Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Il fascino dell'islam

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Accettare l'Islam; percorsi e problemi di fede
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Lug 13, 2020 7:18 pm    Oggetto: Ads

Top
Unintended
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/08 00:49
Messaggi: 899

MessaggioInviato: Dom Mar 01, 2009 9:08 pm    Oggetto: Il fascino dell'islam Rispondi citando

Strano (per me, ovvio) come una religione sconosciuta, un “mondo” così lontano dalle mie abitudini e dalla mia educazione, dalla società in cui vivo, dalle persone che frequento, riesca ad affascinarmi così tanto.
Leggendo molto questo forum ho notato come tante persone si siano avvicinate all'islam perchè il proprio “fidanzato/a” apparteneva a questa religione, o comunque conoscevano persone musulmane, che in qualche modo hanno influenzato le loro conoscenze e le loro scelte. Io ho cominciato a sentirmi affascinata dall'islam così dal nulla, senza che ci fosse stato un qualche fattore scatenante. Forse è un desiderio mio profondo di esprimere in qualche modo la mia fede verso Dio, e non avendo ricevuto un'educazione religiosa, sento dentro di me un vuoto che voglio assolutamente colmare.
Fortunatamente amo leggere e questo mi porta a documentarmi su tutto ma più leggo e mi informo più dentro di me questo vuoto aumenta. Voglio poter credere a qualcosa di preciso e ben definito, potermi dedicare a questa fede, sentirmi protetta e in pace. Nonostante le mie scarse conoscenze, mi sembra di percepire nell'islam tanta pace e amore, devozione verso Dio e le sue regole. Mi sembra di capire che questa religione tenda all'armonia, magari attraverso sacrifici personali.

Tutto ciò però si scontra con l'educazione ricevuta, con certi ideali e principi in me radicati così profondamente che difficilmente potrei semplicemente dimenticare e far finta di niente. Mi dispiace avere questo conflitto perchè mi capita di pensare che se l'islam non prevedesse certe regole la mia scelta sarebbe stata semplice. Ovviamente non si può trattare una religione come un “pacchetto” da cui prendi solo ciò che ti piace e scarti il resto. O tutto o niente.

Forse tutti questi dubbi e problemi li hanno affrontati in tanti, forse molti sono riusciti a soffocare i propri ideali e principi ed adeguarsi a quelli islamicamente corretti, o forse basterebbe credere semplicemente alla parola di Dio trasmessa attraverso il Corano.

Sono giunta alla conclusione che non riuscirò mai a far parte di una religione definita, che sono sempre disponibile ad approfondire ma quasi mai a cambiare idea. Provo malinconia a questo pensiero perchè il fascino dell'islam è molto forte ma dovrò limitarmi a leggere e studiare, e nient'altro.

Vi ho esposto un sacco di pensieri buttati un po' alla rinfusa in quest'unica riflessione e il perchè non lo so nemmeno io, volevo soltanto rendervi partecipi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
delcorsaro
Bannato
Bannato


Registrato: 16/12/07 18:57
Messaggi: 444

MessaggioInviato: Lun Mar 02, 2009 12:25 am    Oggetto: bismilLàh: nel nome del Signore e con Lui Rispondi citando

assalama (pace a te)
cara "sorella"

mi piace chiamare le donne ch scrivono in questo forum, sorelle, perchè l'invito è questo, cioè di essere sorelle dell'uomo!

Dice AlLàh Taala IlDio Altissimo:

SURA IX , 71 I credenti e le credenti sono alleati gli uni degli altri. Ordinano le buone consuetudini e proibiscono ciò che è riprovevole, eseguono l'orazione pagano la decima e obbediscono ad Allah e al Suo Messaggero. Ecco coloro che godranno della misericordia di Allah. Allah è eccelso, saggio.

Leggi pure e scrivi pure cara "sorella", ma fai questo solo per tè stessa non farlo per motivi fuori dal tuo benessere puramente spirituale. Cara sorella chi cerca la verità, cerca l'islam, non cerca i mussulmani, ma solo l'Islam! Chi abbraccia l'Islam se Dio vuole trova pure i buoni mussulmani (dice AlLàh Taala: sura III 110 Voi siete la migliore comunità che sia stata suscitata tra gli uomini, raccomandate le buone consuetudini e proibite ciò che è riprovevole e credete in Allah) , noi dobbiamo credere che è cosi' fosse anche di avere qualche esperienza diversa, perchè è AlLàh Taala che c'e lo dice.

Senti queste parole dell'AlLàh Taala e se non bastasse una volta ripetile finchè non sfuggano perchè questo è il segreto dell'Islam, che nel cuore dell'uomo le parole di AlLàh possono albergare ma poi devono fruttificare senò tolgono il disturbo o perdono il significato, ma prima che queste se ne vadano dal cuore cerchiaso sempre di ripeterle con la bocca, con la mente e se non lo facciamo noi se Dio vuole ci manda qualcuno che c'e le ricorda, grazie a Dio Grande Dio!

Dice AlLàh Taala:

SURA LVIII

20 Sappiate che questa vita non è altro che gioco e svago, apparenza e reciproca iattanza, vana contesa di beni e progenie. [Essa è] come una pioggia: la vegetazione che suscita conforta i seminatori, poi appassisce, la vedi ingiallire e quindi diventa stoppia. Nell'altra vita c'è un severo castigo, ma anche perdono e compiacimento da parte di Allah. La vita terrena non è altro che godimento effimero.

21 Affrettatevi al perdono del vostro Signore e al Giardino vasto come il cielo e la terra, preparato per coloro che credono in Allah e nei Suoi messaggeri. Questa è la grazia di Allah, che Egli dà a chi vuole. Allah possiede immensa grazia.

22 Non sopravviene sventura né alla terra né a voi stessi, che già non sia scritta in un Libro prima ancora che [Noi] la produciamo; in verità ciò è facile per Allah.

23 E ciò affinché non abbiate a disperarvi per quello che vi sfugge e non esultiate per ciò che vi è stato concesso. Allah non ama i superbi vanagloriosi

24 [e] gli avari che impongono agli altri l'avarizia. Quanto a chi volge le spalle, [sappia che] Allah basta a Se stesso, è il Degno di lode.

Gloria a Te o Allàh e per la Tua Lode! Io testimonio che non c'è divinità tranne Te! Ti chiedo perdono e a Tè ritono pentito!
Assalama
A.

_________________
Assalamu aleykom wà rahmatulLàh
A.

Subhanaka alLàhumma wà bihamdik ashadùanLà ilahà ilLa Anta, astgagfiruka wà atubù ilehik.
O Signore Lodato testimonio che non c'è altro Dio che Tè , a Tè chiedo perdono e a Tè ritorno pentito.

Allàh Taala , dice: Gareggiate nel bene ovunque voi siate, Allah vi riunirà tutti. In verità Allah è Onnipotente.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14959
Residenza: Hanafi-Maturidi

MessaggioInviato: Mer Mar 11, 2009 5:13 pm    Oggetto: Re: Il fascino dell'islam Rispondi citando

Amani ha scritto:
Strano (per me, ovvio) come una religione sconosciuta, un “mondo” così lontano dalle mie abitudini e dalla mia educazione, dalla società in cui vivo, dalle persone che frequento, riesca ad affascinarmi così tanto.
Leggendo molto questo forum ho notato come tante persone si siano avvicinate all'islam perchè il proprio “fidanzato/a” apparteneva a questa religione, o comunque conoscevano persone musulmane, che in qualche modo hanno influenzato le loro conoscenze e le loro scelte. Io ho cominciato a sentirmi affascinata dall'islam così dal nulla, senza che ci fosse stato un qualche fattore scatenante. Forse è un desiderio mio profondo di esprimere in qualche modo la mia fede verso Dio, e non avendo ricevuto un'educazione religiosa, sento dentro di me un vuoto che voglio assolutamente colmare.
Fortunatamente amo leggere e questo mi porta a documentarmi su tutto ma più leggo e mi informo più dentro di me questo vuoto aumenta. Voglio poter credere a qualcosa di preciso e ben definito, potermi dedicare a questa fede, sentirmi protetta e in pace. Nonostante le mie scarse conoscenze, mi sembra di percepire nell'islam tanta pace e amore, devozione verso Dio e le sue regole. Mi sembra di capire che questa religione tenda all'armonia, magari attraverso sacrifici personali.

Tutto ciò però si scontra con l'educazione ricevuta, con certi ideali e principi in me radicati così profondamente che difficilmente potrei semplicemente dimenticare e far finta di niente. Mi dispiace avere questo conflitto perchè mi capita di pensare che se l'islam non prevedesse certe regole la mia scelta sarebbe stata semplice. Ovviamente non si può trattare una religione come un “pacchetto” da cui prendi solo ciò che ti piace e scarti il resto. O tutto o niente.

Forse tutti questi dubbi e problemi li hanno affrontati in tanti, forse molti sono riusciti a soffocare i propri ideali e principi ed adeguarsi a quelli islamicamente corretti, o forse basterebbe credere semplicemente alla parola di Dio trasmessa attraverso il Corano.

Sono giunta alla conclusione che non riuscirò mai a far parte di una religione definita, che sono sempre disponibile ad approfondire ma quasi mai a cambiare idea. Provo malinconia a questo pensiero perchè il fascino dell'islam è molto forte ma dovrò limitarmi a leggere e studiare, e nient'altro.

Vi ho esposto un sacco di pensieri buttati un po' alla rinfusa in quest'unica riflessione e il perchè non lo so nemmeno io, volevo soltanto rendervi partecipi.


E' da diversi giorni -da quando l'hai postato- che rifletto su questo tuo messaggio.

In parte ti capisco perfettamente, e soprattutto nella prima parte mi riconosco molto nel tuo percorso: il partire dai libri e senza conoscere musulmani, il percepire un "vuoto" di significato nel vivere senza una base solida, il non voler "trattare una religione come un “pacchetto” da cui prendi solo ciò che ti piace e scarti il resto. O tutto o niente".
Sì, è stato come rivivere il mio.

Sento anche tu abbia compreso molto bene un aspetto fondamentale dell'Islam, quando dici: "percepire nell'islam tanta pace e amore, devozione verso Dio e le sue regole. Mi sembra di capire che questa religione tenda all'armonia, magari attraverso sacrifici personali".

Ci sono diversi fratelli e sorelle che sono entrati in Islam partendo dalle realtà più diverse, e sappi che vogliamo esserti vicini, perché ogni giorno di più ci rendiamo conto di quanto sia stato importante e benedetto questo passo.

Sappi anche che l'equilibrio e la gradualità sono fondamentali.
Rifletti bene su qualcosa che credo tu sappia già bene: il fatto che l'Islam non sia "la religione di un popolo o di un paese in particolarare", ma che è il messaggio che Dio ha voluto fosse la sintesi ed il completamento finale di tutti i suoi messaggi, destinato ad ogni uomo e donna fino al Giorno del Giudizio.
Il carattere universale dell'Islam, ed assieme il suo essere riepilogo e sintesi dei messaggi precedenti, e ritorno alla Fitrah, rende l'Islam qualcosa di originario, e assolutamente non alieno al proprio essere.

Dubbi e problemi vanno affrontati, nel modo corretto ma affrontati, superando più che soffocando, perchè se l'Islam ci insegna a non essere schiavi delle nostre passioni, o di altri esseri umani, ci insegna anche a non essere schiavi delle nostre percezioni limitate, della nostra ragione limitata, dei nostri dubbi e paure. Ci insegna ad aprirci alla conoscenza, a svuotarci di ciò che è vano, ed aprirci all'Assoluto.

Che Iddio ti guidi e ci guidi, Amani, hai capito molto, che Iddio ti garantisca anche la possibilità di agire secondo quanto compreso.

Pace su chi segue la Retta Guida,
'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Aysha Afzaal
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 25/01/09 18:58
Messaggi: 172

MessaggioInviato: Mer Mar 11, 2009 10:00 pm    Oggetto: Re: Il fascino dell'islam Rispondi citando

Amani ha scritto:
Strano (per me, ovvio) come una religione sconosciuta, un “mondo” così lontano dalle mie abitudini e dalla mia educazione, dalla società in cui vivo, dalle persone che frequento, riesca ad affascinarmi così tanto.

Tutto ciò però si scontra con l'educazione ricevuta, con certi ideali e principi in me radicati così profondamente che difficilmente potrei semplicemente dimenticare e far finta di niente. Mi dispiace avere questo conflitto perchè mi capita di pensare che se l'islam non prevedesse certe regole la mia scelta sarebbe stata semplice. Ovviamente non si può trattare una religione come un “pacchetto” da cui prendi solo ciò che ti piace e scarti il resto. O tutto o niente.

Forse tutti questi dubbi e problemi li hanno affrontati in tanti, forse molti sono riusciti a soffocare i propri ideali e principi ed adeguarsi a quelli islamicamente corretti, o forse basterebbe credere semplicemente alla parola di Dio trasmessa attraverso il Corano.

Sono giunta alla conclusione che non riuscirò mai a far parte di una religione definita, che sono sempre disponibile ad approfondire ma quasi mai a cambiare idea. Provo malinconia a questo pensiero perchè il fascino dell'islam è molto forte ma dovrò limitarmi a leggere e studiare, e nient'altro.



Cara Amani,
anch'io capisco quello che dici..."ideali personali ... da sacrificare", regole che se non ci fossero, renderebbero tutto più facile...
Come sicuramente tu ben sai, non ci sono cammini spirituali veri che non richiedano sacrifici, che non ci spingano a cambiare idea.
Anch'io ho pensato tante volte quello che scrivi, e piano piano ho capito che i miei/nostri "principi" e "ideali" non sono davvero nulla, sono solo espressione dei nostri vani desideri, del nostro ego, non sono valori che nutrono il nostro spirito...
Ho vagato per tanti anni, tra libri dove mi limitavo a leggere e studiare, e nient'altro, incapace di appartenere a qualcosa...
Oggi, al Hamdulillah, mi sembra di capire che non c'è nulla infatti a cui appartenere, qui, su questa terra, che l'unica essenza a cui apparteniamo è Dio, Allah subhana wa ta'ala.
Ma non è sufficiente una spontanea ed ingenua appartenenza, e non basta leggere un libro, dobbiamo fare esperienza di questa essenza, che ci chiama costantemente a sé, e farlo in modo serio.
Capisco, che ti sembri impossibile, poter rinunciare a pezzi della tua identità che ti paiono fondamentali.
Ma se ti può essere utile, cara sorella, più vado a fondo in questo cammino, e più, Inshallah, sto scoprendo quanto è vicino a me e a tutta una serie di principi e ideali che non pensavo davvero di sentire, di avere dentro di me... non so come spiegarti, in una parola, l'Islam mi sta facendo riscoprire la mia vera me stessa, che è lontana da quella immagine di me che io pensavo naturale ma che era in realtà una forzatura della mia mente....
Che ALlah subhana wa ta'ala ci guidi al meglio, verso di Lui e ci sostenga nei momenti più duri e di dubbio.
Un abbraccio e Pace su di te, la Pace di Iddio.

Aysha
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Accettare l'Islam; percorsi e problemi di fede Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.033