Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

SMALTO

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Tematiche femminili
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Lug 05, 2020 6:58 pm    Oggetto: Ads

Top
justroby
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 05/03/08 21:37
Messaggi: 67

MessaggioInviato: Gio Lug 10, 2008 11:37 am    Oggetto: SMALTO Rispondi citando

Le donne possono usare lo smalto?
solo se gli altri non lo vedono?
una donna mentre prega può tenere lo smalto alle unghie?

vi ringrazio!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Gio Lug 10, 2008 10:21 pm    Oggetto: Re: SMALTO Rispondi citando

justroby ha scritto:
Le donne possono usare lo smalto?
solo se gli altri non lo vedono?
una donna mentre prega può tenere lo smalto alle unghie?

vi ringrazio!


AsSalamu `alaykum wa RahmatuLlahi wa BarakatuHu!

Sì, le donne possono usare lo smalto, ma come ogni altro trucco e abbellimento, non di fronte ad "estranei" dell'altro sesso: il suo uso è quindi limitato a quando si è soli col marito, con i parenti "mahram", o con altre sorelle in un luogo dove non ci siano estranei.

La scomodità dello smalto è che per fare le abluzioni va' tolto, perchè una delle condizioni della validità dell'abluzione minore (e anche di quella maggiore) è che l'acqua passi su tutta la mano, e lo smalto fa da barriera e impedisce di bagnare le unghie.

Una soluzione può essere quella di usare lo smalto durante il periodo mestruale (quando la donna è esentata dalla preghiera e dagli atti di adorazione), ricordandosi però di non mostrarlo ad estranei, e di rimuoverlo prima del bagno completo (ghusl) che va' fatto alla fine del ciclo per poter ricominciare a pregare.

E Iddio è il più sapiente!

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mOuslima
Disattivato
Disattivato


Registrato: 14/01/08 20:36
Messaggi: 311
Residenza: Varese

MessaggioInviato: Sab Lug 19, 2008 4:25 pm    Oggetto: Re: SMALTO Rispondi citando

Salam alikom.

scusa l'intomessione..ma le tue risposte fratello sono sempre chiare!!!!grazie

_________________
9ad yatahawalu kulla shai diddak,
wa yab9a Allahu ma3ak,
fakun ma3a Allah,
yakun kulla shai ma3ak.

islam=pace
wa alikom salam wa rahmatu allah wa barakatuh
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Lug 19, 2008 5:51 pm    Oggetto: Re: SMALTO Rispondi citando

mOuslima ha scritto:
Salam alikom.

scusa l'intomessione..ma le tue risposte fratello sono sempre chiare!!!!grazie


Wa `alaykum asSalam wa RahmatuLlahi wa BarakatuHu!

Jazaki Allahu khayran sorella, ricordami nei tuoi du`a'.

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Sakina
Ospite





MessaggioInviato: Dom Ott 25, 2009 11:04 am    Oggetto: Rispondi citando

riapro questa discussione per chiedere:
- ci sono smalti trasparenti e altri dai colori che non attirano l'attenzione ma che si notano se li si guarda. Mettere e togliere lo smalto ogni volta che si esce (nel periodo di non preghiera come detto dal fratello) può non essere pratico. C'è qualcosa di male nel tenerlo?


L'ultima modifica di Sakina il Lun Ott 26, 2009 12:20 am, modificato 1 volta
Top
aisha299
Affezionato
Affezionato


Registrato: 21/10/09 07:05
Messaggi: 44

MessaggioInviato: Dom Ott 25, 2009 1:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sakina ha scritto:
riapro questa discussione per chiedere:
- sono smalti trasparenti e altri dai colori che non attirano l'attenzione ma che si notano se li si guarda. Mettere e togliere lo smalto ogni volta che si esce (nel periodo di non preghiera come detto dal fratello) può non essere pratico. C'è qualcosa di male nel tenerlo?


Esprimo la mia opinione.
Non ha importanza se si usa uno smalto trasparente o di un colore poco appariscente, ancora una volta la regola non va piegata perchè è poco comodo seguirla.
Inoltre non capisco perchè tenere lo smalto fuori casa, cioè immagino che non andrai a casa di una sorella ogni giorno per mostrarle il tuo nuovo smalto.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail Yahoo
letigiò
Disattivato
Disattivato


Registrato: 16/02/09 00:16
Messaggi: 632

MessaggioInviato: Dom Ott 25, 2009 1:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

...

_________________
sono una donna : ))))


L'ultima modifica di letigiò il Lun Ago 23, 2010 3:33 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Sakina
Ospite





MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 12:28 am    Oggetto: Rispondi citando

aisha299 ha scritto:

Esprimo la mia opinione.
Non ha importanza se si usa uno smalto trasparente o di un colore poco appariscente, ancora una volta la regola non va piegata perchè è poco comodo seguirla.


Penso di essere stata chiara nella domanda. Non m'interessano le opinioni.

aisha299 ha scritto:

Inoltre non capisco perchè tenere lo smalto fuori casa, cioè immagino che non andrai a casa di una sorella ogni giorno per mostrarle il tuo nuovo smalto.


no, ci incontriamo in centro e ci confrontiamo sui nostri nuovi smalti e rossetti acquistati in settimana, e studiamo le abbinazioni coi veli e le scarpettine col tacco!
Top
aisha299
Affezionato
Affezionato


Registrato: 21/10/09 07:05
Messaggi: 44

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 8:52 am    Oggetto: Rispondi citando

Sakina ha scritto:
aisha299 ha scritto:

Esprimo la mia opinione.
Non ha importanza se si usa uno smalto trasparente o di un colore poco appariscente, ancora una volta la regola non va piegata perchè è poco comodo seguirla.


Penso di essere stata chiara nella domanda. Non m'interessano le opinioni.

aisha299 ha scritto:

Inoltre non capisco perchè tenere lo smalto fuori casa, cioè immagino che non andrai a casa di una sorella ogni giorno per mostrarle il tuo nuovo smalto.


no, ci incontriamo in centro e ci confrontiamo sui nostri nuovi smalti e rossetti acquistati in settimana, e studiamo le abbinazioni coi veli e le scarpettine col tacco!


Il mio parere era anche una risposta, ma non avendo titolo legale per emettere una fatwa ho chiesto altrove se qualcuno ne conosce una, ti farò sapere, nel caso abbia un riscontro.
Riguardo alla (ironica?) seconda parte del tuo post ne prendo atto, e ti lascio ai tuoi divertimenti in centro.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail Yahoo
simonetta
Bannato
Bannato


Registrato: 03/08/09 16:03
Messaggi: 121

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 9:07 am    Oggetto: Rispondi citando

che carine:-D le scarpettine col tacco:-D tipo quelle di stile "indiano"?:-)
Top
Profilo Invia messaggio privato
aisha299
Affezionato
Affezionato


Registrato: 21/10/09 07:05
Messaggi: 44

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 10:07 am    Oggetto: Rispondi citando

Ho ricevuto questa fawta nella quale si suggerisce di usare l'hennée in luogo dello smalto.
----------------------

Ruling on using nail polish, and does it have to be removed when doing wudoo’

Is there any sin involved in a woman wearing nail polish? What should she do when doing wudoo?

Praise be to Allaah.

We do not know of any ruling on that, but it is better not to use it, because there is no need for it, and because it may prevent the water reaching the skin when doing wudoo’. In brief, it is better not to use it, and to be content with henna, because that which the earliest Muslim women used is better. If a woman does use it, then she has to remove it when doing wudoo’, because – as we said – it prevents the water from reaching the skin. And Allaah is the Source of strength.

Shaykh ‘Abd-Alazeez ibn Baaz
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail Yahoo
Sakina
Ospite





MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 11:49 am    Oggetto: Rispondi citando

jazaki Allahu khayr sorella,
è triste che tu insista, basterebbe leggere bene il mio messaggio.
La mia domanda rimane senza risposta.

Considerazioni sull'hennè: non a tutte le donne piace. A me piace molto, se mi capita di metterla non la metto alle unghia perchè non ha un effetto omogeneo e spesso alle unghia non viene bene. Non solo non mi sembra neppure tanto adatta ad ambienti come scuola, università e lavoro. Inoltre, l'hennè più di ogni altra cosa attrae l'attenzione e prima che si cancelli ne passa molto tempo. (Per le unghia bisogna aspettare la loro ricrescita totale).
Top
aisha299
Affezionato
Affezionato


Registrato: 21/10/09 07:05
Messaggi: 44

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 12:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sakina ha scritto:
jazaki Allahu khayr sorella,
è triste che tu insista, basterebbe leggere bene il mio messaggio.
La mia domanda rimane senza risposta.

Considerazioni sull'hennè: non a tutte le donne piace. A me piace molto, se mi capita di metterla non la metto alle unghia perchè non ha un effetto omogeneo e spesso alle unghia non viene bene. Non solo non mi sembra neppure tanto adatta ad ambienti come scuola, università e lavoro. Inoltre, l'hennè più di ogni altra cosa attrae l'attenzione e prima che si cancelli ne passa molto tempo. (Per le unghia bisogna aspettare la loro ricrescita totale).


Non sto insistento, la risposta l'hai avuta, attendo anch'io di leggerne qui una migliore.
Riguardo all'henné naturalmente ogni persona ha i propri gusti. Peraltro è vero che attrae l'attenzione - anche se in quel caso il peccato sta nell'uomo concupiscente (perchè mostrare le mani si può), ma una semplice precauzione sarebbe non usarlo in presenza di uomini non mahram (come lo smalto).
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail Yahoo
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 12:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

Chiedo scusa se intervengo, ma vorrei solo una conferma.

Quindi la donna quando esce non può né truccarsi il viso né mettere lo smalto alle unghie?

Mentre può farlo a casa per compiacere il marito?

Chiedo perchè sia in Marocco che in Egitto (che so essere molto più attento alla shariìah rispetto al Marocco), ho visto l'esatto contrario.

Mi ha impressionato soprattutto l'Egitto, dove direi che la maggioranza delle donne mette per lo meno l'HIjab e veste "largo", ma viceversa usa un trucco pesantissimo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
aisha299
Affezionato
Affezionato


Registrato: 21/10/09 07:05
Messaggi: 44

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 12:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Youssefpaolo ha scritto:
Chiedo scusa se intervengo, ma vorrei solo una conferma.

Quindi la donna quando esce non può né truccarsi il viso né mettere lo smalto alle unghie?

Mentre può farlo a casa per compiacere il marito?

Chiedo perchè sia in Marocco che in Egitto (che so essere molto più attento alla shariìah rispetto al Marocco), ho visto l'esatto contrario.

Mi ha impressionato soprattutto l'Egitto, dove direi che la maggioranza delle donne mette per lo meno l'HIjab e veste "largo", ma viceversa usa un trucco pesantissimo.



Non conosco né il Marocco né l'Egitto, oltre naturalmente non essere abilitata legalmente ad emettere una fatwa. Rifletto su questo:
i) la donna può benissimo truccarsi anche quando esce, a meno che il padre, il marito o chi altri abbia autorità su di lei glielo vietino motivatamente, l'importante è che non si mostri a uomini non mahram; siccome in Italia questo è difficile sarebbe preferibile che si truccasse solo in luoghi privati (anche a casa di un'amica ad esempio, solo tra donne).
ii) può farlo anche semplicemente per se stessa, se il suo cuore è puro.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail Yahoo
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 12:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

aisha299 ha scritto:

Non conosco né il Marocco né l'Egitto, oltre naturalmente non essere abilitata legalmente ad emettere una fatwa. Rifletto su questo:
i) la donna può benissimo truccarsi anche quando esce, a meno che il padre, il marito o chi altri abbia autorità su di lei glielo vietino motivatamente, l'importante è che non si mostri a uomini non mahram; siccome in Italia questo è difficile sarebbe preferibile che si truccasse solo in luoghi privati (anche a casa di un'amica ad esempio, solo tra donne).
ii) può farlo anche semplicemente per se stessa, se il suo cuore è puro.


i) capisco il consiglio, trovo meno giustificato il "divieto", in quanto significa una posizione di sudditanza della donna rispetto al marito; capisco il padre, ma non il marito.

i bis) in sostanza la donna NON può truccarsi o (se si trucca) NON può uscire, visto che è impossibile NON incontrare uomini non mahram.

ii) non capisco l'utilità di truccarsi per restare a casa: ma non essendo donna, rinuncio a capirlo.

A questo punto chiedo (visto che sono ignorante sulla storia del Profeta): le mogli del Profesa si truccavano? Se sì, si nascondevano agli occhi dei non mahram?
Lo chiedo perchè appunto non conosco la storia ancora, ma da quel poco che ho letto, soprattutto Aisha mi sembra essere una donna forte e di carattere, sempre vicina al marito per il bene dell'Islam, e so che ai tempo era consuetudine truccarsi.

Ma se dico stupidate, ditemelo e perdonatemi
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sakina
Ospite





MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 12:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

Le mogli del Profeta S. indossavano il niqab, per loro era obbligatorio e i loro visi non potevano essere viste da altri uomini non mahrem
Top
aisha299
Affezionato
Affezionato


Registrato: 21/10/09 07:05
Messaggi: 44

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 1:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Youssefpaolo ha scritto:
aisha299 ha scritto:

Non conosco né il Marocco né l'Egitto, oltre naturalmente non essere abilitata legalmente ad emettere una fatwa. Rifletto su questo:
i) la donna può benissimo truccarsi anche quando esce, a meno che il padre, il marito o chi altri abbia autorità su di lei glielo vietino motivatamente, l'importante è che non si mostri a uomini non mahram; siccome in Italia questo è difficile sarebbe preferibile che si truccasse solo in luoghi privati (anche a casa di un'amica ad esempio, solo tra donne).
ii) può farlo anche semplicemente per se stessa, se il suo cuore è puro.


i) capisco il consiglio, trovo meno giustificato il "divieto", in quanto significa una posizione di sudditanza della donna rispetto al marito; capisco il padre, ma non il marito.

i bis) in sostanza la donna NON può truccarsi o (se si trucca) NON può uscire, visto che è impossibile NON incontrare uomini non mahram.

ii) non capisco l'utilità di truccarsi per restare a casa: ma non essendo donna, rinuncio a capirlo.

A questo punto chiedo (visto che sono ignorante sulla storia del Profeta): le mogli del Profesa si truccavano? Se sì, si nascondevano agli occhi dei non mahram?
Lo chiedo perchè appunto non conosco la storia ancora, ma da quel poco che ho letto, soprattutto Aisha mi sembra essere una donna forte e di carattere, sempre vicina al marito per il bene dell'Islam, e so che ai tempo era consuetudine truccarsi.

Ma se dico stupidate, ditemelo e perdonatemi



E' deplorevole come la mentalità occidentale influenzi i pensieri anche di chi è musulmano facendogli credere che la donna sia "suddita" dell'uomo, e non invece entrambi - uomini&donne - lo siano di Allah e di ciò che Egli ci ha comandato.
1) Ricordo, come mero esempio, quanto è riportato nel santo Corano IV,34 a proposito dei mariti.
2) Aggiugno che in Italia non può neppure legalmente indossare il niqab, proteggendosi dagli sguardi pur essendo truccata, ma non è certo colpa della Shari'a.
3) capisco che rinunci a capirlo :))
4) Non so se le mogli del Profeta si truccassero, sono curiosa anch'io di sapere se ci sono notizie storiche attendibili al riguardo. Cmq riporto questo estratto, tratto da un altro sito islamico, che riguarda la moglie del Profeta di cui porto il nome:
- Infatti la Madre dei Credenti 'Aisha, radi' Allàhu 'anha, disse: «I pellegrini passavano accanto a noi, mentre ci trovavamo col Messaggero di Allàh. Quando erano vicini a noi, abbassavamo una parte del velo che portavamo sulla testa per coprire il nostro viso», riportato da Abu Dawud e Ibn Majah. Ad-Daraquthi riporta un hadith simile sull'autorità di Umm Salama (r).
Quindi, si può vedere come il fatto di coprire il viso fosse una priorità delle Sahabiyyat (r), e certamente è una caratteristica delle donne che vogliono seguire il loro esempio. -

Salam aleyk fratello.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail Yahoo
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 1:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

aisha299 ha scritto:

Quindi, si può vedere come il fatto di coprire il viso fosse una priorità delle Sahabiyyat (r), e certamente è una caratteristica delle donne che vogliono seguire il loro esempio. -
Top
Profilo Invia messaggio privato
aisha299
Affezionato
Affezionato


Registrato: 21/10/09 07:05
Messaggi: 44

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 1:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Youssefpaolo ha scritto:
aisha299 ha scritto:

Quindi, si può vedere come il fatto di coprire il viso fosse una priorità delle Sahabiyyat (r), e certamente è una caratteristica delle donne che vogliono seguire il loro esempio. -


v. anche il santo Corano XXIV,31 e XXXIII, 59.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail Yahoo
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/09/08 07:36
Messaggi: 1091
Residenza: Bologna, Taranto

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 2:33 pm    Oggetto: Bismillahi arRahmani arRahim Rispondi citando

aisha299 ha scritto:

[...]
2) Aggiugno che in Italia non può neppure legalmente indossare il niqab, proteggendosi dagli sguardi pur essendo truccata, ma non è certo colpa della Shari'a.
[...]


AsSalaamu °aleikum ua rahmatuLlahi ua barakatuhu,

su questo punto devo contraddirti alhamduliLlah!

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
((Poi, quando verrà il grande cataclisma,
il Giorno in cui l'uomo ricorderà in cosa si è impegnato,
e apparirà la Fornace per chi potrà vederla,
colui che si sarà ribellato,
e avrà preferito la vita terrena,
avrà invero la Fornace per rifugio.
E colui che avrà paventato di comparire davanti al suo Signore e avrà preservato l'animo suo dalle passioni,
avrà invero il Giardino per rifugio.))
79:34-41
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
aisha299
Affezionato
Affezionato


Registrato: 21/10/09 07:05
Messaggi: 44

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 3:11 pm    Oggetto: Re: Bismillahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Yusuf fabbosko ha scritto:
aisha299 ha scritto:

[...]
2) Aggiugno che in Italia non può neppure legalmente indossare il niqab, proteggendosi dagli sguardi pur essendo truccata, ma non è certo colpa della Shari'a.
[...]


AsSalaamu °aleikum ua rahmatuLlahi ua barakatuhu,

su questo punto devo contraddirti alhamduliLlah!

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Perdonami fratello, ma la legge 152/1975 (art. 5) è tuttora in vigore, ed il fatto che l'orientamento giurisprudenziale non sia contrario all'uso del burqua e del niqab, vale sempre per le fattispecie concrete, ma non abroga la legge. Se tutte noi portassimo quotidianamente il niqab l'interpretazione della Cassazione si modificherebbe immediatamente!
In ogni caso ho trovato questo sito che, mi sembra, affronti la questione da un punto di vista giuridico, tra l'altro spiegando perchè l'ordinanza sindacale è stata annullata dal Prefetto di Como.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail Yahoo
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 6:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sakina ha scritto:
Le mogli del Profeta S. indossavano il niqab, per loro era obbligatorio e i loro visi non potevano essere viste da altri uomini non mahrem


aisha299 ha scritto:
Youssefpaolo ha scritto:
aisha299 ha scritto:

Quindi, si può vedere come il fatto di coprire il viso fosse una priorità delle Sahabiyyat (r), e certamente è una caratteristica delle donne che vogliono seguire il loro esempio. -

v. anche il santo Corano XXIV,31 e XXXIII, 59.


sorelle il niqab non è raccomandato solo per le Sahabiyyat e le mogli del Profeta saws ma per tutte le donne musulmane.
Nella ayat che hai citato c'è scritto quanto segue:
31. E di' alle credenti di abbassare i loro sguardi ed essere caste e di non mostrare, dei loro ornamenti, se non quello che appare; di lasciar scendere il loro velo fin sul petto e non mostrare i loro ornamenti ad altri che ai loro mariti, ai loro padri, ai padri dei loro mariti, ai loro figli, ai figli dei loro mariti, ai loro fratelli, ai figli dei loro fratelli, ai figli delle loro sorelle, alle loro donne, alle schiave che possiedono, ai servi maschi che non hanno desiderio, ai ragazzi impuberi che non hanno interesse per le parti nascoste delle donne. E non battano i piedi, sì da mostrare gli ornamenti che celano. Tornate pentiti ad Allah tutti quanti, o credenti, affinché possiate prosperare.

59. O Profeta, di' alle tue spose, alle tue figlie e alle donne dei credenti di coprirsi dei loro veli, così da essere riconosciute e non essere molestate. Allah è perdonatore, misericordioso.

Il compagno An ibn Abas (r) dice che Dio ha ordinato alle donne dei credenti di coprire i loro visi di mettere jilaba e lasciano scoperto solo un occhio per riconoscere la strada.
Molti ulema prendono questo come riferimento per l'obbligo del niqab a tutte le credenti.
C’è un altro hadit che troviamo nel sahih muslim wa albukhari detto da Aisha (r):
“Il profeta pregava in moschea al Fajr e c’erano delle donne presenti alla preghiera che nessuno riconosceva, dal loro abbigliamento, ……..”
raccontato anche da Abdallah ibn Masud.
Comunque c’è discordia fra gli ulema per l’obbligo del niqab ma quelli che lo sostengono hanno molti riferimenti nel Corano e nella Sunna.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
simonetta
Bannato
Bannato


Registrato: 03/08/09 16:03
Messaggi: 121

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 6:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

"non capisco l'utilità di truccarsi per restare a casa: ma non essendo donna, rinuncio a capirlo".

:-D infatti...è come quando devi vestirti elegante per un evento:-D se lo indossi a casa il vestito particolare, nn ha significato:-d cosi come anche il trucco...e parlo io che nn mi trucco mai:-D

purtroppo nn riesco a capire perkè, e scusatemi se lo dico, una donna musulmana debba solo farsi "bella" per il marito...la femminilità nn è solo in casa..è anche fuori...e femminilità nn vuol dire uscite in strada senza abiti o in maniera succinta....anche un dettaglio è femminilità..un bracciale, un ombretto, un tocco di rossetto.....però forse nn essendo io muslim, nn posso capirlo...chissà.....
Top
Profilo Invia messaggio privato
Uncino
Bannato
Bannato


Registrato: 09/09/09 21:38
Messaggi: 248

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 7:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Nadia, mi confermi che la lettura è:
Il compagno An ibn Abas (r) dice che Dio ha ordinato alle donne dei credenti di coprire i loro visi di mettere jilaba e lasciano scoperto solo un occhio per riconoscere la strada.

e non:
Il compagno An ibn Abas (r) dice che Dio ha ordinato alle donne credenti di coprire i loro visi di mettere jilaba e lasciano scoperto solo un occhio per riconoscere la strada.

Ossia, c'è il "dei"? Lo chiedo perchè detta così sembra si debba applicare anche alle spose non musulmane.
O c'è il "dei" ma poi qualcosa specifica altrove come va intesa?
Top
Profilo Invia messaggio privato
letigiò
Disattivato
Disattivato


Registrato: 16/02/09 00:16
Messaggi: 632

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 9:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

...

_________________
sono una donna : ))))


L'ultima modifica di letigiò il Lun Ago 23, 2010 3:33 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 9:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Uncino ha scritto:
Nadia, mi confermi che la lettura è:
Il compagno An ibn Abas (r) dice che Dio ha ordinato alle donne dei credenti di coprire i loro visi di mettere jilaba e lasciano scoperto solo un occhio per riconoscere la strada.

e non:
Il compagno An ibn Abas (r) dice che Dio ha ordinato alle donne credenti di coprire i loro visi di mettere jilaba e lasciano scoperto solo un occhio per riconoscere la strada.

Ossia, c'è il "dei"? Lo chiedo perchè detta così sembra si debba applicare anche alle spose non musulmane.
O c'è il "dei" ma poi qualcosa specifica altrove come va intesa?

Uncino, confermo quello che ho scritto, comunque è sottinteso che un buon musulmano sposi una donna musulmana, oppure donne della gente del libro credente e praticante.
Vorrei aggiungere che l'ordine del niqab per le donne, è sceso anche per gli ebrei e per i cristiani e quindi non è un invenzione dei musulmani.

E come ha detto Amal, non ci attacchiamo alle parole.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Sakina
Ospite





MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 10:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

letigiò ha scritto:
Vabbè ma allora è un vizio: ci si attacca ad ogni parola! Vi faccio notare che state parlando di niqab in un thread sullo smalto!
Amal


che barba che noia...però! Mi sento in colpa per aver aperto qst thread!

Mi spiace che ci vengano sbattute in faccia certe interpretazioni come le UNICHE giuste! Si sa che il niqab è islamico e che le opinioni a riguardo sono differenti e si dividono tra obbligatorietà del niqab e quella del solo hijab. Entrambe interpretazioni valide e basate su hadith e Sunna, e enrambe vanno parimenti rispettate. Sappiamo anche che le moglie del Profeta S. portavano il niqab quando le sahabiyat (e qui mi riallaccio ad un'interpretazione che la sorella Aisha ha fatto di un hadith che avva riportato sulle mogli del Profeta, e non sulle sahabiyat) indossavano il solo velo e quando il Profeta S. aveva detto a Assma, la sorella di sua moglie Aisha, che la donna quando raggiunge l'età della pubertà, nonscoprire del suo corpo nulla tranne questo e questo (e indicò il viso e le mani).

Detto questo, apro un'altra parentesi, perchè il quadro dipinto sinora sulla donna è grottesco e irreale: è stupido quanto assurdo pensare che se una donna o ragazza si cura lo deve fare solo per il marito, se non lo fa per il marito è haram! Quello che è islamico lo abbiamo capito, e quello che non è islamico lo abbiamo pure capito, ma non c'è nulla di male, anzi, se le donne si truccano, si tingono i capelli, si mettono lo smalto alle unghie si indossino qualsiasi cosa si vogliano indossare se lo fanno solo ed esclusivamente per se stesse. E non ditemi per favore narcisismo o quant'altro, ma è al contrario, Allah è bello ed ama la bellezza. Non vedo come lo si possa fare per "il marito" se non si è in grado di farlo neppure per se stesse! Un ragazza o donna musulmana, non è meno musulmana di altre se si trucca a casa sua senza farsi vedere da nessuno o soltanto dai mahrem o altre donne, se si mette smalti alle unghie e se si tinge e si taglia i capelli con tanto di piega. Quello che è haram e se questa bellezza diventa motivo di fitna per altri uomini. Se poi qualcuna preferisce vivere la sua vita in maniera diversa, è liberissima di farlo.

Concludo riallanciandomi alla mia domanda, che, poichè non ho avuto risposte qui, ho cercato altrove. Dalle fatawa che ho letto finora ne ho concluso che: se le donne, durante il periodo in cui non devono pregare, usano smalti per le unghia e li tengono anche quando vanno fuori, salvo che questi siano appariscenti, di nuovo non ci vedo nulla di male! A meno che mi si contraddica con una prova basata su scienza e non su opinioni personali, che prego i presenti di tenersi per se. E chi ha sussurri nella mente e vuol pensare chicchessia pensi pure!

E come sempre, Allah ne sa di più
Top
Uncino
Bannato
Bannato


Registrato: 09/09/09 21:38
Messaggi: 248

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 12:12 am    Oggetto: Rispondi citando

NADIA R. ha scritto:

Uncino, confermo quello che ho scritto, comunque è sottinteso che un buon musulmano sposi una donna musulmana, oppure donne della gente del libro credente e praticante.
Vorrei aggiungere che l'ordine del niqab per le donne, è sceso anche per gli ebrei e per i cristiani e quindi non è un invenzione dei musulmani.

E come ha detto Amal, non ci attacchiamo alle parole.


Scusate, io ho solo fatto una domanda, non mi pare di aver offeso nessuno.
Volevo solo sapere se la lettera del precetto riguarda eventualmente donne non musulmane sposate con musulmani.
Largomento non mi pare irrilevante visto che succede non di rado, no?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/09/08 07:36
Messaggi: 1091
Residenza: Bologna, Taranto

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 10:51 am    Oggetto: Re: Bismillahi arRahmani arRahim Rispondi citando

aisha299 ha scritto:
Yusuf fabbosko ha scritto:
aisha299 ha scritto:

[...]
2) Aggiugno che in Italia non può neppure legalmente indossare il niqab, proteggendosi dagli sguardi pur essendo truccata, ma non è certo colpa della Shari'a.
[...]


AsSalaamu °aleikum ua rahmatuLlahi ua barakatuhu,

su questo punto devo contraddirti alhamduliLlah!

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Perdonami fratello, ma la legge 152/1975 (art. 5) è tuttora in vigore, ed il fatto che l'orientamento giurisprudenziale non sia contrario all'uso del burqua e del niqab, vale sempre per le fattispecie concrete, ma non abroga la legge. Se tutte noi portassimo quotidianamente il niqab l'interpretazione della Cassazione si modificherebbe immediatamente!
In ogni caso ho trovato questo sito che, mi sembra, affronti la questione da un punto di vista giuridico, tra l'altro spiegando perchè l'ordinanza sindacale è stata annullata dal Prefetto di Como.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



AsSalaamu °aleikum ua rahmatuLlahi ua barakatuhu di nuovo, sperando di ricevere risposta,

dimenticavo questo altro articolo più recente:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



In ogni modo non ho capito sinceramente la sua risposta, il velo integrale islamico è perfettamente legale e la legge sul mascheramento non c'entra nulla con esso, così come non c'entra con le feste in maschera di carnevale.
E l'idea che la Cassazione dovrebbe cambiare orientamento se tutte le musulmane coprissero il viso non ha granché senso, e nessuno qui prevede il futuro.
Al contrario se più sorelle si coprissero avrebbero più forza, mentre troppo spesso le sorelle niqabi subiscono assai più torti dalla comunità che le isola che dai miscredenti.
In tutti i modi ho la conferma di fatto e concreta che non è minimamente illegale usare il velo integrale, soltanto è raccomandabile che la sorella esca accompagnata, così da non avere problemi per l'identificazione.

_________________
((Poi, quando verrà il grande cataclisma,
il Giorno in cui l'uomo ricorderà in cosa si è impegnato,
e apparirà la Fornace per chi potrà vederla,
colui che si sarà ribellato,
e avrà preferito la vita terrena,
avrà invero la Fornace per rifugio.
E colui che avrà paventato di comparire davanti al suo Signore e avrà preservato l'animo suo dalle passioni,
avrà invero il Giardino per rifugio.))
79:34-41
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
aisha299
Affezionato
Affezionato


Registrato: 21/10/09 07:05
Messaggi: 44

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 11:00 am    Oggetto: Re: Bismillahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Yusuf fabbosko ha scritto:
aisha299 ha scritto:
Yusuf fabbosko ha scritto:
aisha299 ha scritto:

[...]
2) Aggiugno che in Italia non può neppure legalmente indossare il niqab, proteggendosi dagli sguardi pur essendo truccata, ma non è certo colpa della Shari'a.
[...]


AsSalaamu °aleikum ua rahmatuLlahi ua barakatuhu,

su questo punto devo contraddirti alhamduliLlah!

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Perdonami fratello, ma la legge 152/1975 (art. 5) è tuttora in vigore, ed il fatto che l'orientamento giurisprudenziale non sia contrario all'uso del burqua e del niqab, vale sempre per le fattispecie concrete, ma non abroga la legge. Se tutte noi portassimo quotidianamente il niqab l'interpretazione della Cassazione si modificherebbe immediatamente!
In ogni caso ho trovato questo sito che, mi sembra, affronti la questione da un punto di vista giuridico, tra l'altro spiegando perchè l'ordinanza sindacale è stata annullata dal Prefetto di Como.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



AsSalaamu °aleikum ua rahmatuLlahi ua barakatuhu di nuovo, sperando di ricevere risposta,

dimenticavo questo altro articolo più recente:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



In ogni modo non ho capito sinceramente la sua risposta, il velo integrale islamico è perfettamente legale e la legge sul mascheramento non c'entra nulla con esso, così come non c'entra con le feste in maschera di carnevale.
E l'idea che la Cassazione dovrebbe cambiare orientamento se tutte le musulmane coprissero il viso non ha granché senso, e nessuno qui prevede il futuro.
Al contrario se più sorelle si coprissero avrebbero più forza, mentre troppo spesso le sorelle niqabi subiscono assai più torti dalla comunità che le isola che dai miscredenti.
In tutti i modi ho la conferma di fatto e concreta che non è minimamente illegale usare il velo integrale, soltanto è raccomandabile che la sorella esca accompagnata, così da non avere problemi per l'identificazione.


Da cittadina italiana mi dispiace che una legge sbagliata venga stravolta dalla magistratura solo per renderla meno vessatoria.
In ogni caso "politicamente" - ma non ne avremo la controprova a breve - resto convinta che se tutte portassimo il niqab la Cassazione muterebbe orientamento. Ma ovviamente questa è solo una mia personalissima sfiducia nei confronti della magistratura.
Cmq grazie per i tuoi post, affrontare le discussioni con argomenti concreti è sempre utile per tutti :)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail Yahoo
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/09/08 07:36
Messaggi: 1091
Residenza: Bologna, Taranto

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 11:04 am    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Grazie anche a te sorella, comunque dovresti confidare in Allah ta °ala ben più di quanto poco confidi nella magistratura, perché è Lui che ha in mano il Potere su tutto.
Nelle pagine del forum cercando niqab trovi molti altri approfondimenti

_________________
((Poi, quando verrà il grande cataclisma,
il Giorno in cui l'uomo ricorderà in cosa si è impegnato,
e apparirà la Fornace per chi potrà vederla,
colui che si sarà ribellato,
e avrà preferito la vita terrena,
avrà invero la Fornace per rifugio.
E colui che avrà paventato di comparire davanti al suo Signore e avrà preservato l'animo suo dalle passioni,
avrà invero il Giardino per rifugio.))
79:34-41
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
aisha299
Affezionato
Affezionato


Registrato: 21/10/09 07:05
Messaggi: 44

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 11:21 am    Oggetto: Re: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Yusuf fabbosko ha scritto:
Grazie anche a te sorella, comunque dovresti confidare in Allah ta °ala ben più di quanto poco confidi nella magistratura, perché è Lui che ha in mano il Potere su tutto.
Nelle pagine del forum cercando niqab trovi molti altri approfondimenti


In Allah sempre :)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail Yahoo
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 11:36 am    Oggetto: Re: Bismillahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Yusuf fabbosko ha scritto:

In tutti i modi ho la conferma di fatto e concreta che non è minimamente illegale usare il velo integrale, soltanto è raccomandabile che la sorella esca accompagnata, così da non avere problemi per l'identificazione.


In sostanza dici che le donne non dovrebbero uscire da sole.... ;-)
Top
Profilo Invia messaggio privato
simonetta
Bannato
Bannato


Registrato: 03/08/09 16:03
Messaggi: 121

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 11:57 am    Oggetto: Rispondi citando

con o senza niqab, la donna nn può uscire da sola?:-)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/09/08 07:36
Messaggi: 1091
Residenza: Bologna, Taranto

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 12:01 pm    Oggetto: Re: Bismillahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Youssefpaolo ha scritto:
Yusuf fabbosko ha scritto:

In tutti i modi ho la conferma di fatto e concreta che non è minimamente illegale usare il velo integrale, soltanto è raccomandabile che la sorella esca accompagnata, così da non avere problemi per l'identificazione.


In sostanza dici che le donne non dovrebbero uscire da sole.... ;-)


No, ciò che dico è solo ciò che è stato raccomandato da diversi Sapienti residenti in Italia, anche sulla base di precise esperienze dirette, e cioè che nel momento in cui la sorella è accompagnata da un uomo non potrà avere alcun problema legale inshaAllah, mentre se fosse sola i poliziotti avrebbero il diritto di chiederle di svelarsi per essere identificata, se fossero uomini lei potrebbe forse chiedere di mostrarsi solo ad una donna, ma capirai che si creano tante questioni, perdite di tempo, ecc. oltre al fatto che sia sempre meglio se gli uomini si prendessero la briga di accompagnare le loro donne in giro, sapendo anche il clima che c'è in alcune zone d'Italia.

@ simonetta: la questione non era questa.

_________________
((Poi, quando verrà il grande cataclisma,
il Giorno in cui l'uomo ricorderà in cosa si è impegnato,
e apparirà la Fornace per chi potrà vederla,
colui che si sarà ribellato,
e avrà preferito la vita terrena,
avrà invero la Fornace per rifugio.
E colui che avrà paventato di comparire davanti al suo Signore e avrà preservato l'animo suo dalle passioni,
avrà invero il Giardino per rifugio.))
79:34-41
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
simonetta
Bannato
Bannato


Registrato: 03/08/09 16:03
Messaggi: 121

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 12:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

[
[59. O Profeta, di' alle tue spose, alle tue figlie e alle donne dei credenti di coprirsi dei loro veli, così da essere riconosciute e non essere molestate. Allah è perdonatore, misericordioso.

scusate la seconda domanda, anzi piu che altro un chiarimento...sn andata in confusione:-D
questa frase significa "le donne dei credenti" quindi che siamo musulmame, ebree o cristiane , nn fa differenza? anche loro "devono" indossare il velo?
però se fosse cosi, penso che questa estensione del velo, che è islamico, anche alle donne nn musulmane, implichi, per analogia, l'estensione anche di altri usi musulmani, alla donna NON musulmana no?
e finora mi è stato detto, in privato o no, che le donne NON musulmane, sn "esonerate" per ovvie regioni, dagli usi musulmani.

potete chiarirmi un attimo la situazione?

grazie
simo
Top
Profilo Invia messaggio privato
Youssefpaolo
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 13/03/09 22:40
Messaggi: 544

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 12:21 pm    Oggetto: Re: Bismillahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Yusuf fabbosko ha scritto:


No, ciò che dico è solo ciò che è stato raccomandato da diversi Sapienti residenti in Italia, anche sulla base di precise esperienze dirette, e cioè che nel momento in cui la sorella è accompagnata da un uomo non potrà avere alcun problema legale inshaAllah, mentre se fosse sola i poliziotti avrebbero il diritto di chiederle di svelarsi per essere identificata, se fossero uomini lei potrebbe forse chiedere di mostrarsi solo ad una donna, ma capirai che si creano tante questioni, perdite di tempo, ecc. oltre al fatto che sia sempre meglio se gli uomini si prendessero la briga di accompagnare le loro donne in giro, sapendo anche il clima che c'è in alcune zone d'Italia.


Malgrado tu abbia chiarito, continuo a non essere d'accordo, in quanto viene introdotto un "peso" che aggrava la situazione delle donne, alle quali è concesso di uscire da sole purchè in un raggio di 77 km.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/09/08 07:36
Messaggi: 1091
Residenza: Bologna, Taranto

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 12:35 pm    Oggetto: Re: Bismillahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Youssefpaolo ha scritto:
Yusuf fabbosko ha scritto:


No, ciò che dico è solo ciò che è stato raccomandato da diversi Sapienti residenti in Italia, anche sulla base di precise esperienze dirette, e cioè che nel momento in cui la sorella è accompagnata da un uomo non potrà avere alcun problema legale inshaAllah, mentre se fosse sola i poliziotti avrebbero il diritto di chiederle di svelarsi per essere identificata, se fossero uomini lei potrebbe forse chiedere di mostrarsi solo ad una donna, ma capirai che si creano tante questioni, perdite di tempo, ecc. oltre al fatto che sia sempre meglio se gli uomini si prendessero la briga di accompagnare le loro donne in giro, sapendo anche il clima che c'è in alcune zone d'Italia.


Malgrado tu abbia chiarito, continuo a non essere d'accordo, in quanto viene introdotto un "peso" che aggrava la situazione delle donne, alle quali è concesso di uscire da sole purchè in un raggio di 77 km.


Non si introduce alcun peso se non nella tua fantasia.
Il messaggio di cui sopra era giusto per chiarire che non ho affermato alcunché sul fatto che le donne possano o non possano uscire di casa.

Inoltre il limite dei 77 km è solo una delle posizioni esistenti a riguardo, e quella che mi è stata trasmessa proprio da uno dei Sapienti che mi ha detto le cose di cui sopra sul velo integrale, dà "più libertà" al movimento delle musulmane.
Dunque stiamo confondendo due piani totalmente diversi.

P.S.: Vorrei dire un po' a tutti che è poco educato e crea immane confusione inserire nuovi argomenti in una pagina che trattava di altro.
Così facendo non si aiuta né sé stessi ad ottenere facilmente una risposta, né gli altri poi a poterne fruire, ma si crea solo grande confusione.
Dunque invito tutti ad aprire nuovi argomenti quando vogliono parlare di altro inshaAllah.

_________________
((Poi, quando verrà il grande cataclisma,
il Giorno in cui l'uomo ricorderà in cosa si è impegnato,
e apparirà la Fornace per chi potrà vederla,
colui che si sarà ribellato,
e avrà preferito la vita terrena,
avrà invero la Fornace per rifugio.
E colui che avrà paventato di comparire davanti al suo Signore e avrà preservato l'animo suo dalle passioni,
avrà invero il Giardino per rifugio.))
79:34-41
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 3:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

simonetta ha scritto:
[
[59. O Profeta, di' alle tue spose, alle tue figlie e alle donne dei credenti di coprirsi dei loro veli, così da essere riconosciute e non essere molestate. Allah è perdonatore, misericordioso.

scusate la seconda domanda, anzi piu che altro un chiarimento...sn andata in confusione:-D
questa frase significa "le donne dei credenti" quindi che siamo musulmame, ebree o cristiane , nn fa differenza? anche loro "devono" indossare il velo?
però se fosse cosi, penso che questa estensione del velo, che è islamico, anche alle donne nn musulmane, implichi, per analogia, l'estensione anche di altri usi musulmani, alla donna NON musulmana no?
e finora mi è stato detto, in privato o no, che le donne NON musulmane, sn "esonerate" per ovvie regioni, dagli usi musulmani.

potete chiarirmi un attimo la situazione?

grazie
simo



Citazione:
questa frase significa "le donne dei credenti" quindi che siamo musulmame, ebree o cristiane , nn fa differenza? anche loro "devono" indossare il velo?

Come ho già scritto ad Uncino, l'obbligo del velo è stato dato da Dio alle donne ebree e cristiane prima di quelle musulmane.
A conferma ne è il fatto che a Gerusalemme ai nostri giorni le donne degli ebrei ortodossi mettono l'hijab.
L'altro esempio è di Maria madre di Gesù che è stata una donna purissima e rispettabile che come ben sai viene sempre rappresentata con il foular ed il vestito lungo.
Anche qui in Italia fino a 50 anni fa' le donne entravano in chiesa con il foular.
Citazione:
però se fosse cosi, penso che questa estensione del velo, che è islamico, anche alle donne nn musulmane, implichi, per analogia, l'estensione anche di altri usi musulmani, alla donna NON musulmana no?

L'Islam non è venuto solo per gli arabi, ma per il bene di tutta l'umanità, e assolutamente non cotraddice gli altri libri originali, in quanto il messaggio di Dio è stato unico dall'inizio dei tempi, ma con il Corano Dio ha completato la sua religione che è sempre stato l'Islam da Adamo fino all'ultimo messaggero Mohammed saws.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
simonetta
Bannato
Bannato


Registrato: 03/08/09 16:03
Messaggi: 121

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 3:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

si certo..ma nel Nuovo Testamento Gesù ha sostituito la legge dei "farisei" coloro che rispettavano la legge ma nn perdonarono Maria Maddalena, con la "legge del cuore" per facri capire che l'esteriorità nn significa granchè se poi dentro sei una persona cattiva :-)quindi per me è inutile dire che anche a noi, cristiani, occidentali, c'è il messaggio universale di mettersi il velo, allora tutti i cristiani sono nell'errore?!nn mi sembra proprio....
per cui per me, se mai dovessi sposare un musulmano, le mie scelte sarebbero quelle che sono ora...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/09/08 07:36
Messaggi: 1091
Residenza: Bologna, Taranto

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 3:49 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

simonetta ha scritto:
quindi per me è inutile dire che anche a noi, cristiani, occidentali, c'è il messaggio universale di mettersi il velo, allora tutti i cristiani sono nell'errore?!nn mi sembra proprio....


Ciao simonetta,

è evidente che dal punto di vista islamico non possiamo condividere il Cristianesimo e vi troviamo in esso numerosi punti di discordanza, viceversa saremmo anche noi cristiani!
Sono molti di più, però, i punti in comune.

Gli errori che noi possiamo giudicare sono tali poiché l'Islam indica la Verità per l'umanità intera, ergo chi fa' diversamente è per logica nell'errore.
Gli errori che invece possano compiere i cristiani nell'osservare la loro stessa religione è evidente che non ci devono interessare granché.

Nel caso specifico: i cristiani occidentali che non contemplano l'uso del velo compiono certamente un'innovazione rispetto alla pratica cristiana classica ed alla Bibbia stessa, che nelle parole di San Paolo - venuto dopo Gesù, su di lui la Pace - sancisce l'obbligo del velo.

La pratica di certe donne cristiane di non mettere il velo in chiesa, o addirittura di contestarne e criticarne duramente l'uso, è qualcosa per altro di marginale rispetto alla storia del Cristianesimo attuale e passata.
Infatti numerosissime cristiane oggi mettono il velo sempre o solo nella preghiera, dalle ortodosse, a molte protestanti, alle suore e monache, per non parlare delle cristiane d'Africa ed Oriente.
Se guardiamo alla storia, poi, possiamo dire che le cristiane svelate siano senza dubbio una minoranza.

Tutto ciò lo dico non per esporre un vostro "errore", che mi interessa poco, ma per correggere una informazione inesatta su Gesù, su di lui la Pace: pensare che la religione fondata in suo nome non contempli l'uso del velo è un falso storico e scritturale.

_________________
((Poi, quando verrà il grande cataclisma,
il Giorno in cui l'uomo ricorderà in cosa si è impegnato,
e apparirà la Fornace per chi potrà vederla,
colui che si sarà ribellato,
e avrà preferito la vita terrena,
avrà invero la Fornace per rifugio.
E colui che avrà paventato di comparire davanti al suo Signore e avrà preservato l'animo suo dalle passioni,
avrà invero il Giardino per rifugio.))
79:34-41
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
stefra
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/04/09 18:10
Messaggi: 577

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 3:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

simonetta ha scritto:
si certo..ma nel Nuovo Testamento Gesù ...


Gentile Simonetta.
Non so quale è il tuo credo, poichè ritengo che l'autodefinirsi cristiana, musulmana, veda ecc, non significa poi esserlo veramente. Amare un credo significa professarlo, "indossarlo" farlo proprio sia per i punti più "larghi" che in quelli che ci vanno più stretti.
Parli di Gesù in un modo diverso da quello che normalmente cita al chiesa cattolica, quindi posso pensare ad un percorso diverso oppure ad uno studio personale.
Inizio dicendo che non voglio stabilire qui, in questa sede, quale è meglio, ma mi risulta che tu citi una visione del cristianesimo "sui generis" che poco risulta ad una lettura esegetica della Parola di Dio.
La donna "cristiana", che segue e si assoggetta alla Parola di DIo riportata nei Vangeli, non credere che si debba comportare in maniera molto diversa da una donna musulmana. L'apostolo Paolo è ben chiaro sia sul comportamento, che sul modo di vestire, che sul modo di parlare, che sul modo di proporsi al marito che una donna pia deve tenere. Inoltre sul discorso del velo, moltissimo ci sarebbe da parlarne. Se citi proprio questo sarai allora consapevole che perlomeno quando è in chiesa e prega la donna cristiana deve mettere il velo?
E allora perchè dici "se dovessi sposare un musulmano"? Ma perchè, se dovessi sposare un cristiano praticante, faresti molte cose diverse? MIa moglie in chiesa mette il velo, usa scarpe basse e non mette in "esposizione" ciò che il Signore gli ha abbondantemente donato, segue riga per riga ciò che la Parola dice, ma non lo fa per me, lo fa per Dio, poichè tale è il Suo insegnamento.
E allora, gentile Simonetta, non ho capito quale è la tua richiesta, o la tua domanda o meglio il tuo dubbio.
Top
Profilo Invia messaggio privato
simonetta
Bannato
Bannato


Registrato: 03/08/09 16:03
Messaggi: 121

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 5:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

io quando vado in chiesa...nn metto in mostra alcunchè sia chiaro...
n metto il velo...perkè cosi mi è stato insegnato..ma rispetto l'ambiente incui prego....
e il mio cristianesimo nn è un crisitanesimo "sui generis".....

ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
stefra
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/04/09 18:10
Messaggi: 577

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 6:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

simonetta ha scritto:
io quando vado in chiesa...nn metto in mostra alcunchè sia chiaro...
n metto il velo...perkè cosi mi è stato insegnato..ma rispetto l'ambiente incui prego....
e il mio cristianesimo nn è un crisitanesimo "sui generis".....

ciao


Gentile Simonetta. Mi scuso se ho detto qualcosa di offensivo, ma tu come vedi una persona che dice che va in chiesa e non mette il velo "poichè così gli è stato insegnato"? Posso dirti che chi ti ha insegnato forse non conosce molto bene quello che predica? La Parola di Dio è estremamente chiara. Tu leggi la Bibbia ogni giorno? Segui gli insegnamenti di Gesù? Hai fatto il battesimo per immersione da adulta? Sei pronta a porgere l'altra guancia? Combatti il male con il bene? Divulghi il Vangelo? Hai accettato consapevolmente la Signoria di Gesù (vi prego fratelli e sorelle in Adamo di non fraintendere, non sto facendo proselitismo, ma soltanto chiarire dei punti). Se mi dici che hai fatto tutto questo e tutto il resto che il Signore ci ha comandato, allora non ti chiamerò cristiana "sui generis", ma sorella. Ma fino a quel momento vedo solo una ragazza estremamente confusa.

Mi scuso però con Sakina che aveva uppato questo post. Mi rendo conto di aver dato risposte completamente OT.
Top
Profilo Invia messaggio privato
simonetta
Bannato
Bannato


Registrato: 03/08/09 16:03
Messaggi: 121

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 6:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

scusa stefra...ma nn credo di essere confusa...da quando sn nata ho frequentato la Chiesa...ed è come se mi stessi dicendo che io abbia frequentato un'altra "religione"..
è la stessa cosa per esempio circa la carne di maiale...Gesu era ebreo, lui nn la mangiava evenutalmente..ma Gesu se ben ricordo ha detto "nn è importante ciò che entra ma ciò che esce dalla bocca di un uomo"....
e ricorda che noi crisitani-cattolici, abbiamo comunque l'istituzione della Chiesa, che cn tutti i suoi errori o peccati, è quella che dovrebbe comunicare il messaggio di Gesu..se finora che ho 27 anni nessuno mi ha detto "dovete mettervi il velo"...significa che nn è un obbligo e che anche chi nn lo mette, agli occhi di Dio nn è visto come una persona frivola o materiale.
.
il battesimo per immersione da adulti? :-) se sn
stata battezzata da neonata, che necessità avrei avuto dibattezzarmi di nuovo? in genere è riservato a chi si converte da adulto o in certi casi ai neonati....
Top
Profilo Invia messaggio privato
simonetta
Bannato
Bannato


Registrato: 03/08/09 16:03
Messaggi: 121

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 6:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

per quanto riguarda tutte le altre cose che mi hai scritto, stefra, io cerco di fare del mio meglio..il "velo" anche se fosse imposto, nn sarebbe parte di me...ma io rispetto chi lo indossa, musulmano o non....
e ricorda...qui siamo tutti "imperfetti" e non "sapienti"....si cerca di miglirarci ma se nn ci riusciamo subito, nn significa che Dio ci ripudia come suoi figli....

cmq i miei toni, anche se via forum, sn calmi..quindi nn prenderla come una forma di scontro....:-D
Top
Profilo Invia messaggio privato
stefra
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/04/09 18:10
Messaggi: 577

MessaggioInviato: Mar Ott 27, 2009 7:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

gentile Simonetta.
Voglio prima di tutto scusarmi se i miei toni ti sono sembrati sgarbati o peggio, presuntuosi. io sono il primo che riconosco essere lontano mille miglia dalla perfezione (che invero non esiste, o meglio solo solo i massimi profeti l'hanno raggiunta). Se ti sono sembrato duro è solo perchè amo talmente tanto la Parola di Dio che mi piace la chiarezza quando di essa si parla.

Citazione:

per quanto riguarda tutte le altre cose che mi hai scritto, stefra, io cerco di fare del mio meglio..il "velo" anche se fosse imposto, nn sarebbe parte di me...ma io rispetto chi lo indossa, musulmano o non....

Vedi, gentile Simonetta, il punto è proprio questo: se tu fossi veramente timorata di Dio il problema nn ti si porrebbe neppure. Ameresti a tal punto TUTTA la sua Parola che saresti tu la prima a volerlo mettere il velo.
Questo fa parte di quel miglioramento che pure tu, a quanto pare, ricerchi. Ed è bello cercare di migliorarsi. Non sai gli sforzi che devo fare io per migliorarmi...
E ti assicuro che pure i miei di toni sono calmi.

Citazione:

scusa stefra...ma nn credo di essere confusa...da quando sn nata ho frequentato la Chiesa...ed è come se mi stessi dicendo che io abbia frequentato un'altra "religione"..

Una religione non si frequenta. Si vive.
Citazione:
...
è la stessa cosa per esempio circa la carne di maiale...Gesu era ebreo, lui nn la mangiava evenutalmente..ma Gesu se ben ricordo ha detto "nn è importante ciò che entra ma ciò che esce dalla bocca di un uomo"....

Ma questo è verissimo, ed è stata confermata anche in Atti 15. Ma questo che c'entra?


Citazione:
e ricorda che noi crisitani-cattolici, abbiamo comunque l'istituzione della Chiesa, che cn tutti i suoi errori o peccati, è quella che dovrebbe comunicare il messaggio di Gesu..

Ecco... è quel dovrebbe che mi preoccupa.

Citazione:

se finora che ho 27 anni nessuno mi ha detto "dovete mettervi il velo"...significa che nn è un obbligo e che anche chi nn lo mette, agli occhi di Dio nn è visto come una persona frivola o materiale.

Ma gentile Simonetta, tu, la Bibbia, l'hai mai letta? E mi domando... ma chi ti ha dato le infomazioni spirituali che riporti, la Bibbia l'ha mai letta?
.
Citazione:

il battesimo per immersione da adulti? :-) se sn
stata battezzata da neonata, che necessità avrei avuto dibattezzarmi di nuovo? in genere è riservato a chi si converte da adulto o in certi casi ai neonati....

:-( Posso suggerirti di leggere un pochino cosa dice del battesimo la Bibbia? Leggi un pò del Nuovo Testamento, troverai un mondo nuovo che non conosci.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Amatullah Maria
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/07/08 06:48
Messaggi: 1108
Residenza: bologna / modena

MessaggioInviato: Mer Ott 28, 2009 1:10 am    Oggetto: Rispondi citando

Sakina ha scritto:
riapro questa discussione per chiedere:
- ci sono smalti trasparenti e altri dai colori che non attirano l'attenzione ma che si notano se li si guarda. Mettere e togliere lo smalto ogni volta che si esce (nel periodo di non preghiera come detto dal fratello) può non essere pratico. C'è qualcosa di male nel tenerlo?


Se è possibile vederlo, quindi può essere una fonte di "attrazione, sarebbe meglio toglierlo, oppure, indossare dei guanti.

Per quanto riguarda invece l'heenè, per chi lo gradisce, non c'è male nel mostrarlo, poichè il Profeta sAaws lo consigliava alle donne.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Amatullah Maria
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 10/07/08 06:48
Messaggi: 1108
Residenza: bologna / modena

MessaggioInviato: Mer Ott 28, 2009 1:12 am    Oggetto: Rispondi citando

Sakina ha scritto:
letigiò ha scritto:
Vabbè ma allora è un vizio: ci si attacca ad ogni parola! Vi faccio notare che state parlando di niqab in un thread sullo smalto!
Amal


che barba che noia...però! Mi sento in colpa per aver aperto qst thread!

Mi spiace che ci vengano sbattute in faccia certe interpretazioni come le UNICHE giuste! Si sa che il niqab è islamico e che le opinioni a riguardo sono differenti e si dividono tra obbligatorietà del niqab e quella del solo hijab. Entrambe interpretazioni valide e basate su hadith e Sunna, e enrambe vanno parimenti rispettate. Sappiamo anche che le moglie del Profeta S. portavano il niqab quando le sahabiyat (e qui mi riallaccio ad un'interpretazione che la sorella Aisha ha fatto di un hadith che avva riportato sulle mogli del Profeta, e non sulle sahabiyat) indossavano il solo velo e quando il Profeta S. aveva detto a Assma, la sorella di sua moglie Aisha, che la donna quando raggiunge l'età della pubertà, nonscoprire del suo corpo nulla tranne questo e questo (e indicò il viso e le mani).

Detto questo, apro un'altra parentesi, perchè il quadro dipinto sinora sulla donna è grottesco e irreale: è stupido quanto assurdo pensare che se una donna o ragazza si cura lo deve fare solo per il marito, se non lo fa per il marito è haram! Quello che è islamico lo abbiamo capito, e quello che non è islamico lo abbiamo pure capito, ma non c'è nulla di male, anzi, se le donne si truccano, si tingono i capelli, si mettono lo smalto alle unghie si indossino qualsiasi cosa si vogliano indossare se lo fanno solo ed esclusivamente per se stesse. E non ditemi per favore narcisismo o quant'altro, ma è al contrario, Allah è bello ed ama la bellezza. Non vedo come lo si possa fare per "il marito" se non si è in grado di farlo neppure per se stesse! Un ragazza o donna musulmana, non è meno musulmana di altre se si trucca a casa sua senza farsi vedere da nessuno o soltanto dai mahrem o altre donne, se si mette smalti alle unghie e se si tinge e si taglia i capelli con tanto di piega. Quello che è haram e se questa bellezza diventa motivo di fitna per altri uomini. Se poi qualcuna preferisce vivere la sua vita in maniera diversa, è liberissima di farlo.

Concludo riallanciandomi alla mia domanda, che, poichè non ho avuto risposte qui, ho cercato altrove. Dalle fatawa che ho letto finora ne ho concluso che: se le donne, durante il periodo in cui non devono pregare, usano smalti per le unghia e li tengono anche quando vanno fuori, salvo che questi siano appariscenti, di nuovo non ci vedo nulla di male! A meno che mi si contraddica con una prova basata su scienza e non su opinioni personali, che prego i presenti di tenersi per se. E chi ha sussurri nella mente e vuol pensare chicchessia pensi pure!

E come sempre, Allah ne sa di più



Adab wa sabr, Sabr wa adab.......
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Sakina
Ospite





MessaggioInviato: Mer Ott 28, 2009 11:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

baraka Allahu fiki sorella :)
Top
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Sab Ott 31, 2009 3:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sakina ha scritto:
riapro questa discussione per chiedere:
- ci sono smalti trasparenti e altri dai colori che non attirano l'attenzione ma che si notano se li si guarda. Mettere e togliere lo smalto ogni volta che si esce (nel periodo di non preghiera come detto dal fratello) può non essere pratico. C'è qualcosa di male nel tenerlo?


Perchè non chiedi a Mufti Ismail Moosa? ;-)

Servizio Fatawa -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Youssefpaolo ha scritto:
Quindi la donna quando esce non può né truccarsi il viso né mettere lo smalto alle unghie?


Non davanti ad uomini non-mahram.

Youssefpaolo ha scritto:
Mentre può farlo a casa per compiacere il marito?


Sì, o per compiacere sé stessa, o davanti alle sue amiche... Non solo "per il marito", insomma.

Youssefpaolo ha scritto:
Chiedo perchè sia in Marocco che in Egitto (che so essere molto più attento alla shariìah rispetto al Marocco), ho visto l'esatto contrario.


La pratica dei "paesi musulmani" (soprattutto di questi tempi) non è una prova nella Shari`ah.

Youssefpaolo ha scritto:
Mi ha impressionato soprattutto l'Egitto, dove direi che la maggioranza delle donne mette per lo meno l'HIjab e veste "largo", ma viceversa usa un trucco pesantissimo.


Ed è una dimostrazione di grandissima ipocrisia (ovviamente "ipocrisia" non nel significato religioso di "nifaq", ma nella sua sfumatura "morale").

aisha299 ha scritto:
i) la donna può benissimo truccarsi anche quando esce, a meno che il padre, il marito o chi altri abbia autorità su di lei glielo vietino motivatamente,


Le regole della Shari`ah sono la legislazione di Allah, non una legislazione patriarcal-maschilista dei maschi della famiglia.
Ergo, se qualcosa è proibito nella Shari`ah (come ad esempio essere truccati in un certo modo di fronte a dei non-mahram dell'altro sesso), padri o mariti non hanno alcuna autorità per "dispensare" una donna dalla Legge Sacra.

[quote="Youssefpaolo"]i) capisco il consiglio, trovo meno giustificato il "divieto", in quanto significa una posizione di sudditanza della donna rispetto al marito; capisco il padre, ma non il marito.
Citazione:


Vedi sopra.

[quote="Youssefpaolo"]i bis) in sostanza la donna NON può truccarsi o (se si trucca) NON può uscire, visto che è impossibile NON incontrare uomini non mahram.


Esatto.


Uncino ha scritto:
Nadia, mi confermi che la lettura è:
Il compagno An ibn Abas (r) dice che Dio ha ordinato alle donne dei credenti di coprire i loro visi di mettere jilaba e lasciano scoperto solo un occhio per riconoscere la strada.

e non:
Il compagno An ibn Abas (r) dice che Dio ha ordinato alle donne credenti di coprire i loro visi di mettere jilaba e lasciano scoperto solo un occhio per riconoscere la strada.

Ossia, c'è il "dei"? Lo chiedo perchè detta così sembra si debba applicare anche alle spose non musulmane.
O c'è il "dei" ma poi qualcosa specifica altrove come va intesa?


Stiamo ragionando sulla grammatica di una traduzione in italiano per ricavare una regola giuridica, il che è semplicemente assurdo.

Ci vuole l'originale arabo e l'interpretazione corretta, prima di poter parlare.

Ad ogni modo espressioni che si usa solitamente tradurre come "donne dei credenti" significano semplicemente "le credenti donne", non in senso possessivo/di proprietà "le donne dei credenti".

Tanto che ad esempio quelle che invece erano davvero "donne dei credenti", come ad esempio le schiave, non avevano l'obbligo dell'hijab.

NADIA R. ha scritto:
Vorrei aggiungere che l'ordine del niqab per le donne, è sceso anche per gli ebrei e per i cristiani e quindi non è un invenzione dei musulmani.

(...)

Come ho già scritto ad Uncino, l'obbligo del velo è stato dato da Dio alle donne ebree e cristiane prima di quelle musulmane.
A conferma ne è il fatto che a Gerusalemme ai nostri giorni le donne degli ebrei ortodossi mettono l'hijab.
L'altro esempio è di Maria madre di Gesù che è stata una donna purissima e rispettabile che come ben sai viene sempre rappresentata con il foular ed il vestito lungo.
Anche qui in Italia fino a 50 anni fa' le donne entravano in chiesa con il foular.


D'accordo, ma il rispettarlo o meno da parte di cristiani ed ebrei è un problema loro: la Legge Sacra dell'ultima rivelazione non si applica ai non-musulmani nelle sue prescrizioni religiose, e difatti l'hijab serve anche per distinguere le donna musulmane libere dalle donne non-musulmane e dalla schiave, con una fortissima connotazione nobilitante.

A tal proposito, potrebbe essere interessante il seguente aneddoto:

In 1988, the Irish chose to celebrate the millennium of the foundation of Dublin during Viking times, a completely arbitrary date, but never mind.

One of the ways of celebrating it was to recreate a Viking village in a city centre location and people it with actors who had been well drilled in their roles. It was located in the basement of a spacious building and one entered the ‘village’ itself through a lift which, instead of floors, showed the years 1988 all the way back to 988 at which point the doors opened and we emerged into the ‘village’. My group included some Canadian tourists, women who were rather modestly dressed with skirts and their hair rather neatly trimmed.
When we emerged from the lift, there were some buildings in a kind of mock-Viking style and here and there various ‘Viking’ figures standing around absolutely still. They were models, clothes dummies dressed in costume. One had its back to us. We were startled when it turned suddenly to face us, because we had assumed it to be inanimate. The man also evinced astonishment at seeing us, and burst out, speaking to the two Canadian women, “What kind of women are you that you don’t cover your hair and your dresses don’t reach to the ground?” Then he added, “Of course, you must be slave women, for no free woman would dress like that.”
Here the actors had been prepared with a piece of information that few modern people know, least of all those who most need it: Muslims, and specifically, Muslim women. The hijab, the head scarf and its associated modest clothing that drapes over the entire body are not the distinction between Muslim women and non-Muslim women, but rather have always been, in all sorts of societies even Viking society, the distinction between free women and slave women. Few people know today that slave women do not need to cover their hair even if they are Muslims, and indeed, according to some views were not allowed to, even in the prayer.

This is from the Kitab al-Athar of Imam Abu Hanifah, may Allah be merciful to him, as narrated by Imam Muhammad ibn al-Hasan ash-Shaybani:

219. Muhammad said, “Abu Hanifah informed us from Hammad that Ibrahim said concerning slave women, ‘They pray without head-covering or veil, even if they reach a hundred years and have children by their owner.’”

220. Muhammad said, “Abu Hanifah informed us from Hammad from Ibrahim that ‘Umar ibn al-Khattab used to beat slave women if they covered their heads, saying, ‘Do not try to emulate free women.’”

[Da:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

]

simonetta ha scritto:
questa frase significa "le donne dei credenti" quindi che siamo musulmame, ebree o cristiane , nn fa differenza? anche loro "devono" indossare il velo?


No, solo le musulmane. Vedi sopra.

simonetta ha scritto:
e finora mi è stato detto, in privato o no, che le donne NON musulmane, sn "esonerate" per ovvie regioni, dagli usi musulmani.


E ti hanno detto correttamente.

E Dio sa meglio.

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
giusysalma
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 26/10/09 01:08
Messaggi: 66
Residenza: palermo

MessaggioInviato: Lun Nov 02, 2009 7:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

Salam a tutte le sorelle .
A proposito di smalto, mi chiedevo invece per quanto riguarda l'hennè, il quale oltre ad essere usato sulle mani e piedi, viene messo sulle unghia. Ovvio che non si toglie come lo smalto e quindi è giusto metterlo, visto che dicevate che quando si devono fare le abluzioni non ci deve essere smalto, perchè fa da barriera tra l'unghia e l'acqua?!
Spero di essere stata chiara.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Mar Nov 03, 2009 7:18 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Ci vuole l'originale arabo e l'interpretazione corretta, prima di poter parlare.

Ad ogni modo espressioni che si usa solitamente tradurre come "donne dei credenti" significano semplicemente "le credenti donne", non in senso possessivo/di proprietà "le donne dei credenti".

Tanto che ad esempio quelle che invece erano davvero "donne dei credenti", come ad esempio le schiave, non avevano l'obbligo dell'hijab.

La parola araba usata nell'hadit è la stessa usata nella aya del Corano, quindi la traduzione "le donne dei credenti" è corretta, anche perchè se cambiamo in "le donne credenti" o "le credenti donne" cambia il significato del versetto del Corano, per cui anche An ibn Abas ha mantenuto la stessa parola riportata nell'hadit.
Per cui il significato è quello che si legge letteralmente "le donne dei credenti" non come proprietà, ma come appartenenza famigliare, "le mogli e le figlie dei credenti"
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Nov 03, 2009 8:26 am    Oggetto: Rispondi citando

giusysalma ha scritto:
Salam a tutte le sorelle .
A proposito di smalto, mi chiedevo invece per quanto riguarda l'hennè, il quale oltre ad essere usato sulle mani e piedi, viene messo sulle unghia. Ovvio che non si toglie come lo smalto e quindi è giusto metterlo, visto che dicevate che quando si devono fare le abluzioni non ci deve essere smalto, perchè fa da barriera tra l'unghia e l'acqua?!
Spero di essere stata chiara.


Wa `alaykum asSalam wa RahmatuLlahi wa BarakatuHu.

L'hennè, una volta assorbito, non è considerato costituire una barriera tra l'acqua e la pelle/unghie (visto che viene assorbito al di sotto dell'epidermide), per cui il wudu'/ghusl con l'henné sulle mani è valido.

Fonte:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



NADIA R. ha scritto:
Citazione:
Ci vuole l'originale arabo e l'interpretazione corretta, prima di poter parlare.

Ad ogni modo espressioni che si usa solitamente tradurre come "donne dei credenti" significano semplicemente "le credenti donne", non in senso possessivo/di proprietà "le donne dei credenti".

Tanto che ad esempio quelle che invece erano davvero "donne dei credenti", come ad esempio le schiave, non avevano l'obbligo dell'hijab.

La parola araba usata nell'hadit è la stessa usata nella aya del Corano, quindi la traduzione "le donne dei credenti" è corretta, anche perchè se cambiamo in "le donne credenti" o "le credenti donne" cambia il significato del versetto del Corano, per cui anche An ibn Abas ha mantenuto la stessa parola riportata nell'hadit.
Per cui il significato è quello che si legge letteralmente "le donne dei credenti" non come proprietà, ma come appartenenza famigliare, "le mogli e le figlie dei credenti"


Quindi nell'hukm dell'hijab sono comprese anche le donne non-musulmane sposate ad un uomo musulmano?

Hai delle fonti dal Fiqh e dagli `ulama' per questa questione?

Ho girato la domanda a Mufti Ismail Moosa nell'apposita sezione, così chiariamo questo punto insha'Allah:

Hijab for non-Muslim wives of Muslim men -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mar Nov 03, 2009 5:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mufti Ismail Moosa sahab ha risposto:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Sotto il suo post, la traduzione in italiano.

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
NADIA R.
Disattivato
Disattivato


Registrato: 19/01/09 15:51
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Mar Nov 03, 2009 10:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

assalamu alaycom wa rahmatullah wa barakatuhu

fratello Umar
grazie alla spiegazione del mufti, è stato chiarita definitivamente la corretta interpretazione dell'aya.e jazahu llahu khayrn per il suo contributo.

Abbiate pazienza, non vorrei sembrare ripetitiva, ma una questione ancora non mi è chiara, in quanto ho letto su un libro di Ahkam ahl adimma, di ibn Qaym che se un musulmano sposa una donna della gente lei libro, ha delle responsabilità su di lei come per tutto il nucleo famigliare.
Riferendoci alla aya "34. Gli uomini sono preposti alle donne, a causa della preferenza che Allah concede agli uni rispetto alle altre e perché spendono [per esse] i loro beni. Le [donne] virtuose sono le devote, che proteggono nel segreto quello che Allah ha preservato. ........" l'uomo ha dei doveri verso la moglie, ma allo stesso modo deve pretendere da lei il rispetto delle regole dell'islam per la sua dignità ed il suo onore, per la buona convivenza nella comunità musulmana, per non creare fitna tra gli uomini e le donne musulmane, per una buona educazione dei figli.

Un esempio reale sugli obblighi di ahl adimma lo troviamo in Arabia Saudita dove c'è una numerosa comunità di asiatici non musulmani le cui donne mettono il foular.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14958
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Nov 04, 2009 1:37 am    Oggetto: Rispondi citando

NADIA R. ha scritto:
Abbiate pazienza, non vorrei sembrare ripetitiva, ma una questione ancora non mi è chiara, in quanto ho letto su un libro di Ahkam ahl adimma, di ibn Qaym che se un musulmano sposa una donna della gente lei libro, ha delle responsabilità su di lei come per tutto il nucleo famigliare.
Riferendoci alla aya "34. Gli uomini sono preposti alle donne, a causa della preferenza che Allah concede agli uni rispetto alle altre e perché spendono [per esse] i loro beni. Le [donne] virtuose sono le devote, che proteggono nel segreto quello che Allah ha preservato. ........" l'uomo ha dei doveri verso la moglie, ma allo stesso modo deve pretendere da lei il rispetto delle regole dell'islam per la sua dignità ed il suo onore, per la buona convivenza nella comunità musulmana, per non creare fitna tra gli uomini e le donne musulmane, per una buona educazione dei figli.


Wa `alaykum asSalam wa RahmatuLlahi wa BarakatuHu.

Nessuno pensa che sei ripetitiva sorella, siamo qui proprio per imparare insha'Allah.

(...-clip)
Se hai dei dubbi specifici ti esorterei a porli a Mufti Ismail: è qui apposta!

NADIA R. ha scritto:
Un esempio reale sugli obblighi di ahl adimma lo troviamo in Arabia Saudita dove c'è una numerosa comunità di asiatici non musulmani le cui donne mettono il foular.


Ma per obbligo previsto dalla Legge Sacra, o per ragioni di comodità sociale, o altro ancora?

Al contrario troviamo diversi resoconti storici o aneddotici di donne cristiane che vivevano in Dar al-Islam e giravano tranquillamente a testa scoperta.

Ma più ancora degli esempi da questa o quella società o periodo storico, è senz'altro meglio vedere la trattazione nel Fiqh; ché la pratica non è detto che segua per filo e per segno il modo in cui le cose dovrebbero essere.

Wa Allahu a`lam.

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Tematiche femminili Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.147