Indice del forum Informazioni sull'Islam
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso Dì, "Egli, Allah è Unico, Allah è l'Assoluto. Non ha generato, non è stato generato e nessuno è eguale a Lui". (Corano 112, 1-4)
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Ad un ateo

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Rapporti con Altre Religioni e Ideologie, Confutazioni, etc.
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Feb 18, 2018 2:55 am    Oggetto: Ads

Top
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14953
Residenza: Madhhab: Hanafi-Deobandi

MessaggioInviato: Ven Apr 11, 2008 12:01 am    Oggetto: Ad un ateo Rispondi citando

Traduco da:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Shaykh Faraz Rabbani riporta questa storia:

(Uno studente egiziando diplomato è seduto al tavolo di da`wah all'università di Toronto, quando un altro studente gli si avvicina..)

Ateo: "Io non credo in dio".

Studente egiziano "Io non credo nel dio in cui tu non credi, ma credo in un Dio che tu non conosci"

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
MusicaClassica
Affezionato
Affezionato


Registrato: 20/04/08 10:28
Messaggi: 47
Residenza: Napoli

MessaggioInviato: Sab Apr 26, 2008 12:50 am    Oggetto: Rispondi citando

" Vorrei confessarmi ma non ne sono capace. E questo perchè il mio cuore è vuoto, è vuoto come uno specchio che sono costretto a fissare: mi ci vedo riflesso e provo soltanto disgusto e paura. Vi leggo indifferenza verso il prossimo, verso tutti i miei irriconoscibili simili, vi scorgo immagini di incubo, nate dai miei sogni e dalle mie fantasie."

"Non credi che sarebbe meglio morire?"

"E' vero!"

"Perchè non smetti di lottare?"

"E' l'ignoto che mi atterrisce."

"Il terrore è figlio del buio"

"Sì è possibile sapere, ma perchè, perchè non è possibile cogliere Dio coi propri sensi? Per quale ragione si nasconde tra mille e mille preghiere e promesse sussurrate e incomprensibili miracoli...perchè io dovrei avere fede nella fede degli altri? E cosa sarà di coloro i quali, non sono capaci nè vogliono avere fede? perchè non posso uccidere dio in me stesso? Perchè continua a vivere in me sia pure in modo vergognoso e umiliante anche se io lo maledico e voglio strapparlo dal mio cuore? E perchè -nonostante tutto- Egli continua ad essere uno struggente richiamo di cui non riesco a liberarmi? Io voglio sapere, senza fede ,senza ipotesi, io voglio la certezza. Voglio che Iddio mi tenda la mano e scopra il suo volto nascosto e voglio che mi parli."

"Il suo silenzio non ti parla?"

"Lo chiamo e lo invoco. E se Egli non risponde io penso che non esiste"

"Forse è così ,forse non esiste"

"Allora la vita non è che un vuoto senza fine. Nessuno può vivere sapendo di dover morire un giorno come cadendo nel nulla e senza speranza?"

"Molta gente non pensa nè alla morte nè alla vanità delle cose"

"Ma verrà il giorno in cui si troveranno all'estremo limite della vita. Dovrebbero intagliare nella loro paura un'immagine alla quale dare poi il nome di Dio."

:!: Lo so, questo non sembra proprio un forum di cinefili. Però io riporto questa conversazione "surreale" tra un cavaliere e la morte. (tratto dal film di Ingmar Bergman "il settimo sigillo")
Perchè? Beh ,innanzi tutto qyualcuno è riuscito ad esprimere con parole una sensazione molto strana, che coglie all'improvviso, uno stato d'animo che è difficile spiegare con parole coerenti.
sono convinta che dietro l'ateo si possono cogliere tutti i dubbi e la fragilità della nostra condizione di esseri umani. Sono ben lungi dal considerare l'ateo come una persona che ha fatto una scelta "di comodo":in modo che non avendo nessuna religione a cui obbedire può essere libertino, malvagio, egoista.
Anche io ho attraversato una crisi del genere...e parlandone con altri mi sono resa conto che alla fine tutti ci facciamo le stesse domande.
E cercare le risposte è difficile, può richiedere anche tutta la vita.
Non credo che semplicemente "conoscendo una religione la si può seguire. Ci vuole un altro passo...che purtroppo non dipende dalla nostra volontà. Deve scattare qualcosa dentro noi stessi. Per cui all'improvviso ci rendiamo conto che percepiamo Dio, che c'è: lo sentiamo, ne siamo certi. E' una cosa paragonabile ad un salto nel buio (nel senso che abbandoniamo l'uso della nostra razionalità).
Per questo il cavaliere dice: "E' l'ignoto che mi atterrisce".

Chi riesce a credere, spontaneamente, col cuore, è incredibilmente fortunato, perchè non ha questo Vuoto che lo perseguita.

_________________
-Maria-
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14953
Residenza: Madhhab: Hanafi-Deobandi

MessaggioInviato: Lun Apr 28, 2008 6:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

MusicaClassica ha scritto:
" Vorrei confessarmi ma non ne sono capace. E questo perchè il mio cuore è vuoto, è vuoto come uno specchio che sono costretto a fissare: mi ci vedo riflesso e provo soltanto disgusto e paura. Vi leggo indifferenza verso il prossimo, verso tutti i miei irriconoscibili simili, vi scorgo immagini di incubo, nate dai miei sogni e dalle mie fantasie."

"Non credi che sarebbe meglio morire?"

"E' vero!"

"Perchè non smetti di lottare?"

"E' l'ignoto che mi atterrisce."

"Il terrore è figlio del buio"

"Sì è possibile sapere, ma perchè, perchè non è possibile cogliere Dio coi propri sensi? Per quale ragione si nasconde tra mille e mille preghiere e promesse sussurrate e incomprensibili miracoli...perchè io dovrei avere fede nella fede degli altri? E cosa sarà di coloro i quali, non sono capaci nè vogliono avere fede? perchè non posso uccidere dio in me stesso? Perchè continua a vivere in me sia pure in modo vergognoso e umiliante anche se io lo maledico e voglio strapparlo dal mio cuore? E perchè -nonostante tutto- Egli continua ad essere uno struggente richiamo di cui non riesco a liberarmi? Io voglio sapere, senza fede ,senza ipotesi, io voglio la certezza. Voglio che Iddio mi tenda la mano e scopra il suo volto nascosto e voglio che mi parli."

"Il suo silenzio non ti parla?"

"Lo chiamo e lo invoco. E se Egli non risponde io penso che non esiste"

"Forse è così ,forse non esiste"

"Allora la vita non è che un vuoto senza fine. Nessuno può vivere sapendo di dover morire un giorno come cadendo nel nulla e senza speranza?"

"Molta gente non pensa nè alla morte nè alla vanità delle cose"

"Ma verrà il giorno in cui si troveranno all'estremo limite della vita. Dovrebbero intagliare nella loro paura un'immagine alla quale dare poi il nome di Dio."

:!: Lo so, questo non sembra proprio un forum di cinefili. Però io riporto questa conversazione "surreale" tra un cavaliere e la morte. (tratto dal film di Ingmar Bergman "il settimo sigillo")
Perchè? Beh ,innanzi tutto qyualcuno è riuscito ad esprimere con parole una sensazione molto strana, che coglie all'improvviso, uno stato d'animo che è difficile spiegare con parole coerenti.
sono convinta che dietro l'ateo si possono cogliere tutti i dubbi e la fragilità della nostra condizione di esseri umani. Sono ben lungi dal considerare l'ateo come una persona che ha fatto una scelta "di comodo":in modo che non avendo nessuna religione a cui obbedire può essere libertino, malvagio, egoista.
Anche io ho attraversato una crisi del genere...e parlandone con altri mi sono resa conto che alla fine tutti ci facciamo le stesse domande.
E cercare le risposte è difficile, può richiedere anche tutta la vita.
Non credo che semplicemente "conoscendo una religione la si può seguire. Ci vuole un altro passo...che purtroppo non dipende dalla nostra volontà. Deve scattare qualcosa dentro noi stessi. Per cui all'improvviso ci rendiamo conto che percepiamo Dio, che c'è: lo sentiamo, ne siamo certi. E' una cosa paragonabile ad un salto nel buio (nel senso che abbandoniamo l'uso della nostra razionalità).
Per questo il cavaliere dice: "E' l'ignoto che mi atterrisce".

Chi riesce a credere, spontaneamente, col cuore, è incredibilmente fortunato, perchè non ha questo Vuoto che lo perseguita.


Trovo il dialogo molto significativo.

Di fatto, se non si riconosce l'esistenza di Dio, la vita è puro non-senso, puro vuoto: l'unico esito possibile è un radicale "pessimismo cosmico", ma non tutti gli atei se ne rendono conto e sono coerenti in questo.

Non sono però d'accordo sull'ultima parte, che può valere per il cristianesimo, ma non per l'Islam: per noi musulmani non è questione di "fede cieca" (la quale piuttosto si richiede nei diversi "misteri della fede" cristiani, per definizione in-conoscibili e non comprendibili): la fede è accompagnata dall'intelletto, e dai segni.

Lo preciso perchè è un punto che sento spesso, ma è sbagliato ridurre l'Islam ad un mero fideismo "d'intuito", magari "sentimentale", "di trasporto", quando invece Dio nel Corano richiama moltissime volte a "comprendere", a "ragionare" sui Suoi segni nel creato, e così via.

Detto questo, grazie a Dio ti chiedi il senso della nostra vita.
E' un problema che oggigiorno molti nemmeno si pongono, limitandosi a perpetuare la routine quotidiana all'insegna di un vuoto "produci-consuma-crepa".
Chiedi a Dio di guidarti e farti comprendere, con sincerità d'intenzione, e Lui ti mostrerà la strada.

Pace su chi segue la Guida,
'umar andrea

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di Sufi Aqa il Mar Apr 29, 2008 10:21 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Musàfir
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 16/01/08 19:04
Messaggi: 335

MessaggioInviato: Mar Apr 29, 2008 8:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

MusicaClassica ha scritto:
"

Anche io ho attraversato una crisi del genere...e parlandone con altri mi sono resa conto che alla fine tutti ci facciamo le stesse domande.
E cercare le risposte è difficile, può richiedere anche tutta la vita.


Gentile Musica Classica
un saluto di pace a te

Alle famose domande esistenziali:
da dove vengo?
perchè sono qui?
dove andrò?

Dio l'Altissimo, Gloria a Lui, ci ha dato una risposta chiara:

«E non ho creato i jinn e gli uomini se non affinché Mi adorino (illâ li-ya‘budûn) : e non chiedo loro provvidenza alcuna, né chiedo loro che Mi nutrano. Invero Dio è Colui che tutto provvede, Colui che è dotato di forza saldissima» Corano 51, 56-58

Ho pensato di segnalarti questo versetto coranico per tua meditazione in questa tua fase di ricerca spirituale con l'augurio che le parole di Dio ti entrino nel cuore e lo aprano a Lui , a Dio piacendo.

Lode a Dio il Signore dei mondi
Umar al faqir

_________________
" O uomini, voi siete i poveri (fuqarà) i bisognosi di Dio, mentre Allàh è il Ricco (Al-Ghanì) Colui che è sufficiente a Se stesso, il Degno di lode." (Corano 35,15)
Top
Profilo Invia messaggio privato
pensosa
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 29/01/08 19:04
Messaggi: 322

MessaggioInviato: Mer Apr 30, 2008 11:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

MusicaClassica ha scritto:
" Vorrei confessarmi ma non ne sono capace. E questo perchè il mio cuore è vuoto, è vuoto come uno specchio che sono costretto a fissare: mi ci vedo riflesso e provo soltanto disgusto e paura. Vi leggo indifferenza verso il prossimo, verso tutti i miei irriconoscibili simili, vi scorgo immagini di incubo, nate dai miei sogni e dalle mie fantasie."

"Non credi che sarebbe meglio morire?"

"E' vero!"

"Perchè non smetti di lottare?"

"E' l'ignoto che mi atterrisce."

"Il terrore è figlio del buio"

"Sì è possibile sapere, ma perchè, perchè non è possibile cogliere Dio coi propri sensi? Per quale ragione si nasconde tra mille e mille preghiere e promesse sussurrate e incomprensibili miracoli...perchè io dovrei avere fede nella fede degli altri? E cosa sarà di coloro i quali, non sono capaci nè vogliono avere fede? perchè non posso uccidere dio in me stesso? Perchè continua a vivere in me sia pure in modo vergognoso e umiliante anche se io lo maledico e voglio strapparlo dal mio cuore? E perchè -nonostante tutto- Egli continua ad essere uno struggente richiamo di cui non riesco a liberarmi? Io voglio sapere, senza fede ,senza ipotesi, io voglio la certezza. Voglio che Iddio mi tenda la mano e scopra il suo volto nascosto e voglio che mi parli."

"Il suo silenzio non ti parla?"

"Lo chiamo e lo invoco. E se Egli non risponde io penso che non esiste"

"Forse è così ,forse non esiste"

"Allora la vita non è che un vuoto senza fine. Nessuno può vivere sapendo di dover morire un giorno come cadendo nel nulla e senza speranza?"

"Molta gente non pensa nè alla morte nè alla vanità delle cose"

"Ma verrà il giorno in cui si troveranno all'estremo limite della vita. Dovrebbero intagliare nella loro paura un'immagine alla quale dare poi il nome di Dio."

:!: Lo so, questo non sembra proprio un forum di cinefili. Però io riporto questa conversazione "surreale" tra un cavaliere e la morte. (tratto dal film di Ingmar Bergman "il settimo sigillo")
Perchè? Beh ,innanzi tutto qyualcuno è riuscito ad esprimere con parole una sensazione molto strana, che coglie all'improvviso, uno stato d'animo che è difficile spiegare con parole coerenti.
sono convinta che dietro l'ateo si possono cogliere tutti i dubbi e la fragilità della nostra condizione di esseri umani. Sono ben lungi dal considerare l'ateo come una persona che ha fatto una scelta "di comodo":in modo che non avendo nessuna religione a cui obbedire può essere libertino, malvagio, egoista.
Anche io ho attraversato una crisi del genere...e parlandone con altri mi sono resa conto che alla fine tutti ci facciamo le stesse domande.
E cercare le risposte è difficile, può richiedere anche tutta la vita.
Non credo che semplicemente "conoscendo una religione la si può seguire. Ci vuole un altro passo...che purtroppo non dipende dalla nostra volontà. Deve scattare qualcosa dentro noi stessi. Per cui all'improvviso ci rendiamo conto che percepiamo Dio, che c'è: lo sentiamo, ne siamo certi. E' una cosa paragonabile ad un salto nel buio (nel senso che abbandoniamo l'uso della nostra razionalità).
Per questo il cavaliere dice: "E' l'ignoto che mi atterrisce".

Chi riesce a credere, spontaneamente, col cuore, è incredibilmente fortunato, perchè non ha questo Vuoto che lo perseguita.


Gentile Musica Classica,
chi può, per volere di Dio, credere, crederà, poichè Dio lo farà certamente arrivare a Lui, anche attraverso le vie più impensabili. Prove o non prove.

Chi non può, per volere di Dio, credere, non crederà, prove o non prove.

A cosa servono allore le prove? :)

Dalla Sura II del Qur'an Al Karim:
6. In verità [per] quelli che non credono, non fa differenza che tu li avverta oppure no: non crederanno.

7. Allah ha posto un sigillo sui loro cuori e sulle loro orecchie e sui loro occhi c'è un velo; avranno un castigo immenso.



Ad ogni modo, non si può iniziare a credere se non si cerca Dio e se non si conosce la Sua Parola.
Se facciamo un passo verso di Lui, Lui ne farà molti di più verso di noi....ma almeno il primo passo va fatto :)

A mio avviso, le argomentazioni logico-razionali per provare l'esistenza di Dio non hanno alcun senso, poichè la Fede non è un sillogismo, bensì una luce che Iddio ha riposto nel Cuore.

Un saluto di pace!


L'ultima modifica di pensosa il Gio Gen 07, 2010 4:59 pm, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
MusicaClassica
Affezionato
Affezionato


Registrato: 20/04/08 10:28
Messaggi: 47
Residenza: Napoli

MessaggioInviato: Gio Mag 01, 2008 5:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Innanzi tutto buon primo maggio!Rispondo a pensosa ( 8) )

convengo con te che la razionalità porta a ben poco. La scolastica con tutte le sue prove ontologiche non sono che un inutile e complicato bisticcio di parole.
E hanno fatto di peggio i matematici. (vedi Russel e Godel: mi risultano incomprensibili).

A presto!

_________________
-Maria-
Top
Profilo Invia messaggio privato
assad
Disattivato
Disattivato


Registrato: 08/10/08 22:47
Messaggi: 192

MessaggioInviato: Dom Mag 03, 2009 1:29 am    Oggetto: Rispondi citando

Salaam aleikum

ma guarda un po, il discorso che ho sempre fatto io, lo stesso discorso.

Io credo, se anche Dio non esistesse (cosa che reputo impossibile) in ogni caso la mia vita sarà stata degna e buona, e non avrò niente da rimproverarmi.

Perchè credo?

Perchè sono un anima semplice, e mi basta guardare il cielo, una spiga di grano, un fiore: quando uno scienziato ateo mi riprodurrà un cielo, una spiga di grano, un fiore, forse potrò avere dubbi ma inshallah sarà difficile comunque che ne abbia.

Nessuno, se non Allah subhana wa'taala può rifare un cielo, le stelle, una spiga di grano, un filo d'erba, una formica, un ape, un gatto.

Ma per Lui "questo è facile"

_________________
Saad

"Se scartiamo l'impossibile, ciò che rimane, sebbene improbabile, deve essere la verità" (S. Holmes)
Top
Profilo Invia messaggio privato
delcorsaro
Bannato
Bannato


Registrato: 16/12/07 18:57
Messaggi: 446

MessaggioInviato: Dom Mag 03, 2009 11:20 am    Oggetto: bismilLàh Rispondi citando

assalama

mi piace sentire questi discorsi perchè sono il punto principale per cui avendo studiato quasi tutte le religioni (non approfonditamente ,ma nei loro punti principali) constatai che solo nel monoteismo ed in quello più puro cioè l'ultimo l'Islam, c'è ilDio da cui proveniamo e a cui dobbiamo voler pensare di tornare e quindi cercare di agire di conseguenza.

Se il capo di una ditta ti manda a fare commercio all'estero, non penso ti voglia rivedere dopo che sà che l'unica cosa che farai è fargli perdere ogni affare fino a volere il suo fallimento e quindi prima di tutto e solo il tuo , perchè Egli è padrone di inifinite fabbriche da quanto ricco è!!!
E' molto semplice, cosi' fà ilDio con noi!!! Ci manda in terra per fare il suo commercio e poi ci riprende e ci colma di guadagni oppure ci rigetta e ci dà castighi e ulteriori sofferenze.


L'intelletto non ha senso di essere, se non viene sfruttato per riconoscere la Sua Grandezza e Onnipotenza perchè sarebbe un voler interporre la propria peccando di superbia, verso gli altri e quindi poi verso ilDio Unico e Assoluto facendo peccati gravi connessi come il volergli associare qualcuno o qualcosa, negare la verità che ci ha mandato ecc...

Chi è capace di riconoscere le incredibili bellezze di tutto il creato, nella geologia, nella medicina, nelle scienze, nella natura stessa ecc. e per esempio riesce ad avere rispetto per un albero millenario e riesce a vedere la propria limitatezza di fronte i "segni" della grandezza del Dio è ovvio che potrà percepire che ci può essere un'ulteriore creazione, che è il Paradiso, dove ogni cosa è inimmaginabilmente ancora più bella e sublime e infinita, cosi' come vediamo anche brutture nefande in terra e in cielo cosi' possiamo percepire che ci può essere una ulteriore creazione di nefanda e terribile bruttura che si chiama Inferno ed inifnitamente più brutto e ad ognuno la propria decisione di credere oppure no e di adeguarsi a ciò!!!
E ad ognuno la propria religione!

Chi crede in questa ultima religione ha il primo e minimo sforzo di dire:

LA ILA Hà ILLA LàH , LA ILA Hà ILLA LàH , LA ILA Hà ILLA LàH

AstagfirulLàh

assalama
A.

_________________
Assalamu aleykom wà rahmatulLàh
A.

Subhanaka alLàhumma wà bihamdik ashadùanLà ilahà ilLa Anta, astgagfiruka wà atubù ilehik.
O Signore Lodato testimonio che non c'è altro Dio che Tè , a Tè chiedo perdono e a Tè ritorno pentito.

Allàh Taala , dice: Gareggiate nel bene ovunque voi siate, Allah vi riunirà tutti. In verità Allah è Onnipotente.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
teo
Affezionatissimo
Affezionatissimo


Registrato: 04/09/12 09:57
Messaggi: 70
Residenza: Italia

MessaggioInviato: Mar Feb 18, 2014 2:31 pm    Oggetto: Re: Ad un ateo Rispondi citando

'Umar Kalabristani ha scritto:
Traduco da:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Shaykh Faraz Rabbani riporta questa storia:

(Uno studente egiziando diplomato è seduto al tavolo di da`wah all'università di Toronto, quando un altro studente gli si avvicina..)

Ateo: "Io non credo in dio".

Studente egiziano "Io non credo nel dio in cui tu non credi, ma credo in un Dio che tu non conosci"


ti prego umar parlami dei segni..
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1192

MessaggioInviato: Mar Feb 18, 2014 3:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
ti prego umar parlami dei segni..


Personalmente penso che non si possano e non si debbano spiegare.
Sarebbe dannoso e improduttivo "despiritualizzante". È qualcosa di soggetivo, personale; folgorazioni da Allah l'Altissimo che coinvolgono mente e cuore.

Il consiglio è: sottomissione e ubbidienza ad Allah Signore dei mondi

«Ci sono luci alle quali è permesso arrivare e luci alle quali è permesso entrare; talvolta le luci giungono a te e trovano il cuore carico delle immagini delle creature: allora ritornano là donde sono scese. Svuota il tuo cuore dalle altre cose, e lo riempirà delle conoscenze e dei segreti»

Ps: ti prego/ti adoro sono probiti per un musulmano da rivolgere a creature.
Ci sottomettiamo solo al Creatore

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Dhakir13
Utente Senior
Utente Senior


Registrato: 24/12/12 11:58
Messaggi: 1192

MessaggioInviato: Mar Feb 18, 2014 4:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Abu Huraira (DCL) riporta che il Messaggero di Dio (SLPBD) ha detto: Allah Onnipotente ha detto: chi mostra ostilità verso un mio prediletto, sappia che io sarò in guerra contro di lui. Affinché il mio servo si avvicini a me, nulla mi è più gradito di quanto gli ho prescritto. Con le sue pratiche supererogatorie egli si avvicina ancor più a me, al punto che io lo amo. E se io lo amo, io sono il suo orecchio con il quale egli sente, il suo occhio con il quale egli vede, la sua mano con la quale egli lavora e il suo piede con il quale egli cammina. Se egli mi chiedesse qualcosa, io gliela darei, e se egli cercasse la mia protezione, io certamente gliela darei. Hadith riferito da al-Bukhari.

_________________
La ilaha illaLah Muhammad Rasulu Lah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Zeno
Bannato
Bannato


Registrato: 11/10/14 04:02
Messaggi: 33

MessaggioInviato: Sab Ott 11, 2014 11:58 am    Oggetto: Rispondi citando

Gli atei sono molto mal visti da quasi tutti i credenti, ma come sta scritto anche nel Corano se si è atei è per volontà di Dio stesso che poi punirà coloro sui quali ha posto un sigillo.....

Se mi rifiutassi d'insegnare a leggere a un analfabeta dopo avrei il diritto di punirlo perché è analfabeta?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sufi Aqa
Amministratore - خادم
Amministratore - خادم


Registrato: 29/03/07 21:20
Messaggi: 14953
Residenza: Madhhab: Hanafi-Deobandi

MessaggioInviato: Lun Ott 13, 2014 4:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

Zeno ha scritto:
Gli atei sono molto mal visti da quasi tutti i credenti, ma come sta scritto anche nel Corano se si è atei è per volontà di Dio stesso che poi punirà coloro sui quali ha posto un sigillo.....

Se mi rifiutassi d'insegnare a leggere a un analfabeta dopo avrei il diritto di punirlo perché è analfabeta?


Ma un po' di fantasia no? Sono anni che ponete sempre le stesse pseudo-obiezioni dall'''abbecedario del missionario / polemista anti-islamico''!..

Su alcuni passi della Sura Al-Baqara e predestinazione -

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Blog in italiano:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ottima applicazione per gli orari della preghiera:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Rapporti con Altre Religioni e Ideologie, Confutazioni, etc. Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 9.361