Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

piante e aspirina

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Storia, biografie, conoscenze, arte, poesie ed immagini
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Ven Lug 10, 2020 5:09 am    Oggetto: Ads

Top
vero
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/01/08 20:01
Messaggi: 164

MessaggioInviato: Sab Lug 04, 2009 3:24 pm    Oggetto: piante e aspirina Rispondi citando

Assalamu aleikom
Mi permetto di riportarVi un articolo di giornale (abbastanza vecchio) in quanto l'ho trovato interessante e ho pensato che probabilmente potrebbe suscitare interesse anche in qualcun' altro...mi scuso per chi lo trovasse fuori luogo in questa sezione ma non sapevo dove postarlo altrimenti.

Corriere della Sera Sabato 25 Ottobre 2008
Scoperta Usa: gli alberi si auto-curano e comunicano il pericolo emettendo metilsalicilato
Piante, ecco l’aspirina fai-da-te
Producono un elemento chimico che funziona da medicina
Di GIUSEPPE REMUZZI

“Oggi, per l’uomo della strada la vita è più facile, più comoda e più sicura che per i potenti di ieri. A lui importa poco di non essere più ricco del suo vicino, se il mondo intorno a lui gli da strade, ferrovie, alberghi, un sistema telegrafico, benessere e …aspirina”. L’ha scritto in “La ribellione delle messe” Josè Ortega y Gasset, il filosofo spagnolo che sapeva rendere la filosofia interessante alla gente comune.
L’aspirina serve se c’è un po’ di febbre ma anche per i reumatismi, l’artrite reumatoide, il mal di denti, il mal di testa, il raffreddore e poi previene l’infarto e la trombosi delle vene per quelli che viaggiano tanto in aereo. Se non c’è in casa si va in farmacia. Nessuno però avrebbe immaginato che le piante, che certo in farmacia non ci possono andare, sanno fabbricarsi da sole una sostanza chimica molto simile all’aspirina.
Proprio così, in condizioni di stress le piante sintetizzano metilsalicilato e lo liberano nell’atmosfera. E adesso lo si può misurare. L’hanno fatto ricercatori del Centro Nazionale per le Ricerche sull’ atmosfera degli Stati Uniti. Stavano misurando le emissioni di sostanze da parte delle piante di una foresta vicino a Davis in California e per caso si sono imbattuti nel metilsalicilato. Ma che bisogno hanno le pianbte di fabbricare salicilato? Questo di sicuro non si sa, ma i sono tante evidenze indirettamente che aiutano a formulare diverse ipotesi. Forse il metilsalicilato serve alle piante a difendersi da agenti infestanti e condizioni di stress.
Che possa essere così deriva da uno studio pubblicato su Nature da ricercatori dell’ Illinois. Avevano dimostrato che giasmontato e salicilato aumentano l’espressione di certi geni che aiutano le piante a difendersi dagli insetti. Le proteine prodotte da questi geni attirano nemici naturali di questi parassiti e così proteggono le piante. Ma le piante sintetizzano metilsalicilato anche quando c’è siccità, o temperature diverse dalle medie stagionali o altre condizioni sfavorevoli. È perché quando c’è privazione di acqua emergono più facilmente parassiti patogeni. Le piante insomma fanno un po’ quello che facciamo noi quando il nostri sistema immune fabbrica ormoni e sostanze chimiche –le chemochine per esempio- in risposta a infezioni da virus e batteri (è iol modo in cui le nostre cellule si difendono dall’ attacco di ospiti sgraditi).
Thomas Karl e i suoi colleghi però sospettano che la capacità delle piante di sintetizzare metilsalicilato possa rispondere anche a un’altra esigenza, quella di comunicare fra loro. Gli scienziati pensano che formare metilsalicilato e liberarlo nell’ambiente esterno sia il sistema attraverso cui le piante allertano piante vicine di situazioni di pericolo. È un campo di ricerca nuovo, si capirà andando avanti con queste ricerche fino a che punto le piante utilizzino davvero le sostanze chimiche per parlarsi e entro che limite questo serva a conservarle in salute.
Mutuo soccorso
E le foglie in pericolo mandano un Sos alle radici
Ricercatori dell’Università di Delaware(Usa)hanno scoperto che quando la foglia di una pianta è attaccata da un agente patogeno può mandare un Sos alle radici e le radici rispondono secernendo un acido che attira batteri benefici in soccorso. Le foglie dell’ Arabidopsis thaliana (foto), infettate dal batterio Pseudomonas syryngae, sono “aiutate” dal batterio Bacillus subtilis, presente nel suolo, che forma una specie di biofilm protettivo attorno alle radici della pianta. (M.S.)

Ringrazio chi abbia avuto la pazienza di leggere quanto qui riportato e spero che gli sia venuto da dire Subhan Allah come a me! Probabilmente non è nulla di "eccezionale" perchè studiando il corpo umano ho trovato cose veramente sorprendenti ma purtroppo nel regno delle piante non sono molto ferrata e questo articolo è bastato a stupirmi.
Assalamu aleikom
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Storia, biografie, conoscenze, arte, poesie ed immagini Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.026