Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Psicologi, psichiatri e psicofarmaci
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Medicina, psicologia, salute, protezione e sogni
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mar Feb 20, 2018 11:23 pm    Oggetto: Ads

Top
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2738
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mar Mag 22, 2012 10:43 am    Oggetto: Rispondi citando

Forse non è il luogo adatto per iniziare un attacco contro psicologi/psichiatri ecc.

Ma mi sembra veramente eccessivo e inquietante, che voi consigliate ad un ragazzo adolescente che come tanti soffre di depressioni, di recarsi da psicologi e ancor peggio pischiatri, senza nemmeno sapere se il suo problema sia veramente grave.

Mashallah, io credo che quest'inquietudine, tristezza o chiamiamola anche depressione, sia il sintomo naturale di un'anima che sta crescendo.

Non capisco come chi crede in Allah possa considerare la mente e l'anima e i problemi legati ad esse, come luoghi in cui viga la legge di causalità.

Certo, magari si riesce anche a curare la depressione con uno pisco-farmaco, condannando la persona in questione a diventare etero-diretta a vita, psicotica e farmaco-dipendente.
Ne ho viste tante di persone diventare delle amebe in seguito a queste pseudo cure psichiatriche.

E lo piscologo invece chi sarebbe?
Se mai si è ottenuto un qualche beneficio rivolgendosi a uno di questi sedicenti medici della mente è semplicemente perchè queste sono persone che ci ascoltano (ovviamente dietro lauti compensi).
La loro disciplina si fonda sul piu gretto materialismo.
E spesso riescono a guarire le persone perchè sostituiscono i suoi dubbi e incertezze con qualche pacchetto di idee pre-confezionato che non lascia spazio a naturali turbamenti-.

Non ho mai conosciuto persona alcuna diventare "grande" senza che questa abbia passato profondi travagli interiori, depressioni ecc..

Quindi fidati, lascia perdere la "medicina" dell'anima perchè questa non è luogo dove possano avere autorità alcuna questi scienziatucoli. La tua anima è di Allah, e se hai qualche problema prega.

Poi figurati.. Con il problema della masturbazione, prima cosa che ti dirà un psicologo e peggio se Freudiano è che reprimi la tua sessualità. Che la masturbazione è giusta. Che serve a liberare le naturali pulsioni del tuo subconscio che altrimenti ° si inceppa" dando vita a stati depressivi, isterici ecc.

Tutto quello che uno psicologo ti dirà è incompatibile con la fede.
Tu invece prova ovviamente a chiedere l'aiuto ad Allah, e pensa, quando ti viene la tentazione, che quando hai finito, non ti rimane che la nausea. Pensa a quella nausea. E a come invece è bello quando dopo il piacere legittimo, rimane solo serenità e leggerezza.
Quella serenità e leggerezza te le devi conquistare. Stai diventando un uomo. Diventa guerriero. Fa che il cibo quotidiano della tua volontà sia il NO, in modo che essa impari a diventare realmente forte così da proteggere te e e le creature piu' deboli che un giorno Allah( se lo vorrà) ti affidera'-

Scusa se mi sono dilungata ma ne ho viste tante, ma proprio tante di persone che per una leggera depressione si sono recati da questi ministri di Satana e si sono rovinati la vita.
E soprattutto non credere mai che per guarire tu abbia bisogno bisogno di aggrapparti a anti-depressivi ecc. Sono solo una droga chei ci vuole dare la macchina del potere per inebetirci, chiamandola medicina.

Che Allah ti benedica

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)


L'ultima modifica di Von Sor il Mar Mag 22, 2012 4:54 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2100

MessaggioInviato: Mar Mag 22, 2012 11:37 am    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Forse non è il luogo adatto per iniziare un attacco contro psicologi/psichiatri ecc.

Ma mi sembra veramente eccessivo e inquietante, che voi consigliate ad un ragazzo adolescente che come tanti soffre di depressioni, di recarsi da psicologi e ancor peggio pischiatri, senza nemmeno sapere se il suo problema sia veramente grave.

Mashallah, io credo che quest'inquietudine, tristezza o chiamiamola anche depressione, sia il sintomo naturale di un'anima che sta crescendo.

Non capisco come chi crede in Allah possa considerare la mente e l'anima e i problemi legati ad esse, come luoghi in cui viga la legge di causalità.

Certo, magari si riesce anche a curare la depressione con uno pisco-farmaco, condannando la persona in questione a diventare etero-diretta a vita, psicotica e farmaco-dipendente.
Ne ho viste tante di persone diventare delle amebe in seguito a queste pseudo cure psichiatriche.

E lo piscologo invece chi sarebbe?
Se mai vi è stato un qualche beneficio da uno di questi sedicenti medici della mente è semplicemente perchè queste sono persone che ci ascoltano (ovviamente dieto lauti compensi).
La loro disciplina si fonda sul piu gretto materialismo.
E spesso riescono a guarire le persone perchè sostituiscono i suoi dubbi e incertezze con qualche pacchetto di idee pre-confezionato che non lascia spazio a naturali turbamenti-.

Non ho mai conosciuto persona alcuna diventare "grande" senza che questa abbia passato profondi travagli interiori, depressioni ecc..

Quindi fidati, lascia perdere la "medicina" dell'anima perchè questa non è luogo dove possano avere autorità alcuna questi scienziatucoli. La tua anima è di Allah, e se hai qualche problema prega.

Poi figurati.. Con il problema della masturbazione, prima cosa che ti dirà un psicologo e peggio se Freudiano è che reprimi la tua sessualità. Che la masturbazione è giusta. Che serve a liberare le naturali pulsioni del tuo subconscio che altrimenti ° si inceppa" dando vita a stati depressivi, isterici ecc.

Tutto quello che uno psicologo ti dirà è incompatibile con la fede.
Tu invece prova ovviamente a chiedere l'aiuto ad Allah, e pensa, quando ti viene la tentazione, che quando hai finito, non ti rimane che la nausea. Pensa a quella nausea. E a come invece è bello quando dopo il piacere legittimo, rimane solo serenità e leggerezza.
Quella serenità e leggerezza te le devi conquistare. Stai diventando un uomo. Diventa guerriero. Fa che il cibo quotidiano della tua volontà sia il NO, in modo che essa impari a diventare realmente forte così da proteggere te e e le creature piu' deboli che un giorno Allah( se lo vorrà) ti affidera'-

Scusa se mi sono dilungata ma ne ho viste tante, ma proprio tante di persone che per una leggera depressione si sono recati da questi ministri di Satana e si sono rovinati la vita.
E soprattutto non credere mai che per guarire tu abbia bisogno bisogno di aggrapparti a anti-depressivi ecc. Sono solo una droga chei ci vuole dare la macchina del potere per inebetirci, chiamandola medicina.

Che Allah ti benedica



sorella mi sa che non hai mai conosciuto la vera depressione ecco perchè la confondi con tristezza e inquietudine.

i nostri non erano attacchi ma solo consigli, se poi anche il fratello come te confonde una mera tristezza e inquietudine con depressione allora sicuramente i nostri consigli sono eccessivi!

il fratello ha detto chiaramente di soffrire di una profonda depressione, e se veramente si tratta di depressione, e se non è in grado di guarire da solo è necessario un aiuto.. e i farmaci sarano anche droga ma aiutano!
Poi sicuramente è anche vero che non bastano solo i farmaci, ci vuole anche tanta forza di volontà e tanta fiducia in Dio e tantissime du'a :)
la depressione non va mai trascurata.

per quanto riguarda lo psicologo, non ci sono mai andata quindi non so se hai ragione o no! ma per i farmaci ti devo contraddire!

cmq a me mi sembra che il fratello soffre di waswasah, perchè sennò non sarebbe preoccupato di perdere la fede... in questo caso la soluzione è semplice, basta che ignora i suoi dubbi.. in più bisogna studiare per bene il din, e avendo fiducia in Allah scompaiono..

_________________

"and this too shall pass.."


L'ultima modifica di Starlight il Mar Mag 22, 2012 5:32 pm, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2738
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mar Mag 22, 2012 12:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

"i nostri non erano attacchi ma solo consigli! "

Lo so. Ma secondo me sono consigli molto pericolosi.

E anche il mio è un consglio e non un attacco: ovvero non seguire il consiglio di chi consiglia di andare da psicologi o psichiatri.

Citazione:
il fratello ha detto chiaramente di soffrire di depressione,

Ormai è diventato un modo per definire uno stato di tristezza tipicamente adolescenziale.
Tutti gli adolescenti dicono di soffrire di depressione, ma non tutti soffrono della vera e propra patologia.

Mi sembra solo assurdo aggravare una situazione che magari non è cosi' grave.
Il messaggio che si trasmette è sempre questo "da solo non ce la puoi fare".
Non è detto. Tutto qui.
Prima di dire ad una persona di rivolgersi ad uno psicologo o psichiatra è bene sapere quali sono i suoi reali disturbi. Non basta che una persona scriva su un forum di essere depressa-


Citazione:
"e i farmaci sarano anche droga ma aiutano! "
Magari all'inizio aiutano.
Ma poi diventano una dipendenza.
Ho visto ragazze che si sono ridotte a scheletri tremolanti, perchè sono voluto guarire da una depressione usando psicofarmaci. All'inizio tutto funziona. E' dopo che si vedono i risultati.

Nessuno può consigliare ad una persona di usare psico-farmaci. Questo penso.

A volte bastano delle sane amicizie per guarire, dei genitori attenti, anche un pò di sport come consiglia Gatto.

La depressione è una patologia prodotta da questa società e gli psicofarmaci sono la cura che questa società ci propina per "guarire" da una malattia che essa stessa ha prodotto.

E' una patologia tipicamente Borghese di chi ha troppo tempo a disposizione per pensare-
L'ozio è il veleno piu' pericoloso per i giovani .
Anzichè stare tutto il giorno a pensare bisognerebbe occupare in modo proficuo il proprio tempo- Mi sembra pure che in un Hadith si dica che perdere tempo è uno dei peccati piu' gravi.
Houssem, vedrai che se ti dedichi a tante attività utili e halal, dubbi e depressioni scompariranno.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2100

MessaggioInviato: Mar Mag 22, 2012 1:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

la depressione non ha un'età.

come dici tu è giusto che il fratello ce la metti tutta per guarire senza farmaci, con sani amici, sport, e io gli consiglio anche di leggere il qur'an attentamente e di ascoltare la recitazione... e gli auguro di curarsi così!

uno psichiatra (sano di mente) non ti darà mai dei psico-farmaci se vede che i tuoi sintomi non corrispondono ad una vera depressione, quindi non c'è nessun pericolo nel farsi visitare, ovviamente dopo che ha provato di tutto per curarsi senza farmaci!

non vedo cosa c'è di preoccupante nei nostri consigli!

ad ogni modo, fratello ti consiglio di leggere attentamente il qur'an e magari con il commento di Tabari magari, rifletti su quello che leggi, fai tante du'a e vedrai che inshallah i tuoi dubbi non ci saranno più!

il fatto che ti preoccupi della tua fede dimostra che hai fede :) quindi stai tranquillo e abbi pazienza e insha'allah starai bene!

inoltre ho trovato questi ahadith (spero che capisci un po' l'inglese):


it was narrated in al-Saheehayn, also from Abu Hurayrah, that the Prophet (peace and blessings of Allaah be upon him) said, “The Shaytaan comes to one of you and says, ‘Who created such and such? Who created such and such?’ until he says, ‘Who created your Lord?!’ If that happens to any of you, let him seek refuge with Allaah and put a stop to these thoughts.”



It was narrated that Abu Hurayrah (may Allaah be pleased with him) said: “Some of the companions of the Messenger of Allaah (peace and blessings of Allaah be upon him) came to the Prophet (peace and blessings of Allaah be upon him) and said to him, ‘We find in ourselves thoughts that are too terrible to speak of.’ He said, ‘Are you really suffering from that?’ They said, ‘Yes.’ He said, ‘That is a clear sign of faith.’” (Narrated by Muslim).


quindii:

- cerca rifugio in Allah,
- leggi bene il Qur'an, approfondisci i tuoi studi sul din così diventi più forte,
- abbi fiducia in Allah, e fai du'a;
- trovati la compagnia dei pii e dei devoti,
- rilassati e stai tranquillo, non sei il primo a cui capita.. vedrai che quando ti passerà sarai diventato più forte, insh'allah :)

_________________

"and this too shall pass.."


L'ultima modifica di Starlight il Mar Mag 22, 2012 5:34 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Muhammad Jahid al-Balarmi
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 28/10/11 22:18
Messaggi: 101
Residenza: Sicilia ________ Madhhab: Hanafi

MessaggioInviato: Mar Mag 22, 2012 2:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalam Alaukum wa Rahmatullah wa Barakatuh

Fratello,
il consiglio che posso darti in aiuto è questo. Allah è il Guaritore, l'unico guaritore, se guarisci è solo per sua volontà. Non rivolgerti a psicologhi, psichiatri e che mai ti venga colorata ed abbellita l'idea di prendere farmaci. Parlo perchè so le cose e fidati tu sei più forte di cento terapie alla settimana. Confida in Allah SWT, che queste sono prove e ne uscirai forte e guarito grazie a lui. I dubbi colpiscono tantissimi fratelli, e ne variano in entità. Sappi riconoscere l'origine, lotta con tutte le tue forze contro i sussurri. Se si tratta di waswas ci sono dei rimedi, come recitare sura An-Nas o se ti colpiscono in preghiera sputa 3 volte alla tua sinistra (InshAllah i fratelli ti diranno altri sistemi), ma devi lottarci perchè sono insistenti, ma se sei determinato e li allontani vedrai che InshAllah vanno via. Ignorali. E queste cose non le possono curare gli psicologi ecc.
I waswas, penso di poter dire, si rafforzano anche per via della persistenza nell'errore. Cerca di distaccarti cautamente dalle tue abitudini negative, cerca di svolgere gli obblighi religiosi come meglio puoi e piano piano inizia a concretizzare il vero e togliere il falso. così quando si presentano i dubbi, riconosci ciò su cui puntano. Se ti suggeriscono falsità, il tuo cuore subisce un piccolo tumulto che ti mette in agitazione, sennò non li prenderesti per dubbi, pertanto riflettici e smontali.

Problema masturbazione: non sono un sapiente, quello che sento di consigliarti però è: sai che è sbagliato, sai che è peccato, sai anche che vuoi liberartene ma devi ancora fare sforzi. Allora, sii determinato e valuta. Oggi c'è un vano desiderio, domani può esserci il Paradiso InshAllah. Sono certo che se sai pensare tanto sai anche ragionare tanto. Tutti sbagliamo e se vogliamo essere migliori anche quando ci sentiamo lontani dall'esserlo ci pentiamo e ricominciamo con forza e fiducia.InshAllah.

problema depressione: di nuovo posso solo consigliare. ti direi di puntare il dito verso il lapidato e i suoi sussurri. Ricordagli dove è stabilito da Allah SWT che vada a finire in eterno e dimostragli che sei musulmano e non vuoi seguirlo.

Per quanto riguarda precedenti consigli psicologici ecc.
Per esperienza ti dico che rivolgersi a psicologi e psichiatri ha indebolito la fede di fratelli. Tendenzialmente quei tipi di dottori ti danno pareri formulati da giri di parole e "ha detto il famoso xxxxxx", del tutto indifferenti alla vera identità del problema, perdipiù la finalità dei loro studi conduce ad avere una considerazione del tutto atea della complessità dell'esistenza. Lo psicologo non ti crede se gli dici "pregando raggiungo la consolazione e la serenità"; lui ti dice che quello è un meccanismo mentale al quale hai disposto la tua realizzazione pertanto è convinzione ecc.
lo psicologo non ti dirà mai "è peccato grave la masturbazione"; lui ti dirà cose del tipo "è normale" "è una valvola di sfogo che ti libera dalla pressione, non devi preoccuparti" Lo psicologo ti ride sotto la pelle se gli dici "temo che siano waswas"; lui ti dirà che hai un disturbo legato a, a causa di, e per un motivo o un altro ti fornirà la patologia che ha studiato
più simile al tuo caso.
Questo sia da parentesi per intendere come la psicologia e la psichiatria siano devastanti ed assurde e per atei (giuro che non lo dico per offendere nessuno che ha già scritto prima, che serva da riflessione veloce).

Per essere tu stesso più sicuro comunque rivolgiti a qualcuno che possa aiutarti ed ascoltarti di presenza, un Imam, un Sapiente, un musulmano che sai possa fornirti aiuto diretto.

Ti auguro che Allah ti guidi e guarisca dai tuoi problemi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2100

MessaggioInviato: Mar Mag 22, 2012 3:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

-Jihad- ha scritto:
Assalam Alaukum wa Rahmatullah wa Barakatuh

Fratello,
il consiglio che posso darti in aiuto è questo. Allah è il Guaritore, l'unico guaritore, se guarisci è solo per sua volontà. Non rivolgerti a psicologhi, psichiatri e che mai ti venga colorata ed abbellita l'idea di prendere farmaci. Parlo perchè so le cose e fidati tu sei più forte di cento terapie alla settimana. Confida in Allah SWT, che queste sono prove e ne uscirai forte e guarito grazie a lui. I dubbi colpiscono tantissimi fratelli, e ne variano in entità. Sappi riconoscere l'origine, lotta con tutte le tue forze contro i sussurri. Se si tratta di waswas ci sono dei rimedi, come recitare sura An-Nas o se ti colpiscono in preghiera sputa 3 volte alla tua sinistra (InshAllah i fratelli ti diranno altri sistemi), ma devi lottarci perchè sono insistenti, ma se sei determinato e li allontani vedrai che InshAllah vanno via. Ignorali. E queste cose non le possono curare gli psicologi ecc.
I waswas, penso di poter dire, si rafforzano anche per via della persistenza nell'errore. Cerca di distaccarti cautamente dalle tue abitudini negative, cerca di svolgere gli obblighi religiosi come meglio puoi e piano piano inizia a concretizzare il vero e togliere il falso. così quando si presentano i dubbi, riconosci ciò su cui puntano. Se ti suggeriscono falsità, il tuo cuore subisce un piccolo tumulto che ti mette in agitazione, sennò non li prenderesti per dubbi, pertanto riflettici e smontali.

Problema masturbazione: non sono un sapiente, quello che sento di consigliarti però è: sai che è sbagliato, sai che è peccato, sai anche che vuoi liberartene ma devi ancora fare sforzi. Allora, sii determinato e valuta. Oggi c'è un vano desiderio, domani può esserci il Paradiso InshAllah. Sono certo che se sai pensare tanto sai anche ragionare tanto. Tutti sbagliamo e se vogliamo essere migliori anche quando ci sentiamo lontani dall'esserlo ci pentiamo e ricominciamo con forza e fiducia.InshAllah.

problema depressione: di nuovo posso solo consigliare. ti direi di puntare il dito verso il lapidato e i suoi sussurri. Ricordagli dove è stabilito da Allah SWT che vada a finire in eterno e dimostragli che sei musulmano e non vuoi seguirlo.

Per quanto riguarda precedenti consigli psicologici ecc.
Per esperienza ti dico che rivolgersi a psicologi e psichiatri ha indebolito la fede di fratelli. Tendenzialmente quei tipi di dottori ti danno pareri formulati da giri di parole e "ha detto il famoso xxxxxx", del tutto indifferenti alla vera identità del problema, perdipiù la finalità dei loro studi conduce ad avere una considerazione del tutto atea della complessità dell'esistenza. Lo psicologo non ti crede se gli dici "pregando raggiungo la consolazione e la serenità"; lui ti dice che quello è un meccanismo mentale al quale hai disposto la tua realizzazione pertanto è convinzione ecc.
lo psicologo non ti dirà mai "è peccato grave la masturbazione"; lui ti dirà cose del tipo "è normale" "è una valvola di sfogo che ti libera dalla pressione, non devi preoccuparti" Lo psicologo ti ride sotto la pelle se gli dici "temo che siano waswas"; lui ti dirà che hai un disturbo legato a, a causa di, e per un motivo o un altro ti fornirà la patologia che ha studiato
più simile al tuo caso.
Questo sia da parentesi per intendere come la psicologia e la psichiatria siano devastanti ed assurde e per atei (giuro che non lo dico per offendere nessuno che ha già scritto prima, che serva da riflessione veloce).

Per essere tu stesso più sicuro comunque rivolgiti a qualcuno che possa aiutarti ed ascoltarti di presenza, un Imam, un Sapiente, un musulmano che sai possa fornirti aiuto diretto.

Ti auguro che Allah ti guidi e guarisca dai tuoi problemi.


non sono molto d'accordo con voi ma comunque ritiro i miei consiglio sulla depressione giusto perchè noon siamo dei medici e certi consigli forse meglio non darli anche perchè mi sa che lo abbiamo confuso di più anzichè aiutarlo! (fratello H. ignora pure - se vuoi- ciò che ho detto sulla depressione)

ma comunque, fratello Houssem, ti posso capire... fidati che ci sono già passati in tanti e in tanti ce l'hanno fatta .. dunque lotta perchè questo si chiama Jihad-- inshallah verremo ricompensati per il nostro Jihad..

Abbi fede in Dio, stai tranquillo (che in questi casi è importante) e sii forte e non ti arrendere maii ;-)
chiedi ad Allah di renderti più forte dei tuoi nemici, recita il qur'an, fai du'a: ripeti spesso "Amantu Billahi wa bi rusulih.. rifletti sulla creazione di Dio.. ti farà bene.. poi facci sapere come stai.. e se hai bisogno dei chiarmenti, basta chiedere!

io ti vorrei aiutare onestamente, se posso, insh'allah!

mi raccomando, ti ripeto di nuovo, non ti arrendere ;-)
Che Allah ti riempia di Iman e di Pace. Amin.

_________________

"and this too shall pass.."


L'ultima modifica di Starlight il Mar Mag 22, 2012 8:07 pm, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2738
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Mar Mag 22, 2012 4:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Starlight ha scritto:
Citazione:
Uno psichiatra (sano di mente) non ti darà mai dei psico-farmaci se vede che i tuoi sintomi non corrispondono ad una vera depressione,


Purtroppo prescrivono anti-depressivi, ansiolitici , calmanti ecc. come fossero caramelle.
Ed è roba che alla lunga, e nemmno troppo alla lunga, spappola il cervello.


Jihad ha scritto:
Citazione:
e la psicologia e la psichiatria siano devastanti ed assurde e per atei (giuro che non lo dico per offendere nessuno che ha già scritto prima, che serva da riflessione veloce).


Finalmente qualcuno che condivide il mio odio per psicologi e psichiatri!

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Mar Mag 22, 2012 5:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

fratello premetto che non ho manco letto le risposte che ti hanno dato.

ti dico solo che hai un eta stupenda,e che anche se ora non ci puoi credere fra qualche anno rimpiangerai.

non farti seghe mentali (ovvero problemi che non esistono se non nella tua testa),che sono di gran lunga peggio della masturbazione fisica.

sei giovane e inchallah con una vita stupenda davanti,cerca di fare tante attività,sopratutto sportive,io ti consiglio gli sport da combattimento,che ogni musulmano dovrebbe praticare,scegli la buona compagnia,stai lontano da alcool,droga e persone stupide (vedrai quante ce ne sono,alcune pure con barba e jellaba).

Allah è il tuo creatore,quello che provvede ai tuoi bisogni e che ti ascolta,se hai delle richieste,buona compagnia,una moglie il prima possibile,o qualsiasi altra cosa tu desideri,rivolgiti sempre a Lui,e fallo in continuazione,che Allah è l Unico che più gli fai richieste e più insisti nel fargliene e più è soddisfatto di te.

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2100

MessaggioInviato: Mar Mag 22, 2012 8:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu 'alaykum wa rahmatullahi wa baraktuh,

questa lettura ti potrebbe essere molto utile:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


spero che capisci l'inglese, altrimenti fammi sapere, inshallah, in qualche modo cercherò di tradurti qualcosa!

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2100

MessaggioInviato: Gio Mag 24, 2012 3:34 am    Oggetto: Rispondi citando

soroboru ha scritto:
Starlight ha scritto:
Citazione:
Uno psichiatra (sano di mente) non ti darà mai dei psico-farmaci se vede che i tuoi sintomi non corrispondono ad una vera depressione,


Purtroppo prescrivono anti-depressivi, ansiolitici , calmanti ecc. come fossero caramelle.
Ed è roba che alla lunga, e nemmno troppo alla lunga, spappola il cervello.


sorella, come hai visto i miei messaggi precedenti li ho modificati perchè mi sembrava giusto seguire il tuo consiglio, non perchè sono d'accordo con quello che dici sui psico-farmaci.. mi dispiace insistere su questo tema ma devo.. ti spiego perchè:
prima di tutto, hai ragione non conosco il fratello Houssem e dargli i consigli che gli ho dato potrebbero allarmarlo inutilmente quando non è il caso, e in effetti ho sbagliato e hai ragione a dire che certi consigli sono pericolosi, in questo caso è vero.

- stai attenta anche tu con i tuoi consigli però, perchè anche i tuoi (quelli sui psico-farmaci) sono parecchio pericolosi.. questo discorso te lo faccio dopo una lunga riflessione:

dici che conosci ragazze che stavano peggio etc.. a volte(quindi non sempre) le persone come quelle che descrivi tu non stanno bene lo stesso nemmeno con i psico-farmaci e sai perchè? (non conosco quelle ragazze ma quando si tratta di depressione ho una certa esperienza, credimi, diretta e indiretta, ma comunque questo discorso lo faccio in generale senza riferirmi al fratello H. o direttamente alle persone che conosci tu), non stanno meglio lo stesso proprio perchè, prima di tutto, non hanno nessuna volontà di guarire, e si affidano solamente ai psico-farmaci e in effetti il risultato, delle volte è quello che descrivi tu.

- molte persone però riescono a guarire più in fretta grazie ai psico-farmaci, altre persone senza non possono guarire perchè in alcuni casi la depressione è talmente profonda che c'è proprio bisogno di un aiuto esterno, ovvero, psico-farmaci..
per non parlare poi di altri fattori, anche biologici (tipo iper/ipo- tiroidismo), che contribuiscono a far peggiorare la depressione o a renderti più problematica la guarigione.. vedi, a volte non basta la nostra volontà!

sorella non puoi basarti sulle persone che tu hai conosciuto per dire che i psico-farmaci non bisogna usarli etc etc.. e nemmeno io dovrei basarmi sulle persone che conosco io, infatti ho ritirato i miei consigli.. proprio perchè non siamo dei medici.. però stiamo attente entrambe..

inoltre ci sono pure delle fatwa che approvano l'uso di psico-farmaci quando è necessario, quindi chi siamo noi per dare questo messaggio?

posso capire i discorsi sui psicologi, ma sui psico-farmaci stiamo attenti tutti perchè è un discorso serio!!!

_________________

"and this too shall pass.."


L'ultima modifica di Starlight il Gio Mag 24, 2012 9:59 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
nic4
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 18/02/12 14:00
Messaggi: 36
Residenza: VENETIA

MessaggioInviato: Gio Mag 24, 2012 6:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

Concordo con Starlight.
..per esperienza personale posso consigliare di iniziare con una buona (e sottolineo BUONA) psicoterapia, fondamentale in questi casi.
Gli psicofarmaci saranno prescritti solo se realmente necessari, in caso di problema fisiologico (tiroide, ricaptatori della serotonina..). A differenza di quanto scritto da qualcuno che ne sa meno di zero, gli antidepressivi non ti fanno sembrare uno zombie né ti riducono ad uno straccio vivente (quelli sono gli antipsicotici e/o ansiolitici in dosi massicce), l'unica cosa che fanno è farti sentire meglio. Naturalmente ripeto solo se necessari, controllati da un medico e mai senza la psicoterapia.

La salute mentale è indispensabile per vivere al meglio la Fede e la vita stessa, l'importante è farsi aiutare da qualcuno preparato.
La psicoterapia non ti allontanerà dalla Fede, anzi, te la farà vivere in maniera meravigliosa.
Buona fortuna e non mollare!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2100

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 5:24 am    Oggetto: Rispondi citando

The Twenty-First Word

[This Word consists of Two Stations.]

First Station

In the Name of God, the Merciful, the Compassionate. For such Prayers are enjoined on believers at stated times.

One time, a man great in age, physique, and rank said to me: " The Prayers are fine, but to perform them every single day five times is a lot. Since they never end, it becomes wearying."

A long time after the man said these words, I listened to my soul and I heard it say exactly the same things. And I looked at it and saw that with the ear of laziness, it was receiving the same lesson from Satan. Then I understood that those words were as though said in the name of all evil - commanding souls, or else they had been prompted. So I too said: " Since my soul commands to evil, one who does not reform his own soul cannot reform others. In which case, I shall begin with my own soul. "

I said: O soul! Listen to Five Warnings in response to those words which you uttered in compounded ignorance, on the couch of idleness, in the sleep of heedlessness.

· FIRST WARNING

O my wretched soul! Is your life eternal, I wonder? Have you any incontrovertible document showing that you will live to next year, or even to tomorrow? What causes you boredom is that you fancy you shall live for ever. You complain as though you will remain in the world for pleasure eternally. If you had understood that your life is brief, and that it is departing fruitlessly, to spend one hour out of the twenty-four on a fine, agreeable, easy, and merciful act of service which is the means to the true happiness of eternal life, surely does not cause boredom, but excites a real eagerness and agreeable pleasure.

· SECOND WARNING

O my stomach-worshipping soul! Every day you eat bread, drink water, do they cause you boredom? They do not, because since the need is repeated, it is not boredom, but pleasure, that they give. In which case, the five daily prayers should not cause you boredom, for they attract the sustenance, water of life, and air of your friends in the house of my body, my heart, spirit, and subtle faculties. Indeed, the sustenance and strength of a heart which is afflicted with infinite griefs and sorrows and captivated by infinite pleasures and hopes may be optained by knocking through supplication on the door of One All-Compassionate and Munificent. And the water of life of a spirit connected with most beings, which swiftly depart from this transitory world crying out a separation, may be imbibed by turning towards the spring of mercy and Eternal Beloved through the five daily prayers. And a conscious inner sense and luminous subtle faculty, which by its nature desires eternal life and was created for eternity and is a mirror of the Pre-Eternal and Post-Eternal One and is infinitely delicate and subtle, is surely most needy for air in the sorrowful, crushing, distressing, transient, dark, and suffocating, conditions of this world and can only breathe through the window of the prayers.

· THIRD WARNING

O my impatient soul! Is it at a11 sensible to think today of past hardships of worship, difficulties of the prayers, and troubles of calamities and be distressed, and to imagine the future duties of worship, service of the prayers, and sorrows of disaster and display impatience? In being thus impatient you resemble a foolish commander, who, although the enemy's right flank joined his right flank and became fresh forces for him, he sent a significant force to the right flank, and weakened the centre. Then, while there were no enemy soldiers on the left flank, he sent a large force there, and gave them the order to fire. The centre was then devoid of all forces. The enemy understood this and attacked the centre and routed it.

Yes, you resemble this, for the troubles of yesterday have today been transformed into mercy; the pain has gone while the pleasure remains. The difficulty has been turned into blessings, and the hardship into reward. In which case, you should not feel wearied at it, but make a serious effort to continue with a new eagerness and fresh enthusiasm. As for future days, have not yet arrived, and to think of them now and feel bored and wearied is a lunacy like thinking today of future hunger and thirst, and starting to shout and cry out. Since the truth is this, if you are reasonable you will think of only today in regard to worship, and say: "I am spending one hour of it on a agreeable, pleasant, and elevated act of service, the reward for which is high and whose trouble is little." Then your bitter dispiritedness will be transformed into sweet endeavor.

And so, my impatient soul! You are charged with being patient in three respects. One is patience in worship. Another is patience in refraining from sin. And a third is patience in the face of disaster. If you are intelligent, take as your guide the truth apparent in the comparison in this Third Warning. Say in manly fashion: "O Most Patient One!", and shoulder the three sorts of patience. If you do not squander on the wrong way the forces of patience Almighty God has given you, they should be enough for every difficulty and disaster. So hold out with those forces!

· FOURTH WARNING

O my foolish soul! is this duty of worship without result, and is its recompense little that it causes you weariness? Whereas if someone was to give you a little money, or to intimidate you, he could make you work till evening, and you would work without slacking. So is it that the prescribed prayers are without result, which in this guest-house of the world are sustenance and wealth for your impotent and weak heart, and in your grave, which will be a certain dwelling-place for you, sustenance and light, and at the Resurrection, when you will anyway be judged, a document and patent, and on the Bridge of Sirat, over which you are bound to pass, a light and a mount? And are their recompense little? Someone promises you a present worth a hundred liras, and makes you work for a hundred days. You trust the man who may go back on his word and work without slacking. So if One for Whom the breaking of a promise is impossible, promises you recompense like Paradise and a gift like eternal happiness, and employs you for a very short time in a very agreeable duty, if you do not perform that service, or you act accusingly towards His promise or slight His gift by performing it unwillingly like someone forced to work, or by being bored, or by working in halfhearted fashion, you will deserve a severe reprimand and awesome punishment. Have you not thought of this`? Although you serve without slacking in the heaviest work in this world out of fear of imprisonment, does the fear of an eternal incarceration like Hell not fill you with enthusiasm for a most light and agreeable act of service?

· FIFTH WARNING

O my world-worshipping soul! Does your slackness in worship and deficiency in the prescribed prayers arise from the multiplicity of your worldly occupations, or because you cannot find time due to the struggle for livelihood? Were you created only for this world that you spend ail your time on it? You know that in regard to your abilities you are superior to all the animals and that in regard to procuring the necessities of worldly life you cannot reach even a sparrow, so why can you not understand that your basic duty is not to labour like an animal, but to expend effort for a true, perpetual life, like a true human being. In addition, the things you call worldly occupations mostly do not concern you, and which you meddle in officiously, trivial matters which you confuse. You leave aside the essential things and pass your time in acquiring inessential information as though you were going to live for a thousand years. For example, you squander your precious time on worthless things like, what are the rings around Saturn like, and how many chickens are there in America? As though you were becoming an expert in astronomy or statistics...

I f y o u s a y : "What keeps me from the prayers and worship and causes me to be slack is not unnecessary things like that, but essential matters like earning a livelihood," then my answer is this: if you work for a daily wage of one hundred cents, and someone comes to you and says: "Come and dig here for ten minutes, and you will find a brilliant and an emerald worth a hundred dollars." If you reply: "No, I won't come, because ten cents will be cut from my wage and my subsistence will be less," of course you understand what a foolish pretext it would be. In just the same way, you work in this orchard for your Iivelihood. If you abandon the obligatory prayers, all the fruits of your effort will be restricted to only a worldly, unimportant, and unproductive livelihood. But if you spend the rest periods on the prayers, which are the means to the spirit's ease and heart's taking a breather, then you will discover two mines which are an important source, both for a productive worldly livelihood, and your livelihood and provisions for the hereafter.

First Mine: Through a sound intention, you will receive a share of the praises and glorifications offered by all the plants and trees, whether flowering or fruit-bearing, that you grow in the garden.

Second Mine: Whatever is eaten of the garden's produce, whether by animals or man, cattle or flies, buyers or thieves, it will become like almsgiving from you. But on condition you work in the name of the True Provider and within the sphere of His leave, and see yourself as a distribution official giving His property to His creatures.

So see what a great loss is made by one who abandons the prescribed prayers. What significant wealth he loses, and he remains deprived of those two results and mines which afford him great eagerness in his effort and ensure a strong morale in his actions; he becomes bankrupt. Even, as he grows old, he will grow weary of gardening and lose interest in it, saying, "What is it to me? I am anyway leaving this world, why should I endure this much difficulty?" He will cast himself into idleness. But the first man says: "I shall work even harder at both worship and licit endeavours in order to send even more abundant light to my grave, and procure more provisions for my life in the hereafter. "

I n S h o r t : O my soul! Know that yesterday has left you, and as for tomorrow, you have nothing to prove that it will be yours. In which case, know that your true life is the present day. So throw at least one of its hours into a mosque or prayer-mat, a coffer for the hereafter like a reserve fund, set up for the true future. And know that for you and for everyone each new day is the door to a new world. If you do not perform the prayers, your world that day will depart as dark and wretched, and will testify against you in the World of Similitudes. For everyone, each day, has a private world out of this world, and its nature is dependent on each person's heart and actions. Like a splendid palace reflected in a mirror takes on the colour of the mirror, if it is black, it appears as black, and if it is red, as red. Also it takes on the qualities of the mirror; if the mirror is smooth, it shows the palace to be beautiful, and if it is not, it shows it to be ugly. Like it shows the most delicate things to be coarse, you alter the shape of your own world with your heart, mind, actions, and wishes. You may make it testify either for you or against you. If you perform the five daily prayers, and through them you are turned towards that world's Glorious Maker, all of a sudden your world, which looks to you, is lit up. Quite simply as though the prayers are au electric lamp and your intention to perform them touches the switch, they disperse that world's darkness and show the changes and movements within the confused wretchedness of worldly chaos to be a wise and purposeful order and a meaningful writing of Divine power. They scatter one light of the light-filled verse,

God is the Light of the Heavens and the Earth

over your heart, and your world on that day is illuminated through the reflection of that light. And it will cause it to testify in your favour through its luminosity.

B e w a r e, d o n o t say : "What are my prayers in comparison with the reality of the prayers?", because like the seed of a date-palm describes the full-grown tree, your prayers describe your tree. The difference is only in the summary and details; like the prayers of a great saint, the prayers of ordinary people like you or me - even if they are not aware of it, have a share of that light. There is a mystery in this truth, even if the consciousness does perceive it... but the unfolding and illumination differs according to the degrees of those performing them. However many stages and degrees there are from the seed of a date-palm to the mature tree, in the degrees of the prayers the stages may be even more numerous. But in each degree the basis of that luminous truth is present.

O God! Grant blessings and peace to he who said: "The five daily prayers are the pillar of religion", and to all his Family and Companions.


The Second Station of the Twenty -First Word


[This comprises five cures for five of the heart's wounds.]


In the Name of God, the Merciful, the Compassionate. And say: "O my Sustainer! I seek refuge with You from the suggestions o, f the evil ones * And I seek refuge e with you, O my Sustainer, lest they should come near me. "

O one afflicted with the sickness of scruples! Do you know what your scruples resemble? A calamity! The more importance they are given, the more they grow. If you give them no importance, they die away. If you see them as big, they grow bigger. If you see them as small, they grow smaller. If you fear them, they swell and make you ill. If you do not fear them, they are light and remain hidden. If you do not know their true nature, they persist and become established. While if you do know them and recognize them, they disappear.
And so, I shall explain only Five Aspects which, of the many sorts of these calamitous scruples, are those which most frequently occur. Perhaps it may be curative for you and for me, for these scruples are such that ignorance invites them and knowledge repulses them. If you do not recognize them they come, if you do recognize them they go.

· FIRST ASPECT - FIRST WOUND
Satan first casts a doubt into the heart. If the heart does not accept it, it turns from a doubt into abuse. It depicts before the imagination some unclean memories and unmannerly, ugly states which resemble abuse, and causes the heart to declare: "Alas!", and fall into despair. The person suffering from scruples supposes that he has acted wrongfully before his Sustainer and feels a terrible agitation and anxiety. In order to be saved from it, he flees from the Divine presence and wants to plunge into heedlessness. The cure for this wound is this:

O wretched man suffering from scruples! Do not be alarmed! For what comes to your mind is not abuse, but something imaginary. And like to imagine unbelief is not unbelief, to imagine abuse is not abuse either. For according to logic, an imagining is not a judgement , and abuse is a judgement. And moreover, those ugly words are not the words of your heart, because your heart is saddened and sorry at them. Rather they come from the inner faculty situated near the heart which is the means of Satanic whisperings. The harm of scruples is imagining the harm. That is, it is to suffer harm in the heart through imagining them to be harmful. For it is imagining to be reality an imagining which is devoid of judgement. Also, it is to attribute to the heart Satan's works; to suppose his words to be from it. Such a person thinks it is harmful, so it becomes harmful. And anyway that is what Satan wanted.

· SECOND ASPECT

It is this: when meanings arise in the heart, they enter the imagination stripped of form; it is there that they are clothed in form. And the imagination, always under some cause, weaves forms of a sort. It leaves on the way the forms of the things to which it gives importance. Whatever meaning passes through it, it either clothes it, or wears it, or taints it, or veils it. If the meanings are pure and clean, and the forms, dirty and base, there is no clothing, but there is contact. The man with scruples confuses the contact with being clothed. He exclaims: "Alas! How corrupted my heart has become. This baseness and meanness drive me out!" Satan takes advantage of this vein of his. The cure for this wound is as follows:

Listen, O you unfortunate! Just as outward cleanliness, which is the means to the clean correctness of your prayers, is not affected by the uncleanness of the inside of your inner organs, and is not spoiled by it, so too the sacred meanings being close to unclean forms does not harm them. Suddenly you feel ill, or an appetite, or a stimulation like a need to pass water. Of course your imagination will see whatever is necessary to cure the ill or answer the need, and will look at it, weave lowly forms appropriate to them, and the meanings that arise will pass between them. But there is no harm in their passing, nor soiling, nor error, nor injury. If there is any mistake, it is in paying them attention and imagining the harm.

· THIRD ASPECT

It is this: there are certain hidden connections between things. There are even the threads of connections in things which you least expected. They are either there in fact, or your imagination made them according to the art with which it was occupied, and tied them together. It is due to this mystery of connections that sometimes seeing a sacred thing calls to mind a dirty thing. As stated in the science of rhetoric, "Opposition, which is the cause of distance in the outer world, is the cause of proximity in the imagination. That is, the means of bringing together the forms of two opposites, is an imaginary connection. The calling to mind which arises through this connection is called the association of ideas.

For example, while performing the prayers or reciting supplications before the Ka'ba, in the Divine Presence, although you are reflecting on Qur'anic verses, this association of ideas takes you and drives you to the furthest, lowest trivia. If your head is afflicted with association of ideas such as that, beware, do not be alarmed. Rather, the moment you come to your senses, turn back. Do not say: "I've done a great wrong", and keep playing with the trigger, lest through your attention, that weak connection finds strength. Because the more you show regret, the more importance you give it, and that weak memory of yours becomes ingrained. It becomes an imaginary sickness. Do not be frightened, it is not a sickness of the heart. This sort of recollection is mostly involuntary. Especially in sensitive, nervous people it is more common. Satan works the mine of this sort of scruple a great deal. The cure for this wound is as follows:

The association of ideas is mostly involuntary. One is not answerable for them. And in association there is proximity; there is no touching or intermingling. Therefore the nature of the ideas do not pass to one another and do not harm one another. Just as Satan and the angel of inspiration being in proximity to one another around the heart, and sinners and the pious being close to one another in the same house do not cause harm, so too, if, at the prompting of the association of ideas, dirty imaginings come and enter among clean thoughts, they cause no harm. Unless it is intentional, or by imagining them to be harmful, one is over-occupied with them. And sometimes the heart becomes tired, and the mind, in order to entertain itself, occupies itself with anything it encounters. Then Satan finds an opportunity, and scatters dirty things before it, and drives it on.

· FOURTH ASPECT

This is a scruple arising from searching for the best form of an action. Supposing it to be fear of God, the more rigorous it becomes, the more severe the condition becomes for the person. It even reachs such a point that while searching for even better forms of action, he fall into what is unlawful. Sometimes searching for a Sunna makes him give up what is obligatory. He says: "I wonder if my act was sound?", and repeats it. This state continues, and he falls into terrible despair. Satan takes advantage of this state of his, and wounds him. There are two cures for this wound.

The First Cure : Scruples like this are worthy of the Mu'tazilites, because they say: "Actions and things for which a person is responsible are either, of themselves and in regard to the hereafter, good, and because of that good they were commanded, or they are bad, and because they are bad they were prohibited. That means, from the point of view of reality and the hereafter, the good and bad in things is dependent on the things themselves, and the Divine command and prohibition follows this." According to this school of thought, the following scruple arises in every action which a person performs: "I wonder if my action was performed in the good way that in essence it is?" While the true school, Ahl-i Sunna va Jama'at, say: "Almighty God orders a thing, then it becomes good. He prohibits a thing, then it becomes bad." That is, goodness becomes existent through command, and badness through prohibition. They look to the awareness of the one who performs the action, and are established according to that. And this good and bad is not in the apparent face and that which looks to this world, but in the face that looks to the hereafter.

For example, you performed the prayers or took the ablutions and there was a cause that of itself would spoil them, but you were completely unaware of it. Your prayers and ablutions, therefore, are both sound and acceptable. However, the Mu'tazilites say: "In reality it was bad and unsound. But it may be accepted from you because you were ignorant and did not know, so you have an excuse." Therefore, according to the Ahl-i Sunna School, do not say about an action which is conformable with the externals of the Shari'a: "I wonder if it was sound?"; do not have scruples about it. Rather, say:

"Was it accepted?"; do not become proud and conceited!

The Second Cure : This is: There is no difficulty in religion. Since the four schools of law are true; and since realizing a fault which leads to the seeking of forgiveness is preferable - for the person afflicted with scruples - to seeing actions as good, which leads to pride, that is, it is better if such a person sees his action as faulty and seeks forgiveness, rather than seeing it as good and falling into pride; since it is thus, you throw away your scruples and say to Satan: "This state is a difficulty. It is difficult to be aware of the reality of things. It is contrary to the ease in religion expressed by: There is no difficulty in religion. It is contrary to the principle, Religion is facility. Certainly an action of mine such as that is conformable with a true school of law. That is enough for me. And at least by confessing my impotence since I cannot perform the worship in a way worthy of it, it is a means of taking refuge with Divine compassion through humbly beseeching forgiveness, and to meekly supplicating that my faulty actions be accepted.

· FIFTH ASPECT

In matters of belief, what comes in the form of doubts are scruples. The unhappy man suffering from scruples sometimes confuses conceptions in his mind with imaginings. That is, he imagines a doubt that has come to his imagination to be a doubt that has entered his mind, and supposes that his beliefs have been spoiled. And sometimes he supposes a doubt he has imagined to have harmed his belief. And sometimes he supposes a doubt he has imagined to have been confirmed by his reason. And sometimes he supposes pondering over a matter pertaining to unbelief to be unbelief. That is, he supposes to be contrary to belief the exercising of his ability to reflect in the form of understanding the causes of misguidance, and its studying and reasoning in impartial fashion. Thus, taking fright at these suppositions, which result from the whisperings of Satan, he exclaims: "Alas! My heart is corrupted and my beliefs spoiled." Since those states are mostly involuntary, and he cannot put them to rights through his faculty of will, he falls into despair. The cure for this wound is as follows:

Just as imagining unbelief is not unbelief, neither is fancying unbelief, unbelief. And just as imagining misguidance is not misguidance, so too reflecting on misguidance is not misguidance. For both imagining, and fancying, and supposing, and reflecting, are different from confirmation with the reason and submission of the heart, and other than them. They are free to a degree. They do not listen to the faculty of will. They do not altogether enter under the obligations of religion. But affirmation and submission are not like that; they are dependent on a balance. And just as imagining, fancying, supposing, and reflecting are not affirming and submitting, so too they cannot be said to be doubt or hesitation. But if they are repeated unnecessarily and become established, then a sort of real doubt may be born of them. Also, calling it unbiased reasoning or being fair, continuously taking the part of the opposing side reaches such a point that such a person involuntarily favours the opposing side. His preference of the truth, which is incumbent on him, is shattered. And he too falls into danger. A state of mind becomes established in his head whereby he becomes an officious representative of Satan or the enemy.

The most important of this sort of scruple is this: the person suffering from it confuses something that is actually possible with something which is reasonably possible. That is, if he sees something which is of itself possible, he imagines it to be reasonably possible and reasonably doubtful. Whereas one of the principles of theology is that something which is of itself possible is not opposed to the certainty afforded by knowledge and it does not contradict the demands of reason. For example, the Black Sea sinking into the earth at this moment is of itself possible, but we judge with certainty that the sea is in its place, and we know this without doubting it, and that possibility which is actually possible causes us no doubt and does not damage our certainty. And, for example, of itself it is possible that the sun will not set today or that it will not rise tomorrow. But this possibility causes no harm to our certainty and does not give rise to any doubt. Thus, like this, baseless suspicions arising from possibilities of this sort about, for example, the setting of the life of this world and rising of the life of the hereafter, which are among the truths of belief, cause no harm to the certainty of belief. Furthermore, the well-known rule, A possibility that does not arise from any proof or evidence is of no importance is one of the established principles of both the sciences of the bases of religion and the bases of jurisprudence.

If you say: "What is the wisdom and purpose in scruples being visited on us, which are thus harmful and an affliction for believers?"

The Answer: On condition they do not lead to excess or overwhelm a person, essentially scruples are the cause of vigilance, lead to seeking the best way, and are the means to seriousness. They cast away indifference and repulse carelessness. Therefore, in this realm of examination and arena of competition, the Absolutely Wise One gave them to the hand of Satan as a whip of encouragement for us. He strikes it at our heads. If it hurts excessively, then one must complain to the All-Wise and Compassionate One, and say: I seek refuge with God from Satan the Accursed.

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2738
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 6:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Nic ha scritto
Citazione:
A differenza di quanto scritto da qualcuno che ne sa meno di zero,

La tua arroganza è veramente illimitata.
Esistono linee di pensiero in qulsto campo. E se uno non condivide la tua linea non vuol dire che non ne sappia niente.
Purtroppo sono riusciti a convicervi che queste droghe mortali sono necessarie alla guarigione.. Ma non vi siete mai chiesti cosa c'è dietro al mercato degli pscio-farmaci?
Pur di somministrarli per fare gli interessi delle case farmaceutiche, ogni normale stato d'animo diventa in psichiatria qualcosa di patologico.
Quando andate dal vostro caro psichiatra a raccontargli i vostri problemi, non vi salta proprio per la testa che lui abbia qualche interesse a somministrarvi gli psico'-farmaci?

Nic ha scritto
Citazione:
Gli psicofarmaci saranno prescritti solo se realmente necessari,

Un'ingenuità simile non l'ho mai sentita prima d'ora. Sono tutti buoni e onesti. Hai ragione-


Agli Eroinamani per farli disintossicare danno il Metadone che e' piu' nocivo e produce maggior dipendenza dello stessa Eroina, solo che e' legale.
Il Sert ha prescritto ad alcuni ragazzi che si facevano solo le canne, di prendere il Metadone per guarire dalla dipendenza e a causa del metadone questi ragazzi sono diventati eroinomani.

Ma i medici sono brave persone e prescrivono solo quanto necessario alla salute del paziente.


Starlight ha scritto:
Citazione:
posso capire i discorsi sui psicologi, ma sui psico-farmaci stiamo attenti tutti perchè è un discorso serio!!!

Sorella lo so bene che è un discorso serio.

Da

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


:
Citazione:
Gli studi dimostrano che non sono piu' efficaci del placebo ma comportano gravi rischi per la salute


Da:http://www.laleva.org/it/2008/04/psicofarmaci_-_dove_finita_la_verita.html
Citazione:
i risultati di ricerche, come quella recentemente condotta dal gruppo di Irving Kirsch della Hull University assieme a canadesi e statunitensi, che dopo aver messo a confronto gli effetti di un gruppo di antidepressivi (Prozac e affini, cioè oltre alla fluoxtetina, anche paroxetina, venlafaxtina e nefazodone) con il placebo, hanno evidenziato che sono inefficaci nella cura della depressione, che sono migliori le cure alternative. E come qualche giornale ha titolato riferendosi al Prozac: "E' inutile, come una caramella". Peccato che gli gli effetti collaterali di questi psicofarmaci (allucinazioni, confusione, nausea, pensieri suicidi , ostilità, comportamento violento, per citarne alcuni di quelli scritti sui bugiardini (foglio allegato ad ogni medicina) influenzano pesantemente il paziente.

Guardatevi questo video:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Da :

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Citazione:
Il circolo vizioso è sempre il medesimo: da
un lato le industrie farmaceutiche, che ricercano sempre nuove fette di
mercato per incrementare i loro profitti e capitali;
dall'altro l'università e la lobbie
psichiatrica, che per consentire alle multinazionali di vendere le loro droghe,
trasforma tutti i nostri disagi quotidiani in malattie mentali.

Citazione:

Sul sito di Adnkronos, Athanasios Koukopoulos, Presidente uscente dell'Associazione italiana per la terapia elettroconvulsivante (Aitec), afferma che gli psicofarmaci sono più costosi e letali dell'elettroshock. Oggi il Corriere riporta uno studio inglese che rivela che gli antidepressivi sono inutili e paragonabili al placebo.


Da

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Citazione:
psicofarmaci esplicano la loro azione “terapeutica” proprio nel momento in cui cominciano ad intossicare le cellule neuronali, danneggiandole ed alterandone la funzionalità: l’effetto tossico e quello terapeutico coincidono come succede per l’elettroshock e la psicochirurgia.

Citazione:
Molto indicativo è pure quanto scritto sul “foglietto illustrativo” di uno dei più diffusi neurolettici, il Serenase (aloperidolo). In tale carta si legge che il Serenase è “indicato” per le depressioni, ha come possibili “effetti collaterali” la depressione, ha fra le “controindicazioni” la depressione stessa.

Da:http://www.salmo69.com/2010/09/psicofarmaci-ed-effetti-collaterali.html
Citazione:
Questo tipo di farmaci rappresenta un grosso affare ed alimenta un'industria psichiatrica da 330 miliardi di dollari, ma i reali benefici derivanti da queste somministrazioni sono tutti da dimostrare.
Purtroppo anche il costo in termini di vite umane è molto grande: questi farmaci uccidono circa 42.000 persone ogni anno ed il numero dei decessi è in continuo aumento.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Starlight
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 30/08/09 02:22
Messaggi: 2100

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 6:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

forse mi sbaglio ma ho l'impressione che stai cercando di avere ragione per forza (spero che non ti offendi se te lo dico, ma è solo un impressione mia, se mi sbaglio, scusa in anticipo), cmq per quanto mi riguarda, onestamente non mi interessa discutere più su questo argomento, a questo punto, anche perchè.. poi.. vedo che sta degenrando parecchio!

ti suggerisco però di farti anche un altra ricerca, tipo: quante persone sono morte durante un intervento a causa dell'anestesia , o per un qualsiasi altro tipo di medicinale o quanti effetti collaterali contiene, .... ma che significa che non dobbiamo più andare dal medico quando stiamo male, e che dobbiamo rinunciare a tutto questo? ( Domanda retorica)

e poi rifletti anche su questo: l'unica cosa che ancora, almeno qui in Europa, che non si vende è l'aria.. mentre ad esempio in Giappone esistono addiritura delle macchine distributrici d'aria in cui metti una moneta e respiri un po' d'aria fresca, puoi persine scegliere il gusto alla menta oppure alla vaniglia! ormai si sa che tutto ha un prezzo! non c'è da stupirsi, lo sappiamo bene..

_________________

"and this too shall pass.."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Von Sor
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 03/05/11 11:55
Messaggi: 2738
Residenza: Siena

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 8:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
forse mi sbaglio ma ho l'impressione che stai cercando di avere ragione per forza (spero che non ti offendi se te lo dico, ma è solo un impressione mia, se mi sbaglio, scusa in anticipo)


Si è vero. Non ti sbagli. Se so che qualcuno si buca cerco in tutti i modi di dimostrargli che fa male. E voglio anche avere ragione per forza. Ma non è una guerra intellettuale.
Io credo realmente che gli psico-farmaci siano devastanti e mi dispiace che la gente ne faccia uso.
Speravo con le citazioni che ti ho riportato di mostrarti il "lato oscuro" degli psicofarmaci.
Credo che anche te se ti convincessi che qualcosa fa veramente male, cercheresti in ogni modo di dissuadere la gente a farne uso, a costo di risultare noiosa e rompi.**.
Citazione:

ti suggerisco però di farti anche un altra ricerca, tipo: quante persone sono morte durante un intervento a causa dell'anestesia

Si è vero. Ma quantomeno l'anestesia ha poi come obbiettivo qualcosa di salvifico. Pure se è un mezzo pericoloso.

Mentre secondo me queste medicine non realizzano nessun fine buono. Sono un mezzo pericoloso il cui fine e la cui fine è la devastazione.

Citazione:
'unica cosa che ancora, almeno qui in Europa, che non si vende è l'aria.. mentre ad esempio in Giappone esistono addiritura delle macchine distributrici d'aria

Beh secondo me è meglio pagare per l'aria che per uno psicofarmaco.

Citazione:
ormai si sa che tutto ha un prezzo! non c'è da stupirsi, lo sappiamo bene..


Non volevo , in questa discussione, criticare il fatto che il denaro è la Qiblah dell'Occidente. Solo cercare di far aprire gli occhi a certe persone che credono ancora nei benefici degli psicofarmaci e magari senza saperlo si distruggono.
Non il fatto in sè che si paghi, ma iil fatto che si paghi per la distruzione e la morte.
Insomma hanno messo un prezzo al suicidio. E hanno dato al suicidio il nome "medicina". Questo è intollerabile.


Ma te ne hai fatto una battaglia ideologica. Io non voglio avere ragione a tutti costi tanto per avere ragione. Io so che ho ragione e se riuscissi a convicere tutti quelli che usano psicofarmaci che ho ragione( non tanto io quanto le ricerche di insigni medici, e tutti quelli che si battono contro lo smercio di queste droghe legali) farei solo una buona azione, cosi magari smetterebbero di usarli.

Nemmeno io ho altro da aggiungere a questa discussione.

Spero che questi discorsi non abbiano alimentato la depressione del fratello, che cercava consigli e si è trovato catapultato in un vortice di discorsi a dir poco deprimenti.

_________________
'Abdullah bin 'Umar [...] said:"Muhammad used to fight against the pagans, for a Muslim was put to trial in his religion (The pagans will either kill him or chain him as a captive). His fighting was not like your fighting which is carried on for the sake of ruling."

“il 66 per cento della produzione mondiale di cereali è destinato alla alimentazione degli animali dei paesi ricchi” Ibid.


"Questa vita terrena non è altro che gioco e trastullo. La dimora ultima è la vera vita, se solo lo sapessero!" Al Ankabut 64

Quando ho cominciato ad usare la dinamite, allora credevo anch'io in tante cose, in tutte... e ho finito per credere solo nella dinamite.

"In verità dovrai morire" Corano (29;39)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Medicina, psicologia, salute, protezione e sogni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 1 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 2.515