Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Help - insegnamento religione a scuola

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Lug 02, 2020 2:21 pm    Oggetto: Ads

Top
aicha
Matricola
Matricola


Registrato: 16/07/08 22:43
Messaggi: 11
Residenza: catania

MessaggioInviato: Gio Ott 23, 2008 10:43 pm    Oggetto: Help - insegnamento religione a scuola Rispondi citando

Ciao a tutti, finalmente sono ritornata, ho avuto un problema di salute, ma grazie a Dio adesso va tutto bene.
Come ho scritto nella mia presentazione, mio marito é tunisino, abbiamo un bambino di tre anni che quest'anno ha iniziato ad andare all'asilo. Di comune accordo con mio marito lo abbiamo fatto esonerare dall'insegnamento della religione cattolica, precisandolo anche all'insegnante. Il problema é che da qualche giorno Rayen, mio figlio, ritorna a casa recitando: nel nome del padre del figlio ecc. ecc. Sono stata sempre consapevole che cose del genere sarebbero successe e chissà quante altre volte accadranno, mio marito un po' meno, tant'é che vorrebbe parlare con l'insegnante, io non so se sia giusto, non vorrei urtare la sensibilità di nessuno, non posso vietare all'insegnante di far recitare le preghiere agli altri bambini, non voglio creare problemi. Per mio marito tutto ciò é più difficile da accettare. Ma a questo punto come dovremmo comportarci col bambino che ancora é piccolo e potrebbe confondersi? Ho cercato di parlare col bambino, ma mi sono resa conto che più ne parliamo, più lui ripete quello che non vorremmo sentire. Per favore datemi un consiglio, magari se c'é qualcuno che si é trovato in una situazione simile. Aiutatemi, grazie.

_________________
Aicha
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Ven Ott 24, 2008 5:16 pm    Oggetto: Re: Help Rispondi citando

AsSalamu `alaykum wa RahmatuLlahi wa BarakatuHu sorella, bentornata; mi auguro che i tuoi problemi di salute siano completamente risolti.

aicha ha scritto:
Il problema é che da qualche giorno Rayen, mio figlio, ritorna a casa recitando: nel nome del padre del figlio ecc. ecc. Sono stata sempre consapevole che cose del genere sarebbero successe e chissà quante altre volte accadranno, mio marito un po' meno, tant'é che vorrebbe parlare con l'insegnante, io non so se sia giusto, non vorrei urtare la sensibilità di nessuno, non posso vietare all'insegnante di far recitare le preghiere agli altri bambini, non voglio creare problemi.


Beh, credo che in queste situazioni non ci sia niente di cui "vergognarsi", e si debbano "pretendere" i proprio diritti, e quello alla libertà religiosa è uno dei diritti fondamentali della nostra Costituzione: l'importante è parlare con educazione e rispetto, semplicemente facendo presente che vostro figlio è musulmano (grazie a Dio!) e perciò è più opportuno fare attenzione nei confronti di quanto gli viene insegnato.
Ciò non causa alcun problema alla scuola, né lede l'innegabile diritto degli altri bambini di recitare le loro preghiere (ma è una scuola confessionale, o una scuola pubblica?).

aicha ha scritto:
Ho cercato di parlare col bambino, ma mi sono resa conto che più ne parliamo, più lui ripete quello che non vorremmo sentire.


Classico dei bambini; bisogna trovare il modo giusto! :wink:

Ad esempio suggerirei, invece di dirgli cosa non fare (che un bambino inevitabilmente inizierà a fare ancora di più), di dare a vostro figlio i fondamenti di un'educazione islamica, a partire dall'Unicità di Allah, e dal fatto che noi seguiamo l'ultimo messaggio e l'ultimo Messaggero di una lunga serie, parte della quale la condividiamo con i nostri "cugini" cristiani: questo dovrebbe chiarire a vostro figlio la sua "identità" religiosa, e al tempo stesso offrire uno spunto riguardo al rapporto con i suoi compagni di classe, improntandolo non ad una mera "diversità" (il che potrebbe farlo vergognare, desiderando piuttosto di essere "come gli altri"), quanto al fatto di essere in una sorta di "passo avanti" rispetto agli altri, sperando ciò lo inorgoglisca del fatto di essere musulmano.

E Iddio è il più sapiente!

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
FdB
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 07/08/08 14:13
Messaggi: 142

MessaggioInviato: Sab Ott 25, 2008 8:28 am    Oggetto: Rispondi citando

e una cosa che sta succedendo in molte scuole purtroppo
l'imposizione obbligatoria del cattolicesimo a tutti ( ha me suona personalemnte come lavaggio del cervello)
la scuola dovrebbe essere atea la religione nn aspetta alle istituzioni al limite ci vorrebbe un ora dove insegnare tutte le religioni cosicche si instauri un reciproco rispetto tra tutti.

quando sento ste cose che rabbia, non sopporto queste imposizioni.

_________________
« Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo imparato l'arte di vivere come fratelli. »
(Martin Luther King)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
Amatullah Maria
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/07/08 06:48
Messaggi: 1108
Residenza: bologna / modena

MessaggioInviato: Sab Ott 25, 2008 10:25 am    Oggetto: Rispondi citando

FdB ha scritto:

la scuola dovrebbe essere atea la religione nn aspetta alle istituzioni al limite ci vorrebbe un ora dove insegnare tutte le religioni cosicche si instauri un reciproco rispetto tra tutti.


è bello sapere che non sono solo io a sognare ad occhi aperti! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

scherzi a parte, quoto in tutto il fratello Umar. Cominciare a far capire a Rayen di quale meravigliosa ummah fa parte lo renderà orgoglioso di essere musulmano e, quindi, "un passo avanti"!!! :D

La cosa importante è parlare nuovamente con l'insegnante e ri-spiegarle meglio, sempre con gentilezza e cortesia.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Giuseppe
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/09/08 18:19
Messaggi: 197
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Sab Ott 25, 2008 1:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

La Pace sia con tutti voi!
Qualche precisazione.
Immagino che FdB volesse parlare di scuola "laica" e non di scuola "atea": una scuola atea non insegnerebbe storia delle religioni, insegnerebbe che Dio non esiste, che non è Dio ad aver creato l'uomo ma viceversa...
Poi sarebbe necessario che Aicha ci fornisse qualche particolare in più. La scuola materna frequentata dal bimbo è pubblica o privata? Soprattutto, è una scuola con fondi disponibili o senza soldi? Perché il problema, purtroppo, potrebbe essere proprio quello del denaro. Mi spiego. La scuola italiana è laica, l'insegnamento della religione (cattolica) non è più obbligatorio come quando ero bambino, è facoltativo, per cui si può legittimamente chiedere (come ha fatto Aicha) che un bambino ne venga esonerato. Il problema a questo punto è: dove sistemo il bambino durante l'ora di religione che gli altri frequentano? Se i bambini che chiedono l'esonero sono molti (e se i soldi ci sono...) i bimbi esonerati durante l'ora di religione si spostano in un'altra classe e svolgono altre attività. Il problema nasce se i bimbi esonerati sono pochi e soprattutto se non ci sono soldi per altri insegnanti e attività (e con la riforma Gelmini mi sa che andrà sempre peggio).
Io credo che non ci sia stata alcuna volontà dolosa dell'insegnante ma appunto una carenza economica e organizzativa che ha impedito di sistemare altrove il piccolo; restando il bambino in classe durante l'ora di religione, anche se non coinvolto ha finito per ascoltare; è ovvio poi che un bambino tenda naturalmente a coinvolgersi piuttosto che a escludersi.
Che fare, allora?
Parlare certamente con l'insegnante per capire come stanno le cose. Se stanno come penso, si potrebbe chiedere di spostare l'ora di religione alla prima o all'ultima ora della giornata, in modo che il piccolo entri un'ora dopo o esca un'ora prima. Oppure cambiare scuola. Polemizzare troppo con la scuola o con gli altri genitori invece non mi sembra una buona idea, perché alla fine chi ci rimetterebbe sarebbe il bambino.
Questo, naturalmente, è quello che penso io e spero di non aver detto niente di scorretto.
Auguro ad Aicha di trovare la soluzione più soddisfacente per il suo problema.
Pax vobiscum!
Top
Profilo Invia messaggio privato
namil
Bannato
Bannato


Registrato: 02/06/08 22:24
Messaggi: 144

MessaggioInviato: Sab Ott 25, 2008 10:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

...


L'ultima modifica di namil il Sab Dic 26, 2009 7:16 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
al-Hanafi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 29/03/07 21:41
Messaggi: 1162

MessaggioInviato: Dom Ott 26, 2008 3:00 am    Oggetto: Rispondi citando

As-salam alaykum waRahmatuLlahi waBarakatuHu sorella.
Spero di trovarti in salute inch'Allah.

Non ho molto da aggiungere a quanto detto se non che, dal mio punto di vista, la cosa più importante è l'educazione che viene fornita al fratellino da voi....prima di tutto il resto. Parlare resta sicuramente una cosa utile e fondamentale, ma lo è di più il fatto di dargli delle basi solide....crescere in un paese non musulmano non è sempre facile....ed avere delle solide basi a volte non solo aiuta, salva!

La pace sia conte e la tua famiglia.
As-salam alaykum waRahmatuLlah
Nassim

_________________
Tutto ciò di cui hai bisogno è un sogno [Sifu Wang Zi Ping]

''Islam significa vivere la vita in ogni respiro''
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Musàfir
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 16/01/08 19:04
Messaggi: 333

MessaggioInviato: Dom Ott 26, 2008 9:49 am    Oggetto: Rispondi citando

Nass ha scritto:


(...) la cosa più importante è l'educazione che viene fornita al fratellino da voi....prima di tutto il resto. Parlare resta sicuramente una cosa utile e fondamentale, ma lo è di più il fatto di dargli delle basi solide....crescere in un paese non musulmano non è sempre facile....ed avere delle solide basi a volte non solo aiuta, salva!


Confermo!...per esperienza personale e...sul campo con i nostri tre figli.

L'importante è alimentare nel cuore dei figli l'Amore per Dio, e la Verità che che di Dio ce n'è Uno solo, non c'è il Dio degli Ebrei il Dio dei Cristiani e il Dio dei Musulmani, ma Dio è Unico "Qul Huwa Allàh ahad".

Ognuno lo prega a suo modo, e la vostra famiglia assieme a un miliardo e mezzo di persone, prima di ogni azione lo prega dicendo: Bismillahi ar-Rahmani ar-Rahim.
In Nome di Dio il Clemente il Misericordioso.

Non abbiate timore, lasciate che vostro figlio vivi e giochi con i suoi coetanei che sono attorno a lui, insegnateli l'Amore per Dio, l'amore per il prossimo, ed a usare la sua intelligenza, e poi chiedete aiuto ad Allàh, Allàh ascolta le preghiere dei genitori per i propri figli, specialmente se fatte..di notte, insha Allàh.

assalamu 'alaykum
Umar al faqir

_________________
" O uomini, voi siete i poveri (fuqarà) i bisognosi di Dio, mentre Allàh è il Ricco (Al-Ghanì) Colui che è sufficiente a Se stesso, il Degno di lode." (Corano 35,15)
Top
Profilo Invia messaggio privato
al-Hanafi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 29/03/07 21:41
Messaggi: 1162

MessaggioInviato: Dom Ott 26, 2008 10:20 am    Oggetto: Rispondi citando

Umar al faqir ha scritto:
Confermo!...per esperienza personale e...sul campo con i nostri tre figli.

L'importante è alimentare nel cuore dei figli l'Amore per Dio, e la Verità che che di Dio ce n'è Uno solo, non c'è il Dio degli Ebrei il Dio dei Cristiani e il Dio dei Musulmani, ma Dio è Unico "Qul Huwa Allàh ahad".

Ognuno lo prega a suo modo, e la vostra famiglia assieme a un miliardo e mezzo di persone, prima di ogni azione lo prega dicendo: Bismillahi ar-Rahmani ar-Rahim.
In Nome di Dio il Clemente il Misericordioso.

Non abbiate timore, lasciate che vostro figlio vivi e giochi con i suoi coetanei che sono attorno a lui, insegnateli l'Amore per Dio, l'amore per il prossimo, ed a usare la sua intelligenza, e poi chiedete aiuto ad Allàh, Allàh ascolta le preghiere dei genitori per i propri figli, specialmente se fatte..di notte, insha Allàh.

assalamu 'alaykum
Umar al faqir


wa alaykum as-salam gentile fratello Umar, ancora una volta grazie per il contributo...spero di poter anche io essere un padre così inch'Allah!!!

As-salam alaykum!
Nassim

_________________
Tutto ciò di cui hai bisogno è un sogno [Sifu Wang Zi Ping]

''Islam significa vivere la vita in ogni respiro''
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
'Abd
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/07/08 15:31
Messaggi: 108

MessaggioInviato: Dom Ott 26, 2008 3:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

Nass ha scritto:
Umar al faqir ha scritto:
Confermo!...per esperienza personale e...sul campo con i nostri tre figli.

L'importante è alimentare nel cuore dei figli l'Amore per Dio, e la Verità che che di Dio ce n'è Uno solo, non c'è il Dio degli Ebrei il Dio dei Cristiani e il Dio dei Musulmani, ma Dio è Unico "Qul Huwa Allàh ahad".

Ognuno lo prega a suo modo, e la vostra famiglia assieme a un miliardo e mezzo di persone, prima di ogni azione lo prega dicendo: Bismillahi ar-Rahmani ar-Rahim.
In Nome di Dio il Clemente il Misericordioso.

Non abbiate timore, lasciate che vostro figlio vivi e giochi con i suoi coetanei che sono attorno a lui, insegnateli l'Amore per Dio, l'amore per il prossimo, ed a usare la sua intelligenza, e poi chiedete aiuto ad Allàh, Allàh ascolta le preghiere dei genitori per i propri figli, specialmente se fatte..di notte, insha Allàh.

assalamu 'alaykum
Umar al faqir


wa alaykum as-salam gentile fratello Umar, ancora una volta grazie per il contributo...spero di poter anche io essere un padre così inch'Allah!!!

As-salam alaykum!
Nassim


STRAQUOTO.
Top
Profilo Invia messaggio privato
aicha
Matricola
Matricola


Registrato: 16/07/08 22:43
Messaggi: 11
Residenza: catania

MessaggioInviato: Dom Nov 02, 2008 12:47 am    Oggetto: Re: Help Rispondi citando

Grazie a tutti per i consigli che mi avete dato.
Ho già parlato con l'insegnante di quello che era successo, chiedendole di impegnare Rayen in qualcos'altro nei loro momenti di preghiera. La maestra si é scusata per l'accaduto e per la mancanza involontaria di rispetto assicurandomi che farà più attenzione e inoltre mi ha detto che vorrebbe incontrare me e mio marito per poter approfondire le sue conoscenze sull'Islam in modo da comportarsi adeguatamente con il nostro Rayen.
Noi da parte nostra, a casa, continuiamo a dargli un'educazione islamica, cercando di restare indifferenti quando dice qualcosa che non rientra nei nostri insegnamenti religiosi. So che non sarà facile risolvere i problemi a scuola, purtroppo ogni giorno che passa mi rendo conto che nella città in cui vivo, Catania, la gente é un po' chiusa mi dispiace dirlo, ma é la verità. Quando dico che sono sposata con un tunisino, quando parlo di Islam, pur non essendo ancora musulmana, quando dico che non ho battezzato mio figlio, mi guardano come se provenissi da un'altro pianeta.
Anche se non é facile, anche se mi ferisce l'ignoranza di molti, cammino sempre a testa alta e posso dire che ho una splendida famiglia e sono felice.
Grazie ancora e vi voglio bene!

_________________
Aicha
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
delcorsaro
Bannato
Bannato


Registrato: 16/12/07 18:57
Messaggi: 444

MessaggioInviato: Dom Nov 02, 2008 11:16 am    Oggetto: bismillàh Rispondi citando

machallàh machallàh machallàh !!!

Grazie cara sorella della tua testimonianza
e spero poter essere col permesso di Allàh di aiuto per tè e la tua famiglia,
ciò che hai detto mi rende ancor più fiero di essere muslim perchè tu dall'esterno stai cogliendo tutti i segni della bontà e dolcezza dell'islam dove il cuore diviene poi la famiglia, che si riempie della luce di Allàh e della sua misericordia e compassione cosi' che la stessa casa, le mura gli oggetti ogni cosa sono felici con ed in Allàh!!!

Continua cosi' e resisti e anche noi inchallàh ti saremo di supporto perchè questo è l'islam! Sappi bene che le difficoltà che hai tu sono le paure che ho io nelle scelte di una moglie che mi aiuti e nel luogo o l'organizzazione per crescere i figli dunque ho sempre considerato che l'aiuto reciproco in questo frangente sia l'unica forza e il Profeta as.as. ci ha detto i credenti sono come i mattoni di un muro vicini si sotengono l'uno con l'altro!

Forza e coraggio e inchallàh vedrai sempre cose migliori!!!

Assalama
A.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
namil
Bannato
Bannato


Registrato: 02/06/08 22:24
Messaggi: 144

MessaggioInviato: Dom Nov 02, 2008 3:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

...


L'ultima modifica di namil il Sab Dic 26, 2009 7:15 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
violetta
Matricola
Matricola


Registrato: 21/09/08 00:56
Messaggi: 13

MessaggioInviato: Ven Nov 07, 2008 3:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

Arrivo un po' tardi per questa discussione.

Ad Aicha voglio dire che hai fatto bene a parlare con l'insegnante, perchè il dialogo scuola-famiglia è molto importante per conoscersi e per trovare strategie educative comuni. L'importante è farlo sempre con rispetto (da entrambe le parti).

Proprio stamattina a scuola (elementare) ho preso quattro dei miei bimbi durante l'ora di religione e, come di consueto, abbiamo svolto insieme altri lavori, in un'altra aula.
Infatti, durante le ore di religione cattolica, chi sceglie di non avvalersi di tale insegnamento deve vedere garantito il diritto di far valere tale scelta.
Per questo, da noi, l'ora di religione avviene sempre in compresenza con quella di un'altra insegnante (io, in questo caso) in modo che i bambini che non seguono gli insegnamenti cattolici non vengano semplicemente "parcheggiati", ma possano svolgere altre attività utili.

Per fortuna nella scuola in cui insegno una circolare precisa che, al di fuori dell'ora specifica di religione, nessun insegnante possa parlare di questioni di fede. E' stata inviata dalla Preside a seguito di un episodio non piacevolissimo: ricordo come una mamma avesse chiesto a noi di far recitare le preghiere ai bambini. Io e una collega ci siamo rifiutate, mentre altre due colleghe erano a favore...

Successivamente, parlando fra noi colleghe, è sorta la questione dei bambini musulmani, e ho sentito pronunciare frasi poco intelligenti dalle due colleghe. Frasi che includevano "noi" e "loro"... come se non fossimo tutti la stessa cosa! Frasi che dicevano che al "loro" Paese un bambino italiano non sarebbe mai esonerato dagli insegnamenti della religione islamica... e dunque perchè mai dovremmo farlo noi?
Frasi terribili davvero, che accentuavano un divario che non esiste, che non ha senso. Se pure fosse che in un Paese islamico un bambino italiano avesse minor scelta di seguire la religione cattolica, cosa che non ritengo giusta neppure io, allora dovremmo agire nello stesso modo?

E poi, non si tratta solo di Islamismo. Io non seguo alcuna religione e pertanto non farò mai pregare un bambino! Non è mio compito.
Fortunatamente, una Preside illuminata ha risolto la questione con questa circolare.

Per il resto, quanto vorrei che la scuola pubblica in Italia e ovunque potesse essere libera da insegnamenti specifici e infarcimenti coatti!
Come sarebbe bello se, come avviene già per tutte le altre discipline, anche per la religione si potesse ricevere semplicemente uno stimolo alla ricerca e qualche nozione interreligiosa, e se poi le persone da adulte potessero scegliere di credere o di non credere e in cosa credere o non credere!

_________________
there is no rain outside the brain -jack kerouac
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Ven Nov 07, 2008 7:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

violetta ha scritto:
Successivamente, parlando fra noi colleghe, è sorta la questione dei bambini musulmani, e ho sentito pronunciare frasi poco intelligenti dalle due colleghe. Frasi che includevano "noi" e "loro"... come se non fossimo tutti la stessa cosa! Frasi che dicevano che al "loro" Paese un bambino italiano non sarebbe mai esonerato dagli insegnamenti della religione islamica... e dunque perchè mai dovremmo farlo noi?
Frasi terribili davvero, che accentuavano un divario che non esiste, che non ha senso. Se pure fosse che in un Paese islamico un bambino italiano avesse minor scelta di seguire la religione cattolica, cosa che non ritengo giusta neppure io, allora dovremmo agire nello stesso modo?


Esattamente.

Questo semplice discorso logico smonta tutte le tesi argomentate con ragionamento simile, a partire dalla celebre "non vogliamo moschee in Italia (ad onta di Costituzione e Diritti dell'uomo) perchè non ci sono chiese nei paesi musulmani (che oltretutto è assolutamente e palesemente falso:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

).
Come dire: "Noi siamo superiori a Loro perchè da Noi c'è la Libertà (e da loro No), ma quando Loro la chiedono, non gliela diamo perchè nei Loro paesi non c'è".

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Artemisia_1979
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 20/09/08 14:20
Messaggi: 90
Residenza: Calabria

MessaggioInviato: Ven Nov 07, 2008 9:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

...


L'ultima modifica di Artemisia_1979 il Sab Dic 26, 2009 4:24 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
anzolin
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 30/10/08 14:00
Messaggi: 22

MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2008 1:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

un saluto a tuttu fratelli....
condivido questa bella ed aperta discussione...e che la scuola dovrebbe essere laica (io ho frequentato una scuola di gesuiti....eppure...come vedete sono qui...)

personalmente penso che:
i bambini dovrebbero imparare qualcosa su tutti i credo religiosi....monoteisti...e capire la cosa fondamentale....che Dio è uno solo..

...poi spetterebbe a loro...quando sono un pò più grandicelli...scegliere il sentiero che credono...con coscienza critica...e con la conoscienza di tutto e di tutti....

questa è libertà vera... (non condivido i genitori che battezzano i figli da piccoli, così come quelli che li portano in scuole islamiche a 3-4 anni).

Pace a tutti

_________________
la ricerca della verità è il mio motivo di vita
Top
Profilo Invia messaggio privato
FdB
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 07/08/08 14:13
Messaggi: 142

MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2008 2:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

anzolin ha scritto:


personalmente penso che:
i bambini dovrebbero imparare qualcosa su tutti i credo religiosi....monoteisti...e capire la cosa fondamentale....che Dio è uno solo..

Io personalmente credo che si si debba insegnare hai bambini (e in certi cari anche agli adulti) le fedi e le altre corenti religiose, siano esse monoteiste, politeiste, rettiliane ho altro, non dire loro che esiste un solo unico Dio, quello aspetta alla famiglia alla scuola spetta insegnare equamente spiegare le religioni, per citare un esempio, molte persone credonoc he la vita sulla terra provenga da alieni
^_^

anzolin ha scritto:

...poi spetterebbe a loro...quando sono un pò più grandicelli...scegliere il sentiero che credono...con coscienza critica...e con la conoscienza di tutto e di tutti....

Sono d'accordo


anzolin ha scritto:

questa è libertà vera... (non condivido i genitori che battezzano i figli da piccoli, così come quelli che li portano in scuole islamiche a 3-4 anni).

Pace a tutti


Pace a te ^_^

_________________
« Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo imparato l'arte di vivere come fratelli. »
(Martin Luther King)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
Amatullah Maria
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/07/08 06:48
Messaggi: 1108
Residenza: bologna / modena

MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2008 2:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

anzolin ha scritto:
questa è libertà vera... (non condivido i genitori che battezzano i figli da piccoli, così come quelli che li portano in scuole islamiche a 3-4 anni).


Gentile fratello, io non sono ancora mamma (purtroppo) ma, nel momento in cui io fossi sicura al 100% di un bene per mio figlio o figlia, farei qualsiasi cosa per far si che lo ricevano.... io sono fermamente credente: ashadu an la Illah a Illaha wa ashadu Muhammed rasullUllah.
Certa di questo fino al midollo, tanto che mi lascerei scuoiare viva piuttosto che negarlo anche solo con la bocca, insegnerò tutto ciò che so ai miei figli perchè sono convinta che questo per loro sarà solo e soltanto un bene e li crescerò nell'amore e nel timore per Allah Taa'la e nel rispetto e l'amore per il Rasul. A me manca di non aver potuto fare la scuola coranica e se potrò un giorno farò di tutto perchè questa mancanza non sia anche dei miei bambini, proprio in virtù del fatto che credo.
Il solo pensiero che i miei bimbi lasciati allo sbando possano sbagliare la Via, mi fa rabbrividire......
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
carlotta
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 01/10/09 12:17
Messaggi: 7

MessaggioInviato: Gio Ott 01, 2009 1:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

As salam Aleycum
Io credo che dovreste spiegare a vostro figlio che ci sono diverse religioni e che lui appartiene a quella musulmana, e dovreste cercare di fargli capire di cosa si tratta. Posso immaginare la difficoltà della cosa ma va fatta, e sopratutto dovete avere molta pazienza.
Comunque crescendo capirà non è una cosa grave.
buona fortuna
Top
Profilo Invia messaggio privato
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Gio Ott 01, 2009 1:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

maria ha scritto:
anzolin ha scritto:
questa è libertà vera... (non condivido i genitori che battezzano i figli da piccoli, così come quelli che li portano in scuole islamiche a 3-4 anni).


Gentile fratello, io non sono ancora mamma (purtroppo) ma, nel momento in cui io fossi sicura al 100% di un bene per mio figlio o figlia, farei qualsiasi cosa per far si che lo ricevano.... io sono fermamente credente: ashadu an la Illah a Illaha wa ashadu Muhammed rasullUllah.
Certa di questo fino al midollo, tanto che mi lascerei scuoiare viva piuttosto che negarlo anche solo con la bocca, insegnerò tutto ciò che so ai miei figli perchè sono convinta che questo per loro sarà solo e soltanto un bene e li crescerò nell'amore e nel timore per Allah Taa'la e nel rispetto e l'amore per il Rasul. A me manca di non aver potuto fare la scuola coranica e se potrò un giorno farò di tutto perchè questa mancanza non sia anche dei miei bambini, proprio in virtù del fatto che credo.
Il solo pensiero che i miei bimbi lasciati allo sbando possano sbagliare la Via, mi fa rabbrividire......


L'importante è che non li "costringi", vista che la costrizione è vietata nel Corano (se non sbaglio).

Meglio che conoscano le altre religioni da piccoli, con l'aiuto dei genitori e dei sapienti mussulmani, che le conoscano da soli da grandi: lì sì che può avvenire l'apostasia, Dio non voglia.
Top
Profilo Invia messaggio privato
zahra26
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 21/12/08 08:43
Messaggi: 586
Residenza: roma madhab: hanafi

MessaggioInviato: Sab Ott 03, 2009 3:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

condivido il pensiero del fratello Youssef.
io nn costringerò mai i miei figli( se mai ne avrò) a nulla. gli darò solide basi m senza costrizioni imparando il rispetto per tutte le religoini, senza impedire nessuna conoscenza.

_________________
Subhanaka-Llahuma Rabbana wa bi-hamdik ALLAH-umma ighfir li
Gloria a te o ALLAH nostro Signore a te solo la lode o ALLAH perdonami
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
delcorsaro
Bannato
Bannato


Registrato: 16/12/07 18:57
Messaggi: 444

MessaggioInviato: Dom Ott 11, 2009 8:17 am    Oggetto: bismilLàh Rispondi citando

assalam aleykom

vorrei sapere se c'è qualche tentativo in giro di proporre nelle scuole superiori qualche intervento nelle classi per es. una volta all'anno almeno dove venga una persona preparata a spiegare cosa vuol dire Islam e cosa vuol dire invece Terrorismo, di modo da dare intanto ai ragazzi una netta distinzione tra l'uso improprio delle parole e delle azioni addossandogliene un'etichetta per interessi di parte e non per verità super partes.
Ci rendiamo tutti conto che è terrorismo qualsiasi parola detta o usata per mettere paura nel cuore della gente o per mettere caos nelle società, anche solo dicendo che nel materasso del letto ci sono degli acari terribili e che quindi bisogna cambiare il materasso se fatto solo con l'intenzione di piazzare un prodotto anche quello è ben terrorismo, o sbaglio? Invece l'Islam che vuol dire pace insegna come si raggiunge la pace proprio evitando di mettere questa paura nelle società. Fà più paura vedere liberamente circolare un ex detenuto con 10 condanne alle spalle per reati abominevoli e rilasciato bellamente da una legge lassista o vedere un uomo con la barba lunga il vestito lungo con alle spalle solo lavori onesti, una vita regolare e una famiglia numerosa da mantenere ed una moglie che è tanto se le si riesce a rubare i lineamenti del viso quando è tanto.

Penso che nella gioventù sia più facile trovare ancora quel granello di purezza nel cuore perchè faccia breccia l'islam in quel cuore, ma che sia possibile parlare con quei giovani?!


selam aleykom wà ramatulLà

Subhanaka alLàhumma wà bihamdik ashadùanLà ilahà ilLa Anta, astgagfiruka wà atubù ilehik.
Gloria a Te o Allàh e per la Tua Lode! Testimonio che non c'è divinità tranne Te! Ti chiedo perdono e a Tè ritorno pentito!

_________________
Assalamu aleykom wà rahmatulLàh
A.

Subhanaka alLàhumma wà bihamdik ashadùanLà ilahà ilLa Anta, astgagfiruka wà atubù ilehik.
O Signore Lodato testimonio che non c'è altro Dio che Tè , a Tè chiedo perdono e a Tè ritorno pentito.

Allàh Taala , dice: Gareggiate nel bene ovunque voi siate, Allah vi riunirà tutti. In verità Allah è Onnipotente.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/09/08 07:36
Messaggi: 1091
Residenza: Bologna, Taranto

MessaggioInviato: Dom Ott 11, 2009 11:34 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Youssefpaolo ha scritto:
maria ha scritto:
anzolin ha scritto:
questa è libertà vera... (non condivido i genitori che battezzano i figli da piccoli, così come quelli che li portano in scuole islamiche a 3-4 anni).


Gentile fratello, io non sono ancora mamma (purtroppo) ma, nel momento in cui io fossi sicura al 100% di un bene per mio figlio o figlia, farei qualsiasi cosa per far si che lo ricevano.... io sono fermamente credente: ashadu an la Illah a Illaha wa ashadu Muhammed rasullUllah.
Certa di questo fino al midollo, tanto che mi lascerei scuoiare viva piuttosto che negarlo anche solo con la bocca, insegnerò tutto ciò che so ai miei figli perchè sono convinta che questo per loro sarà solo e soltanto un bene e li crescerò nell'amore e nel timore per Allah Taa'la e nel rispetto e l'amore per il Rasul. A me manca di non aver potuto fare la scuola coranica e se potrò un giorno farò di tutto perchè questa mancanza non sia anche dei miei bambini, proprio in virtù del fatto che credo.
Il solo pensiero che i miei bimbi lasciati allo sbando possano sbagliare la Via, mi fa rabbrividire......


L'importante è che non li "costringi", vista che la costrizione è vietata nel Corano (se non sbaglio).

Meglio che conoscano le altre religioni da piccoli, con l'aiuto dei genitori e dei sapienti mussulmani, che le conoscano da soli da grandi: lì sì che può avvenire l'apostasia, Dio non voglia.


AsSalaamu °alikum
Mi risulta che la questione sia un po' più delicata e meriti approfondimento inshaAllah, apriamo piuttosto una pagina in proposito?
Non vorrei che detto così sommariamente qualcuno lo interpreti come vuole.
Non è una critica alla tua affermazione, ma mi rendo conto che leggono tanti e molti potrebbero voler intendere qualcosa di diverso da ciò che tu intendi, ed Allah sa meglio.

_________________
((Poi, quando verrà il grande cataclisma,
il Giorno in cui l'uomo ricorderà in cosa si è impegnato,
e apparirà la Fornace per chi potrà vederla,
colui che si sarà ribellato,
e avrà preferito la vita terrena,
avrà invero la Fornace per rifugio.
E colui che avrà paventato di comparire davanti al suo Signore e avrà preservato l'animo suo dalle passioni,
avrà invero il Giardino per rifugio.))
79:34-41
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
ni3mi
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 03/12/09 14:09
Messaggi: 67

MessaggioInviato: Ven Dic 18, 2009 8:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

anzolin ha scritto:
un saluto a tuttu fratelli....
condivido questa bella ed aperta discussione...e che la scuola dovrebbe essere laica (io ho frequentato una scuola di gesuiti....eppure...come vedete sono qui...)

personalmente penso che:
i bambini dovrebbero imparare qualcosa su tutti i credo religiosi....monoteisti...e capire la cosa fondamentale....che Dio è uno solo..

...poi spetterebbe a loro...quando sono un pò più grandicelli...scegliere il sentiero che credono...con coscienza critica...e con la conoscienza di tutto e di tutti....

questa è libertà vera... (non condivido i genitori che battezzano i figli da piccoli, così come quelli che li portano in scuole islamiche a 3-4 anni).

Pace a tutti

Non ho capito, ti riferisci alla scuola o ai genitori?
E' impossibile per i genitori astenersi dall'insegnare ai figli la propria religione, perchè significherebbe rifiutarsi di entrare in un rapporto pieno con loro, rifiutarsi di condividere con i figli quanto ritengono giusto.

_________________
Italiano, agnostico, di background cattolico. Sono qui per capire di più sull'Islam.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Al-amazighi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/05/09 15:18
Messaggi: 178
Residenza: Bergamo

MessaggioInviato: Sab Dic 19, 2009 7:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalamo 3alaykum,
Per i genitori è un obbligo insegnare la religione ai figli, special modo il padre, mentre se la scuola fa lo stesso è solo segno di piena civiltà e reale volontà di integrazione.

slm

_________________
"Allah! Non c'è altro dio che Lui, il Vivente, l'Assoluto. Non Lo prendon mai sopore né sonno. A Lui appartiene tutto quello che è nei cieli e sulla terra. Chi può intercedere presso di Lui senza il Suo permesso? Egli conosce quello che è davanti a loro e quello che è dietro di loro e, della Sua scienza, essi apprendono solo ciò che Egli vuole. Il Suo Trono è più vasto dei cieli e della terra, e custodirli non Gli costa sforzo alcuno. Egli è l'Altissimo, l'Immenso." ( Corano II : 255 )
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Famiglia, matrimonio, genitori, figli e rapporti tra i generi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.392