Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Matrimonio in corso di divorzio

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mer Lug 15, 2020 10:52 am    Oggetto: Ads

Top
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Mar Mar 24, 2009 4:38 pm    Oggetto: Matrimonio in corso di divorzio Rispondi citando

As salamu alaykum,

Premetto subito che mi rimetto al giudizio degli amministratori circa la pertinenza di questo mio intervento sul forum.

Io sono legalmente separato dalla mia ex moglie italiana, ma devo attendere ancora poco più di 18 mesi per perfezionare il divorzio.

Ho conosciuto, secondo i dettami della Sharia, una ragazza marocchina, che vorrei sposare; il padre ed il fratello hanno dato (proprio in questo fine settimana) il loro permesso.

Ho mosso tutte le "acque" che potevo, ma mi scontro con la burocrazia: il consolato non mi dà il certificato di capacità matrimoniale, la mia conversione all'islam non è "utile" per abbreviare i tempi del divorzio, ricorrere ad un tribunale europeo estero sembra imposibile (mi sono rivolto ad un avvocato).

Un parente della mia promessa mi ha consigliato di sposarmi comunque secondo la Sharia (adhoul + due testimoni), magari in egitto (dove sembra sia più "semplice") ed aspettare a tracrivere il matrimonio in Italia.

E' corretto come consiglio?
Ci possono essere altre soluzioni (a parte aspettare)?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Mar 24, 2009 9:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Wa `alaykum asSalam wa RahmatuLlahi wa BarakatuHu!

Direi che -a partire da quello che hai raccontato- non ci sono problemi a fare il matrimonio religioso (con il quale siete a posto di fronte a Dio) e poi completare civilmente una volta ottenuto il tuo divorzio.

Fai la Salat al-Istikhara (vedi ad esempio
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

) e magari senti il parere di altri musulmani in cui hai fiducia, e quelli della famiglia di questa donna, prima di decidere definitivamente.

Iddio ti guidi al bene.

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Mar Mar 24, 2009 10:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

As salamu alaykum,

Grazie umar, che Iddio il Misericordioso di renda merito 10 volte tanto per quanto fai per i tuoi fratelli!!!

Allahu Akbar!
Top
Profilo Invia messaggio privato
muhammad mahmoud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 07/05/09 11:02
Messaggi: 110
Residenza: torino

MessaggioInviato: Mer Mag 13, 2009 11:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

assalamu alaikum youssef

non solo ci accomuna l'età e la vera fede! purtroppo (mi spiace dirlo) ci accomuna anche una identica situazione giuridica matrimoniale.

Posso chiederti come vanno le cose?

grazie

muhammad
Top
Profilo Invia messaggio privato
RANIA
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 01/09/11 12:41
Messaggi: 6

MessaggioInviato: Mer Dic 14, 2011 2:39 am    Oggetto: matrimonio in corso di divorzio Rispondi citando

asSalaam alaykum wa rahmatuLLAH wa barakatuhu.

In merito a questo argomento vorrei chiedervi, vale lo stesso anche per una donna separata? basta andare in moschea "spiegare la situazione" e fissare il giorno oppure bisogna presentare qualche certificato di stato civile o quant'altro?
Per mettersi "a posto" davanti a Dio intendo ovviamente, lo so che per i diritti civili bisogna purtroppo aspettare...
Ve ne sarei davvero molto grata se potreste aiutarmi grazie mille
Per una donna un matrimonio precedente già è un peso dal punto di vista morale poi ci si mette pure la legge italiana... va bhe, mi fermo qui.
Vi ringrazio e vi saluto caldamente
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Dic 14, 2011 5:05 am    Oggetto: Re: matrimonio in corso di divorzio Rispondi citando

Wa `alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh.

RANIA ha scritto:
In merito a questo argomento vorrei chiedervi, vale lo stesso anche per una donna separata?


Per un uomo, la questione della separazione non ancora giunta al suo termine con un divorzio vero e proprio è irrilevante, perchè anche se egli fosse considerato ancora sposato con la prima moglie, può comunque sposare fino a quattro donne.

Per una donna, invece, bisognerebbe capire bene qual'è l'effettiva situazione della sua separazione e cosa si intenda con essa. Perchè a seconda del fatto che sia ancora sposata o meno, non sarà o sarà (rispettivamente) possibile contrarre un nuovo matrimonio.

Ma ad esempio, se la donna ha accettato l'Islam e l'ex marito da cui è separata non è Musulmano, allora quel precedente matrimonio - per la Shari`ah - sarà automaticamente sciolto ed invalido, in particolare dopo un certo periodo: da quanto tempo hai fatto Shahadah (nel caso in cui il tuo ex-marito non sia Musulmano)?

RANIA ha scritto:
basta andare in moschea "spiegare la situazione" e fissare il giorno oppure bisogna presentare qualche certificato di stato civile o quant'altro?


In molte "moschee" in Italia pretendono carteggi vari e che si faccia prima il "matrimonio civile"!
Se ti scontri con questa burocrazia, ti consiglio di organizzare il tuo matrimonio islamico in maniera più informale, con dei testimoni, etc.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Andiandi
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 25/11/13 16:28
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Lun Nov 25, 2013 6:00 pm    Oggetto: Matrimonio islamico in Egitto in attesa di divorzio italiano Rispondi citando

Citazione:
Direi che -a partire da quello che hai raccontato- non ci sono problemi a fare il matrimonio religioso (con il quale siete a posto di fronte a Dio) e poi completare civilmente una volta ottenuto il tuo divorzio.


Salam Aleikum
ho letto con attenzione questo commento, e sembra possa dare una speranza.
Vorrei pero' chiedere una precisazione su "poi completare civilmente una volta ottenuto il divorzio"?
Vivo in Egitto da due anni, e con tutta la burocrazia necessaria, devo ancora attendere 24 mesi prima di potere chiedere il divorzio dalla mia ex-moglie italiana. Per di piu' sono tedesco, e quindi cado probabilmente in un buco nel quale le amministrazioni non sanno piu' cos'e' giusto e cosa non lo e': il Consolato Tedesco dovrebbe darmi il Nulla Osta su una separazione italiana... ?!?

Dato che il mazoun egiziano chiedera' il nulla osta per il matrimonio, che pero' non posso ottenere affinche' non ho completato il procedimento di divorzio, come si fa??
In caso che per lo stato egiziano andrebbe bene, per lo Stato tedesco e/o italiano sarebbe un matrimonio in qualche maniera illegale?
Ci si sposa religiosamente secondo la Shar'ia e poi, dopo 2 anni, lo si rende anche civile? Che data di matrimonio si sarebbe sui documenti in caso si possa fare?

Mi scuso per tutte queste domande, ma di fatto non so chi chiedere .. chi conosce in Egitto questa legge italiana che permette di stare con qualsiasi donna in questi tre anni di attesa, ma non ti permette di sposarsi... solo un appunto sull'etica spilenca ...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Mar Nov 26, 2013 9:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

As salam,

ti racconto un aneddoto che è capitato a mio cognato egiziano.
Ha divorziato dalla precedente moglie e si è risposato in Egitto.
Lui è anche cittadino canadese, ebbene per un "problema" di trascrizione in EGitto il suo secondo matrimonio è stato trascritto 1 giorno prima del divorzio....
Risultato?
Quando ha chiesto il visto per la attuale moglie, è stato denunciato in Canada per bigamia.
2 anni di udienze ed alla fine ha trovato una giudice illuminata che in sostanza gli ha detto: abbiamo capito il problema, ma per uscire dall'impasse divorzia dalla attuale moglie e risposala.
Così ha fatto ed ora è in regola.

Tutto questo per dirti di stare attento alle conseguenze civili.

Se vuoi sposarti secondo la shariah in Egitto non farlo davanti ad una autorità pubblica, altrimenti iniziano i guai.

Io ho fatto così: matrimonio "religioso" (che poi è l'unico accettato da Allah) in famiglia con un Imam, i testimoni, la dote, e tutto quanto previsto dal fiqh del matrimonio.
Il giorno dopo l'omologa del divorzio, matrimonio davanti l'adhoul e "regolarizzazione" legale.

E' dura, te lo assicuro: anche perché se ti ferma la polizia o hai il certificato di matrimonio legale oppure ti fanno storie, ma io ho avuto il pieno appoggio della famiglia e tutto è andato liscio.
Anche perché è buona norma "islamica" non esibirsi in effusioni in pubblico (anche se sei sposato).
Top
Profilo Invia messaggio privato
Andiandi
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 25/11/13 16:28
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Ven Dic 06, 2013 1:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ti ringrazio perchè ti sei preso il tempo per una lunga risposta.

Capisco bene la situazione: in teoria, se la famiglia è d'accordo, si potrebbe celebrare un matrimonio religioso, ma senza "carte ufficiali". Dopo il completamento del processo di divorzio ci si presenta davanti alle istituzioni ufficiali e si regolarizza la situazione: o con un "secondo matrimonio" legale o retificando quello avvenuto. Tuttavia, non potrei viaggiare con la mia, a questo punto, seconda moglie in quanto è vietato la bigamia.

Beh, vivendo in Egitto, ti garantisco che ho già capito che la situazione è dura e difficilissima per entrambi. Pur essendo accettato dalla famiglia, il comportamento rimane ancora quello di "persone quasi estranei". Maah.

Vorrei parlare tuttavia con un rappresentante dell'ambasciata, ma credo che la tua risposta abbia buone fondamenta.
Ti ringrazio ancora.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Ven Dic 06, 2013 6:33 pm    Oggetto: Re: Matrimonio islamico in Egitto in attesa di divorzio ital Rispondi citando

Andiandi ha scritto:
Salam Aleikum
ho letto con attenzione questo commento, e sembra possa dare una speranza.
Vorrei pero' chiedere una precisazione su "poi completare civilmente una volta ottenuto il divorzio"?
Vivo in Egitto da due anni, e con tutta la burocrazia necessaria, devo ancora attendere 24 mesi prima di potere chiedere il divorzio dalla mia ex-moglie italiana. Per di piu' sono tedesco, e quindi cado probabilmente in un buco nel quale le amministrazioni non sanno piu' cos'e' giusto e cosa non lo e': il Consolato Tedesco dovrebbe darmi il Nulla Osta su una separazione italiana... ?!?

Dato che il mazoun egiziano chiedera' il nulla osta per il matrimonio, che pero' non posso ottenere affinche' non ho completato il procedimento di divorzio, come si fa??
In caso che per lo stato egiziano andrebbe bene, per lo Stato tedesco e/o italiano sarebbe un matrimonio in qualche maniera illegale?
Ci si sposa religiosamente secondo la Shar'ia e poi, dopo 2 anni, lo si rende anche civile? Che data di matrimonio si sarebbe sui documenti in caso si possa fare?

Mi scuso per tutte queste domande, ma di fatto non so chi chiedere .. chi conosce in Egitto questa legge italiana che permette di stare con qualsiasi donna in questi tre anni di attesa, ma non ti permette di sposarsi... solo un appunto sull'etica spilenca ...


Wa`alaykum assalam warahmatullahi wabarakatuhu fratello,

Mi spiace non poterti aiutare ma questo genere di domande vanno al di la' delle "competenze" e degli obiettivi di questo forum, come spiegato nel regolamento di questa sezione:

Avviso fondamentale (e da leggere prima di postare) -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Youssefpaolo ha scritto:
2 anni di udienze ed alla fine ha trovato una giudice illuminata che in sostanza gli ha detto: abbiamo capito il problema, ma per uscire dall'impasse divorzia dalla attuale moglie e risposala.
Così ha fatto ed ora è in regola.


Molto rischioso pero', si e' dovuto "giocare" uno dei soli tre divorzi a sua disposizione per un'impasse burocratica!...

Youssefpaolo ha scritto:
Io ho fatto così: matrimonio "religioso" (che poi è l'unico accettato da Allah) in famiglia con un Imam, i testimoni, la dote, e tutto quanto previsto dal fiqh del matrimonio.


Uhm, in che senso "e' l'unico accettato"?... Anche un "matrimonio civile", se sono presenti tutti i requisiti e le condizioni di un matrimonio islamico (nikah) valido, e' riconosciuto dalla Shari`ah e perfettamente valido.
Il nikah non e' un "rito religioso" per il quale serva un "imam-prete" etc..

Andiandi ha scritto:
Tuttavia, non potrei viaggiare con la mia, a questo punto, seconda moglie in quanto è vietato la bigamia.


Viaggiare in Italia intendi?
Se la sposi "solo islamicamente" senza documenti ufficiali il matrimonio non e' riconosciuto dall'Italia, per lo Stato italiano e' come se fosse la tua "fidanzata" e non gli interessa niente se sulle carte risulti ancora sposato con la tua precedente moglie...

O forse ho capito male la tua domanda?

Andiandi ha scritto:
Beh, vivendo in Egitto, ti garantisco che ho già capito che la situazione è dura e difficilissima per entrambi. Pur essendo accettato dalla famiglia, il comportamento rimane ancora quello di "persone quasi estranei". Maah.


Beh se tu e questa donna non siete ancora sposati, siete ancora estranei, e se anche la sua famiglia ha accettato la tua proposta di matrimonio, i rapporti tra te e la tua futura moglie restano quelli di due perfetti estranei fino al matrimonio...

Andiandi ha scritto:
Vorrei parlare tuttavia con un rappresentante dell'ambasciata, ma credo che la tua risposta abbia buone fondamenta.


Si', per i vari dettagli burocratici e' la cosa migliore..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.052