Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

prendere un nuovo cammino o continuare con mio marito.?

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Lug 06, 2020 11:29 am    Oggetto: Ads

Top
salwa
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 05/10/13 10:58
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Sab Ott 05, 2013 4:31 pm    Oggetto: prendere un nuovo cammino o continuare con mio marito.? Rispondi citando

Assalamu Allaikum

Vi scrivo per avere un consiglio da voi. Sono mesi che sto attraversando un periodo difficile e sto soffrendo tanto. Questa è la mia storia.
Nel passato ho conosciuto un ragazzo a cui mi sono legata molto e ci siamo innamorati. Lui mi ha lasciato perché gli avevo nascosto per un pò di tempo che non ero vergine ma non riuscivo a mentirli ma alla fine gli ho detto la verità. Allora ho cominciato a entrare in depressione, a non mangiare a non avere un scopo alla mia vita. Non riuscivo a dimenticarlo, ci ho provato tante volte ma niente.
Dopo un anno qualcosa ho conosciuto un altro ragazzo che mi ha accettato come sono e ci siamo innamorati e piano piano ho cominciato a dimenticare il mio ex. Dopo un pò di mese ci siamo fidanzati ufficialmente e ci siamo sposati dopo tanti sacrifici da parte mia e da parte di lui dato che la mia famiglia non accettava questo matrimonio perché lui era clandestino. Sono andata contro la mia famiglia per sposarlo, cera stato un periodo in cui non parlavo con nessuno. Per un anno è andato tutto bene, ho preso la casa e lavoravo guadagnando bene .Mentre lui lavorava come operaio nei mercati e guadagnava pochissimo. Nonostante tutto questo e la sua condizione di clandestino lo ho accettato come marito, lo ho amato e gli ho dato tutto quello che potevo dare, molte volte ho rinunciato a molte cose. Un giorno però durante la pausa di lavoro insieme alle miei colleghe siamo andate a mangiare insieme(porto sempre da mangiare da casa ma quel giorno no) ma con me non avevo soldi allora sono andata a prelevare 50 euro. Lui mi ha controllato il cellulare e ha trovato il sms di prelievo dei soldi, e mi ha alzato li mani e ha cominciato a picchiarmi perché non voleva che toccavo i soldi che mettevo da parte in banca.
Da quel giorno sono cominciati i problemi litigavamo spesso. Intanto gli ho fatto il permesso di soggiorno e gli ho aperto un licenza di posti di mercato. Dopo un po’ sono cominciati i veri problemi ,un giorno mi ha picchiato di brutto, insultandomi anche i miei genitori e sono uscita di casa e sono andata dal mio ex..Piano piani mi rendevo conto che non lo amavo più e spesso pensavo e mi sentivo con il mio ex. .Nascondevo tutti i miei problemi e i lividi che mi faceva alla mia famiglia, dicevo sempre che prima o poi lui cambierà. Anche nel rapporto intimo non andavamo bene. Lui passava tutto il suo tempo dopo il lavoro a dormire. Quando tornavo a casa dopo il lavoro alle 21:30 lo trovavo che dormiva e io che dovevo preparare la cena. Ho provato tante volte a parlarli e lui dice che cambierà ma niente. Mentre lo aspetto che cambia intanto io ho cominciato a prendere una brutta strada, ogni volta che mi picchiava, ho mi sentivo il morale giù, ho avevo bisogno d'affetto andavo sempre dal mio ex che anche lui mi ricambiava il mio amore che provavo per lui. ..Passavo con ex dei momenti fantastici però appena tornavo ero sempre più distrutta di prima, infelice, triste e con un senso di colpa. Passavo tutte le giornate a piangere e chiedere perdono a dio e anche adesso. Io e il mio ex avevamo deciso che non si poteva andava avanti cosi e ci siamo allontanati. Ma i problemi con mio marito cerano sempre, lui si arrabbiava per piccole cose mentre io cercavo di cambiare chiedendo perdono ad Allah e cercando di prendere una strada pulita. Un giorno per gelosia lui mi ha picchiato di brutto, mi riempito di botte e calci e il giorno dopo sono andata da miei genitori. Ho cercato di nascondere le ferite e segni con i vestiti e il foular ma comunque sapevano che cera qualcosa che non andava bene dato che quel giorno mio marito è venuta a cena a mangiare come se non fosse successo niente e tornato a casa senza di me. Alla fine ho detto tutto alla mia madre e lei mi ha detto figlia mia devi avere pazienza torna a casa tua. Il giorno dopo sono tornata perchè vedevo che la mia famiglia non me voleva (lo hai scelto e adesso ti arrangi)e alla sera stavo male e non ho fatto Lftou, lui non trovando la Lftour ha cominciato di nuovo a picchiarmi, a prendermi a pungi e calci fino a quando mi ha rotto un braccio e ha cominciato a dirmi cose bruttissime che una donna non potrà mai accettare e che ti colpisco nel profondo del anima. Non sapevo cosa fare, allora ho preso i miei documenti e i miei vestiti e andata al pronto soccorso e subito dopo scapata e sono andata in Francia da mia cugina. Quando ha saputo che non ero a casa di miei mio marito ha cominciato a chiamarmi mille volte, a mandarmi messaggi di minacce, a insultarmi , a chiedermi il divorzio , a dirmi parole bruttissime. Dopo un po’ di giorni sono tornata a casa della mia famiglia e anche lui ha cominciato a minacciarmi dicendomi che mi ammezzerà, che non mi lascerà mai in pace. Sono rimasta per un mese chiusa a casa e poi la mia famiglia mi ha riportato da lui .Questo gesto mi ha fatto veramente male pensavo che mi volevano bene invece mi sono sbagliata. Durante una riunione di lui ha cominciato a dire alla mia famiglia che "se gli dice una cosa su di me, a questo ora io non ero viva" .Allora mi sono resa conto che stava parlando della verginità, mi sono resa conto che mi stava minacciando , se dicevo che lui mi ha picchiato molte volte lui gli avrebbe detto che non ero vergine quando mi ha sposato....Adesso non ci parliamo tanto, gli preparo i pasti della giornata, lo rispetto ma non lo amo più, non mi piace fare amore con lui. Lui non mi picchia piu, lui cambiato ma non come volevo. Adesso stiamo lasciando la casa fra due mesi perché io non lavoro più e lo nonostante la bancarella che ha non riesce a mantenermi, non ho idea dove vanno tutti questi soldi. Molta gente mi ha detto che lui si comporta cosi perché ha avuto i suoi documenti e i soldi che li facevano comodo dato che le pagavo tutto io ,che lui non mi chiederà il divorzio perché è molto orgoglioso di se non vuole che la gente pensa che lui mi ha usata quindi devo chiederlo io e lui non lo farà mai.Lui mi dice sempre che non potrà mai vivere bene nella mia famiglia e questa cosa ha ragione ma lui la usa contro di me.Credo che mi ha dimostrato di amarmi ma molti dicevano che mi amava per i documenti.
Ho bisogno di un vostro consiglio, ho bisogno che mi aiutate a trovare la strada , il mio cammino ..Sono mesi che sto soffrendo, dal un lato per quello che mi ha fatto e detto da dal altro lato per il peccato che ho fatto e soprattutto che non lo amo più. Non avrei mai pensato che un giorno avrei fatto quelle cose anzi io non sono cosi, non so come mi sono trovata in quella strada. Nei suoi confronti sento un sentimento ma di sicuro non è amore, ho paura di lasciarlo e ho paura di non riuscire a non a stare senza di lui perché lo ho amato da morire o forse solo questione di abitudine.
Sento di vivere un matrimonio haram, mi sento sporca, dato che lui mi ha chiamato **** o mi ha detto che non avrò mai dei figli o quando mi ha detto che se mi servirà una hasanat per entrare in paradiso non me la darà mai(tutto questo prima di tradirlo).poi non so se anche lui mi tradisce allah A3lam.
Adesso vivo con lui mentre nel mio cuore ce una altra persona (il mio ex che non mi ricambia più amore che provo per lui).IO sono da sola, soffro per questa situazione e per il mio ex ,non ho accanto nessuno, ne pure la mia famiglia in cui non ce più posto per me , cosa devo fare avere pazienza e stare con la persona che non amo o andare sotto portici.??
HO provato a parlare del divorzio alla mia famiglia, ma non lo condividono , mia madre mi ha detto che non sono più sia figlia se divorzio. Non so cosa fare, ho pensato di divorziare e non dirlo a nessuno ma dopo dove vado dato che non lavoro più.
Adesso mi sto dedicando un pò a me stessa, con i soldi che mi sono rimasti mi sono iscritta all’ università e vado in palestra e faccio preghiere e chiedo perdono ad Allah.. Vi prego aiutati a scegliere, datimi dei consigli, so di aver sbagliato ma adesso voglio prendere una strada ma non so che strada prendere.
Grazie a tutti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Dom Ott 06, 2013 11:36 am    Oggetto: Rispondi citando

Mi dispiace per la tua situazione.
Io non ho riferimenti di Sapienti islamici per aiutarti dal punto di vista islamico, visto che questa e una situazione delicata.

(Io me ne sarei già andata, se lavori e puoi mantenerti perchè no? Poi avrei già denunciato lui e dichiarato il suo stato di clandestinità di prima. Magari gli ritirano anche il permesso.)

Dopo questa parentesi umana, ti dico di pentirti perchè ciò che hai fatto è grave e punito dall'Islam (da un tribunale islamico).
Non so se in questo caso tu possa chiedere il divorzio, prima di dire qualche cavolata cerco sul forum perchè mi sembra che ci sia un thread sul divorzio.
Se lo trovo te lo metto sotto.

Inchallah tutto si sistemerà.

Un abbraccio e un sorriso. ^^ =)
Top
Profilo Invia messaggio privato
xxxxx
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 26/08/13 21:26
Messaggi: 169
Residenza: Madhhab: Hanafi Aqeedah: Ashari

MessaggioInviato: Dom Ott 06, 2013 12:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Wa alaykum assalam sorella!
sono molto contento del fatto che, nonostante i tuoi peccati e tutte le tue vicissitudini stai avendo la forza ed il coraggio di rifugiarti in Allah SWT.
Posso capire che tu ti senta meglio con te stessa e più sollevata nel raccontare agli altri i tuoi peccati, ma vorrei invitarti a non farlo ancora, perché questo nell'Islam costituisce peccato.
Sono un fratello e mi astengo dal darti consigli... vedendo però le cose dal mio occhio, mi sento obbligato a dire che noi uomini a volte dovremmo farci qualche esame di coscienza in più. La donna è una rosa delicata e va trattata con amore o quantomeno rispetto.
Una moglie non è un oggetto nelle nostre mani, ma è un preziosissimo dono di Allah SWT.
Nessuno creda che Allah SWT non ha visto ciò che tuo marito ti ha fatto, sorella! E di queste azioni dovrà rispondere nel Giorno del Giudizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Lia
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 27/11/12 12:12
Messaggi: 175

MessaggioInviato: Dom Ott 06, 2013 5:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bismilah,

xxxxx ha scritto:
Wa alaykum assalam sorella!
sono molto contento del fatto che, nonostante i tuoi peccati e tutte le tue


QUOTO!
E' molto bello il fatto che tu ti sia pentita.
Ora cerca la gudia di Allah, chiedigli di guidarti sulla retta via, è questa la strada che ora dovresti prendere.

Immagino che non eri praticante sorella, correggimi se sbaglio, e se ancora non lo sei, ti consiglio di non perdere tempo, incomincia subito a fare la salah, e fai sempre du'a, chiedi ad Allah in continuazione di perdonarti e promettiti di non ripetere di nuovo questi peccati e non ti disperare, abbi fiducia nella Sua misericordia.

Di': «O Miei servi, che avete ecceduto contro voi stessi, non disperate della misericordia di Allah. Allah perdona tutti i peccati. In verità Egli è il Perdonatore, il Misericordioso. (surah az-Zumar)

Chiedi ad Allah di aiutarti e di guidarti.

Allah basta a chi confida in Lui. In verità Allah realizza i Suoi intenti. Allah ha stabilito una misura per ogni cosa.

A chi teme Allah, Egli apre una via d'uscita, e gli concede provvidenze da dove non ne attendeva. Allah basta a chi confida in Lui. In verità Allah realizza i Suoi intenti. Allah ha stabilito una misura per ogni cosa. (surah Talaq)


I fratelli e le sorelle non dovrebbero mai prendere alla leggera le regole che stabilisce l'islam per qunto riguarda l'interazione tra ghayr mahram. Ma prima di tutto bisogna temere Allah, se tutti quanti avessimo veramente timore di Allah, tante ingiustizie penso che la gente le eviterebbe, anche la più piccola e insignificante ai nostri occhi.

Che Allah ti aiuti sorella, ti perdoni e ti conceda un futuro luminoso.
Che Allah ci conceda la sua Misericordia e taqwa. Amin.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



"And the life of this world is only a deceiving enjoyment."[57:20]
"It is not beneficial to be a master at speech when you are immature at heart." - Shaykh Abd Al Qadir Al Jilani
Top
Profilo Invia messaggio privato
Lia
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 27/11/12 12:12
Messaggi: 175

MessaggioInviato: Dom Ott 06, 2013 5:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

Rifletti molto anche su questi versetti:

“Allah non cambia la grazia che ha concesso ad un popolo fin tanto che questo non cambia quello che è nel suo cuore. Allah è audiente, sapiente.” (Al-Anfal 8: 53)

“Qualunque sventura vi colpisca, sarà conseguenza di quello che avranno fatto le vostre mani , ma [Allah] molto perdona.” (Ash-Shura 42: 30)

E se mai satana ti dovesse tentare di nuovo a commettere questi peccati (mi auguro di no, che Allah ti protegga. Amin) ricordati di questo ayat:

Non ti avvicinare alla fornicazione. E' davvero cosa turpe e un tristo sentiero. (17:32)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



"And the life of this world is only a deceiving enjoyment."[57:20]
"It is not beneficial to be a master at speech when you are immature at heart." - Shaykh Abd Al Qadir Al Jilani
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mahdi
Bannato
Bannato


Registrato: 12/05/12 15:39
Messaggi: 428

MessaggioInviato: Lun Ott 07, 2013 11:14 am    Oggetto: Rispondi citando

Che dire!!!!
E' Assurdo....
Sono un Fratello e anch'io mi astengo dal darti consigli.
Mi sento solo di dirti che da uomo sono dispiaciuto...non posso aggiungere altro.
Allah con te sorella

_________________
Dio swt mi ha dato questa grande opportunità di guadagnarmi il Paradiso, e io attraverso l'Islam ce la metterò tutta.
La Pace e le Benedizioni di ALLAH swt siano su tutti noi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Ott 07, 2013 4:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Leggendo il tuo messaggio la cosa più evidente è la necessità di una svolta netta nella tua vita.
Tutti i problemi che hai riportato sono una conseguenza diretta dell'aver preso con leggerezza gli ordini di Allah e di aver commesso peccati molto gravi ed aver impostato la tua vita su modelli ed ideali che appartengono più a film d'amore di Hollywood/Bollywood che al modello islamico di comportamento.

Il tuo scopo nella vita non è “l'amore” né può essere questo o quell'altro uomo; il tuo vero scopo nella vita – e quello di tutti noi – è ottenere l'amore di Dio, la Sua soddisfazione e la salvezza nell'altra vita. Tutto il resto è secondario a questo.

Proprio questi modelli dell'“inseguire l'amore” ti hanno portato a tutti i gravissimi sbagli che hai compiuto: aver fatto zina prima di sposarti, esserti sposata senza il consenso dei tuoi genitori (il che potrebbe persino significare che il tuo matrimonio non è valido), essere in contatto con un altro uomo e ora pensare di lasciare tuo marito perché “sei innamorata di un altro” che vai a trovare quando litighi con lui e addirittura hai fatto zina dopo essere sposata: tutto ciò è assolutamente inaccettabile e molto grave, e la tua preoccupazione dovrebbe riguardare innanzitutto questo e non il fatto che “non ami più tuo marito” o cose del genere.

Il tuo essere sola in questo momento è conseguenza diretta dell'aver disobbedito a Dio allontanando le persone che avevi vicino e ad ogni “rottura” o problema con queste persone (col tuo “ex”, con i tuoi, con tuo marito) corrisponde un precedente peccato che ha rovinato la tua relazione con loro.

Allo stesso modo è certamente inaccettabile pure la violenza che ha usato contro di te tuo marito, o il suo approfittarsi di te per i documenti (se davvero erano queste le sue intenzioni) o prendere i tuoi soldi (che guadagni tu con il tuo lavoro e quindi sono tuoi)

Pentiti sinceramente di fronte ad Allah per tutti questi peccati, proponiti un cambiamento radicale nella tua vita ed interrompi immediatamente ogni contatto con qualsiasi uomo estraneo. Impegnati a risolvere il tuo matrimonio con tuo marito e ad impostarlo su basi islamiche e sull'obbedienza di Allah, e discuti con tuo marito dei problemi che avete per cercare di risolverli. Se poi non riuscirete a risolverli, potrete eventualmente prendere in considerazione l'ipotesi di divorziare, ma ciò – islamicamente – deve partire da parte del marito, non puoi “divorziarlo” tu.

Ma prima di pensare alle conseguenze, dovresti concentrarti sulle cose primariamente essenziali: la tua relazione con Allah, la tua salvezza ed il tuo benessere spirituale. Può darsi che insha'Allah risolvendo tutte queste cose si risolvano anche i problemi nel tuo matrimonio.

“Dedicarti a te stessa” non significa andare all'università e in palestra, significa pentirsi sinceramente e tornare all'obbedienza di Allah, fare tawbah, iniziare a fare la Salah, vestirti correttamente, comportarti correttamente, etc.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
xxxxx
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 26/08/13 21:26
Messaggi: 169
Residenza: Madhhab: Hanafi Aqeedah: Ashari

MessaggioInviato: Lun Ott 07, 2013 4:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu Aleykum wr wb fratello Umar,
nel caso in cui il nikah della sorella non sia stato islamicamente valido a causa del mancato o comunque incompleto consenso dei genitori, la sorella non avrebbe il dovere di fronte ad Allah SWT di lasciare l'uomo che ritiene essere suo marito?
Non voglio mettere minimamente in dubbio le giustissime ammonizioni e il consiglio che hai dato alla sorella, che è sacrosanto nel caso in cui il matrimonio sia stato valido, ma non credi sia forse il caso di chiedere maggiori dettagli alla sorella circa l'effettiva validità del matrimonio?
Ho paura che, cercando di fare il bene della sorella, le stiamo consigliando di mantenre una relazione "coniugale" che in realtà agli occhi di Allah SWT è illecita...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Ott 07, 2013 9:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

xxxxx ha scritto:
Assalamu Aleykum wr wb fratello Umar,
nel caso in cui il nikah della sorella non sia stato islamicamente valido a causa del mancato o comunque incompleto consenso dei genitori, la sorella non avrebbe il dovere di fronte ad Allah SWT di lasciare l'uomo che ritiene essere suo marito?
Non voglio mettere minimamente in dubbio le giustissime ammonizioni e il consiglio che hai dato alla sorella, che è sacrosanto nel caso in cui il matrimonio sia stato valido, ma non credi sia forse il caso di chiedere maggiori dettagli alla sorella circa l'effettiva validità del matrimonio?
Ho paura che, cercando di fare il bene della sorella, le stiamo consigliando di mantenre una relazione "coniugale" che in realtà agli occhi di Allah SWT è illecita...


Sì, giusto.

Io ho solo accennato la questione e starà poi all'interessata verificare l'effettiva validità del suo nikah, e quindi per il resto del messaggio mi ero attenuto a quanto da lei detto e partendo dal presupposto che le cose stiano effettivamente così (poi come per ogni altro messaggio su argomenti simili, bisognerebbe in realtà sentire le altre parti, etc., però parliamo solo partendo dal presupposto che le cose stiano come effettivamente detto).

Io generalmente evito di indagare, mi limito a segnalare eventuali problematiche, poi sta ai responsabili interessarsi e verificare.

Inoltre ricordo anche che un Mufti mi aveva detto che per le questioni relative ad un matrimonio si cerca il più possibile di favorire -tra eventuali diverse opinioni su questo o quell'elemento- quella per la quale esso sia valido, etc.

Ma hai fatto benissimo a sottolineare questo punto, jazakallahu khayran.


Va detto che le questioni legate al matrimonio sono tra le più complesse al giorno d'oggi, vista l'enorme ignoranza che c'è tra molti Musulmani sulle regole relative a matrimonio divrozio, etc. Ben pochi sono coloro che si premurano di leggere non dico libri ma anche solo qualche fatwa sulle varie regole..

Ci sono tante coppie che credono di essere sposate e invece non lo sono mai stati per seri difetti nel loro "nikah" (molto comune il caso di persone che ritengono che "recitare Surah al-Fatiha" di fronte col padre della sposa costituisca un nikah!!), altri che credono di essere ancora sposati mentre invece delle frasi dette impudentemente dal marito senza la dovuta attenzione hanno causato il termine del loro matrimonio, etc.. Tutto questo con tutte le relative conseguenze: una vita inconsapevolmente passata nella zina, figli che in realtà sono illegittimi, u

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Lun Ott 07, 2013 11:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Leggendo i post del fratello 'Umar e del fratello xxxx mi è sorta una domanda: il matrimonio non è valido se non c'è il consenso dei genitori solo nel caso in cui tutte le parti siano persone musulmane o vale anche se solo una persona è di famiglia musulmana e l'altra no, come nel caso delle coppie miste?

Se il marito manda "a quel paese"(detto in modo non così educato) la moglie, è forma di divorzio??

Scusate il fuori thread..
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Ott 08, 2013 3:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Simo; ha scritto:
Leggendo i post del fratello 'Umar e del fratello xxxx mi è sorta una domanda: il matrimonio non è valido se non c'è il consenso dei genitori solo nel caso in cui tutte le parti siano persone musulmane o vale anche se solo una persona è di famiglia musulmana e l'altra no


Per alcune scuole è necessario il consenso del wali della donna per la validità del matrimonio. Per la scuola Hanafi, in alcuni casi tale consenso non è necessario.

Ma, un non-Musulmano non può essere il wali di una Musulmana. Dunque, una ragazza convertita che non ha parenti maschi, in assenza delle figure che vi avrebbero più diritto, quali il governante Musulmano o un giudice islamico (Qadi), sceglierà (per l'opinione per cui sia necessario il consenso del wali) una persona pia e fidata che le faccia da wali.

Risposte in base alla scuola Shafi`i (che considera necessario il consenso del wali):

Wali of a Female Convert - Ustadha Umm Abdullah -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Simo; ha scritto:
Se il marito manda "a quel paese"(detto in modo non così educato) la moglie, è forma di divorzio??


No..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
salwa
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 05/10/13 10:58
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Mer Ott 09, 2013 3:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

xxxxx ha scritto:
Assalamu Aleykum wr wb fratello Umar,
nel caso in cui il nikah della sorella non sia stato islamicamente valido a causa del mancato o comunque incompleto consenso dei genitori, la sorella non avrebbe il dovere di fronte ad Allah SWT di lasciare l'uomo che ritiene essere suo marito?
Non voglio mettere minimamente in dubbio le giustissime ammonizioni e il consiglio che hai dato alla sorella, che è sacrosanto nel caso in cui il matrimonio sia stato valido, ma non credi sia forse il caso di chiedere maggiori dettagli alla sorella circa l'effettiva validità del matrimonio?
Ho paura che, cercando di fare il bene della sorella, le stiamo consigliando di mantenre una relazione "coniugale" che in realtà agli occhi di Allah SWT è illecita...


Assalamu aleykom
Forse mi sono espressa in modo male per quanto riguardo il consenso dei miei genitori.Inizialmente i miei genitori si era opposti al mio matrimonio ma dopo vari tipi di tentativo da parte mia e da parte del mio marito i miei genitori mi hanno dato il consenso..Quindi da questo punto di vista credo che è valido.

Ps:scusate se non vi rispondo ma non ho internet e vi risponderò quando posso. grazie a tutti
Top
Profilo Invia messaggio privato
xxxxx
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 26/08/13 21:26
Messaggi: 169
Residenza: Madhhab: Hanafi Aqeedah: Ashari

MessaggioInviato: Ven Ott 11, 2013 1:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

Wa aleykum assalam sorella,
indipendentemente da come andranno le cose con tuo marito, il punto nodale di tutto questo thread è però, come diceva saggiamente anche il fratello Umar, sperare di ottenere il perdono da Allah SWT per i gravi peccati che hai commesso.
Tali peccati restano e sono pesanti; solo con un cambiamento radicale del tuo stile di vita potrai sperare nella misericordia di Allah SWT.
Questa deve assolutamente diventare la tua priorità, perché l'Altra Vita, che conta davvero, durerà per sempre sorella, e a quel punto tornare indietro non sarà più possibile per nessuno di noi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
salwa
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 05/10/13 10:58
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Dom Ott 13, 2013 10:35 am    Oggetto: Rispondi citando

Aurangzeb 'Umarzai ha scritto:
Leggendo il tuo messaggio la cosa più evidente è la necessità di una svolta netta nella tua vita.
Tutti i problemi che hai riportato sono una conseguenza diretta dell'aver preso con leggerezza gli ordini di Allah e di aver commesso peccati molto gravi ed aver impostato la tua vita su modelli ed ideali che appartengono più a film d'amore di Hollywood/Bollywood che al modello islamico di comportamento.

Il tuo scopo nella vita non è “l'amore” né può essere questo o quell'altro uomo; il tuo vero scopo nella vita – e quello di tutti noi – è ottenere l'amore di Dio, la Sua soddisfazione e la salvezza nell'altra vita. Tutto il resto è secondario a questo.

Proprio questi modelli dell'“inseguire l'amore” ti hanno portato a tutti i gravissimi sbagli che hai compiuto: aver fatto zina prima di sposarti, esserti sposata senza il consenso dei tuoi genitori (il che potrebbe persino significare che il tuo matrimonio non è valido), essere in contatto con un altro uomo e ora pensare di lasciare tuo marito perché “sei innamorata di un altro” che vai a trovare quando litighi con lui e addirittura hai fatto zina dopo essere sposata: tutto ciò è assolutamente inaccettabile e molto grave, e la tua preoccupazione dovrebbe riguardare innanzitutto questo e non il fatto che “non ami più tuo marito” o cose del genere.

Il tuo essere sola in questo momento è conseguenza diretta dell'aver disobbedito a Dio allontanando le persone che avevi vicino e ad ogni “rottura” o problema con queste persone (col tuo “ex”, con i tuoi, con tuo marito) corrisponde un precedente peccato che ha rovinato la tua relazione con loro.

Allo stesso modo è certamente inaccettabile pure la violenza che ha usato contro di te tuo marito, o il suo approfittarsi di te per i documenti (se davvero erano queste le sue intenzioni) o prendere i tuoi soldi (che guadagni tu con il tuo lavoro e quindi sono tuoi)

Pentiti sinceramente di fronte ad Allah per tutti questi peccati, proponiti un cambiamento radicale nella tua vita ed interrompi immediatamente ogni contatto con qualsiasi uomo estraneo. Impegnati a risolvere il tuo matrimonio con tuo marito e ad impostarlo su basi islamiche e sull'obbedienza di Allah, e discuti con tuo marito dei problemi che avete per cercare di risolverli. Se poi non riuscirete a risolverli, potrete eventualmente prendere in considerazione l'ipotesi di divorziare, ma ciò – islamicamente – deve partire da parte del marito, non puoi “divorziarlo” tu.

Ma prima di pensare alle conseguenze, dovresti concentrarti sulle cose primariamente essenziali: la tua relazione con Allah, la tua salvezza ed il tuo benessere spirituale. Può darsi che insha'Allah risolvendo tutte queste cose si risolvano anche i problemi nel tuo matrimonio.

“Dedicarti a te stessa” non significa andare all'università e in palestra, significa pentirsi sinceramente e tornare all'obbedienza di Allah, fare tawbah, iniziare a fare la Salah, vestirti correttamente, comportarti correttamente, etc.


Assalamu aleykom
prima di tutti la ringrazio tantissimo per tutti i consigli che mi ha dato...terrò conto del suo consiglio , farò di tutto per cambiare la mia vita e soprattutto chiedere perdono ad Allah.Ha molto ragione per quanto riguarda le cose che mi ha scritto,la penso in quel modo ma ho riflettuto sui consigli che mi hanno dato i fratelli e sorelle:devo cambiare la mia strada e prendere un altra strada verso Allah....
Io convivo con il dolore e sofferenza ogni giorno e non riesco mai a guardare il mio marito in faccia..ma nello stesso tempo non riesco a dimenticare quello che mi ha fatto...ma cercherò di rimediare tutto(anke se non è cosi)per avere il cuore in pace.Pregherò tanto e chiederò ad Allah il perdono con anima e cuore.Ma se la situazione non cambiera per quanto riguarda il nostro rapporto, non so cosa fare dato che io non posso chiedere il divorzio ..
Io sono una ragazza semplice,generosa e molto motivata, conosco molte cose dell'Islam e patico ma non so come, quando e perchè mi sono trovata in quella strada e non ho mai pensato di trovami un giorno..Spero tante che in questo matrimonio viene Lher fih, spero che Allah mi porta nella strada giusta e renda il mio percorso facile perchè io voglio cambiare sinceramente, non mi distinguo, riconosco in questa persona che sono adesso, voglio essere un altra, la ragazza di un tempo fa,quella che ascolta e da consigli per bene e fa molte cose per bene, quella che crede e segue Allah ,quella che desidera una famiglia nell'halal...
La ringrazio molto ancora.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Dom Ott 13, 2013 9:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

xxxxx ha scritto:
Tali peccati restano e sono pesanti; solo con un cambiamento radicale del tuo stile di vita potrai sperare nella misericordia di Allah SWT.


Solo un'annotazione: da un punto di vista meramente formale, anche il peggior peccatore impenitente (fintanto che Musulmano) può comunque sperare nella misericordia di Allah, che - se vuole - può certamente perdonare tutti i suoi peccati anche quello non si fosse pentito.

Ma ovviamente, è necessario pentirsi sinceramente di ogni peccato.

salwa ha scritto:
Assalamu aleykom
prima di tutti la ringrazio tantissimo per tutti i consigli che mi ha dato...terrò conto del suo consiglio , farò di tutto per cambiare la mia vita e soprattutto chiedere perdono ad Allah.Ha molto ragione per quanto riguarda le cose che mi ha scritto,la penso in quel modo ma ho riflettuto sui consigli che mi hanno dato i fratelli e sorelle:devo cambiare la mia strada e prendere un altra strada verso Allah....
Io convivo con il dolore e sofferenza ogni giorno e non riesco mai a guardare il mio marito in faccia..ma nello stesso tempo non riesco a dimenticare quello che mi ha fatto...ma cercherò di rimediare tutto(anke se non è cosi)per avere il cuore in pace.Pregherò tanto e chiederò ad Allah il perdono con anima e cuore.Ma se la situazione non cambiera per quanto riguarda il nostro rapporto, non so cosa fare dato che io non posso chiedere il divorzio ..

Io sono una ragazza semplice,generosa e molto motivata, conosco molte cose dell'Islam e patico ma non so come, quando e perchè mi sono trovata in quella strada e non ho mai pensato di trovami un giorno..Spero tante che in questo matrimonio viene Lher fih, spero che Allah mi porta nella strada giusta e renda il mio percorso facile perchè io voglio cambiare sinceramente, non mi distinguo, riconosco in questa persona che sono adesso, voglio essere un altra, la ragazza di un tempo fa,quella che ascolta e da consigli per bene e fa molte cose per bene, quella che crede e segue Allah ,quella che desidera una famiglia nell'halal...
La ringrazio molto ancora.


Wa`alaykum assalam warahmatullahi wabarakatuh,

Ottimo masha'Allah; la determinazione sincera di riformarsi è la cosa più importante, ovviamente seguita poi dai fatti!

salwa ha scritto:
Ma se la situazione non cambiera per quanto riguarda il nostro rapporto, non so cosa fare dato che io non posso chiedere il divorzio ..


Potrà comunque chiedere a lui di venire divorziata (anche "solo" verbalmente, poi se è così orgoglioso la causa ai sensi della legge italiana potrà pure iniziarla lei, dopo aver ottenuto il divorzio islamico da lui). O eventualmente se si rifiutasse e ci fossero motivi validi per tale sua richiesta, ci sono altri modi..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
xxxxx
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 26/08/13 21:26
Messaggi: 169
Residenza: Madhhab: Hanafi Aqeedah: Ashari

MessaggioInviato: Dom Ott 13, 2013 9:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hai ragione fratello Umar, ho fatto una affermazione scorretta ed un pochino infelice..diciamo che però il cammino che la sorella ha deciso di intraprendere faciliterà l'eventuale perdono da parte di Allah SWT.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1188

MessaggioInviato: Mar Ott 15, 2013 5:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Umar ha scritto:
il tuo vero scopo nella vita – e quello di tutti noi – è ottenere l'amore di Dio, la Sua soddisfazione


GRANDEE 'Umar!

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.046