Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

buon giorno a tutti...

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Orientalisti e loro polemiche
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Lug 12, 2020 2:39 pm    Oggetto: Ads

Top
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mar Lug 29, 2014 12:50 pm    Oggetto: buon giorno a tutti... Rispondi citando

Da giorni vi leggo è ho molte domande, spero sarete tanto cortesi da rispondere.... Premetto che sono cristiana, ma non credo nella trinità e altre cavolate inventate dalla Chiesa. Mi affido a ciò che è scritto...
domanda 1
nella Bibbia le donne coprivano il capo, non per sottomissione agli uomini, ma per sottomissione a Dio. Dovremmo teoricamente farlo anche noi oggi. Ma la loro copertura era "intima e personale" Sarah non si sarebbe "vantata" della sua modestia, poiché una cosa annulla l'altra... Invece leggendo alcune vostre conversazioni sembra quasi una gara di modestia e chi ha il velo più coprente, lungo, ecc. Non credo sia una competizione...
curiosità 2
ho letto che nel matrimonio non esiste il concetto di "stupro" poiché è un diritto dell'uomo e dovere della donna anche quando non le va( e a una donna può capitare senza per forza avere problemi, capita) Quindi mi domando, i diritti degli uomini sulle loro donne vale di più dei doveri (amore, rispetto, comprensione)che hanno verso loro? e i doveri delle donne verso gli uomini valgono più dei diritti che hanno verso gli uomini (di essere capite, comprese)? Tanto da rendere lecita una violenza? (ok, non deve ferirla, ma è sempre violenza psicologica) questa domanda è più che altro perché io ho subito qualcosa di simile, e pensare che se dovessi convertirmi, mio marito (che per ora non ho) possa prendersi quello che vuole, mentre io magari sto male dentro mi fa rabbrividire...
curiosità 3
la donna non ha MAI diritto di chiedere il divorzio (non a suo marito, ma a chi di competenza)??? Dovrebbe subire di essere picchiata e al massimo chiedere al marito il divorzio? Ovvio che non glielo darà, se è violento! O subire le corna (non parlo di altre mogli) senza potere fare altro che chiedere a lui il divorzio???
vi ringrazio anticipatamente, se sarete così gentili da rispondermi... Non è per supponenza o presunzione che faccio queste domande, è che credo che chiedere sia meglio che farsi delle idee sbagliate, appunto per non avere avuto il coraggio di fare domande :)

edit: ho omesso (me ne sono resa conto solo dopo avere riletto) che queste domande mi sono sorte perché mi sto avvicinando a questa religione... Scusate anche gli eventuali errori di scrittura...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 12:25 am    Oggetto: Rispondi citando

Benvenuta Cicinzia

Citazione:
nella Bibbia le donne coprivano il capo, non per sottomissione agli uomini, ma per sottomissione a Dio.




" Ogni donna che prega o profetizza senza velo sul capo, manca di riguardo al suo capo, come se fosse rasa, che se una donna non si copre, si tagli pure i capelli; ma se è vergogna per una donna tagliarsi i capelli o essere rasa allora si copra.
L'uomo non deve coprirsi il capo essendo immagine e gloria di Dio, mentre la donna è gloria dell'uomo. Poichè non l'uomo deriva dalla donna, ma la donna dall'uomo; non l'uomo fu creato per la donna, ma la donna per l'uomo.
Per questo la donna deve portare un segno di dipendenza" (Prima Lettera ai Corinzi di Paolo di Tarso,11, 5-10)

Nell'Islam invece le donne indossano il velo per sottomissione a Dio e non come "segno di dipendenza" verso l'uomo.


Citazione:
.. Invece leggendo alcune vostre conversazioni sembra quasi una gara di modestia e chi ha il velo più coprente, lungo, ecc. Non credo sia una competizione...
Forse questa è l'impressione che hai avuto te. In realtà tra donne musulmane ci si limita a ricordarsi a vicenda che il velo non deve essere un "ornamento" ma un gesto di modestia e il contrario di un ornamento. E non è una gara. E' semplicemente giusto che tra di noi, nella nostra comunità,ci si ricordi a vicenda il vero significato delle cose e ci si consigli a vicenda. Il contrario di questo atteggiamento che tu erroneamente definisci "gara" è semplicemente individualismo e disinteresse nei confronti dei propri correligiosi. I consigli sono solo per il bene dei nostri fratelli/sorelle. Se poi qualcuno da consigli con spirito di competizione o non so cosa altro, chiaramente sbaglia, ma solo Dio conosce i cuori e lo spirito che muove le azioni degli uomini. Ma di fatto, consigliarsi con buone intenzioni è più che giusto.

Citazione:
ho letto che nel matrimonio non esiste il concetto di "stupro" poiché è un diritto dell'uomo e dovere della donna anche quando non le va( e a una donna può capitare senza per forza avere problemi, capita) Quindi mi domando, i diritti degli uomini sulle loro donne vale di più dei doveri (amore, rispetto, comprensione)che hanno verso loro? e i doveri delle donne verso gli uomini valgono più dei diritti che hanno verso gli uomini (di essere capite, comprese)? Tanto da rendere lecita una violenza? (ok, non deve ferirla, ma è sempre violenza psicologica) questa domanda è più che altro perché io ho subito qualcosa di simile, e pensare che se dovessi convertirmi, mio


No. L'uomo ha dovere di rispettare la donna, trattarla bene, ha a sua volta dei doveri sessuali nei confronti di sua moglie, la deve mantenere ecc. Questo è quanto ci insegna il Profeta Sallallahu alahi wa sallam. Dice ad esempio "di non piombare sulle donne come animali" ma di 'giocherellare' prima con loro per rendere il tutto più bello. Il comportamtento del Profeta salllallahu alahi wa sallam con le proprie mogli era quello di un marito esemplare, dolce, affettuoso e rispettoso. A sua volta la donna deve rispettare il marito ed essere amorevole con lui e soddisfare i suoi bisogni. Per i diffamatori è facile dire "la donna deve rispettare i bisogni dell'uomo" disgiungendo questo dovere da tutti i doveri che invece l'uomo ha nei confronti della donna, disgiungendolo dal fatto che il Profeta era il migliore degli uomini con le proprie mogli e che il Corano dice di seguire l'esempio del profeta.
In realtà la religione è un qualcosa di organico. Quando si separano i pezzi è facile poi insinuare calunnie. In realtà in un clima amorevole e di rispetto reciproco, quale quello che si dovrebbe creare in una coppia musulmana, il marito rispetta la moglie e la moglie rispetta il marito, e ovviamente un marito rispettoso non costringerà la moglie ad un rapporto quando questa sta male.. E a sua volta, se la moglie non ha voglia ma sua marito molta , lei cercherà di andarlgi incontro. Insomma, non devo spiegarle io queste cose, ma è chiaro che in un rapporto islamico si crea un'armonia reciproca che rende insensati i discorsi che si fanno dal di fuori. Se poi un marito si comporta male e però pretende che sua moglie rispetti tutti i suoi doveri, se la vedrà lui con Dio, non sta a me giudicare. Ma un musulmano/a realmente devoto/a non ragiona a mò di "ah se lui/lei non fa questo allora io non faccio questo". Ognugno segue i propri doveri in nome di Dio, e se si creano degli squlibri perchè solo uno dei due segue i propri doveri, ci penserà poi Dio a mettere giustizia. Quindi in sintesi per comprendere bisogna guardare alla religione in modo organico e non parziale.
Citazione:

la donna non ha MAI diritto di chiedere il divorzio (non a suo marito, ma a chi di competenza)??? Dovrebbe subire di essere picchiata e al massimo chiedere al marito il divorzio? Ovvio che non glielo darà, se è violento! O subire le corna (non parlo di altre mogli) senza potere fare altro che chiedere a lui il divorzio???
vi ringrazio anticipatamente, se sarete così gentili da rispondermi... Non è per supponenza o presunzione che faccio queste domande, è che credo che chiedere sia meglio che farsi delle idee sbagliate, appunto per non avere avuto il coraggio di fare domande :)


Nello Stato Islamico la moglie può chiedere il divorzio alla corte islamica.
In uno stato non islamico la donna può, prima di sposarsi, includere nel contratto di matrimonio il diritto a divorziare- come forma di tutela personale.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1188

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 1:06 am    Oggetto: Rispondi citando

Von Sor ha scritto:
Citazione:
.. Invece leggendo alcune vostre conversazioni sembra quasi una gara di modestia e chi ha il velo più coprente, lungo, ecc. Non credo sia una competizione...
Forse questa è l'impressione che hai avuto te. In realtà tra donne musulmane ci si limita a ricordarsi a vicenda che il velo non deve essere un "ornamento" ma un gesto di modestia e il contrario di un ornamento. E non è una gara. E' semplicemente giusto che tra di noi, nella nostra comunità,ci si ricordi a vicenda il vero significato delle cose e ci si consigli a vicenda. Il contrario di questo atteggiamento che tu erroneamente definisci "gara" è semplicemente individualismo e disinteresse nei confronti dei propri correligiosi. I consigli sono solo per il bene dei nostri fratelli/sorelle. Se poi qualcuno da consigli con spirito di competizione o non so cosa altro, chiaramente sbaglia, ma solo Dio conosce i cuori e lo spirito che muove le azioni degli uomini. Ma di fatto, consigliarsi con buone intenzioni è più che giusto.


Non c'è nulla di male a gareggiare nel bene! tutt'altro!

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 1:16 am    Oggetto: von sur Rispondi citando

Non intendevo calunniare nessuno, sono venuta qui per conoscere, non per offendere...
mi parli di Paolo... Ebbene, Paolo io lo considero un impostore che ha scritto dei libri contro gli insegnamenti di Mosè, Abramo, e Gesù. A Nicea hanno deciso cosa mettere nella Bibbia, e con Paolo hanno sbagliato...
quando ho detto che credevo a ciò che era scritto avrei forse dovuto aggiungere "tranne Paolo e le sue lettere farneticanti" su ciò hai ragione.
originariamente l'obbiettivo non era quello che Paolo descrive, essendo un misogino, a mio avviso.
sai, sono rimasta un po' perplessa quando ho letto la frase "nel matrimonio non esiste il concetto di stupro, ovviamente non deve ferirla" Ciò lascerebbe intendere che (scusate la franchezza) prendere una donna, legarla e "usarla" (scusate di nuovo)sarebbe in via teorica possibile, fintantoché non le si faccia del male? Scusate ma questo tema mi preme...
per quanto riguarda la questione divorzio, e se la corte non accetta? Io sono separata, poiché così io ho deciso, dato il mio marito violento(senza renderne partecipe il giudice in giorno di separazione) certamente il giudice non ha "deciso" se dovevo separarmi o no... È giusto che una persona debba potere decidere di separarsi senza rendere partecipe dei suoi problemi 4/5 persone e farle decidere al posto suo, dato che nn sono mica loro che devono stare col marito (parlo anche di fine di matrimonio dove non per forza deve esserci violenza, parlo pure di situazioni in cui due litigano continuamente, si rinfacciano le cose, ecc. Un rapporto agli sgoccioli insomma, irrecuperabile) Cioè, la fiducia nella loro sapienza, ok, ma la sofferenza la patisce lei, mica loro, eh! Scusate se mi scaldo su sto elemento, ma se mi avessero impedito di separarmi da mio marito, non so che avrei fatto...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 1:29 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Non c'è nulla di male a gareggiare nel bene!


Se per gareggiare si intende pompare il proprio nafs per poter dire di essere meglio dell'altro è ovvio che c'è qualcosa di male.
E quando Cicinzia ha parlato di gareggiare immagino si riferisse al significato negativo ed egoico del termiine.
Nel Corano c'è un verso che dice "gareggiate nel bene" ma il significato ovviamente non è quello egoico ed auto-celbrativo che di solito si attribuisce a questo termine.
Incollo qui il tafseer (interpretazione) del verso.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 1:46 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Non intendevo calunniare nessuno, sono venuta qui per conoscere, non per offendere...
Infatti non ci siamo sentiti offesi.
Citazione:
mi parli di Paolo... Ebbene, Paolo io lo considero un impostore che ha scritto dei libri contro gli insegnamenti di Mosè, Abramo, e Gesù.

Ah bene.
Citazione:
sai, sono rimasta un po' perplessa quando ho letto la frase "nel matrimonio non esiste il concetto di stupro, ovviamente non deve ferirla" Ciò lascerebbe intendere che (scusate la franchezza) prendere una donna, legarla e "usarla" (scusate di nuovo)sarebbe in via teorica possibile, fintantoché non le si faccia del male? Scusate ma questo tema mi preme...

Anche in Italia i rapporti sessuali sono considerati un DIRITTO reciproco e negare al proprio coniuge questo diritto, è considerato un motivo legittimo per divorziare. Ma perchè una moglie dovrebbe arrivare al punto di essere stuprata dal marito? Ma che discorsi sono? Se il marito ha voglia da che mondo è mondo, va con sua moglie. E viceversa. Se la moglie sta male, da che mondo è mondo il marito si arrende e lascia perdere. Ma parlarae di stupro all'interno del matrimonio che in pratica è un legame sessuale mi sembra assurdo. Se il marito è violento basta denunciarlo ad una corte islamico oppure se si è stati previdenti, bastava aver incluso nel contratto il diritto a divorziare e divorziavi senza problemi semplicemente pronunciando le parole "ti divorzio".




Citazione:
per quanto riguarda la questione divorzio, e se la corte non accetta? I

L'Islam concede il divorzio al marito e alla moglie ( alla moglie con delega come ho detto, oppure se si rivolge alla corte).
Il cristianesimo non contempla proprio il divorzio.
La legge italiana prevede che per divorziare ci si rivolga in tribunale pagando fior di quattrini.

L'Islam è l'unica religione che lo concede e lo ha concesso secoli prima degli stati moderni. Quindi perchè tutto questo ambaradan sul divorzio islamico?

Citazione:

o sono separata, poiché così io ho deciso, dato il mio marito violento(senza renderne partecipe il giudice in giorno di separazione) certamente il giudice non ha "deciso" se dovevo separarmi o no...

Nell'Islam se il marito è violento, la corte concede il divorzio.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 1:58 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Io sono separata, poiché così io ho deciso, dato il mio marito violento


QUindi, per essere ancora più chiari, per il Cristianesimo tu non sei e non sarai mai separata da tua marito e stai commettendo un peccato a "separare ciò che Dio ha unito". Invece se ti fossi trovata in uno stato islamico a quest'ora saresti già divorziata legalmente senza sensi di colpa e senza commettere peccato.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 2:01 am    Oggetto: uhmmm Rispondi citando

Non serve pagare fior di quattrini per lo scioglimento alla sacra rota. Bastano le prove INCONTESTABILI di tradimento. testimoni, fotografie. È l'unica ragione per cui la sacra rota concede lo scioglimento, altro motivo è la non consumazione, entro i 6 mesi de matrimonio stesso, ma non ne sono certa...
mi chiedi perché chiedo il motivo per cui si possa arrivare a situazioni simili? Cioé stuprare la moglie?Perché capitano, più di quanto si possa immaginare... E pensare che mio marito fosse pure "tutelato" in una cosa del genere a me fa rabbrividire... Sbaglierò io...
il matrimonio civile comunque viene sempre sciolto con separazione e poi divorzio... E oggi pochi si sposano in chiesa...
grazie ancora...
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 2:03 am    Oggetto: Rispondi citando

Von Sor ha scritto:
Citazione:
Io sono separata, poiché così io ho deciso, dato il mio marito violento


QUindi, per essere ancora più chiari, per il Cristianesimo tu non sei e non sarai mai separata da tua marito e stai commettendo un peccato a "separare ciò che Dio ha unito". Invece se ti fossi trovata in uno stato islamico a quest'ora saresti già divorziata legalmente senza sensi di colpa e senza commettere peccato.

mai detto appunto di essermi sposata in Chiesa...
edit: nel rito civile non è Dio che unisce... Sono due persone che si uniscono. Quindi si può divorziare.
altro discorso, come hai detto tu in chiesa... E se ti sposi con rito civile, la chiesa non c'entra nulla, con la tua unione...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 2:11 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Bastano le prove INCONTESTABILI di tradimento. testimoni, fotografie.
Hai detto poco. Prove incontestabili di tradimento.
E poi a quel punto i quattrini ti servono comuqnue per pagare l'investigatore privato. IN ogni caso sono procedure lunghissime ed estenuanti.
E sacra rota o non sacra rota, lo dottrina cattolica il divorzio non lo contempla proprio.


Citazione:
. E pensare che mio marito fosse pure "tutelato" in una cosa del genere a me fa rabbrividire... Sbaglierò io...


Veramente il marito non può usare violenza sulla moglie. Ho appena detto che non è tutelato e che se usa violenza, oltre a commettere peccato, offre alla moglie una buona causa da scodellare alla corte. QUindi perchè travisi completamente le mia parole?
Semplicemente non si può parlare di strupro all'interno del matrimonio perchè il matrimonio è per eccellenza l'unione che ti da diritti sessuali sul tuo coniuge.
QUindi parlare di stupro è scorretto sotto tutti i fronti. SI può parlare di violenza e quella è probita dall'Islam come ho già detto dieci volte. Ma se sto parlando con i muri fammi sapere che smetto.


Citazione:
mai detto appunto di essermi sposata in Chiesa...
edit: nel rito civile non è Dio che unisce... Sono due persone che si uniscono. Quindi si può divorziare.
altro discorso, come hai detto tu in chiesa... E se ti sposi con rito civile, la chiesa non c'entra nulla, con la tua unione...


Scusami ma faccio proprio fatica a rapportarmi alle incoerenze della gente. Sei cristiana ma non sei sposata in Chiesa? Allora agli occhi della tua religione non sei proprio sposata e hai semplicemente avuto un rapporto di fornicazione. Di cosa stiamo parlando allora?

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 2:34 am    Oggetto: ehm Rispondi citando

Essere cristiani non significa per forza andare in Chiesa... Ho detto all'inizio che alla Chiesa non credo. Credo nella Bibbia, e neanche in TUTTA, ma solo in quella che mi sembra più attendibile e realista. Credo in Dio, Mosé,Abramo, Isacco, Giacobbe, Gesù così come raccontato da Matteo Marco Luca e Giovanni. E se vogliamo considerare un libro a cui credo, è l'apocalisse... Ciò non vuol dire che io debba andare a messa, sposarmi in chiesa, ecc ecc. Ma, la religione che più si avvicina alla mia è il cristianesimo... Atea sicuramente non sono, buddhista nemmeno... E perché dovrebbe farmi problemi, la mia chiesa? Non sono mica vincolata a sposarmi solo da loro, se non mi va, non capisco questo discorso... Semplicemente per la Chiesa sarò sposata, con contratto civile, quindi scioglibile in qualsiasi momento...
non traviso comunque le tue parole... Ti ringrazio della spiegazione (che non mi risulta chiara comunque, dato che non ho parlato di stupro con violenza fisica, ma con violenza PSICOLOGICA, della serie "sei mia moglie, la legge è dalla mia e sei una cattiva moglie/commetti peccato/ divorzio se non vieni con me... Più chiaro di così...ma vabbhe)
grazie lo stesso...
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 2:55 am    Oggetto: Rispondi citando

Von Sor ha scritto:
Citazione:
Bastano le prove INCONTESTABILI di tradimento. testimoni, fotografie.
Hai detto poco. Prove incontestabili di tradimento.
E poi a quel punto i quattrini ti servono comuqnue per pagare l'investigatore privato. IN ogni caso sono procedure lunghissime ed estenuanti.

?

e invece trovare dei testimoni che testimonino le corna del marito alla moglie musulmana mi pare una passeggiata, non era necessario questo? Non scambiamo le buone intenzioni col mondo reale, fatto da persone buone, ma anche e sopratutto cattive e menefreghiste...
comunque io ero venuta qua con le migliori intenzioni del mondo, per avvicinarmi a questa religione, con un po' di critica, si, ma evidentemente a voi va bene parlare soli fra di voi e guai se qualcuno osa farvi domande con un tono critico... Bisogna o essere pronti a convertirsi o tacere. Le persone coi dubbi non vanno bene... Ok, grazie, buona continuazione. Mi informerò altrove...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1188

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 3:42 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Nel Corano c'è un verso che dice "gareggiate nel bene" ma il significato ovviamente non è quello egoico ed auto-celbrativo che di solito si attribuisce a questo termine.

si ho mente quel versetto che dice gareggiate nel bene
ma ci sono anche degli ahadith, e in particolare ricordavo questo

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



(purtroppo) davo per scontato che non fosse inteso per vanagloria o per il compiacimento della gente, ovviamente per il compiacimento di Allah. ma è anche più difficile che subentri invidia e vanagloria in queste "competizioni",io credo che facciano ravvicinare di piu due credenti nell amore per Allah oltre a rappresentare per altri dei buoni modelli da imitare...

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 11:47 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Bisogna o essere pronti a convertirsi o tacere.

No. E' sufficiente non essere prevenuti ed ascoltare il proprio interlocutore.
Tu hai fatto una serie di domande con relative auto-risposte tipiche di chi è pieno di ingoranza e pregiudizi e non fa il minimo sforzo per cercare di conoscere veramente al di là del suo naso.
Io ti ho risposto mille volte smontando tutte le tua pseudo-domande/sentenze ma tu non vai oltre le risposte che ti sei già data da sola.
Perchè vieni qui a contestare il divorzio islamico? Pensa ad andare dal tuo prete a chiedergli come mai per lui non esiste il divorzio oppure ad andare dallo stato a ribellarti perchè per divorziare bisogna passare in tribunale. Mi pare che la soluzione islamica del divorzio sia la più semplice e razionale. Ma è chiaro che sei un troll e un troll pure idiota.

Citazione:
(purtroppo) davo per scontato che non fosse inteso per vanagloria o per il compiacimento della gente, ovviamente per il compiacimento di Allah. ma è anche più difficile che subentri invidia e vanagloria in queste "competizioni",io credo che facciano ravvicinare di piu due credenti nell amore per Allah oltre a rappresentare per altri dei buoni modelli da imitare...
Si ho capito quello che dici ma credo che quando dall'esterno sentono parlare di gareggiare immaginino qualcosa di diverso del tipo "che bello io sono meglio di lui"!

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 1:14 pm    Oggetto: grazie per l'idiota Rispondi citando

Comunque non sono un troll... Se sarò idiota me ne farò una ragione. Ti ho fatto domande chiare. Sul velo ok, errore mio. Sul divorzio ok (fra l'altro continui a dire "vai dal tuo prete" " chiedi alla chiesa, quando ti ho detto CHIARAMENTE che non credo nella chiesa, e non ci vado, vabbeh) sull'ultima domanda, continui a girarci intorno. Ti ho chiesto (tenendo presente che non tutti sono buoni e bravi) se un marito può obbligare la moglie ad andare con lui (usando frasi tipo: sei una cattiva moglie/è tuo dovere / ti divorzio se non vieni con me) usando di fatto violenza PSICOLOGICA, ed essere nel GIUSTO.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Musàfir
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 16/01/08 19:04
Messaggi: 333

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 1:52 pm    Oggetto: Il Matrimonio Rispondi citando

Sorella in Adamo, Cinzia
che la pace sia su di te e benvenuta

Ti trasmetto un bellissimo versetto del Corano, ultima Rivelazione di Dio per tutta l'umanità, che con parole molto belle e toccanti descrive il rapporto che ci dovrebbe essere tra marito e moglie.
Mi auguro che questo piccolo e modesto contributo ti possa essere utile nel conoscere cosa insegna l'islam a proposito del matrimonio.

Sul Matrimonio
(Sura 30,vers.21) Bismillahi r-Rahmàni r-Rahìm

"E tra i Suoi segni (di Allàh) vi è il fatto che ha creato da voi stessi (min anfusi-him) delle spose (azwàjan), affinché in esse ritroviate la quiete (sakìna); e ha stabilito tra voi amore (mawadda) e misericordia (rahma). Ecco davvero dei segni per coloro che riflettono.»
(Corano sura Ar-Rùm (I Romani) 30, vers.21)

Alcuni commenti tradizionali al versetto:
«Allàh ha creato la donna della stessa natura dell’uomo [tratta da lui stesso, dalla sua natura umana, (anfusi-hi)] per essere per lui una ‘congiunzione’, una ‘riunione’ e come un luogo di riposo e di quiete e pace (sakina), stabilendo una certa cordialità, affetto (mawadda) e una misericordia (rahma) tra loro. Poiché come si sa, Eva fu creata da Adamo. Se Allàh avesse creato Eva di una natura differente dall’uomo, tale quella dei Jinn (esseri del mondo psichico) o degli animali, questa cordialità non si sarebbe mai stabilita e ci sarebbe stata senza dubbio una ripugnanza ed una antipatia tra di loro.
Ci sono in ciò certamente dei segni [sulla Sapienza di Allàh] per chi riflette.» ( Tafsir di Ibn Kathir).

«Allàh ci ricorda inoltre che la vita coniugale trae la sua forza dalla tenerezza e dall’amore reciproco (mawadda) che unisce i due sposi, e che viene rafforzata con i legami di misericordia (rahma) quando uno di essi è malato o troppo vecchio o colpito da qualche infermità.» (altri commentatori).

e sia la Pace su chi segue la Guida

_________________
" O uomini, voi siete i poveri (fuqarà) i bisognosi di Dio, mentre Allàh è il Ricco (Al-Ghanì) Colui che è sufficiente a Se stesso, il Degno di lode." (Corano 35,15)
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 2:05 pm    Oggetto: grazie musàfir Rispondi citando

Sei stato molto gentile... Leggendola così ha più senso. A volte basta un po' di gentilezza... Quindi sostanzialmente, un marito che obbligasse (non fisicamente, ma anche solo verbalmente) la moglie, sarebbe in torto, dal momento in cui mancherebbe alle basi fondamentali della loro unione, giusto? Così come una moglie che si ostinasse a non andare con lui sarebbe in torto per la stessa ragione?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Regina
Matricola
Matricola


Registrato: 28/07/14 21:48
Messaggi: 15

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 3:03 pm    Oggetto: Buongiorno Cinzia Rispondi citando

Mio marito che è musulmano anche se non praticante mi dice che per l'Islam l'uomo ha l'obbligo di avere rapporti con la moglie almeno una volta ogni 4 mesi. Per la donna non saprei ma sempre mio marito mi dice che secondo il Corano se lei si rifiuta lui la deve o la può lasciare sola nel suo letto.
Spero di esserti stata utile.
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 3:23 pm    Oggetto: ... Rispondi citando

Grazie regina... Però ora sono più confusa... Cioè, l'uomo può rifiutarsi per 4 mesi e la donna nemmeno una volta? Scusate, ma non riesco a capire che senso ha, dato quello che ho letto prima, mi ero convinta ci fosse un trattamento paritario in questo senso... Va bhe... Mi terrò sto dubbio perché mi sa che non ne vengo a capo... Cercherò qualcosa in merito in internet...
grazie comunque a tutti, anche a chi mi ha dato dell'idiota xD
Top
Profilo Invia messaggio privato
Musàfir
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 16/01/08 19:04
Messaggi: 333

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 4:01 pm    Oggetto: L'Islam Rispondi citando

Bismillahi r-Rahmàni r-Rahìm
In nome di Allàh il Misericordioso il Clementissimo
pace (salam) a tutti coloro che leggono

L'Islam (e cioè la sottomissione al Dio Unico) che è la Religione di Dio (Dìn-Allàh), è un Oceano immenso, colmo di perle preziose, di ricchi e preziosi tesori, di profumi squisiti, di balsami ed unguenti speciali che guariscono i cuori malati, di risposte veritiere a chi è assetato di Verità, e di tantissimi altri meravigliosi Beni utili all'essere umano, in questa vita e nell'altra vita.

Per poter però beneficiare di tutti questi immensi e preziosi Doni che il Creatore (Allàh) nella Sua infinità Misericordia e Bontà elargisce continuamente alle Sue creature, ci vuole un po di "adab" (educazione spirituale), di "sabr" pazienza, e anche un minimo di "taqwa" timore di Dio, e sopratutto aprirsi a Dio e alla Sua Nobile Religione: l'Islam, con la sincerità (ikhlàs) nel cuore. E se Dio vorrà si potrà iniziare a cogliere e a gustare i Suoi Bellissimi Doni Spirituali.

Quando ci si presenta ad un appuntamento con una persona molto importante, di solito viene naturale "prepararsi" adeguatamente a questo incontro importante, sia esteriormente che interirmente, ciò vale tanto più quando ci presentiamo all'appuntamento con la Religione di Allàh: l'Islam, avvicinandoci così, tramite essa alla Sua Nobile e Maestosa Presenza.

Che Dio porti la Sua Luce (Nùr) nei nostri e nei vostri cuori, amin.

e sia la Pace a chi segue la Guida

_________________
" O uomini, voi siete i poveri (fuqarà) i bisognosi di Dio, mentre Allàh è il Ricco (Al-Ghanì) Colui che è sufficiente a Se stesso, il Degno di lode." (Corano 35,15)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1188

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 4:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

regina si è iscritta per rispondere a cicinzia xD

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 4:08 pm    Oggetto: a parte le illazioni... Rispondi citando

La sto cercando questa luce. Ma trovo solo troppi dubbi, e domande senza risposta (non dico che voi non date le risposte, dico che IO non le trovo)... Non mi sarei registrata a questo tipo di forum tanto per, anche perché, perdonatemi eh, ma se volessi perdere tempo mi troverei un hobby...

edite... Sono registrata da un po'(poco eh, tipo una settimana)... E Certamente regina credo abbia di meglio da fare che registrarsi per rispondere a me...
troppa diffidenza, mi pare...
va bhe, non importa...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Regina
Matricola
Matricola


Registrato: 28/07/14 21:48
Messaggi: 15

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 4:14 pm    Oggetto: Prego, Cinzia Rispondi citando

M dispiace non poterti essere utile perché non so rispondere alla tua ultima domanda. Non so se la donna si può rifiutare e se si, non so per quanto tempo e per quali ragioni.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Regina
Matricola
Matricola


Registrato: 28/07/14 21:48
Messaggi: 15

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 4:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Jihad13 ha scritto:
regina si è iscritta per rispondere a cicinzia xD


Hai indovinato. Cinzia è stata la molla che ha fatto scattare la mia iscrizione.
Pero' mi sono iscritta anche per aprire i vostri link. Mi piace farmi una cultura, sono molto curiosa e mio marito non ama parlare di Islam.
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 4:28 pm    Oggetto: bhe... Rispondi citando

Allora grazie regina :) credo volessero dire che fossimo due persone che si sono messe d'accordo (magari sbaglio eh) per quello ho detto che tu avevi di meglio da fare che registrarti per me, spero di non averti offesa :)
tu sei musulmana o cristiana?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Musàfir
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 16/01/08 19:04
Messaggi: 333

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 4:39 pm    Oggetto: Iqrà-Leggi Rispondi citando

cicinzia ha scritto:

La sto cercando questa luce. Ma trovo solo troppi dubbi, e domande senza risposta
.


Per fare entrare la Luce in una casa è necessario aprire le finestre.

Impariamo ad "aprire i nostri cuori" all'Altissimo e la Sua Luce vi entrerà, a Dio piacendo.

Innalziamo i nostri "sguardi" verso il Cielo infinito e le cose di questo basso mondo (dunyà) e del nostro "ego" (nafs) si ridimensioneranno.

Continua a cercare! La prima parola rivelata da Allàh del Suo Sublime Corano, al nostro amato Profeta e Suo Inviato sayydinà Muhammad (su di lui la preghiera e la pace divine) è stata "Iqrà" - "Leggi", e per estensione studia, informati, conosci, etc.
che Dio ti faciliti nella tua ricerca della Sua Luce, amin.
Salam, Pace

_________________
" O uomini, voi siete i poveri (fuqarà) i bisognosi di Dio, mentre Allàh è il Ricco (Al-Ghanì) Colui che è sufficiente a Se stesso, il Degno di lode." (Corano 35,15)
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 4:58 pm    Oggetto: grazie musàfir Rispondi citando

Mi sto già informando... Ho passato l'ultima settimana su questo forum a leggere le varie risposte e domande (ed erano tante, mi hanno dato dei buoni spunti per "iniziare") Ovviamente la mia natura un po' critica a volte viene fuori e non tutti (giustamente) possono capire cosa c'è dietro a questo mio modo di fare. Mi fa piacere leggere persone come te, poiché non giudichi e cerchi di capire e sopratutto fare capire, in modo delicato e gentile. Credo che da oggi eviterò di fare domande e cercherò il più possibile, da sola. Se Dio vuole e se ancora, nonostante tutti i miei errori mi vuole, troverò un modo per trovare le risposte. Mi sono resa conto che le mie domande sono fuori luogo, per quanto pensassi non lo fossero. Forse le ho poste nel modo sbagliato, questo purtroppo è il mio modo... Chiedo scusa a tutti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Regina
Matricola
Matricola


Registrato: 28/07/14 21:48
Messaggi: 15

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 5:54 pm    Oggetto: Cinzia Rispondi citando

No, non mi sono offesa :)
Davvero mi sono iscritta quando ho letto le tue domande ma pensavo di farlo da mesi perché se non ti iscrivi non puoi leggere i link.

Io sono cristiana. L'Islam lo studio per capire meglio la mentalità della famiglia di mio marito. Sono brave persone.
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 6:05 pm    Oggetto: sicuramente... Rispondi citando

:) regina, posso chiederti cosa c'è di "diverso" nella vita con un musulmano rispetto a quella con un cristiano (non praticante, come praticamente tutti)? Meglio di te non credo qualcuno possa spiegarmelo, essendo tu sulla mia stessa barca, per quanto riguarda il mio modo attuale di vedere le cose? (anche se, se sono qua la mia visione sta un po' cambiando, ma quello avrò tempo e modo per approfondirlo e capirlo, spero)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Regina
Matricola
Matricola


Registrato: 28/07/14 21:48
Messaggi: 15

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 6:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cinzia,
Mio marito è un uomo molto intelligente, oltre che istruito, mi ha sempre rispettata ed è perfettamente integrato in Italia, paese che lui ama come se fosse il suo. Quindi direi che le differenze non ci sono , eppure siamo insieme da 15 anni.
Le differenze le noto quando ci rechiamo nel suo paese, allora perde di spontaneità e tiene le distanze. Pero' si scusa e mi dice di cercare di capire.
Anche tu hai un marito/ compagno musulmano?
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 6:50 pm    Oggetto: no Rispondi citando

Sono separata da un marito "cristiano" violento... Ho 2 conoscenti musulmani (che in realtà sono amici di lavoro di mio padre e mi rivolgono parola solo quando c'è lui) così ho voluto approfondire questa religione... Ora sono in una specie di limbo in cui decidere cosa fare della mia vita...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Regina
Matricola
Matricola


Registrato: 28/07/14 21:48
Messaggi: 15

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 7:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cinzia,
Che brutta cosa gli uomini violenti! Hai fatto bene a lasciarlo. Avete figli?
I colleghi di tuo padre mostrano un grande rispetto :)
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 7:48 pm    Oggetto: ciao Rispondi citando

Per fortuna non abbiamo avuto figli... Si, sono molto rispettosi, ed è questo rispetto che mi ha fatto avvicinare a questa religione...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 8:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
posso chiederti cosa c'è di "diverso" nella vita con un musulmano rispetto a quella con un cristiano

I musulmani sono persone. Ci sono musulmani violenti, pacifici, maleducati, odiosi, simpatici, gentili. Quindi che genere di domanda è? Pensavi che i musulmani fossero un blocco monolitico? Stai pensando di trovarti un uomo musulmano e quindi pensi che noi siamo in grado di descriverti il musulmano DOC? Oppure pensi che tuo marito è violento in quanto cristiano e quindi vuoi cambiare religione per questo?
Quando si studiano le religioni bisogna farlo con l'intenzione di trovare la verità. Tuo marito non è violento in quanto cristiano, quindi se lasci il cristianesimo devi farlo per ragioni che vadano al di là dell'esperienza che hai avuto con tuo marito e al di là del bisogno di trovare un marito di un'altra religione..come se una religione potesse garantire per tutti i suoi seguaci.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 9:19 pm    Oggetto: uhhhh Rispondi citando

Non si può sbagliare un termine... Comunque rispondo alle tue domande
NO,non penso che mio marito sia violento perché cristiano
NO, non,sto cercando un marito musulmano sperando,che ecc ecc
NO, non vedo i musulmani come tutti gentili, anzi... E non aggiungo altro...
NO, non è questo il motivo per cui mi sono avvicinata a questa religione.
detto ciò sarebbe utile un minimo di risposte educate, dato che io non ti ho insultato ne aggredito, come stai facendo ripetutamente tu...
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mer Lug 30, 2014 9:28 pm    Oggetto: ... Rispondi citando

Anzi, guarda, lascia stare, meglio così... Mi arrangio a cercarmi le mie cose... Onde evitare di essere nuovamente aggredita, o che mi venga dato nuovamente dell'idiota... Avevo anche chiesto scusa per eventuali toni errati, ma evidentemente è meglio che lasci proprio perdere...
ciao a tutti, ringrazio chi è stato tanto gentile da rispondermi educatamente.
[/code]
Top
Profilo Invia messaggio privato
Regina
Matricola
Matricola


Registrato: 28/07/14 21:48
Messaggi: 15

MessaggioInviato: Gio Lug 31, 2014 1:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cinzia,
Peccato se non scrivi più :(
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Gio Lug 31, 2014 1:55 pm    Oggetto: cia regina Rispondi citando

Sei carinissima a dirmi così:)... Ho ancora molte cose da conoscere e imparare, e checché ne dica qualcuno IO so le motivazioni per cui sono qui.... Per conoscere bisogna chiedere, e io farò così, limitandomi a rispondere a chi mostri un minimo di garbo e qui dentro sono molti, quindi perché devo togliermi il diritto di fare ciò che mi pare giusto per pochi?
grazie cara :) spero di leggerti presto :)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Gio Lug 31, 2014 3:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scusami Cicinzia, forse ho frainteso. =)
L'islam è una religione che invita al rispetto di tutte le creature, dalle più piccole, insetti ( che è vietato uccidere o maltrattare a meno che non costituicano una minaccia per l'uomo) alle più grandi.
Figurati se è permesso maltrattare e picchiare le donne.
L'islam è sceso in un' epoca in cui le donne non avevano diritti, le figlie femmine venivano uccise appena nate ed ha innalzato incredibilimente la loro posizione. Ha dato loro il diritto all'eredità (siamo nel VII secolo d.C. mentre in Occidente il diritto all'eredità femminile compare nel 19o secolo), autonomia sulla gestione dei loro averi, diritti sessuali (la questione dei quattro mesi significa che il marito non può ad esempio viaggiare e stare lontano di casa più di quattro mesi senza il permesso della moglie ) e ha invitato gli uomini a rispettare le donne e trattarle nei migliore dei modi.
Il profeta (Salllalahu alahi wa sallam) rivolgendosi agli uomini disse: "Il migliore di voi, è il migliore con la propria moglie".

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Gio Lug 31, 2014 5:18 pm    Oggetto: ciao... Rispondi citando

Allora pace è fatta :) Io mi scuso se a volte mi spiego male, ma le mie intenzioni sono buone, espresse malissimo, però:)
queste cose le sapevo (quelle delle figlie femmine uccise) e in molti paesi arabi purtroppo (e anche cinesi, se per questo) succede ancora :(
l'islam io la vedo come una religione di pace, per questo mi piace e la sento più affine a ciò che chiedo da una religione... Forse anche un po' per "compensazione" della violenza che ho vissuto, ora voglio qualcosa che mi dia "pace" Credo che adesso sono riuscita a spiegarmi meglio :)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Musàfir
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 16/01/08 19:04
Messaggi: 333

MessaggioInviato: Ven Ago 01, 2014 8:30 am    Oggetto: la lingua e le parole Rispondi citando

Bismillahi r-Rahmani r-Rahìm
e un saluto di pace

Grazie!

Si tramanda da Abù Hurayra che il Profeta Muhammad (su di lui la preghiera e la pace divine) ha detto:
"Chi ha fede in Allàh e nell'ultimo Giorno, parli bene o taccia"

e ancora:

Si tramanda da Abù Mùsà: " Chiesi:'Inviato di Allàh, qual è il musulmano più eccellente?' Lui rispose: 'Quello dalla cui lingua e dalla cui mano i Musulmani sono al sicuro.' "

(Hadith tratti da 'I Giardini dei devoti -Riyàdu s-sàlihìn di An-Nawawì nr. nr. 1513 e nr.1514)

e la pace sia su chi segue la Guida

_________________
" O uomini, voi siete i poveri (fuqarà) i bisognosi di Dio, mentre Allàh è il Ricco (Al-Ghanì) Colui che è sufficiente a Se stesso, il Degno di lode." (Corano 35,15)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Ven Ago 01, 2014 11:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Bismillahi r-Rahmani r-Rahìm
e un saluto di pace

Si fratello Musafir, già mi sono scusata per non aver compreso le intenzioni di Cicinzia.
Citazione:

Forse anche un po' per "compensazione" della violenza che ho vissuto, ora voglio qualcosa che mi dia "pace" Credo che adesso sono riuscita a spiegarmi meglio :)
Salam e islam (Pace e Sottomissione) sono due termini che provengono dalla stessa radice. La pace (salam) si trova nella sottomissione(islam) al Creatore! Ovvero la pace si ritrova nell'Islam =)!

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Sab Ago 02, 2014 4:52 pm    Oggetto: ... Rispondi citando

Mi fa piacere che ci siamo chiarite... Posso chiederti, in base a cosa si sceglie una "scuola"(mi pare si chiamino così) e dive posso trovare le varie info sulle varie scuole... Sono un po' in difficoltà e le cose da conoscere sono tante e non ho idea di come orientarmi... Non so nemmeno mettere il velo '(può sembrare una sciocchezza, ma per me è importante...) Come si fa a farlo stare su, come "agganciarlo", la lunghezza, ecc ecc... Insomma, sono in altissimo mare
Top
Profilo Invia messaggio privato
hupaska
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 02/03/13 10:50
Messaggi: 641
Residenza: Italia (Emilia Romagna)

MessaggioInviato: Lun Ago 11, 2014 10:30 am    Oggetto: Rispondi citando

Von Sor ha scritto:
Il cristianesimo non contempla proprio il divorzio.



Sono una precisazione (assolutamente senza polemica, credimi, è solo per precisare! ^_^ ): in realtà il cattolicesimo non contempla il divorzio tranne per alcune eccezioni (es. la non consumazione del matrimonio) previste dalla Sacra Rota, il tibunale ecclesiastico cattolico. Forse Giuseppe ne sa sicuramente di più e pulò integrare questa precisazione...

Alcune religioni filo - protestanti in realtà lo ammettono.
Anche nella mia è permesso (anche se sconsigliato, sicuramente per motivi futili) particolarmente per motivi di violenza, adulterio o gravi mancanze di rispetto, anche se poi la scelta ultima resta degli sposi (es. un coniuge tradito può anche scegliere di perdonare, ma se per questo divorziasse sarebbe comprensibile...).
Era solo una mera precisazione riguardo al divorzio nel cristianesimo. Tutto qui.

_________________
Son troppi i colori nel mondo, non li puoi chiudere in una bandiera...

“Cadi sette volte, rialzati otto”

"Quando soffia la tempesta e hai paura di annegare
Chiama, chiama piano Sai che non sarò lontano ..."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/09/08 18:19
Messaggi: 197
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Lun Ago 18, 2014 3:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

Preciso come richiesto dalla gentile Hupaska (ma qual è il tuo vero nome, che non lo ricordo più? :).
Se per divorzio intendiamo lo scioglimento di un matrimonio validamente contrattto, per i cattolici NON E' MAI possibile divorziare (cfr. Mt 19, 3-6). La sacra Rota non annulla un matrimonio, riconosce soltanto, quando ricorrono i casi, che quel matrimonio NON E' MAI stato validamente contratto, quindi ne riconosce l'inesistenza fin dal principio.
Un saluto a tutti!

_________________
Dal sorgere del sole al suo tramonto sia lodato il nome del Signore (Sal 112,3).
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinzia
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 20/07/14 16:21
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Lun Ago 18, 2014 4:08 pm    Oggetto: no... Rispondi citando

Il matrimonio può essere sciolto, o annullato. Il che NON vuole dire che non è mai esistito, vuol dire che è stato annullato, quindi non più valido, ma resta comunque nei registri, come matrimonio annullato (o sciolto).
questo comunque solo per corna, violenza GRAVE o non consumazione (cioè se la richiesta di annullamento viene fatta prima dei tre o sei mesi, non ricordo..)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/09/08 18:19
Messaggi: 197
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Lun Ago 18, 2014 7:01 pm    Oggetto: Re: no... Rispondi citando

cicinzia ha scritto:
Il matrimonio può essere sciolto, o annullato. Il che NON vuole dire che non è mai esistito, vuol dire che è stato annullato, quindi non più valido, ma resta comunque nei registri, come matrimonio annullato (o sciolto).
questo comunque solo per corna, violenza GRAVE o non consumazione (cioè se la richiesta di annullamento viene fatta prima dei tre o sei mesi, non ricordo..)


Non è così cinzia (ed è ovvio che parlo solo per i cattolici): la Sacra Rota NON annulla, dichiara nullo ab origine, tamquam non esset; ciò vale per l'aspetto religioso, così che le parti potranno sposarsi in Chiesa appunto perché NON erano mai state sposate. E quando la dichiarazione della sacra Rota travolge anche il matrimonio civile (non è automatico) anche questi effetti per lo più vengono meno fin dall'inizio.
Spero di aver chiarito.

_________________
Dal sorgere del sole al suo tramonto sia lodato il nome del Signore (Sal 112,3).
Top
Profilo Invia messaggio privato
hupaska
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 02/03/13 10:50
Messaggi: 641
Residenza: Italia (Emilia Romagna)

MessaggioInviato: Mar Ago 19, 2014 8:02 am    Oggetto: Rispondi citando

Giuseppe ha scritto:
Preciso come richiesto dalla gentile Hupaska (ma qual è il tuo vero nome, che non lo ricordo più? :).


Flavia ^_^

_________________
Son troppi i colori nel mondo, non li puoi chiudere in una bandiera...

“Cadi sette volte, rialzati otto”

"Quando soffia la tempesta e hai paura di annegare
Chiama, chiama piano Sai che non sarò lontano ..."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mer Ago 20, 2014 11:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
la Sacra Rota NON annulla, dichiara nullo ab origine, tamquam non esset; ciò vale per l'aspetto religioso, così che le parti potranno sposarsi in Chiesa appunto perché NON erano mai state sposate

Esatto! Mi riferivo a questo quando dicevo che il divorzio non è proprio contemplato.

Citazione:
Alcune religioni filo - protestanti in realtà lo ammettono.
Anche nella mia è permesso (anche se sconsigliato, sicuramente per motivi futili) particolarmente per motivi di violenza, adulterio o gravi mancanze di rispetto, anche se poi la scelta ultima resta degli sposi (es. un coniuge tradito può anche scegliere di perdonare, ma se per questo divorziasse sarebbe comprensibile...).
Era solo una mera precisazione riguardo al divorzio nel cristianesimo. Tutto qui.

Sarebbe interessante sapere se ammettono il divorzio o se ammettono l'"annullamento ab orgine" così come spiegato da Giuseppe-

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
stefra
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/04/09 18:10
Messaggi: 577

MessaggioInviato: Gio Ago 21, 2014 11:41 am    Oggetto: Rispondi citando

Nessuna religione "filo-protestante" ammette il divorzio. MI spingo oltre dicendo che nessuna religione che come libro sacro la Bibbia può ammeterlo.

Gesù è stato chiaro su questo tema. I passi citati da Giuseppe lo confermano, ma ce ne sono chiaramente molti altri.

Poi, personalmente e come anziano di chiesa, ho suggerito ad una sorella di far intervenire le autorità statali per un marito manesco. Ma questo non fa decadere un matrimonio.

La "Sacra Rota" è una istituzione puramente cattolica, quindi le motivazioni che spesso adducono sono parle "da uomo e non da Dio".
Per la Bibbia il "contratto matrimoniale" è quello fatto al comune.
Top
Profilo Invia messaggio privato
hupaska
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 02/03/13 10:50
Messaggi: 641
Residenza: Italia (Emilia Romagna)

MessaggioInviato: Gio Ago 21, 2014 1:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

stefra ha scritto:
Nessuna religione "filo-protestante" ammette il divorzio. MI spingo oltre dicendo che nessuna religione che come libro sacro la Bibbia può ammeterlo.




Scusa Stefano, avevo letto che alcune chiese protestanti lo ammettevano, almeno in alcune circostanze. Evidentemente era un'imprecisione o una cosa errata; mi scuso per averla riportata.

Nella mia comunque per motivi GRAVI e laddove esista lo scioglimento civile è permesso anche lo scioglimento religioso...

_________________
Son troppi i colori nel mondo, non li puoi chiudere in una bandiera...

“Cadi sette volte, rialzati otto”

"Quando soffia la tempesta e hai paura di annegare
Chiama, chiama piano Sai che non sarò lontano ..."
Top
Profilo Invia messaggio privato
stefra
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/04/09 18:10
Messaggi: 577

MessaggioInviato: Ven Ago 22, 2014 5:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

hupaska ha scritto:
...
Nella mia comunque per motivi GRAVI e laddove esista lo scioglimento civile è permesso anche lo scioglimento religioso...

Nella tua congregazione quindi non viene seguito l'insegnamento di Gesù:

Mt 19:3
3 Allora gli si accostarono alcuni farisei per tentarlo, e gli dissero: «È lecito ad un uomo ripudiare la propria moglie per qualsiasi motivo?». 4 Ed egli, rispondendo, disse loro: «Non avete voi letto che chi li creò da principio, li creò maschio e femmina? 5 E disse: "Perciò l'uomo lascerà il padre e la madre e si unirà con la propria moglie, e i due diverranno una sola carne". 6 E così non sono più due, ma una sola carne; quello dunque che Dio ha unito insieme, l'uomo non lo separi». 7 Essi gli dissero: «Perché allora Mosè ha ordinato di darle un atto di divorzio e mandarla via?». 8 Egli disse loro: «Per la durezza dei vostri cuori Mosè vi ha permesso di ripudiare le vostre mogli, ma da principio non era così

Se accetti la Bibbia devi accettarla nel suo insieme.
In questo brano Gesù era stato messo alla prova dai farisei, infatti Il divorzio era una delle questioni più dibattute tra le due grandi scuole rabbiniche, e intorno alla quale come in altre cose, "la scuola di Hillel sceglieva quello che la scuola di Shammai legava". (Erano le maggiori scuole rabbiniche del tempo)

Le interpretazioni di quella legge nella scuola di Hillel erano rilassate a tal punto, che, secondo essa era lecito ad un uomo il divorziare dalla sua moglie cuoceva male il suo pranzo, od anche se egli trovava un'altra donna che gli piacesse di più.

Lo scopo pertanto della domanda sembra essere stato di costringere Gesù a dare, su quella questione, una decisione, la quale, se fosse stata conforme alle dottrine della scuola di Hillel, avrebbe scemata la sua autorità come maestro di morale, e se avesse avuto un senso contrario, l'avrebbe reso impopolare e forse gli avrebbe tirato addosso l'odio e la vendetta di Erode.

Quindi gentile Hupaska, se ti dichiari cristiana NON puoi esimerti dall'analizzare questi brani NEL LORO CONTESTO, senza far dire alla Parola quanto più di quanto essa dice.
Top
Profilo Invia messaggio privato
hupaska
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 02/03/13 10:50
Messaggi: 641
Residenza: Italia (Emilia Romagna)

MessaggioInviato: Ven Ago 22, 2014 11:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ritengo che in casi di violenza domestica, sui figli minori o similari si possa concedere lo scioglimento e la possibilità alla persona offesa di rifarsi una vita. Non parlo di scioglimento per cose futili... I casi che conosco di divorzio sono rari ma concessi laddove la convivenza stava diventando impossibile proprio per gli elementi menzionati sopra... Nell'AT era comunque concesso e anche per situazioni meno gravi di quanto sopra (pare fosse concesso anche se il marito "si stancava" semplicemente: io mi riferisco a situazioni veramente serie dove magari la vita o la salute emotiva di uno dei due è veramente a rischio...

Mi scuso se ho mal interpretato delle cose lette o sentite a nome di altri, è che c'è anche un senatore famoso della chiesa valdese che è divorziato e pensavo quindi fosse possibile, a meno che non abbia fatto il secondo matrimonio solo civilmente, poi non so... Avevo poi letto (e me lo avevano confermato in un forum) che nel luteranesimo fosse permesso, ma a questo punto forse ho avuto informazioni sbagliate e mi scuso.

Se vuoi ti spiego meglio che intendo, ma preferirei in pvt (anche per non andare troppo fuori tema :-) ) L'amm.tore eventualmente ha il mio contatto.

Cordialmente e con stima.

_________________
Son troppi i colori nel mondo, non li puoi chiudere in una bandiera...

“Cadi sette volte, rialzati otto”

"Quando soffia la tempesta e hai paura di annegare
Chiama, chiama piano Sai che non sarò lontano ..."
Top
Profilo Invia messaggio privato
stefra
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/04/09 18:10
Messaggi: 577

MessaggioInviato: Dom Ago 24, 2014 1:30 am    Oggetto: Rispondi citando

Gentile Hupaska
Le nostre opinioni non contano. Conta solo quello che c'è scritto nella Parola di Dio.

Avevo anche detto poco prima che io stesso ho consigliato ad una sorella di far intervenire le forze dell'ordine.
Questo ha fatto si che si venisse a creare una separazione legale nella coppia.

Non è ne bello e ne lecito. Ma in alcuni casi è indispensabile.

Quando succede chiaramente nessuno, ne lui e ne lei, nella maggior parte dei casi si possono risposare poichè commetterebbero adulterio, anche se separati legalmente dalla legge dello stato.

E' interessante notare che in 1 Corinzi 7 Paolo affrontò diversi aspetti del problema «separazione, divorzio (o ripudio) e seconde nozze», ma non tutta la questione. (Gentile Von Sor non fremere... sai come la penso anche io, ma mi ci devo attenere :-) )

Egli non trattò tutti gli aspetti e non procedette in modo sistematico, ma si limitò a rispondere alle domande dei suoi interlocutori.
Questi ultimi appartenevano a diverse sensibilità culturali e religiose, che andavano dai credenti «materialisti» (nulla ci può più contaminare) a quelli «spiritualisti» (tutto ci può contaminare).

Sul tema in questione molti aspetti erano già conosciuti, perché evidenti nella Legge mosaica, nell’insegnamento di Gesù o in quello apostolico, che Paolo aveva trasmesso ai Corinzi. In particolare affrontò i seguenti aspetti:

Il principio generale: Una persona credente è vincolata al proprio coniuge per tutto il tempo che quest’ultimo. Inoltre bisogna maritarsi nel Signore (v. 39).
Poi sono presi in considerazione:
Il matrimonio fra credenti (vv. 10s)
Il matrimonio misto (vv. 12-16)
Il matrimonio di divorziati prima della conversione (vv. 17ss.24.27s).

Per ovvi motivi parlo del solo matrimonio fra credenti.
Due coniugi credenti non dovrebbero separarsi per alcun motivo (vv. 10s). Può accadere che le prevaricazioni continue dell’uno verso l’altro portino la parte, che subisce le vessazioni, a separarsi dal coniuge, che nel caso normale è la moglie.

Può anche succedere che una parte scopra, col tempo, incompatibilità di carattere tali che, in tale stato di continuo conflitto, ritenga di non riuscire più a stare sotto lo stesso tetto col coniuge.

Paolo prevede, nel caso normale, solo due sole possibilità del credente, che abbandona il coniuge. Quindi le alternative sono:
Rimanere senza risposarsi
Riconciliarsi col coniuge

Certamente la norma, ricordata da Gesù in caso di fornicazione, si applica anche in questi casi; Gesù non parlò solo di adulterio, per il quale allora c’era la pena di morte, ma già della «parola (o fatto) di fornicazione», riferendosi a Dt 24,1.

Una riconciliazione è possibile, fintantoché il problema di base venga rimosso (p.es. prevaricazione, vessazione) e fintantoché l’altro coniuge non contrae un altro vincolo (ci sono anche credenti carnali o disubbidienti).

Anche in quest’ultimo caso il vincolo matrimoniale sarebbe infranto. La risposta in tali casi sarà differente da chiesa a chiesa. Gli uni daranno licenza all’altro coniuge di risposarsi. Dipende dalle problematiche.
Personalmente sono contrario al secondo matrimonio e non accetto in chiesa queste situazioni. Ovvero possono partecipare al culto ma no possono partecipare alla Cena de Signore o avere incarichi pubblici.

Altri faranno riferimento al principio generale, non riconoscendo eccezioni, e impediranno un nuovo matrimonio.

Mi scuso per la lunga disquisizione, ma è stata chiesta e penso che sia chiarificatrice sul pensiero delle nozze nel mondo protestante.
Top
Profilo Invia messaggio privato
hupaska
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 02/03/13 10:50
Messaggi: 641
Residenza: Italia (Emilia Romagna)

MessaggioInviato: Lun Ago 25, 2014 7:56 am    Oggetto: Rispondi citando

stefra ha scritto:
Anche in quest’ultimo caso il vincolo matrimoniale sarebbe infranto. La risposta in tali casi sarà differente da chiesa a chiesa. Gli uni daranno licenza all’altro coniuge di risposarsi. Dipende dalle problematiche. .




Intendevo un po' questo, che ci possono essere differenze da Chiesa a Chiesa... Purtroppo siamo uomini imperfetti; a volte non sempre nel periodo di fidanzamento, che dovrebbe essere dedicato a una conoscenza lecita, emergono i reali caratteri dall'altro.
Nella mia realtà più che di divorzo in senso stretto si parla di scioglimento, ovvero uno può divorziare civilmente, ma per lo scioglimento religioso va richiesta apposita licenza e ovviamente come dicevo dietro a fatti molto gravi.
Non sono nemmeno io favorevole a divorzi laddove sia possibile una riconciliazione o per motivi che con un po' di impegno reciproco possono essere risolti, ma se ci sono di mezzo violenze (al coniuge, ai bambini...) o gravi umiliazioni alllora parliamone... .


stefra ha scritto:
Mi scuso per la lunga disquisizione, ma è stata chiesta e penso che sia chiarificatrice sul pensiero delle nozze nel mondo protestante.


Grazie in ogni caso per il tuo chiarimento.

_________________
Son troppi i colori nel mondo, non li puoi chiudere in una bandiera...

“Cadi sette volte, rialzati otto”

"Quando soffia la tempesta e hai paura di annegare
Chiama, chiama piano Sai che non sarò lontano ..."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Orientalisti e loro polemiche Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.903