Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Sono una persona del Libro

 
Nuovo argomento   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Rapporti con Altre Religioni e Ideologie, Confutazioni, etc.
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mar Lug 14, 2020 4:30 pm    Oggetto: Ads

Top
aishababy
Bannato
Bannato


Registrato: 22/10/08 00:16
Messaggi: 5

MessaggioInviato: Gio Ott 23, 2008 2:16 am    Oggetto: Sono una persona del Libro Rispondi citando

buona sera a tutti, sono una persona del libro, che voleva chiedere......................... ma dove nella Bibbia si trovano le parole di Gesù in cui annuncia l'arrivo di Mohammed?
Ho cercato attentamente... ma non ho trovato nulla... in compenso nel Vecchio testamento ci sono circa 300 profezie sull'arrivo di Gesù...come mai?

Grazie a tutti dell'aiuto...sto cercando la Verità
Top
Profilo Invia messaggio privato
Amatullah Maria
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/07/08 06:48
Messaggi: 1108
Residenza: bologna / modena

MessaggioInviato: Gio Ott 23, 2008 1:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Nel Deuteronomio Mosè riferì che Dio gli disse: “Per loro farò uscire un profeta come te tra i loro fratelli; metterò le mie parole nella sua bocca e lui dirà loro tutto ciò che gli comanderò. Se qualcuno non ascolterà le mie parole che il profeta pronuncia in mio nome, Io stesso gliene chiederò conto.” (Deuteronomio 18:18-19).

Da questi versi si conclude che il profeta in questa profezia deve avere le seguenti tre caratteristiche:

1) Dovrà essere come Mosè.

2) Proverrà dai fratelli degli Israeliti, cioè gli Ismaeliti.

3) Che Dio porrà le Sue parole nella bocca di questo profeta e che proclamerà ciò che Dio gli comanderà.

Se ti interessa ho dell'altro. Fammi sapere e benvenuta! :wink:
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Ott 23, 2008 5:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Argomento già trattato innumerevoli volte; in ogni caso si leggano le seguenti considerazioni:

A proposito della predizione dell'avvento del Profeta Muhammad (sallAllahu alayhi wa sallam) nella Bibbia. -
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Muhammad (saws) in the Bible -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
delcorsaro
Bannato
Bannato


Registrato: 16/12/07 18:57
Messaggi: 444

MessaggioInviato: Gio Ott 23, 2008 8:20 pm    Oggetto: bismillàh Rispondi citando

assalam
cara ricercatrice dell verità ti consiglio di leggere la sura del Corano n°XII (Giuseppe)!
Per quanto riguarda il Vangelo, al tempo di Gesù se leggi bene c'è scritto che i sacerdoti ebraici aspettavano 3 manifestazioni di Dio altissimo in 3 figure:
il ritorno di Elia
il Messia
ed il Profeta!!!

Questi sono i segni prima della fine dei tempi per l'antico testamento è cosi':
che Giovanni il Battista portava i vestiti di Elia ed era sembrerebbe un esseno cioè , coloro che facevano resistenza passiva agli invasori attraverso il digiuno ed era comunque un leader ed aveva i suoi discepoli e predicava come predicò Elia.
il Messia che non venne riconosciuto.
Ed il Profeta che quando venne almeno per quanto ci riguarda come mussulmani venne riconosciuto ma anche apertamente combattuto consapevoli che lui fosse quel ultimo Profeta di cui parlavano i testi antichi, ma non essendo ebreo per loro fu un altro terribile avvenimento, che comunque li accrebbe l'odio nei suoi confronti.
E Allàh ne sà di più
Assalama
A.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
aishababy
Bannato
Bannato


Registrato: 22/10/08 00:16
Messaggi: 5

MessaggioInviato: Gio Ott 23, 2008 10:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

si ma non capisco, perchè Gesù non ne ha mai parlato...anzi ha detto più volte che era l'ultimo, il Cristo?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Ott 23, 2008 10:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

aishababy ha scritto:
si ma non capisco, perchè Gesù non ne ha mai parlato...anzi ha detto più volte che era l'ultimo, il Cristo?


Difatti ti sbagli:

"(...) l'Islam ha rintracciato l'annuncio dell'avvento di Muhammad (*) nel testo di un Vangelo canonico, quello di Giovanni. Soffermiamoci dunque su questo fatto.

Nei discorsi di commiato che secondo il Vangelo di Giovanni (XIII, 31 e XVI, 33) -EDIT: i riferimenti sono sbagliati, vedi

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

per quelli corretti - Gesù avrebbe rivolti ai discepoli alla vigilia della Passione, ricorre più volte la promessa di un "Paraclito" che Dio manderà in futuro sulla terra. Con "Paraclito" o con "Consolatore" viene normalmente tradotto il paràkletos del testo greco (lat. paraclitus). Tale vocabolo, che nel Nuovo Testamento, anzi, in tutta la Bibbia, compare soltanto in Giovanni, ha senso passivo e significa "colui che è chiamato (a dare aiuto)": di qui il significato attivo di "difensore", "avvocato", ovvero "aiutante", "intercessore". La traduzione "Consolatore" è perciò piuttosto limitativa e inesatta. "Paraclito", d'altronde, non costuisce nemmeno una vera e propria traduzione .
La lezione paràkletos non è però l'unica che si conosca: anzi, essa costituisce una corruzione seriore di periklytòs. Si tratta, in questo secondo caso, di un aggettivo verbale significante "celebrato", "glorificato", "lodato", il cui uso risale a Omero e ad Esiodo. Ora, la lezione periklitòs costituisce l'esatta traduzione greca del nome arabo Ahmad o Muhammad (*). Perciò l'Islam ha visto, nei passi giovannei in cui si parla del futuro periklytòs, una predizione dell'avvento dell'ultimo Profeta: Ahmad/Muhammad (*). Leggiamo infatti nella sura coranica delle File serrate (as-saff): "E ricorda quando Gesù figlio di Maria disse: O figli d'Israele, certo io sono l'Inviato di Allah a voi a confermare quanto prima di me fu rilevato nella Tawrah (nel Deuteronomio) e ad annunziare un inviato che verrà dopo di me, il cui nome è Ahmad".
Una predizione dello stesso genere, d'altrone, l'Islam la vede in queste parole, rivolte da Dio a Mosè nel Deuteronomio: "Io susciterò loro un profeta, come te, di mezzo ai loro fratelli e metterò le mie parole sulla bocca sua ed egli annunzierà loro tutto quello che gli avrò comandato". E' questo un altro annuncio della missione di Muhammad, che verrà rammentato poi dal Corano: "Quando Allah ricevette il patto dei profeti, disse loro: Ecco il libro e la saggezza che vi ho dati; un inviato verrà un giorno a voi, a confermare ciò che sarà presso di voi (cioè a confermare la rivelazione precedente); credete in lui e aiutatelo".
La "gente del Libro" (ahl al-kitab), ossia la comunità cui furono elargite le rivelazioni suddette, sapevano dunque che Muhammad (*) corrispondeva alla descrizione datane da Mosù (*) e da Gesù (*); ma alcuni di loro agirono contro la loro stessa conoscenza, respingendo e combattendo il "Sigillo della Missione profetica”. "Quelli ai quali demmo il Libro -ossia la rivelazione, dice Dio nel Corano- conoscono lui -cioè Muhammad (*)- come conoscono i propri figli; però, invero, alcuni di loro tengono celata la verità, benché essi la conoscano" (Sura della giovenca, 146).
Consideriamo ora i passi più rilevanti dei versetti giovannei in cui compare la parola periklytòs e vediamo quale luce essi ricevano dal significato che tale parola possiede.
Dunque dice Gesù (*): "E io pregherò il Padre, ed Egli vi darà un altro periklytòs (un altro Lodato), affinché sia con voi in perpetuo, lo spirito della verità (...) Il Lodato, lo spirito santo che il Padre manderà nel mio nome, quegli vi insegnerà tutto e vi rammenterà tutto ciò che vi dissi. (...) Ancora molte cose ho da dirvi, ma non potete portarne il peso, adesso. Quando però verrà lui, lo spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità; infatti non parlerà da se stesso, ma dirà quanto egli ascolta e vi annunzierà l'avvenire".
Il periklytòs, it. Lodato, ar. Muhammad (*), sarà mandato da Dio, che nello stile evangelico è "il Padre" (epiteto che sta a significare l'Unicità divina), affinché "sia con voi in perpetuo", fino alla fine del ciclo presente. Muhammad è infatti il sigillo della missione profetica, ossia il portatore di un messaggio definitivo e riassuntivo delle rivelazioni precedenti; in quanto tale, egli sarà "in perpetuo" con i Credenti e la sua missione avrà una validità decisiva, fino al Giorno del Giudizio.
Muhammad (*) è lo "spirito della verità" perché quanto egli dice non è parola sua, ma Parola di Allah: e al-Haqq ("la Verità") è appunto uno dei 99 Nomi di Allah.
Poi il periklytòs viene designato come "lo spirito santo”; e infatti ar-ruh al-qudus ("lo spirito santo"), oltre che un epiteto di Gabriele, trasmettitore del Corano a Muhammad (*), sarà uno dei nomi conferiti allo stesso Muhammad (*). Egli "insegnerà tutto" ai Credenti: dirà quelle "molte cose" che Gesù (*) aveva da dire e non ha dette. Rammenterà tutto ciò che Gesù (*) ha detto, perché confermerà l'essenza della rivelazione affidata al Masih (*), al Cristo. Il Lodato (*), dice Gesù (*), "vi guiderà a tutta la verità": infatti l'insegnamento di Gesù (*), secondo quanto egli stesso dice, è stato incompleto, per la necessità implicita nelle condizioni cicliche. L'insegnamento del Lodato (*), invece, sarà completo: esso comprenderà esoterismo ed exoterismo, conoscenza pura e normativa legale (liturgia, etica, politica, sociale, economia ecc.). L'insegnamento di Gesù (*) non prendeva in considerazione "questo mondo” e, operando una divisione funzionale fra ”Dio” e “Cesare”, ignorava volutamente il complesso delle questioni connesse alla realtà rappresentata da quest'ultimo termine. La rivelazione di Muhammad (*) ristabilisce nella loro integrità i domini esoterico ed exoterico. L'esoterismo viene, per così dire, restaurato, dopo che l'iniziazione cristica è discesa su un piano religioso; e l'exoterismo viene rifondato mediante la completa varietà dei dettami compresi nel Corano e nella Sunna (la “consuetudine" di vita del Profeta (*)). Questa armonica complementarità, definitivamente introdotta dal Messaggio di Muhammad (*), è quella "verità completa" ("tutta la verità") di cui aveva parlato Gesù (*).
"Non parlerà da se stesso, ma dirà quanto egli ascolta", dice ancora Gesù (*) parlando del Lodato (*); infatti la rivelazione coranica non procede dal Profeta (*), ma da Allah, che la comunica a lui mediante Gabriele. Muhammad, il Lodato (*), ascolta la Parola divina e la ripete al mondo. La prima parola rivelata a Muhammad (*) fu infatti Iqra', cioè "Leggi", "Recita": ciò significa che egli ha manifestato all'umanità il testo di un Libro redatto non da lui (il profeta illetterato, an-nabi al-ummi), ma da Dio.
"Vi annunzierà l'avvenire", dice poi Gesù (*) del Lodato (*), dichiarandone le qualità profetiche. Egli mi glorificherà, poiché prenderà del mio e ve lo annunzierà": Muhammad (*) glorificherà Gesù (*), perchè non farà se non proseguire e perfezionare l’attività profetica svolta da lui. “Prenderà del mio e ve lo annunzierà", perchè riproporrà, riconfermandolo, l'insegnamento autentico di Gesù (*)
".
(da: Claudio Mutti, "La funzione dell'Islam e l'occidente", Parma 1981).

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
boris
Bannato
Bannato


Registrato: 24/01/11 13:50
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Lun Gen 24, 2011 2:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Andrea Khan ha scritto:
aishababy ha scritto:
si ma non capisco, perchè Gesù non ne ha mai parlato...anzi ha detto più volte che era l'ultimo, il Cristo?


Difatti ti sbagli:

"(...) l'Islam ha rintracciato l'annuncio dell'avvento di Muhammad (*) nel testo di un Vangelo canonico, quello di Giovanni. Soffermiamoci dunque su questo fatto.

Nei discorsi di commiato che secondo il Vangelo di Giovanni (XIII, 31 e XVI, 33) -EDIT: i riferimenti sono sbagliati, vedi

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

per quelli corretti - Gesù avrebbe rivolti ai discepoli alla vigilia della Passione, ricorre più volte la promessa di un "Paraclito" che Dio manderà in futuro sulla terra. Con "Paraclito" o con "Consolatore" viene normalmente tradotto il paràkletos del testo greco (lat. paraclitus). Tale vocabolo, che nel Nuovo Testamento, anzi, in tutta la Bibbia, compare soltanto in Giovanni, ha senso passivo e significa "colui che è chiamato (a dare aiuto)": di qui il significato attivo di "difensore", "avvocato", ovvero "aiutante", "intercessore". La traduzione "Consolatore" è perciò piuttosto limitativa e inesatta. "Paraclito", d'altronde, non costuisce nemmeno una vera e propria traduzione .
La lezione paràkletos non è però l'unica che si conosca: anzi, essa costituisce una corruzione seriore di periklytòs. Si tratta, in questo secondo caso, di un aggettivo verbale significante "celebrato", "glorificato", "lodato", il cui uso risale a Omero e ad Esiodo. Ora, la lezione periklitòs costituisce l'esatta traduzione greca del nome arabo Ahmad o Muhammad (*). Perciò l'Islam ha visto, nei passi giovannei in cui si parla del futuro periklytòs, una predizione dell'avvento dell'ultimo Profeta: Ahmad/Muhammad (*). Leggiamo infatti nella sura coranica delle File serrate (as-saff): "E ricorda quando Gesù figlio di Maria disse: O figli d'Israele, certo io sono l'Inviato di Allah a voi a confermare quanto prima di me fu rilevato nella Tawrah (nel Deuteronomio) e ad annunziare un inviato che verrà dopo di me, il cui nome è Ahmad".
Una predizione dello stesso genere, d'altrone, l'Islam la vede in queste parole, rivolte da Dio a Mosè nel Deuteronomio: "Io susciterò loro un profeta, come te, di mezzo ai loro fratelli e metterò le mie parole sulla bocca sua ed egli annunzierà loro tutto quello che gli avrò comandato". E' questo un altro annuncio della missione di Muhammad, che verrà rammentato poi dal Corano: "Quando Allah ricevette il patto dei profeti, disse loro: Ecco il libro e la saggezza che vi ho dati; un inviato verrà un giorno a voi, a confermare ciò che sarà presso di voi (cioè a confermare la rivelazione precedente); credete in lui e aiutatelo".
La "gente del Libro" (ahl al-kitab), ossia la comunità cui furono elargite le rivelazioni suddette, sapevano dunque che Muhammad (*) corrispondeva alla descrizione datane da Mosù (*) e da Gesù (*); ma alcuni di loro agirono contro la loro stessa conoscenza, respingendo e combattendo il "Sigillo della Missione profetica”. "Quelli ai quali demmo il Libro -ossia la rivelazione, dice Dio nel Corano- conoscono lui -cioè Muhammad (*)- come conoscono i propri figli; però, invero, alcuni di loro tengono celata la verità, benché essi la conoscano" (Sura della giovenca, 146).
Consideriamo ora i passi più rilevanti dei versetti giovannei in cui compare la parola periklytòs e vediamo quale luce essi ricevano dal significato che tale parola possiede.
Dunque dice Gesù (*): "E io pregherò il Padre, ed Egli vi darà un altro periklytòs (un altro Lodato), affinché sia con voi in perpetuo, lo spirito della verità (...) Il Lodato, lo spirito santo che il Padre manderà nel mio nome, quegli vi insegnerà tutto e vi rammenterà tutto ciò che vi dissi. (...) Ancora molte cose ho da dirvi, ma non potete portarne il peso, adesso. Quando però verrà lui, lo spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità; infatti non parlerà da se stesso, ma dirà quanto egli ascolta e vi annunzierà l'avvenire".
Il periklytòs, it. Lodato, ar. Muhammad (*), sarà mandato da Dio, che nello stile evangelico è "il Padre" (epiteto che sta a significare l'Unicità divina), affinché "sia con voi in perpetuo", fino alla fine del ciclo presente. Muhammad è infatti il sigillo della missione profetica, ossia il portatore di un messaggio definitivo e riassuntivo delle rivelazioni precedenti; in quanto tale, egli sarà "in perpetuo" con i Credenti e la sua missione avrà una validità decisiva, fino al Giorno del Giudizio.
Muhammad (*) è lo "spirito della verità" perché quanto egli dice non è parola sua, ma Parola di Allah: e al-Haqq ("la Verità") è appunto uno dei 99 Nomi di Allah.
Poi il periklytòs viene designato come "lo spirito santo”; e infatti ar-ruh al-qudus ("lo spirito santo"), oltre che un epiteto di Gabriele, trasmettitore del Corano a Muhammad (*), sarà uno dei nomi conferiti allo stesso Muhammad (*). Egli "insegnerà tutto" ai Credenti: dirà quelle "molte cose" che Gesù (*) aveva da dire e non ha dette. Rammenterà tutto ciò che Gesù (*) ha detto, perché confermerà l'essenza della rivelazione affidata al Masih (*), al Cristo. Il Lodato (*), dice Gesù (*), "vi guiderà a tutta la verità": infatti l'insegnamento di Gesù (*), secondo quanto egli stesso dice, è stato incompleto, per la necessità implicita nelle condizioni cicliche. L'insegnamento del Lodato (*), invece, sarà completo: esso comprenderà esoterismo ed exoterismo, conoscenza pura e normativa legale (liturgia, etica, politica, sociale, economia ecc.). L'insegnamento di Gesù (*) non prendeva in considerazione "questo mondo” e, operando una divisione funzionale fra ”Dio” e “Cesare”, ignorava volutamente il complesso delle questioni connesse alla realtà rappresentata da quest'ultimo termine. La rivelazione di Muhammad (*) ristabilisce nella loro integrità i domini esoterico ed exoterico. L'esoterismo viene, per così dire, restaurato, dopo che l'iniziazione cristica è discesa su un piano religioso; e l'exoterismo viene rifondato mediante la completa varietà dei dettami compresi nel Corano e nella Sunna (la “consuetudine" di vita del Profeta (*)). Questa armonica complementarità, definitivamente introdotta dal Messaggio di Muhammad (*), è quella "verità completa" ("tutta la verità") di cui aveva parlato Gesù (*).
"Non parlerà da se stesso, ma dirà quanto egli ascolta", dice ancora Gesù (*) parlando del Lodato (*); infatti la rivelazione coranica non procede dal Profeta (*), ma da Allah, che la comunica a lui mediante Gabriele. Muhammad, il Lodato (*), ascolta la Parola divina e la ripete al mondo. La prima parola rivelata a Muhammad (*) fu infatti Iqra', cioè "Leggi", "Recita": ciò significa che egli ha manifestato all'umanità il testo di un Libro redatto non da lui (il profeta illetterato, an-nabi al-ummi), ma da Dio.
"Vi annunzierà l'avvenire", dice poi Gesù (*) del Lodato (*), dichiarandone le qualità profetiche. Egli mi glorificherà, poiché prenderà del mio e ve lo annunzierà": Muhammad (*) glorificherà Gesù (*), perchè non farà se non proseguire e perfezionare l’attività profetica svolta da lui. “Prenderà del mio e ve lo annunzierà", perchè riproporrà, riconfermandolo, l'insegnamento autentico di Gesù (*)
".
(da: Claudio Mutti, "La funzione dell'Islam e l'occidente", Parma 1981).

'umar andrea




Pace a tutti.
Risponderei con questo tratto di brano alle affermazioni del gentilissimo Umar. Spero possa far riflettere o possa essere fonte di fruttuose discussioni.

Non esiste alcuna testimonianza storica che i primi Cristiani abbiano mai creduto che Aisa avesse predetto la venuta di Muhammad. Certamente se il Signore avesse voluto far sapere che qualcuno di più grande doveva venire, Egli lo avrebbe detto, per prepararci a quell'incontro. Teniamo presente che la venuta di Aisa era così importante e fondamentale per l'umanità che Dio ha dato oltre 300 profezie sulla Sua venuta nell'Antico Testamento della Scrittura. Tutte quelle profezie si sono adempiute precisamente (vedi qui e qui). Eppure non vi è neppure una singola profezia nella Scrittura riguardo alla venuta di Muhammad.

Qualche insegnante islamico ha fatto notare che Aisa disse che Egli avrebbe inviato "un altro consolatore" (Giovanni 14:16). Costoro intendono la parola greca "Paracleto" (Consolatore) come riferimento a Muhammad. In realtà, se si legge il brano in questione ci si accorge immediatamente che non è un riferimento a Muhammad.

In Giovanni 15:26 Aisa chiama "Paracleto", o "Consolatore", lo Spirito della Verità (cioè lo Spirito Santo). Egli dice che lo Spirito della Verità viene da Dio, e testimonia di Aisa (non di qualcuno o di qualcos'altro all'infuori di Lui). Ciò che è più importante, all'inizio della discussione sul Paracleto in Giovanni 14:16-17, Aisa afferma molto chiaramente: "Egli sarà con voi per sempre". Chiaramente, Muhammad non "sta con noi per sempre".

Come può allora Muhammad essere maggiore di Aisa quando più di 300 profezie hanno predetto in dettaglio la venuta di Aisa, mentre non esiste alcuna profezia riguardante Muhammad?



Tratto da (... - clip)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ibrahim-Abu Ismail
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 27/10/10 09:24
Messaggi: 408
Residenza: Madhhab: Shafi'i

MessaggioInviato: Mar Gen 25, 2011 2:30 am    Oggetto: Rispondi citando

Pace Boris....non voglio dilungarmi perchè è già stato scritto, ma se tu dici che è lo spirito santo, voglio sapere quando è arrivato perchè Gesù ha detto che se non se ne fosse andato, il suo successore non sarebbe venuto:"Ma se me ne andrò, velo manderò".
Quindi cè la condizione, deve andare, altrimenti lo spirito non verrà...sempre che si tratti di spirito santo. Nella Bibbia però lo spirito santo c'era prima che nascesse Gesu', c'era con Yahya ( Giovanni Battista) suo cugino. Luca 1:15 Egli Giovanni Battista sarà pieno di spirito santo fin dal seno di sua madre"...quindi fin da prima della sua nascita. Falso o Vero?..se è falso la bibbia si contraddice e non dice pienamente la realta' invece se è vero questa presenza dello spirito santo non aveva niente a che fare con il fatto che Gesù rimanesse o se ne andasse. SE non me ne vado non verrà, ma se me ne vado verrà.Lo spirito santo però presente in Giovanni B., prima che Gesù nascesse, andava in giro nel ventre della madre.
Luca 1:41".......Elisabetta fu ripiena di spirito santo" quindi era già lì presente.
Matteo 12:28 dice che lo spirito santo era sempre con Gesù anche in tutta la sua predicazione e quando gli apostoli andavano a predicare.
Non voglio dilungarmi, quindi LO SPIRITO SANTO ERA GIA' PRESENTE!!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
boris
Bannato
Bannato


Registrato: 24/01/11 13:50
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Mar Gen 25, 2011 9:01 am    Oggetto: Rispondi citando

Ibrahim-Abu Ismail ha scritto:
Pace Boris....non voglio dilungarmi perchè è già stato scritto, ma se tu dici che è lo spirito santo, voglio sapere quando è arrivato perchè Gesù ha detto che se non se ne fosse andato, il suo successore non sarebbe venuto:"Ma se me ne andrò, velo manderò".
Quindi cè la condizione, deve andare, altrimenti lo spirito non verrà...sempre che si tratti di spirito santo. Nella Bibbia però lo spirito santo c'era prima che nascesse Gesu', c'era con Yahya ( Giovanni Battista) suo cugino. Luca 1:15 Egli Giovanni Battista sarà pieno di spirito santo fin dal seno di sua madre"...quindi fin da prima della sua nascita. Falso o Vero?..se è falso la bibbia si contraddice e non dice pienamente la realta' invece se è vero questa presenza dello spirito santo non aveva niente a che fare con il fatto che Gesù rimanesse o se ne andasse. SE non me ne vado non verrà, ma se me ne vado verrà.Lo spirito santo però presente in Giovanni B., prima che Gesù nascesse, andava in giro nel ventre della madre.
Luca 1:41".......Elisabetta fu ripiena di spirito santo" quindi era già lì presente.
Matteo 12:28 dice che lo spirito santo era sempre con Gesù anche in tutta la sua predicazione e quando gli apostoli andavano a predicare.
Non voglio dilungarmi, quindi LO SPIRITO SANTO ERA GIA' PRESENTE!!!!!


Pace.
Chiedo scusa ma l'osservazione fatta non è esatta.
Non c'è contraddizione nella bibbia e spero di poter essere chiaro, anche se il concetto è semplice.
Vorrei far notare che la presenza dello spirito santo si è palesata nelle scritture ben prima della morte del Cristo. Queste manifestazioni erano però circoscritte e specifiche. Si aveva a che fare con ruoli ben precisi e doni ben specifici donati alle persone singole.
L'evento dell'arrivo del Consolatore che sarebbe stato sempre assieme ai dicepoli e ai credenti è un dono a tuttti quelli che cercano e credono in Gesù. Da questo momento in poi il dono è manifestato pienamente ed è un dono esteso non più a persone uniche o rare ma a tutte le persone che ricercano sinceramente il signore Iddio. Un dono che sarà sempre presente fino a quando esisteranno delle persone disposte a credere. L'ascesa di Cristo dopo la sua resurrezione e la pentecoste non sanciscono la genesi dello Spirito santo ma bensì decretano un periodo differente e un "comportamento" differente dello Spirito santo.
É esistito, esiste e esisterà.

Shalom.
Top
Profilo Invia messaggio privato
delcorsaro
Bannato
Bannato


Registrato: 16/12/07 18:57
Messaggi: 444

MessaggioInviato: Mar Gen 25, 2011 10:37 pm    Oggetto: bismilLàh Rispondi citando

ognuna di queste affermazioni potrebbe essere comunque ricondotta ad un gioco di parole che sarebbe svelato solo dal sapere la radice della parola profeta e consolatore nelle lingue aramaico antico ed ebraico. In arabo Nabi è Profeta, ma nella stessa parola alcuni testi parlano di un altro possibile significato in base alla radice di tale parola, che è conosolatore o consolazione. In aramaico nàbìah significa "profezia" ma anche "consolazione", da cui Nabi che vuol dire Profeta tutt'ora usato in arabo. L'aramaico antico in cui era presumo scritto il Vangelo o l'ebraico non avrebebro potuto mantenere la radice di tale parola dandone però il significato a cui più interessava far uso e quindi andava usata una lingua che non fosse quella. Di fatti solo il Vangelo di Matteo mi pare è scritto in ebraico, gli altri 3 sono in greco.
Se nel Vangelo c'è scritto il Consolatore tradotto però dal greco che non c'entra nulla dall'aramaico e ebraico è stato comunque mantenuta quella radice della parola Nabi-Profeta.

E' per questo motivo che la Verità si schiude solo agli occhi di chi la cerca, chi non cerca la Verità è come a chi non interessa Dio , è reciproco.

assalam
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
delcorsaro
Bannato
Bannato


Registrato: 16/12/07 18:57
Messaggi: 444

MessaggioInviato: Mar Gen 25, 2011 10:46 pm    Oggetto: bismilLàh Rispondi citando

coloro che meglio conoscevano la Verità erano proprio gli ebrei fu per questo che il Profeta sellalLàh alehi' wè sellem diede ordine ad un fedele compagno di imparare l'ebraico perchè ci fosse dialogo e che questo dialogo non portasse a fraintendimenti, questo è il nocciolo di ogni questione , che l'unico testo preservato fino ad oggi anche nei punti e le virgole è il Corano ed è quindi l'unico Testo preservato da Dio.

selam
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
boris
Bannato
Bannato


Registrato: 24/01/11 13:50
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Mar Gen 25, 2011 11:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

Pace.
Chiedo scusa ma non capisco la risposta e i riferimenti ad altre lingue diverse dal greco per quanto riguarda la definizione del "paracleto".
Il concetto è molto chiaro. Lo Spirito santo è stato donato a tutti i credenti nella pentecoste e prima si era manifestato in pochi profeti.
Non è un giro di parole ma è una realtà biblica chiarissima.
Il Corano non è più attendibile della Bibbia dato che i vangeli sono più vicini alla morte di Cristo di quanto non lo sia il Corano stesso ripetto alla morte del Profeta e i ritrovamenti archelogici lo confermano.
Non capisco che peso possa avere il fatto che il Profeta abbia fatto imparare l'ebraico ad un suo seguace in questo contesto.Come informazione aggiuntiva posso dire che Matteo era un medico ebreo e si chiamava Levi.

Ancora posso riportare uno studio biblico/articolo che dice come nell'antico testamento fosse presente lo spirito santo. Una parte dell'articolo dice:
"a.Lo Spirito Santo non veniva dato a tutti i credenti, ma solo a quelli che dovevano svolgere un ministerio speciale.
Es. Esodo 31:3 fu dato a Betsaleel per costruire il Tabernacolo.
Giudici 3:10, 6:34 ecc. fu dato a Othniel, Gedeone e altri per essere Giudici d'Israele.
1Samuele 16:13 fu dato a Davide per regnare.
"
Tratto da (... - clip)

L'attuale stesura del Corano dice che la bibbia è valida ed è attendibile.

Come ben sapete la Sura (Al A'raf) 7:157 dice
"A coloro che seguono il Messaggero, il profeta illetterato che trovano chiaramente menzionato nella Torah e nell'Ingil..." e sia il Corano che l'Ingil che abbiamo oggi sono gli stessi che esistevano ben prima di Mohammed.

Ancora La Sura (Sura 3:3):

"Ha fatto scendere su di te il Libro, con la verità, a conferma di ciò che era prima di esso. E fece scendere la Torâh e l'Ingîl in precedenza, come guida per le genti"

e la Sura 5:46 dice:
Inoltre: "Facemmo camminare sulle loro orme Gesù figlio di Maria, per confermare la Torâh che scese prima di lui. Gli demmo il Vangelo, in cui è guida e luce, a conferma della Torâh che era scesa precedentemente: monito e direzione per i timorati"

Possiamo continuare ancora e parlare di altro e vorrei rimanere su questo argomento senza altri esempi poco pertinenti.
Penso con tutta onestà che la spiegazione sullo spirito santo sia più appropriata rispetto alla interpretazione Islamica.
Se può servire posso mettere altri link che confermano tale tesi.
Pace a tutti.
Shalom eleichem.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ibrahim-Abu Ismail
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 27/10/10 09:24
Messaggi: 408
Residenza: Madhhab: Shafi'i

MessaggioInviato: Mer Gen 26, 2011 11:04 am    Oggetto: Rispondi citando

Salam Boris, che l'affermazione non sia esatta non è vero. il concetto è semplice e la contraddizione èppalese, comunque veniamo al sodo. Tu scrivi:"L'evento dell'arrivo del Consolatore che sarebbe stato sempre assieme ai dicepoli e ai credenti è un dono a tuttti quelli che cercano e credono in Gesù. Da questo momento in poi il dono è manifestato pienamente ed è un dono esteso non più a persone uniche o rare ma a tutte le persone che ricercano sinceramente il signore Iddio. Un dono che sarà sempre presente fino a quando esisteranno delle persone disposte a credere".
Quindi l'arrivo dello spirito santo è un dono, vi guiderà verso tutta la verità..... Giovanni (16, v7/14). Allora se è scritto che l'arrivo dello spirito santo vi guiderà verso tutta la verità, vorrei sapere in circa 2000 anni una cosa nuova che appunto lo spirito santo vi ha insegnato. Abbiamo molti problemi, esempio il razzismo, che cosa vi ha detto lo spirito santo in 2000 anni?, abbiamo il problema dell'alcoolismo, della droga, dei suicidi per depressione, del divorzio, delle speculazioni finanziarie, delle persone che non pagando il mutuo bancario perdono la casa, non abbiamo soldi per curare e assistere i portatori di handicap, ma si spendono miliardi in alcool e nel gioco, abbiamo problemi con gli orfani, con le ragazze madri.
ecco io vorrei sapere che cosa vi ha detto lo spirito santo in 2000 anni....in questo arco di tempo non ci è stata detta nemmeno una cosa nuova.....seguendo le vere parole di Aisa (pace su di lui) rivolgiamoci a Siydna Muhammad (pace e benezione su di lui) per la soluzione dei nostri problemi, e non è lui naturalmente a darla ma Allah L'Altissimo.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
boris
Bannato
Bannato


Registrato: 24/01/11 13:50
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Mer Gen 26, 2011 11:50 am    Oggetto: Rispondi citando

Ibrahim-Abu Ismail ha scritto:
Salam Boris, che l'affermazione non sia esatta non è vero. il concetto è semplice e la contraddizione èppalese, comunque veniamo al sodo. Tu scrivi:"L'evento dell'arrivo del Consolatore che sarebbe stato sempre assieme ai dicepoli e ai credenti è un dono a tuttti quelli che cercano e credono in Gesù. Da questo momento in poi il dono è manifestato pienamente ed è un dono esteso non più a persone uniche o rare ma a tutte le persone che ricercano sinceramente il signore Iddio. Un dono che sarà sempre presente fino a quando esisteranno delle persone disposte a credere".
Quindi l'arrivo dello spirito santo è un dono, vi guiderà verso tutta la verità..... Giovanni (16, v7/14). Allora se è scritto che l'arrivo dello spirito santo vi guiderà verso tutta la verità, vorrei sapere in circa 2000 anni una cosa nuova che appunto lo spirito santo vi ha insegnato. Abbiamo molti problemi, esempio il razzismo, che cosa vi ha detto lo spirito santo in 2000 anni?, abbiamo il problema dell'alcoolismo, della droga, dei suicidi per depressione, del divorzio, delle speculazioni finanziarie, delle persone che non pagando il mutuo bancario perdono la casa, non abbiamo soldi per curare e assistere i portatori di handicap, ma si spendono miliardi in alcool e nel gioco, abbiamo problemi con gli orfani, con le ragazze madri.
ecco io vorrei sapere che cosa vi ha detto lo spirito santo in 2000 anni....in questo arco di tempo non ci è stata detta nemmeno una cosa nuova.....seguendo le vere parole di Aisa (pace su di lui) rivolgiamoci a Siydna Muhammad (pace e benezione su di lui) per la soluzione dei nostri problemi, e non è lui naturalmente a darla ma Allah L'Altissimo.


Pace.
Chiedo umilmente scusa ma non esiste contraddizione. Lo spirito santo è dato ai credenti, quelli veri e non a tutti quelli che si definiscono cristiani. Comunque anche un credente rimane una persona che pecca giacchè non esiste persona perfetta al mondo.
Vorrei sapere quali documenti dicono che la bibbia è corrotta e vorrei sapere in quale parte del COrano è scritto che l'injil è corrotto. Il concetto è semplice : o sbaglia il Corano o sbagliano i musulmani.

Nella Bibbia sta scritto che la scrittura serve ad educare il credente ma non è detto che un credente sia in grado di essere ligio al 100%.


Il razzismo non è dovuto a Cristo che anzi lo condanna.
L'alcolismo non è dovuto a Cristo.
Lo strozzinaggio non è dovuto a Cristo.
Il sesso prematrimoniale non è dovuto a Cristo.
Il peccato non è stato creato o generato da Cristo o dalla Bibbia o dal Corano. E neanche il Corano e le hadith proteggono una persona dal peccato nè tantomeno un musulmano per quanto ligio è o possa essere esente da almeno uno dei peccati o problemi da te elencati.

(... - eliminato dall'amministrazione)

Siamo onesti e sinceri e cerchiamo di essere costruttivi in questo thread. Si parla di Spirito santo e di un Profeta e in merito a quello che ho scritto non ho avuto una confutazione palese e accettabile.

É bello il confronto ma non si può poi divagare solo perchè non si hanno argomenti in merito alla questione.

Con onestà.
Shalom.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Jahanzaib
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 14/08/08 20:15
Messaggi: 95

MessaggioInviato: Mer Gen 26, 2011 12:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
O Gente della Scrittura, non eccedete nella vostra religione e non dite su Allah altro che la verità. Il Messia Gesù, figlio di Maria non è altro che un messaggero di Allah, una Sua parola che Egli pose in Maria, uno spirito da Lui [proveniente]. Credete dunque in Allah e nei Suoi Messaggeri. Non dite “Tre”, smettete! Sarà meglio per voi. Invero Allah è un dio unico. Avrebbe un figlio? Gloria a Lui! A Lui appartiene tutto quello che è nei cieli e tutto quello che è sulla terra. Allah è sufficiente come garante.
Qur'an 4:171


Se stai cercando la dicitura esatta nel Corano "La bibbia è corrotta" non sono in grado di dartela ma se sei onesto ed accetti il buon ragionamento, la logica e la deduzione penso che il verso che ho riportato dovrebbe chiarire il fatto che nel Qur'an è palese che i cristiani accettano la trinità e la divinità di Gesù, cosa che nel Qur'an stesso viene definita sbagliata e non accettabile.

Se è vero che il credo del cristianesimo si basa sulla bibbia si arriva al fatto che nel Qur'an si chiarisce che essendo sbagliato il credo dei cristiani sia sbagliato e quindi corrotto anche il libro su cui basano il proprio credo. Dico questo perchè il Qur'an è la rivleazione ultima e finale che comprende, conferma e chiude il messaggio dei libri (originali) precedenti. Nell'Islam il Qur'an è la continuazione e la "chiusura" del messaggio portato da tutti i profeti e non vi è contraddizione tra i messaggi portati dai vari libri. Questo se gli altri libri non fossero stati manomessi e corrotti con informazioni sbagliate. In questo quadro noi Musulmani abbiamo la conferma che i cristiani basano la propria dottrina su concetti inesistenti nel messaggio originale e quindi credono in cose che in verità non appartengono alla vera religione di Dio. E per capire questo dobbiamo solo leggere cosa dice il Qur'an che afferma che Gesù AS era un profeta di Allah e non il figlio, che la trinità non esiste ed è un invenzione umana e che i cristiani farebbero meglio a correggere questa situazione.

Il fatto dello spirito santo che prima era ad-personam per pochi eletti e che poi sia stato sdoganato per "tutti" è una questione che non sussiste perchè la trinità non esiste.


La dottrina cristiana non risolve i problemi dell'uomo, non da indicazioni su come comportarsi e vivere nella società. Come organizzare la propria famiglia, il proprio lavoro, come trattare gli altri, cosa è lecito e cosa no, cosa fa bene all'uomo e cosa no, come fare una cosa e come non farla, e via dicendo.......

Noi abbiamo un modello di vita perfetto datoci dall'esempio del Profeta Muhammad SAW e ci sono state date indicazioni su cose a partire da quelle più importanti come la famiglia ed il matrimonio a quelle più basilari come la consumazione del cibo, in che posizione farla, con quale mano e cosa recitare prima e dopo i pasti. Abbiamo una religione completa a 360 gradi e comprende qualsiasi genere di situazione che l'uomo possa affrontare, abbiamo il manuale completo.


Il Qur'an risolve il problema dell'alcolismo, dello strozzinaggio, della prostituzione, dell'omosessualità, del suicidio, dei problemi coniugali, dell'educazione dei figli, etc....

Tu dici giustamente che tutti questi problemi non sono dovuti a Isa AS ma cosa offre la bibbia, che secondo voi è la parola di Isa, per risolverli? Quali modelli comportamentli suggerisce?




Citazione:
Come potrebbe una persona abbandonare Aisa e poi seguire Mohammed che ha preso per moglie una bambina di sei anni e ha consumato il primo rapporto sessuale quando lei ne aveva 9 che non era ancora donna(ancora non aveva le mestruazioni).


Potrei dirti di andarti a leggere interi articoli riguardanti questo punto che ai cristiani piace sempre tirare fuori per mettere in scacco un Musulmano, potrei dire del fatto che ai tempi del Profeta SAW le ragazze diventavano donne molto prima di quanto non succeda oggi ma Al-Hamdullillah noi amiamo il nostro Profeta Muhammad SAW come nessun altro al mondo ed i suoi esempi noi seguiamo, non dobbiamo ne spiegare ne giustificare niente a nessuno.

Citazione:
Siamo onesti e sinceri e cerchiamo di essere costruttivi in questo thread. Si parla di Spirito santo e di un Profeta e in merito a quello che ho scritto non ho avuto una confutazione palese e accettabile.


Tu pretendi di venire qua e chiederci a noi di essere costruttivi e sinceri quando questo è un forum Islamico e tu vieni qua a mettere in dubbio questo e quell'altro, a ribadire la tua dottrina cristiana ed a pretendere risposte su questo e quell'altro punto. Scusami tanto ma secondo me hai sbagliato proprio metodo, a noi Musulmani non piace e non interessa andare in giro per forum cristiani a dire ciò che pensiamo nonostante su quei stessi forum l'Islam venga messo costantemente sotto processo, mentre voi andate in giro a cercare dibattiti coi Musulmani per dire che Isa AS è figlio di, la trinità e la solita lista di cose. Noi abbiamo il rispetto per il pensiero altrui ed anche se la pensiamo diversmente non andiamo in casa d'altri a pretendere risposte. Per noi la religione è chiara e limpida, non dobbiamo ne ridefinire ne negoziare alcunchè. Spero tu abbia capito che non ci interessa giustificare niente e che per quello che pensiamo e crediamo ci basta la parola di Allah ed il suo libro, come spiegato prima nel versetto citato.

Salam
Top
Profilo Invia messaggio privato
boris
Bannato
Bannato


Registrato: 24/01/11 13:50
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Mer Gen 26, 2011 2:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Pace Jahanzaib.

In tutta franchezza penso che il discorso si sia allontanato dal cuore della discussione.
Se ad una argomento non pertinente viene data una risposta non dovete arrabbiarvi ma semplicemente è giusto piuttosto rispondere ulteriormente.

Sono tanti gli aspetti dottrinali Islamici che non appartengono al Corano o alle hadith oppure ci sono tante hadith per voi importanti che non hanno alcun riscontro o che non sono verificabili o attendibili quanto il Corano stesso.
Non voglio parlare di altre cose. Se voi stessi dite che nel vangelo è presente uno scritto che dichiara che Mohammed sarebbe venuto al mondo allora diventa di pertinenza di un cristiano. É quindi logico che se un cristiano si imbatte in un forum o in un discorso come questo sente di poter dare una sua opinione e ha il diritto ad esporre la propria argomentazione esegetica. Non trovi?

In questo thread si mette in discussione il cristianesimo stesso e alla prova dei fatti, considerando le fonti originali in greco, l'interpretazione Islamica non sussiste. Il greco è una lingua che comprende sia vocali che consonanti a differenza dell'arabo e dell'ebraico.Quindi la parola PARACLETO(vocali a-a-e-o) ha vocali precise ed un suono inequivocabilenonchè un significato preciso.
Non faccio altro che difendere una posizione e un'opinione alla quale non date una risposta e fate passare la Bibbia per modificata e non valida quando il Corano stesso afferma il contrario. Non c'è rabbia in quel che scrivo e da un punto di vista cristiano ogni vostra domanda o opinione rappresenta un'opprtunità di edificazione per me perchè mi sprona a cercare e cercare fino a trovare, onde possibile, una risposta esaustiva attingendo dalle sacre scritture e da altre fonti(se e quando necessarie).

Pace.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Jahanzaib
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 14/08/08 20:15
Messaggi: 95

MessaggioInviato: Mer Gen 26, 2011 3:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Sono tanti gli aspetti dottrinali Islamici che non appartengono al Corano o alle hadith oppure ci sono tante hadith per voi importanti che non hanno alcun riscontro o che non sono verificabili o attendibili quanto il Corano stesso.


Quali sono?

Citazione:
Se voi stessi dite che nel vangelo è presente uno scritto che dichiara che Mohammed sarebbe venuto al mondo allora diventa di pertinenza di un cristiano. É quindi logico che se un cristiano si imbatte in un forum o in un discorso come questo sente di poter dare una sua opinione e ha il diritto ad esporre la propria argomentazione esegetica. Non trovi?


Io non ho la competenza necessaria per imabttermi in questioni linguistiche e quindi non posso dire si no forse, preferisco lasciarlo a fratelli e sorelle più competenti.

Citazione:
Non faccio altro che difendere una posizione e un'opinione alla quale non date una risposta e fate passare la Bibbia per modificata e non valida quando il Corano stesso afferma il contrario.


Dove?
Top
Profilo Invia messaggio privato
boris
Bannato
Bannato


Registrato: 24/01/11 13:50
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Mer Gen 26, 2011 3:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Jahanzaib ha scritto:
Citazione:
Sono tanti gli aspetti dottrinali Islamici che non appartengono al Corano o alle hadith oppure ci sono tante hadith per voi importanti che non hanno alcun riscontro o che non sono verificabili o attendibili quanto il Corano stesso.


Quali sono?

Citazione:
Se voi stessi dite che nel vangelo è presente uno scritto che dichiara che Mohammed sarebbe venuto al mondo allora diventa di pertinenza di un cristiano. É quindi logico che se un cristiano si imbatte in un forum o in un discorso come questo sente di poter dare una sua opinione e ha il diritto ad esporre la propria argomentazione esegetica. Non trovi?


Io non ho la competenza necessaria per imabttermi in questioni linguistiche e quindi non posso dire si no forse, preferisco lasciarlo a fratelli e sorelle più competenti.

Citazione:
Non faccio altro che difendere una posizione e un'opinione alla quale non date una risposta e fate passare la Bibbia per modificata e non valida quando il Corano stesso afferma il contrario.


Dove?


Pace.
Ho dato argomentazioni valide e una tesi differente da quella da voi elencata in più ho già messo in evidenza un aspetto al quale non hai saputo dare una risposta(con riferimento al Corano che dice che la Bibbia è valida).

Si tratta di difesa di posizioni quella da me impostata e di avanzamento del discorso con elementi testuali tratti dai libri sacri.

É abbastanza chiaro penso e ho posto anche alcuni link a corollario.

Pace.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Jahanzaib
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 14/08/08 20:15
Messaggi: 95

MessaggioInviato: Mer Gen 26, 2011 4:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Ho dato argomentazioni valide e una tesi differente da quella da voi elencata in più ho già messo in evidenza un aspetto al quale non hai saputo dare una risposta(con riferimento al Corano che dice che la Bibbia è valida).


Ma di cosa stai parlando? Dov'è che nel Qur'an si dice che la bibbia sia valida? Nel Qur'an non c'è scritto neanche che sia corrotta ma lo si deduce da ciò che ho scritto nel messaggio precedente. Forse non hai letto bene ma la posizione dell'Islam e del Qur'an nei confronti della dottrina cristiana odierna è molto chiara, non so cosa non capisci che continui a stare sempre sullo stesso punto.

Citazione:
É abbastanza chiaro penso e ho posto anche alcuni link a corollario.


E secondo te quella roba li che hai linkato è qualcosa di attendibile? Ma dai....
Top
Profilo Invia messaggio privato
boris
Bannato
Bannato


Registrato: 24/01/11 13:50
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Gio Gen 27, 2011 10:00 am    Oggetto: Rispondi citando

Jahanzaib ha scritto:
Citazione:
Ho dato argomentazioni valide e una tesi differente da quella da voi elencata in più ho già messo in evidenza un aspetto al quale non hai saputo dare una risposta(con riferimento al Corano che dice che la Bibbia è valida).


Ma di cosa stai parlando? Dov'è che nel Qur'an si dice che la bibbia sia valida? Nel Qur'an non c'è scritto neanche che sia corrotta ma lo si deduce da ciò che ho scritto nel messaggio precedente. Forse non hai letto bene ma la posizione dell'Islam e del Qur'an nei confronti della dottrina cristiana odierna è molto chiara, non so cosa non capisci che continui a stare sempre sullo stesso punto.

Citazione:
É abbastanza chiaro penso e ho posto anche alcuni link a corollario.


E secondo te quella roba li che hai linkato è qualcosa di attendibile? Ma dai....


Pace.
Una persona che non crede nella Bibbia e nel suo messaggio fa fatica ad accettare un qualunque trattato o articolo ad essa legato. É normale tutto ciò.
É altresì vero che i passi Coranici mostrati per convalidare la bibbia sono chiari. In tutti quei passi(e in altri) si dice che la Bibbia è parola di Dio e la parola di Dio è valida e veritiera. Questa ultima osservazione è data da questa sura "Sura 10:64". Dato che all'epoca ilProfeta non ha detto niente contro la veridicità della Bibbia e la bibbia dell'epoca è la stessa che esisteva ben prima di Mohammed ed la stessa di oggi è facile trarre delle conclusioni a favore di Torah, Salmi e Injil.

in merito all'idea che l'Islam ha del cristianesimo mi domando di quale Cristianesimo parli. Se parli del cristianesimo menzionalto nel corano è facile capire che si parla di qualche sorta di cattolicesimo-Pagano per giunta mal interpretato. Il cristianesimo biblico è ben diverso dal cattolicesimo e dal cristianesimo inteso dall'Islam.

Per un semplice confronto con quello che il corano dice su Gesù e Maria ad esempio, ti invito a leggere i vangeli con attenzione.

Buona giornata.
Sempre a disposizione.
Pace.
Top
Profilo Invia messaggio privato
olga
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 23/05/09 14:37
Messaggi: 680
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio Gen 27, 2011 10:22 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Il cristianesimo biblico è ben diverso dal cattolicesimo e dal cristianesimo inteso dall'Islam


Scusami Boris mi spiegheresti quale è la differenza?
Cosa dice il cattolicesimo biblico?

Grazie

_________________
Io sono musulmana, Alhamdulillah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
boris
Bannato
Bannato


Registrato: 24/01/11 13:50
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Gio Gen 27, 2011 10:50 am    Oggetto: Rispondi citando

olga ha scritto:
Citazione:
Il cristianesimo biblico è ben diverso dal cattolicesimo e dal cristianesimo inteso dall'Islam


Scusami Boris mi spiegheresti quale è la differenza?
Cosa dice il cattolicesimo biblico?

Grazie


Pace Olga.
Sperando di non essere troppo fuori discussione ti do subito una risposta.
In termini molto sintetici, il cristianesimo biblico si differenzia dal cattolicesimo in molti punti. I principali sono:

- Yeshua(Aisa, Gesù) è il messia e unico intercessore e salvatore
- Nessun culto o idolatria Mariana(a tal proposito La Sura 5:116 asserisce che Maria sia venerata come Dio dai Cristiani)
- Nessun Culto dei Santi
- Non esiste il Papa
- I pastori possono avere famiglia e possono sposarsi
- Nell'eucaristia non c'è la transustanziazione(http://it.wikipedia.org/wiki/Transustanziazione)

E diversi altri aspetti ma questi sono gli argomenti più importanti o quelli più in vista.

Sempre a disposizione.
Pace.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Umm Hajar
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/03/10 18:25
Messaggi: 1074
Residenza: Sicilia

MessaggioInviato: Gio Gen 27, 2011 3:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalam
scusate ma qui stai parlano del Corano come se lo sapessi interpretare..a nessuno è dato estrapolare significati dei sacri versetti del Corano senza la giusta preparazione, solo gli 'alim (sapienti) possono farlo...e poi non sei nemmeno musulmano , quindi come prentendi di poter capire il Libro nel quale tu nemmeno credi?
credo che la discussione sia inutile...

_________________
Per ogni giorno vissuto ci sarà rivolta una domanda: "Hai rispettatoin esso i diritti di Allah e quellidelle Sue creature? Sono state misericordia e generosità ad illuminare la tua giornata?"
Chiedi dunque perdonoper ogni dubbi, sii contritoper ogni mancanza, fai un bene per ogni male commesso.
Allah Tawab (Colui Che riceve il pentimento)
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo MSN
olga
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 23/05/09 14:37
Messaggi: 680
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio Gen 27, 2011 4:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

Concordo con la sorella UmmHajar.

Chiedere delucidazioni sull'Islam è un conto interpretare quanto scritto sul Corano (che poi è una traduzione a meno che tu non conosca l'arabo) è un'altra cosa.

Allora tutti quelli che credono nei santi (quindi la stessa chiesa) non sono cristiani biblici ma cattolici, oddio che confusioneeeee

Io mi sforzo di capire ma davvero non riesco.
Ma questi santi esistono o no??? Ma questo Papa è davvero Dio in terra (astgfirulillah)??
Queste domande mi affliggono ancora prima della mia conversione.
La trinità...ancora più confusione.

Ambdulillah che nella nostra religione non ho mai trovato questi misteri che mi possano confondere.

_________________
Io sono musulmana, Alhamdulillah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
boris
Bannato
Bannato


Registrato: 24/01/11 13:50
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Gio Gen 27, 2011 4:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

olga ha scritto:
Concordo con la sorella UmmHajar.

Chiedere delucidazioni sull'Islam è un conto interpretare quanto scritto sul Corano (che poi è una traduzione a meno che tu non conosca l'arabo) è un'altra cosa.

Allora tutti quelli che credono nei santi (quindi la stessa chiesa) non sono cristiani biblici ma cattolici, oddio che confusioneeeee

Io mi sforzo di capire ma davvero non riesco.
Ma questi santi esistono o no??? Ma questo Papa è davvero Dio in terra (astgfirulillah)??
Queste domande mi affliggono ancora prima della mia conversione.
La trinità...ancora più confusione.

Ambdulillah che nella nostra religione non ho mai trovato questi misteri che mi possano confondere.


Pace Olga.
La chiesa cattolica ha nel tempo aggiunto alla sua dottrina dei dogmi non appartenenti alla Bibbia.
Per la Bibbia il Santo è colui che crede nel Signore e che di conseguenza agisce seguendo la retta via. Il Papa è un uomo e non è infallibile. Insomma santo è colui che crede e produce buoni frutti e non colui che è proclamato santo dalla chiesa Cattolica.
Se serve posso dare i passi biblici.
La trinità la si può spiegare così. Se mi metto dietro ad un ostacolo(una parete o un tavolo) e faccio vedere aldilà dell'ostacolo(intendo dove l'ostacolo finisce e oltre il quale posso mostrare qualcosa), una volta la mano, una volta la testa e una volta un piede, cosa succede? cosa ho visto?
Ho visto tre cose differenti, ciò è vero ma fanno parte dello stesso corpo.
Ad ogni modo non voglio dilungarmi e uscire troppo fuori tema e se serve e se sono in grado posso sempre tentare di dare una risposta.
Sempre a disposizione.

Pace.
Shalom.


L'ultima modifica di boris il Gio Gen 27, 2011 6:07 pm, modificato 3 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
olga
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 23/05/09 14:37
Messaggi: 680
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio Gen 27, 2011 5:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Come faccio a vedere dietro una parete???

Bell'esempio però il migliore di tutti finora.

_________________
Io sono musulmana, Alhamdulillah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
mullah
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 08/11/10 19:11
Messaggi: 237
Residenza: romabad madhab: maliki

MessaggioInviato: Gio Gen 27, 2011 8:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

la cosa che piu mi fa ridere di queste discussioni è la ricerca dei concetti di Allah o Dio in modo totalmente razionali,invece di perdere tempo in discussioni bisognerebbe avere tutti l'umilta di pregare di piu ma soprattutto arrendersi nelle mani dell'Altissimo, non pretendiamo di capire cose che non possiamo minimamente capire, quando un giorno saremo chiamati a rispondere del tempo perso in banalità forse capiremo.salam o pace a tutti

_________________
"Signore mio,non ti adoro per paura del Tuo inferno,nè per ottenere il tuo Paradiso,ma perchè sei il Signore che deve essere Adorato"
Rabi'a Al'adauiya
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/08/10 22:31
Messaggi: 1098

MessaggioInviato: Ven Gen 28, 2011 12:46 am    Oggetto: Rispondi citando

dice Boris:
Citazione:
L'attuale stesura del Corano dice che la bibbia è valida ed è attendibile.

Come ben sapete la Sura (Al A'raf) 7:157 dice
"A coloro che seguono il Messaggero, il profeta illetterato che trovano chiaramente menzionato nella Torah e nell'Ingil..." e sia il Corano che l'Ingil che abbiamo oggi sono gli stessi che esistevano ben prima di Mohammed.

Ancora La Sura (Sura 3:3):

"Ha fatto scendere su di te il Libro, con la verità, a conferma di ciò che era prima di esso. E fece scendere la Torâh e l'Ingîl in precedenza, come guida per le genti"

e la Sura 5:46 dice:
Inoltre: "Facemmo camminare sulle loro orme Gesù figlio di Maria, per confermare la Torâh che scese prima di lui. Gli demmo il Vangelo, in cui è guida e luce, a conferma della Torâh che era scesa precedentemente: monito e direzione per i timorati"

Possiamo continuare ancora e parlare di altro e vorrei rimanere su questo argomento senza altri esempi poco pertinenti.
Penso con tutta onestà che la spiegazione sullo spirito santo sia più appropriata rispetto alla interpretazione Islamica.
Se può servire posso mettere altri link che confermano tale tesi.
Pace a tutti.


Caro Boris quoto la sorella Umm Hajar che dice

Citazione:
scusate ma qui stai parlano del Corano come se lo sapessi interpretare..a nessuno è dato estrapolare significati dei sacri versetti del Corano senza la giusta preparazione, solo gli 'alim (sapienti) possono farlo...e poi non sei nemmeno musulmano , quindi come prentendi di poter capire il Libro nel quale tu nemmeno credi?
credo che la discussione sia inutile...




E' molto diffuso tra la '' gente del Libro'' , di fatti sto avendo conferme non solo attraverso discussioni su questo forum ma anche fuori attraverso brevi chiaccherate con testimoni di Geova e cattolici, il considerare l'injill menzionato nel Sacro Corano come l'attuale Vangelo o Vangeli che si hanno oggi (quelli di marco,luca..per intenderci)
l'Injil e la Tawrat menzionati nel Sacro Corano non sono quelli che abbiamo oggi. Infatti se leggi il Corano nella lingua originale, cioè l'arabo, trovi che quando si parla di Torah e di Injil si parla sempre di RIVELAZIONE e non di ''libri presenti all'epoca del Profeta''.
Ecco alcuni esempi:

Sura 5:46 dice:
"Facemmo camminare sulle loro orme Gesù figlio di Maria, per confermare la Torâh che scese prima di lui. Gli demmo il Vangelo, in cui è guida e luce, a conferma della Torâh che era scesa precedentemente: monito e direzione per i timorati"

Qui il sacro Corano ribadisce che tutti i Profeti (as) confermano cio che è sceso prima di loro come rivelazione.
Allah ha dato l'injil come ''insieme di rivelazioni'' a 'Isa (sas).
e diede la Tawrat a Musa (sas) come ''insieme di rivelazioni''.
In fine, Allah swt diede al Profeta Muhammad il Qur'an come ''insieme di rivelazioni'' le ultime.

sura 3:3
Ha fatto scendere su di te il Libro con la verità, a conferma di ciò che era prima di esso. E fece scendere la Torâh e l'Ingîl,

Allah swt fece scendere la Torah e L'injil come rivelazione ai Suoi messaggeri.

sura 3:48
E Allah gli insegnerà(a Gesu) il Libro e la saggezza, la Torâh e il Vangelo.

sura 3-65
O gente della Scrittura, perché polemizzate a proposito di Abramo mentre la Torâh e il Vangelo sono scesi dopo di lui? Non capite dunque?

sura 61-6
E quando Gesù figlio di Maria disse: «O Figli di Israele, io sono veramente un Messaggero di Allah a voi [inviato], per confermare la Torâh che mi ha preceduto, e per annunciarvi un Messaggero che verrà dopo di me, il cui nome sarà "Ahmad"». Ma quando questi giunse loro con le prove incontestabili, dissero: «Questa è magia evidente».

E in ogni caso volendo rispondere con particolare riguardo al verso 157 contenuto nella sura 7 ( questa è la traslitterazione)

Allatheena yattabiAAoona arrasoolaannabiyya al-ommiyya allathee yajidoonahumaktooban AAindahum fee attawrati wal-injeeliya/muruhum bilmaAAroofi wayanhahum AAani almunkariwayuhillu lahumu attayyibati wayuharrimuAAalayhimu alkhaba-itha wayadaAAu AAanhum israhumwal-aghlala allatee kanat AAalayhim fallatheenaamanoo bihi waAAazzaroohu wanasaroohu wattabaAAooannoora allathee onzila maAAahu ola-ikahumu almuflihoon

ti propongo una serie di interpretazioni che i vari traduttori hanno dato a questo verso:

Sahih International
Those who follow the Messenger, the unlettered prophet, whom they find written in what they have of the Torah and the Gospel, who enjoins upon them what is right and forbids them what is wrong and makes lawful for them the good things and prohibits for them the evil and relieves them of their burden and the shackles which were upon them. So they who have believed in him, honored him, supported him and followed the light which was sent down with him - it is those who will be the successful.

Pickthall
Those who follow the messenger, the Prophet who can neither read nor write, whom they will find described in the Torah and the Gospel (which are) with them. He will enjoin on them that which is right and forbid them that which is wrong. He will make lawful for them all good things and prohibit for them only the foul; and he will relieve them of their burden and the fetters that they used to wear. Then those who believe in him, and honour him, and help him, and follow the light which is sent down with him: they are the successful.

Dr. Ghali
The ones who closely follow the Messenger, the Prophet, the illiterate one, whom they find written down in their presence in the Tawrah (the ''Book revealed'' to Mûsa (Moses) and the Injil, (the'' Book revealed'' to Îsa (Jesus) commanding them to beneficence, and forbidding them maleficence, making lawful for them the good things, and prohibiting for them the wicked things, and ridding them of their obligation and the shackles that were upon them. So the ones who believe in him, and rally to him (in assistance) and vindicate him, and closely follow the light that has been sent down with him, those are they (who) are the prosperers.".


Come puoi vedere in tutte queste traduzioni si fa riferimento alla Torah e all'Injil come ad una sola piccola parte della rivelazione che è scesa su Mose e Gesu (as).Quindi non dire che la Bibbia che abbiamo oggi è confermata dal Sacro Corano.

e Allah u 'lam

pace..
Top
Profilo Invia messaggio privato
boris
Bannato
Bannato


Registrato: 24/01/11 13:50
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Ven Gen 28, 2011 10:03 am    Oggetto: Rispondi citando

Pace baia.
Sono felice di poter avere l'opportunità di colloquiare con te in merito a questi argomenti.

Non esistono documenti che provino che la torah e l'injil fossero diversi all'epoca di Mohammed. Per la gente del libro la scrittura è il verbo di Dio rivelato alle genti attraverso i profeti e gli autori dei libri. Tali libri sono stati e sono la fonte della rivelazione donata loro.
L'archelogia e i documenti storici ci dicono che i libri che compongono la Bibbia NON sono stati modificati.

A favore della validità delle conoscenze dei cristiani e degli ebrei dell'epoca c'è un'altra Sura che viene in soccorso. Tale Sura , la 10:94 dice
E se dubiti (Mohammed) a proposito di ciò che abbiamo fatto scendere su di te, interroga coloro che già prima recitavano le Scritture.

Penso che sia inequicovocabile che la stima e l'attendibilità che godevano all'epoca Ebrei e Cristiani fosse totale. La conoscenza biblica si basava sulle stesse fonti che ci sono pervenute oggi. Gli Ebrei sono stati e sono tuttora i custodi della legge. La loro Attenzione maniacale li ha portati a trascrivere e riportare le scritture nella maniera più fedele fin dalla prima stesura della Torah.
Lo provano le fonti archeologiche e la metodologia matriciale(righe e colonne) utilizzata per controllare il testo trascritto.

L'asserzione che la Bibbia è stata modificata è assolutamente mendace e fallace.

un'altra Sura dice di credere a cristiani ed ebrei e in quello che loro credevano :

"Dialogate con belle maniere (Muslim) con la gente della Scrittura (giudei e cristiani), eccetto quelli di loro che sono ingiusti. Dite (loro):"Crediamo in quello che è stato fatto scendere su di noi e in quello che è stato fatto scendere su di voi (Torah, Salmi e Injil)"
Tratto dalla Sura 29:46

Sempre a disposizione.
Pace.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/08/10 22:31
Messaggi: 1098

MessaggioInviato: Ven Gen 28, 2011 3:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Non esistono documenti che provino che la torah e l'injil fossero diversi all'epoca di Mohammed.

ma questo non è importante, il fatto che siano quelli che esistevano al tempo del Profeta (sas) non cambia niente

Citazione:
Per la gente del libro la scrittura è il verbo di Dio rivelato alle genti attraverso i profeti e gli autori dei libri


Appunto come dici..ma non per tutti, solo per alcun ebrei, come solo per alcuni cristiani dell'epoca.Non vuol dire che se alcuni cristiani consideravano i loro vangeli come parola diretta di Gesu (sas) allora essi devono per forza essere tali.
Il fatto che sia solo per alcuni è dimostrato storicamente. Numerose persone della gente della scrittura si sono convertite appena hanno sentito parlare del Profeta(sas) alcuni soltanto vedendolo e altri soltanto sentendo la recitazione del Corano. Ricordiamo Abraha o il monaco Bahira per esempio.

Citazione:
L'archelogia e i documenti storici ci dicono che i libri che compongono la Bibbia NON sono stati modificati.


questo puo anche essere vero e per questo motivo ti mando a vedere altre discussioni che trattano questo argomento.Noterai che il punto centrale non è questo che menzioni tu.
I vangeli che ci sono arrivati fino ad oggi possono benissimo essere quelli risalenti al 70 dc.. Ma cn quale autorità e con quale criterio furono scritti? chi ci garantisce che questi hadit siano autentici di Isa(sas)? tanto è vero che soltanto attraverso un concilio si è deciso cosa va bene e cosa no in conformità al volere umano e non di 'Isa.
'Isa non ha mai detto tante cose che invece gli uomini dicono..
l'unica cosa di cui siamo sicuri è che lui professava un messaggio chiaro:
professava il bene, richiamava ad un unico Dio!

E se dubiti a proposito di ciò che abbiamo fatto scendere su di te, interroga coloro che già prima recitavano le Scritture. La verità ti è giunta dal tuo Signore: non essere tra i dubbiosi.
tratto da 10-94


Devi sapere che in quel tempo l'attesa di un profeta che conciliasse il messaggio originale tra ebrei e cristiani era sempre oggetto di discussione tra di loro. Tanto è vero che di quel che è arrivato della rivelazione sia per quanto riguarda la Tawrat che nell'Injil vi è menzionato chiaramente un profeta ed un lodato... Oggi purtroppo il concetto di trinità è diventato cosi radicale che l'uomo è diventato cieco, di certo non è possibile interpretare e giudicare come giudicavano gli uomini di quel tempo.

Dialogate con belle maniere con la gente della Scrittura, eccetto quelli di loro che sono ingiusti. Dite [loro]: «Crediamo in quello che è stato fatto scendere su di noi e in quello che è stato fatto scendere su di voi, il nostro Dio e il vostro sono lo stesso Dio ed è a Lui che ci sottomettiamo.
29-46


''crediamo in quello che è stato fatto scendere (RIVELAZIONE) su di voi'' l'Injil come libro materiale è stato fatto scendere per caso su 'Isa? NO 'Isa non leggeva un libro, ma parlava e professava ciò che è stato fatto scendere su di lui.
pace fratello
Top
Profilo Invia messaggio privato
boris
Bannato
Bannato


Registrato: 24/01/11 13:50
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Mar Feb 01, 2011 6:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Pace a tutti.
Pace Baia.
Cerco di essere sintetico ed esplicativo allo stesso tempo.


Citazione:
Non esistono documenti che provino che la torah e l'injil fossero diversi all'epoca di Mohammed.

ma questo non è importante, il fatto che siano quelli che esistevano al tempo del Profeta (sas) non cambia niente


Questo fatto è molto importante. Se non esistono prove documentate sulla non validità/immutabilità della bibbia allora non sono fondate le asserzioni Islamiche sulla mutabilità nel tempo della Bibbia stessa. Conclusione: o sbaglia il musulmano ad asserire ciò o sbaglia il Corano.

Per la gente del libro la scrittura è il verbo di Dio rivelato alle genti attraverso i profeti e gli autori dei libri


Citazione:
Appunto come dici..ma non per tutti, solo per alcun ebrei, come solo per alcuni cristiani dell'epoca.Non vuol dire che se alcuni cristiani consideravano i loro vangeli come parola diretta di Gesu (sas) allora essi devono per forza essere tali.
Il fatto che sia solo per alcuni è dimostrato storicamente. Numerose persone della gente della scrittura si sono convertite appena hanno sentito parlare del Profeta(sas) alcuni soltanto vedendolo e altri soltanto sentendo la recitazione del Corano. Ricordiamo Abraha o il monaco Bahira per esempio.


La Bibbia e il Corano devono essere visti come libri divini. Il Corano come libro dettato e la Bibbia come libro ispirato. Questa è la differenza e tale differenza si riperquote talvolta sul modo di vedere le cose. In Merito alle conversioni ognuno è libero di credere a quello che desidera o a quello che più lo colpisce e questo non rappresenta una prova della veridicità superiore del Profeta.

Citazione:
Citazione:
L'archelogia e i documenti storici ci dicono che i libri che compongono la Bibbia NON sono stati modificati.


questo puo anche essere vero e per questo motivo ti mando a vedere altre discussioni che trattano questo argomento.Noterai che il punto centrale non è questo che menzioni tu.
I vangeli che ci sono arrivati fino ad oggi possono benissimo essere quelli risalenti al 70 dc.. Ma cn quale autorità e con quale criterio furono scritti? chi ci garantisce che questi hadit siano autentici di Isa(sas)? tanto è vero che soltanto attraverso un concilio si è deciso cosa va bene e cosa no in conformità al volere umano e non di 'Isa.
'Isa non ha mai detto tante cose che invece gli uomini dicono..
l'unica cosa di cui siamo sicuri è che lui professava un messaggio chiaro:
professava il bene, richiamava ad un unico Dio!


Si può parlare in questi termini anche per quello che riguarda le hadith.
Chi ci dice che le hadith islamiche siano valide o vere? Probabilmente nessuno lo saprà mai. Lo stesso discorso lo si può fare per il Corano. La prima stesura del Corano è più distante da Mohammed di quanto non lo sia ogni libro del NT da Gesù. Sono anche in questo caso dei dati scientifici e storici incotrovertibili (chiaramente fino a prova contraria).

Citazione:
Devi sapere che in quel tempo l'attesa di un profeta che conciliasse il messaggio originale tra ebrei e cristiani era sempre oggetto di discussione tra di loro. Tanto è vero che di quel che è arrivato della rivelazione sia per quanto riguarda la Tawrat che nell'Injil vi è menzionato chiaramente un profeta ed un lodato...


In merito a queste affermazioni vorrei avere dei documenti o delle prove di questo. Da un punto di vista biblico queste affermazioni non trovano alcun riscontro e tale "conciliatore" non è presente nelle sacre scritture Bibbliche. A tal proposito invito chiunque a leggere i vangeliper farsi una propria idea.


Citazione:
''crediamo in quello che è stato fatto scendere (RIVELAZIONE) su di voi'' l'Injil come libro materiale è stato fatto scendere per caso su 'Isa? NO 'Isa non leggeva un libro, ma parlava e professava ciò che è stato fatto scendere su di lui.


Gesù era ed è "il verbo". Lui insegnava presso le sinagoghe e nei vangeli sono presenti diversi riferimenti al vecchio testamento fatti dallo Gesù. Gesù conosceva le scritture dell'antico testamento e quindi parlava di quei stessi libri che noi abbiamo oggi e che compongono il canone dell'antico testamento noto anche come Tanàkh. I vangeli non sono stati scritti di persona da Gesù e ciò non significa che siano meno attendibili o veritieri del Corano. I vangeli riportano le parole dette da Gesù e le sue azioni.
Gesù non ha abrogato niente, a differenza di ciò che succede con le "rivelazioni successive" avute dal profeta.Ha, per parola sua, portato a compimento ciò che era scritto nel vecchio testamento e ha realizzato tutte le profezie che ritraevano il Mashiach.
Che cosa è stato fatto scendere su di lui che oggi non sappiamo? di sicuro non arrivato con un libro prestampato. Lui non aveva bisogno di ciò in quanto lui stesso era la parola.

Sempre a disposizione.
Pace.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/08/10 22:31
Messaggi: 1098

MessaggioInviato: Mar Feb 01, 2011 9:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bismillah
che Allah ti guidi e ci guidi..

Citazione:
Questo fatto è molto importante. Se non esistono prove documentate sulla non validità/immutabilità della bibbia allora non sono fondate le asserzioni Islamiche sulla mutabilità nel tempo della Bibbia stessa. Conclusione: o sbaglia il musulmano ad asserire ciò o sbaglia il Corano.


Il Corano non sostiene mai esplicitamente che i libri dell'epoca del Profeta (sas) fossero corrotti.Infatti non troverai mai scritto " la bibbia è corrotta"..
Ma attraverso alcuni versi che ora ti cito è possibile dedurre che cio che professavano i cristiani ed ebrei all'epoca del Profeta (sas) andava in contrasto con le prescrizioni delle rivelazioni scese su di loro attraverso i profeti.
Quindi i libri giunti fino a noi possono anche essere quelli che sono stati scritti nel 70 dc, ma il Corano ci dice chiaramente che quelle scritture contengono qualcosa di inesatto.
Allora un musulmano che legge e studia il corano leggendo questi versi arriverà alla conclusione: visto che i libri, come sostengono i reperti archeologici sono quelli del 70 dc e visto che il corano dice che sono inesatti, allora ci sarà sicuramente qualcosa di sbagliato nei criteri utilizzati per la stesura di questi ultimi.


5-66. Se avessero obbedito alla Torâh e al Vangelo e a quello che scese su di loro da parte del loro Signore, avrebbero certamente goduto di quello che c'è sopra di loro e di quello che c'è ai loro piedi. Tra loro c'è una comunità che segue una via di moderazione, ma ben malvagio è quello che fanno molti di loro.

Citazione:
5-68. Di': “O gente della Scrittura, non avrete basi sicure finché non obbedirete alla Torâh e al Vangelo e in quello che è stato fatto scendere su di voi da parte del vostro Signore”. Stai certo che, quello che è stato fatto scendere su di te da parte del tuo Signore, accrescerà in molti di loro la ribellione e la miscredenza. Non ti affliggere per i miscredenti.


Citazione:
57-27. Mandammo poi sulle loro orme i Nostri messaggeri e mandammo Gesù figlio di Maria, al quale demmo il Vangelo. Mettemmo nel cuore di coloro che lo seguirono dolcezza e compassione; il monachesimo, invece, lo istituirono da loro stessi, soltanto per ricercare il compiacimento di Allah. Non fummo Noi a prescriverlo. Ma non lo rispettarono come avrebbero dovuto. Demmo la loro ricompensa a quanti fra loro credettero, ma molti altri furono empi .


Citazione:
19-35. Non si addice ad Allah prendersi un figlio. Gloria a Lui! Quando decide qualcosa dice: “Sii!” ed essa è.


Citazione:
4-171. O Gente della Scrittura, non eccedete nella vostra religione e non dite su Allah altro che la verità. Il Messia Gesù, figlio di Maria non è altro che un messaggero di Allah, una Sua parola che Egli pose in Maria, uno spirito da Lui [proveniente]. Credete dunque in Allah e nei Suoi Messaggeri. Non dite “Tre”, smettete! Sarà meglio per voi. Invero Allah è un dio unico. Avrebbe un figlio? Gloria a Lui! A Lui appartiene tutto quello che è nei cieli e tutto quello che è sulla terra. Allah è sufficiente come garante.


Citazione:
4-157. e dissero: “Abbiamo ucciso il Messia Gesù figlio di Maria, il Messaggero di Allah!”. Invece non l'hanno né ucciso, né crocifisso, ma così parve loro. Coloro che sono in discordia a questo proposito, restano nel dubbio: non hanno altra scienza e non seguono altro che la congettura. Per certo non lo hanno ucciso*

*[Gesù non è morto per mano degli uomini, la sua crocifissione non fu che un'illusione voluta da Allah che ha innalzato Gesù fino a Lui (vedi versetto successivo]

4-158. ma Allah lo ha elevato fino a Sé. Allah è eccelso, saggio.



Citazione:
La Bibbia e il Corano devono essere visti come libri divini. Il Corano come libro dettato e la Bibbia come libro ispirato. Questa è la differenza e tale differenza si riperquote talvolta sul modo di vedere le cose. In Merito alle conversioni ognuno è libero di credere a quello che desidera o a quello che più lo colpisce e questo non rappresenta una prova della veridicità superiore del Profeta.


Ma chi ci garantisce che la Bibbia sia tutta ispirata?
Questa è una domanda che potresti rigirarmi sul Corano.. Io pero ti rispondo dicendo che il Corano ha tutte le credenzialità per essere chiamato Sacro Corano e parola di Allah (swt). Non una contraddizione trovi al suo interno, profezie e miracoli fanno del Corano un vero miracolo. Un Uomo illetterato e analfabeta non può avere prodotto se non per ispirazione divina una tale Opera. Non lo dico solo io come non lo dicono solo i musulmani.

La Bibbia può essere consideratà libro divino? libro ispirato?
L'ispirazione non viene da Dio secondo te?
Quindi l'ispirazione se viene da Dio deve essere per forza priva di errori, perchè se no si arriverebbe ad affermare che Dio cade nell'errore ed è fallace.. invece Astaghfirullah il Corano ci rassicura su questo! Allah swt è Onnipotente e Misericordioso Lui non sbaglia mai.. Lui è Il Giusto.
O forse credi che Dio sia fallace?

Citazione:
Si può parlare in questi termini anche per quello che riguarda le hadith.
Chi ci dice che le hadith islamiche siano valide o vere? Probabilmente nessuno lo saprà mai.


La differenza tra un Hadit del Profeta(sas) e uno di Isa (as) è che per il primo vi sono stati anni e anni di studio per definire un hadit come valido ed accettabile. La storia della trasmissione degli hadit nell'islam è veramente incredibile. Prima che un Hadit venga considerato autentico deve avere numerosi riscontri e catene di trasmissione. A riguardo prova a cercare la storia del famoso trasmettitore Al Buhari. Egli già all'età di 18 anni conosceva a memoria tutte le catene di trasmissione e tutti gli hadit in circolazione. Nell'islam la parola ha grande importanza la parola può portare all'inferno se usata in maniera errata ( gossip, sparlare di qualcuno, dire il falso ecc), ma è anche il mezzo per l'adorazione di Allah swt. Il Profeta sas avvertiva e raccomandava riguardo l'utilizzo della buona "parola".

Citazione:
La prima stesura del Corano è più distante da Mohammed di quanto non lo sia ogni libro del NT da Gesù.


Il Corano dell'epoca del Profeta è quello giunto sino a noi hamdulillah.
Vi sono tanti tread riguardo questo argomento. Ti consiglio di guardali.. ;)

Citazione:
In merito a queste affermazioni vorrei avere dei documenti o delle prove di questo. Da un punto di vista biblico queste affermazioni non trovano alcun riscontro


Dici? e tutte le profezie che riguardano la venuta del Profeta contenute nel vecchio e nel nuovo testamento?
Potresti dirmi che non sono riferite al Profeta ma a 'Isa (as) oppure allo spirito santo.. Se vuoi ne possiamo studiare assieme qualcuna oltre quella gia discussa in questo tread inchallah.. :-)

Citazione:
Gesù era ed è "il verbo". Lui insegnava presso le sinagoghe




esatto insegnava presso le sinagoghe..
Citazione:

Gesù non ha abrogato niente

di questo siamo sicuro anche noi lui è sceso come conferma dell Torah che l ha preceduto..

Citazione:
a differenza di ciò che succede con le "rivelazioni successive"


intendi i Vangeli??

Il vangelo non abroga forse la Torah? quindi per logica abroga il messaggio di Gesu che era sceso come conferma (as)?


Caro fratello spero che tu come me cerca sempre la verità.
Questo forum serve appunto per questo.. La fede è una bellissima cosa anzi la migliore, Io ho fede hamdulillah nel Corano e nei profeti (as).
La fede di un musulmano però è consolidata anche dalla ragione, dalla logica e dalla conoscenza alle quali Allah swt ci invita a prestare attenzione
e riflettere. Allah è il piu Grande. L'Eccelso.

Così dice il Signore... Io sono il Primo e Io sono l’Ultimo e all’infuori di Me non vi è Dio
(Isaia 44:6)

Perché così dice il Signore, Che ha creato i cieli, Egli che è Dio, che ha formato la terra e
l’ha fatta e l’ha stabilita, che non l’ha creata per essere un caos, ma perché fosse abitata: Io
il Signore e all’infuori di Me non ce n’è altri (Isaia 45:18)

Allah u'lam

pace fratello
Top
Profilo Invia messaggio privato
boris
Bannato
Bannato


Registrato: 24/01/11 13:50
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Mar Feb 01, 2011 11:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Pace.
Il vangelo non abroga la Totah ma dice che vivere secondo le opere non è salvifico. É la fede che salva e le opere rappresentano il frutto di una fede pura e semplice.
Come musulamani credete ai miracoli scientifici presenti nel Corano e allora vi domando perchè secondo voi le prove scientifiche che rendono verosimili i vangeli o la Torah non siano "scienza valida".

Citazione:
Il Corano dell'epoca del Profeta è quello giunto sino a noi hamdulillah.

Chiedo scusa ma non sono gli aòtri thread a giustificare questa affermazione nè a darle consistenza. Si parla di circa 150 anni dopo il Profeta per la copia più simile a quella attuale. In termini temporali è semplicemente poco attendibile. Il fatto che la copia più antica sia uguale a quella attuale non prova niente di più di quello che può oggi rappresentare la Bibbia stessa.


Citazione:
Citazione:
4-157. e dissero: “Abbiamo ucciso il Messia Gesù figlio di Maria, il Messaggero di Allah!”. Invece non l'hanno né ucciso, né crocifisso, ma così parve loro. Coloro che sono in discordia a questo proposito, restano nel dubbio: non hanno altra scienza e non seguono altro che la congettura. Per certo non lo hanno ucciso*

*[Gesù non è morto per mano degli uomini, la sua crocifissione non fu che un'illusione voluta da Allah che ha innalzato Gesù fino a Lui (vedi versetto successivo]


Per avere una più attendibile cronaca dei fatti rimando ai vangeli. Il fatto che il Corano affermi tutto ciò non implica che la Bibbia sia sbagliata.
Gesù non ha mai abrogato niente e non ha mai contraddetto se stesso o il vecchio testamento. Storicamente la Bibbia è accuratissima a differenza del Corano. Tanto è vero che il Corano dice nella Sura 20:87,95 che un samaritano contribuì alla fabbricazione del vitello d’oro al tempo di Mosè. Questo è una assoluta imprecisione e quindi un ci si deve domandare come poteva esistere a quel tempo un samaritano , visto che la Samaria non esistette fino a circa il 720 a.C.?
Sono spiacente di essere così diretto ma non posso permettere, in cuor mio, di essere definito "eretico" come cristiano quando le basi del credo islamico di basano su tali imprecisioni. Non voglio essere offensivo e lo dico con enfasi ma senza rabbia o odio amici miei, sia chiaro. In queste imprecisioni non esiste niente di rassicurante e tantomeno niente di ispirato.
Ribadisco anche che il "tre" che viene menzionato non rappresenta tre Dei differenti ma rappresentazioni, figure, sfacettature che l'onnipotente ha assunto a sua discrezione e volere.
Lo spirito santo è un dono per tutti i credenti

Citazione:
La differenza tra un Hadit del Profeta(sas) e uno di Isa (as) è che per il primo vi sono stati anni e anni di studio per definire un hadit come valido ed accettabile. La storia della trasmissione degli hadit nell'islam è veramente incredibile. Prima che un Hadit venga considerato autentico deve avere numerosi riscontri e catene di trasmissione. A riguardo prova a cercare la storia del famoso trasmettitore Al Buhari. Egli già all'età di 18 anni conosceva a memoria tutte le catene di trasmissione e tutti gli hadit in circolazione. Nell'islam la parola ha grande importanza la parola può portare all'inferno se usata in maniera errata ( gossip, sparlare di qualcuno, dire il falso ecc), ma è anche il mezzo per l'adorazione di Allah swt. Il Profeta sas avvertiva e raccomandava riguardo l'utilizzo della buona "parola".

Anche in merito ai vangeli o hadith di Isa sono stati fatti studi e la scelta non è stata sicuramente casuale. Se per buona parola intendi hadith che giustificano l'uccisione dei giudei allora non posso in cuor mio definire il Corano e/o le hadith Buona Parola.
Gesù ha formalmente condannato la lapidazione mentre il Corano la reintroduce abrogando l'uccisone per stenti di una donna adultera ( con riferimento alla sura "le donne"). Questa è una verità incontrovertibile e inaccettabile. Nessuno secondo Isa merita la morte nè tantomeno una lapidazione per adulterio.

Prego perchè il Signore possa parlare al vostro cuore con amore e giustizia.
Pace,
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/08/10 22:31
Messaggi: 1098

MessaggioInviato: Mer Feb 02, 2011 3:27 am    Oggetto: Rispondi citando

pace fratello
Bismillah

Citazione:
Il vangelo non abroga la Totah ma dice che vivere secondo le opere non è salvifico. É la fede che salva e le opere rappresentano il frutto di una fede pura e semplice.

stai attento a non contraddire la Sacra Bibbia:

Non si facciano morire i padri per la colpa dei figli, né i figli per la colpa dei padri;
ciascuno sia fatto morire per il suo peccato (Deuteronomio 24:16)



Ma ognuno morrà per il suo delitto (Geremia 31:30)


L’anima che pecca, morrà: il figlio non sconta l’iniquità del padre, né il padre l’iniquità de
figlio. Al giusto sarà computata la sua giustizia e all’iniquo la sua iniquità (Ezechiele 18:20)


Citazione:
Come musulamani credete ai miracoli scientifici presenti nel Corano e allora vi domando perchè secondo voi le prove scientifiche che rendono verosimili i vangeli o la Torah non siano "scienza valida".


a quali prove ti stai riferendo?

Citazione:
Chiedo scusa ma non sono gli aòtri thread a giustificare questa affermazione nè a darle consistenza. Si parla di circa 150 anni dopo il Profeta per la copia più simile a quella attuale. In termini temporali è semplicemente poco attendibile. Il fatto che la copia più antica sia uguale a quella attuale non prova niente di più di quello che può oggi rappresentare la Bibbia stessa.


ecco questi sono alcuni link che puoi guardare:

IL CORANO CHE ABBIAMO OGGI E' L'ORIGINALE

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


UN LIBRO SULLA TRASMISSIONE E COMPILAZIONE DEL CORANO

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Citazione:

Per avere una più attendibile cronaca dei fatti rimando ai vangeli.


come vedi faccio riferimento anche ai Vangeli oltre che al Corano...

Citazione:
Storicamente la Bibbia è accuratissima a differenza del Corano. Tanto è vero che il Corano dice nella Sura 20:87,95 che un samaritano contribuì alla fabbricazione del vitello d’oro al tempo di Mosè. Questo è una assoluta imprecisione e quindi un ci si deve domandare come poteva esistere a quel tempo un samaritano , visto che la Samaria non esistette fino a circa il 720 a.C.?


Le origini di Gerusalemme risalgono all'età della pietra, ma viene menzionata in alcuni testi egiziani del II millennio a.C. e in alcune lettere risalenti al 1400 a.C.
Nella bibbia è chiaramente menzionato che Samaria è la sorella maggiore di Gerusalemme. E la (Genesi 14,17-18) conferma che Gerusalemme era molto antica.. La fa risalire al tempo di Abramo (as) come sai Salem sta per Gerusalemme. E quindi se si suppone che il nome Samiri della sura del Corano da te citata, si riferisca a Samaria non vedo dove sta il problema! oppure vuoi contraddire la Bibbia?

Inoltre:
23 Nell'anno trentunesimo di Asa, re di Giuda, Omri iniziò a regnare su Israele e regnò dodici anni. Per sei anni regnò in Tirtsah, 24 poi comprò da Scemer il monte di Samaria per due talenti d'argento; costruì sul monte una città e chiamò la città che vi costruì Samaria dal nome di Scemer, padrone del monte. (i re 16:23,24)

notiamo in questo parte che l'espressione si riferisce al "monte di Samaria..." quindi il nome Samaria è stato dato alla città costruita sul monte di Samaria..e Samaria quindi esisteva gia! cosi dice la Bibbia..

A tutto questo si aggiunge anche che esisteva il nome Scemer prima della creazione della città sul monte,quindi questo nome avra pur preso da qualcosa nn credi? Se neghi il Samiri neghi parte della Bibbia..

Tutto questo ovviamente sempre se la Bibbia è corretta, xk se no ci sarebbe un altro discorso da fare su samiri..

Citazione:
Gesù ha formalmente condannato la lapidazione


fonti?

Ovviamente tutta la discussione che stiamo facendo non vuole essere mezzo di offesa.
Tutto questo per amore della verità inchallah.

Allah u'alam
Pace fratello
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Feb 03, 2011 5:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

L'utente "Boris" è stato bannato per il contenuto dei suoi messaggi (che leggo solo ora).

Oltre ai più o meno velati insulti al Profeta Muhammad (sallallahu `alayhi wa sallam), quello che emerge dai suoi messaggi è fondamentalmente una gran faccia tosta: difatti, ha la pretesa di venire su un forum islamico a scrivere delle grandissime falsità sull'Islam stesso (copia-incollate da qualche sito di propaganda cristiana) e l'arroganza di insegnare (dicendo, nuovamente, delle falsità) ai Musulmani cosa vi sia scritto nel Qur'an.

boris ha scritto:
Non esiste alcuna testimonianza storica che i primi Cristiani abbiano mai creduto che Aisa avesse predetto la venuta di Muhammad.
(...)
Come può allora Muhammad essere maggiore di Aisa quando più di 300 profezie hanno predetto in dettaglio la venuta di Aisa, mentre non esiste alcuna profezia riguardante Muhammad?


Il monaco Bahira avrebbe qualcosa da ridire, così come migliaia di altri "cristiani" che hanno riconosciuto nel Profeta Muhammad (sallallahu `alayhi wa sallam) il Profeta annunciato da Sayyidina Isa (`alayhi assalam).

Ma il succo della discussione è in due punti:

1. Obiezioni sulla fedele trasmissione del Qur'an

boris ha scritto:
Il Corano non è più attendibile della Bibbia dato che i vangeli sono più vicini alla morte di Cristo di quanto non lo sia il Corano stesso ripetto alla morte del Profeta e i ritrovamenti archelogici lo confermano.
(...)
Si può parlare in questi termini anche per quello che riguarda le hadith.
Chi ci dice che le hadith islamiche siano valide o vere? Probabilmente nessuno lo saprà mai. Lo stesso discorso lo si può fare per il Corano. La prima stesura del Corano è più distante da Mohammed di quanto non lo sia ogni libro del NT da Gesù. Sono anche in questo caso dei dati scientifici e storici incotrovertibili (chiaramente fino a prova contraria).
(...)
Citazione:
Il Corano dell'epoca del Profeta è quello giunto sino a noi hamdulillah.

Chiedo scusa ma non sono gli aòtri thread a giustificare questa affermazione nè a darle consistenza. Si parla di circa 150 anni dopo il Profeta per la copia più simile a quella attuale. In termini temporali è semplicemente poco attendibile.


!!!!
Assolutamente falso, di quale sorta di "ritrovamente archeologici" sta parlando?!

Il Qur'an è stato "riunito" nella forma che oggi conosciamo già al tempo del Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam): lui stesso ha incaricato diversi suoi Compagni (radiyallahu `anhum) di trascrivere la rivelazione e ne ha personalmente supervisionato la compilazione.

Oltre al Qur'an, ci è stato trasmesso anche il [i]tafsir
(esegesi) dei suoi versetti, sin dall'epoca dei Compagni del Profeta (radiyallahu `anhum): qualunque commentario si possa trovare, farà riferimento agli stessi versetti del Qur'an: nè uno più, né uno meno.

Se ci fossero state "discrepanze" e "differenti versioni" del Qur'an, dovremmo aver trovato dei commentari che si riferiscono ad "altri versetti" ora mancanti, o nei quali mancano certi versetti che ora abbiamo; invece, le esegesi riportano e commentano gli stessi versetti del Qur'an che abbiamo ora!

Il fratello baia ha già riportato due utili link al riguardo, che inserisco nuovamente per completezza, assieme ad altri due (in inglese):

Textual Integrity -
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



The Qur'anic Manuscripts -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Companion Memorizers of Qur'an -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Il Corano che abbiamo oggi è l'originale -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Un Libro sulla Trasmissione e Compilazione del Corano -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



2. L'affermazione che nel Qur'an sia espressa la validità della Bibbia

boris ha scritto:
L'attuale stesura del Corano dice che la bibbia è valida ed è attendibile.
(...)
e fate passare la Bibbia per modificata e non valida quando il Corano stesso afferma il contrario.
(...)
É altresì vero che i passi Coranici mostrati per convalidare la bibbia sono chiari. In tutti quei passi(e in altri) si dice che la Bibbia è parola di Dio e la parola di Dio è valida e veritiera. Questa ultima osservazione è data da questa sura "Sura 10:64". Dato che all'epoca ilProfeta non ha detto niente contro la veridicità della Bibbia e la bibbia dell'epoca è la stessa che esisteva ben prima di Mohammed ed la stessa di oggi è facile trarre delle conclusioni a favore di Torah, Salmi e Injil.
(...)
Non esistono documenti che provino che la torah e l'injil fossero diversi all'epoca di Mohammed. Per la gente del libro la scrittura è il verbo di Dio rivelato alle genti attraverso i profeti e gli autori dei libri. Tali libri sono stati e sono la fonte della rivelazione donata loro.
L'archelogia e i documenti storici ci dicono che i libri che compongono la Bibbia NON sono stati modificati.

A favore della validità delle conoscenze dei cristiani e degli ebrei dell'epoca c'è un'altra Sura che viene in soccorso. Tale Sura , la 10:94 dice
E se dubiti (Mohammed) a proposito di ciò che abbiamo fatto scendere su di te, interroga coloro che già prima recitavano le Scritture.

Penso che sia inequicovocabile che la stima e l'attendibilità che godevano all'epoca Ebrei e Cristiani fosse totale. La conoscenza biblica si basava sulle stesse fonti che ci sono pervenute oggi.

L'asserzione che la Bibbia è stata modificata è assolutamente mendace e fallace.

un'altra Sura dice di credere a cristiani ed ebrei e in quello che loro credevano :

"Dialogate con belle maniere (Muslim) con la gente della Scrittura (giudei e cristiani), eccetto quelli di loro che sono ingiusti. Dite (loro):"Crediamo in quello che è stato fatto scendere su di noi e in quello che è stato fatto scendere su di voi (Torah, Salmi e Injil)"
Tratto dalla Sura 29:46
(...)
Vorrei sapere quali documenti dicono che la bibbia è corrotta e vorrei sapere in quale parte del COrano è scritto che l'injil è corrotto. Il concetto è semplice : o sbaglia il Corano o sbagliano i musulmani.
(...)
Come ben sapete la Sura (Al A'raf) 7:157 dice
"A coloro che seguono il Messaggero, il profeta illetterato che trovano chiaramente menzionato nella Torah e nell'Ingil..." e sia il Corano che l'Ingil che abbiamo oggi sono gli stessi che esistevano ben prima di Mohammed.

Ancora La Sura (Sura 3:3):

"Ha fatto scendere su di te il Libro, con la verità, a conferma di ciò che era prima di esso. E fece scendere la Torâh e l'Ingîl in precedenza, come guida per le genti"

e la Sura 5:46 dice:
Inoltre: "Facemmo camminare sulle loro orme Gesù figlio di Maria, per confermare la Torâh che scese prima di lui. Gli demmo il Vangelo, in cui è guida e luce, a conferma della Torâh che era scesa precedentemente: monito e direzione per i timorati"


Nuovamente falso; ora il nostro Boris è diventato pure un esegeta del Qur'an... Dalla traduzione dei suoi significati in italiano!

l'alterazione dei testi è stata affermata chiaramente ed esplicitamente dal Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam), e nel Qur'an stesso, come in questi versetto di Surah al-Baqarah:

أَفَتَطْمَعُونَ أَنْ يُؤْمِنُوا لَكُمْ وَقَدْ كَانَ فَرِيق ٌ مِنْهُمْ يَسْمَعُونَ كَلاَمَ اللَّهِ ثُمَّ يُحَرِّفُونَه ُُ مِنْ بَعْدِ مَا عَقَلُوه ُُ وَهُمْ يَعْلَمُونَ
(...)
فَوَيْل ٌ لِلَّذِينَ يَكْتُبُونَ الْكِتَابَ بِأَيْدِيهِمْ ثُمَّ يَقُولُونَ هَذَا مِنْ عِنْدِ اللَّهِ لِيَشْتَرُوا بِه ِِ ثَمَنا ً قَلِيلا ً فَوَيْل ٌ لَهُمْ مِمَّا كَتَبَتْ أَيْدِيهِمْ وَوَيْل ٌ لَهُمْ مِمَّا يَكْسِبُونَ

"Sperate forse che divengano credenti per il vostro piacere, quando c'è un gruppo dei loro che ha ascoltato la Parola di Allah per poi corromperla scientemente, dopo averla compresa?
(...)
Guai a coloro che scrivono il Libro con le loro mani e poi dicono: “Questo proviene da Allah” e lo barattano a vil prezzo! Guai a loro per quello che le loro mani hanno scritto, e per quello che hanno ottenuto in cambio
". (Sacro Qur'an, II, 75, 77)

Tafsir (esegesi) relativo:

English - Ma'ariful Qur'an - - Vol - 1 Surah Al-Baqarah - 2 : Verse 75 - Mufti Shafi Usmani RA -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

o
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Se ti interessa l'argomento, ti consiglio la lettura di questo libro, scritto su richiesta del Sultano Ottomano verso la metà dell'Ottocento, e che trovi interamente on-line:

"Izhar-ul-Haq" - Rahmatullah Kairanvi -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

o
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



E si veda pure:

Abrogation Of Judiasm & Christianity By Islam & No Disgreement Among The Islamic Scholars On This Issue -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Diversi dei versetti del Qur'an da te riportati sono gli stessi utilizzati in un articolo su un sito cristiano in inglese, la cui confutazione dettagliata è presente al seguente link:

Response to a Christian seeking to justify Christianity through the Quran -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Notare anche fin dove si spinga certa gente per cercare di convertire i Musulmani: arrivano a cercare prove della loro dottrina in un libro in cui non credono!

Se credete che il Qur'an è il Libro di Allah, in esso vi è scritto che Dio è uno e che Gesù è il Suo servo e Profeta, e che Muhammad (pace e benedizioni su di lui) è il Suo ultimo Messaggero; perchè non lo accettate tutto?

Se invece non credete che il Qur'an è il Libro di Allah, che senso ha cercarvi "prove"?

L'unico scopo è il cercare di confondere i Musulmani con tattiche spregevoli.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di Sufi Aqa il Mar Feb 15, 2011 3:45 pm, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Jahanzaib
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 14/08/08 20:15
Messaggi: 95

MessaggioInviato: Gio Feb 03, 2011 6:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

mi chiedevo quando sarebbe stato bannato, muchas gracias.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/08/10 22:31
Messaggi: 1098

MessaggioInviato: Gio Feb 03, 2011 10:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Il suo non era affatto un modo per dialogare e discutere.. Si divertiva forse solo ad attaccare.
Non ha mai riportato fonti e parlava per sentito dire, proponevo link e se ne fregava.
Se fosse uno che cerca la verità come dice, avrebbe discusso il tutto in maniera piu seria. Per cortesia e per orgoglio ho risposto alle sue critiche cercando di fargli notare che parlare per sentito dire e basta non serviva a niente.
Si lamentava del fatto che non si faceva riferimento ai Vangeli mentre capisce bene che siamo in forum musulmano, ma nonostante questo ho riportato chiari passi della bibbia che confutano tutto ciò che diceva.
Ma il nostro amico Boris non cercava la verità..
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Rapporti con Altre Religioni e Ideologie, Confutazioni, etc. Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.052