Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

fornicazione e dhimmi, chiarimenti

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Islamofobia: bufale, repressione, terrorismo anti-islamico e propaganda
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Feb 22, 2018 10:34 pm    Oggetto: Ads

Top
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1192

MessaggioInviato: Mar Nov 05, 2013 9:03 pm    Oggetto: fornicazione e dhimmi, chiarimenti Rispondi citando

Assalmu 3aleikum wa ra7matuLLahi...
mi scuso in anticipo se è una domanda gia affrontata

una mia prof, una di quelle che si accanisce su un singolo elemento dell islam senza conoscerne nulla, è la seconda volta che si esprime contraria alla legge sulla fornicazione e sulla sharia in generale

lei dice ma come è possibile che se una donna viene accusata ingiustamente di questo reato, per potersi incolpare debba portare 4 testimoni che abbiano assistito alla fornicazione?
il tutto con toni sarcastici e maliziosi e dato che non mi andava giu il fatto di non potermi esprimere perche ignorante in materia le ho detto che mi sarei ben informato e poi le avrei fatto sapere.

poi altre sue considerazioni riguardavano non musulmani che abitino in un paese dove vige la shari'a.
come funziona?

grazie in anticipo

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1422
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Ven Nov 08, 2013 9:14 pm    Oggetto: Re: fornicazione e dhimmi, chiarimenti Rispondi citando

Jihad13 ha scritto:
Assalmu 3aleikum wa ra7matuLLahi...
mi scuso in anticipo se è una domanda gia affrontata

una mia prof, una di quelle che si accanisce su un singolo elemento dell islam senza conoscerne nulla, è la seconda volta che si esprime contraria alla legge sulla fornicazione e sulla sharia in generale

lei dice ma come è possibile che se una donna viene accusata ingiustamente di questo reato, per potersi incolpare debba portare 4 testimoni che abbiano assistito alla fornicazione?
il tutto con toni sarcastici e maliziosi e dato che non mi andava giu il fatto di non potermi esprimere perche ignorante in materia le ho detto che mi sarei ben informato e poi le avrei fatto sapere.

poi altre sue considerazioni riguardavano non musulmani che abitino in un paese dove vige la shari'a.
come funziona?

grazie in anticipo


Non ho capito cosa vuole questa ignorante e soprattutto come si permette di fare certi commenti dal posto di professoressa. Bisognerebbe fare una denuncia al Provveditorato in sha Allah.

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1192

MessaggioInviato: Ven Nov 08, 2013 9:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

è una prof di religione

Citazione:
Bisognerebbe fare una denuncia al Provveditorato in sha Allah.


e buttare al vento una simile occasione per umiliare la miscredenza con un argomento veritiero?

fratello mi sapresti linkare qaulcosa sula legge sacra a riguardo?

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Mar Nov 12, 2013 11:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu alykum, anche a me interesserebbe sapere entro quali limiti la sha'ria è applicabile ai cittadini non musulmani di uno stato islamico in cui essa è applicata.
Wassalam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 19/07/12 10:00
Messaggi: 34

MessaggioInviato: Mer Nov 13, 2013 11:15 am    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu Alaykum wrwb,

aspettando risposte di chi ne sa certamente più di me, da quello che so io, e Dio mi perdoni se sono impreciso, i 4 testimoni servono per asseverare la condotta illecita. Condizione, peraltro, molto difficile da verificarsi, poichè, come ho letto nel forum, dovrebbero essere 4 persone pie che assistono il momento dell'atto sessuale penetrativo. E, difficilmente chi si incammina sul terreno dell'adulterio (astaghfirullah) lo compie in modo così "pubblico". L'altro modo per l'incolpazione, è, se non erro, l'autodenuncia.
Per quanto riguarda il secondo punto, sapevo che i non musulmani nei paesi musulmani dovrebbero godere di un particolare "status" di protetti, a fronte della corresponsione di una tassa specifica. E, in tal caso sarebbero liberi di praticare la loro religione, pur senza interferire con l'Islam.
Ma certamente, altri fratelli e/o sorelle saranno più precisi di me

_________________
Muhammad Abdel Latif
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Mer Nov 13, 2013 9:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

Muhammad Abdel Latif ha scritto:
Assalamu Alaykum wrwb,

aspettando risposte di chi ne sa certamente più di me, da quello che so io, e Dio mi perdoni se sono impreciso, i 4 testimoni servono per asseverare la condotta illecita. Condizione, peraltro, molto difficile da verificarsi, poichè, come ho letto nel forum, dovrebbero essere 4 persone pie che assistono il momento dell'atto sessuale penetrativo. E, difficilmente chi si incammina sul terreno dell'adulterio (astaghfirullah) lo compie in modo così "pubblico". L'altro modo per l'incolpazione, è, se non erro, l'autodenuncia.
Per quanto riguarda il secondo punto, sapevo che i non musulmani nei paesi musulmani dovrebbero godere di un particolare "status" di protetti, a fronte della corresponsione di una tassa specifica. E, in tal caso sarebbero liberi di praticare la loro religione, pur senza interferire con l'Islam.
Ma certamente, altri fratelli e/o sorelle saranno più precisi di me

Assalamu Alaykum wa rahmatullah wa barakatuh fratello Muhammad e grazie per la tua spiegazione. Il mio interesse nasce da un episodio riferitomi da un conoscente, cattolico tradizionalista, riguardante l'allontanamento dalla conduzione di una giornalista della TV norvegese che durante i telegiornali portava un crocefisso. L'allontanamento era stato causato dalle proteste della comunità islamica norvegese.
Io ho detto a questo conoscente che i nostri fratelli in Norvegia non avevano diritto a protestare, giacché in Norvegia non vige la sha'ria (che vieta l'ostentazione di simboli di religioni diverse dal nostro Din) a meno che in Norvegia, come in Francia, fosse bandita negli uffici pubblici, l'esibizione di tutti i simboli religiosi a qualsivoglia religione appartenenti.
Poi l'episodio si è chiarito: effettivamente la TV norvegese non ammette l'uso di simboli religiosi (di qualsiasi religione) ai conduttori. Proteste ed allontanamento giusto, quindi.
Ma volevo sapere se avevo correttamente prospettato la situazione al mio conoscente, percio mi interessa sapere quel che dice la sha'ria a riguardo dei simboli religiosi.
Wassalam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14953
Residenza: Madhhab: Hanafi-Deobandi

MessaggioInviato: Mer Nov 27, 2013 11:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

Jihad13 ha scritto:
lei dice ma come è possibile che se una donna viene accusata ingiustamente di questo reato, per potersi incolpare debba portare 4 testimoni che abbiano assistito alla fornicazione?


Non ha capito niente della regola..

Al contrario, i quattro testimoni servono per poter applicare la punizione, e non perche' lei si possa discolpare!..

Jihad13 ha scritto:
poi altre sue considerazioni riguardavano non musulmani che abitino in un paese dove vige la shari'a.
come funziona?


Che hanno piu' diritti di quanti ne abbiano i Musulmani che vivono in paesi "laici", "democratici" e "liberali".

E se lei fosse una cristiana o ebrea credente e praticante preferirebbe lei stessa vivere in uno Stato islamico dove puo' praticare la sua religione molto di piu' che in questa societa' "laica"-"liberale"-"democratica"

In sintesi, i non-Musulmani che seguano una determinata religione hanno diritto di vivere in uno Stato islamico e di avere le loro vite, beni, proprieta', liberta' di culto, pratica religiosa e luoghi di culto protetti dall'esercito dei Musulmani, in cambio di un contributo economico (la jizyah) e della fedelta' al governo. I non-Musulmani si auto-amministrano con considerevole autonomia, hanno loro tribunali religiosi-comunitari in cui possono dirimere le loro controversie in base alle loro stesse leggi, non gli si puo' fare pressioni di convertisti all'Islam, hanno il diritto di insegnare e trasmettere la loro religione ai loro figli, etc. etc.

Altri post in cui ne abbiamo parlato:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Muhammad Abdel Latif ha scritto:
aspettando risposte di chi ne sa certamente più di me, da quello che so io, e Dio mi perdoni se sono impreciso, i 4 testimoni servono per asseverare la condotta illecita. Condizione, peraltro, molto difficile da verificarsi, poichè, come ho letto nel forum, dovrebbero essere 4 persone pie che assistono il momento dell'atto sessuale penetrativo. E, difficilmente chi si incammina sul terreno dell'adulterio (astaghfirullah) lo compie in modo così "pubblico". L'altro modo per l'incolpazione, è, se non erro, l'autodenuncia.
Per quanto riguarda il secondo punto, sapevo che i non musulmani nei paesi musulmani dovrebbero godere di un particolare "status" di protetti, a fronte della corresponsione di una tassa specifica. E, in tal caso sarebbero liberi di praticare la loro religione, pur senza interferire con l'Islam.


Ecco, esatto...

Hud ha scritto:
Assalamu Alaykum wa rahmatullah wa barakatuh fratello Muhammad e grazie per la tua spiegazione. Il mio interesse nasce da un episodio riferitomi da un conoscente, cattolico tradizionalista, riguardante l'allontanamento dalla conduzione di una giornalista della TV norvegese che durante i telegiornali portava un crocefisso. L'allontanamento era stato causato dalle proteste della comunità islamica norvegese.


Ho provato a fare una ricerca di questa notizia in inglese, e guarda un po', tutti i riferimenti alle proteste della "comunita' islamica norvegese" che avrebbe accusato la giornalista di "offendere l'Islam" vengono da un giornale italiano: la Repubblica...

Mettendo assieme il fatto n. 1 (la fonte non e' un qualche giornale norvegese, bensi' un giornale italiano che chissa' come e' riuscito a recuperare informazioni che nemmeno in Norvegia hanno) ed il fatto n. 2 (che in Italia e' particolarmente in voga la favoletta dei "Musulmani arroganti e facilmente irritabili che vogliono dettare legge nel nostro paese"), si puo' facilmente concludere che l'aggiunta sia il prodotto della fantasia fallacio-italo-mediterranea.

Come commenta un utente ("Bid") su un sito islamofobo che riportava la "notizia":

The problem with this "story" is that it's simple not true. The tv-anchor in it was not fired, she was not suspended. She was simple asked not to wear it. And it was not lots of muslims complaining. Noone knows who did, but most likely it was not muslims.

So It's a Lie, It's fake. It's not true.

Geddit?


Hud ha scritto:
Io ho detto a questo conoscente che i nostri fratelli in Norvegia non avevano diritto a protestare, giacché in Norvegia non vige la sha'ria (che vieta l'ostentazione di simboli di religioni diverse dal nostro Din) a meno che in Norvegia, come in Francia, fosse bandita negli uffici pubblici, l'esibizione di tutti i simboli religiosi a qualsivoglia religione appartenenti.
(...)
Ma volevo sapere se avevo correttamente prospettato la situazione al mio conoscente, percio mi interessa sapere quel che dice la sha'ria a riguardo dei simboli religiosi.


Non sono sicuro di quale sia la regola sull'esposizione di simboli religiosi non-islamici in un territorio governato da un sistema islamico.
Si sentono diverse cose al riguardo ma soprattutto da fonti islamofobe e cio' non e' sufficiente ne' a verificare tali informazioni come vere ne' a scartarle automaticamente come false per rifugiarsi nell'apologetica.

Di sicuro, ha ben poco senso che un Musulmano in un paese non-Musulmano pretenda che cristiani, ebrei o altri non indossino/mostrino i loro simboli religiosi perche' lo "offendono", ma nella stragrande maggioranza dei casi questo genere di notizie sono del tutto inventate (sempre per la serie "Musulmani arroganti e facilmente irritabili che vogliono dettare legge nel nostro paese", ed ora che si avvicina il natale cristiano sentiremo spesso la favoletta dei "bambini italiani privati del presepe e dell'albero di natale per non offendere i Musulmani"...).

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di Sufi Aqa il Ven Nov 29, 2013 9:27 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1192

MessaggioInviato: Gio Nov 28, 2013 11:35 am    Oggetto: Rispondi citando

jajakaAllahu khairan..

per la questione della fornicazione, mi ero informato e le avevo gia risposto dicendole proprio che non aveva capito niente xD

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Hud
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 01/11/12 10:50
Messaggi: 267
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Gio Nov 28, 2013 11:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu Alaykum wa rahmatullah wa barakatuh fratello Umar, infatti, come accennavo anche io nel mio post, tutta la faccenda era una bufala: la presentatrice in questione aveva violato il codice interno della emittente televisiva presentandosi con un crocefisso, infatti è richiesto a tutti i presentatori, quale sia la loro fede, di non indossare simboli religiosi durante i programmi.
Da quello che ho capito quello che era stato un semplice richiamo alla presentatrice e' stato poi ingigantito dalla destra xenofoba norvegese, che ha gridato allo scandalo... È poi la bufala e' stata ripresa anche in Italia.
Che dei mass media non si ci possa fidare ciecamente e' oramai un dato acquisito.

A questo proposito una notizia (vera, falsa... Boh) che mi ha colpito molto: in Angola l'Islam sarebbe stato messo fuorilegge.
Al solito il problema e' che non ho trovato alcuna fonte sicura che confermasse o meno l'accaduto... Forse qualcuno tra gli utenti ne sa di più !
Wassalam
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14953
Residenza: Madhhab: Hanafi-Deobandi

MessaggioInviato: Ven Nov 29, 2013 10:50 am    Oggetto: Rispondi citando

Hud ha scritto:
Assalamu Alaykum wa rahmatullah wa barakatuh fratello Umar, infatti, come accennavo anche io nel mio post, tutta la faccenda era una bufala: la presentatrice in questione aveva violato il codice interno della emittente televisiva presentandosi con un crocefisso, infatti è richiesto a tutti i presentatori, quale sia la loro fede, di non indossare simboli religiosi durante i programmi.
Da quello che ho capito quello che era stato un semplice richiamo alla presentatrice e' stato poi ingigantito dalla destra xenofoba norvegese, che ha gridato allo scandalo... È poi la bufala e' stata ripresa anche in Italia.


Che ha tirato in mezzo i Musulmani, (secondo loro) notoriamente alla guida sia dei canali televisivi norvegesi che del governo norvegese, nonche' nelle radici storico-ideali alla base delle decisioni prese contro questa giornalista (rivoluzione francese, illuminismo, laicismo, etc.).

Hud ha scritto:
A questo proposito una notizia (vera, falsa... Boh) che mi ha colpito molto: in Angola l'Islam sarebbe stato messo fuorilegge.
Al solito il problema e' che non ho trovato alcuna fonte sicura che confermasse o meno l'accaduto... Forse qualcuno tra gli utenti ne sa di più !
Wassalam


Pare che non sia proprio cosi'. L'Islam in Angola e' "semplicemente" non riconosciuto ufficialmente in termini di "patto" con lo Stato - proprio come in Italia...
E l'Angola recentemente ha sciolto/messo fuorilegge qualche centinaio di associazioni religiose, alcune delle quali islamiche, e avevano tempo prima demolito un minareto "illegale" e/o una moschea. Anzi, da altri giornali pare piu' di una.
Ma non e' proprio illegale "essere Musulmano", anche se pare ci siano diversi problemi..
WaLlahu a`lam..

"In addition to this, Mufti Ismail Menk, a Zimbabwean Muslim scholar, issued a statement saying he had consulted with Angolan scholars who said the story was “completely fabricated”".

Qualche fonte:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
hupaska
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 02/03/13 10:50
Messaggi: 640
Residenza: Italia (Emilia Romagna)

MessaggioInviato: Ven Nov 29, 2013 3:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Potrei chiedere una cosa a tale proposito?

'Umar Muhajir ha scritto:
In sintesi, i non-Musulmani che seguano una determinata religione hanno diritto di vivere in uno Stato islamico e di avere le loro vite, beni, proprieta', liberta' di culto, pratica religiosa e luoghi di culto protetti dall'esercito dei Musulmani, in cambio di un contributo economico (la jizyah) e della fedelta' al governo. I non-Musulmani si auto-amministrano con considerevole autonomia, hanno loro tribunali religiosi-comunitari in cui possono dirimere le loro controversie in base alle loro stesse leggi, non gli si puo' fare pressioni di convertisti all'Islam, hanno il diritto di insegnare e trasmettere la loro religione ai loro figli, etc. etc.


Questo è comunque apprezzabile e una forma di rispetto verso gli altri.
Volevo semplicemente chiedere come mai in Arabia non è possibile edificare chiese a differenza di altri paesi abitati per la maggioranza da musulmani (tipo il Senegal, il Marocco o la Turchia...) che lo consentono. E' vero che uno può pregare anche a casa propria, ma magari ci sono anche dei momenti di convivialità e ritualità che in una casa privata sono più difficili da fare (anche proprio per gli spazi più limitati che magari non consentono di radunare più di un tot di persone).
Volevo solo capire se c'è un motivo particolare o qualche disposizione coranica. Grazie.


'Umar Muhajir ha scritto:
ora che si avvicina il natale cristiano sentiremo spesso la favoletta dei "bambini italiani privati del presepe e dell'albero di natale per non offendere i Musulmani"...).


A me il Natale piace, però è anche vero che se faccio il presepe in casa mia non do' fastidio a nessuno (a parte forse ai miei gatti che me lo demoliscono in due e due quattro se non lo metto ad altezza di sicurezza!) e al tempo stesso posso tenere vicino a me un simbolo che per me ha un valore rappresentativo, ma senza imporlo agli altri (a meno che non mi vengano a trovare). Così come il crocifisso (che non è un simbolo esposto nella mia religione, ma per tanti altri cristiani si); qui in Comune ad esempio non viene più esposto nelle stanze, essendo un luogo laico e pubblico (da diversi anni), ma nulla vieta ad un cattolico di tenerlo a casa o nelle chiese, oppure qui in Italia un impiegato può tenerlo al collo o tra i suoi oggetti personali! Volendo la mediazione si trova credo...

_________________
Son troppi i colori nel mondo, non li puoi chiudere in una bandiera...

“Cadi sette volte, rialzati otto”

"Quando soffia la tempesta e hai paura di annegare
Chiama, chiama piano Sai che non sarò lontano ..."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14953
Residenza: Madhhab: Hanafi-Deobandi

MessaggioInviato: Ven Nov 29, 2013 7:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

hupaska ha scritto:
Volevo semplicemente chiedere come mai in Arabia non è possibile edificare chiese a differenza di altri paesi abitati per la maggioranza da musulmani (tipo il Senegal, il Marocco o la Turchia...) che lo consentono.


Nuovamente: distinguere tra cio' che fanno i (ben poco o per nulla "islamici" governi di Senegal, Marocco, Turchia etc.) da quanto prescriva effettivamente la Legge sacra - qui discutiamo solo di quest'ultima; come aveva gia' detto prima:

"Oggigiorno cio' che avviene in questo o quel "paese Musulmano" non sempre coincide con quanto prescriva la Shari`ah - in questo thread ed in tutti gli altri ci interessa discutere di cosa prevede la Shari`ah, anche se poi gli attuali "paesi Musulmani" fanno diversamente".

Ed a questo riguardo, non sono sicuro di quale sia effettivamente la regola sul costruire nuovi luoghi di culto non-islamici in un paese islamico (a differenza di mantenere chiese, sinagoge e templi gia' presenti, che invece e' concesso). Non sono sicuro che sia permesso costruire nuovi luoghi di culto non-islamici in alcun paese parte di Dar al-Islam.

Inoltre, per il territorio della "penisola araba" (sulla cui definizione esistono diverse interpretazioni, ma che non coincide col moderno stato-nazione dell'Arabia Saudita ed i suoi confini stabiliti d'intesa coi colonialisti inglesi loro alleati) sussiste una regola differente, della quale abbiamo gia' parlato qui:

Makkah Preclusa ai non-Musulmani -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



hupaska ha scritto:
A me il Natale piace, però è anche vero che se faccio il presepe in casa mia non do' fastidio a nessuno (a parte forse ai miei gatti che me lo demoliscono in due e due quattro se non lo metto ad altezza di sicurezza!) e al tempo stesso posso tenere vicino a me un simbolo che per me ha un valore rappresentativo, ma senza imporlo agli altri (a meno che non mi vengano a trovare). Così come il crocifisso (che non è un simbolo esposto nella mia religione, ma per tanti altri cristiani si); qui in Comune ad esempio non viene più esposto nelle stanze, essendo un luogo laico e pubblico (da diversi anni), ma nulla vieta ad un cattolico di tenerlo a casa o nelle chiese, oppure qui in Italia un impiegato può tenerlo al collo o tra i suoi oggetti personali! Volendo la mediazione si trova credo...


Il fatto e' che la questione non riguarda i Musulmani "offesi" o meno, riguarda la natura dello Stato italiano.

O l'Italia e' un paese laico, ed allora non c'e' alcuna ragione per lo Stato esporre simboli cristiani in luoghi che sono stati dichiarati "estranei all'influenza religiosa".
O altrimenti che si dichiari un paese a religione di Stato cristiano-cattolica, in cui l'insegnamento della religione cattolica e' obbligatorio, simboli religiosi sono affissi nei "luoghi pubblici", etc.
Si dica a quali condizione i Musulmani possano o meno risiedervi, e ci regoleremo di conseguenza, senza piagnucolare o invocare "diritti umani". Ma almeno che dicano le cose chiaramente, con coerenza e senza ipocrisie, invece di essere "cattolici" a giorni pari, e "laici" a giorni dispari, in base a cosa convenga di piu' di volta in volta..


Come sempre il conflitto e' interno alla societa' "occidentale" ed ai suoi mille rivoli in continuo conflitto tra loro, ma che cercano di ricompattarsi nell'artificiosa "identita' occidentale" (che vuol dire praticamente tutto ed il contrario di tutto: dalle "radici giudaico-cristiane" (altro esempio di moderno collage di pezzi che hanno cozzato per secoli) ai matrimoni tra omosessuali) in funzione anti-islamica.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Islamofobia: bufale, repressione, terrorismo anti-islamico e propaganda Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.961