Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

La civile convivenza.
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Rapporti con Altre Religioni e Ideologie, Confutazioni, etc.
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Feb 24, 2018 6:14 pm    Oggetto: Ads

Top
amatoLlah
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 20/02/11 12:25
Messaggi: 1067
Residenza: Toscana Madhab: Maliki

MessaggioInviato: Sab Nov 26, 2011 2:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

GPX ha scritto:

Mi dite che "Dio è colui che ci ha creato" voglio sperare che il "ci" includa anche me.

si, include anche te,loro e tutti gli essere umani,animali..ogni creature è inclusa in questo "ci".

Citazione:

Se cosi fosse e spero vivamente che sia così, siamo tutti fratelli (un pò come avviene tra persone che condividono i genitori), come mai l'essere tutti noi figli dello stesso Dio non ci rende uguali ai Suoi occhi.

non siamo figli di dio,ma servidi Dio.In verità Egli _ esaltata sia la Sua Maestà - non si è preso né compagna, né figlio.
Citazione:

Egli avrebbe suddiviso le sue creature in due categorie? quelli che conoscono la Verità e quelli che, per ragioni diverse, non hanno ancora capito quale sia la Verità?

non hanno ancora capito,o non vogliono capire??xche forse la religione x loro viene x ultimo??o va bene come stanno cosi visto che "l'importante è non fare male a nessuno???"

_________________
يا حي يا قيوم برحمتك أستغيث أصلح لي شأني كله ولا تكلني إلى نفسي طرفة عين
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
GPX
Matricola
Matricola


Registrato: 06/10/11 08:33
Messaggi: 17

MessaggioInviato: Lun Nov 28, 2011 3:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

Perdonate la franchezza ma ottengo risposte non soddisfacenti perchè vi ostinate a prendere "pezzetti" di ragionamento, probabilmente quelli che preferite, e mi rispondete per le rime esclusivamente sul "pezzetto" senza produrre alcun ragionamento organico.
Istintivamente preferisco il modo di rispondere della signora Umm Hajar la quale, indipendentemente dall'essere daccordo o meno, mi ha illustrato un suo modo di vedere le cose senza limitarsi a contestare quello che non piace del mio di ragionamento.
La religione non è all'ultimo posto nella graduatoiria degli interessi, sicuramente però tenderei al collocare più in alto l'essere umano che considererò sempre "figlio" di Dio (anche se non ha avuto una compagna. Se tutti noi facessimo come Lui che fine farebbe il genere umano?) e non "servo".
Saluti

_________________
Alessandro
Top
Profilo Invia messaggio privato
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1422
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Lun Nov 28, 2011 3:11 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

GPX ha scritto:
Perdonate la franchezza ma ottengo risposte non soddisfacenti perchè vi ostinate a prendere "pezzetti" di ragionamento, probabilmente quelli che preferite, e mi rispondete per le rime esclusivamente sul "pezzetto" senza produrre alcun ragionamento organico.
Istintivamente preferisco il modo di rispondere della signora Umm Hajar la quale, indipendentemente dall'essere daccordo o meno, mi ha illustrato un suo modo di vedere le cose senza limitarsi a contestare quello che non piace del mio di ragionamento.
La religione non è all'ultimo posto nella graduatoiria degli interessi, sicuramente però tenderei al collocare più in alto l'essere umano che considererò sempre "figlio" di Dio (anche se non ha avuto una compagna. Se tutti noi facessimo come Lui che fine farebbe il genere umano?) e non "servo".
Saluti


Credi ciò che vuoi, ma lascia credere anche noi ciò che vogliamo: "a voi la vostra religione a me la mia". Questa per l'appunto è la base per una "civile convivenza".

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
ithil84
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/11/11 10:07
Messaggi: 20

MessaggioInviato: Lun Nov 28, 2011 3:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ma concettualmetne, è giusto anche nell'Islam dire che siamo tutti "figli" di Dio. Se Dio ci ha creato, un creatore è un padre, e ogni figlio che ha rispetto e timore del padre e che lo considera una guida può essere considerato servo. Non stiamo parlando i cose diverse con la paroal "servo" e la parola "figlio" stiamo esprimendo lo stesso concetto. Tanto più che essendo tutti uguali agli occhi di Dio, siamo anche "fratelli nei confrotni di un Padre" perchè un padre non fa distinzioen tra i suoi figli: punisce chi deve essere punito, perdona chi deve essere perdonato e da gli stessi consigli a tutti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14953
Residenza: Madhhab: Hanafi-Deobandi

MessaggioInviato: Lun Nov 28, 2011 4:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

ithil84 ha scritto:
Ma concettualmetne, è giusto anche nell'Islam dire che siamo tutti "figli" di Dio. Se Dio ci ha creato, un creatore è un padre, e ogni figlio che ha rispetto e timore del padre e che lo considera una guida può essere considerato servo. Non stiamo parlando i cose diverse con la paroal "servo" e la parola "figlio" stiamo esprimendo lo stesso concetto. Tanto più che essendo tutti uguali agli occhi di Dio, siamo anche "fratelli nei confrotni di un Padre" perchè un padre non fa distinzioen tra i suoi figli: punisce chi deve essere punito, perdona chi deve essere perdonato e da gli stessi consigli a tutti.


Semantica e giochi di parole a parte, lo stesso Allah Ta`ala nega chiaramente l'utilizzo dell'espressione "figli" per designare le sue creature:

وَقَالُوا اتَّخَذَ اللَّهُ وَلَدا ً سُبْحَانَه ُُ بَلْ لَه ُُ مَا فِي السَّمَاوَاتِ وَالأَرْضِ كُلّ ٌ لَه ُُ قَانِتُونَ

"Dicono:"Allah si è preso un figlio" . Gloria a Lui! . Egli possiede tutto quello che è nei cieli e sulla terra. Tutti Gli sono sottomessi.". - (Sacro Qur'an; II, 116).

قَالُوا اتَّخَذَ اللَّهُ وَلَدا ً سُبْحَانَه ُُ هُوَ الْغَنِيُّ لَه ُُ مَا فِي السَّمَاوَاتِ وَمَا فِي الأَرْضِ إِنْ عِنْدَكُمْ مِنْ سُلْطَان ٍ بِهَذَا أَتَقُولُونَ عَلَى اللَّهِ مَا لاَ تَعْلَمُونَ
قُلْ إِنَّ الَّذِينَ يَفْتَرُونَ عَلَى اللَّهِ الْكَذِبَ لاَ يُفْلِحُونَ
مَتَاع ٌ فِي الدُّنْيَا ثُمَّ إِلَيْنَا مَرْجِعُهُمْ ثُمَّ نُذِيقُهُمُ الْعَذَابَ الشَّدِيدَ بِمَا كَانُوا يَكْفُرُونَ


"Dicono: « Allah Si è preso un figlio ». Gloria a Lui, Egli è Colui che basta a Sé Stesso: Gli appartiene tutto quello che è nei cieli e tutto quello che è sulla terra. Non avete nessuna prova per dire ciò: direte su Allah ciò che non sapete?
Di': « Coloro che inventano menzogne contro Allah non prospereranno,
vranno gioia effimera nella vita terrena, quindi ritorneranno a Noi e faremo gustare loro un castigo severo per la loro miscredenza.
". - (Sacro Qur'an; X, 68-70).

وَيُنذِرَ الَّذِينَ قَالُوا اتَّخَذَ اللَّهُ وَلَدا
مَّا لَهُمْ بِه ِِ مِنْ عِلْم ٍ وَلاَ لِآبَائِهِمْ كَبُرَتْ كَلِمَة ً تَخْرُجُ مِنْ أَفْوَاهِهِمْ إِنْ يَقُولُونَ إِلاَّ كَذِبا


"e per ammonire coloro che dicono: “Allah si è preso un figlio”.
Non hanno scienza alcuna, come del resto i loro avi. È mostruosa la parola che esce dalle loro bocche. Non dicono altro che menzogne.
" - (Sacro Qur'an; XVIII, 4-5).

وَقَالُوا اتَّخَذَ الرَّحْمَنُ وَلَدا
لَقَدْ جِئْتُمْ شَيْئا ً إِدّا
تَكَادُ السَّمَاوَاتُ يَتَفَطَّرْنَ مِنْهُ وَتَنشَقُّ الأَرْضُ وَتَخِرُّ الْجِبَالُ هَدّا ً
أَنْ دَعَوْا لِلرَّحْمَنِ وَلَدا
وَمَا يَنْبَغِي لِلرَّحْمَنِ أَنْ يَتَّخِذَ وَلَدا
إِنْ كُلُّ مَنْ فِي السَّمَاوَاتِ وَالأَرْضِ إِلاَّ آتِي الرَّحْمَنِ عَبْدا


"Dicono: “Allah Si è preso un figlio”.
Avete detto qualcosa di mostruoso.
Manca poco che si spacchino i cieli, si apra la terra e cadano a pezzi le montagne,
perché attribuiscono un figlio al Compassionevole.
Non si addice al Compassionevole, prenderSi un figlio.
Tutte le creature dei cieli e della terra si presentano come servi al Compassionevole.
". - (Sacro Qur'an; XIX, 88-93).

Ed altri ancora..


E comunque, Dio fa distinzione tra le sue creature: tra credenti e negatori, tra pii e peccatori.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di Sufi Aqa il Mar Nov 29, 2011 12:34 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ithil84
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/11/11 10:07
Messaggi: 20

MessaggioInviato: Lun Nov 28, 2011 4:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho ben presente il Corano, ma i pezzi a cui fai riferimento si riferiscono ai Cristiani, in quanto hanno freinteso il messaggio del profeta Gesu, in quanto lo hanno scambiato per il figlio di Dio, quando lui stesso lo negava. E' successa la stessa cosa al Profeta ma lui è riuscito a negare in modo più deciso e ha fatto capire che Dio non si è fatto un figlio, supportato dalle potenti parole del Corano stesso che ha voluto chairificare questa cosa, in modo che noi fedeli non idolatrassimo qualcosa che non è dio. Ma questo non smentisce il mio ragionametno che Essendo Lui creatore allora Lui è per autonomasia "padre" di tutto e tutti. Sulal distinzioen fra gli uomini lui non li distingue, quelli che ahi espresso tu sono i Giudizi che vengono dati agli uomini in base alle loro azioni. Dio ha dato all'uomo la libertà di scegliere se essere un fedele, un peccatore ecc e con questo nome si presenterà davanti giudizio di Dio. Nessuno nasce peccatore o fedele, siamo noi a deciderlo. Se dicessimo che Dio ci classifica allora staremmo dicendo che Dio ci ha fatto nascere Peccatori o nascere Fedeli, ma il Corano dice l'opposto...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/08/10 22:31
Messaggi: 1111

MessaggioInviato: Lun Nov 28, 2011 7:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Benvenuto.
Se sei musulmano ricordati di salutare sempre con "Assalam aleikoum wa rahmatulillahi wa barakatuhu".

Citazione:

Ma concettualmetne, è giusto anche nell'Islam dire che siamo tutti "figli" di Dio. Se Dio ci ha creato, un creatore è un padre, e ogni figlio che ha rispetto e timore del padre e che lo considera una guida può essere considerato servo. Non stiamo parlando i cose diverse con la paroal "servo" e la parola "figlio" stiamo esprimendo lo stesso concetto. Tanto più che essendo tutti uguali agli occhi di Dio, siamo anche "fratelli nei confrotni di un Padre" perchè un padre non fa distinzioen tra i suoi figli: punisce chi deve essere punito, perdona chi deve essere perdonato e da gli stessi consigli a tutti.


Al di là dei giochi di parole.. Il concetto di padre che descrivi non pùò essere in nessun modo traslato nell'islam per il semplice fatto che il genitore-padre è incline per sua natura verso il figlio: egli si sacrifica, lavora, suda per fare crescere il figlio;il padre(terreno) è sovrastato dal sentimento per il figlio.

Nell'aqidah (dottrina islamica) invece, Allah è il Supremo,Egli non è incline a nessun sentimento, perchè il "sentimento" significa mancanza, Egli è l'Assoluto, nessun attributo lo sovrasta! Attribuirli il termine padre può portare a queste incomprensioni.
Il peccato più grave nell'islam è lo shirk (associare Dio a qualcuno); stiamo attenti a ciò che diciamo..

ithil84 ha scritto:
Ma questo non smentisce il mio ragionametno che Essendo Lui creatore allora Lui è per autonomasia "padre" di tutto e tutti.


Essendo Lui il Creatore.. è il Creatore, stop!!
Noi non siamo in nessun modo suoi figli; essendo Lui il Creatore, noi siamo sue creature.

E come tali, siamo suoi umili servi come lo sono il cielo, la terra, il sole,gli animali..
Noi abbiamo altre proprietà e responsabilità, ma rimaniamo comunque creature.

Se Allah avesse voluto ci avrebbe indicato tra i suoi 99 attributi anche quello di Padre.. ma così non è stato.
Sai qual è il motivo?
Proprio per evitare inutili discussioni come queste.
Egli è il nostro Creatore! Noi siamo le sue creature a lui ci sottomettiamo.

Citazione:
Ho ben presente il Corano, ma i pezzi a cui fai riferimento si riferiscono ai Cristiani, in quanto hanno freinteso il messaggio del profeta Gesu, in quanto lo hanno scambiato per il figlio di Dio, quando lui stesso lo negava.

Il primo versetto che ha citato il fratello 'Umar dice qualcosa di ben più preciso..

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Citazione:
Sulla distinzione fra gli uomini lui non li distingue, quelli che hai espresso tu sono i Giudizi che vengono dati agli uomini in base alle loro azioni. Dio ha dato all'uomo la libertà di scegliere se essere un fedele, un peccatore ecc e con questo nome si presenterà davanti giudizio di Dio. Nessuno nasce peccatore o fedele, siamo noi a deciderlo. Se dicessimo che Dio ci classifica allora staremmo dicendo che Dio ci ha fatto nascere Peccatori o nascere Fedeli, ma il Corano dice l'opposto...


Il fratello Umar dicendo: "E comunque, Dio fa distinzione tra le sue creature: tra credenti e negatori, tra pii e peccatori." non intendeva dire che Allah swt non ci da la libertà di scelta, ma intendeva dire proprio quello che ha detto!

wa Allahu a'lam
Top
Profilo Invia messaggio privato
ithil84
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/11/11 10:07
Messaggi: 20

MessaggioInviato: Lun Nov 28, 2011 11:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ma Durante i passi della creazioene il Corano dice che Dio ha creato tutto per far vivere l'uomo meglio... Come il padre lavora per i sui figli, Dio ha crato i cieli e la terra, il sole e la Luna solo per l'uomo. Questa è parola del Corano, non vorrai mica negare la parola del Corano? è il Corano stesso che ci suggerisce uan figura paterna in Dio nelle sue parole.. o che si comporta come un padre giusto e severo. Non solo! Dio ci ha privilegiato su tutt ele creature, ci ha messo ad un livello superiore, come si legge all'inizio dove gli angeli si inchinano ad Adamo, il primo uomo, per ordine di Dio. Parola del Corano. Paragonarci alle altre creature sarebbe andare contro le parole del Corano stesso. E poi dio "misericordioso" la misericordia è un sentimento. Il Perdonare è un sentimento!
E poi, ora non ricordo il passo nel Corano, ma dice che Dio ha dato un Cervello agli uomini per poter scegliere...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14953
Residenza: Madhhab: Hanafi-Deobandi

MessaggioInviato: Mar Nov 29, 2011 4:14 am    Oggetto: Rispondi citando

Non capisco perchè ti impunti con tanta insistenza su una questione così chiara.

Il Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam) è la persona più vicina ad Allah che sia mai esistita: si è mai rivolto a Lui come "padre"?

I Sahabah (radiyallahu `anhum) hanno costituito la migliore comunità suscitata tra gli uomini, subito dopo i Profeti in rango: chi di loro ha mai parlato di Allah come "padre"?

Quale `alim, quale wali, quale mufassir, quale muhaddith ha mai sanzionato l'uso di tale termine, ed in quale opera è presente tale appellativo nei confronti di Allah, in quale du`a'?

Al contrario, aprendo un tafsir ecco cosa troviamo (ma forse sei uno di quelli che "non hanno bisogno dei tafasir" e che "(non) capiscono" il Qur'an di testa loro):

"The commentator al-Baydawi has remarked that, Allah being the First Cause of the things, the earlier Shari'ahs had allowed the use of the title "Father" for Him, but that the ignorant misunderstood and distorted the sense of "Fatherhood" so badly that to entertain such a belief or to apply this title to Allah has now been declared to be an act of infidelity (Kufr). As this practice can lead to all kinds of doctrinal disorders, it is no longer permissible to employ this particular word or a similar expression with reference to Allah".
[Ma`ariful Qur'an - Vol - 1; Surah Al-Baqarah - 2: Verses 116 - 117 - Mufti Muhammad Shafi Usmani RA -
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

]

Questo è quanto contenuto nel link postato dal fratello baia, ma a quanto pare o non l'hai letto, o ti intestardisci così tanto a proporre le tue elucubrazioni mentali da non curarti del fatto che ciò che stai affermando sia considerato kufr.

Così come è estremamente rischioso (per il proprio iman) paragonare la Misericordia e gli altri attributi di Allah ai sentimenti umani.

Ma se è per questo, ancora non ho nemmeno capito se sei Musulmano.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ithil84
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/11/11 10:07
Messaggi: 20

MessaggioInviato: Mar Nov 29, 2011 9:28 am    Oggetto: Rispondi citando

Se sono musulmano o no, non lo dirò in questa sede. Non vi conosco ancora così bene da aprirmi a tali confidenze, se no avrei anche usato il mio nome vero e non un nomignolo. Non mi ostino, voglio solo dibattere in modo civile per accrescere la nostra cultura. E poi quello che hai scritto mi da Ragione, nel senso che già prima si dava l'appellativo di padre, ma per evitare semplici freintendimenti, soprattutto considerando che esistono i cristiani che hanno un senso distorto della parola "Padre" e giustamente è stato vietato al fine di evitare che la paroal portasse ad incomprensioni, non perchè sbagliata di per se. Il discorso però del far capire del perchè è paragonabile al padre è semplicemente per trovare la base che ci lega tutti quanti, e non le distanze che ci separano nelle religioni. In fondo è l'argomento del Topic: la Convivenza.

Per me per raggiungere uan naturale convivenza dovremmo trovare i putni di contatto. Posso dire che ho studiato molto la Religione, in tutte le sue sfaccettature e ho avuto parecchi confronti con uomini di ogni appartenenza religiosa. Il confrontarsi aiuta a crescere e ad assimilare dei concetti che magari sapevamo a memoria per averli letti ma non si erano capiti.

La risposta ad usare il termine padre che avrei espresso io sarebbe stata diversa, sarebeb stata più simile a: "La sua figura è assimilamile ad un apdre, ma usando padre sminuiremmo la sua immagine e potremmo incorrere a freintendimenti come inl fatto che si è fatto dei figli. Dio è buono coem un padre, ha creato il mondo per gli uomini e ci ha dato la possibilità di scegliere il bene ed il male, i suoi angeli si sono prostrati a noi e ci hanno mostrato ilbene ed il male e L'Altissimo ci ha aperto il cuore per riconoscere ciò che è bene e ciò che è male. Sta a noi seguire le regole opure infrangerle. Sappiamo che sarà punitivo con chi disobbedisce in mala fede e sappiamo che sarà misericordioso con chi invece va a lui con il cuore in mano, pieno di fese e sentimento, perchè sappiamo che Lui ha la conoscenza e a lui nonsfugge nulla, anche se sbagliamo ma con la ocscienza pulita di far del bene. Non usiamo la parola padre, o almeno non la usiamo più, soltanto per evitare dei freintendimenti."
Io trovo che questa sia la risposta aperta che ci serve e che viene incotnro ad entrambi per riuscire a creare una pacifica convivenza. Insomma come ai tempi del Profeta.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1422
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Mar Nov 29, 2011 10:19 am    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Grazie ithil per aver condiviso con noi le tue riflessioni. Hai alcune ragioni (non certo "la Ragione", ma quella maiuscola era un refuso, vero?) e alcuni torti, quantomeno nella forma.
Ora comunque che ci hai insegnato come dovremmo fare a convivere con gli altri, ti sei chiesto quanto sia civile e conviviale il modo in cui ti sei proposto a noi?
Dichiarare la tua fede in uno spazio dedicato alla religione non è una confidenza - che non hai esitato a prenderti per giudicarci - ma una forma di rispetto anzitutto per la tua fede e poi per i tuoi interlocutori.

P.S.: Allah non è buono come un padre, ma immensamente più di lui, e ti invito a stare attento a questi paragoni perché si rischia, temo, di essere involontariamente blasfemi. Penso fosse questo che volevano dire i fratelli.
Pensa che in un hadith il Profeta sallaLlahu `alayhi wa sallam si riferì ad una madre verso il suo bambino neonato come metro di paragone della Misericordia di Allah, e ugualmente ha detto che la Misericordia di Allah è maggiore di quella della madre*, come pensi possa essere allora pari a quella di un padre? Poi di quale padre? Ce ne sono anche di malvagi verso i loro figli purtroppo.

*= Lo trovi al 418 su Ryad us-Salihin, qui lo trovi in originale e tradotto in varie lingue:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
ithil84
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/11/11 10:07
Messaggi: 20

MessaggioInviato: Mar Nov 29, 2011 10:47 am    Oggetto: Rispondi citando

Si beh, naturalemtne maggiore, non volevo sminuire. Ma ho specificato che Dio non deve essere sminuito mi pare. Comunque il concetto è quello. Sul civile e conviviale purtroppo abbiate pazienza nel mio metodo, non voglio ne essere offensivo ne dar torto a nessuno. Ma internet mi insegna brutte esperienze, soprattutto su forum e in questo modo mi pare di tenere la conversazione più stabile.
voglaite accetatre le mie scuse per questa piccola pecca nel mio comportamento che credo si risolverà col tempo. Giusto il tempo per capire bene come funziona il forum.

Il rispetto della mai fede sta nel mio cuore, e se ci fossimo incontrati per strada, o in un posto in cui posso guardare in faccio il mio interlocutore allroa sarebbe stato molto diverso.

Vogliate anche scusarmi se vi sentite giudicati, non è mia intenzione giudicare, visto che questo spetta a Dio soltanto, il mio vuoel solo essere un aperto dialogo di confronto e crescita insieme :)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1422
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Mar Nov 29, 2011 11:21 am    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Grazie dei chiarimenti.
Ci tenevo solo che prendessi in considerazione ciò che dicono i fratelli, perché non credo proprio fosse loro intenzione litigare né impedire un dialogo positivo. Ciò che hanno fatto bene a chiarire e difendere è la verità sulla nostra fede islamica, temendo che certe tue affermazioni, seppur lontanamente fondate, portassero a gravi fraintendimenti.

Per farti un'idea sul forum visitalo pure a fondo e facci tutte le domande che ritieni, ma insisto che la fede è giusto dichiararla trasparentemente, prima di tutto per te stesso.

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
ithil84
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/11/11 10:07
Messaggi: 20

MessaggioInviato: Mar Nov 29, 2011 11:28 am    Oggetto: Rispondi citando

La mia fede nel mondo reale è ben conosciuta da tutti. Ma in un mezzo come internet potrei dirti che sono uno studioso del Corono da 34 anni come che sono un asceta Buddista che la valenza è comunque 0. Non dicendo nulla qua voglio dimostrare la mia sincerità, saranno i miei argomenti e le mie parole a chiarire la mai sincerità, non il concetto che avete di quello che professo. Potremmo essere entrambi fedeli all'islam come invece potrei esserlo solo io e voi no:attenzione è solo un esempio non sto offendendo ne mettendo in discussione nessuno!!! è solo per far capire che nella mia vita su internet ho trovato gente che si spacciava sempre per chissa chi e cose del genere, per questo, per evitare che la gente pensi al stessa cosa di me, preferisco dire il meno possibile a comprova della mia sincerità ;)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/08/10 22:31
Messaggi: 1111

MessaggioInviato: Mar Nov 29, 2011 4:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

ithil84 ha scritto:
Ma Durante i passi della creazioene il Corano dice che Dio ha creato tutto per far vivere l'uomo meglio...


Certo è quello che dicono anche gli Ulama.

Citazione:
Come il padre lavora per i sui figli, Dio ha crato i cieli e la terra, il sole e la Luna solo per l'uomo.

C'è una bella differenza tra il "lavorare" e il creare!
La terra, come il cielo, il sole come la luna.. tutto glorifica Allah!
Tra l altro se rileggi bene, ho ribadito :
[u]"Noi abbiamo altre proprietà e responsabilità(rispetto la luna,il sole ecc), ma rimaniamo comunque creature." [/u]

Come ti ho già detto, il padre terreno è un padre (che per quanto si sforzi di essere giusto severo ec) sarà sempre "debole"..
E' il caso dei padri che si lasciano "intenerire" dai figli alleggerendo-la punizione- o non punendoli affatto per qualcosa che hanno commesso.
L'atteggiamento di questi padri mostra chiaramente come il "sentimento" naturale di amore sia maggiore(in un determinato caso) della giustizia e sovrasta, di conseguenza, le azioni del padre.

Da piccolo ragionavo più o men in questo modo; potevo fare tutto ciò che volevo che tanto sapevo che mio padre dal tanto amore che provava per me non mi avrebbe mai castigato..
Di fatto, è anche un po ciò che pensano tutt'oggi molti cristiani!
Ma questo come sai è sbagliato! La Giustizia per essere di per se "giusta" non deve ammettere "distrazioni"; in poche parole deve essere pura!

Citazione:
Questa è parola del Corano, non vorrai mica negare la parola del Corano? è il Corano stesso che ci suggerisce uan figura paterna in Dio nelle sue parole..

Questa figura la vedi solo tu.. Il fratello Umar ti ha postato molti versetti..

Citazione:
Non solo! Dio ci ha privilegiato su tutt ele creature, ci ha messo ad un livello superiore, come si legge all'inizio dove gli angeli si inchinano ad Adamo, il primo uomo, per ordine di Dio.

Certo siamo d'accordo!

Citazione:
E poi Dio "misericordioso" la misericordia è un sentimento. Il Perdonare è un sentimento!


La parola "sentimento" non pùò essere utilizzata per riferirsi agli attributi di Allah swt.
Generalmente questa parola indica una sorta di movimento interiore (dell'animo) , che spesso si manifesta senza il controllo e la ragione:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



La Giustizia di Allah non è sentimentale! la Misericordia non è sentimentale; cioè non derivano dall'influenza di un atto esterno che addirittura coinvolge solamente un singolo attributo. Allah è colui che costringe tutto al Suo Volere!
Per esempio l''attributo "Rahim" non prevale senza volere sul l'attributo "al Muqsit" (l'Equo)
Certamente il Volere di Allah swt appartiene alla sua Conoscenza
Di fatto Allah swt ci ha chiaramente detto (non m ricordo se in un hadith qudsi o nel Corano) che nel giudicarci farà prevalere la Misericordia nei nostri confronti; non perchè è forzato a fare ciò, ma semplicemente perchè Egli conosce tutto e di conseguenza ha decretato ciò per noi.

Nel padre terreno ,come abbiamo già visto, ciò non accade! Il padre per sua natura è FORZATAMENTE incline verso il figlio.Di fatto non lo sgrida perchè l'idea di "fare male al figlio" sovrasta in molti casi quella di insegnargli la giustizia, anche tramite qualche sgridatina..

Gli attributi di Dio non sono "sentimentali", Dio è eterno!
I suoi attributi sono eterni! Non mutano!
Egli non ha bisogno di "sentire",non ha nessun tipo di "Bisogno" perchè Egli stesso non manca di nulla! Tutto è!

La grazia di Allah nei nostri confronti, come la giustizia, derivano dalla sua immensa conoscenza.

I 99 Nomi di Allah

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Inoltre c'è da tenere in considerazione anche ciò che ha detto il fratello Yusuf:
Citazione:
P.S.: Allah non è buono come un padre, ma immensamente più di lui, e ti invito a stare attento a questi paragoni perché si rischia, temo, di essere involontariamente blasfemi. Penso fosse questo che volevano dire i fratelli.
Pensa che in un hadith il Profeta sallaLlahu `alayhi wa sallam si riferì ad una madre verso il suo bambino neonato come metro di paragone della Misericordia di Allah, e ugualmente ha detto che la Misericordia di Allah è maggiore di quella della madre*, come pensi possa essere allora pari a quella di un padre? Poi di quale padre? Ce ne sono anche di malvagi verso i loro figli purtroppo.

*= Lo trovi al 418 su Ryad us-Salihin, qui lo trovi in originale e tradotto in varie lingue:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Allah non è, per l'appunto, FORZATO "dall'esterno" verso le sue creature come lo è invece il padre terreno verso i figli.
Dagli attributi di cui Egli ci parla nel santo Corano, è possibile capire come la sua Misericordia sia molto maggiore rispetto a quella del padre: la Sua Misericordia non ha eguali in quanto è di per se Misericordia pura! Concettualmente quindi di qualità molto maggiore rispetto alla misericordia forzata (per natura) del padre terreno. Egli swt è Misericordioso perchè è il Giusto e Conosce e non perchè forzatamente incline!

Per i motivi che ti ho già citato dire che Allah è Padre (anudhubillah) è come dire che Allah è debole (la hawla wa la quwwati illabillah). Questa è blasfemia!

"The commentator al-Baydawi has remarked that, Allah being the First Cause of the things, the earlier Shari'ahs had allowed the use of the title "Father" for Him, but that the ignorant misunderstood and distorted the sense of "Fatherhood" so badly that to entertain such a belief or to apply this title to Allah has now been declared to be an act of infidelity (Kufr). As this practice can lead to all kinds of doctrinal disorders, it is no longer permissible to employ this particular word or a similar expression with reference to Allah".
[Ma`ariful Qur'an - Vol - 1; Surah Al-Baqarah - 2: Verses 116 - 117 - Mufti Muhammad Shafi Usmani RA -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Sono al corrente che gli ebrei chiamavano Dio con il termine "padre", ma questo non giustifica noi musulmano a chiamarlo cosi. Noi abbiamo l'ultima parola di Allah, Allah ci ha dichiarato cosa di lui possiamo dire.. Gli ebrei avevano la Torah, in essa gli attributi menzionati potevano permettere il termine "Padre" come termine puramente simbolico.
Chiamandolo padre essi si soffermavano al semplice fatto che come loro erano obbeddienti ai propri genitori (infatti uno dei comandamenti diceva:"onora la madre, onora il padre") così erano anche obbedienti a Dio. Ma il significato simbolico si fermava qui.
Loro, ripeto, non erano a conoscenza di tutti gli attributi che Allah swt ci ha trasmesso con l'ultima parola.

Allahu a'lam !
Che Allah mi perdoni se ho detto qualcosa di sbagliato, in verità Lui conosce le mie intenzioni.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Rapporti con Altre Religioni e Ideologie, Confutazioni, etc. Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pagina 3 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.733