Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

L'Islam moderato
Vai a Precedente  1, 2
 
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> "Islam moderato"?
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Mar 23, 2017 7:17 am    Oggetto: Ads

Top
ni3mi
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 03/12/09 15:09
Messaggi: 67

MessaggioInviato: Dom Dic 13, 2009 8:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hanna63 ha scritto:
Vorrei aggiungere solo una cosa: la Chiesa Cattolica ha cominciato il suo lento e ineluttabile declino proprio quando ha pensato di dover adattare la dottrina alla modernità, quando è scesa a compromessi con il "progresso" dei costumi nella società. Infatti oggi in chiesa non ci va più nessuno, mentre l'islam, che giustamente è sempre rimasto se stesso, è in crescita.

Non condivido questa analisi.
Il declino della Chiesa cattolica è iniziato prima, già da quando si sono affermati gli stati nazionali al posto dell'ideale medioevale di Res Publica Christiana. Poi è arrivata la Riforma Protestante, il dispotismo illuminato, la Rivoluzione Francese, la Rivoluzione Russa......e la Chiesa ha perso sempre più potere e seguito. Ma a quei tempi ancora non avevano compiuto alcuna revisione, avevano solo subito sconfitte da forze esterne.
La Chiesa ha iniziato a cambiare se stessa col Concilio Vaticano II, ma siamo già agli anni '60 del secolo scorso e lo scollamento tra Chiesa e società era già molto evidente da un bel po'.

_________________
Italiano, agnostico, di background cattolico. Sono qui per capire di più sull'Islam.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hanna63
Matricola
Matricola


Registrato: 03/12/09 12:07
Messaggi: 17
Residenza: prov. di Roma

MessaggioInviato: Lun Dic 14, 2009 9:57 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:

Non condivido questa analisi.
Il declino della Chiesa cattolica è iniziato prima, già da quando si sono affermati gli stati nazionali al posto dell'ideale medioevale di Res Publica Christiana. Poi è arrivata la Riforma Protestante, il dispotismo illuminato, la Rivoluzione Francese, la Rivoluzione Russa......e la Chiesa ha perso sempre più potere e seguito. Ma a quei tempi ancora non avevano compiuto alcuna revisione, avevano solo subito sconfitte da forze esterne.
La Chiesa ha iniziato a cambiare se stessa col Concilio Vaticano II, ma siamo già agli anni '60 del secolo scorso e lo scollamento tra Chiesa e società era già molto evidente da un bel po'.


E' vero, ma dagli anni 60 in poi, nell'ansia di perdere fedeli, la Chiesa si è modernizzata, prima lasciando il Latino, poi nell'atteggiamento verso la società, nel rito, poi con la storia dell'Ecumenismo, chiedendo scusa a Tizio, Caio e Sempronio...Di fatto, il problema della Chiesa Cattolica è l'organizzazione stessa. Nell'Islam, non esiste, fortunatamente, un vaticano islamico, e questa è stata la sua salvezza.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hanna63
Matricola
Matricola


Registrato: 03/12/09 12:07
Messaggi: 17
Residenza: prov. di Roma

MessaggioInviato: Lun Dic 14, 2009 9:59 am    Oggetto: Rispondi citando

Volevo solo aggiungere, che per l'occidente un Islam moderato è semplicemente quello che snatura la sua essenza, che abbandona le sue tradizioni, che viene a patti con il modo di pensare dei kuffar ( si dice così, credo), che si piega alla società consumista dell'immagine e del mercato del sesso...non può esistere.
Top
Profilo Invia messaggio privato
AbdalKhaliq
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 05/01/09 16:33
Messaggi: 438

MessaggioInviato: Lun Dic 14, 2009 10:55 am    Oggetto: Rispondi citando

ni3mi ha scritto:
Hanna63 ha scritto:
Vorrei aggiungere solo una cosa: la Chiesa Cattolica ha cominciato il suo lento e ineluttabile declino proprio quando ha pensato di dover adattare la dottrina alla modernità, quando è scesa a compromessi con il "progresso" dei costumi nella società. Infatti oggi in chiesa non ci va più nessuno, mentre l'islam, che giustamente è sempre rimasto se stesso, è in crescita.

Non condivido questa analisi.
Il declino della Chiesa cattolica è iniziato prima, già da quando si sono affermati gli stati nazionali al posto dell'ideale medioevale di Res Publica Christiana. Poi è arrivata la Riforma Protestante, il dispotismo illuminato, la Rivoluzione Francese, la Rivoluzione Russa......e la Chiesa ha perso sempre più potere e seguito. Ma a quei tempi ancora non avevano compiuto alcuna revisione, avevano solo subito sconfitte da forze esterne.
La Chiesa ha iniziato a cambiare se stessa col Concilio Vaticano II, ma siamo già agli anni '60 del secolo scorso e lo scollamento tra Chiesa e società era già molto evidente da un bel po'.


A me pare che il primo evidente indizio del tentativo di "adattare la dottrina alla modernità" si abbia intorno all'anno mille, con lo Scisma dei Latini. Il Vaticano II è già ben oltre il punto di non ritorno che si può secondo Guénon collocare alla pace di Westfalla.

_________________
Uno solo io cerco
Top
Profilo Invia messaggio privato
ni3mi
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 03/12/09 15:09
Messaggi: 67

MessaggioInviato: Lun Dic 14, 2009 1:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

AbdalKhaliq ha scritto:
A me pare che il primo evidente indizio del tentativo di "adattare la dottrina alla modernità" si abbia intorno all'anno mille, con lo Scisma dei Latini. Il Vaticano II è già ben oltre il punto di non ritorno che si può secondo Guénon collocare alla pace di Westfalia.

In che modo lo Scisma d'Oriente rappresenterebbe una decisione della Chiesa di adattare la dottrina alla modernità?

_________________
Italiano, agnostico, di background cattolico. Sono qui per capire di più sull'Islam.
Top
Profilo Invia messaggio privato
AbdalKhaliq
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 05/01/09 16:33
Messaggi: 438

MessaggioInviato: Lun Dic 14, 2009 1:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

ni3mi ha scritto:
AbdalKhaliq ha scritto:
A me pare che il primo evidente indizio del tentativo di "adattare la dottrina alla modernità" si abbia intorno all'anno mille, con lo Scisma dei Latini. Il Vaticano II è già ben oltre il punto di non ritorno che si può secondo Guénon collocare alla pace di Westfalia.

In che modo lo Scisma d'Oriente rappresenterebbe una decisione della Chiesa di adattare la dottrina alla modernità?


Sottomettendo la dottrina alla politica.

_________________
Uno solo io cerco
Top
Profilo Invia messaggio privato
gualtiero
Matricola
Matricola


Registrato: 21/11/15 17:41
Messaggi: 10
Residenza: libero professionista

MessaggioInviato: Sab Nov 21, 2015 6:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

parto da una esposizione superficiale ,da non religioso ne credente ma avendo una buona conoscenza , credo,della materia e sperando che quello che sto per scrivere sia anche solo un poco chiarificatore dico che esiste un Islam moderato. Ma per chiarirlo bisogna che io parta da un presupposto che può sembrare un ossimoro ossia, che tutto l'Islam interpreta il Corano in maniera integrale o integralista. Siamo a posto si dirà , son tutti uguali quindi. Imparando a conoscere le cose nel farsi domande e quindi ad approfondire Islam sotto l' aspetto privato/sociale si scopre poi, perché ci confondiamo. Per prima cosa dobbiamo capire che Islam generalmente si divide un due concezioni integraliste, la prima è una concezione seppur integralista moderata, cioè quella che interpreta il Corano integralmente ( e qui le scuole di pensiero che mirano a prendere in considerazione per se una cosa del Corano piuttosto che un'altra al suo interno non son poche) ma come ed esclusivamente pratica personale, solo "privata" quindi e che si comporta nella vita di tutti i giorni aderendo alle leggi e alle usanze "pubbliche" e quindi sociali del paese in cui vive. L'altra invece è integralista purtroppo Fondamentalista ( questa è la differenza) . Queste persone praticano il Corano in maniera integrale ma non considerano la pratica soltanto "Privata e personale" pretendono, quindi, che anche tutta la società si pieghi a questi insegnamenti. Ed è da qui, da questo tipo di interpretazione che nascono i problemi non solo per l'occidente, ma anche per gli stessi Islamici moderati perché considerando la pratica soltanto personale e non propagando il proprio credo nella società offendono, agli occhi di un fondamentalista l'insegnamento. E non si fa differenza per un fondamentalista, chi non pratica Islam come vien comandato e soprattutto non lo propaga ma addirittura condivide usanze non contemplate nel Corano ( quelle occidentali ad esempio) anche se per se pratica Islam Integralmente è sempre considerato agli occhi di un fondamentalista come una persona che non pratica il Corano ma una qualsiasi altra religione .. ecco perché, non solo quello occidentale ma anche il mondo Islamico non è indenne da questo fondamentalismo...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
épater le bourgeois
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 19/11/15 11:13
Messaggi: 6

MessaggioInviato: Sab Nov 21, 2015 7:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

gualtiero ha scritto:
parto da una esposizione superficiale ,da non religioso ne credente ma avendo una buona conoscenza , credo,della materia e sperando che quello che sto per scrivere sia anche solo un poco chiarificatore dico che esiste un Islam moderato. Ma per chiarirlo bisogna che io parta dal presupposto, che può sembrare un ossimoro ossia, che tutto l'Islam interpreta il Corano in maniera integrale o integralista. Siamo a posto si dirà , son tutti uguali quindi. Imparando a conoscere le cose nel farsi domande e quindi ad approfondire Islam sotto l' aspetto privato/sociale si scopre poi, perché ci confondiamo. Per prima cosa dobbiamo capire che Islam generalmente si divide un due concezioni integraliste, la prima è una concezione seppur integralista moderata, cioè quella che interpreta il Corano integralmente ( e qui le scuole di pensiero che mirano a prendere in considerazione per se una cosa del Corano piuttosto che un'altra al suo interno non son poche) ma come ed esclusivamente pratica personale, solo "privata" quindi e che si comporta nella vita di tutti i giorni aderendo alle leggi e alle usanze "pubbliche" e quindi sociali del paese in cui vive. L'altra invece è integralista purtroppo Fondamentalista ( questa è la differenza) . Queste persone praticano il Corano in maniera integrale ma non considerano la pratica soltanto "Privata e personale" pretendono, quindi, che anche tutta la società si pieghi a questi insegnamenti. Ed è da qui, da questo tipo di interpretazione che nascono i problemi non solo per l'occidente, ma anche per gli stessi Islamici moderati perché considerando la pratica soltanto personale e non propagando il proprio credo nella società offendono, agli occhi di un fondamentalista l'insegnamento. E non si fa differenza per un fondamentalista, chi non pratica Islam come vien comandato e soprattutto non lo propaga ma addirittura condivide usanze non contemplate nel Corano ( quelle occidentali ad esempio) anche se per se pratica Islam Integralmente è sempre considerato agli occhi di un fondamentalista come una persona che non pratica il Corano ma una qualsiasi altra religione .. ecco perché, non solo quello occidentale ma anche il mondo Islamico non è indenne da questo fondamentalismo...


Ué Gualtié,mi spiace ma hai detto così tante cose sbagliate che non saprei da dove cominciare!!
Mi chiedo:ma ora son diventati tutti intellettuali ed analisti?
Ma non è meglio lasciare ai Musulmani competenti la definizione delle religione,annessi e connessi??
Top
Profilo Invia messaggio privato
sangennaro
Bannato
Bannato


Registrato: 19/11/15 07:20
Messaggi: 14

MessaggioInviato: Dom Nov 22, 2015 10:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

épater le bourgeois ha scritto:
gualtiero ha scritto:
parto da una esposizione superficiale ,da non religioso ne credente ma avendo una buona conoscenza , credo,della materia e sperando che quello che sto per scrivere sia anche solo un poco chiarificatore dico che esiste un Islam moderato. Ma per chiarirlo bisogna che io parta dal presupposto, che può sembrare un ossimoro ossia, che tutto l'Islam interpreta il Corano in maniera integrale o integralista. Siamo a posto si dirà , son tutti uguali quindi. Imparando a conoscere le cose nel farsi domande e quindi ad approfondire Islam sotto l' aspetto privato/sociale si scopre poi, perché ci confondiamo. Per prima cosa dobbiamo capire che Islam generalmente si divide un due concezioni integraliste, la prima è una concezione seppur integralista moderata, cioè quella che interpreta il Corano integralmente ( e qui le scuole di pensiero che mirano a prendere in considerazione per se una cosa del Corano piuttosto che un'altra al suo interno non son poche) ma come ed esclusivamente pratica personale, solo "privata" quindi e che si comporta nella vita di tutti i giorni aderendo alle leggi e alle usanze "pubbliche" e quindi sociali del paese in cui vive. L'altra invece è integralista purtroppo Fondamentalista ( questa è la differenza) . Queste persone praticano il Corano in maniera integrale ma non considerano la pratica soltanto "Privata e personale" pretendono, quindi, che anche tutta la società si pieghi a questi insegnamenti. Ed è da qui, da questo tipo di interpretazione che nascono i problemi non solo per l'occidente, ma anche per gli stessi Islamici moderati perché considerando la pratica soltanto personale e non propagando il proprio credo nella società offendono, agli occhi di un fondamentalista l'insegnamento. E non si fa differenza per un fondamentalista, chi non pratica Islam come vien comandato e soprattutto non lo propaga ma addirittura condivide usanze non contemplate nel Corano ( quelle occidentali ad esempio) anche se per se pratica Islam Integralmente è sempre considerato agli occhi di un fondamentalista come una persona che non pratica il Corano ma una qualsiasi altra religione .. ecco perché, non solo quello occidentale ma anche il mondo Islamico non è indenne da questo fondamentalismo...


Ué Gualtié,mi spiace ma hai detto così tante cose sbagliate che non saprei da dove cominciare!!
Mi chiedo:ma ora son diventati tutti intellettuali ed analisti?
Ma non è meglio lasciare ai Musulmani competenti la definizione delle religione,annessi e connessi??


Non sai da dove cominciare perché non sapresti come controbattere...
Top
Profilo Invia messaggio privato
gualtiero
Matricola
Matricola


Registrato: 21/11/15 17:41
Messaggi: 10
Residenza: libero professionista

MessaggioInviato: Mar Nov 24, 2015 11:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

sangennaro ha scritto:
épater le bourgeois ha scritto:
gualtiero ha scritto:
parto da una esposizione superficiale ,da non religioso ne credente ma avendo una buona conoscenza , credo,della materia e sperando che quello che sto per scrivere sia anche solo un poco chiarificatore dico che esiste un Islam moderato. Ma per chiarirlo bisogna che io parta dal presupposto, che può sembrare un ossimoro ossia, che tutto l'Islam interpreta il Corano in maniera integrale o integralista. Siamo a posto si dirà , son tutti uguali quindi. Imparando a conoscere le cose nel farsi domande e quindi ad approfondire Islam sotto l' aspetto privato/sociale si scopre poi, perché ci confondiamo. Per prima cosa dobbiamo capire che Islam generalmente si divide un due concezioni integraliste, la prima è una concezione seppur integralista moderata, cioè quella che interpreta il Corano integralmente ( e qui le scuole di pensiero che mirano a prendere in considerazione per se una cosa del Corano piuttosto che un'altra al suo interno non son poche) ma come ed esclusivamente pratica personale, solo "privata" quindi e che si comporta nella vita di tutti i giorni aderendo alle leggi e alle usanze "pubbliche" e quindi sociali del paese in cui vive. L'altra invece è integralista purtroppo Fondamentalista ( questa è la differenza) . Queste persone praticano il Corano in maniera integrale ma non considerano la pratica soltanto "Privata e personale" pretendono, quindi, che anche tutta la società si pieghi a questi insegnamenti. Ed è da qui, da questo tipo di interpretazione che nascono i problemi non solo per l'occidente, ma anche per gli stessi Islamici moderati perché considerando la pratica soltanto personale e non propagando il proprio credo nella società offendono, agli occhi di un fondamentalista l'insegnamento. E non si fa differenza per un fondamentalista, chi non pratica Islam come vien comandato e soprattutto non lo propaga ma addirittura condivide usanze non contemplate nel Corano ( quelle occidentali ad esempio) anche se per se pratica Islam Integralmente è sempre considerato agli occhi di un fondamentalista come una persona che non pratica il Corano ma una qualsiasi altra religione .. ecco perché, non solo quello occidentale ma anche il mondo Islamico non è indenne da questo fondamentalismo...


Ué Gualtié,mi spiace ma hai detto così tante cose sbagliate che non saprei da dove cominciare!!
Mi chiedo:ma ora son diventati tutti intellettuali ed analisti?
Ma non è meglio lasciare ai Musulmani competenti la definizione delle religione,annessi e connessi??


Non sai da dove cominciare perché non sapresti come controbattere...
Non ho da controbattere perché non credo abbia uno scopo farlo se non per dissentire sul tuo dissenso, cosa che porterebbe a batibeccare sul nulla. Quindi , visto che ho detto tante cose sbagliate vorrei che le esponessi... così che possa diventare spunto di riflessione. Grazie.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
gualtiero
Matricola
Matricola


Registrato: 21/11/15 17:41
Messaggi: 10
Residenza: libero professionista

MessaggioInviato: Mer Nov 25, 2015 2:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

gualtiero ha scritto:
sangennaro ha scritto:
épater le bourgeois ha scritto:
gualtiero ha scritto:
parto da una esposizione superficiale ,da non religioso ne credente ma avendo una buona conoscenza , credo,della materia e sperando che quello che sto per scrivere sia anche solo un poco chiarificatore dico che esiste un Islam moderato. Ma per chiarirlo bisogna che io parta dal presupposto, che può sembrare un ossimoro ossia, che tutto l'Islam interpreta il Corano in maniera integrale o integralista. Siamo a posto si dirà , son tutti uguali quindi. Imparando a conoscere le cose nel farsi domande e quindi ad approfondire Islam sotto l' aspetto privato/sociale si scopre poi, perché ci confondiamo. Per prima cosa dobbiamo capire che Islam generalmente si divide un due concezioni integraliste, la prima è una concezione seppur integralista moderata, cioè quella che interpreta il Corano integralmente ( e qui le scuole di pensiero che mirano a prendere in considerazione per se una cosa del Corano piuttosto che un'altra al suo interno non son poche) ma come ed esclusivamente pratica personale, solo "privata" quindi e che si comporta nella vita di tutti i giorni aderendo alle leggi e alle usanze "pubbliche" e quindi sociali del paese in cui vive. L'altra invece è integralista purtroppo Fondamentalista ( questa è la differenza) . Queste persone praticano il Corano in maniera integrale ma non considerano la pratica soltanto "Privata e personale" pretendono, quindi, che anche tutta la società si pieghi a questi insegnamenti. Ed è da qui, da questo tipo di interpretazione che nascono i problemi non solo per l'occidente, ma anche per gli stessi Islamici moderati perché considerando la pratica soltanto personale e non propagando il proprio credo nella società offendono, agli occhi di un fondamentalista l'insegnamento. E non si fa differenza per un fondamentalista, chi non pratica Islam come vien comandato e soprattutto non lo propaga ma addirittura condivide usanze non contemplate nel Corano ( quelle occidentali ad esempio) anche se per se pratica Islam Integralmente è sempre considerato agli occhi di un fondamentalista come una persona che non pratica il Corano ma una qualsiasi altra religione .. ecco perché, non solo quello occidentale ma anche il mondo Islamico non è indenne da questo fondamentalismo...


Ué Gualtié,mi spiace ma hai detto così tante cose sbagliate che non saprei da dove cominciare!!
Mi chiedo:ma ora son diventati tutti intellettuali ed analisti?
Ma non è meglio lasciare ai Musulmani competenti la definizione delle religione,annessi e connessi??


Non sai da dove cominciare perché non sapresti come controbattere...
... se poi lo fai tanto per dire che una persona dice cose sbagliate faresti meglio a non commentare rispondendo. Se non porti argomentazioni valide ti consiglio di non farlo, che eviti brutte figure... buon pomeriggio


L'ultima modifica di gualtiero il Gio Nov 26, 2015 5:47 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
gualtiero
Matricola
Matricola


Registrato: 21/11/15 17:41
Messaggi: 10
Residenza: libero professionista

MessaggioInviato: Ven Nov 27, 2015 7:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

AbdalKhaliq ha scritto:
ni3mi ha scritto:
Hanna63 ha scritto:
Vorrei aggiungere solo una cosa: la Chiesa Cattolica ha cominciato il suo lento e ineluttabile declino proprio quando ha pensato di dover adattare la dottrina alla modernità, quando è scesa a compromessi con il "progresso" dei costumi nella società. Infatti oggi in chiesa non ci va più nessuno, mentre l'islam, che giustamente è sempre rimasto se stesso, è in crescita.

Non condivido questa analisi.
Il declino della Chiesa cattolica è iniziato prima, già da quando si sono affermati gli stati nazionali al posto dell'ideale medioevale di Res Publica Christiana. Poi è arrivata la Riforma Protestante, il dispotismo illuminato, la Rivoluzione Francese, la Rivoluzione Russa......e la Chiesa ha perso sempre più potere e seguito. Ma a quei tempi ancora non avevano compiuto alcuna revisione, avevano solo subito sconfitte da forze esterne.
La Chiesa ha iniziato a cambiare se stessa col Concilio Vaticano II, ma siamo già agli anni '60 del secolo scorso e lo scollamento tra Chiesa e società era già molto evidente da un bel po'.


A me pare che il primo evidente indizio del tentativo di "adattare la dottrina alla modernità" si abbia intorno all'anno mille, con lo Scisma dei Latini. Il Vaticano II è già ben oltre il punto di non ritorno che si può secondo Guénon collocare alla pace di Westfalla.
..l'avvento alla "modernità" del "cattolicesimo" è avvenuto nel momento in cui è comparso Gesù di Nazaret, che con il suo " chi di Voi non ha peccati scagli la prima pietra" è andato a sottolineare come nel vecchio testamento la legge detta "del taglione" ( occhio per occhio) fosse da correggersi e da non considerarsi più come credo assoluto. Ma fece ancor di più , distinse il mondo secolare da quello temporale ( date a Cesare quel che è di Cesare e date a Dio quel che è di Dio) e altro ancora poi grazie anche ai vangeli (gli atti degli apostoli)...Dobbiamo ricordarci che sia la Bibbia ,il Corano e la Torah hanno la stessa matrice religiosa identica. Se Cristo,quindi, non fosse comparso, cosa che come personaggio nessuno comparve a mitigare la matrice ne in Islam ne nell'Ebraismo oggi anche i cattolici continuerebbero a seguire soltanto il vecchio testamento e l'occhio per occhio anche come credo politico...e l'epoca dei Lumi non ci sarebbe mai stata.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
MicheleL
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 23/11/15 17:30
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Dom Nov 29, 2015 5:18 pm    Oggetto: Re: L'Islam moderato Rispondi citando

Sufi Aqa ha scritto:
Samir al Dhaki ha scritto:
Pace a tutti voi, sorelle e fratelli.

Negli ultimi tempi si sente sempre più parlare di un Islam moderato, spesso in contrapposizione all'integralismo di matrice islamica.

Cosa ne pensate? esiste per voi un Islam moderato? E se sì, cos'è? Può una religione essere "moderata" e in che modo? Si può essere moderati senza tradire i dettami della relligione rivelata dal Profeta Maometto (SAWS)?


L'Islam è in sé la religione della moderazione e della via mediana.


Sto cercando di informarmi per farmi un'idea dell'islam e quindi dell'atteggiamento da tenere dei suoi confronti. Credo che quando ci si confronta con un sistema ideologico la prima cosa da fare sia capire se esso è accettabile o meno. Ancora prima di inoltrarsi nei suoi meandri, occorre capire se ci sono punti inaccettabili.

Ad oggi ho capito che la lapidazione per talune forme di adulterio è ritenuta giusta, come lo è la fustigazione. Ho capito che la poligamia è ammessa e che l'uomo può esercitare violenza fisica su una delle mogli per insubordinazione, se ad esempio non vuole giacere con lui (dopo averla ammonita, non aver dormito con lei -ma con le altre mogli- per farla capire e comunque senza lasciarle tracce o ferite).

Ebbene, prima di approfondire la questione noto che: la violenza genera altra violenza. La violenza su una donna è una meschinità, perchè essa è fisicamente più debole. Ogni contrasto può e deve essere sanato con il dialogo e la violenza deve essere solo per difesa. In natura il numero di donne è analogo a quello dell'uomo, la poligamia è innaturale.

Mi trovo quindi di fronte a principi, anche naturali, che non mi permettono di accettare un islam che non sia, appunto, moderato. Ovvero per il quale una vasta parte della Sunna vada considerata come valida nel suo tempo ma non applicabile come modello per un comportamento giusto nel nostro tempo o in futuro.
In questo senso e per le riflessioni di cui sopra mi chiedo e vi chiedo come si possa pensare che la civiltà occidentale accetterà un islam non moderato e in caso contrario come si possa pensare che essa non agirà per proteggersi ben prima che il contrasto sia urgente. La comunità francese sta iniziando a muoversi, per esempio dotandosi di un sistema per certificare l'adesione di un Imam ad una carta di moderazione dell'Islam, per ora facoltativa, ma che potrebbe facilmente diventare obbligatoria.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> "Islam moderato"? Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.53