Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Sulla Lapidazione

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Giudizi, sanzioni, corti
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Feb 19, 2018 5:37 pm    Oggetto: Ads

Top
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2738
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mar Nov 27, 2012 1:30 am    Oggetto: Sulla Lapidazione Rispondi citando

Ho trovato questo documento.
Non so chi l'abbia scritto (non era firmato) ma è molto interessante e ben argomentato.

Nel nome di Allah il sommamente Misericordioso il Clementissimo

Una breve sintesi riguardo alla lapidazione dell’adultera.

La lapidazione dell’adultera è prevista dalla Torah ( la legge mosaica), libro che nel suo testo originale proviene dalla rivelazione divina data a Mosè sul Monte Sinai. Essa è una sanzione, che l’insegnamento ( islamico) del Messia (Cristo) Gesù, figlio di Maria, conferma. Tanto è vero, in quanto a lui si attribuiscono le parole: “Non sono venuto ad abolire, ma a confermare la Legge (Torah) e i Profeti!”. L’episodio dell’adultera, il cui significato viene stravolto dalla “dottrina cristiana” elaborata in ambiente greco-romano dove l’adulterio era un dovere per ogni donna sposata “rispettabile”, è una conferma che il Cristo conferma la norma che prevede la lapidazione dell’adultera. Infatti, gli viene fatto dire: “ Chi di voi è senza peccato scagli la prima pietra!”. Questa è un entimema, che sottintende: “La legge di Mose prevede la lapidazione dell’adultera e anche che a lapidarla devono essere persone senza peccato”. L’episodio è inventato, in quanto il Cristo non aveva, nell’allora contesto ebraico, nessuna potestà giudiziaria e per questo quelli che gli hanno portato l’adultera, quando se ne sono andati, lasciando l’adultera libera, hanno commesso il reato di omissione di atti d’ufficio, in quanto avrebbero dovuto portare l’adultera al Sinedrio e non lasciarla andare!!! Cosa che un ebreo non avrebbe mai fatto. E poi come mai non c’era il correo dell’adultera, condannabile anch’egli alla lapidazione? Ho ritenuto fare questa premessa per sottolineare che nell’Islàm di Mosè come il quello di Gesù (Torà originaria e Vangelo originario) la lapidazione, sanzione decretata da Dio-Allàh-Jahvèh colpisce la “dissacrazione del rapporto sessuale”, che è la via per mezzo della quale, l’Onnipotente, continua la creazione delle creature umane, in modo diverso da come creò Adamo ed Eva! La pena di morte è prevista da Allàh, sia gloria a Lui l’Altissimo, anche per la “dissacrazione della vita” ( omicidio volontario) e la “dissacrazione della Umma muhammadica” (apostasia), in quanto, come il rapporto sessuale, la vita umana e la umma sono “strumenti divini”. Egli, infatti, ha potere di vita e di morte sulla sua creatura e ha stabilito la pena di morte come deterrente, a garanzia del rispetto delle norme che proteggono la vita, la famiglia e la umma, accompagnata dal precetto che per il musulmano, la vita, l’onore e il patrimonio del suo simile sono sacri e inviolabili. Uno dei nomi di Allàh è al-Mumìt, Colui che dà la morte (essendo il Padrone e Datore della vita)!
La frase “Nessuno tocchi Caino” è inserita nel testo da un crinita, il quale, attribuendo a Dio la frase, vuole evitare a sé medesimo, quello che ha inflitto a un suo simile! L’esecuzione della condanna a morte “non è omicidio”, perché chi ha tolto il diritto di respirare a un suo simile, ha perso il diritto di respirare. Egli, infatti, appartiene all’umanità e Allàh dice nel Sublime Corano: “ Chi toglie una vita a un solo uomo è come la togliesse a tutti gli uomini”. Per cui la sua eliminazione dalla faccia della Terra è un dovere sacro, dopo un regolare processo, alla luce del detto profetico: “ Meglio cento omicidi in libertà, che un innocente condannato ingiustamente(o come disse).” Poiché Allàh dice nel Sublime Corano : “ Quando Allàh e il suo Apostolo hanno dettato una regola in qualsiasi materia, non è più dato a un credetne e a una credente di fare di testa propria, perché chi lo fa commette sacrilegio!” va da sé che, avendo il Profeta, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, ordinato la lapidazione, in alcuni casi e dopo scrupolosa indagine sulla verità del fatto e le condizioni mentali degli accusati, la lapidazione è parte dell’ordinamento islamico di una società islamocratica. La attuali lapidazioni filmate sono omicidi belli e buoni, perché la lapidazione presuppone lo stato islamocratico, che attualmente non c’è, in quanto non esiste da nessuna parte al mondo uno Stato di credenti, governato dalla sharì’ah. Certi istituti della sharì’ah hanno vigore non già in base alla legge divina, ma in base al fatto di essere stati sussunti da ordinamenti fatti da uomini, per tenere i loro popoli in soggezione.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Giudizi, sanzioni, corti Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 1.889