Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Madhahib? Q&A

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Principi della Giurisprudenza, Scuole Giuridiche, Sapienti
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mar Ott 17, 2017 3:15 pm    Oggetto: Ads

Top
prontola
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/01/09 00:06
Messaggi: 76
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Gio Feb 26, 2009 4:41 pm    Oggetto: Madhahib? Q&A Rispondi citando

le 4 scuole di diritto si differenziano per la metodologia adoperata.ho letto la spiegazione sulla necessità della scelta di un madhhab.volevo sapere se ho capito bene il fatto che non è obbligatorio appartenere ad uno dei 4, ma e consigliato o meglio ancora opportuno, giusto?e se non chiedo troppo potreste gentilmente delucidarmi la metodologia adoperata da ciascuna?anche in breve purche capisca almeno la base della distinzione.
e ancora(se nn chiedo troppo)potrei capire su cosa si basa l accettazione che l una fa dell altra?cioe qual'è la ragione che si adduce a fondamento della considerazione che nessuna delle 4 prevale sulle altre e sono tutte parimenti accettate e valide? chiedo scusa per le troppe domande ma ripeto non sono musulmana quindi mi risulta difficile leggere dei link postati senza aver capito almeno un minimo delle basi,,ma sono darrero interessata a conoscere tali argomenti quindi mi rimetto alla vostra cortesia e disponibiltà...grazie,,

_________________
francesca
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 22:20
Messaggi: 14954
Residenza: Madhhab: Hanafi-Deobandi

MessaggioInviato: Gio Feb 26, 2009 5:58 pm    Oggetto: Re: madhahib? Rispondi citando

prontola ha scritto:
le 4 scuole di diritto si differenziano per la metodologia adoperata.ho letto la spiegazione sulla necessità della scelta di un madhhab.volevo sapere se ho capito bene il fatto che non è obbligatorio appartenere ad uno dei 4, ma e consigliato o meglio ancora opportuno, giusto?


Per un musulmano "comune" - o anche per tutti i sapienti che non abbiano raggiunto il grado più elevato di conoscenza (di questi tempi considerato praticamente irragiungibile, ragion per cui non possono più nascere nuovi madhahib) - il seguire un madhhab non è considerato un "obbligo religioso" (fard), semplicemente perchè non vi è precisa menzione ad esso nel Corano nella Sunnah, ma nondimeno è necessario (wajib).
Di fatto e nella pratica, non vi è differenza tra "fard" e "wajib": entrambi si traducono in un obbligo; quello che cambia è l'origine: qualcosa "fard" è sanzionata direttamente ed esplicitamente dal Corano e della Sunnah, mentre qualcosa "wajib" è tale perchè implicitamente indicata dal Corano e dalla Sunnah.

E' questo il caso del seguire un madhhab: non viene considerato "fard" perchè non vi è precisa menzione di esso nel Corano e nella Sunnah; ma dal momento che è un mezzo necessario per raggiungere qualcosa di necessario (ovvero il seguire correttamente il Corano e la Sunnah, il non cercare le opinioni più comode, e soprattutto il non mischiare le regole delle quattro scuole con il possibile risultato che la propria azione risulti invalida per tutte e quattro), è anch'esso considerato necessario (wajib).

Quindi, è più che "consigliato ed opportuno".

prontola ha scritto:
e se non chiedo troppo potreste gentilmente delucidarmi la metodologia adoperata da ciascuna?anche in breve purche capisca almeno la base della distinzione.


I quattro madhahib (e gli altri che non sono sopravvissuti) riflettono e trasmettono differenze di opinioni che erano presenti tra i Sahabah (i Compagni del Profeta - Iddio sia soddisfatto di tutti loro), e nella loro sistematizzazione del Fiqh (giurisprudenza islamica) non seguono idee nate di punto in bianco, ma legittime conclusioni frutto di una conoscenza vastissima e -dai loro tempi ad ora- rimasta insuperata. Lungi dall'essere la mera raccolta delle opinioni e dei responsi giuridici dell'Imam eponimo - inoltre - costituiscono vere e proprie scuole, raffinate, approfondite e perfezionate nei secoli e sino al giorno d'oggi da decine di migliaia di sapienti.

Una trattazione sintetica delle differenze metodologiche delle quattro scuole non renderebbe affatto idea della complessità, ed oltretutto - trattandosi di differenze assolutamente secondarie - sarebbero difficilmente comprensibili, tanto più se -come dici- già hai avuto difficoltà a comprendere gli altri articoli pubblicati al riguardo in questo forum, che -al confronto- sono racconti per bambini!

Citazione:
e ancora(se nn chiedo troppo)potrei capire su cosa si basa l accettazione che l una fa dell altra?cioe qual'è la ragione che si adduce a fondamento della considerazione che nessuna delle 4 prevale sulle altre e sono tutte parimenti accettate e valide?


1. Dalla comprensione degli stessi Compagni del Profeta sul fatto che divergenze d'opinione in materie giuridiche secondarie fossero accettabili e rispettabili.

2. Dallo stesso rapporto di assoluta stima e rispetto reciproco che è intercorso tra gli stessi quattro Imam del Fiqh ed i loro studenti, con episodi estremamente significativi e toccanti - come quando un'Imam si recò presso la tomba di un altro Imam, e - giunta l'ora della preghiera - eseguì la preghiera adottando la pratica ritenuta corretta dall'altro Imam, invece che quanto da lui stesso ritenuto preferibile.

3. Da ahadith profetici come quello in cui il Messaggero di Allah (Pace e Benedizioni su di lui) ci informa che il giurista che si sforza nell'interpretazione giuridica con sincerità d'intenzione e conoscenza, ed arriva ad una conclusione sbagliata, riceve comunque una ricompensa, ed il giurista che si sforza con sincerità ed arriva alla conclusione corretta, riceve ricompensa doppia. Questo sancisce chiaramente che l'errore di un giurista competente (non del primo arrivato, ché la fatwa (responso giuridico) senza conoscenza -ci informa un altro hadith- porta al castigo nella tomba) è comunque ricompensato per il suo sforzo sincero, ed il seguirlo non è sanzionato, se Dio vuole.

E Iddio è il più sapiente!

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
prontola
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/01/09 00:06
Messaggi: 76
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Gio Feb 26, 2009 6:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

come al solito grazie umar andrea.diciamo che ho compreso il concetto di obbligo di cui parlavi(come sia piu consigiliato e opportuno seguiere un madhhab).per quanto riguarda l ammissibilità delle 4 scuole avevo gia letto l hadith da te riportato(so che non dovrei esprimere un mio commento ma essendo davvero bello mi permetto di sostenere che è davvero lodevole l apprezzamento dello sforzo nell interpretazione giuridica purche in buona fede anche se si perviene ad una conclusione sbagliata...aggiungo avevo letto della doppia ricompensa in caso di conclusione giusta e comunque della riconpensa per la conclusione anconchè sbagliata)e comunque ho capito la spiegazione,,,

per quanto riguarda la metodologia cerco di speigarmi meglio. ho letto l articolo da te tradotto che spiega dei requisiti(?)che bisogna avere per poter interpretare il corano(i requisiti del sapiente forse cosi mi faccio capire di piu,,,).ed e evidente che si tratta di una conoscenza vastissima per la quale sarebbe forse insufficinete una sola vita.dunque mi domando e per questo che si dice che l interpretazione con le4 scuole e conclusa?correggimi se sbaglio. e se non è conclusa oggi ci sono ancora degli diciamo studiosi delle 4 scuole'cioe dei sapienti che procedono con la interpretazione giuridica e che dunque possono dare una diversa interpretazione su punti magari gia spiegati dalle rispettive scuole?chiedo scusa se la domanda puo essere stupida,ma meglio domandare prima di sostenere una falsità.


per quanto riguarda la metodologia purtroppo non riesco a formulare ancora bene la mia domanda(a proposito del buon senso,della rilevanza attribuita al comportamento dei piu rappresentativi tra gli abitanti di medina in merito agli specifici casi giuridici da parte della scuola di medina,o per quanto concerne la risala di shafii ..etc)cioe mi chiedevo se era possibile avere qualche informazione in piu circa la metodologia,semmai dei link che magari leggo e rileggo fino a che mi siano piu chiare tali informazioni,,,



ah dimenticavo:ho gia' detto grazie per la disponibiltà?hm,...forse si,,,vabbe' allora mi ripetero':grazie

_________________
francesca
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 22:20
Messaggi: 14954
Residenza: Madhhab: Hanafi-Deobandi

MessaggioInviato: Gio Feb 26, 2009 10:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

prontola ha scritto:
per quanto riguarda la metodologia cerco di speigarmi meglio. ho letto l articolo da te tradotto che spiega dei requisiti(?)che bisogna avere per poter interpretare il corano(i requisiti del sapiente forse cosi mi faccio capire di piu,,,).ed e evidente che si tratta di una conoscenza vastissima per la quale sarebbe forse insufficinete una sola vita.dunque mi domando e per questo che si dice che l interpretazione con le4 scuole e conclusa?correggimi se sbaglio.


Ci sono gradi diversi: quello superiore è sì "chiuso" (almeno fino all'arrivo del Mahdi), quelli inferiori sono e restano aperti e continuamente in attività!

Incollo quanto già inserito in un'altra discussione:

There are 4 types of Ijtihad:

1. Absolute and independent Ijtihad i.e Ijtihad Mutlaq Mustaqil
2. Absolute and dependent Ijtihad i.e Ijtihad Mutlaq Muntasib
3. Ijtihad in the Madhhab i.e Ijtihad F'l Madhhab
4. Ijtihad in the Fatwa i.e Ijtihad Fi'l Fatwa

I'll just briefly explain the four.

1. This is the level of the Sahaba and the Imams. They dont follow the Furu' or Usul of anyone.

2. This is the level of the students of the Imams. They follow the Usul of their teachers but not strictly the Furu' when judging sources.

3. This level consists of the great Fuqaha, who derive rulings for new cases that have arisen but sticking to the Furu' and Usul of their Imams.

4. This level consists of those scholars who stick with the Furu' and Usul of their Imam AND to the new judgements of the Fuqaha (discusses above). What they basically do is tell which of the different opinions amongst the Madhhab are stronger and weaker and so forth.

1 and 2 are closed and will remain closed. As for 3 and 4 they will always remain open

(da:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

)

Si legga anche quanto segue:

Ijtihad is an Arabic word, derived from the root JHD, (as is jihad). It literally means "striving with full exertion". Within the legal philosophy of Islam, it refers to a logical deduction on a legal or theological question which has not before arisen. One who is qualified for ijtihad is called a mujtahid. The evidence for the approval of this is from hadith:

"The Prophet wished to send a man named Mu'az to al-Yaman to receive some money collected for alms, which has was then to distribute to the poor. On appointing him, he said: "O Mu'az, by what rule will you act?" He replied, "By the Law of the Qur'an". "But if you find no direction therein?" "Then I will act according to the Sunnah of the Prophet(*)". "But what if that fails?" "Then I will make an Ijtihad, and act on that". the Prophet (*) raised his hands and said, "Praise be to God who guides the messenger of His Prophet in what He pleases"."

There are different levels of ijtihad and different levels of mujtahids correspond to them. The top class is Ijtihad fi'sh-Shar, or absolute ijtihad. An absolute mujtahid (mujtahid mutlaq) may derive rulings based solely on the Qur'an and Sunnah, using logic, knowledge of purpose and analogy to develop legal rulings, without reference to any other scholar.
This gift was bestowed on many of the first generation of Muslims, which obviously included the Sahaba. It was also found among the second generation, and sometimes among the third. The prophet (SAW) said the best of the believers would be from the first generation, then the second, then the third. From among the second and third generations, we have the founders of the madhhabs of Sunni Islam, Abu Hanifah, Malik, ash-Shafi`i, and Ibn Hanbal (radiallah anhum). (...) Confirmation of this rank requires extraordinary knowledge. I have seen different lists of qualifications, but these are among them:

1. The knowledge of the Qur'an and all that is related to it; that is to say, a complete knowledge of Arabic literature, a profound acquaintance with the orders of the relationship to each other and their connection with the orders of the Sunnah. The candidate should know when and under what circumstances each verse of the Qur'an was revealed, he should have a perfect acquaintance with the literal meaning of the words, the speciality or generality of each clause, the abrogating and abrogated sentences. He should be able to make clear the meaning of the "obscure" passages (Mutashabih), to discriminate between the literal and the allegorical, the universal and the particular.

2. He must know the Qur'an by heart with all the Traditions and explanations.

3. He must have a perfect knowledge of the Traditions, or at least of three thousand of them. He must know their source, history, object, and their connection with the laws of the Qur'an. He should know by heart the most important Traditions. He must know the soundness and weakness of hadith and where to find them.

4. A pious and austere life.

5. A profound knowledge of all the sciences of the Law, including understanding principles of fiqh, such as certainty is not removed by doubt.

6. A complete knowledge of the four schools of jurisprudence (madhhabs). This is an additional requirement placed upon a modern scholar not required of those among the first three generations (since those schools had not been developed to the extent they have been in this day).

It is generally agreed that Imam Ibn Hanbal, who died in the third century after the hegira, was the last muslim to be recognized as an absolute mujtahid. All the scholarly opinions I have seen from Sunni scholars indicate that it is obligatory for a Muslim to follow one of the four madhhabs founded by these men.

One may frequently hear about the doors to ijtihad being closed, much to the chagrin of many Muslims. It would be hard to believe that an absolute mujtahid would be confirmed in this day, as scholars are already attached to the well developed legal rulings based upon the work of the aforementioned four, and would likely be loathe to leave them and learn a new set of rulings.

There are two other classes of ijtihad, relative and special. Relative means the mujtahid in question can develop legal rulings within a specific school relying on the methods of the founder, and special means that the scholar can develop rulings about a specific area of law.

(da:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

)
(Il tutto da:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

)

Credo basti per dare un idea dei "livelli" di interpretazione giuridica (ijtihad); se qualcosa non fosse chiaro.. Siamo qui, se Dio vuole!

Citazione:
e se non è conclusa oggi ci sono ancora degli diciamo studiosi delle 4 scuole'cioe dei sapienti che procedono con la interpretazione giuridica e che dunque possono dare una diversa interpretazione su punti magari gia spiegati dalle rispettive scuole?chiedo scusa se la domanda puo essere stupida,ma meglio domandare prima di sostenere una falsità.


Sì, accade molto spesso che la posizione "più forte" (mashhur) all'interno di un madhhab non sia quella dell'Imam eponimo della scuola (e già questo smonta la ridicola accusa per cui seguire un madhhab sia una sorta di "seguire ciecamente" il suo fondatore, ma questo è un altro discorso), ma quella di un suo studente o dello studente di uno studente, et cetera, proprio perchè a fronte di continui controlli e verifiche, i sapienti di quella scuola si sono resi conto essere un'altra l'opinione più forte.

Chiaramente, con il tempo si assottigliano sempre più le possibilità di sconvolgimenti radicali in quello che è il mashhur di un madhhab, ma l'attività interpretativa rimane assolutamente in continua attività, in primis per offrire una risposta a domande sempre nuove che scaturiscono dalle altrettanto nuove situazioni in cui gli uomini si trovano.
Lo "scheletro" del madhhab è solido e costituito, ma ciò non gli impedisce di continuare a muoversi! ;-)

In questo senso sono da affermare le frasi come "se l'hadith è autentico, ecco il mio madhhab", che ci sono state tramandate da ognuno dei quattro Imam, e che i la-madhhabi di oggi con profonda ignoranza interpretano in maniera assolutamente scorretta: il significato corretto è ravvisabile una volta comprendendo che tali frasi non sono un invito rivolto a musulmani privi di conoscenza a confrontare i manuali di Fiqh con l'ultima copia tradotta del Sahih al-Bukhari, ma sono piuttosto rivolte agli studenti degli Imam, ed a chi è grandemente qualificato ed in grado di districarsi nella complessa scienza del Fiqh (giurisprudenza).
A questo riguardo, si veda:

Su "se l'hadith è autentico, ecco il mio madhhab" -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



prontola ha scritto:
per quanto riguarda la metodologia purtroppo non riesco a formulare ancora bene la mia domanda(a proposito del buon senso,della rilevanza attribuita al comportamento dei piu rappresentativi tra gli abitanti di medina in merito agli specifici casi giuridici da parte della scuola di medina,o per quanto concerne la risala di shafii ..etc)cioe mi chiedevo se era possibile avere qualche informazione in piu circa la metodologia,semmai dei link che magari leggo e rileggo fino a che mi siano piu chiare tali informazioni,,,


Faccio una ricerca di qualche link e vedo di aggiungerli sotto, se Dio vuole..

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
prontola
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/01/09 00:06
Messaggi: 76
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Ven Feb 27, 2009 12:25 am    Oggetto: Rispondi citando

umar dire che sei disponibile è dir poco.diciamo che inizio a vedere un po meno nebbia,,,ho capito perfettamente cosa intendi quando sostieni che seguire un certo madhhab non vuol dire seguire ciecamente il proprio fondatore,cosi penso di aver compreso bene la questione :Lo "scheletro" del madhhab è solido e costituito, ma ciò non gli impedisce di continuare a muoversi!e della necessita di attivita interpretativa continua data la necessità di affrire risproste a quesiti sempre nuovi che vengono posti,,,mi dispiace per i link in inglese che per me son quasi come l'arabo/cinese,,,cerchero' di tradurli e semmai chiedero spiegazioni(sicuramente :lol: )

ps ho intenzione di fare una petizione affinche i link siano tradotti in italiano( :lol: :lol: scherzo...)certo l'idea non sarebbe male,,,ancora grazie per la tua tempestiva risposta e disponibilità continua,,,

che allah (nel quale tu credi fortemente )possa essere soddisfatto del tuo lavoro,,, ps bis spero che il mio augurio sincero e sentito non possa arrecarti fastidio,,se è cosi allora chiedo davvero scusa,,,

_________________
francesca
Top
Profilo Invia messaggio privato
prontola
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 25/01/09 00:06
Messaggi: 76
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Ven Feb 27, 2009 12:33 am    Oggetto: Rispondi citando

ah una curiosità piu che una domanda:ma queste scuole esistono anche in italia?e ancora ci sono anche sapienti musulmani italiani? e ancora come fanno questi studenti ad esser in possesso di tutti questi requisiti?cioe meglio ancora quanto tempo ci vuole per possedere tutto questo bagaglio di conoscenze???ultima domanda come si fa ad avere informazioni sulle singole scuole?mi spiego ipotizziamo che una persona decida di convertirsi all islam dove aver preso conoscenza di cosa sia l islam e quali siano i 5 pilastri, e dovo aver visto dentro il proprio cuore se davvero è in uno e solo che crede e alla cui volonta' si vuole sottomettere la propria esistenza,come fa ad avere informazioni sui madhaib?quaili testi dovrebbe consultare?vabbe' la smetto per stasera,,,ho gia chiesto troppo per oggi,,,grazie ancora,,,

_________________
francesca
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 22:20
Messaggi: 14954
Residenza: Madhhab: Hanafi-Deobandi

MessaggioInviato: Sab Feb 28, 2009 3:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

prontola ha scritto:
ah una curiosità piu che una domanda:ma queste scuole esistono anche in italia?


"Scuole" come "scuole giuridiche", sono presenti fondamentalmente in maniera proporzionale all'origine regionale dei flussi migratori, privilegiando quindi le presenza di chi segue il madhhab Maliki e Hanafi (idem per i convertiti italiani o di altri paesi ma residenti in Italia).
"Scuole" come "istituti", no, non c'è niente in Italia.
"Scuole" come presenza di sapienti qualificati che portino avanti questo lavoro: praticamente assente. Qualcuno -formatosi in altri paesi- svolge le sue funzioni, ma non in maniera organico-organizzata.

prontola ha scritto:
e ancora ci sono anche sapienti musulmani italiani?


Persone che si atteggiano a sapienti e si comportano come mujtahid mutlaq, è pieno, purtroppo. Sapienti veri e propri, non mi risulta.

Citazione:
e ancora come fanno questi studenti ad esser in possesso di tutti questi requisiti?cioe meglio ancora quanto tempo ci vuole per possedere tutto questo bagaglio di conoscenze???


Dipende dal "grado" (non in senso formale, non ci sono propriamente "cariche").
Generalmente viene considetato `alim ("sapiente") chi abbia studiato presso un altro sapiente qualificato, che -al termine dello studio ad esempio di un opera, o di un "corso"- consegna allo "studente" una 'ijazah, ovvero "una sorta di certificato di trasmissione (ed al tempo stesso autorizzazione ad insegnare e trasmettere a sua volta quanto imparato sotto la guida del proprio maestro), che è garanzia di corretta comprensione, e di legame continuo ed ininterrotto che arriva sino al Profeta (Pace e Benedizioni su di lui): difatti, in un'ijazah in forma scritta, sono segnati - a partire dal Profeta Muhammad (Pace e Benedizioni su di lui) - i nomi di tutti i sapienti che hanno trasmesso quella determinata conoscenza, fino ad arrivare al proprio diretto maestro, ed al proprio nome".

Nelle "istituzioni accademiche", come ad esempio le varie Darul `Uloom sparse per il mondo, generalmente i corsi "base" in Conoscenza Sacra durano circa 4-5 anni, ma qui si parla di un livello abissalmente lontano da ciò di cui parlavamo poco prima (livelli ijtihad, et cetera); chi desidera può proseguire e dedicare la propria intera vita alla Conoscenza.

Citazione:
ultima domanda come si fa ad avere informazioni sulle singole scuole?mi spiego ipotizziamo che una persona decida di convertirsi all islam dove aver preso conoscenza di cosa sia l islam e quali siano i 5 pilastri, e dovo aver visto dentro il proprio cuore se davvero è in uno e solo che crede e alla cui volonta' si vuole sottomettere la propria esistenza,come fa ad avere informazioni sui madhaib?quaili testi dovrebbe consultare?vabbe' la smetto per stasera,,,ho gia chiesto troppo per oggi,,,grazie ancora,,,


Il "nostro" di "scegliere un madhhab" è un problema abbastanza inedito nella storia della Ummah, credo. Chi nasce da una famiglia musulmana, generalmente segue quello prevalente nel suo paese di nascita, quello della sua famiglia; se ve ne sono presenti diversi, segue quello degli insegnanti da cui studia l'Islam ed i suoi fondamenti. Chi accetta l'Islam in un paese musulmano, non ha il problema di "scegliere un madhhab", semplicemente di fatto segue quello seguito dalle persone da cui impara l'Islam.
Qui in Europa invece dobbiamo stare a parlare di "scegliere" un madhhab perchè abbiamo una mole di informazioni tra cui districarci, i musulmani intorno a noi seguono riferimenti diversi, e la confusione inizialmente regna sovrana.
In realtà la "scelta" dev'essere abbastanza semplice: bisogna valutare la possibilità di studiare e imparare le fondamente giuridico-dottrinali secondo quel detto madhhab, ed eventualmente la possibilità di richiedere pareri giuridici presso sapienti della stessa scuola. Questo dev'essere il primo criterio di scelta, quindi, se ad esempio l'unica moschea della propria città offre corsi secondo il madhhab Shafi`i, e ci sono dei sapienti Shafi`i in quella moschea, si segua quello! E così via..

E Iddio il più sapiente!

'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
othman
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/01/14 19:47
Messaggi: 704

MessaggioInviato: Ven Dic 26, 2014 12:17 am    Oggetto: Madhahib? Q&A Rispondi citando

salam alykom fratello umar, io che sono nato in italia , ma sono di origine algerine( nel mio paese si segue il madhab maliki), devo seguire quello?.
Io da poco avevo deciso di seguire il madhab hanafi, perchè sul forum c'è tanto materiale, e in più anche tu segui il madhab hanafi ,quindi se dovessi avere qualche dubbio so almeno a chi chiedere.
Ma se prego in una moschea che segue un altro madhab, ad'esempio maliki, la mia preghiera posso farla secondo il madhab che seguo io? jazak allah bi jeir.
Scusa se ti tartaglio di domande, ma nessuno mi ha fatto notare l'importanza delle scuole giuridiche( spesso quando chiedevo a qualcuno che scuola giuridica seguiva, lui mi rispondeva che seguiva la verità e i pìì sapienti)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Aqa2
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 27/09/11 16:19
Messaggi: 131

MessaggioInviato: Ven Dic 26, 2014 12:39 am    Oggetto: Re: Madhahib? Q&A Rispondi citando

islam9999 ha scritto:
salam alykom fratello umar, io che sono nato in italia , ma sono di origine algerine( nel mio paese si segue il madhab maliki), devo seguire quello?.


No fratello non è necessario seguire per forza il Madhhab maggiormente diffuso nel proprio luogo di origine o in quello dei propri genitori, soprattutto se una persona non ha ricevuto una specifica educazione secondo quella scuola e dunque non c'è alcun vero e proprio "legame".

Citazione:
Io da poco avevo deciso di seguire il madhab hanafi, perchè sul forum c'è tanto materiale, e in più anche tu segui il madhab hanafi ,quindi se dovessi avere qualche dubbio so almeno a chi chiedere.


Invece si esatto, è proprio questo il criterio da seguire:quello dell'accessibilità di risorse e si possibilità di studiare ed ottenere risposte secondo una scuola!

Citazione:
Ma se prego in una moschea che segue un altro madhab, ad'esempio maliki, la mia preghiera posso farla secondo il madhab che seguo io?


Certamente, non c'è alcun problema! Tutte e quattro scuole accettano la rispettiva validità le une delle altre, l'importante è solo che ognuno segua con serietà la sua, per il resto non c'è alcun settarismo e si convive come fratelli!

Citazione:
Scusa se ti tartaglio di domande,


Assolutamente nessun problema fratello, scusa me invece che ancora non ti ho risposto, insha'Allah provvederò nei prossimi giorni!

_________________
Admin2
Top
Profilo Invia messaggio privato
othman
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 15/01/14 19:47
Messaggi: 704

MessaggioInviato: Ven Dic 26, 2014 11:08 am    Oggetto: Madhahib? Q&A Rispondi citando

Grazie milleeee, che allah ti rafforzi nella fede
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Principi della Giurisprudenza, Scuole Giuridiche, Sapienti Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.388