Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

NIENTE MOSCHEE SUNNITE A TEHERAN!

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sette, gruppi, correnti e confutazioni
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Ven Gen 19, 2018 5:08 pm    Oggetto: Ads

Top
qiblamalik
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 01/08/10 16:09
Messaggi: 24

MessaggioInviato: Dom Mar 25, 2012 5:48 pm    Oggetto: NIENTE MOSCHEE SUNNITE A TEHERAN! Rispondi citando

NIENTE MOSCHEE SUNNITE A TEHERAN!

Allora, cos’è questa affermazione? E’ vero o falso? “Propaganda wahabita”?
Prima dobbiamo dare alcune spiegazioni alle comuni mendaci risposte che solitamente danno gli sciiti, quando si parla di questo argomento.

1) Gli sciiti rispondono: “Non ci sono moschee sciite in Arabia Saudita!”

Risposta:

Anche se fosse vero, non sarebbe una giustificazione valida.

La cosiddetta “Repubblica Islamica dell’Iran” afferma nella costituzione di riconoscere e garantire assoluta libertà di culto ai musulmani sunniti.
Ma al di là dei proclami propagandistici, tra le basi della loro setta ci sono l’odio e l’imprecazione verso i compagni e le mogli del Profeta Muhammad (S) e molte altre credenze e pratiche cariche di risentimento, desiderio di vendetta ed odio verso i musulmani sunniti.
L’Arabia Saudita, mai ha affermato il pieno riconoscimento della setta sciita rafida. E tutti i maggiori sapienti sauditi accusano i religiosi sciiti di eresia.
Quindi l’Arabia Saudita dimostra un atteggiamento chiaro verso gli sciiti.
Detto questo, in Arabia Saudita ci sono numerose moschee sciite, o quelle che in realtà essi chiamano “husseiniyah”, dove si riuniscono a maledire i compagni, celebrare matrimoni temporanei, flagellarsi, invocare i loro imam e tutte le altre pratiche che conosciamo.
E non parliamo della provincia orientale ma di Medina, dove c’è anche un quartiere sciita.
Così abbiamo i “terribili wahabiti” che consentono agli sciiti di avere una moschea, da cui diffondere i loro insegnamenti e pratiche, nel cuore della “fortezza wahabita” di Medina, anche se gli stessi wahabiti definiscono apertamente gli sciiti come kuffar (Per lo più i loro religiosi, ritenendo le masse sciite ingannate dai loro ayatollah).
Altro che i sunniti in Iran, che inoltre subiscono la beffa del fasullo riconoscimento del loro status e diritti religiosi.
Essendoci una husseiniyah a Medina, possiamo trovare una moschea sunnita a Qom?
Ma dal momento che non c’è neanche a Teheran, come domandarsi se c’è a Qom?

2) Gli sciiti sono soliti dire: “Le moschee non appartengono alla Sunna od alla Shia, sono le case di Allah”.

Risposta:

E’ vero? Se è così, allora come Ahl As-Sunna cerchiamo di edificare una bella moschea a Karbala, Najaf, Qom, Isfahan, Mashad e naturalmente Teheran. Perché no?

Sarebbe solo stata edificata dai sunniti, ma “le moschee non appartengono alla Sunna od alla Shia...”.
Ovviamente una moschea è una moschea, ma tramite questi sproloqui apologetici, gli sciiti tentano di presentare le richieste sunnite in Iran come inutili ed inconsistenti, anche se sanno bene che la differenza tra una moschea sunnita e sciita inizia proprio dalla preghiera!
Mentre la moschea sunnita chiama cinque volte alla preghiera, gli sciiti in Iran, Iraq ed altrove possono “fieramente” non solo unire le preghiere a casa loro (in ogni tempo), ma anche le loro moschee chiamano alla preghiera solo tre volte al giorno!
In Iran ed altri luoghi sciiti si odono solo tre adhan al giorno.
Così, come possono i sunniti pregare in congregazione, quando i proprietari sciiti di moschee ed husseiniyah a Teheran, chiamano alla preghiera in congregazione solo tre volte al giorno?
In secondo luogo, vi sono profonde differenze di Aqida e Fiq, ed una comunità sunnita ha bisogno di praticare ed insegnare secondo le sue convinzioni, come se non in una moschea di Ahl As-Sunna?
Speriamo che nessuno ci venga a raccontare che gli umili “segni di Allah” (ayatollah), sono pronti a lasciare le loro moschee a noi, per insegnare il Corano, Sahih Bukhari ecc...
Se è così, fatecelo sapere che lo comunichiamo a fratelli in Iran...



Tornando all’argomento principale e la realtà dell’Ahl As-Sunna in Iran, permetteteci di citare il seguente articolo, pur se datato (tradotto da Wikipedia):
“In una apparizione congiunta con l’ex presidente iraniano Akbar Hashemi Rafsanjani, parlando di rapporti Sunna-Shia, lo Sheik sunnita Yusuf Al-Qaradawi ha lamentato il fatto che da molto tempo non ci siano ministri sunniti in Iran, che i funzionari sunniti sono scarsi anche nelle regioni a maggioranza sunnita (come Kurdistan e Baluchistan). I sunniti denunciano la mancanza di una loro moschea a Teheran, capitale e maggiore città dell’Iran, nonostante la presenza di oltre un milione di sunniti e nonostante la presenza di chiese cristiane, come esempio lampante di questa discriminazione. Anche se il presidente riformista Muhammad Khatami ha promesso, durante la campagna elettorale, di costruire una moschea sunnita a Teheran, niente è stato fatto durante i suoi otto anni di governo. Il presidente ha spiegato la situazione dicendo che il leader supremo ayatollah Ali Khamenei, non avrebbe accettato la proposta. Come in altri luoghi del mondo musulmano, queste problematiche possono giocare un ruolo nel conflitto, poiché la maggioranza dei sunniti in Iran appartiene a minoranze etniche”.

Bene, allora cosa occorre perché i sunniti possano costruirsi la moschea?

Naturalmente non serve altro che “l’ok del Boss”, ma se il “Boss” cioè Khamenei è contrario, anche una semplice moschea fatta di fango, a Teheran non si può fare.
E’ interessante far notare come il regime rafida safavide non si faccia problemi con oltre 40(!) chiese, oltre 20 sinagoghe, templi del fuoco (zoroastriani), templi sikh/hindu....
Nonostante i sunniti iraniani rappresentino di gran lunga la più grande minoranza religiosa di Teheran, ed essendoci più sunniti iraniani che cristiani, ebrei e zoroastriani, tutti insieme!
Congratulazioni! La “Repubblica Iraniana” ha battuto USA, Israele, Russia ed Inghilterra.
Il Regime Rafida Safavide può dicharare con orgoglio:
“Abbiamo l’unica capitale al mondo senza una moschea sunnita!”

Per vedere qualche esempio:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Altre fotografie nell’articolo originale:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Più di un milione di sunniti a Teheran:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Tempio sikh a Teheran:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.





Articolo pubblicabile riportando la fonte :http://studiamolashia.blogspot.com/
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sette, gruppi, correnti e confutazioni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.863