenti quadri, soffitti antichi e lavorati, statue ecc... E fin qui, tutto ok.
Il problema sorge quando alcuni musulmani iniziano a pensare di fare ciò che fa il mondo intero, dimenticandosi che le chiese sono aperte a tutti e il cristianesimo non ha nulla da dire, oltretutto uno in una chiesa qualcosa può vedere, in una moschea a parte i lampadari e i tappeti non c'è altro! E così si aprono le moschee al pubblico, perchè fanno soldi, attirano turisti.
Ovvio che poi, essendo le moschee in oriente o nei paesi arabi (quelle grandi e più belle intendo), vengono scambiate dai turisti per luoghi di interesse dal "fascino arabo", strutture che portano alla mente donne velate con pudore ecc...
Insomma a me non interessa ciò che fanno gli altri fedeli di altre religioni, ma se nell'Islam noi abbiamo delle regole da rispettare, è così per tutti gli altri.
Concludendo: non sarebbe 1000 volte meglio non aprire le moschee al pubblico ma solo a chi vuole pregare?
Io non so se rendo l'idea, ma ho sentito molta gente che vorrebbe visitare turisticamente La Mecca e non capiscono perchè sia aperta solo ai fedeli musulmani!!! O_o
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Gio Ago 29, 2013 4:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Simo; ha scritto:
Hud ha scritto:

Assalamu alaykum wa rahmatullah wa barakatuh sorella Simo, come non darti ragione, specialmente riguardo all'arroganza di alcune donne italiane che pensano che indossare un'abaya per un paio di ora durante una visita in un luogo sacro significhi "abbassarsi".
Ed infatti le signore in oggetto si sentivano, a torto, umiliate dal machismo dei custodi Arabi, mentre era solo loro richiesto un abbigliamento dignitoso.
Ed è anche vero che purtroppo nell'immaginario italiano le moschee non sono luoghi di culto, e perciò sacri, ma attrattive turistiche esotiche!
Ed infine è anche vero che spesso noi Italiani facciamo brutta figura all'estero.

Comunque voglio concedere alle signore protagoniste dell'episodio il beneficio dell'inventario: forse non si erano informate bene, forse anche i depliant non erano espliciti, e sicuramente un pò di confusione l'ha fatta anche la nostra guida. Devo dire la verità: siccome mi sono sempre e solo interessato all'aspetto maschile dell'abbigliamento islamico, neanche io sapevo dare un consiglio utile, certo è che la faccenda ha avuto risvolti comici quando le signore hanno provato la prima volta gli abaya: avendo sbagliato misura pareva che tutte portassero gonne midi stile anni '70, ed i guardiani non ne hanno voluto sapere di farle passare, quindi le più alte hanno dato le loro abaya alle più basse, la guida è andato a prendere un altro paio di abaya di misura adatta alle più alte, e finalmente siamo entrati, ma abbiamo perso un bel pò di tempo e si sono tutti innervositi !

Devo anche dire però che molte orientali (Cinesi o Giapponesi) che entravano si erano preparate: foulard enormi anni '50, occhialoni da sole, jeans larghi o pantaloni larghi stretti alle caviglie, caftani o camicioni e scarpe chiuse e i guardiani le hanno fatto passare... magari loro erano più informate :)
Wassalam


salam fratello Hud.
chissà perchè in un gruppo di stranieri, chi è meno informato è sempre italiano! Meglio, come dici tu, lasciare un margine di dubbio per queste donne.
Ti dirò un'altra cosa: io non riesco a capire perchè alcune moschee debbano essere aperte a gite turistiche. Analizziamo la cosa:
quando una persona va in gita o in viaggio,va per visitare, per esempio visitando castelli, monumenti, musei. Uno va, scatta foto di paesaggi o qualcosa del genere, si rilassa e torna. C'è gente a cui piace visitare le chiese, sempre aperte a tutti, dove sono presenti quadri, soffitti antichi e lavorati, statue ecc... E fin qui, tutto ok.
Il problema sorge quando alcuni musulmani iniziano a pensare di fare ciò che fa il mondo intero, dimenticandosi che le chiese sono aperte a tutti e il cristianesimo non ha nulla da dire, oltretutto uno in una chiesa qualcosa può vedere, in una moschea a parte i lampadari e i tappeti non c'è altro! E così si aprono le moschee al pubblico, perchè fanno soldi, attirano turisti.
Ovvio che poi, essendo le moschee in oriente o nei paesi arabi (quelle grandi e più belle intendo), vengono scambiate dai turisti per luoghi di interesse dal "fascino arabo", strutture che portano alla mente donne velate con pudore ecc...
Insomma a me non interessa ciò che fanno gli altri fedeli di altre religioni, ma se nell'Islam noi abbiamo delle regole da rispettare, è così per tutti gli altri.
Concludendo: non sarebbe 1000 volte meglio non aprire le moschee al pubblico ma solo a chi vuole pregare?
Io non so se rendo l'idea, ma ho sentito molta gente che vorrebbe visitare turisticamente La Mecca e non capiscono perchè sia aperta solo ai fedeli musulmani!!! O_o

Assalamu alaykum sorella Simo.
In effetti non ho mai riflettuto su questo fatto... è vero, nelle moschee dal punto di vista turistico non c'è molto da vedere, mentre dal punto di vista artistico, in mancanza di dipinti o statue, l'interesse è soprattutto architettonico (e l'architettura di molte delle più famose moschee è notevolissima).
Ma il turista medio va a visitare le moschee non per bisogni spirituali, nè perchè ne apprezza l'architettura, ma per il fascino dell'esotico, come dici tu.
Ad esempio quando andai ad Istanbul fui praticamente obbligato a vedere la moschea (oramai museo ahimè) di Ayasofia, quella Blù ed infine quella di Solimano, ed anche in una località turistica come Sharm fu d'obbligo la visita ad una piccola moschea. Negli EAU in genere le moschee, giustamente, sono chiuse ai non Musulmani, tranne quella di Abu Dhabi.

Perchè le autorità tengono aperte al pubblico queste moschee? Ad Istanbul se non sbaglio erano a pagamento, Ad Abu Dhabi non si paga, penso però che lo facciano per ragioni di prestigio.

E' giusto tenerle chiuse o aperte ai turisti ?
Dico solo che spero che non le tengano aperte per imitare gli Europei.

In quanto a considerare i Luoghi Santi dell'Islam alla stregua di attrazioni turistiche... sono quelle idee assurde proprie di gente che sull'Islam ha poche idee ma confuse !
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Gio Ago 29, 2013 5:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

Comunque, visto che abbiamo cominciato a parlare della moschea di Abu Dhabi, vi racconterò di come ho pronunciato la Shahada di fronte a due testimoni.
Non so se ciò vi potrebbe interessare, io intanto vado avanti, se vi annoierò ditemelo... e smetterò !
In effetti quando mi sono prenotato per il tour guidato l'ho fatto perchè sapevo che avremo avuto più di un'ora a disposizione per visitare la moschea in completa libertà, in quanto la guida, dopo un discorso introduttivo ci avrebbe aspettato all'uscita.
Ed io volevo approfittare appunto di questo intervallo di tempo per contattare il personale della moschea, magari proprio l'Imam e procedere alla Shahada.

Purtroppo lo spiacevole incidente di cui ho gia ampiamente parlato ci ha portato via un bel pò di tempo, e così siamo entrati nella moschea già in ritardo sui tempi previsti.

Tanto per darvi un'idea il sito ufficiale della moschea è questo:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


spero di poter caricare sul forum quanto prima le foto che ho scattate all'interno ed all'esterno della stessa.

Nel cortile ci siamo levati le scarpe e siamo entrati nell'atrio, dove la guida serba ci ha tenuto una breve lezioncina sull'Islam e sulla funzione di una moschea (nulla di fondamentalmente errato, solo il tutto narrato come se si trattasse di qualcosa a metà strada tra il folklore e le "mille e una notte").

Vi dirò subito che cosa mi ha colpito di più:
- l'architettura, davvero grandiosa, ma non pesante, il marmo bianco di cui è coperta la moschea da al tutto un aspetto "leggero"
- gli "accessori", ovvero decorazioni, marmi, stucchi, lampadari, megalampadario e megatappeto unico da guinness dei primati etc, davvero suntuosi
- la folla, tanti, forse troppi turisti (l'ora del Dhuhr era lontana), che si aggiravano facendo foto a tutto e tutti (una delle cose assolutamente da fare negli EAU ho scoperto è farsi fare una foto con un locale, rigorosamente in ghutra e dishdasha, il risultato è un assembramento di turisti in cerca di foto "di colore")
E' chiaro che in tanta confusione mantenersi concentrato sul fatto che si era in un luogo destinato alla preghiera era proprio difficile.

Comunque avevo una cosa da fare e la volevo assolutamente fare, anche se il tempo a disposizione era poco e cominciavo ad avere fretta.
Mi sono quindi diretto verso uno degli addetti alla moschea (in ghutra e dishdasha, ovviamente) e gli ho chiesto se parlava inglese, lui ha risposto di si e qui è cominciata una conversazione sempre più amichevole, ostacolata dalla mia scarsa conoscenza della lingua inglese. Gli ho detto chi ero, che venivo dall'Italia che ero Musulmano e che cercavo due testimoni per pronunciare la mia Shahada.
Nel frattempo, incuriosito, è arrivato un altro addetto della moschea, e così ci siamo chiariti, anche se mi hanno detto che loro erano della sicurezza (non erano armati, però). Mi hanno chiesto come facevo a conoscere dell'Islam, ed io ho detto che le informazioni le avevo desunte principalmente da internet (no, non ho citato il Kanato di Umarlandia).
Quindi mi hanno fatto provare a dire una prima volta la Shahada, e, visto che la sapevo, se la sono fatti dire formalmente una seconda volta. Poi il secondo arrivato mi ha suggerito di informarmi meglio sulla Sunnah e mi ha indirizzato alla libreria della moschea, dove avrei trovato anche testi in italiano.
Ci siamo lasciati con molta cordialità, dopo un approccio iniziale un pò farraginoso a causa della lingua.

Comunque tutti e due molto gentili, pazienti e disponibili... non si sono meravigliati del mio ritorno all'Islam, dopo tutto nella Penisola Arabica lavorano o risiedono tantissimi Europei/Americani ed ho l'impressione che le conversioni siano numerose, anche se per vari motivi si preferisce non pubblicizzare molto la cosa.

Vi ripeto, ogni volta che ho pregato in moschea/sala da preghiera c'erano almeno un paio di "visi pallidi" :)

Non vi dico come ero contento io, a momenti li abbracciavo con trasporto quei due simpaticoni ! So che la mia professione di fede era già nota ad Allah (SWT), ma averla pronunciata in pubblico mi ha dato un senso maggiore di appartenenza alla Ummah e di fratellanza ed una maggiore coscienza della mia Fede...

Peccato che per l'affollamento e la fretta, purtroppo non ho potuto raggiungere la libreria.

Due domande al volo per concludere: lo Sheikh Zayed di Abu Dhabi si è fatto seppellire all'interno della moschea che lui stesso ha voluto, anche se la sua tomba non è accessibile al pubblico... è normale ?
Sulla parete dove era la Mihrab erano incisi i 99 Nomi di Dio, la guida ci ha detto che uno spazio vuoto è riservato al 100esimo, che ci verrà rivelato solo nel Giorno del Giudizio... ne sapete nulla voi di ciò ?

Wassalam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Gio Ago 29, 2013 7:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Salam fratello Hud,
Devo dire che è meglio che tu smetta di raccontarci del tuo viaggio perchè... Mi stai facendo venir voglia di prendere l'aereo!!!!! :))))
È interessante la tua esperienza. Riguardo le tue domande, non so darti una risposta. Ma ci sarà qualcuno più informato di me!
Se è lecito tenere delle moschee aperte al turismo non so, ma credo non sia molto appropriato. Ovvio che pef i fedeli non c'è problema!
Top
Profilo Invia messaggio privato
zahra26
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 21/12/08 08:43
Messaggi: 586
Residenza: roma madhab: hanafi

MessaggioInviato: Gio Ago 29, 2013 7:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

mashallah fratello...ho letto tutti i tuoi post, il tuo resoconto di viaggio e conversione e..mi sono commossa..immagino anzi nn so posso immaginare quanta emzoione..il momento...per te..come possa essere stato..mashAllah...

nel mio piccolo ho avuto solo l'esoerinza del Marocco come paese a maggioranza musulmana da me visitato..io ero l' unica del gruppo di italiani che facevano entrare nelle moschee,( portavo così bene il velo all' epoca...cmq...) interdette ai nn musulmani..tranne quella di casablanca, bellissima, Hassan II..ma purtroppo il fatto che fosse aperta a tutti portava alla totale indifferenza di come la gente entrava..donne mezze nude( davvero) uomini in pantolocini etc...mi sono chiesta perchè nn osservare e far osservare un minimo delle semplici regole di abbigliamento e rispetto verso il luogo..gli italiani poi..nn mi scorderò mai sul pullman stavamo a marrakesh, arriva il momento della preghiera e tutti che sul pullman si spingono verso i finestrini per fotografare i fratelli che pregavano anche in strada...ma che siamo al circo ho pensato...un minimo di dicrezione, di tatto...gli italiani, concordo, si fanno riconoscere sempre, e quasi sempre non nel migliore dei modi..( specie le donne..ma io da donna sono la prima a criticare certi atteggiamenti femminili, di presunta superiorità, femminismo, etc che trovo insopportabili..nn sono misogina, semplicemente nn li sopporto perchè non li ritengo giusti ) :-)

_________________
Subhanaka-Llahuma Rabbana wa bi-hamdik ALLAH-umma ighfir li
Gloria a te o ALLAH nostro Signore a te solo la lode o ALLAH perdonami
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
chbraoui
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/02/12 20:38
Messaggi: 416

MessaggioInviato: Gio Ago 29, 2013 7:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sorella zahra era meglio se non affermavi che non portavi il velo, i propri peccati non si dicono se no io dovevo aprire diversi thread per elencare tutti i miei peccati XD Allahuma ighfur lina amin

_________________
ASHADUH ANA LA ILAH ILA ALLAH UA ASHADUH ANA MUHAMMAD RASULLULAH
Top
Profilo Invia messaggio privato
zahra26
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 21/12/08 08:43
Messaggi: 586
Residenza: roma madhab: hanafi

MessaggioInviato: Gio Ago 29, 2013 8:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

bhe va bhe...l'ho già detto da un bel pò^^ e cmq era per spiegare la situazione...( scusate errori ortografia ma scrivo velocemente...)

_________________
Subhanaka-Llahuma Rabbana wa bi-hamdik ALLAH-umma ighfir li
Gloria a te o ALLAH nostro Signore a te solo la lode o ALLAH perdonami
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Ven Ago 30, 2013 3:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hud ha scritto:
Ma tornando al foulard anni '50 alla A. Hepburn, molte sorelle negli EAU lo indossano effettivamente, con occhiali da sole ed un abaya indossato su abiti occidentali (in modo che detti abiti si possano vedere o quanto meno intravedere).
Secondo te è un tipo di abbigliamento islamico corretto ?


Rimando ai thread segnati come "importanti" nella sezione "Tematiche Femminili".

Hud ha scritto:
e quindi quando le vedevo avvicinarsi mi mettevo a guardare verso terra, per rispetto nei loro confronti, anche se si capiva che in fondo volevano farsi notare.


Hai fatto bene masha'Allah; abbassare gli occhi di fronte ad una donna va fatto non solo per rispetto verso di lei ma anche per evitare di commettere noi stessi un peccato.

Simo; ha scritto:
Molte volte la moschea viene presa come simbolo del fascino arabo, dimenticando che ka moschea è un luogo di culto.
Per esempio, quando fanno pubblicità sui paesi a maggioranza musulmana o un documentario, non manca mai la ripresa di una moschea dall'alto e di un uomo in semiombra prostrato in preghiera: mai fatto caso?


Mix di orientalismo ed esotismo.

Simo; ha scritto:
chissà perchè in un gruppo di stranieri, chi è meno informato è sempre italiano! Meglio, come dici tu, lasciare un margine di dubbio per queste donne.
Ti dirò un'altra cosa: io non riesco a capire perchè alcune moschee debbano essere aperte a gite turistiche. Analizziamo la cosa:
quando una persona va in gita o in viaggio,va per visitare, per esempio visitando castelli, monumenti, musei. Uno va, scatta foto di paesaggi o qualcosa del genere, si rilassa e torna. C'è gente a cui piace visitare le chiese, sempre aperte a tutti, dove sono presenti quadri, soffitti antichi e lavorati, statue ecc... E fin qui, tutto ok.
Il problema sorge quando alcuni musulmani iniziano a pensare di fare ciò che fa il mondo intero, dimenticandosi che le chiese sono aperte a tutti e il cristianesimo non ha nulla da dire,


Non è vero, in realtà in base alle "leggi cristiane" (se non le hanno cambiate qualche anno fa) l'ingresso nelle chiese è proibito a non-cristiani e non-battezzati.
Infatti i battisteri (dove si esegue il battesimo) erano solitamente posti fuori dalle chiese, così che i non-cristiani/non-battezzati potessero essere battezzati prima di entrare in chiesa.

Invece per diverse scuole giuridiche è permesso ai non-Musulmani entrare nelle moschee!

Che dire, l'ennesimo caso in cui un'idea diffusa ("le chiese sono aperte a tutti senza discriminazioni, nelle moschee invece non fanno entrare chi non è Musulmano!!") è praticamente l'opposto della realtà!

Simo; ha scritto:
oltretutto uno in una chiesa qualcosa può vedere, in una moschea a parte i lampadari e i tappeti non c'è altro! E così si aprono le moschee al pubblico, perchè fanno soldi, attirano turisti.


Perché fanno soldi??
Attenzione sorella a fare accuse di questo genere; non ho mai visto né sentito che in una moschea faccia pagare i turisti per poterla visitare!

E poi, se tutto viene fatto correttamente, qual'è il problema? Può essere un'ottima occasione di da`wah!

Simo; ha scritto:
Concludendo: non sarebbe 1000 volte meglio non aprire le moschee al pubblico ma solo a chi vuole pregare?


Dipende da come vengono condotte le visite; tanto più che molti sapienti ritengono permesso l'ingresso di un non-Musulmano in moschea.

Simo; ha scritto:
Io non so se rendo l'idea, ma ho sentito molta gente che vorrebbe visitare turisticamente La Mecca e non capiscono perchè sia aperta solo ai fedeli musulmani!!! O_o


Pensare che anche su questo ci sono posizioni diverse tra i sapienti:

Makkah preclusa ai non-Musulmani -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



P.S.: Si dice "Makkah", senza articolo.

Hud ha scritto:
Perchè le autorità tengono aperte al pubblico queste moschee? Ad Istanbul se non sbaglio erano a pagamento, Ad Abu Dhabi non si paga, penso però che lo facciano per ragioni di prestigio.


Perché non tutti ritengono sia proibito che dei non Musulmani vi entrino (a certe condizioni).
Comunque sono quasi sicuro che ti sbagli: l'ingresso in moschea non è a pagamento, e per Istanbul posso dirlo per esperienza personale.
Forse si trattava di qualche museo (non moschea).

chbraoui ha scritto:
Sorella zahra era meglio se non affermavi che non portavi il velo, i propri peccati non si dicono se no io dovevo aprire diversi thread per elencare tutti i miei peccati XD Allahuma ighfur lina amin


Già.

Peccati: Nasconderli o Renderli Pubblici? -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Hud ha scritto:
Due domande al volo per concludere: lo Sheikh Zayed di Abu Dhabi si è fatto seppellire all'interno della moschea che lui stesso ha voluto, anche se la sua tomba non è accessibile al pubblico... è normale ?


Che la tomba non sia accessibile al pubblico non è la "norma", nel senso che di solito le tombe sono "pubbliche", ma non so dire se sia proibito.
Invece, non mi risulta che sia sepolto "all'interno della moschea", bensì in un cortile nelle vicinanze.

Hud ha scritto:
Sulla parete dove era la Mihrab erano incisi i 99 Nomi di Dio, la guida ci ha detto che uno spazio vuoto è riservato al 100esimo, che ci verrà rivelato solo nel Giorno del Giudizio... ne sapete nulla voi di ciò ?


Il riferimento è ad al-Ism al-A`zam (ma non ricordo riferimenti al fatto che verrà rivelato il Giorno del Giudizio), e vi sono diverse opinioni su quale sia questo nome; vedi ad esempio:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Ven Ago 30, 2013 5:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

Aurangzeb 'Umarzai ha scritto:
Hud ha scritto:
Ma tornando al foulard anni '50 alla A. Hepburn, molte sorelle negli EAU lo indossano effettivamente, con occhiali da sole ed un abaya indossato su abiti occidentali (in modo che detti abiti si possano vedere o quanto meno intravedere).
Secondo te è un tipo di abbigliamento islamico corretto ?


Rimando ai thread segnati come "importanti" nella sezione "Tematiche Femminili".

Hud ha scritto:
e quindi quando le vedevo avvicinarsi mi mettevo a guardare verso terra, per rispetto nei loro confronti, anche se si capiva che in fondo volevano farsi notare.


Hai fatto bene masha'Allah; abbassare gli occhi di fronte ad una donna va fatto non solo per rispetto verso di lei ma anche per evitare di commettere noi stessi un peccato.

Simo; ha scritto:
Molte volte la moschea viene presa come simbolo del fascino arabo, dimenticando che ka moschea è un luogo di culto.
Per esempio, quando fanno pubblicità sui paesi a maggioranza musulmana o un documentario, non manca mai la ripresa di una moschea dall'alto e di un uomo in semiombra prostrato in preghiera: mai fatto caso?


Mix di orientalismo ed esotismo.

Simo; ha scritto:
chissà perchè in un gruppo di stranieri, chi è meno informato è sempre italiano! Meglio, come dici tu, lasciare un margine di dubbio per queste donne.
Ti dirò un'altra cosa: io non riesco a capire perchè alcune moschee debbano essere aperte a gite turistiche. Analizziamo la cosa:
quando una persona va in gita o in viaggio,va per visitare, per esempio visitando castelli, monumenti, musei. Uno va, scatta foto di paesaggi o qualcosa del genere, si rilassa e torna. C'è gente a cui piace visitare le chiese, sempre aperte a tutti, dove sono presenti quadri, soffitti antichi e lavorati, statue ecc... E fin qui, tutto ok.
Il problema sorge quando alcuni musulmani iniziano a pensare di fare ciò che fa il mondo intero, dimenticandosi che le chiese sono aperte a tutti e il cristianesimo non ha nulla da dire,


Non è vero, in realtà in base alle "leggi cristiane" (se non le hanno cambiate qualche anno fa) l'ingresso nelle chiese è proibito a non-cristiani e non-battezzati.
Infatti i battisteri (dove si esegue il battesimo) erano solitamente posti fuori dalle chiese, così che i non-cristiani/non-battezzati potessero essere battezzati prima di entrare in chiesa.

Invece per diverse scuole giuridiche è permesso ai non-Musulmani entrare nelle moschee!

Che dire, l'ennesimo caso in cui un'idea diffusa ("le chiese sono aperte a tutti senza discriminazioni, nelle moschee invece non fanno entrare chi non è Musulmano!!") è praticamente l'opposto della realtà!

Simo; ha scritto:
oltretutto uno in una chiesa qualcosa può vedere, in una moschea a parte i lampadari e i tappeti non c'è altro! E così si aprono le moschee al pubblico, perchè fanno soldi, attirano turisti.


Perché fanno soldi??
Attenzione sorella a fare accuse di questo genere; non ho mai visto né sentito che in una moschea faccia pagare i turisti per poterla visitare!

E poi, se tutto viene fatto correttamente, qual'è il problema? Può essere un'ottima occasione di da`wah!

Simo; ha scritto:
Concludendo: non sarebbe 1000 volte meglio non aprire le moschee al pubblico ma solo a chi vuole pregare?


Dipende da come vengono condotte le visite; tanto più che molti sapienti ritengono permesso l'ingresso di un non-Musulmano in moschea.

Simo; ha scritto:
Io non so se rendo l'idea, ma ho sentito molta gente che vorrebbe visitare turisticamente La Mecca e non capiscono perchè sia aperta solo ai fedeli musulmani!!! O_o


Pensare che anche su questo ci sono posizioni diverse tra i sapienti:

Makkah preclusa ai non-Musulmani -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



P.S.: Si dice "Makkah", senza articolo.

Hud ha scritto:
Perchè le autorità tengono aperte al pubblico queste moschee? Ad Istanbul se non sbaglio erano a pagamento, Ad Abu Dhabi non si paga, penso però che lo facciano per ragioni di prestigio.


Perché non tutti ritengono sia proibito che dei non Musulmani vi entrino (a certe condizioni).
Comunque sono quasi sicuro che ti sbagli: l'ingresso in moschea non è a pagamento, e per Istanbul posso dirlo per esperienza personale.
Forse si trattava di qualche museo (non moschea).

chbraoui ha scritto:
Sorella zahra era meglio se non affermavi che non portavi il velo, i propri peccati non si dicono se no io dovevo aprire diversi thread per elencare tutti i miei peccati XD Allahuma ighfur lina amin


Già.

Peccati: Nasconderli o Renderli Pubblici? -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Hud ha scritto:
Due domande al volo per concludere: lo Sheikh Zayed di Abu Dhabi si è fatto seppellire all'interno della moschea che lui stesso ha voluto, anche se la sua tomba non è accessibile al pubblico... è normale ?


Che la tomba non sia accessibile al pubblico non è la "norma", nel senso che di solito le tombe sono "pubbliche", ma non so dire se sia proibito.
Invece, non mi risulta che sia sepolto "all'interno della moschea", bensì in un cortile nelle vicinanze.

Hud ha scritto:
Sulla parete dove era la Mihrab erano incisi i 99 Nomi di Dio, la guida ci ha detto che uno spazio vuoto è riservato al 100esimo, che ci verrà rivelato solo nel Giorno del Giudizio... ne sapete nulla voi di ciò ?


Il riferimento è ad al-Ism al-A`zam (ma non ricordo riferimenti al fatto che verrà rivelato il Giorno del Giudizio), e vi sono diverse opinioni su quale sia questo nome; vedi ad esempio:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




No no non intendevo che è la moschea a prendere dei soldi aprendola al pubblico! È il sistema turistico che guadagna sui luoghi di culto. Il turisti pagano per arrivare fino alla moschea, non a visitarla, e ci sono persone che viaggiano per vedere l'architettura proprio delle moschee... e pretendono magari di non coprirsi per entrare...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Ven Ago 30, 2013 8:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu alaykum wa rahmayullah wa barakatuh, fratello Umarzai;

ho dato un'occhiata alle sezioni che mi hai consigliato sull'abbigliamento femminile, e mi pare di poter affermare che il mega-foulard anni '50 con un'abaya sia islamicamente corretto, a patto che si veda il solo viso, e che il tutto non sia eccessivamente vistoso. Poi magari alcune (ma assolutamente non tutte !!) delle donne che indossavano tali abiti lo facevano in maniera non consona, esagerando coi colori, il trucco, i profumi, i gioielli o la camminatura e lasciando chiaramente vedere abiti occidentali sotto l'abaya.
In questi casi facevo bene ad abbassare lo sguardo, perché sapevo che se le avessi guardate non sarebbe stato con intenti puramente "turistici" che Allah (SWT) mi perdoni.

Certo, come detto, c'era una grande varietà di abbigliamento e comportamento nelle sorelle di quei paesi, ma alla luce di quello che ho letto nella sezione abbigliamento, la stragrande maggioranza vestiva in maniera corretta, anzi alcune mi sembravano esagerare in quanto coprivano non solo il viso ed i piedi (e mi pare che ciò sia consigliabile), ma portavano anche guanti neri.
In loco mi hanno detto che queste signore erano in genere Saudite.

Riguardo alla libertà di ingresso nelle moschee sinceramente non sapevo che ci fosse una giurisprudenza in merito, differente a seconda del madhab, se non sbaglio negli EAU seguono per lo più il madhab Maliki.
La famosa guida serba ci ha solo detto che normalmente l'ingresso alle moschee è vietato ai non musulmani.
Invece sapevo della restrizione all'ingresso dei non battezzati nelle chiese cattoliche; mi pare che sia stata abolita dal concilio vaticano II, ma comunque la comunione è proibita ai non battezzati (ed a tante altre categorie), ed inoltre prima di detto concilio se un cattolico assisteva ad una messa protestante veniva ipso facto considerato apostata e scomunicato... a proposito, tutti quelli come me, e tanti altri su questo forum, che hanno rinunciato alla fede cattolica (io personalmente mi ricordo di averla persa, se l'ho mai avuta, un mucchio di anni fa), sono ipso facto scomunicati latae sententiae (senza bisogno che ci sia una sentenza di scomunica pubblica).

Quando accusano l'Islam di intolleranza tenete presente che la chiesa cattolica è stata estremamente intollerante almeno fino al concilio vaticano II, e se dopo il XVII sec. non ha più bruciato nessuno lo si deve alla secolarizzazione della civiltà europea, e non alla tolleranza del Papato.
Come si dice dalle mie parti il bue che chiama cornuto all'asino.

Moschee ad Istanbul: può darsi che mi confonda, oramai è passato qualche anno, forse facevano pagare l'ingresso solo ad Ayasofia, che è effettivamente un museo e non una moschea (grazie Ataturk, c'era proprio bisogno di farlo ?), ma non alla Moschea Blu ed a quella di Solimano il Magnifico, in Turchia nessuno comunque ci disse di limitazioni all'ingresso nelle moschee.

Infine, per quanto riguarda le mie domande relative alla sepoltura di Sheykh Al Zaied ed al 100esimo nome (sconosciuto) di Allah, le relative informazioni le ho avute dalla oramai famosa guida serba, e sono quindi da prendere cum grano salis.
Però mi ricordo che anche per gli Ebrei il vero nome di Dio è sconosciuto agli uomini

Wassalam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Ven Ago 30, 2013 9:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Simo; ha scritto:
Salam fratello Hud,
Devo dire che è meglio che tu smetta di raccontarci del tuo viaggio perchè... Mi stai facendo venir voglia di prendere l'aereo!!!!! :))))
È interessante la tua esperienza. Riguardo le tue domande, non so darti una risposta. Ma ci sarà qualcuno più informato di me!
Se è lecito tenere delle moschee aperte al turismo non so, ma credo non sia molto appropriato. Ovvio che pef i fedeli non c'è problema!

Grazie sorella Simo, sei molto gentile ! magari riferirò in seguito sulla mia esperienza per quanto riguarda le preghiere in comunità.
E ti dirò, anche a me piacerebbe prendere l'aereo e ritornare nella Penisola Arabica... magari per rimanerci definitivamente... là il nostro din si respirava per strada !
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Ven Ago 30, 2013 9:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

zahra26 ha scritto:
mashallah fratello...ho letto tutti i tuoi post, il tuo resoconto di viaggio e conversione e..mi sono commossa..immagino anzi nn so posso immaginare quanta emzoione..il momento...per te..come possa essere stato..mashAllah...

nel mio piccolo ho avuto solo l'esoerinza del Marocco come paese a maggioranza musulmana da me visitato..io ero l' unica del gruppo di italiani che facevano entrare nelle moschee,( portavo così bene il velo all' epoca...cmq...) interdette ai nn musulmani..tranne quella di casablanca, bellissima, Hassan II..ma purtroppo il fatto che fosse aperta a tutti portava alla totale indifferenza di come la gente entrava..donne mezze nude( davvero) uomini in pantolocini etc...mi sono chiesta perchè nn osservare e far osservare un minimo delle semplici regole di abbigliamento e rispetto verso il luogo..gli italiani poi..nn mi scorderò mai sul pullman stavamo a marrakesh, arriva il momento della preghiera e tutti che sul pullman si spingono verso i finestrini per fotografare i fratelli che pregavano anche in strada...ma che siamo al circo ho pensato...un minimo di dicrezione, di tatto...gli italiani, concordo, si fanno riconoscere sempre, e quasi sempre non nel migliore dei modi..( specie le donne..ma io da donna sono la prima a criticare certi atteggiamenti femminili, di presunta superiorità, femminismo, etc che trovo insopportabili..nn sono misogina, semplicemente nn li sopporto perchè non li ritengo giusti ) :-)

Hai davvero ragione sorella Zahra, i turisti italiani all'estero si fanno spesso riconoscere per la loro scostumatezza, quando poi vanno nei paesi a maggioranza islamica spesso danno il peggio di sé, in particolare le donne.
Durante questo viaggio, il primo fatto in terre islamiche dopo la mia conversione, ci ho fatto caso, e mi son reso conto che il turista italiano medio non riconosce all'Islam lo status di religione (che invece concede senza difficoltà a Induismo e Buddismo), ma pensa piuttosto ad un'accozzaglia di credenze strane o a volte proprio ridicole, e tende a considerare come folkloristici ed esotici gli atti di adorazione (ed i Luoghi Sacri).
Senza parlare dell'aspetto dottrinario, in genere si pensa che Allah non corrisponda al Dio della tradizione biblica ed in più molti ci definiscono "seguaci di Maometto", pensando erroneamente che l'Islam assegni al Profeta (SAS) lo stesso status di divinità che ha Gesù nel Cristianesimo !
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Sab Ago 31, 2013 11:53 am    Oggetto: Rispondi citando

Hud ha scritto:
zahra26 ha scritto:
mashallah fratello...ho letto tutti i tuoi post, il tuo resoconto di viaggio e conversione e..mi sono commossa..immagino anzi nn so posso immaginare quanta emzoione..il momento...per te..come possa essere stato..mashAllah...

nel mio piccolo ho avuto solo l'esoerinza del Marocco come paese a maggioranza musulmana da me visitato..io ero l' unica del gruppo di italiani che facevano entrare nelle moschee,( portavo così bene il velo all' epoca...cmq...) interdette ai nn musulmani..tranne quella di casablanca, bellissima, Hassan II..ma purtroppo il fatto che fosse aperta a tutti portava alla totale indifferenza di come la gente entrava..donne mezze nude( davvero) uomini in pantolocini etc...mi sono chiesta perchè nn osservare e far osservare un minimo delle semplici regole di abbigliamento e rispetto verso il luogo..gli italiani poi..nn mi scorderò mai sul pullman stavamo a marrakesh, arriva il momento della preghiera e tutti che sul pullman si spingono verso i finestrini per fotografare i fratelli che pregavano anche in strada...ma che siamo al circo ho pensato...un minimo di dicrezione, di tatto...gli italiani, concordo, si fanno riconoscere sempre, e quasi sempre non nel migliore dei modi..( specie le donne..ma io da donna sono la prima a criticare certi atteggiamenti femminili, di presunta superiorità, femminismo, etc che trovo insopportabili..nn sono misogina, semplicemente nn li sopporto perchè non li ritengo giusti ) :-)

Hai davvero ragione sorella Zahra, i turisti italiani all'estero si fanno spesso riconoscere per la loro scostumatezza, quando poi vanno nei paesi a maggioranza islamica spesso danno il peggio di sé, in particolare le donne.
Durante questo viaggio, il primo fatto in terre islamiche dopo la mia conversione, ci ho fatto caso, e mi son reso conto che il turista italiano medio non riconosce all'Islam lo status di religione (che invece concede senza difficoltà a Induismo e Buddismo), ma pensa piuttosto ad un'accozzaglia di credenze strane o a volte proprio ridicole, e tende a considerare come folkloristici ed esotici gli atti di adorazione (ed i Luoghi Sacri).
Senza parlare dell'aspetto dottrinario, in genere si pensa che Allah non corrisponda al Dio della tradizione biblica ed in più molti ci definiscono "seguaci di Maometto", pensando erroneamente che l'Islam assegni al Profeta (SAS) lo stesso status di divinità che ha Gesù nel Cristianesimo !


Tutto giusto.c'è gente che pensa che ogni religione abbia un Dio! Che Allah ci perdoni.
Tipo l'Islam Allah, cristianesimo Dio ecc... ma si può???
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Set 02, 2013 12:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Simo; ha scritto:
No no non intendevo che è la moschea a prendere dei soldi aprendola al pubblico!


Ah, ok!

Simo; ha scritto:
È il sistema turistico che guadagna sui luoghi di culto. Il turisti pagano per arrivare fino alla moschea, non a visitarla, e ci sono persone che viaggiano per vedere l'architettura proprio delle moschee...


Beh in sé non mi pare sia qualcosa di così negativo nel fatto che delle persone abbiano l'interesse di visitare un paese Musulmano e vederne le moschee. Poi certo, che molti non abbiano alcun rispetto e siano pieni di ignoranza ed arroganza eurocentrica, è un altro discorso...



Simo; ha scritto:
Certo, come detto, c'era una grande varietà di abbigliamento e comportamento nelle sorelle di quei paesi, ma alla luce di quello che ho letto nella sezione abbigliamento, la stragrande maggioranza vestiva in maniera corretta, anzi alcune mi sembravano esagerare in quanto coprivano non solo il viso ed i piedi (e mi pare che ciò sia consigliabile), ma portavano anche guanti neri.


Uhm, non parlerei comunque di "esagerazione"..

Hud ha scritto:
Riguardo alla libertà di ingresso nelle moschee sinceramente non sapevo che ci fosse una giurisprudenza in merito, differente a seconda del madhab, se non sbaglio negli EAU seguono per lo più il madhab Maliki.
La famosa guida serba ci ha solo detto che normalmente l'ingresso alle moschee è vietato ai non musulmani.


Eh già, in effetti quella mi pare essere proprio la posizione della scuola Malikita!..

Hud ha scritto:
a proposito, tutti quelli come me, e tanti altri su questo forum, che hanno rinunciato alla fede cattolica (io personalmente mi ricordo di averla persa, se l'ho mai avuta, un mucchio di anni fa), sono ipso facto scomunicati latae sententiae (senza bisogno che ci sia una sentenza di scomunica pubblica).


Alhamdulillah! :-D

Hud ha scritto:
Quando accusano l'Islam di intolleranza tenete presente che la chiesa cattolica è stata estremamente intollerante almeno fino al concilio vaticano II, e se dopo il XVII sec. non ha più bruciato nessuno lo si deve alla secolarizzazione della civiltà europea, e non alla tolleranza del Papato.


Esattamente!

Hud ha scritto:
Moschee ad Istanbul: può darsi che mi confonda, oramai è passato qualche anno, forse facevano pagare l'ingresso solo ad Ayasofia, che è effettivamente un museo e non una moschea (grazie Ataturk, c'era proprio bisogno di farlo ?)


Assolutamente no, e questo è solo un tassello dei suoi misfatti, che Allah lo maledica per tutto il male che ha fatto contro l'Islam ed i Musulmani.

Hud ha scritto:
Durante questo viaggio, il primo fatto in terre islamiche dopo la mia conversione, ci ho fatto caso, e mi son reso conto che il turista italiano medio non riconosce all'Islam lo status di religione (che invece concede senza difficoltà a Induismo e Buddismo), ma pensa piuttosto ad un'accozzaglia di credenze strane o a volte proprio ridicole, e tende a considerare come folkloristici ed esotici gli atti di adorazione (ed i Luoghi Sacri).


O forse (parlo di quelli meno cattolici e più "agnostici") è proprio che riconoscono all'Islam lo stato di "religione" (caricato di tutte le connotazioni negative derivate dall'esperienza col cristianesimo, che ricalcano a forza anche sull'Islam, che lo disprezzano, mentre sono molto più aperti verso induismo e buddhismo, visti come "filosofie esotiche", "non-dogmatiche", etc.

Hud ha scritto:
Senza parlare dell'aspetto dottrinario, in genere si pensa che Allah non corrisponda al Dio della tradizione biblica ed in più molti ci definiscono "seguaci di Maometto", pensando erroneamente che l'Islam assegni al Profeta (SAS) lo stesso status di divinità che ha Gesù nel Cristianesimo !


Già, ho notato anche io la tendenza a "leggere" l'Islam sulla base delle "categorie" cristiane, arrivando a questi punti.
In Europa c'è un'assoluta ignoranza delle basi stesse dell'Islam, ma questo non frena nessuno dal muovere la lingua su ciò di cui non hanno la più pallida idea.
Fa riflettere che l'Europa che si proclama così "avanzata", "civilizzata" e "superiore" viva nel buio più totale per quanto riguarda la conoscenza di ciò che sta al di fuori di essa. Quando si dice "eurocentrismo"...

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Lun Set 02, 2013 3:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

Aurangzeb 'Umarzai ha scritto:
Simo; ha scritto:
No no non intendevo che è la moschea a prendere dei soldi aprendola al pubblico!


Ah, ok!

Simo; ha scritto:
È il sistema turistico che guadagna sui luoghi di culto. Il turisti pagano per arrivare fino alla moschea, non a visitarla, e ci sono persone che viaggiano per vedere l'architettura proprio delle moschee...


Beh in sé non mi pare sia qualcosa di così negativo nel fatto che delle persone abbiano l'interesse di visitare un paese Musulmano e vederne le moschee. Poi certo, che molti non abbiano alcun rispetto e siano pieni di ignoranza ed arroganza eurocentrica, è un altro discorso...
.


È proprio questo che io non capisco: se un non musulmano vuole andare a visitare una moschea, diciamo ok. Ma poi se arriva e pretende di fare di testa sua...
Tipo: a no è, io l'abaya per entrare in moschea non la metto! Mica sono sottomessa come le musulmane io! Se mai un piccolo foulard niente più!
Top
Profilo Invia messaggio privato
chbraoui
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/02/12 20:38
Messaggi: 416

MessaggioInviato: Lun Set 02, 2013 4:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

Credono di non essere sottomesse, ma non sanno che invero sono loro ad essere sottomesse sul profilo psicologico e talvolta anche fisico dal genere maschile :) ( mi chiedo sempre il perchè devono farsi male ai piedi indossando i tacchi XD).

Wassalam

_________________
ASHADUH ANA LA ILAH ILA ALLAH UA ASHADUH ANA MUHAMMAD RASULLULAH
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yahya Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 04/09/10 01:01
Messaggi: 464
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Lun Set 02, 2013 4:54 pm    Oggetto: Rispondi citando


_________________
[center]Spegnete la tv e accendete l'iman!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yahya Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 04/09/10 01:01
Messaggi: 464
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Lun Set 02, 2013 4:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho notato solo ora che il papa mette la mano sinistra sopra la destra!!!

_________________
[center]Spegnete la tv e accendete l'iman!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Lun Set 02, 2013 5:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
mi chiedo sempre il perchè devono farsi male ai piedi indossando i tacchi XD).


Questo è un altro discorso che non c'entra molto.
Le donne Musulmane sono liberissime di indossare i tacchi davanti ai loro mariti.,
E comunque il problema non è nella sottomissione in sè ma nel sottomettersi ad altro da Dio e dalla sua legge.
Le donne non Musulmane sono sottomesse ad una miriade di false divinità, è questo il loro problema-
Inoltre loro fanno per tutti gli uomini quello che le donne Musulmane fanno per un solo uomo, e direi che anche solo per questo, stanno un bel pò di gradini sotto.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Lun Set 02, 2013 5:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

Von Sor ha scritto:
Citazione:
mi chiedo sempre il perchè devono farsi male ai piedi indossando i tacchi XD).


Questo è un altro discorso che non c'entra molto.
Le donne Musulmane sono liberissime di indossare i tacchi davanti ai loro mariti.,
E comunque il problema non è nella sottomissione in sè ma nel sottomettersi ad altro da Dio e dalla sua legge.
Le donne non Musulmane sono sottomesse ad una miriade di false divinità, è questo il loro problema-
Inoltre loro fanno per tutti gli uomini quello che le donne Musulmane fanno per un solo uomo, e direi che anche solo per questo, stanno un bel pò di gradini sotto.


Sorella, vedo che hai ritrovato la tua solita carica, Inshallah !
Top
Profilo Invia messaggio privato
chbraoui
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/02/12 20:38
Messaggi: 416

MessaggioInviato: Lun Set 02, 2013 9:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hud ha scritto:
Von Sor ha scritto:
Citazione:
mi chiedo sempre il perchè devono farsi male ai piedi indossando i tacchi XD).


Questo è un altro discorso che non c'entra molto.
Le donne Musulmane sono liberissime di indossare i tacchi davanti ai loro mariti.,
E comunque il problema non è nella sottomissione in sè ma nel sottomettersi ad altro da Dio e dalla sua legge.
Le donne non Musulmane sono sottomesse ad una miriade di false divinità, è questo il loro problema-
Inoltre loro fanno per tutti gli uomini quello che le donne Musulmane fanno per un solo uomo, e direi che anche solo per questo, stanno un bel pò di gradini sotto.


Sorella, vedo che hai ritrovato la tua solita carica, Inshallah !


Si ma il farsi male non è contemplato nell'Islam, e comunque avevo inteso il genere maschile non come il proprio marito, e come ultimo ci si sottomette soltando davanti ad Allah ;)

Per divinità intendi attori, cantanti ecc... ?

Wassalam

_________________
ASHADUH ANA LA ILAH ILA ALLAH UA ASHADUH ANA MUHAMMAD RASULLULAH
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mar Set 03, 2013 11:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Sorella, vedo che hai ritrovato la tua solita carica, Inshallah !

a ondate intermittenti =)

Citazione:
Si ma il farsi male non è contemplato nell'Islam,


Hahaha! Si ma non è che i tacchi rientrano nella categoria delle cose dannose. Al massimo sono un pò scomodi!


Citazione:

Per divinità intendi attori, cantanti ecc... ?

egolatria, culto del corpo, moda, impero dei sensi, piastra per fare i boccoli all'insù, soldi, carriera, gn gn- Ecc-
Sono tanti gli idoli sotto i cui piedi la gente inneggia alla libertà.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Mer Set 04, 2013 12:57 am    Oggetto: Rispondi citando

Von Sor ha scritto:
Citazione:
Sorella, vedo che hai ritrovato la tua solita carica, Inshallah !

a ondate intermittenti =)

Citazione:
Si ma il farsi male non è contemplato nell'Islam,


Hahaha! Si ma non è che i tacchi rientrano nella categoria delle cose dannose. Al massimo sono un pò scomodi!


Citazione:

Per divinità intendi attori, cantanti ecc... ?

egolatria, culto del corpo, moda, impero dei sensi, piastra per fare i boccoli all'insù, soldi, carriera, gn gn- Ecc-
Sono tanti gli idoli sotto i cui piedi la gente inneggia alla libertà.


E' incredibile come nella società post-industriale ateismo ed idolatria vadano a braccetto... d'altronde chi non crede più a nulla finisce poi per credere in tutto.
Sorella Von Sor, Inshallah queste ondate intermittenti si trasformeranno in uno tsunami... costante
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Ven Set 06, 2013 6:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hud ha scritto:
Sorella Von Sor, Inshallah queste ondate intermittenti si trasformeranno in uno tsunami... costante


Amin!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Abdul Aziz
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/09/14 14:04
Messaggi: 142

MessaggioInviato: Mer Feb 11, 2015 1:44 am    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu alaykum wa rahmatullahi wa barakatuh,

Alhamdulillah hai fatto una magnifica esperienza, ne sono felice fratello. Io sono stato negli UAE, in Oman ed in Yemen da ragazzino, non ero ancora tornato all'Islam ma sono stati viaggi stupendi. Da Musulmano sono tornato una sola volta a Dubai ed Abu Dhabi e non ho avuto alcun problema nel pregare anche più volte al giorno con altri fratelli arabi o asiatici ed a partecipare alla juma'ah di venerdì. Sono un Musulmano italiano, macedone per parte di madre ma italiano per lingua, cultura, ecc. oltretutto decisamente "ariano" nell'aspetto con occhi azzurrissimi eppure nessuno mi è sembrato sorpreso (e non parlo di domande invadenti, neppure ho ricevuto occhiate sbalordite o anche solo curiose, solo genuina amicizia e ospitalità). Forse perché mia madre portava l'hijab davano quasi per scontato che fossi Musulmano. Insomma tutto mi è sembrato naturalissimo. Mi sono sempre vestito con una giacca formale occidentale ma solitamente con camicia larga bianca e pantaloni sopra alla caviglia (anche per praticità). Non spiccavo particolarmente nemmeno nell'aspetto, gli arabi stessi sono bianchi e molto diversificati etnicamente, alcuni hanno la carnagione di un europeo medio, altri sono decisamente scuri. Solo una guida, per scherzo più che altro, mi ha fatto vestire in modo tradizionale proprio perché diceva che ero identico a Lawrence d'Arabia causa abbronzatura e voleva fare la foto con me... che dire ci siamo fatti due risate tutto qui. Io spero insh'Allah di tornarci presto, ci si sente davvero a proprio agio (e si mangia benissimo! Non riesco a togliermi dalla mente certi succhi di frutta...). Sono curioso del perché una guida serba (immagino serba, non bosniaca o croata negli emirati...).

Wassalam,
Abdul Aziz

_________________
لَا إِلٰهَ إِلَّا الله مُحَمَّدٌ رَسُولُ الله
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Storia, biografie, conoscenze, arte, poesie ed immagini Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.064