Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Metodologia del forum, sette, video e link
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Intellettuali, considerazioni e dibattiti sull'Islam
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Ven Gen 19, 2018 5:12 pm    Oggetto: Ads

Top
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1192

MessaggioInviato: Lun Ago 26, 2013 3:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Ps: "telepredicatore/i" suona un po' come una critica indiretta, se ho fiutato bene.. che problema c'è a telepredicare?


anche a me è sembrato, ma non voglio pensare male di un fratello

comunqe a mio avviso quale buon uso della televisione!

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1192

MessaggioInviato: Lun Ago 26, 2013 3:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
E il primo modo per tenerci alla larga da esse è non negarne l'esistenza in nome di una presunta unità cosmica della Ummah, unità smentita dallo stesso Profeta.

non hai capito, non ho inteso uno pseudo-unità fra tutti i musulmani. non ho negato le 72 sette. ma la setta che si salverà sarà quella che non sarà una setta ma una comunità libera da queste faccende
Citazione:
Comunque sottolineo che le divergenze tra le quattro scuole non costituiscono settarismo in quanto rientrano tutte nell'ortodossia.

e qui ho parlato di Taqwa:
esempio: 2 scuole proibiscono il profumo durante il digiuno, per una è makruh, per quella a cui appartengo non cè alcun male... seguo la mia scuola perchè arrogantemente credo che quella sia la verita assoluta?

no! Allahu A3lam!

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
AbuMuhammad
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 26/03/12 18:44
Messaggi: 943

MessaggioInviato: Gio Ago 29, 2013 12:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

..


L'ultima modifica di AbuMuhammad il Sab Giu 07, 2014 11:17 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yahya Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 04/09/10 01:01
Messaggi: 464
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Ven Ago 30, 2013 11:23 am    Oggetto: Rispondi citando

La televisione è un mezzo di Shaytan = I telepredicatori sono tutti "deviati"

_________________
[center]Spegnete la tv e accendete l'iman!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yahya Khan
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 04/09/10 01:01
Messaggi: 464
Residenza: Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Ven Ago 30, 2013 11:24 am    Oggetto: Rispondi citando

Spegnete la tv e accendete l'Iman!

_________________
[center]Spegnete la tv e accendete l'iman!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1192

MessaggioInviato: Ven Ago 30, 2013 3:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
La televisione è un mezzo di Shaytan = I telepredicatori sono tutti "deviati"

Sono daccordo con te, la televisione è un epidemia maligna, di cui si usa anche shaytan... Ma non sono assolutamente d accordo che tutti i telepredicatori siano deviati. Eccoci ad accusare fratelli musulmani che hanno dedicato la loro vita al din. Eccoci accondiscendenti alle provocazioni di shaytan, che semina astio nei nostri cuori...

A3udubiLLahi !

La televisione è un mezzo potentissimo e bisogna stare attenti al suo uso.
Che bello ascoltare mashaikh che parlano di Islam!

Poi io immagino un bambino che che cresce con questi diacorsi, un uomo che torna a casa stanco dal lavoro, una donna che puo chiedere risposte, perche molti mashaikh si offrono per domande e telepredicare risposte ..

Poi queste fin ora sono nostre considerazioni, hai per caso fonti per argomentare la tua?

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
AbuMuhammad
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 26/03/12 18:44
Messaggi: 943

MessaggioInviato: Dom Set 01, 2013 3:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

..


L'ultima modifica di AbuMuhammad il Sab Giu 07, 2014 11:17 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
chbraoui
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/02/12 20:38
Messaggi: 417

MessaggioInviato: Dom Set 01, 2013 9:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

??? Argomentazioni con fonti please.

Wassalam

_________________
ASHADUH ANA LA ILAH ILA ALLAH UA ASHADUH ANA MUHAMMAD RASULLULAH
Top
Profilo Invia messaggio privato
Abu7amed
Affezionato
Affezionato


Registrato: 05/03/13 01:41
Messaggi: 48

MessaggioInviato: Mar Set 03, 2013 8:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Yahya Khan ha scritto:
La televisione è un mezzo di Shaytan = I telepredicatori sono tutti "deviati"


Quello che intendi dire sarebbe: la televisione è haram, è uno strumento di shaytan proprio come il gioco d'azzardo, il vino ecc..
Perciò TUTTI i predicatori musulmani che diffondono il Din utilizzando la TV sono "deviati" (mubtadi'a) ??

Se è così mi vengono in mente le shatahat sufi (شطحات صوفية) ... castronerie (per non definirle in altro modo) dette in uno stato mentale alterato (trance mistico) ...
Se fosse così nessun problema, sappiamo che il Calamo che scrive le azioni è fermo in tre casi:

رفع القلم عن ثلاثة عن النائم حتى يستيقظ، وعن الصبي حتى يبلغ، وعن المجنون حتى يعقل

Se invece la frase è stata pronunciata nel pieno possesso delle facoltà mentali mi sembra abbastanza grave.
Ci sono molti 'Ulama timorati e salihin (wa la uzakki 'ala Allahi ahada) che escono in televisione da più di trent'anni almeno, di cui io e te valiamo meno del loro quinto dito del piede ...


Io credo che non ci siano molte differenze tra la visione settaria e limitata dei salafiti e la tua, avete in comune il fatto di dare del "deviato" a chiunque segua opinioni (legittime) diverse ...
Hai in comune con loro anche il poco rispetto per gli 'Ulama che non "giocano nella loro squadra". Spero proprio di sbagliarmi.

Sicuramente non è questo l'insegnamento Deobandi ...

Può anche darsi che qualche predicatore col suo canaletto youtube sia invidioso di altri che hanno il loro programma televisivo e va a spargere idiozie di questo tipo ...

Non nascondo che qualcuno che diffonde strane e pericolose idee c'è ma sono tutte persone che non hanno avuto un corso regolare di studi islamici
e sono pochissimi, su decine e decine me ne vengono in mente solo 4 e sono stati messi in riga come si deve pubblicamente.

Dovresti dimostrare ciò che dici se sei una persona seria e affidabile ...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1192

MessaggioInviato: Mar Set 03, 2013 10:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

tipici atteggiamenti settari sono quelli di cercare metodologie da calunniare, cercare minuziosamente i difetti e farne discorsi costruiti. I pregi non hanno alcun rielievo! Aver bisogno di un nemico, e neanche per affrontarlo ma sminuirlo e sbeffegiarlo (con arroganza e vanagloria) .

Questo ho notato, questo mi è parsa la loro prima preoccupazione

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
abdelwahid
Bannato
Bannato


Registrato: 09/08/13 19:37
Messaggi: 21
Residenza: Marche

MessaggioInviato: Ven Set 06, 2013 5:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

È innegabile che nell’utilizzo del mezzo televisivo ci sia qualche utilità; nessuna persona in pieno possesso delle sue facoltà intellettive può sostenere il contrario. La domanda che a mio avviso andrebbe dunque posta non è se la televisione possa essere più o meno utile e benefica per qualcuno, ma piuttosto se la sua utilità sia oggettivamente superiore ai danni da essa prodotta oppure no. Cosa mi dite a tal proposito?

«Ti chiedono del vino e del gioco d'azzardo. Dì: " In entrambi c'è un grande peccato e qualche vantaggio per gli uomini, ma in entrambi il peccato è maggiore del beneficio!"» (Piccardo, 2:219)

Personalmente considero la televisione come un bene non necessario e dunque superfluo (ovviamente per qualcun altro non lo è), come anche il computer; con la differenza che in internet ho l’opportunità di consultare siti o canali islamici dove estrarre materiale didattico utile, come lezioni, recitazioni del Corano ecc.,, senza dover per forza passare attraverso musica, immagini peccaminose, pubblicità ed altri messaggi subliminari tipicamente televisivi, ecc., e dove ho la possibilità di fruire di notizie non filtrate e non manipolate perché non in linea con il pensiero dominante o perché contengono scomode verità.

Rimando, con il permesso di Dio, a un articolo di Gianni Lannes che dovrebbe se non altro far riflettere:

Citazione:
TV: BOMBA ATOMICA

di Gianni Lannes


Ogni giorno va in onda la disinformazione per plasmare il senso comune e modellare l'immaginario collettivo. Obiettivo? Sudditi obbedienti e consumatori accaniti: in una parola, difensori dello stesso sistema di annichilimento del genere umano.

L’eccesso di apparenti notizie nasconde un difetto di sapere. Grazie ad una casta giornalistica - Ordine professionale tutto compreso - arroccata nella difesa di assurdi privilegi e funzionale al sistema di potere dominante che nel baraccone italiota della sedicente comunicazione informativa - finanziato con denaro pubblico - sfrutta i giovani per pochi spiccioli, ma soprattutto in nero con la connivenza dei sindacati silenti e non vedenti.

Il Nuovo Ordine Mondiale - che ha l’obiettivo di ridurre drasticamente la popolazione umana di Gaia - tiene al guinzaglio l’informazione planetaria, lobotomizzando milioni di persone con l’imbonimento a buon mercato. Tecnica del terrore ed orrore funzionano a dovere, inculcando nei cervelli paure, ansie, timori.

Le armi di distrazioni di massa sono adoperate a dose massicce ogni giorno nel bombardamento mediatico delle menti sempre più deboli e prive di anticorpi antropologici, a parte l’analfabetismo funzionale, ossia di ritorno in soggetti anche laureati (un pezzo di carta accademico non certifica la cultura o il sapere).

Tra le numerose conseguenze c'è l’effetto distraente che consiste nell’attirare l’attenzione dell’opinione pubblica su fatti secondari o comunque marginali, riproponendoli in modo martellante così da fargli assumere un rilievo spropositato; ed al contempo nel porre in secondo piano o comunque trascurare del tutto i fatti di primaria importanza e rilevanza. In genere è abbinato all’effetto mistificante, che consiste nel distorcere i fatti o inventarli di sana pianta. Gli specialisti in materia sono i servizi segreti o comunque di cosiddetta “intelligence”, ed in misura marginale i negazionisti dementi che pullulano su internet (alla stregua di un certo Attivissimo che sproloquia dalla Svizzera).

L’effetto allarmante consiste nell’inventare o ingigantire un pericolo, sino a provocare una psicosi. Di solito è abbinato all’effetto tranquillizzante o soporifero, che consiste nello sminuire o non far percepire un pericolo reale.

Fra tutte queste armi - tra cui il web, con individui che additano a modello e/o fonte informativa, addirittura Wikipedia - la televisione abilmente manipolata è la più potente, nonostante la spietata concorrenza della Rete. Essa permette agli strateghi per conti terzi della distrazione di massa di fare una cosa impossibile nell’era pre-televisiva: vale a dire far credere che esista solo ciò che si vede e non esista ciò che non si vede. Gli esempi sono innumerevoli: dalla ditta Santoro & Travaglio (alla voce: vergognosa intervista sdraiata al piduista Berlusconi Silvio, tessera P2 numero 1816), alla Gabanelli di Report (ancella del finto antagonismo al sistema di potere (alla voce, per esempio, moneta elettronica con i pistolotti sul Corsera), per non dire di tutto il resto (Vespa, Fazio, Saviano).

C’è differenza tra la Rai (servizio pubblico) lottizzata dai partiti sin dagli albori e Mediaset o La 7? Un elemento accomuna questo network: la mancanza di contenuti culturali e la marcata manipolazione mediatica.

Perché il potere ha da tempo fabbricato le sue pedine accattivanti (lautamente remunerate) e benvolute dal grande pubblico (in termini di quantità), che fingono di combattere il sistema di dominio, ma che in realtà ne sono diretta espressione.

Di qui l’esigenza di combattere sul campo la non-informazione e la disinformazione con l’informazione, ovvero con la documentazione dei fatti reali, colmi e pregnanti di interesse sociale.

Allora? Provate a disattivare la tv. Beninteso: accendete la mente ed attivate il cuore sulla frequenza pulsante della vita che scorre come linfa vitale sul pianeta Terra!

La Rivoluzione decolla da un cambiamento interiore, apparentemente semplice, ma disarmante.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Come si dice, tentare (in questo caso) non nuoce; anzi, ritengo che non ci sia nulla da perdere e tutto da guadagnare...

_________________
لَيْسَ الإِيمَانُ بِالتَّمَنِّي وَلا بِالتَّحَلِّي وَلَكِنْ مَا وَقَرَ فِي الْقَلْبِ وَصَدَّقَهُ الْعَمَلُ
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14953
Residenza: Madhhab: Hanafi-Deobandi

MessaggioInviato: Sab Set 07, 2013 6:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

Jihad13 ha scritto:
Citazione:
che senso ha lamentarsi perché è il Sheikh X della metodologia Y a tenere il discorso se poi quel che dice è impeccabile nella maniera più assoluta e non ha pressoché niente di inquinato o corrotto (da ascrivere alla metodologia x, y o z)?

Quoto!

Fratello Umar mi indicheresti i Mashaikh e telepredicatori deviati e salafiti che hai individuato?


Più precisamente ho parlato di ""telepredicatori" e sapienti che seguono una metodologia differente"; giusto qualche esempio perché non ho il tempo di controllare ogni singolo video di tutti i canali che hai linkato:
Yusuf Estes, Abdur Rahman Green, Shaykh Ibn Baz, etc.

Poi ci sono anche Shuyukh affidabili: Muhammad al-Jabbar, Shaykh Abdur Rahim Limbada, Shaykh Sulaiman Moola, Mufti Ismail Menk.

Ma non capisco la ragione della tua domanda, se evidentemente non condividi il mio "avviso".

Jihad1 ha scritto:
Citazione:
Non c'è nulla di cui stupirsi: il Profeta ci ha già informato che questa Ummah si dividerà in 73 sette


Ma è qualcosa di negativo o sbaglio?
Perchè se è per questo ci ha pure informato (saws) che nella nostra ummah si diffonderanno gli strumenti musicali e l'alcol


Esatto, c'è qualcosa di negativo: delle 73 sette soltanto una è quella "ortodossa"; gli appartenenti alle altri invece, sebbene Musulmani, sono deviati (ahl al-Bid`ah) e passeranno un periodo all'inferno prima di poter accedere in Paradiso.

Jihad13 ha scritto:
Quindi perchè non definirisi "semplicemente" musulmani e farci guidare dalla nostra taqwa invece di identificarsi in un unico madhab o pensiero?


Stiamo confondendo cose diverse che non c'entrano niente.
I Madhahib sono un'altro discorso e riguardano divergenze legittime all'interno di Ahl as-Sunnah, e ognuno può seguire quello che vuole tra i quattro "canonici".
Per il resto, non è questione di nomi, ma una questione di credenze. Se chiedi a 100 Musulmani delle sette più diverse che religione seguono, tutti ti diranno "Musulmano", mica "Salafi", "Sufi", "Ash`ari", "Ikhwani" o chissà che. Ma resta il fatto che ci sono orientamenti differenti, al di là dei "nomi" e delle "etichette".
Se anche un gruppo di persone con idee deviate non "si sceglie" nessun'etichetta e decidono di chiamarsi solo "Musulmani" ciò non toglie che sono comunque deviati, e saranno allora gli `Ulama al-Haqq, nel confutarli e denunciarli, ad attribuire loro un nome. Ed è proprio così che nella storia sono nati i vari "nomi" delle sette, per descrivere cose che già c'erano (soprattutto, eresie nate col passare del tempo, ed individuate e denunciate come tali dagli `Ulama' al-Haqq; mica che un gruppo di persone si sveglia e dice "da oggi non chiamiamoci più Musulmani, chiamiamoci "italianiti""...

Sì, sarebbe bello che non ci fossero deviati, ma ci sono (ed in questo ci sarà della saggezza), e allora le cose vanno chiamate col loro nome.

Vedi:

Introduzione alla Scienza dell'`Aqidah -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



In altri casi (quando si parla non di sette deviate ma di orientamenti all'interno di Ahl as-Sunnah), usare un "nome" è semplicemente questione di comodità per riferirsi a persone con determinati elementi in comune senza dover stare ogni volta ad elencare uno per uno i punti che li contraddistinguono, e non c'è niente di male in questo.

Jihad13 ha scritto:
Non parlo di shiiti o salafiti ma al tempo del nostro profeta queste divergenze non c'erano! Perchè contribuirne?


Quelli che contribuiscono sono quelli che hanno deviato dalla via dell'ortodossia islamica per seguire idee errate: è loro la responsabilità di aver deviato dalla retta via, e non di chi li chiama col "loro nome" (come se li facesse "nascere" nel momento in cui li si definisce con un nome piuttosto che con un altro, quando invece ci sono già prima ed il "nome" è mera identificazione).

chbraoui ha scritto:
Pensa se non ci fossero queste metidologie e queste maslak, ognuno di noi poiché musulmano segue ogni suo metodo che sia giusto o sbagliato, ci rimarebbe solo il nome "musulmano".

È così fratello non ci possiamo fare niente, e questa è una rahma da parte di Allah, e verremo ricompensati per la nostra niyya nel cercare la Verità; comunque non ci preoccupiamo molto poiché Allah ha deciso di preservare l'Islam fino alla fine del mondo :), e anche le differenze tra le varie scuole è una Rahma da parte di Allah subhana Ua ta'ala, non siamo mica con i sahaba Radiallah 'anhum per seguire tutto quello che fa sydna Mohamed 'li Salhtu Ua Salam, noi dobbiamo seguire sydna Mohamed (pbsl) ma da chi? Dalla gente del Ricordo e chi sono? Vari sheykh e imam ( 'ulam al haqq) come facciamo ? Seguendo le 4 scuole. In che modo? Seguendo le varie metodologie veritiere :)


Masha'Allah!

chbraoui ha scritto:
Ps: i fratelli di sydna Mohammed(pbls) non sono i sahaba Radiallah 'anhum, ma siamo noi i suoi fratelli :), lacrimuccia di gioia ;). ( mi sa che è un hadith, ma non so come trovarlo :O).


وعنه أن رسول الله صلى الله عليه وسلم أتى المقبرة فقال‏:‏ ‏"‏السلام عليكم دار قوم مؤمنين وإنا إن شاء الله بكم لاحقون، وددت أنا قد رأينا إخواننا‏"‏ قالوا‏:‏ أولسنا إخوانك يا رسول الله‏؟‏ قال‏:‏ ‏"‏أنتم أصحابي، وإخواننا الذين لم يأتوا بعد‏"‏ قالوا‏:‏ كيف تعرف من لم يأتِ بعد من أمتك يا رسول الله‏؟‏ فقال‏:‏ ‏"‏أرأيت لو أن رجلا له خيل غر محجلة بين ظهري خيل دهم بهم، ألا يعرف خيله ‏؟‏‏"‏ قالوا بلى يا رسول الله، قال‏:‏ فإنهم يأتون غرًا محجلين من الوضوء وأنا فرطهم على الحوض ‏(‏‏(‏رواه مسلم‏)‏‏)‏‏.‏

"The Messenger of Allah () went to the (Baqi') cemetery and said, "May you be secured from punishment, O dwellers of abode of the believers! We, if Allah wills, will follow you. I wish we see my brothers." The Companions said, "O Messenger of Allah! Are not we your brothers?" He () said, "You are my Companions, but my brothers are those who have not come into the world yet." They said; "O Messenger of Allah! How will you recognize those of your Ummah who are not born yet?" He () said, "Say, if a man has white-footed horses with white foreheads among horses which are pure black, will he not recognize his own horses?" They said; "Certainly, O Messenger of Allah!" He () said, "They (my followers) will come with bright faces and white limbs because of Wudu'; and I will arrive at the Haud (Al-Kauthar) ahead of them".

Jihad13 ha scritto:
quello che intendo è che Allah è uno, Il Profeta (sAws) è uno, il Libro è uno!

delle settantatre sette che si formeranno nella Ummah, una sola andrà in paradiso. Gli chiesero(al Profeta sAws): "chi sono?" Egli disse: "Essi sono la Comunità"

Allora non bisogna creare sette, identificarsi in una setta, gonfiarsi di vanagloria criticando quello o sbeffeggiare quell'altro, insomma contribuire a creare divergenze, ma rimanere uniti e aggrapparsi alla Sunna.

WaAllahu A3lam!


E infatti non ci identifichiamo con nessuna "setta", semmai con Ahl as-Sunnah, la "setta salvata", comprendente tutte le quattro scuole giuridiche secondo metodologie ortodosse.
Ma l'"essere uniti" riguarda gli altri componenti di Ahl as-Sunnah, non chiunque altro si dichiari Musulmano "tanto per essere uniti".

L'unità vera è quella basata sulla Verità, non sul numero.

Sul vero significato di "Comunità" si veda questo dettagliatissimo "articolo" di un autore classico:

The Meaning of Jama`ah - `Allamah Abu Ishaq al-Shatibi -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



AbuMuhammad ha scritto:
Aurangzeb 'Umarzai ha scritto:
Ma ritengo che sia sì il caso di fare il punto, proprio perché già più volte è successo quello che accennavo nel mio post precedente, ovvero persone che dopo aver visto un video in cui non vi è nulla di controverso cercano altri video su quel canale o di quello Shaykh e telepredicatore, e arrivano poi sì a qualcosa di controverso/errato, e per il semplice fatto che il link originario l'hanno trovato su questo forum, cominciano con "ma come, l'ho trovato in un link che c'era su questo forum!!!".

E' successo davvero?? No perché, anche fosse, è troppo da ridere..


Sì, più volte; se dico che è già successo è perché è già successo, non perché me lo sono inventato.

AbuMuhammad ha scritto:
Comunque, se è questo il motivo per aver fatto il punto sui video linkati non ho nulla da ridire, nel senso, tu sei l'admin e fai come vuoi, se è capitato in passato ciò che hai detto meglio ancora, ma - perché questo sembrava - fare il punto soltanto perché a tenere il sermone è il Sheikh tal dei tali, il quale.. sondando nel suo passato biografico.. non ci piace perché è un salafita, un wahabita salafita, un ikhwani, non è un deobandi, o altre etichette varie quando parla di cose islamicamente ovvie e unanimi trovo che sia un atteggiamento esageratamente chiuso e limitato. Come dire, si denunciano i settarismi ma ci si chiude a sua volta in un settarismo autocreato che non ha ragione di esserci. Magari non è questo il caso (ho detto 'sembrava' e potrei benissimo aver capito male, come intuibile dal tuo ultimo post), ma è un'idea che, nel forum, aleggia spesso..


Ci sono nel forum diversi video di Shuyukh "non del mio stesso maslak" ma mica lo faccio notare ogni volta. Vedi ad esempi diversi posti di Starlight. Quando però vedo che i link aumentano (e non è più semplicemente "un video in cui si esprime una nozione islamicamente ovvia ed unanime", bensì la promozione di uno specifico Shaykh/da`i), sento mia responsabilità far notare la questione; poi ognuno è liberissimo di continuare a sentirlo, di frequentare altri forum, di seguire questo o quell'orientamento.
Ma questo forum ha e segue un suo orientamento, non è "liberale e democratico", non crede che "ognuno ha il diritto di esprimere liberamente la sua opinione", e chi condivide gli stessi riferimenti del forum ha il "diritto" di sapere cosa è sugli stessi "orizzonti" e cosa no, and in the latter case saprà che sarà più cauto starne alla larga, ed attingere invece dalla mole incredibile di siti, autori, canali Youtube etc. "pienamente affidabili".

Visto che si parla delle fonti da cui acquisire il Din, quindi della cosa più seria e preziosa che ci sia.

AbuMuhammad ha scritto:
Ps: "telepredicatore/i" suona un po' come una critica indiretta, se ho fiutato bene.. che problema c'è a telepredicare?


Ad andare in televisione di per sé niente (in base a quella che personalmente seguo tra le due posizioni sull'argomento; per l'altra invece è haram a prescindere); quella del telepredicatore vero e proprio invece è un figura antropologica differente, al cui riguardo:

Contro TV e "Televangelismo Islamico" -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Jihad13 ha scritto:
Citazione:
Comunque sottolineo che le divergenze tra le quattro scuole non costituiscono settarismo in quanto rientrano tutte nell'ortodossia.

e qui ho parlato di Taqwa:
esempio: 2 scuole proibiscono il profumo durante il digiuno, per una è makruh, per quella a cui appartengo non cè alcun male... seguo la mia scuola perchè arrogantemente credo che quella sia la verita assoluta?

no! Allahu A3lam!


Sì ma cosa c'entrano ora i Madhahib?
E' un altro discorso, completamente separato.
E seguire un Madhhab non riguarda "credere arrogantemente che sia la verità assoluta"; significa avere fiducia verso uno dei quattro A'immah mujtahidin e dei suoi studenti e ritenere che le posizioni della propria scuola siano "corrette con la possibilità che siano errate" e che le altre siano "errate con la possibilità di essere corrette".
Se nell'esempio che hai fatto segui la posizione della tua scuola non c'è nulla che abbia a che fare con l'arroganza; l'arroganza (e l'ignoranza) entrano in campo se pretendi che una persona che segue un'altra scuola si astenga da qualcosa che essa considera del tutto lecito, etc.
Ma ripeto, questo è un altro discorso.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
nadia889
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 31/07/12 17:08
Messaggi: 170

MessaggioInviato: Sab Set 07, 2013 8:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu alaykom,
Non ho letto l'intero thread ma permettetemi di allacciarmi un attimo a questa frase:

Aurangzeb 'Umarzai ha scritto:
Esatto, c'è qualcosa di negativo: delle 73 sette soltanto una è quella "ortodossa"; gli appartenenti alle altri invece, sebbene Musulmani, sono deviati (ahl al-Bid`ah) e passeranno un periodo all'inferno prima di poter accedere in Paradiso.

Mi chiedo, si sa quale sia la setta ortodossa e giusta? Uno come fa a essere sicuro che quello che segue sia quella giusta? D'altronde anche le altre sette penseranno di stare dalla parte giusta!

Il punto è proprio perché siamo tutti musulmani che la questione si fa più complicata, cioè non è come tra una religione e un'altra, non so se mi spiego!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14953
Residenza: Madhhab: Hanafi-Deobandi

MessaggioInviato: Lun Set 09, 2013 3:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

nadia889 ha scritto:
Assalamu alaykom,
Non ho letto l'intero thread ma permettetemi di allacciarmi un attimo a questa frase:

Aurangzeb 'Umarzai ha scritto:
Esatto, c'è qualcosa di negativo: delle 73 sette soltanto una è quella "ortodossa"; gli appartenenti alle altri invece, sebbene Musulmani, sono deviati (ahl al-Bid`ah) e passeranno un periodo all'inferno prima di poter accedere in Paradiso.

Mi chiedo, si sa quale sia la setta ortodossa e giusta? Uno come fa a essere sicuro che quello che segue sia quella giusta? D'altronde anche le altre sette penseranno di stare dalla parte giusta!

Il punto è proprio perché siamo tutti musulmani che la questione si fa più complicata, cioè non è come tra una religione e un'altra, non so se mi spiego!


Wa`alaykum assalam warahmatullahi wabarakatuh,

Ottima domanda ma argomento estremamente ampio!

I "giganti" tra gli `Ulama' dell'Islam hanno chiarito che "Ahl as-Sunnah" è composta da una delle due-tre scuole di dottrina (Ash`ariyyah, Maturidiyyah e "Athariyyah"), una delle quattro scuole giuridiche (Hanafiyyah, Shafi`iyyah, Malikiyyah ed Hanbaliyyah) ed eventualmente una delle turuq ortodosse del Tasawwuf (Qadiriyyah, Naqshbandiyyah, Chishtiyyah, Suhrawardiyyah, Shadhiliyyah, etc.).

Tutti i più grandi `Ulama' dell'Islam si sono riallacciati a queste scuole, e a partire da ciò hanno confutato tutte le sette deviate (Mutazila, Jahmiyyah, Qadariyyah, Jabariyyah, Shi`ah, etc. etc.).

Rimando a quanto già scritto qui:

Chi sono i buoni e chi i cattivi? E perchè? -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Al tempo stesso, troppe volte il riferimento alle rispettive scuole di questi tre "settori" non è sufficiente ad evitare innovazioni e deviazioni, e sotto il riferimento alla "tradizione" di questo o quel madhhab o questa o quella Tariqah si nascondono posizioni deboli/isolate, innovazioni, etc., ed allora anche altri elementi andranno valutati; a questo riguardo rimando alle considerazioni esposte nell'introduzione al Maslak Deobandi in questo thread, che non è certamente l'unica rappresentazione odierna di Ahl as-Sunnah, ma si può ragionevolmente affermare che sia al momento la più florida e solida.

Chi sono i Deobandi? Introduzione agli `Ulama' ed al Maslak -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
nadia889
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 31/07/12 17:08
Messaggi: 170

MessaggioInviato: Lun Set 09, 2013 5:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Aurangzeb 'Umarzai ha scritto:
...argomento estremamente ampio!


Jazakallahu khair fratello per la risposta,
hai proprio ragione, l'argomento è davvero ampio e non di facile comprensione ad una prima lettura, inshaallah con calma rileggerò tutto!

Questo tema mi preoccupa particolarmente, perché come dimostrato non basta professarsi musulmani, bisogna costantemente ricercare la verità nella verità! E' in gioco la nostra salvezza!

Personalmente chiedo a Dio di perdonarmi per tutto ciò che non riuscirò ad imparare, e che mi perdoni per ciò che il mio limitato intelletto non è riuscito a capire!

Che Dio ci guidi sempre sulla Sua Retta Via!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Intellettuali, considerazioni e dibattiti sull'Islam Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo
Pagina 2 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 4.025