Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Relazione con una ragazza non musulmana

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Lug 11, 2020 1:16 pm    Oggetto: Ads

Top
Deva
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 21/07/12 12:45
Messaggi: 7
Residenza: Puglia

MessaggioInviato: Mer Ago 01, 2012 6:23 pm    Oggetto: Relazione con una ragazza non musulmana Rispondi citando

Buonasera fratelli e sorelle,

a dispetto del titolo in questo thread vorrei ampliare un po' il tutto e chiarire qualche dubbio che mi tormenta non poco.

Ahimé (?) sono una sorta di beato tra le donne; volente o nolente mi trovo in una situazione in cui il 90% delle conoscenze è tutto al femminile, la causa principale è il percorso liceale, che mi ha visto rivestire i panni dell'unico ragazzo di classe.

La mia fede nel corso del tempo è stata sempre altalenante, ho rischiato di sputare sull'Islam e poi sono passato a fare la preghiera 5/5, per intenderci.

Attualmente il picco è positivo (quello negativo non l'ho più manco lontanamente sfiorato, diciamo che ho avuto momenti in cui la religione non era la priorità, ma arrivare a sputarci su (metaforicamente parlando!), quello no!) ma puntualmente mi ritrovo a far fronte ad una questione che era prevedibile, prima o poi affrontassi.

Venendo al punto (prefazione necessaria, al fine di farvi comprendtere quale fosse la reale situazione), il problema è che il percorso universitario lo inizierò con 5 ragazze di mia conoscenza, una in particolare è MOLTO legata a me.

Va detto che, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il discorso "ormoni" per me è stato poco rilevante; questa persona, al di là della sua innegabile avvenenza, ha scaturito in me sensazioni a livello emotivo che mi rendono attualmente molto difficile qualsiasi distacco.
E' una persona con la quale potrei avere un futuro e i discorsi in merito alla questione sono tanti, tuttavia c'è un problema: la religione.

Lei figlia di due soggetti dall'8x1000, che cercano la salvezza nel Papa, io il classico islamico che alcuni pensano sia in procinto di detonare.

Come è possibile pensare ad un futuro in una situazione simile? Da quello che ho letto, dovrebbero essere i genitori a provvedere alla cosa, ma abbiamo entrambi la consapevolezza che ci sarebbero guai, provenienti da ambedue le famiglie, se passassimo dall'amicizia a qualcosa di più.
Sia la mia famiglia che la sua, è composta da elementi ottusi che mixano il loro stile di vita, le loro credenze astratte, con religioni e dogmi definiti che sono in forte antinomia con le loro chiacchiere.
Alla mia famiglia per esempio, non interessa il fatto che nonostante sia stata spesso importunata da individui di Forza Nuova (per colpa mia e della mia fede), lei abbia espresso il suo desiderio di frequentarmi ed eventualmente venire incontro alla mia fede.
Alla sua famiglia per esempio, non interessa il fatto che io per difenderla, abbia fracassato la testa a due dei tizi (quelli sopracitati) che la importunavano e che non avevano buone intenzioni: sono io il pericolo.

Cosa posso fare? Dovrei lasciar perdere una bravissima persona che conosco da 13 anni, con cui ho un rapporto splendido, che potrebbe persino abbracciare la mia fede... Perché a gestire la mia relazione con lei, ci sono delle teste calde con Q.I. a caratteri recessivi?

La mia carriera universitaria inizierà tra non molto, avrò a che fare con lei e con tutte le altre nella mia quotidianità... Sarebbe una bella rogna doverle allontanare!

Grazie e scusate il dilungamento, la cosa mi pressa non poco e non ho altri appigli.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mattex
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 26/07/12 08:42
Messaggi: 22

MessaggioInviato: Gio Ago 02, 2012 8:24 am    Oggetto: Rispondi citando

Assalamualaikum warahmatullahi wabarakatuh, fossi in te richiederei nelle ra'kat l'aiuto di Allah, lui sa benissimo quello che è meglio per te...anche quelle volte in cui all'apparenza non lo sembrerebbe. Continuare con la salat è la strada migliore. Da quel che posso sapere un musulmano non va a "fracassare" la testa delle persone e penso che venire alle mani non sia buono...anche perchè i miscredenti fanno presto a pensare " il solito musulmano violento " cosa che noi non siamo!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Deva
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 21/07/12 12:45
Messaggi: 7
Residenza: Puglia

MessaggioInviato: Gio Ago 02, 2012 9:24 am    Oggetto: Rispondi citando

Con tutto il dovuto rispetto, quando ti tirano fuori coltellini dopo che gli hai cortesemente invitati a levarsi di torno, mostrando l'intenzione di volerti intagliare, presumo che sia inevitabile.

C'è ben poco da discutere se dei soggetti che vanno demolendo istituzioni pubbliche a suon di spranghe vengono fracassati di testa mentre tentano nuovamente di dar sfogo ai loro concetti di libertà d'espressione.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Gio Ago 02, 2012 12:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ahahaah si si hai fatto bene a fracassargli la testa!
Quelli vanno in giro a prendere a cinghiate la gente. Io ne so qualcosa!!
Però di solito infastidiscono le persone che fanno attivismo politico

Citazione:
una in particolare è MOLTO legata a me
Perchè devi fare il ganzo? Mi sembra che anche tu sia molto legato a lei!

Citazione:
Lei figlia di due soggetti dall'8x1000, che cercano la salvezza nel Papa, io il classico islamico che alcuni pensano sia in procinto di detonare.


Ci vuole solo coraggio e determinazione. Se vi volete sposare ed avete delle basi sulle quali costruire un'unione, fatevi avanti. Non siamo mica nel Medioevo. Se tu vai da sua padre a speigargli la situazione, sono sicura che capirà. Inoltre pure se non è il massimo, un Musulmano può sposare una Cristiana. Se invece lei si converte all'Islam, non ci sarà nemmeno bisogno del consenso di suo padre (mi sembra di aver capito).

Un ragazzo che conosco che si è convertitto all'Islam vive con genitori Iper-Cattolici praticanti, Musulmano-fobici. Eppure è andato da loro gli ha sbattuto la verità in faccia, prega, recita formule davanti a loro prima di mangiare, ogni tanto recita loro delle Sure, anche se loro non le vogliono sentire. Haha!
Per non parlare dei miei nonni paterni, fascisti, che quando hanno scoperto che mio padre voleva sposare mia madre (musulmana) si volevano suicidare o in qualche modo far fuori mia madre!
Solo coraggio e determinazione nella vita! E poi tutto fila liscio come l'olio!!!!!

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Deva
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 21/07/12 12:45
Messaggi: 7
Residenza: Puglia

MessaggioInviato: Gio Ago 02, 2012 2:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Però di solito infastidiscono le persone che fanno attivismo politico


Faccio parte di alcuni movimenti studenteschi (nella fattispecie si parlava di battaglie -non violente- contro la Gelmini) e mi occupo di tutto ciò che concerne il piano informatico, il "problema" è che questi movimenti non condividono le procedure di questi partiti e spesso hanno-abbiamo denunciato alcuni fattacci.
Quindi avevano già delle "ragioni" per disprezzarmi, poi sono anche islamico e praticante...

soroboru ha scritto:
Perchè devi fare il ganzo? Mi sembra che anche tu sia molto legato a lei!


Ma che ganzo e ganzo? :) è sottinteso che la cosa è più che ricambiata, specie dopo i discorsi che seguono... Dovevo solo accentuare il fatto che tra le mie conoscenze, quella ragazza in particolare, era più legata a me rispetto alle altre, tutto qui! :

soroboru ha scritto:
Ci vuole solo coraggio e determinazione. Se vi volete sposare ed avete delle basi sulle quali costruire un'unione, fatevi avanti. Non siamo mica nel Medioevo. Se tu vai da sua padre a speigargli la situazione, sono sicura che capirà. Inoltre pure se non è il massimo, un Musulmano può sposare una Cristiana. Se invece lei si converte all'Islam, non ci sarà nemmeno bisogno del consenso di suo padre (mi sembra di aver capito)


Davvero? Ma nell'Islam non è necessaria l'approvazione (o testimonianza?) di una figura maschile stretta alla sposa? (tipo, fratello in mancanza del padre ecc)
O la cosa cambia, dato che sta effettuando una conversione di fede?
Per quanto concerne madre e padre... Beh da un punto di vista sociale sono delle brave persone, da un punto di vista religioso, meglio non proferire parola.
Le hanno creato molti problemi per quanto concerne la religione, cercando di imporle i dogmi cristiani nonostante avesse raggiunto un'età di consapevolezza e nonostante sia autosufficiente. Insomma, genitori problematici per certi versi... Quindi è impensabile uscirne in pace.

Bello il lieto fine della tua storia ma non andrà necessariamente in questo modo anche per noi, cioè sia chiaro: me lo auguro, ma l'ultima cosa che vorrei è mettere me in posizioni in cui sarei contro la mia fede e mettere lei in posizioni in cui sarebbe semplicemente nei guai.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2767
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Gio Ago 02, 2012 3:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Davvero? Ma nell'Islam non è necessaria l'approvazione (o testimonianza?) di una figura maschile stretta alla sposa? (tipo, fratello in mancanza del padre ecc)
O la cosa cambia, dato che sta effettuando una conversione di fede?


Per la donna Musulmana convertita non è necessario il consenso del padre. E' anche logico perchè un genitore Cristiano potrebbe rifiutare di dare la propria figlia in sposa ad un Musulmano solo in quanto Musulmano.
A seconda della scuola giuridica, la presenza di un Wali è raccomandata ( hanafi) o obbligatoria (shafii)

Umar Mujaddidi ha scritto:
Citazione:
Nella scuola giuridica Hanafi (che essendo quella che seguo, è quella riguardo alla quale posso riferirti con maggiore precisione), una donna convertita non ha bisogno del Wali per contrarre il matrimonio.
Anzi, in questa scuola giuridica, per la donna matura in genere (anche nata musulmana), il Wali non è strettamente necessario per il matrimonio.
In ogni caso è comunque raccomandato avere un Wali (la donna delega a qualche musulmano fidato il ruolo di Wali), soprattutto come garanzia di avere qualcuno che possa assicurare che i diritti della donna vengano garantiti, rispettati e sostenuti.

[ ... ]

Per quanto riguarda invece la scuola giuridica Shafi`i, per la quale invece la figura del Wali è necessario, la soluzione è praticamente la stessa (cambia giusto il fatto che qui il Wali è necessario per la validità del matrimonio):

"Se la moglie non ha un "tutore" [Wali] musulmano e non c'è un magistrato islamico che ne possa ricoprire il ruolo, lei può autorizzare un maschio musulmano che abbia la qualifica di giudice islamico [Qadi], o -in mancanza- un maschio musulmano retto, affinchè agisca come suo guardiano nello sposarla al marito"
[(The Reliance Of the Traveler.Sh.N.keller. p 519)]

Precisando che questo "wali" è nominato giusto per condurre il matrimonio, e che rimane un "estraneo" (ovvero, non diventa un suo "mahram") per la donna.


Ovviamente è piu' bello sposarsi con il consenso di tutti i genitori, ma se è proprio impossibile, ignorateli!
Magari cerca per un pò di tempo di fare il "bravo ragazzo", tipo non spaccando la testa ai fasci per salvare la tua dama (per quanto romantico, i genitori considerano queste cose atti da teppisti militanti), regala qualche fiorellino a sua madre. Di loro che sei miliardario, Haha scherzo!
Che ne so.. I modi per conquistarsi i genitori di una donna ci sono sempre! Basta volerlo.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Ago 06, 2012 6:26 am    Oggetto: Re: Relazione con una ragazza non musulmana Rispondi citando

Deva ha scritto:
Buonasera fratelli e sorelle,


Assalamu `alaykum wa rahmatullahi wa barakatuh,

Citazione:
E' una persona con la quale potrei avere un futuro e i discorsi in merito alla questione sono tanti, tuttavia c'è un problema: la religione.


Fratello, permettimi di essere conciso.
Se accetta l'Islam (non per te / perché ti ama / perché le piacciono le spezie i colori gli odori i sapori ed i tramonti sul deserto del tuo esotico paese d'origine - ma perché ci crede davvero), sposala pure e non preoccuparti dei suoi genitori. Se accetta l'Islam non hanno diritto di proibirti di sposarla.

Se non accetta l'Islam, cercati una Musulmana.
Non solo ci sono un sacco di sorelle che hanno problemi a trovare un marito Musulmano perché i Musulmani corrono dietro alle non-Musulmane, ma sposare una non-Musulmana è un grosso rischio ed una grossa sfida. Pensa all'educazione dei figli, alla vita in comune con una persona senza iman, senza Salah, senza taharah.. E difatti sposare una non-Musulmana in un paese non-Musulmano è considerato "makruh tahriman" (proibitivamente riprovevole: tecnicamente valido come matrimonio e quindi non zina, ma un peccato, riprovevole e decisamente non ideal) da molti sapienti.

Più di questo non posso dirti perché sono sempre scelte personali nelle quali in fondo solo la persona direttamente coinvolta - una volta ottenuta la conoscenza dei limiti e dei precetti posti dalla Shari`ah - può immergersi in pieno.

Mattex ha scritto:
Da quel che posso sapere un musulmano non va a "fracassare" la testa delle persone e penso che venire alle mani non sia buono...


Dipende.
Siamo Musulmani, non hippies.
Difenderci è un nostro diritto.

Mattex ha scritto:
anche perchè i miscredenti fanno presto a pensare " il solito musulmano violento "


Attenzione a non entrare nel classico ragionamento apologetico per il quale "se i non-Musulmani ci accusano di essere in un certo modo e lo ritengono qualcosa di negativo, noi dobbiamo dichiararci il contrario di quello ed introiettare la loro percezione negativa verso quel qualcosa, anche se in realtà è qualcosa parte della nostra religione ed è positivo".

Se i miscredenti pensano che noi siamo "sfigati" perché non beviamo e non ci congiungiamo come animali con qualsiasi persona dell'altro sesso, non vuol dire che dobbiamo "dimostrare il contrario" e ritenere che i nostri precetti siano effettivamente "da sfigati"; al contrario dobbiamo rovesciare la loro percezione che i nostri precetti siano negativi ed abbracciarli in pieno e con orgoglio.

E difendersi da chi ti aggredisce non è "violenza", è difesa.

soroboru ha scritto:
Se invece lei si converte all'Islam, non ci sarà nemmeno bisogno del consenso di suo padre (mi sembra di aver capito).


Esatto.

soroboru ha scritto:
Solo coraggio e determinazione nella vita! E poi tutto fila liscio come l'olio!!!!!


Bel consiglio masha'Allah! (Dico in generale, non necessariamente in quest'ambito! :-D).

Deva ha scritto:
Davvero? Ma nell'Islam non è necessaria l'approvazione (o testimonianza?) di una figura maschile stretta alla sposa? (tipo, fratello in mancanza del padre ecc)
O la cosa cambia, dato che sta effettuando una conversione di fede?


Dipende se la futura moglie è Kitabiyyah o Musulmana, e - se Musulmana - se ha genitori/parenti Musulmani o è convertita ed ha parenti non-Musulmani..

Deva ha scritto:
ma l'ultima cosa che vorrei è mettere me in posizioni in cui sarei contro la mia fede


Bravo masha'Allah, questa è la cosa più importante.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Yuki
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/07/12 20:26
Messaggi: 275

MessaggioInviato: Lun Ago 06, 2012 9:37 am    Oggetto: Re: Relazione con una ragazza non musulmana Rispondi citando

Deva ha scritto:

Ahimé (?) sono una sorta di beato tra le donne; volente o nolente mi trovo in una situazione in cui il 90% delle conoscenze è tutto al femminile, la causa principale è il percorso liceale, che mi ha visto rivestire i panni dell'unico ragazzo di classe.


XD "beato fra le donne"

però un ragazzo musulmano unico maschio in un gineceo senza alcun legame maritale o di famiglia deve essere una tortura XD

scherzo ^^
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.037