Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 



 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Set 19, 2020 6:09 pm    Oggetto: Ads

Top
vero
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/01/08 20:01
Messaggi: 164

MessaggioInviato: Ven Dic 18, 2009 3:52 pm    Oggetto: "perchè una donna musulmana non può sposare 1non musulm Rispondi citando

Assalamu aleikom,
Ho letto l'avviso nella testa della sezione e quindi se sarò ripetitiva mi scuso ma non è mia intenzione...comuqnue starò attenta...
Ultimamente più persone mi hanno chiesto PERCHè una donna musulmana non può sposare un uomo non musulmano...io gli ho semplicemente detto che sono una musulmana credente e non un sapiente e quindi non vorrei addossarmi la responsabilità di dare una risposta che fosse presa come "corretta"/"ufficiale". Ho aggiunto in poche parole che il mio è un pensiero basato sull'idea di matrimonio e famiglia nell' islam, però vorrei avere argomentazioni più solide...su molte altre questioni non mi mancano ma su questo purtroppo sì e mi sento a disagio al non saper rispondere BENE...sopratutto a persone che sembrano veramente interessate e sincere...vorrei il vostro aiuto su come potrei essere a loro utile su questo argomento...(in poche e semplici parole: che argomentazioni ho con persone - finora non credenti- che mi chiedono "perchè una donna musulmana non può sposar eun uomo di un' altra religione?)
Grazie
Top
Profilo Invia messaggio privato
habgra
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 07/03/08 19:24
Messaggi: 240

MessaggioInviato: Ven Dic 18, 2009 4:23 pm    Oggetto: perchè una donna musulmana non può sposare un non musulmano Rispondi citando

Assalamu alaykum,
ad una musulmana dovrebbe bastare come risposta il fatto che è scritto nel Corano II-221 e LX-10. Le spiegazioni razionali possono essere tante, evidenti o più profonde, ma Allah ne sa di più e a volte non conviene nemmeno discutere troppo di ciò che è chiaramente proibito.
"..e non date spose agli associatori finchè non avranno creduto, chè, certamente uno schiavo credente è meglio di un associatore, anche se questi vi piace."
"...se le riconoscerete credenti, non rimandatele ai miscredenti - esse non
sono lecite per loro né essi sono loro leciti.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
simonetta
Bannato
Bannato


Registrato: 03/08/09 16:03
Messaggi: 121

MessaggioInviato: Ven Dic 18, 2009 5:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

per quello che ne so, ma nn sono musulmana, il marito deve essere musulmano perchè è colui che deve occuparsi dell'educazione dei figli..per cui se nn è musulmano, nn può educarli all'islam ...
per questo poi l'uomo musulmano può, viceversa , sposare la donna nn musulmana..perchè spettando a lui l'educazione religiosa della prole, nn ha problemi:-D

ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ayesha
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/08/09 17:36
Messaggi: 296

MessaggioInviato: Ven Dic 18, 2009 5:59 pm    Oggetto: Re: perchè una donna musulmana non può sposare un non musulm Rispondi citando

Talib ha scritto:
habgra ha scritto:
ad una musulmana dovrebbe bastare come risposta il fatto che è scritto nel Corano II-221 e LX-10. Le spiegazioni razionali possono essere tante, evidenti o più profonde, ma Allah ne sa di più
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/09/08 07:36
Messaggi: 1091
Residenza: Bologna, Taranto

MessaggioInviato: Sab Dic 19, 2009 3:07 am    Oggetto: Re: perchè una donna musulmana non può sposare un non musulm Rispondi citando

Ayesha ha scritto:
Talib ha scritto:
habgra ha scritto:
ad una musulmana dovrebbe bastare come risposta il fatto che è scritto nel Corano II-221 e LX-10. Le spiegazioni razionali possono essere tante, evidenti o più profonde, ma Allah ne sa di più

_________________
((Poi, quando verrà il grande cataclisma,
il Giorno in cui l'uomo ricorderà in cosa si è impegnato,
e apparirà la Fornace per chi potrà vederla,
colui che si sarà ribellato,
e avrà preferito la vita terrena,
avrà invero la Fornace per rifugio.
E colui che avrà paventato di comparire davanti al suo Signore e avrà preservato l'animo suo dalle passioni,
avrà invero il Giardino per rifugio.))
79:34-41
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
simonetta
Bannato
Bannato


Registrato: 03/08/09 16:03
Messaggi: 121

MessaggioInviato: Sab Dic 19, 2009 12:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

talib, le tue parole stanno suscitando successo:-Dtutti le quotano:-D
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dominus advocati
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 04/12/09 15:58
Messaggi: 37

MessaggioInviato: Sab Dic 19, 2009 2:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

simonetta ha scritto:
per quello che ne so, ma nn sono musulmana, il marito deve essere musulmano perchè è colui che deve occuparsi dell'educazione dei figli..per cui se nn è musulmano, nn può educarli all'islam ...
per questo poi l'uomo musulmano può, viceversa , sposare la donna nn musulmana..perchè spettando a lui l'educazione religiosa della prole, nn ha problemi:-D

ciao


Questo è un tema molto interessante, perchè se la motivazione fosse quella che dici, nella realtà il divieto, trattandosi di divieto, dovrebbe essere esteso ad entrambi.
Mi spiego, ok, visto che per la donna il divieto è direttamente sancito nel Corano non mi dilungo, aprirei solo una polemica sterile.
Ma l'uomo può sposarsi perchè decide lui l'andamento della famiglia?
Uhm... un musulmano sposa un'ebrea o una cristiana e impone che i figli siano musulmani?
Non succede, è palese. Succede che i figli sono generalmente educati secondo quanto vuole la madre (come dicevo nell'altro post).
Se non è così la norma è che non venga loro data un'educazione religiosa rimandando al dopo la discussione e lasciano loro liberi di scegliere.
Per cui se il divieto dovesse essere interpretato in quel senso sarebbe solo basando il discorso su un'intima debolezza della donna che forse una volta esisteva ma oggi non più.
E anche una volta si è sempre detto che dietro un grande uomo sta una grande donna, la donna una volta aveva il potere in mano facendo fare al marito ciò che egli credeva fosse giusto ma che in realtà voleva la donna... e ancora oggi è così :-) si sa che le donne comandano... quelle brave non lo danno a vedere :-) :-) pensate al povero Socrate con Santippe... e infatti lui diceva:
Non esitate a sposarvi. Se troverete una buona moglie sarete felici. Se troverete una cattiva moglie diventerete filosofi... e questa è un'ottima cosa per qualunque uomo.
Cmq prendo atto della situazione, ma comprendo sempre poco perchè vi sarebbero delle cose che sono permesse da Dio (tipo la possibilità del matrimonio tra un musulmano e una donna del libro, oppure la poligamia) che pur permesse sono da evitarsi, se le permette le permette, se no perchè?
Sulla questione del matrimonio ovviamente ho tutte le mie riserve, che cadono al momento in cui non posso certo oppormi ad una giustificazione basata su quella che ritenete la parola di Dio...
Top
Profilo Invia messaggio privato
simonetta
Bannato
Bannato


Registrato: 03/08/09 16:03
Messaggi: 121

MessaggioInviato: Sab Dic 19, 2009 4:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

advocatus..quindi dici che nn è vero che l'uomo musulmano debba educare i fili quali musulmani? e pensi che se la moglie è quella che prende le redini, ma questa sia ebrea o cattolica, e decida di educare i figlki in base alla sua religione, il marito musulmano, stia li a guardare?

allora perchè in tutti i matrimoni musulmano-cristiana o ebrea, il marito vuole che ifigli siano educati come musulmani?beh a questo punto c'è una disparità diciamo..che può essere risolta secondo me, in un sol modo...evitando di sposarsi cn persone di diversa religione.....lo so, sono drastica.

personalmente parlando, io mi sn lasciata col mio ragazzo musulmano..perkè nel fare i progetti per il futuro, ciò che emergeva era la sua volontà "senza compromessi" di educare i figli quali musulmani....
e ovviamente una tale volontà (in questo caso la mia volontà crisitana)viene espressa anche dall'altra parte....per cui, a questo punto..l'unica soluzione è "mogli e buoi dei paesi suoi":-D
oppure l'altra soluzione è spogliare le proprie religioni di qualsiasi carattere "teologico" e quindi insegnare ai figli solo i principi comuni..la pace, l'amore, il rispetto...ma questa nn è solo reliigone..è cultura:-D
Top
Profilo Invia messaggio privato
simonetta
Bannato
Bannato


Registrato: 03/08/09 16:03
Messaggi: 121

MessaggioInviato: Sab Dic 19, 2009 4:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

scusa habgra...ho confuso i nomi...ho chiamato te talib:-(
Top
Profilo Invia messaggio privato
shehadamuslima
Matricola
Matricola


Registrato: 21/11/09 08:36
Messaggi: 16

MessaggioInviato: Sab Dic 19, 2009 6:34 pm    Oggetto: Re: "perchè una donna musulmana non può sposare 1non mu Rispondi citando

vero ha scritto:
Assalamu aleikom,
Ho letto l'avviso nella testa della sezione e quindi se sarò ripetitiva mi scuso ma non è mia intenzione...comuqnue starò attenta...
Ultimamente più persone mi hanno chiesto PERCHè una donna musulmana non può sposare un uomo non musulmano...io gli ho semplicemente detto che sono una musulmana credente e non un sapiente e quindi non vorrei addossarmi la responsabilità di dare una risposta che fosse presa come "corretta"/"ufficiale". Ho aggiunto in poche parole che il mio è un pensiero basato sull'idea di matrimonio e famiglia nell' islam, però vorrei avere argomentazioni più solide...su molte altre questioni non mi mancano ma su questo purtroppo sì e mi sento a disagio al non saper rispondere BENE...sopratutto a persone che sembrano veramente interessate e sincere...vorrei il vostro aiuto su come potrei essere a loro utile su questo argomento...(in poche e semplici parole: che argomentazioni ho con persone - finora non credenti- che mi chiedono "perchè una donna musulmana non può sposar eun uomo di un' altra religione?)
Grazie


assalam alaikom!

infatti qst è una delle domande più gettonate...un'altra è perché le donne musulmane portano il velo?!!!


L'ultima modifica di shehadamuslima il Ven Dic 25, 2009 1:05 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
rana
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/01/09 07:36
Messaggi: 140
Residenza: egitto

MessaggioInviato: Sab Dic 19, 2009 11:56 pm    Oggetto: assalamu 3alicum Rispondi citando

riporto questa risposta dal blog del fratello samir



IL MATRIMONIO CON UN NON-MUSULMANO


C'è chi ritiene che il divieto per una donna musulmana di sposare un uomo non musulmano sia una violazione dei suoi diritti umani e della sua libertà personale, come viene invece consentito dalla "legge moderna" in cui l'individuo ha la facoltà di sposare chiunque desideri, convivere con il partner contravvenendo alle leggi Mosaiche ed Evangeliche ed anche intrecciare legami sentimentali omosessuali, pretendendo l'approvazione della società.

La spiegazione islamica razionale è che questa limitazione viene applicata per la protezione della donna e per la salvaguardia dei valori e del nucleo familiare.
La maggior parte delle legislazioni "moderne" consente ogni tipo di rapporto sessuale fra adulti consenzienti, persino tra persone dello stesso sesso.
Tutto ciò è inaccettabile per l'Islam (come per il Cristianesimo e per l'Ebraismo) poichè i rapporti sessuali sono permessi solo all'interno di un matrimonio legittimo ed onesto.
Poichè l'Islam mira a proteggere la moralità della razza umana (anche se quest'ultima tende con forza a fare il contrario) e a mantenere intatta l'unità della famiglia con ogni mezzo a disposizione contro la minaccia del divorzio, il/la futuro/a sposo/a dovrebbe cercare l'armonia, la sicurezza e la compatibilità con la persona con cui ha deciso di contrarre matrimonio.
Pertanto se esiste un qualunque motivo, da parte di uno dei futuri sposi, che potrebbe causare un conflitto potenzialmente serio, questo potrebbe essere una motivazione sufficiente per non procedere col matrimonio.
Ovviamente la differenza di credo tra i due pretendenti è una causa potenziale ben nota.
Possono presentarsi i seguenti 3 casi:

Primo caso: l'uomo musulmano non ha il diritto di sposare una donna politeista, idolatra o atea in quanto l'Islam non condona il politeismo, l'idolatria e la bestemmia.
Inoltre l'Islam proibisce un'unione in cui uno degli sposi non mostra considerazione per i princìpi di base dell'altro; in tal caso l'intera famiglia sarebbe continuamente in uno stato di confusione e di disputa, situazione, questa, che molto probabilmente finirebbe con il divorzio e lo scioglimento della famiglia stessa in cui i più colpiti sarebbero i figli.

Secondo caso: l'uomo musulmano ha il diritto di sposare una cristiana o un'ebrea giacchè l'Islam accetta Mosè e Gesù (la benedizione di Dio sia su entrambi) come veri Profeti e Messaggeri di Allah.
Malgrado alcune differenze in certi principi religiosi e di credo, l'unione non presenta i problemi descritti in precedenza e può continuare a prosperare, con la volontà di Dio, se tutti gli altri fattori fra i due sposi sono soddisfacenti.

Terzo caso: l'Islam vieta l'unione di un uomo non musulmano con una donna musulmana, in quanto un ebreo, un cristiano o un politeista non riconoscono il messaggio di Mohammed (pace e benedizione su di lui) e la sua missione profetica.
Da sempre è l'uomo a dominare la donna e il marito non musulmano potrebbe approfittare della sua forza e prevalere all'interno delle mura domestiche (pretendere che la moglie cucini a base di carne suina, intavolare una bottiglia di vino o di birra, proibirle di pregare nella maniera richiesta da Allah swt nel Corano...) per trattare con irriverenza la fede ed i principi islamici della moglie usando anche un linguaggio spregiativo quando parla del Profeta (pbsl) e dell'Islam ( e questo purtroppo accade sempre più di frequente anche al di fuori di un matrimonio).
Ne conseguirebbero inevitabilmente odio e seri problemi tra gli sposi, che finirebbero col litigare, oppure la donna sarebbe costretta a rinunciare alla sua fede (il marito si vergognerebbe di portarla in giro con l'hijab, che invece è il fulcro della nostra fede e sottomissione al nostro amato Dio).
Al contrario, se essa decidesse di difendere con forza la religione, allora si potrebbero avere situazione di ingiusta sottomissione e di violenza psicologica (se non fisica) nei suoi confronti.
In quanto sesso debole lei potrebbe decidere di accettare questa pesante situazione per la sua incolumità e per quella dei figli.
Pertanto, l'Islam vieta questo tipo di unione che inevitabilmente conduce a conflitti, violenze, dure prove e quasi certamente al divorzio, similmente al primo caso.
Ricapitolando, questa terza ipotesi è lo scenario peggiore per i potenziali problemi ad esso connessi ed è pertanto proibito.
Come dire: prevenire è meglio che curare...
Assalamu alaykoum.

***Amina***

Scritto da: UnitiPerAllah alle ore 12:30 | link | commenti (78) | categoria: donne, famiglia, fede, islam, matrimonio, rispetto, cristiani, musulmani, muhammad, ebrei, allah
lunedì, 21 settembre 2009

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Che Allah ci guidi tutti sulla sua retta via!
salam
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
simonetta
Bannato
Bannato


Registrato: 03/08/09 16:03
Messaggi: 121

MessaggioInviato: Dom Dic 20, 2009 12:34 am    Oggetto: Rispondi citando

ma può anche capitare che il marito musulmano imponga alla moglie nn musulmana i suoi usi alimentari:-D nn dimentichiamoci anche il contrario...

:D
Top
Profilo Invia messaggio privato
rana
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/01/09 07:36
Messaggi: 140
Residenza: egitto

MessaggioInviato: Dom Dic 20, 2009 12:45 am    Oggetto: assalamu 3alicum Rispondi citando

e' certo che un buon musulmano non lo dovrebbe fare perche' lei non e' musulmana per seguire i nostri usi alimentare

ma se succede ,credo che questo non abbia influenza sul praticare la sua religione

invece se succede per una donna musulmana ,questo avra' influenza sulla sua religione perche' lui la costringe a mangiare carne illecita' secondo l'islam o la costringe a non portare il velo e cosi lei perde la sua religione

invece se un marito musulmano costringe la sua moglie non musulmana a non mangiare la carne del maiale o a portare abiti piu' vasti o piu' lunghi questo non significa che lui la sta facendo perdere la sua religione ( e non dimentichiamo il fatto che lui non dovrebbe fare cosi siccome lei non e' musulmana)

questa e' la mia opinione personale ;);)

non so se mi possa capire bene o no visto che il mio italiano non e' perfetto e quindi a volte non mi posso esprimere bene ;) ,speriamo bene inshAllah ;)

Che Allah ci guidi tutti sulla sua retta via!

salam
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
simonetta
Bannato
Bannato


Registrato: 03/08/09 16:03
Messaggi: 121

MessaggioInviato: Dom Dic 20, 2009 12:49 am    Oggetto: Rispondi citando

si ho capito cosa hai detto...beh appunto il marito musulmano n dovrebbe costringere la donna nn muslim a n mangiare che ne so la sua carne preferita...ma purtroppo nn tutti lo capiscono..:-)
Top
Profilo Invia messaggio privato
rana
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/01/09 07:36
Messaggi: 140
Residenza: egitto

MessaggioInviato: Dom Dic 20, 2009 12:53 am    Oggetto: Rispondi citando

hai ragione, simonetta
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
vero
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/01/08 20:01
Messaggi: 164

MessaggioInviato: Dom Dic 20, 2009 1:59 pm    Oggetto: Re: perchè una donna musulmana non può sposare un non musulm Rispondi citando

habgra ha scritto:
Assalamu alaykum,
ad una musulmana dovrebbe bastare come risposta il fatto che è scritto nel Corano II-221 e LX-10. Le spiegazioni razionali possono essere tante, evidenti o più profonde, ma Allah ne sa di più e a volte non conviene nemmeno discutere troppo di ciò che è chiaramente proibito.
"..e non date spose agli associatori finchè non avranno creduto, chè, certamente uno schiavo credente è meglio di un associatore, anche se questi vi piace."
"...se le riconoscerete credenti, non rimandatele ai miscredenti - esse non
sono lecite per loro né essi sono loro leciti.."


Probabilmente mi sono espressa male io non hai capito bene tu come chi ti ha quotato...qui non si tratta di me che chiedo ma di persone non musulmane che lo chiedono a me e che non gliene frega niente di quello che basta a me o meno quindi è inutile dirmi che a me dovrebbe bastare punto e stop. Visto che non ho discusso nulla io personalmente non capisco a che serve quello che hai scritto. La mia domanda in poche parole (e vediamo se così ci capiamo) era "come devo rispondere senza sembrare banale (non perchè mi importa del giundizio delle persone ma solo perchè non vorrei dire cose sbagliate dell'Islam) a questa domanda quando mi viene fatta?"
Top
Profilo Invia messaggio privato
simonetta
Bannato
Bannato


Registrato: 03/08/09 16:03
Messaggi: 121

MessaggioInviato: Dom Dic 20, 2009 4:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

forse Hagbra voleva dire che a volte..è inutil eperdersi in tante spiegazioni...
forse a volte basta dire "Perkè cosi è stato scritto e stabilito". Sbaglio a ragionare cosi?per voi è riduttivo?
Top
Profilo Invia messaggio privato
habgra
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 07/03/08 19:24
Messaggi: 240

MessaggioInviato: Dom Dic 20, 2009 5:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu alaykum,
cara Vero, se tu sei già al corrente del fatto che è scritto nel Corano, allora cosa devi giustificare davanti ai non credenti? Facendo così ti ritroveresti a dover dare spiegazioni razionali per qualunque cosa i musulmani fanno o non fanno, senza renderti conto che non si può colmare il divario tra chi crede e chi non crede adottando i punti di vista di chi ci sta difronte. E' completamente sbagliato. Ti assicuro comunque che se tu ti mettessi a spiegare, ad esempio, che per dare un'educazione ai figli è necessaria la coerenza dei genitori su questioni fondamentali, apriresti un discorso senza fine nel quale si andrebbe sempre più a fondo fino alla conclusione prevedibile che "allora voi musulmani non vi volete integrare". Come risponderesti a qualcuno che ti chiedesse se è proprio necessario fare il Ramadan? Nello stesso modo che io ho risposto a te: perchè questa è la volontà di Dio espressa nel Corano. O inventeresti qualche scusa tipo "fa bene alla salute?"
Top
Profilo Invia messaggio privato
vero
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/01/08 20:01
Messaggi: 164

MessaggioInviato: Dom Dic 20, 2009 10:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

habgra ha scritto:
Assalamu alaykum,
cara Vero, se tu sei già al corrente del fatto che è scritto nel Corano, allora cosa devi giustificare davanti ai non credenti? Facendo così ti ritroveresti a dover dare spiegazioni razionali per qualunque cosa i musulmani fanno o non fanno, senza renderti conto che non si può colmare il divario tra chi crede e chi non crede adottando i punti di vista di chi ci sta difronte. E' completamente sbagliato. Ti assicuro comunque che se tu ti mettessi a spiegare, ad esempio, che per dare un'educazione ai figli è necessaria la coerenza dei genitori su questioni fondamentali, apriresti un discorso senza fine nel quale si andrebbe sempre più a fondo fino alla conclusione prevedibile che "allora voi musulmani non vi volete integrare". Come risponderesti a qualcuno che ti chiedesse se è proprio necessario fare il Ramadan? Nello stesso modo che io ho risposto a te: perchè questa è la volontà di Dio espressa nel Corano. O inventeresti qualche scusa tipo "fa bene alla salute?"


Probabilmente è vero che si tratterà un discorso senza fine...e allora in questi casi che bisogna dire, che bisogna fare? E' questo il mio dilemma iniziale..... :-(
E ho veramente paura di dire o fare qualcosa diciamo che "non và"....
Top
Profilo Invia messaggio privato
vero
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/01/08 20:01
Messaggi: 164

MessaggioInviato: Dom Dic 20, 2009 11:06 pm    Oggetto: Re: assalamu 3alicum Rispondi citando

Grazie a tutti veramente per le risposte e la vostra attenzione!!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
habgra
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 07/03/08 19:24
Messaggi: 240

MessaggioInviato: Lun Dic 21, 2009 5:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Salam,
"che cosa bisogna dire?" per non sbagliare si può dire che ciò che prescrive il Corano è verità per i credenti e non c'è motivo di discutere queste verità confondendo le opinioni umane e i vari punti di vista che vorrebbero spiegare tutto con la ragione e le categorie di un certo tipo di mentalità. Del resto se tu chiedi ad un cristiano "perchè dici che Gesù è figlio di Dio?" non potrà che risponderti che quello è un dogma nel quale lui crede, non te lo potrà di certo dimostrare con discorsi razionali o sociologici. " Che cosa bisogna fare?" Per me prima di tutto non bisogna sentirsi sotto processo perchè credenti, la fede, di qualsiasi tipo essa sia, non è qualcosa che si può spiegare o dimostrare con prove da tutti accettabili, è un dono che o si ha o non si ha. Ecco perchè, secondo me, anche certe trasmissioni televisive andrebbero boicottate a priori dai musulmani, perchè sono create apposta per cercare di screditare aspetti della fede che questa società materialistica non sopporta e di cui ha da una parte invidia e dall'altra paura.
Per approfondire l'argomento forse potresti chiedere un parere al mufti che sicuramente ti consiglierà meglio di me.
Pace su chi segue la retta via.
Top
Profilo Invia messaggio privato
vero
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/01/08 20:01
Messaggi: 164

MessaggioInviato: Mar Dic 22, 2009 11:56 am    Oggetto: Rispondi citando

:-)
GRAZIE.....
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Lun Dic 28, 2009 11:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

habgra ha scritto:
Assalamu alaykum,
cara Vero, se tu sei già al corrente del fatto che è scritto nel Corano, allora cosa devi giustificare davanti ai non credenti? Facendo così ti ritroveresti a dover dare spiegazioni razionali per qualunque cosa i musulmani fanno o non fanno, senza renderti conto che non si può colmare il divario tra chi crede e chi non crede adottando i punti di vista di chi ci sta difronte. E' completamente sbagliato. Ti assicuro comunque che se tu ti mettessi a spiegare, ad esempio, che per dare un'educazione ai figli è necessaria la coerenza dei genitori su questioni fondamentali, apriresti un discorso senza fine nel quale si andrebbe sempre più a fondo fino alla conclusione prevedibile che "allora voi musulmani non vi volete integrare". Come risponderesti a qualcuno che ti chiedesse se è proprio necessario fare il Ramadan? Nello stesso modo che io ho risposto a te: perchè questa è la volontà di Dio espressa nel Corano. O inventeresti qualche scusa tipo "fa bene alla salute?"


habgra ha scritto:
Salam,
"che cosa bisogna dire?" per non sbagliare si può dire che ciò che prescrive il Corano è verità per i credenti e non c'è motivo di discutere queste verità confondendo le opinioni umane e i vari punti di vista che vorrebbero spiegare tutto con la ragione e le categorie di un certo tipo di mentalità. Del resto se tu chiedi ad un cristiano "perchè dici che Gesù è figlio di Dio?" non potrà che risponderti che quello è un dogma nel quale lui crede, non te lo potrà di certo dimostrare con discorsi razionali o sociologici. " Che cosa bisogna fare?" Per me prima di tutto non bisogna sentirsi sotto processo perchè credenti, la fede, di qualsiasi tipo essa sia, non è qualcosa che si può spiegare o dimostrare con prove da tutti accettabili, è un dono che o si ha o non si ha. Ecco perchè, secondo me, anche certe trasmissioni televisive andrebbero boicottate a priori dai musulmani, perchè sono create apposta per cercare di screditare aspetti della fede che questa società materialistica non sopporta e di cui ha da una parte invidia e dall'altra paura.
Per approfondire l'argomento forse potresti chiedere un parere al mufti che sicuramente ti consiglierà meglio di me.
Pace su chi segue la retta via.


QUOTO E STRAQUOTO!

Comunque, per venire incontro alla domanda della sorella vero, sono sicuro che abbiamo affrontato a lungo questa questione nel forum, in particolare in questa sezione; se ti armassi di un po' di pazienza, dovresti trovare abbastanza insha'Allah..

...No, non riesco a non lasciare almeno un paio di link:

Marrying non-Muslims: the legal ruling -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Marriage Between a Muslim Girl & Devout Christian Man -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
GHAMILA
Affezionato
Affezionato


Registrato: 18/10/09 09:18
Messaggi: 48

MessaggioInviato: Mar Dic 29, 2009 11:15 am    Oggetto: Rispondi citando

NON VORREI ESSERE DRASTICA MA TROVO VERAMENTE INAPPROPRIATO IL TONO DI ADVOCATI.......NON SONO MUSULMANA MA CREDO CHE SU QUESTO FORUM SI INIZI A PRENDERE IN GIRO CIO' CHE E' SCRITTO NEL CORANO E LE PERSONE CHE IN ESSO CREDONO. IN QUESTA SEDE NON CI DOVREBBERO ESSERE GIUDIZI PROVENIENTI DA CONOSCENZE LEGISLATIVE, MA DA CONOSCENZE DERIVANTI DALL'ISLAM E DAI SUOI PRECETTI. SE SI ACCETTA DI SPOSARE UN UOMO MUSULMANO UNA DONNA DOVREBBE GIA' SAPERE CHE SICURAMENTE I FIGLI SARANNO MUSULMANI. E STA ALLA DONNA SE ACCETTARE O MENO QUESTE"CONDIZIONI".
LA DONNA CHE COMANDA PUO ESISTERE IN TUTTI I PAESI E IN TUTTE LE RELIGIONI MA E' ASSULUTAMENTE SBAGLIATO COSI' COME VICEVERSA. NON SI TRATTA DI COMANDARE MA DI RISPETTARSI L'UNO CON L'ALTRO E RITENGO CHE SIA GIUSTO CHE UOMO E DONNA ABBIAMO OGNUNO I SUOI COMPITI E RUOLI ALL'INTERNO DELLA PROPRIA FAMIGLIA.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dominus advocati
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 04/12/09 15:58
Messaggi: 37

MessaggioInviato: Mar Dic 29, 2009 12:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cara Ghamila,
forse non sarai drastica ma un poco esacerbata nei toni lo sei di sicuro.
Tantopiù che hai frainteso il reale contenuto del mio post.
Io non prendo in giro nessuno, infatti ho detto che di fronte ad un precetto che ha origini divine non esistono spiegazioni logiche e che molte volte le spiegazioni che si tentano di dare a tali precetti sono fallaci.
Ho usato la questione della donna che "comanda" ovviamente in senso lato, per dire che l'educazione dei figli e queste questioni, nella nostra cultura specialmente, sono rimesse alle donne.
Per cui il discorso era che i matrimoni misti che funzionano sono, nella realtà molte volte quelli dove è il marito che assume una condotta neutra.
Quando invece si ha una forte presa di posizione il rapporto si rompe perchè la donna non accetta quella che vive come una imposizione, di separazioni così, dove il marito prima "neutro" diventava improvvisamente conservatore imponendo dele condotte alla moglie non musulmana che questa non accettava ne ho fatte moltissime.
Un musulmano dovrebbe pretendere che i figli siano musulmani, lo so bene, ma so anche che molti, deviando dai dettami dell'Islam cedono, almeno parzialmente su questo punto per amor di pace, ed è per questo che alla fine, i matrimoni misti sono sempre problematici.
Continuo a sostenere, ma forse non hai compreso il tono ironico e scherzoso del discorso, nei post puoi capitare, che le donne "comandino" nel senso che sotto sotto l'uomo cede di fronte ai desiderata della donna.
Sulla divisione dei ruoli, se vedi l'altro mio posto sulla famiglia capirai che la penso come te.
Spero di aver superato le tue censure ed auspico un sereno dialogo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Dic 29, 2009 2:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Inconfutabile fatto sta che, a prescindere da qualsiasi ragionamento o considerazione sociologica, una donna musulmana può sposare solo ed esclusivamente un uomo musulmano.

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di Sufi Aqa il Dom Nov 20, 2011 1:54 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14960
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Dom Gen 03, 2010 1:44 am    Oggetto: Rispondi citando

Why a Muslim man is allowed to marry a non-Muslim woman, but a woman
is not allowed to marry a non-Muslim man?
-
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.147