Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Odio la mia famiglia.

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Ven Lug 10, 2020 10:53 am    Oggetto: Ads

Top
islam223
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 24/07/13 18:28
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Gio Lug 25, 2013 9:03 pm    Oggetto: Odio la mia famiglia. Rispondi citando

(...-Messaggio cancellato su richiesta dell'autore)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Gio Lug 25, 2013 10:04 pm    Oggetto: Re: Odio la mia famiglia. Rispondi citando

Cara sorella, mi dispiace davvero molto per la tua situazione. Non è bello avere tensioni in famiglia, e soprattutto avere un padre o una madre che riversano sui figli la rabbia e il rancore. Io ne so qualcosa purtroppo. Non so rispondere di preciso alke tue domande, non sono molto informata e non ho prove da darti.
So però che si può andare contro i genitori se questi ultimi ti obbligano a fare qualcosa contro la religione. Per sposarsi non so se serva il consenso dei genitori, mi sembra di sì, però l'uomo che dovresti sposare dovrebbe essere scelto non per i soldi ma per la grande fede che ha in Allah e per la sua osservanza dell'Islam.
Normalmente i figli dovrebbero essere trattati tutti allo stesso modo senza fare preferenze, ed è dovere di ogni famiglia e quindi di ogni genitore, di educare al meglio ed islamicamente i propri figli.
Avete mai provato a parlare tutti insieme di questi problemi? Magari la tua fam8glia non si rende bene conto di ciò che provi.
Il mio consiglio, anche se non molto facile, è di non prendertela durante il digino , questo nel mese sacro sarebbe da evitare. Quando preghi, chiedi ad Allah di aiutarti, facendo molti dua'.
Spero che tutto si risolva, aspettiamo qualcuno più informato di me per fornirti hadit e risposte più appropriate.
Per il momento, Salam. =))
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Gio Lug 25, 2013 10:20 pm    Oggetto: Bismilahi Rrahamani Rrahim Rispondi citando

Assalamu 'alaikum wa rahmatullahi wa barakatuh,

Io non ti so dire (perchè veramente non lo so) se faresti bene a sposarti senza il loro permesso o no.

Però sono sicura che il rancore che provi non va bene perchè come saprai non ti fa bene. Come disse non so chi, l'odio è come ingerire veleno e aspettarsi che l'altro muoia. Quindi questo non va bene prima di tutto per la tua pace interiore. Sono sicura che questo lo sai già ma te lo dico lo stesso, perchè non fa male ricordarselo.

Una volta leggevo per curiosità un libro sul rancore, come nasce e le conseguenze ecc ecc.. e si analizzavano diversi casi, e poi si parlava di persone che a causa del rancore erano arrivati a commettere crimini, e alcuni di loro dopo erano assilati dai sensi di colpa.. quindi è una cosa che veramente ti rende prigioniero nella rabbia e nell'odio e ti spinge a cercare vendetta, ma anche se uno riuscisse a vendicarsi è un illusione perchè non è vero che poi ci si sta bene e si è soddisfatti o che si è fatta veramente giustizia, perchè spesso l'odio che si porta avanti o il rancore cresce sempre di più e può diventare più grande delle colpe di chi ti fa del male, e a quel punto, a volte, solo dopo essersi vendicati ci si rende conto di questo e cioè che l'odio che si provava era esagerato e poi si diventa prigionieri invece dei sensi di colpa, oppure per alcune persone invece, semplicemente la vendetta potrebbe non essere mai sufficiente, non bastare mai. E questo giusto per ricodarti quante cose brutte può causare il rancore, la rabbia e l'odio se uno non le tiene sotto controllo.

Ricordati che alla fine è sempre tuo padre, non importa quanto sbaglia e non lo sto giustificando ti voglio solo ricordare (anche se sono sicura che lo sai già) che non va bene odiarlo comunque, quindi ti vorrei solo aiutare a capire quant'è importante cercare di controllare la tua rabbia e l'odio.

Cerca di metterti nei suoi panni.. lo so che è assurdo però ti potrebbe aiutare a controllare la tua rabbia. Per esempio immagina se fossi come tuo padre, se facessi i suoi stessi sbagli e se esattamente come lui non fossi in grado di riconoscerli e di ammettere di sbagliare. Poi immagina se avessi una figlia che per questo ti odia, e se Allah fosse in collera con te per il tuo comportamento. Poi prova a pensare se tua figlia pregasse per te affinchè tu smetta di fare questi sbagli e affichè Allah ti perdoni, e pensa se invece tua figlia non facesse questo ma ti odiasse e basta. Non preferiresti avere una figlia che prega per te anzichè una che ti odia , anche se magari non meriti le sue preghiere ma solo il suo odio? Infondo, noi non sempre ci meritiamo la Misericordia di Allah, ma Allah essendo misericordioso spesso ci perdona lo stesso. Pensa se invece non lo facesse solo perchè non ce lo meritiamo..

Se lo odi non fai bene nè a lui e nemmeno a te stessa, ma se invece preghi affinchè Allah ti aiuti a perdonarlo e affinchè lo perdoni e lo guidi, questo potrebbe essere un bene per entrambi, non credi?

Allah inoltre dice :

Coloro di voi che godono di favore e agiatezza, non giurino di non darne ai parenti, ai poveri e a coloro che emigrano sul sentiero di Allah. Perdonino e passino oltre! Non desiderate che Allah vi perdoni? Allah è perdonatore, misericordioso.[/b] (24:22)

O voi che credete, siate testimoni sinceri davanti ad Allah secondo giustizia. [b]Non vi spinga all'iniquità l'odio per un certo popolo. Siate equi: l'equità è consona alla devozione. Temete Allah. Allah è ben informato su quello che fate. (5:8)


Vabbè nell'ultimo versetto che ho riportato si dice l'odio verso un popolo, ma intanto si tratta sempre di odio e questo significa che l'odio può spingerti a diventare ingiusto, ecco un altro motivo per cui uno deve preferire perdonare piuttosto perchè è molto facile poi finire per diventare ingiusti a causa dell'odio. Non lasciare che questo accada. Quini ecco un altro motivo per cercare di smettere di odiare tuo padre o la tua famiglia.

E ricordati che i genitori perfetti non esistono, tutti i genitori alla fine commettono sbagli esattamente come i figli, ma non tutti commettono esattamente gli stessi errori, c'è chi fa l'errore dei tuoi genitori, c'è chi fa altri tipi di errore.. ma intanto tutti sbagliano, è impossibile non sbagliare.

Con questo non li sto giustificando, non li voglio giustificare affatto. Vorrei solo aiutarti a capire quant'è importante cercare di liberarsi dalla rabbia e dall'odio nei loro confronti.
Fai dua e prega affinchè Allah li aiuti a cambiare e a pentirsi e chiedi ad Allah di aiutarti a perdonarli.

E poi sappi che solo Allah può concederti un bravo marito, quindi se c'è una cosa che sono sicura di non sbagliare a consigliarti di fare è dua, prega anche per questo. Non sottovalutare mai i dua.

Poi spero qualcun altro ti sappia aiutare meglio, ma il vero aiuto proviene da Allah, e lo so che anche questo lo sai già, ma come dicevo non fa male ricodarselo lo stesso.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Ven Lug 26, 2013 5:52 am    Oggetto: Re: Bismilahi Rrahamani Rrahim Rispondi citando

Mi sono accorta solo dopo che ho lasciato per scontato alcune cose importantissime e non mi sono spiegata bene su alcuni punti, quindi vorrei fare alcune precisazioni importantissime:

Quando dicevo che il rancore, la rabbia, l'odio non vanno bene non sono stata abbastanza precisa e il modo in cui l'ho detto in realtà è sbagliato perchè questo lascia intendere che uno che prova quelle emozioni (o forse sono sentimenti? non saprei) è colpevole ed è ingiusto. Invece non è così! Quello che provi è normale ed è naturale e inoltre è anche comprensibile, quindi in realtà non intendevo accusarti di essere colpevole di come ti senti. Spero questo sia chiaro ora.

E' normale sentirsi così quando uno subisce un ingiustizia e non ci si deve sentire in colpa per questo. Inoltre non siamo noi a decidere come sentirci, è una cosa che capita punto e basta. Noi però possiamo decidere cosa farne di quelle emozioni, se controllarle o no, se coltivarle sempre di più o no, se tenerle sotto controllo oppure no, questo invece dipende da noi. E questo è una cosa importante da sapere che spesso ci sfugge invece.

Quindi come ti dicevo prima, il mio messaggio era per aiutarti a capire quant'è importante rendersi conto che bisogna tenere sotto controllo le nostre emozioni prima che siano loro a controllarci perchè se e quando prendono loro il controllo su di noi a quel punto non siamo capaci di ragionare e riflettere e capire come bisogna agire, qual'è il modo migliore, cosa fare ecc. e come dicevo c'è il rischio di diventare veramente ingiusti e di nutrire un odio eccessivo più grande e spropozionato al male subito, ed è solo allora che succede quello che avevo descritto qui:

Starlight al-Darwisha ha scritto:
spesso l'odio che si porta avanti o il rancore cresce sempre di più e può diventare più grande delle colpe di chi ti fa del male, e a quel punto, a volte, solo dopo essersi vendicati ci si rende conto di questo e cioè che l'odio che si provava era esagerato e poi si diventa prigionieri invece dei sensi di colpa, oppure per alcune persone invece, semplicemente la vendetta potrebbe non essere mai sufficiente, non bastare mai.


Quindi in realtà quello che proviamo in sè non è necessariamente una cosa negativa, lo diventa quando uno non lo sa gestire, controllare ecc.

Il rancore se viene usato nel modo giusto, se viene tenuto sotto controllo (stessa cosa per la rabbia, l'odio e per qualunque altra emozione/sentimento -che non sono la stssa cosa- ) allora non necessariamente è una cosa negativa.

Diventa negativo e auto-distruttivo sai quando? Quando uno finisce per rimuginare. E sai quand'è che uno finisce per rimuginare? Quando uno appunto non sa gestire il suo rancore, la rabbia ecc.. e subisce in silenzio, ed è passivo e non fa nulla. A quel punto una persona anzichè utilizzare la propria rabbia per comunicare all'altro quello che sta provando e per fargli capire che sta soffrendo, lo nasconde ma lo coltiva dentro di sè in continuazione e il modo per coltivarlo è appunto rimuginare. E quando diventa troppo grande, più grande di noi.. a quel punto una persona reagisce ma reagisce ingiustamente perchè quella rabbia e quell'odio erano eccessivi.

Quindi è importante in realtà saper riconoscere quello che uno prova e ammettere a se stesso che uno si sente in quel modo. Poi ricordarsi che deve controllare il modo in cui si sente. E il modo per controllarlo certamente non è rimanere passivi, ma in questo caso comunicare ( e tieni conto anche delle altre cose dette nel post sopra).

Prima di tutto cerca di comunicare con Allah, parla con lui e anche se lui lo sa già, raccontagli come ti senti e quello che provi e poi chiedigli di aiutarti a controllare il modo in cui ti senti, e chiedigli di aiutarti ad agire nel modo giusto, a comunicare con i tuoi genitori nel modo giusto e chiedi ad Allah di aiutarti in questo, di guidarti e di aiutare la tua famiglia a capirti. Affidati tantissimo ad Allah, perchè Allah apre una via d'uscita a coloro che fanno tanto affidamento in Lui. SubhanAllah wal-hamdulilah.

Poi il passo successivo potrebbe essere, cercare di comunicare con tua sorella, se non ti viene lei in contro non fa niente, fai tu il primo passo.
Cerca di farle capire che desideri il suo bene e poi cerca di trovare un modo per comunicare con lei. Cerca di fare lo stesso con tuo padre, sicuramente non sarà facile ma questo non è un buon motivo per non provarci. Fai dua e provaci lo stesso. E cerca di stare attenta al tono che usi perchè il tono è fondamentale per cominicare con qualcuno e sai perchè lo so? è ironico ma lo so proprio per questo, perchè faccio sempre fatica a usare il tono giusto ed è per qusto che so quant'è importante perchè mi rendo conto che si potrebbe evitare tanti litigi inutili se uno è bravo a trovare il tono giusto e a essere un po' più paziente quando l'altro non lo fa.

Quindi ricapitolando, un'altra cosa importante che ti volevo dire è questo:
cercare di controllare il modo in cui ci si sente non significa sentirci in colpa per il modo in cui ci sentiamo, e soprattutto non significa negare il modo in cui ci sentiamo, e non significa rimanere passivi e soffrire in silenzio.

Perdonare non significa non cercare di risolvere un problema e non far capire all'altro che ha sbagliato.
Uno potrebbe cercare di far capire all'altro che ha sbagliato per due motivi:
- perchè vuole avere ragione, quindi per puro egoismo.
- perchè vuole il bene dell'altro, e dunque vuole aiutarlo a capire che ha sbagliato per aiutarlo a migliorarsi e per dargli quindi l'opportunità di poter diventare migliore oppure ancora migliore.. dipende dai casi, solo che bisognerebbe stare attenti e cercare di farlo nel modo giusto.

Quindi perdonare qualcuno non significa fare finta di niente, essere indifferenti o passivi e fare finta che tutto va bene. Alcune persone credono di perdonare solo per questo, passarci sopra non significa negare l'evidenza. Significa non odiare quella persona che sbaglia, sì puoi odiare il suo sbaglio ma cerca di non dirigere il tuo odio verso la persona, quindi non significa negare l'evidenza e fare finta che non è successo nulla. Significa controllare appunto la tua rabbia, l'odio o quello che è, e dirigerlo nella direzione giusta, utilizzarlo nel modo giusto, tenerlo sotto controllo e sai per quale motivo? oltre che per il tuo bene, anche per il bene dell'altro, quindi significa ricordarti di desiderare il bene per qualcuno e che non siamo perfetti e che Allah è misericordioso con quelli che usano misericordia con le persone. :)

Un altro modo è ricordarsi dei propri sbagli, e ricordarsi che siamo essere umani e che un giorno potremmo sbagliare anche noi e potremmo aver bisogno di qualcuno che ci perdoni, oppure ricordaci che potremmo aver fatto del torto a qualcuno senza che ce ne siamo accorti e senza che ce lo abbia fatto sapere, non sarebbe bello se qualcuno così cercasse di perdonarci e di volere il bene per noi, e di odiare il nostro sbaglio ma non noi, nonostante abbiamo sbagliato o siamo stati ingiusti? Inoltre ricordati anche di quanto abbiamo bisogno della misericordia di ALlah anche se spesso non ce lo meritiamo, tutti quanti. Ricordati anche che Allah ama i sui servi che sono misericordiosi con l'altro, c'è proprio un hadith a tale proposito.

Rifletti su questo, ti potrebbe aiutare a gestire il modo in cui ti senti.

Scusa per aver scritto così tanto, ma spero ti possa essere utile e spero possa essere utile anche ad altre persone (se per caso dovessero averne bisogno), inshaaALlah.
Se ho detto qualcosa di male perdonatemi e che Allah mi perdoni.

Ah, e ricordati anche di non cercare un "ragazzo/fidanzato" perchè è haram, non lo sottovalutare questo, mi raccomando.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
islam223
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 24/07/13 18:28
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Ven Lug 26, 2013 10:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cara Starlight.
Hai scritto delle cose molto belle che mi hanno fatto riflettere.
Hai ragione l'odio è una cosa che divora chi lo prova mentre la cosa migliore è che io provi a fare du2a e a parlare con Allah Colui che ascolta affinchè la situazione della mia famiglia migliori. Ho scritto queste cose in un momento di odio dimenticando le mie colpe. Grazie ancora.
Ho anche provato a cancellare il mio messaggio perchè è carico di sentimenti negativi mentre io con il volere di Dio vorrei provare a superare tutto questo, Non sono riuscita a trovare il tasto per cancellare, mi potete dire come si fa per favore?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Sab Lug 27, 2013 12:54 am    Oggetto: Rispondi citando

islam223 ha scritto:
Cara Starlight.
Hai scritto delle cose molto belle che mi hanno fatto riflettere.
Hai ragione l'odio è una cosa che divora chi lo prova mentre la cosa migliore è che io provi a fare du2a e a parlare con Allah Colui che ascolta affinchè la situazione della mia famiglia migliori. Ho scritto queste cose in un momento di odio dimenticando le mie colpe. Grazie ancora.
Ho anche provato a cancellare il mio messaggio perchè è carico di sentimenti negativi mentre io con il volere di Dio vorrei provare a superare tutto questo, Non sono riuscita a trovare il tasto per cancellare, mi potete dire come si fa per favore?


Non l'hai trovato perché non c'è. Credo che devi chiedere all'amministratore. Quando vedrà il tuo post provvederà a cancellarlo... credo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Dom Lug 28, 2013 7:15 am    Oggetto: Bismilahi Rrahamani Rrahim Rispondi citando

islam223 ha scritto:
Cara Starlight.
Hai scritto delle cose molto belle che mi hanno fatto riflettere.
Hai ragione l'odio è una cosa che divora chi lo prova mentre la cosa migliore è che io provi a fare du2a e a parlare con Allah Colui che ascolta affinchè la situazione della mia famiglia migliori. Ho scritto queste cose in un momento di odio dimenticando le mie colpe. Grazie ancora.
Ho anche provato a cancellare il mio messaggio perchè è carico di sentimenti negativi mentre io con il volere di Dio vorrei provare a superare tutto questo, Non sono riuscita a trovare il tasto per cancellare, mi potete dire come si fa per favore?


Un altro consiglio che mi viene in mente di darti è cerca di fare dawa ai tuoi genitori e prima di tutto chiedi ad Allah di aiutarti in questo. Cerca di trovare un modo giusto per comunicare tutto quello che hai detto a noi ai tuoi genitori (ma ovviamente con calma e pazienza). E se con tuo padre per ora è proprio difficile, intanto incomincia con tua madre, cerca di parlarle con calma e poi fai sempre dua e chiedi ad Allahd i aiutarti in questo e poi cerca cogliere l'attimo giusto e di parlare anche con tuo padre.

Se ti può incoraggiare ti posso raccontare la storia di una sorella che ho conosciuto l'anno scorso, sperando ti possa essere utile per ricordarti di rimanere speranzosa, inshaaAllah.

Lei praticamente aveva problemi molto più gravi dei tuoi con suo padre.
Lei è nata musulmana ma suo padre non solo non era praticante ma la maltrattava perchè praticava il din. E maltrattava per questo motivo non solo lei ma anche uno dei suoi fratelli. Diceva che delle volte li cacciava via di casa e tante volte li faceva dormire fuori (nel vero senso della parola, fuori di casa all'aperto), a volte anche d'inverno quand'era freddo. Questa praticamente era la sua punizione quando li vedeva praticare il din. Una volta invece- non ricordo se era lei o suo fratello, ma comunque aveva colpito con l'aspirapolvere uno dei due mentre si trovava in sujud. Non sopportava vederli pregare.

Poi per farla breve, praticamente alla fine è proprio dovuta andare via di casa, perchè non poteva proprio continuare a vivere così con lui. Ora mashaaAllah è sposata e ha 5 bellissimi bambini :) la sua casa è tipo un asilo nido, MashaaAllah :)

E mi diceva che di recente suo padre si era pentito, le aveva chiesto di perdonarlo e ora ha cominciato a pregare, dopo così tanto tempo! Quindi ora non solo si è pentito ma lui stesso ha cominciato a fare la Salah. Alhamdulilah. Che tu ci creda o no, questa storia non è frutto della mia immaginazione e te lo racconto proprio per questo, per incoraggiarti a fare dua per i tuoi genitori e chiedi ad ALlah di aiutarti a comunicare con loro e di trovare il modo giusto anche per fare dawa a loro - non fa niente se sono già musulmani- non si sa mai, InshaaALlah un giorno potrebbero diventare persone miglori, o ancora migliori. E cerca di essere più paziente che puoi, Allah concede la pazienza a quelli che cercano e si impegnano di diventare pazienti, inshaaAllah. E se non ti danno retta non fa niente, limitati a cercare di informarli - con tanta pazienza- e a comunicare nel modo giusto e continua a fare sempre dua per loro, quindi continua sempre a sperare il meglio per loro, nonostante tutto.

Che Allah ci guidi e così tutte le famiglie dei fratelli e delle sorelle della nostra Ummah. E ci salvi in entrambi i mondi. Amin.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.068