Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

divorzio legale e nikah

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mer Lug 15, 2020 4:24 pm    Oggetto: Ads

Top
muslimah22
Matricola
Matricola


Registrato: 18/10/13 11:29
Messaggi: 16

MessaggioInviato: Mar Mar 18, 2014 11:51 am    Oggetto: divorzio legale e nikah Rispondi citando

Assalamu Aleikum, ho un dubbio non da poco, sono divorziata daun punto di vista islamico ( talaq ) ma da un punto di vista legale, intendo per la legge italiana risulto ancora sposata, posso contrarre il matrimonio islamico o devo attendere anche il divorzio legale ? Avrei anche un altra domanda se posso, il mio ex marito si è risposato civilmente nel suo paese d origine senza attendere di essere divorziato legalmente in italia ( non perchè mi ero opposta io anzi sono stata più che elastica in questo senso ho chiesto e richiesto di procedere anche con il divorzio legale rinunciando a qls diritto economico ma nulla non ha voluto sentirne parlare) ora mi trovo in una situazione alquanto problematica perchè se chiedo il divorzio il mio ex marito risulterà bigamo sia per la legge italiana che per la legge del suo paese di origine, mentre la poligamia è permessa nell Islam, e qui non so davvero come procedere, pichè accusarlo di bigamia è come andare contro la legge di Allah. Spero qualche fratello o sorella possa darmi qualche risposta.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Mar 18, 2014 3:19 pm    Oggetto: Re: divorzio legale e nikah Rispondi citando

muslimah22 ha scritto:
Assalamu Aleikum, ho un dubbio non da poco, sono divorziata daun punto di vista islamico ( talaq ) ma da un punto di vista legale, intendo per la legge italiana risulto ancora sposata, posso contrarre il matrimonio islamico o devo attendere anche il divorzio legale ?


Wa`alaykum assalam warahmatullahi wabarakatuh,

Se islamicamente sei effettivamente divorziata puoi contrarre un altro matrimonio islamico (se è già trascorso il periodo della `iddah) anche se per la legge italiana risulti ancora sposata, ma credo proprio sia meglio regolarizzare la tua posizione anche a quel riguardo e non risultare sposata per la legge italiana se in realtà non lo sei più.

muslimah22 ha scritto:
Avrei anche un altra domanda se posso, il mio ex marito si è risposato civilmente nel suo paese d origine senza attendere di essere divorziato legalmente in italia ( non perchè mi ero opposta io anzi sono stata più che elastica in questo senso ho chiesto e richiesto di procedere anche con il divorzio legale rinunciando a qls diritto economico ma nulla non ha voluto sentirne parlare) ora mi trovo in una situazione alquanto problematica perchè se chiedo il divorzio il mio ex marito risulterà bigamo sia per la legge italiana che per la legge del suo paese di origine, mentre la poligamia è permessa nell Islam, e qui non so davvero come procedere, pichè accusarlo di bigamia è come andare contro la legge di Allah. Spero qualche fratello o sorella possa darmi qualche risposta.


Scusa sorella non capisco, dici:

"se chiedo il divorzio il mio ex marito risulterà bigamo sia per la legge italiana che per la legge del suo paese di origine".

Se tuo marito risultava già sposato civilmente, come ha fatto a risposarsi civilmente? Forse perché nel suo paese d'origine è permessa la poliginia? In tal caso dov'è il problema se chiedi il divorzio, se già non ha avuto problemi a risposarsi?

Insomma, non è un problema che sarebbe già dovuto emergere nel momento in cui si è risposato civilmente nel suo paese d'origine?...

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
muslimah22
Matricola
Matricola


Registrato: 18/10/13 11:29
Messaggi: 16

MessaggioInviato: Mar Mar 18, 2014 8:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Jazhallah Khair fratello per la risposta sempre molto gentile e disponibile che Allah ti renda merito.

Si si la iddah è trascorsa ampiamente, a suo tempo avevo scritto anche al Mufti di questo forum e mi aveva dato conferma della validità della talaq.

Scusa non mi sono spiegata bene ecco perchè non si capisce, mi sono sposata civilmente in Italia ( all epoca ero cristiana) poi è seguita la separazione di fatto e la talaq, il matrimonio contratto in Italia non è mai stato trascritto nel paese di origine del mio ex marito ( preciso per non confondere lo chiamo ex marito perchè shiariticamente tale è ) che pur essendo un paese islamico non contempla la poligamia ( e qui ci vorrebbe non una domanda ma un forum a parte), dopo la talaq si è risposato civilmente nel suo paese pur sapendo che da un punto di vista legale ( mi riferisco alle leggi italiane e del suo paese ) stava commettendo un "reato". Ho preso un appuntamento con un avvocato che si occupata di separazioni e divorzi internazionali ma dovrò per forza di cose raccontare i fatti di conseguenza il mio ex marito sia in Italia che in Tunisia sarà condannato per bigamia, il mio scrupolo è questo, in quanto come dicevo sopra la poligamia islamicamente è valida mi trovo in conflitto nel senso che per forza di cose toccherà accusarlo di bigamia.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Mar 19, 2014 1:50 am    Oggetto: Rispondi citando

muslimah22 ha scritto:
Scusa non mi sono spiegata bene ecco perchè non si capisce, mi sono sposata civilmente in Italia ( all epoca ero cristiana) poi è seguita la separazione di fatto e la talaq, il matrimonio contratto in Italia non è mai stato trascritto nel paese di origine del mio ex marito ( preciso per non confondere lo chiamo ex marito perchè shiariticamente tale è ) (...) dopo la talaq si è risposato civilmente nel suo paese pur sapendo che da un punto di vista legale ( mi riferisco alle leggi italiane e del suo paese ) stava commettendo un "reato".


Scusa me se non avevo afferrato e grazie per aver spiegato meglio la questione.

muslimah22 ha scritto:
che pur essendo un paese islamico non contempla la poligamia ( e qui ci vorrebbe non una domanda ma un forum a parte),


Non serve un forum; in realtà basta una sola parola a spiegare tutto: colonialismo.

muslimah22 ha scritto:
Ho preso un appuntamento con un avvocato che si occupata di separazioni e divorzi internazionali ma dovrò per forza di cose raccontare i fatti di conseguenza il mio ex marito sia in Italia che in Tunisia sarà condannato per bigamia, il mio scrupolo è questo, in quanto come dicevo sopra la poligamia islamicamente è valida mi trovo in conflitto nel senso che per forza di cose toccherà accusarlo di bigamia.


Ok ora ho capito. Quindi il punto è che per ottenere il "divorzio" in base alla legge italiana devi per forza menzionare il fatto che si sia risposato in Tunisia? Non vedo la necessità di menzionarlo ma non sono un avvocato e se il tuo avvocato ti ha detto così suppongo che ci sarà una ragione.. E' chiaro che non gli stai facendo causa per il fatto di essere bigamo e perché vuoi che sia condannato per questo né lo consideri un "reato"; è qualcosa che si aggiunge "automaticamente" a causa delle sue mancanze (di acconsentire alla tua legittimissima e giusta richiesta di procedere anche col divorzio in base alle leggi italiane), nonché del suo errore di sposarsi civilmente..
Quindi la responsabilità - a quanto dici - mi sembra tutta sua:
1. Nel negarti il suo consenso al procedere anche con il divorzio in base alle leggi italiane e
2. Nell'essersi risposato civilmente in Tunisia quando sapeva che per la legge del suo paese non poteva farlo. Sia chiaro, sostengo ed ho sempre sostenuto l'assoluta correttezza della poliginia, ma la legge del paese in cui si vive vieta di contrarre più matrimoni "civili", non la si può violare contraendo più matrimoni "civili" allo stesso tempo; se si vuole (legittimamente) praticare la poliginia che ci si sposi con solo matrimonio islamico, altrimenti è ovvio che si andrà incontro alle relative conseguenze legali..

Ma insha'Allah se sei d'accordo possiamo chiedere una fatwa per essere sicuri che non vi siano problemi nel procedere con questo procedimento.

Intanto mi viene in mente una possibile soluzione: non c'è la possibilità di parlare col tuo ex-marito e metterlo di fronte ai rischi (di essere condannato per "bigamia") che corre se vai avanti con questo procedimento, e cercare quindi di convincerlo a concederti il suo consenso senza ricorrere a vie legali dalle quali avrebbe solo da perdere?
(Sempre se il tuo avvocato non ritiene che svelargli le tue intenzioni possa in qualche modo pregiudicare la soddisfazione dei tuoi diritti...).

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.211