Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

"hai una parente bella e musulmana?o ce ladai o celapig
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Islamofobia: bufale, repressione, terrorismo anti-islamico e propaganda
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Feb 22, 2018 10:23 pm    Oggetto: Ads

Top
Manuel
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 08/06/08 07:26
Messaggi: 23

MessaggioInviato: Mar Apr 19, 2011 10:14 am    Oggetto: Rispondi citando

olga ha scritto:
Inoltre ma da quando in qua a denunciare la scomparsa di qualcuno se ne deve occupare la scuola? Di solito sono i genitori che denunciano la scomparsa dalla famiglia non dalla scuola.


In realtà anche vicini di casa, datori di lavoro, semplici amici ecc. sono tenuti a denunciare la scomparsa di una persona.

Ora che si è scoperto non essere scomparsa, la ragazza può benissimo comunicare alla scuola la volontà di abbandonare gli studi e nessuno può sicuramente obbligarla. A me, però, non sembra questa la sua volontà.
Top
Profilo Invia messaggio privato
fatima daniela
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 07/09/09 10:38
Messaggi: 556
Residenza: puglia

MessaggioInviato: Mar Apr 19, 2011 10:36 am    Oggetto: Rispondi citando

purtroppo quando si parla di una donna musulmana, qualsiasi cosa lei faccia per il mondo è schiavizzata, obbligata, reclusa, costretta, sopraffatta dai parenti,,,ma ci rendiamo conto?? se fosse stata una ragazza italiana sono sicur che nessuno ne avrebbe parlato, anche se fosse stata minorenne.
Che vergogna,.

_________________
la ilaha illa allah
mohammad rasulu allah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Manuel
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 08/06/08 07:26
Messaggi: 23

MessaggioInviato: Mar Apr 19, 2011 11:06 am    Oggetto: Rispondi citando

Quello che dici è vero, molta gente pensa che le donne musulmane non siano trattate con rispetto. Generalmente questo non è il mio pensiero, ma in questo frangente reputo che i fratelli non avevano il diritto - secondo la legge italiana - di vietarle di andare a scuola. Al massimo dovrebbero proteggerla essi stessi (accompagnandola a lezione, ad esempio) ed educarla con più impegno a seguire l'Islam (nel rispetto della libertà individuale). Troppo comodo chiuderla in casa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Aida89
Ospite





MessaggioInviato: Mar Apr 19, 2011 1:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

I casi in cui un ragazzo o una ragazza sopra l'obbligo scolastico decidano di interrompere gli studi sono numerosissimi. A quanto ne so in genere il coordinatore o il preside chiamano la famiglia dello studente per una questione umana, per sapere se ha dei problemi in cui possono aiutarli per poter continuare gli studi.

Di questa storia non ho capito molto... Lo pseudo tg di Italia uno oggi ha riportato che è stata accompagnata a scuola da un auto diplomatica (???!) e che la ragazza ha espresso il suo desiderio di diventare stilista e di voler sposare un pakistano, ma non suo cugino.

Al di là di questo caso credo che ci sia molta confusione tra le ragazza in Italia oggi...
Top
olga
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 23/05/09 14:37
Messaggi: 680
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Apr 19, 2011 1:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Manuel si è vero lei ha diritto allo studio e non solo per la legge italiana ma se questo cozza con la legge islamica (nel senso che la famiglia si accorge che sta prendendo una brutta strada) è loro dovere fare qualcosa per impedire che questo accada così da non fare una seconda Hina (mi sembra si chiamasse così), cioè prevenire è meglio che curare.

Ora tutta questa importanza che si sta dando alla questione è dovuta solo ed esclusivamente al fatto che la ragazza è musulmana.

Citazione:
Al di là di questo caso credo che ci sia molta confusione tra le ragazza in Italia oggi...

Confusione? Diciamo che è un termine riduttivo....

Aida trovo che molti tuoi ragionementi e idee sono molto vicini all'islam, ma hai mai pensato seriemente di fare shaada e salvare la tua anima???

_________________
Io sono musulmana, Alhamdulillah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1422
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Mar Apr 19, 2011 2:35 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Vabbe Manuel non vuole ragionare.
Come sempre si usano due pesi e due misure con i musulmani e i non, ma per lui se si fosse trattato di una italiana sarebbe stata la stessa storia.
A parlare con i sordi...

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
fatima daniela
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 07/09/09 10:38
Messaggi: 556
Residenza: puglia

MessaggioInviato: Mar Apr 19, 2011 3:40 pm    Oggetto: Re: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Fabb Yusuf Tarenti ha scritto:
Vabbe Manuel non vuole ragionare.
Come sempre si usano due pesi e due misure con i musulmani e i non, ma per lui se si fosse trattato di una italiana sarebbe stata la stessa storia.
A parlare con i sordi...


...ci si perde solo il fiato...

_________________
la ilaha illa allah
mohammad rasulu allah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
AF
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 02/06/07 15:12
Messaggi: 70

MessaggioInviato: Mar Apr 19, 2011 5:27 pm    Oggetto: Re: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

Fabb Yusuf Tarenti ha scritto:

Odio con tutto il cuore il maschilismo europeo così malvagio e ipocrita da pretendere pure di mascherarsi da difensore delle donne.
Allah li guidi o li distrugga.

In Europa non c'è alcun "maschilismo". Quando c'era il "maschilismo", la società europea non era molto diversa dalle società islamiche: alle femmine veniva predicato il pudore e la modestia, la parola del padre era importante per le decisioni famigliari, e una femmina che andava in giro vestita mezza nuda veniva considerata come una poco di buono.

Poi è arrivato il femminismo, la "liberazione delle donne", che mentre bruciavano i reggiseni (inventati da una donna), predicavano la libertà sessuale, cioè il libertinismo più totale dei costumi e dei comportamenti. Tanto che negli USA e in Canada le femministe stanno facendo campagne per far sì che le femmine possano andare in giro a "petto nudo". Ripeto: femmine femministe stanno chiedendo che alle femmine venga concesso di andare in giro a petto nudo, e che le leggi "maschiliste" che lo vietano vengano rimosse. Queste che stanno chiedendo questo "diritto" sono femmine e femministe, non maschi, e stanno chiedendo questo "diritto" perchè ritengono "maschilista" il fatto che la stato vieti alle donne di andare in giro a petto nudo.

La femmina occidentale è vittima del femminismo, non del maschilismo. E' da quando il Patriarcato è venuto meno in Occidente che la femmina è potuta esser libera di fare come le pare, e ciò ha portato alla luce un aspetto del femminile ben visibile anche in natura, cioè l'ostentazione e l'esibizionismo sessuale.

Le donne islamiche modeste che si vestono e si comportano con pudore fanno così perchè alle spalle hanno una società che ha dato loro una socializzazione di tipo patriarcale ("maschilista", come la definirebbero le femministe occidentali), mentre le femmine occidentali, libere di fare come vogliono[1], stanno semplicemente mostrando la natura femminile com'è allo "stato brado", senza prima aver ricevuto una "socializzazione" di tipo patriarcale. Maschi e femmine hanno entrambi lati luminosi e lati oscuri: nelle società occidentali negli ultimi 50-70 anni, sotto la spinta della "rivoluzione femminista", si è deciso che mettere dei "limiti" al comportamento femminile è "maschilismo", e che la femmina della specie umana può fare quello che le pare in ogni circostanza, incurante delle conseguenze.

Il problema è il femminismo, che è imperante e dilagante, non un fantomatico "maschilismo" che in Europa non esiste più da tempo ormai. Su questo argomento vedo parecchia ingenuità nei musulmani, in particolare in quelli occidentali o "occidentalizzati", che pensano di poter rispedire al mittente le accuse di "maschilismo" (ingiuste, a mio parere) che ricevono dai media occidentali rigirando al mittente una speculare ma inconsistente accusa di "maschilismo occidentale". E' un giochetto che non funziona, e infatti la gente non se lo beve e ci sono ben diversi paesi islamici sotto occupazione militare occidentale che per il modo di vedere dell'occidentale medio stanno venendo occupati per "liberare le loro donne".

Avrebbe invece molto più senso, invece di accusare di "maschilismo" l'occidente, chiedere come mai questi "protettori dei diritti umani" occidentali permettono allo stato di cacciare dalle case i padri per un semplice capriccio delle mogli, come mai viene visto come "normale" il diritto (richiestissimo dalle femministe) dell'aborto libero e fast-food, della fecondazione in vitro per le madri single, delle adozioni per le coppie omosessuali... etc.etc.

Insomma, avrebbe molto più senso che muovere inconsistenti accuse di "maschilismo", e si andrebbe a colpire il cuore del problema, che è la distruzione della società patriarcale, cioè della società che valuta il ruolo paterno (in via d'estinzione nell'occidente femminista) come di fondamentale importanza all'interno della famiglia.

ps. non so se si possono postare links, comunque se Andrea lo riterrà opportuno lo cancelli pure:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



[1] nessuno punta loro la [CENSORED] alla tempia per andare in giro in minigonna, e nelle famiglie italiane moderne il padre o non c'è più perchè allontanato dopo la separazione/divorzio, o la sua parola non conta niente in confronto a quella della madre.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Fabb Yusuf Tarenti
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 19/09/10 02:25
Messaggi: 1422
Residenza: Bologna / Taranto

MessaggioInviato: Mar Apr 19, 2011 10:31 pm    Oggetto: BismiLlahi arRahmani arRahim Rispondi citando

AF sono sostanzialmente d'accordo con la gran parte del tuo discorso.
Ribadisco però che, a mio parere, di maschilismo si tratta, più che di femminismo. Il fatto poi che siano "femmine" a propugnarlo, e che si definiscano "femministe" cambia poco.
E' assai frequente che fra i più acerrimi nemici di una categoria ci siano certi appartenenti alla stessa categoria, mossi vuoi da senso di inferiorità, vuoi da veri o illusori tornaconti (ne vediamo anche fra i musulmani di "integrati" più realisti del Re!).

Personalmente non parlerei né di società patriarcale, né tanto meno matriarcale, che mi paiono concetti inconsistenti e forzati.
Semplicemente, almeno nel modello sociale e famigliare islamico, la donna ricopre il suo ruolo e ha i suoi diritti e doveri, così come il marito ha i suoi.
Semplificando al massimo il termine "patriarcale" è quello più vicino a descrivere questa visione, ma al tempo stesso è foriero di incomprensioni.

Infatti la Shari`a (la "Via" che Iddio ha segnato per noi tutti) differisce molto dalle mode e i dogmi occidentali di questi tempi che elencavi, ma anche dal "patriarcato" che c'era in Europa fino a poco fa'.
La donna, secondo la Shari`a, ha numerosi diritti che qui in Europa le venivano negati; tanto che fino a pochi decenni fa' le critiche all'Islam non vertevano su un presunto "maschilismo", ma erano di segno del tutto opposto. I musulmani venivano definiti immorali e viziosi, oltre che "effemminati", per le libertà che concedevano alle loro donne e a loro stessi in campo sentimentale.

Per questo la mia umile teoria è che qui in Europa non si sia passati per una "liberazione della donna", ma piuttosto per una mutazione dello stesso identico maschilismo, che al passo coi tempi ha assunto nuove forme per soggiogare la donna come l'uomo alle loro passioni più egoistiche e sfruttatrici di sé e di chi li circonda, per allontanare dal bene e dalla felicità, per non parlare dell'allontanamento da Dio.
Poi in tutto questo degrado, questa sottile - e mica tanto! - guerra è chiaro che sia la donna a perderci di più, per quanto venga persuasa e si persuada di risultare vittoriosa.

_________________
(([49.11] O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com'è infame l'accusa di iniquità rivolta a chi è credente ! Coloro che non si pentono sono gli iniqui.)) 49:11



(Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?)

Numeri 23:19 (BIBBIA)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM Yahoo MSN
Aysha Afzaal
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 25/01/09 18:58
Messaggi: 172

MessaggioInviato: Mer Apr 20, 2011 12:01 am    Oggetto: Rispondi citando

Bismillah al Rahman al Rahim

Sono d'accordo con le considerazioni di AF, perché sono convinta che a distruggere le donne in occidente siano le donne stesse, che consapevoli o meno, sono influenzate in ogni loro comportamento dal movimento femminista.

Se tutto questo viene definito a volte "maschilismo", è semplicemente perché, un po'come dice il fratelle Yusuf, nel suo atteggiamento "naturalmente libero", la donna diventa schiava di se stessa e dell'uomo. Tanto per fare un esempio, girare per la strada mezza nuda è un modo per nutrire il proprio ego, in primo luogo, e in secondo luogo fa il gioco di quei maschi che per istinto naturale, traggono piacere dalla vista del corpo femminile.
E sebbene uomini e donne siano oggi, qui, liberi di andare in giro mezzi nudi, non appena spunta un primo tiepido sole primaverile, sono le donne le prime a spogliarsi.. tanto forte è in loro la vanità !!!
Astaghfirullah

Mi rendo conto, per esperienza personale, di quanto sia difficile per una donna che è inserita completamente in questo contesto, rendersi conto delle propria schiavitù.
Che Allah ta'ala aiuti le donne a comprendere quali sono gli atteggiamenti più consoni per loro, per il loro bene e che le guidi sulla Retta Via, perché davvero, solo Lui può farlo.

Aysha
Top
Profilo Invia messaggio privato
mariia
Nuovo utente
Nuovo utente


Registrato: 18/04/11 10:40
Messaggi: 6

MessaggioInviato: Gio Apr 21, 2011 3:40 pm    Oggetto: posso Rispondi citando

aggiungere un commento anche io?

quella che è la verità la sanno solo i protagonisti...

di certo NON è UN CASO CHE SI FACESSE SEMPRE RIFERIMENTO ALLA BELLEZZA DELLA RAGAZZA

state sereni che se fosse stata giudicata BRUTTA ne avrebbero parlato mille volte meno

questo è il grande rispetto per il valore della donna da parte dei mass media MASCHERATO da femminismo

Buon pomeriggio a tutti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giulianaa35
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/07/11 11:20
Messaggi: 23

MessaggioInviato: Ven Lug 29, 2011 10:49 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Di questa storia non ho capito molto... Lo pseudo tg di Italia uno oggi ha riportato che è stata accompagnata a scuola da un auto diplomatica (???!) e che la ragazza ha espresso il suo desiderio di diventare stilista e di voler sposare un pakistano, ma non suo cugino.

Comunque sia non è permesso sposarsi un cugino .___.

E poi vorrei dire che ogni cultura ha le sue piaghe, (ora farò un discorso un pò generale senza entrare nel caso specifico) se una ragazza nata da famiglia musulmama cresce in una diversa cultura, ad esempio italiana, e si ritrova a cessare di professare la propria religione per una scelta personale non la si può costringere ad essere musulmana ed a rispettare le nostre leggi. E' una cosa impensabile costringere una persona ad essere musulmana. E' come se qualcuno costringesse un musulmano a convertirsi al Cristianesimo... sarebbe un crimine. Vogliamo fare lo stesso?
Ognuno darà conto per le proprie azioni e costringere qualcuno, anche la propria sorella, a comportarsi come una musulmana è sbagliato. Ora datemi pure contro se volete ma l'Islam è una religione pacifica e impedire ad una ragazza di fare scelte personali seppur sbagliate che siano è ancora più sbagliato, la si può solo invitare all'Islam e crescerla con i giusti valori, quello è il compito dei genitori, e se la ragazza o ragazzo che sia non vuole aderire a tale educazione ha la libertà di non aderire, come un ateo ha la libertà di convertirsi in musulmano.

Giuliana
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Giulianaa35
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/07/11 11:20
Messaggi: 23

MessaggioInviato: Ven Lug 29, 2011 10:51 am    Oggetto: Rispondi citando

Per piaghe intendevo persone che non seguono correttemente la propria tradizione - dicendo di farlo - non che la tradizione in se abbia piaghe.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ibrahim al-Youtubi
Rahimahullah


Registrato: 17/01/10 02:15
Messaggi: 2101
Residenza: la genova che conta

MessaggioInviato: Ven Lug 29, 2011 11:00 am    Oggetto: Rispondi citando

giuliana ha scritto
Citazione:
Comunque sia non è permesso sposarsi un cugino .___.
veramente si può.

_________________
"la salafia,assieme alla coca cola e all happy meal è il prodotto della globalizazzione capitalistica statunitense"

"la salafia è una multinazionale capitalistica con sede a ryadh e i maggiori azionisti negli stati uniti e israele"

"mc donald ha ronald mc donald come mascotte,la salafia ha al albani e ibn baz......

salafia im lovin it!!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giulianaa35
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 25/07/11 11:20
Messaggi: 23

MessaggioInviato: Ven Lug 29, 2011 11:12 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Citazione:
Citazione:
Comunque sia non è permesso sposarsi un cugino .___.

veramente si può.

Come che si può??? Ma non è un mahram?? O i cugini non rientrano in questa categoria? Scusate la gaff ma io pensavo rientrassero nella categoria mahram ._.

Giuliana
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Islamofobia: bufale, repressione, terrorismo anti-islamico e propaganda Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo
Pagina 2 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 2.48