Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

La civile convivenza.
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Rapporti con Altre Religioni e Ideologie, Confutazioni, etc.
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Feb 24, 2018 9:43 am    Oggetto: Ads

Top
Amal wanna be niqabi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 08/02/09 10:08
Messaggi: 534

MessaggioInviato: Lun Dic 12, 2011 9:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Concordo con lei nell'affermare che la differenza risiede nel considerare, valorizzare, Dio al centro della nostra vita e lasciando in secondo piano l'amore per le persone e a volte anche l'amore per se stessi, proprio perchè noi di fronte all'ordine di Dio, siamo disposti ad accantonare i nostri pensieri, le nostre opinioni davanti alla Legge di Dio..

Francamente non riesco a capire perchè molte volte si considera l'islam una sorta di tristezza,solitudine, oppressione e così via, ma noi musulmani seguendo Dio non limitiamo la nostra felicità assolutamente anzi credo proprio che la felicità è limitata nel seguire e nel percorrere altre strade..

E' vero che magari ci sono diverse difficoltà,diversi problemi per cui molto spesso osservando una persona con alcune limitazioni si potrebbe pensare: che cosa si stanno perdendo, come sono sottomessi etc.. ma posso assicurare che non è così. Il ritrovarsi difronte a diverse difficoltà non preclude il fatto di essere felici lo stesso comunque vadano le cose sia il positivo che il negativo essere felici in entrambi i casi, quando la nostra fede è forte..

Detto questo ci tengo a sottolineare che anche per noi musulmani conta l'amore verso il prossimo e volere ad un nostro fratello ciò che vorremmo per noi stessi è molto importante anche per noi questo,ma le persone non sono e non potranno mai essere al centro delle nostre attenzioni proprio perchè amiamo Dio prima delle persone e anche prima dei nostri famigliari, perchè Dio è colui che ci ha creato ed è colui che realmente merita il nostro Amore perchè è colui che non ci tradirà mai e non ci abbandonerà mai in Lui c'è Amore Fiducia Sostegno Perdono Guida tutte qualità che nelle persone è IMPOSSIBILE trovare questo è ciò che penso poi Dio sa meglio..

_________________
«Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti,riconosci Dio nella prosperità ed Egli
ti riconoscerà nell'avversità,sappi che ciò che ti è mancato non ti era destinato e ciò che hai avuto non poteva mancarti, sappi che la vittoria viene con la pazienza, il sollievo dopo l'afflizione e con la difficoltà la soluzione..
(Tirmidhi)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14953
Residenza: Madhhab: Hanafi-Deobandi

MessaggioInviato: Mar Dic 13, 2011 1:21 am    Oggetto: Rispondi citando

GPX,

Ammetto di non avere né il tempo né la voglia in questo momento di scorrere tutti i messaggi di questa prolungata discussione, ma ammetto pure di non capire dove sia il problema.

Come Musulmani, abbiamo una Legge sacra (ovvero, una serie di linee guida e precetti, composti pure di obblighi e proibizioni) che crediamo fermamente esserci stata data dal nostro Creatore, per dimostarGli la nostra obbedienza, ed in ultimo per il nostro stesso bene.

Il ragionamento è espresso in una serie di post di un thread che non c'entra molto con quanto discusso qui, ma che invito comunque a leggere:

Perchè il velo? -
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Tale Legge Sacra, tra le altre cose, proibisce ad una donna Musulmana di sposare un uomo non-Musulmano, per ragioni che sono evidenti a coloro i cui cuori ed intelletti sono illuminati dalla fede, mentre restano invece oscuri a coloro i cui cuori, vista ed udito sono ottenebrati dalla miscredenza - Pazienza!

Se un Musulmano ha fede e timore di Allah, seguirà i Suoi ordini.
E se per la nostra Legge Sacra stabilita da Dio un qualcosa è proibito e peccato, resterà tale anche se lei non è d'accordo o se la legge di uno Stato lo rende "permesso", e nessuno potrà fare alcunché per cambiare il fatto che ciò sia proibito e peccato.

Per quanto riguarda invece l'idea di felicità, mentre lei probabilmente guarderà con un misto di pietà un uomo Musulmano che rifiuta una bevanda alcolica ed abbassa lo sguardo di fronte ad una bella ragazza, od una ragazza Musulmana coperta con dignità e pudore, pensando "poverini!"; le assicuro che da parte nostra anche noi, ogni volta che vediamo un non-Musulmano, ci inteneriamo e proviamo altrettanta pietà, chiedendo a Dio di guidare lui ed il suo intelletto, perchè per quanto creda di essere felice nell'essere schiavo delle proprie passioni e desideri, non ha idea di cosa sia, davvero, la felicità, ed oltre ad esserne privato in questa vita, rischia di esserne privato per sempre, nell'altra, poverino davvero.

Se vuole, possiamo discutere al riguardo della felicità, se essa consista nell'accoppiarsi con qualunque persona verso la quale si sviluppino infiocchettate reazioni chimiche (infiocchettate nel senso che si costruisce tutta una retorica sull'"amore" tesa a imbellettare la soddisfazione di pulsioni fisiche), o se consista invece nel raggiungere il vero equilibrio interiore, con le proprie tendenze naturali, con le persone attorno a sé, con l'ambiente circostante e soprattutto, con il prioprio Creatore (il che, comunque, avviene nell'Islam senza nemmeno farci privare della soddisfazione in maniera lecita delle nostre predisposizioni naturali, ma semplicemente, senza ridurre la nostra esistenza a ciò).

Poi, per carità, lei sarà libero di continuare a pensare che la felicità sia sinonimo di soddisfazione temporanea e di breve durata delle proprie passioni.

Ma per favore, non mi faccia perdere la fiducia nella sua sincerità con quel genere di domandine scandal-giornalistiche tipo "ma se tua figlia decide di sposare un non-Musulmano, tu cosa faresti?" con le quali l'ho già vista all'opera; li conosciamo, questi giochetti, e non ci piacciono (e non certo perchè non ci sappiamo divertire).

Saluti, Pace su chi segue la Retta Guida.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di Sufi Aqa il Mer Dic 14, 2011 2:45 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/08/10 22:31
Messaggi: 1111

MessaggioInviato: Mar Dic 13, 2011 7:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Andrea ha scritto:
GPX,

Ammetto di non avere né il tempo né la voglia in questo momento di scorrere tutti i messaggi di questa prolungata discussione, ma ammetto pure di non capire dove sia il problema.

Come Musulmani, abbiamo una Legge sacra (ovvero, una serie di linee guida e precetti, composti pure di obblighi e proibizioni) che crediamo fermamente esserci stata data dal nostro Creatore, per dimostarGli la nostra obbedienza, ed in ultimo per il nostro stesso bene.

Il ragionamento è espresso in una serie di post di un thread che non c'entra molto con quanto discusso qui, ma che invito comunque a leggere:

Perchè il velo? -
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Tale Legge Sacra, tra le altre cose, proibisce ad una donna Musulmana di sposare un uomo non-Musulmano, per ragioni che sono evidenti a coloro il cui cuore ed intelletto sono illuminati dalla fede, mentre restano invece oscuri a coloro i cui cuori, vista ed udito sono ottenebrati dalla miscredenza - Pazienza!

Se un Musulmano ha fede e timore di Allah, seguirà i Suoi ordini.
E se per la nostra Legge Sacra stabilita da Dio un qualcosa è proibito e peccato, resterà tale anche se lei non è d'accordo o se la legge di uno Stato lo rende "permesso", e nessuno potrà fare alcunché per cambiare il fatto che ciò sia proibito e peccato.

Per quanto riguarda invece l'idea di felicità, mentre lei probabilmente guarderà con un misto di pietà un uomo Musulmano che rifiuta una bevanda alcolica ed abbassa lo sguardo di fronte ad una bella ragazza, od una ragazza Musulmana coperta con dignità e pudore, pensando "poverini!"; le assicuro che da parte nostra anche noi, ogni volta che vediamo un non-Musulmano, ci inteneriamo e proviamo altrettanta pietà, chiedendo a Dio di guidare lui ed il suo intelletto, perchè per quanto creda di essere felice nell'essere schiavo delle proprie passioni e desideri, non ha idea di cosa sia, davvero, la felicità, ed oltre ad esserne privato in questa vita, rischia di esserne privato per sempre, nell'altra, poverino davvero.

Se vuole, possiamo discutere al riguardo della felicità, se essa consista nell'accoppiarsi con qualunque persona verso la quale si sviluppino infiocchettate reazioni chimiche (infiocchettate nel senso che si costruisce tutta una retorica sull'"amore" tesa a imbellettare la soddisfazione di pulsioni fisiche), o se consista invece nel raggiungere il vero equilibrio interiore, con le proprie tendenze naturali, con le persone attorno a sé, con l'ambiente circostante e soprattutto, con il prioprio Creatore (il che, comunque, avviene nell'Islam senza nemmeno farci privare della soddisfazione in maniera lecita delle nostre predisposizioni naturali, ma semplicemente, senza ridurre la nostra esistenza a ciò).

Poi, per carità, lei sarà libero di continuare a pensare che la felicità sia sinonimo di soddisfazione temporanea e di breve durata delle proprie passioni.

Ma per favore, non mi faccia perdere la fiducia nella sua sincerità con quel genere di domandine scandal-giornalistiche tipo "ma se tua figlia decide di sposare un non-Musulmano, tu cosa faresti?" con le quali l'ho già vista all'opera; li conosciamo, questi giochetti, e non ci piacciono (e non certo perchè non ci sappiamo divertire).

Saluti, Pace su chi segue la Retta Guida.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Umm Hajar
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/03/10 18:25
Messaggi: 1075
Residenza: Sicilia

MessaggioInviato: Mer Dic 14, 2011 8:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

baia ha scritto:
'Umar Andrea ha scritto:
GPX,

Ammetto di non avere né il tempo né la voglia in questo momento di scorrere tutti i messaggi di questa prolungata discussione, ma ammetto pure di non capire dove sia il problema.

Come Musulmani, abbiamo una Legge sacra (ovvero, una serie di linee guida e precetti, composti pure di obblighi e proibizioni) che crediamo fermamente esserci stata data dal nostro Creatore, per dimostarGli la nostra obbedienza, ed in ultimo per il nostro stesso bene.

Il ragionamento è espresso in una serie di post di un thread che non c'entra molto con quanto discusso qui, ma che invito comunque a leggere:

Perchè il velo? -
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Tale Legge Sacra, tra le altre cose, proibisce ad una donna Musulmana di sposare un uomo non-Musulmano, per ragioni che sono evidenti a coloro il cui cuore ed intelletto sono illuminati dalla fede, mentre restano invece oscuri a coloro i cui cuori, vista ed udito sono ottenebrati dalla miscredenza - Pazienza!

Se un Musulmano ha fede e timore di Allah, seguirà i Suoi ordini.
E se per la nostra Legge Sacra stabilita da Dio un qualcosa è proibito e peccato, resterà tale anche se lei non è d'accordo o se la legge di uno Stato lo rende "permesso", e nessuno potrà fare alcunché per cambiare il fatto che ciò sia proibito e peccato.

Per quanto riguarda invece l'idea di felicità, mentre lei probabilmente guarderà con un misto di pietà un uomo Musulmano che rifiuta una bevanda alcolica ed abbassa lo sguardo di fronte ad una bella ragazza, od una ragazza Musulmana coperta con dignità e pudore, pensando "poverini!"; le assicuro che da parte nostra anche noi, ogni volta che vediamo un non-Musulmano, ci inteneriamo e proviamo altrettanta pietà, chiedendo a Dio di guidare lui ed il suo intelletto, perchè per quanto creda di essere felice nell'essere schiavo delle proprie passioni e desideri, non ha idea di cosa sia, davvero, la felicità, ed oltre ad esserne privato in questa vita, rischia di esserne privato per sempre, nell'altra, poverino davvero.

Se vuole, possiamo discutere al riguardo della felicità, se essa consista nell'accoppiarsi con qualunque persona verso la quale si sviluppino infiocchettate reazioni chimiche (infiocchettate nel senso che si costruisce tutta una retorica sull'"amore" tesa a imbellettare la soddisfazione di pulsioni fisiche), o se consista invece nel raggiungere il vero equilibrio interiore, con le proprie tendenze naturali, con le persone attorno a sé, con l'ambiente circostante e soprattutto, con il prioprio Creatore (il che, comunque, avviene nell'Islam senza nemmeno farci privare della soddisfazione in maniera lecita delle nostre predisposizioni naturali, ma semplicemente, senza ridurre la nostra esistenza a ciò).

Poi, per carità, lei sarà libero di continuare a pensare che la felicità sia sinonimo di soddisfazione temporanea e di breve durata delle proprie passioni.

Ma per favore, non mi faccia perdere la fiducia nella sua sincerità con quel genere di domandine scandal-giornalistiche tipo "ma se tua figlia decide di sposare un non-Musulmano, tu cosa faresti?" con le quali l'ho già vista all'opera; li conosciamo, questi giochetti, e non ci piacciono (e non certo perchè non ci sappiamo divertire).

Saluti, Pace su chi segue la Retta Guida.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



QUOTISSIMO

_________________
Per ogni giorno vissuto ci sarà rivolta una domanda: "Hai rispettatoin esso i diritti di Allah e quellidelle Sue creature? Sono state misericordia e generosità ad illuminare la tua giornata?"
Chiedi dunque perdonoper ogni dubbi, sii contritoper ogni mancanza, fai un bene per ogni male commesso.
Allah Tawab (Colui Che riceve il pentimento)
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo MSN
amatoLlah
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/02/11 12:25
Messaggi: 1067
Residenza: Toscana Madhab: Maliki

MessaggioInviato: Mer Dic 14, 2011 9:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

idem.

_________________
يا حي يا قيوم برحمتك أستغيث أصلح لي شأني كله ولا تكلني إلى نفسي طرفة عين
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Rapporti con Altre Religioni e Ideologie, Confutazioni, etc. Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5
Pagina 5 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 8.061