Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

L'Islam nella Bibbia

 
Nuovo argomento   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Rapporti con Altre Religioni e Ideologie, Confutazioni, etc.
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Feb 18, 2018 2:39 am    Oggetto: Ads

Top
MUHAMMAD LUCA VELUDO
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 19/09/08 08:16
Messaggi: 22
Residenza: TORINO

MessaggioInviato: Sab Set 20, 2008 11:52 am    Oggetto: L'Islam nella Bibbia Rispondi citando

L'ISLAM NELLA BIBBIA
L'essenza della religione islamica e' il puro monoteismo (tawhid): esso consiste nell' adorazione indirizzata solo ed esclusivamente verso Dio, nella fede in Lui e nei messaggeri da Lui inviati. La Bibbia fornisce ampie prove che supportano tale affermazione.
Il primo dei dieci comandamenti asserisce proprio che : "Io sono il Signore tuo Dio, non avrai altro Dio al di fuori di me. Non ti farai idolo o immagine alcuna di quanto e' lassu' nel cielo ne' di quanto e' quaggiu' sulla terra, ne' di cio' che e' nelle acque sotto la terra. Non servirai alcuno poiche' io sono il Signore tuo Dio". (Esodo 20:2-4).
"Sappi dunque oggi e conserva bene nel tuo cuore che il Signore e' Dio lassu' nei cieli e quaggiu' sulla terra: e non ve n'e' un altro" (Deuteronomio 4:39).
"… e comprendiate che sono io. Prima di me non fu formato alcun dio, ne' dopo ce ne sara'. Io, io sono il signore, fuori di me non v'e' salvatore" (Isaia 43:10-11).
"… non sono forse io il Signore? Fuori di me non c'e'altro dio; Dio giusto e salvatore non c'e' fuori di me. Volgetevi a me e sarete salvi, paesi tutti della terra, perche' io sono Dio: non ce n'e' un altro. Lo giuro su me stesso" (Isaia 45: 21-23).
La seconda parte della formula di fede islamica, la fede in Maometto come inviato di Dio, si riallaccia alla frase pronunciata da Gesu' in Giovanni 17:3:
"E questa e' la vita eterna: che essi conoscano te, unico vero Dio, e Gesu' Cristo che tu hai mandato". Il verso puo' essere chiaramente parafrasato secondo la formula di fede islamica: "Non c'e' dio al di fuori di Dio e Gesu' Cristo e' il messaggero di Dio", che ha lo stesso significato di "Non c'e' dio al di fuori di Dio e Mohammed e' il messaggero di Dio".
Allo stesso modo, al tempo di Mose' la professione di fede testimoniava l'unicita' di Dio e la fede in Mose' in quanto suo messaggero ed inviato.
La fede islamica implica infatti il riconoscimento della missione di tutti gli inviati di Dio antecedenti la venuta di Mohammad.
LA PREGHIERA ISLAMICA
I musulmani si tolgono le scarpe prima di pregare. Nella Bibbia e' scritto:
"Non avvicinarti! Togliti I sandali dai piedi, perche' il luogo sul quale sei e' santo!" (Esodo 3:5).
I musulmani, inoltre, compiono le abluzioni prima di offrire la preghiera. Anche questa pratica e' citata dalla Bibbia, allorche' si afferma:
"… vi mise dentro l'acqua per le abluzioni. E Mose', Aronne e I suoi figli si lavavano con essa le mani ed I piedi quando entravano nella tenda del convegno e quando si accostavano all'altare. Essi si lavavano come il Signore aveva ordinato a Mose'" (Esodo 40:31-32).
I musulmani pregano cinque volte al giorno , dall’alba fino a notte e questo è conforme agli insegnamenti biblici: “Sia benedetto il nome del Signore ora e sempre . Dal sorgere del sole al suo tramonto sia lodato il nome del Signore.”
( Salmi 113,3).
Il musulmano prega a specifiche ore del giorno: All’alba, a mezzogiorno al pomeriggio , al tramonto ed alla sera.
Ancora la Bibbia ha evidenziato questo comportamento: “Pietro e Giovanni salirono al tempio all’ora della preghiera essendo la nona ora (3 pm) ( Atti 3,1)
( equivalente alla preghiera pomeridiana dei musulmani, l' asr).
Inchinarsi e prosternarsi sulla terra al momento della preghiera sono atteggiamenti che sembrano stupire i fratelli cristiani nonostante la Bibbia fornisca numerosi esempi di queste azioni
“(Gesù) si prostrò con la faccia a terra e pregò” ( Matteo 26,39)
“ Mosè si curvò fino a terra e si prostrò”. ( Esodo 34,8)
“ Abramo si prostrò con il viso a terra e Dio parlò con lui.” ( Genesi 17,3)
“ Quando il servo di Abramo ebbe udito le loro parole si prosternò davanti al Signore.” ( Genesi 24,52 )
“Giosue'si chinò con la faccia a terra e si prosternò” ( Giosue' 5,14)
“Esdra ed il popolo alzarono le mani si inginocchiarono e si prosternarono con la faccia a terra dinanzi al Signore.” ( Neemia 8,6)
Dopo la preghiera i musulmani chiedono la grazia ed i favori di Dio elevando le mani.
Questa pratica, nella Bibbia, e'comune a molti profeti.
“ ( Salomone ) dopo la preghiera si alzò davanti all’altare del Signore dove era inginocchiato con le palme tese verso il cielo”. ( I Re 8,54)
“Ezra benedisse il Signore e tutto il popolo rispose Amen, alzando le mani” (Neemia 8,6)
IL DIGIUNO
Questo è uno dei cinque pilastri dell’Islam: i musulmani digiunano durante il mese del Ramadan , ma digiunano anche in alcuni altri giorni durante il corso dell’anno per compiacere Dio onnipotente.
“Gesù digiunò per cinquanta giorni” . Matteo ( 5,6) .
Il suo insegnamento sul digiuno era totalmente islamico:
“E quando digiunate non assumete aria malinconica come gli ipocriti, che si sfigurano la faccia per far vedere agli uomini che digiunano” Matteo ( 6, 16-18).
LA CARITA’
Questo è un altro atto obbligatorio del culto islamico chiamato Zakah (termine biblico decima). Le leggi riguardanti la carità ed il pagamento della decima sono contenute nel Levitico “ Ogni decima della terra, cioè delle granaglie del suolo, dei frutti degli alberi, appartiene al Signore, è cosa consacrata al Signore…etc ( Levitico 27,30-33 ).
Gesù disse: “ Quando fai l’elemosina , non suonare la tromba davanti a te come fanno gli ipocriti nelle sinagoghe e per le strade per essere lodati dagli uomini.” ( Matteo 6,1-4 ).
Anche questo è in pieno accordo con l’insegnamento islamico della carità
ETICHETTA ISLAMICA
I musulmani si salutano dicendo “ Assalam alaikum” che significa “ la pace sia con voi”. Questo era praticato da Gesù, come possiamo leggere nel Vangelo di Giovanni ( 20, 19-26 ): “ Venne Gesù, si fermò in mezzo a loro e disse , la pace sia con voi…,” nel Vangelo di Luca ( 24, 36 )in cui si legge “… Gesù apparve in mezzo a loro e disse , Pace a voi”.
Frequentemente i musulmani usano la frase “Insha Allah”che significa “se Dio vuole". Noi troviamo queste istruzioni nella Bibbia: “Ed ora a voi che dite oggi o domani andremo nella tal città, vi passeremo un anno e faremo affari e guadagni , mentre non sapete cosa sarà domani….Dovreste invece dire , se il Signore vorrà vivremo e faremo questo e quello!” ( Lett. di Giacomo 4, 14-15 )
OSSERVANZE ISLAMICHE
I musulmani non possono mangiare il maiale . Anche la Bibbia lo proibisce:
“Ma tra i ruminanti e gli animali che hanno l’unghia divisa non mangerete i seguenti… il porco perché ha l’unghia bipartita da una fessura ,ma non rumina e lo considererete immondo” ( Levitico 11,7-8 )
I musulmani non bevono vino ed alcolici.
La Bibbia da’ le ragioni per questa proibizione :
“Il vino ed il mosto tolgono il senno”( Osea 4.11 ) “Il vino è rissoso il liquore è tumultuoso: chiunque se ne inebrierà non è saggio” “ Non essere tra quelli che si inebriano di vino, né tra coloro che sono ghiotti di carne perché l’ubriacone ed il ghiottone impoveriranno…”( Proverbi 20,1 ; 23,20-21 )
I musulmani non possono praticare l’usura ( prendere interessi sul denaro) . La Bibbia raccomanda lo stesso:
“ Se tu presti denaro a qualcuno del mio popolo, all’indigente che sta con te, non ti comporterai con lui da usuraio : voi non dovrete imporgli alcun interesse” . ( Esodo 22,24 )
L’intenzione di questo documento non è quella di presentare l’Islam come un ramo del Cristianesimo, ma di mettere in evidenza le similitudini esistenti tra loro. L’Islam è un completo modo di vivere. Le somiglianze sono così forti in quanto per entrambi i messaggi la fonte è la stessa, Dio onnipotente.La sola differenza è che i cristiani hanno abbandonato queste pratiche mentre i musulmani le seguono. Essi, dunque, non dovrebbero considerare strane le pratiche della religione islamica, poiche' queste rappresentano l'obbedienza al comando dell’ Onnipotente. Sarebbe certamente bello se anche i cristiani oggi seguissero queste pratiche. Forse Dio l’Onnipotente ha dato a noi musulmani il coraggio e la saggezza di vedere la verità per essere guidati sulla giusta strada.
QUESTI SONO SOLO ALCUNI POI SI PARLA DI POLIGAMIA DI ABRAMO ALEYHI SALAM CHE AVEVA PIù MOGLI DI CIRCOINCISIONE DI DIO ALLAH CHE E' UNICO DI PROSTERNAZIONE DI ELEMOSINA DI DIGIUNO DI GUERRA SANTA DI ADULTERIO E ANCHE NEL ''VANGELO'' SI PARLA CHE GESù ALAYHI SALAM Fù TENTATO DA SATANA E GLI Fù CHIESTO DI PROSTERNARSI DAVANTI A LUI E LUI RISPOSE STA SCRITTO SOLO AL TUO SIGNORE RENDI CULTO
ALTRE PROVE CHEIL CORANO Cè Nè SOLO UNO INVECE DI BIBBIA E VANGELI CI SONO QUELLI APOCRIFI QUELLO SECONDO LUCA SECONDO MARCO ECC. QUELLI SECONDO BARNABA GIà DA QUESTO E POI CON LA LETTURA DEL CORANO SI PUò NOTARE CHE ESSI SONO STATI MODIFICATI E NON SONO AUTENTICI MENTRE IL CORANO LO è
"...E avanzatosi un poco, si prostro' con la faccia e pregava dicendo: -Padre, mio, se e' possibile passi da me questo calice! Pero', non come voglio io, ma come vuoi tu!-..." (Matteo 26,39) - (versione CEI 1971)

La versione della Conferenza episcopale italiana rispetta in pieno il pensiero teologico cattolico, con le parole "Padre mio", da appurare la loro veridicita', puo' darsi siano intese in senso di Padre Creatore di tutto, anche dell'uomo, quindi, ma cio' che e' importante sono la prosternazione e la preghiera di Gesu' , confermate anche nella versione inglese "King James".

Un'altra conferma la troviamo nel Vangelo di Giovanni:

"....Questa e' la vita eterna: che conoscano te, l'unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesu' Cristo...." (Giovanni 17,3) - (versione CEI 1971)

E qui possiamo notare che anche nella versione CEI troviamo la verita': Dio e' l'Unico vero Dio e Gesu' Cristo "...poiche' tu (Dio) gli hai dato potere sopra ogni essere umano (lett: "su ogni carne"), perche' egli dia la vita eterna a tutti coloro che gli hai dato..."(Giovanni 17,2), non e' un dio, anche se siede vicino all'Altissimo nella vita eterna.
E' una persona con "potere sopra ogni carne", siede vicino all'Altissimo nella vita eterna, ma non e' Dio, perche' Dio e' Unico. Naturalmente, il concetto di divinizzazione del Messiah ed il concetto di trinita' sono elementi posteriori al pensiero reale di Gesu' .

Il Tauhid (monoteismo) islamico presenta 3 aspetti principali:

1. Dovere di credere necessariamente un un Unico Dio, Unico Signore di tutto cio' che esiste visibile e non visibile. Egli e' Creatore, Oraganizzatore, Pianificatore, Sostenitore, Autorita' e Datore di Sicurezza.
2. La fede in Unico Dio non puo' esser separata dagli atti di adorazione verso tale Signore Unico. Significa credere che non vi altra cosa, persona, entita', immagine, altro che sia da adorare tranne' Allah, Signore dei Mondi (Gloria e Maestosita').
3. L'unicita' di tale divinita' implica unicita' dei Nomi degli attributi dati ad Allah. Significa che non puo' esserci alcun altro nome o attributo, se non quelli di Dio stesso. Noi dobbiamo confermare tutti i nomi e gli attributi contenuti nel Sacro Quran e detti dal Suo Profeta MuhammadOh Allah! Io cerco protezione in Te, affinche' io non associ, intelligentemente, alcun "partner", a Te. Ho bisogno del Tuo perdono da cio' che non conosco. Mi pento per la mia ignoranza. Libero me stesso da miscredenze e da associazioni di "partner" a Te, da menzogne e da tutti i peccati. Mi sottometto alla Tua volonta' e credo e dichiaro: Non vi e' altro dio all'infuori di Allah e Muhammad e' il Messaggero di Allah.
E' questa una vera e propria dichiarazione che e' tipica di chi si converte all'Islam, da qualsiasi credo provenga, ripudiando la miscredenza (l'ateismo, il politeismo, l'associazione all'oggetto di culto di qualsiasi altra cosa che non sia Dio stesso), ma oltre alla glorificazione di Dio, entra in campo anche il rapporto fra Dio e l'uomo: la posizione gerarchica nettamente elevata di Allah(Gloria a Lui) rispetto all'umanita', il bisogno del perdono e la sottomissione all'Unico Dio, tramite dichiarazione di Shahada.

.

_________________
MUHAMMAD LUCA VELUDO
Top
Profilo Invia messaggio privato
delcorsaro
Bannato
Bannato


Registrato: 16/12/07 18:57
Messaggi: 446

MessaggioInviato: Lun Set 29, 2008 11:01 am    Oggetto: bismillàh Rispondi citando

assalam aleykom
caro fratello machallàh che ora abbiamo argomenti chiari per testimoniare l'origine stessa delle tre religioni con il completamento di queste nella terza religione perfetta e dimmutata fino ad oggi.
Volevo inoltre aggiungere che nella testimonianza di Gesù dopo di lui , parla dell'arrivo dello spirito (che per noi è Jibril ahiei selam , l'arcangelo) e annuncia inoltre l'arrivo del consolatore, questa imprecisione voluta o non voluta testimonierebbe l'arrivo di qualcuno che per l'ntico testamento era il profeta, perchè al tempo di Gesù aspettavano 3 persone:
Elia, il Messia, ed il Profeta. Questo consolatore è appunto l'ultimo profeta pace e bendizioni su di lui. E i versetti di questo passo appena ho una bibbia del CEI in mano li riporto ma sono presenti!
Jaysaka lahù hkeiran
Assalam aleykom wà ramatullàh wà barakatù
A.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
rana
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 12/01/09 07:36
Messaggi: 140
Residenza: egitto

MessaggioInviato: Ven Lug 10, 2009 4:02 am    Oggetto: assalamu 3alicum Rispondi citando

masha Allah ,Che Allah ti protegga e ti renda sempre cosi fedele!

e' molto utile davvero sapere queste cose.


Che Allah ci guidi tutti sulla via giusta!
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
LUCA MUHAMMAD
Bannato
Bannato


Registrato: 23/01/10 08:57
Messaggi: 49
Residenza: TORINO

MessaggioInviato: Mer Feb 03, 2010 8:29 am    Oggetto: Rispondi citando

siccome non mi sembra giusto dire l'Islam nella bibbia e non l'ho rinominato diversamente da come c'era scritto correggo l'errore cosi'

_________________
La Ilaha Illa Allah
Top
Profilo Invia messaggio privato
delcorsaro
Bannato
Bannato


Registrato: 16/12/07 18:57
Messaggi: 446

MessaggioInviato: Mer Feb 03, 2010 12:14 pm    Oggetto: bismilLàh: la parola "nabi" Rispondi citando

assalam aleykom

volevo aggiungere che la traduzione di nabi è "Profeta" ma anche in "consolatore" perchè se si guarda l'etimologia della parola Barnaba di origine araba o addirittura aramaica la parola bar vuol dire figlio e nabas hanno tradotto in consolazione o profezia dunque se uno più uno fà due, il Vangelo di Barnaba non per niente considerato nell'islam veritiero avrebbe contenuto la parola ebraica o aramaica che è precedente all'arabo- nabi, tradotta poi in greco paraklitos giustamente IL CONSOLATORE-ovvero IL PROFETA.
Scusate la poca chiarezza dell'espressione ma il concetto è assolutamente perfetto. il testo originario era in aramaico lingua precedente all'arabo ed ebraico la radice etimologica della parola poteva destare confusione in consolatore o molto più chiaramente Profeta la traduzione in greco paraklitos camufferebbe questa origine precisa in consolatore essendo che in greco quella parola non ha doppio significato...ma la traduzione ha del giusto, ma parziale per chi sapeva scientificamente che dopo sarebbe arrivato il Profeta che è cosa ben scritta nella Sacra Bibbia e quindi non si può dire che quest'ultima non contenga fra le righe la verità dei futuri avvenimenti ma bisogna essere in grado di percepirli con queste sorti di indagini.
E AlLàh ne sà di più

_________________
Assalamu aleykom wà rahmatulLàh
A.

Subhanaka alLàhumma wà bihamdik ashadùanLà ilahà ilLa Anta, astgagfiruka wà atubù ilehik.
O Signore Lodato testimonio che non c'è altro Dio che Tè , a Tè chiedo perdono e a Tè ritorno pentito.

Allàh Taala , dice: Gareggiate nel bene ovunque voi siate, Allah vi riunirà tutti. In verità Allah è Onnipotente.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Al-Nur
Bannato
Bannato


Registrato: 19/04/08 11:20
Messaggi: 149
Residenza: Asso (CO)

MessaggioInviato: Ven Apr 02, 2010 2:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

Assalamu alaikum

ma nel Vangelo c'è un passo molto più chiaro che parla di Muhammad (saws):

Tratto dal Vangelo di Giovanni:

19)E questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e leviti a interrogarlo: «Chi sei tu?». (20)Egli confessò e non negò, e confessò: «Io non sono il Cristo». (21)Allora gli chiesero: «Che cosa dunque? Sei Elia?». Rispose: «Non lo sono». «Sei tu il profeta?». Rispose: «No». (22)Gli dissero dunque: «Chi sei? Perché possiamo dare una risposta a coloro che ci hanno mandato. Che cosa dici di te stesso?». (23)Rispose:
«Io sono voce di uno che grida nel deserto:
Preparate la via del Signore, come disse il profeta Isaia».

Sayyidina 'Isa (saws) disse più tardi:

11 Egli rispose: «Certo, Elia deve venire e ristabilire ogni cosa. 12 Ma io vi dico: Elia è già venuto e non l’hanno riconosciuto; anzi, gli hanno fatto tutto quello che hanno voluto; così anche il Figlio dell’uomo deve soffrire da parte loro». 13 Allora i discepoli capirono che egli aveva parlato loro di Giovanni il battista. (Matteo 17)

Quindi se Giovanni Battista (saws) era Elia, e Sayyidina 'Isa (saws) era il Cristo, chi era il Profeta? l'unica persona che è venuta dopo Sayyidina 'Isa (saws), è stato Sayyidina Muhammad (saws), il Profeta per l'appunto.

Salam

_________________
Allahumma Anta Rabbi, la ilaha illa Anta, khalaqtani, wa ana abduka, wa ana ala ahdika wa wa'dika mastata'tu, a'uthu bika min sharri ma sanatu, abu'u laka bini'matika alayya, wa abu'u bithambi faghfirli, fa'innahu la yaghfiru ath-thunuba illa Anta
Top
Profilo Invia messaggio privato
tonic78
Frequentatore stabile
Frequentatore stabile


Registrato: 27/05/11 20:02
Messaggi: 32

MessaggioInviato: Gio Giu 23, 2011 2:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

bellissimo questo intervento....grazie :-)

ho dei quesiti, qui ora sono evidenziate tutte le similitudini, vorrei sapere come considerate invece le differenze, tipo la comunione che ha fatto Gesù con i discepoli prima di morire: ...prese il pane lo diede ai suoi discepoli e disse questo è il mio corpo fate questo in memoria di me! ecc....di conseguenza anche il fatto che ha reso san Pietro il primo Papa sul quale è fondata la chiesa!
Insomma sarebbe bello capire come spiegate quei gesti "importanti" compiuti da Gesù in vita che erano improntati a dare una linea alle popolazioni future!

up
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/08/10 22:31
Messaggi: 1111

MessaggioInviato: Gio Giu 23, 2011 7:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
ho dei quesiti, qui ora sono evidenziate tutte le similitudini, vorrei sapere come considerate invece le differenze, tipo la comunione che ha fatto Gesù con i discepoli prima di morire: ...prese il pane lo diede ai suoi discepoli e disse questo è il mio corpo fate questo in memoria di me! ecc....di conseguenza anche il fatto che ha reso san Pietro il primo Papa sul quale è fondata la chiesa!
Insomma sarebbe bello capire come spiegate quei gesti "importanti" compiuti da Gesù in vita che erano improntati a dare una linea alle popolazioni future!


Noi li spieghiamo come li spiegano coloro che si occupano di analizzare il NT accantonando ideologie varie..

Gesu as era un profeta, era ebreo insegnava il tawhid (l'unicità divina) per tali ragioni non avrebbe mai detto quelle parole.

Per quanto riguarda la frase "tu sei Pietro e su di te edifichero la mia chiesa" non troviamo mai scritto chiesa nel manoscritto a disposizione..
E' una interpretazione della chiesa, appunto, che deve giustificare la sua posizione.
Inoltre anche dallo sviluppo del NT Pietro non figura mai come personaggio principale o "padre guida" della fede,anzi.

Un evento così importante, che sta alla base della nascita della Chiesa, guarda caso, è riportato solo in 1 vangelo su quattro.

La figura del Papa nn è stata assolutamente istutuita dal profeta Gesu as.
E anche su questo tutti sono d'accordo, compreso molte sette cristiane che si sono distaccate dalla chiesa proprio per questo motivo.. (ovviamente tutti tranne i cattolici)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14953
Residenza: Madhhab: Hanafi-Deobandi

MessaggioInviato: Ven Giu 24, 2011 12:25 am    Oggetto: Rispondi citando

tonic78 ha scritto:
ho dei quesiti, qui ora sono evidenziate tutte le similitudini, vorrei sapere come considerate invece le differenze, tipo la comunione che ha fatto Gesù con i discepoli prima di morire: ...prese il pane lo diede ai suoi discepoli e disse questo è il mio corpo fate questo in memoria di me! ecc....di conseguenza anche il fatto che ha reso san Pietro il primo Papa sul quale è fondata la chiesa!
Insomma sarebbe bello capire come spiegate quei gesti "importanti" compiuti da Gesù in vita che erano improntati a dare una linea alle popolazioni future!


Prima di analizzare i diversi punti da te sollevati, è importante chiarire un punto molto importante.

Nell'Islam vi sono scienze estremamente rigorose per valutare l'autenticità o meno degli ahadith (cronache, resoconti dei detti e fatti) del Profeta Muhammad (Pace e Benedizioni su di lui), conseguenza dell'enorme, capitale importanza che noi Musulmani diamo alla corretta trasmissione della nostra religione.

Nel Cristianesimo, storicamente non si è sviluppato nulla di simile, nessun sistema di trasmissione ed autentificazione che sia garanzia della corretta conservazione dei testi; questo, assieme al fatto che Dio nel Qur'an ci informa delle modifiche che sono state compiute nei testi dei Libri precedenti, ci porta ad un punto essenziale: quanto riportato dai cristiani nei loro libri riguardo alle parole pronunciate da Gesù (Pace su di lui) non può essere confermato, non è autenticamente stabilito come davvero detto dal Profeta Gesù (Pace su di lui), finché non sia confermato da fonti "islamiche": il Qur'an o gli ahadith.

Dunque, qualunque informazione, aneddoto o storia attribuito dai cristiani a Gesù (Pace su di lui) ma che contraddica chiaramente il messaggio del Tawhid (l'unicitià di Dio) che tutti i Profeti (Pace su tutti loro) hanno da sempre propagato ed insegnato, non verrà attribuitò a Gesù, Pace su di lui, che è assolutamente innocente dell'estremismo di chi lo consideri "figlio di Dio" o Dio stesso, e ci rifugiamo in Dio da tale miscredenza.

Avendo chiaro questo principio, tutto dovrebbe essere molto più chiaro.

Questo per quanto riguarda la dottrina; mentre per quanto riguarda le prescrizioni della Legge sacra, come abbiamo già scritto più volte, sappiamo che ogni Profeta-Messaggero ha portato una nuova Legge Sacra, per cui non è in alcun modo problematico che Gesù (Pace su di lui) ha seguito un'altra "Shari`ah" rispetto a quella data al Profeta Muhammad (Pace e Benedizioni su di lui).

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
CALIBRO9
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/05/10 01:18
Messaggi: 155

MessaggioInviato: Sab Lug 02, 2011 12:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

'Umar Andrea ha scritto:
tonic78 ha scritto:
ho dei quesiti, qui ora sono evidenziate tutte le similitudini, vorrei sapere come considerate invece le differenze, tipo la comunione che ha fatto Gesù con i discepoli prima di morire: ...prese il pane lo diede ai suoi discepoli e disse questo è il mio corpo fate questo in memoria di me! ecc....di conseguenza anche il fatto che ha reso san Pietro il primo Papa sul quale è fondata la chiesa!
Insomma sarebbe bello capire come spiegate quei gesti "importanti" compiuti da Gesù in vita che erano improntati a dare una linea alle popolazioni future!


Prima di analizzare i diversi punti da te sollevati, è importante chiarire un punto molto importante.

Nell'Islam vi sono scienze estremamente rigorose per valutare l'autenticità o meno degli ahadith (cronache, resoconti dei detti e fatti) del Profeta Muhammad (Pace e Benedizioni su di lui), conseguenza dell'enorme, capitale importanza che noi Musulmani diamo alla corretta trasmissione della nostra religione.

Nel Cristianesimo, storicamente non si è sviluppato nulla di simile, nessun sistema di trasmissione ed autentificazione che sia garanzia della corretta conservazione dei testi; questo, assieme al fatto che Dio nel Qur'an ci informa delle modifiche che sono state compiute nei testi dei Libri precedenti, ci porta ad un punto essenziale: quanto riportato dai cristiani nei loro libri riguardo alle parole pronunciate da Gesù (Pace su di lui) non può essere confermato, non è autenticamente stabilito come davvero detto dal Profeta Gesù (Pace su di lui), finché non sia confermato da fonti "islamiche": il Qur'an o gli ahadith.

Dunque, qualunque informazione, aneddoto o storia attribuito dai cristiani a Gesù (Pace su di lui) ma che contraddica chiaramente il messaggio del Tawhid (l'unicitià di Dio) che tutti i Profeti (Pace su tutti loro) hanno da sempre propagato ed insegnato, non verrà attribuitò a Gesù, Pace su di lui, che è assolutamente innocente dell'estremismo di chi lo consideri "figlio di Dio" o Dio stesso, e ci rifugiamo in Dio da tale miscredenza.

Avendo chiaro questo principio, tutto dovrebbe essere molto più chiaro.

Questo per quanto riguarda la dottrina; mentre per quanto riguarda le prescrizioni della Legge sacra, come abbiamo già scritto più volte, sappiamo che ogni Profeta-Messaggero ha portato una nuova Legge Sacra, per cui non è in alcun modo problematico che Gesù (Pace su di lui) ha seguito un'altra "Shari`ah" rispetto a quella data al Profeta Muhammad (Pace e Benedizioni su di lui).
ci risiamo e io ti ridico che,,,,i padri della chiesa hanno scritto talmente tanto del nuovo testamento che si potrebbe ricostruire il nuovo testamento solamente leggendo le loro opere ...e inutile dirti che sono praticamente uguali ad oggi..........

_________________
"Bismilabi wal-ibni war-ruhi-l-quddus, ALLAH WAHID!
Top
Profilo Invia messaggio privato
CALIBRO9
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/05/10 01:18
Messaggi: 155

MessaggioInviato: Sab Lug 02, 2011 12:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

baia ha scritto:
Citazione:
ho dei quesiti, qui ora sono evidenziate tutte le similitudini, vorrei sapere come considerate invece le differenze, tipo la comunione che ha fatto Gesù con i discepoli prima di morire: ...prese il pane lo diede ai suoi discepoli e disse questo è il mio corpo fate questo in memoria di me! ecc....di conseguenza anche il fatto che ha reso san Pietro il primo Papa sul quale è fondata la chiesa!
Insomma sarebbe bello capire come spiegate quei gesti "importanti" compiuti da Gesù in vita che erano improntati a dare una linea alle popolazioni future!


Noi li spieghiamo come li spiegano coloro che si occupano di analizzare il NT accantonando ideologie varie..

Gesu as era un profeta, era ebreo insegnava il tawhid (l'unicità divina) per tali ragioni non avrebbe mai detto quelle parole.

Per quanto riguarda la frase "tu sei Pietro e su di te edifichero la mia chiesa" non troviamo mai scritto chiesa nel manoscritto a disposizione..
E' una interpretazione della chiesa, appunto, che deve giustificare la sua posizione.
Inoltre anche dallo sviluppo del NT Pietro non figura mai come personaggio principale o "padre guida" della fede,anzi.

Un evento così importante, che sta alla base della nascita della Chiesa, guarda caso, è riportato solo in 1 vangelo su quattro.

La figura del Papa nn è stata assolutamente istutuita dal profeta Gesu as.
E anche su questo tutti sono d'accordo, compreso molte sette cristiane che si sono distaccate dalla chiesa proprio per questo motivo.. (ovviamente tutti tranne i cattolici)
questo e solo uno delle decine dei discorsi di pietro che praticamente si erge sopra gli altri apostoli prendendo decisioni su questioni che creavano contrasti ed erano accettate dagli altri apostoli e anziani Pietro allora prese la parola e disse: «In verità sto rendendomi conto che Dio non fa preferenza di persone, ma accoglie chi lo teme e pratica la giustizia, a qualunque nazione appartenga. Questa è la Parola che egli ha inviato ai figli d’Israele, annunciando la pace per mezzo di Gesù Cristo: questi è il Signore di tutti. Voi sapete ciò che è accaduto in tutta la Giudea, cominciando dalla Galilea, dopo il battesimo predicato da Giovanni; cioè come Dio consacrò in Spirito Santo e potenza Gesù di Nazaret, il quale passò beneficando e risanando tutti coloro che stavano sotto il potere del diavolo, perché Dio era con lui. E noi siamo testimoni di tutte le cose da lui compiute nella regione dei Giudei e in Gerusalemme. Essi lo uccisero appendendolo a una croce, ma Dio lo ha risuscitato al terzo giorno e volle che si manifestasse, non a tutto il popolo, ma a testimoni prescelti da Dio, a noi che abbiamo mangiato e bevuto con lui dopo la sua risurrezione dai morti. E ci ha ordinato di annunciare al popolo e di testimoniare che egli è il giudice dei vivi e dei morti, costituito da Dio. A lui tutti i profeti danno questa testimonianza: chiunque crede in lui riceve il perdono dei peccati per mezzo del suo nome».
Pietro stava ancora dicendo queste cose, quando lo Spirito Santo discese sopra tutti coloro che ascoltavano la Parola. E i fedeli circoncisi, che erano venuti con Pietro, si stupirono che anche sui pagani si fosse effuso il dono dello Spirito Santo; li sentivano infatti parlare in altre lingue e glorificare Dio. Allora Pietro disse: «Chi può impedire che siano battezzati nell’acqua questi che hanno ricevuto, come noi, lo Spirito Santo?». E ordinò che fossero battezzati nel nome di Gesù Cristo. Quindi lo pregarono di fermarsi alcuni giorni.

_________________
"Bismilabi wal-ibni war-ruhi-l-quddus, ALLAH WAHID!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 06/08/10 22:31
Messaggi: 1111

MessaggioInviato: Dom Lug 03, 2011 12:06 am    Oggetto: Rispondi citando

la ḥawla wa la quwwata illa billah

a parte che ancora una volta riporti frasi che non centrano niente, in ogni caso ti rifaccio presente cio che gia ti ha scritto il fratello 'Umar:


Citazione:
Detto questo, ti faccio presente che noi Musulmani non crediamo che la Bibbia di oggi sia la Torah e l'Injil dati rispettivamente al Profeta Mosé ed al Profeta Gesù (Pace su di entrambi), per cui tutte le citazioni che puoi spendere da essa sono per noi ininfluenti; te lo dico più che altro per evitarti fatica inutile la prossima volta.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Rapporti con Altre Religioni e Ideologie, Confutazioni, etc. Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 3.17