Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

No !! Al Colonialismo Culturale

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Confutazione modernismo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Lug 12, 2020 5:19 am    Oggetto: Ads

Top
Er-Piggì Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 28/06/10 21:49
Messaggi: 125

MessaggioInviato: Mer Apr 04, 2012 9:36 am    Oggetto: No !! Al Colonialismo Culturale Rispondi citando

Bismillah arRahman arRahiim



Non capisco perché abbracciando l'Islam noi italiani dovremmo rinunciare alla

nostra identità nazionale e culturale, mentre tutti gli altri non lo fanno.





L'Islam è una Religione che troppo spesso viene strumentalizzata proprio dai nostri

fratelli stranieri per diffondere ed affermare il nazionalismo arabo... e chi frequenta le moschee

conosce benissimo questa realtà



Secondo la mia opinione Bisognerebbe cercare di concentrare i nostri

sforzi x assicurarci un autonomia da tutti quei paesi e movimenti

islamisti che mirano ad influenzare il nostro futuro, creando un

identità islamica italiana e costituendo un autorità religiosa

nazionale.



Inoltre occorre impegnarsi per riportare l'islam dentro il solco del credo

religioso , della sacra tradizione e della spiritualità per impedirne

ogni abuso per interessi politici.
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Er-Piggì Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 28/06/10 21:49
Messaggi: 125

MessaggioInviato: Mer Apr 04, 2012 9:39 am    Oggetto: Rispondi citando

se non affermeremo il nostro ruolo all' interno della ummah italiana

il destino che ci aspetta è quello di subire una dominazione culturale

simile a quella subita dai popoli Amazigh (berberi) in Nord Africa
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Mer Apr 04, 2012 9:47 am    Oggetto: Rispondi citando

che dire,ak hai ragione,in fondo per tutta sta gente se non sei arabo vai bene solo come prestanome

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yahya Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 04/09/10 01:01
Messaggi: 464
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Mer Apr 04, 2012 4:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

Chi se ne frega dell'identità culturale!
Vogliamo fare gli stessi errori dei nostri folkloristici ultranazionalisti fratelli arabi?

Mettiamo a posto noi stessi, "liberiamoci degli scheletri" nel profondo del nostro cuore, e purifichiamolo. (voi ben sapete cosa intendo)

Il nostro fine deve essere la salvezza eterna, inch'Allah.
E questo può avvenire con la comprensione della vera dottrina islamica e alla sottomissione al volere di Allah l'Altissimo.

Ci sono molti fratelli che si sono persi nell'innovazione, accecati dall'allucinante delirio di falsi santi.
Ci sono molti fratelli che sopraffati dal loro nafs e carichi di superbia si rinchiudono nel limite della solitudine alla ricerca esaperata della bid'ah altrui.
Ci sono i modernisti che vogliono modificare l'Islam per compiacere i kuffar, esaltando strampalati intelletualoidi politicizzati a discapito della classica sapienziale cultura millenaria.

Rimettiamo a posto i NOSTRI pezzi prima di avventuraci in qualsiasi impresa!

_________________
[center]Spegnete la tv e accendete l'iman!


L'ultima modifica di Yahya Khan il Gio Apr 05, 2012 4:21 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Apr 04, 2012 4:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Er-Piggì Khan ha scritto:
e costituendo un autorità religiosa nazionale.


Tipo la "chiesa di stato" cinese?... Col risultato di spezzare la nostra unica vera nazione, la Ummah, in mille frammenti "nazionali" sulla base di gelosie, nazionalismi ed asabiyyah, definita dal Nabi sallallaahu come un marciume?..
No, grazie.

Tornano di attualità le parole di Shaykh Abu'l-Hasan Ali Nadwi (rahimahullah; l'autore della Sirah che leggiamo agli incontri del Venerdì sera):

Beware of the Emergence of a European or American Islam - Abu al-Hasan 'Ali Nadwi -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



E si veda pure:

Il cancro del nazionalismo -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Tafsir Ma`ariful Qur'an - Mufti Shafi` Usmani (rahimahullah) -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Asabiyyah is a Diseases that weakens the Muslim ummah, 1 - Imam Mohamed Baianonie -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Asabiyyah is a Diseases that weakens the Muslim ummah, 2 - Imam Mohamed Baianonie -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Er-Piggì Khan ha scritto:
Inoltre occorre impegnarsi per riportare l'islam dentro il solco del credo religioso , della sacra tradizione e della spiritualità per impedirne ogni abuso per interessi politici.


Credo di aver capito cosa intendi, ma onde evitare fraintendimenti, dobbiamo precisare che l'Islam è politica e la politica è Islam. L'Islam non è solo "credo religioso, tradizione e spiritualità".

"Religione e Politica": Teocrazia - Laicità - Secolarismo -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'Islam Non è (Soltanto) una Religione! -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Yahya Khan ha scritto:
Chi se ne frega dell'identità culturale!
Vogliamo fare gli stessi errori dei nostri folkloristici ultranazionalisti fratelli arabi?

Mettiamo a posto noi stessi, "liberiamoci degli scheletri" nel profondo del nostro cuore, e purifichiamolo. (voi ben sapete cosa intendo)

Il nostro fine deve essere la salvezza eterna, inch'Allah.
E questo può avvenire con la comprensione della vera dottrina islamica e alla sottomissione al volere di Allah l'Altissimo.

Ci sono molti fratelli che si sono persi nell'innovazione, accecati dall'allucinante delirio di falsi profeti.
Ci sono molti fratelli che sopraffati dal loro nafs e carichi di superbia si rinchiudono nel limite della solitudine alla ricerca esaperata della bid'ah altrui.
Ci sono i modernisti che vogliono modificare l'Islam per compiacere i kuffar, esaltando strampalati intelletualoidi politicizzati a discapito della classica sapienziale cultura millenaria.

Rimettiamo a posto i NOSTRI pezzi prima di avventuraci in qualsiasi impresa!


Completamente d'accordo masha'Allah.

Se altri sbagliano perché cadere anche noi nello stesso errore; dobbiamo sbagliare anche noi per segnare un punto o reciprocare i torti?

Piuttosto, aggrappiamoci saldi alla corda dell'Islam, contro ogni nazionalismo (invece di opporre ad un nazionalismo arabo [sbagliato] un altro nazionalismo [altrettanto sbagliato]).

"Shaykh Abdul Aziz Bin Baz RahimuAllah wrote an article named "The Evils of Nationalism" that i believe touches on this hadith:
"..There is no doubt that the call to nationalism is from these calls of jaahiliyyah, since nationalism is a call to other than Islaam and an aiding of other than the truth. The consequences of such calls (for the Muslims) was a splitting up of their unity and a planting of enmity and hatred of each other in their hearts and a fragmentation and splitting between tribes and nations. Ibn Taymiyyah (d.728H) rahimahullaah said: “Everything which is outside the call of Islaam and the Qur’aan, with regards to lineage, land, nationality, schools of thoughts and ways, then it is from the calls of jaahiliyyah." [Majmoo ul-Fataawaa (3/456)]
lndeed, even when the Muhaajirs (those Companions who migrated from Makkah to Madeenah) and the Ansaars (those Companions who aided and supported those who migrated) argued, such that one of the Muhaajirs said:” O Muhaajirs! (implying; rally to my aid) ” And one of the Ansaar said: “O Ansaar!” Upon hearing this, the Prophet sallallahu ‘alayhi wa sallam said:“Is it with the calls of Jaahiliyyah that you call, and l am still amongst you!” And he became very angry at that.” [Related by al-Bukhaaree (8/137)]
The Prophet sallallahu ‘alayhi wa sallam said:“Whosoever leaves off obedience and separates from the Jamaa’ah and dies, he dies a death of jaahiliyyah. Whoever fights under the banner of the blind, becoming angry for ‘asabiyyah (partisanship and party s pirit), or calling to ‘asabiyyah, or assisting ‘asabiyyah, then dies, he dies a death of jaahiliyyah." [Sahih Muslim (6/21) from Abu Hurayrah radiallaahu'Anhu ]
... Narrated by Abu Da'wud that the Messenger of Allah (saaw) said,

"He is not one us who calls for `Asabiyyah, (nationalism/tribalism) or who fights for `Asabiyyah or who dies for `Asabiyyah."

And in another Hadith, the Messenger of Allah (saaw) referring to nationalism, racism, and patriotism said: "Leave it, it is rotten." [Muslim and Bukhari] and in the Hadith recorded in Mishkat al-Masabith, the Messenger of Allah (saaw) said, "He who calls for `Asabiyyah is as if he bit his father's genitals" Also, the Messenger of Allah (saaw) said, narrated by At-Tirmidhi and Abu Dawud
"There are indeed people who boast of their dead ancestors; but in the sight of Allah they are more contemptible than the black beetle that rolls a piece of dung with its nose. Behold, Allah has removed from you the arrogance of the Time of Jahiliyyah (Ignorance) with its boast of ancestral glories.


Also, the Messenger of Allah (saaw) said,
"Undoubtedly Allah has removed from you the pride of arrogance of the age of Jahilliyah and the glorification of ancestors."

You are all the children of Adam and Adam was made of clay. People should give up their pride in nations because that is a coal from the coals of Hell-fire. If they do not give this up Allah (swt) will consider them lowerthan the lowly worm which pushes itself through Khara (dung)." [Abu Dawud and Tirmidhi]
".

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di Sufi Aqa il Sab Apr 07, 2012 1:35 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
AbuMuhammad
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 26/03/12 18:44
Messaggi: 936

MessaggioInviato: Gio Apr 05, 2012 4:32 am    Oggetto: Rispondi citando

..


L'ultima modifica di AbuMuhammad il Gio Giu 05, 2014 9:07 pm, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yahya Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 04/09/10 01:01
Messaggi: 464
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Gio Apr 05, 2012 4:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

No penso che il fratello Er-Piggì Khan abbia intenzione nè tempo di risponderci.

Forse è troppo impegnato a litigare su facebook.

Come altre volte il fratello butta l'amo, capisce che in questo forum si fa sul serio, e torna a farsi il sangue marcio su fitnabook chatando con persone improbabili.

Mi spiace...

_________________
[center]Spegnete la tv e accendete l'iman!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Sab Apr 07, 2012 2:35 am    Oggetto: Rispondi citando

yahya ha scritto
Citazione:
Come altre volte il fratello butta l'amo, capisce che in questo forum si fa sul serio, e torna a farsi il sangue marcio su fitnabook chatando con persone improbabili.

Mi spiace...

eh,le persone improbabili si trovano solo su facebook,mentre la fuori c è solo crema ,gente rispettabile e giudiziosa come il mufti della tunisia o la european muslim league,yahya come tu ben sai,anche se forse stai facendo finta di non capirlo,è che il messaggio di ak è il seguente : "per gli ARABI,specialmente nel CONTESTO SOCIALE DELL IMMIGRAZIONE,l italia è semplicemente un posto dove fare il proprio porco comodo,raggiunto per la grande magioranza di loro trasgredendo la sharia,gli italiani musulmani o non musulmani sono praticamente la stessa cosa per loro,cioè dei privilegiati,talvolta un pò strani da guardare dall alto in basso.un pò come i goym per gli erbei."
e tu stesso sei il prodotto tangibile di questo clima,non frequenti moschee di arabi, non li sopporti e ne hai aperta,assieme a noi una apposta per essere LASCIATO IN PACE proprio da loro.che sai benissimo,se possono interferire dicendoti,"eh ma guesta gosa nun l ho mai visda su iqra tv" oppure,"ma tu capire ninte,io letto migliaia di libri" oppure usarti come presta nome per aprire una moschea o farti assumere il cugino clandestino come colf lo fanno senza problemi.ciao ciao bau bau

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Er-Piggì Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 28/06/10 21:49
Messaggi: 125

MessaggioInviato: Sab Apr 07, 2012 12:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bismillah arRahman arRahiim

Brevemente....

Io intendevo dire solamente che bisognerebbe discutere su come trovare il modo x cominciare ad insegnare alla gente, (intendo sopratutto i non musulmani) a distingure il fenomeno dell'immigrazione dalle questioni riguardanti il Din

L'rganizzazzione islamica che la maggioranza dei musulmani (e degli Italiani) considera la più rappresentativa del panorama islamico Italiano è l'UCOII che sappiamo tutti essere un partito islamista internazionale legato agli Ikhuani che in italia utilizza spudoratamente la religione come un sindacato degli immigrati per opportunità politica, senza pero preoccuparsi MAI degli importanti aspetti dottrinali.

La realtà delle moschee la conosciamo tutti, e noi abbiamo dovuto prendere le distanze aprendo la musallah dove leggiamo e studiamo assieme in forma strettamente privata


Ammetto che questo post è stato generato da una mia furiosa discussione su FB che però ho scelto di condividerla con voi amici veri del forum pensando che sarebbe potuto essere un ottimo spunto x CHATTARE assieme con l'intenzione di produrre qualcosa di più interessante e costruttivo ... hahahahhahahahahahahahhah

PS. Yahia:"chatando con persone improbabili" ........... , vabbè dai è meglio che sto zitto. astaghfirullah
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Apr 07, 2012 1:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ibra Spaventapazzi ha scritto:
yahya come tu ben sai,anche se forse stai facendo finta di non capirlo,è che il messaggio di ak è il seguente : "per gli ARABI,specialmente nel CONTESTO SOCIALE DELL IMMIGRAZIONE,l italia è semplicemente un posto dove fare il proprio porco comodo,raggiunto per la grande magioranza di loro trasgredendo la sharia,gli italiani musulmani o non musulmani sono praticamente la stessa cosa per loro,cioè dei privilegiati,talvolta un pò strani da guardare dall alto in basso.un pò come i goym per gli erbei." che sai benissimo,se possono interferire dicendoti,"eh ma guesta gosa nun l ho mai visda su iqra tv" oppure,"ma tu capire ninte,io letto migliaia di libri" oppure usarti come presta nome per aprire una moschea o farti assumere il cugino clandestino come colf lo fanno senza problemi.ciao ciao bau bau


Ok, è vero, la situazione generalmente è questa. E difatti, né io né Yahya abbiamo contestato i fatti, bensì la soluzione proposta.

Quindi, la situazione è questa, ma cosa c'entra invocare l'"identità nazionale"? Semmai, "invochiamo" l'Islam e la sua corretta pratica!

La soluzione ad una violazione dell'Islam (quali i comportamenti ed i fenomeni che hai elencato) è l'applicazione corretta dell'Islam, non una violazione in senso opposto!
Anche se emotivamente verrebbe da tentare quella strada, ma l'Islam ci dice di controllare le nostre emozioni sul metro della Shari`ah.

E' tutto questo il punto, non se sia vero o meno che ci siano problemi.

Forse, basterebbe lasciarsi guidare meno dalle emozioni e più dal ragionamento, sulla base del Din, anche perché gli sfoghi e gli sbotti emotivi sono proprio ciò che fanno passare dalla ragione al torto, e - paradossalmente - legittimano proprio gli "avversari", che sono gli unici a beneficiare del risultato di proposte emotive e non ragionate, anche se i problemi erano reali.

Ibra Spaventapazzi ha scritto:
e tu stesso sei il prodotto tangibile di questo clima,non frequenti moschee di arabi, non li sopporti e ne hai aperta,assieme a noi una apposta per essere LASCIATO IN PACE proprio da loro.


Non frequentare alcune musalle non ha nulla a che fare con l'etnia ("io sono italiano loro arabi e voglio stare tra i miei compatrioti"), bensì col clima-metodologia-andazzo-ambiente dei loro frequentatori.

Er-Piggì Khan ha scritto:
Bismillah arRahman arRahiim

Brevemente....

Io intendevo dire solamente che bisognerebbe discutere su come trovare il modo x cominciare ad insegnare alla gente, (intendo sopratutto i non musulmani) a distingure il fenomeno dell'immigrazione dalle questioni riguardanti il Din


Completamente d'accordo.
Però hai ampliato il discorso tirando in ballo altre questioni e proposte che non sono (personalmente) accettabili.
Se ti fossi limitato a discutere questo problema senza calcare la mano in soluzioni dominate dall'"opposizionismo", saremmo stati tutti d'accordo.

Er-Piggì Khan ha scritto:
L'rganizzazzione islamica che la maggioranza dei musulmani (e degli Italiani) considera la più rappresentativa del panorama islamico Italiano è l'UCOII che sappiamo tutti essere un partito islamista internazionale legato agli Ikhuani che in italia utilizza spudoratamente la religione come un sindacato degli immigrati per opportunità politica, senza pero preoccuparsi MAI degli importanti aspetti dottrinali.


Non c'è nulla di male ad essere un "partito islamista internazionale"; semmai ci sono alcuni problemi sulla loro metodologia

Temo che tu sia caduto nelle sirene dei nemici dell'Islam che odiano l'Ucoii non per i motivi per i quali noi siamo in contrasto con loro, bensì per quanto invece li rende Musulmani ("islamisti"), etc.

Tempo fa, quando Magdi Allam aveva ancora un qualche seguito (prima di diventare ufficialmente cristiano, per intenderci), ed era capitato di discutere di alcuni aspetti problematici degli Ikhwani, avevo precisato molto chiaramente che sì, abbiamo alcune divergenze con loro, ma certo non quelle per cui sono odiati da sionisti ed islamofobi. E questo è un punto essenziale da chiarire, così come è essenziale distinguere le nostre divergenze, da quelle tra loro ed i kuffar.

Il panorama italiano è pieno di associazioni (di convertiti perennialisti, di pseudo-sufi, o di immigrati legati ai servizi ed ai governi di altri paesi - Marocco in primis) che fondano il loro associazionismo proprio sull'opposizione all'Ucoii, ed ovviamente per i motivi sbagliati.
Stiamo ben attenti a - spinti dall'odio cieco verso l'"avversario vicino" - a non finire nelle braccia di veri e propri nemici, in questo sottobosco di devianza, collaborazionismo e sete di potere che è quello di altre "associazioni "islamiche"" in Italia.

Non c'è dubbio che l'Ucoii sia molto meglio di questo sottobosco: almeno (tranne alcuni elementi riformisti/modernisti radicali) sono Musulmani.

Er-Piggì Khan ha scritto:
Ammetto che questo post è stato generato da una mia furiosa discussione su FB che però ho scelto di condividerla con voi del forum pensando che sarebbe potuto essere un ottimo spunto x una discussione sicuramente più interessante e costruttiva... hahahahhahahahahahahahhah


Fratello, questo dipende anche da te; nel 90% delle discussioni che hai aperto sul forum, non sei più intervenuto né hai risposto agli interventi espressi in risposta ai tuoi post.
Se preferisci litigare e battibeccare a non finire su facebook, fai pure, però non prendere in giro il forum, se tu stesso non hai voglia di parteciparvi; lo spazio ce l'hai sempre avuto.

Er-Piggì Khan ha scritto:
PS. Yahia:"chatando con persone improbabili" ........... , vabbè dai è meglio che sto zitto. astaghfirullah


Per favore, evitiamo personalismi (lo sto dicendo a tutti, non solo ad AK).

Non siamo in un asilo, per cui se vogliamo discutere di un argomento facciamolo sui punti, non sui "sì ma tu però", "e non ti ricordi più quella volta in cui", etc. etc.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Yahya Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 04/09/10 01:01
Messaggi: 464
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Sab Apr 07, 2012 2:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Radio Mullah ha scritto:

Il panorama italiano è pieno di associazioni (di convertiti perennialisti, di pseudo-sufi, o di immigrati legati ai servizi ed ai governi di altri paesi - Marocco in primis) che fondano il loro associazionismo proprio sull'opposizione all'Ucoii, ed ovviamente per i motivi sbagliati.
Stiamo ben attenti a - spinti dall'odio cieco verso l'"avversario vicino" - a non finire nelle braccia di veri e propri nemici, in questo sottobosco di devianza, collaborazionismo e sete di potere che è quello di altre "associazioni "islamiche"" in Italia.

Non c'è dubbio che l'Ucoii sia molto meglio di questo sottobosco: almeno (tranne alcuni elementi riformisti/modernisti radicali) sono Musulmani.

quoto al 110%


Radio Mullah ha scritto:

Er-Piggì Khan ha scritto:
PS. Yahia:"chatando con persone improbabili" ........... , vabbè dai è meglio che sto zitto. astaghfirullah


Per favore, evitiamo personalismi (lo sto dicendo a tutti, non solo ad AK).

Per favore, evitiamo personalismi
da questo mometo no discuterò più sul forum nè con ibra nè con a.k.
passo e chiudo

_________________
[center]Spegnete la tv e accendete l'iman!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Er-Piggì Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 28/06/10 21:49
Messaggi: 125

MessaggioInviato: Sab Apr 07, 2012 3:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

A me sembrava evidente che la mia idea non era certo quella di proporre un disegno di legge in parlamento che riconosca come legittimi rappresentati dell' Islam soltanto tutti gli Italiani convertiti x diritto di cittadinaza , ma semplicemente volevo dare un impulso ai membri del forum suggerendo di approfittare del nostro status x rivendicare un ruolo più rilevante nel futuro della Ummah nelle nostre rispettive citta e nelle moschee proprio per difenderci da tutte quelle devianze e frenare le degenerazioni

Non credo di aver mai sostenuto che Gli Ikhuani sono Khafir e non credo di essere ossessionato dalla loro minaccia, ma ho semplicemete posto all' attenzione del fratello MUS'AB il fenomeno più eclatante di organizzazione politica di ispirazione islamica che abusa della religione per fini ESCLUSIVAMENTE politici

Una particolare 'attenzione riguardo a questo fenomeno era stata più volte ribadita proprio in questo stesso forum non capisco perchè ora che lo metto in evidenza io questa cosa debba improvvisamente essere sottovalutata.

Tariq Ramadan e la Distruzione dell’Islam
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Contro modernismo e riformismo!

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Mi spiace per Yahya ma i riferimenti personali sono stati ciò che ha caratterizzato i suoi post fin dall'inizio della discussione, io ho cercato solo di fartelo notare. Ibra come al solito è stato più esplicito....
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Yahya Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 04/09/10 01:01
Messaggi: 464
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Sab Apr 07, 2012 4:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scusa fratello, forse ho capito male.

Che Allah ricompensi i tuoi sforzi e ci guidi sulla Retta Via.

_________________
[center]Spegnete la tv e accendete l'iman!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Dom Apr 08, 2012 3:05 am    Oggetto: Rispondi citando

Er-Piggì Khan ha scritto:
A me sembrava evidente che la mia idea non era certo quella di proporre un disegno di legge in parlamento che riconosca come legittimi rappresentati dell' Islam soltanto tutti gli Italiani convertiti x diritto di cittadinaza ,


Ok, ma allora perché parlare di "colonialismo culturale" e di "identità nazionale e culturale", se il discorso è puramente dottrinale?

Il fatto è che io ti conosco abbastanza, e in genere so cosa intendi, ma nel momento in cui ci si esprime in pubblico (e lo dico sempre) bisogna fare molta attenzione a ciò che gli altri possono capire ed inferire dalle proprie parole.

Ed è proprio per questo che ho risposto e argomentato ciò che penso sui punti che hai sollevato, a prescindere dal supporre o meno cosa pensassi dentro di te al di là dello "sfogo", perchè non trovo islamicamente corretto tutto il discorso sul nazionalismo etc., che - l'hai riconosciuto tu stesso - è altro rispetto alle problematiche da cui invece partiva tutta la discussione.

Er-Piggì Khan ha scritto:
ma semplicemente volevo dare un impulso ai membri del forum suggerendo di approfittare del nostro status x rivendicare un ruolo più rilevante nel futuro della Ummah nelle nostre rispettive citta e nelle moschee proprio per difenderci da tutte quelle devianze e frenare le degenerazioni


Ciò è molto importante, ma il discorso dev'essere portato non a partire da questa o quella nazionalità (italiani o altro), ma semmai dai riferimenti corretti, abbracciati da chiunque essi siano abbracciati.

Anche perché, diciamocelo chiaramente, la condizione dottrinale della media dei "convertiti italiani" (tra perennialisti, pseudo-sufi, modernisti, sciiti, salafiti) è di gran lunga peggiore a quella degli arabi, e allora, che ruolo avremmo da rivendicare in quanto "italiani"?

Semmai, abbiamo da rivendicare qualcosa come Ahl as-Sunnah, ed esso è un gruppo unico in cui rientrano fratelli e sorelle di qualsiasi nazionalità ed origine etnica che aderiscono alle `aqa'id corrette.

E quindi, non è un discorso etnico-nazionale, bensì puramente dottrinale.

Er-Piggì Khan ha scritto:
Non credo di aver mai sostenuto che Gli Ikhuani sono Khafir e non credo di essere ossessionato dalla loro minaccia, ma ho semplicemete posto all' attenzione del fratello MUS'AB il fenomeno più eclatante di organizzazione politica di ispirazione islamica che abusa della religione per fini ESCLUSIVAMENTE politici

Una particolare 'attenzione riguardo a questo fenomeno era stata più volte ribadita proprio in questo stesso forum non capisco perchè ora che lo metto in evidenza io questa cosa debba improvvisamente essere sottovalutata.

Tariq Ramadan e la Distruzione dell’Islam
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Contro modernismo e riformismo!

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



A dir la verità in questi articoli si affronta esclusivamente l'aspetto dottrinale della questione, non aspetti "politici".

E ti assicuro che non è questione di sottovalutare improvvisamente la questione solo perchè l'hai affrontata tu (?!), ma solo di separare queste problematiche da reazioni sopra le righe che tirano in ballo questioni che non c'entrano nulla e soluzioni [che personalmente ritengo] islamicamente scorrette.

Er-Piggì Khan ha scritto:
Mi spiace per Yahya ma i riferimenti personali sono stati ciò che ha caratterizzato i suoi post fin dall'inizio della discussione, io ho cercato solo di fartelo notare. Ibra come al solito è stato più esplicito....


Ok, ma se uno ci fa un torto non è che dobbiamo ripeterlo a nostra volta.
Sennò è come all'asilo: "lui mi ha tirato il giocattolo in testa e allora glielo tiro anche io"..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Er-Piggì Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 28/06/10 21:49
Messaggi: 125

MessaggioInviato: Dom Apr 08, 2012 10:06 am    Oggetto: Rispondi citando

La gravita delle deviazioni dottrinali andrebbe valutata proprio in rapporto ai reali effetti politici all'interno della comunità musulmana e nel paese.

A prescindere dalla pericolosità delle degenerazioni in aquida, bisognerebbe sopratutto considerare il fatto che i Perenialisti sono una realta cisrcoscritta e abbastanza riservata, gli pseudo sufi sono 4 gatti, la presenza shiita rispetto agli altri paesi in europa è assolutamente inconsistente (anche se in forte crescita).

Dunque il nostro problema più grosso che minaccia di condizionare il futuro di tutti i musulmani in Italia sia dal punto di vista dottrinale e politico è sicuramente costituito dal Iquani, e questa realtà è ben diversa dalla situazione in UK dove hanno altro genere di problemi, e certamente lo è ancora di più da quella pachistana.

ecco perchè ritengo necessario oltre che legittimo cominciare a studiare un piano perchè possa essere garantita una certa autonomia in materia religiosa


Sappiamo bene che quelli dell'Ucoii hanno da molti anni in progetto di farsi riconoscere come legittimi rappresentanti di tutti musulmani dal governo e personalmente sono preoccupato del fatto che i recenti successi politici in nord africa li abbiano resi forti e credibili. (vedi bozza intesa ucoii anni 90)


Noi sappiamo bene x esempio che ai vertici dellUcoii sono tutti siriani e ne deduco che proprio loro siano i primi a non avere alcuna remora nel prendere in considerazione il fattore nazionalità e nelle moschee gli Italiani sono sempre degli emarginati. Non credo che vi sia nulla di male nel rivendicare gli spazi facendo pesare il nostro status (senza esagerare) per dire la verità.



In UK il fenomeno è stato affrontato nel modo appropriato,se contrasteremo il problema delle "deviazioni" per intero aggredendolo solo sotto il profilo dottrinale per NOI non rimane che l' alternativa di emigrare.
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Dom Apr 08, 2012 11:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Er-Piggì Khan ha scritto:
La gravita delle deviazioni dottrinali andrebbe valutata proprio in rapporto ai reali effetti politici all'interno della comunità musulmana e nel paese.

A prescindere dalla pericolosità delle degenerazioni in aquida, bisognerebbe sopratutto considerare il fatto che i Perenialisti sono una realta cisrcoscritta e abbastanza riservata, gli pseudo sufi sono 4 gatti, la presenza shiita rispetto agli altri paesi in europa è assolutamente inconsistente (anche se in forte crescita).

Dunque il nostro problema più grosso che minaccia di condizionare il futuro di tutti i musulmani in Italia sia dal punto di vista dottrinale e politico è sicuramente costituito dal Iquani, e questa realtà è ben diversa dalla situazione in UK dove hanno altro genere di problemi, e certamente lo è ancora di più da quella pachistana.

ecco perchè ritengo necessario oltre che legittimo cominciare a studiare un piano perchè possa essere garantita una certa autonomia in materia religiosa


Non capisco cosa c'entrino UK e Pakistan, comunque, personalmente credo che non abbiamo ancora né la "forza" né la consistenza (sia numerica che qualitativa) né l'uniformità necessarie per poter rincorrere alcun progetto di questo genere. Questa è semplicemente la mia impressione, e chiunque è libero di pensarla diversamente.

A me, personalmente e sinceramente, le lotte di potere (di questo genere) non interessano, soprattutto nel momento e nella condizione in cui ci troviamo; mi interessa solo la propagazione (da`wah) del messaggio corretto dell'Islam.
Liberissimi di non essere d'accordo, ma in tal caso ci vorrebbero anche proposte concrete che vadano oltre delle continue discussioni su forum e social network...

Er-Piggì Khan ha scritto:
Sappiamo bene che quelli dell'Ucoii hanno da molti anni in progetto di farsi riconoscere come legittimi rappresentanti di tutti musulmani dal governo e personalmente sono preoccupato del fatto che i recenti successi politici in nord africa li abbiano resi forti e credibili. (vedi bozza intesa ucoii anni 90)


E ad onor del vero va' detto che (parlo delle "prime generazioni" dell'Ucoii, non degli ultra-riformisti degli ultimi anni, tariqramadaniani e future generazioni di gmi-ni) che tra tutti i presunti "rappresentanti" dei Musulmani, non credo si possa trovare alcuno più legittimo e rappresentativo di loro.

Er-Piggì Khan ha scritto:
Noi sappiamo bene x esempio che ai vertici dellUcoii sono tutti siriani e ne deduco che proprio loro siano i primi a non avere alcuna remora nel prendere in considerazione il fattore nazionalità e nelle moschee gli Italiani sono sempre degli emarginati.


Il discorso di prima: se fanno un errore (discriminazioni e favoritismi nazionali) non significa che dobbiamo percorrere la stessa strada ed adottare gli stessi mezzi. Sennò si diventa uguali a chi si contesta, nelle stesse cose per le quali li si contesta, e allora che c'è da contestare?...

Er-Piggì Khan ha scritto:
In UK il fenomeno è stato affrontato nel modo appropriato,se contrasteremo il problema delle "deviazioni" per intero aggredendolo solo sotto il profilo dottrinale per NOI non rimane che l' alternativa di emigrare.


Addirittura emigrare?!
E perché, ci vogliono "far fuori"?

Quello semmai è quello che rischieremmo con gente tipo i

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

o la fantomatica e nuova di zecca "
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

", emanazione dei servizi segreti del governo marocchino, ovvero gente che sgomita per far crollare l'Ucoii e prendere il suo posto (la prima c'è già riuscita nella questione di "

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

", mentre sull'"
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

" (e finanziamenti per i relativi corsi) le due realtà stanno ancora lottando).

Saranno pure "quattro gatti", ma sono quelli che rischiamo di trovarci come "imam certificati" nelle moschee, a citare "ahadith di Guénon" in italiano durante la Khutbah.

P.S.: Visto che ho accennato all'"albo per gli Imam", colgo l'occasione per aprire un thread sull'argomento:

"Albo per gli Imam": l'Islam del Ministero dell'Interno -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
AbuMuhammad
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 26/03/12 18:44
Messaggi: 936

MessaggioInviato: Lun Apr 09, 2012 10:21 am    Oggetto: Rispondi citando

..


L'ultima modifica di AbuMuhammad il Gio Giu 05, 2014 9:08 pm, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1420
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Dom Apr 15, 2012 3:23 am    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Anzitutto condivido appieno le parole di Yahya Khan e `Umar Andrea, Allah li ricompensi.
Il punto, assai semplicemente, è che finché anziché rimboccarsi le maniche e LAVORARE fisabiliLlah, spargeremo messaggi rancorosi e diffamatori verso intere etnie e popolazioni non arriveremo da nessuna parte, oltre a compiere un peccato ignobile e, veramente, preoccupiamoci piuttosto di chiedere scusa agli arabi e speriamo che siano accettate e che Allah ci perdoni per aver usato certe parole verso un popolo cui anzitutto appartiene RasuluLlah sallallaahu e la sua intera famiglia, oltre a milioni di grandi musulmani, fra cui molti illustri timorati e sinceri devoti ad Allah ta`ala.

Per altro `Umar ha già fatto cenno ai grossi problemi presenti in mezzo alla nostra comunità di musulmani italiani, vogliamo dire qualcosa sui turchi, i pachistani, i bengalesi, gli albanesi, i senegalesi, ecc. musulmani che ci circondano qua in Italia? Le generalizzazioni sono sempre sciocche e portano solo ad estendere i difetti della massa di un popolo a tutti i suoi appartenenti, senza tralasciare che volendo proprio generalizzare temo che, almeno in Italia, poche etnie mediamente siano più religiose degli "arabi" e forse il vero motivo di tanto rancore è proprio quello che la maggior parte delle brutte esperienze in moschea, qui nel forum o altrove le abbiamo con arabi proprio perché la maggioranza dei musulmani che riempiono le moschee in Italia sono arabi?

Ma dai, è una discussione che non merita nemmeno il mio tempo a`udhubiLlah.

Il fatto è che marocchini, bengalesi, mauriziani, francesi o svizzeri ciò che ci contraddistingue è la taqwa e ciò che deve preoccuparci è quale sia la `aqida dei nostri fratelli musulmani e la loro aderenza agli ordini di Allah subhanahu wa ta`ala e alla sunna del Messaggero Muhammad sallallaahu.

P.S.: Qualcuno qui forse dimentica che l'UCOII al momento ha una dirigenza piena di italiani?
Dimentica anche che una delle sette più deviate diffuse in particolare tra italiani e musulmani non arabi è quella che si riferisce ad Haqqani? Non direi che sono 4 gatti, anzi temo che una fetta molto consistente di italiani siano legati ad essa, così come la comunità pachistana in Italia e nel mondo è purtroppo a maggioranza, o comunque gran numero, legata a barelwi, seguaci di Tahir ul Padri e altre sette che variano dalla bid`ah al kufr netto, e così turchi, senegalesi, ecc.

Allora: non minimizziamo le colpe della comunità "araba" in Italia, ma non esaltiamole senza accorgerci che le altre comunità stanno messe mediamente assai peggio, e non neghiamo i suoi enormi meriti, fra cui quello che la gran parte delle moschee sono state aperte da loro COI LORO SOLDI, il LORO SUDORE, e sono LORO A PULIRLE e APRIRLE A TUTTE LE ORE e senza dimenticare che tra i più attivi e costanti nella da`wa tabligh in Italia ci sono moltissimi arabi e che tanti italiani musulmani hanno imparato tanto e avuto tanto supporto anche materiale da loro, a incominciare dalle moschee aperte da LORO.

Finire per giudicare gli "arabi" dallo sbandato o dallo spacciatore che si vede per le vie del centro significa ragionare esattamente come i nemici dell'Islam e avere una malattia nel cuore che porta a guardare i difetti dei musulmani anziché i pregi, oltre a essere incoerenti quando poi non si fa' lo stesso ragionamento per le altre etnie o nazionalità. Mi spiace dirlo, ma oltre a dare un messaggio sbagliato e contorto, se fossi un arabo a leggere queste cose non potrei che sospettare che siano mosse da invidia, non dico sia così, ma penso sospettarlo sia naturale.

La cosa certa è che tutto questo è lavoro di shaytan che ci suggerisce ciò che porta a dividerci come Umma e a mettere da parte le differenze di dottrina a favore di cose frivole e corrotte come "l'identità nazionale".

Fatemi capire in base a cosa dovrei bearmi con degli italiani rafiditi, tombaroli, modernisti, perennialisti, ecc. facendo combutta contro il popolo arabo che include musulmani ortodossi e timorati??


P.S.: Un'ultima breve nota su questo presunto nazionalismo arabo.
Di grazia, dove sarebbe questo colonialismo culturale arabo? Ma stiamo scherzando? Il nazionalismo arabo moderno è in realtà l'abbandono totale di qualsiasi cultura e identità araba, che per la maggior parte si richiamava all'Islam, a favore di un modello di vita progressista e occidentale... dunque al contrario l'UCOII e gente simile e peggiore a dire la verità sta proprio cercando l'assimilazione alla cultura italiana, basti vedere l'abbigliamento, il linguaggio e l'approccio politico.
Al contrario potremmo dire di essere noi "più arabi" volendo seguire la Sunna del RasuluLlah sallallaahu, sempre tenendo conto che cultura araba non significa Islam e viceversa.

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Dom Apr 15, 2012 11:48 pm    Oggetto: Re: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Fabb Yusuf Tarenti ha scritto:
Per altro `Umar ha già fatto cenno ai grossi problemi presenti in mezzo alla nostra comunità di musulmani italiani, vogliamo dire qualcosa sui turchi, i pachistani, i bengalesi, gli albanesi, i senegalesi, ecc. musulmani che ci circondano qua in Italia? Le generalizzazioni sono sempre sciocche e portano solo ad estendere i difetti della massa di un popolo a tutti i suoi appartenenti, senza tralasciare che volendo proprio generalizzare temo che, almeno in Italia, poche etnie mediamente siano più religiose degli "arabi" e forse il vero motivo di tanto rancore è proprio quello che la maggior parte delle brutte esperienze in moschea, qui nel forum o altrove le abbiamo con arabi proprio perché la maggioranza dei musulmani che riempiono le moschee in Italia sono arabi?

(...)

così come la comunità pachistana in Italia e nel mondo è purtroppo a maggioranza, o comunque gran numero, legata a barelwi, seguaci di Tahir ul Padri e altre sette che variano dalla bid`ah al kufr netto, e così turchi, senegalesi, ecc.

Allora: non minimizziamo le colpe della comunità "araba" in Italia, ma non esaltiamole senza accorgerci che le altre comunità stanno messe mediamente assai peggio, e non neghiamo i suoi enormi meriti, fra cui quello che la gran parte delle moschee sono state aperte da loro COI LORO SOLDI, il LORO SUDORE, e sono LORO A PULIRLE e APRIRLE A TUTTE LE ORE e senza dimenticare che tra i più attivi e costanti nella da`wa tabligh in Italia ci sono moltissimi arabi e che tanti italiani musulmani hanno imparato tanto e avuto tanto supporto anche materiale da loro, a incominciare dalle moschee aperte da LORO.

(...)

Fatemi capire in base a cosa dovrei bearmi con degli italiani rafiditi, tombaroli, modernisti, perennialisti, ecc. facendo combutta contro il popolo arabo che include musulmani ortodossi e timorati??


Proprio perché hai precisato che ogni generalizzazione è sciocca, stiamo attenti pure a non cadere in generalizzazioni contro qualsiasi altra etnia o gruppo oltre ad "italiani" ed "arabi": se è sbagliato farlo per gli arabi, è sbagliato anche per altre nazionalità.

Ed attenzione anche a non elevare alcun gruppo etnico su un qualche """altare""" di "superiorità", fosse anche in reazione a critiche ingiuste.

Fabb Yusuf Tarenti ha scritto:
P.S.: Un'ultima breve nota su questo presunto nazionalismo arabo.
Di grazia, dove sarebbe questo colonialismo culturale arabo? Ma stiamo scherzando? Il nazionalismo arabo moderno è in realtà l'abbandono totale di qualsiasi cultura e identità araba, che per la maggior parte si richiamava all'Islam, a favore di un modello di vita progressista e occidentale...


Lasciando perdere l'UCOII, non c'è solo il nazionalismo Ba`athista, c'è anche la mera `asabiyyah, che può colpire arabi e non arabi, italiani e stranieri, ma colpisce.
Forse tu alhamdulillah non l'hai mai provata sulla tua pelle, ma molti di noi hanno avuto molte, molte esperienze con chi crede che se non sei arabo non puoi essere un vero Musulmano, o non puoi essere Musulmano affatto, o che non si potrà mai comprendere il Din.
Ovviamente, è sbagliato estendere le colpe di questa orribile `asabiyyah ad ogni singolo arabo, così come è sbagliato rispondere con una `asabiyyah in senso inverso, ma è sbagliato pure negare che esista.

Fabb Yusuf Tarenti ha scritto:
Al contrario potremmo dire di essere noi "più arabi" volendo seguire la Sunna del RasuluLlah <img src="http://img97.imageshack.us/img97/6042/saaws.png">,


Rasulullah sallallaahu è venuto per distruggere ogni cultura in ciò che in essa andasse contro l'Islam, a partire proprio dalla cultura araba, della quale ha seppellito una moltitudine di concetti, usanze e costumi, ed ha completamente rivoluzionato.
La Sunnah è universale, non araba.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Lun Apr 16, 2012 12:00 am    Oggetto: Rispondi citando

ARABI tududù amici di sempre.ARABI tududù in cerca di guai,arabi alla moda arabi senza un perchè

li trovi in strada senza nemmeno un papiè

in stazione arrivano e senza il biglietto fanno il pienoneeeeee
ARABI tududù,li cerchi nella notte,arabi giovani vecchi e quando passi le bottiglie son rotte.

arabi hanno sempre una storia da direeee,una traversata una fuga un sentierooooooo

le donne gli amano anche se il controllore è severoooooo

quando li vedi arrivare,di buon umore subito ti sentiiiiiiiii,gli arabi ci danno quel gusto,di avventura e un pò di trambustoooooooooo

ARABI TUDUDùùùùù senza di voi come farei?la frutta,la carne e la peraaaaaa son tutte merci che portan dal mattino alla seraaaaa

e quando cerchi un pò di compagniaaaaaa li trovi appogiati al muro di casa miaaaaaaa,son sempre sorridenti allegri e apertiiiiii oggi anche le donne (...-CLIP) si sentono certeeeeee che un bel ragazzo le accoglierà a braccia aperteeeeee..........

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1420
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Lun Apr 16, 2012 12:21 am    Oggetto: Re: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Mujaddidi ha scritto:

Rasulullah <img> è venuto per distruggere ogni cultura in ciò che in essa andasse contro l'Islam, a partire proprio dalla cultura araba, della quale ha seppellito una moltitudine di concetti, usanze e costumi, ed ha completamente rivoluzionato.
La Sunnah è universale, non araba.


Ci mancherebbe `Umar Khan e jazakaAllahu khayran per averlo rimarcato. Mi spiacerebbe se il mio messaggio fumoso avesse portato qualcuno a gravi fraintendimenti.
Quella del nostro essere "più arabi" era una battuta - per questo le "" - e comunque volevo riferirmi all'identità araba islamica classica, che non perché araba ma perché islamica corrisponde in discreta parte con la nobile Sunnah del Profeta sallallaahu (così come vale per la cultura persiana islamica classica, o quella turca ottomana, indiana moghul, ecc.), cioè quando si vuole raffigurare un arabo in costumi tradizionali - o un turco, un indiano musulmano, ecc. - lo si rappresenta con la Sunnah, mentre i movimenti nazionalisti odierni di questi popoli si auto rappresentano come delle copie venute male dell'homo occidentalis.

Per quel che riguarda i miei discorsi sulle varie etnie e comunità in realtà volevo proprio esprimere ciò che hai detto benissimo in questo messaggio, e i riferimenti ad altre etnie volevano solo essere provocazioni, mi pareva chiaro. Scusate anche per questo qui pro quo.


Quando scrivo cose strambe passate pure oltre inshaAllah, e spero che nessuno fraintenda le mie intenzioni.
La parola comune e conclusiva su cui dobbiamo unirci tutti è il rifiuto netto del nazionalismo e del razzismo come rigettati da Allah nel Qur'an e dal suo Rasul sallallaahu che ha più o meno definito l'`asabiyah un marciume.

P.S.: È capitato anche a me di sentirmi dire da qualcuno che perché lui/lei sa l'arabo conosce l'Islam meglio di me o altri `ajami e senza dubbio anche questo cela spesso una forma di `asabiyyah. Ciò che non mi tornava è l'idea di un "colonialismo culturale arabo", che se riguardasse la lingua - cioè la diffusione dell'arabo classico - sarebbe solo un bene alhamduliLlah. O vogliamo rinnegare l'arabo inseguendo un vile nazionalismo da sviati come certi nazionalisti berberi? Se invece si parla di un'imposizione di caratteri culturali arabi davvero io vedo l'opposto: o arabi che purtroppo imitano enormemente i kuffar, almeno esteriormente, o altri che Alhamdulillah seguono la Sunnah e non mi pare impongano nulla di arabo agli altri, anzi taluni indossano anche tranquillamente abiti non arabi ma Sunnah, come shalwar qamis.

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Apr 16, 2012 12:31 am    Oggetto: Re: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Fabb Yusuf Tarenti ha scritto:
Quella del nostro essere "più arabi" era una battuta - per questo le "" - e comunque volevo riferirmi all'identità araba islamica classica, che non perché araba ma perché islamica corrisponde in discreta parte con la nobile Sunnah del Profeta <img src="http://img97.imageshack.us/img97/6042/saaws.png"> (così come vale per la cultura persiana islamica classica, o quella turca ottomana, indiana moghul, ecc.), cioè quando si vuole raffigurare un arabo in costumi tradizionali - o un turco, un indiano musulmano, ecc. - lo si rappresenta con la Sunnah, mentre i movimenti nazionalisti odierni di questi popoli si auto rappresentano come delle copie venute male dell'homo occidentalis.


Concordo!

Fabb Yusuf Tarenti ha scritto:
Per quel che riguarda i miei discorsi sulle varie etnie e comunità in realtà volevo proprio esprimere ciò che hai detto benissimo in questo messaggio, e i riferimenti ad altre etnie volevano solo essere provocazioni, mi pareva chiaro. Scusate anche per questo qui pro quo.


Nulla di cui scusarsi, figurati!
E' solo che tra te ed Ibrahim, con quest'uso smodato del "calco pesantemente la mano sull'opposto di X per contestare X", mi confondo!

Fabb Yusuf Tarenti ha scritto:
La parola comune e conclusiva su cui dobbiamo unirci tutti è il rifiuto netto del nazionalismo e del razzismo come rigettati da Allah nel Qur'an e dal suo Rasul <img src="http://img97.imageshack.us/img97/6042/saaws.png"> che ha più o meno definito l'`asabiyah un marciume.


Stra-concordo!

Fabb Yusuf Tarenti ha scritto:
Ciò che non mi tornava è l'idea di un "colonialismo culturale arabo", che se riguardasse la lingua - cioè la diffusione dell'arabo classico - sarebbe solo un bene alhamduliLlah. O vogliamo rinnegare l'arabo inseguendo un vile nazionalismo da sviati come certi nazionalisti berberi?


Certo che no! :-)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Er-Piggì Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 28/06/10 21:49
Messaggi: 125

MessaggioInviato: Mar Apr 17, 2012 3:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Eppure una certa importanza l'aspetto di carattere nazional-culturale dovrà pur avercelo considerando che proprio le otto Madrasa sul territorio britannico legate al circuito deobandi NON prevedono alcun programma in lingua INGLESE.

Altrimenti non capisco come mai nostante vi siano eccellenti docenti madrelingua tutti gli aspetti del Din vengono approfonditi esclusivamente in URDU.



O forse mi sbaglio???
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1420
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Mar Apr 17, 2012 4:47 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Er-Piggì Khan ha scritto:
Eppure una certa importanza l'aspetto di carattere nazional-culturale dovrà pur avercelo considerando che proprio le otto Madrasa sul territorio britannico legate al circuito deobandi NON prevedono alcun programma in lingua INGLESE.

Altrimenti non capisco come mai nostante vi siano eccellenti docenti madrelingua tutti gli aspetti del Din vengono approfonditi esclusivamente in URDU.



O forse mi sbaglio???


Semplicemente:
- la maggioranza dei musulmani in Inghilterra parlano già urdu poiché provengono da India, Pakistan o Bangladesh - o hanno origini di quei paesi;
- gli insegnanti non sono tutti madrelingua inglesi, o certamente non lo erano tutti alla fondazione di quelle madrasse;
- tanti testi di studio esistono solo in arabo o urdu, o comunque in inglese sono tradotti, ed è sempre più affidabile l'originale;
- infine l'urdu non è la lingua di una determinata etnia o cultura, ma è da sempre una lingua veicolare dei musulmani delle Indie, così come l'arabo, il persiano e altre lingue non sono state usate massivamente nella cultura islamica come imposizione di una cultura locale, ma come lingue veicolari della religione islamica.

Per altro in Sud Africa e mi pare negli Stati Uniti c'è l'insegnamento in lingua inglese e nel Regno Unito forse presto ci sarà inshaAllah.

Infine ribadisco ciò che ho detto sopra sull'eventualità di una "colonizzazione linguistica" araba, che si può riassumere con MAGARI!
D'altronde i pachistani spesso vantano che l'urdu è composto per mi pare un quarto di parole arabe, quindi è già una lingua che si è volentieri fatta "colonizzare" dall'arabo!
Vorrei evidenziare ciò che dovrebbe essere ovvio: l'arabo è la lingua del Libro di Allah e del Messaggero di Allah sallallaahu

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
Er-Piggì Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 28/06/10 21:49
Messaggi: 125

MessaggioInviato: Mar Apr 17, 2012 6:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

Fratello Yusuf... per favore non stravolgiamo la verità!!!

I pachistani che in UK non parlano inglese costituiscono solo un esigua minoranza, ed inoltre il potersi avviare a studi religiosi in lingua inglese costituirebbe certamente un grosso vantaggio nell'inserirsi nella società.... e d'altro canto vi sono pure moltissimi altri che l'Urdu lo sanno poco o non lo sanno affatto.

Non stiamo a raccontarcela ... è evidente che i primi Ulema pachistani hanno saggiamente scelto con consapevolezza di aprire Madrase in lingua URDU/ARABO per privilegiare il proprio gruppo etnico con il preciso scopo di garantirsi il predominio in campo del Din (e io non ci trovo nulla di male in questo) e salvaguardare l'identita culturale del paese di appartenenza delle successive generazioni

altrimenti se come sostieni tu e mujaddi il fattore etnico/culturale non fosse mai stato preso in considerazione d la decisione di aprire una madrasa INGLESE/ARABO non sarebbe mai stata così tardiva, perché avrebbe ben garantito l'accesso alla conoscenza anche alla componente ARABA , EUROPEA e AFRICANA della UMMAH.
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Mar Apr 17, 2012 8:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

er piggi khan ha scritto
Citazione:
Non stiamo a raccontarcela ... è evidente che i primi Ulema pachistani hanno saggiamente scelto con consapevolezza di aprire Madrase in lingua URDU/ARABO per privilegiare il proprio gruppo etnico con il preciso scopo di garantirsi il predominio in campo del Din
lo sai che stai accusando migliaia di ulamà di fare degli sforzi sulla via del nazionalismo anzichè sulla via di Allah?
in inghilterra esisteranno sicuramente anche madrasa,magari part time in inglese,a dewsbury ho visto anche studenti arabi e kenyoti,evidentemente la madrasa insegnava anche urdu dall inglese,dato che non mi risulta che in libia e kenya si parli urdu.

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Er-Piggì Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 28/06/10 21:49
Messaggi: 125

MessaggioInviato: Mar Apr 17, 2012 8:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Certamente Io non ho fatto le mie considerazioni in senso critico,

e non ho formulato alcuna accusa nei confronti degli shaykh.


... anzi ho soltanto fatto notare quanto i sapienti pachistani in Inghilterra non abbiano affatto trascurato le priorità di alcuni aspetti che noi invece continuiamo a ignorare o consideriamo inutili.
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Apr 18, 2012 1:06 am    Oggetto: Rispondi citando

Teoricamente le discussioni si portano avanti intorno ad un determinato argomento, non come una partita in cui segnare punti, ma tant'è, quando si tratta di voler fare polemica...

E così, dopo aver fatto ping-pong saltando da un argomento all'altro ora hai deciso di tirarne fuori un altro, e lanciare un "colpo basso" con una critica ai "nostri `Ulama'" (ovvero, quelli di riferimento di chi è intervenuto "contro" i tuoi post), dopo averci già provato molto chiaramente con quel messaggio che poi tu stesso hai cancellato pochi minuti dopo averlo mandato (che però ho letto e ricordo bene).

Detto ciò, ritengo necessario fare alcuni chiarimenti di fronte alle tue calunnie (è inutile rimangiarsi le parole, quello che hai espresso in questi e negli altri messaggi è chiaro).

Er-Piggì Khan ha scritto:
Eppure una certa importanza l'aspetto di carattere nazional-culturale dovrà pur avercelo considerando che proprio le otto Madrasa sul territorio britannico legate al circuito deobandi NON prevedono alcun programma in lingua INGLESE.


Ai punti già giustamente menzionati da Yusuf, aggiungo:

-Non c'entra niente il "carattere nazional-culturale", visto che nelle madaris non insegnano cultura indo-pakistana; l'urdu è una lingua veicolo per accedere al patrimonio di migliaia di opere che gli `Ulama' Deobandi hanno scritto in quella lingua, assieme all'arabo (che si studia fin dal primo anno; anzi, i primi due anni in pratica si studia quasi solo l'arabo).
Allo stato attuale delle cose, senza urdu ed arabo ci si taglia fuori dalla stragrande maggioranza delle opere degli Akabir Deobandi, che non parlavano inglese.

-L'urdu è la lingua madre di solamente il 7% della popolazione del Pakistan. 7%. Ma è la lingua veicolo delle scienze islamiche nel Subcontinente indiano, fino a Sri Lanka, Nepal, Bangladesh ed Afghanistan. Così come un paio di secoli fa lo era il persiano, in quell'area ed ancor più oltre.

Gli `ulama' iniziarono ad adottare l'urdu come lingua letteraria delle élite Musulmane (e non, visto che l'hindi è praticamente identico all'urdu) dopo aver utilizzato il persiano per secoli, in base alle circostanze dell'epoca e per avvicinarsi alle masse, ed allo stesso modo in questi anni, per gli stessi motivi, quelli che vivono fuori dal Subcontinente stanno gradualmente passando all'inglese, o ad eventuali altre lingue locali. E difatti molte madaris in altri paesi Sudafrica, Stati Uniti, etc. sono già passate all'insegnamento in lingua inglese (come lingua di insegnamento).

Ma è un processo che richiede decenni, ovverosia che richiede il raggiungimento della maturità di intere generazioni cresciute in un altro paese ed al tempo stesso istruite nella stessa catena ininterrotta di trasmissione delle scienze sacre. Ma pian piano, stanno già aprendo madaris in inglese, anche in Inghilterra (Blackburn, Leicester, etc.).

Er-Piggì Khan ha scritto:
Altrimenti non capisco come mai nostante vi siano eccellenti docenti madrelingua tutti gli aspetti del Din vengono approfonditi esclusivamente in URDU.


I Mawlana che vennero per primi ad insegnare in Inghilterra (e che tuttora sono una gran parte degli insegnanti nelle diverse madaris) parlavano e parlano Urdu assieme alle eventuali lingue locali, non inglese. Sarebbe stato assurdo pretendere da loro alcunché di diverso.

Ora che persone nate e cresciute in UK ed altri paesi si stanno "laureando" dalle madaris, si stanno aggiungendo corsi in lingua inglese, e madaris che utilizzano solo inglese ed arabo. E' ovviamente un processo graduale, e ci vuole del tempo, ma è già in atto.

Se vuoi leggerci dell'altro e vedere altre intenzioni, che dire, sei solo tu responsabile di ciò che attribuisci loro.

Er-Piggì Khan ha scritto:
I pachistani che in UK non parlano inglese costituiscono solo un esigua minoranza,


Non tra gli anziani, e tra gli insegnanti più importanti.
Che lingua parlava Mawlana Ya`qub Qasmi quando l'abbiamo incontrato?
Insegnare le sottigliezze del Fiqh richiede ben più di saper parlucchiare una lingua, richiede il conoscerla a fondo.

Er-Piggì Khan ha scritto:
ed inoltre il potersi avviare a studi religiosi in lingua inglese costituirebbe certamente un grosso vantaggio nell'inserirsi nella società....


Ed infatti ci sono, alhamdulillah; se sei interessato ad andare a studiare ti posso dare dei contatti.
Ma nelle madaris "Haqqani" in che lingua insegnano? Anzi, la domanda è, ci sono madaris Haqqani?... Ah, già, la Shari`ah non è tutto!

Er-Piggì Khan ha scritto:
Non stiamo a raccontarcela ... è evidente che i primi Ulema pachistani hanno saggiamente scelto con consapevolezza di aprire Madrase in lingua URDU/ARABO per privilegiare il proprio gruppo etnico con il preciso scopo di garantirsi il predominio in campo del Din (e io non ci trovo nulla di male in questo) e salvaguardare l'identita culturale del paese di appartenenza delle successive generazioni


Questa è la tua calunnia sulle intenzioni degli `Ulama' del subcontinente che hanno aperto le madaris in mezzo mondo.

Se fosse stata questione di "carattere nazional-culturale", le varie madaris insegnerebbero in gujarati (la lingua madre della stragrande maggioranza dei responsabili e fondatori delle madaris in Inghilterra), punjabi, bengali, tamil, pashto, etc. Ben poche utilizzerebbero l'urdu, che come abbiamo visto è la lingua madre di solo il 7% della popolazione del Pakistan.

Ma soprattutto, non è accettabile che approfitti di questo spazio per insultare gli stessi `ulama' che poi quando siamo insieme da soli dici essere i tuoi riferimenti e di seguire (pur contraddicendoli continuamente in molte tue posizioni, affermazioni e pratiche).

Va' bene essere presi in giro quando con noi affermi cose in cui non credi, abbiamo chiuso gli occhi per il rapporto di amicizia che ci lega, ma questo genere di insulti non possiamo tollerarli, ed è inutile discutere con te se qualsiasi cosa ti viene detta viene azzerata dalle posizioni della tua tariqah (nonostante tutte le giustificazioni che porti) e salti di palo in frasca pur di "segnare punti": in tutte queste discussioni è come scrivere sul bagnasciuga, un secondo dici una cosa, ed il secondo dopo dici/fai l'esatto opposto. Sinceramente mi sono stancato; vuoi stare con gli Haqqani, stai con gli Haqqani, nessuno ti costringe a pensare in alcun modo (come già ti ho detto chiaramente quel giorno in cui ci siamo visti a Genova ed abbiamo parlato), ma per favore, evita di prenderci in giro.

Er-Piggì Khan ha scritto:
altrimenti se come sostieni tu e mujaddi il fattore etnico/culturale non fosse mai stato preso in considerazione d la decisione di aprire una madrasa INGLESE/ARABO non sarebbe mai stata così tardiva, perché avrebbe ben garantito l'accesso alla conoscenza anche alla componente ARABA , EUROPEA e AFRICANA della UMMAH.


Sai quanti studenti africani (da ogni parte dell'Africa), o persino sudamericani ed europei ci sono nelle madaris in Sudafrica?
Alhamdulillah gli `Ulama' non ragionano come te, in compartimenti stagni di etnie e lotte di potere, e l'unica cosa che deve interessare loro è la dottrina corretta, l'ortodossia, a prescindere dalla nazionalità e dal colore della pelle di chi la enuncia.


Il punto è che tutti questi discorsi che stai tirando fuori sono solo appigli perché gli "Haqqani" portano avanti un nazionalismo turco (al punto di parlare di Shariah ottomana (

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

) sui loro siti) ed anti-arabo, e quindi di conseguenza tu sei filo-turco ed anti-arabo; tutto il resto sono solo pretesti per "segnare un punto" e rifarsi delle risposte negative che hai ricevuto.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Er-Piggì Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 28/06/10 21:49
Messaggi: 125

MessaggioInviato: Mer Apr 18, 2012 4:49 am    Oggetto: Rispondi citando

ASTAGHFIRULLAH....

Non era mia intenzione offendere nessuno, tanto meno caluniare gli Ulama

Ho soltanto esposto delle personali considerazioni sulla questione analizzando in maniera distaccata la realtà dei fatti con la mia limitata conoscenza.



VABBE'
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Confutazione modernismo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.044