Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

La depressione

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Medicina, psicologia, salute, protezione e sogni
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mar Feb 20, 2018 11:27 pm    Oggetto: Ads

Top
***khadija ***
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 21/10/11 09:06
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Lun Ott 24, 2011 10:03 am    Oggetto: La depressione Rispondi citando

Assalam aleikum.

Volevo fare una domanda sulla depressione.

Mi viene sempre detto che chi è musulmano non dovrebbe soffrire di depressione perchè chi ne soffre vuol dire che non crede fino in fondo....cioè.....mi spiego meglio.....se crediamo che tuttto viene da Allah swt non possiamo e non dobbiamo fare un dramma di quello che succede intorno a noi.

Ma allora mi chiedo di cosa soffro io?
Una interminabile e inspiegabile insoddisfazione totale?

Può essere ricondotto effettivamente ad una mancanza nella fede?

Scusate ma in questi giorno (anzi mesi ormai) non riesco più a dare un senso a niente.
Astfirulillah.

Grazie

Khadija
Top
Profilo Invia messaggio privato
Abd ArRahman
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 23/04/11 19:22
Messaggi: 60

MessaggioInviato: Lun Ott 24, 2011 11:22 am    Oggetto: Rispondi citando

Bismi Lahi ArRahmani Rahim.

Wa 'Alayk Assalam Khadija.

E' una situazione complicata e io non sono un medico qualificato per fornire spiegazioni a ciò che è o non è la depressione, ma come umano mi sento di dare qualche consiglio frutto di esperienza personale e approfondimento della materia in modo autonomo; quindi prego di cuore che questo consiglio sia preso come quello di un amico ad un amico e non una direttiva medica.
La depressione è uno stato dell'anima non conforme alla sua natura, per natura intendo l'attività specifica di un determinato ente (es. l'attività di natura dell'occhio è vedere e quindi se non assolve a questa funzione è male per lui) e tra le varie attività specifiche dell'anima c'è lo stato di gioia.
E tu o anima tranquilla ritorna al Tuo Signore, piacente e piaciuta, ed entra fra i Miei servi, entra nel Mio Paradiso "Santo Corano Sura LXXXIX ver. 27:30" Qui c'è una conferma che nel proprio stato ideale di orientamento ad Allah - Egli è l'Altissimo - l'anima trova la proprio pace, e bisogna anche sottolineare il termine "ritorna" quindi si tratta di riacquisire quello stato paradisiaco attualmente perduto.
Ora se Allah - Egli è l'Altissimo - è la Fonte di tutto ciò che esiste e quindi è Colui che ha inscritto in ogni creatura la natura che gli è propria, intesa come attività ideale del suo essere è automatico che il "mussulmano" non può essere depresso perchè se esegue il Volere del Suo Creatore automaticamente realizza la beatitudine, che come abbiamo visto è la natura della nostra anima.
La depressione quindi indica che in uno di questi tre elementi Allah- Egli è l'Altissimo- , natura, e mussulmano (dove identifichiamo il modo d'essere della nostra anima) qualcosa deve essere cambiato.
Allah - Egli è l'Altissimo - è eterno ed immutabile e quindi è inutile pensare ad un cambiamento, la natura non può anch'essa cambiare perchè è il fondamento ontologico di tutto il creato quindi se cambiasse non saresti essere umano ma diventeresti qualcos'altro, quindi l'unica cosa che può cambiare è la relazione e quindi la modalità d'essere della nostra anima.
Da questo comprendiamo che il vero bene della nostra anima e essere ciò per cui è stata creata, ovvero essere mussulmana.
Ora analizziamo lo stato di depressione dove emerge che le varie attività della nostra anima non sono più orientate verso Allah -Egli è l'Altissimo- e ciò crea il suddetto malessere, vediamo quali attività sono coinvolte.
La prima è la parte irascibile, in greco si chiama thymos, essa era originariamente orientata per combattere il Jihad, ovvero la Guerra Santa contro le nostre passioni e le conseguenti manifestazioni di esse come l'ingiustizia, lo sfruttamento del prossimo e tutto ciò che di male può venire in mente.
Quando questa facoltà è diventata subordinata ai nostri capricci ha perso la propria natura e noi la sfoghiamo con quello che ci prende il posto del parcheggio, se voglio l'anello da 50000 euro e non ho i soldi per comprarlo dò la colpa a mio marito perchè è un povero operaio e non un grande imprenditore ecc... Ora questo stato porta frustrazione e rabbia e rancore, mentre quando noi lottiamo contro qualche passione sentiamo un sentimento di soddisfazione e di pienezza nella nostra anima.
Ora da come vediamo questa potenza dell'anima è completamente subordinata ad un'altra attività, quella desiderante e bisogna lavorare su questa affinché quella irascibile sia ben indirizzata.
Piccola parentesi, l'anima come creatura è mutevole e quindi lei necessariamente in qualche modo deve agire, essa non può smettere di adirarsi di desiderare di pensare ma bisogna indirizzare ciò verso la direzione giusta, come il corso di un fiume che deviato deve essere riportato nei limiti del proprio letto ed esso per natura non può smettere di scorrere.
Nello stato paradisiaco l'anima per natura mussulmana trovava il proprio diletto nella prossimità al suo Creatore, poi a causa di un atto di vanaglora, kenodoxia in greco, essa ha pensato di essere fine a sé stessa e la sua esistenza non era più vista in relazione con Allah -Egli è l'Altissimo-. Ogni attività che si apprestava a fare era colorata da questa visione, tutto come fine naturale era l'Altissimo.
Un esempio quotidiano, il cibo quando viene consumato da un'anima sana comprende che esso è necessario per mantenere in salute il corpo affinché possa adempiere ai precetti comandati dal Misericordioso - Egli è l'Altissimo -, e il gusto è un dono affinché non ci disgusti, ma quando un'anima malata considera il gusto del cibo come qualcosa di fine a sé stesso per soddisfare i propri piaceri ecco la natura si corrompe e da ciò scaturisce l'insoddisfazione.
La parte desiderante dell'anima è stata creata per desiderare con amore Allah -Egli è l'Altissimo - ed essendo Egli infinito anche tale attività è infinita, per questo le cose del mondo ci portano insoddisfazione quando vengono goduti per fine a sé stessi perchè sono limitati e transitori e non illimitato ed eterno come la propria Fonte.
Così l'uomo gloriandosi di sé è diventato prigioniero di sé stesso e dei suoi limiti, ed in affanno cerca l'infinito e la beatitudine eterna in ciò che è transitorio.
Ora alla luce della tua depressione deve analizzare uno da cosa è scaturita e secondo come orientare quello stato verso un fine più elevato e nobile.
E ricorda che i beni reali si trovano dentro di te e non fuori, e tu giudichi il mondo e lo apprezzi di conseguenza da ciò che da te emana, è come fosse uno specchio che riflette la luce della tua anima.
Il passo principale di tutto questo bel minestrone è capire cosa è l'elemento che procura questo tuo stato.
Ricorda che tutto ciò che di buono c'è nell'Universo deriva da Allah -Egli è l'Altissimo -, la bellezza delle stelle e dei pianeti, il profumo dei fiori, la giustizia tutti questi sono indicazioni che ci orientano a Lui.
E' importante in questo punto circondarsi di queste bellezze, e anche il Santo Corano nel suo complesso di parole e melodie racchiude un'armonia, tutto ciò quando colpisce la tua anima percepisci il bello e ti senti bene perché senti l'attività più consona alla tua anima.
Il bello del bello (gioco di parole voluto :D ) è che non ha un perchè, ma è fine a sè stesso, ti potrebbe aiutare in questo stato dove per te tutto ora non ha significato perchè esso agisce in te senza che lo giudichi.
Quindi circondati il più possibile di armonie e bellezza, fai un giro nel parco senti il profumo delle castagna che ora è la stagione e nei profumi e nella visione di questi beni vedi le tracce del loro Creatore e lasciati impregnare dalle impressioni che hai, e come ripeto in tutto questo non c'è bisogno di un perchè tu faccia ciò.
A poco a poco l'anima viene curata dolcemente e inizi a vedere sempre più bellezza dentro di te, ma l'importante come ripeto è che tu reagisca a questo stato. Esci fuori di casa, anche sola e in tranquillità osserva e senti ciò che ti circonda.

E Allah sa meglio e ti aiuti ad illuminare la tua anima
Top
Profilo Invia messaggio privato
amatoLlah
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/02/11 12:25
Messaggi: 1067
Residenza: Toscana Madhab: Maliki

MessaggioInviato: Lun Ott 24, 2011 1:50 pm    Oggetto: Re: La depressione Rispondi citando

***khadija *** ha scritto:
Assalam aleikum.

Volevo fare una domanda sulla depressione.

Mi viene sempre detto che chi è musulmano non dovrebbe soffrire di depressione perchè chi ne soffre vuol dire che non crede fino in fondo....cioè.....mi spiego meglio.....se crediamo che tuttto viene da Allah swt non possiamo e non dobbiamo fare un dramma di quello che succede intorno a noi.

Ma allora mi chiedo di cosa soffro io?
Una interminabile e inspiegabile insoddisfazione totale?

Può essere ricondotto effettivamente ad una mancanza nella fede?

Scusate ma in questi giorno (anzi mesi ormai) non riesco più a dare un senso a niente.
Astfirulillah.

Grazie

Khadija


wa alaykom salam wa rahmato lah,
succede a tutti che ci sono momento dove si sente insoddisfatti della propria vita o meno motivati,che x un motivo che x un altro,ma non credo che sia una mancanza di fede. se metti davanti ai tuoi occhi,che il motivo x cui Allah ci creati è adorarlo.ti passera tutto inshalah.
qualunque cosa accada sorella,sappi che inna m3a 3ussri yussra, e che quello che succede a noi,e una prova (imtihan) da Allah,dobbiamo ringraziare Allah in tutti i casi,cosi avremo inshalah anche la ricompensa.
la vita miserabile è solo x i miscredneti.Allah dice:

Chi si sottrae al Mio Monito, avrà davvero vita miserabile e sarà resuscitato cieco nel Giorno della Resurrezione.(taha).


coloro che credono, che rasserenano i loro cuori al Ricordo di Allah. In verità, i cuori si rasserenano al Ricordo di Allah. (al-ra3ed)
ألا بذكر الله تطمئن القلوب

_________________
يا حي يا قيوم برحمتك أستغيث أصلح لي شأني كله ولا تكلني إلى نفسي طرفة عين
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2100

MessaggioInviato: Lun Ott 24, 2011 8:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Wa 'alaykom assalam,
forse mi sbaglio ma non credo proprio che chi soffre di depressione non crede fino in fondo.. sono sicura però che la fede ti può aiutare tantissimo, fai tantissime du'a e ricordati di avere sabr ;-)

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Amal wanna be niqabi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 08/02/09 10:08
Messaggi: 534

MessaggioInviato: Lun Ott 24, 2011 8:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

assalamu alaykom wa rahmatuLlah wa barakatu
sorella io non posso dirti se sei depressa o se la tua fede è debole perchè solo noi in realtà conosciamo noi stessi solo noi possiamo sapere in quali periodi abbiamo più fede e in quali meno fede solo noi possiamo sapere quali sono i fattori che ci stanno bloccando per essere sereni nella nostra vita e quali peccati ci stanno allontanando..
posso solamente incoraggiarti inshAllah per essere soddisfatta della tua vita anche se stai magari attraversando un periodo diciamo buio che capita credo ad ognuno di noi quindi posso dirti che la forza di vivere la forza di rialzarsi quando si crede di non potercela più fare per affrontare determinate circostanze quando magari ci si sente deboli soli e infelici credo che si può vedere di nuovo la luce quando non si vede solo che ombra e tutto intorno a noi ci sembra negativo per rialzarsi da questi sentimenti negativi credo che la vera guarigione sia la Luce di Allah e Confidarsi con Lui chi ci può capire più di Lui? chi ci può aiutare se non Lui? chi ci può sostenere se non Lui? wallahi sorella la serenità nel cuore la gioia di vivere e l'amore per la vita la si può provare solo se facciamo passi in avanti verso di Lui..
credo che l'uomo è debole l'uomo è insicuro l'uomo è fragile è per questo che non dobbiamo mai allontanarci da Lui perchè allontanandoci roviniamo noi stessi da soli abbiamo sempre bisogno del nostro Creatore del nostro Sostenitore non possiamo arrivare a nulla se non con il Suo Amore non possiamo ricevere nulla se non con il Suo Consenso i momenti difficili secondo me sono quelli che più ci aiutano a capire e a provare certi sentimenti come la felicità che non la si può raggiungere se prima non abbiamo avuto periodi duri periodi tristi come si fa a conoscere un sentimento positivo se non si conosce prima il suo negativo Allah swt ci ha donato la salute donandoci anche la malattia ci ha donato la felicità e l'infelicità ci ha donato il sentimento dell'Amore e dell'Odio il Sorriso e il Pianto e uso la parola donato perchè si deve sempre ringraziarLo per il bello e il brutto tutto è un dono perchè Allah ci Ama e la Sua Ricompensa è un dono ancora più grande, poi sta a come reagiamo nelle diverse prove per provare più momenti belli che brutti e se abbiamo fede le cose negative le consideriamo positive anche se non lo sono perchè abbiamo Iman e fiducia in Lui e credo che tutti noi abbiamo provato tutti questi sentimenti per cui credo che non sei l'unica e non devi sentirti l'unica o pensare magari che Allah non ti Ami perchè sei infelice o magari che Allah non fa nulla per aiutarti tutti questi pensieri che vengono da Shaytan ma pensa invece che ti Ama e vuole che reagisci alle prove della vita chiedendo il Suo Aiuto e RingraziandoLo sempre per qualsiasi prova e per qualsiasi dono..
sorella non ti dico che hai mancanza di iman ma voglio consigliarti di fare molto dikhr preghiere invocazioni e Istighfar spero inshAllah che Allah ti aiuti per risollevarti da questo momento e spero inshAllah che proverai solo sentimenti positivi fi AmaniLlah..

_________________
«Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti,riconosci Dio nella prosperità ed Egli
ti riconoscerà nell'avversità,sappi che ciò che ti è mancato non ti era destinato e ciò che hai avuto non poteva mancarti, sappi che la vittoria viene con la pazienza, il sollievo dopo l'afflizione e con la difficoltà la soluzione..
(Tirmidhi)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Abd ArRahman
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 23/04/11 19:22
Messaggi: 60

MessaggioInviato: Lun Ott 24, 2011 9:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sorella Amal, bellissimo quello che hai scritto trabocca di sentimento!
Che Allah ci protegga dagli attacchi di Shaytan che ci ottenebrano il cuore e la mente.

'Assalam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1422
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Lun Ott 24, 2011 10:24 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

AsSalaamu `alaykum wa rahmatuLlahi wa barakaatuhu `abdurRahman,

posso chiedere le fonti dei concetti che riporti? In particolare del tafsir del versetto citato. Non ti offendere, ma queste sono materie delicate, ed è importante sapere se le cose qui affermate provengono da fonti competenti e attinenti o meno.

Io umilmente non faccio che ribadire di riferirsi all'Ayah citata dalla sorella Amal. Non è detto che la depressione scaturisca dalla mancanza di fede, e mi pare molto imprudente affermare certe cose rischiando con esse di mettere a repentaglio la fede altrui, ma sicuramente nel Din si trova la cura, a partire dallo dhikr, dal tenersi impegnati continuamente, in opere buone anzitutto, lavorare molto, anche fisicamente, e stare in compagnia di persone pie.

Poi nella mia modesta esperienza mi pare che una certa insofferenza e insoddisfazione verso la vita terrena siano forse al contrario a volte segni di una fede matura, anche il nostro Profeta sallaLlahu `alayhi wa sallam ha attraversato momenti di tristezza, come si potrebbe mai pensare che questa sia una caratteristica di assenza di fede? Subh [CENSORED] lah!

Forse lo può essere quando diventa totale pessimismo, quando si arriva a desideri suicidi o cose simili, ma comunque il peggior modo di aiutare qualcuno in queste condizioni è dirgli che soffre perché ha poca fede!

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
***khadija ***
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 21/10/11 09:06
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Mar Ott 25, 2011 9:16 am    Oggetto: Rispondi citando

Assalam aleikum

Intanto volevo ringraziare tutti, jazakhum allahu kheiren, perchè in questi momenti sapere che c'è qualcuno pronto a scrivere a nche due parole di conforto ti aiuta molto.

Poi ringrazio in particolar modo le sorelle perchè sono state molto care a scrivere quelle parole piene di amore e comprensione, sintomo di un grande cuore.
Non che i fratelli non ne abbiano ma per una sorella ricevere parole così da un'altra sorella è sempre un tuffo al cuore.


Citazione:
non devi sentirti l'unica o pensare magari che Allah non ti Ami perchè sei infelice o magari che Allah non fa nulla per aiutarti tutti questi pensieri che vengono da Shaytan ma pensa invece che ti Ama e vuole che reagisci alle prove della vita chiedendo il Suo Aiuto e RingraziandoLo sempre per qualsiasi prova e per qualsiasi dono..


sai sorella subbhanallah io a queste cose non ci ho mai pensato, alhamdulillah...tu mi hai fatto riflettere su questo ma in realtà io non lo avevo mai pensato ma ho sempre pensato che quello che ho sto vivendo venga solo da me e cioè dal mio carattere e non perchè allah swt voglia punirmi.
Quanto da te detto mi ha fatto riflettere e pensare che forse non tutto è perso, nel senso che se non ho pensato queste cose allora vuol dire che la mia fede ancora c'è e che magari, se pure ha subito un qualche scossone, è ancora lì ferma e aspetta solo di essere rinnovata come dite voi con istighar e dikhr....inch'allah.



Citazione:
quando si arriva a desideri suicidi o cose simili

però poi leggo questo e di nuovo mi crolla il mondo addosso...nel senso che io ci ho anche pensato non proprio al suicidio ma ho pensato di chiedere ad allah swt di farmi morire....yarabbi....
Non l'ho mai fatto ma il pensiero mi ha sfiorato.

Leggendovi già mi sento meglio ma quando poi sto a casa affannata in mille impegni mi ritrovo di nuovo con pensieri brutti che offuscano la mia mente e che mi portano ad essere nervoisa a vedere tutto buio....la casa la famiglia il lavoro i figli....e io? quando è che vengo io????

scusate se mi sono sfogata, forse non è il luogo più appropriato ma questo mio stato di malessere si sta ripercuotendo anche sulla preghiera, per me è diventata un peso e non riesco mai a trovare il tempo per conciliare tutto.

Scusate ancora.......
Top
Profilo Invia messaggio privato
Abd ArRahman
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 23/04/11 19:22
Messaggi: 60

MessaggioInviato: Mar Ott 25, 2011 9:58 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
AsSalaamu `alaykum wa rahmatuLlahi wa barakaatuhu `abdurRahman,

posso chiedere le fonti dei concetti che riporti? In particolare del tafsir del versetto citato. Non ti offendere, ma queste sono materie delicate, ed è importante sapere se le cose qui affermate provengono da fonti competenti e attinenti o meno.


Wa 'alayk AsSalaam wa rahmatLlahi wa barakaatuhu akh Yusuf,

hai ragione a chiedermi le fonti:

per quanto riguarda il versetto del Santo Corano, l'interpretazione in chiave psicologica l'ho trovata nel libretto "Le malattie dell'anima e i loro rimedi" di Sheikh Al-Sulami pag. 8-9. Ecco il paragrafo:

"Il Corano distingue nell'anima (nafs) tre parti:

-la nafs che istiga al male (al-'ammara bi al-su'): "...ché la nafs spinge al male (al-'ammara bi al-su') a meno che il mio Signore non abbia pietà,..." (Corano 12:53);
-la nafs che biasima (al-lawwaama): "Lo giuro per la nafs che biasima (al-lawwaama)" (Corano 70:72);
-la nafs acquietata (al-mutma'inna): "E tu o nafs tranquilla (al-mutma'inna), ritorna al tuo Signore, piacente (raadiya) e piaciuta (mardiyyaa) ed entra fra i Miei servi, entra nel mio paradiso" (Corano 89:27-30).

Queste tre categorie della nafs non sono che aspetti diversi di una sola e unica anima. E l'educazione dell'anima consisterà nell'eliminare le tendenze negative e opposte ad Allah- Egli è l'Altissimo- affinché sussistano le sole tendenze positive e ad Allah -Egli è l'Altissimo- gradite.

Questa è la fonte dalla quale ho attinto. Per quanto riguarda le altre spiegazioni di tipo psicologico sono frutto di studi ordinari, riguardo la struttura dell'anima nel rapporto con Allah.

Citazione:
Io umilmente non faccio che ribadire di riferirsi all'Ayah citata dalla sorella Amal. Non è detto che la depressione scaturisca dalla mancanza di fede, e mi pare molto imprudente affermare certe cose rischiando con esse di mettere a repentaglio la fede altrui, ma sicuramente nel Din si trova la cura, a partire dallo dhikr, dal tenersi impegnati continuamente, in opere buone anzitutto, lavorare molto, anche fisicamente, e stare in compagnia di persone pie.


Sono perfettamente d'accordo con te, forse non mi sono espresso correttamente ma intendevo orientare il ragionamento a ciò che hai sintetizzato tu. Se qualcosa, riguardo ciò che ho illustrato, non rispetta le categorie ortodosse chiedo di non prenderlo in considerazione.

Citazione:
Poi nella mia modesta esperienza mi pare che una certa insofferenza e insoddisfazione verso la vita terrena siano forse al contrario a volte segni di una fede matura, anche il nostro Profeta sallaLlahu `alayhi wa sallam ha attraversato momenti di tristezza, come si potrebbe mai pensare che questa sia una caratteristica di assenza di fede? Subh [CENSORED] lah!


Qua dipende dal tipo di insofferenza che provi, se sei felice nella sola recita del dhikr, nello studio del Santo Corano, e nella discussioni di argomenti spirituali e non ti interessa nulla riguardo le passioni del mondo allora sì, hai una fede forte. Ma da ciò che sto leggendo dello stato d'animo della sorella, credo che ci sia una insofferenza non di questo genere ma tutt'altro.
Non vorrei sbagliarmi, e sarà mio obbligo cercare le fonti, ma quando si parla di distacco dal mondo si intende solo l'aspetto negativo ovvero vizi, infatti è sinonimo di "passioni della carne", ma le virtù sono da perseguire e da apprezzare se la sorella non trova gusto neanche in queste allora è più complicata la situazione.

Citazione:
Forse lo può essere quando diventa totale pessimismo, quando si arriva a desideri suicidi o cose simili, ma comunque il peggior modo di aiutare qualcuno in queste condizioni è dirgli che soffre perché ha poca fede!


Concordo pienamente con te mi scuso se nel mio argomento ho lasciato trasparire questo concetto, assolutamente non mi è passato neanche dall'anticamera del cervello.

Citazione:
Leggendovi già mi sento meglio ma quando poi sto a casa affannata in mille impegni mi ritrovo di nuovo con pensieri brutti che offuscano la mia mente e che mi portano ad essere nervoisa a vedere tutto buio....la casa la famiglia il lavoro i figli....e io? quando è che vengo io????

scusate se mi sono sfogata, forse non è il luogo più appropriato ma questo mio stato di malessere si sta ripercuotendo anche sulla preghiera, per me è diventata un peso e non riesco mai a trovare il tempo per conciliare tutto.

Scusate ancora.......


Sorella se leggendo i commenti ti senti già meglio, penso che sia un buon segno perchè comunque hai dentro una parte di te che reagisce a questo malessere. Non posso fare altro che raccomandare di occupare questi spazi vuoti della tua giornata con attività belle, come dhikr, lettura dei post dei fratelli che ti confortano, lettura del Santo Corano e comunque attività in genere che ti fanno star bene. E bisogna reagire non lasciarci chiudere da questi brutti pensieri, quando arrivano del buon dhikr e combattili non accettarli.

'Abd ArRahman[/quote]
Top
Profilo Invia messaggio privato
Amal wanna be niqabi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 08/02/09 10:08
Messaggi: 534

MessaggioInviato: Mar Ott 25, 2011 11:00 am    Oggetto: Rispondi citando

***khadija *** ha scritto:

sai sorella subbhanallah io a queste cose non ci ho mai pensato, alhamdulillah...tu mi hai fatto riflettere su questo ma in realtà io non lo avevo mai pensato ma ho sempre pensato che quello che ho sto vivendo venga solo da me e cioè dal mio carattere e non perchè allah swt voglia punirmi.
Quanto da te detto mi ha fatto riflettere e pensare che forse non tutto è perso, nel senso che se non ho pensato queste cose allora vuol dire che la mia fede ancora c'è e che magari, se pure ha subito un qualche scossone, è ancora lì ferma e aspetta solo di essere rinnovata come dite voi con istighar e dikhr....inch'allah.



Alhamdulillah sorella che non ti sono venuti in mente i pensieri che ho citato ho fatto solo un ipotesi di pensieri che possono venire in mente a te come a tutti noi in momenti difficile alhamdulillah che non è così secondo me i momenti difficili non sono dovuti a mancanza di fede ma è il nostro modo di reagire a questi problemi che determina quanto in realtà abbiamo fede e quanto ancora dobbiamo sforzarci di migliorare inshAllah..

***khadija *** ha scritto:

Leggendovi già mi sento meglio ma quando poi sto a casa affannata in mille impegni mi ritrovo di nuovo con pensieri brutti che offuscano la mia mente e che mi portano ad essere nervoisa a vedere tutto buio....la casa la famiglia il lavoro i figli....e io? quando è che vengo io????


sorella tu vieni prima di tutti la tua serenità è quella più fondamentale per trasmetterla ai figli e al marito stare bene con se stessi ci aiuta a stare bene con ciò che ci circonda quindi inshAllah devi trovare il modo per equilibrare il rapporto con i figli con il marito il lavoro dandogli la loro giusta importanza non trascurando te stessa dedicandoti solo a loro ma trovando il tempo anche per te capisco che una vita da mamma moglie e lavoratrice non è per niente facile è per questo che Il Profeta sallalahu 3alahi wa sallam disse:
un uomo chiese al Profeta chi è il più meritevole della mia premura? Il Profeta rispose Tua madre l’uomo domandò e chi dopo lei? Egli ripetè Tua madre quest'uomo domandò ancora E chi dopo lei? Il Profeta ripeté Tua madre, poi tuo padre, poi i tuoi parenti stretti in ordine di importanza..
inoltre in un altro hadith il Profeta sallalahu 3alahi wa sallam disse: Il Paradiso sta sotto i piedi delle madri per cui sorella forza e coraggio che ti attende una Grande Ricompensa inshAllah..
non conosci sorelle con cui puoi parlare sfogarti? anche questo può esserti utile comunque se hai bisogno non esitare inshAllah :)

_________________
«Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti,riconosci Dio nella prosperità ed Egli
ti riconoscerà nell'avversità,sappi che ciò che ti è mancato non ti era destinato e ciò che hai avuto non poteva mancarti, sappi che la vittoria viene con la pazienza, il sollievo dopo l'afflizione e con la difficoltà la soluzione..
(Tirmidhi)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14953
Residenza: Madhhab: Hanafi-Deobandi

MessaggioInviato: Mer Ott 26, 2011 10:36 pm    Oggetto: Re: La depressione Rispondi citando

Wa `alaykum assalam wa rahmatullahi wa barakatuh.

***khadija *** ha scritto:
Mi viene sempre detto che chi è musulmano non dovrebbe soffrire di depressione perchè chi ne soffre vuol dire che non crede fino in fondo....cioè.....mi spiego meglio.....se crediamo che tuttto viene da Allah swt non possiamo e non dobbiamo fare un dramma di quello che succede intorno a noi.

Ma allora mi chiedo di cosa soffro io?
Una interminabile e inspiegabile insoddisfazione totale?

Può essere ricondotto effettivamente ad una mancanza nella fede?


Come - mi pare (ho letto il thread molto velocemente) - già ti hanno già detto altri fratelli/sorelle, ho anch'io qualche problema con questo tipo di approccio: accusare una persona in difficoltà di "non credere veramente" ("sennò non staresti male!") non è nemmeno di grande conforto e non aiuta: accusare e colpevolizzare invece di sostenere forse non è la mossa più saggia..

Lo stesso si potrebbe allora dire che "chi pecca vuol dire che non crede fino in fondo, perchè sennò non peccherebbe", però tutti - eccetti i Profeti, Pace su tutti loro - commettono peccati, ma accusarli di non essere "veri Musulmani" non è la soluzione..

Al tempo stesso però ritengo anche io che la risposta e la via di uscita dalla depressione passi attraverso una riflessione accurata su quante benedizioni Allah ci ha dato - e non ne siamo riconoscenti, e sul fatto che in fondo questa vita non è che una prova, per cui bisogna rimboccarsi le maniche ed andare avanti..

Fai dhikr, e prova a leggere qualcosa sull'importanza dell'essere soddisfatti del decreto divino - ad esempio questo:

Il Merito della Soddisfazione del Decreto di Dio -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



E soprattutto, consiglio vivamente la lettura di questo libretto (spero che tu conosca l'inglese):

The Cure for Depression - Shaykh Maulana Yunus Patel (rahimahullah)

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

o
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

o
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



***khadija *** ha scritto:
Leggendovi già mi sento meglio ma quando poi sto a casa affannata in mille impegni mi ritrovo di nuovo con pensieri brutti che offuscano la mia mente e che mi portano ad essere nervoisa a vedere tutto buio....la casa la famiglia il lavoro i figli....e io? quando è che vengo io????


Suggerirei un cambio di focus; invece di vedere una dicotomia tra, da una parte, casa-famiglia-lavoro-figli e, dall'altra, te stessa, prova a mettere Allah al centro della prospettiva, e mettere tutto il resto in secondo piano, nell'ordine e nelle priorità stabilite dalla Shari`ah..

Abd ArRahman ha scritto:
Non vorrei sbagliarmi, e sarà mio obbligo cercare le fonti, ma quando si parla di distacco dal mondo si intende solo l'aspetto negativo ovvero vizi, infatti è sinonimo di "passioni della carne", ma le virtù sono da perseguire e da apprezzare se la sorella non trova gusto neanche in queste allora è più complicata la situazione.


Uhm, non so cosa tu intenda per complicata, ma certo non è necessariamente negativa..

C'è un bel libretto compilato dai majalis di Shaykh Yunus Patel (rahimahullah) sull'alternarsi degli stati che nel Tasawwuf sono definiti "Qabz" e "Bast", la cui definizione lascio alla lettura del libretto in questione (e consiglio vivamente alla sorella Khadija la lettura anche di questo libretto):

Feeling Spiritually Low?? - Shaykh Maulana Yunus Patel (rahimahullah) -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



A livello di "aneddoto", proprio qualche giorno fa ho letto che l'elevatissimo rango cui è pervenuto Shaykh `Abdul Qadir al-Jilani (rahimahullah) sia stato raggiunto (anche) per mezzo della sua costanza nel mantenere il suo livello di `ibadat ed il suo programma di adhkar per 18 anni nei quali era rimasto in stato di Qabz ("constrizione" spirituale), subhanallah!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
***khadija ***
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 21/10/11 09:06
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Ven Ott 28, 2011 9:23 am    Oggetto: Rispondi citando

Assalamaleikum

Intanto jazakhum allahu kheiren a tutti.

Leggero i link del fratello Umar.

Citazione:
non conosci sorelle con cui puoi parlare sfogarti? anche questo può esserti utile comunque se hai bisogno non esitare inshAllah :)


Purtroppo no sorella conosco delle sorelle ma non ho molta confidenza da poter dire i miei problemi...l'unica persona con la quale parlo è mio marito che tende sempre a sottovalutare il mio stato.

Prego Allah swt di farmi stare meglio.

Salam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2100

MessaggioInviato: Ven Ott 28, 2011 11:47 am    Oggetto: Rispondi citando

***khadija *** ha scritto:
Assalamaleikum

Purtroppo no sorella conosco delle sorelle ma non ho molta confidenza da poter dire i miei problemi...
Salam


ogni volta che senti il bisogno di sfogarti con qualcuno, parla con Allah, nessuno ti può capire come Lui e soprattutto nessuno ti può aiutare come Lui.. vedrai quanto ti aiuterà ;-)

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Amal wanna be niqabi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 08/02/09 10:08
Messaggi: 534

MessaggioInviato: Ven Ott 28, 2011 9:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

***khadija *** ha scritto:

Purtroppo no sorella conosco delle sorelle ma non ho molta confidenza da poter dire i miei problemi...l'unica persona con la quale parlo è mio marito che tende sempre a sottovalutare il mio stato.

se hai bisogno inshAllah noi ci siamo :)

_________________
«Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti,riconosci Dio nella prosperità ed Egli
ti riconoscerà nell'avversità,sappi che ciò che ti è mancato non ti era destinato e ciò che hai avuto non poteva mancarti, sappi che la vittoria viene con la pazienza, il sollievo dopo l'afflizione e con la difficoltà la soluzione..
(Tirmidhi)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Medicina, psicologia, salute, protezione e sogni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 7.052