Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Panico

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Medicina, psicologia, salute, protezione e sogni
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mer Lug 15, 2020 4:30 pm    Oggetto: Ads

Top
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Lun Mar 25, 2013 11:52 pm    Oggetto: Panico Rispondi citando

Es selamu alejkum fratelli,
Innanzitutto sono nuovo di questo forum e volevo chiedere un consulto con voi a proposito della mia situazione.
1 mese fa ero in moschea a pregare la isha'a e appena finita la preghiera ho iniziato a sentirmi male all'improvviso, il mio cuore batteva a mille, facevo fatica a respirare, mi sentivo crollare e perdere il contatto con l'ambiente esterno, tanto da pensare che stesso morendo. Mi hanno portato al pronto soccorso a controllarmi e non avevo niente.. Da quel giorno ho iniziato ad avere paura della morte e non so perchè il pensiero mi ossesiona, il mio medico mi ha detto che si tratta di ansia e attacchi di panico, il problema che ultimamente ho proprio dei dolori fisici, come dolori al petto, allo
Stomaco, epigastralgia, dolori alla schiena.. Ho fatto
I controlli medici ed è risultato tutto apposto.. Purtroppo ho sempre paura di avere qualche malattia che non riescono a diagnosticarmi e che sia grave.. Mi sono già consultato con alcuni fratelli che mi hanno detto che per uscire da questa situazione devi pregare, fare duah e leggere Corano il più possibile, ma il fatto è che io prego sempre 5 volte al giorno, ma da quando ho avuto questo problema prego solo il farz (l'obbligo) poichè ho difficoltà e paura a pregare, purtroppo ogni volta che voglio iniziare a leggere corano è come se qualcosa mi dicesse guarda che quel libro ti farà avere ancora più paura..quindi il mio credo si sta indebolendo molto ( e io non voglio!!) tanto che ogni tanto penso: e se non ci fosse niente dopo la morte? E vado in confusione! Volevo chiedervi se qualcuno di voi ha passato questa situazione, a cosa è dovuta e come si fa ad uscirne? Ed inoltre se qualcuno avesse dei argomenti da parte di Allah per aiutarmi a togliermi questo odiosi dubbi che mo stanno rovinando!
Vi ringrazio fin da ora che Allah vi ricompensi, es selamu alejkum!

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Mar Mar 26, 2013 2:41 am    Oggetto: Rispondi citando

Wa 'alaikum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh,
Bismilahi Rrahmani Rrahim.

A me è capitato di soffrire per anni di ansia generale e avvertivo quei fastidi al petto, e al collo. Poi dopo tanti anni, mi è capitato di soffrire pure di attacchi di panico come quello che hai appena descritto.

E' stata una lotta dura per riuscire a vincere tutte quelle paure, non c'è un motivo fisso uguale per tutti per cui succede. Proprio perchè si tratta di panico, c'entrano le paure (che spesso sono causate dai sussurri di Shaytan), e le paure non sono identiche per tutte le persone, ogni persona ha le sue paure personali.
E' difficile spiegarti come ho fatto ad imparare a gestire questo panico, e siccome vedo che capita a tante persone, in questi giorni sto scrivendo proprio una specie di "articolo" se possiamo chiamarlo così su questo argomento;

cercherò di spiegare, di solito, come succede e come reagire e come riuscire a controllare queste paure e come ignorare questi sussurri.
Proprio perchè ci sarebbe tanto da dire non posso risponderti subito purtroppo perchè ho bisogno di tempo anche per ricordare e per trovare le parole giuste e per riuscire a scrivere qualcosa di decente e comprensibile, sperando che possa essere d'aiuto alle persone che hanno questi problemi, insh'Allah.

Infatti fate du'a per me, nel frattempo, affinchè possa scrivere qualcosa di decente e comprensibile! JazakumAllahu Khairan.

Il motivo per cui ti ho appena raccontato che ne ho sofferto anche io non è perchè ne vado fiera ma perchè so quanto è importante sapere che E' POSSIBILE GUARIRE COMPLETAMENTE, non ti devi MAI disperare, sii sempre speranzoso, non importa come ti senti, ricordati sempre che Allah è misericordioso. E continua a fare tantissime du'a.

N.B i miei consigli dovranno essere presi SOLO come consigli di una persona che ha avuto a che fare con attacchi di panico e ansie, e non come una cura, o terapia professionale. Non sono un medico, nè una psicologa e nemmeno una psichiatra.

Wassalam.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Mar Mar 26, 2013 9:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Selam alejkum fratello, ti ringrazio delle tua attenzione e della risposta che Allah ti ricompensi!
Quindi non ho capito non ho capito devo attendere ancora un altra tua risposta più dettagliata giusto?

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Mer Mar 27, 2013 8:43 am    Oggetto: Rispondi citando

Agon18 ha scritto:
Selam alejkum fratello, ti ringrazio delle tua attenzione e della risposta che Allah ti ricompensi!
Quindi non ho capito non ho capito devo attendere ancora un altra tua risposta più dettagliata giusto?


Non so quanto tempo mi ci vorrà ancora per finire di scrivere consigli sui waswasah, vorrei cercare di spiegare come gestire diversi casi (diversi tipi di waswasah), quindi no so quanto ci metterò per finire. Ma intanto ti dò questi consigli che nel frattempo spero ti saranno utili:

tieni a mente questa regola generale: ignora ogni pensiero/dubbio che non vorresti avere, perchè è ignorandoli che scompaiono. Non ci riflettere sopra, non investigarli, non li analizzare, non temerli, e non considerarli importanti. Non cercare nemmeno di evitarli o di levarli via, lasciali stare dove stanno e non li toccare, non concentrarti su di loro, concentrarti su altri pensieri buoni perchè in questo modo coltiverai quelli buoni e quelli che ti mettono ansia diminuiranno sempre di più.

Cerca rifugio in Allah, fai du'a e chiedigli di proteggerti dai waswasah e di aiutarti a ignorarli e di toglierti ogni dubbio.
E ricordati sempre di avere una buona opinione su Dio, pensa che ti aiuterà e che non ti lascerà mai solo, perchè Allah non delude mai i suoi servi che sperano in Lui, nella Sua Misericordia.
Questo ricordatelo soprattutto se ti capita di avere un attacco di panico.

Altra regola che devi sempre tenere a mente: ogni pensiero che comincia con "se", di solito riguarda o il passato (cose che avresti potuto fare in passato) oppure il futuro.

Nel caso del passato (non è il tuo caso penso ma per sicurezza te lo dico lo stesso), non ha senso pensare "se avessimo fatto questo, quello", non ha senso per due motivi:
1. E' inutile pensarci, il passato ormai non esiste più.
2. Non avresti mai potuto fare diversamente, perchè si vede che le cose dovevano andare in quel modo, quindi c'entra il decreto di Allah, Allah aveva decretato quello e quello è successo, e basta, e bisogna accettare questo.

I "se" che riguardano il futuro, quindi i pensieri ipotetici sul futuro, sono SOLO ipotesi.
Un'ipotesi può riguardare una cosa che è possibile che succeda, ma non per questo succederà quella cosa. Un'ipotesi non è altro che IMMAGINAZIONE. Tu stai immaginando una cosa che potrebbe succedere, e quella cosa che potrebbe succedere ti sta facendo paura, quindi tu hai talmente paura che non hai il tempo per renderti conto che in realtà non stai temendo una cosa reale perchè nella tua realtà non esiste, ma stai temendo la cosa che stai immaginando, la tua immaginazione, una cosa che non esiste o che ancora non esiste. Ogni volta che ti vengono in mente i "se" ricordati sempre di questo.

Ricordati che nulla può succedere senza il permesso di Allah, non importa quanto temi di morire, quanto sei convinto che morirai, non morirai MAI per questo motivo, ma solo quando Allah lo deciderà. Quindi ricordati sempre anche questo: non sono i miei pensieri a decidere cosa succederà nella realtà ma solo Allah. E se temi una cosa brutta nel tuo futuro, perchè avere paura? C'è sempre Allah che ti può aiutare, fai du'a e [EDIT] chiedigli di proteggerti dalle cose che temi, e inoltre ricordati che tutto è sotto il controllo di Allah, Allah può cambiare anche il nostro futuro, quindi chiediti di proteggerti da un determinato futuro che tu temi. E devi SPERARE che ti proteggerà. Non devi MAI cercare di scoprire cosa succederà o cosa potrebbe succedere o non succedere nel futuro. Noi non viviamo nel futuro ma nel presente, e non possiamo sapere le cose che riguardano il futuro, ma solo Allah, ecco perchè infatti diciamo sempre inshAllah.

Se ti capita di temere una cosa nel tuo futuro, pensa InshAllah non succederà, fai du'a e chiedi ad Allah di proteggerti da tale futuro.
QUindi approfondisci bene il concetto di TAWAKUL, ti può aiutare molto soprattutto per gestire i tuoi attacchi di panico.

Studia bene il din, non con l'intenzione di rispondere ai sussurri di satana, ma con l'intenzione di rafforzare la tua fede e basta. E i waswasah ignorali e basta.

Altra cosa importante: non passare il tempo solo, cerca di stare in compagnia di persone praticanti che ti tengano la mente occupato con discorsi buoni e utili.

Che Allah ti aiuti e ti rafforzi. Amin.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Mer Mar 27, 2013 8:49 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
chiediti


quando trovi questo errore, è un lapsus, avrei voluto dire cheidiGLI, chiedi ad Allah, non a te stesso. :)

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Mer Mar 27, 2013 9:06 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Purtroppo ho sempre paura di avere qualche malattia che non riescono a diagnosticarmi e che sia grave


Mi era sfuggito questo nel tuo discorso.
Quei dolori fisici che hai descritto non sono malattie, quindi stai tranquillo non hai nessuna malattia grave, non possono diagnosticarti nessuna malattia perchè NON HAI NESSUNA MALATTIA.

Quei dolori che hai descritto sono sintomi psico-somatici. Significa che il tuo corpo ti manda dei segnali quando tu nella tua mente stai male.
Il tuo corpo si comporta come se stesse male, il tuo cuore, il tuo stomaco, il petto, il collo. Ma in realtà stai bene.
Quando tu nella tua mente stai male, il tuo corpo si comporta come se stesse male (e questi sono i sintomi psico-somatici) ma non per questo sta male veramente. E come se il tuo corpo fosse un attore e recitasse.

Questo non succede solo a te, quindi non pensare che hai una grave malattie che non riescono a diagnosticarti. Questo succede a tutte le persone che soffrono di attacchi di panico, e a tutte le persone così succede di temere infatti di avere qualche malattia.

Io ad esempio temevo che avevo un problema al cuore e come te pensavo che non riuscivano a diagnosticarmi. Ma invece il cuore stava bene, però si comportava come se stesse male, ma non per questo stava veramente male.

Il dolore allo stomaco che hai detto uguale, l'ho avuto anch'io. Era come una specie di crampo allo stomaco e non riuscivo proprio a muovermi per quanto era forte il dolore e cominciavo a sentirmi mancare l'aria e infine mi sentivo come se stessi per soffocare.
Ero talmente convinta che sarei morta, che mi sono messa sul letto per aspettare di morire :D e mentalmente però pregavo e chiedevo a Dio di farmi vivere ancora (non perchè sono appassionata della vita ma perchè non mi sentivo ancora pronta) e poi facevo dhikr e immaginavo che invece stavo bene, che il mio cuore si riempiva di pace (anche se in realtà mi sentivo morire).

E Sai che ho notato? che mentre pregavo così, mentre facevo dhikr e mentre immaginavo che in realtà stavo bene, piano piano i dolori cominciavano a passare, cominciavo a respirare meglio e il dolore allo stomaco cominciava a passare. Anche se poi durante il giorno mi sentivo come se mi avessero presa a pugni nello stomaco.


Quindi non devi avere paura di questi dolori che provi, non sono altro che sintomo del tuo disaggio che provi nella mente a causa di quei pensieri.
Quindi devi imparare a ignorare i waswasah per questo motivo. Quando piano piano avrai imparato ad ignorarli, noterai tu stesso che sentirai sempre meno dolori fisici, meno ansia, meno paura, finchè riuscirai a stare completamente in pace.

Abbi sempre fiducia nella misericordia di Allah.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Mer Mar 27, 2013 10:07 am    Oggetto: Rispondi citando

Starlight al-Darwisha ha scritto:
Citazione:
Purtroppo ho sempre paura di avere qualche malattia che non riescono a diagnosticarmi e che sia grave


Mi era sfuggito questo nel tuo discorso.
Quei dolori fisici che hai descritto non sono malattie, quindi stai tranquillo non hai nessuna malattia grave, non possono diagnosticarti nessuna malattia perchè NON HAI NESSUNA MALATTIA.

Quei dolori che hai descritto sono sintomi psico-somatici. Significa che il tuo corpo ti manda dei segnali quando tu nella tua mente stai male.
Il tuo corpo si comporta come se stesse male, il tuo cuore, il tuo stomaco, il petto, il collo. Ma in realtà stai bene.
Quando tu nella tua mente stai male, il tuo corpo si comporta come se stesse male (e questi sono i sintomi psico-somatici) ma non per questo sta male veramente. E come se il tuo corpo fosse un attore e recitasse.

Questo non succede solo a te, quindi non pensare che hai una grave malattie che non riescono a diagnosticarti. Questo succede a tutte le persone che soffrono di attacchi di panico, e a tutte le persone così succede di temere infatti di avere qualche malattia.

Io ad esempio temevo che avevo un problema al cuore e come te pensavo che non riuscivano a diagnosticarmi. Ma invece il cuore stava bene, però si comportava come se stesse male, ma non per questo stava veramente male.

Il dolore allo stomaco che hai detto uguale, l'ho avuto anch'io. Era come una specie di crampo allo stomaco e non riuscivo proprio a muovermi per quanto era forte il dolore e cominciavo a sentirmi mancare l'aria e infine mi sentivo come se stessi per soffocare.
Ero talmente convinta che sarei morta, che mi sono messa sul letto per aspettare di morire :D e mentalmente però pregavo e chiedevo a Dio di farmi vivere ancora (non perchè sono appassionata della vita ma perchè non mi sentivo ancora pronta) e poi facevo dhikr e immaginavo che invece stavo bene, che il mio cuore si riempiva di pace (anche se in realtà mi sentivo morire).

E Sai che ho notato? che mentre pregavo così, mentre facevo dhikr e mentre immaginavo che in realtà stavo bene, piano piano i dolori cominciavano a passare, cominciavo a respirare meglio e il dolore allo stomaco cominciava a passare. Anche se poi durante il giorno mi sentivo come se mi avessero presa a pugni nello stomaco.


Quindi non devi avere paura di questi dolori che provi, non sono altro che sintomo del tuo disaggio che provi nella mente a causa di quei pensieri.
Quindi devi imparare a ignorare i waswasah per questo motivo. Quando piano piano avrai imparato ad ignorarli, noterai tu stesso che sentirai sempre meno dolori fisici, meno ansia, meno paura, finchè riuscirai a stare completamente in pace.

Abbi sempre fiducia nella misericordia di Allah.


Che Allah ti ricompensi con il jannah firdeus, il tempo che stai dedicando per far star meglio persone come me è davvero stupendo, spero che con l'aiuto di Allah di passare questa situazione e poter contribuire insieme a te di aiutare altre persone come me.
Mi hai veramente tranquilizzato, che Allah sia con te.
Selam alejkum!

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Gio Mar 28, 2013 1:21 am    Oggetto: Rispondi citando

Che Allah ti sostenga e ti guarisca presto e ci aiuti ad aiutare altre persone :). Amin, e amin al tuo du'a!
Ricordati sempre di non perdere mai la speranza.
Wassalam.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Merrjamal
Affezionato
Affezionato


Registrato: 29/12/12 00:39
Messaggi: 46

MessaggioInviato: Gio Mar 28, 2013 7:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Caro fratello Agon, a me succede qualcosa di simile, questi interrogativi sulla morte, incertezze sul dopo, ansia, paura delle malattie... Lo sto notando soprattutto adesso dopo pochissimo dalla mia Shahada...mi ha anche preso lo sconforto perché una parte di me pensava che  tutto questo non mi avrebbe più presa, che avrei saputo gestirlo al massimo...mi chiedo perché tanto dolore e sofferenza nel mondo...una risposta a tutto questo non l'ho ancora trovata, mentirei se dicessi il contrario, pero' adesso riesco a vedere anche qualcosa di positivo in questa mia ansia, in questo mio interrogarmi: anche il pensare sulla sofferenza può condurre a Dio perché solo a Lui possiamo rivolgerci  quando si tratta di questo...forse anche pensare a questo può aiutarmi a capire come Dio possa essere l'unica cosa che dia un pieno senso...non ho risposto alle tue domande, non ti sono stata d'aiuto, scusami, pero' sappi che non sei solo. Prima di tutto perché c'è Allah. :) non disperare mai e se può esserti utile, scrivi pure qui. A risponderti perfettamente ha già pensato Starlight:) grazie di cuore Starlight per l'esperienza e i consigli che hai condiviso, non sai quanto sono preziosi! Me ne ricorderò.:)
Che Allah ci sostenga tutti:)

_________________
Guardami, potrei essere la strada. -Rumi-

Dio è bello e ama la bellezza.

A Lui appartengono le navi, alte sul mare come colline...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Gio Mar 28, 2013 9:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

Merrjamal ha scritto:
Caro fratello Agon, a me succede qualcosa di simile, questi interrogativi sulla morte, incertezze sul dopo, ansia, paura delle malattie... Lo sto notando soprattutto adesso dopo pochissimo dalla mia Shahada...mi ha anche preso lo sconforto perché una parte di me pensava che  tutto questo non mi avrebbe più presa, che avrei saputo gestirlo al massimo...mi chiedo perché tanto dolore e sofferenza nel mondo...una risposta a tutto questo non l'ho ancora trovata, mentirei se dicessi il contrario, pero' adesso riesco a vedere anche qualcosa di positivo in questa mia ansia, in questo mio interrogarmi: anche il pensare sulla sofferenza può condurre a Dio perché solo a Lui possiamo rivolgerci  quando si tratta di questo...forse anche pensare a questo può aiutarmi a capire come Dio possa essere l'unica cosa che dia un pieno senso...non ho risposto alle tue domande, non ti sono stata d'aiuto, scusami, pero' sappi che non sei solo. Prima di tutto perché c'è Allah. :) non disperare mai e se può esserti utile, scrivi pure qui. A risponderti perfettamente ha già pensato Starlight:) grazie di cuore Starlight per l'esperienza e i consigli che hai condiviso, non sai quanto sono preziosi! Me ne ricorderò.:)
Che Allah ci sostenga tutti:)



Selam alejkum,
Mi fa veramente sentire bene di non essere l'unico ad avere questi problemi, il fatto è che io sono nato musulmano e cresciuto in una
Famiglia di musulmani, che non praticavano peró, io ho iniziato a conoscere meglio l'islam e subito dopo di me anche mio padre che adesso è uno
Spettacolo (ma shaa Allah) vedere come si dedica alla religone. Io credo che il mio problema sia di avere letto troppi libre pesanti e aver trascurato un po il Corano, e certi libri mi hanno appesantito la
Mente poichè evidentemente non ero pronto a leggerli, e
Adesso nella mia testa c'è confusione e paura, elhamdulillah i dubbi stanno andando via, peró ho la costante paura di morire giovane.. Anche se da musulmano non dovrei averla.. Domani se Allah vuole vado in Kosovo dove c'è un bravissimo imam (dottorato alla mecca) e spero di incontrarlo per parlare
Con lui e aumentare il mio credo e magari poter aiutare anche voi.
Il fatto è che ultimamente mi chiedo troppe rassicurazioni e troppe prove, peró bisogna fare attenzione perchè si rischia di fare come i figli di israele che adirittura chiedevano di vedere Allah..
Selam alejkum!

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ibrahim al-Albani
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/12/09 17:47
Messaggi: 506
Residenza: Casa. Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Gio Mar 28, 2013 9:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Agon18 ha scritto:

Selam alejkum,
Domani se Allah vuole vado in Kosovo dove c'è un bravissimo imam (dottorato alla mecca)

Wa alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh

Posso chiederti come si chiama?

_________________
Ibn al-Mubârak e l’Imâm Ahmad (che Allah abbia misericordia di loro) dissero:
“Quando la gente diverge, restate saldi su ciò su cui si tengono i Mujâhidîn, la verità è con loro, poiché Allah (‘azza waJalla) dice:

وَالَّذِينَ جَاهَدُوا فِينَا لَنَهْدِيَنَّهُمْ سُبُلَنَا

Quanto a coloro che combattono per la Nostra causa, Noi li guideremo certo sulle Nostre Vie (Corano. Al-’Ankabût, 69)

Siate alberi che colpiti dalle pietre, rispondono con i frutti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Gio Mar 28, 2013 10:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ibrahim al-Albani ha scritto:
Agon18 ha scritto:

Selam alejkum,
Domani se Allah vuole vado in Kosovo dove c'è un bravissimo imam (dottorato alla mecca)

Wa alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh

Posso chiederti come si chiama?


Alejkum selam,
Si chiama Shefqet Krasniqi, lo conosci?

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ibrahim al-Albani
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/12/09 17:47
Messaggi: 506
Residenza: Casa. Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Gio Mar 28, 2013 10:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

Agon18 ha scritto:

Alejkum selam,
Si chiama Shefqet Krasniqi, lo conosci?

Lo conosco benissimo :-)

InshaAllah ka me të dhën këshilla të mira. :)

_________________
Ibn al-Mubârak e l’Imâm Ahmad (che Allah abbia misericordia di loro) dissero:
“Quando la gente diverge, restate saldi su ciò su cui si tengono i Mujâhidîn, la verità è con loro, poiché Allah (‘azza waJalla) dice:

وَالَّذِينَ جَاهَدُوا فِينَا لَنَهْدِيَنَّهُمْ سُبُلَنَا

Quanto a coloro che combattono per la Nostra causa, Noi li guideremo certo sulle Nostre Vie (Corano. Al-’Ankabût, 69)

Siate alberi che colpiti dalle pietre, rispondono con i frutti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Gio Mar 28, 2013 10:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ibrahim al-Albani ha scritto:
Agon18 ha scritto:

Alejkum selam,
Si chiama Shefqet Krasniqi, lo conosci?

Lo conosco benissimo :-)

InshaAllah ka me të dhën këshilla të mira. :)


Amin in shaa Allah, vëlla.
Allahu të ruajtë,
Selam alejkum!

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Ven Mar 29, 2013 1:44 am    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu 'alaikum wa rahmatullahi wa barakatuh,
Bismilahi rrahmani rrahim.

Una volta avevo letto che anche un sapiente (che non ricordo come si chiamava) aveva un problema simile con shaytan, che gli faceva dubitare alcune cose riguardo ad Allah, e lui ogni volta trovava la risposta e shaytan ogni volta trovava un altro dubbio.

Ad un certo punto aveva deciso che voleva credere in Dio senza prove :) e quindi quando aveva smesso di cercare ogni volta prove significa che aveva ignorato finalmente shaytan e che solo allora shaytan poi si è arreso e non gli ha sussurrato altri dubbi.

Questo significa anche che non puoi rispondere a tutti i sussurri -dubbi- che shaytan ti sussurra, proprio perchè non puoi essere più intelligente di lui, mai! E sai perché? perchè lui crede in Dio e conosce il nostro din perchè esisteva prima che noi esistessimo e sa molto più di noi ma è un shaytan, il nostro nemico. Non farti ingannare. Ogni volta impara a non attribuire quei dubbi a te stesso ma solo a shaytan e lasciali perdere. Non cercare risposte.
Dì a te stesso piuttosto questo: non devo sapere tutto, l'aldilà fa parte del GHAYB-INVISIBILE. E io credo nel Ghayb senza prove. Proprio perchè credo in Dio e questo mi basta come prova, non voglio altre prove, perchè mi fido di lui. E fine. Ogni volta risponditi così.

Ecco perchè ti avevo detto studia bene il din ma SENZA l'intenzione di rispondere a satana. Lui è il nostro nemico e dobbiamo trattarlo da tale, non dobbiamo parlare con lui. Dobbiamo solo ignorarlo.

E se mai Satana ti tentasse, rifugiati in Allah. In verità Egli tutto ascolta e conosce. (41:36)

Come ti avevo detto, non importa quante prove trovi, non basteranno mai finchè sei sotto l'effetto di waswas ( e sei sotto il loro effetto finchè non avrai imparato ad ignorarli e a non attribuirli a te stesso), l'unico modo per superarli è renderti conto che provengono da Shaytan e quindi non devi rispondere a Shaytan.

Come renderti conto che provengono da shaytan e come essere sicuri:
Poniti queste domande:
1 Questo dubbio/sussurro-waswas- è involontario?
2 lo odio?
3 vorrei non averlo?
4 mi fa preoccupare e venire l'anisa?
5 mi fa temere di perdere la fede?
6. Mi fa paura? o pensare di trovarmi in pericolo?

Non importa di che tipo è il waswas, se la risposta a queste domande è Sì, allora devi essere certo che è un waswas e che solo se lo ignori passerà. E dovrai imparare ad ignorarlo non considerandolo importante perchè quando impari a non considerarlo importante il tuo cervello invece che salvarlo nella memoria a lungo termine lo salverà in quella a breve termine, e quella a breve termine entro poco tempo è destinata a svuotarsi/cancellarsi. E quindi dopo quel pensiero non esisterà più nella tua testa.


Per quanto riguarda il panico, ti spiego cosa ti è successo - secondo me-:
Il panico di solito arriva quando meno te lo aspetti non sono in grado di spiegarti perchè con esattezza ma io mi sono fatta quest'idea:
di solito ci sono cose che ci spaventano ma non vogliamo ammetterlo e scappiamo via, negando la paura.

Ad un certo punto tutta la paura che abbiamo sempre evitato si presenta sotto forma di panico che sarebbe come se ti presentasse la morte in persona (tu sai cosa intendo), è terrificante, a quel punto non puoi scappare devi sopportarlo per forza finchè passa.

Dimmi una cosa, prima di aver avuto quel attacco di panico, eri abituato a pensare con i "se" ipotetici?
C'era qualcosa che ti preoccupava e che cercavi di nascondere a te stesso?

Se sì, dovrai fare i conti con quelle cose e superare quelle paure.

Mentre stai sotto un attacco di panico quello che puoi fare è, nel frattempo che passa, cercare di tranquillizzarti in modo da non renderlo più pesante di quanto lo è.

In che modo? Ricordati dell'ultima volta, anche l'ultima volta era uguale, pensavi di morire, stavi malissimo, avevi tanti dolori etc etc.. eppure alla fine è passato e sei sopravvissuto :), quindi pensa: passerà anche sta volta, non sono le mie paure a decidere quando e se morirò ma solo Allah e solo lui sa quando è la mia ora.

Fai du'a e chiedi ad Allah di aiutarti ad accettare la morte e a sopportare la paura della morte.
Non cercare di smettere di avere paura della morte, cerca solo di tenerla sotto controllo quella paura, ricordandoti che non è la tua paura a decidere o i tuoi pensieri o ipotesi se morirai o quando morirai ma solo Allah.
Ricordati che Allah è misericordioso e se sei paziente ti ricompenserà per essere stato paziente, quindi cerca di essere paziente in quei momenti finchè passa e poi passerà, alla fine passa sempre :)

Questo ayat ti dovrebbe aiutare a ricordarti che devi essere paziente quando hai paura:

Sicuramente vi metteremo alla prova con terrore, fame e diminuzione dei beni, delle persone e dei raccolti. Ebbene, dà la buona novella a coloro che perseverano, coloro che quando li coglie una disgrazia dicono: " Siamo di Allah e a Lui ritorniamo". (2:155/156)

Non temere gli attacchi di panico, ricordatelo sempre. Non temerli proprio perchè un attacco di panico (anche se ti spaventa a morte) non ha MAI ucciso nessuno. :) E mentre sei sotto un attacco di panico (mi auguro che non ti succederà più ovviamente) ricordati di questo versetto anche che ti aiuterà a sopportare con pazienza e a tranquillizzarti:

“Allah non impone a nessun'anima un carico al di là delle sue capacità” (Sura al-Baqara, 2:286).

Ricordati che questo è un dato di fatto e i tuoi pensieri con i "se" non sono un dato di fatto, ricordati quindi di non scambiare i tuoi pensieri/Sensazioni o dolori con un dato di fatto, non sono un dato di fatto e non sono reali. Ricordati sempre di come non sono reali e stai tranquillo.

Quando hai paura, ricordati di questi versetti:

"Sì, per ogni difficoltà c'è una facilità." (surah Inshara)
257. Allah è il patrono di coloro che credono, li trae dalle tenebre verso la luce (al Baqarah) :)


Per curiosità, quali libri avevi letto e di cosa parlavano?

ah, ascolta delle ruqya, ti aiuteranno a sentirti bene, tipo questa qui:




Citazione:
mi chiedo perché tanto dolore e sofferenza nel mondo...una risposta a tutto questo non l'ho ancora trovata, mentirei se dicessi il contrario, pero' adesso riesco a vedere anche qualcosa di positivo in questa mia ansia, in questo mio interrogarmi: anche il pensare sulla sofferenza può condurre a Dio perché solo a Lui possiamo rivolgerci quando si tratta di questo...forse anche pensare a questo può aiutarmi a capire come Dio possa essere l'unica cosa che dia un pieno senso.


Io ho trovato la mia risposta, ma è lunga da spiegare :-P
Chiedi a Dio di farti trovare la risposta giusta per te, nel frattempo rimani fiduciosa e pensa che Allah sa cose che noi non possiamo comprendere, non sempre possiamo comprendere i suoi piani e anzi non sempre (forse mai) dobbiamo, dobbiamo solo fidarci della sua saggezza, e quando ti fidi della sua saggezza poi inshaAllah troverai la risposta che cerchi, nel frattempo rimani paziente. :)

Wassalam.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Ven Mar 29, 2013 2:03 am    Oggetto: Rispondi citando

Starlight al-Darwisha ha scritto:
Assalamu 'alaikum wa rahmatullahi wa barakatuh,
Bismilahi rrahmani rrahim.

Una volta avevo letto che anche un sapiente (che non ricordo come si chiamava) aveva un problema simile con shaytan, che gli faceva dubitare alcune cose riguardo ad Allah, e lui ogni volta trovava la risposta e shaytan ogni volta trovava un altro dubbio.

Ad un certo punto aveva deciso che voleva credere in Dio senza prove :) e quindi quando aveva smesso di cercare ogni volta prove significa che aveva ignorato finalmente shaytan e che solo allora shaytan poi si è arreso e non gli ha sussurrato altri dubbi.

Questo significa anche che non puoi rispondere a tutti i sussurri -dubbi- che shaytan ti sussurra, proprio perchè non puoi essere più intelligente di lui, mai! E sai perché? perchè lui crede in Dio e conosce il nostro din perchè esisteva prima che noi esistessimo e sa molto più di noi ma è un shaytan, il nostro nemico. Non farti ingannare. Ogni volta impara a non attribuire quei dubbi a te stesso ma solo a shaytan e lasciali perdere. Non cercare risposte.
Dì a te stesso piuttosto questo: non devo sapere tutto, l'aldilà fa parte del GHAYB-INVISIBILE. E io credo nel Ghayb senza prove. Proprio perchè credo in Dio e questo mi basta come prova, non voglio altre prove, perchè mi fido di lui. E fine. Ogni volta risponditi così.

Ecco perchè ti avevo detto studia bene il din ma SENZA l'intenzione di rispondere a satana. Lui è il nostro nemico e dobbiamo trattarlo da tale, non dobbiamo parlare con lui. Dobbiamo solo ignorarlo.

E se mai Satana ti tentasse, rifugiati in Allah. In verità Egli tutto ascolta e conosce. (41:36)

Come ti avevo detto, non importa quante prove trovi, non basteranno mai finchè sei sotto l'effetto di waswas ( e sei sotto il loro effetto finchè non avrai imparato ad ignorarli e a non attribuirli a te stesso), l'unico modo per superarli è renderti conto che provengono da Shaytan e quindi non devi rispondere a Shaytan.

Come renderti conto che provengono da shaytan e come essere sicuri:
Poniti queste domande:
1 Questo dubbio/sussurro-waswas- è involontario?
2 lo odio?
3 vorrei non averlo?
4 mi fa preoccupare e venire l'anisa?
5 mi fa temere di perdere la fede?
6. Mi fa paura? o pensare di trovarmi in pericolo?

Non importa di che tipo è il waswas, se la risposta a queste domande è Sì, allora devi essere certo che è un waswas e che solo se lo ignori passerà. E dovrai imparare ad ignorarlo non considerandolo importante perchè quando impari a non considerarlo importante il tuo cervello invece che salvarlo nella memoria a lungo termine lo salverà in quella a breve termine, e quella a breve termine entro poco tempo è destinata a svuotarsi/cancellarsi. E quindi dopo quel pensiero non esisterà più nella tua testa.


Per quanto riguarda il panico, ti spiego cosa ti è successo - secondo me-:
Il panico di solito arriva quando meno te lo aspetti non sono in grado di spiegarti perchè con esattezza ma io mi sono fatta quest'idea:
di solito ci sono cose che ci spaventano ma non vogliamo ammetterlo e scappiamo via, negando la paura.

Ad un certo punto tutta la paura che abbiamo sempre evitato si presenta sotto forma di panico che sarebbe come se ti presentasse la morte in persona (tu sai cosa intendo), è terrificante, a quel punto non puoi scappare devi sopportarlo per forza finchè passa.

Dimmi una cosa, prima di aver avuto quel attacco di panico, eri abituato a pensare con i "se" ipotetici?
C'era qualcosa che ti preoccupava e che cercavi di nascondere a te stesso?

Se sì, dovrai fare i conti con quelle cose e superare quelle paure.

Mentre stai sotto un attacco di panico quello che puoi fare è, nel frattempo che passa, cercare di tranquillizzarti in modo da non renderlo più pesante di quanto lo è.

In che modo? Ricordati dell'ultima volta, anche l'ultima volta era uguale, pensavi di morire, stavi malissimo, avevi tanti dolori etc etc.. eppure alla fine è passato e sei sopravvissuto :), quindi pensa: passerà anche sta volta, non sono le mie paure a decidere quando e se morirò ma solo Allah e solo lui sa quando è la mia ora.

Fai du'a e chiedi ad Allah di aiutarti ad accettare la morte e a sopportare la paura della morte.
Non cercare di smettere di avere paura della morte, cerca solo di tenerla sotto controllo quella paura, ricordandoti che non è la tua paura a decidere o i tuoi pensieri o ipotesi se morirai o quando morirai ma solo Allah.
Ricordati che Allah è misericordioso e se sei paziente ti ricompenserà per essere stato paziente, quindi cerca di essere paziente in quei momenti finchè passa e poi passerà, alla fine passa sempre :)

Questo ayat ti dovrebbe aiutare a ricordarti che devi essere paziente quando hai paura:

Sicuramente vi metteremo alla prova con terrore, fame e diminuzione dei beni, delle persone e dei raccolti. Ebbene, dà la buona novella a coloro che perseverano, coloro che quando li coglie una disgrazia dicono: " Siamo di Allah e a Lui ritorniamo". (2:155/156)

Non temere gli attacchi di panico, ricordatelo sempre. Non temerli proprio perchè un attacco di panico (anche se ti spaventa a morte) non ha MAI ucciso nessuno. :) E mentre sei sotto un attacco di panico (mi auguro che non ti succederà più ovviamente) ricordati di questo versetto anche che ti aiuterà a sopportare con pazienza e a tranquillizzarti:

“Allah non impone a nessun'anima un carico al di là delle sue capacità” (Sura al-Baqara, 2:286).

Ricordati che questo è un dato di fatto e i tuoi pensieri con i "se" non sono un dato di fatto, ricordati quindi di non scambiare i tuoi pensieri/Sensazioni o dolori con un dato di fatto, non sono un dato di fatto e non sono reali. Ricordati sempre di come non sono reali e stai tranquillo.

Quando hai paura, ricordati di questi versetti:

"Sì, per ogni difficoltà c'è una facilità." (surah Inshara)
257. Allah è il patrono di coloro che credono, li trae dalle tenebre verso la luce (al Baqarah) :)


Per curiosità, quali libri avevi letto e di cosa parlavano?

ah, ascolta delle ruqya, ti aiuteranno a sentirti bene, tipo questa qui:




Citazione:
mi chiedo perché tanto dolore e sofferenza nel mondo...una risposta a tutto questo non l'ho ancora trovata, mentirei se dicessi il contrario, pero' adesso riesco a vedere anche qualcosa di positivo in questa mia ansia, in questo mio interrogarmi: anche il pensare sulla sofferenza può condurre a Dio perché solo a Lui possiamo rivolgerci quando si tratta di questo...forse anche pensare a questo può aiutarmi a capire come Dio possa essere l'unica cosa che dia un pieno senso.


Io ho trovato la mia risposta, ma è lunga da spiegare :-P
Chiedi a Dio di farti trovare la risposta giusta per te, nel frattempo rimani fiduciosa e pensa che Allah sa cose che noi non possiamo comprendere, non sempre possiamo comprendere i suoi piani e anzi non sempre (forse mai) dobbiamo, dobbiamo solo fidarci della sua saggezza, e quando ti fidi della sua saggezza poi inshaAllah troverai la risposta che cerchi, nel frattempo rimani paziente. :)

Wassalam.


Alejkum selam, che Allah ti ricompensi com il Jannah firdeus,
Veramente hai trovato proprio i versetti più azeccati, pian piano sto meglio, sto riuscendo a rilassarmi e riiniziare a vivere.. In ogni caso il mio primo attacco di panico l'ho avuto perche mentre pregavo ho constatato che non ero molto attento, quindi mi sono detto devo pregare come se sia l'ultima volta e mi ci stavo convincendo tanto che ho avuto l'attacco.. Adesso riesco a controllarli e sinceramente in totale ne ho avuti 2-3, l'ansia mi stava distruggendo, ma grazie all'aiuto di Allah, e di persone come te e vari imam che ho consultato (e anche lo psichiatra) ne sto uscendo..
In ogni caso faccio fatica ad addormentarmi..
Comunque a proposito dei libri, ho letto molto sui segni del giorno della catastrofe su dajjal, e cose appunto che rigurdano l'invisibile..
Ti dirò la veritá, io in familia e a lugano ho la reputazione del "saggio" siccome a lugano veramente poca gente e sopratutto pochi giovani praticano, e quindi credo di aver spesso letto per soddisfare le attese degli altri piu che per rafforzare la mia fede.. E poi sopratutto visto che la strada verso l'islam l'ho trovata da solo (chiaramente grazie alla guida di Allah) ho trascurato la base buttandomi su argomenti che ora capisco che non ero pronto ad affrontare..

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Ven Mar 29, 2013 2:37 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
che Allah ti ricompensi com il Jannah firdeus,

Amin! JazakAllahu Khairan, Allah ricompensi anche a te con il meglio in entrambi i mondi per i tuoi du'a!

Hamdulilah sono contenta che ti senti meglio.
Ricordati anche di non aspettarti di guarire totalmente subito (non te lo dico perchè lo fai ma solo per ricordartelo perchè io alcune volte mi facevo prendere dallo sconforto e avevo paura -solo perché non riuscivo a guarire completamente subito- che non ce l'avrei fatta). TI ci vorrà un po' di tempo (non importa quanto) ma questo è normale, nel frattempo imparerai ad essere paziente, imparerai tante cose tra cui alcune che avevi imparato solo sui libri, inshAllah, e alla fine ce la farai, inshAllah. (Non è che poi diventerai un santo e non sbaglierai mai :D ma sicuramente sarai diventato migliore di prima inshaAllah)!

Tieni sempre conto di come stavi e di come stai meglio ora e fai shukr, questo ti aiuterà a rimanere speranzoso e a non perdere mai la speranza.
Inoltre pensa quanto è Misericordioso Allah:
quando ci punisce, ci fa soffrire e questo fa cancellare i nostri peccati (che altrimenti dovranno essere cancellati col fuoco dell'inferno, che Dio non voglia).
E quando ci mette sotto una dura prova che è dolorosa, è perchè sa che siamo in grado di superarla e poi inshAllah ci ricompensa inalzando il nostro rango e facendoci avvicinare di più a lui.
E ad ogni caso le sofferenze cancellano i peccato dei credenti.

Quindi, sia quando ci punisce e sia quando ci mette sotto prova, ci ama. Ci ama anche quando ci punisce in questo mondo perchè vuole che la nostra sofferenza cancelli i nostri peccati in questo mondo e non nel jahnam, e quindi è sempre meglio soffrire in questo mondo che all'inferno. SubhanAllah!

Mi raccomando, ricordati spesso anche del TWAKUL e chiedi ad Allah di aiutarti a metterlo in pratica, questo inshAllah ti sarà molto utile.

Che Allah ci guidi sempre e ci aiuti a superare ogni prova. Amin.
Ricordami/temi nei vostri du'a.
Wassalam.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Sab Mar 30, 2013 2:47 am    Oggetto: Rispondi citando

Merrjamal ha scritto:
Caro fratello Agon, a me succede qualcosa di simile, questi interrogativi sulla morte, incertezze sul dopo, ansia, paura delle malattie... Lo sto notando soprattutto adesso dopo pochissimo dalla mia Shahada...mi ha anche preso lo sconforto perché una parte di me pensava che  tutto questo non mi avrebbe più presa, che avrei saputo gestirlo al massimo...mi chiedo perché tanto dolore e sofferenza nel mondo...una risposta a tutto questo non l'ho ancora trovata, mentirei se dicessi il contrario, pero' adesso riesco a vedere anche qualcosa di positivo in questa mia ansia, in questo mio interrogarmi: anche il pensare sulla sofferenza può condurre a Dio perché solo a Lui possiamo rivolgerci  quando si tratta di questo...


Assalamu 'alaikum sorella,

Ho trovato questo video (che ho postato nel thread di Houssem) sta sera che penso potrebbe essere utile anche a te, e pure al fratello Agon18!
Se non capite, inshaALlah quando ho un po' di tempo potrei riassumervi le cose più importanti del suo discorso, inshAllah.

Wassalam.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Sab Mar 30, 2013 2:48 am    Oggetto: Rispondi citando

Oops, alla fine mi sono scordata di mettere il video :D

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Lun Apr 01, 2013 10:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

Starlight al-Darwisha ha scritto:
Oops, alla fine mi sono scordata di mettere il video :D


Adesso lo guardo in shaa Allah, ho avuto 3 giorni terribili per via di un infezione allo stomaco ed avevo dei dolori assurdi che non riuscivo in nessun modo a sopportare, adesso elhamdulillah sto meglio. Il problema è che sono ritornati i pensieri e non so perchè.. Non riesco a stare tranquillo, credo che il problema sia il fatto di essermi attaccato troppo a tutto
Il bene che Allah mi ha donato in questa vita, anche se alla fine prego e cerco di eseguire tutti gli obblighi che mi ha dato.. Ma non so.. Ogni tanto mi deprimo..
Selam alejkum

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Mar Apr 02, 2013 4:52 am    Oggetto: Bismilahi Rrahmani Rrahim Rispondi citando

Assalamu 'alaikum wa rahmatullahi wa barakatuh.


Agon18 ha scritto:

Il problema è che sono ritornati i pensieri e non so perchè.. Non riesco a stare tranquillo,

Non considerarlo un problema questo! Quei pensieri non sono un problema di per sé, ma lo diventano solo se tu li consideri tali.
Cerca di imparare a vederli in un altro modo, come sono realmente, e cioè: waswas.

Che cosa sono i waswas?

Sono sussurri di vari tipi, tieni conto che però sono SEMPRE ILLUSIONI, e c'è sempre un dubbio dietro ad ogni sussurro (anche quando non sembra) come per esempio:

- pensiero orribile, brutto o comunque insopportabile e poi in seguito il dubbio " e se fosse colpa mia" ( o comunque dubbi simili).
- dubbi illusori e basta con la conseguenza di altri dubbi che generano altri dubbi, sempre illusori.
- sensazioni illusorie (come nel caso di chi ha la sensazione di essere sporco e finisce per lavarsi in continuazione perchè si illude pensando che così quella sensazione che sembra reale andrà via).
- Ricordi illusori o FALSI ricordi.


Devi cercare di identificare tutte queste illusioni in tempo e di attribuirle a Shaytan e non a te stesso, a quel punto non considerarli un problema, in seguito Inshaa Allahti spiegherò meglio come fare e perchè non sono un problama.

Ma comunque anche se dovessi avere dei pensieri che non provengono da Shaytan, tieni a mente che puoi sempre ignorare ogni pensiero che non ti fa bene, non tutti i pensieri fanno bene, infatti chiediti sempre:

- Mi fanno bene questi pensieri?
- Mi aiutano ad avvicinarmi a Dio?
- Mi rafforzano la fede?

Se la risposta è NO, non importa che tipo di pensieri sono, automaticamente ignorali!


Agon18 ha scritto:

(...) Non riesco a stare tranquillo (...) Ogni tanto mi deprimo..


Inshaa Allah, ora cerco di spiegarti come fare a tranquillizzarti quando ti senti così!

Tieni presente che i pensieri possono essere FALSI, esattamente come le parole (in questo caso parliamo di bugie).
Come fai a capirlo? In base alle emozioni che questi pensieri illusori o parole false provocano.

Per esempio una persona che mente spesso è nervosa! quindi le sue emozioni non mentono perchè quelle non dipendono dalla persona, sono vere e non le puoi nascondere.

I pensieri falsi/illusori (che sono sussurri di Shaytan) spesso ti fanno pensare: "E se non fosse un waswas, e se dipendesse da me" oppure "come faccio a sapere che è veramente un waswas", e questo ti fa confondere.

Per non confonderti e per essere CERTO se un determinato waswas è veramente waswas, basati sulle tue emozioni per capirlo, quelle non mentono mai.

Queste emozioni qui che di solito la gente identifica erroneamente come "emozioni negative" di per sè non sono nè negative nè positive, diventano negative se tu non le sai usare in modo positivo e se non capisci quello che cercano di farti capire.

1. Rabbia
2. Ansia
3. Sensi di colpa
4. Paura


Le emozioni cercano sempre di comunicarti qualcosa (ecco perchè esistono infatti), e quando in questi casi (quando sono provocate da pensieri waswas che ti disturbano) tu capisci il messaggio CORRETTO non hanno più bisogno di rimanere e vanno via automaticamente senza che tu cerchi di smettere di sentirti ansioso, in colpa etc.

Quando invece capisci la cosa sbagliata loro tornano sempre di più, come per dire "no, non è così! avevi capito male", ecco perchè insistono e tornano sempre di più. E se tu non capisci mai quello che cercano di comunicarti, finisci per cominciare a deprimerti perchè i sensi di colpa, paura, ansia, rabbia, sono talmente tanti che ti hanno reso vulnerabile (è a quel punto che divento emozioni negative).

Quindi impara ad usare tutte queste emozioni a tuo vantaggio e MAI contro di te! - Questo ti può aiutare molto, inshaa Allah!

Per esempio:
hai l'ansia per via di un waswasa, allora chiediti:
- in che modo posso usare la mia ansia per aiutarmi a sentirmi meglio? cosa sta cercando di dirmi la mia ansia? (e la risposta non è mai contro di te, in questi casi quando parliamo di waswas)!

Ecco cosa succede quando la risposta è errata (come spesso capita in questi casi), del tipo:
" che ho pensato una cosa orribile quindi sono una persona orribile" o nel caso dei credenti, "che sono un credente orribile, bla bla - tutta una serie di risposte sbagliate"

Che succede poi? la tua ansia ritorna ancora più forte di prima per dirti "Non è così invece, ti sbagli"!

Cosa succede quando rispondi in modo corretto come per esempio:

" La mia ansia mi sta facendo capire che se mi sento ansioso a causa di tali pensieri è solo perchè sono un VERO credente, ho tanto iman nel cuore e che non è colpa mia se quei pensieri arrivano, altrimenti perchè mi sentirei ansioso se lo facessi di proposito? Un kafir, non è mai ansioso a causa di un waswas, ma anzi ne è convinto e compiaciuto (non è forse vero?)"

A quel punto noterai che la tua ansia passerà via. Perchè non avrà più motivo per rimanere, hai capito la cosa giusta.

Questo esercizio ti consiglio di farlo spesso, ti può essere molto utile.

Ad esempio nel caso della paura.
Tu avevi detto che temevi di perdere la fede, a causa di quelle illusioni (causate da shaytan) che ti fanno sembrare come se non riuscissi a credere nel ghayb.
Ora chiediti, in questo caso come posso usare questa mia paura per stare tranquillo? cosa cerca di farmi capire la paura?

Ecco cosa:
- che ci tieni talmente tanto ad Allah, al din in generale, che temi di perdere la fede.
Questo succede a tutte le persone che ci tengono tanto a qualcosa. Una persona ricca che ci tiene tanto alle sue ricchezze, temerà di perdere tutto (soprattutto in questo periodo di crisi).

Shaytan non sussurra queste illusioni riguardo al ghayb o a Dio o alla religione in generale, lo fa anche con i Kafir.

La differenza è questa:

- Un kafir è contento di avere quella illusione, ci crede in quella illusione e non si preoccupa minimamente di perdere la fede.

- Un credente si preoccupa di perdere la fede, e la sua paura significa che appunto se si preoccupa così tanto è perchè ha tanta fede"
Allora quando tu riesci a capire questo, a quel punto spontaneamente ti dovresti tranquillizzare.

Non è detto che quel pensiero/dubbio falso/illusorio andrà via subito, forse dopo un po' ritornerà di nuovo, ma se tu ogni volta usi a tuo vantaggio tutte le emozioni che ti provocano, dopo un po' non ritorneranno più. Shaytan perderà le speranze.

Quindi: non riflettere sui sussurri di shaytan, su quello che shaytan cerca di dirti, ma chiediti sempre questo:

- Mi sento ansioso a causa di quel pensiero? Perchè mi sento ansioso/ in colpa o perchè mi fa paura? (e non perchè penso quella cosa?, questo mai non te lo chiedere, perchè non ha senso chiedertelo, non li penseresti mai apposta pur sapendo che quei pensieri ti fanno stare male e ti deprimono)

E poi ricorda: "perchè essendo un vero credente, ed essendo talmente affezionato a Dio, al din, ho paura di perdere una cosa così preziosa e sono ansioso, ma ora che grazie a Dio ho capito che la mia ansia smentisce i sussurri di shaytan, ora posso stare tranquillo perchè sono certo che non è colpa mia".

Quindi quelle emozioni, che ti avevo elencato sopra, se non impari a gestirle ti possono spingere a sentirti depresse ed è solo allora che diventano negative.

Un altro esempio, forse ti convincerà di più:

Per esempio, se un vero credente commette un peccato, come si sentirà? Si sentirà in colpa.
Questi sensi di colpa di per sè sono negativi?
NO! Anzi, gli fanno capire una cosa molto importante: se si sente così in colpa significa che essendo un vero credente si è reso conto di aver sbagliato proprio perchè ha fatto qualcosa che Allah non ama, e quindi si sente così in colpa perchè amando Allah si è pentito significa che è un vero credente, e che Allah accetta il pentimento sincero. Quando tu capisci questo messaggio corretto, a quel punto smetti di sentirti in colpa e ringrazi Dio di averti fatto pentire sinceramente, perchè Allah ama le persone che si pentono sinceramente.

Questo era un esempio generale, di un credente che solo dopo aver sbagliato se ne accorge.
Nel caso delle persone che soffrono di waswas e hanno sensi di colpa è un po' diverso, perchè qui non parliamo di azioni (raramente sì come quando una persona lava spesso le mani o fa spesso l'abluzione etc), più precisamente nei casi con pensieri e basta, le persone sanno bene che quei pensieri sono sbagliati e non li vogliono avere ma ce li hanno lo stesso, in questo caso i sensi di colpa stanno a significare che appunto non dipende da loro e che se quei pensieri non dipendono da loro, dipendono solo da shaytan. Quindi in questo caso quello che devi capire grazie ai sensi di colpa (se ce li hai, come spesso capita a molti) è che i sensi di colpa stanno a significare che non penseresti mai di proposito una cosa che ti fa sentire in colpa.
Potresti sbagliare senza rendertene conto e finchè non te ne rendi conto non ti senti in colpa, ti senti in colpa quando te ne rendi conto.

Nel tuo caso, se i pensieri - waswas- ti provocano sensi di colpa subito significa che non li penseresti mai di proposito pur sapendo che ti sentiresti in colpa. Quindi in questi casi hai un'altra prova su cui basarti per essere CERTO che quel waswas non dipende da te, e a quel punto è facile ignorarlo e tranquillizzarti.


Quindi dovresti imparare in questo modo a gestire i tuoi sensi di colpa, ansia, rabbia, paura etc. Ma se tu non capisci quello che tutto questo cerca di farti capire, allora non li sai gestire queste emozioni e quando non li sai gestire aumentano sempre di più (come ti avevo spiegato prima) e quando aumentano talmente tanto, ti fanno diventare vulnerabile (solo allora e poi Shaytan se ne approfitta sempre di più di questo tuo "stato" per sussurrarti altri pensieri)!

Quindi in poche parole, riassumendo tutto, tutto quello che dovresti fare è:

- Imparare a riconoscere i sussurri di satana nel modo in cui ti ho insegnato, basandoti sulle emozioni che ti generano (come ansia, sensi di colpa etc.. ma attento a non confonderle con delle sensazioni illusorie, le quali non sono altro che waswas.. tipo quella tua sensazioni di avere dubbi sul ghayb o altri dubbi di qualsiasi genere siano).
- Attribuisci i sussurri a shaytan
- Non riflettere sui sussurri, sul perchè l'hai pensato etc.
- Rifletti invece perchè ti fanno sentire così (perchè questo ti può autare a capire che non dipende da te),
- Se quelle emozioni aumentano, significa che hai sbagliato risposta e che devi trovare la risposta giusta!


Quindi, ricapitolando:
Non devi nemmeno cercare di non sentirti ansioso etc, devi cercare di utilizzare l'ansia, i sensi di colpa e tutto il resto in modo positivo e NON CONTRO DI TE.

Spero tanto che questi consigli ti possono aiutare.
Fammi sapere poi se funzionano.

Se non sono stata chiara in qualcosa, chiedimi dei chiarimenti, inshaa Allah cercherò di rispiegarmi.

Altra cosa importante:
quando ti senti giù, non rimanere solo. Se proprio non hai modo di evitare di stare solo, allora fai qualcosa.. tipo se è una bella giornata esci e corri. Oppure se ti piace disegnare, disegna, se hai qualche altro hobby fai quello in modo da non stare lì a pensarci troppo.
Cerca di imparare anche a tenere i pensieri che ti fanno sentire così come uno sotto-fondo, quindi cerca di non trovare il tempo per considerarli così importanti.

Se hai bisogno che qualcuno ti incoraggio, chiedilo chiaramente a qualcuno che pensi ti può essere d'aiuto.

E ultima cosa, come ti avevo già detto, non aspettarti di stare bene subito, ci vuole un po' di tempo e questo lo devi accettare, perchè se ti aspetti di stare bene subito poi è facile perdere la pazienza, ma se invece sai che ci vuole del tempo e te lo ricordi, è più facile sopportare tutto questo.

Che Allah ti aiuti e ti rafforzi. Amin.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo;
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/03/13 19:14
Messaggi: 1286
Residenza: Sono una sorella

MessaggioInviato: Mar Apr 02, 2013 1:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Complimenti davvero, che Allah ti ricompensi Starlight al-Darwisha (sorella?). Stai aiutando tantissimo anche me. Io ho strani pensieri e paure, soprattutto riguardanti la morte. Da quando ho iniziato a difendermi da questi pensieri, scacciandoli e non dandogli importanza sto molto meglio. Non sono ai livelli da te e dal fratello Agon18 descritti, ma già come sto non è bello. Spero che Allah ci protegga tutti e che ci aiuti ad eliminare definitivamente questi dubbi e ansie. Salam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Mar Apr 02, 2013 10:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sì sono una sorella.

E' normale avere paura della morte, importante tenerla sotto controllo e ricordarci che la morte passerà anche quella: l'anima non muore ma ritorna dal Suo Creatore (Inna lilahi wa inna ilayhi raji'un, vi consiglio di recitarlo in caso di paura), solo il corpo muore. Quindi dobbiamo preoccuparci per la salvezza della nostra anima, ma anche questa preoccupazione/paura bisogna tenerla sotto controllo perchè altrimenti ci si dispera (Allah non ci chiede di disperarci)!

Bisogna imparare a rimanere in equilibrio tra paura e speranza.
Quando la paura è tanta bisogna concentrarsi sulla speranza. Per non finire di avere solo paura.

Allah non ci chiede solo di temerlo, o solo di temere la Sua Ira e la Sua punizione.
Se ci fate caso, spesso, dopo ogni avvertimento della punizione dell'inferno nel Qur'an, alla fine Allah aggiunge anche che Allah è Misericordioso.
Proprio perchè non vuole che abbiamo solo paura!

Le persone che hanno TROPPE speranze dovrebbero meditare più spesso sul fatto che moriremo e dovrebbero ricordarsi più spesso il jahnam, altrimenti finirebbero per illudersi.

Ma le persone che hanno troppa paura, dovrebbero meditare più spesso sulla Misericordia di Dio, sul fatto che la Sua Misericordia supera la Sua Ira. Su quanto è Misericordioso Allah; io vi consiglio in quei momenti di leggere solo argomenti che parlano della Misericordia di ALlah per coltivare speranza in modo da raggiungere il giusto equilibrio.. altrimenti se ci si concentra solo sulla paura, si finisce per scordarci della Misericordia di Allah e poi è facile rischiare di disperarci.


Quindi importante che riuscite a trovare un equilibrio.
In ogni caso non lasciate che le vostre paure (qualunque esse siano) vi controllino, cercate di controllarle o di tenerle sotto controllo.
E penso che quando uno vede che da solo non ci riesce, allora bisognerebbe chiedere a qualcuno di aiutarvi a coltivare speranza (oppure timore, a seconda della vostra condizione).

Che Allah ci guidi. Amin.
Wassalam.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Mar Apr 02, 2013 11:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

Starlight al-Darwisha ha scritto:
Sì sono una sorella.

E' normale avere paura della morte, importante tenerla sotto controllo e ricordarci che la morte passerà anche quella: l'anima non muore ma ritorna dal Suo Creatore (Inna lilahi wa inna ilayhi raji'un, vi consiglio di recitarlo in caso di paura), solo il corpo muore. Quindi dobbiamo preoccuparci per la salvezza della nostra anima, ma anche questa preoccupazione/paura bisogna tenerla sotto controllo perchè altrimenti ci si dispera (Allah non ci chiede di disperarci)!

Bisogna imparare a rimanere in equilibrio tra paura e speranza.
Quando la paura è tanta bisogna concentrarsi sulla speranza. Per non finire di avere solo paura.

Allah non ci chiede solo di temerlo, o solo di temere la Sua Ira e la Sua punizione.
Se ci fate caso, spesso, dopo ogni avvertimento della punizione dell'inferno nel Qur'an, alla fine Allah aggiunge anche che Allah è Misericordioso.
Proprio perchè non vuole che abbiamo solo paura!

Le persone che hanno TROPPE speranze dovrebbero meditare più spesso sul fatto che moriremo e dovrebbero ricordarsi più spesso il jahnam, altrimenti finirebbero per illudersi.

Ma le persone che hanno troppa paura, dovrebbero meditare più spesso sulla Misericordia di Dio, sul fatto che la Sua Misericordia supera la Sua Ira. Su quanto è Misericordioso Allah; io vi consiglio in quei momenti di leggere solo argomenti che parlano della Misericordia di ALlah per coltivare speranza in modo da raggiungere il giusto equilibrio.. altrimenti se ci si concentra solo sulla paura, si finisce per scordarci della Misericordia di Allah e poi è facile rischiare di disperarci.


Quindi importante che riuscite a trovare un equilibrio.
In ogni caso non lasciate che le vostre paure (qualunque esse siano) vi controllino, cercate di controllarle o di tenerle sotto controllo.
E penso che quando uno vede che da solo non ci riesce, allora bisognerebbe chiedere a qualcuno di aiutarvi a coltivare speranza (oppure timore, a seconda della vostra condizione).

Che Allah ci guidi. Amin.
Wassalam.


Non lo so, ogni tanto vedo la morte come una cosa irreale poi subito dopo mi ricordo che ci passeremo tutto, la mia paura piu grande è di morire giovane, non so perchè, e appena penso a questo mi sembra di avere qualcuno che mia stia seguendo alle spalle.. È difficile uscire da questa situazione, si dovrebbe avere la fede dei sahabi e dej tabijin che dicevano la cosa a noi piu amata è la morte.. A me fa rattristire la tomba, essere sepolto sotto terra, rimanere solo fino al giorno del giudizio, cerco di mettermi in testa che per i musulmani la tomba è uno dei tanti giardini del paradiso ma non ce la faccio, lo vedo come un luogo di paura.. Subhanallah.. Poi quando penso al giorno del giudizio,50'000 anni sono lunghi.. Come togliere queste paure, come convincersi della benedicità della morte?

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Mer Apr 03, 2013 12:17 am    Oggetto: Rispondi citando

Agon18 ha scritto:

mi sembra di avere qualcuno che mia stia seguendo alle spalle..


queste sono quelle "sensazioni illusorie" di cui parlavo.
Alcuni questa sensazione/sospetto ce l'hanno mentre pregano, altri mentre fanno l'abluzione, altri quando capita e basta.

Abbi tanta pazienza, cerca di ricordare con tanta pazienza di come è solo un'illusione, "Inna Allahe maa' Assabirin".

Fai du'a fratello, chiedi ad Allah di aiutarti a superare questi momenti, e quando hai queste paure riguardo alla tomba o alla morte, cerca di sforzarti di pensare a qualcosa di positivo e non solo a cose negative.

Ad esempio pensa che noi credenti avremo le nostre opere buone nella tomba che ci terranno compagnia. Ci saranno anche gli angeli, le tombe dei credenti saranno piene di luce. E tu devi SPERARE in questo. Prega per questo.
Prega quando hai questi timori e chiedi ad Allah di illuminare la tua tomba, di riempirla di pace, di proteggerti da tutte le paure che hai e di aiutarti ad accettare la morte.

Non so se succede anche a te, ma a me il timore di morire mi faceva sentire "distaccata" da questo mondo, era come se vivessi in un'altra realtà, diversa da quella di prima.. perchè il mio punto di vista sulla vita era cambiato totalmente dopo gli attacchi di panico.

Mentre mi succedeva non me ne rendevo conto, ma dopo, dopo aver imparato a controllare queste paure, mi sono resa conto che tutto quel "distacco" mi aveva aiutata ad avvicinarmi di più a Dio.
Cerca di pensare anche alle cose positive che questa situazione ti può/ti sta insegnando.
Sono sicura che ci sono cose positive che ti sta insegnando questa situazione (c'è sempre qualcosa di positivo) e se non è successo ancora cerca di capire cosa ti sta insegnando di positivo tutto questo. Medita su questo, cerca di capire quali sono gli aspetti positivi in tutto questo.. sono sicura che qualcosa di positivo troverai e quindi concentrati su quello, non ti concentrare solo sulle cose che ti spaventano.

Allah può cambiare la nostra condizione, prega per questo e non ti disperare mai. E abbi tanta pazienza e chiedi sempre ad Allah anche questo: di renderti paziente. Cerca di coltivare tanta speranza e pazienza.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Mer Apr 03, 2013 12:30 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Ad esempio pensa che noi credenti avremo le nostre opere buone nella tomba che ci terranno compagnia. Ci saranno anche gli angeli, le tombe dei credenti saranno piene di luce. E tu devi SPERARE in questo. Prega per questo.
Prega quando hai questi timori e chiedi ad Allah di illuminare la tua tomba, di riempirla di pace, di proteggerti da tutte le paure che hai e di aiutarti ad accettare la morte.


Ecco per esempio, forse tutte queste tue paure, ti spingeranno a fare sempre più du'a e i du'a probabilmente ti aiuteranno a avvicinarti sempre di più a Dio.

Questo per esempio è una cosa positiva.
Pensa a cose come queste. Ti può aiutare a controllare le tue paure.
Non è che devi smettere di temere la morte, o di ricordarti della tomba, cerca solo di trovare il modo per controllare tutto questo, per non finire di passare il tempo a pensare SOLO a questo.

Una volta avevo letto un hadith (se lo trovo inshaa Allah lo riporto), in cui un sahaba (non ricordo quale) di essere un ipocrita, ed era molto preoccupato per questo.

E quando lo raccontarono al profeta s.a.s, gli spiegarono anche perchè si credeva un ipocrita, e la risposta era perchè quando stava con il profeta si ricordava dell'inferno e della morte, e il timore di tutto questo gli permetteva di distaccarsi dai piaceri di questo dunya.
Ma poi quando ritornava dall sua famiglia, dai suoi bambini e da sua moglie, si scordava di avere timore della morte, dell'inferno etc. E per questo era convinto di essere un'ipocrita ed era molto preoccupato.

Sai cosa gli rispose il profeta?
che c'è un tempo per questo e c'è un tempo per quello ( non sono esattamente queste le parole, ma qualcosa di simile).

Per dirgli appunto che c'è un momento in cui bisogna preoccuparsi e c'è un momento in cui si può essere felice.
Significa che non devi passare tutto il tempo a pensare solo alla morte.

Quindi non cercare di non temere la morte, cerca di non pensare solo a questo, cerca di pensare anche ad altre cose, a cose positive. Non passare tutto il tempo a riflettere SOLO su questo.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Mer Apr 03, 2013 10:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho trovato quel hadith e ovviamente (come pensavo) non è esattamente come l'ho descritto io, quindi Allah mi perdoni per non averlo citato esattamente come era.

Questa dovrebbe essere la citazione corretta:

Citazione:
It was narrated that Hanzalah al-Usaydi said: Abu Bakr met me and said: How are you, O Hanzalah? I said: Hanzalah has become a hypocrite. He said: Subhaan Allaah! What are you saying? I said: When we are with the Messenger of Allaah (peace and blessings of Allaah be upon him) he reminds us of the Fire and the Garden until it is as if we are seeing them with our own eyes, but when we depart from the Messenger of Allaah (peace and blessings of Allaah be upon him), we attend to our wives and children and businesses, and we forget a great deal.

Abu Bakr said: By Allaah, we experience something similar. Abu Bakr and I went and entered upon the Messenger of Allaah (peace and blessings of Allaah be upon him), and I said: Hanzalah has become a hypocrite, O Messenger of Allaah. The Messenger of Allaah (peace and blessings of Allaah be upon him) said: “Why is that?” I said: O Messenger of Allaah, when we are with you, you remind us of the Fire and the Garden until it is as if we are seeing them with our own eyes, but when we depart from you, we attend to our wives and children and businesses, and we forget a great deal. The Messenger of Allaah (peace and blessings of Allaah be upon him) said: “By the One in Whose hand is my soul, if you continued as you are when you are with me, and continued to remember (Paradise and Hell), the angels would shake hands with you in your homes and on the streets. But, O Hanzalah, there is a time for this and a time for that” (he said it) three times.

Narrated by Muslim (2750).

Al-Nawawi (may Allaah have mercy on him) said:

With regard to the words “we attend to our wives and children and businesses”,

Al-Harawi and others said: What this means is that we get absorbed with that and get busy with it.

“businesses” refers how a man earns a living.

“Hanzalah has become a hypocrite” means: he was afraid that he had become a hypocrite, because he felt the fear of Allaah when he was sitting with the Prophet (peace and blessings of Allaah be upon him), and that was manifested in the way he focused on remembrance of Allaah and thinking of the Hereafter, but when he departed he became distracted by his wife and children and earning a living in this world, and the basic meaning of hypocrisy is showing the opposite of what one conceals of evil, so he was afraid that he was a hypocrite because of that. But the Prophet (peace and blessings of Allaah be upon him) told him that this was not hypocrisy, and that they were not expected to be like that all the time. “There is a time for this and a time for that.”

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Gio Apr 04, 2013 12:41 am    Oggetto: Rispondi citando

Starlight al-Darwisha ha scritto:
Ho trovato quel hadith e ovviamente (come pensavo) non è esattamente come l'ho descritto io, quindi Allah mi perdoni per non averlo citato esattamente come era.

Questa dovrebbe essere la citazione corretta:

Citazione:
It was narrated that Hanzalah al-Usaydi said: Abu Bakr met me and said: How are you, O Hanzalah? I said: Hanzalah has become a hypocrite. He said: Subhaan Allaah! What are you saying? I said: When we are with the Messenger of Allaah (peace and blessings of Allaah be upon him) he reminds us of the Fire and the Garden until it is as if we are seeing them with our own eyes, but when we depart from the Messenger of Allaah (peace and blessings of Allaah be upon him), we attend to our wives and children and businesses, and we forget a great deal.

Abu Bakr said: By Allaah, we experience something similar. Abu Bakr and I went and entered upon the Messenger of Allaah (peace and blessings of Allaah be upon him), and I said: Hanzalah has become a hypocrite, O Messenger of Allaah. The Messenger of Allaah (peace and blessings of Allaah be upon him) said: “Why is that?” I said: O Messenger of Allaah, when we are with you, you remind us of the Fire and the Garden until it is as if we are seeing them with our own eyes, but when we depart from you, we attend to our wives and children and businesses, and we forget a great deal. The Messenger of Allaah (peace and blessings of Allaah be upon him) said: “By the One in Whose hand is my soul, if you continued as you are when you are with me, and continued to remember (Paradise and Hell), the angels would shake hands with you in your homes and on the streets. But, O Hanzalah, there is a time for this and a time for that” (he said it) three times.

Narrated by Muslim (2750).

Al-Nawawi (may Allaah have mercy on him) said:

With regard to the words “we attend to our wives and children and businesses”,

Al-Harawi and others said: What this means is that we get absorbed with that and get busy with it.

“businesses” refers how a man earns a living.

“Hanzalah has become a hypocrite” means: he was afraid that he had become a hypocrite, because he felt the fear of Allaah when he was sitting with the Prophet (peace and blessings of Allaah be upon him), and that was manifested in the way he focused on remembrance of Allaah and thinking of the Hereafter, but when he departed he became distracted by his wife and children and earning a living in this world, and the basic meaning of hypocrisy is showing the opposite of what one conceals of evil, so he was afraid that he was a hypocrite because of that. But the Prophet (peace and blessings of Allaah be upon him) told him that this was not hypocrisy, and that they were not expected to be like that all the time. “There is a time for this and a time for that.”


Ti ringrazio ancora,
Comunque come dicevi te c'è bisogno di tempo, io vedo che sto meglio da quando è iniziato tutto.. Anzi ogni tanto mi sembra che tutto sia ritornato come prima, poi ogni tanto ma sono solo dei momenti mi risento un po male. Però approfondendo anche l'argomento che mi spaventava sopratutto da un imam che mi ha chiarito la situazione mi sento meglio.. Comunque non mi ricordo dove avevi parlato del fatto che ti capitava di sentirti strana tipo estranea a questo mondo.. A me capita spesso, ma credo che sia appunto per l'ansia, un altra domanda.. Anche te hai avuto problemi allo stomaco per via dell'ansia? Perche io ne sto avendo un po utimamente ( infiammazione allo stomaco che è stata una cosa dolorosissima).

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Gio Apr 04, 2013 4:24 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Comunque non mi ricordo dove avevi parlato del fatto che ti capitava di sentirti strana tipo estranea a questo mondo.. A me capita spesso, ma credo che sia appunto per l'ansia,

Sì esatto, da quello che ne so io, succede a causa dell'ansia perché quando l'ansia è troppo forte il cervello non è in grado di sopportarla e per difendersi cerca di aiutarti facendoti sentire fuori dalla realtà, come per dire "non sta succedendo veramente a te, quindi stai calmo" lol. O almeno così mi è stato spiegato, poi Allahu 'alam come sempre.

Citazione:
un altra domanda.. Anche te hai avuto problemi allo stomaco per via dell'ansia? Perche io ne sto avendo un po utimamente ( infiammazione allo stomaco che è stata una cosa dolorosissima).


Il problema allo stomaco ce l'avevo durante l'ultimo attacco. Ma nel mio caso non credo fosse un infezione, perchè mi è successo all'improvviso quando per una volta mi sentivo bene. Quando mi è successo stavo in piedi, e mi è successo all'improvviso. All'improvviso mi è venuto un fortissimo dolore allo stomaco. Mi ero messa seduta pensando che mi sarebbe passato, invece quando mi sono messa seduta è aumentato di più, più cercavo di trovare una posizione per fare in modo di sentire meno dolore e più peggiorava, poi quando ho cominciato a sentirmi soffocare, mi ero buttata nel letto per aspettare di morire, perchè a quel punto non era solo lo stomaco a farmi male, mi sentivo come se qualcosa mi stringesse sù per l'esofago, e questo senso di "tensione" o ristrettezza dell'esofago, non so come chiamarlo, cominciava a salire sempre più su (succedeva piano piano) fino alla gola e a quel punto cominciavo a respirare poco, mi sentivo soffocare per questo mi ero convinta che sarei morta.
Non mi ricordo quanto è durato esattamente ma come minimo 30min sì.
Ma questo non era un'infezione però, perché gli altri giorni non mi era più successo hamdulilah, poi lo stomaco mi faceva male solo quando mi muovevo ma non in modo insopportabile.

Quindi non so se nel tuo caso è solo un'infezione (e se lo fosse stai tranquillo che sicuramente non è fatale :) o se è solo uno dei tanti sintomi dell'ansia. Ci sei andato dal medico?
Come stai messo con il cibo? Mangi?

L'ansia ti provoca anche nausea e mancanza di appetito, se ti succede, e se in questi giorni non hai mangiato quasi per niente, è probabile che per questo motivo ti fa male lo stomaco (ma ricordati comunque che non sono un medico e non posso farti una diagnosi). Devi cercare di regolarti in qualche modo con l'alimentazione, non sottovalutare l'importanza di "mangiare sano", soprattutto mentre sei sotto stress, il cibo influisce molto sulla salute fisica e ricordati che tutto è collegato, quando il corpo non sta bene ne risente anche la mente e questo influisce anche sull'animo, e viceversa.. quando uno di questi (corpo, mente, anima) non sta bene influisce sul resto.

Quindi cerca di mangiare sano, soprattutto alimenti che ti possono aiutare a combattere lo stress.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Sab Apr 06, 2013 9:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Starlight al-Darwisha ha scritto:
Citazione:
Comunque non mi ricordo dove avevi parlato del fatto che ti capitava di sentirti strana tipo estranea a questo mondo.. A me capita spesso, ma credo che sia appunto per l'ansia,

Sì esatto, da quello che ne so io, succede a causa dell'ansia perché quando l'ansia è troppo forte il cervello non è in grado di sopportarla e per difendersi cerca di aiutarti facendoti sentire fuori dalla realtà, come per dire "non sta succedendo veramente a te, quindi stai calmo" lol. O almeno così mi è stato spiegato, poi Allahu 'alam come sempre.

Citazione:
un altra domanda.. Anche te hai avuto problemi allo stomaco per via dell'ansia? Perche io ne sto avendo un po utimamente ( infiammazione allo stomaco che è stata una cosa dolorosissima).


Il problema allo stomaco ce l'avevo durante l'ultimo attacco. Ma nel mio caso non credo fosse un infezione, perchè mi è successo all'improvviso quando per una volta mi sentivo bene. Quando mi è successo stavo in piedi, e mi è successo all'improvviso. All'improvviso mi è venuto un fortissimo dolore allo stomaco. Mi ero messa seduta pensando che mi sarebbe passato, invece quando mi sono messa seduta è aumentato di più, più cercavo di trovare una posizione per fare in modo di sentire meno dolore e più peggiorava, poi quando ho cominciato a sentirmi soffocare, mi ero buttata nel letto per aspettare di morire, perchè a quel punto non era solo lo stomaco a farmi male, mi sentivo come se qualcosa mi stringesse sù per l'esofago, e questo senso di "tensione" o ristrettezza dell'esofago, non so come chiamarlo, cominciava a salire sempre più su (succedeva piano piano) fino alla gola e a quel punto cominciavo a respirare poco, mi sentivo soffocare per questo mi ero convinta che sarei morta.
Non mi ricordo quanto è durato esattamente ma come minimo 30min sì.
Ma questo non era un'infezione però, perché gli altri giorni non mi era più successo hamdulilah, poi lo stomaco mi faceva male solo quando mi muovevo ma non in modo insopportabile.

Quindi non so se nel tuo caso è solo un'infezione (e se lo fosse stai tranquillo che sicuramente non è fatale :) o se è solo uno dei tanti sintomi dell'ansia. Ci sei andato dal medico?
Come stai messo con il cibo? Mangi?

L'ansia ti provoca anche nausea e mancanza di appetito, se ti succede, e se in questi giorni non hai mangiato quasi per niente, è probabile che per questo motivo ti fa male lo stomaco (ma ricordati comunque che non sono un medico e non posso farti una diagnosi). Devi cercare di regolarti in qualche modo con l'alimentazione, non sottovalutare l'importanza di "mangiare sano", soprattutto mentre sei sotto stress, il cibo influisce molto sulla salute fisica e ricordati che tutto è collegato, quando il corpo non sta bene ne risente anche la mente e questo influisce anche sull'animo, e viceversa.. quando uno di questi (corpo, mente, anima) non sta bene influisce sul resto.

Quindi cerca di mangiare sano, soprattutto alimenti che ti possono aiutare a combattere lo stress.


Ma non so, sono stato bene in questi giorni, e da ieri invece è tornato tutto.. E non lo so questa volta mi ha demoralizzato tantissimo, perche mi viene sopratutto quando vado in moschea!! Mi sento imprigionato in me stesso, non mi rende niente felice di questa vita ma allo stesso tempo ho una terribile paura di morire, mi sembra proprio come un incubo.. Anche quando sto in compania di qualcuno, parliamo parliamo, e mi passa poi pero tornano i pensieri, penso sempre e se sul piu bello mentre sto benissimo muoio, così dal nulla??! È bruttissimo.. Sono tornati anche i dolori fisici quindi.. Punto e a capo!

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Al-Mujahid Al-Islam
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 12/09/12 15:53
Messaggi: 39

MessaggioInviato: Sab Apr 06, 2013 10:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non è da escludere l'ipotesi di malocchio e intervento demoniaco:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Di seguito un'esplicazione dei principali rimedi e protezioni contro l'azione dei Jinn:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Sab Apr 06, 2013 10:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Al-Mujahid Al-Islam ha scritto:
Non è da escludere l'ipotesi di malocchio e intervento demoniaco:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Di seguito un'esplicazione dei principali rimedi e protezioni contro l'azione dei Jinn:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Alejkum selam fratello, non so a me non sembra, poi Allahu alem.
Anche se poi è vero nei momenti di maggior paura ho dolori allo stomaco e al petto e (anche se non troppo forti) alla schiena. Ho avuto anche discusiono con la mia ragazza (non ancora moglie ma tra poco in shaa Allah lo sarà) e abbiamo rischiato anche di rompere. Ogni tanto ci penso e ci spero che siano loro perchè vorrebbe dire che c'è rimedio e un giorno in shaa Allah potró stare meglio.. Perchè mi chiedo cosa è cambiato da quella será che ho avuto il mio attacco di panico, perchè fino a prima ero felice e ricordavo la morte anche abbastanza spesso senza problemi, poi da quel giorno tutto è cambiato, ho il terrore di morire (nonostante so che quella arriva quando Allah vuole) e il pregare e andare in moschea mi fanno sentire peggio nonstonte per me la fede è l'unica soluzione al mio problema.

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Dom Apr 07, 2013 2:05 am    Oggetto: Bismilahi Rrahmani Rrahim Rispondi citando

Assalamu 'alaikum wa rahmatullahi wa barakatuh.

Agon18 ha scritto:


Ma non so, sono stato bene in questi giorni, e da ieri invece è tornato tutto.. E non lo so questa volta mi ha demoralizzato tantissimo, perche mi viene sopratutto quando vado in moschea!! Mi sento imprigionato in me stesso, non mi rende niente felice di questa vita ma allo stesso tempo ho una terribile paura di morire, mi sembra proprio come un incubo.. Anche quando sto in compania di qualcuno, parliamo parliamo, e mi passa poi pero tornano i pensieri, penso sempre e se sul piu bello mentre sto benissimo muoio, così dal nulla??! È bruttissimo.. Sono tornati anche i dolori fisici quindi.. Punto e a capo!


Lo so è frustrante quando succede. Mi succedeva uguale. Per un po' di tempo stavo bene e poi ripartivo d'accapo.

Ma sai qual'è il punto? Tu non devi nemmeno cercare di far passare tutto questo, non dipende da te.
Quando quei pensieri arrivano, i dolori oppure il panico.. non dipende da te, succede e basta.
Io all'inizio pensavo era colpa mia quindi ogni volta mi arrabbiavo e cercavo di capire dove avevo sbagliato per ritornare di nuovo d'accapo.
Quindi evita di fare questo errore: quando ti succede di nuovo, non pensare che non ce la farai. E' vero è difficilissimo ma questo non significa che è impossibile.
Ce la puoi fare lo stesso anche se è difficile.

Cerca di accettare tutto questo, quando dico cerca di accettarlo non intendo che devi essere d'accordo con tutti i brutti pensieri o che devi essere felice di avere i dolori e tutto il resto. No! non intendo questo con accettare!

Sai cosa e come dovresti accettare?
Accetta il fatto che ti succede tutto questo, accetta che questa situazione ti sta capitando.
Quando ti capitano quei momenti così, non è che devi cercare di essere felice, o di non arrabbiarti o di non avere l'ansia o di non sentirti in colpa.
Non devi sforzarti di cercare di smettere di sentirti male e di cercare di stare bene.

Perchè non dipende da te.

Ecco cosa puoi fare invece:
Quando arrivano quei pensieri, non reagire pensando: "oh no, di nuovo", "perchè non riesco a stare bene", non ti ribellare mai contro quei pensieri e non lottare contro. E' molto importante.

- Cerca di considerarli in un altro modo, quando vedi che ti succede di nuovo, cerca di reagire sempre uguale a tutti i pensieri, emozioni, dolori etc.

E cioè così:
1. non fa niente, passerà. E' vero sto male, tutto questo mi fa stare malissimo, è difficilissimo.. ma mica è impossibile, Allah può rendere facili le cose difficili (e approfittane per fare du'a).

2. Se ti senti arrabbiato, non cercare di smettere di essere arrabbiato dicendo "non mi devo arrabbiare" perchè poi la tua stessa rabbia ti si ribella contro, pensa sempre la stessa cosa: "non fa niente, passerà anche la rabbia" Oppure "mi perdono, non dipende da me, passerà". E sii certo che passerà, pensa all'ultima volta: era brutto ma poi è passato quindi passerà anche sta volta.

3. Quando tii senti ansioso: uguale, prima cerca di capire come ti avevo consigliato prima come fare a usare la tua ansia al tuo vantaggio e poi ricorda: passerà anche l'ansia, quindi non fa niente se sono ansioso.

3 PAZIENZA. Non cercare di dire, "no, devo essere paziente". E' sbagliato perchè poi così ti arrabbi.
Ricorda soltanto: Pazienza e sempre pazienza. Hai perso la pazienza? Di nuovo, pazienza la ritrovo.

Non ti ribellare mai contro l'ansia, la rabbia o la paura.
Ricorda sempre, è solo un brutto momento e poi passerà.

Io lo so che prima non temevi la morte come adesso, succedeva uguale a me.
Nemmeno questa paura dipende da te, devi solo resistere finchè passa.
Gli attacchi di panico uguale, non dipendono da te.

Sai perchè ti dico che dovresti reagire in questo modo?
Perchè quando cerci di stare bene e vedi che non ci riesci ti arrabbi, poi ti deprimi e etc etc..
Ma se invece ti ricordi che non dipende da te e che passerà, così stai più calmo e quando stai più calmo passa prima.

Usa la memoria, e l'immaginazione anche ( in modo positivo).
Ricorda sempre di come stavi male e di come ti era passato, ricorda la storia di Ayoub in quei momenti, ricorda di come anche lui stava male, ma dopo mi pare alcuni anni (?) alla fine Allah gli aveva restituito tutto, la salute e tutto il resto. :)

E si rivolse Giobbe al suo Signore: «Il male mi ha colpito, ma Tu sei il più misericordioso dei misericordiosi!».Gli rispondemmo e lo sollevammo dal male che lo affliggeva e gli restituimmo la sua famiglia e un'altra ancora, segno di misericordia da parte Nostra e Monito per coloro che [Ci] adorano. (21: 83/84)

Quando sarà il momento della tua guarigione guarirai inshaa Allah, ma non succederà quando lo vuoi tu, e questo che tu devi accettare ed è questo il TAWAKUL che sicuramente sai cosa significa, ma è in questi momenti che impari a metterlo in pratica. E in quei momenti ricorda soltanto: sì sto male, ma mi passerà perchè inshaa Allah, Allah mi aiuterà come sempre. E stanne sicuro :)

Quando fai du'a chiedi sempre ad Allah ti farti superare queste prove e di resistere e di guarire presto ma non lo pretendere, non pretendere di stare bene subito, accetta il fatto che no succede subito, forse non succederà domani o dopo domani o fra un mese, tu non puoi saperlo quando starai completamente bene, ma puoi sapere che quel momento arriverà. E' questo che devi ricordare sempre.

Cerca di aiutare te stesso, fai finta che sta succedendo ad un tuo caro amico, come lo aiuteresti? che consigli gli daresti?
Io sono sicura che faresti del tuo meglio per cercare di farlo star meglio, quindi cerca di fare esattamente lo stesso con te stesso quando ti senti così.. ecco perchè dico usa anche l'immaginazione in modo positivo ovviamente.

Io pure non è che sono guarita totalmente subito , anzi come ti dicevo il mio ULTIMO attacco di panico è stato il più terribile, nemmeno il primo era così brutto, durante il primo attacco tremavo e sentivo febbre e non riuscivo a percepire come sempre la realtà e me stessa (e poi il cuore che batteva forte e tutto il resto) ma non avevo mai provato un dolore così brutto come durante l'ultimo attacco di panico.
E io non lo sapevo che quello sarebbe stato l'ultimo attacco, anzi mi ero demoralizzata tantissimo come te, perchè mi era successo proprio quando avevo ricominciato a star bene.

Eppure da allora non ho mai avuto un'altro attacco di panico, hamdulilah.
E non l'ho deciso io, così come non avevo deciso la prima volta di farmi venire un attacco di panico.
Sai che significa questo, che tu nel frattempo in cui arriva quel momento in cui starai bene inshaa Allah, devi solo prenderti cura di te stesso.
Pensa ad esempio ad una ferita. Cos'è la prima cosa che fai? la disinfetti ovviamente, ora solo perchè l'hai disinfettata pensi che scomparirà? E' ovvio che no, ci vuole del tempo finchè scompaia completamente.
Ma solo perchè ci vuole del tempo, non significa che tu nel frattempo non devi proteggerla e disinfettarla e curarla. Tu la devi curare ma non con la pretesa di farla scomparire subito, ma sapendo che quando arriverà il momento passerà completamente nel frattempo però devi cercare di proteggerla e di curarla.

Tutto qui. Quindi quando ti capita così, ricordati solo che non fa niente, poi passerà. E quando pensi così non è che all'improvviso non sarai più ansioso. Probabilmente lo sarai ma di meno. Ogni volta lo sarei sempre di meno inshaa Allah. Fino a quando inshaa Allah dopo nemmeno ti ricorderai come hai fatto ma ti troverai che non avrai più quelle ansie, quelle paure e quei pensieri.

Infatti io nonostante mi sforzo di ricordare tutto quanto, come ho fatto e ogni tentativo, e nonostante tante cose me li ricordo, non riesco a ricordare ESATTAMENTE tutto, ogni cosa.. nemmeno io so alla fine come ho fatto esattamente, so però che hamdulilah Allah mi ha aiutata tantissimo a riprovarci ogni volta che mi ritrovavo al punto di partenza.
Tu pensa sempre anche a questo, ricordati sempre di questo: non importa quanto è difficile e come ti senti, Allah non ti lascerà mai solo :) alla fine ce la farai. inshaa Allah

Un ricordo bellissimo che ho, è che dopo tanti tentativi così di cercare di stare bene ad ogni costo, finalmente avevo capito che dovevo accettare tutto questo (nel modo in cui ti ho spiegato) e ovviamente non subito ci sono riuscita, ma dopo che me lo ricordavo ogni volta cominciavo a riuscirci, piano piano, fino a quando ad un certo punto stavo bene e non me ne ero accorta subito.
Mi ricordo che avevo finito di pregare, e mi sentivo tranquilla e il mio primo pensiero è stato "ma come è possibile, come ho fatto?" e non riuscivo a ricordarmi come ho fatto, e non solo, non ricordavo più dopo un po' nemmeno quali erano esattamente i pensieri che mi facevano stare male. (e per arrivare a questo punto devi esercitarti e provarci OGNI VOLTA a non dare importanza a tutto questo).
Poi ogni tanto qualche pensiero arrivava ma durava per qualche secondo, dopo qualche secondo non c'era più e non lo ricordavo più. E a quel punto non temevo più quei pensiero ed ero SICURA che anche se fossero arrivati li avrei ignorati e come sempre sarebbero passati, quando ho cominciato ad essere così sicura aspettavo che arrivavano ma niente, non arrivava più neinte :D


Quindi devi solo esercitarti a ricordarti di non considerare importanti tutti quei pensieri (anche se ti fanno stare male), proprio ricordandoti che passerà e che non fa niente.

Dopo quando avrai imparato inshaa Allah ti succederà come me che ad un certo punto starai bene e non ti ricorderai come ci sei riuscito.

Io penso che non siamo noi che ci riusciamo, probabilmente Allah mette alla prova, ci mette alla prova le nostre reazioni, la nostra pazienza, come reagiamo etc.. poi quando il termine della prova sarà terminato inshaa Allah starai bene. Nel frattempo che arriva quel momento cerca sempre di ricordarti che devi resistere.

E fai anche ruqya, ti potrebbe aiutare a tranquillizzarti..
E ricordati sempre anche di fare dua e di chiedere ad Allah di aiutarti.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Dom Apr 07, 2013 2:15 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
e per arrivare a questo punto devi esercitarti e provarci OGNI VOLTA a non dare importanza a tutto questo)


volevo dire a tutto questo malessere che descrivi.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hind
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 21/10/10 13:38
Messaggi: 311

MessaggioInviato: Dom Apr 07, 2013 12:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

Brava sorella! Grazie per aver condiviso con noi le tue esperienze e le tue conoscenze, si vede che ti sei impegnata.
Il punto - dici bene - è proprio che non dipende da noi, e questo bisognerebbe applicarlo in ogni ambito della nostra vita.

Jazaka Allah Khayr.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Dom Apr 07, 2013 8:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hind ha scritto:
si vede che ti sei impegnata.


Alla fine con l'aiuto di Allah sì, ma all'inizio purtroppo non ci riuscivo per niente, ogni volta crollavo e non riuscivo ad accettare il fatto che succedeva proprio a me, e questo mi faceva deprimere, era bruttissimo.

Infatti il motivo per cui sono disposta a raccontare tutto questoo è solo perchè so quanto è importante sapere che alla fine è possibile superare tutte le difficoltà (con l'aiuto di Allah ovviamente), so quanto è importante sapere che alla fine è possibile farcela.
All'inizio facevo fatica a crederci che alla fine ce l'avrei fatta proprio perchè c'era sempre il solito pensiero che non riuscivo a mandare via e spesso ritornava per dirmi proprio che non ce l'avrei mai fatta (era deprimente), poi pensavo che gli altri alla fine erano riusciti a stare bene perchè non stavano male quanto me, ma invece è falso. Ci vuole del tempo ma con questo non vorrei dare il messaggio sbagliato, questo non significa non cercare aiuto quando stai male o consigli o che non devi cercare di fare in modo di vivere questa situazione in modo meno pesante, bisogna accettarlo perchè alla fine è fuori dal nostro controllo (perchè se dipendeva SOLO da noi, nessuno sarebbe disposto di soffrire così tanto e tutti quelli che soffrono o che hanno sofferto di attacchi di panico avrebbero deciso di star bene subito anzichè aspettare), e perchè accettandolo significa sapere con certezza che alla fine arriverà il momento in cui si può stare bene anche se magari non succede subito, e per essere certi bisognerebbe ricordare spesso la surah insharah in cui Allah dice che dopo le difficoltà c'è una facilità, da notare che Allah lo ripete due volte, Allah non manca mai alle sue promesse, quindi bisogna avere fiducia anche in questo.
E inoltre bisognerebbe pregare anche per riuscire ad accettare le situazioni che sono non dipendono da noi, io credo che anche quando avevo cominciato ad accettare tutte quelle difficoltà, anche allora non era solo grazie a me ma solo perchè Allah aveva risposto alle mie invocazioni e mi rendeva piano piano tutto più facile, infatti fratello prega anche per questo. E non ti arrendere mai, non importa quanto è difficile. Pensa a tutte le difficoltà che hai avuto in passato e che poi con l'aiuto di Allah sei riuscito a superare, inshaa Allah ci riuscirai anche sta volta.

Fratello Agon18, proprio oggi mi è capitato di leggere una citazione di Shamz Tabrizi che credo ti potrebbe aiutare a sentirti meglio inshaa Allah.

Patience is not sitting and waiting, it is foreseeing. It is looking at the thorn and seeing the rose, looking at the night and seeing the day. Lovers are patient and know that the moon needs time to become full.

~Shams Tabrizi

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Dom Apr 07, 2013 9:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Starlight al-Darwisha ha scritto:
Hind ha scritto:
si vede che ti sei impegnata.


Alla fine con l'aiuto di Allah sì, ma all'inizio purtroppo non ci riuscivo per niente, ogni volta crollavo e non riuscivo ad accettare il fatto che succedeva proprio a me, e questo mi faceva deprimere, era bruttissimo.

Infatti il motivo per cui sono disposta a raccontare tutto questoo è solo perchè so quanto è importante sapere che alla fine è possibile superare tutte le difficoltà (con l'aiuto di Allah ovviamente), so quanto è importante sapere che alla fine è possibile farcela.
All'inizio facevo fatica a crederci che alla fine ce l'avrei fatta proprio perchè c'era sempre il solito pensiero che non riuscivo a mandare via e spesso ritornava per dirmi proprio che non ce l'avrei mai fatta (era deprimente), poi pensavo che gli altri alla fine erano riusciti a stare bene perchè non stavano male quanto me, ma invece è falso. Ci vuole del tempo ma con questo non vorrei dare il messaggio sbagliato, questo non significa non cercare aiuto quando stai male o consigli o che non devi cercare di fare in modo di vivere questa situazione in modo meno pesante, bisogna accettarlo perchè alla fine è fuori dal nostro controllo (perchè se dipendeva SOLO da noi, nessuno sarebbe disposto di soffrire così tanto e tutti quelli che soffrono o che hanno sofferto di attacchi di panico avrebbero deciso di star bene subito anzichè aspettare), e perchè accettandolo significa sapere con certezza che alla fine arriverà il momento in cui si può stare bene anche se magari non succede subito, e per essere certi bisognerebbe ricordare spesso la surah insharah in cui Allah dice che dopo le difficoltà c'è una facilità, da notare che Allah lo ripete due volte, Allah non manca mai alle sue promesse, quindi bisogna avere fiducia anche in questo.
E inoltre bisognerebbe pregare anche per riuscire ad accettare le situazioni che sono non dipendono da noi, io credo che anche quando avevo cominciato ad accettare tutte quelle difficoltà, anche allora non era solo grazie a me ma solo perchè Allah aveva risposto alle mie invocazioni e mi rendeva piano piano tutto più facile, infatti fratello prega anche per questo. E non ti arrendere mai, non importa quanto è difficile. Pensa a tutte le difficoltà che hai avuto in passato e che poi con l'aiuto di Allah sei riuscito a superare, inshaa Allah ci riuscirai anche sta volta.

Fratello Agon18, proprio oggi mi è capitato di leggere una citazione di Shamz Tabrizi che credo ti potrebbe aiutare a sentirti meglio inshaa Allah.

Patience is not sitting and waiting, it is foreseeing. It is looking at the thorn and seeing the rose, looking at the night and seeing the day. Lovers are patient and know that the moon needs time to become full.

~Shams Tabrizi


Selam alejkum sorella,
Io con questa situazione ho passato momenti bruttissimi, il peggiore è stato quando ho iniziato a dubitare, non arrivavo a credere che era il maledetto a farmi pensare così, ti ringrazio perchè tu con i tuoi consiglio e i ricordi di determinati versetti mi hai aiutato tantissimo mi hai ricordato di trovare la calma tra i versetti di Allah, quindi faró dua'a per te sperando di cuore che Allah ti ricompensi con il jannah firdeus. In effetti il mio problema è stato il dubitare, e iniziavo a dirmi ho bisogno di prove evidenti, e un giorno dalla disperazione (subhanallah!!) ho preso il Corano e ho deciso di rileggerlo da capo, ho letto fino all'aya 60 piu a meno della sure baqara, poi mi sono fermato e mi ho fatto un breve riassunto di quello che ho letto, e mi sono detto Allahu ekber! Allah chiaramento mi sta rendendo attento, perche ho appena letto i versetti sul popolo di mosè a.s. Che nonostante tutti i segni evidenti che ricevettero dissero a mosè a.s. Per crederti vogliamo vedere Allah apertamente.. Quindi ció che ho capito è che il popolo di beni israele ha deviato per via delle troppe domande, subhanallah come se Allah mi stesse dicendo o schiavo mio invero i miei segni sono evidenti, non fare come il popolo di beni israele non cercare di vedere l'invisibile ma abbi fiducia nel tuo
Dio. Da quel giorno ho inizato a stare meglio anche se ogni tanto la paura torna ma ho notato che ogni volta che leggo il corano sto meglio e sopratutto quando faccio il dhikr.
Io ti ringrazio ancora una volta della tua grandissima disponibilitá, perché come sai ogni tanto si sta bene ma quando ritorna l'ansia è punto
A capo e il sapere di poter parlare con qualcuno cosi tranquillamente fa veramente stare bene, il problema comunque é che ho letto tanto libri e certi
Concetti sono confusi, e boh mi spaventa la solitudine dopo la morte (se é vero perche cosi ho inteso).

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Lun Apr 08, 2013 3:25 pm    Oggetto: Bismilahi Rrahmani Rrahim Rispondi citando

Agon18 ha scritto:
Selam alejkum sorella,
Io con questa situazione ho passato momenti bruttissimi, il peggiore è stato quando ho iniziato a dubitare, non arrivavo a credere che era il maledetto a farmi pensare così,

Wa 'alaikum assalam wa rahmatullahi wa barkatuh,

Infatti è per questo che all'inizio non è facile ignorare shaytan! Ricorda che tra tutti i suoi sussurri c'è proprio questo: quando finalmente hai capito che è shaytan a sussurrarti, allora a lui gli rimane un ultimo tentativo e cioè farti dubitare che si tratta di lui sussurrandoti " e se fosse colpa mia?" " e se non c'entrasse niente shaytan?"

Stai molto attento anche a questi tipi sussurri, se ti capita (mi auguro di no) fidati che è sempre lui, è automaticamente un waswas, quindi relax and take it easy, ignora anche qeul sussurro..

al massimo puoi rispondere pensando: "sono sicuro che è un waswas proprio per il fatto che shaytan sta cercando di convincermi che lui non c'entra niente solo per farmi diventare ansioso, per farmi sentire in colpa e per mettermi paura".

Comunque, non è necessario rispondere così, importante che ne sei consapevole che si tratta di lui.

E cerca di ricordarti anche di questi versetti, isnhaa Allah ti aiutaranno a ricordarti che si tratta di Shaytan e che devi solo essere consapevole che non c'entri niente quindi ignorarlo (nel modo in cui ti avevo consigliato in precedenza):

ٱدْفَعْ بِٱلَّتِى هِىَ أَحْسَنُ ٱلسَّيِّئَةَ نَحْنُ أَعْلَمُ بِمَا يَصِفُونَ وَقُلْ رَّبِّ أَعُوذُ بِكَ مِنْ هَمَزَاتِ ٱلشَّيـٰطِينِ وَأَعُوذُ بِكَ رَبِّ أَن يَحْضُرُونِ
Respingi il male con ciò che è migliore. Ben sappiamo quel che dicono.
E di': «Signore, mi rifugio in Te contro le seduzioni dei diavoli,
e mi rifugio in Te, Signore, contro la loro presenza vicino a me». (sura al Mu'minun,96-98)

Sura an-Nas(ti consiglio di recitarla spesso e anche sura al-falaq e ayatul Qursi, io ti cito solo sura an-Nas per ricordarti dei sussurri di shaytan)
[color=olive]Arabic Verses:

بِسمِ اللّٰہِ الرَّحمٰنِ الرَّحِیمِ

1.قُل أَعُوذُ بِرَبِّ ٱلنَّاسِ
2.مَلِكِ ٱلنَّاسِ
3.إِلَـٰهِ ٱلنَّاسِ
4.مِن شَرِّ ٱلوَسوَاسِ ٱلخَنَّاسِ
5.ٱلَّذِي يُوَسۡوِسُ فِى صُدُورِ ٱلنَّاسِ
6.مِنَ ٱلجِنَّةِ وَٱلنَّاسِ

An-Nas (Gli Uomini)
In nome di Allah, il Conpassionevole, il Misericordioso.
1 Di': Mi rifugio nel Signore degli uomini,
2 Re degli uomini,
3 Dio degli Uomini,
4 contro il male del sussurratore furtivo,
5 che soffia il male nei cuori degli uomini,
6 che [venga] dai dèmoni o dagli uomini.

[/color]

Vedi quanto è Misericordioso Allah, ci avverte nel Qur'an che shaytan può sussurrare nelle nostre menti e cuori e tentarci, e quindi ci avverte, ci informa in modo che stiamo attenti, proprio perchè ci vuole proteggere.
Pensa se non lo avesse fatto, se non ci avesse informato, saremo impazziti e disperati praticamente pensando che era tutto colpa nostra.
SubhanAllah, vedi quanto è bello in nostro din e quanto è perfetto l'Islam? Nel Qur'an praticamente puoi trovare tutto quello di cui hai bisogno perchè Allah sa bene quello di cui abbiamo bisogno, non è bellissimo questo?
Ecco cosa mi ha insegnato tutta questa situazione, ed ecco perchè ti dicevo cerca di accettarlo e di vedere tutto questo con un altro punto di vista positivo, cercando di imparare e di avere pazienza.


Citazione:
quindi faró dua'a per te sperando di cuore che Allah ti ricompensi con il jannah firdeus.


Ti ringrazio. JazakAllahu Khair.

Citazione:
Io ti ringrazio ancora una volta della tua grandissima disponibilitá, perché come sai ogni tanto si sta bene ma quando ritorna l'ansia è punto
A capo e il sapere di poter parlare con qualcuno cosi tranquillamente fa veramente stare bene,


Un'altra cosa che devi sapere riguardo all'ansia: è normale che non vada via subito. Può ritornare anche se non hai più waswasa, sai perchè?
Hai presente quando mescoli il tè con il cucchiaino e si forma quel cerchio dentro? quando smetti di mescolare il cerchio continua a girare ancora anche se tu stai fermo e non fai più neinte.
La stessa cosa sta succedendo a te con l'ansia, per tanto tempo sei stato ansioso, e ora anche se ti calmi ogni tanto torna per questo motivo, il tuo cevello si era abituato a produrre ansia perchè il tuo animo era spaventato a causa dei waswas (e ricorda sempre il cervello è uno strumento a disposizione dell'anima e fa quello che tu gli ordini, se per esempio gli dici questo pensiero mi fa paura il cevello automaticamente ti manda un segnale producendo ansia.). Ora anche se stai calmo ogni tanto tornerà l'ansia per quel motivo, ma la buona notizia è che se ti ricordi che torna solo per questo motivo, il tuo cevello non produrrà altra ansia ancora, ti manderà SOLO quella che c'è già in giro fino a quando quel "cerchio" avrà terminato di girare. Anch qui c'è bisogno di tempo affinchè smetta completamente. Questo cerca di ricordarlo inshaa Allah ti aiuterà a non preoccuparti per essere ansioso.

Citazione:
il problema comunque é che ho letto tanto libri e certi
Concetti sono confusi, e boh mi spaventa la solitudine dopo la morte (se é vero perche cosi ho inteso).


Quando non capisci qualcosa che leggi, ricordati di non giungere subito a delle conclusioni di alcun tipo, e rimani sempre paziente e fiducioso, pensa: solo perchè non lo capisco ora, non significa che non lo capirò mai, inshaa Allah, Allah mi aiuterà a trovare la risposta giusta quando sarà il momento giusto. Fai du'a e chiedi ad Allah di aiutarti a trovare le risposte giuste e di proteggerti dal capire le cose sbagliate.

Ti cito questi du'a del profeta s.a.s, e facci caso quanto sono perfette le invocazioni che ci insegna la sunna mash'Allah, in poche parole chiedi tutto quello di cui hai bisogno, per esempio leggi queste du'a e farle spesso ti possono aiutare:

Allahumm-aslih li diniyalladhi huwa `ismatu amri, wa aslih li dunyaya-llati fiha ma`ashi, wa aslih li akhirati-llati fiha ma`adi, waj`alil-hayata ziyadatan li fi kulli khair, waj`alil-mauta rahatan li min kulli sharrin.
O Allah, make my religion easy for me by virtue of which my affairs are protected, set right for me my world where my life exists, make good for me my Hereafter which is my resort to which I have to return, and make my life prone to perform all types of good, and make death a comfort for me from every evil.[Muslim]

`Allahumma-hdini wa saddidni [/color[color=blue]](O Allah! Direct me to the Right Path and make me adhere to the Straight Path).'' Another narration is: `Allahumma inni as'aluk-alhuda was-sadad [/color[color=blue]](I beg You for guidance and uprightness).''
"Allahumma inni a`udhu bika minal-ajzi wal-kasali, wal-jubni wal-harami, wal-bukhli, wa a`udhu bika min `adhabil-qabri, wa a`udhu bika min fitnatil-mahya wal-mamat.
[O Allah! I seek refuge in You from helplessness (to do good), indolence, cowardice, senility, and miserliness; and I seek Your Protection against the torment of the grave and the trials of life and death].''

Allahumm-aghfir li, warhamni, wa-hdini, wa `afini, warzuqniO Allah! Forgive me, have mercy on me, guide me, guard me against harm and provide me with sustenance and salvation.

Infatti ti consiglio anche di fare i dua che ci insegna la sunna del profeta, ti accorgerai che non manca niente, sono perfette ma leggi anche la traduzione e farle con tutto il cuore.

E cerca sempre di capire se il dubbio che hai è fusulo/illusorio/satanico o se ha una base nella realtà.
Un modo per capirlo è anche questo: se dopo esserti informato e nonostante sai nel tuo cuore che quella risposta è giusta ma il dubbio ritorna lo stesso, contro al tua volontà allora è un waswas, se invece il dubbio è causato SOLO per mancanza di conoscenza, allora basta informarsi e una volta che hai trovato la risposta giusta il dubbio non ci sarà più inshaa Allah.. in ogni caso non c'è motivo per preoccuparsi.

Se qualche volta non riesci a capirlo da solo, allora chiedi ad uno shaykh di aiutarti.

Che Allah ti aiuti e ti rafforzi.
Wassalam.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Dom Apr 14, 2013 11:53 pm    Oggetto: Re: Bismilahi Rrahmani Rrahim Rispondi citando

Starlight al-Darwisha ha scritto:
Agon18 ha scritto:
Selam alejkum sorella,
Io con questa situazione ho passato momenti bruttissimi, il peggiore è stato quando ho iniziato a dubitare, non arrivavo a credere che era il maledetto a farmi pensare così,

Wa 'alaikum assalam wa rahmatullahi wa barkatuh,

Infatti è per questo che all'inizio non è facile ignorare shaytan! Ricorda che tra tutti i suoi sussurri c'è proprio questo: quando finalmente hai capito che è shaytan a sussurrarti, allora a lui gli rimane un ultimo tentativo e cioè farti dubitare che si tratta di lui sussurrandoti " e se fosse colpa mia?" " e se non c'entrasse niente shaytan?"

Stai molto attento anche a questi tipi sussurri, se ti capita (mi auguro di no) fidati che è sempre lui, è automaticamente un waswas, quindi relax and take it easy, ignora anche qeul sussurro..

al massimo puoi rispondere pensando: "sono sicuro che è un waswas proprio per il fatto che shaytan sta cercando di convincermi che lui non c'entra niente solo per farmi diventare ansioso, per farmi sentire in colpa e per mettermi paura".

Comunque, non è necessario rispondere così, importante che ne sei consapevole che si tratta di lui.

E cerca di ricordarti anche di questi versetti, isnhaa Allah ti aiutaranno a ricordarti che si tratta di Shaytan e che devi solo essere consapevole che non c'entri niente quindi ignorarlo (nel modo in cui ti avevo consigliato in precedenza):

ٱدْفَعْ بِٱلَّتِى هِىَ أَحْسَنُ ٱلسَّيِّئَةَ نَحْنُ أَعْلَمُ بِمَا يَصِفُونَ وَقُلْ رَّبِّ أَعُوذُ بِكَ مِنْ هَمَزَاتِ ٱلشَّيـٰطِينِ وَأَعُوذُ بِكَ رَبِّ أَن يَحْضُرُونِ
Respingi il male con ciò che è migliore. Ben sappiamo quel che dicono.
E di': «Signore, mi rifugio in Te contro le seduzioni dei diavoli,
e mi rifugio in Te, Signore, contro la loro presenza vicino a me». (sura al Mu'minun,96-98)

Sura an-Nas(ti consiglio di recitarla spesso e anche sura al-falaq e ayatul Qursi, io ti cito solo sura an-Nas per ricordarti dei sussurri di shaytan)
[color=olive]Arabic Verses:

بِسمِ اللّٰہِ الرَّحمٰنِ الرَّحِیمِ

1.قُل أَعُوذُ بِرَبِّ ٱلنَّاسِ
2.مَلِكِ ٱلنَّاسِ
3.إِلَـٰهِ ٱلنَّاسِ
4.مِن شَرِّ ٱلوَسوَاسِ ٱلخَنَّاسِ
5.ٱلَّذِي يُوَسۡوِسُ فِى صُدُورِ ٱلنَّاسِ
6.مِنَ ٱلجِنَّةِ وَٱلنَّاسِ

An-Nas (Gli Uomini)
In nome di Allah, il Conpassionevole, il Misericordioso.
1 Di': Mi rifugio nel Signore degli uomini,
2 Re degli uomini,
3 Dio degli Uomini,
4 contro il male del sussurratore furtivo,
5 che soffia il male nei cuori degli uomini,
6 che [venga] dai dèmoni o dagli uomini.

[/color]

Vedi quanto è Misericordioso Allah, ci avverte nel Qur'an che shaytan può sussurrare nelle nostre menti e cuori e tentarci, e quindi ci avverte, ci informa in modo che stiamo attenti, proprio perchè ci vuole proteggere.
Pensa se non lo avesse fatto, se non ci avesse informato, saremo impazziti e disperati praticamente pensando che era tutto colpa nostra.
SubhanAllah, vedi quanto è bello in nostro din e quanto è perfetto l'Islam? Nel Qur'an praticamente puoi trovare tutto quello di cui hai bisogno perchè Allah sa bene quello di cui abbiamo bisogno, non è bellissimo questo?
Ecco cosa mi ha insegnato tutta questa situazione, ed ecco perchè ti dicevo cerca di accettarlo e di vedere tutto questo con un altro punto di vista positivo, cercando di imparare e di avere pazienza.


Citazione:
quindi faró dua'a per te sperando di cuore che Allah ti ricompensi con il jannah firdeus.


Ti ringrazio. JazakAllahu Khair.

Citazione:
Io ti ringrazio ancora una volta della tua grandissima disponibilitá, perché come sai ogni tanto si sta bene ma quando ritorna l'ansia è punto
A capo e il sapere di poter parlare con qualcuno cosi tranquillamente fa veramente stare bene,


Un'altra cosa che devi sapere riguardo all'ansia: è normale che non vada via subito. Può ritornare anche se non hai più waswasa, sai perchè?
Hai presente quando mescoli il tè con il cucchiaino e si forma quel cerchio dentro? quando smetti di mescolare il cerchio continua a girare ancora anche se tu stai fermo e non fai più neinte.
La stessa cosa sta succedendo a te con l'ansia, per tanto tempo sei stato ansioso, e ora anche se ti calmi ogni tanto torna per questo motivo, il tuo cevello si era abituato a produrre ansia perchè il tuo animo era spaventato a causa dei waswas (e ricorda sempre il cervello è uno strumento a disposizione dell'anima e fa quello che tu gli ordini, se per esempio gli dici questo pensiero mi fa paura il cevello automaticamente ti manda un segnale producendo ansia.). Ora anche se stai calmo ogni tanto tornerà l'ansia per quel motivo, ma la buona notizia è che se ti ricordi che torna solo per questo motivo, il tuo cevello non produrrà altra ansia ancora, ti manderà SOLO quella che c'è già in giro fino a quando quel "cerchio" avrà terminato di girare. Anch qui c'è bisogno di tempo affinchè smetta completamente. Questo cerca di ricordarlo inshaa Allah ti aiuterà a non preoccuparti per essere ansioso.

Citazione:
il problema comunque é che ho letto tanto libri e certi
Concetti sono confusi, e boh mi spaventa la solitudine dopo la morte (se é vero perche cosi ho inteso).


Quando non capisci qualcosa che leggi, ricordati di non giungere subito a delle conclusioni di alcun tipo, e rimani sempre paziente e fiducioso, pensa: solo perchè non lo capisco ora, non significa che non lo capirò mai, inshaa Allah, Allah mi aiuterà a trovare la risposta giusta quando sarà il momento giusto. Fai du'a e chiedi ad Allah di aiutarti a trovare le risposte giuste e di proteggerti dal capire le cose sbagliate.

Ti cito questi du'a del profeta s.a.s, e facci caso quanto sono perfette le invocazioni che ci insegna la sunna mash'Allah, in poche parole chiedi tutto quello di cui hai bisogno, per esempio leggi queste du'a e farle spesso ti possono aiutare:

Allahumm-aslih li diniyalladhi huwa `ismatu amri, wa aslih li dunyaya-llati fiha ma`ashi, wa aslih li akhirati-llati fiha ma`adi, waj`alil-hayata ziyadatan li fi kulli khair, waj`alil-mauta rahatan li min kulli sharrin.
O Allah, make my religion easy for me by virtue of which my affairs are protected, set right for me my world where my life exists, make good for me my Hereafter which is my resort to which I have to return, and make my life prone to perform all types of good, and make death a comfort for me from every evil.[Muslim]

`Allahumma-hdini wa saddidni [/color[color=blue]](O Allah! Direct me to the Right Path and make me adhere to the Straight Path).'' Another narration is: `Allahumma inni as'aluk-alhuda was-sadad [/color[color=blue]](I beg You for guidance and uprightness).''
"Allahumma inni a`udhu bika minal-ajzi wal-kasali, wal-jubni wal-harami, wal-bukhli, wa a`udhu bika min `adhabil-qabri, wa a`udhu bika min fitnatil-mahya wal-mamat.
[O Allah! I seek refuge in You from helplessness (to do good), indolence, cowardice, senility, and miserliness; and I seek Your Protection against the torment of the grave and the trials of life and death].''

Allahumm-aghfir li, warhamni, wa-hdini, wa `afini, warzuqniO Allah! Forgive me, have mercy on me, guide me, guard me against harm and provide me with sustenance and salvation.

Infatti ti consiglio anche di fare i dua che ci insegna la sunna del profeta, ti accorgerai che non manca niente, sono perfette ma leggi anche la traduzione e farle con tutto il cuore.

E cerca sempre di capire se il dubbio che hai è fusulo/illusorio/satanico o se ha una base nella realtà.
Un modo per capirlo è anche questo: se dopo esserti informato e nonostante sai nel tuo cuore che quella risposta è giusta ma il dubbio ritorna lo stesso, contro al tua volontà allora è un waswas, se invece il dubbio è causato SOLO per mancanza di conoscenza, allora basta informarsi e una volta che hai trovato la risposta giusta il dubbio non ci sarà più inshaa Allah.. in ogni caso non c'è motivo per preoccuparsi.

Se qualche volta non riesci a capirlo da solo, allora chiedi ad uno shaykh di aiutarti.

Che Allah ti aiuti e ti rafforzi.
Wassalam.


Selam alejkum sorella,
Volevo ringraziarti chr con i tuoi consiglio è un po di giorni che mi sento benissimo, el hamdulillah, anche quando penso alla morte riesco a stare tranquillo, volevo chiederti se anche te hai avuto problemi con la cervicale per via dell'ansia?

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Lun Apr 15, 2013 5:54 pm    Oggetto: Re: Bismilahi Rrahmani Rrahim Rispondi citando

Agon18 ha scritto:

Selam alejkum sorella,
Volevo ringraziarti chr con i tuoi consiglio è un po di giorni che mi sento benissimo, el hamdulillah, anche quando penso alla morte riesco a stare tranquillo, volevo chiederti se anche te hai avuto problemi con la cervicale per via dell'ansia?


Wa 'alaikum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh,

Alhamdulilah, sono contenta che stai bene!

la cervicale sì può dipendere dallo stress (quindi anche dall'ansia), ma può dipendere anche dal freddo oppure da una scorretta postura, o da un torcicollo.. ma comunque non è nulla di grave.

Io avevo i muscoli del collo tesi, capogiri, mal di testa, nausea e quindi se questo conta come cervicale allora sì, ce li ho avuti anche questi problemi.
Ma per sicurezza, visto che ti fa male anche la schiena, anche se sicuramente non è nulla di grave, giusto per non basarti solo sulle mie "diagnosi" :D ti consiglio di fare anche una visita medica (magari da un ortopedico) quindi per sicurezza parlane anche con il tuo medico di questo, sia per il mal di schiena che per la cervicale!

E ti consiglio anche di fare nuoto, non so se in svizzera dove vivi se ci sono delle piscine solo solo per uomini, se ci sono approfittane e fai nuoto, anche se magari non ti piace, non devi per forza essere bravo.. fai un corso per principianti, e se lo fai come minimo una volta o due volte alla settimana vedrai che ti aiuterà un sacco per questi problemi, ti aiuterà a rilassare i muscoli.. il nuoto fa sempre bene e inoltre se non ricordo male è pure uno sport incoraggiato nell'islam, quindi se hai la possibilità ti consiglio di prenderlo seriamente in considerazione che sicuramente ti aiuterà tanto (ovviamente se lo fai per un certo periodo, ma se lo fai una volta all'anno non credo proprio che noterai la differenza).

Quando vai in moschea ti senti ancora ansioso?
Te lo chiedo perchè forse ho capito perchè ti succede.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Lun Apr 15, 2013 6:01 pm    Oggetto: Re: Bismilahi Rrahmani Rrahim Rispondi citando

Starlight al-Darwisha ha scritto:
Agon18 ha scritto:

Selam alejkum sorella,
Volevo ringraziarti chr con i tuoi consiglio è un po di giorni che mi sento benissimo, el hamdulillah, anche quando penso alla morte riesco a stare tranquillo, volevo chiederti se anche te hai avuto problemi con la cervicale per via dell'ansia?


Wa 'alaikum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh,

Alhamdulilah, sono contenta che stai bene!

la cervicale sì può dipendere dallo stress (quindi anche dall'ansia), ma può dipendere anche dal freddo oppure da una scorretta postura, o da un torcicollo.. ma comunque non è nulla di grave.

Io avevo i muscoli del collo tesi, capogiri, mal di testa, nausea e quindi se questo conta come cervicale allora sì, ce li ho avuti anche questi problemi.
Ma per sicurezza, visto che ti fa male anche la schiena, anche se sicuramente non è nulla di grave, giusto per non basarti solo sulle mie "diagnosi" :D ti consiglio di fare anche una visita medica (magari da un ortopedico) quindi per sicurezza parlane anche con il tuo medico di questo, sia per il mal di schiena che per la cervicale!

E ti consiglio anche di fare nuoto, non so se in svizzera dove vivi se ci sono delle piscine solo solo per uomini, se ci sono approfittane e fai nuoto, anche se magari non ti piace, non devi per forza essere bravo.. fai un corso per principianti, e se lo fai come minimo una volta o due volte alla settimana vedrai che ti aiuterà un sacco per questi problemi, ti aiuterà a rilassare i muscoli.. il nuoto fa sempre bene e inoltre se non ricordo male è pure uno sport incoraggiato nell'islam, quindi se hai la possibilità ti consiglio di prenderlo seriamente in considerazione che sicuramente ti aiuterà tanto (ovviamente se lo fai per un certo periodo, ma se lo fai una volta all'anno non credo proprio che noterai la differenza).

Quando vai in moschea ti senti ancora ansioso?
Te lo chiedo perchè forse ho capito perchè ti succede.


Alejkum selam sorella,
Sempre tempestiva e utile con le tue risposte , che Allah ti faccia diventare abitante del paradiso firdeus,
Ci sono piscine ma purtroppo non c'è la divisione, non so dirti per la moschea, perche ultimamente vado solo al venerdì peró si mi sento molto ansioso, a volte ho dei principi di attacco di panico ma poi riesco a contenere la cosa, e sudo sempre tanto durante la preghiera.. Dimmi pure a cosa pensi sorella?
Che Allah ti riservi veramente un posto speciale in paradiso, mi sei stata davvero utile e ti ringrazio,
Selam alejkum!

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Lun Apr 15, 2013 6:57 pm    Oggetto: Re: Bismilahi Rrahmani Rrahim Rispondi citando

Agon18 ha scritto:


Alejkum selam sorella,
Sempre tempestiva e utile con le tue risposte , che Allah ti faccia diventare abitante del paradiso firdeus,
Ci sono piscine ma purtroppo non c'è la divisione, non so dirti per la moschea, perche ultimamente vado solo al venerdì peró si mi sento molto ansioso, a volte ho dei principi di attacco di panico ma poi riesco a contenere la cosa, e sudo sempre tanto durante la preghiera.. Dimmi pure a cosa pensi sorella?
Che Allah ti riservi veramente un posto speciale in paradiso, mi sei stata davvero utile e ti ringrazio,
Selam alejkum!


Amin al tuo du'a ti auguro lo stesso, e che Allah ci guidi sempre.


Allora, di solito le persone che hanno un attacco di panico tendono ad avere paura di avere un'altro attacco di panico, soprattutto quando si trovano nel posto in cui hanno avuto il loro primo attacco di panico.
Praticamente è un meccanismo automatico, per esempio le persone che hanno avuto un incidente con la macchina (anche se non tutti) tenderanno ad evitare la macchina, oppure le persone che sono state aggredite da un cane è molto probabile che poi eviteranno tutti i cani, etc etc.

Tu avevi detto che la prima volta l'attacco di panico ti è capitato in moschea, giusto?
Quindi è molto probabile che senza renderti conto associ la moschea ad un pericolo (moschea=attacco di panico, di conseguenza senti ansia), probabilmente a causa della memoria, è probabile che ogni volta che vai in moschea ti ricordi senza renderti conto del tuo primo attacco di panico, oppure, senza renderti conto, associ la moschea ad un pericolo solo perchè là hai avuto un attacco di panico. Quindi la soluzione potrebbe essere ricordarti che in realtà è un falso allarme, in realtà non c'è nessun pericolo.

Quindi dovresti trovare un modo per affrontare questa paura, la paura del luogo o dei luoghi in cui hai avuto attacchi di panico e, non so se succede anche a te ma se ti succede, più in là dovrai pian, piano affrontare anche la paura di ricordare gli attacchi di panico (sempre se ce l'hai, mi auguro di no), ma per ora cerca di affrontare prima la paura dei luoghi.
Ora non mi viene in mente nient'altro da consigliarti se non questo:
cerca di andarci più spesso, tipo per ora ok vai solo di venerdì e quando ci vai, mentre ti senti così (ansioso etc) ricordati quello che ti avevo detto, è cioè che non devi preoccuparti di essere ansioso, non avere paura dell'ansia oppure non avere l'ansia di avere ansia (scusa per il gioco di parole ma non so come dirlo), ricordati che è un falso allarme a causa di quel ricordo che hai.

Quindi, ricapitolando, ricordati in quei momenti che quell'ansia è normale, ti succede solo perchè hai questo ricordo dell'attacco di panico in moschea, quindi è normale che ti viene ansia, pensa a questo, e poi dì a te stesso, non c'è nessun pericolo e non c'è nulla di cui preoccuparsi, è solo un ricordo che mi manda un falso allarme e basta.

Altro non so che consigliarti, cerca anche tu di trovare un modo per affrontare questa paura, non evitare i luoghi o le cose che ti fanno diventare ansioso, perchè così non fai altro che rafforzare l'ansia e poi finirai per evitare tutto.

La soluzione è cercare di non evitare, piano, piano i luoghi che ti mettono ansia e ricordarti (usando la coscienza /rimanendo cosciente) che in realtà non c'è nessun pericolo reale, e non c'è nulla di cui preoccuparsi nemmeno della tua ansia non ti devi preoccupare, ad un certo punto andrà via inshaa Allah.

Se vai ancora dallo psichiatra come avevi detto (se non ricordo male) chiedi anche al tuo psichiatra di aiutarti ad affrontare questa paura. Forse ti saprà dare qualche consiglio più utile, inshaa Allah.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Lun Apr 15, 2013 10:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Salam Aleykum fratello Agon,
non so se può servirti ma esistono certe fragranze che contribuiscono - con il volere di Allah- ad alleviare gli stati d'ansia.
Ad esempio l'olio essenziale di Ylang Ylang e quello di Sandalo.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Lun Apr 15, 2013 10:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mujahidah Von Sor ha scritto:
Salam Aleykum fratello Agon,
non so se può servirti ma esistono certe fragranze che contribuiscono - con il volere di Allah- ad alleviare gli stati d'ansia.
Ad esempio l'olio essenziale di Ylang Ylang e quello di Sandalo.


"coloro che rispondono al loro Signore, assolvono all'orazione, si consultano vicendevolmente su quel che li concerne e sono generosi di ciò che Noi abbiamo concesso loro"

Selam alejkum,
Ci mancherebbe altro, ogni consiglio è utile, mai sentito ma mi informeró in shaa Allah, io sto usando il black seed oil ( olio del seme nero) e chiaramente te alla camomilla con miele, peró appunto come dicevo da 3-4 giorni mi sembra di essere tornato alla normalità, niente più paura! È che non è successo niente di speciale e poi così all'improvviso, el hamdulillah!

Mi tornava in mente questo versetto:
"Credete forse che entrerete nel Paradiso, senza provare quello che provarono coloro che furono prima di voi? Furono toccati da disgrazie e calamità e furono talmente scossi, che il Messaggero e coloro che erano con lui gridarono: “Quando verrà il soccorso di Allah?”. Non è forse vicino il soccorso di Allah?"

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Gio Apr 18, 2013 10:55 pm    Oggetto: Re: Bismilahi Rrahmani Rrahim Rispondi citando

Starlight al-Darwisha ha scritto:
Agon18 ha scritto:


Alejkum selam sorella,
Sempre tempestiva e utile con le tue risposte , che Allah ti faccia diventare abitante del paradiso firdeus,
Ci sono piscine ma purtroppo non c'è la divisione, non so dirti per la moschea, perche ultimamente vado solo al venerdì peró si mi sento molto ansioso, a volte ho dei principi di attacco di panico ma poi riesco a contenere la cosa, e sudo sempre tanto durante la preghiera.. Dimmi pure a cosa pensi sorella?
Che Allah ti riservi veramente un posto speciale in paradiso, mi sei stata davvero utile e ti ringrazio,
Selam alejkum!


Amin al tuo du'a ti auguro lo stesso, e che Allah ci guidi sempre.


Allora, di solito le persone che hanno un attacco di panico tendono ad avere paura di avere un'altro attacco di panico, soprattutto quando si trovano nel posto in cui hanno avuto il loro primo attacco di panico.
Praticamente è un meccanismo automatico, per esempio le persone che hanno avuto un incidente con la macchina (anche se non tutti) tenderanno ad evitare la macchina, oppure le persone che sono state aggredite da un cane è molto probabile che poi eviteranno tutti i cani, etc etc.

Tu avevi detto che la prima volta l'attacco di panico ti è capitato in moschea, giusto?
Quindi è molto probabile che senza renderti conto associ la moschea ad un pericolo (moschea=attacco di panico, di conseguenza senti ansia), probabilmente a causa della memoria, è probabile che ogni volta che vai in moschea ti ricordi senza renderti conto del tuo primo attacco di panico, oppure, senza renderti conto, associ la moschea ad un pericolo solo perchè là hai avuto un attacco di panico. Quindi la soluzione potrebbe essere ricordarti che in realtà è un falso allarme, in realtà non c'è nessun pericolo.

Quindi dovresti trovare un modo per affrontare questa paura, la paura del luogo o dei luoghi in cui hai avuto attacchi di panico e, non so se succede anche a te ma se ti succede, più in là dovrai pian, piano affrontare anche la paura di ricordare gli attacchi di panico (sempre se ce l'hai, mi auguro di no), ma per ora cerca di affrontare prima la paura dei luoghi.
Ora non mi viene in mente nient'altro da consigliarti se non questo:
cerca di andarci più spesso, tipo per ora ok vai solo di venerdì e quando ci vai, mentre ti senti così (ansioso etc) ricordati quello che ti avevo detto, è cioè che non devi preoccuparti di essere ansioso, non avere paura dell'ansia oppure non avere l'ansia di avere ansia (scusa per il gioco di parole ma non so come dirlo), ricordati che è un falso allarme a causa di quel ricordo che hai.

Quindi, ricapitolando, ricordati in quei momenti che quell'ansia è normale, ti succede solo perchè hai questo ricordo dell'attacco di panico in moschea, quindi è normale che ti viene ansia, pensa a questo, e poi dì a te stesso, non c'è nessun pericolo e non c'è nulla di cui preoccuparsi, è solo un ricordo che mi manda un falso allarme e basta.

Altro non so che consigliarti, cerca anche tu di trovare un modo per affrontare questa paura, non evitare i luoghi o le cose che ti fanno diventare ansioso, perchè così non fai altro che rafforzare l'ansia e poi finirai per evitare tutto.

La soluzione è cercare di non evitare, piano, piano i luoghi che ti mettono ansia e ricordarti (usando la coscienza /rimanendo cosciente) che in realtà non c'è nessun pericolo reale, e non c'è nulla di cui preoccuparsi nemmeno della tua ansia non ti devi preoccupare, ad un certo punto andrà via inshaa Allah.

Se vai ancora dallo psichiatra come avevi detto (se non ricordo male) chiedi anche al tuo psichiatra di aiutarti ad affrontare questa paura. Forse ti saprà dare qualche consiglio più utile, inshaa Allah.


Selam alejkum cara sorella,
Visto che mi sei stata così tanto di supporto in questo periodo veramente duro per me, volevo solo informarti che elhamdulillah sono ritornato a stare bene, anche il mio psichiatra dice che adesso riesco a controllare l'ansia, e sono anche cosciente che potrebbe tornare ogni tanto, ma fa niente, l'unica difficoltà che ora ho è pregare l'isha'a dove ogni volta sudo tanto peró sta migliorando, sarà che proprio durante questa preghiera ho avuto il mio primo attacco di panico.

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2138

MessaggioInviato: Ven Apr 19, 2013 1:29 pm    Oggetto: Re: Bismilahi Rrahmani Rrahim Rispondi citando

Agon18 ha scritto:
Selam alejkum cara sorella,
Visto che mi sei stata così tanto di supporto in questo periodo veramente duro per me, volevo solo informarti che elhamdulillah sono ritornato a stare bene, anche il mio psichiatra dice che adesso riesco a controllare l'ansia, e sono anche cosciente che potrebbe tornare ogni tanto, ma fa niente, l'unica difficoltà che ora ho è pregare l'isha'a dove ogni volta sudo tanto peró sta migliorando, sarà che proprio durante questa preghiera ho avuto il mio primo attacco di panico.


Wa 'alaikum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh,

Alhamdulilah che stai bene.
Pensa che se sei arrivato fino a questo punto, e cioè a sentire ansia solo mentre preghi durante la salah 'Ishaa o comunque se ormai riesci a controllare la tua ansia, significa che, inshaa Allah, circa il 90% (forse di più) di tutta questa situazione l'hai superata mashaa' Allah! Ora ti rimane solo quell'altra piccola percentuale durante la salah, ma vedrai che è una questione di tempo e poi non avrai problemi inshaa Allah nemmeno durante la salah.

Continua a reagire sempre così, e cioè rimanendo cosciente che l'ansia potrebbe tornare, ma ricordati anche che se ce l'hai fatta fino adesso e, se e quando quell'ansia ritornerà, sarai sicuramente in grado a gestirla e a tenerla sotto-controllo (ricorda che non è possibile non provare mai ansia, il nostro scopo non è quello di non essere mai nemmeno un po' ansiosi, ma lo scopo è quello di controllare l'ansia e di non permettere che sia lei a controllarti), ricordati sempre che inshaa Allah ormai il peggio è passato e hai capito come si fa, quindi lascia che l'ansia sia la benvenuta, pensa sempre così.

Perchè quando temi l'ansia, o quando temi di essere ansioso, finisci per avere l'ansia dell'ansia (come ti avevo detto) e così la fai prevenire e diventi ansioso solo perchè hai paura di essere ansioso.
Ma se invece non hai paura dell'ansia, allora vedrai che non ritornerà.

Io non penso che sia una coincidenza che proprio durante la salah 'ishaa ti ritorna l'ansia (visto che proprio in quel momento hai avuto un attacco di panico), quindi in quel momento ricordati solo del perchè ti ritorna: e cioè inutilmente, solo perché hai quel ricordo e basta, questo ti dovrebbe tranquillizzare perchè quando ti ricordi che non c'è un motivo serio, non è pesante e va via.

Ma potrebbe anche essere che, come ti avevo già detto, ormai a forza di essere ansioso proprio in quel momento, finisci per avere l'ansia di essere ansioso durante la salah e poi effettivamente diventi ansioso.

Ma ora come avrai notato tu stesso, hamdulilah è tutto più facile, perchè questo tipo di ansia è la più facile da superare visto che il peggio ormai è passato.

Quindi ricordati che provare un po' d'ansia è normale e non c'è nulla di male, finché il suo livello è ottimale, quindi continua pure a reagire così, rimanendo tranquillo e certo che la saprai gestire.

Mentre preghi, non concentrarti sul fatto che stai sudando e provi ansia, concentrati invece sul valore della salah, sul fatto che quel momento è il momento più importante della tua giornata, ma sta volta non pensare di morire, pensa piuttosto che stai facendo la cosa più bella del mondo: stai lodando Allah, pensa a quanto è importante questo per te e quindi cerca di farlo con entusiasmo. Quando fai la niyya di pregare farlo con entusiasmo e rifletti per qualche secondo su quanto sei benedetto da Allah per avere il tawfiq di pregare, pensa che tante persone non si rendono conto del valore della salah e non pregano mentre tu invece hamdulilah sai bene che la salah è importante e quindi è grazie ad Allah che ti ha guidato quindi cerca di essere felice per questo e fai shukr per questo (anche alla finde della salah fard, mentre fai dhikr dicendo hamdulilah pensa ogni volta a tutte le benedizioni che Allah ti ha concesso e farlo provando gioia per quelle benedizioni - questo ti renderà contento e ti farà scordare dell'ansia-).

Cerca di imparare se puoi a memoria il significato dei versetti che reciti ( o almeno il significato della surah al-fatiah) durante la preghiera, e mentre preghi cerca di pensare al significato che quei versetti hanno, pensa ad esempio la surah al fatiha, non è altro che un'invocazione, la più bella, allora quando la reciti, cerca di pensare al suo significato e recitalo come quando fai du'a, con speranza che Allah ti guiderà e ti aiuterà.

Quando invece lodi Allah durante la prosternazione o durante il ruku, pensa sempre al significato e farlo con adorazione/amore e ricordati di amare Allah (lo so che lo ami, però durante tutto questo tempo sei stato, probabilmente, troppo concentrato a temerlo, quindi pensavo forse semplicemente ti sei scordato che bisogna adorarlo anche con amore e non solo con speranza e timore, io quando mi ero ricordata di questo mi aveva aiutato un sacco).

Quindi concentrati su tutto questo mentre preghi, e non provare repulsione per l'ansia, lasciala stare, semplicemente ricordati che ti ritorna per sbaglio e non perchè c'è qualcosa di cui preoccuparsi, se ogni volta la tua attenzione ritorna di nuovo sull'ansia anzichè sulle preghiere che reciti, non fa niente, semplicemente ricorda di nuovo (ogni volta) che non ti devi preoccupare e quindi ritorna di nuovo a concentrarti su quello che reciti (ogni volta che ti succede, fai così), man mano vedrai che è questione di tempo, dopo un po' ti verrà naturale non pensare più all'ansia, inshaa Allah.

E, ogni tanto, quando te la senti, o comunque ogni volta che puoi, fai almeno due salah nawfil al giorno con l'intenzione di ringraziare Allah per averti aiutato così tanto e soprattutto per l'iman che ti ha dato.

E continua così, vedrai che poi sarai completamente guarito da tutto questo e sarà solo un ricordo, ma quando lo ricordi anzichè ricordare quanto era brutto, ricorda invece tutto quello cha hai imparato fino adesso e sulle cose che ti ha insegnato tutto questo, in questo modo, inshaa Allah, anche il ricordo di questa situazione ti farà bene.

E un ultima cosa, se ogni tanto/qualche volta (mentre fai du'a) ti ricordi di fare ancora du'a anche per me, ovviamente non mi dispiace :D, JazakAllahu Khair, che Allah ti guidi sempre (e a tutti noi) Amin.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Agon18
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/03/13 23:23
Messaggi: 80
Residenza: Lugano

MessaggioInviato: Dom Apr 21, 2013 2:23 am    Oggetto: Rispondi citando

Per chi soffrisse d'ansia ho trovato queste dua'a magari vi tornano utili in shaa Allah

Invocazione per l’ansia e per la tristezza


الْلَّهُمَّ إِنِّي عَبْدُكَ , ابْنُ عَبْدِكَ , ابْنُ أَمَتِكَ , نَاصِيَتِي بِيَدِكَ , مَاضٍ فِي حُكْمُكَ , عَدْلٌ فِي قَضَاؤُكَ , أَسْأَلُكَ بِكُل اسْمٍ هُوَ لَكَ , سَمَّيْتَ بِهِ نَفْسَكَ, أَوْ أَنْزَلْتَهُ فِي كِتَابِكَ, أَوْ عَلَّمْتَهُ أَحَدًا مِنْ خَلْقِك, أَوْ اسْتَأْثَرْتَ بِهِ فِي عِلْمِ الْغَيْبِ عِنْدَكَ, أَنْ تَجْعَلَ الْقُرْآَنَ رَبِيْعَ قَلْبِي, وَنُوْرَ صَدْرِي ، وَجَلَاءَ حُزْنِي, وَذَهَابَ هَمِّي

Allahumma innī `abduka, ibnu `abdik, ibnu amatik, nāṣiyatī biyadik, māḍin fī ḥukmuk, `adlun fī qaḍāwuk, as’āluka bikulli ismin huwa lak, sammayta bihi nafsak, aw anzaltahu fī kitābik, aw `allamtahu aḥadan, min ḳalqik, aw istātharta bihi fī `ilmi al-Ghaybi `indak, an taj `ala al-Qur’āna rabiy `a qalbī, wa-Nura ṣadrī, wa-Jalā’a ḥuznī, wa-Dhahāba hammī.

“O Allāh, io sono Tuo servo, figlio del Tuo servo, figlio della Tua serva, il mio ciuffo (della fronte) è nella Tua mano, compiuto è il Tuo giudizio, equo è il Tuo decreto. Ti chiedo con ogni Nome che appartiene a te, con cui te stesso chiamasti, o che rivelasti nel tuo Libro, o che insegnasti a ognuno a partire dalla tua creazione, o che preservasti nella conoscenza dell’invisibile in tuo possesso, che rendi il Corano la primavera del mio cuore, la luce del mio petto, l’esodo del mio dolore, e la dipartita della mia ansia.”

(Riferito da Aḥmad, 1/391. Al-Albânî lo ha dichiarato ṣaḥîḥ).


الْلَّهُمَّ إِنِّي أَعُوْذُ بِكَ مِنَ الْهَمِّ وَالْحَزَنِ , وَالْعَجْزِ وَالْكَسَلِ , وَالْبُخْلِ وَالْجُبْنِ , وَضَلْعِ الدَّيْنِ وَغَلَبَةِ الْرِّجَالِ

Allahumma innī a`ūdu bika mina al-Hammi wa-l-Ḥazan, wa-l-`ajzi wa-l-kasal, wa-l-Buḳli wa-l-Jubn, wa-Ḍal`i-d-Dayni wa-Ghalabati-r-Rijāl.

“O Allāh! Mi rifugio in Te dall’ansia e dalla tristezza, dall'impotenza e dalla pigrizia, dalla viltà e dall’avarizia, dal peso dei debiti e dal predominio degli uomini.”

_________________
Selam alejkum we rahmetullah we berekatuhu. Che Allah sia con voi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Medicina, psicologia, salute, protezione e sogni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.063