Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

donne e frequentazione delle moschee

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Tematiche femminili
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Ven Lug 10, 2020 11:47 am    Oggetto: Ads

Top
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Gio Giu 30, 2011 8:15 pm    Oggetto: donne e frequentazione delle moschee Rispondi citando

ஜ۩۞۩ஜ~WOMEN'S COMING TO MOSQUE FOR PRAYERS????~ஜ۩۞۩ஜ~
~ {FATAWA RAHIMIYAH BY SHEIKH ABDUR-RAHMAAN}~


In Hadhrat UMAR Farouq's {Radhiallahu Ta'ala Anhu} time when 'changes' occurred in womens' conditions and GOOD dress, make-up AND use of perfume came into vogue, HE PREVENTED those women who 'used to' come to the Mosque from coming there. ALL THE COMPANIONS APPROVED OF THIS ACTION, NONE DISSENTED! However, some women complained this step to Hadrat Aisha {Radhiallahu Ta'ala Anha} BUT SHE TOO, CONCURRED with Hadhrat Umar's order and said: "HAD THE PROPHET OF ALLAH {Sallallahu Alayhi Wasalaam} SEEN THE THINGS WHICH WOMEN HAVE INVENTED NOW, HE WOULD HAVE SURELY FORBIDDEN WOMEN FROM COMING TO THE MOSQUE, even as the women of Bani Israel HAD BEEN FORBIDDEN!" {*SAHIH BUKHARI, Vol 1, P. 120*; & *SAHIH MUSLIM, Vol 1, P. 183*}

It is reported in 'Aiyni's Sharh Bukhari that on Friday Hadhrat Umar {Radhiallahu Ta'ala Anhu} would stand AND PELT PEBBLES AT WOMEN TO DRIVE THEM AWAY FROM THE MOSQUE....

A woman is a HIDABLE thing (i.e. PURDAH IS NECESSARY FOR HER), because when she stirs OUT of her house, Satan STARES AT HER {TIRMIZI}....

The wicked men who stare at women with lustful glances are ALL DEVILS of whom there is NO scarcity in streets and bazaars, and hence a woman should NOT stir out of her house without DIRE necessity, so much so that she SHOULD NOT EVEN GO TO THE MOSQUE FOR PRAYERS!!! There is MORE EXCELLENCE AND MERIT (thawab) FOR WOMEN IN SAYING THEIR PRAYERS, AS FAR AS POSSIBLE, 'IN SECRECY AND PRIVACY'. The Holy Prophet {Sallallahu Alyhi Wasalaam} says that IF A WOMAN SAYS HER PRAYER IN A ROOM (bayt), IT IS BETTER THAN HER PRAYING IN THE COURTYARD, AND IF SHE PERFORMS THE PRAYER IN A SMALL CHAMBER IN THE ROOM {BUKHARI}, IT IS BETTER THAN THE PRAYER SAID IN THE ROOM {ABU DA'UD Vol i, P 91}

The Holy Prophet {Salallahu Aayhi Wasalaam} has said: "Women have NO RIGHT to stir out of their houses, save when they are helpless and distressed." {TABRANI}

It appears from SACRED AHAADITH that during the LAST phase of his life, the Holy Prophet {Salallahu Alayhi Wasalaam} approved of women NOT going to the Mosque ( and certain pre-eminent Companions had begun PREVENTING their wives from attending the Mosque). Hadhrat Abu Sa'adi's {Radhiallahu Ta'ala Anhu} wife, Hadhrat Umm-e Hameed {Radhiallahu Ta'ala Anha} reports that having reached the Prophet's {Sallallahu Alayhi Wasaaam} presence, she said to him: "Sir, I am VERY EAGER to say prayers BEHIND you in the Mosque." The Holy Prophet {Salallahu Alayhi Wasalaam} said: "What you say is right BUT your saying the Prayer in inside the the CLOSED ROOM is BETTER than your saying your it in the courtyard; your Prayer in the courtyard is BETTER than the one in the compound; your Prayer in the compound is BETTER THAN THE ONE SAID IN OUR MOSQUE (Masjid e Nabawi)." Accordingly, Umm-e Hameed got built to order a prayer place in the last corner of her room which used to be the DARKEST, and there she used to Pray UNTIL SHE DIED and appeared in the presence of her God. {TARGHI WA TARHIB, Vol 1, P. 187}

NO DOUBT, during the auspicious period of the Holy Prophet {Salallahu Alayhi Wasalaam} women enjoyed the permission to join the congregational prayers in the Mosque, BUT AT THE SAME TIME THE INSTRUCTION WAS THERE THAT--> "FOR THEM THEIR HOMES ARE BETTER (than attendance at the Mosque)." {MISHKAAT, P.96}

Hence the 'Jurisconsults' {Rahmatullah Ta'ala Alayhim!} TOO issued the decree (fatwa) of it being FORBIDDEN AND ABOMINABLE (makruh), saying: "Women's presence in a congregation IS ABOMINABLE, though it be for the FRIDAY OR Eid Prayers OR for HEARING A SERMON and NO matter whether a woman is old OR young and it is day OR night, because of the prevailing DEGENERATION of society. THIS IS THE DECREED RULE!!" {DURR-E MUKHTAR MA'E ASH-SHAMI, Vol 1, P.529.}

It is stated in a Hadith that the women's saying Prayers INDIVIDUALLY merits TWENTY-FIVE TIMES MORE RECOMPENSE (thawab) THEN THEIR PRAYER IN CONGREGATION. {MUSNAD U'L-FIRDAUS}.... Subhan'Allah!

NO DOUBT, women 'WERE' allowed to come to and say their Prayer in the Mosque DURING the Holy Prophet's {Sallallahu Alayhi Wasalaam} time, BECAUSE the "Mercy for BOTH the Worlds" - the Holy Prophet {Sallallahu Alayhi Wasalaam} was himself present, religious commandments were being revealed AND the process of education was in operation; it WAS an auspicious era called "Khayr al-Qarun". BUT when this period began to come to an end, CORRUPTION started and, accordingly, Hadhrat Umar {Radhiallahu Ta'ala Anhu} STOPPED WOMEN from coming to the Mosque. When a complaint was made against this to Hadhrat Aisha Siddiqa {Radhiallahu Ta'ala Anha}, she observed: "IF the Prophet {Salallahu Alayhi Wasalaam} had seen this condition which Hadhrat Umar has, he too would NOT have permitted women to come to the Mosque." {ABU DA'UD, Vol. 1, P. 91}

For these reasons the jurisconsults ALSO decreed that the women's coming to the Mosque IS ABOMINABLE, whether it is for the sake of five-time prayers OR for Friday and Eid services OR for attending a preacher's lecture!! {DURR-E MUKHTAR MA'E TAHTAVI, Vol i, P.383-4}

*THIS DECREE IS UNIVERSAL, WHETHER IT IS THE INVOILABLE ENCLOSURE (Haram) OR THE PROPHET'S MOSQUE, INDIA OR ARABIA, THIS REGULATION HOLDS GOOD EVERYWHERE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!*

P.S: With regards to what has been stated above, one MUST ask ourselves,WHAT THE HELL ARE OUR SO-CALLED 'LEARNED MEN' DOING! For us to just take their reasons for justification and accept it will be the 'Blind Following' the Bani Israel were guilty of.

"Feel free to print this out and take it to your Ustaad, Imaam, Shaikh or Musjid Trustee.. "

ALSO Upon request TWO small DETAILED Treatise can be given on this subject to further enlighten the 'Sincere Seeker' who honestly and whole heartedly wish to acquire the pleasure of Allah Ta'ala, whether it be for a sister to STOP attending the Musjid or for a brother to stop his female relatives from attending or to simply give a copy of the "FATWAA" to the learned men of one's community...

ASSALAMU WALAKUM WARAHMATULLAHI WABARAKATU!

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mama
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 03/04/11 05:25
Messaggi: 20

MessaggioInviato: Mer Ago 17, 2011 1:36 am    Oggetto: Rispondi citando

Ecco...Io non voglio andare in moschea a pregare. Non mi sento a mio agio a pregare in mezzo alla gente. Comprendo la bellezza e la sacralità di una preghiera pronunciata da cento persone contemporaneamente ma la cosa mi atterrisce. Ho bisogno di raccoglimento e preferisco mille volte la pace di casa mia. Poi sono confusa: le donne non dovrebbero andarci, no? ma alla fine tutte la frequentano. Qualcuno può spiegarmi?
Ho saputo inoltre che la polizia controlla con telecamere diverse moschee in giro per l'Italia (se non tutte! *_*). Posso capire che sia per misure antiterrorismo e quant'altro, ma non è una palese violazione della privacy?
Grazie!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Ago 17, 2011 3:55 am    Oggetto: Rispondi citando

Mama ha scritto:
Poi sono confusa: le donne non dovrebbero andarci, no? ma alla fine tutte la frequentano. Qualcuno può spiegarmi?


Una delle varie "innovazioni" introdotte dalla "tendenza" riformista a cui si rifanno molti gestori delle moschee e che negli ultimi decenni ha acquisito seguito tra alcune popolazioni Musulmane.

Mama ha scritto:
Ho saputo inoltre che la polizia controlla con telecamere diverse moschee in giro per l'Italia (se non tutte! *_*). Posso capire che sia per misure antiterrorismo e quant'altro, ma non è una palese violazione della privacy?


Quando si tratta di Musulmani la privacy (oltre che diversi altri "diritti costituzionali) è un lusso...

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/08/10 22:31
Messaggi: 1098

MessaggioInviato: Mer Ago 17, 2011 2:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

assalam aleikoum wa rahmatulillah wa barakatuhu

In questi giorni di preghiera, molti padri sono costretti a portare i figli con loro in moschea, con il risultato di avere una ventina di bambini chiassosi che si rincorrono schiamazzando, (e questo succede anche durante la preghiera.)

L'imam della moschea di Parma, ieri, si è proprio lamentato di questo fatto, ha esortato i presenti a una maggiore responsabilità nell'educazione dei figli, ma soprattutto di trovare per loro una sistemazione almeno durante la preghiera..

Forse il tema di questo treadh potrebbe essere la soluzione al problema?!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Ago 17, 2011 2:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

baia ha scritto:
assalam aleikoum wa rahmatulillah wa barakatuhu

In questi giorni di preghiera, molti padri sono costretti a portare i figli con loro in moschea, con il risultato di avere una ventina di bambini chiassosi che si rincorrono schiamazzando, (e questo succede anche durante la preghiera.)

L'imam della moschea di Parma, ieri, si è proprio lamentato di questo fatto, ha esortato i presenti a una maggiore responsabilità nell'educazione dei figli, ma soprattutto di trovare per loro una sistemazione almeno durante la preghiera..

Forse il tema di questo treadh potrebbe essere la soluzione al problema?!


Wa `alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh.

Direi proprio di sì: dipende dall'età dei bambini, ma è anche per questo motivo che molti giuristi hanno affermato che è riprovevole portare i bambini in moschea se essi non si comportano in maniera adeguata, si veda:

The Fiqh of Children at the Mosque - Shaykh Faraz Rabbani -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



E questo riassunto delle preziose parole di Mufti Said Ahmad Palanpuri:

"Mufti Saeed Ahmed Palanpuri talked about this in I think a Rhode Island masjid a few years ago when he visited the US. I'm sorry that I don't have a link to the audio, although I'm sure it's probably available online somewhere.

The gist, as I remember it:

The Prophet (sallallahu `alayhi wa sallam) has explicitly commanded that children be kept away from the Masjid, in fact he said "Save (bachaao) your masjids from your children and your insane."

Then the question is how do we explain the ahaadeeth that mention the Prophet (sallallahu `alayhi wa sallam) bringing children with him, or him hearing children in the background while leading the prayer? He said many people without knowledge draw the incorrect inferences from these ahaadeeth. These were situations when there was no other choice- no one was in the home to watch the children, or the whole family was out at the time of prayer and had to all come to the masjid, etc. It is obvious from these ahaadeeth that these were not everyday occurrences, but something that happened once in a while. Therefore the ruling is that if there is necessity, and there is no way to leave the children at home, then they can be brought to the masjid, and it is not haraam.

All this prohibition applies to children under the age of (7 or 9, I don't remember which). At that age, it is appropriate to bring children to the masjid, but they must be brought "holding the finger" (I remember him using this expression) of their father and be taught the proper manners of remaining silent and respecting the masjid. That is the whole point of bringing them, is to teach them the manners of the masjid. If that is not done, then they should rather be left home even then.
"
[http://www.sunniforum.com/forum/showthread.php?58953-Children-in-mosque&p=486584&viewfull=1#post486584

Si veda anche (dando per scontato che i bambini eseguano la Salah assieme ai genitori, invece di saltellare in giro per la moschea a fare confusione mentre gli altri pregano, ma qui è questione dell'educazione impartita loro dai genitori):

Children in the Masjid: The fiqh of children standing in the prayer lines - Mufti Abd al-Rauf al-Sakkharwi -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Unintended
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/08 00:49
Messaggi: 899

MessaggioInviato: Mer Ago 17, 2011 3:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Fino a poco tempo fa avrei difeso a spada tratta il diritto alle donne di frequentare le moschee, trovavo questa fatwa assurda e ingiusta. Poi ho purtroppo visto con i miei occhi cosa succede nelle moschee e come viene utilizzata dalle donne stesse, e ora le mie convinzioni non sono più così sicure.

'Umar Andrea ha scritto:


Si veda anche (dando per scontato che i bambini eseguano la Salah assieme ai genitori, invece di saltellare in giro per la moschea a fare confusione mentre gli altri pregano, ma qui è questione dell'educazione impartita loro dai genitori):


Ecco uno dei motivi per cui non riesco a pregare in moschea. Già concentrarsi in un luogo che non è casa tua è difficile, in più bambini che corrono e gridano da tutte le parti con madri compiacenti che utilizzano il masjid come bar, pregare diventa impossibile.

_________________
“Only God can Judge Me?”,”Naah False People can and will Judge me everyday but God will only judge me ONCE and his judgment is the ONLY one that matters.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
Amal wanna be niqabi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 08/02/09 10:08
Messaggi: 532

MessaggioInviato: Mer Ago 17, 2011 6:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

io ho assistito a scene dove l'imam della moschea faceva veramente ma veramente fatica a portare avanti la preghiera perchè le grida non lo lasciavano concentrare penso che una mamma deve tenere i figli a casa e pregare a casa sua ha molta più ricompensa..poi Allahu A3lam

_________________
«Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti,riconosci Dio nella prosperità ed Egli
ti riconoscerà nell'avversità,sappi che ciò che ti è mancato non ti era destinato e ciò che hai avuto non poteva mancarti, sappi che la vittoria viene con la pazienza, il sollievo dopo l'afflizione e con la difficoltà la soluzione..
(Tirmidhi)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Unintended
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/08 00:49
Messaggi: 899

MessaggioInviato: Mer Ago 17, 2011 7:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

A me una volta è stata letteralmente impedita la preghiera perchè due bambini mi correvano in cerchio impedendomi il sujud e le madri che guardavano e non dicevano niente... per poter proseguire ho dovuto crearmi una barricata...

_________________
“Only God can Judge Me?”,”Naah False People can and will Judge me everyday but God will only judge me ONCE and his judgment is the ONLY one that matters.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
Amatullah Maria
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/07/08 06:48
Messaggi: 1108
Residenza: bologna / modena

MessaggioInviato: Dom Ago 21, 2011 2:36 am    Oggetto: Rispondi citando

As-salamo aleikom.

Purtroppo concordo con mestizia.... spesso molte madri scambiano il jumu'a in moschea per la libera uscita e la scarsità di educazione dei bambini rende difficile concentrarsi e pregare.

Vorrei però ricordare una cosa.

Il Profeta, sAaws, ha detto "Non negate alle donne di frequentare la moschea" (hadith riportato da Bukhari, astifirUllah se sbaglio).

La frequentazione della moschea per la donna, in maniera particolare per chi è tornata all'Islam e non ha parenti musulmani, può essere davvero necessaria per due motivi:

1) l'apprendimento del din: molto spesso il materiale che si trova in italiano è scarso ed insoddisfacente. Recarsi in moschea e parlare con altre sorelle più istruite può aiutare a conoscere e capire.

2) la conoscenza della comunità: è bene che una credente conosca la comunità musulmana che le vive intorno e viceversa. In questo modo, in caso di difficoltà, potrà chiedere aiuto ai suoi fratelli/sorelle o essi/esse potranno aiutarla se la vedono in difficoltà.

E' inoltre un bene che i credenti si dedichino, almeno nel jumu'a, alla preghiera comunitaria, poichè questo rafforza la sensazione di serenità di fare parte di qualcosa di unito e forte, in modo che si possa sentire così come il Profeta sAaws diceva (dal Tafsir di Ibn Khatir dei versi 9-10 della surat Al-Hujurat):

() Il credente è per il credente è come (i pezzi di) una costruzione che combaciano l’un l’altro. E ha incastrato le dita. (cioè Ibn Khatir ha riportato che il Profeta ha incastrato le dita delle mani per far vedere il gesto di unità che deve esserci nella ummah).

Wa Allahu Alam.

Detto questo, io prego meglio a casa! :)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



“Non considerare morti quelli che sono stati uccisi sul sentiero di Allah. Sono vivi invece e ben provvisti dal loro Signore” (Corano III. Al-’Imran, 169)

“Siamo di Allah e a Lui faremo ritorno” (Corano II. Al-Baqara, 156)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Unintended
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/08 00:49
Messaggi: 899

MessaggioInviato: Dom Ago 21, 2011 7:47 am    Oggetto: Rispondi citando

Sono d'accordo sull'utilità di una comunità per apprendere e sopratutto unire le sorelle, sopratutto se convertite, però secondo me andrebbe realizzata al di fuori della moschea. In tal modo chi ha l'esigenza di stare insieme alle altre lo potrà fare senza per questo trasformare i masjid in un salotto...

_________________
“Only God can Judge Me?”,”Naah False People can and will Judge me everyday but God will only judge me ONCE and his judgment is the ONLY one that matters.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Dom Ago 21, 2011 5:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Wa `alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh.

Amatullah Maria ha scritto:
Il Profeta, sAaws, ha detto "Non negate alle donne di frequentare la moschea" (hadith riportato da Bukhari, astifirUllah se sbaglio).


Hadith la cui lettura va' affiancata a tutto ciò che è stato riportato nell'articolo del primo post..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Amatullah Maria
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/07/08 06:48
Messaggi: 1108
Residenza: bologna / modena

MessaggioInviato: Lun Ago 22, 2011 12:24 am    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Andrea ha scritto:
Wa `alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh.

Amatullah Maria ha scritto:
Il Profeta, sAaws, ha detto "Non negate alle donne di frequentare la moschea" (hadith riportato da Bukhari, astifirUllah se sbaglio).


Hadith la cui lettura va' affiancata a tutto ciò che è stato riportato nell'articolo del primo post..


Certo fratello, concordo.
Era solo per ricordare che non è illecito per una donna frequentare la moschea.
Lo specifico perchè all'inizio del mio ritorno mi imbattei in alcuni "fratelli" che mi sconsigliarono apertamente (e caldamente pure) la frequentazione della moschea, quasi ne andasse di mezzo la salvazione della mia anima, astafirUllah!

Quando finalmente ebbi il coraggio di fare la mia prima salat al-jumu'a mi resi conto che in moschea non mangiano le persone e osservando le altre sorelle scoprii tante cose utili e corressi anche parecchi errori, al hamdu Lillah!

Poi secondo me sarebbe meglio che tra donne si ci ritrovasse in una casa (magari si può fare a turno ad ospitare un gruppetto di sorelle) per parlare di religione e studiare insieme.

Ma rimane il fatto che da qualche parte stè benedette sorelle si devono conoscere per poterle incontrare anche fuori dal masjid e non mi sembra il caso di fermare tutte quelle col velo che si incontrano al mercato del giovedì, o no? :)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



“Non considerare morti quelli che sono stati uccisi sul sentiero di Allah. Sono vivi invece e ben provvisti dal loro Signore” (Corano III. Al-’Imran, 169)

“Siamo di Allah e a Lui faremo ritorno” (Corano II. Al-Baqara, 156)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Ago 22, 2011 4:33 am    Oggetto: Rispondi citando

Amatullah Maria ha scritto:
'Umar Andrea ha scritto:
Wa `alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh.

Amatullah Maria ha scritto:
Il Profeta, sAaws, ha detto "Non negate alle donne di frequentare la moschea" (hadith riportato da Bukhari, astifirUllah se sbaglio).


Hadith la cui lettura va' affiancata a tutto ciò che è stato riportato nell'articolo del primo post..


Certo fratello, concordo.
Era solo per ricordare che non è illecito per una donna frequentare la moschea.
Lo specifico perchè all'inizio del mio ritorno mi imbattei in alcuni "fratelli" che mi sconsigliarono apertamente (e caldamente pure) la frequentazione della moschea, quasi ne andasse di mezzo la salvazione della mia anima, astafirUllah!

Quando finalmente ebbi il coraggio di fare la mia prima salat al-jumu'a mi resi conto che in moschea non mangiano le persone e osservando le altre sorelle scoprii tante cose utili e corressi anche parecchi errori, al hamdu Lillah!

Poi secondo me sarebbe meglio che tra donne si ci ritrovasse in una casa (magari si può fare a turno ad ospitare un gruppetto di sorelle) per parlare di religione e studiare insieme.

Ma rimane il fatto che da qualche parte stè benedette sorelle si devono conoscere per poterle incontrare anche fuori dal masjid e non mi sembra il caso di fermare tutte quelle col velo che si incontrano al mercato del giovedì, o no? :)


Ok, grazie per il maggiore chiarimento; ed io a mia volte volevo ricordare che, sebbene non sia haram, non è nemmeno "assolutamente permesso".

Per quanto riguarda la socializzazione, mi sono imbattutto -cercando tutt'altro- in questo consiglio di Mufti Husain Kadodia Sahab:

Are women allowed to go to mosque? -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Aysha Afzaal
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 25/01/09 18:58
Messaggi: 172

MessaggioInviato: Sab Ago 27, 2011 7:27 am    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu alaykum wa rahmatullahi wa barakatuh

Credo che la seguente risposta inglobi entrambi gli aspetti da voi citati:
la preferibilità della salaat a casa per le donne
e
la opportunità di frequentare il masjid, soprattutto in paesi non islamici, per entrare in contatto con la ummah ed apprendere.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Personalmente nei masjid che ho frequentato, ho trovato sia il buono, ovvero gruppi di sorelle che mi hanno dato e mi stanno dando moltissimo per il mio din e il mio imam, sia il meno buono, ovvero chi prende il masjid come luogo di socializzazione superficiale e non fondata sull'islam.

Rispetto al trovarsi in casa, è sicuramente più tranquillo e gestibile, tuttavia vi sono dei rischi: possono essere coinvolte solo sorelle che già si conoscono, il senso di essere a casa può far perdere di vista il motivo dell'incontro...
anche in questo ho trovato il buono e il meno buono....

Aysha
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Dom Ago 28, 2011 2:35 am    Oggetto: Rispondi citando

Aysha Afzaal ha scritto:
Credo che la seguente risposta inglobi entrambi gli aspetti da voi citati:
la preferibilità della salaat a casa per le donne
e
la opportunità di frequentare il masjid, soprattutto in paesi non islamici, per entrare in contatto con la ummah ed apprendere.


Wa `alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh.

A dir la verità c'è anche un terzo elemento (che stavo appunto cercando di ricordare), che riguarda lo statuto giuridico della frequentazione della moschea da parte delle donne, che è stato affrontato ad esempio nel primo post di questo thread ed in altre fatawa..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Ago 29, 2011 3:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Andrea ha scritto:
Aysha Afzaal ha scritto:
Credo che la seguente risposta inglobi entrambi gli aspetti da voi citati:
la preferibilità della salaat a casa per le donne
e
la opportunità di frequentare il masjid, soprattutto in paesi non islamici, per entrare in contatto con la ummah ed apprendere.


Wa `alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh.

A dir la verità c'è anche un terzo elemento (che stavo appunto cercando di ricordare), che riguarda lo statuto giuridico della frequentazione della moschea da parte delle donne, che è stato affrontato ad esempio nel primo post di questo thread ed in altre fatawa..


... Tra cui (focalizzate sulla partecipazione alla Salah al-`Id ma che affrontano pure la questione della partecipazione in moscha):

Women and Eid Salaah - Jamiatul Ulama KZN, Durban, South Africa -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Fatwa: Do women have to attend the Eid Prayers? - Maulana Mohammed ibn Maulana Harooon Abasoomer - Darul Iftaa, Madrassah In’aamiyyah -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di Sufi Aqa il Ven Nov 18, 2011 1:05 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Aysha Afzaal
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 25/01/09 18:58
Messaggi: 172

MessaggioInviato: Mar Ago 30, 2011 1:26 am    Oggetto: Rispondi citando

Bismillah al Rahman al Rahim.
Jazakallahu khairan.
E' da un po' che mi chiedo come mai, per esempio in Pakistan, esistono pochissimi masjid che prevedono uno spazio per le donne.
Ed ero rimasta molto sorpresa dal constatare che nessuna donna andava alla preghiera di Eid, e che nessuno spazio per le donne viene allestito per la preghiera di Eid. Ergo, lì è scontato che nessuna donna debba andare al masjid o alla preghiera di Eid, e nessuna donna, che io sappia, si pone nemmeno il problema.

Personalmente, qui in Italia, una volta sono fuggita da una preghiera di Eid prima che iniziasse... mi sono sentita male a vedere le sorelle, astaghfirullah.

Tuttavia, resto un po' perplessa... davvero è impossibile oggi educare le sorelle a frequentare il masjid iin modo corretto?
E al di là del motivo della Salah, è corretto cercare di andare al masjid per gli altri scopi di cui si diceva sopra, quando risulti impraticabile o ancora più inopportuno vedere le sorelle a casa?

Ho anche letto, e condivido abbastanza, che le relazioni sociali vadano coltivate solo se davvero risultano fruttuose per il din, altrimenti, davvero soprattutto le donne, rischiano di creare ambienti poco islamici e molto mondani e spiacevoli...
anche questo l'ho sperimentato su di me
cioè, se le sorelle sono davvero motivate e serie, allora non si cade in certi peccati (soprattutto le chiacchiere sugli altri e altro..), mentre invece se le sorelle non sono così ferme, basta poco e anche se una cerca in tutti modi di evitare di scivolare fuori da un contesto di studio, etc... Shaytan riesce a trovare qualcuna che gli lasci una porta aperta!

Detto questo, a parte appunto le accortezze che permettono certamente una frequentazione tra sorelle, io penso anche soprattutto alle nostre figlie e figli... avranno pur bisogno di un ambiente idoneo in cui socializzare, condividere e imparare..

anche sulla base della esperienza che ho fatto in Pakistan, rispetto a questa abitudine o divieto di andare al masjid (non so ancora quale delle due cose sia veramente... nessuno me lo sa spiegare!), ho riflettuto su questo:
va bene evitare ciò che ci allontana dalla retta via e ci fa commettere peccati, soprattutto ciò che non è obbligatorio, però accanto a questo, bisgona pure che si inizi da qualche parte, per educare queste donne e sorelle a stili di vita diversi, a maggiore consapevolezza e coscienza religiosa, non bisogna lasciarle a se stesse...
altrimenti, si finisce solo col togliere le donne dal masjid, ma poi dentro le mura delle case, le cose non cambiano per nulla e una donna può anche non frequentare nessuno, ma resta a un livello di din davvero basso.. e cosa insegnerà a sua volta ai suoi figli e figlie?

Allahu alam.
Astaghfirullah
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Ago 31, 2011 12:20 am    Oggetto: Rispondi citando

Aysha Afzaal ha scritto:
E' da un po' che mi chiedo come mai, per esempio in Pakistan, esistono pochissimi masjid che prevedono uno spazio per le donne.
(...)
anche sulla base della esperienza che ho fatto in Pakistan, rispetto a questa abitudine o divieto di andare al masjid (non so ancora quale delle due cose sia veramente... nessuno me lo sa spiegare!)


Dalle fatawa postate sopra emerge trattarsi del secondo caso.

Aysha Afzaal ha scritto:
Tuttavia, resto un po' perplessa... davvero è impossibile oggi educare le sorelle a frequentare il masjid iin modo corretto?


Al di là della problematica in sé, a quanto risulta dalle fatawa di cui sopra (e da altre) la regola della frequentazione delle moschee da parte delle donne - o meglio, la regola sulla liceità di uscire di casa da parte delle donne allo scopo di recarsi in moschea - prescinde e non è legata al comportamento delle stesse all'interno della moschea.

Insomma, non è questa la ragione, è una problematica a parte..

Aysha Afzaal ha scritto:
E al di là del motivo della Salah, è corretto cercare di andare al masjid per gli altri scopi di cui si diceva sopra, quando risulti impraticabile o ancora più inopportuno vedere le sorelle a casa?


C'è qualche sapiente (come Shaykh Faraz Rabbani, se ricordo bene) che fa un discorso simile sul fatto che vi sia in certi casi una sorta di "giustificazione" per le donne ad uscire per frequentare le moschee in certi contesti in cui sia necessario sviluppare rapporti sociali tra sorelle "isolate" (vuoi perchè convertite e senza una famiglia Musulmana alle spalle, etc.), ma non so quanto sia generalmente accettato tale discorso, bisogna sempre procedere con enorme cautela in queste questioni che riguardano "adattamenti".
Le sorelle legate al Tabligh (masturat etc.) sono solitamente molto brave ad organizzare incontri ed attività per le sorelle mantenendo tutti i limiti della Shari`ah..

Aysha Afzaal ha scritto:
va bene evitare ciò che ci allontana dalla retta via e ci fa commettere peccati, soprattutto ciò che non è obbligatorio, però accanto a questo, bisgona pure che si inizi da qualche parte, per educare queste donne e sorelle a stili di vita diversi, a maggiore consapevolezza e coscienza religiosa, non bisogna lasciarle a se stesse...


Verissimo, ma di certo esistono molti altri modi oltre al farle uscire di casa per portarle in moschea, magari per "lezioni" miste, o senza adeguata separazione..

Aysha Afzaal ha scritto:
altrimenti, si finisce solo col togliere le donne dal masjid, ma poi dentro le mura delle case, le cose non cambiano per nulla e una donna può anche non frequentare nessuno, ma resta a un livello di din davvero basso.. e cosa insegnerà a sua volta ai suoi figli e figlie?


Ah, ok, vedo che anche tu intendi parlare della necessità di raggiungere anche le donne come problema a sé, senza dire che l'unico modo per fare ciò sia farle uscire di casa per "lezioni in moschea", etc.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Aysha Afzaal
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 25/01/09 18:58
Messaggi: 172

MessaggioInviato: Mer Ago 31, 2011 10:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bismillah al Rahman al Rahim

Sì, io penso che ci sia una questione femminile molto forte in questo momento, nel mondo musulmano. Allo stesso tempo, come mi ricorda giustamente mio marito, che Allah ta'ala lo ricompensi, esiste anche una forte questione maschile.
Insomma, il problema non è l'educazione delle donne, o la frequentazione di ambienti sani per le donne, o relazioni sociali adeguate, secondo l'Islam, per le donne, ma tutti questi aspetti riguardano moltissimo tutti i musulmani, uomini e donne...
Il fatto che l'uomo possa uscire liberamente nello spazio pubblico, non significa che sia per lui lecito fare ciò che vuole, né, credo, che sia più forte a resistere alle tentazioni.. semplicemente, la donna, per le sue caratteristiche, è più debole nel proteggersi da pericoli esterni, e rischia di essere lei stessa, anche non volendo, fonte di tentazione (per coloro che hanno "una malattia nel cuore", subhanallah!! al hamdulillah Rabbi al alamin, Allah subhanahu wa ta'ala solo e unico, conosce davvero la natura di ciò che Lui ha creato...)

Ora, per me il problema non è frequentare per forza il masjid, però mi chiedo allora, iniziative come quella dell'incontro col mufti a Genova, è giusto che siano aperte a fratelli e sorelle entrambi, oppure è sbagliato?
Io sono stata molto contenta di partecipare, sebbene, in tutta onestà, dobbiamo riconoscere che non c'era un ambiente tutelante al 100% per noi sorelle (io ho visto apparire diverse volte, così, dal nulla, fratelli dentro la stanza che doveva essere riservata alle sorelle ).
A dire la verità, Allahu alam, ma forse questo ambiente non c'è mai..????!!!
Perciò, una deve ripiegare a tutelarsi da sé, sapendo che può ritrovarsi a essere esposta a situazioni non protette...ma è in grado di farlo in tutto e per tutto? probabilmente no...

Voglio dire, allora, se stabiliamo che c'è un divieto a causa della situazione attuale nel mondo e nella società, e nel mondo musulmano pure, dovremmo essere coerenti fino in fondo con questo..
PERO', ribadisco ciò che ho scritto sopra,
questo deve essere accompagnato da intenzioni e azioni proficue che dimostrino che c'è un interesse condiviso a migliorare la fede e la pratica quotidiana della fede delle sorelle e dei fratelli, indipendentemente dai luoghi diversi che frequentano e dei doveri e ruoli che si assumono...
Così, per esempio, se un gruppo di fratelli apre un masjid per soli uomini, questa azione dovrebbe essere accompagnata da azioni da parte delle sorelle, laddove necessario con l'aiuto dei fratelli che hanno la possibilità di incontrarsi con una certa frequenza al masjid, per farle incontrare, oppure i fratelli dovrebbero davvero impegnarsi a trasmettere alle donne della loro famiglia tutto ciò che apprendono al masjid (tenendo presente che comunque confrontarsi direttamente tra sorelle per vedere anche esempi in carne e ossa di buone musulmane e per chiarirsi su questioni prettamente femminili è indispensabile..)...
insomma, io sono preoccupata per questo aspetto qui...

Che Allah subhanahu wa ta'ala mi perdoni se dico qualcosa di sbagliato e ci aiuti a crescere nel suo cammino. Amin
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Gio Set 01, 2011 2:28 am    Oggetto: Re: donne e frequentazione delle moschee Rispondi citando

Va bene che per le donne pregare a casa è meglio ma mi sembra un po’ esagerata tutta questa raccomandazione di non farle andare in moschea.. se avessi una moschea vicino casa mia ci andrei e anche di corsa..

E se le donne sono fonte di tentazione sono pure disposta a mettermi il niqab in moschea .. ma anche gli uomini ci devono pensare due volte prima di venire ..perchè se hanno intenzione di perdere tempo, allora rimangano a casa anche loro !

Le persone "non serie" dovrebbero rimanere a casa ( anche gli uomini)

E poi questo ragionamento QUI:
Ibra Spaventapazzi ha scritto:

HE WOULD HAVE SURELY FORBIDDEN WOMEN FROM COMING TO THE MOSQUE, even as the women of Bani Israel HAD BEEN FORBIDDEN!"


mi sembra un po’ identico al ragionamento che tanti fanno quando un obbligo NON piace, con la scusa che i tempi sono cambiati -.-

E se non sbaglio, in un ayat del Qur’an c’è scritto di non rendere illecito ciò che è lecito e viceversa..
E mi risulta che andare in moschea non è illecito!

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Set 01, 2011 1:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Aysha Afzaal ha scritto:
Insomma, il problema non è l'educazione delle donne, o la frequentazione di ambienti sani per le donne, o relazioni sociali adeguate, secondo l'Islam, per le donne, ma tutti questi aspetti riguardano moltissimo tutti i musulmani, uomini e donne...


Questo per quanto riguarda la questione dell'educazione, degli ambienti sani, etc.
Assolutamente sì, ciò riguarda egualmente gli uomini e le donne; il punto è che qui parlavamo di un'altra questione..

Aysha Afzaal ha scritto:
Ora, per me il problema non è frequentare per forza il masjid, però mi chiedo allora, iniziative come quella dell'incontro col mufti a Genova, è giusto che siano aperte a fratelli e sorelle entrambi, oppure è sbagliato?


Il punto non è il fatto che alle donne sia proibito entrare in moschea come se fosse un luogo per "soli uomini" cui esse non abbiano diritto di accedere.

Il punto è che la situazione di default per le donne prevede che esse restino a casa ("وَقَرْنَ فِي بُيُوتِكُنّ", Sacro Qur'an, XXXIII, 33), da cui possono uscire solo a certe condizioni (ragione dell'uscita, abbigliamento e comportamento adeguato, permesso dei responsabili, etc..).

Quando si discute nei testi classici se le donne possono recarsi o meno in moschea, o al cimitero, non è perchè vi sia qualcosa di inerentemente proibito nella presenza di una donna in moschea; si discute semmai "se l'intenzione di andare in moschea sia una giustificazione sufficiente, un motivo valido perché una donna possa uscire di casa", ed a questa domanda molti `ulama', come abbiamo visto, hanno dato una risposta negativa, che questo non è un motivo valido.

Non è quindi che una donna possa uscire per andare a mangiare un gelato la sera con le amiche ma poi non possa andare in moschea come se fosse l'ingresso in quel luogo ad essere proibito..

Dunque, non è che la proibizione riguardi l'ingresso in moschea come luogo fisico, bensì l'uscire senza un "giustificato motivo", una ragione valido, e quindi il voler uscire di casa cinque volte al giorno per andare a fare la [i]Salah in moschea per una donna non è considerato un motivo valido per uscire di casa[/i], anche (ma non solo) stando il fatto che la sua preghiera in casa sia superiore alla sua preghiera in moschea.
Se invece si tratta di un'iniziativa a scopi educativi per lo studio del Din, ed essa vi si reca col permesso di chi è responsabile su di lei, con hijab completo, andando a stare in un luogo in cui i generi sono separati, ad una distanza da casa inferiore alla distanza oltre la quale le è proibito viaggiare senza mahram (od in alternativa, se è accompagnata da un mahram), allora è un caso diverso, e difatti vi sono molti corsi di questo genere organizzati dagli `ulama' in diversi paesi, ed allo stesso modo vi sono molte madaris femminili nel mondo islamico!

Aysha Afzaal ha scritto:
Io sono stata molto contenta di partecipare, sebbene, in tutta onestà, dobbiamo riconoscere che non c'era un ambiente tutelante al 100% per noi sorelle (io ho visto apparire diverse volte, così, dal nulla, fratelli dentro la stanza che doveva essere riservata alle sorelle ).


Sorella, perchè non hai sollevato prima questo punto e non ci hai informato?

Mi spiace molto sentire questo, non ne ero al corrente, e a questo punto vorrei precisare e chiarire che ciò non è in alcun modo responsabilità di Mufti Tosir Miah, né che sia stato qualcosa di voluto dalla nostra associazione o da alcuno dei suoi membri. Io stesso, ad esempio, tutte le volte che dovevo mandare su qualcosa da mangiare, chiedevo a dei bambini di farlo..
Evidentemente abbiamo fatto un errore nel non informare adeguatamente i responsabili della moschea (che non è gestita dalla nosta associazione, ma ha semplicemente ospitato il nostro incontro) sulla necessità di rispettare le regole della Shari`ah, ma -noi ingenui- ci eravamo illusi fosse semplicemente ovvio..

Aysha Afzaal ha scritto:
Così, per esempio, se un gruppo di fratelli apre un masjid per soli uomini, questa azione dovrebbe essere accompagnata da azioni da parte delle sorelle, laddove necessario con l'aiuto dei fratelli che hanno la possibilità di incontrarsi con una certa frequenza al masjid, per farle incontrare, oppure i fratelli dovrebbero davvero impegnarsi a trasmettere alle donne della loro famiglia tutto ciò che apprendono al masjid (tenendo presente che comunque confrontarsi direttamente tra sorelle per vedere anche esempi in carne e ossa di buone musulmane e per chiarirsi su questioni prettamente femminili è indispensabile..)...


Per quanto vale, personalmente sono d'accordo con te su questo.

Starlight ha scritto:
Va bene che per le donne pregare a casa è meglio ma mi sembra un po’ esagerata tutta questa raccomandazione di non farle andare in moschea..


Spero che quanto scritto nelle righe precedenti possa contribuire a chiarire un po' meglio la questione.

Starlight ha scritto:
E se le donne sono fonte di tentazione sono pure disposta a mettermi il niqab in moschea .. ma anche gli uomini ci devono pensare due volte prima di venire ..perchè se hanno intenzione di perdere tempo, allora rimangano a casa anche loro !


Di più, val la pena di ricordare che se anche una donna andasse in giro nuda, un uomo non è in alcun modo giustificato a guardarla; non è che il peso della taqwa e della modestia sia tutto solo sulle spalle delle donne: ognuno è responsabile, uomini e donne; e se chi "provoca" commette un peccato, colui/colei che è provocato non è giustificato a non opporsi a tale "provocazione".

Starlight ha scritto:
E poi questo ragionamento QUI:
Ibra Spaventapazzi ha scritto:

HE WOULD HAVE SURELY FORBIDDEN WOMEN FROM COMING TO THE MOSQUE, even as the women of Bani Israel HAD BEEN FORBIDDEN!"


mi sembra un po’ identico al ragionamento che tanti fanno quando un obbligo NON piace, con la scusa che i tempi sono cambiati -.-


No sorella, è completamente diverso, perchè queste sono parole dei Sahabah (radiyallahu `anhum), e le dichiarazioni e le azioni dei Sahabah (radiyallahu `anhum) possono costituire una prova nella nostra Shari`ah, perchè le loro azioni sono il risultato diretto della migliore comprensione possibile del Qur'an e della Sunnah!
Ancora di più, qui si tratta delle parole di Umm al-Mu'minin Hadrat `Ayshah (radiyallahu `anha), la moglie del Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam), cui i Sahabah accorrevano per guadagnare conoscenza degli ahadith e del modo in cui comprenderli ed applicarli, ed in alcun modo Hadrat `Ayshah (radiyallahu `anha) può essere paragonata ai vili modernisti che vorrebbere modificare la Shari`ah per seguire i loro desideri.

Starlight ha scritto:
E se non sbaglio, in un ayat del Qur’an c’è scritto di non rendere illecito ciò che è lecito e viceversa..
E mi risulta che andare in moschea non è illecito!


E difatti nessuno ha detto che l'ingresso di una donna in una moschea sia haram!
Si discute piuttosto delle varie condizioni, motivazioni e situazioni, a seconda delle quali ciò sia permesso o meno, raccomandato o riprovevole..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Aysha Afzaal
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 25/01/09 18:58
Messaggi: 172

MessaggioInviato: Gio Set 01, 2011 4:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Andrea ha scritto:


Aysha Afzaal ha scritto:
Io sono stata molto contenta di partecipare, sebbene, in tutta onestà, dobbiamo riconoscere che non c'era un ambiente tutelante al 100% per noi sorelle (io ho visto apparire diverse volte, così, dal nulla, fratelli dentro la stanza che doveva essere riservata alle sorelle ).


Sorella, perchè non hai sollevato prima questo punto e non ci hai informato?


Assalamu alaykum

ma io vi ho informato, proprio durante quei giorni, ripetutamente ho segnalato a mio marito questa questione e so che lui l'ha riportata, il problema è che in quel masjid mi pare giravano parecchie persone anche non partecipanti all'incontro, e non si sono poste il problema se ci fosse qualcuno nella sala delle donne.
E poi, sapevo anche benissimo che di questo non è responsabile nè il Mufti né la vostra associazione.
La ritengo una responsabilità proprio personale di alcuni fratelli, che hanno mancato di avvisare che stavano per entrare.
In ogni caso, non volevo sollevare questo punto, perché ripeto, è un aspetto comune a molti masjid e forse non dipende nemmeno da chi gestisce il masjid, Allahu alam.

Aysha
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Set 01, 2011 5:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

Aysha Afzaal ha scritto:
Assalamu alaykum

ma io vi ho informato, proprio durante quei giorni, ripetutamente ho segnalato a mio marito questa questione e so che lui l'ha riportata


Wa `alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh.

Uhm, capisco; allora ne avrà parlato proprio coi responsabili della moschea, perchè io non ricordo di aver saputo nulla al riguardo.

In ogni caso mi spiace sentire queste cose, ed altre che un'altra sorella mi ha segnalato in privato..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Gio Set 01, 2011 9:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Andrea ha scritto:
(…) si discute semmai "se l'intenzione di andare in moschea sia una giustificazione sufficiente, un motivo valido perché una donna possa uscire di casa", ed a questa domanda molti `ulama', come abbiamo visto, hanno dato una risposta negativa, che questo non è un motivo valido.

Perché??? Non mi sembra giusto!

'Umar Andrea ha scritto:

Dunque, non è che la proibizione riguardi l'ingresso in moschea come luogo fisico, bensì l'uscire senza un "giustificato motivo", una ragione valido, e quindi il voler uscire di casa cinque volte al giorno per andare a fare la Salah in moschea per una donna non è considerato un motivo valido per uscire di casa, (..)

Perché?

'Umar Andrea ha scritto:

Spero che quanto scritto nelle righe precedenti possa contribuire a chiarire un po' meglio la questione.


Purtroppo no, non ha contribuito affatto!

'Umar Andrea ha scritto:

Di più, val la pena di ricordare che se anche una donna andasse in giro nuda, un uomo non è in alcun modo giustificato a guardarla; non è che il peso della taqwa e della modestia sia tutto solo sulle spalle delle donne: ognuno è responsabile, uomini e donne; e se chi "provoca" commette un peccato, colui/colei che è provocato non è giustificato a non opporsi a tale "provocazione".


E non potrei essere più d’accordo con te ma è proprio questo che non mi aiuta a capire..

'Umar Andrea ha scritto:

No sorella, è completamente diverso, perchè queste sono parole dei Sahabah (radiyallahu `anhum), e le dichiarazioni e le azioni dei Sahabah (radiyallahu `anhum) possono costituire una prova nella nostra Shari`ah, perchè le loro azioni sono il risultato diretto della migliore comprensione possibile del Qur'an e della Sunnah!
Ancora di più, qui si tratta delle parole di Umm al-Mu'minin Hadrat `Ayshah (radiyallahu `anha), la moglie del Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam), cui i Sahabah accorrevano per guadagnare conoscenza degli ahadith e del modo in cui comprenderli ed applicarli, ed in alcun modo Hadrat `Ayshah (radiyallahu `anha) può essere paragonata ai vili modernisti che vorrebbere modificare la Shari`ah per seguire i loro desideri.


Ho capito ma se non sbaglio le loro parole [tipo: - il Profeta s.a.s “avrebbe fatto” o “avrebbe detto”-] sono ipotetiche..

'Umar Andrea ha scritto:

E difatti nessuno ha detto che l'ingresso di una donna in una moschea sia haram!
Si discute piuttosto delle varie condizioni, motivazioni e situazioni, a seconda delle quali ciò sia permesso o meno, raccomandato o riprovevole..


Sì ma nonostante non sia haram mi sembra che con queste discussioni preso lo diventerà [e spero tanto di no]

Fratello impedire alla donne di andare in moschea nonostante il Profeta s.a.s si è raccomandato di non proibire alle donne di andare in moschea mi sembra una soluzione troppo facile.
Non si fa altro che spendere pagine e pagine anzi libri interi su queste questioni e nessuno si preoccupa di educare bene gli uomini, perché?
Ci sono famiglie che impediscono alle ragazze di uscire di casa e si concentrano così tanto sulla loro educazione al punto di dimenticarsi di educare anche i ragazzi e non mi sembra giusto per niente, perché questi ragazzi fuori casa sono tipo degli animali (forse peggio)..

E questi discorsi te li fa una che non esce da casa da mesi ormai (nonostante i miei genitori non me lo impediscono ma anzi) e sai perché? Perché per strada ci sono uomini musulmani, imbecilli che si mettono a fare gli imbecilli persino quando sto con la mia famiglia, come si fa ad essere così ignoranti?

Situazioni come queste mi avevano portato al punto di pensare che indossare il velo era stato inutile..
Il caso riportato dalla sorella Aysha conferma il fatto che nonostante la separazione tra uomini e donne gli uomini rimangono ignoranti (non tutti ovviamente) perché evidentemente non spendiamo esattamente le stesse pagine che spediamo riguardo all’educazione delle donne o riguardo a come si dovrebbero comportare per strada o altrove..

Ebbene allora io propongo un’ “educazione maschile” a partire dalla più tenera età fino a 30 di età (come minimo), perché tenere le donne in casa non risolverà tutti questi problemi.
E in particolare, per quanto riguarda la moschea, propongo un “Buttafuori” con un compito particolare però: osservare la gente, chiunque si comporta male la prossima volta viene buttato fuori, è semplice.
Ci sono donne con bambini chiassosi? Cacciatele via.
Ci sono donne che vengono in moschea per sparlare o per altri motivi?
Cacciatele via.
Ci sono uomini che vengono in moschea per “flirtare”? (sicuramente ci sono) cacciateli via.

Non mi sembra giusto che per colpa di qualche ignorante debbano rimetterci tutte le donne..

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Aysha Afzaal
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 25/01/09 18:58
Messaggi: 172

MessaggioInviato: Gio Set 01, 2011 10:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bismillah al Rahman al Rahim.
Cara sorella,

capisco il senso delle tue parole e forse, la loro origine interiore, forse è simile alla mia. Questo argomento non è tanto facile. Non conosco la tua provenienza storica, ma personalmente sento dentro di me muoversi qualcosa di ancestrale, della cultura e dell'educazione in cui sono cresciuta e di cui mi sono nutrita per tanti anni, quando si "discute" dei limiti delle donne.

Tuttavia, credo che dobbiamo cercare di mantenere la lucidità mentale (parlo per me..). Io credo, Allahu alam, che certi limiti non sono legati "solo" alle mutate condizioni della società e della fede dei musulmani/e, ma anche a qualcosa che dipende dalla nostra natura.

Per esempio, l'hijab inteso come comportamento complessivo che risulta opportuno e obbligatorio per la donna.. Certamente è un aspetto che segue la prima prescrizione prevista dal Qur'an, ovvero gli uomini devono prima di tutto, abbassare il loro sguardo. Poi, le donne devono abbassarlo, ma siccome sono soprattutto su di loro stesse gli sguardi, accidentali, voluti, etc... su di loro devono scendere anche i loro veli, i loro vestiti etc.
Perché al di là di ciò che fanno gli altri, io mi devo tutelare (vedi esempio del masjid di sopra, ma anche, pensiamo agli incidenti stradali: io che colpa ne ho se la gente guida come pazza per le strade? ma per tutelare la mia vita, è meglio se sto attenta a quello che faccio io anche in relazione a ciò che fanno gli altri.. per esempio, se passano col semaforo rosso, e io posso fermarmi, nonostante il mio semaforo sia verde, mi devo fermare o no???? direi di sì..). Non so se questo esempio è calzante, inshallah spero di sì.

Secondariamente, anche al tempo del Profeta saas, nonostante ci fosse la società migliore, con gli uomini e le donne migliori, tuttavia, la separazione tra uomini e donne c'era, e tuttavia, il Profeta saas pur non vietando la frequentazione del masjid alle donne, ha indicato che per loro è meglio pregare in casa, per esempio.

Terzo, il masjid è un luogo di frequenza obbligatoria per l'uomo, ma non per la donna. In questo, vi è sia una facilitazione per la donna, sia, credo, Allahu alam, anche una questione di opportunità o meno...ovvero, se per gli uomini il masjid è il luogo migliore da frequentare, per le donne il luogo migliore resta la loro casa.
Perché, Allahu alam, mi sembra di aver capito che la casa rappresenta, fisicamente (house) e anche simbolicamente (home), la dimensione familiare, domestica, privata, luogo dove possono esprimersi liberamente le emozioni femminili, i vissuti familiari, la cura dei bambini e dei familiari. Un luogo con i propri tempi, che si possono, subhanallah, adeguare ai tempi femminili, a volte imprevisti, non calcolabili con precisione statistica, dove gli orari devono essere sempre flessibili, anche quelli della preghiera (nei limiti possibili).
Quanta fatica a volte tenere i bimbi tranquilli al masjid.. è un po' brutto dire "cacciate le donne con bimbi chiassosi".. sì, a volte è colpa nostra se sono chiassosi, però è la natura dei bambini, quella di piangere proprio quando una sta per mettersi serenamente a fare la salaat...
allora certo, il masjid non è proprio il luogo adatto, non sempre...

Per questo, che senso avrebbe prescrivere o spingere affinché le donne vadano a fare la salaat 5 volte al masjid?
che traffico, ogni volta, gestire i bimbi, preparare se stesse e loro, e andare.. lasciare la casa, lasciare quello che si stava facendo, magari nell'unico momento libero lasciato dai bambini che dormono..

è diverso lasciare il luogo di lavoro in un ufficio, che lasciare i lavori e le occupazioni della casa, dove magari ci sono persone di cui prendersi cura, anche...
subhanallah, al hamdulillah, laa ilaha illallah, allahu akbar!
c'è ancora qualcosa che ci sfugge?

certo, non c'è un divieto assoluto, ci sono casi e motivazioni che rendono opportuna la frequentazione del masjid, credo di aver capito così, no?
non la salaat, perché se fosse una cosa buona, allora dovremmo cercare di farla sempre al masjid, ma allora diventerebbe se non un obbligo, un atto molto raccomandato.. ma che fatica per la donna compierlo.. allora, che ingiustizia sarebbe.. per l'uomo è più facile, e la ricompensa è la stessa...
no, subhanallah: la ricompensa è la stessa per ognuno, e ognuno può riceverla, nel modo più facile che Allah conosce per lui e per lei. mashallah.

credo che la questione dei tempi che corrono, sia addizionale a tutto ciò, cioé si aggiunge a motivazioni che già esistono in partenza, anche in un mondo ideale.
così, il pericolo di fitna, di mescolanze tra generi, l'esposizione della donna (inutili peccati, in caso di frequenza solo per la salaat, che non serve alla donna, normalmente, compiere al masjid).. e invece, forse, rischi da valutare, nel caso in cui vi siano motivi giusti e plausibili (studiare il din, conoscere l'islam, etc).

Allahu alam.
sorella, spero solo che tu non ti senta male per qualcosa di cui forse ci sta sfuggendo la profonda giustezza...
Che Alllah ci aiuti a comprendere

Aysha
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Ven Set 02, 2011 12:09 am    Oggetto: Rispondi citando

Sorella ti ringrazio per la pazienza con cui mi hai spiegato tutto questo ma purtroppo continuo a non capire, e sicuramente c'è qualcosa che mi sfugge!

so bene che per una donna è meglio pregare a casa, per fortuna perchè se era obbligatorio avrei un sacco di peccati alle spalle, visto che non ci posso andare.

Ma vorrei tanto andare in moschea semplicemente perchè voglio stare in un luogo tranquillo, perché penso che sia l’unico luogo in cui posso essere musulmana in pace, al 100%, senza dover dare delle spiegazioni a nessuno, ma invece pare di no!

Considero la moschea un luogo di rifugio, e tante volte sento il bisogno di dovermi rifugiare da tante cose, penso che una moschea mi sarebbe d'aiuto (al contrario di quello che pensano gli ulama).
Sono d'accordo con la separazione di sessi, come ho detto prima, sono pure disposta a indossare il niqab, così almeno pure io sono sicura della mia intenzione.

E sicuramente c'è qualcosa che mi sfugge perchè purtroppo continuo a non capire perchè dovrei accontentarmi di rimanere a casa!
E tutto questo continua a sembrarmi troppo eccessivo!

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Aysha Afzaal
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 25/01/09 18:58
Messaggi: 172

MessaggioInviato: Ven Set 02, 2011 8:04 am    Oggetto: Rispondi citando

Bismillah al Rahman al Rahim

cara sorella, ma la casa dovrebbe essere già tutto quello che indichi tu, per una donna: ma se, come mi sembra di capire, per te non lo è, allora forse, ALlahu alam, siamo in una situazione eccezionale, un po' particolare, non credi? e come tutti i casi eccezionali nell'Islam, seguono regole proprie.

Comunque ricorda, tutto il mondo è un masjid, e la pace del cuore è solo nel ricordo di Allah subhanahu wa taala.

Aysha
Top
Profilo Invia messaggio privato
Amal wanna be niqabi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 08/02/09 10:08
Messaggi: 532

MessaggioInviato: Ven Set 02, 2011 11:58 am    Oggetto: Rispondi citando

scusami sorella starlight non bisogna giocare con il niqab più volte dici di essere disposta a metterlo se questo mi permette di andare in moschea credo che il niqab come qualsiasi altra scelta deve essere fatta convinti e non toglierlo e metterlo quando ci pare sono d'accordo con te la moschea è un luogo molto bello ti senti molto vicina a Dio essendo la Sua casa ma se si è ricompensati di più facendo la preghiera a casa allora è meglio per noi accumulare più hasanat anche se non è vietato frequentare la moschea un marito non può vietare a sua moglie di frequentarla e nemmeno deve dirle o costringerla ad andarci come per Tarawih e per la festa del'id poi Allahu a3lam

_________________
«Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti,riconosci Dio nella prosperità ed Egli
ti riconoscerà nell'avversità,sappi che ciò che ti è mancato non ti era destinato e ciò che hai avuto non poteva mancarti, sappi che la vittoria viene con la pazienza, il sollievo dopo l'afflizione e con la difficoltà la soluzione..
(Tirmidhi)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Ven Set 02, 2011 4:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:
'Umar Andrea ha scritto:
(…) si discute semmai "se l'intenzione di andare in moschea sia una giustificazione sufficiente, un motivo valido perché una donna possa uscire di casa", ed a questa domanda molti `ulama', come abbiamo visto, hanno dato una risposta negativa, che questo non è un motivo valido.

Perché??? Non mi sembra giusto!

'Umar Andrea ha scritto:

Dunque, non è che la proibizione riguardi l'ingresso in moschea come luogo fisico, bensì l'uscire senza un "giustificato motivo", una ragione valido, e quindi il voler uscire di casa cinque volte al giorno per andare a fare la Salah in moschea per una donna non è considerato un motivo valido per uscire di casa, (..)

Perché?


Sorella, il Fiqh non è determinato da ciò che ha me o a te sembra "giusto"; è basato sui testi e la loro corretta e qualificata comprensione ed interpretazione: noi possiamo (e dovremmo!) sforzarci di capire, ma alla fine è tutta questione di "sami`na wa ata`na": ascoltiamo ed obbediamo, e subhanallah questo è l'unico vero modo per ottenere davvero una comprensione più profonda delle regole, che Allah dà ai Suoi servi obbedienti, chissà, magari proprio come premio della loro fedeltà ed obbedienza!

Starlight ha scritto:
'Umar Andrea ha scritto:

Di più, val la pena di ricordare che se anche una donna andasse in giro nuda, un uomo non è in alcun modo giustificato a guardarla; non è che il peso della taqwa e della modestia sia tutto solo sulle spalle delle donne: ognuno è responsabile, uomini e donne; e se chi "provoca" commette un peccato, colui/colei che è provocato non è giustificato a non opporsi a tale "provocazione".


E non potrei essere più d’accordo con te ma è proprio questo che non mi aiuta a capire..


Ho notato che la questione ti sta molto "a cuore", ma quello che secondo me dovresti capire è che questo punto non c'entra con le esperienze negative che tu hai avuto riguardo al comportamento di certe persone: non è che tu non puoi frequentare la moschea perchè gli altri si comportano male ed allora devi rimetterci tu per colpa degli altri!
Ti suggerisco di separare le regole a questo riguardo dalle esperienze personali che hai avuto..

Starlight ha scritto:
'Umar Andrea ha scritto:
No sorella, è completamente diverso, perchè queste sono parole dei Sahabah (radiyallahu `anhum), e le dichiarazioni e le azioni dei Sahabah (radiyallahu `anhum) possono costituire una prova nella nostra Shari`ah, perchè le loro azioni sono il risultato diretto della migliore comprensione possibile del Qur'an e della Sunnah!
Ancora di più, qui si tratta delle parole di Umm al-Mu'minin Hadrat `Ayshah (radiyallahu `anha), la moglie del Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam), cui i Sahabah accorrevano per guadagnare conoscenza degli ahadith e del modo in cui comprenderli ed applicarli, ed in alcun modo Hadrat `Ayshah (radiyallahu `anha) può essere paragonata ai vili modernisti che vorrebbere modificare la Shari`ah per seguire i loro desideri.


Ho capito ma se non sbaglio le loro parole [tipo: - il Profeta s.a.s “avrebbe fatto” o “avrebbe detto”-] sono ipotetiche..


Questa è una questione di principi giuridici: le parole dei Sahabah (radiyallahu `anhum) non illustrano semplicemente ipotesi od opinioni personali, bensì sono essenziali nell'illustrare quali siano i limiti o la portata delle varie regole, quali ne siano le ragioni (`illah) in assenza delle quali una regola possa cambiare, etc. etc.

L'affermazione di Hadrat `A'yshah in questo caso mostra quali siano le condizioni in base alle quali qualcosa di meramente permesso possa diventare riprovevole o possa essere addirittura proibito: e la regola al riguardo dipenderà appunto da tali condizioni.

Non è questo l'unico caso in cui le situazioni e le circostanze possano "modificare" la categoria giuridica di una tale azione: ad esempio, la carna di maiale è assolutamente haram, ma se una persona sta per morire e non ha altro di cui cibarsi, non vi è peccato per lui nel cibarsene.
Allo stesso modo, la presenza di una donna in moschea (con la completa separazione del caso) è in sé permessa, ma l'uscire di casa per recarvicisi in tempi di fitna (quali sicuramente sono i nostri) fa cambiare di categoria tale uscita.

Per fare un altro esempio l'Hajj è fard (obbligatorio), ma se la strada che porta in direzione di al-Haramayn è in mano a banditi ed è così pericolosa da renderne impossibile l'attraversamento, si è momentaneamente esentati da tale obbligo..

O ancora, fare dhikr in un determinato modo può essere mubah (meramente lecito), ma se in una comunità si inizia a credere che fare dhikr in quel determinato modo -che non è secondo la Sunnah ed è meramente mubah -, sia obbligatorio o necessario, esso diventerà bid`ah e sarà necessario astenersene!

Ovviamente sono questioni delicate e complesse che vanno lasciate a chi ha la competenza di affrontarle, e non c'entra nulla quindi con quei modernisti che citavi qualche post prima, che con la scusa che i tempi sarebbero "cambiati" propongono il completo cambiamento dell'Islam!

Starlight ha scritto:
Sì ma nonostante non sia haram mi sembra che con queste discussioni preso lo diventerà [e spero tanto di no]

Fratello impedire alla donne di andare in moschea nonostante il Profeta s.a.s si è raccomandato di non proibire alle donne di andare in moschea mi sembra una soluzione troppo facile.


Innanzitutto rimando ad altre fatawa sulla questione, che spero possano offrirti maggiore chiarezza:

Moschee:
Women Praying at the Mosque? - Mufti Muhammad Ibn Adam al-Kawthari -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

-
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Are women allowed to go mosque in these days? - Maulana Asif Umar -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


What is the hukm of ladies going to Masjid and why? - Maulana Ehzaz Ajmeri -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Women in Musaajid and Islam - Mufti AS Desai -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Mufti Ebrahim Desai -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Mufti Kashif -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


An interesting point by Mufti Saeed Ahmed Palanpuri -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Cimiteri (è un'altra questione ma il discorso sull'uscire e sulle sue motivazioni è simile, per cui consiglio comunque la lettura):
Women Visiting Graveyards & Attending Funeral Prayers - Mufti Muhammad Ibn Adam al-Kawthari -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Maulana Abuhajira -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Maulana Abuhajira -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Lunga ed interessante discussione su "Graveyard on Eid Day" -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Sull'uscire di casa

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



C'è anche un altro punto che vorrei sottolineare nuovamente per cercare di spiegare meglio la questione.

Come ho già detto, non c'è un divieto per le donne nel varcare la soglia di una moschea come se fosse un luogo riservato agli uomini; al contrario, è permesso ad una donna entrare in moschea: non compie un peccato nel varcarne la soglia. La questione riguarda piuttosto il suo uscire di casa, in particolare in tempi di fitna, e riguarda il suo uscire di casa tanto per andare a fare la Salah in moschea, quanto per andare a bere un thé o a bere un gelato con le amiche: siccome nessuna di queste cose è necessaria per una donna (anzi, nel caso della Salah, sappiamo al contrario che per lei la Salah è più meritoria in casa!), e dati i rischi di fitna etc, il risultato è che ciò non verrà considerato permesso, o vi sarà almeno un po' di karaha ("riprovevolezza"), a seconda delle condizioni.

A questo punto ci sono due situazioni, che prendono regole diverse:

1. Una sorella rispetta l'ordine di "restate nelle vostre case", e ha di fronte a sé l'opzione di uscire cinque volte al giorno appositamente per andare fare la Salah in moschea; tale situazione, visto che siamo in tempi di fitna non sarà una giustificazione valida per lei per lasciare la casa, e dunque ciò non sarà permesso; e va' anche ricordato che per una donna, la sua Salah in casa è insha'Allah più ricompensata della Salah in moschea, e di questo ci ha informato direttamente il Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam) per cui non è possibile aver alcun dubbio al riguardo.

2. Una sorella frequenta l'università (diciamo per "motivi di necessità"), lavora (fa un lavoro lecito) e deve sbrigare delle commissioni importanti fuori casa, il tutto mantenendo comportamento ed abbigliamento adeguato ed islamicamente corretto. Tra uno di questi impegni e l'altro, deve ovviamente eseguire la Salah, ed ha la possibilità di farla in una moschea vicina che ha una confortevole parte dedicata alle donne (completamente isolata da quella degli uomini) dove potrà quindi fare il wudu' e la Salah tranquillamente e senza "intermixing": allora, visto che questa sorella è già fuori di casa[/] (e non si pone quindi la questione dell'uscire di casa) e visto che non c'è alcun divieto nel mero varcare la soglia di una moschea, non vi sarà alcun problema né alcun peccato per lei ad entrarvi ed eseguirvi la [i]Salah.. Wa Allahu a`lam, se io stesso ho capito correttamente la questione..

Starlight ha scritto:
Non si fa altro che spendere pagine e pagine anzi libri interi su queste questioni e nessuno si preoccupa di educare bene gli uomini, perché?


Beh, questa è una tua impressione, ma chi ha detto che è così?
Gli stessi `ulama' che hanno dedicato "pagine e pagine" a riportare queste regole ne hanno dedicate altrettante sul comportamento che i maschi devono tenere in ogni momento!

Se vuoi aprire un thread sugli errori compiuti da tanti maschi, hai carta bianca, ed insha'Allah sarà tra i primi a contribuirvi, perchè ci sono moltissime cose da dire anche lì!

Ed inoltre resta il fatto che quando si parla di fitna, il discorso non è (come invece affermano i kuffar) che "le donne Musulmane devono fare tanti sacrifici unicamente per evitare che gli uomini commettano dei peccati: come mai essi non sono in grado di autocontrollarsi e devono rimetterci le povere donne?"; al contrario, ciò è anche (e forse soprattutto!) un modo perché le donne Musulmane proteggano sé stesse, la loro modestia ed il loro onore, visto che le persone malvagie esistono. Siccome l'Islam è una religione realista promulgata da Colui che ci ha creato e che dunque ci conosce meglio di quanto vorremmo credere noi stessi di conoscerci, tali questioni vengono affrontate in modo pratico, efficace e realista, restando il fatto che ognuno -maschio o femmina- è responsabile delle sue azioni, ognuno -maschio o femmina- si deve comportare correttamente, e che nessuno -maschio o femmina- può incolpare l'altro genere per "averlo fatto peccare".

Starlight ha scritto:
Ci sono famiglie che impediscono alle ragazze di uscire di casa e si concentrano così tanto sulla loro educazione al punto di dimenticarsi di educare anche i ragazzi e non mi sembra giusto per niente, perché questi ragazzi fuori casa sono tipo degli animali (forse peggio)..


Purtroppo è vero, a volte è così! Solidarizzo completamente con te, ma la risposta a questa situazione non è di arrivare all'altro estremo in una furia femminista e togliere in toto ogni limitazioni alle donne per metterlo solo ed esclusivamente sugli uomini!

La risposta è la Shari`ah, che prevede che sia i maschi che le femmine vadano educati sul comportamento corretto da tenere, sui loro obblighi e sulle loro responsabilità, e non o solo gli uni o solo le altre!

Per cui, se qualche famiglia educa a tale riguarda solo le figlie femmine, la soluzione non è smettere di educare le figlie femmine ed educare solo i maschi (arrivando all'altro estremo); la soluzione è iniziare ad educare anche i maschi, continuando al tempo stesso[i] ad educare anche le femmine!
"[i]E...e
", non "o...o"!

Starlight ha scritto:
E questi discorsi te li fa una che non esce da casa da mesi ormai (nonostante i miei genitori non me lo impediscono ma anzi) e sai perché? Perché per strada ci sono uomini musulmani, imbecilli che si mettono a fare gli imbecilli persino quando sto con la mia famiglia, come si fa ad essere così ignoranti?


Ribadisco la soluzione:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


[Con particolare riferimento ai bastoni, più che al niqab].

Di nuovo: hai tutta la mia solidarietà!

Starlight ha scritto:
Il caso riportato dalla sorella Aysha conferma il fatto che nonostante la separazione tra uomini e donne gli uomini rimangono ignoranti (non tutti ovviamente) perché evidentemente non spendiamo esattamente le stesse pagine che spediamo riguardo all’educazione delle donne o riguardo a come si dovrebbero comportare per strada o altrove..


Individuato il problema, trovata la soluzione..
Ti invito ad aprire un thread sull'educazione maschile, come ho già detto, insha'Allah sarò tra i primi a contribuire!

Starlight ha scritto:
Ebbene allora io propongo un’ “educazione maschile” a partire dalla più tenera età fino a 30 di età (come minimo), perché tenere le donne in casa non risolverà tutti questi problemi.


Io propongo educazione maschile e femminile dalla culla alla tomba, mujahadah, sforzi ed impegno, segregazione dei generi secondo quanto previsto dalla Shari`ah, ed occupazione da parte di ogni genere degli spazi a loro dedicati, compresa la generale suddivisione su linee di genere degli spazi interno/esterno, privato/pubblico.

Starlight ha scritto:
E in particolare, per quanto riguarda la moschea, propongo un “Buttafuori” con un compito particolare però: osservare la gente, chiunque si comporta male la prossima volta viene buttato fuori, è semplice.
Ci sono donne con bambini chiassosi? Cacciatele via.
Ci sono donne che vengono in moschea per sparlare o per altri motivi?
Cacciatele via.
Ci sono uomini che vengono in moschea per “flirtare”? (sicuramente ci sono) cacciateli via.

Non mi sembra giusto che per colpa di qualche ignorante debbano rimetterci tutte le donne..


Come detto più su, la questione non riguarda il fatto che alcune donne (od alcuni uomini) si comportino inappropriatamente in moschea e che allora ci debbano rimettere le donne.
Se fosse così, basterebbe la soluzione da te proposta..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di Sufi Aqa il Lun Giu 04, 2012 3:48 am, modificato 4 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Aysha Afzaal
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 25/01/09 18:58
Messaggi: 172

MessaggioInviato: Ven Set 02, 2011 6:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bismillah al Rahman al Rahim

al hamdulillah, da questo thread ricevo molte sollecitazioni a riflettere su tanti aspetti, che Allah subhanahu wa ta'ala guidi queste riflessioni nel modo migliore.

Rispetto al niqab, che ogni tanto salta fuori nel discorso, sono d'accordo sul fatto che non sia una questione da prendere alla leggera.
Tuttavia credo, Allahu alam, che la sorella lo abbia tirato fuori senza pensarci troppo.. ma mi sembra anche che il modo in cui è uscito il tema, rispecchia forse, Allahu alam, la prospettiva della sorella che ogni tanto senza che lei se accorga, forse, è capovolta.

Cioé, non è che il niqab è uno strumento che facilita il fare certe cose, tipo "uscire di casa".
Il niqab, casomai, proprio al contrario, è l'espressione di una volontà di partenza, di NON volere uscire di casa, o meglio, di NON volere esporsi con la propria presenza in luoghi pubblici, al di fuori di ciò che è necessario.
Il niqab in quanto vestito è, da quanto io ho compreso, inshallah, la manifestazione esteriore di una maturazione interiore e profonda della persona, sempre in evoluzione inshallah, che avendo compreso, ha deciso di proteggere la propria awrah nel modo migliore possibile.
Da qui, la persona evita situazioni in cui tale tutela possa essere a rischio, e si comporta comunque sempre secondo un codice preciso, basato sulla riservatezza e la modestia, nei contesti e negli ambienti "pubblici" (che comprendono anche la sua casa, quando sia in presenza di uomini non mahram).
Perciò il niqab non è un mezzo per ottenere qualcosa che altrimenti sarebbe sconveniente.. il niqab è un fine in se stesso.. è uno stadio della propria crescita spirituale. E quanto più saliamo nella scala della spiritualità, inshallah, tanto meno abbiamo necessità particolari, legate a questo mondo... non abbiamo bisogno inshallah di nessun luogo o contesto particolare, per avvicinarci ad Allah.

Preghiamo che ALlah ta'ala ci aiuti a salire questa scala, secondo le nostre possibilità, e facendo appello solo alla Sua infinita misericordia. Amin.

E ci faciliti nel fare le cose che ci sembrano più utili per accrescere la nostra conoscenza e la nostra fede, aiutandoci a evitare ciò che può essere in contrasto con la Sua Legge.

Aysha
Top
Profilo Invia messaggio privato
Amal wanna be niqabi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 08/02/09 10:08
Messaggi: 532

MessaggioInviato: Ven Set 02, 2011 8:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

amin sorella concordo con te su quello che dici sul niqab ho voluto solo precisare di quanto sia importante questa scelta..

_________________
«Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti,riconosci Dio nella prosperità ed Egli
ti riconoscerà nell'avversità,sappi che ciò che ti è mancato non ti era destinato e ciò che hai avuto non poteva mancarti, sappi che la vittoria viene con la pazienza, il sollievo dopo l'afflizione e con la difficoltà la soluzione..
(Tirmidhi)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Ven Set 02, 2011 10:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Andrea ha scritto:

Dunque, non è che la proibizione riguardi l'ingresso in moschea come luogo fisico, bensì l'uscire senza un "giustificato motivo", una ragione valido, e quindi il voler uscire di casa cinque volte al giorno per andare a fare la Salah in moschea per una donna non è considerato un motivo valido per uscire di casa, (..)


Ok, come la mettiamo con le donne che non hanno nessuna intenzione di uscire di casa per andare in moschea (e in certi casi nemmeno i loro mariti) neanche se le paghi ma intanto escono di casa comunque?
Dillo a questo tipo di donne “non andare in moschea” e ti assicuro che saranno d’accordo e se poi ci mettiamo pure ad incoraggiarle ancora meglio!
Penso che se proprio debbano uscire meglio che vanno in moschea.

'Umar Andrea ha scritto:

Sorella, il Fiqh non è determinato da ciò che ha me o a te sembra "giusto"; è basato sui testi e la loro corretta e qualificata comprensione ed interpretazione: noi possiamo (e dovremmo!) sforzarci di capire, ma alla fine è tutta questione di "sami`na wa ata`na": ascoltiamo ed obbediamo, e subhanallah questo è l'unico vero modo per ottenere davvero una comprensione più profonda delle regole, che Allah dà ai Suoi servi obbedienti, chissà, magari proprio come premio della loro fedeltà ed obbedienza!

Ci proverò!

'Umar Andrea ha scritto:

Ho notato che la questione ti sta molto "a cuore",

Sì, molto!
'Umar Andrea ha scritto:

ma quello che secondo me dovresti capire è che questo punto non c'entra con le esperienze negative che tu hai avuto riguardo al comportamento di certe persone: non è che tu non puoi frequentare la moschea perchè gli altri si comportano male ed allora devi rimetterci tu per colpa degli altri!

Secondo me c’entra ma proverò comunque a seguire questo tuo suggerimento qui:
'Umar Andrea ha scritto:

Ti suggerisco di separare le regole a questo riguardo dalle esperienze personali che hai avuto..


'Umar Andrea ha scritto:

Questa è una questione di principi giuridici: le parole dei Sahabah (radiyallahu `anhum) non illustrano semplicemente ipotesi od opinioni personali, bensì sono essenziali nell'illustrare quali siano i limiti o la portata delle varie regole, quali ne siano le ragioni (`illah) in assenza delle quali una regola possa cambiare, etc. etc.
L'affermazione di Hadrat `A'yshah in questo caso mostra quali siano le condizioni in base alle quali qualcosa di meramente permesso possa diventare riprovevole o possa essere addirittura proibito: e la regola al riguardo dipenderà appunto da tali condizioni.


Questo è un altro punto su cui devo riflettere ancora..

'Umar Andrea ha scritto:

Allo stesso modo, la presenza di una donna in moschea (con la completa separazione del caso) è in sé permessa, ma l'uscire di casa per recarvicisi in tempi di fitna (quali sicuramente sono i nostri) fa cambiare di categoria tale uscita.


Il motivo per cui siamo arrivati in questi tempi di fitna? Quello che io ho provato a spiegare: maleducazione da parte di uomini e donne ma soprattutto da parte di uomini! E tutto questo non succede così per caso!

'Umar Andrea ha scritto:

Ovviamente sono questioni delicate e complesse che vanno lasciate a chi ha la competenza di affrontarle, e non c'entra nulla quindi con quei modernisti che citavi qualche post prima, che con la scusa che i tempi sarebbero "cambiati" propongono il completo cambiamento dell'Islam!


Hmmm.. mi sforzerò a capire anche questo!

'Umar Andrea ha scritto:

Innanzitutto rimando ad altre fatawa sulla questione, che spero possano offrirti maggiore chiarezza:


Lo spero anch’io, e mi rendo conto che, sicuramente, è un problema mio se certe cose non le capisco, mi sforzerò a capirle, inshallah!

'Umar Andrea ha scritto:

A questo punto ci sono due situazioni, che prendono regole diverse:


Io invece vedo più situazioni..

'Umar Andrea ha scritto:

2. Una sorella frequenta l'università (diciamo per "motivi di necessità"), lavora (fa un lavoro lecito) e deve sbrigare delle commissioni importanti fuori casa, il tutto mantenendo comportamento ed abbigliamento adeguato ed islamicamente corretto. Tra uno di questi impegni e l'altro, deve ovviamente eseguire la Salah, ed ha la possibilità di farla in una moschea vicina che ha una confortevole parte dedicata alle donne (completamente isolata da quella degli uomini) dove potrà quindi fare il wudu' e la Salah tranquillamente e senza "intermixing": allora, visto che questa sorella è già fuori di casa[/] (e non si pone quindi la questione dell'uscire di casa) e visto che non c'è alcun divieto nel mero varcare la soglia di una moschea, non vi sarà alcun problema né alcun peccato per lei ad entrarvi ed eseguirvi la [i]Salah.. Wa Allahu a`lam, se io stesso ho capito correttamente la questione..


Meno male!

'Umar Andrea ha scritto:

Starlight ha scritto:
Non si fa altro che spendere pagine e pagine anzi libri interi su queste questioni e nessuno si preoccupa di educare bene gli uomini, perché?

Beh, questa è una tua impressione, ma chi ha detto che è così?

Lo dicono i fatti…

'Umar Andrea ha scritto:

Gli stessi `ulama' che hanno dedicato "pagine e pagine" a riportare queste regole ne hanno dedicate altrettante sul comportamento che i maschi devono tenere in ogni momento!


E come mai non vedo ancora nessun risultato allora? Sarà anche questo solamente una mia impressione?

'Umar Andrea ha scritto:

Se vuoi aprire un thread sugli errori compiuti da tanti maschi, hai carta bianca, ed insha'Allah sarà tra i primi a contribuirvi, perchè ci sono moltissime cose da dire anche lì!


Penso che un thread non basterebbe e soprattutto non so a quanto possa servire..

'Umar Andrea ha scritto:

Ed inoltre resta il fatto che quando si parla di fitna, il discorso non è (come invece affermano i kuffar) che "le donne Musulmane devono fare tanti sacrifici unicamente per evitare che gli uomini commettano dei peccati: come mai essi non sono in grado di autocontrollarsi e devono rimetterci le povere donne?


Questa è più o meno la domanda a cui mi tocca rispondere spesso..

'Umar Andrea ha scritto:

"; al contrario, ciò è anche (e forse soprattutto!) un modo perché le donne Musulmane proteggano sé stesse, la loro modestia ed il loro onore, visto che le persone malvagie esistono. Siccome l'Islam è una religione realista promulgata da Colui che ci ha creato e che dunque ci conosce meglio di quanto vorremmo credere noi stessi di conoscerci, tali questioni vengono affrontate in modo pratico, efficace e realista, restando il fatto che ognuno -maschio o femmina- è responsabile delle sue azioni, ognuno -maschio o femmina- si deve comportare correttamente, e che nessuno -maschio o femmina- può incolpare l'altro genere per "averlo fatto peccare".


Teoricamente sì, è così! sono d’accordo!

'Umar Andrea ha scritto:

Starlight ha scritto:
Ci sono famiglie che impediscono alle ragazze di uscire di casa e si concentrano così tanto sulla loro educazione al punto di dimenticarsi di educare anche i ragazzi e non mi sembra giusto per niente, perché questi ragazzi fuori casa sono tipo degli animali (forse peggio)..


Purtroppo è vero, a volte è così! Solidarizzo completamente con te, ma la risposta a questa situazione non è di arrivare all'altro estremo in una furia femminista e togliere in toto ogni limitazioni alle donne per metterlo solo ed esclusivamente sugli uomini!


Se ho dato questa impressione mi dispiace! Non è questo a cui voglio arrivare, tutto quello che voglio dire è:
-->> è arrivata l’ora di preoccuparsi seriamente del comportamento degli uomini, visto che effettivamente l’importanza dell’educazione maschile viene sottovalutata (forse da anni) e lo dicono i fatti stessi, e se affermare ciò significa essere femministe , in questo caso sì sono femminista;
ma non credo di essere femminista visto che non sopporto nè il femminismo nè il maschilismo!

'Umar Andrea ha scritto:

La risposta è la Shari`ah, che prevede che sia i maschi che le femmine vadano educati sul comportamento corretto da tenere, sui loro obblighi e sulle loro responsabilità, e non o solo gli uni o solo le altre!

Questo lo capisco, quello che non capisco sono le famiglie che non capiscono questo!

'Umar Andrea ha scritto:

la soluzione non è smettere di educare le figlie femmine ed educare solo i maschi (arrivando all'altro estremo); la soluzione è iniziare ad educare anche i maschi, continuando al tempo stesso[i] ad educare anche le femmine!

Sono d’accordo ma quand’è che questa soluzione si metterà in atto?

Ribadisco la soluzione:
'Umar Andrea ha scritto:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


[Con particolare riferimento ai bastoni, più che al niqab].

i bastoni vanno usati e in certi casi ci vogliono bastoni molto più grandi.

'Umar Andrea ha scritto:

Di nuovo: hai tutta la mia solidarietà!

Grazie!

'Umar Andrea ha scritto:

Ti invito ad aprire un thread sull'educazione maschile, come ho già detto, insha'Allah sarò tra i primi a contribuire!


Per adesso non ne ho nessuna voglia, ma ci penserò su!

'Umar Andrea ha scritto:

Io propongo educazione maschile e femminile dalla culla alla tomba, [i]mujahadah, sforzi ed impegno, segregazione dei generi secondo quanto previsto dalla Shari`ah, ed occupazione da parte di ogni genere degli spazi a loro dedicati, compresa la generale suddivisione su linee di genere degli spazi interno/esterno, privato/pubblico.


Non bastano le nostre proposte, sono tutte le famiglie[ che hanno dei figli o che vogliono avere figli] che devono proporre una cosa del genere (senza limitarsi a proporrerlo ovviamente) senno un consiglio: evitate di fare figli!

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Ven Set 02, 2011 10:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Aysha Afzaal ha scritto:
Bismillah al Rahman al Rahim

cara sorella, ma la casa dovrebbe essere già tutto quello che indichi tu, per una donna: ma se, come mi sembra di capire, per te non lo è, allora forse, ALlahu alam, siamo in una situazione eccezionale, un po' particolare, non credi? e come tutti i casi eccezionali nell'Islam, seguono regole proprie.

Comunque ricorda, tutto il mondo è un masjid, e la pace del cuore è solo nel ricordo di Allah subhanahu wa taala.

Aysha

Infatti la mia casa è un luogo tranquillo, alhamduliah, ma avere una casa tranquilla non necessariamente ti rende una persona tranquilla, io ad esempio non lo sono.

Amal wanna be niqabi ha scritto:

scusami sorella starlight non bisogna giocare con il niqab più volte dici di essere disposta a metterlo se questo mi permette di andare in moschea credo che il niqab come qualsiasi altra scelta deve essere fatta convinti e non toglierlo e metterlo quando ci pare sono d'accordo con te la moschea è un luogo molto bello ti senti molto vicina a Dio essendo la Sua casa ma se si è ricompensati di più facendo la preghiera a casa allora è meglio per noi accumulare più hasanat anche se non è vietato frequentare la moschea un marito non può vietare a sua moglie di frequentarla e nemmeno deve dirle o costringerla ad andarci come per Tarawih e per la festa del'id poi Allahu a3lam


Sorella, per me, mettere il niqab solamente in moschea , già questo sarebbe un'impresa e non un gioco!

Aysha Afzaal ha scritto:

Bismillah al Rahman al Rahim
al hamdulillah, da questo thread ricevo molte sollecitazioni a riflettere su tanti aspetti, che Allah subhanahu wa ta'ala guidi queste riflessioni nel modo migliore.

Amin!

Aysha Afzaal ha scritto:

Il niqab, casomai, proprio al contrario, è l'espressione di una volontà di partenza, di NON volere uscire di casa,

Non ho voglia di uscire di casa lo stesso, anche se non porto il niqab!

Aysha Afzaal ha scritto:

Il niqab in quanto vestito è, da quanto io ho compreso, inshallah, la manifestazione esteriore di una maturazione interiore e profonda della persona, sempre in evoluzione inshallah, che avendo compreso, ha deciso di proteggere la propria awrah nel modo migliore possibile.

E per questo avete tutta la mia stima.

Aysha Afzaal ha scritto:

Perciò il niqab non è un mezzo per ottenere qualcosa che altrimenti sarebbe sconveniente.. il niqab è un fine in se stesso.. è uno stadio della propria crescita spirituale. E quanto più saliamo nella scala della spiritualità, inshallah, tanto meno abbiamo necessità particolari, legate a questo mondo... non abbiamo bisogno inshallah di nessun luogo o contesto particolare, per avvicinarci ad Allah.

Questo l’avevo un po' intuito anch’io..

Aysha Afzaal ha scritto:

Preghiamo che ALlah ta'ala ci aiuti a salire questa scala, secondo le nostre possibilità, e facendo appello solo alla Sua infinita misericordia. Amin.
E ci faciliti nel fare le cose che ci sembrano più utili per accrescere la nostra conoscenza e la nostra fede, aiutandoci a evitare ciò che può essere in contrasto con la Sua Legge.
Aysha

Amin!

Sorelle, io non mi trovo in quella scala;
riguardo al niqab vi confesso che ho avuto un sacco di pregiudizi ma alhamdulilah (non l’avrei mai detto) riesco a riconoscerlo come un abbigliamento islamico e per ora questo è tutto quello che io riesco a comprendere, voi sicuramente ne sapete più di me;
se con il mio discorso di portare il niqab in moschea ho reso banale l’uso del niqab o coloro che lo portano, mi dispiace!

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Set 03, 2011 2:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

Aysha Afzaal ha scritto:
Cioé, non è che il niqab è uno strumento che facilita il fare certe cose, tipo "uscire di casa".
Il niqab, casomai, proprio al contrario, è l'espressione di una volontà di partenza, di NON volere uscire di casa, o meglio, di NON volere esporsi con la propria presenza in luoghi pubblici, al di fuori di ciò che è necessario.
Il niqab in quanto vestito è, da quanto io ho compreso, inshallah, la manifestazione esteriore di una maturazione interiore e profonda della persona, sempre in evoluzione inshallah, che avendo compreso, ha deciso di proteggere la propria awrah nel modo migliore possibile.
Da qui, la persona evita situazioni in cui tale tutela possa essere a rischio, e si comporta comunque sempre secondo un codice preciso, basato sulla riservatezza e la modestia, nei contesti e negli ambienti "pubblici" (che comprendono anche la sua casa, quando sia in presenza di uomini non mahram).
Perciò il niqab non è un mezzo per ottenere qualcosa che altrimenti sarebbe sconveniente.. il niqab è un fine in se stesso.. è uno stadio della propria crescita spirituale. E quanto più saliamo nella scala della spiritualità, inshallah, tanto meno abbiamo necessità particolari, legate a questo mondo... non abbiamo bisogno inshallah di nessun luogo o contesto particolare, per avvicinarci ad Allah.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Hai menzionato un punto molto importante: spesso capita sentire - soprattutto tra certi "giovani Musulmani" - il leitmotiv per il quale l'hijab sarebbe una sorta di "strumento di liberazione" dalla tradizionale "segregazione in casa", per il mezzo del quale i genitori vengono tranquillizzati e dormono sogni tranquilli mentre la ragazza avvolta nel suo "fashion-hijab moderno" (con colore abbinato allo smalto, al trucco ed alla borsetta) guadagna la possibilità di "nuove libertà", di uscire di casa e fare più o meno ciò che vuole.

Questo è esattamente il contrario dello scopo dell'hijab, che è semplicemente l'abbigliamento obbligatorio (oltre che l'atteggiamento ed il comportamento) che una donna deve indossare nel momento in cui deve uscire di casa o si trova di fronte a maschi non-mahram (e durante la Salah, questa volta col viso scoperto), per celare la sua bellezza, non per accentuarla.

P.S.: La sorella Starlight non mi fraintenda, vi è chiaramente anche un "hijab" che prevede abbigliamento e comportamento adeguato anche per gli uomini!

Amal wanna be niqabi ha scritto:
credo che il niqab come qualsiasi altra scelta deve essere fatta convinti e non toglierlo e metterlo quando ci pare

Amal wanna be niqabi ha scritto:
amin sorella concordo con te su quello che dici sul niqab ho voluto solo precisare di quanto sia importante questa scelta..


Spunto di riflessione (da un altro thread, in cui si parlava dell'hijab in generale invece che del niqab, ma vale lo stesso ragionamento):

"C'è una diffusa incomprensione per la quale l'hijab in sé sarebbe qualcosa di meramente "facoltativo", che però diventa "obbligatorio" soltanto nel momento in cui una persona inizi effettivamente a praticarlo.

In realtà, tale obbligo diviene tale sin dal momento del raggiungimento della pubertà (o del'accettazione dell'Islam).

Questa "incomprensione" è di fatto un modo per scoraggiare le sorelle che masha'Allah si rendono conto del loro errore nel non aver seguito tale precetto fino ad allora e sviluppano dunque l'intenzione di rispettare i comandi di Allah l'Altissimo, allora viene praticato su di loro una sorta di terrorismo psicologico - da parte chi vuole mettere i bastoni tra le ruote del loro progresso spirituale - e vengono spaventate con discorsi tipo "eh ma pensaci bene, è un passo importante, guarda che poi una volta che inizi non te lo puoi più togliere", come se togliere l'hijab dopo averlo messo sia più grave del non metterlo affatto, quando invece in entrambi i casi si commette un peccato maggiore, solo che nel secondo caso almeno si è fatto uno sforzo per Allah ed insha'Allah a tale primo sforzo potrà esserne fatto seguire un'altro ed un'altro ancora, finché il rispetto di tale precetto non diventa costante!

Ripeto, questi sono "consigli comuni" che alle sorelle capita spesso di sentirsi rivolgere, ma che sono assolutamente sbagliati, perchè di fatto distolgono una persona dall'obbedienza da un ordine di Allah, invece di incoraggiarla e rafforzarla nella Sua adorazione!
".
[

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

]

Starlight ha scritto:
Ok, come la mettiamo con le donne che non hanno nessuna intenzione di uscire di casa per andare in moschea (e in certi casi nemmeno i loro mariti) neanche se le paghi ma intanto escono di casa comunque?
Dillo a questo tipo di donne “non andare in moschea” e ti assicuro che saranno d’accordo e se poi ci mettiamo pure ad incoraggiarle ancora meglio!
Penso che se proprio debbano uscire meglio che vanno in moschea.


Sono completamente d'accordo con te!

Infatti quello che ho scritto nel mio post precedente era proprio per cercare di spiegare che non è che sia "proibito entrare in moschea" mentre poi una può andarsi a fare tutti i giri che vuole, le vasche in centro, il gelato con le amiche e la passeggiata sul lungomare, ma non può entrare in moschea!

Al contrario, il discorso sulla moschea è legato proprio ai limiti sull'uscire di casa, ed esprime di conseguenza quale sia -a maggior ragione- la regola sull'uscire per attività di altro genere!

Starlight ha scritto:
'Umar Andrea ha scritto:

Allo stesso modo, la presenza di una donna in moschea (con la completa separazione del caso) è in sé permessa, ma l'uscire di casa per recarvicisi in tempi di fitna (quali sicuramente sono i nostri) fa cambiare di categoria tale uscita.


Il motivo per cui siamo arrivati in questi tempi di fitna? Quello che io ho provato a spiegare: maleducazione da parte di uomini e donne ma soprattutto da parte di uomini! E tutto questo non succede così per caso!


Il motivo è il peggioramento delle condizioni spirituali degli esseri umani a partire sin dalla fine dell'epoca degli al-Khulafa' ar-Rashidun (radiyallahu `anhum): figuriamoci adesso!

Starlight ha scritto:
Lo spero anch’io, e mi rendo conto che, sicuramente, è un problema mio se certe cose non le capisco, mi sforzerò a capirle, inshallah!


Masha'Allah, questa è sempre la risposta giusta, perchè se anche non fosse vero, aumenta il proprio tawaddu`, la propria umiltà, che è una qualità essenziale del Musulmano.

Starlight ha scritto:
'Umar Andrea ha scritto:

A questo punto ci sono due situazioni, che prendono regole diverse:


Io invece vedo più situazioni..


Sì, certamente, ce ne sono molte più di due, ma mi hai frainteso, io non intendevo affatto dire che ci siano solo queste due situazioni; intendevo piuttosto mostare quanto in base a queste due "situazioni limite" la regola prenda un aspetto diverso, cercando di mostrarne meglio la portata ed il significato..

Starlight ha scritto:
'Umar Andrea ha scritto:

Gli stessi `ulama' che hanno dedicato "pagine e pagine" a riportare queste regole ne hanno dedicate altrettante sul comportamento che i maschi devono tenere in ogni momento!


E come mai non vedo ancora nessun risultato allora? Sarà anche questo solamente una mia impressione?


Perchè molti Musulmani se ne fregano di quello che gli `ulama' dicono o non dicono, di quello che l'Islam prescriva o meno!
Di questo non può essere data la colpa agli `ulama', bensì a chi non ha interesse nella pratica completa (non "selettiva") dell'Islam!

Starlight ha scritto:
'Umar Andrea ha scritto:

Se vuoi aprire un thread sugli errori compiuti da tanti maschi, hai carta bianca, ed insha'Allah sarà tra i primi a contribuirvi, perchè ci sono moltissime cose da dire anche lì!


Penso che un thread non basterebbe e soprattutto non so a quanto possa servire..


Beh, così non puoi più dire che parliamo solo di come si debbano comportare le donne e mai di come debbano comportarsi gli uomini!

Starlight ha scritto:
'Umar Andrea ha scritto:

Starlight ha scritto:
Ci sono famiglie che impediscono alle ragazze di uscire di casa e si concentrano così tanto sulla loro educazione al punto di dimenticarsi di educare anche i ragazzi e non mi sembra giusto per niente, perché questi ragazzi fuori casa sono tipo degli animali (forse peggio)..


Purtroppo è vero, a volte è così! Solidarizzo completamente con te, ma la risposta a questa situazione non è di arrivare all'altro estremo in una furia femminista e togliere in toto ogni limitazioni alle donne per metterlo solo ed esclusivamente sugli uomini!


Se ho dato questa impressione mi dispiace! Non è questo a cui voglio arrivare,


No, non mi hai dato quest'impressione, non mi riferivo a te; dicevo che in generale per risolvere un estremo non bisogna arrivare all'altro..

Starlight ha scritto:
Questo lo capisco, quello che non capisco sono le famiglie che non capiscono questo!


Eh, sì, certe cose sono proprio difficili da capire! :-)

Starlight ha scritto:
'Umar Andrea ha scritto:

la soluzione non è smettere di educare le figlie femmine ed educare solo i maschi (arrivando all'altro estremo); la soluzione è iniziare ad educare anche i maschi, continuando al tempo stesso ad educare anche le femmine!

Sono d’accordo ma quand’è che questa soluzione si metterà in atto?


Insha'Allah quando le famiglie educheranno islamicamente (non culturalmente) i loro figli.

Starlight ha scritto:
Infatti la mia casa è un luogo tranquillo, alhamduliah, ma avere una casa tranquilla non necessariamente ti rende una persona tranquilla, io ad esempio non lo sono.


LOL! Mi sa che questa discussione ti ha agitato!

Starlight ha scritto:
Non ho voglia di uscire di casa lo stesso, anche se non porto il niqab!



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Sab Set 03, 2011 5:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Andrea ha scritto:

mentre la ragazza avvolta nel suo "fashion-hijab moderno" (con colore abbinato allo smalto, al trucco ed alla borsetta) guadagna la possibilità di "nuove libertà", di uscire di casa e fare più o meno ciò che vuole.

Looool XD
'Umar Andrea ha scritto:

P.S.: La sorella Starlight non mi fraintenda, vi è chiaramente anche un "hijab" che prevede abbigliamento e comportamento adeguato anche per gli uomini!

nessun fraintendimento (stavolta)!

'Umar Andrea ha scritto:

Beh, così non puoi più dire che parliamo solo di come si debbano comportare le donne e mai di come debbano comportarsi gli uomini!


non so se riuscirò a fare un discorso decente, costruttivo e intelligente, come dovrei e vorrei quindi forse meglio lasciar perdere!

'Umar Andrea ha scritto:

Insha'Allah quando le famiglie educheranno islamicamente (non culturalmente) i loro figli.


ci sono casi più gravi come quando certe famiglie sono convinte di educare i figli islamicamente!

'Umar Andrea ha scritto:

Starlight ha scritto:
Infatti la mia casa è un luogo tranquillo, alhamduliah, ma avere una casa tranquilla non necessariamente ti rende una persona tranquilla, io ad esempio non lo sono.


LOL! Mi sa che questa discussione ti ha agitato!

non è la discussione (di per sè) che mi fa agitare, mi fa agitare il fatto di non riuscire a capire qualcosa che dovrei capire!

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Set 03, 2011 5:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:
non è la discussione (di per sè) che mi fa agitare, mi fa agitare il fatto di non riuscire a capire qualcosa che dovrei capire!


Come ho detto prima, noi possiamo (e dovremmo!) sforzarci di capire, ma alla fine è tutta questione di "sami`na wa ata`na": ascoltiamo ed obbediamo, e subhanallah questo è l'unico vero modo per ottenere davvero una comprensione più profonda delle regole, che Allah dà ai Suoi servi obbedienti, chissà, magari proprio come premio della loro fedeltà ed obbedienza!

Ovvero, quello che è davvero importante è che seguiamo gli ordini di Allah Ta`ala, che ne comprendiamo la saggezza o meno; il resto (compresa una comprensione più profonda degli stessi) viene di conseguenza.
Ho notato che molto spesso, il comprendere la saggezza delle regole dalla Shari`ah è un nur che Allah mette nel cuore proprio di chi segue i suoi ordini, e proprio come dono in cambio del nostro seguire i Suoi ordini.
Non è qualcosa che "conquistiamo" noi stessi con le nostre facoltà razionali.

Chissà, forse sennò sarebbe troppo facile, se tutto fosse così chiaro sin dal primo momento; così come forse sarebbe "troppo facile" credere nel Paradiso e nell'Inferno, negli Angeli e nei jinn, nel ghayb, etc., se li vedessimo e li avessimo di fronte a noi, così come non saranno accettati né il pentimento né l'accettazione della fede al momento della morte, perchè ormai sarà tutto "troppo chiaro", e così come non è stato accettato il pentimento di Firawn..

Invece, Allah premia la nostra fede, e così come premia la nostra fede nel Jannah concedendoci la permanenza in esso insha'Allah, allo stesso modo potremmo forse dire che ci concede la comprensione del Din dopo che iniziamo a praticarlo...

Ma questa è semplicemente una mia riflessione, non un punto di `Aqidah..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Amal wanna be niqabi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 08/02/09 10:08
Messaggi: 532

MessaggioInviato: Sab Set 03, 2011 10:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

umh fratello Umar non sono molto d'accordo con il treahd che mi hai riportato perchè credo che una scelta ponderata e decisa nel fare qualsiasi cosa sia molto meglio di scelte fatte per scherzo o per gioco voglio dire vedendo diverse situazioni queste scelte fatte così x caso difficilmente durano proprio perchè non si avevano delle convinzioni forti credo poi non so Allahu a3lam che il peccato della ragazza che si è messa il velo o il niqab e poi l'ha abbandonato sia molto più grave di chi non lo porta non credo che non bisogna dire quelle frasi del tipo devi esserne convinta o non puoi più toglierlo et. ma bisogna trovare altri metodi per portare una persona ad esserne veramente convinta senza prendere in "giro" Allah swt poi Allahu a3lam questo è ciò che penso poi magari sbaglio..
ci sono molte cose che magari non si riescono a comprendere o che non si condivide e pure io uso la formula sami3na a ata3na secondo me è quella che ha maggior peso ed è quella che bisogna sempre ripetere quando non si comprende qualcosa perchè il nostro sapere è LIMITATO non possiamo neanche volendo superare un confine che non si può valcare..

_________________
«Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti,riconosci Dio nella prosperità ed Egli
ti riconoscerà nell'avversità,sappi che ciò che ti è mancato non ti era destinato e ciò che hai avuto non poteva mancarti, sappi che la vittoria viene con la pazienza, il sollievo dopo l'afflizione e con la difficoltà la soluzione..
(Tirmidhi)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Dom Set 04, 2011 8:09 am    Oggetto: Rispondi citando

Amal wanna be niqabi ha scritto:
umh fratello Umar non sono molto d'accordo con il treahd che mi hai riportato perchè credo che una scelta ponderata e decisa nel fare qualsiasi cosa sia molto meglio di scelte fatte per scherzo o per gioco voglio dire vedendo diverse situazioni queste scelte fatte così x caso difficilmente durano proprio perchè non si avevano delle convinzioni forti credo poi non so Allahu a3lam che il peccato della ragazza che si è messa il velo o il niqab e poi l'ha abbandonato sia molto più grave di chi non lo porta non credo che non bisogna dire quelle frasi del tipo devi esserne convinta o non puoi più toglierlo et. ma bisogna trovare altri metodi per portare una persona ad esserne veramente convinta senza prendere in "giro" Allah swt poi Allahu a3lam questo è ciò che penso poi magari sbaglio..
ci sono molte cose che magari non si riescono a comprendere o che non si condivide e pure io uso la formula sami3na a ata3na secondo me è quella che ha maggior peso ed è quella che bisogna sempre ripetere quando non si comprende qualcosa perchè il nostro sapere è LIMITATO non possiamo neanche volendo superare un confine che non si può valcare..


sorella forse mi sbaglio ma è troppo facile dire per "gioco" o per "scherzo”… chi si mette in testa di fare una scelta del genere (almeno in quel momento) ti assicuro che non è intenzionato a scherzare con Dio ma piuttosto cerca di avvicinarsi a Dio, ma alla fine, io credo che non bisogna fare tutto questo affidamento a sé stessi.. nel senso aspettare di essere veramente convinti..

sorella sai cosa mi ha convinta a me di mettere il velo (nonostante quasi tutti mi dicevano di non farlo)?
prima di tutto Allah s.w.t che mi ha messo questo desiderio nel cuore;
poi nonostante desideravo portarlo avevo paura che mi sarei pentita e quindi aspettavo di sentirmi veramente convinta, il problema era che rimandavo e rimandavo sempre, finchè una mattina mi sveglio a causa del terremoto e mi spavento a morte, la prima cosa che ho pensato è stata: "Oh Dio ancora non ho messo il velo, non posso morire proprio adesso"..

ma una volta passato il terremoto ero tornata in me e continuavo a rimandare ma per fortuna quella paura che avevo provato in quel momento mi tornava in mente ogni tanto, e piano, piano questa paura cresceva..

per cui sono giunta alla conclusione che se uno aspetta di essere veramente convinto, motivato e sicuro di non fare una scelta "per gioco" o “per scherzo” fa prima a morire... quindi il mio consiglio è quello di affrettarsi invece e di affidarsi a Dio chiedendoGli di aiutarci a portarlo sempre (niqab o hijab che sia) senza farci pentiree di guidarci sempre;
che poi nel Qur’an stesso c’è scritto che Allah guida chi vuole e svia chi vuole quindi io spero tanto che mi guida e che mi protegge da pentimenti o altre scelte sbagliate..

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Amal wanna be niqabi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 08/02/09 10:08
Messaggi: 532

MessaggioInviato: Dom Set 04, 2011 9:08 am    Oggetto: Rispondi citando

scusatemi ma non riesco proprio ad essere d'accordo con voi conosco ragazze che si sono messe il hijab per un giorno magari perchè c'era un pò di vento fuori di casa o magari perchè quel giorno non hanno fatto la piega ai capelli et..tantissimi casi di questo genere ripeto togliendolo subito per me questa è una presa in giro mi dispiace io la vedo in questo modo un conto è decidere di provare a metterlo per vedere se si è in grado di portare avanti questa scelta o cose simili con almeno una piccola convinzione e un conto è metterlo per motivi infantili futili certo è ovvio che una persona deve affrettarsi nel migliorare sempre di più la sua situazione perchè la morte è imminente non ci avvisa e credo che le motivazioni cambiano da persona a persona chi ha delle motivazioni forti e chi le ha più deboli ma quelle che ho riportato non le considero neanche motivazioni non so se ho reso chiaro il mio pensiero poi magari sbaglio Allahu A3lam..

_________________
«Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti,riconosci Dio nella prosperità ed Egli
ti riconoscerà nell'avversità,sappi che ciò che ti è mancato non ti era destinato e ciò che hai avuto non poteva mancarti, sappi che la vittoria viene con la pazienza, il sollievo dopo l'afflizione e con la difficoltà la soluzione..
(Tirmidhi)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Dom Set 04, 2011 1:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Amal wanna be niqabi ha scritto:
scusatemi ma non riesco proprio ad essere d'accordo con voi conosco ragazze che si sono messe il hijab per un giorno magari perchè c'era un pò di vento fuori di casa o magari perchè quel giorno non hanno fatto la piega ai capelli et..tantissimi casi di questo genere ripeto togliendolo subito per me questa è una presa in giro


Uhm, ora ho capito a cosa ti riferisci, ed a questo punto credo proprio che stiamo parlando di due cose diverse.

Né io né la sorella Starlight parlavamo di mettere l'hijab/niqab "per gioco" o perchè si è fatta la tinta del colore sbagliato ai capelli..

Intendevo piuttosto dire che non dovremmo "spaventare" chi abbia intenzione (un'intenzione per Allah, non per altri motivi) di fare un passo in avanti nella pratica del Din con discorsi tipo "ma sei sicuro?", "pensaci bene!", "guarda che devi esserne davvero convinta", etc.

Non dobbiamo scoraggiare ma incoraggiare: questi "consigli" nascono nella maggior parte dei casi (sicuramente non nel tuo; parlo della "cultura popolare" di questi pseudo-consigli) dall'invidia verso una persona che cerca di fare un passo in più, che viene allora "terrorizzata" e "scoraggiata".

Se una persona vuole iniziare a pregare cosa facciamo, gli diciamo "aspetta, pensaci bene, sei sicuro? Non è che preghi qualche giorno e poi lasci di nuovo? Allora tanto vale non iniziare nemmeno!"?
No! Anzi, lo incoraggiamo, e cerchiamo di rafforzare la sua intenzione, cerchiamo di aiutarlo..

La stessa cosa vale per il niqab o qualsiasi altro precetto del Din..

Starlight ha scritto:
ma alla fine, io credo che non bisogna fare tutto questo affidamento a sé stessi.. nel senso aspettare di essere veramente convinti..

sorella sai cosa mi ha convinta a me di mettere il velo (nonostante quasi tutti mi dicevano di non farlo)?
prima di tutto Allah s.w.t che mi ha messo questo desiderio nel cuore;
poi nonostante desideravo portarlo avevo paura che mi sarei pentita e quindi aspettavo di sentirmi veramente convinta, il problema era che rimandavo e rimandavo sempre, finchè una mattina mi sveglio a causa del terremoto e mi spavento a morte, la prima cosa che ho pensato è stata: "Oh Dio ancora non ho messo il velo, non posso morire proprio adesso"..

ma una volta passato il terremoto ero tornata in me e continuavo a rimandare ma per fortuna quella paura che avevo provato in quel momento mi tornava in mente ogni tanto, e piano, piano questa paura cresceva..

per cui sono giunta alla conclusione che se uno aspetta di essere veramente convinto, motivato e sicuro di non fare una scelta "per gioco" o “per scherzo” fa prima a morire... quindi il mio consiglio è quello di affrettarsi invece e di affidarsi a Dio chiedendoGli di aiutarci a portarlo sempre (niqab o hijab che sia) senza farci pentiree di guidarci sempre;
che poi nel Qur’an stesso c’è scritto che Allah guida chi vuole e svia chi vuole quindi io spero tanto che mi guida e che mi protegge da pentimenti o altre scelte sbagliate..



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Amal wanna be niqabi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 08/02/09 10:08
Messaggi: 532

MessaggioInviato: Dom Set 04, 2011 5:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

chiarito bhe sul quel punto di vista sono d'accordo con voi bisogna sempre incoraggiare a fare scelte migliori, è questo il lavoro della vera umma..

_________________
«Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti,riconosci Dio nella prosperità ed Egli
ti riconoscerà nell'avversità,sappi che ciò che ti è mancato non ti era destinato e ciò che hai avuto non poteva mancarti, sappi che la vittoria viene con la pazienza, il sollievo dopo l'afflizione e con la difficoltà la soluzione..
(Tirmidhi)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Lun Set 05, 2011 1:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Andrea ha scritto:

Se una persona vuole iniziare a pregare cosa facciamo, gli diciamo "aspetta, pensaci bene, sei sicuro? Non è che preghi qualche giorno e poi lasci di nuovo? Allora tanto vale non iniziare nemmeno!"?


veramente sì, c'è chi lo consiglia purtroppo!!!

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Unintended
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/08 00:49
Messaggi: 899

MessaggioInviato: Lun Set 05, 2011 3:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sulla questione hijab, purtroppo devo confermare che ci sono mole sorelle che dicono "mettilo solo quando sei convinta al 100%" e questa è una cosa che mi fa male. Io non lo metto ancora perchè sto cercando di evitare uno schock alla mia famiglia, non voglio dire che sto facendo una cosa corretta e chiedo perdono a Dio continuamente, anzi per favore non imitatemi. Però allo stesso tempo sto cercando di fare in modo di abituare me stessa e altre persone a vedermi così e perciò mi capita di indossarlo ogni tanto, sopratutto quando sono fuori casa. Purtroppo mi è stato suggerito di non farlo, tanto se non lo metto sempre sono ipocrita a metterlo ogni tanto. Questa è stata una cosa che mi ha fatto soffrire in quanto non lo mettevo perchè c'è vento o per motivi futili, stavo facendo un piccolo passo verso un passo più grande. Sì è vero che tale comportamento è ipocrita e avrò molto da rendere conto nel giorno del Giudizio, però la mia intenzione non era l'ipocrisia, perciò perchè bloccare così sul nascere le buoni intenzioni?
Come dice la sorella Starlight se aspettiamo di avere nel nostro cuore la sicurezza e la convinzione al 100% possiamo aspettare in eterno. Dobbiamo combattere contro queste paure e se vedete una sorella che sta combattendo una battaglia con se stessa per migliorarsi non incoraggiatela a fermarsi anzi, aiutatela a progredire.

_________________
“Only God can Judge Me?”,”Naah False People can and will Judge me everyday but God will only judge me ONCE and his judgment is the ONLY one that matters.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Lun Set 05, 2011 4:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Amani ha scritto:
Sulla questione hijab, purtroppo devo confermare che ci sono mole sorelle che dicono "mettilo solo quando sei convinta al 100%" e questa è una cosa che mi fa male. Io non lo metto ancora perchè sto cercando di evitare uno schock alla mia famiglia, non voglio dire che sto facendo una cosa corretta e chiedo perdono a Dio continuamente, anzi per favore non imitatemi. Però allo stesso tempo sto cercando di fare in modo di abituare me stessa e altre persone a vedermi così e perciò mi capita di indossarlo ogni tanto, sopratutto quando sono fuori casa. Purtroppo mi è stato suggerito di non farlo, tanto se non lo metto sempre sono ipocrita a metterlo ogni tanto. Questa è stata una cosa che mi ha fatto soffrire in quanto non lo mettevo perchè c'è vento o per motivi futili, stavo facendo un piccolo passo verso un passo più grande. Sì è vero che tale comportamento è ipocrita e avrò molto da rendere conto nel giorno del Giudizio, però la mia intenzione non era l'ipocrisia, perciò perchè bloccare così sul nascere le buoni intenzioni?
Come dice la sorella Starlight se aspettiamo di avere nel nostro cuore la sicurezza e la convinzione al 100% possiamo aspettare in eterno. Dobbiamo combattere contro queste paure e se vedete una sorella che sta combattendo una battaglia con se stessa per migliorarsi non incoraggiatela a fermarsi anzi, aiutatela a progredire.


Sorella Amani, se hai bisogno di incoraggiamenti ci sono qua io :-D
non credo che sei ipocrita... sai che è molto più difficile pensare di portarlo che portarlo? io ci pensavo così tanto che alla fine ho cominciato ad ossessionarmi, mi sembrava difficilissimo e ti dico che il mio primo giorno col velo è stato all'università, ero sola in mezzo a tanta gente che non conoscevo e tutti mi fissavano e sai che tremavo pure perchè mi da fastidio essere osservata..

ma dopo un po' ho conosciuto le mie amiche e quando sto con loro non mi rendo conto di chi mi guarda, e poi adesso non mi fissa più nessuno perchè si sono abituati di vedermi ..
anzi sono tutti sorridenti e gentilissimi, mi salutano sempre (e molto spesso io non ho idea di chi siano però pare che loro mi conoscono -_-)

sai che sono stata scoraggiata dalle persone che credevo che mi avrebbero aiutata e sono stata incoraggiata dalle persone di cui mi aspettavo insulti.. il velo ti riserva questa sorpresa, cominci a renderti conto di chi siano veramente le persone (nonostante pensavi di conoscerli).

non avere paura perchè ci sono due gruppi di persone:
1. le persone che hanno già deciso in anticipo di sapere tutto di te e non importa quello che tu dici loro hanno sempre ragione.. (in questi casi si da sempre la precedenza :D)
2. ci sono le persone molto curiose che ti riempiono di domande però con loro gusta parlare perchè sanno ascoltarti e apprezzarti senza alcun pregiudizio..

con o senza velo non ti salverai dalle persone del primo gruppo, con il velo però ti sarà molto più facile riconoscerli e ti sentirai fortunata di non essere come loro..

io quando andavo a scuola mi sono sentita dire di tutto soltanto perchè ero musulmana nonostante non portavo il velo, non ero praticante (astagfirullah) e nonostante ero molto simile a tutti gli altri (purtroppo -.-) e invece proprio ora che mi aspettavo di essere insultata e maltrattata in tutti i modi ho conosciuto persone stupende (e non sono musulmani)..

chiedi a Dio di incoraggiarti, io ricordo che andavo in giro a chiedere incoraggiamenti (ovunque) anche qui sul forum.lol e devo dire che siete stati quei pochi che mi hanno incoraggiata *__*

sorella io ancora ho paura di pentirmi però poi penso a questo momento e in questo momento sono contenta di portarlo per cui quello che succederà in futuro non lo posso sapere posso però pregare e sperare che non succeda (quindi lascia perdere la paura di pentirti - se è questo il tuo probolema-)

e se vuoi un consiglio non evitare la gente, perchè non puoi scappare per sempre, prima li affronti e prima ti sentirai libera..

per ulteriori incoraggiamenti mi puoi contattare quando vuoi, basta chiederlo, ovviamente questo vale anche per tutte le altre ragazze che vogliono portare il velo, sono a vostra disposizione :D

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Unintended
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/08 00:49
Messaggi: 899

MessaggioInviato: Lun Set 05, 2011 5:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hai descritto perfettamente la situazione, sopratutto le persone del primo gruppo...
Era già da un po' che ci pensavo, tornerò a indossarlo pian piano come facevo prima e a chi mi dice di lasciar perdere, farò finta di non aver sentito.
Con il tempo scopri che non tutti coloro che si definiscono musulmani sanno dare consigli buoni. Chi lo fa per ignoranza pazienza, chi lo fa con cattiveria..che Dio li perdoni.

_________________
“Only God can Judge Me?”,”Naah False People can and will Judge me everyday but God will only judge me ONCE and his judgment is the ONLY one that matters.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Lun Set 05, 2011 11:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

Amani ha scritto:
Hai descritto perfettamente la situazione, sopratutto le persone del primo gruppo...
Era già da un po' che ci pensavo, tornerò a indossarlo pian piano come facevo prima e a chi mi dice di lasciar perdere, farò finta di non aver sentito.


"No amount of guilt can change the past and no amount of worrying can change the future. Go easy on yourself for the outcome of all affairs is determined by Allah's Decree. If something is meant to go elsewhere, it will never come on your way, but if it is yours by destiny, from you it cannot flee." {Umar ibn al-Khattaab radiyAllahu'anhu}

Amani ha scritto:

Con il tempo scopri che non tutti coloro che si definiscono musulmani sanno dare consigli buoni. Chi lo fa per ignoranza pazienza, chi lo fa con cattiveria..che Dio li perdoni.
Amin!

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Set 06, 2011 4:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:
'Umar Andrea ha scritto:

Se una persona vuole iniziare a pregare cosa facciamo, gli diciamo "aspetta, pensaci bene, sei sicuro? Non è che preghi qualche giorno e poi lasci di nuovo? Allora tanto vale non iniziare nemmeno!"?


veramente sì, c'è chi lo consiglia purtroppo!!!


Amani ha scritto:
Sulla questione hijab, purtroppo devo confermare che ci sono mole sorelle che dicono "mettilo solo quando sei convinta al 100%" e questa è una cosa che mi fa male.
(...)
Purtroppo mi è stato suggerito di non farlo, tanto se non lo metto sempre sono ipocrita a metterlo ogni tanto.


Sì, ho sentito spesso tali "consigli", ed è proprio per la loro diffusione che ho voluto risollevare il punto.

Ci sono due categorie tra coloro che danno questi consigli:

-coloro che sono invidiosi e lo fanno coscientemente per "mettere i bastoni tra le ruote" nella pratica del Din di altre sorelle, e su di loro c'è poco da dire..

-coloro che sono semplicemente ignoranti o ripetono in buona fede questo consiglio, avendolo già sentito spesso da altre persone, e pensando in tal modo di fare cosa buona.

In realtà, se si analizza meglio tale "consiglio" e lo si paragona allo spirito ed ai precetti della Shari`ah, risulterà evidente quanto sia sbagliato e dannoso, ed al di là di chi se ne faccia promotore (che sia in buona od in cattiva fede), resta il fatto che esso ha origine dagli invidiosi e dai malvagi, e che l'unico suo effetto pratico sia quello di scoraggiare altre persone dalla pratica del Din, dunque di sviarli.

P.S.: Nulla di ciò si applica alla sorella Amalpr, che sicuramente l'ha detto in buona fede e si riferiva inoltre a chi ad esempio mette l'hijab un giorno giusto perchè non ha tempo di pettinarsi..

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Amal wanna be niqabi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 08/02/09 10:08
Messaggi: 532

MessaggioInviato: Mar Set 06, 2011 8:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

jazaka Allahu khayr fratello Umar per aver specificicato le mie buone intenzioni..
che Allah ci preservi dall'invidia e dai consigli sbagliati..secondo me non bisogna sempre vedere l'invidia come sentimento negativo esistono per me due tipi di invidia l'invidia buona e l'invidia cattiva la prima la si prova quando si conoscono persone di alto livello di iman e si prova un'invidia positiva volendo diventare una persona dello stello livello se non di più molte volte di fronte a persone del genere si pensa beato lui o beata lei che ha raggiunto un livello così alto e quindi si cerca di fare il possibile per raggiungere il livello di l'ihsan (perfezione) non provando per queste persone sentimento di odio o di invidia cattiva che porta solo al male ma semplicemente si prova una forte ammirazione..
mentre per quanto riguarda la seconda ovvero l'invidia cattiva bhe questa in effetti bisogna sempre chiedere ad Allah swt di proteggerci da essa non bisogna impedire a qualcuno di fare scelte migliori o a sviarlo al contrario bisogna sempre cercare di portare una persona nella Via di Allah swt per magari guadagnare qualche hasana che fa sempre bene anche perchè voglio dire perchè si dovrebbe impedire ad una persona di fare di meglio alla fine ci si dovrebbe focalizzare su noi stessi per fare ancora di più ed essere migliori bisogna sempre "lottare" per l'ihsan impedire ad una persona o dare consigli sbagliati non ci aiuta certo a raggiungere l'Ihsan..poi Allahu a3lam

_________________
«Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti,riconosci Dio nella prosperità ed Egli
ti riconoscerà nell'avversità,sappi che ciò che ti è mancato non ti era destinato e ciò che hai avuto non poteva mancarti, sappi che la vittoria viene con la pazienza, il sollievo dopo l'afflizione e con la difficoltà la soluzione..
(Tirmidhi)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Set 06, 2011 8:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Amal wanna be niqabi ha scritto:
jazaka Allahu khayr fratello Umar per aver specificicato le mie buone intenzioni..
che Allah ci preservi dall'invidia e dai consigli sbagliati..secondo me non bisogna sempre vedere l'invidia come sentimento negativo esistono per me due tipi di invidia l'invidia buona e l'invidia cattiva


Certo, e quella che porta ad ostacolare le proprie sorelle dalla pratica del Din rientra certamente nel genere di invidia cattiva! :-)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Amal wanna be niqabi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 08/02/09 10:08
Messaggi: 532

MessaggioInviato: Mar Set 06, 2011 9:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

certo fa proprio parte di quella :)

_________________
«Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti,riconosci Dio nella prosperità ed Egli
ti riconoscerà nell'avversità,sappi che ciò che ti è mancato non ti era destinato e ciò che hai avuto non poteva mancarti, sappi che la vittoria viene con la pazienza, il sollievo dopo l'afflizione e con la difficoltà la soluzione..
(Tirmidhi)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Unintended
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/08 00:49
Messaggi: 899

MessaggioInviato: Mar Set 06, 2011 9:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Amal wanna be niqabi ha scritto:
jazaka Allahu khayr fratello Umar per aver specificicato le mie buone intenzioni..
che Allah ci preservi dall'invidia e dai consigli sbagliati..secondo me non bisogna sempre vedere l'invidia come sentimento negativo esistono per me due tipi di invidia l'invidia buona e l'invidia cattiva la prima la si prova quando si conoscono persone di alto livello di iman e si prova un'invidia positiva volendo diventare una persona dello stello livello se non di più molte volte di fronte a persone del genere si pensa beato lui o beata lei che ha raggiunto un livello così alto e quindi si cerca di fare il possibile per raggiungere il livello di l'ihsan (perfezione) non provando per queste persone sentimento di odio o di invidia cattiva che porta solo al male ma semplicemente si prova una forte ammirazione..
mentre per quanto riguarda la seconda ovvero l'invidia cattiva bhe questa in effetti bisogna sempre chiedere ad Allah swt di proteggerci da essa non bisogna impedire a qualcuno di fare scelte migliori o a sviarlo al contrario bisogna sempre cercare di portare una persona nella Via di Allah swt per magari guadagnare qualche hasana che fa sempre bene anche perchè voglio dire perchè si dovrebbe impedire ad una persona di fare di meglio alla fine ci si dovrebbe focalizzare su noi stessi per fare ancora di più ed essere migliori bisogna sempre "lottare" per l'ihsan impedire ad una persona o dare consigli sbagliati non ci aiuta certo a raggiungere l'Ihsan..poi Allahu a3lam

Non ho mai dubitato della tua buona fede, il mio discorso sull'hijab era più riferito a ciò che aveva detto la sorella starlight sull'essere convinte al 100% e i cattivi consigli che si ricevono ogni tanto ;-)

_________________
“Only God can Judge Me?”,”Naah False People can and will Judge me everyday but God will only judge me ONCE and his judgment is the ONLY one that matters.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2137

MessaggioInviato: Mer Set 07, 2011 6:51 am    Oggetto: Rispondi citando

Sorella Amalpr, all'inizio non avevo capito quello che intendevi.. scusami.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Amal wanna be niqabi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 08/02/09 10:08
Messaggi: 532

MessaggioInviato: Mer Set 07, 2011 9:46 am    Oggetto: Rispondi citando

è colpa mia non sono stata molto chiara all'inizio :)

_________________
«Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti,riconosci Dio nella prosperità ed Egli
ti riconoscerà nell'avversità,sappi che ciò che ti è mancato non ti era destinato e ciò che hai avuto non poteva mancarti, sappi che la vittoria viene con la pazienza, il sollievo dopo l'afflizione e con la difficoltà la soluzione..
(Tirmidhi)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Muslim2012
Affezionato
Affezionato


Registrato: 25/08/11 17:21
Messaggi: 49

MessaggioInviato: Sab Set 10, 2011 12:16 am    Oggetto: Rispondi citando

Le regole sulla liceità di uscire di casa da parte delle donne di cui avete parlato si applicano indipendentemente dall'età? Intendo se sono valide anche per le anziane. Approfitto anche per chiedervi se per una sorella di una certa età (diciamo over 60) sia lecito viaggiare per fare l'hajj o l'umrah da sola, senza mahram. Spero insha'Allah mi scuserete se si dovesse trattare di un argomento già affrontato. Grazie.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Set 10, 2011 1:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

Muslim2012 ha scritto:
Le regole sulla liceità di uscire di casa da parte delle donne di cui avete parlato si applicano indipendentemente dall'età? Intendo se sono valide anche per le anziane.


In alcuni dei link che ho inserito qualche post fa si menzionava chiaramente una differenza in queste regole tra le donne anziane e quelle giovani, nello specifico riguardo al visitare i cimiteri.
Presumo dunque vi sia una differenza al riguardo, ferme restando tutte le condizioni da rispettare nel momento in cui si esce di casa (coprire l'`awrah, etc.).

Se avessi domande più specifiche, possiamo chiedere al Mufti insha'Allah.

Muslim2012 ha scritto:
Approfitto anche per chiedervi se per una sorella di una certa età (diciamo over 60) sia lecito viaggiare per fare l'hajj o l'umrah da sola, senza mahram.


Nella scuola Hanafi ciò non è permesso, e se non ha un mahram che la possa accompagnare, l'Hajj non è nemmeno fard su di lei, essendo essa una delle condizioni necessarie.

Mi pare di aver capito che invece a determinate condizioni ciò sia consentito nelle scuole Shafii e Maliki, vedi:

Can Women Travel Without A Mahram? - Mufti Muhammad ibn Adam al-Kawthari -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Ven Dic 07, 2012 3:26 am    Oggetto: Rispondi citando

Ancora sull'argomento:

Women in Islam and the Purpose of Din - Mufti Saeed Ahmad Palanpuri -
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

-
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

(PDF)

Where do Pious Women Perform Their Salaat? -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Are women allow to go mosque in these days? - Mawlana Asif Umar -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ràjiyah
Bannato
Bannato


Registrato: 16/07/12 20:28
Messaggi: 459
Residenza: Madhhab___Maliki

MessaggioInviato: Ven Mar 08, 2013 11:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu 'Alaykum wa Rahmatullah wa Barakatuhu,

nella moschea che frequento ci sono donne che vengono sempre il venerdì, alcune delle quali non hanno abiti adeguati al luogo di culto (ovviamente quelle giovani -.-), altre addirittura vengono con l'hijab e si spogliano (rimanendo in jeans e maglia senza velo) prima di lasciare la moschea...
Dunque, a parte la gravità del fatto in sé, avrei un'altra perplessità: ma in moschea la donna può togliersi il velo o scoprire qualsiasi altra parte della sua awra?

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Signor nostro, non lasciare che i nostri cuori si perdano dopo che li hai guidati...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Dom Mar 10, 2013 4:29 am    Oggetto: Rispondi citando

Ràjiyah ha scritto:
Dunque, a parte la gravità del fatto in sé, avrei un'altra perplessità: ma in moschea la donna può togliersi il velo o scoprire qualsiasi altra parte della sua awra?


Wa `alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh,

Non sono (ancora) riuscito a trovare risposte in merito all'esporre la propria `awrah in moschea; e bisognerebbe anche vedere se la "vostra" è una moschea vera e propria (che risponde a tutte le condizioni giuridiche di "masjid") od una "musalla" (che è il caso della stragrande maggioranza dei centri islamici in Italia).

Al di là di questo, è comunque senz'altro sbagliato che si tolgano l'hijab per uscire, e dovresti parlar loro a questo riguardo ed incoraggiarle ad indossarlo sempre, non solo quando sono in moschea; alhamdulillah almeno pregano quindi vuol dire che non è che proprio non gliene importa nulla: hanno bisogno di incoraggiamento e buoni consigli.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ràjiyah
Bannato
Bannato


Registrato: 16/07/12 20:28
Messaggi: 459
Residenza: Madhhab___Maliki

MessaggioInviato: Dom Mar 10, 2013 7:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Wa `alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh,

Non sono (ancora) riuscito a trovare risposte in merito all'esporre la propria `awrah in moschea; e bisognerebbe anche vedere se la "vostra" è una moschea vera e propria (che risponde a tutte le condizioni giuridiche di "masjid") od una "musalla" (che è il caso della stragrande maggioranza dei centri islamici in Italia).


Mi puoi spiegare la differenza tra l'una e l'altra?

Diciamo che il divieto (non so se è corretto dire così) l'ho appreso nel breve periodo in cui ho frequentato una "moschea" a maggioranza shafi'i dove mi era stato fatto notare di fare attenzione a non scoprirmi le caviglie (che mi risulta facciano parte dell'awra della donna) quando mi sedevo... se non si possono scoprire le caviglie, allora penso neppure i capelli, ma è un mio ragionamento.

Citazione:
Al di là di questo, è comunque senz'altro sbagliato che si tolgano l'hijab per uscire, e dovresti parlar loro a questo riguardo ed incoraggiarle ad indossarlo sempre, non solo quando sono in moschea; alhamdulillah almeno pregano quindi vuol dire che non è che proprio non gliene importa nulla: hanno bisogno di incoraggiamento e buoni consigli.


Anzi, una di loro, so che comunque studia a casa e si impegna anche nell'imparare il Qur'an, legge hadith e sa un po' di du'a... e per questo, non capisco perché non porta il velo.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Signor nostro, non lasciare che i nostri cuori si perdano dopo che li hai guidati...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Mar 13, 2013 6:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ràjiyah ha scritto:
Aurangzeb 'Umarzai ha scritto:
e bisognerebbe anche vedere se la "vostra" è una moschea vera e propria (che risponde a tutte le condizioni giuridiche di "masjid") od una "musalla" (che è il caso della stragrande maggioranza dei centri islamici in Italia).


Mi puoi spiegare la differenza tra l'una e l'altra?


In sostanza un "masjid" è la moschea vera e propria, un luogo designato specificamente con tale intenzione (costruito sin dall'inizio come tale o ritrasformato da un uso precedente) e permanentemente dedicato all'esecuzione della Salah, al dhikr, etc., che ha specifiche regole (ad esempio, è proibito entrarvi in stato di impurità rituale maggiore), e specifiche virtù (ad esempio, eseguirvi la Salah in jama`ah vale 25/27 volte di più); una musalla è un luogo temporaneo in cui si eseguono le preghiere, come un locale affittato, con altri usi sopra e sotto (ad esempio, fabbriche o appartamenti ai piani superiori), ed in esso le restrizioni specifiche relative al masjid tecnicamente non si applicano.
La stragrande maggioranza dei centri islamici in Italia rientra chiaramente nella categoria di "musalla".

Per maggiori dettagli:

Masjid or Musalla - Abdurrahman ibn Yusuf Mangera -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ràjiyah
Bannato
Bannato


Registrato: 16/07/12 20:28
Messaggi: 459
Residenza: Madhhab___Maliki

MessaggioInviato: Gio Mar 14, 2013 12:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Jazak'Allah Khairan.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Signor nostro, non lasciare che i nostri cuori si perdano dopo che li hai guidati...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hosh dar Dam
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/07/07 04:20
Messaggi: 663
Residenza: Ma Wara' an-Nahr

MessaggioInviato: Lun Set 04, 2017 4:37 pm    Oggetto: Rispondi citando


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

(Khalid Baig)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



یک زمانہ صحبت با اولیاء
بہتر از صد سالہ طاعت بے ریا
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Tematiche femminili Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.168